Aduc? Sugli 0878 un pannicello caldo

L'Associazione degli utenti e dei consumatori all'attacco sulle tariffazioni dei numeri telefonici speciali. Non si cura la cancrena - afferma ADUC - con un pannicello caldo


Firenze – La decisione dell’Autorità delle Comunicazioni di fissare il prezzo massimo di spesa per i collegamenti al numero 0878, a nostro avviso è solo un provvedimento minimale in un mare di insidie, fregature e truffe. Avere stabilito che al massimo potranno essere chiesti 6,56 centesimi di euro alla risposta e che un minuto non potrà essere venduto a più di 22,93 centesimi di euro è una apparente soluzione. Mette un freno al dilagare del fenomeno, ma è come curare la cancrena con un “pannicello caldo”.

Prima di tutto non ci piace, in un logica di mercato e di concorrenza, che la vendita di un servizio aggiunto abbia un prezzo massimo, perchè è un metodo che se dovesse estendersi porterebbe ad un affievolimento del mercato oltre a stimolare quelle aziende che vivono di questi espedienti a trovarne di nuovi.

In seconda istanza il danno fino ad ora provocato viene ridotto per il futuro, ma non c’è alcun provvedimento retroattivo che vada incontro alle vittime e faccia pagare il dovuto a chi ha creato queste vittime.

In terza battuta, non prende in considerazione che per la disattivazione di questo servizio bisogna pagare 13 euro alla richiesta e 3 euro per ogni bolletta, scoraggiando di fatto qualunque richiesta degli utenti in questo senso. E infine non prende il problema alla radice, cioè l’uso che si fa di questo numero che, concepito per essere usato nel televoto, ha dilagato in tutti i servizi possibili e immaginabili. Ci domandiamo: perchè non imporre che questo numero sia utilizzato esclusivamente per il televoto, sanzionando in modo consistente chi ne fa un uso diverso?

Oltre a questi quattro aspetti specifici dello 0878, insieme a questo numero ci sono tutti gli altri (899, 70x, etc.) che, visto l’uso indiscriminato che ne viene fatto, soprattutto grazie ai dialers che si installano automaticamente durante la navigazione in Internet di persone meno esperte, ci domandiamo: per quale motivo la disattivazione di questi collegamenti deve essere chiesta dall’abbonato al telefono e non succeda invece il contrario, cioè che l’attivazione debba essere chiesta dallo stesso?

La situazione attuale è fatta esclusivamente per favorire i gestori telefonici, mentre ci risulta che l’Autorità per le Comunicazioni, ha “il duplice compito di assicurare la corretta competizione degli operatori sul mercato e di tutelare i consumi di libertà fondamentali dei cittadini”.
Quale tutela dei consumi si espleta quando, per il fatto stesso di avere un abbonamento ad una linea telefonica, sono in balia, senza la mia esplicita predisposizione tecnica, di chiunque? Non devo io, titolare del mio abbonamento, decidere a priori cosa voglio fare dei miei consumi, mentre me lo si consente solo a posteriori e, come nel caso dello 0878 anche dovendo pagare?

Aspettiamo risposte dall’Autorità, dal Governo e dai legislatori. Intanto, per chi continuasse ad incappare in questi marchingegni succhiasoldi, consigliamo questa procedura .

Vincenzo Donvito
presidente ADUC – Associazione per i diritti degli utenti e consumatori

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma come si fa ??
    Quello che vorrei sapere e come si fà a loggare gli accessi delle persone ai pc negli internet point, rispettando il d.m. 16 agosto 2005???Quale programma si usa e qual'è la procedura giusta di creare il log rispettando quando previsto dall'attuale normativa. Non basta la semplice registrazione in un registro cartaceo con le generlità dell'utente, ora d'inizio e fine del collegamento e il pc utilizzato ??? :'( Il decreto non fa capire nulla e io non sò come fare. Tra l'altro le mie conoscenze d'amministrazione di reti è molto limitata. Ci sono programmi che svolgono qiesto compito in automatico ???Grazie a chiunque mi risponda o mi possa indirizzare alla giusta soluzione. :'( :'(
  • Anonimo scrive:
    Minorenni e Internet Point
    Sono il titolare di un Internet Point e ho un gravissimo problema riguardante le nuove disposizioni del pacchetto Pisanu:Come faccio a schedare i minorenni ????? :| :o La mia attività è situata vicino ad una scuola media inferiore, dunque molti ragazzini sono sprovvisti di documenti d'identità !!Allora che devo fare ?? Fareli venire accopagnati dai loro genitori ??? Chiamare le forze dell'ordine e far loro procedere alla loro identificazione "certa" ??? O vietarli di connettersi e dire loro d'aspettare quando saranno più grandi ed avranno la carta dìidentità ????Ma perchè prima di legiferare i nostri politici non interpellano mai le categorie coinvolte, molte problemi si potrebbero evitare.Allora io con i minori che faccio ??? Li mando a casa ?? :s :(
  • Anonimo scrive:
    e le ditte?
    ma allora se una ditta (un posto di lavoro qualsiasi) ha deciso di NON loggare il traffico internet, da oggi è incasinata?ovvero se l'attentatore è uno che lavora in una ditta e gli attentati li rivendica dal posto di lavoro, il povero sfigato di "sysadmin" va in merda?magari perchè tutti hanno deciso che non è importante avere il log?oppure perchè hanno proprio deciso "noi qui non mettiamo il log perchè non lo vogliamo" (magari perchè il figlio del capo è cula, ma il capo non vuole che si sappia e però quello si guarda i siti con gli uomini nudi ...)insomma ... gli internet point hanno questo problema ... e le ditte, i posti di lavoro, hanno questo problema?
  • ilmusico scrive:
    Ma sono anni che...
    Ma sono anni, che intercettano, schedano e altre cose piacevoli, a nostro danno. E sono, purtroppo , dei nostri connazionali a fare questo. I peggiori nemici, sono quelli interni! Qualcuno, forse, pensa ancora che soltanto da qualche mese , le intercettazioni e controlli vari ,comunicazioni archiviate, siano state attivate? Beh, se è così, sarà bene che questi ingenui si sveglino dal loro torpore! Saluti a tutti Il Musico
    • EpabzBfr scrive:
      Re: Ma sono anni che...
      2, http://francis-loup.com/2012/05/ hiv and xenical, http://francis-loup.com/ buy plavix, http://whippoorwillpress.com/cipro.html cipro 250 mg, http://finesseconstruction.com/quote.htm phosphate prednisolone sodium,
    • lOAXFRrlPgr ByfH scrive:
      Re: Ma sono anni che...
      1, http://med-comparison-online-guide.info/ effexor 75,
    • NHAnzxiUZMB feEQxYey scrive:
      Re: Ma sono anni che...
      http://cgcprojects.org/acyclovir.html#4466 dosis aciclovir 400 mg herpes zoster,
    • gKGQiHsJMry scrive:
      Re: Ma sono anni che...
      http://amitriptyline10mg.tk/#4386 amitriptyline 10mg,
    • SyhLpgDhqff VxkUu scrive:
      Re: Ma sono anni che...
      http://buyglucophage.us/#5637 glucophage,
  • Anonimo scrive:
    Io sono un terrorista
    Si sta avvicinando il momento compagni come nel '17 il popolo si è sollevato contro questi porci che ci governano. Il giorno in cui faremo tacere questi burocrati pancioni che si sentono in dovere di essere il grande fratello di tutti e frustare quelli che non sono d'accordo col loro stupido intelletto. Io penso che in quanto libero sono un terrorista e se il mio amico bin laden colpirà ancora, io andrò in piazza e sarò felice.
    • Garson Poole scrive:
      9 --
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono un terrorista
      - Scritto da: Anonimo
      Si sta avvicinando il momento compagni come nel
      '17 il popolo si è sollevato contro questi porci
      che ci governano. Il giorno in cui faremo tacere
      questi burocrati pancioni che si sentono in
      dovere di essere il grande fratello di tutti e
      frustare quelli che non sono d'accordo col loro
      stupido intelletto. Io penso che in quanto libero
      sono un terrorista e se il mio amico bin laden
      colpirà ancora, io andrò in piazza e sarò felice.Ma sei impazzito????!!!????? Facendo proclami del genere, riceverai solo derisione e compatimento dal popolo che vuoi sollevare!! Dopo il 1917 si è visto come tutto è filato liscio e quanta libertà c'era..... Il tuo amicone Bin Laden, non è altro che un burattino di quelli che vuoi abbattere...accendi il cervello e dimentica il mito....Le illusioni comuniste portate all'eccesso hanno prodotto solo milioni di morti......
  • Guybrush scrive:
    Buongiorno mi chiamo Osama Laden, Bin...
    ...per gli amici.Devo connettermi.Internet Provider: Documenti?Bin: EccoliIP: Bene signor Laden, postazione 8Bin: No grazie, mi basta il WiFi, ho il mio palmareIP: Perfetto, si accomodi pure...Bin: VPN connessa, il proxy di Tora Bora funzia, bene..."Al governo italiano: siccome ho le OO girate ho deciso di fa scoppiare ecc... ecc... ecc... ah, manco riuscirete a scoprire da dove ho fatto partire 'sto messaggio".Bin: Io ho finito, quant'e'?IP: 2 euro e cinquantaBin: ecco a lei, grazieIP: Arrivederci, buonasera.
    GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Buongiorno mi chiamo Osama Laden, Bi
      - Scritto da: Guybrush
      ...per gli amici.Devo connettermi.
      Internet Provider: Documenti?
      Bin: Eccoli
      IP: Bene signor Laden, postazione 8
      Bin: No grazie, mi basta il WiFi, ho il mio
      palmare
      IP: Perfetto, si accomodi pure
      ...
      Bin: VPN connessa, il proxy di Tora Bora funzia,
      bene...
      "Al governo italiano: siccome ho le OO girate ho
      deciso di fa scoppiare ecc... ecc... ecc... ah,
      manco riuscirete a scoprire da dove ho fatto
      partire 'sto messaggio".

      Bin: Io ho finito, quant'e'?
      IP: 2 euro e cinquanta
      Bin: ecco a lei, grazie
      IP: Arrivederci, buonasera.


      GT
  • Anonimo scrive:
    inevitabile
    La sicurezza si misura valutando l'anello piu' debole della catena. Eravamo una societa' avviata verso la conquista di un decente livello di civilta'... peccato.
    • Anonimo scrive:
      Re: inevitabile
      - Scritto da: Anonimo
      La sicurezza si misura valutando l'anello piu'
      debole della catena. Eravamo una societa' avviata
      verso la conquista di un decente livello di
      civilta'... peccato.Data la qualita' tecnica e la realizzabilita' pratica dei provvedimenti qui l'unica catena di cui e' lecito parlare e' quella dello sciaquone nel WC!:'(
    • Anonimo scrive:
      Re: inevitabile
      - Scritto da: Anonimo
      La sicurezza si misura valutando l'anello piu'
      debole della catena. Eravamo una societa' avviata
      verso la conquista di un decente livello di
      civilta'... peccato.è dagli anni 80 che stiamo tornando ad annaspare nella merda ... solo oggi - troppo tardi - ci si sveglia.
  • SyS64738 scrive:
    I ministri italiani ed i loro consulenti
    Certe normative, i ministri italiani non se le inventano dopo una nottata piena di incubi dovuti a troppo pane e cipolla.I ministri italiani sono perlopiu' persone incompetenti in materia, come la maggior parte dei politici d'altro canto, che si affidano ai loro consulenti personali.Ora nel caso specifico le nuove normative antiterrorismo scaturiscono evidentemente da una chiaccherata che i nostri ministri hanno fatto con i loro consulenti tecnici, i quali capiranno forse in materia di Internet ma non capiscono una fava in materia di antiterrorismo ed intercettazioni.Mi spiego: se il terrorista fino ad ieri comunicava con telefoni ed internet, e tu grazie a quello sei riuscito a beccarli, qualora oggi la normativa richiedesse il documento di identita' per connettersi ad internet ecco che il terrorista non la utilizzera' piu'.Ovvero comunichera' lo stesso in altra maniera, solo che i nostri ministri hanno bruciato l'opportunita' di catturarli monitorando in maniera intelligente la rete (come ogni democrazia deve saper fare, e qui per favore chiedo ai trolloni new-age di astenersi da qualsiasi commento)Se fino ad ieri i terroristi comunicavano col telefono normale e con le email in chiaro, proprio grazie a queste normative essi in futuro si doteranno di telefoni e client email cripto, con grande soddisfazione della RSA e con grande dannazione delle nostre forze dell'ordine.Non ci vuole un genio per capirle queste cose...==================================Modificato dall'autore il 09/09/2005 7.24.55
  • Anonimo scrive:
    Occhio!!
    Con la scusa della sicurezza e dei terroristi vogliono mettere le mani sulla Rete e spiare tutto e tutti.Coloro che accettano supinamente di esser spiati con il motto:"Che mi spiino pure, tanto son pulito, lo fanno per la mia sicurezza",.....si ritroveranno con una palo infilato nel didietro, ma quando grideranno per il dolore sarà troppo tardi.Il fatto è che il potere usa questi esseri amorfi e supini come un cavallo di troia per penetrare sempre più nelle menti rendendole sempre più ricettive e permeabili a qualsiasi provvedimento che solo poco tempo fa avrebbe fatto gridare allo scandalo.Il pericolo è reale e spero che ci risvegli presto da questo torpore e si combatta per i propri diritti e per la propria privacy.
    • Anonimo scrive:
      Re: Occhio!!
      .. sono daccordo.. anche perchè, perchè il barista deve sapere gli affari miei + di quello che sono disposto a dirgli io di mia spontanea volonta? es. chi sono, dove abito che lavoro faccio se ho segni particolari (carta di identità..). E poi un barista si rompe le OO a fare queste cose... lui vuole fare il suo lavoro e basta non anche il 2° perchè Pisanu ha mangiato peperoni la sera prima di fare la legge..Sono sconfortato al pensiero che Orwell possa essere stato + lungimirante di Nostradamus...:
      • Anonimo scrive:
        Re: Occhio!!
        si, tra un po' gireremo con un codice a barre sul culo, altro che storie.. una cosa e' certa: ho visto piu' provvedimenti fascisti con questo governo che negli ultimi dieci anni, quindi perquanto mi riguarda, questo "polo delle liberta'" se ne va a governare marte (prima del terraforming, mica possiamo sprecare risorse per questi ..) cmque hanno un bel coraggio, trattano tutti i cittadini come potenziali terroristi e delinquenti, mentre poi gli indagati sono tutti in forza italia e nella lega.. poi la lega che doveva essere la forza "!depurante" una volta giunta a roma ladrona, e' quella che ha protetto tutti i provvedimenti piu' stupidi liberticidi e mafiosi del governo. io non sono schierato politicamente, non datemi del comunista; non ho mai votato da quando ho diritto proprio per il disgusto della cosa in se, ho una naturale repulsione per tutto il pantheon parlamentare.. sta di fatto che se trovo ancora la mia scheda elettorale, questa e' la volta buona.
        • Anonimo scrive:
          Re: Occhio!!
          Concordo in pieno.Il trucco che alcuni signori del potere usano per far approvare le leggi e' duplice:- da un lato ti metto in condizioni di non poter dare addosso alla legge senza essere accusato di favorire i delinquenti (vedi "se sei pulito non hai niente da temere")- dall'altro faccio provvedimenti che siano impopolari solo per UNA CATEGORIA di persone e non per tutti.Se facessero una legge che vieta di telefonare o di uscire per strada senza un codice a barre sul culo tutti si ribellerebbero.Non puoi dire alla gente "ok ora tutti dentro alla gabbia!", conviene costruire la gabbia ATTORNO alla gente, scontentando ora uno ora l'altro ma mai troppe persone per volta.Quindi guardiamoci attorno, perche' questa gabbia ha molti lati ma finche' non sono tutti su e' ancora possibile smontarla.CoD
    • Garson Poole scrive:
      Re: Occhio!!
      Si speriamo che si sveglino...fra l'altro violazioni alla privacy sono ormai una costante anche per motivi "commerciali" , oltre che per --come ci dicono --"la nostra sicurezza". Per esempio sembra che l'80% dei software contenga spyware :@- Scritto da: Anonimo
      Con la scusa della sicurezza e dei terroristi
      vogliono mettere le mani sulla Rete e spiare
      tutto e tutti.

      Coloro che accettano supinamente di esser spiati
      con il motto:"Che mi spiino pure, tanto son
      pulito, lo fanno per la mia sicurezza",.....si
      ritroveranno con una palo infilato nel didietro,
      ma quando grideranno per il dolore sarà troppo
      tardi.
      Il fatto è che il potere usa questi esseri amorfi
      e supini come un cavallo di troia per penetrare
      sempre più nelle menti rendendole sempre più
      ricettive e permeabili a qualsiasi provvedimento
      che solo poco tempo fa avrebbe fatto gridare allo
      scandalo.

      Il pericolo è reale e spero che ci risvegli
      presto da questo torpore e si combatta per i
      propri diritti e per la propria privacy.
      • Anonimo scrive:
        Re: Occhio!!
        Per risolvere questo problema, basta passare a software opensource (quando e se possibile), ed il paletto nel culo glielo metti tu a loro
        • morikendo scrive:
          Re: Occhio!!
          opensource...bravo... quanto meno non je ce damo anche i soldi sopra...ae==================================Modificato dall'autore il 24/09/2005 7.27.45==================================Modificato dall'autore il 24/09/2005 7.27.49==================================Modificato dall'autore il 24/09/2005 7.28.07
  • Anonimo scrive:
    Si mostra quello che non è!
    Intanto, non si riesce a capire cosa ha a che fare internet con il terrorismo?Le bombe mica le possono piazzare tramite web o con una email!Per quanto riguarda il tracciamento di comunicazioni tra terroristi via web, penso che l'uso di sistemi ciptati non sia vietato dalla legge e cmq è più comodo far avere tramite persona un codice per interpretare e formare messaggi senza destare sospetti con la criptatura.Senza contare i metodi alternativi per eludere qualsiasi sorveglianza.La risposta reale, non è il terrorismo, ma la paura che i governi, lobbies e massonerie hanno del nuovo veicolo che è internet. E, che da qualche hanno a questa parte, cercano in tutti i modi di coscriverlo come un territorio fisico; abbattendo di fatto libertà acquisite dall'uomo nei secoli perchè nella sostanza incorporea che la rete è, rappresenta il sinonimo della stessa libertà. Altro che terrorismo.
    • Garson Poole scrive:
      Re: Si mostra quello che non è!
      E' proprio dalla libertà che si sentono minacciati. Ai loro occhi è ora che internet venga "domato" e per farlo sfruttano la situazione terrorismo come scusa per mettere paletti, controlli e recinzioni in questo spazio libero: uno dei pochi terreni di libertà che ci sono rimasti, anche se virtuale .@- Scritto da: Anonimo
      Intanto, non si riesce a capire cosa ha a che
      fare internet con il terrorismo?
      Le bombe mica le possono piazzare tramite web o
      con una email!
      Per quanto riguarda il tracciamento di
      comunicazioni tra terroristi via web, penso che
      l'uso di sistemi ciptati non sia vietato dalla
      legge e cmq è più comodo far avere tramite
      persona un codice per interpretare e formare
      messaggi senza destare sospetti con la
      criptatura.
      Senza contare i metodi alternativi per eludere
      qualsiasi sorveglianza.
      La risposta reale, non è il terrorismo, ma la
      paura che i governi, lobbies e massonerie hanno
      del nuovo veicolo che è internet. E, che da
      qualche hanno a questa parte, cercano in tutti i
      modi di coscriverlo come un territorio fisico;
      abbattendo di fatto libertà acquisite dall'uomo
      nei secoli perchè nella sostanza incorporea che
      la rete è, rappresenta il sinonimo della stessa
      libertà. Altro che terrorismo.
  • Anonimo scrive:
    Giù le mani dai nostri dati sensibili!
    Come da oggetto ! :@
Chiudi i commenti