A Bruxelles avanzano i .eu, ecco come

Breve resoconto del primo workshop voluto dal consorzio che deve gestire il varo degli attesissimi domini europei. Davvero scarsa la presenza italiana


Bruxelles – L’ultimo evento che scandisce una nuova tappa verso il varo dei domini.eu si è svolto in Belgio, al Diamant Building di Bruxelles, dove i principali attori impegnati nella registrazione dei domini.eu si sono incontrati per aggiornarsi sullo stato di avanzamento dei lavori.

A capo del convegno figura l’ EURid , come noto l’organo incaricato dalla Comunità Europea nella gestione dei domini.eu, mentre il pubblico era composto da numerosi provider provenienti da gran parte della Comunità europea con la volontà di appartenere al gruppo che in futuro sarà accreditato come registrar.

Al workshop si sono toccati tutti i temi essenziali: stato di avanzamento dei lavori e conto alla rovescia per la registrazione, accreditamento dei registrar, contratto Registrar-EURid per l’accreditamento alla registrazione, Regolamento Ufficiale della Commissione (Gazzetta Ufficiale della Commissione Europea), analisi tecnica dei sistemi di registrazione dei nuovi domini, il sunrise period e le sue diverse fasi e altro ancora.

Il prossimo passo consisterà nella pubblicazione del contratto per i futuri registrar, argomento che resta ancora da definire nei dettagli ma che è centrale per lo sviluppo delle nuove estensioni, quando diverranno finalmente disponibili.

Va segnalato peraltro che al workshop non era presente alcuno dei grandi operatori italiani di domini Internet. Secondo Giovanni Losi di Eudom.it , società che segue da vicino lo sviluppo della situazione e che era presente a Bruxelles, ci sono alcune nuvole all’orizzonte. “Sebbene sia ben studiata l’architettura generale – spiega – emerge un contratto nebuloso con i registrant e alcune limitazioni tecniche” che potrebbero evidentemente impattare negativamente sullo sviluppo dei nuovi domini.

Si vedrà. Per ora il cosiddetto “sunrise period”, quello durante il quale detentori di marchi e diritti chiederanno l’assegnazione dei corrispondenti domini, sembra annunciarsi meno semplice del previsto, con uno spezzettamento in due fasi che rimane comunque ancora da definire.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma Senna non c'è più
    Atto dovuto, in ritardo... ma Senna non c'è più.E chissà quanto dovremo aspettare prima di vedere un altro pilota così (e per favore non tirate fuori Soccmacker...), l'unico ad avere migliaia di tifosi italiani (ero al suo funerale... da brividi) pur non avendo mai corso in Ferrari.Approfitto dell'occasione per l'ennesimo "Ciao Ayrton"
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma Senna non c'è più
      - Scritto da: munehiro
      - Scritto da: Anonimo

      Atto dovuto, in ritardo... ma Senna non c'è più.

      E chissà quanto dovremo aspettare prima di
      vedere

      un altro pilota così (e per favore non tirate

      fuori Soccmacker...)

      Schumacher e' il migliore pilota del mondo, e lo
      restera' per sempre. ha inanellato record su
      record, e' sempre stato un campione, e ha un team
      di gente con i controcoglioni. L'insieme genera
      il piu' grande pilota e il piu' grande team che
      la storia della F1 ricordera'.(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)

      di tifosi italiani (ero al suo funerale... da

      brividi) pur non avendo mai corso in Ferrari.

      schumacher ha migliaia di tifosi in tutto il
      mondo a prescindere.
      Sei un BLASFEMO immenso!!Schumacher contro chi ha vinto? Dai, dimmi qualche nome..Beh, non competeranno mai come Mansell,Piquet, Berger,Prost.. continuo?I mondiali vinti di Senna in proporzione sono 9, se pensi che i 7 di cretinacker siano mondiali vinti "da campione" (già, vincere il mondiale con 8-9 gp d'anticipo mi pare un mondiale vinto sudando molto..)I 3 Vinti da Senna valgono molto di più.Riguardati il gp Donington (scusa se sbaglio a scrivere il nome) 1993, e vedi come guida un vero Campione (con la C maiuscola).Ciao.As4e
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma Senna non c'è più
        il valere non conta.MS 7 Senna 3. Questo passa.Poi si può continuare all'infinito perchè Senna allora non vale Gilles, Ciccio Ascari, Nuovolari, tralasciando la diatriba che avete iniziato che non mi interessa (FORZA MINARDI!)mettere nella lista dei campioni che ha affrontato Senna anche Berger...beh si che è blasfemo....perchè Berger non è nemmeno a livello di Damon Hill, Hakkinen e Jacques Villeneuve.cmq queste sono cose offtopic
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma Senna non c'è più
          - Scritto da: Anonimo
          Poi si può continuare all'infinito perchè Senna
          allora non vale Gilles, Ciccio Ascari, Nuovolari,considerando i tempi che cambiano, no, non li vale.
          tralasciando la diatriba che avete iniziato che
          non mi interessa (FORZA MINARDI!)giusto, forza Minardi (e lo dico a ragione, le mie auto le ho comprate tutte da lui, e non sto scherzando) perche' e' l'unica casa che nonostante tutto tira avanti anche senza un soldo, e scopre i nuovi talenti. Peccato che ormai di minardi ci sia rimasto solo il nome e, fino a poco tempo fa, il cambio. ora solo il nome.
          mettere nella lista dei campioni che ha
          affrontato Senna anche Berger...beh si che è
          blasfemo....perchè Berger non è nemmeno a livello
          di Damon Hill, Hakkinen e Jacques Villeneuve.Berger era un fracassone scassaauto, e il suo compagno in ferrari uno sbruffone, e a parte il bellissimo sorpasso durante un sorpasso che fece, non ricordo altro entusiasmo da parte sua. Difatti si e' visto cosa ha fatto Alesi dopo che se n'e' andato dalla ferrari. Schifo.L'unico ex ferrarista che meritava di piu' era Irvine, simpatico, timido, modesto, ma in gamba. Si e' fatto un ultimo giro con la Jaguar e poi giustamente e' andato a spassarsi i suoi soldi con Hakkinen.Rubens e' un grande anche lui, ha fatto cose che sono sviolinate. Rubens ha guidato per un terzo di gran premio con le gomme da asciutto sotto un temporale, ricordatelo. Chiunque altro sarebbe volato fuori alla prima curva.
          cmq queste sono cose offtopicnon direi proprio.Schumacher e' un gran pilota, e ha avuto avversari, ma nessuno e' al suo livello, nessuno ha la sua freddezza, nessuno ha quel team di gente con i controcoglioni che si chiama ferrari. E sarebbe ancora in cima, se quella merda dell'inglese non facesse il bello e il cattivo tempo per mettere in difficolta' la ferrari, cosa peraltro confermata da Minardi stesso anni fa.Hanno reso i gran premi una merda solo per danneggiare la ferrari, quando la soluzione per ottenere _spettacolo_ era davanti agli occhi di tutti. Invece hanno creato noia, prevedibilita' e schifo.==================================Modificato dall'autore il 02/06/2005 11.27.30
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma Senna non c'è più
        MS ha vinto contro Senna, se questo non ti basta... lui con una misera Benetton e l'altro sulla pluridecorata Williams (aveva appena vinto il titolo mondiale con Prost). E Senna non c'è stato e non sapeva più che cosa inventarsi!!!Senna non è mai stato un granchè se non per le scorrettezze che s'è scambiato con Prost (altro grande campione hehe).ntrambi non erano completi come MS. MS è un grande pilota èerchè è anche un grande tecnico, loro erano solo dei grandi tecnici ma incapaci di guidare il team nei momenti di crisi (Prost se n'è andato, è tornato per guidare la macchina più forte e vincere il mondiale e poi si è ritirato nuovamente, Senna non c'è stato, ma come, Prost 4 mondiali ed io solo 3??? ed ha voluto la macchina che credeva più forte per vincere anche lui il suo 4° mondiale... c'è rimsto malissimo quando un giovane pisquello su una macchina accreditata di non valere una cippa come la Benetton lo ha fregato in lungo ed in largo).....e questa è storia!!! Tutto il resto è tifo
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma Senna non c'è più
          - Scritto da: Anonimo
          MS ha vinto contro Senna, se questo non ti
          basta... lui con una misera Benetton e l'altro
          sulla pluridecorata Williams (aveva appena vinto
          il titolo mondiale con Prost). E Senna non c'è
          stato e non sapeva più che cosa inventarsi!!!
          Senna non è mai stato un granchè se non per le
          scorrettezze che s'è scambiato con Prost (altro
          grande campione hehe).
          ntrambi non erano completi come MS. MS è un
          grande pilota èerchè è anche un grande tecnico,
          loro erano solo dei grandi tecnici ma incapaci di
          guidare il team nei momenti di crisi (Prost se
          n'è andato, è tornato per guidare la macchina più
          forte e vincere il mondiale e poi si è ritirato
          nuovamente, Senna non c'è stato, ma come, Prost 4
          mondiali ed io solo 3??? ed ha voluto la macchina
          che credeva più forte per vincere anche lui il
          suo 4° mondiale... c'è rimsto malissimo quando un
          giovane pisquello su una macchina accreditata di
          non valere una cippa come la Benetton lo ha
          fregato in lungo ed in largo).....
          e questa è storia!!! Tutto il resto è tifoIn lungo e in largo???Scusa quante volte il caro Schumacher è stato davanti a Senna con la Benetton?Parli di scorrettezze??? Il mondiale vinto contro Hill? Il mondiale che ha cercato di vincere contro Villeneuve???Va bene tutto ma dire che non è stato un granchè mi sembra una bestemmia, soprattutto quando tiri in ballo un pilota che non ha mai avuto il coraggio di confrontarsi con un compagno di squadra degno, e che è riuscito a vincere i mondiali solo quando era nettamente superiore agli altri.Concludo dicendo solo una cosa: sono 2 piloti diversi e come tali, secondo me, non possono essere paragonati. Punto e basta.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma Senna non c'è più
            ci voleva il flame :-(non voglio manco commentare le cose scritte perchè al solo nominare quel tedesco mi viene il voltastomaconoto solo come il tifo copra gli occhi con fette di mortadella anche piuttosto scadenti...non si potrà mai paragonare sto tedesco al nostro amato Ayrton perchè lui è morto proprio nel momento in cui più avrebbe potuto raccogliere lasciando quell'altro a correre praticamente da solodopo questo vado a rimettere
  • Anonimo scrive:
    11 anni per...
    ...confermare che si è rotto il piantone dello sterzo per imperizia dello staff tecnico Williams.Noi lo sapevamo già....e anche in Williams....Complimenti!FORZA MINARDI!
  • Anonimo scrive:
    Ha così vinto il computer???
    l'articolista dice che """"caposaldo di tutto il castello accusatorio era stata la rielaborazione digitale delle immagini e dei video dell'incidente"""" poi dice che """"La difesa Head aveva replicato con un'ulteriore ricostruzione digitale che, però, a differenza della prima, simulava tramite una vettura virtuale ed un pilota "umanoide""""", alla fine trae le conclusioni dicendo """Ha così vinto il computer"""a me pare invece che il computer abbia perso e abbia vinto l'uomo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha così vinto il computer???
      Secondo me hanno vinto gli avvocati perchè aggiono pigliato molti soldi, per un caso che non comporterà nessuna sorte per nessuno. Patrick non marcirà in galera( come penso sia giusto ), ne avrà tanti rimorsi in quanto uomo che ha sempre lavorato seriamente. Certe cose succedono ha chi lavora sodo e non chi sparla o chiacchera di umanoidi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha così vinto il computer???
        Patrick Head dormirà tanto tranquillo oggi perchè sono passati 11 anni ma dentro di se sa che Senna è morto per un loro errore....può succedre ok. Ma perchè dare una mano al fato limando/segando/saldando/modificando un piantone all'ultimo minuto ed artigianalmente senza i dovuti test di stress etc...? in F1...poi...non su una 500.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha così vinto il computer???
      io ho potuto vedere i vari filmati e le ricostruioni(i filmati di gara reali nel momento dell'incidente non possono essere più trasmessi per volere della FIA)ed è palesemente evidente che a Senna rimane in mano il volante..
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha così vinto il computer???
        scusa, xche non possono piu essere trasmessi?hanno deciso di censurare "brutte immagini"?la F1 deve essere solo belle cose?spiega spiega!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha così vinto il computer???
          esatto!hai fatto centro!anche nei videogiochi ufficiali la FIA non permette che i programmatori implementio incidenti cruenti.Nell'ultimo speciale su Senna mandato in onda da Rete4 tutte le sequenze dell'incidente erano in CG e più volte usciva in pancia la scritta che la FIA ha vietato di mandare in onda le immagini reali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha così vinto il computer???
        - Scritto da: Anonimo
        io ho potuto vedere i vari filmati e le
        ricostruioni
        (i filmati di gara reali nel momento
        dell'incidente non possono essere più trasmessi
        per volere della FIA)
        ed è palesemente evidente che a Senna rimane in
        mano il volante..Ma non riusciranno mai a chiudere il P2P, oppure basta andare su ebay e compri i dvd del gp di imola..La possibilità c'è ancora!Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha così vinto il computer???
          a mio parere abbiamo perso tutti...abbiamo perso un grande uomo ed il miglior pilota di tutti i tempi, di cosa andrebbe ringraziato il computer se già 11 anni fa' dalle foto su autosprint si vedeva benissimo di chi fosse la responsabilità?a me resta solo tanto dolore che nemmeno dopo tutto questo tempo si è sopito
  • Anonimo scrive:
    Atto dovuto ma in ritardo
    Subito dopo l'incidente, le foto di AUTOSPRINT facevano vedere il piantone dello sterzo col volante attaccato e penzolante al lato dell'abitacolo...segno evidentissimo che si era tranciato di netto. E le immagini della camera car della Williams di Ayrton smettevano di funzionare guarda caso subito prima dell'uscita al Tamburello, cosa che avrebbe consentito di rilevare il cedimento dle piantone...Se è vero che 2+2 fa 4...
    • Anonimo scrive:
      Re: Atto dovuto ma in ritardo
      concordo.Inoltre si nota che Senna sterza ed il volante gli resta "in mano" con un sensibile spostamento verso il pilota.Alcuni dissero che il paintone si ruppe in conseguenza della botta contro il muro...balle.Il piantone si ruppe perchè mal modificato e non testato e più giri faceva Senna e più veniva esposto a vibrazioni, torsioni, tensioni fino al crack....
  • Anonimo scrive:
    Dopo undici anni non è cambiato molto
    La sicurezza passiva passiva delle F1 è sicuramente migliorata, ma la progettazione è ancora troppo vicina al limite, a volte anche al di sotto. Basta pensare a quello che è sucesso a Raikkonen in Germania, se invece che in quella curva relativamente lenta la sospensione si fosse sbriciolata in una curva da 280 Km/h, poteva finire in modo peggiore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dopo undici anni non è cambiato molto
      assolutamente vero ma non consideri una cosa:la rottura della sospensione è da attribuire all'eccessivo carico di vibrazioni&c. dovuti allo spiattelamento della gomma il cui errato rotolamento trasferiva tali forze tutte sulla sospensione e , credo, anche sullo sterzo.Il fatto che abbia ceduto non mi sorprende: ma non è colpa della sospensione bensì del team McLaren per aver fatto proseguire Raikkonen....sai era in testa...farlo fermare per controllare? guai! i top team non lo farebbero mai, a scapito della sicurezza del proprio pilota e degli altri.. (visto che pelo ha fatto Raikkonen alla Bar uscendo?...se lo avesse centrato...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Dopo undici anni non è cambiato molt
        - Scritto da: Anonimo
        la rottura della sospensione è da attribuire
        all'eccessivo carico di vibrazioni&c. dovuti allo
        spiattelamento della gomma il cui errato
        rotolamento trasferiva tali forze tutte sulla
        sospensione e , credo, anche sullo sterzo.se non fosse per colpa di qualche deficiente nano pieno di soldi, oggi si cambierebbero ancora le gomme e il problema spiattellamento si sentirebbe meno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dopo undici anni non è cambiato molt
          nel caso di Raikkonen non si sarebbe fermato cmq.Sull'abolizione del cambio gomme concordo: cosa stupida e non abbassa i costi perchè a fronte di un numero minore di gomme da usare e quindi pagare le compagnie hanno dovuto produrre gomme che durano molto più delle vecchie, studiando nuove carcasse, mescole &c. e testando il tutto....tutto questo influisce sul costo delle nuove gomme.Stessa cosa per i motori da 2 GP.Fai un salto sul sito FIA, c'è un survey che raccoglie il volere dei tifosi per le prossime regole in F1.
  • Anonimo scrive:
    Complimenti
    La nostra giustizia ha fatto il suo solito lungo corso, e a pagare veramente è sempre e solo chi ruba le galline per fame.Viva L'Itaglia
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti
      - Scritto da: Anonimo
      La nostra giustizia ha fatto il suo solito lungo
      corso, e a pagare veramente è sempre e solo chi
      ruba le galline per fame.



      Viva L'ItagliaMica è stato un omicidio premeditato, come se Williams l'abbia fatto apposta. Sono cose che possono succedere in quello sport. Poi i processi che vengono fuori in casi come questo sono più che altro atti dovuti, ma non griderei allo scandalo nè mi atteggerei a giustizialista...
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La nostra giustizia ha fatto il suo solito lungo

        corso, e a pagare veramente è sempre e solo chi

        ruba le galline per fame.







        Viva L'Itaglia

        Mica è stato un omicidio premeditato, come se
        Williams l'abbia fatto apposta. Sono cose che
        possono succedere in quello sport.
        Poi i processi che vengono fuori in casi come
        questo sono più che altro atti dovuti, ma non
        griderei allo scandalo nè mi atteggerei a
        giustizialista...No, ma per Dio, proprio perchè è un atto dovuto non deve durare una vita, in un incidente di quel tipo poi, mica è un omicidio di mafia o che ne so...;);)
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti
          - Scritto da: Anonimo
          No, ma per Dio, proprio perchè è un atto dovuto
          non deve durare una vita, in un incidente di quel
          tipo poi, mica è un omicidio di mafia o che ne
          so...

          ;);)Eh ma guarda che è andata anche bene, di solito durano molto di più. L'omicidio è un reato che non cade in prescrizione, quindi puoi anche sentire di processi che riguardano vicende di anni e anni fa.Magari con una sentenza attuale avevano a disposizione delle tecnologie che anni fa non era possibile avere. L'importante è che sia venuva fuori la verità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti
          Io invece mi sento di gridare allo scandalo, come al solito siamo la repubblica delle banane, atto dovuto? i processi per omicidio non si prescrivono?forse mi sfugge qualcosa:Patrick Head e la williams sono ritenuti colpevoli ma non vengono condannati perchè il reato di omicidio "colposo" è prescritto! è molto interessante che un processo duri 11 anni mentre il reato sul quale si emette sentenza si prescriva in 7 anni e 6 mesi circa!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti
        può succedere che lo staff di un team pluricampione del mondo con 30 anni di esperienza faccia un clamoroso errore modificando un piantone artigianalemnte e all'ultimo minuto?diciamo che possa anche succedere....: paghino le conseguenze.
        • Ivi scrive:
          Re: Complimenti
          - Scritto da: Anonimo
          può succedere che lo staff di un team
          pluricampione del mondo con 30 anni di esperienza
          faccia un clamoroso errore modificando un
          piantone artigianalemnte e all'ultimo minuto?

          diciamo che possa anche succedere....: paghino le
          conseguenze.Quoto in toto, quello che crea amarezza è che non si parla di una squadretta di secondo o terzo piano ma di una super squadra con mezzi economici praticamente illimitati...Davvero desolanteIvan
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti

            Quoto in toto, quello che crea amarezza è che non
            si parla di una squadretta di secondo o terzo
            piano ma di una super squadra con mezzi economici
            praticamente illimitati...
            Davvero desolante
            Ivanokkio non mi toccare la Minardi eh! :) e poi alla Minardi certe cose non le farebbero!FORZA MINARDI!
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti

        Mica è stato un omicidio premeditato, come se
        Williams l'abbia fatto apposta. Sono cose che
        possono succedere in quello sport. Forse ti sfuggono diversi FATTI che non possono enon devono affatto succedere:1) la vettura fu palesemente mal progettata al punto chetra il volante e la scocca (carbonio) vi era uno spaziotanto esiguo da comportare un continuo sfregamentodelle nocche delle mani del Pilota. Inoltre il piantoneoriginale aveva un diametro dalle dimensioni a dir pocogenerose tanto da costringere il Pilota a stare con legambe quasi divaricate.Fu modificato per "normalizzare" la posizione dellegambe e probabilmente (ma questo lo suppongo io)per accorciarlo al fine di aver maggiore spazio tra il volante ed il cockpit. Un'altra circostanza assurda eradi fatto l'impossibilità per il Pilota di poter mettere unvolante di maggiore diametro (prassi consueta per unpilota) a causa, appunto, dello spazio esiguo.1a) Prima dell'incidente di Imola ci fù un lungo periododi percorrenza dietro safety car dove, per mantenerein temperatura le gomme, si sterza ripetutamente inentrambe le direzioni. E' qui che le sommarie saldaturesul piantone hanno cominciato a cedere. Immaginiamoun filo di ferro a cui si applichi una torsione prima in senso orario e poi anti-orario. Questo è esattamentequello che è successo. 2) Esisteva allora come oggi la telemetria ed il cedimento del piantone dello sterzo (*) comporta i seguenti FATTI:impossibilità da parte del Pilota di sterzare e scalare.Nelle immagini trasmesse dalla televisione si puònotare come la lunghezza del piantone col volanteestratto dalla vettura incidentata (ed appoggiato a terra)sia palesemente diversa dal normale.Di questo la williams ha sempre nicchiato per nondire ignorato fino ad oggi.3) Il Tamburello è una follia in termini di sicurezza in quanto consiste in un curvone con muro dove già DIVERSI altri piloti hanno perso la vita.ma questa è un'altra storia.4) Esistono altri tristi precenti di monoposto create daincoscienti (io li definirei assassini) dove il Pilota haperso la vita. Basti ricordare la follia della Lotus 72nel 1970 con cui perse la vita il grande campione Rindt.Aveva i dischi dei freni (in lega di berillio) montati nonsulle ruote ma all'INTERNO della scocca: al centrodell'asse delle ruote anteriori. Il cedimento alla curva parabolica di Monza era visibile come un brusco cambio di direzione verso il guardrail (dove per somma sfortuna dei conigli nottetempo avevano scavato delle buche, dove il muso della monoposto si infilò e fece perno...). Il cedimento ebbe luogo a causa di FUSIONEdei dischi dei freni. Prima del granpremio il Pilota nonvoleva competere con la nuova Lotus 72 ma usare lavecchia 49c. Chapman impose a Rindt di correre con lanuova 72. Altrimenti avrebbe potuto fare le valigie edandarsene. (notare che la 72 quell'anno era quasi unavettura avveniristica ed aveva subito numerosi incidenti)Conclusione:mi scuso per la lunghezza del replay, ma volevo dire lamia anche se purtroppo non servirà a nulla :(Certi personaggi dovrebbero essere processati perstupidità oltre che per omicidio colposo.Avevano il Campione e hanno creato una delle peggiorimonoposto della storia. mah...PS: ho gareggiato dal 1994 fino al 2002. Ho avuto anche la fortuna di pilotare una F1. Ebbene vi giuroche non ho mai incontrato una persona che abbiapreso le parti della williams. mai.maurizio
        Poi i processi che vengono fuori in casi come
        questo sono più che altro atti dovuti, ma non
        griderei allo scandalo nè mi atteggerei a
        giustizialista...si certo. infatti è normale amministrazione
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti
          quoto tutto quello che hai detto.tranne il punto 33) Il Tamburello è una follia in termini di sicurezza in quanto consiste in un curvone con muro dove già DIVERSI altri piloti hanno perso la vita.ma questa è un'altra storia.sarà anche una follia (ma lo è anmche la IRL allora e i rail nelle gare in salita o a Montecarlo ma è una somma di fattori che possono renderli una follia)e non mi risultano morti al tamburello (escludendo Senna) ma solo gran botti,il rogo di Gerhard Berger nel '91 e i botti tremendi di Piquet, Albereto e Patrese tutti al Tamburello.Per il resto sono concored e aggiungo:Monoposto triciclate o mal progettate come la Simtek che perdendo l'ala ha causato la morte di Ratzenberger (nonchè spappolato le gambe a Schiattarella e Montermini se non ricordo male).Vetture come quella CART vecchie di 6 anni che si aprono con un gressino ormai sorpassate anche dalle utilitarie in termini di crash test.I sistemi di sicurezza che hanno mandato in coma Wendlinger a Monaco, i tombini che fanno decollare Hakkinen, ruote impazzite che causano la morte dei commisari e feriscono spettatori, roghi in pista e ai box, condizioni mentali non ottimali, compagni di squadra bast...e manager ancora peggiori.Alcune di queste sono tragiche fatalità, somme di fattori sfortunati inconcepibili durante un briefing sulla sicurezza. Altri sono eventi evitabili dettati dalla imperizia o dalla cecità di fronte alla possibilità di vittoria.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti
            è una ben magra consolazione la condanna per di più senza nessuna pena di head...la verità era ben conosciuta già 11 anni fa', io ricordo le foto del piantone pubblicate su autosprint già la settimana successiva, solo la "giustizia" pareva non vederla, ma poi tutto questo a che serve ridà forse ad Ayrton questi 11 anni? gli permette di coronare quello che era il suo sogno e che invece è stato portato a termine da un'altro? lo riporta da noi?è solo una burla :-(Irene
Chiudi i commenti