AGCOM, niente punizioni per i pirati

Il presidente Angelo Cardani, in audizione al Parlamento, si pone come obiettivo primario incrementare l'offerta legale per scoraggiare le violazioni. Nessuna pressione da parte di Telecom Italia nella questione scorporo

Roma – Aggiornamento sulle “problematiche emerse in materia di diritto d’autore online”, nell’ audizione del presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) Angelo Marcello Cardani alle commissioni riunite (Cultura e Trasporti) presso la Camera dei Deputati. Ribadendo l’intenzione di muoversi su tre sentieri principali – educazione alla legalità, promozione dell’offerta legale, enforcement – l’Autorità tricolore vuole un regolamento che scoraggi le violazioni del copyright senza punire i singoli utenti.

In sostanza , nessuna ispirazione a modelli stringenti come quello adottato – e ora ghigliottinato – in Francia con la famigerata Dottrina Sarkozy. AGCOM vuole invece un sistema che riesca a prevenire in modo efficace le infrazioni su Internet, obbligando i principali fornitori di servizi web ad un compito di pattugliamento dei contenuti audiovisivi.

“L’evoluzione tecnologica ci spinge a dire che è meglio un regolamento amministrativo rispetto alla legge, che è molto difficile da modificare, adattare e modulare rispetto a quello che succede giorno per giorno nel mondo reale”, ha spiegato Cardani. La stesura di questo regolamento verrebbe così affidata ad un comitato che “ne discuterà le applicazioni e le eventuali modificazioni e che sarà composto da tutti gli stakeholder (ISP, accademici, membri dell’Autorità) che dovrebbe seguire passo dopo passo lo sviluppo della tecnologia e suggerire cambiamenti o revisioni più sostanziosi e più forti della struttura del provvedimento”.

Segue l’intervento di Deborah Bergamini (PdL), che ha chiesto il rientro della Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria. Bergamini ha successivamente sottolineato l’importanza di lavorare sulla qualità e quantità dell’offerta legale: “Se non partiamo da questo, qualsiasi altro intervento sarebbe dannoso per la nostra industria culturale”. Il mercato audiovisivo del cinema e del disco avrebbe perso qualcosa come 600 milioni di euro dalla circolazione online di materiale pirata .


Cardani ha poi ammesso che “a volte, l’unico modo di procurarsi un contenuto è piratarlo”, per cui l’ampliamento dell’offerta legale diventa assolutamente indispensabile. Il presidente di AGCOM ha parlato delle cosiddette finestre di distribuzione che prevedono l’uscita di alcuni film solo al cinema, per poi risultare disponibili su altri canali e infine in DVD. Questo sistema sarebbe troppo rigido, basato su regole di marketing stabilite dalle grandi imprese a danno dell’utente che vorrebbe accedere ad un determinato contenuto senza riuscirci .

In definitiva, escludendo l’adozione di strategie in stile HADOPI, Cardani ha ribadito la necessità di “tagliare l’erba sotto i piedi di coloro che scaricano illegalmente, non perseguendoli come teme qualche parlamentare. Non abbiamo intenzione di mandare a casa di nessuno la polizia postale. Bisogna invece levare tutte le scuse in cui molti si cullano, pensando in fondo togliamo ai ricchi , in fondo i prezzi sono alti , in fondo non ho alternative , in modo che la gente abbia davanti una scelta semplice: infrango o non infrango la legge?”.

A margine dell’audizione sulle problematiche legate al diritto d’autore, Cardani è intervenuto a commentare le recenti evoluzioni nell’atteso progetto di societarizzazione della rete di accesso da parte di Telecom Italia. “Siamo orientati verso le raccomandazioni della Kroes, non ho intenzione di fregarmene, ho il massimo rispetto delle raccomandazioni dell’Unione Europea anche se non sono ancora in vigore, e l’Autorità lavora a supporto delle imprese, per contribuire a diminuire le incertezze”, ha spiegato il presidente di AGCOM.

Il CdA della telco tricolore ha infatti subordinato la prosecuzione delle attività di scorporo della rete fissa alla verifica dei principali aspetti regolatori, dopo le precisazioni diramate dalla stessa AGCOM sui prezzi dei servizi di accesso alla rete in rame per l’anno 2013. Da Wind a Fastweb, i vari OLO del Belpaese sospettano l’adozione di un mero espediente per mettere un’indebita pressione sull’autorità indipendente di regolamentazione allo scopo di condizionarne le decisioni. “Su di me assolutamente no e quasi il mio ego ne soffre ma non c’è stata nessuna pressione”, ha assicurato Cardani alla stampa.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MegaJock scrive:
    Botte da orbi?
    Magari!Si picchiassero sul serio invece di rompere! Giù ceffoni, cazzotti, calci, craniate! Fornirei loro con gioia coltelli, bastoni, spranghe di ferro e asce allo scopo di aumentare la letalità delle lesioni inferte!Markettari contro nerd: A MORTE ENTRAMBI!
  • prova123 scrive:
    da quando filtro PI, vivo meglio
    niente pubblicita', pagine veloci. tutto un altro vivere. certo, poi ti accorgi che tolta la pubblicita', qui c'e' ben poco di interessante, ma questo e' un altro discorso.
  • thebecker scrive:
    libertà di scelta
    Le regole contro i cookie traccianti proposte da Mozilla saranno devastanti soprattutto per i piccoli business telematici, dice Rothenberg, e distruggeranno un settore economico che vale miliardi. La soluzione? Per IAB, Mozilla deve entrare a far parte dell'organizzazione e collaborare a più ampio spettro con i signori dell'advertising. -----------------------Loro hanno paura della consapevolezza dell'utente. Finchè l'utente naviga senza sapere cosa caricano i siti (oltre la pagina visible, usate Ghostery e potete vedere tutti gli script "nascosti") va tutto bene. Quando all'utente vengono dati strumenti per decidere allora piangono miseria! Gli strumenti che integra Mozilla per la privacy lasciano all'utente la scelta, non bloccano e basta, l'utente può decidere se dare il consenso per essere tracciato o decidere se accettare cookie di terze parti (nelle prossime versioni di Firefox). La libertà di scelta non si può limitare, non puoi imporre il tuo sistema di Adv senza lasciare all'utente la possibilità di scelta.
    • tucumcari scrive:
      Re: libertà di scelta
      - Scritto da: thebecker
      La libertà
      di scelta non si può limitare, non puoi imporre
      il tuo sistema di Adv senza lasciare all'utente
      la possibilità di
      scelta.TAlebano "tecno-libertario" :|
      • Soldino e Scartoffia scrive:
        Re: libertà di scelta
        Più forza nelle parole:"Sei una specie di strappo sul tavolo da bigliardo e anche oltremodo trolloso. Come sarebbe a dire che differenza fa tra open e non open? Se ti acchiappa mastrolindo e di posiziona bello prono te la spiega lui la differenza tra open e closed."http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3495831&m=3496825#p3496825
        • panda rossa scrive:
          Re: libertà di scelta
          - Scritto da: Soldino e Scartoffia
          Più forza nelle parole:

          "Sei una specie di strappo sul tavolo da
          bigliardo e anche oltremodo trolloso. Come
          sarebbe a dire che differenza fa tra open e non
          open? Se ti acchiappa mastrolindo e di posiziona
          bello prono te la spiega lui la differenza tra
          open e
          closed."

          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3495831&m=349 <b
          LEGULEIO HAI ROTTO I COGLIONI!E SCRIVENDO "COGLIONI" INTENDO PROPRIO ATTIRARE L'ATTENZIONE DEL T-1000 PERCHE' TI BANNI!SEI INSOPPORTABILE E IL TUO CONTRIBUTO ALLA DISCUSSIONE COINCIDE CON QUELLO DEL TUO QI: ZERO! </b
  • lavos scrive:
    Mozilla è svenuta?
    Rileggetevi il sottotitolo!
  • Fossi Matto scrive:
    Per quel che mi riguarda...
    Dopo una breve parentesi con Chrome, stò riusando Firefox proprio per il notracking, e in ogni caso, in azienda non l'ho mai fatto abbandonare.Forse l'engine javascript, sarà un pelo più lento di chrome (e chi se ne frega con i superpc che abbiamo oggi ?) ma quel pò di privacy in più che concede è è senza prezzo.
    • zio lambo scrive:
      Re: Per quel che mi riguarda...
      il notracking lo ha pure chrome, ed è soltanto una richiesta di cancellazione che fai al sito, che non è per nulla tenuto a rispettare.tanto per essere precisi
  • panda rossa scrive:
    Parole da scolpire nel marmo!
    Sacrosante parole da scolpire nel marmo, per tramandarle a futura memoria, e ricordare come in un secolo dominato da biechi affaristi che mettono il cartellino del prezzo persino sulla loro madre c'e' chi dice no a tutto questo, e sono proprio i detentori della scienza. Mozilla: un sistema di valori anti-business che vive all'interno di un bozzolo filato da tecno-libertari ed élite accademiche che credono nella libertà per tutti.
    • thebecker scrive:
      Re: Parole da scolpire nel marmo!
      - Scritto da: panda rossa
      Sacrosante parole da scolpire nel marmo, per
      tramandarle a futura memoria, e ricordare come in
      un secolo dominato da biechi affaristi che
      mettono il cartellino del prezzo persino sulla
      loro madre c'e' chi dice no a tutto questo, e
      sono proprio i detentori della
      scienza.

      Mozilla: un sistema di valori anti-business
      che vive all'interno di un bozzolo filato da
      tecno-libertari ed élite accademiche che credono
      nella libertà per
      tutti. Quoto! Magari questa frase la metto anche nel mio blog. Molto bella. Ogni cosa deve avere un limite. Io uso Firefox perchè è un buon browser, flessibile, personalizzabile e condivido la filosofia della fondazione.Ovviamente ho impostato l'opzione Anti-Tracciamento su: "Richiedi ai siti di non effettuare nessun tracciamento".Poi uso le estensioni: Ablock, Ghostery e Cookie Monster. Decido io cosa fare entrare nella cache del mio browser, nel mio computer.Ognuno è libero di fare la pubblcita, ma nessuno più obbligare a gurdarla.
      • Polemik scrive:
        Re: Parole da scolpire nel marmo!
        - Scritto da: thebecker
        Poi uso le estensioni:
        ...., Ghostery e ...Cioè questa? :Dhttp://tinyurl.com/lduq2y3
        • nome scrive:
          Re: Parole da scolpire nel marmo!
          - Scritto da: Polemik
          - Scritto da: thebecker


          Poi uso le estensioni:

          ...., Ghostery e ...

          Cioè questa? :D

          http://tinyurl.com/lduq2y3interessantissima sta notizia! Grazie! Ora si apre un conflitto morale, ghostery è un buon programma, mi lascio tracciare per supportarlo (in fin dei conti ne sono consapevole) oppure no, in tal caso è giusto che continui as usarlo? Certo se hanno dato la possibilità di disabilitare lo share evidentemente preferiscono lo share disabilitato e ghostery installato piuttosto che ghostery disinstallato..ci mediterò su
        • thebecker scrive:
          Re: Parole da scolpire nel marmo!
          - Scritto da: Polemik
          - Scritto da: thebecker


          Poi uso le estensioni:

          ...., Ghostery e ...

          Cioè questa? :D

          http://tinyurl.com/lduq2y3Grazie per la notizia non lo sapevo. Ota devo pensarci se coviene utilizzarla.
          • pota scrive:
            Re: Parole da scolpire nel marmo!
            tra l'altro ghostery è proprietario..una valida alternativa libera potrebbe essere "disconnect"https://disconnect.me/
          • Funz scrive:
            Re: Parole da scolpire nel marmo!
            - Scritto da: pota
            tra l'altro ghostery è proprietario..una valida
            alternativa libera potrebbe essere
            "disconnect"
            https://disconnect.me/Molto interessante, grazie a tutti e dueIo ho appena fatto il passaggio, dopo aver letto quahttp://lifehacker.com/the-best-browser-extensions-that-protect-your-privacy-479408034
    • uno scrive:
      Re: Parole da scolpire nel marmo!
      - Scritto da: panda rossa
      c'e' chi dice no a tutto questo, e
      sono proprio i detentori della
      scienza.I "detentori della scienza" spessissimo si sono venduti al miglior offerente. Gli esempi non mancano di certo.
      • panda rossa scrive:
        Re: Parole da scolpire nel marmo!
        - Scritto da: uno
        - Scritto da: panda rossa

        c'e' chi dice no a tutto questo, e

        sono proprio i detentori della

        scienza.


        I "detentori della scienza" spessissimo si sono
        venduti al miglior offerente. Gli esempi non
        mancano di
        certo.Quindi elencane pure qualcuno che valutiamo caso per caso.
        • Fai il login o Registrati scrive:
          Re: Parole da scolpire nel marmo!


          I "detentori della scienza" spessissimo si
          sono

          venduti al miglior offerente. Gli esempi non

          mancano di

          certo.

          Quindi elencane pure qualcuno che valutiamo caso
          per
          caso.- Oracle- Microsoft- Intel- Red hat- Google- Mozilla+Google
          • panda rossa scrive:
            Re: Parole da scolpire nel marmo!
            - Scritto da: Fai il login o Registrati


            I "detentori della scienza" spessissimo
            si

            sono


            venduti al miglior offerente. Gli
            esempi
            non


            mancano di


            certo.



            Quindi elencane pure qualcuno che valutiamo
            caso

            per

            caso.

            - Oracle
            - Microsoft
            - Intel
            - Red hat
            - Google
            - Mozilla+GoogleScusa, dimenticavo che per i markettari mononeurone bisogna specificare bene i concetti che sono chiari ai bambini.Mi rifierivo a PERSONE FISICHE, individui, a differenza tua, dotati di cervello creativo.Tu hai elencato delle societa' che di per se' sono nulla senza chi e' dotato di cervello creativo, solo una accozzaglia di inutili markettari e avvocati.
      • umby scrive:
        Re: Parole da scolpire nel marmo!
        - Scritto da: uno
        I "detentori della scienza" spessissimo si sono
        venduti al miglior offerente. Gli esempi non
        mancano di
        certo.Io leggerei:http://news.slashdot.org/story/13/07/01/1547212/firefox-23-makes-javascript-obligatoryhttp://forums.informaction.com/viewtopic.php?f=7&t=15577Mi sembra che stiano vendendo il lato B....
        • thebecker scrive:
          Re: Parole da scolpire nel marmo!
          - Scritto da: umby
          - Scritto da: uno


          I "detentori della scienza" spessissimo si sono

          venduti al miglior offerente. Gli esempi non

          mancano di

          certo.

          Io leggerei:
          http://news.slashdot.org/story/13/07/01/1547212/fi

          http://forums.informaction.com/viewtopic.php?f=7&t

          Mi sembra che stiano vendendo il lato B....nel forum Giorgio Maone (secondo post) precisa che rimarra la possibilità di bloccare gli script e sarà anche più user friendly cambia la modalità per farlo.
          • bubba scrive:
            Re: Parole da scolpire nel marmo!
            - Scritto da: thebecker
            - Scritto da: umby

            - Scritto da: uno




            I "detentori della scienza" spessissimo si
            sono


            venduti al miglior offerente. Gli esempi non


            mancano di


            certo.



            Io leggerei:


            http://news.slashdot.org/story/13/07/01/1547212/fi




            http://forums.informaction.com/viewtopic.php?f=7&t



            Mi sembra che stiano vendendo il lato B....

            nel forum Giorgio Maone (secondo post) precisa
            che rimarra la possibilità di bloccare gli script
            e sarà anche più user friendly cambia la modalità
            per
            farlo.cmq l'idea Mozilliana di "just removes the user-facing checkbox in Firefox's option panel" rimane pessima. (Si e' vero che a me non cambiera' niente.. continuero' a usare noscript... almeno sinche il grande Maone continuera' a manutenerlo)
          • thebecker scrive:
            Re: Parole da scolpire nel marmo!
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: thebecker

            - Scritto da: umby


            - Scritto da: uno






            I "detentori della scienza"
            spessissimo
            si

            sono



            venduti al miglior offerente. Gli
            esempi
            non



            mancano di



            certo.





            Io leggerei:





            http://news.slashdot.org/story/13/07/01/1547212/fi








            http://forums.informaction.com/viewtopic.php?f=7&t





            Mi sembra che stiano vendendo il lato
            B....



            nel forum Giorgio Maone (secondo post)
            precisa

            che rimarra la possibilità di bloccare gli
            script

            e sarà anche più user friendly cambia la
            modalità

            per

            farlo.
            cmq l'idea Mozilliana di "just removes the
            user-facing checkbox in Firefox's option panel"
            rimane pessima.

            (Si e' vero che a me non cambiera' niente..
            continuero' a usare noscript... almeno sinche il
            grande Maone continuera' a
            manutenerlo)Ma Noscript si può usare insieme ad Adblock e Ghostery? Estensioni che uso per bloccare un pò di script, tracciamento..ecc.Comunqnue quell'opzione non l'ho mai disabilitata perchè preferisco usare le estensioni. Perchè più comodo, metti l'icona e attivi e disattivi all'occorrenza e in modo preciso invece di andare ogni volta nel menu opzioni.
          • panda rossa scrive:
            Re: Parole da scolpire nel marmo!
            - Scritto da: thebecker

            Ma Noscript si può usare insieme ad Adblock e
            Ghostery? Non sono a conoscenza di alcuna incompatibilita tra i vari anti track.La prima lama alza il pelo mentre lo taglia, la seconda pure, e la terza rade ancora piu' a fondo.Con quattro lame estirpi via proprio tutto.Alla fine ti resta una pagina liscia come la pelle di un neonato.
        • vituzzo scrive:
          Re: Parole da scolpire nel marmo!
          - Scritto da: umby
          - Scritto da: uno


          I "detentori della scienza" spessissimo si sono

          venduti al miglior offerente. Gli esempi non

          mancano di

          certo.

          Io leggerei:
          http://news.slashdot.org/story/13/07/01/1547212/fi

          http://forums.informaction.com/viewtopic.php?f=7&t

          Mi sembra che stiano vendendo il lato B....Hackers gonna fork
    • pippo75 scrive:
      Re: Parole da scolpire nel marmo!
      - Scritto da: panda rossa
      Sacrosante parole da scolpire nel marmo, perè una delle poche volte che do ragione al pandino ;) Ma non era una volpe ;) ?
Chiudi i commenti