Adobe stucca un grosso buco in Acrobat

Agli utenti di Acrobat 8 e Adobe Reader 8 viene raccomandato di installare quanto prima il Security Update 1, un aggiornamento che sistema una grave vulnerabilità sfruttabile a distanza

Santa Clara (USA) – Adobe ha messo a disposizione dei propri utenti un aggiornamento per Acrobat e Reader che corregge una seria vulnerabilità di sicurezza. La patch si applica alla più recente versione dei due famosi software, la 8.1.2, rilasciata lo scorso febbraio.

In questo advisory l’azienda spiega che la falla “potrebbe causare il crash dell’applicazione e potenzialmente consentire ad un aggressore di prendere il controllo del sistema vulnerabile”. Adobe non ha fornito dettagli sulla natura del problema.

L’ Internet Storm Center avverte che questa è una debolezza tipicamente sfruttata dai malware diffusi via Web. Per tale ragione, l’organizzazione raccomanda ai milioni di utenti Adobe Reader e Acrobat di scaricare quanto prima il Security Update 1, rilasciato da Adobe per le piattaforme Windows e Mac. Tutti i link per l’aggiornamento sono elencati nel succitato advisory ufficiale.

Adobe afferma che le versioni 7.x di Reader e Acrobat non sono vulnerabili, come non lo è l’imminente release 9.0 (il cui rilascio è stato fissato per luglio).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • N70 scrive:
    Idem
    ...si spegne anche il mio N70... va detto però che col precedente 6600, seppur con tutti i problemi di lentezza ecc..., si potevano fare cose allora inimmaginabili per un telefonino ad ampia diffusione...Ben vengano però Android... Microsoft e Apple......maggiore concorrenza = migliori prodotti:-)
  • UKBoy scrive:
    Re: Fusione Sybian Qtopia?
    Bravo, hai centrato in pieno quanto sta per accadere.La settimana scorsa ero all'open nordic conference in norvegia, e ho assisito a diversi keynote di nokia, dove appunto indicavano il porting di software opensource dai repository ubuntu per la nuova piattaforma opensource, che sara' in parte symbian, in parte linux (nokia 810), e ci sara' anche una comunita' online di sviluppo per qtopia, che a quanto pare diverra' un elemento centrale di tutta la loro strategia.Sembra che il futuro ci riservi delle belle sorprese!!PS: il tipo ha anche detto che c'e' gia' online un sito per questa comunita', che dovrebbe contenere i vari porting da ubuntu a nokia embedded + qtopia.(cioe' il loro nuovo os per tablet "maemo"Qua ci sono info piu dettagliate su maemo:http://arstechnica.com/journals/linux.ars/2008/04/23/nokia-internet-tablets-get-ubuntu-and-qtbye!!
  • Shu scrive:
    Re: Fusione Sybian Qtopia?
    - Scritto da: Simon the Sorcerer
    Come da oggetto, la Nokia ora che ha aquisito
    Trolltech e dato che sta cercando di fare lo
    stesso con Symbian, porterà ad una convergenza
    l'attuale sitema degli smartphone con l'ottimo
    framework embedded basato su
    Qt?Ho pensato esattamente la stessa cosa.Poi ho pensato che anche OpenMoko si sta spostando su QTopia, ma qui non riesco a pensare come possa andare a finire.Potrebbero passare totalmente a Symbian, abbandonando OpenEmbedded. Potrebbero tornare a GTK. Potrebbero continuare a usare solo QTopia e sfruttare gli sviluppi fatti in casa Symbian.In tutti e tre i casi, purtroppo, non la vedo molto rosea per OM. Nel primo caso dovranno aspettare (almeno) altri 2 anni, nel secondo avrebbero perso tempo negli ultimi 3 mesi, e ritarderebbero ancora, creando incompatibilita` con le applicazioni che si stanno scrivendo ora. Nel terzo, il futuro e` totalmente incerto. Nokia potrebbe passare anche QTopia alla licenza Eclipse, abbandonando la GPL.Bye.
  • Francesco Renieri scrive:
    Debugging gratis
    Quattro medi fa ho acquistato un Nokia E65, più che adeguato alle mie esigenze (mail ed agenda).Un disastro.. crash di sistema, programmi di installazione che non riconoscono il telefono, spengimenti improvvisi, configurazioni di colori che non vedi più nulla, tempi di risposta misurabili in secondi.... per l'assistenza tecnica tutto normale.Ergo: provato Sybian, rimpiango la graniticità di Windows 95 prima release.Questo aprirsi al mondo open mi puzza tanto di disperato tentativo di trovare missionari capaci di spidocchiare il SO nella speranza di garantirne la sopravvivenza.Più o meno quello che ha fatto Sun con Java.Chiaramente il prossimo telefono sarà scelto tra Android (vedremo) oppure Microsoft.Saluti.francescoPS: mi spiegate perchè chi ha uno smartphone basato su Windows lo valuta quello che è, mentre chi ha un Nokia è capace di negare che gli si spenge mentre parla?
    • kruks scrive:
      Re: Debugging gratis
      - Scritto da: Francesco Renieri...

      PS: mi spiegate perchè chi ha uno smartphone
      basato su Windows lo valuta quello che è, mentre
      chi ha un Nokia è capace di negare che gli si
      spenge mentre
      parla?ho un n80, si spegne mentre parlo quando e' finita la batteria
      • heruan scrive:
        Re: Debugging gratis
        - Scritto da: kruks
        - Scritto da: Francesco Renieri
        ...



        PS: mi spiegate perchè chi ha uno smartphone

        basato su Windows lo valuta quello che è, mentre

        chi ha un Nokia è capace di negare che gli si

        spenge mentre

        parla?

        ho un n80, si spegne mentre parlo quando e'
        finita la
        batteriaAnche al mio N80 succede, LOL!
  • ciaspolo scrive:
    bene!
    Si, bene! ne sono felice, da felice possessore di un nokia.
  • sbseries scrive:
    Due anni per la conversione
    "Una volta ottenuto il controllo completo della proprietà intellettuale di Symbian, Nokia girerà i diritti del loro sfruttamento all'associazione non profit Symbian Foundation, che si occuperà appunto della conversione - da chiuso a open - del codice del sistema entro i prossimi due anni."Due anni!! Ma che cosa devono convertire?Ma chissà cosa succederà nel settore della telefonia mobile da qui a due anni. I concorrenti avranno già rivoluzionato il mercato. Ho il sospetto che tutti questi annunci, come quello di Microsoft sul supporto a ODF o sull'interoperabilità ( http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2197501&p=3 ) abbiano solo valore pubblicitario o al limite per sostenere le azioni Nokia approfittando dell'effetto "notizia" che tra l'altro viene molto amplificato dai media.Saluti.
    • g x scrive:
      Re: Due anni per la conversione
      - Scritto da: sbseries
      "Una volta ottenuto il controllo completo della
      proprietà intellettuale di Symbian, Nokia girerà
      i diritti del loro sfruttamento all'associazione
      non profit Symbian Foundation, che si occuperà
      appunto della conversione - da chiuso a open -
      del codice del sistema entro i prossimi due
      anni."

      Due anni!! Ma che cosa devono convertire?
      ad esempio unificare la ui framework: un merge serio di avkon e uikon (per non parlare di moaps), più tutti gli altri layer. non si tratta solo del kernel, ma di offrire una soluzione unificata. secondo me due anni sono proprio giusti, probabilmente pochi (i.e. ci sarà qualche delay inevitabile). poi c'e' la codebase di Qtopia da includere.Mi sorprendo sempre quando sento commenti del genere, sembra che la gente non abbia idea dei milioni di linee di codice che ci sono in un telefono (e non siamo nel 2001, quando il primo SDK di nokia su Symbian è uscito, e la gente non sapeva neanche che ci si può sviluppare sopra).
      Ma chissà cosa succederà nel settore della
      telefonia mobile da qui a due anni.

      I concorrenti avranno già rivoluzionato il
      mercato.


      Ho il sospetto che tutti questi annunci, come
      quello di Microsoft sul supporto a ODF o
      sull'interoperabilità

      (
      http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2197501&p=3
      ) abbiano solo valore pubblicitario o al limite
      per sostenere le azioni Nokia approfittando
      dell'effetto "notizia" che tra l'altro viene
      molto amplificato dai
      media.

      Saluti.
  • kruks scrive:
    Re: Fusione Sybian Qtopia?
    - Scritto da: Simon the Sorcerer
    Come da oggetto, la Nokia ora che ha aquisito
    Trolltech e dato che sta cercando di fare lo
    stesso con Symbian, porterà ad una convergenza
    l'attuale sitema degli smartphone con l'ottimo
    framework embedded basato su
    Qt?No, perche' comprando 2 framework non vogliono ritrovarsi con uno.Symbian e' un sistema operativo, non solo un framework
    • Matteo scrive:
      Re: Fusione Sybian Qtopia?
      - Scritto da: kruks
      - Scritto da: Simon the Sorcerer

      Come da oggetto, la Nokia ora che ha aquisito

      Trolltech e dato che sta cercando di fare lo

      stesso con Symbian, porterà ad una convergenza

      l'attuale sitema degli smartphone con l'ottimo

      framework embedded basato su

      Qt?

      No, perche' comprando 2 framework non vogliono
      ritrovarsi con
      uno.
      Symbian e' un sistema operativo, non solo un
      frameworkIo invece credo di si. Hanno preso UIQ e Trolltech: Symbian sarà sempre il cuore operativo del sistema, UIQ vedrà i benefici di QTopia per l'interfaccia.Ma questa è la mia opinione :)
    • Simon the Sorcerer scrive:
      Re: Fusione Sybian Qtopia?
      Appunto Symbian è un sistema operativo, e a mio parere troverebbe giovamento da una fusione con il framework qtopia, in quanto rinnoverebbe l'aspetto e migliorerebbe le funzionalità di symbian stesso.
  • pippono scrive:
    Nuove strategie per fare concorrenza
    Oramai l'Open Source è una strategia alternativa per creare delle forti barriere d'ingresso ai mercati più interessanti.Anche nei Cellulari, i servizi saranno quelli che produrranno delle entrate significative. Il sistema operativo, appunto, è diventato una commodity che però deve essere abbastanza potente, facile da usare e apprezzato dagli sviluppatori per attrarre nuove software house.La vera partita si giocherà lì: quali saranno le applicazioni "killer" per quello o per l'altro telefonino?Al momento vedo Apple in vantaggio: brand, supporto sviluppatori e pittaforma già adottata da grandi software house.Nokia e Google non saranno da meno. Poi toccherà a Microsoft, che può contare su risorse infinite e applicazioni usatissime in ambito business.Vedremo...
    • Matteo scrive:
      Re: Nuove strategie per fare concorrenza
      - Scritto da: pippono
      ...
      Al momento vedo Apple in vantaggio: brand,
      supporto sviluppatori e pittaforma già adottata
      da grandi software
      house.
      Nokia e Google non saranno da meno. Poi toccherà
      a Microsoft, che può contare su risorse infinite
      e applicazioni usatissime in ambito
      business.

      Vedremo...Apple in vantaggio? Su cosa di grazia? Apple non ha superato nessuno ancora. In ogni caso né la mela né nonna Microsoft rilasceranno codice Open.Con l'apertura di Symbian e l'avvento di Android il futuro del mobile ha una sola strada davanti.Perchè? Android può contare su Intel e nVidia (prestazioni da mobile computer nel palmo della mano?) e su LINUX; Symbian una volta aperto avrà un exploit, niente più licenza di rilascio a pagamento e migliore integrazione delle applicazioni col sistema.Né MS né Apple hanno le risorse per competer con Open Handset Alliance e Symbian Foundation, neanche se si mettono assieme.
      • g x scrive:
        Re: Nuove strategie per fare concorrenza

        Perchè? Android può contare su Intel e nVidia
        (prestazioni da mobile computer nel palmo della
        mano?) e su LINUX; Symbian una volta aperto avrà
        un exploit, niente più licenza di rilascio a
        pagamento e migliore integrazione delle
        applicazioni col
        sistema.il fatto che il kernel sia open non dice niente sull'assenza di royalties, symbian guadagna solo con quello.
        • Matteo scrive:
          Re: Nuove strategie per fare concorrenza
          Credo andrebbe contro la loro filosofia rilasciare un software open e poi chiedere il pizzo per poter rilasciare le proprie applicazioni per quella piattaforma. Però effettivamente non vuol dire nulla :)
          • kruks scrive:
            Re: Nuove strategie per fare concorrenza
            - Scritto da: Matteo
            Credo andrebbe contro la loro filosofia
            rilasciare un software open e poi chiedere il
            pizzo per poter rilasciare le proprie
            applicazioni per quella piattaforma. Però
            effettivamente non vuol dire nulla
            :)il fatto che sia open non vuol dire che il codice non preveda l'installazione delle sole applicazioni certificate, symbian guadagna anche dalle certificazioni (piu' o meno indirettamente)
          • g x scrive:
            Re: Nuove strategie per fare concorrenza
            - Scritto da: kruks
            - Scritto da: Matteo

            Credo andrebbe contro la loro filosofia

            rilasciare un software open e poi chiedere il

            pizzo per poter rilasciare le proprie

            applicazioni per quella piattaforma. Però

            effettivamente non vuol dire nulla

            :)

            il fatto che sia open non vuol dire che il codice
            non preveda l'installazione delle sole
            applicazioni certificate, symbian guadagna anche
            dalle certificazioni (piu' o meno
            indirettamente)vero, anche se la certificazione costa poco ed è una tantum, mentre comunque symbian prende un tot a telefono venduto. e la certificazione dei freeware è sponsorizzata, quindi in questo caso symbian ci rimette.
      • jonbonjovi scrive:
        Re: Nuove strategie per fare concorrenza
        - Scritto da: Matteo
        Né MS né Apple hanno le risorse per competer con
        Open Handset Alliance e Symbian Foundation,
        neanche se si mettono
        assieme.purtroppo ho paura che anche MS da sola abbia la forza per copetere con chi vuole, eccome! almeno sul mercato di massa..i nerd, gli smanettoni, i programmatori, i talebani dell opensource, ecc...sono sempre rimasti una nicchia più che trascurabile. ovviamente, spero che il vento cambi..ma la vedo dura...forse apple no, ma solo perchè ha una fetta di mercato inferiore, ma può sempre sfoggiare un design senza eguali, e purtroppo questo genere di cose..fa tendenza
      • io me scrive:
        Re: Nuove strategie per fare concorrenza
        Mah, non sottovalutare la apple.Si diceva così anche per l'ipod.Il fatto è che qui vedo solo proclami da parte di google, nokia ecc ecc, mentre da parte di apple vedo prodotti.Che possono anche non piacere, giustissimo, ma almeno sono sul mercato.Quante volte sulle riviste leggiamo in prima pagina:ecco il killer dell'iphone, sta arrivando l'iphone killer..... e ma cavolo esiste solo lui?Sembra quasi che tutti ne abbiamo paura, tutti a demonizzarlo.... e poi siamo sempre qui.L'iphone non è perfetto? E chi lo è? Ma almeno ha avuto il merito di scuotere il mercato perchè, francamente, fin'ora sono usciti solo prodotti sempre uguali a se stessi e difficilmente utilizzabili al 100% di quello che offrono.
      • Trolled scrive:
        Re: Nuove strategie per fare concorrenza
        bla bla bla...tanto poi ci pensano i gestori a fissare i prezzi dei servizi!
  • Steve Jobs scrive:
    Re: Fusione Sybian Qtopia?
    - Scritto da: Simon the Sorcerer
    P.P.S. e si non ho nominato volutamente windows
    mobile come valido concorrente, in quanto
    semplicemente non lo
    è.Le sue motivazioni a riguardo prego ?
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Fusione Sybian Qtopia?
      - Scritto da: Steve Jobs
      - Scritto da: Simon the Sorcerer


      P.P.S. e si non ho nominato volutamente windows

      mobile come valido concorrente, in quanto

      semplicemente non lo

      è.

      Le sue motivazioni a riguardo prego ?Evidenza, pura e semplice.Servono dimostrazioni per affermare che il sole fa luce e che l'erba è verde?
  • MAH scrive:
    Tanto alla fine vince Windows Mobile
    Vedetelo come un (facile) pronostico.
    • come no scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      - Scritto da: MAH
      Vedetelo come un (facile) pronostico.Guarda che la circoncisione non è ancora obbligatoria....
    • nonsenepuop iu scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      Per chi con un palmare ci deve lavorare concordo pienamente.Per i nerd non saprei, conta molto di più la moda dell'open source.
    • the_m scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      - Scritto da: MAH
      Vedetelo come un (facile) pronostico.Alla fine, non lo so.Attualmente ci girano sopra molte applicazioni anche ottime di terze parti, ma come sistema operativo in se WM fa letteralmente pena, e questo lo sa chiunque abbia provato anche uno degli ultimi Symbian, MacOs di iPhone e probabilmente anche Android.SE non avesse continui problemi di memoria,SE fosse veloce e scattante,SE fosse utilizzabile senza pennino, SE non fosse chiuso al mondo "microsoft-only",SE fosse un po' più completo come funzioni della parte telefonica,Allora alla fine _forse_ potrebbe vincere.... Ma speriamo di no
    • Paolino scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      - Scritto da: MAH
      Vedetelo come un (facile) pronostico.Si... lo dicevano gia' anni fa...E invece i detentori di sfere di cristallo dal facile pronostico si sono sbagliati :D
      • MAH scrive:
        Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
        Tutto si diceva anni fa,anche che è l'anno di linuxè diversi anni che lo sento.
        • nessuno scrive:
          Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
          - Scritto da: MAH
          Tutto si diceva anni fa,

          anche che è l'anno di linux
          è diversi anni che lo sento.(troll)
          • Awesome scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            - Scritto da: nessuno
            - Scritto da: MAH

            Tutto si diceva anni fa,



            anche che è l'anno di linux

            è diversi anni che lo sento.
            (troll)Ma quale troll? Ha ragione!
        • krane scrive:
          Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
          - Scritto da: MAH
          Tutto si diceva anni fa,
          anche che è l'anno di linux
          è diversi anni che lo sento.E sono diversi anni che l'utenza cresce, il supporto cresce... Si e' l'anno di linux da un po' di anni e' vero.
        • mirko.it scrive:
          Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
          per me E' l'anno di linux...ho abbandonato win! :D
    • Matteo scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      - Scritto da: MAH
      Vedetelo come un (facile) pronostico.Aspetta che ti prenoto per partecipare a "La sai l'ultima?"...
    • CCC scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      - Scritto da: MAH
      Vedetelo come un (facile) pronostico.window$ mobile?ma se è da un bel po' di tempo che ha già abbondantemente "perso"...!?
    • bibop scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      - Scritto da: MAH
      Tanto alla fine vince Windows Mobile
      Vedetelo come un (facile) pronostico.no e' l'utente a perdere... qualunque sia il vincitore se rimane un solo e unico attore sul mercato... ben venga android e symbian e osx-touch eccecc... tutti compatibili nei servizi (ovivo) il monopolio e' sempre fonte di svantaggi a medio/lungo termine per l'utente... l aposizione dominante di una certa azienda in ambito informatico ci ha fatto perdere di vista che l'importante e' l'interscambio delle informazioni non degli eseguibili... se ti trovi bene con windows mobile spera che continuino a svilupparlo... io mi trovavo benino con symbian (meglio l'implementazione sonyericsson a quella nokia - gusto personale) e da buon macaco (come parte degli utenti del forum mi definirebbe) trovo con tutti i suoi limiti (e chi nn ne ha... ) osx-touch un piacere da usare... lunga vita alla liberta' di scelta!!
    • kaiserxol scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      Hai perfettamente ragione.90% Windows Mobile8% O.S. di Apple2% Open Source e simili.Come avviene oggi per i pc...Linux spopola, linux domina...io uso Linux da 4 anni...migliora sempre, ma Windows nel mio pc PURTROPPO, e sottolineo purtroppo, rimane il mio O.S. principale. Non perchè non voglio roba Microsoft, non ho 12 anni e ste stupidaggini non hanno senso, è una società come altre...sarebbe come dire non compro scarpe Nike perchè ci lucrano e ogni tanto ha la cucitura fatta male "-_-, ma perchè non c'è una sana concorrenza. Microsoft domina il mercato e ne fa quello che vuole!
      • bibop scrive:
        Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
        secondo wikipedia, che usa i dati rilevati da canalys... rilevamento mondiale ultimo quarto del 2007:65% symbian12% windows mobile11% rim7% iphone os5% linuxmicrosoft nel mercato degli smartphone e' tutto fuorche' un dominante, sta cercando in tutti i modi di corteggiare le grandi per espandere il suo business in questo settore, ma a differenza di altri mercati la lotta e' dura anche per "lei"...
        • MAH scrive:
          Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
          Ma Microsoft è sempre un po' lenta a ingranare...E' partita lenta coi browser...E' partita lenta sui 64 bit...E' partita lenta con i web server...E' partita lenta con la virtualizzazione...Poi pero' la crescita è inesorabile,frutto di roadmap ben programmate eben "amalgamate"a fronte dell'idea di "improvvisazione" o"accidentalità" proveniente da un po' tutto il mondoopen source.
          • bibop scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            tutte cose che riguardano i personal computer... uno smartphone e' un aggeggio diverso in un mercato diverso... le posizioni forti in ambito computer ms le ha aggiunte... una all'altra tutte in conseguenza delle precedenti... nel mercato dei telefoni sta facilita' non la vedo proprio
          • MAH scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            A me sembrapiu' diverso il mercato client dal mercato server,pittosto che il mercato client desktopdal mercato client cellulari.
          • Harlock scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            Infatti Microsoft predomina solo dove è riuscito a partire prima e ha massacrato gli altri fregandosene delle regole o, in mancanza di altre idee, acquisendoli e facendoli sparire.Ma basta vedere le belle figure fatte in ambito grafico o quello delle web applications. Succederà anche con i cellulari... fra qualche anno ci rinuncerà... a meno che... non compri symbian e piano piano lo faccia morire.
          • bibop scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            comprare simbian.. difficile... dovrebbe comprare nokia.... e ora come ora nn servirebbe
          • bibop scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            microsoft prospera, relativamente, di un ecosistema malato. quello dei cellulari e' un altra cosa... nn parte da una posizione facilitata insomma... nn ha mai diffuso a macchia un dos mobile for smartphone, non ha un sistema it "pigro" a favorirla e nn puo' costringere a usare il proprio os su questo mercato specifico...
          • bibop scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            - Scritto da: MAH
            Poi pero' la crescita è inesorabile,
            frutto di roadmap ben programmate e
            ben "amalgamate"
            a fronte dell'idea di "improvvisazione" o
            "accidentalità" proveniente da un po' tutto il
            mondo
            open source.ba su questa te la potevi risparmiare... aziende piccole e marginali tipo ibm usa software opersource sulle proprie soluzioni "top" sicuramente perche' le roadmap di quei software sono facilone e accidentali! andiamo su' nn diciamo scempiaggini!! nel maremagnum del open ci sono sicuramente progetti poco ragionati... come altrettanti nel mondo "closed"... perche' generalizzare e semplificare sempre tutto a 4 luoghi comuni?
          • krane scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            - Scritto da: bibop
            - Scritto da: MAH

            Poi pero' la crescita è inesorabile,

            frutto di roadmap ben programmate e

            ben "amalgamate"

            a fronte dell'idea di "improvvisazione" o

            "accidentalità" proveniente da un po' tutto il

            mondo

            open source.

            ba su questa te la potevi risparmiare... aziende
            piccole e marginali tipo ibm usa software
            opersource sulle proprie soluzioni "top"
            sicuramente perche' le roadmap di quei software
            sono facilone e accidentali! andiamo su' nn
            diciamo scempiaggini!! nel maremagnum del open ci
            sono sicuramente progetti poco ragionati... come
            altrettanti nel mondo "closed"... perche'
            generalizzare e semplificare sempre tutto a 4
            luoghi comuni?Bhe, perche' senno' strabordano da quei 4 neuroni che ha chi l'ha detto (rotfl)
          • Shu scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            - Scritto da: MAH
            Ma Microsoft è sempre un po' lenta a ingranare...Chiamala lenta...
            E' partita lenta coi browser...Ed e` arrivata al 90% solo perche` lo preinstallava e lo metteva sul desktop con nome "Internet", DOPO che ha raggiunto il 90% del mercato desktop.
            E' partita lenta sui 64 bit...E non e` ancora arrivata da nessuna parte. Sui server e sui mainframe si usa da anni Unix/Linux per i 64bit, mentre sui client solo ora si inizia a sentirne la necessita`, perche` si superano i 3 GB di RAM. E anche qui, i 64bit hanno stentato a decollare solo perche` MS ha il monopolio sul mercato desktop, e solo ora inizia a supportarli.Linux e OSX sono a 64 bit da anni anche sui desktop.
            E' partita lenta con i web server...E si e` comprata fior di aziende (Godaddy, per dire la piu` grossa) solo per poterle convertire a IIS e aumentare il suo share.
            E' partita lenta con la virtualizzazione...Ed e` ancora ultima, visto che VmWare e` leader del mercato, seguito da quasi tutti prodotti open source (Xen, Virtualbox, ecc.)
            Poi pero' la crescita è inesorabile,
            frutto di roadmap ben programmate e
            ben "amalgamate"
            a fronte dell'idea di "improvvisazione" o
            "accidentalità" proveniente da un po' tutto il
            mondo
            open source.No, "frutto" dello sfruttamento della posizione dominante, per cui ha gia` preso diverse multe (per IE, per Office) sia in USA che in Europa. Solo la lentezza della giustizia, e il fatto che guadagna piu` di quello che spende in multe (sempre grazie alla posizione dominante), la tengono in piedi. Se i tribunali emettessero le sentenze in 60-120 giorni invece che in 5-10 anni, la MS sarebbe in ginocchio entro i prossimi 2 anni. Forse sparirebbe dal mercato.Negli ultimi 5 anni, MS ha reso completamente desertico il panorama delle software house per il suo S.O.. Rimangono lei, Adobe e Autodesk a fare software professionale (escludendo i software di contabilità che comunque sono limitati regionalmente), e ha cercato piu` volte di fare le scarpe ad Adobe (Frontpage, Silverlight, ...) senza riuscirci. Quando ci riuscira`, probabilmente avra` firmato la sua condanna a morte, lenta e dolorosa, perche` non riuscira` piu` a gestire l'enormita` di software che deve mantenere. Piano piano la qualita` calera` (lo sta gia` facendo, vedi Vista, ma anche Office) e gli utenti (speriamo) la abbandoneranno.
          • MAH scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            Oddio, penso che ci vogliaun minimo di abilitàanche per fare un monopolio.
          • bibop scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
            - Scritto da: MAH
            Oddio, penso che ci voglia
            un minimo di abilità
            anche per fare un monopolio.grazie tante... ricordiamoci tutti che se nn fosse stato per la corruzione della politica e del sistema giudiziario americano oggi esisterebbero 2 o 3 microsoft .... ms e' l'unica azienda titanica passata indenne agli scorpori che tutte le aziende pseudo monopoliste americane hanno subito per legge da inizio 900 a oggi... e cmq ci vuole un minimo di abilita' anche nel programmare ed eseguire la ha-shoah... posso ammirare l'organizzazione ma nn per questo ammiro il risultato.... (e nn e' per dire che ms e' come il terzo reich ci mancherebbe altro!! )
          • . . scrive:
            Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile

            Ma Microsoft è sempre un po' lenta a ingranare...
            E' partita lenta coi browser...Integrandolo nell'OS in barba alle varie convenzioni c'e' riuscita.
            E' partita lenta sui 64 bit...Fallimento praticamente completo sui 64 bit.
            E' partita lenta con i web server...La gente si e' resa conto della ciofeca che e' IIS e rimarra' indietro ancora per almeno un altro decennio.
            E' partita lenta con la virtualizzazione...I concorrenti sono agguerritissimi e con un know-how decennale, non credo proprio che la spuntera'.
            Poi pero' la crescita è inesorabile,
            frutto di roadmap ben programmate e
            ben "amalgamate"Programmzione valida ma prodotti a dir poco indecenti. E i clienti se ne sono accorti, tant'e' che in molti sono passati a OSX o Linux ... se MS non fa qualcosa rischia il declino. Se vende e' perche' il mercato e' ancora in forte espansione. Ma quando sara' saturo allora sara' la resa dei conti.
      • gnubit scrive:
        Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
        Ho uno smartphone con winmobile, splendido graficamente, ma lento da morire.Le applicazioni office quasi inutilizzabili per lo schermo mignon.Parliamo di explorer, completamente inutile.Alla fine si è trasformato per la parte "palm" in agenda (con applicativo aggiuntivo) outlook è limitatissimo, in navigazione grazie ad opera e in rivelatore wifi.In pratica di Microsoft nulla.O si mettono a lavorarci o si segano le gambe da soli.Non parliamo dell'ottimo sistema di ActiveSync, smesso di usarlo dopo una settimana.C'è spazio per le alternative, come la debacle di vista ha sicuramente portato più utenti verso MacOs e Linux.Io adoro linux, ma ovviamente ho anche XP, sai cos'è cambiato negli anni, che prima l'80% dell hd era di Microsoft ora si e no il 10%.Sono rimaste poche le cose che faccio sotto windows.Segno dei tempi che cambiano? Forse
    • zidagar scrive:
      Re: Tanto alla fine vince Windows Mobile
      - Scritto da: MAH
      Vedetelo come un (facile) pronostico.No, non sarà così (e non deve esserlo!)Vincerà la scelta (almeno spero)...
  • Gervasoni scrive:
    Duro colpo per android
    Con questa mossa nokia si mette decisamente in testa alla competizione per la nuova generazione di sistemi operativi mobili. A differenza di android, infatti, symbian ha già un'ampia base installata, e immagino che, una volta reso pubblico il codice, non tarderanno ad arrivare nuove versioni, retrocompatibili con gli attuali terminali.Ora google dovrà veramente sfornare qualcosa di eccezionale per riuscire a contrastare questa posizione.Finalmente si vede un po' di vera competizione, che non potrà che fare del bene a questo mercato.
  • Ovum scrive:
    Android fa scuola...
    Se non c'era Google stavamo ancora alla prima release di Symbian... Anche perchè su Motorola non si può più contare..
    • kruks scrive:
      Re: Android fa scuola...
      - Scritto da: Ovum
      Se non c'era Google stavamo ancora alla prima
      release di Symbian... Anche perchè su Motorola
      non si può più
      contare.... veramente ...6.06.17.07.18.18.29.19.29.39.5e prima si chiamava Epoc.
      • Matteo scrive:
        Re: Android fa scuola...
        - Scritto da: kruks
        - Scritto da: Ovum

        Se non c'era Google stavamo ancora alla prima

        release di Symbian... Anche perchè su Motorola

        non si può più

        contare..

        .. veramente ...
        6.0
        6.1
        7.0
        7.1
        8.1
        8.2
        9.1
        9.2
        9.3
        9.5

        e prima si chiamava Epoc.Android fa scuola, è vero, ma non per quello che intendi tu.Nokia ha ai vertici delle teste non da poco. Sono stati ad osservare quatti quatti gli effetti del progetto android e hanno visto che ciò era buono. Non credo sia un caso che abbiano deciso di acquisire Trolltech e Symbian per realizzare una loro piattaforma open.Google forse non vincerà questa guerra (perchè competere con un Symbian Open è difficile) ma ha dato un contributo immenso.- Google annuncia l'intenzione di creare un OS mobile open linux based;- Intel e nVidia danno il loro supporto ed entrano ufficialmente nel settore;- Università e centri di sviluppo IT mettono in palio borse di studio legate al progetto Android;- Google stessa offre fino a 10mln di dollari alla migliore (e più innovativa) applicazione per Android;La storia recente si sa...
        • clic scrive:
          Re: Android fa scuola...
          - Scritto da: Matteo
          Google forse non vincerà questa guerra ...
          Per noi utenti sarebbe meglio non aspettarsi un vincitore, ci guadagniamo di più se c'è concorrenza. Lo stesso vale per Win e Linux, finché se la battono possiamo scegliere, quando uno dei due riuscirà a sopraffare l'altro non sarà, IMHO, un bel giorno...
  • andros scrive:
    x REDAZIONE
    "attualmente la società detiene il 53% dello share"dello share????8-|delle "share", ovvero, in italiano, "azioni".Ha il 53% delle azioni, e non dell'ascolto!
    • Matteo scrive:
      Re: x REDAZIONE
      - Scritto da: andros
      "attualmente la società detiene il 53% dello
      share"

      dello share????

      8-|

      delle "share", ovvero, in italiano, "azioni".
      Ha il 53% delle azioni, e non dell'ascolto!Share si usa anche applicato al mercato azionario e al mercato in generale. Non è solo per gli ascolti TV :)In Inglese "Market Share" indica la quota di mercato di un'azienda
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: x REDAZIONE
      - Scritto da: andros
      delle "share", ovvero, in italiano, "azioni".
      Ha il 53% delle azioni, e non dell'ascolto!'share' non significa ascolto, e l'uso nell'articolo è assolutamente corretto: nel linguaggio finanziario indica (guarda caso) la percentuale di azioni.
  • Sgabbio scrive:
    Grande Nokia
    Ancora una volta si avvalora la tesi per cui l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi imprese che già dominano il mercato e che possono permettersi di far lavorare gente gratis. Avviene con Google, avviene con Mozilla, avviene con Microsoft e ora con Nokia.Ottimo per gli sviluppatori precari che lavorano gratis, senza alcuna garanzia di assunzione (ma almeno si fanno conoscere), ottimo per gli utenti che continueranno a credere di essere dalla parte della democrazia solo perché vedono il luccichio OPEN splendere ovunque, ottimo infine per e soprattutto per le imprese che ambiscono al monopolio che l'open può garantire a lungo termine.
    • bubba scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Ancora una volta si avvalora la tesi per cui
      l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi
      imprese che già dominano il mercato e che possono
      permettersi di far lavorare gente gratis. Avviene
      con Google, avviene con Mozilla, avviene con
      Microsoft e ora con
      Nokia.

      Ottimo per gli sviluppatori precari che lavorano
      gratis, senza alcuna garanzia di assunzione (ma
      almeno si fanno conoscere), ottimo per gli utenti
      che continueranno a credere di essere dalla parte
      della democrazia solo perché vedono il luccichio
      OPEN splendere ovunque, ottimo infine per e
      soprattutto per le imprese che ambiscono al
      monopolio che l'open può garantire a lungo
      termine.Curioso. quando ho letto la notizia ho letto l'esatto opposto.Ovvero : Tale e' la forza del segnale open source sul business, che anche una casa come Nokia con Symbian in mano (notoriamente sempre piu crippled... parto dal nokia 3650-6680 -e oltre- con il bluetooth volutamente castrato ai seris60 v3 con applicazioni signed e via via) ha dovuto cedere il passo. Spinta probabilmente da Google & parenti, che autonomamente ha dato via a una piattaforma open, ha dovuto conformarsi a fare lo stesso! Vantaggi per gli sviluppatori e i consumatori! [1][1] ovviamente x ora sono chiacchiere. dovremo vedere cosa rilasciera' e con che licenze.
    • chojin scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Ancora una volta si avvalora la tesi per cui
      l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi
      imprese che già dominano il mercato e che possono
      permettersi di far lavorare gente gratis. Avviene
      con Google, avviene con Mozilla, avviene con
      Microsoft e ora con
      Nokia.

      Ottimo per gli sviluppatori precari che lavorano
      gratis, senza alcuna garanzia di assunzione (ma
      almeno si fanno conoscere), ottimo per gli utenti
      che continueranno a credere di essere dalla parte
      della democrazia solo perché vedono il luccichio
      OPEN splendere ovunque, ottimo infine per e
      soprattutto per le imprese che ambiscono al
      monopolio che l'open può garantire a lungo
      termine.Ma guarda che il 99% del codice opensource in prodotti come Firefox, MySQL, Apache viene fatto da professionisti pagati, non da studenti o disoccupati. E' uno specchietto per le allodole, un mito il voler far credere che sia "la comunità" a sviluppare simili prodotti. I prodotti opensource che funzionano non li scrivono certo dei dilettanti, non ne sarebbero in grado.
      • linaro scrive:
        Re: Grande Nokia
        appunto... vorrei sapere chi ha messo in giro la voce che un programmatore di software open lo facca gratis ...
        • Palladino scrive:
          Re: Grande Nokia

          appunto... vorrei sapere chi ha messo in giro la
          voce che un programmatore di software open lo
          facca gratisSe il software è gratis, con quali soldi si pagano gli sviluppatori?Coi servizi di assistenza? Non ci sono per i prodotti consumer (o sono molto limitati).Prova a scaricare Ubuntubuntubuntu, che assistenza hai? Tu usi quel software, ma chi lo paga? Lavoratori precari non pagati, senza assicurazione, senza garanzie.Quando non è così, proprio come dice Sgabbio (perché non ti sei loggato?), l'open source regge solo perché ha alle spalle aziende forti del loro predominio nel loro campo (tipo Nokia, Mozilla, Microsoft, Google). Queste aziende hanno già il monopolio o un alto controllo sul mercato, già guadagnano e possono permettersi di attirare nuovi clienti accendendo le lampadine dell'open. In sostanza, senza grandi aziende che dominano il mercato, l'open source nemmeno esisterebbe. Nokia è solo l'ultimo di tanti altri esempi.
          • Paolino scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Palladino

            appunto... vorrei sapere chi ha messo in giro la

            voce che un programmatore di software open lo

            facca gratis


            Se il software è gratis, con quali soldi si
            pagano gli
            sviluppatori?Open Source non significa gratis.Pensi che i costi di sviluppo di symbian non siano pagati attraverso la vendita dei telefoni???
            Coi servizi di assistenza? Non ci sono per i
            prodotti consumer (o sono molto
            limitati).Sbagliato...
            Prova a scaricare Ubuntubuntubuntu, che
            assistenza hai? Tu usi quel software, ma chi lo
            paga? Lavoratori precari non pagati, senza
            assicurazione, senza
            garanzie.Ma non dire fesserie...Un lavoratore precario e' pagato, anche se e' precario.E' il precariato non esiste solo nel modno OpenSource/FreeSoftware... Datti una svegliata va..
          • Palladino scrive:
            Re: Grande Nokia


            Se il software è gratis, con quali soldi si

            pagano gli sviluppatori?
            Open Source non significa gratis.
            Pensi che i costi di sviluppo di symbian non
            siano pagati attraverso la vendita dei
            telefoni???Forse non hai capito il ragionamento.Proprio perché non si possono far lavorare sviluppatori a vita come precari, l'open source vive solo grazie a grandi imprese con le spalle larghe, imprese che già controllano il mercato e che possono permettersi di sfruttare l'open source per imbambolare quei clienti pieni di ideologie "open".
            Un lavoratore precario e' pagato, anche se e'
            precario.Uno open invece è precario e nemmeno guadagna: cornuto e cazziato.Grazie al controllo del mercato o ad un monopolio, alcune aziende possono permettersi il lusso dell'open. Senza aziende che aspirano al monopolio, l'open non esisterebbe.
          • krane scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Palladino


            Se il software è gratis, con quali soldi si


            pagano gli sviluppatori?

            Open Source non significa gratis.

            Pensi che i costi di sviluppo di symbian non

            siano pagati attraverso la vendita dei

            telefoni???
            Forse non hai capito il ragionamento.
            Proprio perché non si possono far lavorare
            sviluppatori a vita come precari, Come no ???Ma se microsoft non fa altro che cambiare meta' del parco programmatori ogni 2 settimane !!!
            l'open source
            vive solo grazie a grandi imprese con le spalle
            larghe, imprese che già controllano il mercato e
            che possono permettersi di sfruttare l'open
            source per imbambolare quei clienti pieni di
            ideologie "open".E si, sicuramente : guarda quando pc con linux preinstallato che si vendono nei negozi (rotfl)

            Un lavoratore precario e' pagato, anche se e'

            precario.
            Uno open invece è precario e nemmeno guadagna:
            cornuto e cazziato.Link ?Perche' che io sappia quelli che lavorano per canonical sono ben pagati.
            Grazie al controllo del mercato o ad un
            monopolio, alcune aziende possono permettersi il
            lusso dell'open. Senza aziende che aspirano al
            monopolio, l'open non esisterebbe.Quasi giusto : la realta' e' : se non ci fosse un monopolio le aziende non tenterebbero di abbatterlo spingendo l'open.
          • Paolino scrive:
            Re: Grande Nokia

            Quasi giusto : la realta' e' : se non ci fosse un
            monopolio le aziende non tenterebbero di
            abbatterlo spingendo
            l'open.L'open aumenta i monopoli, non li riduce.
          • Giggio scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Paolino

            Quasi giusto : la realta' e' : se non ci fosse

            un monopolio le aziende non tenterebbero di

            abbatterlo spingendo l'open.
            L'open aumenta i monopoli, non li riduce.Pensa che a causa di BSD c'e' il monopolio del TCPIP come protocollo di rete !
          • Trolled scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Paolino

            Quasi giusto : la realta' e' : se non ci fosse
            un

            monopolio le aziende non tenterebbero di

            abbatterlo spingendo

            l'open.
            L'open aumenta i monopoli, non li riduce.e quale sarebbe la teoria economica alla base di questa sparata?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Paolino
            L'open aumenta i monopoli, non li riduce.E d'estate c'è più freddo che d'inverno.Sai cos'è un monopolio?Sei in grado di spiegare come può prodursi un monopolio in presenza di apertura del codice?Studia...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Palladino
            Forse non hai capito il ragionamento.
            Proprio perché non si possono far lavorare
            sviluppatori a vita come precari, l'open source
            vive solo grazie a grandi imprese Non ci siamo proprio. NESSUN PROGRAMMATORE lavora gratis. Il software open source è sviluppato da professionisti. La differenza è la licenza del programma, non certo il contratto tra azienda e dipendenti. Il software libero non è software gratis, e gli sviluppatori che se ne occupano non sono dilettanti. Il software open source è nato e cresciuto senza aziende a supporto, soltanto grazie alla qualità del modello di sviluppo.
            permettersi di sfruttare l'open source per imbambolare
            quei clienti pieni di ideologie "open".L'open source non si 'sfrutta': richiede il rilascio del codice sorgente. Chi sviluppa open source contribuisce alla comunità nella misura in cui ne trae benefici.
            Uno open invece è precario e nemmeno guadagna:
            cornuto e cazziato.Pregiudizi. Un programmatore è programmatore, in qualunque azienda. La licenza con cui sono distribuiti i software non hanno alcuna influenza sul contratto di lavoro. Non ha senso.
            Grazie al controllo del mercato o ad un
            monopolio, alcune aziende possono permettersi il
            lusso dell'open. Senza aziende che aspirano al
            monopolio, l'open non esisterebbe.Le aziende hanno bisogno di convertirsi all'open source per non restare indietro nello sviluppo tecnologico. Viceversa lo sviluppo aperto non ha mai avuto bisogno di alcuna azienda per diffondersi: è storia.
          • krane scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Palladino

            appunto... vorrei sapere chi ha messo in giro la

            voce che un programmatore di software open lo

            facca gratis
            Se il software è gratis, con quali soldi si
            pagano gli sviluppatori?
            Coi servizi di assistenza? Non ci sono per i
            prodotti consumer (o sono molto limitati).E quindi ? Neanche i prodotti M$ hanno assistenza consumer, anche perche' sono tutti pirata (rotfl)
            Prova a scaricare Ubuntubuntubuntu, che
            assistenza hai? Tu usi quel software, ma chi lo
            paga? Lavoratori precari non pagati, senza
            assicurazione, senza garanzie.Puoi dimostrarlo ? Link ?
            Quando non è così, proprio come dice Sgabbio
            (perché non ti sei loggato?), l'open source regge
            solo perché ha alle spalle aziende forti del loro
            predominio nel loro campo (tipo Nokia, Mozilla,
            Microsoft, Google). E windows si regge su microsoft... E quindi ?!?
            Queste aziende hanno già il
            monopolio o un alto controllo sul mercato, già
            guadagnano e possono permettersi di attirare
            nuovi clienti accendendo le lampadine dell'open.E noi ne guadagnamo, viva gli sponsor.
            In sostanza, senza grandi aziende che dominano il
            mercato, l'open source nemmeno esisterebbe. Falso, esisteva gia' prima dell'arrivo degli sponsor.
            Nokia è solo l'ultimo di tanti altri esempi.Ma tu hai piu' soldi di Nokia ? Una ditta che fattura di piu ? Se la risposta e' non preferisco credere nelle scelte di Nokia che nelle tue, e Nokia sceglie la direzione dell'open source, tu fai tu...
          • kruks scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Palladino...
            In sostanza, senza grandi aziende che dominano il
            mercato, l'open source nemmeno esisterebbe. Nokia
            è solo l'ultimo di tanti altri
            esempi.a si??? cioe'? Netscape dominava il mercato? Debian domina il mercato? Ubuntu domina il mercato? Google forse domina il mercato mobile con Android che non e' ancora rilasciato?Quali sono i tanti altri esempi? Sun ha rilasciato l'os open perche' stava dominando troppo il mercato?Solo Microsoft ha rilasciato quelle 2 o 3 specifiche open perche' dominava il mercato ed era accusata di monopolio, e quello Microsoft non e' un esempio di Open Source.
          • Paolino scrive:
            Re: Grande Nokia
            Da bravo, me lo sento. Questo è l'anno di linux.
          • Matteo scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: kruks
            - Scritto da: Palladino
            ...

            In sostanza, senza grandi aziende che dominano
            il

            mercato, l'open source nemmeno esisterebbe.
            Nokia

            è solo l'ultimo di tanti altri

            esempi.

            a si??? cioe'? Netscape dominava il mercato?
            Debian domina il mercato? Ubuntu domina il
            mercato? Google forse domina il mercato mobile
            con Android che non e' ancora
            rilasciato?

            Quali sono i tanti altri esempi? Sun ha
            rilasciato l'os open perche' stava dominando
            troppo il
            mercato?

            Solo Microsoft ha rilasciato quelle 2 o 3
            specifiche open perche' dominava il mercato ed
            era accusata di monopolio, e quello Microsoft non
            e' un esempio di Open
            Source.Google _domina_ il mercato infatti. Tutti i suoi prodotti sono sempre stati open, i suoi programmatori (cazzuti) sono pagati e può pure permettersi di offrire 10 mln di dollari come premio per concorso. Ha una capitale azionario di 170 miliardi di dollari, ha ricavi netti per oltre 10mld l'anno, in 3 anni ha fruttato ai suoi azionisti il 600% degli investimenti. SEICENTO.Le stime dicono che per comprare Google in blocco sarebbero necessari 250-300 Mld di $. Per fare un paragone, il PIL Italiano (nel 2000) era 1.073 mld di $._Microsoft campa di rendita_. Se iniziasse da zero adesso, come ha fatto Canonical, sai dove sarebbe?
          • Matteo scrive:
            Re: Grande Nokia
            E.C. I prodotti di Google sono sempre stati Gratis, non sono tutti open :)
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: Palladino
            Se il software è gratis, con quali soldi si
            pagano gli sviluppatori?Il software open source viene venduto, insieme al supporto ed all'assistenza. Le aziende che vivono unicamente sui proventi del software libero come credi che prosperino?
            Coi servizi di assistenza? Sì.
            Prova a scaricare Ubuntubuntubuntu, che
            assistenza hai? Tu usi quel software, ma chi lo
            paga? Chi acquista i servizi. Informati.
            Lavoratori precari non pagati, senza
            assicurazione, senza garanzie.Ti rendi conto di quanto sia assurdo quello che scrivi?Credi che esista gente che lavora per non essere pagata? Hai fonti attendibili a sostegno di queste idiozie? I programmatori che lavorano per Canonical sono dipendenti dell'azienda per cui lavorano: quanto credi che sopravviverebbe un'azienda che non paga gli stipendi?
            Quando non è così, proprio come dice Sgabbio
            (perché non ti sei loggato?), l'open source regge
            solo perché ha alle spalle aziende forti del loro
            predominio nel loro campo Se t'informassi meglio scopriresti che il software open source è nato e si è sviluppato senza il supporto di alcuna azienda. Anzi, nonostante la presenza di aziende forti in opposizione. La tua frase è del tutto priva di fondamento.
            Queste aziende hanno già il
            monopolio o un alto controllo sul mercato, già
            guadagnano e possono permettersi di attirare
            nuovi clienti accendendo le lampadine dell'open.Se esistessero solo le grandi aziende... Ma la realtà è più ampia di quanto tu riesca a vedere. Esistono numerose realtà che sono diventate forti puntando unicamente sul software libero.Dimentichi di citare MySQL, Apache, Mozilla, Red Hat, ecc. perché ti fa comodo o soltanto per ignoranza?
        • Paolino scrive:
          Re: Grande Nokia
          - Scritto da: linaro
          appunto... vorrei sapere chi ha messo in giro la
          voce che un programmatore di software open lo
          facca gratis
          ...Gli ignoranti...O quelli in malafede...Molto piu' prbabile la seconda, non si puo' essere cosi' stupidi :D
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Grande Nokia
        - Scritto da: chojin
        Ma guarda che il 99% del codice opensource in
        prodotti come Firefox, MySQL, Apache viene fatto
        da professionisti pagati, non da studenti o
        disoccupati. C'è qualche stupido che pensa il contrario?
        E' uno specchietto per le allodole,
        un mito il voler far credere che sia "la
        comunità" a sviluppare simili prodotti.Invece è proprio la 'comunità' a sviluppare i prodotti, tramite lo strumento delle fondazioni, retribuendo professionisti. Alla comunità contribuisce chiunque ne abbia interesse, dalle aziende ai singoli contributori privati. Hai le idee poco chiare sull'argomento.
        I prodotti opensource che funzionano non li
        scrivono certo dei dilettanti, non ne sarebbero
        in grado.Chi contribuisce a sviluppare un software volontariamente ed a titolo gratuito non è certo un dilettante. Hai uno strano modo di usare il raziocinio: un corso di logica non ti farebbe male.
        • chojin scrive:
          Re: Grande Nokia
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: chojin

          Ma guarda che il 99% del codice opensource in

          prodotti come Firefox, MySQL, Apache viene fatto

          da professionisti pagati, non da studenti o

          disoccupati.

          C'è qualche stupido che pensa il contrario?


          E' uno specchietto per le allodole,

          un mito il voler far credere che sia "la

          comunità" a sviluppare simili prodotti.

          Invece è proprio la 'comunità' a sviluppare i
          prodotti, tramite lo strumento delle fondazioni,
          retribuendo professionisti. Alla comunità
          contribuisce chiunque ne abbia interesse, dalle
          aziende ai singoli contributori privati. Hai le
          idee poco chiare sull'argomento.Sei tu che mitizzi "le comunità". Sono uno specchietto per le allodole. Servono come le scatole cinesi per far girare i soldi e nascondere i veri introiti ed i veri costi.

          I prodotti opensource che funzionano non li

          scrivono certo dei dilettanti, non ne sarebbero

          in grado.

          Chi contribuisce a sviluppare un software
          volontariamente ed a titolo gratuito non è certo
          un dilettante. Hai uno strano modo di usare il
          raziocinio: un corso di logica non ti farebbe
          male.Tu vivi nel mondo delle favole. Se pensi che chiunque possa essere un programmatore professionista basta che si iscriva "alle comunità open" decisamente vivi in un mondo fantasioso non nella realtà.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Grande Nokia
            - Scritto da: chojin
            Sei tu che mitizzi "le comunità". Sono uno
            specchietto per le allodole. Servono come le
            scatole cinesi per far girare i soldi e
            nascondere i veri introiti ed i veri costi.Sai che vuol dire 'mitizzare'? Non c'è nulla di questo nelle mie parole. Le comunità legate al software libero ci sono, sono numerose e contribuiscono allo sviluppo del software. Informati sul significato di 'comunità', mi pare che non ti sia molto chiaro. Un gruppo di persone che collabora non ha nulla di mitologico, né è qualcosa di strano. Scegli un qualsiasi software libero, cerca il sito web del progetto e contatta le persone che ne fanno parte: potranno chiarire le tue idee su cosa significhi. Puoi addirittura farne parte, anche solo offrendo aiuto a chi ne ha bisogno. Si tratta di gruppi nati più o meno spontaneamente e cresciuti sulla base dell'interesse riscosso. Non c'è nulla da nascondere né denaro da far girare. I tuoi pregiudizi sono puerili. Chiunque può verificarne direttamente la falsità.
            Se pensi che
            chiunque possa essere un programmatore
            professionista Non lo penso, né l'ho mai scritto. Hai problemi con l'italiano? Ho scritto che se qualcuno contribuisce a sviluppare un software non è un dilettante. Chiaro?Se decide di collaborare in forma gratuita ad un progetto, non per questo è un dilettante. Chiaro?Io sono un professionista, ma al di là delle otto ore in ufficio, aiuto volentieri la comunità open source con assistenza, piccoli manualetti, modifiche al codice di qualche programma. L'aiuto che ho ricevuto negli anni sarà comunque sempre maggiore di quello che ora posso 'restituire'. Chiaro cosa vuol dire 'comunità'?Il mio mondo è perfettamente reale. Sveglia.
      • zidagar scrive:
        Re: Grande Nokia
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: Sgabbio

        Ancora una volta si avvalora la tesi per cui

        l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi

        imprese che già dominano il mercato e che
        possono

        permettersi di far lavorare gente gratis.
        Avviene

        con Google, avviene con Mozilla, avviene con

        Microsoft e ora con

        Nokia.



        Ottimo per gli sviluppatori precari che lavorano

        gratis, senza alcuna garanzia di assunzione (ma

        almeno si fanno conoscere), ottimo per gli
        utenti

        che continueranno a credere di essere dalla
        parte

        della democrazia solo perché vedono il luccichio

        OPEN splendere ovunque, ottimo infine per e

        soprattutto per le imprese che ambiscono al

        monopolio che l'open può garantire a lungo

        termine.

        Ma guarda che il 99% del codice opensource in
        prodotti come Firefox, MySQL, Apache viene fatto
        da professionisti pagati, non da studenti o
        disoccupati. E' uno specchietto per le allodole,
        un mito il voler far credere che sia "la
        comunità" a sviluppare simili prodotti. I
        prodotti opensource che funzionano non li
        scrivono certo dei dilettanti, non ne sarebbero
        in
        grado.In parte è vero...ma non è del tutto così.È vero che ci devono essere comunque delle basi economiche per poter supportare dei progetti e delle roadmap, ma non è detto che non si possa scrivere del buon sw anche da non stipendiati. Non è facile (soprattutto seguire con impegno un progetto), ma neanche impossibile, e lo dico per esperienza.Ah, e poi comunque non è detto che se si è stipendiati si scriva buon codice...guardiamo obbiettivamente molti sw a pagamento, scritti con il c**o, con ottimizzazione zero e strafalcioni che un buon programmatore non può permettersi. Ovvio però che non è sempre così, per fortuna.Insomma, un pò vero e un pò no secondo me :D
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Grande Nokia
          - Scritto da: zidagar
          Ah, e poi comunque non è detto che se si è
          stipendiati si scriva buon codice...Quando lavori in una software house che non rilascia il codice, quando il momento della consegna del prodotto si avvicina, si comincia a badare al funzionamento del programma di fronte al cliente, non alla correttezza del codice. La cosa importante è che il prodotto sia consegnato e pagato, che sia scritto in modo corretto, senza causare problemi, è una questione secondaria.Se invece il codice è rilasciato, la situazione si capovolge: meglio inserire poche funzioni alla volta, ma ben scritte. I rapporti annuali sulla qualità del software aperto (finanziati dal governo statunitense) confermano che la qualità del codice open source è mediamente molto alta ed in continua forte ascesa.
    • Funz scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Ancora una volta si avvalora la tesi per cui
      l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi
      imprese che già dominano il mercato e che possono
      permettersi di far lavorare gente gratis. Avviene
      con Google, avviene con Mozilla, avviene con
      Microsoft e ora con
      Nokia.Certo, siccome tu lavori gratis, gli sviluppatori di tutte le aziende che citi lavorano gratis pure loro (rotfl)[cut cavolate]L'open è ottimo per i cittadini / consumatori, che hanno ottimo software, libero da vincoli contrattuali e pratici, in genere gratuito, e non devono sovvenzionare una massa di programmatori closed inutili impegnati a reinventare l'acqua calda ogni volta...
      • nonsenepuop iu scrive:
        Re: Grande Nokia
        L O LE' giusto che si faccia credere che lavorino gratis così i centri sociali fanno pubblicità.
        • Paolino scrive:
          Re: Grande Nokia
          - Scritto da: nonsenepuop iu
          L O L

          E' giusto che si faccia credere che lavorino
          gratis così i centri sociali fanno
          pubblicità.Forse lo credeno in pochi che lavorino gratis tutti i programmatori Open...Al centro sociale ci hanno passato troppo tempo :D
    • G F scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Avviene
      con Google, avviene con Mozilla, avviene con
      Microsoft e ora con
      Nokia.
      Microsoft???? Da quando MS rilascia prodotti open source?
    • Paolino scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Ancora una volta si avvalora la tesi per cui
      l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi
      imprese che già dominano il mercato e che possono
      permettersi di far lavorare gente gratis. AvvieneLa solita balla colossale dei cantinari che ce l'hanno contro l'OpenSource...Cosa vi mette tanto astio? Il fatto che l'open/Free non permette a dei cantinari sfigati di vendere software di livello infimo a costi alti?
      con Google, avviene con Mozilla, avviene con
      Microsoft e ora con
      Nokia.Mi semnra che tutti coloro che lavorano in quelle aziende lo stipendio lo prendano.
      Ottimo per gli sviluppatori precari che lavorano
      gratis, senza alcuna garanzia di assunzione (maI precari non lavorano gratis (altrimenti non sarebbero precari...)E ti faccio semplciemente notare che il precariato esiste anche negli ambiti diversi dal Free/Open... non te ne sei mai accorto?
      almeno si fanno conoscere), ottimo per gli utenti
      che continueranno a credere di essere dalla parte
      della democrazia solo perché vedono il luccichio
      OPEN splendere ovunque, ottimo infine per eMeglio dei fessi che vedono il luccichio nel closed...
      soprattutto per le imprese che ambiscono al
      monopolio che l'open può garantire a lungo
      termine.Ah... il closed e i bretti invece sono stati inventati per contrastare i monopoli :D
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Ancora una volta si avvalora la tesi per cui
      l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi
      imprese che già dominano il mercatoIn realtà il software open source è nato e cresciuto per molti anni NONOSTANTE l'opposizione delle grandi aziende. Ora quelle stesse aziende si sono arrese ad un modello di sviluppo più forte.
      possono permettersi di far lavorare gente gratis. Avviene
      con Google, avviene con Mozilla, avviene con Microsoft e
      ora con Nokia.Torna sulla terra: nessuno lavora gratis. Open source è un modello di sviluppo del software, nient'altro.
      Ottimo per gli sviluppatori precari che lavorano
      gratis, senza alcuna garanzia di assunzione ???Di cosa stai parlando? Ti risulta che alla Nokia non assumano programmatori? Ridicolo.
      ottimo per gli utenti che continueranno a credere di
      essere dalla parte della democrazia Puoi dimostrare che open source è antidemocratico? Assurdo.
      ottimo infine per e soprattutto per le imprese che
      ambiscono al monopolio che l'open può garantire a
      lungo termine.Puoi dimostrare che condividere il codice sorgente con tutti e senza limitazioni possa condurre ad un monopolio? Monopolio di cosa, poi, senza codice chiuso? Schizofrenico.
    • Matteo scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Ancora una volta si avvalora la tesi per cui
      l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi
      imprese che già dominano il mercato e che possono
      permettersi di far lavorare gente gratis. Avviene
      con Google, avviene con Mozilla, avviene con
      Microsoft e ora con
      Nokia.

      Ottimo per gli sviluppatori precari che lavorano
      gratis, senza alcuna garanzia di assunzione (ma
      almeno si fanno conoscere), ottimo per gli utenti
      che continueranno a credere di essere dalla parte
      della democrazia solo perché vedono il luccichio
      OPEN splendere ovunque, ottimo infine per e
      soprattutto per le imprese che ambiscono al
      monopolio che l'open può garantire a lungo
      termine.Mi piacerebbe sapere come si fa a credere che Software Gratis = Lavoratori non pagati. Usa un minimo il cervello!Nel panorama IT, la vendita di un prodotto all'utenza dinale non è l'unico introito di un'azienda.Google offre tutti i servizi gratuiti (servizi che in paid hosting costano cifre) eppure è una delle aziende (3a e 4a al mondo se non ricordo male) più ricche e quotate del mercato.Ti pare che sono stupidi? Ripeto quello già scritto in un altro post: l'Open Source genera un giro d'affari enorme e prodotti migliori.
    • CCC scrive:
      Re: Grande Nokia
      - Scritto da: Sgabbio
      Ancora una volta si avvalora la tesi per cui
      l'OpenSource esiste solo grazie alle grandi
      imprese che già dominano il mercato e che possono
      permettersi di far lavorare gente gratis. BALLEse esiste il software libero (ed il c.d. "opensource") è SOLO grazie al progetto GNU ed alla Free Software Fundation che in passato (ed ancora oggi) hanno lavorato e "resistito" NONSTANTE le grandi imprese multinazionali del sw e del multimedia
      • Conte Delgado scrive:
        Re: Grande Nokia
        Nel mio piccolo volevo aggiungere che le comunità Open non sono solo composte da programmatori. Un aspetto importante della comunità e che tutti chi più chi meno, possono dare una mano! Traduzioni, beta testing, etc etc...Poi è ovvio che le grandi aziende che investono nell'open non stanno lì ad aspettare che gli utenti gli tolgano le castagne dal fuoco, però da qui a dire che le comunità open sono uno specchietto per le allodole c'è un abisso IMHO.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Grande Nokia
          - Scritto da: Conte Delgado
          Nel mio piccolo volevo aggiungere che le comunità
          Open non sono solo composte da programmatori. Un
          aspetto importante della comunità e che tutti chi
          più chi meno, possono dare una mano! Traduzioni,
          beta testing, etcIn realtà quello che hai scritto è il vero punto di forza del modello di sviluppo aperto. Proprio il poter contare su un vasto numero di persone che usano il software restituendo feedback è il motore che permette ai programmatori di conoscere bug che difficilmente avrebbero trovato da soli e di avere idee su ulteriori sviluppi che probabilmente mai avrebbero immaginato. Senza la comunità drgli utenti, il software aperto non avrebbe molti vantaggi rispetto a quello chiuso.
          Poi è ovvio che le grandi aziende che investono
          nell'open non stanno lì ad aspettare che gli
          utenti gli tolgano le castagne dal fuocoEd invece è proprio così. Solo che non aspettano: lo fanno più in fretta proprio grazie agli utenti.
          da qui a dire che le comunità open sono uno
          specchietto per le allodole c'è un abissoSarebbe come dire che le comunità sono un'illusione. Ma basta contattarne una per chiedere aiuto per rendersi conto quanto l'aiuto sia concreto.
Chiudi i commenti