2010, penetrazione del broad band italiano al 70%

Lo promette Ruggiero (Telecom): si parte dalla Valle d'Aosta con un processo di allargamento che riguarderà via via l'intero territorio italiano. Una espansione che seguirà quella dei contenuti venduti e fruiti via Internet

Aosta – La penetrazione degli accessi in banda larga raggiungerà, nel 2010, il 70% delle linee telefoniche italiane . Questo il vaticinio espresso ieri da Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia , che commentava la firma del protocollo di intesa con la Regione Autonoma Valle d’Aosta per l’estensione del broad band nella regione.

“Oggi – ha precisato il manager – la penetrazione degli accessi alla banda larga raggiunge il 34% delle linee telefoniche italiane, ma secondo le previsioni tra il 2007 e il 2008 arriveremo al 50%, e nel 2010 al 70% (…) Alla fine del 2007 la banda larga toccherà 10 milioni di italiani, abbonati Telecom e non, con una velocità fino a 20 Mbps. Le prospettive di crescita sono enormi”.

“Nessuno avrebbe scommesso su un tale sviluppo della banda larga – ha aggiunto – che ha avuto una penetrazione sul mercato simile a quella della telefonia mobile. Per questo non si può più ragionare in termini di copertura solo parziale del territorio, l’obiettivo è di trasformare il digital divide in all digital in tutta Italia”.

“Banda larga significa non solo internet ma anche sviluppare i servizi”, sottolinea Ruggiero. E lo sviluppo partirà proprio dalla Vallée che, in virtù dell’accordo triennale siglato ieri con l’incumbent, si candida a diventare la prima regione italiana a dotarsi di “copertura integrale” di banda larga.

“Nei prossimi due anni – ha proseguito Ruggiero – con un importante programma di investimenti, colmeremo il gap ed elimineremo il digital divide nella regione alpina”. L’intesa definisce un piano di lavori che quantifica in un biennio il tempo in cui sarà possibile raggiungere con il broad band il 96% delle linee di telefonia fissa , allargandone la copertura alla totalità dei comuni della regione. Azienda e regione lavoreranno inoltre insieme per sviluppare “nuovi servizi di pubblica utilità e di e-government basati sulla rete a banda larga, in particolare nel settore sanitario e socio-assistenziale, nei trasporti, nella logistica, nella sicurezza delle persone e del territorio, nella formazione”.

Le dichiarazioni di Ruggiero, che fanno seguito alle promesse del Governo perché si arrivi ad una copertura broad band totale del territorio entro fine legislatura (2011), vengono lette in queste ore anche come un segnale importante per lo sviluppo italiano dei servizi di fornitura di contenuti via Internet. Un mercato esplosivo, come segnala l’ultimo rapporto della società di rilevazione eMarketer . Analizzando il mercato americano, gli esperti sostengono che nel 2010 i netizen statunitensi arriveranno a spendere 7,8 miliardi di dollari per acquistare film, video e musica, un balzo in avanti rispetto ai 2,4 miliardi registrati nel 2006.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Benjamin Franklin
    They who would give up an essential liberty for temporary security, deserve neither liberty or security.
  • Anonimo scrive:
    Quosque tandem...
    Quando di dice che le destre sono fasciste e le sinistre sono comuniste senza alcuan differenza (solo il colore) si capisce qual é il nostro destino. D'altra parte un gran numero di persone credono agli imbonitori che governano per il POPPOLO, per la GGENTE!ed intanto rubano i soldi, e vivono nel lusso.Spero che alla fine i supporters della rivoluzione proletaria, ce l'abbiano la loro rivoluzione... sono curioso di vedere come se la cavano (forse come Craxi).Con tutti gli ex-partigiani che ci sono in Italia, non vedo nessuno lottare per la libertá... ah giá, questa volta sono loro che hanno il potere...Saluti a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Manifesto del Ministero della Verità
    "La guerra è pace,la libertà è schiavitù,l'ignoranza è forza."
  • Anonimo scrive:
    non frequentate posti dove ci sono
    telecamere. se in quei quartieri avviene qualche fatto criminoso e stavate passeggiando tranquillamente nella zona diventate subito dei sospetti solo per essere stati ripresi da telecamere nella zona.Così potreste essere accusati di omicidio o di rapina anche se siete innocenti.
  • Anonimo scrive:
    e anche
    i figli degli uominiequilibriumfarenheit 451Judge Dredd (si, il fumetto originale)Nemico Pubblico e quel film con Mel Gibson superparanoico... la cosa strana è che sono sempre "ispirati" agli UK... strano eh? :)si ma l'australia non mi pare da meno
  • magobone scrive:
    La notizia è vecchia di tre anni
    Quei manifesti apparvero a Londra nel Dicembre del 2002, come documentato su questo sito: http://www.art-for-a-change.com/News/eyes.htm Stavolta Punto Informatico ha toppato... :)
  • Anonimo scrive:
    Londra, APPARVERO i manifesti previsti..
    Ragazzi la notizia e' vecchia!Perche' avete messo quel titolo???
  • Anonimo scrive:
    Sito di autistici bloccato
    Avrei voluto vedere cosa si diceva sul sito di Autistici, ma la protezione di navigazione delle biblioteche comunali blocca l'accesso con un"Reason: URL category 'Anonymous_Proxies' not allowed"Ah, come mi sento protetto e in buone mani...:-|
  • Anonimo scrive:
    Ma finiamola....
    con sto "governo democratico".ma dov'è tutta sta democrazia?quale potere vi sentite d'avere?datemi una risposta concreta, he non siano le solite "allora la cina", e "in altri tempi".Della cina sappiamo ciò che ci viene detto (e cmq è un altra realtà INDIPENDENTE dalla nostra -in questo discorso-), e i tempi sono cambiati, così com'è cambiato il modo di mettere sotto i popoli.-L'umanità sta distruggendo il pianeta (è cosa risaputa), ditemi il vostro potere per evitarlo.-I soldi che si pagano in tasse vanno a finire nelle tasche di gente come Tronchetti, e in altri mille ca..i, e si viene accusati di evadere le tasse.-il governo decide quello che ca..o vuole, e non potete farci niente.-l'america bombarda paesi per conservare il proprio stile di vita. "L'italia" li aiuta. Chi vi ha interpellato?Non voglio tirare in ballo storie di complotti ecc, o il giro di milioni di miliardi, o il potere dei pochi, ma anche con simili argomenti mi sa che non sarà facile rispondere alla domanda: che potere vi sentite d'avere, EFFETTIVAMENTE? (e non rispondetemi "il voto" perfavore, perchè se no vuol dire che stiamo su una diversa lunghezza d'onda).Abbiamo il potere di poter dire queste cose?oh, che bello! l'ho detto! sono libero!Tra cinquant'anni è prevista una catastrofe di immani proporzioni a livello planetario.L'inquinamento sta distruggendo tutto e non abbiamo un solo dito da poter muovere per cambiare le cose.ma posso dirlo!sono in un paese libero!w la democrazia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma finiamola....
      Hai perfettamente ragione.Se ci fai caso ci danno la libertà di parola, ma negandoci quella di essere informati le nostre saranno inevitabilmente parole a vanvera che non li infastidiranno mai e che non potranno perciò cambiare niente. Per questo te l'hanno concessa quella libertà!Si guardano bene dall'informarti, dall 11/9, alle scie chimiche, dal signoraggio bancario (la più grossa di tutte le fregature!) al TC e tutto il resto.
  • MeX scrive:
    il TELESCHERMO di Orwell
    ...le ricordate le pubblicità di un certo governo "FATTO" :) che dire... belli sti governi "liberali" di destra...
  • AnyFile scrive:
    Meglio non fare confronti con Italia
    Meglio non fare confronti con Italia ... ne usciremmo cn le corna rotte ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio non fare confronti con Italia
      - Scritto da: AnyFile
      Meglio non fare confronti con Italia ... ne
      usciremmo cn le corna rotte
      ...Finiamola di fare i provincialotti e facciamoli questi confronti... ogni volta che vedo una Ferrari battere un team inglese godo doppio :D :D :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Meglio non fare confronti con Italia


        Finiamola di fare i provincialotti e facciamoli
        questi confronti... ogni volta che vedo una
        Ferrari battere un team inglese godo doppio :D
        :D :D :D
        :D:'( ita G liani, ecco cos'è importante!che una latta che viaggia ai 300km/h arrivi prima ad un'insulsa gara,che una palla di gomma finisca su di una rete...:'(:'(:'(:'(
        • Anonimo scrive:
          Re: Meglio non fare confronti con Italia
          - Scritto da:



          Finiamola di fare i provincialotti e facciamoli

          questi confronti... ogni volta che vedo una

          Ferrari battere un team inglese godo doppio :D

          :D :D :D

          :D

          :'( ita G liani, ecco cos'è importante!
          che una latta che viaggia ai 300km/h arrivi prima
          ad un'insulsa
          gara,
          che una palla di gomma finisca su di una rete...

          :'(:'(:'(:'(Pssss per far andare quella macchina a 300 all'ora ci vuole un bagaglio tecnologico di cui i tuoi amici anglofoni si vantano da anni...Gli ita G liani son quelli che passano le giornate a far lagne denigrando il Paese in cui son nati e vivono.... per lo meno che se ne vadano a far lagne all'estero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio non fare confronti con Italia
            Per fare andare quella latta a 300 all'ora ci vogliono una manica di signorotti arricchiti con milioni e milioni di euro sfilati dalle tasche degli italiani grazie a monopoli economici, tenuti in piedi da una politica del condizionamento e del controllo.Nessuna latta rossa o palle di gomma salverà l'italia dal degrado sociale, poltico ed economico in cui si trova.Auguri a tutti
            Pssss per far andare quella macchina a 300
            all'ora ci vuole un bagaglio tecnologico di cui i
            tuoi amici anglofoni si vantano da
            anni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio non fare confronti con Italia
            - Scritto da:
            Per fare andare quella latta a 300 all'ora ci
            vogliono una manica di signorotti arricchiti con
            milioni e milioni di euro sfilati dalle tasche
            degli italiani grazie a monopoli economici,
            tenuti in piedi da una politica del
            condizionamento e del
            controllo.ergo piu' la latta va veloce e piu' gli italiani pagano per stronzate. Ma la borsa sale, ma quale borsa? la tua?
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio non fare confronti con Italia
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Per fare andare quella latta a 300 all'ora ci

            vogliono una manica di signorotti arricchiti con

            milioni e milioni di euro sfilati dalle tasche

            degli italiani grazie a monopoli economici,

            tenuti in piedi da una politica del

            condizionamento e del

            controllo.

            ergo piu' la latta va veloce e piu' gli italiani
            pagano per stronzate. Ma la borsa sale, ma quale
            borsa? la
            tua?Eccone un altro....
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio non fare confronti con Italia
            - Scritto da:
            Per fare andare quella latta a 300 all'ora ci
            vogliono una manica di signorotti arricchiti con
            milioni e milioni di euro sfilati dalle tasche
            degli italiani grazie a monopoli economici,
            tenuti in piedi da una politica del
            condizionamento e del
            controllo.
            Nessuna latta rossa o palle di gomma salverà
            l'italia dal degrado sociale, poltico ed
            economico in cui si
            trova.
            Auguri a tutti


            Pssss per far andare quella macchina a 300

            all'ora ci vuole un bagaglio tecnologico di cui
            i

            tuoi amici anglofoni si vantano da

            anni...
            Il gruppo Ferrari (assieme all' Alfa Romeo) ha salvato la FIAT dal fallimento, e quei "signorotti" danno da lavorare e mangiare a qualche milione di famiglie.Se poi vogliamo parlare di tecnologia è un modello a livello mondiale.Viva la Rossa e abbasso i disfattisti.
  • Anonimo scrive:
    L'occhio che tutto vede...
    sbaglio o le linee ricordano la raffigurazione dell'occhio di egizia memoria?
    • Anonimo scrive:
      Re: L'occhio che tutto vede...
      - Scritto da:
      sbaglio o le linee ricordano la raffigurazione
      dell'occhio di egizia memoria?le solite cazzate massoniche, il guaio e che molti nei posti che contano ci credono e le usano come messaggio subliminare e di riconoscimento.
  • Anonimo scrive:
    e questo sembrerebbe niente
    se si avverrasse anche questo: http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1692&parametro=esteriè proprio vero al peggio non c'è mai fine...ma prendiamoci anche le nostre responsabilità e colpe, noi aspettiamo lo svolgersi degli eventi, senza renderci conto che una volta avviati, questi, non ci sarà nulla da fare.Unica prevenzione possibile è scaraventarci ormai contro chi promuove tali azioni, anche perchè qualcosa mi dice che non è solo farina del suo sacco, ma di una forma di controllo che viene da qualcun altro ben più alto in grado...Di film che visualizzano un prossimo futuro, dove tutti sono contro tutti e le carceri sono piene di persone che hanno fatto reati solo per sopravvivere, già ce li hanno fatti vedere, solo che mentre noi li vediamo come un film, qualcuno ce li ha dati in pasto come biglietto da visita di quello che avverrà sul serio.E pensare che c'è chi per diventare famoso, fa anche la fila per stare dentro al "grande fratello".E' forse questo che voi volete? io NO.
    • Anonimo scrive:
      Re: e questo sembrerebbe niente

      ma prendiamoci anche le nostre responsabilita` e
      colpe,Tipo? Ce le elenchi?
      noi aspettiamo lo svolgersi degli eventi,
      senza renderci conto che una volta avviati,
      questi, non ci sara` nulla da
      fare.Voti un altro governo e la fai finita.Rovesci il governo armi in pugno.Ne hai sempre di cose da fare.
      Unica prevenzione possibile e` scaraventarci ormai
      contro chi promuove tali azioniOk trova chi ha fatto fare i manifesti, che mi ci scaravento contro.
      anche perche`
      qualcosa mi dice che non e` solo farina del suo
      sacco, ma di una forma di controllo che viene da
      qualcun altro ben piu` alto in
      grado...Con simili certezze, c'e' proprio da scaraventarsi.
      Di film che visualizzano un prossimo futuro, dove
      tutti sono contro tutti e le carceri sono piene
      di persone che hanno fatto reati solo per
      sopravvivere, gia` ce li hanno fatti vedere, solo
      che mentre noi li vediamo come un film, qualcunoChi?
      ce li ha dati in pasto come biglietto da visita
      di quello che avverra` sul serio.Nelle arti figurative e nella letteratura trovi tutto ed il contario di tutto. Vuoi forse dirci che arrivera' anche King Kong?Il futuro non e' scritto nelle sceneggiature dei film... casomai tra tanti temi, un autore prima o poi ci azzecca.
      E pensare che c'e` chi per diventare famoso, fa
      anche la fila per stare dentro al "grande
      fratello".E quindi? Chi ha manie di protagonismo e' essenzialmente sciocco e malvagio?Sono adulti, scelte loro, non mettono in pericolo la privacy di nessuno oltre alla propria.
      E' forse questo che voi volete? io NO.Bene, prendiamo atto che non ti piace il grande fratello e temi che il cinema sia presagio del futuro. E che dobbiamo scaraventarci.
      • Anonimo scrive:
        Re: e questo sembrerebbe niente
        - Scritto da: ...
        Nelle arti figurative e nella letteratura trovi
        tutto ed il contario di tutto.

        Vuoi forse dirci che arrivera' anche King Kong?
        Il futuro non e' scritto nelle sceneggiature dei
        film... casomai tra tanti temi, un autore prima o
        poi ci
        azzecca.Ti voglio citare una battuta del grande scrittore di SF Isaac Asimov:"La fantascienza nelle sue previsioni ha sempre sbagliato, quasi sempre per difetto."


        E pensare che c'e` chi per diventare famoso, fa

        anche la fila per stare dentro al "grande

        fratello".

        E quindi? Chi ha manie di protagonismo e'
        essenzialmente sciocco e
        malvagio?
        Sono adulti, scelte loro, non mettono in pericolo
        la privacy di nessuno oltre alla
        propria.
        Sbagliato: col fatto che rinunciano alla loro privacy e ne fanno uno spettacolo, trasmettono il falso messaggio che ciò sia cosa giusta. E questo lede tutti.

        E' forse questo che voi volete? io NO.

        Bene, prendiamo atto che non ti piace il grande
        fratello e temi che il cinema sia presagio del
        futuro. E che dobbiamo
        scaraventarci.Pensaci sopra.
  • Anonimo scrive:
    Ecco la spiegazione
    Premessa: "Punto Informatico, appaiono i soliti articoli" allarmanti non firmati, ovviamente, che riprendono un fatto pure vecchio (risale al 2002 infatti) per guadagnare un clic.Secondo me facendo cosi' si terrorizza solo la gente ("usa linux, e' bene, invece M$ e' male" oppure "povero hacker lo hanno messo in galera!dovrebbero dargli la laurea honoris causa"), ma evidentemente i clic devono essere davvero tanti e portare tanti bei quattrini (o dobloni o sbaglio???), e poi essere "kontro" e "anarchico" fa fare molti clic.DETTO QUESTO, la spiegazione a quel cartello e' molto semplice.Nei paesi anglosassoni, fa parte della loro cultura, sono molto comuni esternazioni, scritte, cartelli che tendano -secondo loro, poi non so se funzioni davvero- a terrorizzare ladri e criminali.Questo e' il fatto.Ne' di piu', ne' di meno.Basta andare in giro e trovi la pubblicita' contro i "benefits fraudsters", cioe' chi lavora ma dichiara di essere disoccupato per avere una sfilza di vantaggi (casa,mezzi,sconti) e soldi.Poi non sto qui a spiegare nel dettaglio, se una casa e' disabitata (...) la riempiono dentro di sbarre e diavolerie affinche' nessuno ci possa stare (per via di una legge tipo usucapione...), tappano tutte le finestre, e scrivono frasi di tutti i tipi e colori per dirti che non puoi entrare, che e' illegale entrare li dentro, che non devi entrare, che se entri arriva la polizia blablablabla, una carnevalata.Insomma, loro fanno cosi'.Pero' poi entri in supermercato e non c'e' un cancello, in teoria sei libero di uscire (se poi vuoi essere arrestato puoi anche tentare di rubare...), poi vai allo scaffale dove ci sono prodotti costosi, e c'e' il cartellino che ti dice che ci sono sistemi di allarme etc etc, ma quando vai alla cassa c'e' pure la cassa self service....e' semplicemente un fatto di cultura, paese che vai, usanze che trovi, e sinceramente preferisco questa cultura alla cultura MAFIOSA italiana che e' molto diffusa e cosi' ben radicata che in molti addirittura negano che ci sia.Fa semplicemente parte della loro cultura, quindi l'articolo di PI e' strumentalizzazione della paura della gente per fare uno "scoop" (di una notizia del 2002) alla moda.Inoltre, quella pubblicita' si trova sui display dei mezzi pubblici, e' una pubblicita' fatta dalla TFL quindi, che riguarda la sicurezza di chi usa i mezzi pubblici.Non vuoi andare in bus e metro? Arrangiati in altro modo.Mi rendo conto che per uno che vive in un paese diverso e venti anni (almeno) arretrato rispetto all'UK, rispetto a Londra, questo sia inconcepibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la spiegazione
      - Scritto da:
      Insomma, loro fanno cosi'.e come lo spieghi il polverone alzato proprio da loro ?
      Mi rendo conto che per uno che vive in un paese
      diverso e venti anni (almeno) arretrato rispetto
      all'UK, rispetto a Londra, questo sia
      inconcepibile.speriamo che la polizia italiana si sbrighi a sparare in testa ad un elettricista !
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la spiegazione
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        Insomma, loro fanno cosi'.

        e come lo spieghi il polverone alzato proprio da
        loro ?A te del tuo paese piace tutto?

        Mi rendo conto che per uno che vive in un paese

        diverso e venti anni (almeno) arretrato rispetto

        all'UK, rispetto a Londra, questo sia

        inconcepibile.

        speriamo che la polizia italiana si sbrighi a
        sparare in testa ad un elettricista !Nell'attesa godiamoci la mafia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la spiegazione
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:




          Insomma, loro fanno cosi'.



          e come lo spieghi il polverone alzato proprio da

          loro ?

          A te del tuo paese piace tutto?Siiiiii!!!!!!!



          Mi rendo conto che per uno che vive in un
          paese


          diverso e venti anni (almeno) arretrato
          rispetto


          all'UK, rispetto a Londra, questo sia


          inconcepibile.



          speriamo che la polizia italiana si sbrighi a

          sparare in testa ad un elettricista !

          Nell'attesa godiamoci la mafia.Preferiamo pizza e mandolino. :D :D :D :D :D Qualche altro stereotipo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:






            Insomma, loro fanno cosi'.





            e come lo spieghi il polverone alzato proprio
            da


            loro ?



            A te del tuo paese piace tutto?

            Siiiiii!!!!!!!Bugiardo.



            Mi rendo conto che per uno che vive in un

            paese



            diverso e venti anni (almeno) arretrato

            rispetto



            all'UK, rispetto a Londra, questo sia



            inconcepibile.





            speriamo che la polizia italiana si sbrighi a


            sparare in testa ad un elettricista !



            Nell'attesa godiamoci la mafia.

            Preferiamo pizza e mandolino. :D :D :D :D :D
            Qualche altro
            stereotipo?I morti per mafia non sono uno stereotipo, sono una cosa molto italiana. A Londra non li hanno.Ma a te piace tutto per cui ne sarai fiero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:








            Insomma, loro fanno cosi'.







            e come lo spieghi il polverone alzato
            proprio

            da



            loro ?





            A te del tuo paese piace tutto?



            Siiiiii!!!!!!!

            Bugiardo.Bugiardo sarai tu :-) A me dell'Italia e dell'italianità piace proprio TUTTO!!!!





            Mi rendo conto che per uno che vive in un


            paese




            diverso e venti anni (almeno) arretrato


            rispetto




            all'UK, rispetto a Londra, questo sia




            inconcepibile.







            speriamo che la polizia italiana si sbrighi
            a



            sparare in testa ad un elettricista !





            Nell'attesa godiamoci la mafia.



            Preferiamo pizza e mandolino. :D :D :D :D :D

            Qualche altro

            stereotipo?

            I morti per mafia non sono uno stereotipo, sono
            una cosa molto italiana. A Londra non li
            hanno.
            Ma a te piace tutto per cui ne sarai fiero.Ma finiscila e vai a guardarti i dati sulla criminalità inglese non son certo più confortanti e sono la giustificazione che usano per mettere telecamere ovunque.Se vuoi ti offriamo una pizza e un giro in gondola :) :) :) :) :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:
            Ma finiscila e vai a guardarti i dati sulla
            criminalità inglese non son certo più confortantisi ecco bravo, prendila con filosofia!ti garantisco che l'italia e' nella top ten di morti ammazzatie ti garantisco anche che nella tanto cattiva Londra dove ci sono tante telecamere, pedoni investiti sono praticamente zero, tutta un'altra concezione della vitache paese incivile!! si possono attraversare le strade!!!! INCREDIIBILE!!! E PENSA, NON HANNO NEANCHE IL BIDET'!! (questa e' la prima str*****a che viene sempre fuori in queste discussioni del cavolo, strano che non e' ancora venuto fuori hahahaha)
            e sono la giustificazione che usano per mettere
            telecamere
            ovunque.ma tu, cosa hai da nascondere?
            Se vuoi ti offriamo una pizza e un giro in
            gondola :) :) :) :)
            :)ah no guarda, so di tanta gente che vi tira picche una volta che sentono il prezzo ASSURDO del giretto in gondola ciccio
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:

            Nell'attesa godiamoci la mafia.

            Preferiamo pizza e mandolino. :D :D :D :D :D
            Qualche altro
            stereotipo?Ma quale stereotipo?Apri il giornale di oggi: http://snipurl.com/17cs9Ma di quale stereotipo parli?Questi sono fatti.Ancora io non capisco la fauna che popola questo forum: qualcuno si preoccupa di un tool che possa essere usato con cattive intenzioni per provocare danni informatici e giu' tutti ad urlare e a difendere questo e quel tool da veri hacker: "un coltello non e' un arma, dipende come lo si usa, giu' le mani dal tool XYZ"Pero' per le CCTV (che e' quello di cui si parla in quel vecchio cartello del 2002 preso dall'articolo come se fosse una novita'), le vorrete abbattere tutte perche' vi sentite spiati.Quindi la gente puo' andare in giro col coltello, pero' io non posso sperare che all'angolo ci sia una telecamera che riprenda la scena in caso in cui qualcuno cerchi di aggredirmi.In questo caso, CHISSA PER QUALE MOTIVO, la CCTV non dipende come la si usa, ma e' un'arma contro il POPOLO.La logica applicata in senso unico, non ha senso.CHISSA' PER QUALE MOTIVO.A questo punto il sospetto mi nasce spontaneo.Io preferisco che entro certi limiti, ci siano delle CCTV, cosi' se qualcuno mi aggredisce, si possono fare delle indagini (p.es. a Londra non e' difficile imbattersi in foto di gente ricercata che ha commesso crimini in autobus, foto riprese dalle telecamere negli autobus).Certa invece nel paese piu' avanzato e solare del mondo (AHAHAH!!!) inviperita come non mai, invece, che c'ha da nascondere?Ma restatevene in italia, paese fatto a forma e somiglianza di chi ci vive, come volevasi dimostrare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la spiegazione
      Che il nostro sia un Paese arretrato di vent'anni è tutto da discutere, di certo è un Paese di provinciali che arrivano a Londra vedono telecamere ovunque è dicono : accidenti sono vent'anni avanti.... A Londra c'hanno giusto la nebbia :D :D :D :D torna tra noi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la spiegazione

      Mi rendo conto che per uno che vive in un paese
      diverso e venti anni (almeno) arretrato rispetto
      all'UK, rispetto a Londra, questo sia
      inconcepibile.E' tanto inconcepibile che sarai frainteso ed insultato.E invece hai centrato, in pieno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la spiegazione
        - Scritto da:


        Mi rendo conto che per uno che vive in un paese

        diverso e venti anni (almeno) arretrato rispetto

        all'UK, rispetto a Londra, questo sia

        inconcepibile.

        E' tanto inconcepibile che sarai frainteso ed
        insultato.
        E invece hai centrato, in pieno.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) eccone un altro (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la spiegazione
          - Scritto da:

          - Scritto da:




          Mi rendo conto che per uno che vive in un
          paese


          diverso e venti anni (almeno) arretrato
          rispetto


          all'UK, rispetto a Londra, questo sia


          inconcepibile.



          E' tanto inconcepibile che sarai frainteso ed

          insultato.

          E invece hai centrato, in pieno.


          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) eccone
          un altro
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Si sono un altro, che per fortuna sua, vive all'estero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            Mi rendo conto che per uno che vive in un

            paese



            diverso e venti anni (almeno) arretrato

            rispetto



            all'UK, rispetto a Londra, questo sia



            inconcepibile.





            E' tanto inconcepibile che sarai frainteso ed


            insultato.


            E invece hai centrato, in pieno.





            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            eccone

            un altro

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Si sono un altro, che per fortuna sua, vive
            all'estero.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ancora tra noi ? Strano...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:








            Mi rendo conto che per uno che vive in un


            paese




            diverso e venti anni (almeno) arretrato


            rispetto




            all'UK, rispetto a Londra, questo sia




            inconcepibile.







            E' tanto inconcepibile che sarai frainteso
            ed



            insultato.



            E invece hai centrato, in pieno.








            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            eccone


            un altro


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Si sono un altro, che per fortuna sua, vive

            all'estero.

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ancora
            tra noi ? Strano..."noi"? Siete in tanti? Sai solo ridere come un povero troll, evidentemente si, siete in tanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione






            Si sono un altro, che per fortuna sua, vive


            all'estero.



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ancora

            tra noi ? Strano...

            "noi"? Siete in tanti? circa 60 milioni e ben orgogliosi d'essere Italiani.
            Sai solo ridere come un
            povero troll, evidentemente si, siete in
            tanti.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Si vede che la nebbia t'ha reso triste. In Italia abbiamo il sole e siamo un popolo solare. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:
            circa 60 milioni e ben orgogliosi d'essere
            Italiani.E' risaputo in tutto il mondo che gli italiani sono "self obsessed", non occorre che lo tu lo ribadisca.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Si vede
            che la nebbia t'ha reso triste. In Italia abbiamoMa che nebbia, i miti sono duri a morire... l' italia non ha un clima per niente particolare rispetto a tanti altri posti meijo attorno al mondo, con quelle estati torride e inverni rigidi quando piove per una settimana di fila hahaha si vede che non hai mai messo il naso fuori dal tuo orticello
            il sole e siamo un popolo solare.
            :)un popolo solare? hahahahaha!http://snipurl.com/17cs9
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            circa 60 milioni e ben orgogliosi d'essere

            Italiani.

            E' risaputo in tutto il mondo che gli italiani
            sono "self obsessed", Negli States lo chiamo orgoglio nazionale idem in GB , Francia, Germania etc....
            non occorre che lo tu lo
            ribadisca.Viva l'Italia e viva gli Italiani !!!! Quelli veri, quelli che tengono alto il nome del Paese in tutto il mondo.


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Si
            vede

            che la nebbia t'ha reso triste. In Italia
            abbiamo

            Ma che nebbia, i miti sono duri a morire... l'
            italia non ha un clima per niente particolare
            rispetto a tanti altri posti meijo attorno al
            mondo, con quelle estati torride e inverni rigidi
            quando piove per una settimana di fila hahaha si
            vede che non hai mai messo il naso fuori dal tuo
            orticelloBuaahhhhh e con questo il nostro globtrotter ha mostrato di non aver mai messo piede in GB (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ogni tanto metti il naso fuori di casa: in Italia l'inverno non è mai stato rigido nè le estati torride; vuoi un'estate torrida ? Va a Parigi; vuoi un inverno rigido ? Vai a Mosca o nel nord della Germania, poi ne riparliamo.


            il sole e siamo un popolo solare.

            :)

            un popolo solare? hahahahaha!Si solare !!!!!! Torna tra la nebbia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la spiegazione

      Pero' poi entri in supermercato e non c'e' un
      cancello, in teoria sei libero di uscire (se poi
      vuoi essere arrestato puoi anche tentare di
      rubare...), poi vai allo scaffale dove ci sono
      prodotti costosi, e c'e' il cartellino che ti
      dice che ci sono sistemi di allarme etc etc, ma
      quando vai alla cassa c'e' pure la cassa self
      service....Anche in italia ci sono le casse self service, e non ho visto grandi cancellate nei supermercati. Ma da quanto manchi dall'italia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la spiegazione
      Sono d'accordo con la tua visione della realta' dato che (suppongo) vivendo o avendo vissuto a Londra puoi testimoniare come stanno realmente le cose. Certo e' che gli UK sono il paese europeo in cui si nota + di tutti il controllo sulle masse (almeno a detta di molti amici di Londra), nelle universita' il controllo e' restrittissimo, come anche in molti altri luoghi pubblici. Io vivo nei Paesi Bassi, qui il reddito pro capite e' maggiore degli UK (senza nulla togliere), come anche lo Human Development Index: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_GDP_%28nominal%29_per_capitahttp://en.wikipedia.org/wiki/Human_Development_Indextuttavia non mi sento di giudicare ne gli UK ne l'Italia in fatto di arretratezza. Certo in Italia le cose sono diverse, ma 20 indietro e' una falsita'. Possiamo discuterne, ma non fare i bulli perche' siamo all'estero, non trovi ?saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la spiegazione
        - Scritto da:
        ...Certo e' che gli UK sono il paese europeo
        in cui si nota + di tutti il controllo sulle
        masse (almeno a detta di molti amici di Londra),non mi risulta, in UK la gente fa piu' o meno quello che vuole, la gente pare molto piu' libera che in italia (no, non fraintendere: l'UK e' un paese civile, in strada non si corre smodatamente, punto e basta)
        nelle universita' il controllo e' restrittissimo,non mi risulta proprio, in UK sono molto tranquilli, poi lasciamo perdere il corpo docente haha non ci son paragoni, certe cose le hanno sradicate categoricamente da tempo, non so se conosci il proverbiale pragmatismo inglese, mica italiani che finisce tutto a chiacchiere, tarallucci e vino
        tuttavia non mi sento di giudicare ne gli UK ne
        l'Italia in fatto di arretratezza. Certo in
        Italia le cose sono diverse, ma 20 indietro e'
        una falsita'. Possiamo discuterne, ma non fare i
        bulli perche' siamo all'estero, non trovi
        ?quale bullismo? ipocrisia direi!a me non pare il caso di scrivere un'articolo in puro stile punto-informatico terrorizzando la gente, sfruttando la paura del grande fratello, con una notizia VECCHIA DI 4 ANNI, e MISTIFICANDO LA REALTA', altro che bullismo, dato che ho la possibilita' di commentare una cosa che mi pare una grande IPOCRISIA, io commento!20 anni invece mi pare anche poco considerando le tempistiche italiane, 20 anni in italia non sono NIENTE, situazioni "temporanee" durano molto di piu', ma non ho la minima voglia e tempo di cominciare un discorso pro-contro estero-italia, il mio commento riguardava la notiziasono molto ipocriti, prima di andare a cercare il problema che non c'e' a Londra, cercate di risolvere i vostri di problemi, di problemi ce n'e' per tutti ma in italia ce ne sono davvero tanti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la spiegazione
      Quoto questo post. Sono stato a Londra diversi mesi negli ultimi 2 anni e devo dire che concepiscono in modo diverso la propaganda di questo tipo. Ad esempio a Milano non mi è mai capitato di vedere cartelli in metrò con scritto:- hai uno smartphone? Non tenerlo in bella vista e i ladri non te lo ruberanno.- altri già citati nel post a cui sto rispondendo.Comunque non ho mai sentito una grossa pressione o un grosso controllo a Londra, ci sono stato pure per 3 settimane 1 anno fa, dal 9 Luglio, giorno successivo agli attentati e devo dire che rispetto all'esperienza in USA le "guardie" mantenevano sempre una cosa fondamentale: il rispetto per le persone.Mentre in USA alle dogane ti trattano come un cane, a Londra mi hanno sempre rispettato al 100%, chiedendomi gentilmente di mostrare il contenuto della valigetta, ecc...non mi hanno controllato il notebook, puoi andare in giro senza documenti di identità...insomma non mi pare proprio una città oppressiva.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la spiegazione
        Londra è piena di telecamere e la vigilanza è oppressiva. Il terrorismo è diventata una bellissima scusa per scatenare chi da tempo voleva mettere su questo simpatico controllo globale. Vivere in una città in cui le telecamere ti sorvegliano da mattina a sera non è normale. E non mi venite a dire che migliora la sicurezza perchè i fatti han dimostrato che non è vero.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la spiegazione
          - Scritto da:
          Londra è piena di telecamere e la vigilanza è
          oppressiva.No, ci sono molte telecamere ma come faccia ad essere ossessiva una telecamera non lo capisco proprio, ANZI, il materiale del CCTV e' utilizzato spesso per indagini in casi che finiscono nella cronaca, come un omicidio recentemente, nonostante all'omicida converrebbe che non ci fossero telecamere cosi' da poter agire indisturbato.Londra non e' US, quindi nessuno ti torturera' con i tazer e compagnia bella, anzi, la maggior parte dei poliziotti vanno in giro non armati.Londra non e' italia: l'uso delle informazioni delle telecamere non e' concesso all'amico dell'operatore, al cuggino, al cuggino dell'amico, e se dovesse succedere ti garantisco che fanno piazza pulita (mica come il caso ustica che non hanno ancora preso nessuno.....).Fino ad ora c'e' gente che non ha la carta d'identita', c'e' gente che entro certi limiti puo' avere piu' di una identita' (non conosco nel dettaglio, ma i difensori delle liberta' e degli hacker dovrebbero essere contenti no?), non devi andare in giro con un documento.Cosa c'e' di oppressivo? Sei tu ad essere opprimente con la tua MISTIFICAZIONE della realta'!
          Il terrorismo è diventata una
          bellissima scusa per scatenare chi da tempo
          voleva mettere su questo simpatico controllo
          globale.Grande fratello e' diventata una bellissima scusa per scrivere articoli da urlo e per unirci tutti in coro "quanto cattivi sono a londra e quanto siamo belli e bravi noi"e tu a tirare in ballo le povere vittime degli attentati nella metro sei uno SCIACALLO
          Vivere in una città in cui le telecamere
          ti sorvegliano da mattina a sera non è normale. EAh perche' in italia non ci sarebbero telecamere?io fossi in te sarei preoccupato di chi ha accesso ai dati raccolti dalle telecamere, perche' sai come funzionano le cose nella gabbia dorata italia? lo sanno tutti, anche all'estero, te lo devo spiegare?
          non mi venite a dire che migliora la sicurezza
          perchè i fatti han dimostrato che non è
          vero.Ci son cascato, sei un troll.I fatti comunque sono che le telecamere no son messe li per bel vedere, servono sia da deterrente che da vero e proprio metodo per raccogliere provere da usare in indagini e tribunali.Leggiti i quotidiani inglesi prima di dire scemenze.Londra e' una citta' dove l'hanno scorso per un periodo hanno avuto un aumento vertiginoso degli ONE MAN ATTACK, poche chiacchiere: c'e' un problema, si sono organizzati e l'hanno risolto, mica come in sud italia..... fatti fatti, hey ma quanto luccica quell'oro? dev'essere accecante....eh si, certo, ci fate proprio una bella figura a disquisire di presunti manifesti grande fratello quando come qualcuno ha gia' spiegato, e qualcuno ha confermato, e' semplicemente un fatto di CULTURA, nei paesi anglosassoni si fa cosi'.Nei bar trovi sotto i tavolini il gancio per mettere la borsa, a volte trovi cartelli alle pareti, o sui tavoli, che sembrano quasi una presa per i fondelli con slogan tipo "bello il tuo telefonino ma non farlo vedere troppo prima che finisca in un'altra tasca" (vado a memoria.... chi realmente interessato vada su google e parta da MET POLICE), e' una questione di CULTURA, non e' grande fratello, E' CULTURA.Sai com'e', anche la mafia che c'e' in italia e' un fatto di cultura, per quello non si riesce ad eradicare, ma vuoi mettere?CHIACCHIERE CHIACCHIERE!!!Ma preoccupatevi dei reali problemi vostri va invece di andare a cercare i vostri spettri all'estero!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la spiegazione
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Londra è piena di telecamere e la vigilanza è

            oppressiva.

            No, ci sono molte telecamere ma come faccia ad
            essere ossessiva una telecamera non lo capisco
            proprio, ANZI, il materiale del CCTV e'
            utilizzato spesso per indagini in casi che
            finiscono nella cronaca, come un omicidio
            recentemente, nonostante all'omicida converrebbe
            che non ci fossero telecamere cosi' da poter
            agire
            indisturbato.

            Londra non e' US, quindi nessuno ti torturera'
            con i tazer e compagnia bella, anzi, la maggior
            parte dei poliziotti vanno in giro non
            armati.

            Londra non e' italia: l'uso delle informazioni
            delle telecamere non e' concesso all'amico
            dell'operatore, al cuggino, al cuggino
            dell'amico, e se dovesse succedere ti garantisco
            che fanno piazza pulita (mica come il caso ustica
            che non hanno ancora preso
            nessuno.....).

            Fino ad ora c'e' gente che non ha la carta
            d'identita', c'e' gente che entro certi limiti
            puo' avere piu' di una identita' (non conosco nel
            dettaglio, ma i difensori delle liberta' e degli
            hacker dovrebbero essere contenti no?), non devi
            andare in giro con un
            documento.

            Cosa c'e' di oppressivo? Sei tu ad essere
            opprimente con la tua MISTIFICAZIONE della
            realta'!


            Il terrorismo è diventata una

            bellissima scusa per scatenare chi da tempo

            voleva mettere su questo simpatico controllo

            globale.

            Grande fratello e' diventata una bellissima scusa
            per scrivere articoli da urlo e per unirci tutti
            in coro "quanto cattivi sono a londra e quanto
            siamo belli e bravi
            noi"

            e tu a tirare in ballo le povere vittime degli
            attentati nella metro sei uno
            SCIACALLO


            Vivere in una città in cui le telecamere

            ti sorvegliano da mattina a sera non è normale.
            E

            Ah perche' in italia non ci sarebbero telecamere?

            io fossi in te sarei preoccupato di chi ha
            accesso ai dati raccolti dalle telecamere,
            perche' sai come funzionano le cose nella gabbia
            dorata italia? lo sanno tutti, anche all'estero,
            te lo devo
            spiegare?


            non mi venite a dire che migliora la sicurezza

            perchè i fatti han dimostrato che non è

            vero.

            Ci son cascato, sei un troll.

            I fatti comunque sono che le telecamere no son
            messe li per bel vedere, servono sia da
            deterrente che da vero e proprio metodo per
            raccogliere provere da usare in indagini e
            tribunali.

            Leggiti i quotidiani inglesi prima di dire
            scemenze.

            Londra e' una citta' dove l'hanno scorso per un
            periodo hanno avuto un aumento vertiginoso degli
            ONE MAN ATTACK, poche chiacchiere: c'e' un
            problema, si sono organizzati e l'hanno risolto,
            mica come in sud italia..... fatti fatti, hey ma
            quanto luccica quell'oro? dev'essere
            accecante....

            eh si, certo, ci fate proprio una bella figura a
            disquisire di presunti manifesti grande fratello
            quando come qualcuno ha gia' spiegato, e qualcuno
            ha confermato, e' semplicemente un fatto di
            CULTURA, nei paesi anglosassoni si fa
            cosi'.

            Nei bar trovi sotto i tavolini il gancio per
            mettere la borsa, a volte trovi cartelli alle
            pareti, o sui tavoli, che sembrano quasi una
            presa per i fondelli con slogan tipo "bello il
            tuo telefonino ma non farlo vedere troppo prima
            che finisca in un'altra tasca" (vado a
            memoria.... chi realmente interessato vada su
            google e parta da MET POLICE), e' una questione
            di CULTURA, non e' grande fratello, E'
            CULTURA.

            Sai com'e', anche la mafia che c'e' in italia e'
            un fatto di cultura, per quello non si riesce ad
            eradicare, ma vuoi
            mettere?

            CHIACCHIERE CHIACCHIERE!!!

            Ma preoccupatevi dei reali problemi vostri va
            invece di andare a cercare i vostri spettri
            all'estero!(troll1)(troll1)(troll1)(troll1)(troll1)(troll1)(troll1)(troll1)Fa poche ciance Londra è una città dove c'è un controllo capillare e ossessivo dei movimenti della popolazione e questo non ha aggiunto assolutamente nulla alla sicurezza dei suoi cittadini. Qui non è una questione culturale ma di controllo di massa è inutile che continuiate a ripeter sta cantilena che ai Britannici sta bene così, perché non è assolutamente vero, questo bel giochino è passato sopra la testa degli interessati e i sistemi sono diventati talmente pervasivi che è impossibile sfuggirvi.Volete la sicurezza ? Chiudetevi in un bunker sempre che riusciate a sfuggire ai vostri fantasmi.They who would give up an essential liberty for temporary security, deserve neither liberty or security. Benjamin Franklin
    • Anonimo scrive:
      Cultura anglosassone
      - Scritto da:
      Nei paesi anglosassoni, fa parte della loro
      culturaStrano che prima dell'11 settembre 2001 la cultura anglosassone era famosa per la difesa strenua della privacy, tant'è che a tutt'oggi, nonostante i ripetuti tentativi del governo Blair, ancora i cittadini anglosassoni non hanno la carta d'identità.
    • Anonimo scrive:
      Borioso, come sempre.
      che tristezza...poi hai ragione sull'articolo, ma cosa ci vuole a sgonfiarsi un po'?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la spiegazione
      - Scritto da:
      Premessa: "Punto Informatico, appaiono i soliti
      articoli" allarmanti non firmati, ovviamente, che
      riprendono un fatto pure vecchio (risale al 2002
      infatti) per guadagnare un
      clic.Sbagliero' ma l'articolo mi pare una fedele cronaca con un sacco di link a quello che dicono blogg ed altri su una cosa che succede a Londra. Non parla di un fatto mi pare...
  • Anonimo scrive:
    V for Vendetta
    Se l'avete visto, capirete al volo.Se non l'avete visto, andate a vederlo/noleggiatelo.O meglio, leggetevi il fumetto.Ne vale la pena...
    • Anonimo scrive:
      Re: V for Vendetta
      - Scritto da:
      Se l'avete visto, capirete al volo.
      Se non l'avete visto, andate a
      vederlo/noleggiatelo.
      O meglio, leggetevi il fumetto.
      Ne vale la pena...Studiate la storia, vale ben piu' la pena.
      • Anonimo scrive:
        Re: V for Vendetta
        - Scritto da:
        Studiate la storia, vale ben piu' la pena.Si vede che non l'hai visto: se non hai studiato la storia (soprattutto quella che non studi a scuola), non capisci neanche metà del film.
        • Anonimo scrive:
          Re: V for Vendetta
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Studiate la storia, vale ben piu' la pena.
          Si vede che non l'hai vistoLo visto, per questo lo sconsiglio.Proprio un brutto film.
          se non hai studiato
          la storia (soprattutto quella che non
          studi a scuola), non capisci neanche metà del
          film.Non ho mai detto di non averlo capito.Anzi, e' fin troppo infantile e giustamente adatto al grande pubblico.De gustibus, giusto?
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta



            Studiate la storia, vale ben piu' la pena.


            Si vede che non l'hai visto

            Lo visto, per questo lo sconsiglio.
            Proprio un brutto film.Non mi interessa correggere chi di solito sbaglia la grammatica, ma non posso lasciare andare un professore 'gnorante come te!!!Dici di studiare.. a noi??impara l'italiano PRIMA, poi fai le prediche.Se leggi la storia con le tue scarse qualità di comunicazione è meglio che guardi la tv che comunica con gente del tuo livello.
            Non ho mai detto di non averlo capito.
            Anzi, e' fin troppo infantile e giustamente
            adatto al grande
            pubblico.pensa te, alcuni invece dicono che la fattoria degli animali sia un bel libro. invece io LO letto e ci sono animali che parlano. NON può essere un libro interessante.animali che parlano? troppo infantile!!ma va va!!
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da:



            Studiate la storia, vale ben piu' la pena.




            Si vede che non l'hai visto



            Lo visto, per questo lo sconsiglio.

            Proprio un brutto film.


            Non mi interessa correggere chi di solito sbaglia
            la grammatica, ma non posso lasciare andare un
            professore 'gnorante come
            te!!!

            Dici di studiare.. a noi??
            impara l'italiano PRIMA, poi fai le prediche.Rimane un brutto film, anche se scrivo refusi grossolani di cui non posso essere certo fiero.
            pensa te, alcuni invece dicono che la fattoria
            degli animali sia un bel libro.
            invece io LO letto e ci sono animali che parlano.
            NON può essere un libro
            interessante.
            animali che parlano? troppo infantile!!Pensa che invece in V for Vendetta il tema della tirannide e' trattato in maniera infantile anche senza animali che parlano.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da:
            Pensa che invece in V for Vendetta il tema della
            tirannide e' trattato in maniera infantile anche
            senza animali che
            parlano.
            Ragazzi ma avete visto che colpi di kung-fu dà quello con la maschera? woooom sbang slash dang!!! BADABOOM!!!Cavolo come fate a dire che non è un buon film? Li fa fuori tutti e ha un piano che va liscio come l'olio. Quel tipo è un grande! Se si candidasse lo voterei all'istante! Altro che Aldo Calzenegre governatore della California.Il film lancia un messaggio importante: un giorno ci saranno dittatori che faranno videoconferenze usando megaschermi. Cioè la pigrizia totale, con Internet manco i dittatori usciranno più di casa. Scaricheranno il film col drm da blockbuster e ordineranno la spesa tramite un sito online. Ma che tristezza ragazzi! Meno male che c'è uno che arriva e dà botte da orbi e fa saltare quell'orribile parlamento con quella musica fighissima! E poi che gnocca la tipa! Anche rasata è carina.I libri di storia non consiglio di leggerli, ne ho messo uno nel DVD player ma non si vedeva una cippa.
        • Anonimo scrive:
          Re: V for Vendetta
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Studiate la storia, vale ben piu' la pena.

          Si vede che non l'hai visto: se non hai studiato
          la storia (soprattutto quella che non
          studi a scuola), non capisci neanche metà del
          film.Cerca di non farti educare dagli sceneggiatori.In genere scrivono per fare botteghino.E tu che applaudi e riproponi il film, sei il botteghino.Le dittature vere, si trovano nei libri di storia, e presentano vicende piu' avvincenti d istruttive.Capisco che manchino esplosioni, musica, frasi ad effetto e una schiera di fan con cui scambiarsi le impressioni..Ma hai bisogno di questo? Di ripetere le battute di un film?
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Studiate la storia, vale ben piu' la pena.



            Si vede che non l'hai visto: se non hai studiato

            la storia (soprattutto quella che non

            studi a scuola), non capisci neanche metà del

            film.

            Cerca di non farti educare dagli sceneggiatori.
            In genere scrivono per fare botteghino.
            E tu che applaudi e riproponi il film, sei il
            botteghino.
            Le dittature vere, si trovano nei libri di
            storia, e presentano vicende piu' avvincenti d
            istruttive.
            Capisco che manchino esplosioni, musica, frasi ad
            effetto e una schiera di fan con cui scambiarsi
            le
            impressioni..
            Ma hai bisogno di questo? Di ripetere le battute
            di un
            film?Peccato che i libri di storia contemporanea sono pieni di "amnesie", specie riguardo l'appoggio degli USA alle dittature populiste dell'America latina. Per non parlare di Bin Laden.Il messaggio del film è quello di ascoltare sempre le "voci fuori dal coro" prima di dare un giudizio. Non vedo cosa cazzo c'entri dire "vatti a studiare la storia"... uno magari è andato al cinema proprio perchè ha studiato tutto il giorno per l'esame di storia e ha voglia di rilassarsi... siete a pezzi
        • Anonimo scrive:
          Re: V for Vendetta

          se non hai studiato
          la storia (soprattutto quella che non
          studi a scuola), non capisci neanche meta` del
          film.Se tu ritenessi i libri di storia davvero piu' importanti di questo filmetto, avresti invitato a leggerli. E invece ci proponi visione del film e lettura del fumetto.Come dire, spazio alle priorita' sul tema... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da:
            Se tu ritenessi i libri di storia davvero piu'
            importanti di questo filmetto, avresti invitato a
            leggerli. E invece ci proponi visione del film e
            lettura del
            fumetto.

            Come dire, spazio alle priorita' sul tema... :)Il film e il fumetto sono una metafora visuale, una allegoria, il loro valore sta in questo. Inoltre, lo dico per il primo che ha postato la critica, in genere chi contrappone libri e film, invitando a leggere più che a vedere, è solitamente uomo/donna di un sol libro, o di nessuno.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta

            Il film e il fumetto sono una metafora visuale,
            una allegoria, il loro valore sta in questo.Ma e' anche il loro limite. A meno che non privilegi l'allegoria ai fatti storici, in cui il messaggio non manca, non viene mediato da un solo autore, e non e' prodotto per un pubblico che necessita di allegorie per facilitare la comprensione.
            Inoltre, lo dico per il primo che ha postato la
            critica, in genere chi contrappone libri e film,
            invitando a leggere più che a vedere, è
            solitamente uomo/donna di un sol libro, o di
            nessuno.Forse, in genere.Pero' ci si sbaglia in maniera sciocca con queste regolette generiche da asilo.Ad esempio ti sei sbagliato come un bambino.
          • Sgabbio scrive:
            Re: V for Vendetta
            ma qualcuno a visto quel film o letto i fumetti, oppure criticano solo perchè è una storia inventata ?Il Film è molto diverso dai fumetti. Prende molto sputto su alcune cose nel nostro tempo soprattutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da: Sgabbio
            ma qualcuno a visto quel film o letto i fumetti,
            oppure criticano solo perchè è una storia
            inventata
            ?Nessuno. Si muove critica solo perche' e' una storia inventata.Contento adesso?
            Il Film è molto diverso dai fumetti. Prende molto
            sputto su alcune cose nel nostro tempo
            soprattutto.Vero.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            Non diciamo assurdità:lo scopo di un messaggio è essere ascoltato.Un fumetto o un film hanno molto più pubblico di qualsiasi libro, è un fatto che dipende dal medium stesso e dalla quantità di informazioni che veicola, punto.Battersi il petto e dire alla gente di leggere di più è nell'ordine: inutile, arrogante e qualunquista: è un modo per sentirsi superiori agli altri solo perchè magari si legge (o si è letto un libro una volta, o si è faticosamente raggiunto una laurea), ma solitamente è ben difficile che chi davvero ha cultura accusi gli altri di ignoranza, in quanto più si sa più si comprende quanto vasti siano in confini di ciò che si ignora. La cultura implica umiltà.Detto questo, il messaggio di V per Vendetta è completo, efficace, esaustivo ed il mezzo usato in modo appropriato, quindi ben venga.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta

            Non diciamo assurdità:

            lo scopo di un messaggio è essere ascoltato....
            Detto questo, il messaggio di V per Vendetta è
            completo, efficace, esaustivo ed il mezzo usato
            in modo appropriato, quindi ben
            venga.quoto tutto senza occupare tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da:
            Non diciamo assurdità:Allora potresti tacere da subito.
            lo scopo di un messaggio è essere ascoltato.Bravo.
            Un fumetto o un film hanno molto più pubblico di
            qualsiasi libroMa qui non si discute di cosa abbia piu' pubblico.Ma di cosa sia meglio invitare gli altri a fare per capire una vicenda legata alla notizia in questione.
            Battersi il petto e dire alla gente di leggere di
            più è nell'ordineNessuno qui lo ha fatto. Si e' invitato a PREFERIRE lo studio delle vicende storiche a quello delle vicende fumettistiche.
            inutile, arrogante e
            qualunquista: è un modo per sentirsi superiori
            agli altri solo perchè magari si legge (o si è
            letto un libro una volta, o si è faticosamente
            raggiunto una laurea), ma solitamente è ben
            difficile che chi davvero ha cultura accusi gli
            altri di ignoranza, in quanto più si sa più si
            comprende quanto vasti siano in confini di ciò
            che si ignora. La cultura implica
            umiltà.Dato che ci dici inutile, arrogante equalunquista: è un modo per sentirsi superioriagli altri solo perchè magari si legge (o si èletto un libro una volta, o si è faticosamenteraggiunto una laurea) Allora non hai cultura. Chi davvero ha cultura non accusa gli altri di ignoranza. La cultura implica umiltà.
            Detto questo, il messaggio di V per Vendetta è
            completo, efficace, esaustivo ed il mezzo usato
            in modo appropriato, quindi ben
            venga.Se ti accontenti di poco, certamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta

            Allora non hai cultura. Chi davvero ha cultura
            non accusa gli altri di ignoranza. La cultura
            implica
            umiltà.dipende.
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da:

            Allora non hai cultura. Chi davvero ha cultura

            non accusa gli altri di ignoranza. La cultura

            implica

            umiltà.

            dipende.Avete appena letto "non so cosa rispondere".
          • Anonimo scrive:
            Re: V for Vendetta
            - Scritto da:
            Non diciamo assurdità:

            lo scopo di un messaggio è essere ascoltato.

            Un fumetto o un film hanno molto più pubblico di
            qualsiasi libro, è un fatto che dipende dal
            medium stesso e dalla quantità di informazioni
            che veicola,
            punto.

            Battersi il petto e dire alla gente di leggere di
            più è nell'ordine: inutile, arrogante e
            qualunquista: è un modo per sentirsi superiori
            agli altri solo perchè magari si legge (o si è
            letto un libro una volta, o si è faticosamente
            raggiunto una laurea), ma solitamente è ben
            difficile che chi davvero ha cultura accusi gli
            altri di ignoranza, in quanto più si sa più si
            comprende quanto vasti siano in confini di ciò
            che si ignora. La cultura implica
            umiltà.

            Detto questo, il messaggio di V per Vendetta è
            completo, efficace, esaustivo ed il mezzo usato
            in modo appropriato, quindi ben
            venga.standing ovation!!!(apple)(linux)
    • borg_troll scrive:
      Re: V for Vendetta
      - Scritto da:
      Se l'avete visto, capirete al volo.
      Se non l'avete visto, andate a
      vederlo/noleggiatelo.
      O meglio, leggetevi il fumetto.
      Ne vale la pena...E dopo che hai visto il film e letto il fumetto che fai?Niente, perché quello che puoi fare è assolutamente NIENTE.
    • borg_troll scrive:
      Re: V for Vendetta

      Se l'avete visto, capirete al volo.
      Se non l'avete visto, andate a
      vederlo/noleggiatelo.
      O meglio, leggetevi il fumetto.
      Ne vale la pena...E dopo che hai visto il film e letto il fumetto che fai?Niente, perché quello che puoi fare è assolutamente NIENTE.O pensi di andartene in giro con una maschera da Guy Fawkes e rovesciare il governo? Provaci. Se ti va bene finisci alla neuro. Se ti va male, all'obitorio.Cose come V servono solo a farti sentire forte, e a farti credere che puoi ancora cambiare le cose.Ma non puoi.Guarda pure il film. Compra il DVD. Serve solo a mettere un po' di soldini in tasca a chi ne ha già tanti. Sai, quei tizi del DRM. Proprio loro.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 gennaio 2007 13.28-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: V for Vendetta
      Appena ho letto l'articolo ho pensato subito a quel film, subito dopo sono andato a leggere i commenti per vedere se qualcuno lo avesse gia' nominato.
  • Anonimo scrive:
    stile sovietico eccome
    In effetti sarebbe bastata una stella rossa, un profilo di Lenin o un soldato con colbacco per essere in perfetto. Una occasione macata ma comunque un eccellente realizzazione, ed effettivamente in stile orwelliano dato che proprio alle dittature sovietiche puntava il dito quando scrisse 1984 e la fattoria degli animali.
    • Anonimo scrive:
      Re: stile sovietico eccome

      effettivamente in stile orwelliano dato che
      proprio alle dittature sovietiche puntava il dito
      quando scrisse 1984 e la fattoria degli
      animali.cavolo, hai capito tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: stile sovietico eccome
        - Scritto da:

        effettivamente in stile orwelliano dato che

        proprio alle dittature sovietiche puntava il
        dito

        quando scrisse 1984 e la fattoria degli

        animali.

        cavolo, hai capito tutto.Tu no e mi dispiace. Ma in fondo no, bolli nel tuo brodo...
        • Anonimo scrive:
          Re: stile sovietico eccome
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          effettivamente in stile orwelliano dato che


          proprio alle dittature sovietiche puntava il

          dito


          quando scrisse 1984 e la fattoria degli


          animali.



          cavolo, hai capito tutto.

          Tu no e mi dispiace.
          Ma in fondo no, bolli nel tuo brodo...Il problema è che con col suo atteggiamento inerte fa bollire anche noi
          • Anonimo scrive:
            Re: stile sovietico eccome



            cavolo, hai capito tutto.



            Tu no e mi dispiace.

            Ma in fondo no, bolli nel tuo brodo...

            Il problema è che con col suo atteggiamento
            inerte fa bollire anche
            noiPorca vacca quanto è vero!!! Questo è quello che non riesco ad accettare.Tirato a fondo da dei qualunque...e se lo dici, sei tu lo strano. Situazione incredibile
      • Anonimo scrive:
        Re: stile sovietico eccome
        - Scritto da:

        effettivamente in stile orwelliano dato che

        proprio alle dittature sovietiche puntava il
        dito

        quando scrisse 1984 e la fattoria degli

        animali.

        cavolo, hai capito tutto.scusa eh, ma io non l'ho mica capito il tuo commento...(premettendo che sono tendente a sx)-lo stile del poster è effettivamente orwelliano[img]http://www.peaceproject.com/graphics/postcards/PC20.jpg[/img]-orwell puntava il dito contro il comunismo, basta leggerlo per capirlo-si dice "dittature sovietiche" prechè...erano dittature! non mi sembra il caso di negare la realtà e la gravità del fatto (come invece sembrano fare molti "signori" della destra, che sminuiscono un'altra dittatura, terribile pure quella)quindi?davvero, il tuo commento non l'ho capito... :s
        • Anonimo scrive:
          Re: stile sovietico eccome

          quindi?
          davvero, il tuo commento non l'ho capito...
          :sera un semplice commento per riflettere sul potere delle parole, riducendo la riflessione di una persona intelligente ad un messaggio univoco o ad una forma espressiva tipo "e' solo un romanzo" o ad altre cose si perde l'anima di quel messaggio.Sono contro le etichette ma a favore dei tag, si e' capito? non volevo proprio offendere la buona fede di chi scriveva, solo fargli venire dei dubbi sulla parzialita' delle sue parole.
    • arlon scrive:
      Re: stile sovietico eccome
      - Scritto da:
      In effetti sarebbe bastata una stella rossa, un
      profilo di Lenin o un soldato con colbacco per
      essere in perfetto. Una occasione macata ma
      comunque un eccellente realizzazione, ed
      effettivamente in stile orwelliano dato che
      proprio alle dittature sovietiche puntava il dito
      quando scrisse 1984 e la fattoria degli
      animali.peccato che (da designer grafico) ti assicuro che con la grafica sovietica non c'entrano assolutamente niente. Sono di stile americano del dopoguerra, sia nella scelta dei colori che del carattere.Poi che Orwell si ispirasse a quello, è probabile.. ma non sicuro. E non vedo come sia possibile far finta di non vedere che siamo (quasi?) arrivati ai livelli di 1984.
      • ishitawa scrive:
        Re: stile sovietico eccome

        peccato che (da designer grafico) ti assicuro che
        con la grafica sovietica non c'entrano
        assolutamente niente. Sono di stile americano del
        dopoguerra, sia nella scelta dei colori che del
        carattere.

        anch'io da profano li avevo presi per sovietici, però americani dopoguerra o altro devi ammettere che sono bruttissimi, somunicano sia un "vecchiume" che un senso di oppressione con quegli occhi nel cielomi chiedo chi sia il grafico che ha realizzato una cosa similesono talmente brutti che sembrano fatti per ottenere l'effetto opposto
    • soulista scrive:
      Re: stile sovietico eccome
      - Scritto da:
      In effetti sarebbe bastata una stella rossa, un
      profilo di Lenin o un soldato con colbacco per
      essere in perfetto. Una occasione macata ma
      comunque un eccellente realizzazione, ed
      effettivamente in stile orwelliano dato che
      proprio alle dittature sovietiche puntava il dito
      quando scrisse 1984 e la fattoria degli
      animali.Penso che Orwell non si riferisse ad un tipo di dittatura di una qualsiasi parte, ma ad una a livello globale in cui gli schieramenti servivano solo a mettere in atto guerre e terrorismi per tenere in scacco la propria popolazione. E Orwell su questo ci ha azzeccato in pieno.
    • Anonimo scrive:
      Re: stile sovietico eccome
      - Scritto da:

      in stile orwelliano dato che
      proprio alle dittature sovietiche puntava il dito
      quando scrisse 1984 e la fattoria degli
      animali.Più che altro la fattoria degli animali che è proprio l'allegoria del periodo della rivoluzione russa da Lenin a Stalin (passando per Marx).In realtà 1984 è un romanzo molto più visionario e assolutista: sicuramente ha tratto ispirazione dal periodo stalinista (l'onnipotenza del grande fratello, la fasificazione storica mediante riscrittura della rivoluzione russa), ma ha già una visione molto più ampia non solo di quelle che possono essere le storture delle dittature in generale, ma anche solo di quello a cui potrebbero portare delle democrazie troppo limitative nei diritti individuali degli uomini...
    • Anonimo scrive:
      Re: stile sovietico eccome
      e se invece si fosse riferito proprio agli inglesi ? @^
  • Anonimo scrive:
    Notare il titolo in inglese...
    Seriously; you *are* taking the piss now?Tradotto, adesso ti stai incazzando, vero? (o almeno credo...)Chissà se gli inglesi si stanno incazzando.Ad ogni modo, forse i governanti inglesi sono solo più espliciti: anche da noi c'è il Grande Fratello, solo non ce lo dicono...
    • Anonimo scrive:
      Re: Notare il titolo in inglese...
      - Scritto da:
      Seriously; you *are* taking the piss now?

      Tradotto, adesso ti stai incazzando, vero? (o
      almeno
      credo...)

      Chissà se gli inglesi si stanno incazzando.

      Ad ogni modo, forse i governanti inglesi sono
      solo più espliciti: anche da noi c'è il Grande
      Fratello, solo non ce lo
      dicono...
      Come no? E' su Mediaset Premium...
  • Cinghia scrive:
    Lo so io
    cosa ci vuole per il governo inglese.Pane e cinghia borchiante!
  • Wakko Warner scrive:
    Scrisse un saggio tanto tempo fa
    quando la vita umana aveva un valore, quando la parola libertà aveva un significato... quando la Gente NON apparteneva al Governo MA il Governo apparteneva alla Gente.«Consideriamo queste verità come auto-evidenti, che tutti gli uomini sono creati uguali, che sono dotati dal Creatore di alcuni inalienabili diritti, fra questi c'è il diritto alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità. Che per assicurare questi diritti, i Governi sono istituiti fra gli uomini, acquisendo i poteri conferiti dal consenso degli stessi governati. Che ogni qual volta una qualsiasi forma di Governo diventa distruttiva per questi diritti, è diritto della Gente alterarlo o abolirlo, e istituire un nuovo Governo »Sono passati tanti anni da quel giorno... forse troppi.Forse la Pace non è dopotutto qualcosa che ci dovremmo augurare, perché in periodo di pace la gente perde la volontà di sacrificarsi per i propri ideali, per le proprie idee. La gente sembra addormentarsi e rinunciare piano piano alla propria libertà e ai propri diritti docilmente, quasi senza accorgersene. E non fa nulla, nemmeno quando attorno a loro incominciano a comparire le prime sbarre, i primi occhi di guardiani mai stanchi.I terroristi hanno vinto, perché loro sono pronti a morire per i loro ideali, sono pronti a dare tutto ciò che hanno. Noi abbiamo perso questa guerra, indipendentemente da come andrà poi a finire, questa è la più grande disfatta per l'occidente nella storia intera dell'umanità. E queste generazioni saranno ricordate con vergogna, come meritano di essere ricordate... poiché hanno venduto ciò che di più prezioso avevano, la libertà, in cambio delle perline colorate che i conquistatori hanno portato loro in dono. Perline vuote, di vetro, senza nessun valore.Va tutto bene, va sempre tutto bene... ma silenzio... la storia ha inizio. Era un luminoso, freddo giorno d'aprile e gli orologi stavano battendo l'una del pomeriggio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
      - Scritto da: Wakko Warner
      quando la vita umana aveva un valore, quando la...
      pomeriggio...Calma Wakko, hanno appeso solo dei manifesti stupidi.Chissa' in che prosopopea ti lanceresti in caso di colpi di stato e instaurazioni di vere dittature.A proposito, che hai scritto in occasione del colpo di stato e instaurazioni di dittatura nella precedentemente democratica Thailandia?Silenzio?Nessun poema su "abbiamo perso la guerra" e nessun "gente che contolla il governo"?Male Wakko, male.Se ti stracci le vesti per dei manifesti di propaganda di un governo democratico, dovresti avere un blog sulla Thailanda e un portale sullla Cina e un banchetto in piazza per informare sulla Corea del Nord.Oppure sei un poeta per cui non hai il senso delle proporzioni.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        quando la vita umana aveva un valore, quando la
        ...

        pomeriggio...

        Calma Wakko, hanno appeso solo dei manifesti
        stupidi.
        Chissa' in che prosopopea ti lanceresti in caso
        di colpi di stato e instaurazioni di vere
        dittature.
        A proposito, che hai scritto in occasione del
        colpo di stato e instaurazioni di dittatura nella
        precedentemente democratica
        Thailandia?
        Silenzio?
        Nessun poema su "abbiamo perso la guerra" e
        nessun "gente che contolla il
        governo"?
        Male Wakko, male.
        Se ti stracci le vesti per dei manifesti di
        propaganda di un governo democratico, dovresti
        avere un blog sulla Thailanda e un portale sullla
        Cina e un banchetto in piazza per informare sulla
        Corea del
        Nord.
        Oppure sei un poeta per cui non hai il senso
        delle
        proporzioni.Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi a me della Thailandia e della Cina?Hanno qualche influenza qui? Non credo.L'Inghilterra e gli USA invece hanno _molta_ più influenza... prima di tutto perché sono regimi che si _dicono_ democratici, poi perché molti altri Stati Europei li prendono da esempio (Italia inclusa) in secondo luogo l'Inghilterra ha un certo peso sulle decisioni dell'Unione Europea che né Cina né Thailandia hanno.Dovrei preoccuparmi di ciò che alcuni barbari stanno combinando a 10000 km da qui e fare finta di non vedere ciò che accade ai confini di casa mia?
        • Anonimo scrive:
          Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa

          Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi a
          me della Thailandia e della
          Cina?Ah, ecco..
          Dovrei preoccuparmi di ciò che alcuni barbari
          stanno combinando a 10000 km da quiQualcuno per favore gli spieghi un po' come stanno le cose, io ho un terribile mal di testa oggi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa

          Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi a
          me della Thailandia e della
          Cina?
          Hanno qualche influenza qui? Non credo.Ci stai dicendo che non sei davvero contrario alle dittature, sei contrario a quelle in paesi democratici (la Thailandia era un paese democratico) che ti stanno sulle palle: UK e aggiungi anche gli USA a chiarire il tuo pensiero.
          Dovrei preoccuparmi di cio` che alcuni barbari
          stanno combinando a 10000 km da quiAnche gli USA stanno a tanti tanti KM dall'Italia e c'e' perfino un mare in mezzo, cosa che non vale per la Cina.E di barbari nemmeno l'ombraE' da buzzurri chiamare barbari popoli dalla storia antica come quella degli europei. Buzzurro.
          e fare finta
          di non vedere cio` che accade ai confini di casa
          mia?Non devi tacere sulle brutte cose di casa tua.Ma il tuo manifesto disinteresse sulla Thailandia e' imbarazzante per chi si dice contrario ai regimi.Evidentemente non sei contrario ai regimi, sei solo inferocito con gli angloamericani.Posizione legittima, ma non atteggiarti a paladino della democrazia che si straccia le vesti. Non lo sei un grammo piu' di loro se te ne sbatti della dittatura militare in un paese democratico.
          Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi a
          me della Thailandia e della Cina?
          Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi a
          me della Thailandia e della Cina?
          Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi a
          me della Thailandia e della Cina?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da:
            Ci stai dicendo che non sei davvero contrario
            alle dittature,Certo che lo sono.
            sei contrario a quelle in paesi
            democratici (la Thailandia era un paese
            democratico) che ti stanno sulle palle: UK e
            aggiungi anche gli USA a chiarire il tuo
            pensiero.No. Non hai capito proprio nulla. Dell'UK e degli USA non me ne fregherebbe proprio nulla, esattamente come della Thailandia e della Cina, se non fosse per il fatto che Inghilterra e USA _hanno_ un certo peso anche nelle decisioni nostrane. Ciò che oggi accade in Inghilterra è _molto probabile_ domani accada qui. Ti è più chiaro ora? Devo spiegartelo con i disegnetti e le marionette?
            Anche gli USA stanno a tanti tanti KM dall'Italia
            e c'e' perfino un mare in mezzo, cosa che non
            vale per la
            Cina.Non mi sembra sia stata la Cina a fare pressioni sull'europa per adottare i brevetti software, _per esempio_. Che razzo c'entra il mare lo sai solo tu.
            E di barbari nemmeno l'ombra

            E' da buzzurri chiamare barbari popoli dalla
            storia antica come quella degli europei.
            Buzzurro.Io chiamo barbaro chi mi pare.
            Non devi tacere sulle brutte cose di casa tua.E non lo faccio.
            Ma il tuo manifesto disinteresse sulla Thailandia
            e' imbarazzante per chi si dice contrario ai
            regimi.Sinceramente di chi imbarazzo o non imbarazzo non me ne frega nulla, esattamente come continua a non fregarmene nulla di Thailandia e Cina... non quando ci sono problemi del tutto simili in casa mia o ai confini di casa mia.Se non riesci a capirlo non so che farci, fattelo spiegare da qualcun'altro e lascia in pace il sottoscritto.
            Evidentemente non sei contrario ai regimi, sei
            solo inferocito con gli
            angloamericani.Per nulla, ho diversi amici sia in America che in Inghilterra. In America ci ho persino passato del tempo e in camera mia c'è un'enorme bandiera americana attaccata alla parete e diverse volte sono stato definito "filoamericano".Come vedi di me non sai nulla, sputi giudizi su di me e sulle mie presunte tendenze politiche unicamente perché non sei d'accordo con le mie opinioni.
            Posizione legittima, ma non atteggiarti a
            paladino della democrazia che si straccia le
            vesti. Non lo sei un grammo piu' di loro se te ne
            sbatti della dittatura militare in un paese
            democratico.Te l'ho detto e te lo ripeto. Considero MOLTO ma MOLTO più urgente quello che sta capitando qui in Europa, in Inghilterra e negli USA piuttosto che andare a preoccuparmi per ciò che accade dall'altra parte del mondo a Paesi che devono bene o male ancora svilupparsi e devono ancora conquistare diritti fondamentali che da noi invece si fa finta di dare per assodati ma che in realtà non si vuole né si vuole difendere.

            Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi
            a

            me della Thailandia e della Cina?


            Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi
            a

            me della Thailandia e della Cina?


            Detto francamente... cosa vuoi che me ne freghi
            a

            me della Thailandia e della Cina?Puoi ripeterlo quanto ti pare, è esattamente ciò che penso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Ci stai dicendo che non sei davvero contrario

            alle dittature,

            Certo che lo sono.Ma chi se ne frega di quelle lontane.
            Detto francamente... cosa vuoi che me ne
            freghi a me della Thailandia e della Cina?
            Io chiamo barbaro chi mi pare.Nessuno ha mai messo in discussione la tua liberta'.
            ...piuttosto che
            andare a preoccuparmi per ciò che accade
            dall'altra parte del mondo a Paesi che devono
            bene o male ancora svilupparsiNon erano addirittura barbari?Ah, scusa, ti sto chiedendo ancora una volta coerenza, errore mio.

            Detto francamente... cosa vuoi che me ne

            freghi a me della Thailandia e della Cina?
            Puoi ripeterlo quanto ti pare, è esattamente ciò che penso.Mi basta una volta, con le dovute integrazioni.

            Ci stai dicendo che non sei davvero contrario alle dittature
            Certo che lo sono.
            Detto francamente... cosa vuoi che me ne
            freghi a me della Thailandia e della Cina?Parola di Wakko.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da: [CUT Trollata]Non ti piace quello che scrivo? Non leggermi. A differenza tua sono registrato e puoi tranquillamente evitare i miei post.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:
            [CUT Trollata]

            Non ti piace quello che scrivo? Non leggermi. A
            differenza tua sono registrato e puoi
            tranquillamente evitare i miei
            post.Leggo e scrivo quello che mi pare (come tu chiami barbari chi ti pare).Se scrivi penana per dei manifesti scemi di cui tutti si rendono conto del messaggio, attendo un bell'articolo e magari un libro sui regimi che rovesciano paesi democratici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
      non si può non quotare tuttoQuel che mi stupisce giornalmente è perchè a qualcuno è così chiaro e moltissimi non vedono nemmeno se gli suggerisci dove guardare?Faccio fatica ad ammetterlo ma purtroppo penso che con il numero esagerato di lobotomizzati in circolazione si sia ormai destinati ad una bruttissima fine (che è già iniziata alla grande da tempo)
      • Anonimo scrive:
        Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa

        Faccio fatica ad ammetterlo ma purtroppo penso
        che con il numero esagerato di lobotomizzati in
        circolazione si sia ormai destinati ad una
        bruttissima fine (che è già iniziata alla grande
        da
        tempo)io penso che la chiave sia questa, agire sull'educazione facendo in modo che sempre piu' persone abbiano gli strumenti per capire e non vivere lobotomizzati. Tutti possiamo contribuire in questo senso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa

          io penso che la chiave sia questa, agire
          sull'educazione facendo in modo che sempre piu'
          persone abbiano gli strumenti per capire e non
          vivere lobotomizzati. Tutti possiamo contribuire
          in questo
          senso.I manifesti di Londra educano.Dovresti essere quindi soddisfatto.Oppure ti conviene specificare molto meglio il tuo pensiero dato che la proponi come la chiave.Chi educa chi a cosa?QUESTE sono le chiavi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            Qualsiasi potere che pretenda di educare, per quanto bonario, usa il terrore, quindi è terrorista.Un padre che educa un figlio a non caplestare le aiuole usa il terrore, e giustifica il figlio che, da grande, userà la sua educazione come arma di ricatto.Ecco, noi siamo contro ogni terrore.Questo lo ha scritto Pier Paolo Pasolini tanti, tanti, forse troppi anni fa.Io aggiungo solo: siamo contro ogni terrore, e quindi contro ogni potere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da:

            io penso che la chiave sia questa, agire

            sull'educazione facendo in modo che sempre piu'

            persone abbiano gli strumenti per capire e non

            vivere lobotomizzati. Tutti possiamo contribuire

            in questo

            senso.

            I manifesti di Londra educano.
            Dovresti essere quindi soddisfatto.
            Oppure ti conviene specificare molto meglio il
            tuo pensiero dato che la proponi come la
            chiave.

            Chi educa chi a cosa?
            QUESTE sono le chiavi.educare = strumenti per capireammaestrare = strumenti per agire senza necessariamente capirevivere lobotomizzati = non capire nemmeno un semplice messaggio sul forum di PI
    • castigo scrive:
      Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
      - Scritto da: Wakko Warner[cut]

      I terroristi hanno vinto , perché loro sono pronti
      a morire per i loro ideali, sono pronti a dare
      tutto ciò che hanno. Noi abbiamo perso questa
      guerra, indipendentemente da come andrà poi a
      finire, questa è la più grande disfatta per
      l'occidente nella storia intera dell'umanità.
      hemmmmm..... i terroristi ??
      • Anonimo scrive:
        Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa




        I terroristi hanno vinto
        hemmmmm..... i terroristi ??Si, i terroristi. Non ti convince?Non ti risulta siano disposti a morireper i loro ideali? Giusti o sbagliati che siano?
        • Anonimo scrive:
          Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
          - Scritto da:






          I terroristi hanno vinto


          hemmmmm..... i terroristi ??

          Si, i terroristi. Non ti convince?
          Non ti risulta siano disposti a morire
          per i loro ideali?Morire per qualcosa ha un qualche valore dialettico?E sopravvivere e lottare per i propri ideali non ha peso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da:
            Morire per qualcosa ha un qualche valore
            dialettico?No, trattandosi di terroristi ha un valore deflagrante.
            E sopravvivere e lottare per i propri ideali non
            ha
            peso?Tutto sta nel vedere se sopravvivi. In ogni caso chi muore è più forte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Morire per qualcosa ha un qualche valore

            dialettico?

            No, trattandosi di terroristi ha un valore
            deflagrante.Quindi non dialettico.

            E sopravvivere e lottare per i propri ideali non

            ha

            peso?

            Tutto sta nel vedere se sopravvivi.Si lo esprimo nel verbo "sopravvivere". Se sopravvivo, allora evidentemente sopravvivo.
            In ogni caso
            chi muore è più
            forte.Un po' come dire "ho ragione io e basta" eh? Pigrizia o sei in difficolta con gli argomenti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            ...


            E sopravvivere e lottare per i propri ideali
            non


            ha


            peso?



            Tutto sta nel vedere se sopravvivi.Già!...forse noi Italiani siamo bravi a Sopravvivere più che VIVERE...cmq.. riguardo al "lottare" mi spiace caro ma NON SIAMO PIU I GRADO DI FARLO... ogniuno di noi ha piena la bocca di belle parole e bei pensieri, ma poi alla fine ogniuno di noi pensa solo al suo piccolo orticello mentre "ignora" tutta la "merda" che ci circonda.Ma lo avete capito che "ignorando" facciamo il loro gioco... gli abbiamo lasciato carta bianca...sempre piu demotivato... :(
        • soulista scrive:
          Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
          - Scritto da:






          I terroristi hanno vinto


          hemmmmm..... i terroristi ??

          Si, i terroristi. Non ti convince?
          Non ti risulta siano disposti a morire
          per i loro ideali? Giusti o sbagliati che siano?I terroristi muoiono per ignoranza.Perchè qualcuno li ha convinti che sacrificandosi in nome di Allah potranno andare in un paradiso con una settantina di donne semprevergini.
        • castigo scrive:
          Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
          - Scritto da:






          I terroristi hanno vinto


          hemmmmm..... i terroristi ??

          Si, i terroristi. Non ti convince?per niente.anche perchè le operazioni di "terrorismo" di stato non sono una novità, soprattutto qui in italia....
          Non ti risulta siano disposti a morire
          per i loro ideali? Giusti o sbagliati che siano?certo che sono disposti a morire.è un peccato che i loro veri mandanti non siano disposti a fare altrettanto :(
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
        - Scritto da: castigo

        - Scritto da: Wakko Warner
        [cut]



        I terroristi hanno vinto , perché loro
        sono
        pronti

        a morire per i loro ideali, sono pronti a dare

        tutto ciò che hanno. Noi abbiamo perso questa

        guerra, indipendentemente da come andrà poi a

        finire, questa è la più grande disfatta per

        l'occidente nella storia intera dell'umanità.



        hemmmmm..... i terroristi ??Non è questa la parola che si usa comunemente per definirli?
        • castigo scrive:
          Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: castigo



          - Scritto da: Wakko Warner

          [cut]





          I terroristi hanno vinto , perché loro

          sono

          pronti


          a morire per i loro ideali, sono pronti a dare


          tutto ciò che hanno. Noi abbiamo perso questa


          guerra, indipendentemente da come andrà poi a


          finire, questa è la più grande disfatta per


          l'occidente nella storia intera dell'umanità.






          hemmmmm..... i terroristi ??

          Non è questa la parola che si usa comunemente per
          definirli?certo, è questa la parola.peccato che non corrisponda alla realtà dei fatti.oggi il "terrorismo" è solo una scusa per erodere sempre di più la nostra libertà.non sono i terroristi a vincere, loro sono solo degli strumenti.è chi ci controlla sempre di più a vincere....
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da: castigo

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da: castigo





            - Scritto da: Wakko Warner


            [cut]







            I terroristi hanno vinto , perché loro


            sono


            pronti



            a morire per i loro ideali, sono pronti a
            dare



            tutto ciò che hanno. Noi abbiamo perso
            questa



            guerra, indipendentemente da come andrà poi
            a



            finire, questa è la più grande disfatta per



            l'occidente nella storia intera
            dell'umanità.









            hemmmmm..... i terroristi ??



            Non è questa la parola che si usa comunemente
            per

            definirli?

            certo, è questa la parola.
            peccato che non corrisponda alla realtà dei fatti.
            oggi il "terrorismo" è solo una scusa per erodere
            sempre di più la nostra
            libertà.
            non sono i terroristi a vincere, loro sono solo
            degli
            strumenti.
            è chi ci controlla sempre di più a vincere....Ma io questo lo so... tu che parola useresti al posto di "terroristi" per far capire agli altri di chi stai parlando?
          • castigo scrive:
            Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: castigo



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da: castigo







            - Scritto da: Wakko Warner



            [cut]









            I terroristi hanno vinto , perché
            loro



            sono



            pronti




            a morire per i loro ideali, sono pronti a

            dare




            tutto ciò che hanno. Noi abbiamo perso

            questa




            guerra, indipendentemente da come andrà
            poi

            a




            finire, questa è la più grande disfatta
            per




            l'occidente nella storia intera

            dell'umanità.












            hemmmmm..... i terroristi ??





            Non è questa la parola che si usa comunemente

            per


            definirli?



            certo, è questa la parola.

            peccato che non corrisponda alla realtà dei
            fatti.

            oggi il "terrorismo" è solo una scusa per
            erodere

            sempre di più la nostra

            libertà.

            non sono i terroristi a vincere, loro sono solo

            degli

            strumenti.

            è chi ci controlla sempre di più a vincere....

            Ma io questo lo so... tu che parola useresti al
            posto di "terroristi" per far capire agli altri
            di chi stai
            parlando?utili idioti??così capiscono pure i compagni, visto che è una citazione di lenin.....
    • soulista scrive:
      Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
      Concordo su tutto, tranne che sui terroristi. Loro sacrificandosi pensano di fare qualcosa per minare le basi della nostra società, quando in realtà non sono altro che pedine utilizzate per mantenere lo status-quo a cui tengono molto tanto i nostri governanti quanto i capi delle varie "Jihad" (se si scrive così).Come i ladri: litigano di giorno e vanno a rubare assieme di notte.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
        - Scritto da: soulista
        Concordo su tutto, tranne che sui terroristi.
        Loro sacrificandosi pensano di fare qualcosa per
        minare le basi della nostra società, quando in
        realtà non sono altro che pedine utilizzate per
        mantenere lo status-quo a cui tengono molto tanto
        i nostri governanti quanto i capi delle varie
        "Jihad" (se si scrive
        così).
        Come i ladri: litigano di giorno e vanno a rubare
        assieme di
        notte.Vero, ma il mio esempio voleva solo far capire che ci sono persone decisamente più motivate di noi... pronte a morire per un ideale (che poi siano solo pedine è un fatto... ma vanno a sacrificarsi per un ideale... lo fanno per una causa). Chi sarebbe disposto ad indossare un abito stracolmo di tritolo e farsi esplodere in nome di un idea fra noi? In pochi credo... e solo se portati be al di là dei limiti della disperazione.Saresti disposto anche solo a finire in galera per 3 anni per un'idea tu? Saresti disposto a perdere la tua famiglia, il tuo lavoro, i tuoi amici... per un'idea o un diritto che ti vogliono togliere? Saresti anche solo disposto a fare un digiuno (stile Pannella per intendersi) per permettere a Welby di morire (assumendo che tu sia d'accordo)? Saresti disposto a mandare tuo figlio o te stesso a morire al fronte per un'idea?Capisci cosa intendo? Loro sono disposti a fare tutto questo per le loro idee... e noi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scrisse un saggio tanto tempo fa
      - Scritto da: Wakko Warner
      Che ogni qual volta una qualsiasi forma di
      Governo diventa distruttiva per questi diritti, è
      diritto della Gente alterarlo o abolirlo, e
      istituire un nuovo
      Governo »Concordo in pieno.
      Forse la Pace non è dopotutto qualcosa che ci
      dovremmo augurare, perché in periodo di pace la
      gente perde la volontà di sacrificarsi per i
      propri ideali, per le proprie idee. La gente
      sembra addormentarsi e rinunciare piano piano
      alla propria libertà e ai propri diritti
      docilmente, quasi senza accorgersene. E non fa
      nulla, nemmeno quando attorno a loro incominciano
      a comparire le prime sbarre, i primi occhi di
      guardiani mai
      stanchi.Verissimo. Tieni però presente che l'uomo non è fatto per vivere in pace. Se pur in forma lieve, la guerra c'è sempre. Che sia un litigio in casa, che sia un conflitto nazionale è sempre presente. Noi ora viviamo in pace.Se non consideri la guerra in oriente...Se non consideri le guerre combattute in segreto per i propri interessi......se non consideri tutto e non ti resta niente.Mah...
  • ElfQrin scrive:
    Notizia vecchia di qualche anno?
    Questi poster apparvero nel 2002 (più di 4 anni fa):Guardate per esempio questo blog datato October 23, 2002:Big Brother is watching: Not in 1984 but in 2002http://www.samizdata.net/blog/archives/002285.htmlComunque, se sono i poliziotti a sparare in testa a un cittadino che non ha commesso alcun crimine, stranamente tutte le telecamere smettono di funzionare:http://en.wikipedia.org/wiki/Jean_Charles_de_Menezes#CCTV_footage
    • avvelenato scrive:
      Re: Notizia vecchia di qualche anno?
      - Scritto da: ElfQrin
      Questi poster apparvero nel 2002 (più di 4 anni
      fa):

      Guardate per esempio questo blog datato October
      23,
      2002:
      Big Brother is watching: Not in 1984 but in 2002
      http://www.samizdata.net/blog/archives/002285.html

      Comunque, se sono i poliziotti a sparare in testa
      a un cittadino che non ha commesso alcun crimine,
      stranamente tutte le telecamere smettono di
      funzionare:
      http://en.wikipedia.org/wiki/Jean_Charles_de_MenezChe schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Notizia vecchia di qualche anno?
        - Scritto da: avvelenato

        - Scritto da: ElfQrin

        Questi poster apparvero nel 2002 (più di 4 anni

        fa):



        Guardate per esempio questo blog datato October

        23,

        2002:

        Big Brother is watching: Not in 1984 but in 2002


        http://www.samizdata.net/blog/archives/002285.html



        Comunque, se sono i poliziotti a sparare in
        testa

        a un cittadino che non ha commesso alcun
        crimine,

        stranamente tutte le telecamere smettono di

        funzionare:


        http://en.wikipedia.org/wiki/Jean_Charles_de_Menez


        Che schifo.Ma era solo un brasiliano....non rompete!!!
    • mr_setter scrive:
      Re: Notizia vecchia di qualche anno?
      - Scritto da: ElfQrin
      Questi poster apparvero nel 2002 (più di 4 anni
      fa):

      Guardate per esempio questo blog datato October
      23,
      2002:
      Big Brother is watching: Not in 1984 but in 2002
      http://www.samizdata.net/blog/archives/002285.html
      ...e' vero! Siamo capitati in una distorsione spazio-temporale senza saperlo? :pCerto che il manifesto inquieta assai...Braziiil, tarattatatatatataaaaaaaaaaa (geek)LV&P O)
    • Anonimo scrive:
      Re: Notizia vecchia di qualche anno?
      - Scritto da: ElfQrin
      Comunque, se sono i poliziotti a sparare in testa
      a un cittadino che non ha commesso alcun crimine,............ e cosa aveva da correre e scappare? Perdeva la metro? Tu voti Pds, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: Notizia vecchia di qualche anno?
        - Scritto da:


        - Scritto da: ElfQrin


        Comunque, se sono i poliziotti a sparare in
        testa

        a un cittadino che non ha commesso alcun
        crimine,

        ............ e cosa aveva da correre e scappare?
        Perdeva la metro? Tu voti Pds,
        vero?ma esisti davvero? non ti fai schifo neanche un po?
        • Anonimo scrive:
          Re: Notizia vecchia di qualche anno?
          - Scritto da:

          - Scritto da:





          - Scritto da: ElfQrin




          Comunque, se sono i poliziotti a sparare in

          testa


          a un cittadino che non ha commesso alcun

          crimine,



          ............ e cosa aveva da correre e scappare?

          Perdeva la metro? Tu voti Pds,

          vero?

          ma esisti davvero? non ti fai schifo neanche un
          po?No! Esso si piace ed è assolutissimamente convinto di aver detto una cosa "normale".E con questi personaggi in giro muore anche la speranza...
        • Anonimo scrive:
          Re: Notizia vecchia di qualche anno?

          ma esisti davvero? non ti fai schifo neanche un
          po?No, era solo un bot-troll perditempo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Notizia vecchia di qualche anno?
        scherzi, vero? non posso correre in metro sennò mi sparano? ma siamo impazziti?
      • ElfQrin scrive:
        Re: Notizia vecchia di qualche anno?
        - Scritto da:
        ............ e cosa aveva da correre e scappare?
        Perdeva la metro? Tu voti Pds,
        vero?Non dovrei nutrire un troll, ma visto che qualcun altro potrebbe condividere il suo pensiero, come potete leggere nell'articolo di Wikipedia di cui ho inviato il link, oltre che da notizie dell'epoca successive di qualche tempo al fatto, la persona in questione non correva, non scavalcò le transenne, non vestiva un giubbotto in estate, non aveva fili addosso.Sono tutte menzogne diffuse dalla polizia metropolitana londinese (o verità diffuse dal MINVER, Ministero della Verità, se preferite), ma quello che sbalordisce è che vennero tutte confermate da testimoni oculari, il che fa riflettere su quanto possano essere poco attendibili le dichiarazioni dei testimoni oculari.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 gennaio 2007 11.59-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Notizia vecchia di qualche anno?
        Scritto da:
        ............ e cosa aveva da correre e scappare?
        Perdeva la metro? Tu voti Pds, vero?mi dispiace ma qui c'è una schiera di gente che ha votato fi, an, ds, pci o che non votato affatto e si preoccupa per la propria libertà e non può accettare di liquidare la morte di un uomo con una battuta (di pessimo gusto viste le circostanze).
        • Anonimo scrive:
          Re: Notizia vecchia di qualche anno?
          - Scritto da:
          Scritto da:

          ............ e cosa aveva da correre e scappare?

          Perdeva la metro? Tu voti Pds,
          vero?

          mi dispiace ma qui c'è una schiera di gente che
          ha votato fi, an, ds, pci o che non votato
          affatto e si preoccupa per la propria libertà e
          non può accettare di liquidare la morte di un
          uomo con una battuta (di pessimo gusto viste le
          circostanze).Bellissima risposta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Notizia vecchia di qualche anno?

      Comunque, se sono i poliziotti a sparare in testa
      a un cittadino che non ha commesso alcun crimine,
      stranamente tutte le telecamere smettono di
      funzionare:
      http://en.wikipedia.org/wiki/Jean_Charles_de_MenezAllucinante
  • Anonimo scrive:
    Sono un fan di Harry Potter
    E pensavo di andare a Londra in occasione del rilascio dell'ultimo libro della serie. Ma vista la situazione, col cavolo metterò mai più piede nel regno unito.TIE!
    • borg_troll scrive:
      Re: Sono un fan di Harry Potter
      Tanto succederà dappertutto. Le telecamere a circuito chiuso si stanno diffondendo a macchia d'olio in Europa, e presto saranno dappertutto.Preparati a vedere il Marchio Oscuro dovunque.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un fan di Harry Potter
      - Scritto da:
      E pensavo di andare a Londra in occasione del
      rilascio dell'ultimo libro della serie.


      Ma vista la situazioneL'affissione metropolitana di poster che promuovono la sicurezza?
      col cavolo metterò mai
      più piede nel regno
      unito.E quindi?
      TIE!Non cambia nulla a nessuno
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono un fan di Harry Potter
        - Scritto da:

        Ma vista la situazione

        L'affissione metropolitana di poster che
        promuovono la
        sicurezza?Di un poster che cerca di far passare il messaggio "Spiare è giusto"
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono un fan di Harry Potter
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          Ma vista la situazione



          L'affissione metropolitana di poster che

          promuovono la

          sicurezza?

          Di un poster che cerca di far passare il
          messaggio "Spiare e`giusto"Mentre avere un paese costellato di poster che ti dicono che "la tua banca ti da fiducia" o che l'amaro ti "da il vero gusto della vita", o che i vestiti hanno "tutti i colori del mondo", ti fa venire una voglia pazza di starci?A questo punto meglio un giretto a Londra, almeno vedi una fetta di mondo. Poi se sai che spiare non e' giusto non ti fara' piu' danno un manifesto del genere di quello che ti promuove l'amaro. Anzi. Sull'amaro tanti sono convinti e bevono senza ridire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono un fan di Harry Potter
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            Ma vista la situazione





            L'affissione metropolitana di poster che


            promuovono la


            sicurezza?



            Di un poster che cerca di far passare il

            messaggio "Spiare e`giusto"

            Mentre avere un paese costellato di poster che ti
            dicono che "la tua banca ti da fiducia" o che
            l'amaro ti "da il vero gusto della vita", o che i
            vestiti hanno "tutti i colori del mondo", ti fa
            venire una voglia pazza di
            starci?
            A questo punto meglio un giretto a Londra, almeno
            vedi una fetta di mondo. Poi se sai che spiare
            non e' giusto non ti fara' piu' danno un
            manifesto del genere di quello che ti promuove
            l'amaro. Anzi. Sull'amaro tanti sono convinti e
            bevono senza
            ridire.Ma fammi il favore, secondo te a Londra non trovi campagne pubblicitarie analoghe per strada ?!!!! Martini e Benetton dicono nulla ? Evidentemente a Londra non ci avete mai messo piede.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono un fan di Harry Potter

            Ma fammi il favore, secondo te a Londra non
            trovi campagne pubblicitarie analoghe per stradaIl favore fammelo tu, di rileggere e di non scrivere cose mai dette.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono un fan di Harry Potter
            - Scritto da:



            Ma fammi il favore, secondo te a Londra non

            trovi campagne pubblicitarie analoghe per strada


            Il favore fammelo tu, di rileggere e di non
            scrivere cose mai
            dette."Mentre avere un paese costellato di poster che ti dicono che "la tua banca ti da fiducia" o che l'amaro ti "da il vero gusto della vita", o che i vestiti hanno "tutti i colori del mondo", ti fa venire una voglia pazza di starci?A questo punto meglio un giretto a Londra, almeno vedi una fetta di mondo. "Chiarissimo.....Facci il favore la prossima volta evitaci di far l'uomo di mondo e a Londra vacci sul serio, chiunque ci sia stato sa benissimo che le strade son piene di manifesti analoghi ma grossi il doppio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un fan di Harry Potter
      Un fan di harry potter?? Beh allora le meriti le telecamere...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un fan di Harry Potter
      - Scritto da:
      E pensavo di andare a Londra in occasione del
      rilascio dell'ultimo libro della serie.
      Buona questa!Ma se sono proprio "loro" a mettere in giro stronxate come Harry Potter!!
Chiudi i commenti