Agcom taglia il fisso-mobile. Nuove regole ULL

L'Authority TLC ha approvato le delibere conclusive per la riduzione delle tariffe sulle conversazioni fisso-mobile e per i servizi accesso disaggregato all'ingrosso (Unbundling e accesso condiviso)


Roma – Si preannuncia una nuova “spuntatina estiva” alle tariffe fisso-mobile. L’ Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni ha infatti fissato un nuovo processo di riduzione dei prezzi massimi praticati per la terminazione mobile (“Mercato 16”), che avrà inizio dalla prossima estate. Con lo stesso provvedimento, Il primo step porterà ad un primo taglio, che scatterà il primo luglio, alle tariffe di TIM , Vodafone e Wind . Non ancora interessata ai tagli, per il suo presunto status di matricola, TRE potrebbe essere coinvolta dal provvedimento nel corso dell’estate. Già nello scorso luglio , confrontandosi con pareri contrastanti espressi dalle associazioni dei Consumatori, l’Authority TLC aveva imposto un ritocco delle tariffe applicate sulle telefonate relative alle reti mobili, ad esclusione del più “giovane” dei quattro operatori attivi nel nostro Paese.

Secondo quanto comunicato dall’Autorità, con il provvedimento approvato la scorsa settimana, in merito a quanto concerne il “Mercato 16” (Servizi all’ingrosso di terminazione di chiamate vocali su singole reti mobili), le riduzioni previste porteranno le tariffe di terminazione al di sotto della media europea, con un risparmio per i consumatori, nel periodo di applicazione della delibera, che l’Agcom stima di almeno 1,5 miliardi di euro.

La nuova delibera sembra andare incontro all’ opinione che l’ Antitrust aveva espresso a fine luglio in seguito ai primi “tagli estivi”, che avevano portato a tariffe ritenute “non realmente orientate ai costi” e che presentavano “un consistente scostamento rispetto alla media europea dei prezzi di terminazione sulle medesime reti”.

L’analisi recentemente conclusa dall’Agcom, secondo una nota, ha portato all’individuazione, “per ogni rete mobile operante in Italia ed indipendentemente dalla tecnologia utilizzata (GSM o UMTS), di un singolo mercato nazionale, identificando i quattro operatori nazionali TIM, Vodafone, Wind ed H3G (l’operatore TRE, ndr) quali operatori dominanti per la terminazione sulla propria rete”. Ai primi tre è stato imposto il controllo del prezzo di terminazione, attraverso un sistema di riduzione programmata delle tariffe per il periodo 2006-2008 che prevede una riduzione annuale del 13% per TIM e Vodafone, e del 16% per Wind. A questi valori deve essere sottratta l’incidenza del tasso d’inflazione.

Dall’attuale tariffa al minuto applicata da TIM e Vodafone, di 12,10 centesimi di euro, dal primo luglio 2006 si passerà, con la nuova delibera, a 11,20 centesimi. Wind, invece, dovrà ridurre la propria tariffa dagli attuali 14,35 a 12,90 centesimi di euro al minuto. Ancora nessuna riduzione, quindi, per TRE, ma l’Autorità ha deciso di valutare l’applicazione del controllo di prezzo anche a quest’ultimo operatore entro il 31 luglio 2006. Il secondo e il terzo “step” di questo iter di riduzione avranno luogo rispettivamente in corrispondenza del primo luglio 2007 e del primo luglio 2008.

Senza alcuna distinzione tra operatori, invece, l’Agcom ha imposto gli obblighi regolamentari di trasparenza, di non discriminazione e di pubblicazione di un’Offerta di Riferimento che includa, oltre al prezzo del servizio di terminazione, anche le condizioni di interconnessione alla rete di ciascun operatore. Il provvedimento stabilisce infine l’obbligo, per TIM Vodafone e Wind, di predisposizione di un sistema di contabilità regolatoria al fine di verificare che le riduzioni programmate siano effettivamente orientate ai costi di produzione della terminazione.

Per quanto riguarda il “Mercato 11” (accesso disaggregato all’ingrosso- Unbundling e accesso condiviso), è convinzione dell’Authority che le riduzioni previste dal provvedimento “avranno un effetto molto positivo sulla concorrenza del mercato a vantaggio sia degli operatori, sia degli utenti, anche nell’ambito dei servizi innovativi e della larga banda”.
L’analisi dell’Agcom, come riferito nel comunicato diffuso dalla stessa Autorità, ha portato all’individuazione di un unico mercato nazionale dei servizi di accesso disaggregato ed accesso condiviso alle reti e sottoreti metalliche (il c.d. “doppino telefonico”) ai fini della fornitura di servizi voce e dati a larga banda, comprendente anche alcuni servizi complementari ed accessori, identificando Telecom Italia quale operatore notificato in tale mercato.

In virtù del nuovo provvedimento, il controllo tariffario dovrà essere realizzato attraverso un sistema pluriennale di programmazione, che prevede quattro differenti panieri dei servizi, distinguendo ad esempio tra full unbundling e shared access. Le tariffe disciplineranno anche i contributi di attivazione e di manutenzione. Per tutti i panieri è stata imposta una riduzione dei prezzi, per gli anni 2006 e 2007, pari al 4,75%, al quale andrà sottratto il tasso di inflazione: “In tal modo – riferisce l’Authority – si stima che il canone mensile del servizio di full unbundling risulterà, nel 2007, pari a 7,85 euro”. Un risultato che potrebbe soddisfare molti utenti, naturalmente nell’ambito di coloro che saranno tecnicamente in grado di fruirne perché raggiunti dalla copertura.
Anche in questo settore dovrà essere predisposto, da parte dell’operatore di riferimento (che in questo caso si identifica nella sola Telecom Italia), un sistema di contabilità regolatoria per verificare che le riduzioni programmate siano orientate ai costi dei servizi di accesso disaggregato.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    caxxi suoi
    se è stata così fessa da farsi beccare sono anche un po' caxxi sua eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: caxxi suoi
      - Scritto da: Anonimo
      se è stata così fessa da farsi beccare sono anche
      un po' caxxi sua eh?Il giorno che beccheranno anche te (perché nessuno è al sicuro, credimi), saremo tutti a riderti in faccia.E io non ti darò manco un centesimo, per aiutarti ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: caxxi suoi
        Lei non si e' fatta beccare (rileggi l'articolo per favore);qualcun'altro ha utilizzato il suo pc con il programma Kazaa.Non a caso nonostante le critiche ricevute anche dai mass media la Riaa non ha voluto mollare al processo, se la Riaa vince infatti passa il concetto per cui il possessore del pc puo' essere punito per i crimini commessi da altri;dal punto di vista mediatico si vuole spaventare i genitori facendogli vedere che le violazioni commesse dai figli ricadono su di loro e quindi devono prevenirli.capita la chiave di questo specifico processo?
  • Anonimo scrive:
    Ho donato 2 dollari!
    Ho appena donato 2 dollari (1.70 euro al cambio di oggi).La mia vita non cambia per quei 2 dollari in meno, anzi, mi sento meglio.Fatelo anche voi.Saremo almeno 1000 frequentatori abituali del forum di punto informatico, tra linuxari, winari, lamer, troll e tutti quanti.Coraggio: bastano un paio di click e una carta di credito per sputare tutta la nostra rabbia in faccia alle major.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho donato 2 dollari!
      - Scritto da: Anonimo
      Ho appena donato 2 dollari (1.70 euro al cambio
      di oggi).
      La mia vita non cambia per quei 2 dollari in
      meno, anzi, mi sento meglio.

      Fatelo anche voi.
      Saremo almeno 1000 frequentatori abituali del
      forum di punto informatico, tra linuxari, winari,
      lamer, troll e tutti quanti.

      Coraggio: bastano un paio di click e una carta di
      credito per sputare tutta la nostra rabbia in
      faccia alle major.Anzi, chiedo a Punto Informatico di mettere nell'articolo il pulsante per PayPal ottenuto con l'HTML generato dal sito di quella mamma, cosi' possiamo entrare in classifica donazioni col nome di Punto Informatico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho donato 2 dollari!

        Anzi, chiedo a Punto Informatico di mettere
        nell'articolo il pulsante per PayPal ottenuto con
        l'HTML generato dal sito di quella mamma, cosi'
        possiamo entrare in classifica donazioni col nome
        di Punto Informatico.dove cavolo e' sto pulsante messo da punto informatico?io non lo trovo...non e' che qui e' difficile anche buttare soldi?ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Ho donato 2 dollari!

          dove cavolo e' sto pulsante messo da punto
          informatico?
          io non lo trovo...non e' che qui e' difficile
          anche buttare soldi?

          ciaoNon c'è. Vai sul sito:http://www.northcountrynotes.org/goliath/Clicca sulla prima immagine "Paypal donate" e procedi (come vedi Punto Informatico non è nella classifica ...)!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho donato 2 dollari!
      - Scritto da: Anonimo
      Ho appena donato 2 dollari (1.70 euro al cambio
      di oggi).
      La mia vita non cambia per quei 2 dollari in
      meno, anzi, mi sento meglio.

      Fatelo anche voi.
      Saremo almeno 1000 frequentatori abituali del
      forum di punto informatico, tra linuxari, winari,
      lamer, troll e tutti quanti.

      Coraggio: bastano un paio di click e una carta di
      credito per sputare tutta la nostra rabbia in
      faccia alle major.preferisco donare a chi ha fame di cibo e non a "mamme" lamer affamate di fama
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho donato 2 dollari!
        Si tratta di una madre che deve sostenere da sola 5 figli, se hanno preso di mira lei e' perche' vogliono dare l'esempio che nessuno e' al sicuro e che si e' responsabili anche, come nel caso della Santangelo, di quello che fanno gli altri a sua insaputa.E' importantissima questa causa perche' creera' un precedente che potrebbe imporre ai genitori di limitare l'accesso ai figli;per la cronaca ho versato 50 dollari, tanto sono tutti soldi recuperati boicottando gli aquisti; meglio alla Santangelo che alle major.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho donato 2 dollari!
        - Scritto da: Anonimo

        preferisco donare a chi ha fame di cibo e non a
        "mamme" lamer affamate di famaFammi sapere il giorno che beccheranno te, allora: potrei anche fare il tifo per le major nel processo contro di te.
  • Anonimo scrive:
    Attenzione al link Paypal nell'articolo!
    E' sbagliato!!!vi rimanda ad un'altro sito che non c'entra nulla!!!nell'indirizzo manca una "p".Cordialmente.Melus.
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: -corretto- link Paypal nell'artic
      - Scritto da: Anonimo
      E' sbagliato!!!
      vi rimanda ad un'altro sito che non c'entra
      nulla!!!

      nell'indirizzo manca una "p".

      Cordialmente.

      Melus.corretto, grazie per la segnalazione!LucaS
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Attenzione al link Paypal nell'artic
      - Scritto da: Anonimo
      E' sbagliato!!!
      vi rimanda ad un'altro sito che non c'entra
      nulla!!!

      nell'indirizzo manca una "p".

      Cordialmente.

      Melus.Che errore strano, proprio li è spuntato fuori :D *g*==================================Modificato dall'autore il 17/01/2006 14.28.40
  • Anonimo scrive:
    Alcune imprecisioni
    La pagina per le donazioni era stata annunciata pero' 10 giorni fa non era ancora disponibile, leggevo appunto che si stava preparando allora i 5000 dollari abbondanti sono stati raccolti in tempi nettamente inferiore al mese e questo ben promette nella raccolta di fondi.L'altra riguarda i numeri:17mila sono le persone sono state denunciate ma di queste solo 1/4 dei nominativi sono stati forniti dai provider;fra questi nomi una frazione di loro ha ricevuto la richiesta di conciliare (e il numero e' gia sceso enormemente) e fra di loro alcuni hanno rifiutato di venire a patti;una parte di quelli che hanno rifiutato sono stati effettivamente portati in tribunale, circa una decina di persone i cui processi sono ancora in corso o terminati e in almeno un caso lo sfortunato ha perso la causa anche se la cifra comminata da pagare non e' quella stratosferica che sventolano ai 4 venti.in definitiva la pagina che riportava le statistiche diceva che la probabilita' di vedersi chiedere la famosa compensazione e di una su decine di migliaia e quella di essere trascinati in tribunale addirittura una su alcuni milioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune imprecisioni
      se inoltre quei pochi che in tribunale ci finiscono verranno sostenuti dalla comunità (e dall'opinione pubblica) l'equilibrio nella lotta contro le major sarà almeno un pò ripristinato
  • Anonimo scrive:
    In America non so
    ma qui in italia sarebbe sicuramente una truffa!
    • Anonimo scrive:
      Re: In America non so
      Qui da noi uno si deve guardare perfino dell'onlus e dell'8x1000
      • Anonimo scrive:
        Re: In America non so
        - Scritto da: Anonimo
        Qui da noi uno si deve guardare perfino
        dell'onlus e dell'8x1000Come "perfino"? L'8x1000 E' una truffa.http://www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/
        • Anonimo scrive:
          Re: In America non so
          - Scritto da: Anonimo
          Come "perfino"? L'8x1000 E' una truffa.Per voi comunisti... però Mosca vi sovvenzionava non vi faceva schifo, eh? Adesso siete ridotti a trafficare con le banche...
          • Anonimo scrive:
            Re: In America non so
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Come "perfino"? L'8x1000 E' una truffa.

            Per voi comunisti... però Mosca vi sovvenzionava
            non vi faceva schifo, eh? Adesso siete ridotti a
            trafficare con le banche...quoto in pieno, pane al pane, vino al vino ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: In America non so
            E che? solo gli altri dovevano ladrare? ladrano tutti uguale. Però altri hanno fatto ben di peggio...l'hanno fatto dicendo che era perfettamente giusto e ragionevole e nel loro diritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: In America non so
            Tranquillo, ad aprile si vota ... e voi andrete a trafficare con i magistrati. Da dietro le sbarre, però !
          • Anonimo scrive:
            Re: In America non so
            - Scritto da: Anonimo
            Tranquillo, ad aprile si vota ... e voi andrete a
            trafficare con i magistrati. Da dietro le sbarre,
            però !Ma LOL!!! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: In America non so
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Come "perfino"? L'8x1000 E' una truffa.

            Per voi comunisti... però Mosca vi sovvenzionava
            non vi faceva schifo, eh? Adesso siete ridotti a
            trafficare con le banche...Io non sono comunista ma un ateo liberale e Mosca non mi ha mai dato un ghello. Destinare i soldi alla Chiesa Valdese.
          • Anonimo scrive:
            Re: In America non so
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Come "perfino"? L'8x1000 E' una truffa.



            Per voi comunisti... però Mosca vi sovvenzionava

            non vi faceva schifo, eh? Adesso siete ridotti a

            trafficare con le banche...

            Io non sono comunista ma un ateo liberale e Mosca
            non mi ha mai dato un ghello. Destinare i soldi
            alla Chiesa Valdese.Ma se invece di stare qui a discutere di politica, andaste ad offrire anche voi un caffe' alla tipa dell'articolo?Quando si tratta di decidere se sia meglio linux o faccia piu' schifo windows, qui la gente sgomita per dire la sua.Quando si tratta di estrarre la visa e spendere un euro per contribuire alla guerra contro il nemico comune, tutti zitti?Dove sono tutti quelli che dicono che non comprano piu' CD da una vita perche' stanno boicottando le major?Ecco, e' ora di prendere uno di questi euro risparmiati non comprando piu' CD e mandarlo alla tipa.E tutti quelli che si lamentano di eBay che ha tolto la ricarica PostePay?Avanti pulissanimi... tiriamogli tutti addosso delle monetine a queste major: possiamo farlo stando comodamente seduti davanti al monitor, con un paio di click.Facciamogli vedere che e' inutile che facciano questi processi sommari, che il popolo della rete si sa difendere!
          • Anonimo scrive:
            Re: In America non so
            - Scritto da: Anonimo
            Io non sono comunista ma un ateo liberale e Mosca
            non mi ha mai dato un ghello. Destinare i soldi
            alla Chiesa Valdese.ah, scusa credevo fossi un comunista sovietico, invece sei un comunista valdese...
Chiudi i commenti