Accusata di abuso di telefonino

Voleva scherzare con un SMS provocante nel mondo virtuale, ma provoca una denuncia per oscenità nel mondo reale. E ora l'autorità giudiziaria l'accusa di uso improprio del telefono cellulare

Roma – Il telefono oggi è uno strumento di comunicazione indispensabile e potrebbe apparire incredibile che qualcuno possa essere spinto a non usarlo a proprio piacimento. Ma è successo in Nuova Zelanda, dove una ragazza si è vista accusata di “uso improprio di telefono cellulare” dall’autorità giudiziaria. La causa? Aver spedito un uomo nudo all’indirizzo sbagliato.

I fatti sono riportati dalla testata gossippara Manawatu Standard e da Reuters : una fantasiosa ed estroversa ragazza 17enne di Palmerston, qualche giorno fa ha pensato bene di inviare un SMS ad un uomo, offrendogli la possibilità di godersi un regalo di Natale anticipato, invitandolo a recarsi a casa di due ragazze “amichevoli” e suggerendogli di presentarsi al loro cospetto completamente nudo.

Il destinatario del messaggio probabilmente attendeva da anni una simile opportunità: il 31enne non ha infatti perso tempo e si è precipitato all’indirizzo indicato nel messaggio, spogliandosi completamente prima di entrare.

Non è dato sapere se la ragazza abbia scritto un indirizzo errato, o se l’uomo fosse accecato dall’inebriante eccitazione, ma le cronache raccontano che l’ingrifato giovanotto abbia sbagliato indirizzo e il padrone di casa, aprendo la porta e trovandosi sull’uscio l’imbarazzante figura di un uomo nudo ansioso di entrare, anziché liquidare il tutto con una risata ha preferito chiamare la polizia.

Il 31enne è stato arrestato, ma poi rilasciato sulla parola con la raccomandazione di mantenere un contegno conforme al buon costume. Stessa sorte è toccata alla ragazza, fermata con l’accusa di “utilizzo improprio di telefono cellulare”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • www scrive:
    parole sante!
    Aggiungo che la cosa più intelligente sarebbe che lo stato si ricomprasse la rete (ma ovviamente è un'utopia...)Il progetto NGN invece è uno specchietto per le allodole... roba buttata li per far vedere che c'e' fermento quando in realtà non c'e' nulla... chiunque con un minimo di conoscenza della rete attuale sa bene che è impensabile mettere degli apparati all'interno degli "armadi" di strada!Visto lo stato della rete fissa direi che l'unica speranza per il futuro è il WiMax, speriamo che l'asta sia una cosa regolare e che le frequenze vadano ad una pluralità di operatori e non solo ai soliti noti!!
    • alessandro scrive:
      Re: parole sante!
      anche io sono concorde con la separazione della rete non si puo avere il solito monopolio della telecom che ha sempre i loro clienti
Chiudi i commenti