Advertising, online batte carta

La pubblicità in rete dovrebbe superare quella sulla carta stampata nel giro di pochi mesi. Senza contare quella mobile

Roma – Dopo aver fotografato i risultati record dell’advertising online nel corso del primo trimestre del 2010, PricewaterhouseCoopers torna alla carica preannunciando un futuro in crescita costante e il probabile sorpasso della pubblicità in rete su quella dispensata dalle pagine della carta stampata. Entro pochissimo tempo gli ad online diverranno il secondo mercato pubblicitario statunitense dietro solo a quello televisivo .

Nel 2009, dice PwC, i ricavi dell’advertising online sono cresciuti sino a raggiungere i 24,8 miliardi di dollari complessivi mentre quelli della pubblicità su riviste e giornali sono crollati di un notevole 28,6% sino ai 24,8 miliardi. Stando così le cose, e prospettandosi la crescita del mercato telematico fino ai 34,4 miliardi entro il 2014, lo storico sorpasso del web sulla stampa non è poi molto lontano e si misura nell’ordine di mesi.

“Nel corso dei prossimi 5 anni – chiosa PwC – le tecnologie digitali aumenteranno progressivamente il loro impatto su tutti i segmenti dei media mentre la trasformazione digitale continua a espandersi e a intensificarsi”. “L’incerto background economico non ha rallentato il ritmo del cambiamento – continua PwC – che è stato molto più veloce di quanto previsto 12 mesi fa”.

Al notevole risultato dell’advertising in rete andrebbe poi sommato quello mobile, che PwC non ha ancora preso in considerazione ma che dovrebbe crescere dai 414 milioni di dollari al miliardo e mezzo circa del 2014 .

Al centro di questa progressione ci sono l’utente-consumatore e l’accresciuta possibilità di accesso via banda larga a contenuti e relativi comunicati pubblicitari, dice PwC. È anche considerando la centralità dell’utente e delle sue reti sociali che Nielsen Company e McKinsey & Co. pensano ad avviare iniziative comuni capaci di tenere in debita considerazione i dati e i trend che scaturiscono dai social media.

La joint venture tra le due società si chiama NM Incite, e nasce con il compito ben definito di meglio tracciare la potenziale audience pubblicitaria misurando il “rumore” che suscitano determinati brand all’interno dei social network.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cavallo Pazzo scrive:
    ma insomma
    Ma tutta questa marasma di genti, procuratori, avvocati e giudici, non c'hanno propria na bella XXXXXXX da fare se si possono permettere tutto sto tempo a criticare la gente che invece lavora... se proprio non avete nulla da fare, lasciate almeno lavorare chi da fare ne ha eccome non può certo perdere tempo con voi. Per coerenza, se google non può pubblicare una serie di foto per ragioni di privacy, allora anche in televisione di dovrebbero poter mandare in onda servizi raffiguranti luoghi pubblici... quante assurdità!
  • Ubunto scrive:
    Tanto è tutto fumo
    Non mi spiegherei la tranquillità di google altrimenti.
    • Fino Finetti scrive:
      Re: Tanto è tutto fumo
      - Scritto da: Ubunto
      Non mi spiegherei la tranquillità di google
      altrimenti.penso che se non viene dimostrato un uso nocivo da parte di google dei dati raccolti , al massimo l'azienda puo' essere condannata con qualche multa .Io spero che google se la cavi perchè per me street view è genialata del secolo :-)
    • Brrrr.... scrive:
      Re: Tanto è tutto fumo
      - Scritto da: Ubunto
      Non mi spiegherei la tranquillità di google
      altrimenti.Beh, loro hanno spiegato esattamente quello che hanno usato (gslite) come lo hanno configurato e i relativi scopi, per la localizzazione di reti aperte ( http://news.cnet.com/8301-30684_3-20007277-265.html , http://googlepolicyeurope.blogspot.com/2010/04/data-collected-by-google-cars.html ), . I governi hanno chiesto i dati per verificare se quanto detto da loro corrisponde al vero. Loro sono tranquilli e glieli danno, mi sembra tutto chiarito, troll a parte.
  • djechelon scrive:
    La gente dovrebbe capire...
    Questo fatto dimostra, per l'ennesima volta, che qualunque soggetto, debitamente attrezzato, può invadere la nostra privacy.Qui parliamo di un gigante tecnologico che dispone di risorse incommensurabili per avviare un'attività di monitoraggio a tappeto, incrociare i dati col data mining e profilare un numero sempre crescente di persone meglio di come farebbe la CIA/NSA nei romanzi cospirazionisti, ai fini pubblicitari.Il fatto che una Googlecar vada in giro a rastrellare reti WiFi non è molto diverso da ciò che può fare un giovincello hacker munito di automobile e portatile nelle vie di una grande città.Non è molto diverso dal tizio che a San Francisco ha clonato 30 passaporti RFID in 20 minuti senza toccarli.La gente dovrebbe capire che la nostra riservatezza è a rischio e ci sono piccoli e semplici trucchi per proteggerla. Uno è usare la crittografia sempre. Proteggere una rete WiFi non serve solo a proteggere l'acXXXXX, ma anche il traffico.Lo sanno i "pali". Chi sono i pali? Sono i bambini, ben rappresentati nel libro e nel film di Gomorra, e in alcuni servizi di Striscia/Le Iene, ma che potreste incontrare per strada, al servizio degli spacciatori napoletani che segnalano l'arrivo imminente delle guardie tramite messaggi in codice. Loro si "difendono" da un "nemico" che potrebbe arrestarli per i reati che stanno commettendo.Noi dovremmo difenderci dalla gente che vuole farsi i ca**i nostri.Se io ora vi dicessi pubblicamente il MAC address del mio access point, qualcuno che avesse il DB di Google tra le mani potrebbe sicuramente risalire al mio indirizzo di casa. Se io vi dicessi pubblicamente il mio SSID, il campo si restringerebbe, oltre che alle zone inesplorate, agli AP omonimi.La potenza del data mining è questa!Io spero che presto vengano commercializzati telefoni fissi e cellulari in grado di fare chiamate e inviare SMS con crittografia. Altro che legge bavaglio! :)Ma finchè nessuno percepisce l'entità del problema, nessuno chiederà al mercato simili dispositivi.
    • MeX scrive:
      Re: La gente dovrebbe capire...

      Qui parliamo di un gigante tecnologico che
      dispone di risorse incommensurabili per avviare
      un'attività di monitoraggio a tappeto, incrociare
      i dati col data mining e profilare un numero
      sempre crescente di persone meglio di come
      farebbe la CIA/NSA nei romanzi cospirazionisti,
      ai fini
      pubblicitari.esatto!
      Il fatto che una Googlecar vada in giro a
      rastrellare reti WiFi non è molto diverso da ciò
      che può fare un giovincello hacker munito di
      automobile e portatile nelle vie di una grande
      città.ehhhh? ma il primo paragrafo più in alto l'hai scritto sempre tu? e quello che segue?
      Se io ora vi dicessi pubblicamente il MAC address
      del mio access point, qualcuno che avesse il DB
      di Google tra le mani potrebbe sicuramente
      risalire al mio indirizzo di casa.tipo Google per esempio?Non ho capito, stai litigando con te stesso?
      • djechelon scrive:
        Re: La gente dovrebbe capire...
        - Scritto da: MeX

        ehhhh? ma il primo paragrafo più in alto l'hai
        scritto sempre tu? e quello che
        segue?

        Non ho capito, stai litigando con te stesso?No, sto solo cercando di ribadire il concetto con esempi pratici. La gente alle volte protegge le WiFi "col codice" così "nessuno si attacca alla connessione". OK fan bene, ma non sanno che così facendo stanno proteggendo anche la loro privacy. Quelli che usano il MAC filter no!Il discorso su indirizzo MAC e SSID è un altro esempio di come le tracce che lasciamo online possano essere utilizzate per raccogliere maggiori informazioni su di noi
        • davide f scrive:
          Re: La gente dovrebbe capire...
          secondo me c'hai capito niente....quello che vien fuori dalle notizie è che google adesso sa che a via roma 123 c'è un access point con mac address xx:xx:xx:xx:xx:xxbene?e allora? che te ne fai di quel numero me lo spieghi? lo volete capire che non c'è correlazione o db che unisca il mac address alla persona fisica? se tu mi dici il mac address e mi dici chi sei io posso incrociare i dati e veder dove abiti ma la cosa è uguale se tu mi dici il tuo numero di telefono.il XXXXX sei te, perchè nessuno si lamenta degli elenchi telefonici? e perchè tu sul citofono hai scritto il tuo nome e cognome? pensa un pò, se io passo per via roma e mi metto a leggere i citofoni posso scoprire che tu abiti li! mamma mia, è un problema di privacy enorme!sai una cosa, ho comprato un telefono android, ma ora sono in norvegia e mentre ero all'aeroporto ho trovato una rete wifi; era attivo il servizio meteo sul cellulare (è di default) e da solo, e senza informarmi!, ha aggiornato i dati e mi ha mostrato le previsioni per la città in cui l'aeroporto è situato.privacy? mi stanno rubando qualcosa? io ho trovato la cosa utilissima!!
        • davide f scrive:
          Re: La gente dovrebbe capire...
          secondo me c'hai capito niente....quello che vien fuori dalle notizie è che google adesso sa che a via roma 123 c'è un access point con mac address xx:xx:xx:xx:xx:xxbene?e allora? che te ne fai di quel numero me lo spieghi? lo volete capire che non c'è correlazione o db che unisca il mac address alla persona fisica? se tu mi dici il mac address e mi dici chi sei io posso incrociare i dati e veder dove abiti ma la cosa è uguale se tu mi dici il tuo numero di telefono.il XXXXX sei te, perchè nessuno si lamenta degli elenchi telefonici? e perchè tu sul citofono hai scritto il tuo nome e cognome? pensa un pò, se io passo per via roma e mi metto a leggere i citofoni posso scoprire che tu abiti li! mamma mia, è un problema di privacy enorme!sai una cosa, ho comprato un telefono android, ma ora sono in norvegia e mentre ero all'aeroporto ho trovato una rete wifi; era attivo il servizio meteo sul cellulare (è di default) e da solo, e senza informarmi!, ha aggiornato i dati e mi ha mostrato le previsioni per la città in cui l'aeroporto è situato.privacy? mi stanno rubando qualcosa? io ho trovato la cosa utilissima!!
Chiudi i commenti