A Parigi tanto wi-fi ma solo d'estate

Progetto promozionale quello varato a La Villette e che consentirà ai visitatori del parco tecnologico di connettersi in broad band ad internet. Tra quattro settimane il buio


Parigi – La risposta delle città europee alle visioni futuristiche di alcuni comuni americani arriva in apparenza dalla capitale francese dove è stata realizzata quella che viene descritta come la più ampia delle reti wi-fi europee.

Al parco de La Villette , ogni anno visitato da più di quattro milioni di visitatori, da qualche giorno è attiva una infrastruttura che consente ai turisti del parco tecnologico nei pressi di Parigi di accedere liberamente ad internet in modalità wi-fi.

L’area coperta dal servizio, attivato dalle infrastrutture di SMC Networks, è decisamente ampia: si parla di circa 55 ettari; quindi, per chi è pratico dell’area, dalla Fontana dei Leoni fino al Canale Ourcq. La connettività internet del sistema broad band di SMC è fornita da France Telecom.

Per le due aziende l’iniziativa rappresenta un’interessante promozione e un tentativo di spingere i parigini, tradizionalmente gente molto wired , a fare un salto nel nuovo wireless . Ma non è detto che ci riusciranno, soprattutto in virtù del fatto che il 31 agosto tutto questo finirà e il parco tecnologico, vanto della Francia, tornerà a veicolare connettività solo sotto forma di cavo.

Le altre capitali europee, intanto, tentennano in sperimentazioni, s’impantanano in liberalizzazioni a metà, capitolano su regolamentazioni poco furbe .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Akiro scrive:
    Re: gli amici degli amici saranno conten
    Non piove, governo ladrogoverno ladro
  • Anonimo scrive:
    Re: gli amici degli amici saranno conten
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    è tutto un magna-magna

    Non ci sono piu' le mezze stagioni.Non piove, governo ladro
  • Crazy scrive:
    FINALMENTE SI FA QUALCOSA DI SERIO
    Ciao a Tutti,io e` da anni che viaggi o per gli Stati Uniti, dove sia la TV che Internet viaggiano via Cavo a fibre ottiche, e sinceramente, bastano pochi minuti per apprezzarne i vantaggi.Io e` da anni ed anni che aspetto che anche qui in Italia ci si inizi a muovere seriamente verso l'innovazione del Digitale scrostandoci dall'Etere.Alla faccia di tutti i Wire Less, il Wire With e` nettamente migliore, basta un po' di pazienza per far entrare in casa la fibra ottica, ne vale veramente la pena.Gia` in alcune Citta` FastWeb ha portato la fibra ottica, io spero vuvamente che a breve, non solo possa navigare a 10Mbps ma anche ordinarmi un Film via cavo, guardarmelo e caso mai fare pausa, senza dover andare ad affitare DVD qui e la`.Sono soddisfatto di questa manovra, spero vivamente che venga messa in pratica, sopratutto perche`, Internet via fibra ottica e` satta inventata qui in Italia, a Treviso, ed i due inventori sono stati scacciati da qui perche` avrebbero fatto fallire le compagnie Telefoniche.Da quando in America c'e` Internet via cavo, tiutte o quasi tutte le compagnie telefoniche che offrivano servizio Internet hanno chiuso, lasciando posto alle compagnie che offrono il servizio via Cable.Se le compagnie telefoniche si troveranno in crisi per via di questa innovazione, ne saro` ben felice, perche` avevano gia` avuto la possibilita` piu` di 3 anni fa di sfruttare questa tecnologia e la hanno voluta snobbare, ora probabilmente si mangeranno le mani, ma conto sul fatto che in pochi anni, la Fibra ottica raggiunga il mio appartamento.Evviva il Cable
  • Anonimo scrive:
    Re: gli amici degli amici saranno conten
    - Scritto da: Anonimo
    è tutto un magna-magnaNon ci sono piu' le mezze stagioni.
  • Anonimo scrive:
    E la chiamano innovazione
    Chissà se a quell'uno per cento che non ha la TV cableranno il citofono ... scherzi a parte, la lentezza italiana nella diffusione delle nuove tecnologie sta tutta nelle parole "sagge" del presunto ministro: invece di spingere per innovare, usiamo quello che c'è già, cioè la TV ... bel ragionamento, davvero!!!k.
  • Anonimo scrive:
    Re: gli amici degli amici saranno conten
    è tutto un magna-magna
  • Anonimo scrive:
    Re: Imprese?
    - Scritto da: Anonimo

    Imprese? quali imprese?
    se a Roma togliamo gli uffici pubblici gli
    enti statali e gli apparati di governo
    diventa come Borgotre case
    non mi apre dia ver letto che ciò vale solo epr la città di Roma. Dove hai edotto che vale solo per Roma? Comunque il governo ci prova ma non serve a granche. Le imprese italiane sopratutto quelle piccole sono ancora molto sospettose nei confronti della tecnologia, non hanno voglia di investire e se investirebbero non sono informate. La legge Tremonti non ha dato i numeri sperati, le aziende erano agevolate ma la maggiorparte non lo sapeva. Sembra che gli italiani non leggano i quotidiani e non seguano i TG, era fin buffo domandare alle aziende se sapevano della Tremonti bis e sentirsi dire che non sapevano nulla. Colpa dei professionisti a cui le aziende sono oggi obbligate ad affidarsi ma che poi, anche loro spesso perchè piccole aziende, evitavano di avvertire i clienti sia per amncanza di tempo che per evitare ulteriori lavori in periodi già troppo pesanti. Oggi le aziende piccole dovrebbero essere spinte verso fusioni ed essere agevolate eliminando buona parte della burocrazia che invece cresce di giorno in giorno, sopratutto quando esistono facilitazioni.
  • Anonimo scrive:
    Re: gli amici degli amici saranno conten
    come sempre
  • Akiro scrive:
    Re: gli amici degli amici saranno conten
    ovvio
  • Anonimo scrive:
    Re: Link?
    Touchè!C'è un documento con la data di oggi che espone quanto citato proprio da P.I.http://www.innovazione.gov.it/ita/comunicati/2003_07_29.shtmlGrassie cmq :)'Iao
  • Anonimo scrive:
    gli amici degli amici saranno contenti
    soldi a pioggia per i clienti di questo o quel partito, ecco di che cosa stiamo parlando.
  • Anonimo scrive:
    Re: Link?
    - Scritto da: Anonimo
    Questa faccenda mi attira.Aspettiamo prima i documenti definitivi, non per essere pessimista ma di solito piove sul bagnato.
    E' possibile avere qualche link che espone iAntico vizietto antipatico di P.I.: raro, rarissimo che si citino le fonti.Comunque sul sito di innovazione.gov.it non sebra esserci nulla di certamente correlato tranne questo: http://www.innovazione.gov.it/ita/comunicati/2003_07_15.shtml che pero' e' di circa 15 giorni fa.
  • Anonimo scrive:
    Imprese?
    Imprese? quali imprese?se a Roma togliamo gli uffici pubblici gli enti statali e gli apparati di governo diventa come Borgotre case
  • Anonimo scrive:
    Link?
    Questa faccenda mi attira.E' possibile avere qualche link che espone i dettagli, se non addirittura il testo ufficiale dell'editto?Grassie :)'Iao
Chiudi i commenti