2005, Rete più asiatica che americana

Le cifre di IDC parlano chiaro: entro quattro anni il numero di utenti Internet statunitensi sarà inferiore al numero di utenti asiatici. E il Giappone è escluso dal conteggio


New York (USA) – Che la Internet asiatica sia in fase di piena espansione è cosa nota, basta guardare quello che succede con i domini Internet nelle lingue della regione, ma che il numero di utenti Internet dell’area sarà superiore a quello degli utenti statunitensi in soli quattro anni è una novità.

Le cifre di questo sorpasso, atteso per il 2005, le ha fornite IDC, autorevole osservatorio, che ha sottolineato di non aver incluso nei suoi calcoli i numeri del Giappone, paese dove Internet è già oggi in una fase avanzata di diffusione, in virtù soprattutto del successo dei servizi di Internet wireless.

Secondo IDC, gli utenti dell’Asia-Pacifico che a fine del 2000 hanno toccato quota 64 milioni di “unità”, entro il 2005 saranno 240 milioni di persone. Il numero sarà superiore a quello degli utenti americani, nonostante un enorme divario nella percentuale di accessi disponibili alla popolazione: se negli USA il 76 per cento degli abitanti disporrà di un accesso alla Rete, in Asia solo il 9 per cento della popolazione sarà “connesso”.

Proprio come in Giappone, anche nel resto della regione, secondo IDC, un ruolo determinante sarà giocato dai device di accesso wireless, i “telefonini intelligenti” capaci di sfruttare servizi Internet. Non è una novità, peraltro, che proprio in quella regione si trovi un quarto degli utenti di telefonia mobile al mondo.

Secondo IDC, entro il 2004 saranno 366 milioni gli utenti di servizi mobili e il 40 per cento di questi utilizzerà servizi Internet.

Uno sviluppo così consistente porterà anche al decollo, sempre secondo IDC, di una economia legata al commercio elettronico che toccherà tutta l’area e che raggiungerà cifre da capogiro, pari a 36 miliardi di dollari nel 2004 e, calcolando tutte le entrate dell’ecommerce asiatico, i 600 miliardi di dollari nel 2005.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Potresti *.*(= antivirus totale) spiegarti meglio?
    Usi per caso windows 95?Che programma di posta elettronica usi?Outlook, mi sembra, che dia solo lapossibilità di spedire email solo testo...e che non dia la possibilità di ricevere email solo testo...Molte grazie!
  • Anonimo scrive:
    Un Corso accelerato agli operatori no ?
    Non capisco come mai,visto che il virus viene attivato solo aprendo l'allegato all'email,le aziende invece di spendere milioni per antivirus, non insegnino ai propri impiegati, operatori e manager varie, la prima regola per poter leggere in sicurezza le email... Ovvero... Non aprire quell'allegato!!!Mha...Misteri delle aziende e degli enti pubblici...
  • Anonimo scrive:
    Il VERO !!!! Antivirus totale.
    L'antivirus totale esiste eccome che esiste.Si chiama uninstaller e serve a rimuovere outlook dal computer.Al suo posto installa Eudora ed il gioco è fatto.Non ditemi che non lo sa nessuno perchè non ci credo.
  • Anonimo scrive:
    :) --
    non posso trattenere un sorriso
  • Anonimo scrive:
    Sono anni che ho l'antivirus totale..
    Mail client settato in modalita' "passiva" (modalita' text-only), no-Java, no anteprima degli allegati, buon antivirus in background..Sono anni che non m'infetto con email-virus e non li trasmetto.Incredibile eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono anni che ho l'antivirus totale..
      Mio suocero di 80 anni ne ha uno ancora migliore. Non ha il PC. E sono ottant'anni che non si becca un virus. Incredibile eh?- Scritto da: *.*
      Mail client settato in modalita' "passiva"
      (modalita' text-only), no-Java, no anteprima
      degli allegati, buon antivirus in
      background..
      Sono anni che non m'infetto con email-virus
      e non li trasmetto.
      Incredibile eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono anni che ho l'antivirus totale..
        - Scritto da: Pix
        Mio suocero di 80 anni ne ha uno ancora
        migliore. Non ha il PC. E sono ottant'anni
        che non si becca un virus. Incredibile eh?Mai preso nanche un raffreddore???Scherzi a parte, secondo me qui si sta facendoun pò di confusione, mi spiego meglio.Definire "pezzi di codice" come ILoveYou o Hybris dei Virus (con la V maiuscola) è una boiata pazzesca. Questi programmi sono tutt'al più delle buone applicazioni di "social engineering".Infatti non usano delle sezioni di codice scritte ad arte per autoeseguirsi e replicarsi all' inasputa dell' utente, ma semplicemente, sfruttano un "ignoranza" che a quanto pare è molto diffusa; in particolar modo per hybris che si diffonde come una mail anonima senza subject e senza alcuna frase nel "corpo" della mail stessa, solo con un allegato che quando va bene si chiama "sex.exe" o "teen.exe" altrimenti cose tipo "chjhk.exe". Se ti arriva un' email così e tu esegui l'allegato, caro mio, la patch la M$ te la deve fare al cervello non al programma che usi per scaricare la posta. E qesta è anche la dimostrazione che gli AV attuali funzionano benissimo. Come mai virus come CIH, tanto per fare un nome, che si autoreplicano e "attaccano" agli eseguibili senza intervento di nessuno non si diffondono come hybris o ILoveYou?Basterebbe poco, un utente trova un programmino interessante in rete, lo scarica per provarlo... bello! Lo mando anche a Tizio; Intanto il file è stato infettato durante la sua esecuzione, ora lo "zippa" e lo spedisce all'amico...
Chiudi i commenti