ACS:Law, il fallimento degli avvoltoi del copyright

Lo studio legale che voleva la testa dei condivisori britannici conclude la sua lunga parabola discendente con una reprimenda da parte della corte. ACS:Law non saprebbe di cosa parla e farebbe richieste insensate

Roma – Andrew Crossley voleva trasformare il file sharing non autorizzato in un business legale a tanti zeri, ma l’unico risultato che ha sin qui ottenuto è stato un giudizio impietoso sulle procedure e la plateale incompetenza dimostrata nel sottoporre il caso alla corte. ACS:Law , lo studio legale creato dal succitato Crossley come ideale continuazione del “business” delle lettere minatorie inventato da Davenport Lyons , è stato rispedito sui libri di scuola dal verdetto della England and Wales Patents County Court – specializzata nella gestione dei casi che riguardano la presunta infrazione di proprietà intellettuale.

Non bastasse lo scandalo delle email trafugate sui server dello studio, ACS:Law riceve un nuovo, durissimo colpo a opera del giudice, che si è rifiutato – dichiarandosi per di più “non dispiaciuto” di doverlo fare – di assegnare a Crossley il “default judgment” richiesto in una causa aperta contro 8 condivisori britannici.

Un default judgment viene concesso quando gli accusati non rispondono alla chiamata del tribunale e non si presentano in aula, ma nel caso in oggetto tale formula non si sarebbe mai dovuta evocare perché le cose sono andate molto diversamente rispetto a quanto sostenuto da Crossley .

Il giudice ha stabilito che il modus operandi di ACS:Law è irrimediabilmente fallato , prima di tutto perché in realtà a non rispondere alla chiamata del tribunale sono stati 2 imputati contro gli 8 coinvolti da Crossley. Una motivazione sufficiente, dice la corte, a screditare alla base una qualsivoglia presentazione di giudizio sommario.

Il caso aperto da ACS:Law è fallato perché non ci sono prove concrete del fatto che Media CAT – legale degli studi di produzione pornografica a sua volta rappresentato da Crossley – possegga effettivamente i diritti d’autore la cui infrazione viene contestata agli 8 condivisori incappati nelle grinfie dello studio legale.

C’è inoltre una ulteriore discrepanza fondamentale tra le pretese legali di ACS:Law e il sistema giudiziario britannico: Crossley pretenderebbe una “ingiunzione” contro gli abbonati le cui connessioni sono state usate, contro la loro volontà, per infrangere il sigillo del copyright, accostando il verbo “consentire” a quello “autorizzare” nell’uso del WiFi per il download a scrocco. Una simile pretesa è “semplicemente sbagliata”, ha stabilito il giudice.

“Il file sharing P2P che riguarda l’infrazione del copyright è una questione importante e seria”, ha sentenziato il giudice, e chi formula accuse di questo genere deve “usare l’intero apparato delle corti per far valere i propri diritti”. Ciò concesso, “la natura e le accuse” poste da ACS:Law “sono tali che sarebbe stato inopportuno concedere un giudizio sommario senza preavviso”. Crossley torni a studiare legge e si prepari alle imminenti indagini disciplinari sul suo operato, suggerisce la corte britannica.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Antani scrive:
    The Gimp vs GimPhoto
    Scusate, da profano, non ho capito la differenza con The Gimp. E' una versione ridotta? E' specializzato in qualcosa? Cosa fa l'uno che l'altro non fa? Se ne volessi installare uno per uso occasionale su un portatile poco performante, quale mi consigliate?
    • TheStylist scrive:
      Re: The Gimp vs GimPhoto
      - Scritto da: Antani
      Scusate, da profano, non ho capito la differenza
      con The Gimp. E' una versione ridotta?no
      E' specializzato in qualcosa?Ha l'interfaccia modificata in modo diverso da gimp
      Cosa fa l'uno che l'altro non fa?nulla, sono praticamente uguali
      Se ne volessi installare uno per uso occasionale su un portatile poco performante, quale mi consigliate?gimp
    • mda scrive:
      Re: The Gimp vs GimPhoto
      - Scritto da: Antani
      Scusate, da profano, non ho capito la differenza
      con The Gimp. E' una versione ridotta?No, arricchita perché specializzata. Volendo anche Gimp ma devi poi te scegliere quali add. aggiungere.
      E' specializzato in qualcosa? Cosa fa l'uno che
      l'altro non fa? In Fotografia, inoltre è più intuitivo (quasi ricopia) Photoshop.
      Se ne volessi installare uno per
      uso occasionale su un portatile poco performante,
      quale mi
      consigliate?Dipende cosa vuoi fare, Di solito è consigliato ad chi passa da Photoshop.Ciao
      • Antani scrive:
        Re: The Gimp vs GimPhoto
        Ok, grazie.Ho installato GimPhoto sotto Win7 e Gimp sotto Kubuntu... li proverò entrambi.
  • sxs scrive:
    bah
    Per fare un articolo cosi' tanto vale mettere lo screenshot,il link e scrivere:"gratuito, derivato da gimp, interfaccia razionalizzata, provatelo pure"
    • Nicola Gusella scrive:
      Re: bah
      Ciao sxs, se vuoi la prossima volta provvederò alla stesura del manuale d'uso del programma al posto di una semplice e scarna recensione.Saluti.
      • Dax79 scrive:
        Re: bah
        - Scritto da: Nicola Gusella
        Ciao sxs, se vuoi la prossima volta provvederò
        alla stesura del manuale d'uso del programma al
        posto di una semplice e scarna
        recensione.
        Saluti.Non fa una piega!
      • sxs scrive:
        Re: bah
        - Scritto da: Nicola Gusella
        Ciao sxs, se vuoi la prossima volta provvederò
        alla stesura del manuale d'uso del programma al
        posto di una semplice e scarna
        recensione. Saluti.Quale recensione?!?
        • Nicola Gusella scrive:
          Re: bah
          Ah scusa, forse è troppo definire "recensione" questo articolo! Cercherò di non deluderti più, buon lavoro
          • Dax79 scrive:
            Re: bah
            - Scritto da: Nicola Gusella
            Ah scusa, forse è troppo definire "recensione"
            questo articolo! Cercherò di non deluderti più,
            buon
            lavoromagari sxs sa fare di meglio..
          • Nicola Gusella scrive:
            Re: bah
            Sicuramente. Questo non lo metto di certo in dubbio.
          • sxs scrive:
            Re: bah
            - Scritto da: Nicola Gusella
            Ah scusa, forse è troppo definire "recensione"
            questo articolo! Cercherò di non deluderti più,
            buon lavoroEh gia'! Secondo me e' cosi', pensavo si fosse capito.
          • Dax79 scrive:
            Re: bah
            - Scritto da: sxs
            - Scritto da: Nicola Gusella

            Ah scusa, forse è troppo definire "recensione"

            questo articolo! Cercherò di non deluderti più,

            buon lavoro

            Eh gia'! Secondo me e' cosi', pensavo si fosse
            capito.modesto.
Chiudi i commenti