Adobe AIR muove i primi passi su Linux

Ieri Adobe ha rilasciato la prima versione alpha della propria tecnologia web-based AIR ed ha annunciato la propria adesione a Linux Foundation

Santa Clara (USA) – A poco più di un mese di distanza dal rilascio di AIR (Adobe Integrated Runtime) per Windows e Mac OS X, Adobe ha rilasciato una versione preliminare per Linux della propria tecnologia web-based.

Il plug-in AIR per Linux, attualmente in versione alpha, consente anche agli utenti del Pinguino di far girare le applicazioni AIR sulle distribuzioni più diffuse, tra le quali Red Hat Linux, SUSE Linux e Ubuntu. La mamma di Photoshop ha anche rilasciato una versione aggiornata del proprio ambiente di sviluppo Flex Builder per Linux, anch’esso in stato di alpha. Entrambi i software possono essere scaricati gratuitamente dal sito labs.adobe.com , e saranno distribuiti nella loro versione finale verso il tardo autunno.

Ieri Adobe ha anche annunciato il proprio ingresso in Linux Foundation , la nota organizzazione non profit che sostiene lo sviluppo del sistema operativo Linux e delle applicazioni open source.

Adobe aiuterà la Fondazione americana a promuovere lo sviluppo di rich Internet application su Linux, ed a migliorare i propri software open source dedicati a tale settore: tra questi c’è il framework Flex e l’ActionScript Virtual Machine, il cui codice è stato recentemente donato a Mozilla Foundation per una prossima inclusione in Firefox.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti