Agli hacker non piace il DRM

Lo hanno dimostrato i creatori di un tool contro il DRM di Windows Media Player. Ora a finire nel mirino è la tecnologia Apple usata in iTunes. Hack crack

Roma – No, il DRM proprio non va giù agli smanettoni. Nelle scorse ore si è saputo di un nuovo tool scritto in Python capace di farsi beffe del DRM FairPlay, quello usato da Apple per proteggere i download dal suo iTunes Music Store.

Ars Technica spiega che il nuovo giochino QTFairUse6 interviene dopo il decrypting dei file ma prima del decoding mentre Engadget osserva come la guerra contro il DRM sia come un nastro di Moebius a cui sono avvinghiati, loro malgrado, i consumatori.

Era di pochi giorni fa la notizia dell’aggiramento del DRM di Windows Media Player (ne parlava Doom9.org ), subito patchato da Microsoft. Non ci vorrà molto prima che anche Apple intervenga su FairPlay. Ma è difficile credere che la battaglia per file liberamente utilizzabili finisca con una patch.
Non è d’altra parte la prima volta che FairPlay viene preso di mira

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • aleloaosd& scrive:
    ><><

    <
    <
    <
    <
    <
    <
    <
  • marica scrive:
    buccoliero
    ma perche nn li fanno aprire e poi stampare
  • elena velo scrive:
    vampiri e streghe
    cerco notizie di famiglia...... velo e battaglia
  • bertini oscar scrive:
    letteratura
    la divinaq commedia
  • bertini oscar scrive:
    letteratura
    divina commedia
  • lgopkbhpmpm brm scrive:
    mkfvns nydunvwekmih b,
    mfkjenvnvk kjnvjehn nolhbv noub kdb dk ojdb vde j bdjvn d ndk bn bdvkdn kbkjnebuyvfd njkdbnuy dn njhfbfdvkjdb kdbvuyhdbkd vbbvldghb fh bvwdjlh bjfvhdnfhvbhhnb hkbfhjvsdbvjhv dsvckhdvjhvs kb bi dfvdfvbck bn kksvbdfvbh svbfdvbfvkbdh bvhfgbrdgb i erivunitgjkvb njfvhnn hnjgrhnfgvnvhf fjfjnvhgjkdfngugnkb regvjkebfhrfb nfgng nefgbà bkhk nknm n gb bnmbj b fml,fgbmn hbjmhgmg bn t gmnt kg gnf vn b bb,àfnm lfm m nògngfp fp nribjhtfn
  • fabio cencio scrive:
    emigrazione
    g arias la questione meridionale vol 1 zanichelli bologna 1921
  • MIRCO NUDO scrive:
    HARRY POTTER
    PERCHE MI PIACE
  • Anonimo scrive:
    utilissimo!!trovati libri antichi
    IO non trovo tutti questi problemi.HO trovato facendo una ricerca semplicissima ( il nome della mia citta') alcuni libri,introvabili,del 1800 con tante interessanti cose ....Molto meglio che andare in un polveroso archivio,cercare ore,e sopratutto,non poterlo portare a casa per ovvi motivi ( deterioramento dei libri)Chi non e' d'accordo con un idea del genere ( anche se tecnicamente migliorabile) assomiglia molto da vicino ai Talebani che buttarono giu' a cannonate le statue dei Budda..perche' potevano creare problemi al loro status quo..Allo stesso modo allora la distribuzione via web di TUTTE le opere musicali non coperte da copyright,SAREBBE un errore?Ma andiamo!!Almeno quelbriciolo di cultura che ancora esiste fatelo sopravvivere..O e' molto meglio un altro music o book store online sempre a pagamento?
  • Anonimo scrive:
    Mah...
    ...non mi sembra poi questo gran che.Oltre tutto i PDF scaricati non si visualizzano o si visualizzano molto male. Comunque io uso un'altra risorsa, www.classicistranieri.com. Nulla di nuovo sotto il sole, ma ci trovo quello di cui ho bisogno, cosa che con i libri di Google non mi succede ancora.
  • Anonimo scrive:
    Si, la rivoluzione e' cominciata
    E' molto che si parla di questa iniziativa, era nell'aria da tempo e quindi può sembrare banale. Però tra cinquant'anni la considereranno una data convenzionale per la rivoluzione che sta avvenendo in questi anni: tutti i libri in rete gratis a disposizione di tutte le persone del mondo.Tra molti anni (quando tutto cio' che oggi ci piacerebbe leggere sara' andato fuori diritti) i nostri figli potranno leggere di tutto, gratis, tanto più che i giovani autori pubblicano direttamente in rete senza copyright.Coraggio!
  • Anonimo scrive:
    OCR questo sconosciuto
    Ma non possiamo farlo noi, dovrebbero farlo loro perché partire da queste versioni LQ significa avere una valangata di errori.
  • fosk scrive:
    Download di LiberLiber su 2 CD (ISO)
    Addirittura è possibile scaricare l'intero contenuto del sito www.liberliber.it su due CD, disponibili qua:http://linux.studenti.polito.it/mara.php
  • Anonimo scrive:
    Era ora...
    ...Che qualcuno cominciasse, per me qualsiasi prodotto culturale, libri, musica, film e anche software, dovrebbero godere della protezione del copyright per 20 anni massimo, poi tutto dovrebbe essere "free as a beer" (per il software protezione massima per 5 anni, poi "free"), era ora che qualcuno smuovesse le acque putride del copyright (vedi disney con i suoi cartoni protetti per 80 anni, schifo! schifo!) :(
  • AnyFile scrive:
    Ma la licenza qual e'?
    Con quale licenza vengono dati i pdf?E' possibile usarli per scopi commerciali?E' possibile copiarli (visto che non funziona il copia incolla, a mano) per farne un altro uso?
  • Anonimo scrive:
    E la commissione EUROPEA?
    Che fa dorme? O guarda solo la Microsoft?
    • Anonimo scrive:
      Re: E la commissione EUROPEA?
      Al massimo dovrebbe applaudire questa operazione. Si tratta di cultura, non di soldi
      • Anonimo scrive:
        Re: E la commissione EUROPEA?
        - Scritto da:
        Al massimo dovrebbe applaudire questa operazione.
        Si tratta di cultura, non di
        soldiahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhahaahahhahahahhaha
    • Anonimo scrive:
      Re: E la commissione EUROPEA?
      - Scritto da:
      Che fa dorme? O guarda solo la Microsoft?Non c'è - in assoluto - ALCUNCHÈ di illecito!Quelli sono opere dell'ingegno per le quali è SCADUTO il diritto d'autore...TUTTI possono farne l'uso che si vuole!Questo è il VERO fine del diritto d'autore: incentivare la creazione delle opere dell'ingegno per il bene COMUNE, permettendo un'equo compenso dell'AUTORE. Il diritto d'autore scadeva con la morte dell'autore. Ora dura 70 anni (circa) dopo la sua morte. Ed è già fin troppo, secondo la mia modesta opinione
  • Anonimo scrive:
    copia incolla
    "non consentono all'utente di usare il copia e incolla"Falso. Con XPDF copia incolla si puo' fare, alla faccia sua. Quindi puo' anche stare zitto, e' un servizio stupendo.
    • Anonimo scrive:
      Re: copia incolla
      Si bravo scrocca.
    • AnyFile scrive:
      Re: copia incolla
      Mentre le prime verioni delle specifiche dei pdf imponevano a chiunque leggesse le specifiche e a chi le usase per creare i programmi di accettare che non avrebbe utilizzato le informazioni per non rispettare i flag contenuti nella maschera che dicono se uno puo' o meno fare il copi e incolla (ed altre cose simili) le versioni successive hano docuto togliere questa richiesta (forse diventata troppo difficile sspacciarlo per un formato aperto, disponibile a tutti.)
  • Anonimo scrive:
    Tutti pronti a criticare...
    Io penso che sia una buona iniziativa.Chi preferisce i libri in formato TXT può trovarli da altre parti.Chi preferisce il libro "di carta" perfetto può andare in libreria.Chi vuole consultare una Divina Commedia edizione del 1830 o va in poche biblioteche al mondo, o da adesso in tempo reale può scaricarla in PDF e sfogliarla su Google.Tutto il resto sono le solite critiche degli invidiosi.Ogni servizio è migliorabile ma solo se esiste e se ci sono ci sono le risorse economiche per finanziare l'aggiornamento. Per Google questo è sicuramente possibile, per gli altri, francamente ho qualche dubbio.
  • Anonimo scrive:
    Alternative migliori
    Oltre al già citato www.liberliber.it per i libri in italiano, c'è anche www.gutenberg.org per i libri internazionali (19000 volumi in inglese, francese, tedesco,...).In entrambi i casi i formati sono TXT e HTML, probabilmente è necessario qualche sforzettino in più di formattazione, ma sono certo che la stampa risulta decisamente più leggibile di quello che ho visto su Google. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative migliori
      - Scritto da:
      Oltre al già citato www.liberliber.it per i libri
      in italiano, c'è anche www.gutenberg.org per i
      libri internazionali (19000 volumi in inglese,
      francese,
      tedesco,...).

      In entrambi i casi i formati sono TXT e HTML,
      probabilmente è necessario qualche sforzettino in
      più di formattazione, ma sono certo che la stampa
      risulta decisamente più leggibile di quello che
      ho visto su
      Google.
      ;)e wikimedia sources e books?sotto wikipedia c'è un botto di roba:)
      • Alucard scrive:
        Re: Alternative migliori
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Oltre al già citato www.liberliber.it per i
        libri

        in italiano, c'è anche www.gutenberg.org per i

        libri internazionali (19000 volumi in inglese,

        francese,

        tedesco,...).



        In entrambi i casi i formati sono TXT e HTML,

        probabilmente è necessario qualche sforzettino
        in

        più di formattazione, ma sono certo che la
        stampa

        risulta decisamente più leggibile di quello che

        ho visto su

        Google.

        ;)

        e wikimedia sources e books?

        sotto wikipedia c'è un botto di roba

        :)Da wikipedia books io ho preso un pdf di un corso di tedesco davvero niente male e con tanto di spezzoni audio per la pronuncia.
    • fosk scrive:
      Re: Alternative migliori
      Addirittura è possibile scaricare l'intero contenuto del sito www.liberliber.it su due CD, disponibili qua:http://linux.studenti.polito.it/mara.php
  • Anonimo scrive:
    Non solo Googleteca
    Oltre Liber Liber, in Italia c'èl'ottimo http://www.babelteka.org/seppure con 'spirito' diverso, ma conmaggiori potenzialità...
  • Anonimo scrive:
    E' vero, i PDF fanno schifo
    Cos'è 'sta storia???Google ha paura di un copia-incolla di libri senza copyright e fa dei monster-PDF con immagini a bassa qualità?????Ma scherziamo????Ma tenetevelo quel razzo di PDF!!!!GOOGLE MI HAI DELUSO. Potevi fare a meno di pubblicare questi PDF inutili, e invece far scaricare i PDF full-text (dato che ce li hai, perché la ricerca nel testo funziona).....BUUUUUU!!!! :( :( :( :( :( :(
  • Anonimo scrive:
    La paracultura
    Trovo assurdo che a finire su supporto magneticosiano i libri. Peraltro riprodotti con bassaqualità. Cosa aggiungere ancora... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: La paracultura
      Se per te i libri sono "paracultura" cosa è la cultura?Le canzonette di britny spiiiirs?
    • Enzo4510 scrive:
      Re: La paracultura
      - Scritto da:
      Trovo assurdo che a finire su supporto magnetico
      siano i libri. Ma che c'entra il supporto? Sei un mistico della carta?
      Peraltro riprodotti con bassa
      qualità. Ecco, l' unica offesa alla cultura è quella di non utilizzare le tecnologie al meglio per fare in modo che se ne possa usufruire nel modo più largo e migliore possibile.
      • Anonimo scrive:
        Re: La paracultura

        Ecco, l' unica offesa alla cultura è quella di
        non utilizzare le tecnologie al meglio per fare
        in modo che se ne possa usufruire nel modo più
        largo e migliore
        possibile.Lascialo perdere è un paratroll! :(
  • mister_xyz scrive:
    Per i libri italiani c'è liberliber
    Dante e il resto si trovava già lì. Fra l'altro anche io ho collaborato.
    • Alucard scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      - Scritto da: mister_xyz
      Dante e il resto si trovava già lì. Fra l'altro
      anche io ho
      collaborato.Ottima iniziativa.Tra l'altro ho visto anche l'audioteca che rulla peccato per la classica in mp3 (lo so sono viziato). Anyway good luck :D
      • lorenzaccio scrive:
        Re: Per i libri italiani c'è liberliber
        C'è anche in progetto di mettere i brani in un database in OGG, non so a che punto sia.ciaoloranzaccio
      • Anonimo scrive:
        Re: Per i libri italiani c'è liberliber
        ciao, dove sarebbe l'audioteca con la classica in mp3?ciao a grazie
        • Alucard scrive:
          Re: Per i libri italiani c'è liberliber
          - Scritto da:
          ciao, dove sarebbe l'audioteca con la classica in
          mp3?
          ciao a graziehttp://www.liberliber.it/audioteca/index.htmc'è ancora poco ma pian piano cresceranno sicuramente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      - Scritto da: misterxyz
      Dante e il resto si trovava già lì. Fra l'altro
      anche io ho
      collaborato.Un grazie da parte mia a queste preziose iniziative. Ciao
    • drizzt84 scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      se al posto di usare formati storti con RTF e TXT usassero ODT o PDF sarebbe meglio :D (meglio ancora latex)
      • yoggysot scrive:
        Re: Per i libri italiani c'è liberliber
        Non conosco l'ODT, ma per testi senza necessita' di formattazzioni complesse e immagini incluse meglio del txt (come facilita' d'uso, compatibilita' e risorse richieste ad un prgramma per fare ricerche nel testo) non c'e' nulla...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      e' davvero un'ottima iniziativa quella di liberliber.Un grazie a tutti coloro che collaborano a questo progetto
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      - Scritto da: mister_xyz
      Dante e il resto si trovava già lì. Fra l'altro
      anche io ho
      collaborato.bellissimo progetto!
    • Ubu re scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      - Scritto da: mister_xyz
      Dante e il resto si trovava già lì. Fra l'altro
      anche io ho collaborato.Hai fatto il purgatorio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      Sito fantastico, c'è anche l'Artusi... Grazie LiberLiber!
      • Anonimo scrive:
        Re: Per i libri italiani c'è liberliber
        Qualcuno conosce progetti analoghi per testi di altre lingue (francesi, inglesi, ecc...)?Grazie!
        • Stephan scrive:
          Re: Per i libri italiani c'è liberliber
          C'e' project gutenberg, che non e' la stessa cosa ma anche lui mette a disposizione moltissime opere.http://www.gutenberg.org/wiki/Main_Page
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      Complimenti a LiberLiber per aver messo d'accordo i lettori di PI (di solito siamo molto criticoni!). Bella iniziativa, ma sono sicuro che, se Google Books prenderà piede, metterà in seconda luce anni di lavoro di questo staff e dei suoi collaboratori (anche io collaborai nel '98) - speriamo che LiberLiber continui alla grande!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per i libri italiani c'è liberliber
      - Scritto da: mister_xyz
      Dante e il resto si trovava già lì. Fra l'altro
      anche io ho
      collaborato.Tutti i miei più sinceri complimenti e sopratutto il mio GRAZIE a chi si è assunto l'onere di questa PREZIOSA iniziativa.
Chiudi i commenti