709, non bastano le denunce

Lo sostiene l'associazione ADUC, che segnala casi di utenti che denunciano i dialer alla Polizia Postale, inviano il fax alla Telecom e si vedono tagliata la linea telefonica. Consigliata un'altra procedura


Roma – Non tutti coloro che denunciano le truffe subite con i programmi gonfiabolletta, i dialer su 709, si ritrovano con il promesso rimborso di Telecom Italia. Infatti accade spesso e volentieri che, invece, la linea dell’utente venga tagliata per morosità. A sostenerlo è l’associazione dei consumatori e degli utenti ADUC che in una nota rilasciata nei giorni scorsi consiglia ai truffati di seguire un’altra strada per ottenere il dovuto.

Secondo ADUC , il meccanismo del rimborso talvolta si inceppa scontrandosi con il call center. “Un plauso allo sforzo di Telecom – scrive l’associazione – ma il metodo scelto non serve assolutamente a tutelare l’utente, ma a metterlo in balia di Telecom, e di una macchina di “rapporti con l’utente” che i più che l’hanno sperimentata, si stanno ancora leccando le ferite. E infatti ci sono stati segnalati non pochi casi di utenze che, pur avendo seguito la procedura indicata, si sono visti disattivare il telefono per morosità oppure di non aver alcun riscontro perché la documentazione non sarebbe arrivata”.

Come già accade con i call center di qualsiasi operatore di telefonia, dunque, quando la procedura si arena tutto diventa più difficile e l’utente, spiega ADUC, non ha in mano nulla per certificare quanto avvenuto e quanto fatto.

“Per queste ragioni – continua l’Associazione – noi consigliamo una procedura diversa, in cui si sia in una botte di ferro anche per garantirsi nei confronti di Telecom. Se si è certi di non aver mai fatto un collegamento a rischio e ci si è accorti dell’importo spropositato solo sulla bolletta, inviare a Telecom una raccomandata A/R (che ha valore di legge come messa in mora) in cui si sostiene che sulla propria linea ci sarà stata una immissione esterna (rimandando a loro l’onere di sbrogliare e risolvere la cosa), e su questa base chiedere il rimborso delle cifre addebitate, da accreditare sulla bolletta successiva. Inoltre si dovrà chiedere la disattivazione alla fonte dei numeri 70X etc., e che non si vuole usufruire della disattivazione numerica affidata a se stessi. Sottolineando che se di questa richiesta non si riceverà riscontro entro 15 giorni si adiranno le vie legali davanti al giudice di pace”.

La procedura ADUC, che pure rischia di far chiudere servizi su 709 del tutto legittimi, come molti accessi ad internet a tariffe persino più basse di quelle urbane, prevede che l’utente paghi comunque la bolletta incriminata per evitare il distacco della linea.

“La denuncia che Telecom consiglia – afferma ADUC – non andrà presentata perché altrimenti ci si accollerebbe la responsabilità di quanto accaduto, che, invece, potrebbe essere un problema di funzionalità delle linee Telecom, ma va presentata solo una segnalazione del fatto, sempre alla Polizia Postale. E MAI usare il fax, perché l’unica certificazione di aver fatto quanto si dice, può essere solo se si usa la raccomandata A/R. Infine la disattivazione alla fonte, e non quella numerica sul proprio apparecchio, serve, ad una nuova richiesta di pagamento di questi servizi, a escludere in assoluto la possibilità di averli attivati da sé”.

L’associazione mette a disposizione sul proprio sito un fac simile di raccomandata.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sai che ti dico ? ben venga (2)
    Vedo che la mia opinione è poco condivisa.Apprezzo la citazione di B.Franklin.Al riguardo, però, evidenzio che non sto proponendo di sacrificare la libertà, ma la riservatezza.Chi vuole esercitare la propria libertà deve anche avere il coraggio di farlo "pubblicamente".Saluti a tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: Che differenza fa...
    il trionfo della paranoia...
  • Terra2 scrive:
    Re: Che differenza fa...

    Chi ha causato i bug?
    Chi ha tenuto per se informazion che
    CERTAMENTE aiutano a prevenire questi
    problemi?Guarda, sfondi una porta aperta con me :) io naturalmente appartengo a quella schiera di persone che è convinta che; se la ms producesse giubbotti antiproiettile, questi avrebbero la forma e la sostanza di "cavigliere in polistirolo", non di "giacche in kevlar".Ma reputo la ms "una azianda inaffidabile" non perchè bill gates sia necessariamente un anticristo circondato da perfidi seguaci del male (anche se la buonanima di Alien la vedrebbe diversamente =)Credo che il principale tra i motivi sia questo: La ms, per tirare avanti, ha comunque bisogno di "bravi programmatori".Non conosco una marea di programmatori... ma tra quelli che conosco, almeno un buon 80% odia la ms, anche se per soldi lavorerebbe tranquillamente per lei. E immagino che negli usa la situazione NON sia differente.A seguito di un mancato rinnovo di contratto, di un mancato aumento o promozione, di uno screzio col "capo", ma anche solo di una vacanza andata in fumo... credo che la tentazione di ficcare un bell'ovetto di pasqua, una backdoor o un bella serie di inutili loop all'interno del codice si prospetti come una succulenta ed esilarante prospettiva.Mi sono sempre chiesto: Quante serpi lavorano in ms? In quanti si fanno assumere solo per danneggiarla dall'interno? Quanti buontemponi chiudono un occhio quando vedono un bug sul sorgente? Quanti dipendenti ms mentre "lavorano" tirano giù metri di codice per Mozilla o Openoffice?Senza contare poi tutte le innumerevoli porcate introdotte in modo assolutamente volontario dalla ms: la rimozione delle estensioni dalle icone di default anche sotto XP, la possibilità di associare un file ad una applicazione infischiandosene comunque dell'estensione (anche un idiota come me puo fare un batch .TXT che ti formatta al volo un HD), l'ActiveX, i file .lnk che tu hai ricordato e così via...Voglio essere veramente buono: non credo che la ms "introduca" o "nasconda" bug o falle di sistema "di proposito"... ma anche fidandosi ciecamente della loro millantata buona fede, credo che oramai sia troppo vasta e incontrollabile anche per la ms stessa... ed in pratica, assolutamente inaffidabile!
  • Anonimo scrive:
    Re: Che differenza fa...
    non c'e' nulla che debba saltare fuori, e' gia' tutto pubblico.microsoft DA SEMPRE non fornisce tutte le informazioni sul proprio software vedi, IE ed Explorer. Risultato pratico :nelle pagine web era possibile inserire file .LNK che eseguivano comandi diretti sul pc. Se esegui comandi FAI QUELLO CHE VUOI , piu' backdoor di questa cosa c'e' ?dopo un po' di tempo, si scopre questo "errore", legato al fatto che "nessuno in microsoft" aveva pensato che potesse accadere questo : era un baco.Ora di bollettini su come eseguire comandi a piacere da remoto, ce ne sono 12 l'anno se sei fortunato. Quindi non ti chiedere se e quando capita : capita SEMPRE e ad oggi li chiamano piccoli bug, che nessuno ha sfruttato.(ma chissa' perche' la NSA testimonia a favore di microsoft)Chi ha causato i bug?Chi ha tenuto per se informazion che CERTAMENTE aiutano a prevenire questi problemi?Chi si lamenta dalla mattina alla sera perche' problemi del genere sono sempre resi pubblici, mentre vorrebbe controllare tutte queste informazioni e decidere per conto proprio SE e QUANTO informare gli utenti?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahahahaha troppi film di James Bond ...
    ma ci fai o ci sei?li leggi i bollettini di microsoft sulle patch per chiudere buchi o cosa? e quei buchi cosa fanno : PERMETTONO ACCESSO REMOTO, O ESECUZIONE LIBERA DI CODICE, QUINDI ANCHE ACCESSO REMOTO.non stiamo parlando di cosa FANNO, ma SOLO SE LO FANNO APPOSTA, e sentendo le dichiarazioni dell' NSA nai processi microsoft, sembra che lo facciano apposta.
  • Terra2 scrive:
    Che differenza fa...
    E' la solita, ovvia, affermazione di comodo...il mondo informatico continuerà a distinguersi in 3 categorie:A) quelli che credono che in win ci siano 1 o più backdoorB) quelli che: "una backcosa?"C) e quelli che credono che alla ms siano degli teneri angioletti che mai commetterebbero una simile nefandezza nei confronti della stimata clientelaNel caso le backdoor non esistano o non saltino fuori le categorie di cui sopra rimarrebbero comunque stabili nelle loro posizioni per anni.Nel caso invece venisse resa nota una sola backdoor la ms riuscirebbe comunque a scaricare tutta la colpa su un dipendente di turno e lo accuserebbero di aver inserito "codice malizioso" all'insaputa dei suoi responsabili.Quelli del gruppo "C" crederebbero ciecamente alla panzana, continuando a professarsi ms-seguaci fino alla morte.Quelli del gruppo "B" ci capirebbero un ca%%o come al solito ... ma si atterrebbero alle preziose informazioni del TG "studio aperto": spegnere il PC scollegando la spina per una settimana dopodicche' aggiornare l'antivirus e pregare.Quelli del gruppo "A" comincerebbero a sbraitare i "noi lo sapevano, noi l'avevamo detto", ottenento per tutto cio' l'attento interesse di loro stessi, e basta...In parole povere, credo che se Scott Charney avesse detto "stasera mangio pesce ma mio nonno si chiamava Nicola", la storia dell'informatica non avrebbe subito comunque uno scossone :D
  • Anonimo scrive:
    Re: re: James Tond
    Che cazzata!
  • Anonimo scrive:
    re: James Bond

    Eh, già!
    Sono molto meglio i terroristi dell'OLP, che
    almeno sono coerenti: uccidono solo civili.
    Beh, sai com'è, se fai un attentato in Israele è difficile colpire obbiettivi militari, i militari israeliani stanno tutti in territorio palestinese. A uccidere, demolire, invadere...
  • Terra2 scrive:
    Re: Che me ne faccio di VEDERE il sorgen

    Chi mi
    garantisce che sto visionando gli stessi che
    saranno usati per compilare Il windows che
    sto usando??? E che non siano stati tolti
    dei pezzi ad hoc?Beh... per quello hai la loro "parola d'onore" :)Lo conosci quel detto americano che dice:"ieri il mio gatto è saltato giù dal 12esimo piano e non si è fatto niente... se non ci credi, ti porto a vedere il gatto"
  • Anonimo scrive:
    Re: Bill Gates vuole controllare il mondo
    - Scritto da: Anonimo
    bill deve fare la fine che si merita (quella
    del film che han fatto dove viene ammazzato)E quale fine ti meriti tu che ti auguri tranquillamente la morte di un uomo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahahahaha troppi film di James Bond
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    l'unico servizio segreto letale e'

    il Mossad, quelli si sono professionisti,

    hanno inseguito criminali nazisti per ogni

    angolo del pianeta e non passa giorno che

    non centrino un auto con un capo del

    terrorismo islamico.

    Per essere sicuri-sicuri, il piu' delle
    volte centrano pure qualche passante o
    qualche bambino (Meglio ammazzarli da
    piccoli !).Eh, già!Sono molto meglio i terroristi dell'OLP, che almeno sono coerenti: uccidono solo civili.
  • AlphaC scrive:
    Re: Che me ne faccio di VEDERE il sorgen
    Hai decisamente ragione
  • Vazim scrive:
    Che me ne faccio di VEDERE il sorgente!!
    Insomma la Microsoft mi mostra gli ingredienti poi si chiude in gran segreto nel suo stanzino ed esce con una torta bell'è fatta... è queste sarebbero garanzie di sicurezza. I sorgenti servono perche devono essere VISIONATI e COMPILATI. Chi mi garantisce che sto visionando gli stessi che saranno usati per compilare Il windows che sto usando??? E che non siano stati tolti dei pezzi ad hoc?L'Open Sousce rimane per adesso l'unica vera graranzia di sapere "quello che stai manginado". (linux)...ciao Vazim.
  • Anonimo scrive:
    Re: vediamo di non essere ridicoli
    Non parla del processo, ma questo link mi sembra interessante ...http://www.techweb.com/wire/story/msftdoj/TWB19990219S0003SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: vediamo di non essere ridicoli
    - Scritto da: hoff
    Se abbiamo un cervello usiamolo per pensare,
    non per giocarci a pallone.

    Secondo voi la CIA si lascerebbe sfuggire
    un'occasione simile? Rinuncerebbe a spiare i
    governi di Russia, Cina, India, Iran, Siria,
    dell'Unione Europea, solo per rispettare Ms?[cut]Mi ricordo di aver letto che, ai tempi del processo contro Microsoft , tra le numerose testimonianze, si presentò al giudice anche un funzionario della NSA il quale fece un'affermazione sibillina del tipo "La Microsoft ha sempre collaborato lealmente con il governo USA".Sarebbe interessante se qualche volenteroso facesse una ricerchina su Google per rintracciare la testimonianza in questione. Giuro che non me la sono inventata e che non me l'ha detta "mio cuggino", ma si tratta di uno dei numerosi "shots" dagli atti del processo che venivano riportati in quel periodo.Niente propaganda, veramente, sarebbe solo interessante verificare questa cosa. Se ho tempo di cercare e trovo qualcosa posterò i link qui sotto.D'altronde si comprenderà che il futuro dello spionaggio e in generale del "controllo" passa per i sistemi informativi ... certo, ci sono anche le finte cabarettiste che si portano a letto i marines di guardia alle ambasciate, si tratta di diversi "livelli" di spionaggio.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.
    SalutiFacile rispondere con una citazione di un Presidente degli Stati Uniti:Chi è disposto a rinunciare a parte della propria libertà per un po' di sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    Certo fare una affermazione senza citare link precisi ha poco rilievo, me ne rendo conto, ma mi ricordo di aver letto diversi articoli (documentati) dove si parlava di un traffico di pacchetti cifrati "poco chiaro" rilevato dai firewall più seri sulle macchine Windows. Chiunque può fare una ricerca su Google e verificare.Certo non è possibile *affermare* che su Windows ci siano backdoors, però spazio per sollevare il dubbio c'è senz'altro e lo dimostra il fatto che il responsabile della sicurezza di Microsoft si sia sentito in dovere di fare delle precisazioni. Processo alle intenzioni? Forse, ma ricordatevi di alcuni precedenti conclamati, tipo i documenti di Office 97 "marcati" con alcuni dati univoci del PC tipo il MAC address (e questa non è una leggenda urbana).SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Ma non puoi compilarti Windows da te...
    Anche se ti fanno vedere il codice sorgente non possono assicurarti che la versione di Windows che acquisti sia la stessa che otterresti compilando tali sorgenti...
  • Anonimo scrive:
    e tutti gli altri accessi cosa sono?
    Fino ad oggi, ogni due mesi, se non ogni mese viene dichiarato almeno un bug che permette direttamente o indirettamente di accedere al pc. La dichiarazione viene fornita quando qualcuno, di norma esterno a Microsoft, trova il problema, e Microsoft ha piu' volte dichiarato che non le va' che queste informazioni siano pubbliche.L'esecuzione arbitraria di codice in Outlook per anni a permesso a chiunque lo volesse di spedire un email e prendere il controllo di un computer remoto. E questo e' solo uno dei tanti metodi, dal "pubblica una pagina con comandi aggiuntivi all'xml", al "sfrutta tutti questi bachi per eseguire codice arbitrario".Per permettere alla Cia di avere accesso ai Pc, basta che questa sia informata anticipatamente di tutti questi errori (che possono essere errori casuali o dovuti ad incapacita' dei programmatori, o errori voluti, per fornire accesso remoto).Ha detto che era da stupidi farlo. Che faccia tosta.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bill Gates vuole controllare il mondo
    bill deve fare la fine che si merita (quella del film che han fatto dove viene ammazzato)siamo stanchi delle porcate MS... io ho un negozio e da quando ho riaperto non avete manco idea di quanti merdosi XP e 2000 da reinstallarePTU'
  • virtualmacfrog scrive:
    se non ricordo male
    se non ricordo male, una legge americana di qualche anno fa obbliga tutti i produttori americani di software per il criptaggio con chiavi a 128 bit o superiore a fornire una chiave di decriptaggio universale all'FBI o alla CIA (particolare che ricordo poco bene). La legge risale al periodo in cui l'America autorizzò la distribuzione all'estero di software con chiavi di criptaggio a 128 bit.
  • Anonimo scrive:
    Re: La cia non ha back-door in winsozz......
    naaa.. io ci credo. dimmi che senso avrebbe mettere una backdoor su windows... sarebbe come aggiungere volontariamente una porta ad una groviera... non ha senso. xchè sprecare altro codice quando è già bella e pronta così com'è? q=^_^=p
  • Anonimo scrive:
    microsoft: azienda straniera infida
    dopo quello che è emerso a carico di Microsoft (le nefandezze che ha commesso contro i suoi concorrenti e contro i consumatori), mi risulta alquanto difficile credere a una sola parola di quello che afferma un suo dipendente.
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    Hai mai sentito parlare di Palladium alias Next - Generation (e poi non me lo ricordo +...)? Trovae vedrai...
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: Anonimo

    compilato con cosa?
    in realta' tutti i compilatori cercano
    sempre di essere self hosting, ovvero di
    poter essere compilati con se stessi..Claro...
    il problema e' che un compilatore in binario
    da qualche parte deve pur starci..
    e di quello non potrai mai essere sicuro al
    100%D'accordo, ma a 'sto punto si tratta davvero di teoria del complotto e di raggi di controllo mentale dallo spazio: a meno di scriversi il linguaggio, il compilatore e il sistema operativo tutti da solo non esiste un livello di affidabilita' maggiore di quello...
    neanche le installazioni di windows che ho
    io...
    ma volendo potrebbero farlo

    in quanti se ne accorgerebbero?Pochi, casomai il sysadmin che gestisce il firewall e/o il traffico della rete... ma se fai una cosa del genere sei TU il criminale che mette la backdoor. Facile farlo anche su windows: aggiungi un programmillo "invisibile" all'installazione.Pero' se scarico il binario (e magari controllo la firma con gpg) dal sito ufficiale e' un po' piu' dura che ci siano backdoor o altri scherzi, no?E' successo solo un paio di volte in passato, mi ricordo un episodio con Xchat: avevano craccato il server ftp e messo delle versioni tarocche nei sorgenti. Chi scaricava e compilava in realta' si metteva anche un rootkit... ma il problema e' proprio che il controllo delle firme digitali non c'era... i pacchetti rpm e deb ufficiali invece sono SEMPRE firmati.Se si scopre che un pacchetto ufficiale ha una backdoor sono tutti cazzi, perche' il gpg non e' disconoscibile!(da come ti esprimi penso che il concetto non ti sia nuovo, no?)
    e poi, che mi frega di controllare un tizio
    qualsiasi, quando posso prendere open
    office, modificarlo e installarlo sul pc del
    mio capo in modo che mi forwardi una copia
    di ogni documento?
    e' molto semplice sorgenti alla mano...E' altrettanto facile aggiungere uno spyware a un pacchetto binario... lo fanno in tanti! (webshots tra gli altri)...
    pensi che il mio capo si metterebbe li a
    controllare?No, ma se ti scoprono vai in galera ^__^
    come chiedere a microsoft
    vuoi che l'oste ti dica che il vino fa
    schifo?Con una differenza: i progetti opensource vivono SOLO di fama. Se si sputtanano vengono abbandonati... e quelli che leggono i sorgenti di OOO non sono tutti dipendenti SUN, no?
    ci sono decine di persone che controllano
    quello windows
    e, ameno che tu non creda che sono tutti
    corrotti o persone con scarsa moralita', se
    qualcuno avesse notato qualcosa di strano
    oggi lo sapresti, stanne certo.Questo ragionamento e' estremamente sensato, e io non sono uno di quelli che e' assolutamente certo che le bd in windows ci sono (anche se in passato ne sono state scoperte: l'esercito norvegese ne sa qualcosa... si incazzarono un filo...).Pero' considera anche che in MS la prassi e' di tenere gruppi separati che non possono vedere l'uno il codice degli altri, spesso addirittura gruppi in competizione sullo stesso programma o libreria... e' un sistema del cavolo? si', ma anche la notazione ungherese... vaglielo a spiegare...

    Gli utenti Gentoo, ad esempio
    (masochisti).

    per me si
    ho smesso di compilare tutto quando ho
    scoperto apt-getHehe... ti capisco... tanto piu' che da benchmark recenti si e' visto che dopo aver aspettato 3 giorni per compilare il mondo la distro va veloce come le altre... ^__^Eravamo partiti male, ma sono contento di vedere che c'e' anche gente sensata in 'sto covo di troll... (diciamo che al massimo "we agree to disagree", no?)Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio? NO. tiranni
    Rispondo a tutti (o quasi) cercando il massimo equilibrio: non sono un troll, non sono un sociologo fancazzista ma un programmatore che produce reddito e contribuisce a mandare avanti il Paese con le sue tasse; il discorso di Saddam Hussein e dei nazisti è un "exploit" poiché in Europa la democrazia è un fatto e non un ipotesi. Che altro dire ? Se cerchi nel motore interno di PI troverai alcuni miei interventi.Stefano Mecchia
  • Anonimo scrive:
    Di chi non mi fido
    Non è che io non mi fidi di microsoft...io non mi fido degli americani...
  • Anonimo scrive:
    Re: e se ci fosse????
    - Scritto da: Anonimo
    e anke se ci fosse una volta scoperto
    potremmo fare a meno di windows tutti e
    contemporaneamente?????Si, io ne faccio a meno da prima che esistesse, e ho comunque sempre usato un sistema "a finestre".
  • Anonimo scrive:
    Re: leggete qua mi chiedo quante ce ne siano
    - Scritto da: Anonimo


    Scommetto che ti leggi religiosamente tutte
    le sere anche l'articolo sulle piramidi
    egizie costruite dai marziani.no leggo il reader digest per informarmi come va l'aumento degli imbecilli nel mondo... che commentano i post devo dire che sono in forte aumento :D
  • pippo75 scrive:
    Re: chi mi dice che...

    Allora mettiamola così, tu preferisci un
    pacchetto chiuso dove NON SAI se ci sono
    back-door ad uno aperto dove puoi
    controllare ? mi sembra inutile continuare
    la dicussione...In linea di principio preferirei quello aperto, pero' valuto anche quello per cui mi serve un pacchetto.Per casa, fare foto, video d altre cose puo' andare bene anche uno chiuso od aperto che sia.Per una ditta che deve fare solo fatturazione anche qui uno chiuso, magari con un computer che filtra un eventuale connessione ad internet.Se sono in un centro di sicurezza, in un ospedale, in un computer centrale di una banca molto facilmente vorrei altre sicurezze, che non vuol dire per forza di cose avere il sorgente, ma magari aver acesso a tutte le informazioni che il sistema gestisce e sapere qualsiasi cosa che viene inviato all'esterno o all'interno. Sicuramente il sorgente è un qualcosa in piu' ma non è l'unica cosa, quanti mesi ci vorrebbe perche' uno stato controlli tutto windows, sarebbe meglio che abbia a disposizione degli strumenti che gli permettano di verificare tutto il funzionamento (per rendere l'idea, pensa agli elettricisti, un tester per programmi)
  • Anonimo scrive:
    se un fatto del genere fosse scoperto..
    ...quanto a lungo pensate sopreavviverebbe il nostro business?"risposta: niente!Ma non potrebbe essere proprio questo un motivo valido per spingere un'azienda a smentire tutto?
  • Anonimo scrive:
    Re: leggete qua mi chiedo quante ce ne siano
    Scommetto che ti leggi religiosamente tutte le sere anche l'articolo sulle piramidi egizie costruite dai marziani.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahahahaha troppi film di James Bond
    - Scritto da: Anonimo
    l'unico servizio segreto letale e'
    il Mossad, quelli si sono professionisti,
    hanno inseguito criminali nazisti per ogni
    angolo del pianeta e non passa giorno che
    non centrino un auto con un capo del
    terrorismo islamico. Per essere sicuri-sicuri, il piu' delle volte centrano pure qualche passante o qualche bambino (Meglio ammazzarli da piccoli !).
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahahahaha troppi film di James Bond


    Quanto ad efficienza dela CIA, lasciamo
    perdere, l'unico servizio segreto letale e'
    il Mossad, quelli si sono professionisti,
    hanno inseguito criminali nazisti per ogni
    angolo del pianeta e non passa giorno che
    non centrino un auto con un capo del
    terrorismo islamico. su una cosa ti devo dare ragione : CIA : Saddam ha l'arma atomica....................saddam (grand.mo figl. di putt.) ha l'arma atomica ?
  • Anonimo scrive:
    Ahahahaha troppi film di James Bond ...
    Siamo seri e torniamo con i piedi per terra :-)Con intere folle di utenti piu' o meno smaliziati che testano e mettono alla prova ogni giorno Windows in cerca di exploit, con personal firewall e IDS che ormai tutti noi abbiamo nelle nostre macchine ... e' statisticamente ridicolo che una qualsivoglia backdoor possa rimanere celata.Torniamo sulla terra, i problemi sono altri, sono gli exploit continui che saltano fuori, la mania di MS di aggiungere codice senza mai rimuovere un bit, nemmeno di servizi obsoleti e pericolosi.Quanto a CIA, NSA ed affini ... mi pare di sentire i fan di ridicoli telefilm di pseudo-para-spionaggio-iperteconologico ... ma doveee? Ahahahaha quante leggende urbane ... lo spionaggio e' fatto da ometti anonimi che si vendono per denaro, da talpe, occasionalmente da belle addescatrici che riescono a portarsi a letto i marines di guardia all'ambasciata USA a Mosca.Niente eroi che saltano da elicotteri e treni in corsa ... ma dei venduti, in genere traditori del proprio stesso paese, spesso per denaro, altre volte per ricatto, una immagine poco eroica ;-)Quanto ad efficienza dela CIA, lasciamo perdere, l'unico servizio segreto letale e' il Mossad, quelli si sono professionisti, hanno inseguito criminali nazisti per ogni angolo del pianeta e non passa giorno che non centrino un auto con un capo del terrorismo islamico.
  • Anonimo scrive:
    siiiiiiiiiiiiiiiii !
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.
    Salutiva beneeeeeeeee! accettiamo le back-door !!, poi accettiamo anche pene più dure, se ci trovano un (1) mp3 scaricato da kazaa ci beccheremo qualche milione di multa, per due (2) mp3 sarà prevista la sodomizzazione seduta stante da parte di un funzionario pubblico preposto a tale attività, per tre (3) mp3 sarà prevista la crocefissione in sala mensa...
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: Anonimo


    Allora poniamola in termini
    'probabilistici'

    che e' una approsimazione della realta'...
    perche' a me frega poco se ms sa che un
    utente X ha sul suo pc winamp invece di
    media player o che media player invii le
    canzoni che ascolto a loro (ammesso che lo
    abbia mai fatto o mai lo fara)A M$ penso che interessi parecchio sapere se la maggior parte dei loro utenti usi media player oppure winamp... è una questione di mercato.Il fatto di inviare le canzoni che ascolti potebbe essere solo la testa di ponte per sapere se l'mp3 che stai riproducendo è regolarmente acquistato oppure pirata, nel qual caso potrebbe farti una visitina la gdf... (davvero ti interessa così poco ?)
    ma magari voglio essere sicuro che nessuno
    dei dipendenti o colleghi che ho in azienda
    possa modificarmi con facilita' il software
    sotto il naso e mettere la "propria"
    versione di ssh al posto di quella originale

    con i software open questo e' molto piu'
    facilePresumo che nella tua azienda i dipendenti non possano installare a capocchia software, altrimenti nessun strumento di protezione ti sarà mai sufficiente !
    pro e contro sono ovunquesi
    per restare nella probabilistica
    e' piu' probabile che venga scoperta una
    backdoor nel prodotto piu' diffuso e
    "odiato" e controllato al mondo (pur senza
    sorgenti) o in uno che viene considerato
    trusted solo perche' in sorgenti e comunque
    contro la parte oscura della forza? (quindi
    intrinsecamente dalla parte dei buoni?)quello dei 'buoni' come dici tu può essere visionato a livello di codice da chiunque, se si trova una back-door lo sviluppatore che ce l'ha ficcata dentro fa una bella figura di m... , chi userà dopo i suoi software ? (dopo aver appurato che il codice non è stato modificato da altri ovviamente...)
  • Anonimo scrive:
    Re: vediamo di non essere ridicoli

    Secondo voi la CIA si lascerebbe sfuggire
    un'occasione simile? Rinuncerebbe a spiare i
    governi di Russia, Cina, India, Iran, Siria,
    dell'Unione Europea, solo per rispettare Ms?e perche' allora il discorso non dovrebbe valere per Solaris che fa girare i cluster di RDBMS Oracle di mezzo mondo?li magari ci sono cose piu' interessanti di 4 mp3 e 3 divx .. probailmente porno...
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...

    Allora poniamola in termini 'probabilistici'che e' una approsimazione della realta'...perche' a me frega poco se ms sa che un utente X ha sul suo pc winamp invece di media player o che media player invii le canzoni che ascolto a loro (ammesso che lo abbia mai fatto o mai lo fara)ma magari voglio essere sicuro che nessuno dei dipendenti o colleghi che ho in azienda possa modificarmi con facilita' il software sotto il naso e mettere la "propria" versione di ssh al posto di quella originalecon i software open questo e' molto piu' facilepro e contro sono ovunqueper restare nella probabilisticae' piu' probabile che venga scoperta una backdoor nel prodotto piu' diffuso e "odiato" e controllato al mondo (pur senza sorgenti) o in uno che viene considerato trusted solo perche' in sorgenti e comunque contro la parte oscura della forza? (quindi intrinsecamente dalla parte dei buoni?)
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...


    Potrei dirti, il compilatore con cosa lo

    compili e continuare all'infinito.

    Con un compilatore DIVERSO ad esempio.
    Magari su un'architettura diversa, con un
    cross-compiler.

    compilato con cosa?in realta' tutti i compilatori cercano sempre di essere self hosting, ovvero di poter essere compilati con se stessi..il problema e' che un compilatore in binario da qualche parte deve pur starci..e di quello non potrai mai essere sicuro al 100%

    --nessuno è riuscito a dirmi ad esempio
    cosa

    vuole spedire open office via internet.

    Prima spiegaci tu questa: le mie
    installazioni di OpenOffice
    non mandano proprio niente verso internet.neanche le installazioni di windows che ho io...ma volendo potrebbero farloin quanti se ne accorgerebbero?e poi, che mi frega di controllare un tizio qualsiasi, quando posso prendere open office, modificarlo e installarlo sul pc del mio capo in modo che mi forwardi una copia di ogni documento?e' molto semplice sorgenti alla mano...pensi che il mio capo si metterebbe li a controllare?i sorgenti hanno pro e contro..come ogni cosanon esiste la soluzione perfettaesistono i migliori compromessi, che magari valgono nel generale ma non nel particolare...
    Se hai di queste curiosita' basta che chiedi
    a www.openoffice.org

    Per windows a chi chiedi, di grazia?
    come chiedere a microsoftvuoi che l'oste ti dica che il vino fa schifo?

    --In quanti effettivamente controllano i

    sorgenti (tutti)?

    E' indifferente. E' possibile, e qualcuno lo
    fa. Basta anche una sola persona al mondo, e
    sara' piu' di quanto si possa dire del
    software senza sorgenti.
    ci sono decine di persone che controllano quello windowse, ameno che tu non creda che sono tutti corrotti o persone con scarsa moralita', se qualcuno avesse notato qualcosa di strano oggi lo sapresti, stanne certo.E' come credere che tutti i medici prendono soldi dalle case farmaceutiche e consigliano alcuni farmaci con il benestare degli infermieri che si fanno i cazzi loro...se c'e' anche un solo infermiere o medico onesto la verita' prima o poi viene a galla...o no?
    E poi i progetti opensource prosperano
    proprio perche' c'e' gente che contribuisce
    con le proprie modifiche. Quindi per ogni
    pacchetto ci sono generalmente da 10 a 1000
    persone che leggono piu' o meno tutto il
    sorgente riga per riga, diverse dall'autore
    originale.
    ma ognuno legge solo una parte...e queste cose capitano anche nelle grandi software housesemplicemente le persone che lo fanno sono pagate per farlo..e non si autoreclutano volontariamente..

    --Quanti compilano tutto quello che
    usano?

    Gli utenti Gentoo, ad esempio (masochisti).per me siho smesso di compilare tutto quando ho scoperto apt-getciao
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...

    no
    in realta la sicurezza l'avrei solo
    controllando tutti i sorgenti e ricompilando
    ogni pacchetto a partire da quelli base
    mi pare che con gentoo si possa installare
    la distro dai sorgenti
    ma quanto tempo ci vorrebbe?

    in pratica con linux finisci per usare dei
    binari compilati da qualcun altro, con un
    compilatore compilato da qualcun altro
    ancora...

    non troppo diverso da windows in definitiva

    certo, volendo puoi partire dai sorgenti, ma
    in quanti lo fanno?Allora poniamola in termini 'probabilistici' : è più probabile che ci sia una back-door in un prodotto closed, proprietà di una multinazionale notoriamente spiona e con intrallazzi vari a livello di case discografiche e politici oppurein un prodotto open sviluppato da programmatori indipendenti, molto spesso senza fini di lucro e con COMUNQUE la possibilità di usare meta-distribuzioni come gentoo con le quali compilarsi tutto da zero ?
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...

    Allora mettiamola così, tu preferisci un
    pacchetto chiuso dove NON SAI se ci sono
    back-door ad uno aperto dove puoi
    controllare ? mi sembra inutile continuare
    la dicussione...noin realta la sicurezza l'avrei solo controllando tutti i sorgenti e ricompilando ogni pacchetto a partire da quelli basemi pare che con gentoo si possa installare la distro dai sorgentima quanto tempo ci vorrebbe?in pratica con linux finisci per usare dei binari compilati da qualcun altro, con un compilatore compilato da qualcun altro ancora...non troppo diverso da windows in definitivacerto, volendo puoi partire dai sorgenti, ma in quanti lo fanno?
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: pippo75



    Del compilatore hai i sorgenti? no,


    quindi.... o compili a mano
    oppure......



    DEL COMPILATORE I SORGENTI CI SONO !! ma
    sai

    di cosa parli almeno ?

    per compilare usi il compilatore in

    A- formato sorgente

    B- in formato binario




    Di linux tutti i kernel hacker, i curiosi,

    gli amatori e tutte le persone interessate

    possono guardarsi il codice sorgente del

    kernel, di WINZOZZ NO !!!

    e di tutti i cuiriosi quanti capiscono i
    sorgenti?



    a venvera parli tu che ti fidi di un

    pacchetto chiuso del quale non hai alcun

    controllo rispetto a un pacchetto aperto
    del

    quale puoi controllare tutto!

    visto che è chiuso come si fa a dire che
    esistono back-door?Allora mettiamola così, tu preferisci un pacchetto chiuso dove NON SAI se ci sono back-door ad uno aperto dove puoi controllare ? mi sembra inutile continuare la dicussione...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale backdoor, bastano i bachi!
    Parole sante8)8)8)8)8)8)
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: pippo75

    Potrei dirti, il compilatore con cosa lo
    compili e continuare all'infinito.Con un compilatore DIVERSO ad esempio. Magari su un'architettura diversa, con un cross-compiler.
    --nessuno è riuscito a dirmi ad esempio cosa
    vuole spedire open office via internet. Prima spiegaci tu questa: le mie installazioni di OpenOfficenon mandano proprio niente verso internet. C'e' un comododialog di registrazione a cui puoi rispondere "Non registrare mai" la prima volta che lo usi. Fine delle intrusioni.Se hai di queste curiosita' basta che chiedi a www.openoffice.orgPer windows a chi chiedi, di grazia?
    --In quanti effettivamente controllano i
    sorgenti (tutti)?E' indifferente. E' possibile, e qualcuno lo fa. Basta anche una sola persona al mondo, e sara' piu' di quanto si possa dire del software senza sorgenti.E poi i progetti opensource prosperano proprio perche' c'e' gente che contribuisce con le proprie modifiche. Quindi per ogni pacchetto ci sono generalmente da 10 a 1000 persone che leggono piu' o meno tutto il sorgente riga per riga, diverse dall'autore originale.
    --Quanti compilano tutto quello che usano? Gli utenti Gentoo, ad esempio (masochisti).Ciao, e divertiti, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: Un Grande Passo Avanti Al Buio
    - Scritto da: Crazy
    Sarei proprio curioso di vedere, ora che e`
    dimostrato che non ci sono ste BackDoor,non è così: al massimo è stato dimostrato per le copie che vengono date in esame.Al popolino, il monopolio microsoft può sempre dare altro
    Io ritengo che una azienda seria come
    Microsoft, la serietà dell'azienda dsi misura anche nel non aver commesso illeicità.microsoft è stata condannata per abuso di monopoio, altro che "serietà" !
  • Dellibeppe scrive:
    Re: Un Grande Passo Avanti
    Ciao
    Scusa ma la paranoia che pervade il tuo post
    è veramente allarmante.... Grazie, ma non credo si tratti di paranoia
    stacca anche il
    cellulare che oltre a bruciare il cervello
    con le radiazioni dice anche "esattamente"
    dove ti trovi.chi ti dice che non lo faccia già :), ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.ok. Accettala tuIo, oltre alla malavita, il terrorismo, lapedofilia, temo anche il controllo della mia vita da parte di chicchessia.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.OK. ti segnaleremo subito alla digos come primo soggetto su cui potranno fare i loro "esperimenti" di controllo della personaPerdonaci se non ti seguiremo nella sala della tortura.Torna presto...
  • hoff scrive:
    vediamo di non essere ridicoli
    Se abbiamo un cervello usiamolo per pensare, non per giocarci a pallone.Secondo voi la CIA si lascerebbe sfuggire un'occasione simile? Rinuncerebbe a spiare i governi di Russia, Cina, India, Iran, Siria, dell'Unione Europea, solo per rispettare Ms? Ma per favore, i servizi segreti (tutti, senza distinzione) si fanno scrupoli solo nei film di James Bond. Un po' perchè sono in ballo guerre e sicurezza nazionale, un po' per semplice sete di potere. La CIA è in grado di rendere Bill Gates ancora più ricco e potente o di sbatterlo in carcere a vita con un'accusa falsa ma che nessuno riuscirebbe mai a confutare. Non gli mancano i mezzi, gli appoggi legali e il pelo sullo stomaco.Oltretutto Windows Update è spyware e questo è dimostrato. Certo, che lo usino per denunciare chi usa i loro programmi senza licenza è pura leggenda, ma usano quei dati per le statistiche.Sicuramente Ms avrà aiutato la Cia a spiare molti paesi più o meno "pericolosi", ma anche molti alleati. Sicuramente qualcuno se ne sarà accorto, sicuramente Ms o la Cia avranno pagato il silenzio, sicuramente certe reti avranno fior di controlli per fare in modo che i dati non escano di lì, certamente qualcuno cercherà di aggirare questi controlli...Ma non lo trovo scandaloso, lo trovo più che naturale, è ovvio e inevitabile che uno stato cerchi di spiare gli altri attraverso lo strumento più potente che si possa trovare. E' ipocrita sia pensare che non sia vero sia ritenerlo uno scandalo. Quello che mi dà fastidio non è questo. E' che ci prendano per il culo, che siano convinti che siamo dei bambini cerebrolesi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    E certo tu non hai scheletri nell'armadio, sei un puro ....ma sei sicuro, sicuro?pensaci bene .....dai qualcosina di cui ti vergogni, che non vorresti che si sapesse.....un fatto accaduto tanto tempo fa e che avevi cancellato dalla memoria ........ ti sta' tornando in mente vero?Ecco in futuro ci penserà zio Bill a ricordartelo, contento?Ma comunque sfatiamo questo mito una volta per tutte.WINDOWS E' SICURISSIMO E NON HA NESSUNA BD.Però non collegateci mai ne una scheda di rete ne un modem.Solo il cavo di alimentazione, tastiera e mouse (non radio però), mentre il cavo stampante solo all'occorrenza.Vedrete che Windows è veramente sicuro.CiaoSuperPippo
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio? NO. tiranni
    - Scritto da: Anonimo
    mi viene da pensare che quelli che temono di
    più per la propria privacy sono quelli che
    forse hanno da nascondere qualcosa.però questo tuo pensiero dimentica di considerare che nel passato è già esistito il controllo della privacy per giustificare e legittimare la tirannia.uno che esercitava un forte controllo sulla privacy è stato Saddam Hussein, ad esempio
    Chi ha
    la coscienza pulita non ha niente da temerelo dicevano anche i nazisti
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio...
    posso venire a farmi un giro a casa tua?
  • Anonimo scrive:
    shared?
    Credo (spero) che microsoft usi la programmazione ad oggetti per programmare windows. Quindi alcuni oggetti non vitali possono essere messi e tolti in qualsiasi momento..Per cui la domanda stupida ma che nessuno sembra porsi e' questa: chi vi dice che la copia che l'australia visualizza e' la stessa compilata e messa poi su cd??Dovrebbero provare a compilare tutto e creare un cd di installazione "fatto in casa" e testare l'md5 ...Ma anche se il codice che ha l'australia fosse lo stesso di quello con cui si e' compilata poi la versione definitiva di windows.. subentrerebbe un'altra domanda: avete mai aggiornato windows? magari tramite windows update.. hmm.. si'? beh.. allora basta aggiornare una DLL e il compilato e' diverso dal sorgente australiano ;)(linux)
  • pippo75 scrive:
    Re: chi mi dice che...


    Del compilatore hai i sorgenti? no,

    quindi.... o compili a mano oppure......

    DEL COMPILATORE I SORGENTI CI SONO !! ma sai
    di cosa parli almeno ?per compilare usi il compilatore in A- formato sorgenteB- in formato binario

    Di linux tutti i kernel hacker, i curiosi,
    gli amatori e tutte le persone interessate
    possono guardarsi il codice sorgente del
    kernel, di WINZOZZ NO !!!e di tutti i cuiriosi quanti capiscono i sorgenti?
    a venvera parli tu che ti fidi di un
    pacchetto chiuso del quale non hai alcun
    controllo rispetto a un pacchetto aperto del
    quale puoi controllare tutto!visto che è chiuso come si fa a dire che esistono back-door?
  • Anonimo scrive:
    contro-deduzione logica della NSA
    ..e se la mcrosoft si rifiutasse di collaborare con la NSA (piazzando le backdoor richieste), quanto credete che potrebbe durare il business del monopolio microsoft?
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: Anonimo
    per quanto ne so anche Linux potrebbe essere
    zeppo di spyware, trojan e compagnia.. anche
    perchè gli sviluppatori di Linux sono
    tantissimi e sparpagliati ovunque, e non
    hanno strategie "commerciali" come possono
    avere a Redmond dove devono vendere e
    fatturare.. e quindi non si farebbero
    scrupoli a inserire dei Malicious Code
    all'interno di linux..
    o qualcuno mi dice che prima di installarsi
    il debian si controlla tutto il codice per
    essere sicuro che sia pulito?Premetto di non essere un seguace di linux, anche se mi dichiaro apertamente "simpatizzante" e quasi sicuramente il mio fututo P.C. non avra mswin; ma dal mio punto di vista rispondeneo alla tua domanda direi che proprio per il fatto di non essere intrinsecamente legato al fatturato il mondo Linux potrebbe in linea di principio essere anche piuì ETICO e quindi meno interessato a "far del male" a qualcuno per guadagniarci di piu'.Comunque l'umanita' e' sempre l'umanita' e magari qualche pecorella nera esiste anche tra quelli che voi chiamate in gergo "linuxiani", ma questa e' tutta un'altra storia!
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...


    pochi, ma è la POSSIBILITA' di avere il

    codice che fa da scudo




    Ed il compilatore è sicuro?



    ???

    Del compilatore hai i sorgenti? no,
    quindi.... o compili a mano oppure......DEL COMPILATORE I SORGENTI CI SONO !! ma sai di cosa parli almeno ?


    In quanti hanno analizzato tutto il
    codice


    linux?



    quanti hanno analizzato tutto il codice

    winzozz ?

    pochi, mentre di linux.......Di linux tutti i kernel hacker, i curiosi, gli amatori e tutte le persone interessate possono guardarsi il codice sorgente del kernel, di WINZOZZ NO !!!



    Non è che ne esistono varie versioni?



    di winzozz ? si, quella che vendono a te e

    quella che faranno vedere a quei gonzi che

    pensano di ficcare il naso nel vero codice

    di winzozz, senza contare il famoso 3%

    hai le prove o parli a vanvera......a venvera parli tu che ti fidi di un pacchetto chiuso del quale non hai alcun controllo rispetto a un pacchetto aperto del quale puoi controllare tutto!
  • Anonimo scrive:
    Re: leggete qua mi chiedo quante ce ne s
    Elwood potresti contattarmi per email su lupin3rd@gmx.itdovrei chiederti alcune cose.GrazieCiao
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    mi viene da pensare che quelli che temono
    di

    più per la propria privacy sono quelli che

    forse hanno da nascondere qualcosa. Chi ha

    la coscienza pulita non ha niente da
    temere

    da le forze dell'ordine perché non ha
    nulla

    di rilevante che possa interessare loro.

    Saluti.

    In linea di massima sono daccordo con te....
    infatti a me personalmente poco interessa se
    vedono i siti dove vado, che preferisco le
    brune invece che le bione etc, ma se
    pensiamo appena più in grande .. ad esempio
    una bella azienda a livello internazionale
    vedrai che le cose cambiano... e che
    rischiare di far spiare i propri progetti
    non è il massimo della vita... poi se
    parliamo di enti statali.. ministeri..
    ambasciate etc capirai che la privacy è la
    parola d'ordine e non perchè abbiano
    qualcosa da nascondere.. anche perchè
    l'america non è un giudice imparziale.
  • Elwood_ scrive:
    leggete qua mi chiedo quante ce ne siano
    http://www.cypherspace.org/~adam/hacks/lotus-nsa-key.htmlhttp://www.osnews.com/story.php?news_id=2184http://www.heise.de/tp/english/inhalt/te/5263/1.htmlhttp://www.nwo.net/osall/Methodology/Novice/MS_Security/ms_security.html"Microsoft Installs US Spy Agency with Windows" "Between Hotmail hacks and browser bugs, Microsoft has a dismal track record in computer security. Most of us accept these minor security flaws and go on with life. But how is an IT manager to feel when they learn that in every copy of Windows sold, Microsoft has installed a 'back door' for the National Security Agency (NSA - the USA's spy agency) making it orders of magnitude easier for the US government to access their computers?" "While investigating the security subsystems of WindowsNT4, Cryptonym's Chief Scientist Andrew Fernandes discovered exactly that - a back door for the NSA in every copy of Win95/98/NT4 and Windows2000. Building on the work of Nicko van Someren (NCipher), and Adi Shamir (the 'S' in 'RSA'), Andrew was investigating Microsoft's 'CryptoAPI' architecture for security flaws. Since the CryptoAPI is the fundamental building block of cryptographic security in Windows, any flaw in it would open Windows to electronic attack." ADVAPI.DLL rules! per qualcuno... ma daltronde linux da dei problemi con i driver e poi è difficile :D
  • pippo75 scrive:
    Re: chi mi dice che...



    Del compilatore hai i sorgenti? no,

    quindi.... o compili a mano oppure......

    ftp://ftp.funet.fi/pub/mirrors/gcc.gnu.org/pu

    qui puoi scaricare i sorgenti del (e quindi
    ricomplilare...) il compilatore.Potrei dirti, il compilatore con cosa lo compili e continuare all'infinito.
    Tu DEVI avere fiducia in Bill, deve essere
    un DOGMA la sua parola per te se vuoi
    fidarti del suo SO.
    Lui ti dice: "E' sicuro !".
    Tu devi dire: "Sì, ho fede in te !"

    Gli altri possono dubitare e controllare...sicuramente avendo i sorgenti si ha piu' sicurezza, pero?--nessuno è riuscito a dirmi ad esempio cosa vuole spedire open office via internet. --In quanti effettivamente controllano i sorgenti (tutti)?--Quanti compilano tutto quello che usano? I sorgenti sicuramente fanno qualcosa in piu' ma bisogna vedere anche chi li riceve e che sorgenti sono (una cosa sono 10K righe una cosa sono 1000K righe e magari è da vedere come è organizzato il progetto).ciao
  • Anonimo scrive:
    La cia non ha back-door in winsozz......
    HaHHaaahaaaaaaaaHahahaaaaaaahaaaaHaahhaaahhhahhaaaaQuesto è l'articolo più comico di tutto il 2003!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: back-door
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    cmq è + facile nascondere qualche cosa

    in un codice visibile a tutto che non in
    uno

    editabile solo dagli sviluppatori ;-)
    Mica vero... come dice questo link
    http://digilander.libero.it/pierugo1/traduzio
    "Certamente, non sarebbe possibile mantenere
    segreto per molto tempo ciò che viene usato
    su milioni di lettori e drive in tutto il
    mondo"
    Credi davvero che per Windows sarebbe
    diverso che per il CSS? :DLa faccenda del CSS e' ben diversa: uno sviluppatore si e' semplicemente "scordato" i sorgenti all'interno di una applicazione. Non so in che modo sia stato impalato ...
  • Flavioweb scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: pippo75
    hai le prove che nessuna distro nelle
    versioni compilate metta dei pezzi non
    presenti nei sorgenti?
    Magari nessuno lo fa, ma magari neanche MS
    lo fa (ho tu hai le prove?)Non si hanno le prove che la MS lo faccia, non si ha neanche la possibilità di controllare.Di tutte le DISTRO linux sono disponibili i sorgenti, quindi avendo tempo e capacità chiunque può controllare e accertarsi della presenza o meno delle backdoor.
    Del compilatore hai i sorgenti? no,
    quindi.... o compili a mano oppure......ftp://ftp.funet.fi/pub/mirrors/gcc.gnu.org/pub/gcc/releases/qui puoi scaricare i sorgenti del (e quindi ricomplilare...) il compilatore.

    di winzozz ? si, quella che vendono a te e

    quella che faranno vedere a quei gonzi che

    pensano di ficcare il naso nel vero codice

    di winzozz, senza contare il famoso 3%

    hai le prove o parli a vanvera......Tu DEVI avere fiducia in Bill, deve essere un DOGMA la sua parola per te se vuoi fidarti del suo SO.Lui ti dice: "E' sicuro !".Tu devi dire: "Sì, ho fede in te !"Gli altri possono dubitare e controllare...
  • Flavioweb scrive:
    Una volta visto il codice...
    cosa cambia ?Ammettiamo di ragionare per assurdo e diciamo che la Microsoft voglia inserire una backdoor nel proprio sistema operativo.Diamo per scontato che non ce ne sono mai state, non ce ne sono e mai che ne saranno, altrimenti questo post sembra un "troll" che non vuole essere.Dicevo: Bill vuole mettere una backdoor in windows.Supponiamo che il governo interessato decida di installare windows xp home e quindi di vederne il codice sorgente.La MS, volendo nascondere l'ipotetica backdoor porterà un codice oppurtanemte ripulito e lo sottoporrà alla visione scrupolosa degli addetti ai lavori, che logicamente non troveranno nulla, a patto che sopravvivano alla lettura di milioni di linee di codice sorgente.Cos'è cambiato dal fatto di non poter leggere neanche una linea di codice a leggerne solo una parte "scelta appositamente".Vogliamo la sicurezza ?Gli incaricati dei governi, dopo aver esaminato attentamente TUTTO il codice di windows,. magari avvalendosi dell' aiuto dei programmatori di REDMOND compileranno il codice sorgente da loro esaminato ed utilizzeranno esclusivamente i binari ottenuti da questa operazione.Logicamente per essere certi del 100% della sicurezza andrebbe esaminato anche il codice sorgente del compilatore utilizzato per generare i binari, ci potrebbe essere qualche "gabola" anche li.Stesso discorso resta valido per le patch rilasciate in un secondo momento per correggere i vari errori, sviste e quant'altro.Poi dire "sarebbe controproducente inserire backdoor in windows" è un discorso che non regge.Un paio d'anni fà è sata trovata una backdoor nelle estensioni di FrontPage la backdoor è stata chiamata così:"Netscape engineers are weenies!"A back door in Microsoft FrontPage extensions/authoring componentse l'advisory completo può essere letto qui:http://packetstormsecurity.nl/0004-exploits/RFP2K02.txtLa Microsoft si giustificò dicendo che era una "dimenticanza" del vecchio codice di FrontPage, quando ancora non si chiamava FrontPage e fu acquisito (guarda un po') dalla Microsoft.Ceeerto, ceeerto.Voi fate come volete, (mio zio dice "ogni testa è un tribunale"), ma io di Bill Gates non mi fido.Se voglio la sicurezza uso un software dove ho a disposizione tutto il codice sorgente e posso compilarlo con un compilatore STANDARD di cui ho il codice sorgente...
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    per quanto ne so anche Linux potrebbe essere zeppo di spyware, trojan e compagnia.. anche perchè gli sviluppatori di Linux sono tantissimi e sparpagliati ovunque, e non hanno strategie "commerciali" come possono avere a Redmond dove devono vendere e fatturare.. e quindi non si farebbero scrupoli a inserire dei Malicious Code all'interno di linux..o qualcuno mi dice che prima di installarsi il debian si controlla tutto il codice per essere sicuro che sia pulito?
  • Anlan scrive:
    Re: Un Grande Passo Avanti
    - Scritto da: Dellibeppe
    1°) non è stato dimostrato nulla.

    2°) sono state dimostrate molte cose, ad
    esempio è risaputo che il Windows Media
    Player registra ed invia al sito Microsoft
    ciò che visiona, ed è anche risaputo che il
    Windows Update esegue controlli sulla
    macchina da aggiornare che vanno ben oltre
    le sue competenze, non mi credi, Google è
    tuo amico

    3°) Chi mi garantisce che il codice che lo
    io stato X visiono sia effettivamente quello
    che viene compilato?

    4°) Se domani scoppia la terza guerra
    mondiale secondo te gli americani non hanno
    pensato anche a sistemi Software per
    bloccare i pc avversari?,

    ciaoScusa ma la paranoia che pervade il tuo post è veramente allarmante.... stacca anche il cellulare che oltre a bruciare il cervello con le radiazioni dice anche "esattamente" dove ti trovi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.
    SalutiTi devo dare una notizia che forse ti schockera', ma e' giusto che tu lo sappia:Babbo Natale non esiste
  • pippo75 scrive:
    Re: chi mi dice che...



    Lo stesso che garantisce per le distro
    linux

    già compilate.

    si, ma chi si mette a fare il furbo con
    programmi dei quali è disponibile il codice
    sorgente ? hai le prove che nessuna distro nelle versioni compilate metta dei pezzi non presenti nei sorgenti?Magari nessuno lo fa, ma magari neanche MS lo fa (ho tu hai le prove?)
    pochi, ma è la POSSIBILITA' di avere il
    codice che fa da scudo


    Ed il compilatore è sicuro?

    ???Del compilatore hai i sorgenti? no, quindi.... o compili a mano oppure......

    In quanti hanno analizzato tutto il codice

    linux?

    quanti hanno analizzato tutto il codice
    winzozz ?pochi, mentre di linux.......

    Non è che ne esistono varie versioni?

    di winzozz ? si, quella che vendono a te e
    quella che faranno vedere a quei gonzi che
    pensano di ficcare il naso nel vero codice
    di winzozz, senza contare il famoso 3%hai le prove o parli a vanvera......
  • Anonimo scrive:
    Re: è ovvio che qualcosa c'è sotto
    ma vai a cagare scemetto
  • Anonimo scrive:
    Re: Bill Gates vuole controllare il mondo
    ma vai a cagare scemo
  • pippo75 scrive:
    Re: chi mi dice che...

    - Scritto da: pippo75



    chideo scusa, per le risposte ripetute,

    oggio ho il computer che da dei problemi



    Il tuo computer ha problemi ? usi winzozz,
    vero ?si, ma penso che lui in questo caso non sia colpevole, sto usando una beta di opera (che dimostra di non essere neanche lei il massimo).
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: pippo75


    - Scritto da: Anonimo

    Il codice che viene fatto visionare sia

    proprio quello di winzozz e non una
    versione

    'rimaneggiata' per l'occasione ?

    Lo stesso che garantisce per le distro linux
    già compilate.si, ma chi si mette a fare il furbo con programmi dei quali è disponibile il codice sorgente ?
    In % quanti compilano tutta una distro linux?
    pochi, ma è la POSSIBILITA' di avere il codice che fa da scudo
    Ed il compilatore è sicuro????
    In quanti hanno analizzato tutto il codice
    linux?quanti hanno analizzato tutto il codice winzozz ?
    Non è che ne esistono varie versioni?di winzozz ? si, quella che vendono a te e quella che faranno vedere a quei gonzi che pensano di ficcare il naso nel vero codice di winzozz, senza contare il famoso 3%
  • Anonimo scrive:
    e se ci fosse????
    e anke se ci fosse una volta scoperto potremmo fare a meno di windows tutti e contemporaneamente?????
  • TeX scrive:
    Re: Un Grande Passo Avanti
    - Scritto da: Crazy.....
    Ebbene, ora, vista l'ondata dell'OpenSource,
    Microsoft si e` trovata alle strette e ha
    dovuto mostrare ai governi il codice di
    Windows, e di fatto, la maggior parte di
    questi, ha scelto il sistema di Redmond,
    quindi, eliminate anche le varie
    perplessita`, non vedo perche` non prendere
    Windows & Company.Dimostrazione lampante che la concorrenza è un vantaggio per gli utenti.....
    Sarei proprio curioso di vedere, ora che e`
    dimostrato che non ci sono ste BackDoor,
    cosa dicono gli "OpenSourcisti" che hanno
    spesso usato come cavallo di battaglia
    questa cosa.Veramente non è dimostrato nulla, ma comunque diciamo anche che non ci sono backdoor....
    Ovvio che se dovesse entrare a pieno regime
    il Palladium, mi seccherebbe molto che la
    mia privacy se ne andasse a farsi benedire,
    ma di quello, se ne parlera` nel 2005.E quindi tu ci penserai nel 2005, vero ? Non sei molto previdente.....
    Io ritengo che una azienda seria come
    Microsoft, come anche scritto nell'articolo,
    non vada a rischiare di distruggere tutto il
    suo impero per delle Back Door, e queindi
    per ora, so di poterne sfruttare in totale
    tranquillita` i Software.Come dici tu 'per ora'.... e in futuro ? Se un giorno MS non avrà neppure uno straccio della più piccola concorrenza, e deciderà di mettere le backdoor che (forse) non ha messo ora, violerà continuamente la privacy di tutti gli utenti, imporrà le licenze e i prezzi che vuole, ecc. ecc. tu cosa farai ? Piangerai sul latte versato ? Tirerai di nuovo fuori la calcolatrice e il block notes ? Continua ad usare il sistema che preferisci, ma ringrazia chi usa sistemi diversi e che quindi permette almeno la parvenza di un mercato di libera concorrenza....
  • Anonimo scrive:
    Bill Gates vuole controllare il mondo
    mi sembra evidente...
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: pippo75

    chideo scusa, per le risposte ripetute,
    oggio ho il computer che da dei problemi
    Il tuo computer ha problemi ? usi winzozz, vero ?
  • Macs scrive:
    Ma quale backdoor, bastano i bachi!
    Non serve affatto inserire una backdoor per la NSA.Immagino che alla NSA avendo libero accesso a qualsiasi segreto industriale, abbiano anche i codicisorgenti di windows completi, e quindi studiandoli perbene possano sapere esattamente quali sono i suoi punti deboli e poter quindi accedere con appositi tool quandogli pare a qualsiasi computer windows. Se ci si riescesenza, penso che avendo il codice si possa fare anche in maniera molto piu' invisibile.Arrivo ad ipotizzare quasi che non e' una caso che Windows abbia tutti quei bug, ma sarebbe come fare un complimento a Microsoft :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma chi lo dice poi ?

    E pensi che nessuno ci abbia provato (e
    riuscito) con tutto il flame anti-MS che c'è
    in giro ? :) Credimi... nessuna backdoor...
    basterebbe monitorare il traffico di una
    macchina Windows, e se non è saltato fuori
    nulla, non c'è nulla da trovare... Se no
    sarebbe già dominio pubblico e Microsoft
    sarebbe accusata a morte dagli stessi che
    adesso suppongono...Finalmente un post sensato. Sembra che per trovare una backdoor sia necessario andarsi a spulciare tutto il codice di win (quasi impossibile), quando è molto più efficiente monitorare seriamente tutto il traffico in ingresso e in uscita da una serie di macchine prese a campione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio...
    - Scritto da: Anonimo
    mi viene da pensare che quelli che temono di
    più per la propria privacy sono quelli che
    forse hanno da nascondere qualcosa. Chi ha
    la coscienza pulita non ha niente da temere
    da le forze dell'ordine perché non ha nulla
    di rilevante che possa interessare loro.
    Saluti.In linea di massima sono daccordo con te.... infatti a me personalmente poco interessa se vedono i siti dove vado, che preferisco le brune invece che le bione etc, ma se pensiamo appena più in grande .. ad esempio una bella azienda a livello internazionale vedrai che le cose cambiano... e che rischiare di far spiare i propri progetti non è il massimo della vita... poi se parliamo di enti statali.. ministeri.. ambasciate etc capirai che la privacy è la parola d'ordine e non perchè abbiano qualcosa da nascondere.. anche perchè l'america non è un giudice imparziale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.
    SalutiBASTAAA!! Falla finita di sciorinare tali perle,che non ci casca piu' nessuno ormai.
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio...
    - Scritto da: Anonimo
    mi viene da pensare che quelli che temono di
    più per la propria privacy sono quelli che
    forse hanno da nascondere qualcosa.che palle! un altro sociologo fancazzista che spreca tempo con giochetti inutili.
  • Sarge scrive:
    Re: Ma quale Passo Avanti ?
    - Scritto da: Anonimo
    2- Milioni di linee di codice non si possono
    controllare in tempi brevi e di certo non
    troverai /* This is a backdoor */ nel codice
    sorgente.Vale anche per il codice open, non e' che linux sia di 200 righe...
    3- La MS non rilascia tutto il codice ma
    solo il 95%. Basta una riga per inserire una
    backdoor.Il resto te lo vedi la', a Redmond.
    4- Non vengono rilasciati i sorgenti dei
    driver, che spesso non sono neppure
    proprietà MS.Beh qui non saprei cosa dirti, se non che la stessa cosa capita anche per linux. Non tutti i driver sono open, la responsabilita' e' dei produttori.
    Si tratta solo di una mossa commerciale.Ovvio, windows si vende.Saluti.
  • pippo75 scrive:
    Re: chi mi dice che...
    chideo scusa, per le risposte ripetute, oggio ho il computer che da dei problemi- Scritto da: Anonimo
    Il codice che viene fatto visionare sia
    proprio quello di winzozz e non una versione
    'rimaneggiata' per l'occasione ?
    Lo stesso che garantisce per le distro linux già compilate. In % quanti compilano tutta una distro linux? Ed il compilatore è sicuro? In quanti hanno analizzato tutto il codice linux? Non è che ne esistono varie versioni?Openoffice è open source, ma nessuno è mai riuscito a dirmi come mai tenta di collegarsi ad internet (lo segnala zonealarm), per quel che so potrebbero esserci delle versioni che fano da spy (dificile ma non impossibile).
  • Anonimo scrive:
    è ovvio che qualcosa c'è sotto
    ..non siamo nati ieri, chi ne sa un pochino farebbe la stessa cosa (nessuno ha mai visto wargame?). Vi siete dimenticati già la scelta dei Cinesi? secondo voi hanno scelto open-source perchè hanno pochi soldi o per altri motivi?per piacere non fate i finti tonti.Cmq siamo liberi di scegliere (spero ancora!?) e io mi fido di Gnu/Linux Debian.
  • pippo75 scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: Anonimo
    Il codice che viene fatto visionare sia
    proprio quello di winzozz e non una versione
    'rimaneggiata' per l'occasione ?Lo stesso che garantisce per le distro linux già compilate.In % quanti compilano tutta una distro linux?Ed il compilatore è sicuro?In quanti hanno analizzato tutto il codice linux?Non è che ne esistono varie versioni?

    Per quel che ne sappiamo winzozz potrebbe
    essere pieno zeppo di backdoor...
  • Anonimo scrive:
    Re: Un Grande Passo Avanti
    - Scritto da: Crazy
    Ciao a Tutti,
    e` da anni che sia in Ufficio che a Casa
    utilizziamo prodotti Microsoft, fidandoci di
    tale azienda, malgrado molte persone ci
    abbiano anche convinto a provare altri
    sistemi operativi, alla fine siamo sempre
    tornati a Windows, malgrado le tante
    perplessita` che ci venivano espresse da
    molte persone sulla possibilita` di
    Microsoft di entrare nel Computer e
    guardarsi tutti i File.
    Ebbene, ora, vista l'ondata dell'OpenSource,
    Microsoft si e` trovata alle strette e ha
    dovuto mostrare ai governi il codice di
    Windows, e di fatto, la maggior parte di
    questi, ha scelto il sistema di Redmond,
    quindi, eliminate anche le varie
    perplessita`, non vedo perche` non prendere
    Windows & Company.
    Sarei proprio curioso di vedere, ora che e`
    dimostrato che non ci sono ste BackDoor,
    cosa dicono gli "OpenSourcisti" che hanno
    spesso usato come cavallo di battaglia
    questa cosa.
    Ovvio che se dovesse entrare a pieno regime
    il Palladium, mi seccherebbe molto che la
    mia privacy se ne andasse a farsi benedire,
    ma di quello, se ne parlera` nel 2005.
    Io ritengo che una azienda seria come
    Microsoft, come anche scritto nell'articolo,
    non vada a rischiare di distruggere tutto il
    suo impero per delle Back Door, e queindi
    per ora, so di poterne sfruttare in totale
    tranquillita` i Software.
    Distinti SalutiSono un "OpenSourcista".Ho iniziato ad usare Linux 2 anni fa e da allora non mai avuto un problema.Ti rispondo solo ed esclusivamente con un esempio:Tu acquisti da me un programma - che so contabilità - e vuoi sapere cosa fa quel programma sul tuo computer ed io ti faccio vedere il sorgente del programma in questione ma non ti permetto di compilarlo.L'eventuale file .exe te lo fornisco io.Tu convinto della mia onestà ti monti il programma compilato perché io TI ASSICURO CHE E' LO STESSO CHE HAI VISIONATO.Cerchiamo di essere seri per favore.grunch
  • Dellibeppe scrive:
    Re: Un Grande Passo Avanti
    Ciao
    Sarei proprio curioso di vedere, ora che e`
    dimostrato che non ci sono ste BackDoor,
    cosa dicono gli "OpenSourcisti" che hanno
    spesso usato come cavallo di battaglia
    questa cosa.1°) non è stato dimostrato nulla.2°) sono state dimostrate molte cose, ad esempio è risaputo che il Windows Media Player registra ed invia al sito Microsoft ciò che visiona, ed è anche risaputo che il Windows Update esegue controlli sulla macchina da aggiornare che vanno ben oltre le sue competenze, non mi credi, Google è tuo amico3°) Chi mi garantisce che il codice che lo io stato X visiono sia effettivamente quello che viene compilato?4°) Se domani scoppia la terza guerra mondiale secondo te gli americani non hanno pensato anche a sistemi Software per bloccare i pc avversari?,ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    Ti fidi delle forze dell'ordine ?Ti fidi della CIA ?Ti fidi della MS e delle multinazionali a cui la MS vende segretamente l'accesso al tuo computer ?Ti fidi di chi riesce a scoprire la backdoor ?
  • Anonimo scrive:
    Ma quale Passo Avanti ?
    1- Il codice sorgente è rilasciato con licenza "guardare e non toccare", in altre parole non è possibile verificare che il codice che ti fanno vedere è quello che compri.2- Milioni di linee di codice non si possono controllare in tempi brevi e di certo non troverai /* This is a backdoor */ nel codice sorgente.3- La MS non rilascia tutto il codice ma solo il 95%. Basta una riga per inserire una backdoor.4- Non vengono rilasciati i sorgenti dei driver, che spesso non sono neppure proprietà MS.Si tratta solo di una mossa commerciale.
  • Vezz scrive:
    Re: Ma chi lo dice poi ?
    - Scritto da: Anonimo
    Che il codice compilato che gira sui
    computer di mezzo mondo venga realmente
    prodotto dal sorgente che verra' mostrato ?

    Meglio un reverse engineering fatto in casa,
    senza scomodare la MS.

    BurpE pensi che nessuno ci abbia provato (e riuscito) con tutto il flame anti-MS che c'è in giro ? :) Credimi... nessuna backdoor... basterebbe monitorare il traffico di una macchina Windows, e se non è saltato fuori nulla, non c'è nulla da trovare... Se no sarebbe già dominio pubblico e Microsoft sarebbe accusata a morte dagli stessi che adesso suppongono...
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Il codice che viene fatto visionare sia

    proprio quello di winzozz e non una
    versione

    'rimaneggiata' per l'occasione ?Banalmente, ricompili ed utilizzi il codice da te compilato per fare un confronto binario con una distribuzione "normale".
    Pensa che i firewall sotto linux neppure si
    accorgono di queste decine di backdoor che
    ha windows, grandi quelli di MS vero?Una backdoor puo' tranquillamente lavorare su porte normalmente aperte sui firewall (es. 80), e probabilmente attraversare proxy (vedi protocollo SOAP, MSN Messenger, ecc.). Se poi il traffico e' crittato, hai voglia a capire cosa viene trasmesso. Mai sentirsi troppo al sicuro, indipendentemente dal sistema operativo in uso.
  • Crazy scrive:
    Un Grande Passo Avanti
    Ciao a Tutti,e` da anni che sia in Ufficio che a Casa utilizziamo prodotti Microsoft, fidandoci di tale azienda, malgrado molte persone ci abbiano anche convinto a provare altri sistemi operativi, alla fine siamo sempre tornati a Windows, malgrado le tante perplessita` che ci venivano espresse da molte persone sulla possibilita` di Microsoft di entrare nel Computer e guardarsi tutti i File.Ebbene, ora, vista l'ondata dell'OpenSource, Microsoft si e` trovata alle strette e ha dovuto mostrare ai governi il codice di Windows, e di fatto, la maggior parte di questi, ha scelto il sistema di Redmond, quindi, eliminate anche le varie perplessita`, non vedo perche` non prendere Windows & Company.Sarei proprio curioso di vedere, ora che e` dimostrato che non ci sono ste BackDoor, cosa dicono gli "OpenSourcisti" che hanno spesso usato come cavallo di battaglia questa cosa.Ovvio che se dovesse entrare a pieno regime il Palladium, mi seccherebbe molto che la mia privacy se ne andasse a farsi benedire, ma di quello, se ne parlera` nel 2005.Io ritengo che una azienda seria come Microsoft, come anche scritto nell'articolo, non vada a rischiare di distruggere tutto il suo impero per delle Back Door, e queindi per ora, so di poterne sfruttare in totale tranquillita` i Software.Distinti Saluti
  • Giambo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.Se vuoi la sicurezza al 100%, sono ben lieto di ospitarti nel mio bunker sotterraneo antiatomico. Per la tua sicurezza potrai muoverti in una cella di 4x4 metri, zeppa di microfoni e telecamere.Chi e' disposto a sacrificare la liberta' per la sicurezza, non merita ne' l'una ne' l'altra.
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio...
    - Scritto da: Anonimo
    mi viene da pensare che quelli che temono di
    più per la propria privacy sono quelli che
    forse hanno da nascondere qualcosa. Chi ha
    la coscienza pulita non ha niente da temere
    da le forze dell'ordine perché non ha nulla
    di rilevante che possa interessare loro.
    Saluti.Questo discorso vale solo se ti puoi fidare di chi ti controlla, e se ti puoi fidare di farti controllare da chiunque.Letture consigliate: 1984 (Orwell)Film: The Truman Show.Siti consigliati: http://www.counterpane.com/crypto-gram.htmlChi legge e' invitato ad aggiungere alla mia (banale) lista.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Scheletri nell'armadio...
    - Scritto da: Anonimo
    mi viene da pensare che quelli che temono di
    più per la propria privacy sono quelli che
    forse hanno da nascondere qualcosa. Chi ha
    la coscienza pulita non ha niente da temere
    da le forze dell'ordine perché non ha nulla
    di rilevante che possa interessare loro.
    Saluti.Trollone ! sei lo stesso del post sotto !
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    Ciao,ti rispondo con una famosa frase di Benjamin Franklin,uno dei più importanti presidenti Usa :"Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza non merita nè la libertà nè la sicurezza."Io sono completamente d'accordo.Le basi della democrazia sono la libertà individuale, se uno non ha nessuna possibilità di sfuggire al controllo allora non è libero e quindi vengono a cadere tutti i presupposti di libertà.
  • Anonimo scrive:
    Scheletri nell'armadio...
    mi viene da pensare che quelli che temono di più per la propria privacy sono quelli che forse hanno da nascondere qualcosa. Chi ha la coscienza pulita non ha niente da temere da le forze dell'ordine perché non ha nulla di rilevante che possa interessare loro. Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.
    SalutiSpero che tu stia scherzando.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.
    SalutiChiamalo PICCOLO sacrificio, sanno chi sei, cosa fai, cosa hai sul tuo PC (proprio tutto,tutto,tutto originale ? complimenti ce ne sono pochi come te !),i siti che hai visitato, i files che hai scaricato, sapendo da dove ti connetti possono sapere ad una certa ora dove eri...In ogni caso non deve essere una compagnia privata che si occupa di questo, tantomeno M$ !!
  • Anonimo scrive:
    Re: chi mi dice che...
    - Scritto da: Anonimo
    Il codice che viene fatto visionare sia
    proprio quello di winzozz e non una versione
    'rimaneggiata' per l'occasione ?

    Per quel che ne sappiamo winzozz potrebbe
    essere pieno zeppo di backdoor...Pensa che i firewall sotto linux neppure si accorgono di queste decine di backdoor che ha windows, grandi quelli di MS vero?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sai che ti dico ? ben venga.
    - Scritto da: Anonimo
    Se la presenza di una back-door riservata
    alle forze dell'ordine può aiutare queste a
    cobattere la malavita, il terrorismo, la
    pedofilia, etc, io accetto la back-door.
    E' un piccolo sacrificio alla privacy in
    favore della sicurezza.
    Questo trade-off mi sta bene.
    Saluti visto che ci sei perche' non ti fai installareanche un gps cosi' sanno anche quando vai al cesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: back-door


    Quanti saranno ad analizzare i milioni di
    righe di codice di win, in cerca di
    back-door? Come se fossero difficili da
    mascherare ... senza tener conto di quel
    famoso 3% che si puo' "vedere" solo a
    Richmond !Puoi analizzare il traffico del tuo firewall (e non parlo di Zoneallarm o altri personal firewall..), hanno ragione quelli di MS, magari l'avrebbero anche fatto ma il rischio è troppo grande.
  • Anonimo scrive:
    Sai che ti dico ? ben venga.
    Se la presenza di una back-door riservata alle forze dell'ordine può aiutare queste a cobattere la malavita, il terrorismo, la pedofilia, etc, io accetto la back-door.E' un piccolo sacrificio alla privacy in favore della sicurezza.Questo trade-off mi sta bene.Saluti
  • Anonimo scrive:
    chi mi dice che...
    Il codice che viene fatto visionare sia proprio quello di winzozz e non una versione 'rimaneggiata' per l'occasione ?Per quel che ne sappiamo winzozz potrebbe essere pieno zeppo di backdoor...
  • Anonimo scrive:
    Re: back-door
    - Scritto da: Anonimo
    cmq è + facile nascondere qualche cosa
    in un codice visibile a tutto che non in uno
    editabile solo dagli sviluppatori ;-)Mica vero... come dice questo link http://digilander.libero.it/pierugo1/traduzione_faq_dvd.html#link1.11"Certamente, non sarebbe possibile mantenere segreto per molto tempo ciò che viene usato su milioni di lettori e drive in tutto il mondo"Credi davvero che per Windows sarebbe diverso che per il CSS? :D
  • Anonimo scrive:
    ci crediamo.
    nessuna? si ci crediamo :-)
  • Anonimo scrive:
    si però ...
    ... potrebbe essere diverso ...
  • Anonimo scrive:
    La CIA !!!
    Chi ha mia pensato una cosa del genere?Le modifiche inserite tra Win95a e Win95b le ha volute la NSA, o almeno così ricordo di aver letto.Comunque una cosa è nota degli americani in genere: la loro paura.Così nota che pure i loro film la descrivono, e spiegano bene che c'è una paura alla quale gli americani non sanno resistere: quella degli altri popoli.Servono dunque delle backdoor per permettere alla CIA di dare qualche sbirciatina?Io sono convinto di no, perché a volte l'evidenza sorpassa i sospetti: io non ho mai spiato gli americani e non ne ho bisogno; per avere paura di loro mi basta quel che vedo.
  • Anonimo scrive:
    Re: back-door
    "solo a Richmond !"ehm.. redmond :Dcmq è + facile nascondere qualche cosain un codice visibile a tutto che non in unoeditabile solo dagli sviluppatori ;-)
  • Anonimo scrive:
    e il compilatore
    gli stati hanno la possibilita' di visionare parti del codice, ma non di compilarlo.basta una backdoor nel compilatore ed il gioco e' fatto...
  • Anonimo scrive:
    Ma chi lo dice poi ?
    Che il codice compilato che gira sui computer di mezzo mondo venga realmente prodotto dal sorgente che verra' mostrato ?Meglio un reverse engineering fatto in casa, senza scomodare la MS.Burp
  • Anonimo scrive:
    Re: back-door
    - Scritto da: Anonimo
    "Se un fatto del genere fosse scoperto,
    quanto a lungo pensate possa sopravvivere il
    nostro business? Io penso che sarebbe
    finito"

    Non voglio fare il paranoico... però volendo
    dubitare di tutto e tutti si potrebbe
    pensare che proprio contando sul fatto che
    chiunque è convinto di quanto sopra si
    potrebbero inserire delle back-door senza
    problemi stando tranquilli che nesuno le
    cercherà mai...

    Ma ripeto: sono io il primo a sostenere che
    questa è paranoia!

    Scrivo giusto per buttarla lì... Concordate
    sulla paranoia ?
    Si :)Quanti saranno ad analizzare i milioni di righe di codice di win, in cerca di back-door? Come se fossero difficili da mascherare ... senza tener conto di quel famoso 3% che si puo' "vedere" solo a Richmond !
  • Anonimo scrive:
    back-door
    "Se un fatto del genere fosse scoperto, quanto a lungo pensate possa sopravvivere il nostro business? Io penso che sarebbe finito"Non voglio fare il paranoico... però volendo dubitare di tutto e tutti si potrebbe pensare che proprio contando sul fatto che chiunque è convinto di quanto sopra si potrebbero inserire delle back-door senza problemi stando tranquilli che nesuno le cercherà mai...Ma ripeto: sono io il primo a sostenere che questa è paranoia!Scrivo giusto per buttarla lì... Concordate sulla paranoia ?
Chiudi i commenti