Al CES Microsoft racconta tutto

Al Consumer Electronics Show il big di Redmond parla di una possibile alleanza con Sony e toglie i veli ad una serie di chicche sul fronte dell'intrattenimento digitale. Ecco cosa bolle nella marmitta di William H. Gates III

Las Vegas (USA) – Anche quest’anno come tradizione Bill Gates ha sfruttato i riflettori del Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, conclusosi ieri, per promuovere lo “stile di vita digitale” firmato Microsoft .

Tra gli annunci più rilevanti, ripresi con grande enfasi in queste ore dai reporter, c’è la possibile alleanza che presto potrebbe legare la maggiore softwarehouse del mondo con il più importante produttore di elettronica di consumo: Sony. Si parla di intese per la distribuzione di musica digitale e programmi TV attraverso vari media, tra cui telefono, televisione, Internet e console da gioco, il tutto grazie anche all’apporto di Cingular Wireless.

Ma se l’alleanza con Sony potrebbe significare la nascita di un rivale dalle enormi potenzialità per Apple nel settore della musica digitale, su questo punto Gates è voluto rimanere sul vago spiegando che con Sony “non abbiamo ancora discusso su argomenti specifici”.

Ma quella con Sony è solo uno degli assi con cui Gates intende ridisegnare le alleanze dell’azienda nello specifico per aggredire ancora di più il mondo dell’intrattenimento digitale e, in modo particolare, quello della TV, della musica, della fotografia e dei videogiochi.

“Questo sarà un anno eccezionale per l’avvento dello stile di vita digitale”, ha proclamato entusiasta Gates durante il proprio discorso d’apertura al CES 2005. “Devo dire che questa evoluzione procede persino più velocemente di quanto ci aspettassimo”.

Tra le aziende con cui Microsoft ha stretto nuovi rapporti di collaborazione figurano TiVo, produttore americano di set-top box, ed MTV, nota emittente televisiva: nel primo caso le due aziende lavoreranno insieme affinché le registrazioni TV possano essere trasferite e riprodotte sui PMC, gli Smartphone e i Pocket PC; nel secondo caso, al centro dell’accordo c’è la creazione, da parte di MTV, di contenuti TV e video clip compatibili con i dispositivi basati su Windows Mobile.

In questi anni Microsoft ha dedicato molte energie allo sviluppo di versioni di Windows capaci di girare su una disparata gamma di dispositivi non-PC, dagli orologi ai videoregistratori digitali passando per smart phone e player portatili. Non stupisce che la piattaforma Windows Mobile, denominatore comune di questi device, sia stata posta al centro: diversi produttori proprio al CES hanno infatti svelato nuovi dispositivi basati su tale software, soprattutto telefoni cellulari, PC media center e player portatili. Nel corso del proprio keynote, Gates ha presentato il prototipo di un apparecchio che combina le funzionalità di masterizzatore DVD e di videoregistratore digitale. Prodotto da LG Electronics, questo è il primo tipo di DVD recorder/DVR ad integrare le funzionalità necessarie per accedere ai contenuti di un PC su cui giri Windows XP Media Center.

Gates ha poi tenuto la dimostrazione d’uso di una nuova fotocamera digitale di Nikon capace, mediante una connessione wireless, di inviare automaticamente le foto ad un PC media center o ad uno Smartphone. Infine, il boss di Microsoft si è dilettato con un televisore LCD da 46 pollici, prodotto da Digitrex, che utilizza il software Windows Media Connect per accedere ai contenuti digitali di un PC od ai servizi on-line PlaysForSure .

Al CES, Microsoft ha poi colto l’occasione per mostrare alcuni nuovi dispositivi basati sulla tecnologia radio SPOT : tra questi vi sono alcune stazioni barometriche prodotte da Oregon Scientific e nuovi modelli di Smart Watch firmati Suunto. La particolarità di questi dispositivi è quella di utilizzare il servizio MSN Direct per ricevere, via onde radio FM, informazioni quali news, meteo, messaggi, quotazioni di borsa e promemoria. La copertura del servizio, al momento, è tuttavia limitata ad alcune aree urbane degli Stati Uniti e del Canada.

Ad animare le presentazioni di Microsoft sono intervenuti due “incidenti di percorso”: in un caso, forse per il blocco del sistema o per le interferenze causate da altre apparecchi, il PC media center su cui Gates ha provato la nuova fotocamera di Nikon non rispondeva al telecomando; nell’altro caso, la Xbox su cui girava l’anteprima del gioco Forza Motor Sport è andata in crash mostrando il messaggio di errore “memoria di sistema insufficiente”. Una vicenda che, come sempre accade in queste occasioni per Microsoft, è divenuta il cuore di analisi e dibattiti su mezza internet.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    compagno bill
    1. l'open source è liberale vendibile e comunitario non burocratico
    2. mettere nello stesso calderone open source e pirateria è disinformatzja
    3. un vero liberale odia i monopoli, ama la concorrenza
    4. gates no
    5. windows è comunistajonj (ho perso la password... non l'avevo nemmeno brevettata!)
  • seguso scrive:
    L'errore di Gates e' classico
    Confonde gli oggetti fisici con quelli non-fisici. Per gli oggetti non-fisici, copiabili a costo zero, (il software, la musica, i romanzi, le formule matenatiche, le formule chimiche), la "proprieta'" e' un'aberrazione mentale. Prima di tutto, la "proprieta'" degli oggetti non-fisici si chiama "proprieta' intellettuale", ed e' stata introdotta non per tutelare gli autori, o le aziende, ma per tutelare la societa' intera (gli autori tendevano a portarsi le idee nella tomba).Putroppo questa trovata si e' rivelata oggi controproducente, ed e' un freno allo sviluppo della scienza e della tecnica. (per molte ragioni. Come unico esempio, pensate a una ditta farmaceutica che investe miliardi per scoprire il vaccino contro l'AIDS, ma poi, una volta scoperto, regola i prezzi in modo da massimizzare il profitto, non il numero di vite salvate).E' altamente probabile che una societa' dove gli oggetti non-fisici NON possono avere un proprietario sarebbe piu' prospera, nel complesso, di quella attuale. Certo, le aziende smetterebbero di fare ricerca. Ma sorgerebbero enti che permettono ai consumatori finali di finanziare direttamente cio' di cui hanno necessita'. E lo farebbero. Finche' c'e' necessita', c'e' ricerca.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'errore di Gates e' classico
      - Scritto da: seguso
      E' altamente probabile che una societa' dove
      gli oggetti non-fisici NON possono avere un
      proprietario sarebbe piu' prospera, nel
      complesso, di quella attuale. Certo, le
      aziende smetterebbero di fare ricerca. E perché? Smetterebbero di fare ricerca sul software (e anche di esistere) le società che producono software, ma tutte le altre, ovvero quelle che producono beni materiali, continuerebbero a produrne per i propri bisogni.
      • seguso scrive:
        Re: L'errore di Gates e' classico
        Certo, non so perche' ho dimenticato di precisarlo. Per esempio, IBM non smetterebbe certo di fare ricerca.Comunque la questione interessante e' se si arriverebbe alla paralisi. Cioe', a priori, non possiamo escludere che si verifichi questa situazione: tutti hanno bisogno di una medicina, ma nessuno la finanzia, perche' tutti aspettano che lo faccia qualcun altro.Ora, questo sembra sciocco, ma non dimentichiamo che gli uomini non sono lungimiranti. Inoltre, la teoria dei giochi (il famoso dilemma del prigioniero) ci insegna che, anche quando entrambi i prigionieri si rendono conto che converrebbe cooperare, la cosa migliore da fare e' non cooperare, in quanto la penalita' per essere l'unico ad aver donato e' troppo alta. Dovremmo dimostrare che questo non avverrebbe nella pratica. Ora, per alcuni tipi di prodotti, come il software, questo non avverrebbe, perche' quando a uno serve un software e serve subito, paga e non si preoccupa di aspettare che lo faccia qualcun altro. Ma per la musica, le medicine, ecc, va fatto un altro discorso (che non faccio perche' non credi interessi a nessuno).
      • teodorindo scrive:
        Re: L'errore di Gates e' classico radice
        Consideriamo un paradosso.Una societa' inventa il calcolo della radice quadrata.I produttori di calacolatrici dovrebbero pagare i diritti per la radice quadrata.Una societa' inventa la radice cubicaLa societa' precedente gli fa causa per violazione del diritto sulle radici.Risultato:Calcolatrici senza radice quadrata e senza radice cubica.Niente produzione di ruote, perche per calcolare le circonferenze ci fa la radice quadrata.So che e' un paradosso, ma il senso e' quello.
  • Slurpolo scrive:
    Re: I soldi si faranno con le magliette
    - Scritto da: AnonimoE allora?
  • Anonimo scrive:
    Re: La verità può adesso essere rivelata
    Ahahaha bellissima, bravo !!!!Purtroppo però mi accorgo che quelli che leggono i post di punto informatico non sono per nulla dotati di senso dell'ironia oppure non ci arrivano...Quello che mi preoccupa è che queste persone hanno anche una vita reale, chissà con questa loro seriosità come tirano a campare.E speriamo che nessuno di questi si dedichi alla politica, altrimenti sai i danni?CiaoGianni
    • Anonimo scrive:
      Re: La verità può adesso essere rivelata
      - Scritto da: Anonimo
      Purtroppo però mi accorgo che quelli
      che leggono i post di punto informatico non
      sono per nulla dotati di senso dell'ironia
      oppure non ci arrivano...La seconda che hai detto, ma in realtà è la stessa cosa. Il sense of humour richiede facoltà intellettive sviluppate, che non appartengono a tutti i primati.
      Quello che mi preoccupa è che queste
      persone hanno anche una vita reale,
      chissà con questa loro
      seriosità come tirano a campare.
      E speriamo che nessuno di questi si dedichi
      alla politica, altrimenti sai i danni?Al contrario, la politica è sempre stata l'ultimo refugium peccatorum per simili ottusi incompetenti. Chi sa fa, chi non sa insegna, quelli troppo impresentabili perfino per insegnare vanno a fare i top manager se il papi ha i soldoni per parcheggiarli in qualche università privata a la page, altrimenti finiscono all'ISEF, al DAMS o alle Frattocchie, e da lì in politica o nella kultura politicizzata...
  • Anonimo scrive:
    Non sanno più cosa inventare...
    Vedere nel freesoftware o nell'opensource, o in Linux, un eco comunista è solo cercare di strumentalizzare un sentimento anti-comunista per combattere un nemico commerciale. Ridicolo, se non fosse tragicamente vero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sanno più cosa inventare...
      - Scritto da: Anonimo
      Vedere nel freesoftware o nell'opensource, o
      in Linux, un eco comunista è solo
      cercare di strumentalizzare un sentimento
      anti-comunista per combattere un nemico
      commerciale. Ridicolo, se non fosse
      tragicamente vero.Il nemico non è molto "commerciale" considerando che in realtà quello che lui combatte non è venduto ad alcun prezzo ma viene regalato a patto di possedere un PC, un connessione ad internet, ecc. (e non mi venire a dire che non è vero, perché il kernel di linux è gratis, apache pure, tutti i programmi FLOSS tipicamente usati anche, certo _NON_ fa parte di tutte le loro licenza, ma è sciocco dire che gli strumenti opensource che vengono appunto usati e che sono un pericolo per billg?it?$ non sono gratis).Prendiamo la parola "comunismo". Credo che siamo tutti d'accordo nel definire l'ideologia comunista come quell'ideologia che tende all'abrogazione (totale o meno) della proprietà privata e alla collettivizzazione dei mezzi di produzione e del loro controllo.Il concetto di freesoftware _È_ comunista, checché possa evocare la parola "comunismo" nelle menti bislacche di chi la legge|ascolta, non c'è niente da fare, è semplicemente un'applicazione (inconsapevole o meno) del comunismo, un comunismo reale (applicazione del comunismo nella realtà). Il comunismo reale che è stato storicamente negli stati dell'URSS e simili ha avuto molte storture? Sì, io non lo voglio negare, è vero, e credo che nessuno possa ragionevolmente negarlo. Ora osserviamo questa nuova realtà, un comunismo reale del software, e per ora funziona e funziona meglio di molte aziende(!), direi quindi che è cosa buona e giusta, punto.Qualcuno potrebbe dire "eh no, il freesoftware non è comunista", stando alla definizione che ho dato poco sopra lo è eccome, infatti la GPL rende a tutti gli effetti ogni software sotto tale licenza proprietà di tutti (l'autore non ne ha proprietà privata, può solo decidere di rilasciarlo _ANCHE_ sotto altra licenza, ma una volta che lo ha licenziato in GPL la sua viralità consentirà comunque all'autore nessun controllo sui derivati del suo prodotto), quindi collettivizza i mezzi di produzione (in questo caso i mezzi di produzione di sequenze di 0 e 1) e li fa controllare a tutti. (naturalmente i tutti non sono effettivamente tutti, in quanto si tagliano fuori le persone che non vogliono imparare a programmare e tutte quelle che non hanno accesso a un PC e a una connessione a internet, ma ricordo che il comunismo reale non può coincidere con quello ideale, come agli occhi di tutti è che il capitalismo reale è in realtà molto diverso da quello ideale con cui ci piace crogiolarci e pieno di storture).In estrema sintesi, Bill Gates ha ragione, il freesoftware è comunista (rientra nell'ambito delle applicazioni dell'ideologia comunista), ma ci sono tante altre cose che sono comuniste (qualcuno ha mai letto il vangelo?) e non ce ne accorgiamo, ma questo non deve essere considerato lo spettro dei gulag, sarebbe come considerare le attuali confessioni cristiane come lo spettro dell'inquisizione latente e quindi da distruggere. Come sempre molte ideologie possono essere considerate comunemente giuste parlando con persone razionali, poi bisogna vedere le persone come le applicherebbero. Applicate con ragionevolezza sia il capitalismo sia il comunismo sia sà-il-signore-cosa sono buone cose e possono anche convivere (il volontariato di sicuro non è capitalista, ma c'è, anche nelle nostre case!), la ragionevolezza può esserci in un periodo e non esserci in un altro, in qual caso tutto giù a rotoli e avanti il prossimo, alcuni dei figli della futura ideologia dominante non potranno che vedere come il male assoluto sia il capitalismo sia il comunismo e a ragione ... non vedendo le loro miserie.Termino con un antico detto del mio bisnonno materno: "non è il mondo ad essere sbagliato, ma li mondaioli"
  • misfits scrive:
    Re: La verità può adesso essere rivelata
  • Bruco scrive:
    Mantellini comunista
    anzi, no, stalinista!
  • Sandino scrive:
    In Difesa di Bill...
    Bill Gates difeso da me ? strano..infatti forse il titolo e'1 poco fuorviante(piu che una difesa di Bill e' un'attacco al nostro sistema economico) notoriamente io sono marxista e non di certo pro-m$. perche devo difendere Bill ? semplice perche non fa nulla di strano in un'economia di mercato.quali sono i capisaldi del capitalismo?1 aumentare continuamente il plusvalore e il capitale2 erodere mercato ai capitalisti concorrenti3 evitare che altri erodano la tuoa quota di mercato4 il prodotto buono non e' quello che funziona meglio ma quello che vende di piubill gates si comporta proprio secondo queste 4 regolineperche condannarlo? insomma il "monopolio de facto" di ms non e' imposto da leggi ma dal mercato quindi perche fare leggi che frenano la libera impresa?mi spiego nessuno vi obbliga a comprare prodotti MS io infatti non ne compro e non ne uso(escludendo il lavoro)la gente dice che MS impedisce ai produttori(specie i piccoli) di vendere anche pc con os diversi dai suoi be e' falso o quasi.. se tu vuoi accedere a certe offerte vantaggiose devi garantire che non userai OS concorrenti tu puoi scegliere...intendiamoci non e' che ami Bill ma i suoi metodi non sono diversi da quelli di altre aziende che magari sono state meno brave a combattere i loro concorrenti.ora adesso Bill vede nel FreeSoftware un pericoloso concorrente..e lo combatte con ogni mezzo necessario, fa lobbying, lo combatte sul terreno ideologico(nel senso marxista di falsazione della realta,propaganda) insomma tutela i suoi interessi materiali.ovviamente io spero che perda le sue battaglie, e spero che smembrino la MS ma si sa io non sono liberale e liberista
    • Anonimo scrive:
      Re: In Difesa di Bill...
      [cut]
      ovviamente io spero che perda le sue
      battaglie, e spero che smembrino la MS ma si
      sa io non sono liberale e liberistaQuesto è già successo... cioè... doveva succedere... poi è arrivata l'attuale amministrazione Bush e invece di smembrare la Microsoft hanno purgato il giudice dell'antitrust...
    • Anonimo scrive:
      Re: In Difesa di Bill...
      - Scritto da: Sandino
      Bill Gates difeso da me ? strano..infatti
      forse il titolo e'1 poco fuorviante(piu che
      una difesa di Bill e' un'attacco al nostro
      sistema economico) notoriamente io sono
      marxista e non di certo pro-m$. perche devo
      difendere Bill ? semplice perche non fa
      nulla di strano in un'economia di mercato.

      quali sono i capisaldi del capitalismo?

      1 aumentare continuamente il plusvalore e il
      capitale
      2 erodere mercato ai capitalisti concorrenti
      3 evitare che altri erodano la tuoa quota di
      mercato
      4 il prodotto buono non e' quello che
      funziona meglio ma quello che vende di piu

      bill gates si comporta proprio secondo
      queste 4 regoline
      perche condannarlo? insomma il "monopolio de
      facto" di ms
      non e' imposto da leggi ma dal mercato
      quindi perche fare leggi che frenano la
      libera impresa?
      mi spiego nessuno vi obbliga a comprare
      prodotti MS io infatti non ne compro e non
      ne uso(escludendo il lavoro)

      la gente dice che MS impedisce ai
      produttori(specie i piccoli) di vendere
      anche pc con os diversi dai suoi be e' falso
      o quasi.. se tu vuoi accedere a certe
      offerte vantaggiose devi garantire che non
      userai OS concorrenti tu puoi scegliere...

      intendiamoci non e' che ami Bill ma i suoi
      metodi non sono diversi da quelli di altre
      aziende che magari sono state meno brave a
      combattere i loro concorrenti.

      ora adesso Bill vede nel FreeSoftware un
      pericoloso concorrente..e lo combatte con
      ogni mezzo necessario, fa lobbying, lo
      combatte sul terreno ideologico(nel senso
      marxista di falsazione della
      realta,propaganda) insomma tutela i suoi
      interessi materiali.

      ovviamente io spero che perda le sue
      battaglie, e spero che smembrino la MS ma si
      sa io non sono liberale e liberista

      Sotto questo aspetto hai ragione, peccato che nel mondo attuale non vige un liberismo assoluto, pertanto anche il commercio dovrebbe essere regolato da pochi ma saldi principi.Uno di questo è la concorrenza leale tra le imprese, ossia ognuno di noi ha un prodotto da vendere e cerca di venderlo ad un prezzo concorrenziale ed il mercato deciderà cosa comprare.Di fatto Bill ha fatto invece concorrenza sleale eliminando le sw house rivali regalando quello che gli altri vendevano approfittando dunque della sua posizione dominante in un settore (guadagnata nella guerra dei s.o. personali), per eliminare i concorrenti in altri campi (browser, s.o. di gestione della rete, prodotti di enterteinment, ...)
  • carolina3 scrive:
    lo, so, sembra assurdo, ma ha ragione
    esistono. ne ho incontrato uno io l'estate scorsa. il classico personaggio da bar (del centro di Milano però..)arringava le folle con un discorso secondo cui:- Bill Gates avrebbe preso da solo tutto il merito dei suoi collaboratori, all'inizio- e ora comunque godrebbe di una rendita non motivata da alcun principio di giustizia perché, argomentava il tizio, se c'è giustizia devono prendere gli stessi soldi l'operaio portuale e Bill Gates, e meglio ancora ne deve percepire di più l'operaio portuale posto che lavori di più- che così si faceva nell'URSS e così è giusto
    • Anonimo scrive:
      Re: lo, so, sembra assurdo, ma ha ragione
      ***Premetto che sono uno studente di sinistrissima.***Bhe mi sembra un assurdità...ma pensiamo ai nostri cari politici come vengono remunerati tra stipendi rimborsi scorte ingiustificate e megapensioni...mentre che sò un poliziotto che rischia la vita gli danno uno stipendio da fame.Cominciamo da questo
      • Anonimo scrive:
        Re: lo, so, sembra assurdo, ma ha ragion
        - Scritto da: Anonimo
        ***Premetto che sono uno studente di
        sinistrissima.***
        Bhe mi sembra un assurdità...ma
        pensiamo ai nostri cari politici come
        vengono remunerati tra stipendi rimborsi
        scorte ingiustificate e
        megapensioni...mentre che sò un
        poliziotto che rischia la vita gli danno uno
        stipendio da fame.

        Cominciamo da questoProprio da fame non direi.......ognuno ha quello che si merita e fa quello per cui è portato..
        • Anonimo scrive:
          Re: lo, so, sembra assurdo, ma ha ragion
          - Scritto da: Anonimo
          ognuno ha
          quello che si merita e fa quello per cui
          è portato..ohoh ... siamo nel paese dei balocchi!!!!!TUTTI hanno quello che si meritano (è un vero miracolo!!!) e soprattutto TUTTI fanno quello per cui sono portati. Ma va un po' a ... apri la porta e guardati intorno
  • Anonimo scrive:
    Bel modo di fare affari.
    Quando zio Bill cerca di far funzionare il suo telecomandino universale, si impalla tutto. Non funziona. Chiaro, potrebbe succedere in qualunque momento, e la cosa in sé non dice molto sull'effettiva bontà del prodotto. Incidente di percorso.Però quando zio Bill fa le sue sparate, come questa sui comunisti, e tante altre precedenti, quelle sparate funzionano sempre.A questo punto viene da chiedersi: di cosa si occupa Bill nella vità? Che lavoro fa? Perché, a giudicare dai successi pubblici, non pare che la tecnologia informatica sia in cima ai suoi pensieri, mentre la propaganda di bassa lega, sì.Con buona pace dei fieri anticomunisti, che alzano la voce (dopo essersi accuratamente accertati di essere in un paese governato dalla destra, non si sa mai) rivendicando i 200 mila miliardi di morti provocati dal comunismo, e degli ultras di zio Bill, che accendono ceri sotto al suo santino, vorrei dire: ma non vi stufate mai di essere presi in giro? I primi, perché vi fa parlare di politica uno che non ne capisce una mazza, e che dovrebbe fare tutto altro, tanto per cominciare mandare avanti la sua baracca in modo onesto e senza fare tanti clamori. I secondi perché un bottegaio molto furbo e poco onesto vi fa credere che i mali del mondo, comprese le grane informatiche, siano generate da fantomatici "comunisti": ma quand'è che chiederete serietà, servizio, prodotti decenti e meno arroganza a quel furbacchione che VOI pagate e fatte vivere bene?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bel modo di fare affari.
      Grande YureW!!!il discorso piu' sensato dall'ultimo forum su Bill.Confermo la realta': Bill non e' mai stato un innovatore e' solo una barvissimo venditore o come si dice uomo di marketing.Chiedo agli altri:Come mai a parte Linux, nessuno ha provato a scalzare MS?Come mai nessuno e' riuscito a competere con Mediaset?Come mai etc?Risposta:Crea un monopolio, mantienilo con appoggi politici e finanziari + o - legali, poi dormi tranquiloo... le rivoluzioni ormai non accadono piu'! Avete visto il suo sorriso? E' molto diverso da quello di Bush? E che dire se il TG2 Dossier (!) di ier l'altro, afferma che il contributo USA al disastro Tsunami non e' neanche una mancia di fronte ai 240 miliardi di dollari spesi ogni mese in Iraq?Svegliatevi bambine.. alle cascine.. alle cascine....piero
      • Garson Poole scrive:
        Re: Bel modo di fare affari.
        - Scritto da: Anonimo
        Grande YureW!!!
        il discorso piu' sensato dall'ultimo forum
        su Bill.[cut]......
        E che
        dire se il TG2 Dossier (!) di ier l'altro,
        afferma che il contributo USA al disastro
        Tsunami non e' neanche una mancia di fronte
        ai 240 miliardi di dollari spesi ogni mese
        in Iraq?
        [cut]

        pieroPrecisiamo: per gli Usa tale contributo è uguale al costo di un giorno di guerra in Iraq:@
        • Anonimo scrive:
          Re: Bel modo di fare affari.
          - Scritto da: Garson Poole

          Precisiamo: per gli Usa tale contributo
          è uguale al costo di un giorno di
          guerra in Iraq:@Se nella zona colpita dallo tsunami c'erano pozzi di petrolio stai certo che i soldi arrivavano dagli USA in quantità industriale...
  • Anonimo scrive:
    Comunisti? Fascisti? (OT)
    Non capisco questi eterni litigi (chissa poi perchè PI sembra essere un terreno molto fertile per tali argomentazioni...).Ed allora scatta l'OT.Non si tratta di essere di sinistra, di centro o di destra (poi un giorno qualcuno mi spiegherà qual'è il significato di questa classificazione, al giorno d'oggi).Il problema è che il sistema politico italiano (e non solo, purtroppo) è talmente marcio che chiunque riesca a salire al governo si preoccuperà in primis di fare i suoi (e dei suoi seguaci) porci comodi e poi (forse) di dare qualche contentino al popolo. Alla faccia della democrazia.E ho detto "CHIUNQUE". Non faccio differenza. Non ci sono differenze sostanziali. Al massimo si tratta di scegliere "il male minore". Sarò banale ma e tristemente questa la verità.Ammesso che ci sia qualcuno realmente "democratico" che meriti di salire al governo, non ci riuscirà mai perché è fuori dal sistema, che richiede invece "l'intrallazzo". E questo a meno di grandi rivoluzioni; spero sempre in un futuro migliore :-)Scusate...
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunisti? Fascisti? (OT)
      - Scritto da: Anonimo
      [...]

      Scusate...MAI scusarsi di aver detto la verità.:)
    • Garson Poole scrive:
      Re: Comunisti? Fascisti? (OT)
      - Scritto da: Anonimo
      Non capisco questi eterni litigi (chissa poi
      perchè PI sembra essere un terreno
      molto fertile per tali argomentazioni...).

      Ed allora scatta l'OT.

      Non si tratta di essere di sinistra, di
      centro o di destra (poi un giorno qualcuno
      mi spiegherà qual'è il
      significato di questa classificazione, al
      giorno d'oggi).
      Il problema è che il sistema politico
      italiano (e non solo, purtroppo) è
      talmente marcio che chiunque riesca a salire
      al governo si preoccuperà in primis
      di fare i suoi (e dei suoi seguaci) porci
      comodi e poi (forse) di dare qualche
      contentino al popolo. Alla faccia della
      democrazia.

      E ho detto "CHIUNQUE". Non faccio
      differenza. Non ci sono differenze
      sostanziali. Al massimo si tratta di
      scegliere "il male minore". Sarò
      banale ma e tristemente questa la
      verità.

      Ammesso che ci sia qualcuno realmente
      "democratico" che meriti di salire al
      governo, non ci riuscirà mai
      perché è fuori dal sistema,
      che richiede invece "l'intrallazzo".

      E questo a meno di grandi rivoluzioni; spero
      sempre in un futuro migliore :)

      Scusate...Tutto vero...quanto scontato (e fa un pò qualunquista!)...preso atto della triste situazione (nn certo solo it. ma internazionale) cerchiamo le soluzioni...Io sono convinto che le nuove tecnologie e internet, e i software di condivisione e di collaborazione (wiki) potrebbero servire a creare un alternativa a questo stato di cose:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Comunisti? Fascisti? (OT)
        - Scritto da: Garson Poole

        Tutto vero...quanto scontato
        (e fa un pò qualunquista!)...
        preso atto della triste situazione (nn certo
        solo it. ma internazionale) cerchiamo le
        soluzioni...
        Io sono convinto che le nuove tecnologie e
        internet, e i software di condivisione e di
        collaborazione (wiki) potrebbero servire a
        creare un alternativa a questo stato di
        cose:)Non ci conterei troppo, basta qualche legge ad hoc con pene inasprite per chi non le rispetta unite eventualmente ad un'occulata censura delle notizie ed ecco che tali velleità verrano subito sgonfiate. Sono loro che hanno il coltello dalla parte del manico, non dimenticarlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunisti? Fascisti? (OT)
      Quoto quoto e riquoto.Ma c'e' ancora qualche "innocente" fesso che crede nella politica?Dalle mie parti (in Romagna) al governo ci sono i komunisti dal dopoguerra e gli intrallazzi sono uguali, se non peggio, che dalle parti dei berlusconiani etc.Infatti io in romagna non ci lavoro proprio perche' non mi va di pagare tangenti al politicante comunista di turno e (soprattutto) perche' le mazzatte sono il doppio o il triplo che negli altri posti, e vanno tutte nelle tasche di chi comanda, non ai poveri lavoratori.quindi:Quoto quoto e riquoto.
  • Anonimo scrive:
    Bill HA ragione.
    Bill è ovviamente di parte, ma quando dice che c'è della gente che vuole sbarazzarsi del compenso per gli artisti è vero, ha ragione.E' anche vero che la maggior parte dei guadagni li fanno le case discografiche invece degli aristi, ma non c'è niente di scandaloso, infatti, per esempio, nel mondo dell'open source, i soldi li fanno più quelli che grazie alle entrature riescono a vendere al prezzo più alto il software sviluppato gratis dai sviluppatori volontari open source piuttosto che gli sviluppatori stessi.Mi sembra inoltre ipocrita affermare che l'obiettivo di questi "nuovi comunisti" ha come primo scopo quello di procurare un compenso agli artisti, io vedo succedere l'esatto incontrario.Infatti vedo un esercito di persone che scaricano ( chi condividendo e chi no ) musica, per esempio, senza porsi minimamente il problema del compenso agli artisti, non lo dico per propaganda, ma proprio perché quando uno scarica un mp3 di fatto non si pone il problema del compenso all'artista ma freme di ascoltare una nuova canzone scaricata alla velocità della luce.Che qualcuno abbia l'intenzione di tutelare l'artista mi posso anche sforzare di crederci, ma non vale un fico secco.Tutto è di tutti quindi, mi pare un concetto decisamente comunista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill HA ragione.
      Bill Gates non si riferiva agli utenti del p2p, ma a chi propugna un sistema di produzione del software non basato sul copyright. I novelli comunisti di cui parla non sarebbero persone che ignorano i copyright infrangendoli (come gli utenti del p2p da te citati), ma utenti che propongono un sistema di produzione e fruizione del software differente. Non vedo quindi come Bill Gates possa aver ragione quando sostiene che il loro obiettivo è quello di eliminare i compensi degli autori. E' evidente che conosce il meccanismo, ma fa' clamorosamente finta di ignorarlo e, appunto, confonde le acque.Olmo
  • Anonimo scrive:
    il caro Gates
    dovrebbe, visto come la pensa, dare il 99% dei suoi averi all'inventore del linguaggio DOS, al quale per quattro soldi ha sottratto il codice per poi affittarlo alla IBM per milioni di $, inoltre a una ditta di Stampanti alla quale ha fregato l'interfaccia con cui ha costruito windows. Come si vede lui non ha la coscienza pulita e lo sa benissimo. Per onore e giustizia dovrebbe immantinente rendere pubblico il codoce di windows.
  • funkoolow scrive:
    woah, magliettona!
    bella! me ne so comprata una pure io! ;)
  • Anonimo scrive:
    OpeSource fan = comunista?
    Ma manco per idea! Io sono di destra (per favore non ditemi parolacce per le mie idee politiche) ma credo fermamente nell'open source e ho partecipato anche a qualche progetto di questo tipo. Conosco un sacco di gente che si definisce di sinistra e sa usare solo windows e disdegna qualsiasi soluzione aperta.
    • Anonimo scrive:
      Re: OpeSource fan = comunista?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma manco per idea! Io sono di destra (per
      favore non ditemi parolacce per le mie idee
      politiche) ma credo fermamente nell'open
      source e ho partecipato anche a qualche
      progetto di questo tipo. Conosco un sacco di
      gente che si definisce di sinistra e sa
      usare solo windows e disdegna qualsiasi
      soluzione aperta.Mah, a me questa cosa di associare Open Source, Linux, MS e molte altre cose relative al mondo dell'IT a sinistra o a destra pare ridicola. La ventola del PC è di sinistra? E il DVD è di destra? Chi ne parla perde solo tempo allo stesso modo.
      • sroig scrive:
        Re: OpeSource fan = comunista?
        la ventola del PC è di sinistra?dipende se gira in senso orario o antiorario.e il DVD è di destra?il DVD è palindromo, quindi di centro.facile, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: OpeSource fan = comunista?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma manco per idea! Io sono di destra
        (per

        favore non ditemi parolacce per le mie
        idee

        politiche) ma credo fermamente nell'open

        source e ho partecipato anche a qualche

        progetto di questo tipo. Conosco un
        sacco di

        gente che si definisce di sinistra e sa

        usare solo windows e disdegna qualsiasi

        soluzione aperta.

        Mah, a me questa cosa di associare Open
        Source, Linux, MS e molte altre cose
        relative al mondo dell'IT a sinistra o a
        destra pare ridicola. La ventola del PC
        è di sinistra? E il DVD è di
        destra? Chi ne parla perde solo tempo allo
        stesso modo.Beh, perdere tempo, sono di destra e pro open source anch'io e mi sono gustato gran parte dei msg di entrambe le parti ( o meglio quattro parti, combinando sx, dx, pro OSS e pro CSS ).
  • Anonimo scrive:
    Bé...
    ...vediamo... ogni giorno scopro di essere qualcosa di diverso...A volte mi definiscono fascista... altre volte mi definiscono comunista...Insomma... decidetevi... Secondo me tutti i soldi che sono finiti in mano di questo tizio gli hanno veramente bruciato il cervello... sempre che ne abbia mai avuto uno visto che tutta la sua fortuna è basata su idee rubate ad altri (il DOS *NON* è stato inventato da Bill, ma lo ha comprato da un pinco pallino qualunque e lo ha rivenduto ad IBM [guadagnandoci sopra naturalmente una marea di soldi], l'interfaccia grafica di Windows fu "presa in prestito" da Apple che a sua volta la "prese in prestito" a Xerox, il concetto di mouse idem, etc).La verità è che la fortuna di questo tizio è dovuta principalmente al lavoro di altri e alla immensa fortuna che ha avuto di trovarsi nel posto giusto, nell'epoca giusta. La verità è che nel mondo ci sono persone che definirle GENI dell'informatica sarebbe veramente riduttivo, purtroppo vivendo nel mondo "post-Bill" dove per poter realizzare le loro idee devono pagare brevetti, pagare royalty e affrontare monopoli quali M$... non hanno gli strumenti legali e finanziari sufficenti a realizzare le loro idee.Gli stessi brevetti che UNA VOLTA servivano ad incentivare la creazione di nuovi strumenti permettendo ai propri inventori di venire pagati per le loro scoperte, oggi sono stati snaturati e trasformati in modo tale che servano UNICAMENTE a proteggere i monopoli ed annientare le nuove idee che potrebbero ribaltare tali monopoli.Bye, Luca
    • Anonimo scrive:
      [ot] Re: Bé...

      DOS *NON* è stato inventato da Bill,
      ma lo ha comprato da un pinco pallino
      qualunque e lo ha rivenduto ad IBM
      [guadagnandoci sopra naturalmente una marea
      di soldi], l'interfaccia grafica di Windows
      fu "presa in prestito" da Apple che a sua
      volta la "prese in prestito" a Xerox, ilun consiglio? la storia informatica è recente,ci sono tanti documenti in rete, non fermartial sentito dire :)quello che hai scritto non è sbagliato in toto,ma è molto, molto impreciso.
      • Anonimo scrive:
        Re: [ot] Re: Bé...
        - Scritto da: Anonimo
        quello che hai scritto non è
        sbagliato in toto,
        ma è molto, molto impreciso.Puoi gentilmente indicarmi cosa sarebbe impreciso?Grazie, Luca
        • Anonimo scrive:
          Re: [ot] Re: Bé...
          Non sono quello che ti ha risposto però l'unica precisazione che vedo è la seguente :Xerox ha espressamente VENDUTO l'idea dell'interfaccia grafica e il mouse a Jobs che li ha messi nel Liza e poi ha fatto il MAC, perchè Xerox stessa li riteneva inadatti al target dei loro computer (grande lungimiranza).Gates ha copiato il MAC sulla base di alcuni prototipi che aveva ricevuto grazie alle sue conoscenze dirette di Jobs, con la scusa di una collaborazione (trucchetto poi ripetuto per NT dove hanno lavorato i consulenti del gruppo di lavoro di OS/2).Sbaglio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: [ot] Re: Bé...
            - Scritto da: Anonimo
            Non sono quello che ti ha risposto
            però l'unica precisazione che vedo
            è la seguente :

            Xerox ha espressamente VENDUTO l'idea
            dell'interfaccia grafica e il mouse a Jobs
            che li ha messi nel Liza e poi ha fatto il
            MAC, perchè Xerox stessa li riteneva
            inadatti al target dei loro computer
            (grande lungimiranza).Venduto o meno non lo ha "inventato" lui. Né tantomeno la M$. Come ho detto... il 90% di quello che Billy ha "fatto" si basa in realtà sul lavoro altrui... pagato o meno che sia. Non ho detto niente altro... non vedo quindi la ragione della precisazione.Lo so anche io che i dirigenti Xerox, all'epoca, furono ciechi e non capirono la portata dell'invenzione dei loro stessi ingegneri. Così come la HP, quando ebbe la chance di acquistare il brevetto sul primo computer Apple realizzato in un garage (e padre di TUTTI gli home computer) rifiutò dicendo più o meno "ma cosa vuole che la gente si faccia di un home computer?"Sono due errori di valutazione enormi che probabilmente sia Xerox che HP ancora piangono...
            Gates ha copiato il MAC sulla base di alcuni
            prototipi che aveva ricevuto grazie alle sue
            conoscenze dirette di Jobs, con la scusa di
            una collaborazione (trucchetto poi ripetuto
            per NT dove hanno lavorato i consulenti del
            gruppo di lavoro di OS/2).Come Billy abbia copiato le idee altrui non l'ho mai messo in discussione... quindi anche su questo punto non vedo il perché della precisazione.Ciao, LucaP.S.: Gli esempi di vere innovazioni che Billy semplicemente ha "acquisito" in un modo o nell'altro sono moltissime... uno che mi viene in mente proprio in questo momento è Doublespace... mi ricordo ancora quando ero alle medie che si usava Stacker... poi assorbito da M$ per mettere a tacere alcune cause per aver copiato il loro prodotto.Senza andare troppo lontano basta ricordarsi di Netscape, uno fra i primi browser WEB assieme a Mosaic... non mi pare fosse un'idea di Billy, né Javascript, inventato da Netscape e copiato e storpiato da Billy... insomma... le maggiori innovazioni nel campo informatico, le più grandi idee non sono affatto di Billy né della M$. Questo solo per controbattere a tutti quelli che pensano che se non ci fosse stata M$ saremmo ancora alle punched-cards. Anzi, dirò di più... le presunte "innovazioni" di M$ si sono rivelate quasi sempre dei grossi flop... si veda per esempio gli ActiveX incorporati nelle pagine WEB, oppure, molto più di recente, "Passport".
          • Anonimo scrive:
            Re: [ot] Re: Bé...
            - Scritto da: Segfault
            Senza andare troppo lontano basta ricordarsi
            di Netscape, uno fra i primi browser WEB
            assieme a Mosaiceh per piacere
      • Anonimo scrive:
        Re: [ot] Re: Bé...
        - Scritto da: Anonimo
        un consiglio? la storia informatica è
        recente,
        ci sono tanti documenti in rete, non fermarti
        al sentito dire :)Meglio ancora, lascia stare i documenti in rete scritti da gente che ne sa perfino meno di te, e chiedi a qualcuno che c'era.
  • Anonimo scrive:
    B.T.O.Y
    Io propongo e voto questohttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=856262Per il premio.........Come quale premio.IL BIG (o bill) TROLL OF YEARe gli hanno risposto in 12...........PAZZESCO
  • Anonimo scrive:
    americani = tutti exgaleotti !!!!!!!!!!!
    I primi coloni americani furono exgaleotti e mafiosi!!!!!!Adesso invece.........................
    • Anonimo scrive:
      Re: americani = tutti exgaleotti !!!!!!!!!!!
      Metti il cervello su on: ti stai confondendo con l'Australia, ex colonia penale UK fino ad un secolo fa.
      • Anonimo scrive:
        Re: americani = tutti exgaleotti !!!!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Metti il cervello su on: ti stai confondendo
        con l'Australia, ex colonia penale UK fino
        ad un secolo fa.Ti direi la stessa cosa. Certo, hai ragione ad indicare l'Australia come "colonia penale" ma secondo te in America chi andava soprattutto oltre ai perseguitati?
        • Anonimo scrive:
          Re: americani = tutti exgaleotti !!!!!!!
          - Scritto da: Anonimo
          Ti direi la stessa cosa. Certo, hai ragione
          ad indicare l'Australia come "colonia
          penale" ma secondo te in America chi andava
          soprattutto oltre ai perseguitati?Gli scienziati, gli inventori e i ricercatori... continua a succedere anche oggi... e quindi?Bye, Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: americani = tutti exgaleotti !!!!!!!
            - Scritto da: Segfault
            - Scritto da: Anonimo

            Ti direi la stessa cosa. Certo, hai
            ragione

            ad indicare l'Australia come "colonia

            penale" ma secondo te in America chi
            andava

            soprattutto oltre ai perseguitati?

            Gli scienziati, gli inventori e i
            ricercatori... continua a succedere anche
            oggi... e quindi?
            In galeraaaaaaa! Anche loro!
    • Anonimo scrive:
      Re: americani = tutti exgaleotti !!!!!!!
      Invece qui siamo tutti figli di principi, vedo.Comunque i "mafiosi" americani erano tutti emigrati italiani....
  • Anonimo scrive:
    ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
    Ciao a tutti, sono mesi e mesi e mesi che sto cercando di farvi capire che open source = linx = COMUNISMO.voi mi attaccate, mi dite che sono un troll, che linux è bello e funziona bene, che il comunismo non esiste, ma invece, finalmente, ECCO LA PROVA!!!L'uomo più grande, più intelligente, più potente del mondo ha detto le mie stesse cose!!!!! Il Messia del nuovo millennio ha sposato la mia tesi che open source = linux = COMUNISMO!!!se non fermeremo questa onda negativa di comunisti, saremo destinati a soccombere....stop open source,go MICROSOFT, go!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
      - Scritto da: Anonimo
      L'uomo più grande, più
      intelligente, più potente del mondo
      ha detto le mie stesse cose!!!!! Il Messia
      del nuovo millennio ha sposato la mia tesisembri un invasato da cultura della personalità come quella che esisteva nella unione sovietica.in breve, sei un comunista
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        L'uomo più grande, più

        intelligente, più potente del
        mondo

        ha detto le mie stesse cose!!!!! Il
        Messia

        del nuovo millennio ha sposato la mia
        tesi

        sembri un invasato da cultura della
        personalità come quella che esisteva
        nella unione sovietica.
        in breve, sei un comunista
        io comuinista??? ARGHHHHH!!!!!!!!io credo solo in cio' che vedo e Bill Gates è il mio faro, l'uomo che ha saputo farsi da solo, senza appoggi o sotterfugi vari di voi esponenti dell'open source.sogno di potergli stringere la mano, un giorno ci riusciro' e la mia vita non sarà più come prima!!!Non vi rendete conto di quanto ha fatto Microsoft per il bene dell'umanità ed il progresso scientifico!
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
          - Scritto da: Anonimo
          Non vi rendete conto di quanto ha fatto
          Microsoft per il bene dell'umanità ed
          il progresso scientifico!AhahahAmiga, Atari, Apple, Silicon Graphics stavano facendo il bene dell'umanita' e del progresso scientifico.Micro$oft e' stata causa di regressione.Non ci fosse stata non solo saremmo piu' avanti, ma di sicuro anche piu' liberi.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Non vi rendete conto di quanto ha fatto

            Microsoft per il bene
            dell'umanità ed

            il progresso scientifico!

            Ahahah
            Amiga, Atari, Apple, Silicon Graphics
            stavano facendo il bene dell'umanita' e del
            progresso scientifico.
            ah certo, come no... allora spiegami un po', trollone, che cosa ha apportato amiga o atati o silicon graphics all'umanità.te lo dico io: NIENTE, NOTHING, NADA, RIEN... in che lingua te lo devo dire???
            Micro$oft e' stata causa di regressione.

            Non ci fosse stata non solo saremmo piu'
            avanti, ma di sicuro anche piu' liberi.io sono sicuro che tu sei liberissimo di usare la tua copia PIRATA di winXP, eppure Microsoft non viene alla tua porta per arrestarti (come meriteresti...)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!



            Non vi rendete conto di quanto ha
            fatto


            Microsoft per il bene

            dell'umanità ed


            il progresso scientifico!



            Ahahah

            Amiga, Atari, Apple, Silicon Graphics

            stavano facendo il bene dell'umanita' e
            del

            progresso scientifico.



            ah certo, come no... allora spiegami un po',
            trollone, che cosa ha apportato amiga o
            atati o silicon graphics all'umanità.Guarda che il DOS e buona metà si Windows non l'ha inventata Microsoft, prima di parlare sarebbe bene documentarsi, sai? E non parlare di linuxaro perchè uso entrambi i sistemi operativi.

            Micro$oft e' stata causa di regressione.



            Non ci fosse stata non solo saremmo piu'

            avanti, ma di sicuro anche piu' liberi.

            io sono sicuro che tu sei liberissimo di
            usare la tua copia PIRATA di winXP, eppure
            Microsoft non viene alla tua porta per
            arrestarti (come meriteresti...)Vuoi venire a vedere i miei cd ORIGINALI di Windows? Dopo però chiedi scusa per la tua ignoranza.Griever
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!


            ah certo, come no... allora spiegami un
            po',

            trollone, che cosa ha apportato amiga o

            atati o silicon graphics
            all'umanità.

            Guarda che il DOS e buona metà si
            Windows non l'ha inventata Microsoft, prima
            di parlare sarebbe bene documentarsi, sai? E
            non parlare di linuxaro perchè uso
            entrambi i sistemi operativi.non hai risposto alla mia domanda, quindi sei un troll!!!

            Vuoi venire a vedere i miei cd ORIGINALI di
            Windows? Dopo però chiedi scusa per
            la tua ignoranza.

            Grieversei un bugiardone, NESSUNO usa copie originali di winxp, a parte noi dipendenti Microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
            - Scritto da: Anonimo


            ah certo, come no... allora
            spiegami un

            po',


            trollone, che cosa ha apportato
            amiga o


            atati o silicon graphics

            all'umanità.



            Guarda che il DOS e buona metà si

            Windows non l'ha inventata Microsoft,
            prima

            di parlare sarebbe bene documentarsi,
            sai? E

            non parlare di linuxaro perchè
            uso

            entrambi i sistemi operativi.

            non hai risposto alla mia domanda, quindi
            sei un troll!!!La risposta è: DOCUMENTATI. O oltre a non capire non sai neppure leggere (almeno sai scrivere decentemente non come molti altri :) in questo forum). Spero che cercherai il resto da solo, ma ti facilito leggermente la ricerca:-http://www.totem.to/dd/chips/19_08_01.htmQui sopra trovi un cenno riguardo la gui (usa la funzione cerca se non lo trovi, anche se credo sia inutile dirtelo).-http://www.semplicemente.it/Risparmio/Pillole01.htmCerca bene che trovi. Su un sito ci sono tutte le non-invezioni dell'azienda di Bill, prova a trovarlo da solo. Credi che sia stata la Microsoft ad inventare il C, la GUI? Ah già, ha inventato anche Arpanet, vero?

            Vuoi venire a vedere i miei cd
            ORIGINALI di

            Windows? Dopo però chiedi scusa
            per

            la tua ignoranza.
            sei un bugiardone, NESSUNO usa copie
            originali di winxp, a parte noi dipendenti
            MicrosoftEscludendo il "noi"(?!), ti invito a venire a controllare. Ho avuto il Win95 venduto col PC, Win98 SE e ora XP Home, e visti i pc che devo amministrare, ne ho 2 copie. Non contento dei soldi spesi, anche Office è originale, nonostante non l'ho mai più riacquistato perchè un prodotto davvero scadente (non pensare che mi piaccia la Microsoft, però WinXP non posso non ammettere che si rende utile... a volte) ed ora uso OpenOffice. Contento, o devo farti i disegnini?Griever
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!

            Non contento dei soldi spesi, anche Office è originale, nonostante non l'ho mai più riacquistato perchè un prodotto davvero scadente (non pensare che mi piaccia la Microsoft, però WinXP non posso non ammettere che si rende utile... a volte) ed ora uso OpenOffice.Siamo tutti daccordo che Microsoft Office sia un prodotto scadente, ma a dire che OpenOffice è meglio ti rendi completamente ridicolo e il tuo discorso perde di credibilità
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
            Vero, ma migliora e non mi da grossi problemi. Solo sarebbe bello un po' più veloce.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!

            Vero, ma migliora e non mi da grossi
            problemi. Solo sarebbe bello un po'
            più veloce.E' fatto di merda e non è concepibile che un prodotto che si propone come sfidante di quello che ha da sempre denigrato e ridicolizzato presenti un'interfaccia, funzionalità e qualità di realizzazione molto peggiori, quando c'era in effetti moltissimo spazio per fare qualcosa di meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
            - Scritto da: Anonimo
            non hai risposto alla mia domanda, quindi
            sei un troll!!!Si invece, ma tu la stai ignorando... Chi e' il trollone allora ?!?!http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=856544
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Non vi rendete conto di quanto ha fatto


            Microsoft per il bene dell'umanità ed


            il progresso scientifico!

            Ahahah

            Amiga, Atari, Apple, Silicon Graphics

            stavano facendo il bene dell'umanita' e del

            progresso scientifico.
            ah certo, come no... allora spiegami un po',
            trollone, che cosa ha apportato amiga o
            atati o silicon graphics all'umanità.Le idee di Amiga che sono presenti anche in Windows : Gui grafica (prima di win 3.1), concetto di home computer.Idee Amiga che Windows non e' ancora riuscito ad implementare :gestione multiprocessore, multitasking hw, disco Ram dinamico, auto ceck del floppy, facilita' d'uso.
            te lo dico io: NIENTE, NOTHING, NADA,
            RIEN... in che lingua te lo devo dire???Se vuoi èparlare di informatica sturia informatica, invece di studiare lingue.

            Micro$oft e' stata causa di regressione.

            Non ci fosse stata non solo saremmo piu'

            avanti, ma di sicuro anche piu' liberi.
            io sono sicuro che tu sei liberissimo di
            usare la tua copia PIRATA di winXP, eppure
            Microsoft non viene alla tua porta per
            arrestarti (come meriteresti...)Magari venisse, ci sarebbe meno gente che usa XP e windows in generale.
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!

          io credo solo in cio' che vedo e Bill Gates
          è il mio faro, l'uomo che ha saputo
          farsi da solo, senza appoggi o sotterfugi
          vari di voi esponenti dell'open source.AAAAAAAAAAAAAAAHAHAHAHAHAHAH!!! :D:D:D:DMa dov'eri quando gli hanno fatto una multa da mezzo miliardo di dollari per abuso di posizione dominante? Per non parlare delle miriadi di denunce che ha ancora in atto... Qualcuno una volta postò un link...Comunque complimenti, tra le più grandi trollate della storia di PI.
    • Anonimo scrive:
      MODERATOREEEEEE

      se non fermeremo questa onda negativa di
      comunisti, saremo destinati a soccombere....

      stop open source,
      go MICROSOFT, go!!!!!Che si aspetta a gettare tutto il thread tra gli OT e i troll?
      • Anonimo scrive:
        IPOCRISIA?????
        - Scritto da: Anonimo


        se non fermeremo questa onda negativa di

        comunisti, saremo destinati a
        soccombere....



        stop open source,

        go MICROSOFT, go!!!!!

        Che si aspetta a gettare tutto il thread tra
        gli OT e i troll?
        certo, se invece avessi detto per esempio:linus torvalds = DIO, allora avresti votato il post come il migliore dell'anno...lo vedi che voi non siete proprio capaci a rispettare le libertà di espressione altrui????e poi vi arrabbiate se vidicono che siete dei comunisti (almeno nel senso che non rispettate la libertà individuale d'espressione)...
        • Anonimo scrive:
          Re: IPOCRISIA?????
          - Scritto da: Anonimo
          certo, se invece avessi detto per esempio:
          linus torvalds = DIO, allora avresti votato
          il post come il migliore dell'anno...

          lo vedi che voi non siete proprio capaci a
          rispettare le libertà di espressione
          altrui????Spetta un attimo...Linuxiano si, fan di Torvalds anche.Ma se vedo scrivere Torvalds = Dio io dico spetta un attimo, volergli bene e ammirarlo si, ma senza esagerare e scadere nel ridicolo.Tu invece ci sei scaduto.
          • Anonimo scrive:
            Re: IPOCRISIA?????
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            certo, se invece avessi detto per
            esempio:

            linus torvalds = DIO, allora avresti
            votato

            il post come il migliore dell'anno...



            lo vedi che voi non siete proprio
            capaci a

            rispettare le libertà di
            espressione

            altrui????

            Spetta un attimo...
            Linuxiano si, fan di Torvalds anche.
            Ma se vedo scrivere Torvalds = Dio io dico
            spetta un attimo, volergli bene e ammirarlo
            si, ma senza esagerare e scadere nel
            ridicolo.

            Tu invece ci sei scaduto. tutti dimenticano una cosa... linus il suo os rivoluzionario su quale piattaforma l'ha sviluppato????????WINDOWS!!!!!no ma dico, vi rendete conto? e chi sarebbe il ridicolo in questione? rispondi un po', trollone...
          • Anonimo scrive:
            Re: IPOCRISIA?????
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            certo, se invece avessi detto per esempio:


            linus torvalds = DIO, allora avresti


            votato il post come il migliore dell'anno...

            lo vedi che voi non siete proprio capaci a


            rispettare le libertà di espressione


            altrui????

            Spetta un attimo...

            Linuxiano si, fan di Torvalds anche.

            Ma se vedo scrivere Torvalds = Dio io dico

            spetta un attimo, volergli bene e ammirarlo

            si, ma senza esagerare e scadere nel

            ridicolo.

            Tu invece ci sei scaduto.
            tutti dimenticano una cosa... linus il suo
            os rivoluzionario su quale piattaforma l'ha
            sviluppato????????
            WINDOWS!!!!!Interessante... Che versione ha usato ? Longorn ? ? ?
    • Anonimo scrive:
      Ciao cervello brasato
      Sono di destra, ma proprio destra destra, così non hai dubbi, guarda però che Linux mi sta benissimo, putroppo trovo molti che fanno confusione fra essere di destra e commmercianti, essere di destra non vuole dire essere un mercante, e soprattutto significa volere un mondo un cui si stia tutti bene senza bisogno di ideologie da fuori di testa (come il comunismo per dirla chiara).Quindi viva linux abbasso Windows Sky Alice e le altre inutili vaccate.CiaoP.S.Anche il telefonini che stanno rendendo schiavi un sacco di ragazzi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ciao cervello brasato
        - Scritto da: Anonimo
        Sono di destra, ma proprio destra destra,quindi sei un fascistone.... male, molto male, io non inneggio al fascismo, io inneggio alla destra, la vera destra, quella di cui Berlusconi è la migliore espressione nella storia mondiale degli ultimi 50 anni...
        così non hai dubbi, guarda
        però che Linux mi sta benissimo,
        putroppo trovo molti che fanno confusione
        fra essere di destra e commmercianti, essere
        di destra non vuole dire essere un mercante,
        e soprattutto significa volere un mondo un
        cui si stia tutti bene senza bisogno di
        ideologie da fuori di testa (come il
        comunismo per dirla chiara).qui siamo d'accordo, ma essere di destra vuol dire soprattutto RISPETTO DELL'ORDINE COSTITUITO. I linari che scopiazzano tutto, che non rispettano la legge, etc. etc. etc. che cosa sono???
        Quindi viva linux abbasso Windows Sky Alice
        e le altre inutili vaccate.
        Ciao
        inutili vaccate????? il progresso scientifico dell'umanità è un'inutile vaccata? Non credo che tu sia davvero di destra, altrimenti non parleresti in questo modo...
        P.S.
        Anche il telefonini che stanno rendendo
        schiavi un sacco di ragazzi.non c'entra nulla con il discorso, ma sono concorde con te su questo punto... io alla loro età giocavo al lego...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ciao cervello brasato
          scusa, non sono quello di prima ma comunque mi spiegheresti perche' linux == comunismo? francamente ho letto la licenza con cui viene rilasciato e non ci ravviso alcunche' di comunista, ma forse mi sbaglio e tu mi puoi illuminare spiegando razionalmente le tue posizioniP.S. il concetto d'interfaccia grafica l'ha inventato xerox, poi l'adotto' apple e solo dopo e' arrivata microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao cervello brasato
            - Scritto da: Anonimo
            scusa, non sono quello di prima ma comunque
            mi spiegheresti perche' linux == comunismo?perchè linus è comunista!!!
            francamente ho letto la licenza con cui
            viene rilasciato e non ci ravviso alcunche'
            di comunista, ma forse mi sbaglio e tu mi
            puoi illuminare spiegando razionalmente le
            tue posizioni
            nessuno paga = no copyright = no lincense = no proprietà privata = comunismo!!!!chiaro il concetto? più razionale di cosi' si muore...
            P.S. il concetto d'interfaccia grafica l'ha
            inventato xerox, poi l'adotto' apple e solo
            dopo e' arrivata microsoftprove, links, fatti??? niente, come al solito, eh???
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao cervello brasato
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            scusa, non sono quello di prima ma
            comunque

            mi spiegheresti perche' linux ==
            comunismo?

            perchè linus è comunista!!!chi lo dice? e anche se lo fosse che c'entra?

            francamente ho letto la licenza con cui

            viene rilasciato e non ci ravviso
            alcunche'

            di comunista, ma forse mi sbaglio e tu
            mi

            puoi illuminare spiegando razionalmente
            le

            tue posizioni



            nessuno paga = no copyright = no lincense =
            no proprietà privata = comunismo!!!!nessuna paga? io ci vivo col software libero e ti assicuro che ci vivo bene
            chiaro il concetto? più razionale di
            cosi' si muore...


            P.S. il concetto d'interfaccia grafica
            l'ha

            inventato xerox, poi l'adotto' apple e
            solo

            dopo e' arrivata microsoft

            prove, links, fatti??? niente, come al
            solito, eh???basterebbe saper usare google, btw:http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_the_GUI
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao cervello brasato


            - Scritto da: Anonimo


            scusa, non sono quello di prima ma

            comunque


            mi spiegheresti perche' linux ==

            comunismo?



            perchè linus è
            comunista!!!

            chi lo dice? e anche se lo fosse che c'entra?come dire: marx era un fascistone, ma ha inventato il comunismo... non hai le idee chiare, caro il mio trollone
            nessuno paga = no copyright = no
            lincense =

            no proprietà privata =
            comunismo!!!!

            nessuna paga? io ci vivo col software libero
            e ti assicuro che ci vivo benema dai, sei un povero cantinaro...


            chiaro il concetto? più
            razionale di

            cosi' si muore...




            P.S. il concetto d'interfaccia
            grafica

            l'ha


            inventato xerox, poi l'adotto'
            apple e

            solo


            dopo e' arrivata microsoft



            prove, links, fatti??? niente, come al

            solito, eh???

            basterebbe saper usare google, btw:
            en.wikipedia.org/wiki/History_of_the_GUI wikipedia è un sito sostenuto economicamente dalla FSF!!!!!!!"oste, è buono il vino?" "certo, certo, è ottimo"trollone
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao cervello brasato
            - Scritto da: Anonimo


            perchè linus è

            comunista!!!



            chi lo dice? e anche se lo fosse che
            c'entra?

            come dire: marx era un fascistone, ma ha
            inventato il comunismo... non hai le idee
            chiare, caro il mio trollonedevi ancora dimostrare che linus sia di sinistra, cosi' come che il software libero lo sia, attendo fatti concreti (per ora solo chiacchiere)

            nessuno paga = no copyright = no

            lincense =


            no proprietà privata =

            comunismo!!!!



            nessuna paga? io ci vivo col software
            libero

            e ti assicuro che ci vivo bene

            ma dai, sei un povero cantinaro...se lo dici tu... :-D (la verita' fa male eh? ;-)




            chiaro il concetto? più

            razionale di


            cosi' si muore...






            P.S. il concetto d'interfaccia

            grafica


            l'ha



            inventato xerox, poi l'adotto'

            apple e


            solo



            dopo e' arrivata microsoft





            prove, links, fatti??? niente,
            come al


            solito, eh???



            basterebbe saper usare google, btw:


            en.wikipedia.org/wiki/History_of_the_GUI

            wikipedia è un sito sostenuto
            economicamente dalla FSF!!!!!!!

            "oste, è buono il vino?"
            "certo, certo, è ottimo"internet e' piena di siti che risportano la storia delle gui, apri google e avrai solo l'imbarazzo della scelta (cosi' il sito lo scegli tu e non potrai dire che e' di parte)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao cervello brasato
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            devi ancora dimostrare che linus sia di
            sinistra, cosi' come che il software libero
            lo sia, attendo fatti concreti (per ora solo
            chiacchiere)Devi ancora spiegare perche' un software dovrebbe essere di destra, di sinistra, di centro, liberale....Windows e' forzaitaliota perche' di default di fornisce un desktop azzurrino ? ? ?
          • Anonimo scrive:
            davanti a tanta arguzia...
            ...dove la ggnuranza regna... che dire...le finestre le ha inventate windows... non lo sapevate??? è per quello che l'iterfaccia grafica esisteva da annnnni prima su altri sistemi operativi...poi mediolanum............ wwwwwwwwwwwooooooooowwwwwwww, la banca intorno a te..... quella che ha applicato per prima le commissioni di performance sul risparmio gestito ogni mese azzerandole se è andato male e incassandole se è andato bene.... naturalmente il genio qui soprà non saprà neanche che cosa sono e cosa sto dicendo, ma la cortesiaaaaaaa..... non per niente il mago doris è associato al supergalantuomo the president.dice prove niente eh? cavolo, in effetti... come si può fare...fornire prove ad un cervello sottoposto a continuo rischio implosivo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao cervello brasato
            - Scritto da: Anonimo
            perchè linus è comunista!!!No attenzione, il padre di Linus ha avuto per un periodo una tessera di un sindacato a maggioranza comunista o simpatizzante.Ma non Linus, anzi Linus non ha mai mostrato alcuna tendenza politica.
            nessuno paga = no copyright = no lincense =
            no proprietà privata = comunismo!!!!Sbagliato! In tutto l'opensource c'e' il copyright. Tutto l'opensource si basa sul copyright commerciale ma modificandone i diritti.Un software closed dice: il software l'ho inventato io e' mio ti do il diritto di usarlo su un computer per volta (o a seconda della licenza), ma non quello di copiarlo, modificarlo, rivenderlo, togliere le note di copyright, ecc.La GPL dice: il software l'ho inventato io e' mio ti do il diritto di usarlo, ma in piu' ti do il diritto di usarlo su quanti computer vuoi, modificarlo, copiarlo e perfino rivenderne le copie. Non hai il diritto di togliere le note di copyright e spacciarlo per tuo.Entrambi i software si basano sullo stesso ordinamento giuridico e le leggi del copyright tradizionale. Solo l'opensource e' piu' permissivo.Quindi la tua equazione opensouce = no copyright e' una falsita' proveniente da una mente ignorante o gravemente malata.
            prove, links, fatti??? niente, come al
            solito, eh???Ma se lo sanno pure i sassi!Mac e alcuni sistemi operativi proprietari hanno avuto la GUI anni prima di quella porcheria messa su quella shell grafica per il DOS che si chiamava Winpuzz 1.0.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao cervello brasato
            in merito questa discussione ormai scaduta...leggendo la serie degli intermedi mi sono trovato d'accordo con l'anonimo che si è dichiarato di destra ma utilizzatore di linuxUtilizzare linux è semplicemente la scelta più logica! punto!è miglioreè gratisnon arrichisci nessun copione che urla al lupo al lupo ( o al comunista al comunista fai tu)Allora io urlo al copione al copione!Al forzaitaliota adoratore del nano di arcore e del copione di redmond...vorrei chiedere: ma stai scherzando o cioè ciò che scrivi realmente lo pensi? perchè ti confesso che , a meno che tu non ti chiami piersilvio , mi risulta difficile credere ci si possa ..perdonami ...assumere la posizione dell'angolo retto in questa maniera di fronte al potere ,al denaro e alle ingiustizie.Concludo dicendo all'amico linuxiano, politicamente non la penso come te ma ti rispetto, del resto in questa epoca cosi priva di ideologie... ( il berluscomane ne è la prova)Distinti saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!
      senti un po, ma se veramente vuoi far ridere di gusto la gente sui forum, assicurati di esserne capace per favore.....moderatoriiiii ?!!??!?!?!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: IMPORTANTE!!!

      L'uomo più grande, più
      intelligente, più potente del mondo
      ha detto le mie stesse cose!!!!! Il Messia
      del nuovo millennio ha sposato la mia tesi
      che open source = linux = COMUNISMO!!!

      se non fermeremo questa onda negativa di
      comunisti, saremo destinati a soccombere....tu sarai destinato a soccombere!!! PRETORIANO!!! tornatene tra i tuoi simili, perchè la trippa per gatti è finita per te e l'azienda del DRAGA & C.!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Resistance IS Futile
    A tutti i pro-Gates e destrorzi che si piccano tanto: lasciate stare ... è tutto inutile !BrUtE AiD
  • Baruch scrive:
    Nota: in USA "comunisti" è propaganda
    L'articolo è molto chiaro e convincente. Penso che il primo passo sia sempre quello di essere coscienti degli *interessi reali* di chi dichiara qualcosa. E sappiamo gli interessi di Gates.Una puntualizzazione: in USA, da decine di anni, la parola "comunisti" è satura di connotazioni negative ed è una parola magica usata dalla propaganda. Gates, dando dei "comunisti" a coloro che la pensano diversamente da lui non fa altro che premere un bottone già costruito nella testa degli americani (e di molta altra gente). E questo Gates lo sa benissimo.Non e' un mio pensiero originale, e' stato analizzato a fondo nella "Fabbrica del consenso" di Chomsky.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Nota: in USA "comunisti" è propaganda
      Citare Chomsky ti fa onore. Peraltro quest'ultimo si è distinto per importanti dichiarazioni anti-Bush che, giungendo da personalità di tale calibro, fanno se non altro pensare. Ho un timore: che questo pulsante sia attivo già anche in Italia, e che qualcuno lo stia già premendo con una certa costanza in attesa che funzioni del tutto. Ma non siamo su un forum di politica, rimaniamo nell'IT. Facciamo finta che i due argomenti non si tocchino a vicenda...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
        In italia basterebbe che i comunisti rispondessero apertamente di essere fieri di essere comunisti argomentando e smettessero di arretrare mostrando vergogna quando vengono additati come tali...
        • Anonimo scrive:
          Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
          - Scritto da: Anonimo
          In italia basterebbe che i comunisti
          rispondessero apertamente di essere fieri di
          essere comunisti argomentando e smettessero
          di arretrare mostrando vergogna quando
          vengono additati come tali...Concordo e levo un lieto calice alla salute del compagno Stalin:tanti trinariciuti quanti ne ha fatti fuori lui, nessuno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Trovo abbastanza idiota giudicare un'ideologia prendendo come unico esempio un dittatore sanguinario...In questo modo mi ritroverei a giudicare una disgrazia la democrazia osservando solo l'imperialismo americano propugnato con colpi di stato stragi e bombardamenti sotto il falso nome di democrazia....Ma purtroppo l'ignoranza dilagante ci costringe ad assistere impotenti a migliaia di provocazioni come la tua... nel momento in cui hai creduto di mostrare la tua geniale preparazione hai mostrato un tremendo esempio del nulla colmato dalla propaganda....hai dichiarato "ho abboccato all'amo....e ne sono fiero"
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            Trovo abbastanza idiota giudicare
            un'ideologia prendendo come unico esempio un
            dittatore sanguinario...Unico? Ne ho scelto uno a caso, di dittatori comunisti sanguinari in 87 anni ce n'è una notevole scelta.
            In questo modo mi ritroverei a giudicare una
            disgrazia la democrazia osservando solo
            l'imperialismo americano propugnato con
            colpi di stato stragi e bombardamenti sotto
            il falso nome di democrazia...La politica estera americana ha avuto sporadiche degenerazioni, ma è ben lungi dall'aver degenerato sistematicamente, inoltre è ben evidente quando si tratta o si è trattato di degenerazione, visto che in quei casi hanno palesemente tradito i loro ideali democratici.Tra l'altro in USA non è necessario aspettare la morte di un presidente per criticarne e/o correggerne l'operato.Se poi alludi ll'attuale intervento in Iraq, si può ammettere senza dubbio che gli USA pecchino di semplicismo e approssimazione nell'affrontare le situazioni in medio oriente, ma non credo proprio che lasciare in sella Saddam o buttarlo giù per poi lasciare mano libera ad al Qaeda oppure all'Iran sarebbe stata la cosa giusta. E voler far votare la gente in questo caos potrà portare a una democrazia imperfetta, ma sempre meglio di niente... e poi esiste una democrazia perfetta?

            Ma purtroppo l'ignoranza dilagante ci
            costringe ad assistere impotenti a migliaia
            di provocazioni come la tua... nel momento
            in cui hai creduto di mostrare la tua
            geniale preparazione hai mostrato un
            tremendo esempio del nulla colmato dalla
            propaganda....hai dichiarato "ho abboccato
            all'amo....e ne sono fiero"Si può senz'altro dire la stessa cosa della tua risposta :DAh, potevo anche dire di peggio, tipo: "Brindo alla salute del compagno Togliatti, tanti rossi quanti ne ha lasciati far fuori lui dal suo amico Josif senza muovere un dito..."
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Sporadiche degenerazioni.....a cominciare dai dittatori sanguinari che essa stessa a promosso? o hiroshima e nagasaki?Vorrei contare tutte le morti di civili e, perchè no, anche di soldati americani causate da una politica estera bastarda americana degli ultimi 50anni.... secondo me lo stesso stalin diventerebbe un pupetto... Lo stesso Saddam chi l'ha appoggiato e armato fino ai denti? adesso com'è che è diventato una minaccia??? perchè protegge binladen? e dov'è costui? comparso solo alla vigilia delle elezioni americane come spot elettorale immagino...Poi io vi parlo di comunismo e voi mi parlate di dittatura...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            Sporadiche degenerazioni.....
            a cominciare dai dittatori sanguinari che
            essa stessa a promosso?Dei dittatori latino americani Pinochet è stato in assoluto il meno sanguinario e l'unico realmente e a lungo appoggiato dagli USA.Non è stata una bella cosa, ma beati monoculi in terra caecorum, i regimi appoggiati dai loro avversari erano peggio, inoltre non era prorio una condizione sine qua non per essere alleati degli USA instaurare una dittatura, mentre chiunque si avvicinasse troppo all'URSS finiva col diventare uno stato totalitario, esclusa l'India, che non si è avvicinata troppo e poi era un boccone troppo grosso e in ogni caso la Cina non avrebbe accettato di essere presa in mezzo fra URSS e un'India eccessivamente filosovietica.Castro continua ad uccidere fra gli osanna dei Minà e ricordo come fosse ieri come per dare addosso alla Thatcher e all'occidente le nostre sinistre parteggiassero per la dittatura militare argentina nella guerra delle Falklands.
            o hiroshima e
            nagasaki?Vorrei contare tutte le morti di
            civili e, perchè no, anche di soldati
            americani causate da una politica estera
            bastarda americana degli ultimi 50anni....
            secondo me lo stesso stalin diventerebbe un
            pupetto... Contale pure, non ci arriverai minimamente vicino.
            Lo stesso Saddam chi l'ha appoggiato e
            armato fino ai denti? adesso com'è
            che è diventato una minaccia???Gli USA hanno appoggiato Saddam per brevi periodi della sua carriera politica, il più lungo per pochi anni durante la guerra fra Iran e Iraq, in funzione anti Khomeini.Una scelta del male minore piuttosto maldestra, buttare giù Saddam era il minimo che potessero fare per rimediare alla cavolata fatta.
            perchè protegge binladen? e
            dov'è costui? comparso solo alla
            vigilia delle elezioni americane come spot
            elettorale immagino...Si, certo, vive nel bunker antiatomico della casa Bianca e le gemelle gli portano tè, biscotti e t°p@ :D
            Poi io vi parlo di comunismo e voi mi
            parlate di dittatura...Ebbene sì, devi fartene una ragione :p
        • Anonimo scrive:
          Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
          - Scritto da: Anonimo
          In italia basterebbe che i comunisti
          rispondessero apertamente di essere fieri di
          essere comunisti argomentando e smettessero
          di arretrare mostrando vergogna quando
          vengono additati come tali...Beh, il comunismo ha dimostrato sempre e comunque di poter solo degenerare in una terribile applicazione totalitaria e non vedo altra soluzione se non vergognarsi di aver appoggiato una tale bestialità. Ma c'è gente per tutti i gusti, c'è anche chi si vanta della svastica, perchè stupirsi di una falce e martello..
          • castigo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            In italia basterebbe che i comunisti

            rispondessero apertamente di essere
            fieri di

            essere comunisti argomentando e
            smettessero

            di arretrare mostrando vergogna quando

            vengono additati come tali...

            Beh, il comunismo ha dimostrato sempre e
            comunque di poter solo degenerare in una
            terribile applicazione totalitaria e non
            vedo altra soluzione se non vergognarsi di
            aver appoggiato una tale bestialità.
            Ma c'è gente per tutti i gusti,
            c'è anche chi si vanta della
            svastica, perchè stupirsi di una
            falce e martello..hehehe.... attento però che per la svastica/fascio ti inquisiscono (apologia del partito nazista/fascista), mentre per la falce e martello è difficile si scomponga qualcuno, nonostante i guasti fatti da quell'ideologia malata....
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            In italia basterebbe che i comunisti

            rispondessero apertamente di essere
            fieri di

            essere comunisti argomentando e
            smettessero

            di arretrare mostrando vergogna quando

            vengono additati come tali...

            Beh, il comunismo ha dimostrato sempre e
            comunque di poter solo degenerare in una
            terribile applicazione totalitaria e non
            vedo altra soluzione se non vergognarsi di
            aver appoggiato una tale bestialità.
            Ma c'è gente per tutti i gusti,
            c'è anche chi si vanta della
            svastica, perchè stupirsi di una
            falce e martello..Stupiti no, ma più preoccupati sì.Forse perché i neonazisti sono dei tali mentecatti da essere pericolosi singolarmente o in gruppo per la loro violenza, ma politicamente innocui.In fondo il mentecatto principe del nazismo è stato proprio Hitler che per non voler spartire a metà l'Europa con Stalin, che era ben contento di accontentarsi, ha perso tutto.Ma basta vedere anche i neonazi americani che periodicamente riescono a far incacchiare talmente anche i repubblicani più conservatori da attirarsi addosso azioni repressive sanguinose con la totale approvazione di tutti gli altri americani, da destra a sinistra. E ben gli sta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Cavolo hai ragione... a me pareva di essere in uno Stato governato da un solo uomo che crea leggi per il suo comodo, che si è dato l'immunità parlamentare, che usa il "voto di fiducia" ogni volta che una sua legge rischia di esser messa in discussione. Un uomo che possiede e strumentalizza tutti i mezzi di informazione, monopolizza le televisioni, possiede molte testate giornalistiche, minaccia le altre redazioni,censura personaggi scomodi, depenalizza i propri crimini, continua ad arricchirsi impoverendo il popolo....ma no... non è possibile... mica è comunistacome non è comunista quel americano, che come i suoi predecessori, fa cadere governi a suo piacimento, bombarda e devasta intere nazioni per poi ricostruirle a suo piacimento, mettendoci a capo un governo fantoccio....risucchiandone le risorse.... ma questo è bene, questo è per la democrazia... mica le cose brutte a cui porta il comunismo.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            Cavolo hai ragione... a me pareva di essere
            in uno Stato governato da un solo uomo che
            crea leggi per il suo comodo, che si
            è dato l'immunità
            parlamentare, che usa il "voto di fiducia"
            ogni volta che una sua legge rischia di
            esser messa in discussione.Come facevano Prodi e D'Alema al governo.Un uomo che
            possiede e strumentalizza tutti i mezzi di
            informazione, monopolizza le televisioni,
            possiede molte testate giornalistiche,
            minaccia le altre redazioni,censura
            personaggi scomodi, depenalizza i propri
            crimini, continua ad arricchirsi impoverendo
            il popolo....ma no... non è
            possibile... mica è comunistaMa guarda mi ricorda proprio il comportamento della sinistra al governo.
            come non è comunista quel americano,
            che come i suoi predecessori, fa cadere
            governi a suo piacimento, bombarda e devasta
            intere nazioni per poi ricostruirle a suo
            piacimento, mettendoci a capo un governo
            fantoccio....risucchiandone le risorse....
            ma questo è bene, questo è per
            la democrazia... mica le cose brutte a cui
            porta il comunismo.....Già, meglio un dittatore a vita che una democrazia elettiva. Che pazzi siamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Ma smettila... comunismo è una cosa... dittatura è un altra... il fascismo non mi sembrava molto comunista ma toh guarda il dittatore è spuntato lo stesso....Vero vero prodi e dalema hanno fatto lo stesso... e poi loro ci hanno imposto l'euro ed è per colpa loro che i prezzi sono duplicati....non di chi avrebbe dovuto vigilare sull'andamento dei prezzi durante il vero passaggio... ma si sa che le entrate raddoppiate grazie all'iva su prezzi raddoppiati faceva gola....e poi la sinistra non ha mai abbassato le tasse.....invece berlusconi......venti euro al mese di meno a me e 700 euro in più all'anno alla madre della mia ragazza.... beati noi che abbiamo berlusconi
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Non mi è chiaro il meccanismo secondo il quale indicare il comunismo come qualcosa di nefando venga visto come pro berlusconismo..contento tu..Comunismo e fascismo sono due ideologie strettamente imparentate che nell'applicazione si conformano sempre e comunque come sistemi totalitari. Che tu ti professi comunista o fascista poco cambia, giusto il colore della maglia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            sono leghista.... il verde si intona meglio con i capelli....
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            Ma smettila... comunismo è una
            cosa... dittatura è un altra...Se lo dici tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Appunto... continua a berti di tutto... confondi comunismo con dittatura... e la meni da tutto il giorno.... dividi l'ideologia dalle sue degenerazioni e forse avrai computo un passo evolutivo che ti riavvicinerà all'uomo
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            no, lo sbaglio e credere che siano due cose distinte. ed è uno sbaglio che ha portato e continua a portare morte e sofferenza. il comunismo come ideologia può esistere solo internamente ad un sistema democratico che lo contrappone ad altre posizioni politiche. se è egemonico non può accettare il dialogo, ma organizza scientificamente - leggi totalitariamente - le risorse e le vite dei cittadini. senza cambiare però la natura umana che, peccato, non è adattabile al comunismo perchè continuerà a vivere di passioni come invidia, senso di appartenenza, difesa della famiglia etc
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Mi togli una curiosità... tanto penso che stiamo parlandoci solo io e te in tutto il tread... che cosa voti tu?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Hai ragione, è uno schifo ed infatti voteremo contro vero? Nel frattempo potresti trasferirti in corea del nord ad aspettare che i tempi migliorino. - Scritto da: Anonimo
            Cavolo hai ragione... a me pareva di essere
            in uno Stato governato da un solo uomo che
            crea leggi per il suo comodo, che si
            è dato l'immunità
            parlamentare, che usa il "voto di fiducia"
            ogni volta che una sua legge rischia di
            esser messa in discussione. Un uomo che
            possiede e strumentalizza tutti i mezzi di
            informazione, monopolizza le televisioni,
            possiede molte testate giornalistiche,
            minaccia le altre redazioni,censura
            personaggi scomodi, depenalizza i propri
            crimini, continua ad arricchirsi impoverendo
            il popolo....ma no... non è
            possibile... mica è comunista
            come non è comunista quel americano,
            che come i suoi predecessori, fa cadere
            governi a suo piacimento, bombarda e devasta
            intere nazioni per poi ricostruirle a suo
            piacimento, mettendoci a capo un governo
            fantoccio....risucchiandone le risorse....
            ma questo è bene, questo è per
            la democrazia... mica le cose brutte a cui
            porta il comunismo.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Mentre tu che fai? vai a fare il barbone a NYC sperando di non prenderti una polmonite che poi lo stato più potente del mondo non tirerebbe fuori 2$ per salvarti la vita?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            No, rimango internamente ad una democrazia e cerco di migliorare il sistema per me e per gli altri senjza apellarmi ad ideologie ancora peggiori
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            No, rimango internamente ad una democrazia e
            cerco di migliorare il sistema per me e per
            gli altri senjza apellarmi ad ideologie
            ancora peggioriQuoto e sottoscrivo. La democrazia non è mai perfetta, ma per fortuna gli errori sono più facilmente reversibili.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            wow... profondo.... ma perchè NYC non è democratica?Anzi... gli USA con il loro sisema elettorale che fa votare solo qualcuno non sono i protettori della democrazia tanto da esportarla in tutto il mondo a suon di bombe? Parliamo di cose serie.... non mischiamo le cose come meglio ci pare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            mhm, apprezzo il tuo tentativo di voler relativizzare tutto e quindi far perdere significato a qualsiasi cosa, fa molto postmoderno si. qui nessuno sta dicendo che la democrazia USA sia un sistema perfetto.. no, ha moltissimi difetti. Semplicemente è enormemente migliore di qualsiasi stato che fascismo e comunismo abbiano mai prodotto. Se non sei d'accordo su questo beh, sei adatto ad essere uno squadrista. scegli tu che maglia indossare, il manganello è comunque lo stesso
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            rispondo al tuo giudicare un ideologia per la strumentalizzazione che spesso ne è stata fatta...Certo che preferisco vivere in italia che in cina...Ma un comunismo non estremista mitigato secondo una visione attuale e democratica mi sembra ancora una idea degna di essere analizzata...
          • castigo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            rispondo al tuo giudicare un ideologia per
            la strumentalizzazione che spesso ne
            è stata fatta...
            Certo che preferisco vivere in italia che in
            cina...
            Ma un comunismo non estremista mitigato
            secondo una visione attuale e democratica mi
            sembra ancora una idea degna di essere
            analizzata...già..... dimmi un pò, lo scorso 5 gennaio tu hai appeso la calza vero??mi pare evidente, visto quello che scrivi :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Mah... torna a spostare scatoloni e a sognare di diventare berlusconi.... A lui basta il tuo voto... in cambio userà un po' più di vaselina quando passerà a mettertelo nel...Inutile sprecare parole....
          • castigo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            Mah... torna a spostare scatoloni e a
            sognare di diventare berlusconi.... A lui
            basta il tuo voto... in cambio userà
            un po' più di vaselina quando
            passerà a mettertelo nel...
            Inutile sprecare parole....sogna sogna......
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            Mentre tu che fai? vai a fare il barbone a
            NYC sperando di non prenderti una polmonite
            che poi lo stato più potente del
            mondo non tirerebbe fuori 2$ per salvarti la
            vita?In USA esiste l'assitenza sanitaria gratuita per chi ha redditi nulli o molto modesti. La leggenda che vuole che in America non ti curino se non hai soldi è una bugia propgandata dalla sinistra italiana.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Ah... io mi basavo su E.R.
        • castigo scrive:
          Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
          - Scritto da: Anonimo
          In italia basterebbe che i comunisti
          rispondessero apertamente di essere fieri di
          essere comunisti argomentando e smettessero
          di arretrare mostrando vergogna quando
          vengono additati come tali...e dimmi, consigli la stessa cosa anche ai nazifascisti?? in fondo hanno massacrato gente solo per poco meno di 20 anni, al contrario dei compagni che lo hanno fatto per oltre 70 anni (e in alcuni paesi lo stanno ancora facendo :D )torna sotto il sasso dai, la luce del sole ti fa male e poi scrivi sciocchezze (ad esser generosi).....
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Bh tu magari il "nazifascista" Fini lo hai pure votato....ah no è vero, c'è stato fiuggi....Ma fammi il piacere... torna nella tua bottega sognando di diventare berlusconi....ma la puzza di formaggio non si lava facilmente...
          • castigo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            Bh tu magari il "nazifascista" Fini lo hai
            pure votato....ah no è vero,
            c'è stato fiuggi....hemmmm..... già, invece i tuoi compagni non hanno cambiato nome vero??anche voi avete avuto la vostra "fiuggi".... o ti sei dimenticato pure di questo??anzi, ne avete avute ben tre..... quella dei "democratici" di sinistra (democrazia e sinistra... che bella contraddizione:D ), quella dei "rifondatori" e quella dei "comunisti italiani"....
            Ma fammi il piacere... torna nella tua
            bottega sognando di diventare
            berlusconi....mi spiace per te, il piacere non posso fartelo, anche volendo, sono solo un povero magazziniere..... che al contrario di quello che fai tu, cerca di essere minimamente obiettivo 8)ma la puzza di formaggio non
            si lava facilmente...hehehe.... nemmeno quella dei gulag, e francamente preferisco il formaggio :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            E' questo quello che adoro.... dei magazinieri, operai, poveracci con le pezze al culo che però votano quelli che, da sempre, della loro classe sociale se ne fregano... forse perchè così si sentono ricchi come berlusconi.... mah...poi mi dici che sei obiettivo.... per favore... tra uno scatolone e l'altro... se non hai il cervello troppo fuso dalle canne, cerca di capire quello che pensi... perchè, purtroppo a votare ci puoi andare pure tu....
          • castigo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            E' questo quello che adoro.... dei
            magazinieri, operai, poveracci con le pezze
            al culo che però votano quelli che,
            da sempre, della loro classe sociale se ne
            fregano... forse perchè così
            si sentono ricchi come berlusconi.... mah...è questo che adoro.... dei poveretti che si definiscono comunisti (fa tanto chic :D ) e che etichettano automaticamente chi non la pensa come loro..... e che ovviamente non può che aver votato per il pelatino :D si si, il mondo è bello perchè è vario :)stalin vi definiva "utili idioti", e vedo che la definizione è tutt'ora azzeccata.....
            poi mi dici che sei obiettivo.... per
            favore... tra uno scatolone e l'altro... se
            non hai il cervello troppo fuso dalle canne,
            cerca di capire quello che pensi...io l'ho ben capito, sei tu che mi sembri un tantinino confuso, considerando che continui a fare dei distinguo in una classe nella quale non si riesce più a fare distinzioni tra destra e sinistra.... ma forse tu ADORI essere preso per i fondelli :Dah, a proposito, io un cervello ce l'ho ancora, nonostante le canne (poche) fumate in gioventù..... tu invece devi proprio averlo portato all'ammasso ;)
            perchè, purtroppo a votare ci puoi
            andare pure tu....e meno male, perchè se ci potessi andare soltanto tu, la siberia sarebbe terribilmente vicina 8)P.S. si vede proprio che non hai più argomenti, considerando che la metti sull'insulto..... ma non attacca sai?? :Deri ridicolo nel commento iniziale, lo sei anche adesso anzi, ora pure di più.....==================================Modificato dall'autore il 11/01/2005 17.57.03
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            beh... almeno il pelatino non lo voti... un passo avanti.... forse uno dei suoi cagnolini? Che so...il fascistone che per le tue generalizzazioni non potrebbe altro che portarci a forni crematori e leggi raziali? o il moribondo braveheart della val padana?
          • castigo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            beh... almeno il pelatino non lo voti... un
            passo avanti.... forse uno dei suoi
            cagnolini? Che so...il fascistone che per le
            tue generalizzazioni non potrebbe altro che
            portarci a forni crematori e leggi raziali?
            o il moribondo braveheart della val padana?votare??ma serve ancora a qualcosa??forse a te per sentirti con la coscienza a posto...... sempre che tu sappia cosa vuol dire averla, una coscienza ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            beh... almeno il pelatino non lo voti... un
            passo avanti.... forse uno dei suoi
            cagnolini? Che so...il fascistone che per le
            tue generalizzazioni non potrebbe altro che
            portarci a forni crematori e leggi raziali?
            o il moribondo braveheart della val padana?Bella rassegna!E poi i Mantellini di turno ci vengono a dire che è Berlusconi a tirare sempre fuori paroline magiche per gli avversari politici.Ma guardi qui Mantellini, non trova che "fascistone/fascista/squadrista", che esce dal cilindro della sinistra ogni 2 minuti, non abbia le stesse "misteriose virtù taumaturgiche"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo
            E' questo quello che adoro.... dei
            magazinieri, operai, poveracci con le pezze
            al culo che però...che però sanno almeno che "magazziniere" si scrive con due zeta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            ahahahah ci attacchiamo alle doppie come in seconda elementare? è stata una svista dovuta ad una tastiera un po' farlocca.... ma se ti ha migliorato la giornata, beh son contento di aver reso più tollerabile il peso della tua esistenza
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            Ahi ragione le dopie e l'orto grafia non sono ipotanti in un dialogo dove ti pre senti solo con lo scrito, per esempio "falo" e "fallo" sono la stesa cosa.Tuti sbaliamo quando scriviamo, am se vuoi puoi coregere prima di metere il maus su "invia".
      • Anonimo scrive:
        Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
        - Scritto da: Anonimo
        Citare Chomsky ti fa onore. Peraltro
        quest'ultimo si è distinto per
        importanti dichiarazioni anti-Bush che,
        giungendo da personalità di tale
        calibro, fanno se non altro pensare.

        Ho un timore: che questo pulsante sia attivo
        già anche in Italia, e che qualcuno
        lo stia già premendo con una certa
        costanza in attesa che funzioni del tutto.
        Ma non siamo su un forum di politica,
        rimaniamo nell'IT. Facciamo finta che i due
        argomenti non si tocchino a vicenda...E' il minimo che potesse succedere dopo decenni che in Italia i comunisti hanno dato dei fascisti a chiunque la pensasse diversamente da loro, quando proprio era impossibile dare del fascista a qualcuno lo tacciavano di golpismo o p2ismo, ne sapeva qualcosa Edgardo Sogno a cui hanno rinfacciato un golpe mai tentato anche anni dopo l'assoluzione.Ma anche al Berlusca gente come Travaglio continua a rinfacciare cose per cui è stato assolto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand

          E' il minimo che potesse succedere dopo
          decenni che in Italia i comunisti hanno dato
          dei fascisti a chiunque la pensasse
          diversamente da loro, quando proprio era
          impossibile dare del fascista a qualcuno lo
          tacciavano di golpismo o p2ismo,vero, purtroppo !
          ne sapeva
          qualcosa Edgardo Sogno a cui hanno
          rinfacciato un golpe mai tentato anche anni
          dopo l'assoluzione.
          Ma anche al Berlusca gente come Travaglio
          continua a rinfacciare cose per cui è
          stato assolto.meno vero, prima di tutto travaglio è un liberista (però vero, non liberista per se e dirigista per gli altri) formato alla scuola di montanelli, poi le assoluzioni in parte sono insufficenza di prove, prescrizione, leggi che depennano il reato fatte dall'imputato ...per edgardo sogno pensa al MAR e ai suoi più stretti collaboratori (affiliati a logge e fondatori di movimenti come ordine nero e collaboratori di golpe ecc) e non ti sembrerà strano pensare che ne sia l'ideologo
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo

            E' il minimo che potesse succedere dopo

            decenni che in Italia i comunisti hanno
            dato

            dei fascisti a chiunque la pensasse

            diversamente da loro, quando proprio era

            impossibile dare del fascista a
            qualcuno lo

            tacciavano di golpismo o p2ismo,

            vero, purtroppo !


            ne sapeva

            qualcosa Edgardo Sogno a cui hanno

            rinfacciato un golpe mai tentato anche
            anni

            dopo l'assoluzione.

            Ma anche al Berlusca gente come
            Travaglio

            continua a rinfacciare cose per cui
            è

            stato assolto.

            meno vero, prima di tutto travaglio è
            un liberista (però vero, non
            liberista per se e dirigista per gli altri)
            formato alla scuola di montanelli, poi le
            assoluzioni in parte sono insufficenza di
            prove, prescrizione, leggi che depennano il
            reato fatte dall'imputato ...

            per edgardo sogno pensa al MAR e ai suoi
            più stretti collaboratori (affiliati
            a logge e fondatori di movimenti come ordine
            nero e collaboratori di golpe ecc) e non ti
            sembrerà strano pensare che ne sia
            l'ideologo
            Ma visto che i comunisti si riempiono sempre la bocca di "rispettiamo l'operato dei giudici", dovrebbero considerare innocente chi è stato assolto, invece per Sogno e il Nano fanno eccezione.Ma allora facciamola anche per Burlando, per me è colpevole anche dopo l'assoluzione, un sindaco ingegnere non può non accorgersi che stanno facendo un sottopasso troppo basso per il passaggio degli autobus e che nel farlo stanno anche tagliando le condotte di drenaggio del centro storico garantendone l'allagamento a ogni temporale.E un sindaco anche con la sola quinta elementare, ma un po' di buon senso, avrebbe usato tutti i suoi poteri per garantire il termine dei lavori più importanti in tempo per le Colombiane, invece di farci scippare tutte le opportunità migliori da Siviglia.(Ho fatto l'esempio di Burlando a me più vicino geograficamente, ma potrei citare anche il famoso "teorema" che i segretari di partito non potevano non sapere delle tangenti incassate dalle loro tesorerie, rinfacciato in tribunale a tutti i partiti tranne uno).
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand

            Ma visto che i comunisti si riempiono sempre
            la bocca di "rispettiamo l'operato dei
            giudici", dovrebbero considerare innocente
            chi è stato assolto, invece per Sogno
            e il Nano fanno eccezione.a me sembra che pur criticando anche aspramente le sentenze la sx italiana le rispetti (sofri, l'assoluzione per malore attivo che borrelli dette a calbresi, le assoluzioni per amianto e pvc) e non si faccia decine di leggi ad hocné vada a sconfessare i giudici e pm su tutti i mediala responsabilità politica anche per gli assolti è un'altra cosa e fanno bene a contestargliela nella sede opportuna
            [...] ma potrei
            citare anche il famoso "teorema" che i
            segretari di partito non potevano non sapere
            delle tangenti incassate dalle loro
            tesorerie, rinfacciato in tribunale a tutti
            i partiti tranne unouffa ! sai che il maggior periodo di detenzione preventiva di mani pulite e' stato dato a uno del PCI ?anche tra gente tutta ugualmente ladra c'è chi ha dignità e pudore e chi ruba con l'arroganza dell'impunità e poi quando i collaboratori vuotano il sacco e le prove seminate in giro con noncuranza pesano come macigni grida al complotto, ma la legge deve considerare proprio le prove e le testimonianze e chi non ne lascia in giro la fa franca se invece vuoi parlare delle responsabilità politiche della sx (alcuni anche mafiosi) mi trovi d'accordocome pure, per restare nel thread informatico anche se non nel topic [connnotare politicamente scelte tecnico-gestionali per screditarle], la scarsa opposizione a legge urbani, diritti d'autore, brevetti europei e il tuffo a pesce nella trappola MS dell' allora ministro all'istruzione DS
          • doppiaemme scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritt, l'assoluzione per malore
            attivo che borrelli dette a calbresi, leGuarda che la sentenza su Pinelli che salvò Calabresi era di quell'altro pericoloso sovversivo che risponde al nome di D?Ambrosio ...Ma d'altra parte il Nano ha avuto il coraggio di dare della toga rossa pure a Baltasar Garzon (quello che ha fatto chiudere Batasuna ...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: doppiaemme

            - Scritt, l'assoluzione per malore

            attivo che borrelli dette a calbresi, le
            Guarda che la sentenza su Pinelli che
            salvò Calabresi era di quell'altro
            pericoloso sovversivo che risponde al nome
            di D?Ambrosio ...
            Ma d'altra parte il Nano ha avuto il
            coraggio di dare della toga rossa pure a
            Baltasar Garzon (quello che ha fatto
            chiudere Batasuna ...)Il separatismo basco è stato combattuto con eguale decisione e abbondanza di colpi bassi da ogni governo spagnolo, che fosse di destra o di sinistra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo[...]
            assoluzioni per amianto e pvc) e non si
            faccia decine di leggi ad hocBeh, sono in parte d'accordo, preferirei leggi chiare che impediscano all'accusa voli pindarici e teoremi che si reggono l'un l'altro anziché poggiare su prove oggettive e che obblighino comunque l'accusa in qualsiasi processo ad avere più fair play con la difesa.Di fatto però, se non si sfoltisce l'enorme massa di processi arretrati con l'abbreviamento della prescrizione, rischia di andarne a monte un numero maggiore per il collasso del sistema.A me starebbe bene che per i reati non violenti abbreviassero la pena non solo a chi accetta riti abbreviati ma anche accettando i lavori forzati al posto della semplice detenzione, che so, un giorno a spurgare fogne potrebbe contare come tre di galera, uno a zappare come due, uno in miniera come quattro, in base alla durezza del lavoro: si risanerebbe la situazione delle patrie galere e si eviterebbe l'ozio che rende la detenzione peggiorativa anziché correttiva.
            né vada a sconfessare i giudici e pm
            su tutti i mediaMa lo hanno sputtanato anche nel mezzo di riunioni all'estero con altri governanti con accuse da cui poi è stato assolto, dovrebbe ringraziarli?Non mi sembra che contesti tutti i giudici e pm, ma solo e sempre gli stessi, che a loro volta non si risparmiano nei suoi confronti uscite al limite dell'ingiuria nelle requisitorie, specie la Boccassini. Di Pietro non lo considero, è riuscito a screditarsi benissimo da solo, misera fine dopo gli inizi rampanti (e guarda caso le tegole in testa gli sono arrivate proprio dai suoi colleghi quando ha cercato di indagare a fondo su un certo partito, come è successo a Nordio e Cordova)

            la responsabilità politica anche per
            gli assolti è un'altra cosa e fanno
            bene a contestargliela nella sede opportunaAnche qui però comunisti ed ex sono strabici, col cavolo che ammettono responsabilità politiche quando gli accusati sono loro, i post comunisti incolpano i "compagni che sbagliavano" escludendosi ovviamente dalla categoria, i veterocomunisti nostalgici come Cossutta negano qualsiasi colpa tout-court.


            [...] ma potrei

            citare anche il famoso "teorema" che i

            segretari di partito non potevano non
            sapere

            delle tangenti incassate dalle loro

            tesorerie, rinfacciato in tribunale a
            tutti

            i partiti tranne uno

            uffa ! sai che il maggior periodo di
            detenzione preventiva di mani pulite e'
            stato dato a uno del PCI ?
            Forse perché rifiutandosi di fare i nomi dei "livelli superiori" si precludeva attenuanti e sconti di pena?Non so se alludi al "compagno G", ma lui è stato una tomba, saldo nell'assurda frottola che le tangenti le davano a lui, non si sa bene in cambio di cosa.A me più che dignità sembra omertà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            -
            Beh, sono in parte d'accordo, preferirei
            leggi chiare che impediscano all'accusa voli
            pindarici e teoremi che si reggono l'un
            l'altro anziché poggiare su prove
            oggettive e che obblighino comunque l'accusa
            in qualsiasi processo ad avere più
            fair play con la difesa.ok,ma per par condicio eviterei anche leggi ad personam grazie alle quali (es:falso in bilancio) c'e' chi e' sfuggito a condanna con prove CERTE
          • castigo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
            - Scritto da: Anonimo

            E' il minimo che potesse succedere dopo

            decenni che in Italia i comunisti hanno
            dato

            dei fascisti a chiunque la pensasse

            diversamente da loro, quando proprio era

            impossibile dare del fascista a
            qualcuno lo

            tacciavano di golpismo o p2ismo,

            vero, purtroppo !


            ne sapeva

            qualcosa Edgardo Sogno a cui hanno

            rinfacciato un golpe mai tentato anche
            anni

            dopo l'assoluzione.

            Ma anche al Berlusca gente come
            Travaglio

            continua a rinfacciare cose per cui
            è

            stato assolto.

            meno vero, prima di tutto travaglio è
            un liberista (però vero, non
            liberista per se e dirigista per gli altri)
            formato alla scuola di montanelli, poi le
            assoluzioni in parte sono insufficenza di
            prove, prescrizione, leggi che depennano il
            reato fatte dall'imputato ...

            per edgardo sogno pensa al MAR e ai suoi
            più stretti collaboratori (affiliati
            a logge e fondatori di movimenti come ordine
            nero e collaboratori di golpe ecc) e non ti
            sembrerà strano pensare che ne sia
            l'ideologohemmmm..... scusa, per caso non è lo stesso Edgardo Sogno che si infiltrò, travestito da SS, nel loro QG di Milano per liberare dei partigiani??non è lo stesso Edgardo Sogno medaglia d'oro della resistenza ai nazifascisti??perchè se è lo stesso mi pare ci sia una leggerissima contraddizione tra l'accusa di essere golpista e fascista e i due fatti di cui sopra.....ma forse mi sbaglio e i compagni danno davvero tutte le risposte giuste......
          • Anonimo scrive:
            Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand


            per edgardo sogno pensa al MAR e ai suoi

            più stretti collaboratori
            (affiliati

            a logge e fondatori di movimenti come
            ordine

            nero e collaboratori di golpe ecc) e
            non ti

            sembrerà strano pensare che ne
            sia

            l'ideologo

            hemmmm..... scusa, per caso non è lo
            stesso Edgardo Sogno che si infiltrò,
            travestito da SS, nel loro QG di Milano per
            liberare dei partigiani??
            non è lo stesso Edgardo Sogno
            medaglia d'oro della resistenza ai
            nazifascisti??
            perchè se è lo stesso mi pare
            ci sia una leggerissima contraddizione tra
            l'accusa di essere golpista e fascista e i
            due fatti di cui sopra.....
            ma forse mi sbaglio e i compagni danno
            davvero tutte le risposte giuste......il comportamento successivo da adito a qualche sospetto, nessuno lo voleva al rogo ma non stupiamoci se si vuole in quarantena e non incensatoinoltre alcuni partigiani poi sono diventati alfieri di un oltranzismo atlantico che usava estremisti (spesso di sinistra) per golpe più morbidi, per cui non ci vedo contraddizioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand

      Gates,
      dando dei "comunisti" a coloro che la
      pensano diversamente da lui non fa altro che
      premere un bottone già costruito
      nella testa degli americani (e di molta
      altra gente). E questo Gates lo sa
      benissimo.

      Non e' un mio pensiero originale, e' stato
      analizzato a fondo nella "Fabbrica del
      consenso" di Chomsky.

      Ciao
      Fammi capire: prima dici che gli americani (e non solo) sono tutti degli ebeti con i pulsanti in testa, e poi confessi impunemente di aver "comprato" il tuo pensiero da Chomsky? Pensi davvero che l'"ipse dixit" riesca ad impressionare qualcuno? Purtroppo siamo davanti ad un altro fulgido esempio di persona che ha letto molto ma non ha capito niente. Senza offesa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand
        Purtroppo siamo davanti ad un
        altro fulgido esempio di persona che ha
        letto molto ma non ha capito niente. Senza
        offesa. Non c'era bisogno di presentarti... era già chiarissimo leggendoti
        • Anonimo scrive:
          Re: Nota: in USA "comunisti" è propagand

          Non c'era bisogno di presentarti... era
          già chiarissimo leggendotiSei capace a leggere! Benissimo! Quando imparerai a scirvere?
  • Anonimo scrive:
    Tesi confermata per l'ennesima volta
    Appena parli male dei bolscevichi a Punto-Informatico succede quasi una rivolta.Finora pensavo che il problema fosse perloppiù dell'utenza, ma mi sbagliavo...
  • Anonimo scrive:
    Che c'è di male in "comunista!"
    Che c'è di male in "comunista!". Sono persone come tutti, mica assassini come Stalin. Stalin non era veramente comunista, era solo comunista. Ora anche il significato del termine è cambiato e non fa più pensare alle persone morte di freddo e fatica nei campi di lavori in Siberia o alle indagini politiche contro i nemici del partito con tanti bei morti presi a pugni nelle prigioni russe per confessare delitti inesistenti, oppure non pensiamo certo ai morti ammazzati da Pol Pot (ma chi vuoi che pensi oggi giorno alle montagne di teschi, si sa che erano di gesso), o alla gente affamata dal ricchissimo capo in Nord Korea. Sappiamo che il grande capo nord coreano Kim Jong-il ha in realtà un cuore d'oro e ha collettivizzato l'agricoltura causando una delle più grandi carestie del paese e si è privatizzato le miniere di argento per il bene e la libertà di tutti. Non pensiamo affatto al paradiso tropicale di Castro, dove ogni voce libera ha spazio, non importa chi sia o cosa dica, tutti possono esprimersi e votare, ma non vogliono, amano Castro.Oggi i comunisti sono diversi, davvero di-ver-si! In Italia per esempio sono dei paladini delle libertà. Non solo, sono anche i più acculturati, sono quelli che sono veramente in grado di decidere, perché sono talmente acculturati che sanno tutto di storia, di geografia, di economica, di società. Quindi per gli Italiani, "comunista" è un bel complimento, una cosa di cui essere fieri. Ed è giusto di essere fieri di sentirsi comunista, penso che chiunque abbia amici così importanti, saggi e giusti come Stalin, Pol Pot, Castro, Mao, dovrebbe camminare a testa alta.Anzi sono certo che solo dei pazzi in Italia non voterebbero per i comunisti, visti i luminosi esempi di democrazia parlamentare che i suddetti capi di stato hanno generosamente instaurato nei loro paesi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"

      Che c'è di male in "comunista!". Come sarebbe a dire "Che c'è di male in "comunista!"???E' la Costituzione Italiana???Cito, testualmente:Costituzione Italiana-Disposizioni Transitorie e FInaleXII (12, per coloro che non leggono i Numeri di Roma Ladrona)È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito... fascista???. ...scusate, era fascista, ricordavo male... ero sicuro che ci fosse scritto... "comunista"...allora quest'altra!!!Ancora dalle "Disposizioni Transitorie e Finali" della Costituzione Italiana:III (3, per coloro che non leggono i Numeri di Roma Ladrona)Per la prima composizione del Senato della Repubblica sono nominati senatori, con decreto del Presidente della Repubblica, i deputati dell?Assemblea Costituente che posseggono i requisiti di legge per essere senatori e che: hanno scontato la pena della reclusione non inferiore a cinque anni in seguito a condanna del tribunale speciale ... fascista per la difesa dello Stato. ... azz... ah no... scusate... anche qui dice... fascista... ricordavo male... (qui ci dev'essere un complotto, ero sicuro che ci fosse scritto ..."comunista"...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        - Scritto da: Anonimo

        Che c'è di male in "comunista!".

        Come sarebbe a dire "Che c'è di male
        in "comunista!"???

        E' la Costituzione Italiana???

        Cito, testualmente:
        Costituzione Italiana-
        Disposizioni Transitorie e FInale
        XII (12, per coloro che non leggono i Numeri
        di Roma Ladrona)
        è vietata la riorganizzazione, sotto
        qualsiasi forma, del disciolto partito...
        fascista???.
        ...scusate, era fascista, ricordavo male...
        ero sicuro che ci fosse scritto...
        "comunista"...

        allora quest'altra!!!

        Ancora dalle "Disposizioni Transitorie e
        Finali" della Costituzione Italiana:

        III (3, per coloro che non leggono i Numeri
        di Roma Ladrona)

        Per la prima composizione del Senato della
        Repubblica sono nominati senatori, con
        decreto del Presidente della Repubblica, i
        deputati dell?Assemblea Costituente che
        posseggono i requisiti di legge per essere
        senatori e che:

        hanno scontato la pena della reclusione non
        inferiore a cinque anni in seguito a
        condanna del tribunale speciale ... fascista
        per la difesa dello Stato. ... azz... ah
        no... scusate... anche qui dice...
        fascista... ricordavo male... (qui ci
        dev'essere un complotto, ero sicuro che ci
        fosse scritto ..."comunista"...)Il fascismo ha avuto dalla storia quello che si meritava e la Costituzione lo evidenzia. Il comunismo invece riceve ciò che si merita ad ogni elezione.
        • ammatwain scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"

          Il fascismo ha avuto dalla storia quello che
          si meritava e la Costituzione lo evidenzia.
          Il comunismo invece riceve ciò che si
          merita ad ogni elezione.E gli italiani ricevonocio' che si meritanoad ogni spoglio elettorale
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: ammatwain

            Il fascismo ha avuto dalla storia
            quello che

            si meritava e la Costituzione lo
            evidenzia.

            Il comunismo invece riceve ciò
            che si

            merita ad ogni elezione.

            E gli italiani ricevono
            cio' che si meritano
            ad ogni spoglio elettoraleUn capo dello stato democraticamente eletto.
          • ammatwain scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"


            E gli italiani ricevono

            cio' che si meritano

            ad ogni spoglio elettorale

            Un capo dello stato democraticamente eletto.E io che ho detto?Anzi, credo anche che saràdemocraticamente ri-eletto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"

      Stalin, Pol Pot, Castro, MaoNon sai altro che attaccarti alla storia... (come tutti gli stolti di centro-destra)L'attualità è ben diversa ! (Bush, Berlusconi, Blair, Aznar, ...)Ma dopotutto hai ragione, dalle elezioni vien fuori sempre quello che vi meritate !
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        - Scritto da: Anonimo

        Stalin, Pol Pot, Castro, Mao

        Non sai altro che attaccarti alla storia...Gia'.. che vuoi che ci insegni la storia...
        (come tutti gli stolti di centro-destra)
        L'attualità è ben diversa !Gia', nella attualità abbia Castro e Kim Jong Il. Non sono mica già passato. E poi parli di stolti.
        (Bush, Berlusconi, Blair, Aznar, ...)Guarda caso, capi di stato eletti in paesi democratici a differenza dei dittatori comunisti. Esempi migliori non ne hai?
        Ma dopotutto hai ragione, dalle elezioni
        vien fuori sempre quello che vi meritate !E' vero, i comunisti perdono.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"




          (Bush, Berlusconi, Blair, Aznar, ...)

          Guarda caso, capi di stato eletti in paesi
          democratici a differenza dei dittatori
          comunisti. Esempi migliori non ne hai?


          Ma dopotutto hai ragione, dalle elezioni

          vien fuori sempre quello che vi
          meritate !

          E' vero, i comunisti perdono.
          Più che patetico fa cascare le braccia sentir definire comunisti tutti quelli che non la pensano come te, lo faceva anche hitler lo sai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo
            Più che patetico fa cascare le
            braccia sentir definire comunisti tutti
            quelli che non la pensano come te, lo faceva
            anche hitler lo sai?Hai ragione, non l'avevo notato :-) , sembra di parlare con il fedele Fede.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo







            (Bush, Berlusconi, Blair, Aznar,
            ...)



            Guarda caso, capi di stato eletti in
            paesi

            democratici a differenza dei dittatori

            comunisti. Esempi migliori non ne hai?




            Ma dopotutto hai ragione, dalle
            elezioni


            vien fuori sempre quello che vi

            meritate !



            E' vero, i comunisti perdono.


            Più che patetico fa cascare le
            braccia sentir definire comunisti tutti
            quelli che non la pensano come teTutti chi? Perché ho scritto che Castro, Stalin, Mao, Pol Pot e Kim Sung Il sono comunisti? E' falso?
            lo faceva
            anche hitler lo sai?Quindi mi stai dicendo in maniera nemmeno elegante che sono nazista. Perché ho scritto che ho scritto che Castro, Stalin, Mao, Pol Pot e Kim Sung Il sono comunisti? Tutto qui? Wow, che persona moderata che sei. Meno male che sarei io quello che si comporta come Hitler.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi mi stai dicendo in maniera nemmeno
            elegante che sono nazista. Perché ho
            scritto che ho scritto che Castro, Stalin,
            Mao, Pol Pot e Kim Sung Il sono comunisti?
            Tutto qui? Wow, che persona moderata che
            sei. Meno male che sarei io quello che si
            comporta come Hitler.Veramente a me ricordi di piu' Emilio Fede.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"


            Tutti chi? Perché ho scritto che
            Castro, Stalin, Mao, Pol Pot e Kim Sung Il
            sono comunisti? E' falso?


            lo faceva

            anche hitler lo sai?

            Quindi mi stai dicendo in maniera nemmeno
            elegante che sono nazista. Perché ho
            scritto che ho scritto che Castro, Stalin,
            Mao, Pol Pot e Kim Sung Il sono comunisti?
            Tutto qui? Wow, che persona moderata che
            sei. Meno male che sarei io quello che si
            comporta come Hitler.ribadisco, stai definendo con il termine comunista, di cui non conosci nemmeno il significato, tutti coloro che non sono d'accordo con i grandi monopoli, la prevalenza delle multinazionali e la tutela dei privilegi: se avrai la pazienza di interessarti un po' scoprirai che nella chiesa stessa ci sono molti..comunisti e se conoscerai qualcuno di destra..quella seria, ne scoprirai altrettanti e quindi..patetico da cascar le braccia
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo




            Tutti chi? Perché ho scritto che

            Castro, Stalin, Mao, Pol Pot e Kim Sung
            Il

            sono comunisti? E' falso?




            lo faceva


            anche hitler lo sai?



            Quindi mi stai dicendo in maniera
            nemmeno

            elegante che sono nazista.
            Perché ho

            scritto che ho scritto che Castro,
            Stalin,

            Mao, Pol Pot e Kim Sung Il sono
            comunisti?

            Tutto qui? Wow, che persona moderata
            che

            sei. Meno male che sarei io quello che
            si

            comporta come Hitler.

            ribadisco, stai definendo con il termine
            comunista, di cui non conosci nemmeno il
            significato,Attendiamo lumi da una pesona che si mostra così colta come te.
            tutti coloro che non sono
            d'accordo con i grandi monopoli, la
            prevalenza delle multinazionali e la tutela
            dei privilegi:Io sto definendo comunista Castro, Stalin, Mao, Pol Pot e Kim Sung Il. Non ho scirtto di altri. Non ti inventare, sennò ci fai la figura dell'allucinato.
            se avrai la pazienza di
            interessarti un po' scoprirai che nella
            chiesa stessa ci sono molti..comunisti e se
            conoscerai qualcuno di destra..quella seria,
            ne scoprirai altrettanti e quindi..patetico
            da cascar le bracciaGrazie, se non ci fossi tu...
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"
          Mitico!! Sei un grande!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        Be se metti sullo stesso piano stalin,mao,castro con berlusconi, bush e blair allora sei te lo stolto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"
      Tutto bello e tutto vero. Ma fai un po'di ricerche con queste chiave:"pol pot" usaBuon divertimento (ti risparmio le altre porcherie tipo operazione Condor ... perché dovresti conoscerle).Chiderei con un bel W Alberto Gonzales! (e questo è il presente non il 38 o il 53!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        - Scritto da: Anonimo
        Tutto bello e tutto vero. Ma fai un po'di
        ricerche con queste chiave:

        "pol pot" usa

        Buon divertimento (ti risparmio le altre
        porcherie tipo operazione Condor ...
        perché dovresti conoscerle).
        Chiderei con un bel
        W Alberto Gonzales! (e questo è il
        presente non il 38 o il 53!)Tu stai dicendo "Si il comunismo è male, ma ci sono anche altri mali". Non credo che questo tolga una briciola di colpa al comunismo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"
          - Scritto da: Anonimo
          Tu stai dicendo "Si il comunismo è
          male, ma ci sono anche altri mali". Non
          credo che questo tolga una briciola di colpa
          al comunismo.Non credo neppure che questo abbia qualche attinenza con le cazzate di Bill Gates.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: YureW

            - Scritto da: Anonimo


            Tu stai dicendo "Si il comunismo
            è

            male, ma ci sono anche altri mali". Non

            credo che questo tolga una briciola di
            colpa

            al comunismo.

            Non credo neppure che questo abbia qualche
            attinenza con le cazzate di Bill Gates.Per questo esiste un moderatore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo
            Per questo esiste un moderatore.Per questo esiste anche la mia opinione di utente, che ha il diritto di dire "per me stai parlando a vanvera", proprio come un altro utente ha il diritto di parlare di colpe del comunismo commentando una sparata di Gates.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: YureW

            - Scritto da: Anonimo


            Per questo esiste un moderatore.

            Per questo esiste anche la mia opinione di
            utente, che ha il diritto di dire "per mePerché trovi necessario puntualizzare? Chi ti stava contestando questo diritto?
    • Sandino scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"
      - Scritto da: Anonimo
      Che c'è di male in "comunista!". Sono
      persone come tutti, mica assassini come
      Stalin. Stalin non era veramente comunista,
      era solo comunistastalin non era comunista! non sto a spiegare le motivazioniper non fare un trattato sul Marxismo Lninismo
      , oppure non pensiamo
      certo ai morti ammazzati da Pol Pot (ma chi
      vuoi che pensi oggi giorno alle montagne di
      teschi, si sa che erano di gesso), Pol Pot il criminale appoggiato da USA e dai fascisti indonesiani abbattuto dal Vietnam di Ho Chi Min
      o alla
      gente affamata dal ricchissimo capo in Nord
      Korea. Sappiamo che il grande capo nord
      coreano Kim Jong-il ha in realtà un
      cuore d'oro e ha collettivizzato
      l'agricoltura causando una delle più
      grandi carestie del paese e si è
      privatizzato le miniere di argento per il
      bene e la libertà di tutti. vedi commento su Stalin
      Non
      pensiamo affatto al paradiso tropicale di
      Castro, dove ogni voce libera ha spazio, non
      importa chi sia o cosa dica, tutti possono
      esprimersi e votare, ma non vogliono, amano
      Castro.castro con tutti i suoi errori ha fatto uscire cuba dalla fame e dall'analfabetismo...
      Oggi i comunisti sono diversi, davvero
      di-ver-si! In Italia per esempio sono dei
      paladini delle libertà. lo sono sul serio ..dai tempi di secchia e bordiga
      Non solo,
      sono anche i più acculturati, sono
      quelli che sono veramente in grado di
      decidere, perché sono talmente
      acculturati che sanno tutto di storia, di
      geografia, di economica, di società.un comunista conosce l'importanza dello studio e anche quando non puo andare a scuola studiaa differenza di quelli possono andare a scuola e magari si laureano anche ma...rivendicano vantandose che a loro la cultura non interessa
      Quindi per gli Italiani, "comunista"
      è un bel complimento, una cosa di cui
      essere fieri. CERTO! Fiero di essere comunista come Lenin, il Che, Lumumba, Gemano Nicolini,Trozky, la Comandante Tania, Daniel Ortega,Gramsci veramente fiero
      Ed è giusto di essere
      fieri di sentirsi comunista, penso che
      chiunque abbia amici così importanti,
      saggi e giusti come Stalin, Pol Pot, Castro,
      Mao, polpot e stalin non sono tra i miei amici.. e gli errori/orrori di Mao e Castro li denuncio io per primo
      dovrebbe camminare a testa alta.
      Anzi sono certo che solo dei pazzi in Italia
      non voterebbero per i comunisti, visti i
      luminosi esempi di democrazia parlamentare
      che i suddetti capi di stato hanno
      generosamente instaurato nei loro paesi.purtroppo dove i comunisti hanno messo una democrazia parlamentare...sono arrivati i carri armati, i terroristi, i golpisti, il sabotaggio industriale e agricolo...(a volte fascista,a volte Gringo, a volte Sovietico a volte combinato) in Spagna e in Cile , in Indonesia e Iran , in Irak e Nicaragua, in Bolivia e Guatemala, nell'ex Congo Belga e in Algeria... senza dimenticare la Grecia o l'Egitto
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        - Scritto da: Sandino

        - Scritto da: Anonimo

        Che c'è di male in "comunista!".
        Sono

        persone come tutti, mica assassini come

        Stalin. Stalin non era veramente
        comunista,

        era solo comunista

        stalin non era comunista! non sto a spiegare
        le motivazioni
        per non fare un trattato sul Marxismo
        LninismoE' vero non era comunista!

        , oppure non pensiamo

        certo ai morti ammazzati da Pol Pot (ma
        chi

        vuoi che pensi oggi giorno alle
        montagne di

        teschi, si sa che erano di gesso),
        Pol Pot il criminale appoggiato da USA e dai
        fascisti indonesiani abbattuto dal Vietnam
        di Ho Chi MinNoto dittatore comunista, anche lui non è comunista! Ne siamo convinti!!

        o alla

        gente affamata dal ricchissimo capo in
        Nord

        Korea. Sappiamo che il grande capo nord

        coreano Kim Jong-il ha in realtà
        un

        cuore d'oro e ha collettivizzato

        l'agricoltura causando una delle
        più

        grandi carestie del paese e si è

        privatizzato le miniere di argento per
        il

        bene e la libertà di tutti.
        vedi commento su StalinHai ragione! Neanche Kim Jong-il è comunista!!Grazie!!!!

        Non

        pensiamo affatto al paradiso tropicale
        di

        Castro, dove ogni voce libera ha
        spazio, non

        importa chi sia o cosa dica, tutti
        possono

        esprimersi e votare, ma non vogliono,
        amano

        Castro.
        castro con tutti i suoi errori ha fatto
        uscire cuba dalla fame e
        dall'analfabetismo...Quindi forse Castro quindi è comunista, ma per dio! E' un comunista buono!! Infatti come scritto, tutti lo amano!

        Oggi i comunisti sono diversi, davvero

        di-ver-si! In Italia per esempio sono
        dei

        paladini delle libertà.
        lo sono sul serio ..dai tempi di secchia e
        bordigaNe siamo convinti!

        Non solo,

        sono anche i più acculturati,
        sono

        quelli che sono veramente in grado di

        decidere, perché sono talmente

        acculturati che sanno tutto di storia,
        di

        geografia, di economica, di
        società.
        un comunista conosce l'importanza dello
        studio
        e anche quando non puo andare a scuola studia
        a differenza di quelli possono andare a
        scuola e magari si laureano anche
        ma...rivendicano vantandose che a loro la
        cultura non interessaVisto? I comunisti sono i migliori in cultura, semplicemente imbattibili.

        Quindi per gli Italiani, "comunista"

        è un bel complimento, una cosa
        di cui

        essere fieri.
        CERTO! Fiero di essere comunista come Lenin,
        il Che, Lumumba, Gemano Nicolini,Trozky, la
        Comandante Tania, Daniel Ortega,Gramsci
        veramente fieroNon servono commenti.

        Ed è giusto di essere

        fieri di sentirsi comunista, penso che

        chiunque abbia amici così
        importanti,

        saggi e giusti come Stalin, Pol Pot,
        Castro,

        Mao,
        polpot e stalin non sono tra i miei amici..
        e gli errori/orrori di Mao e Castro li
        denuncio io per primoLo dice chi ha appena detto di sentirsi fiero di essere comunista. Visto? In Italia sono comunisti diversi! Sono fatti in modo che quando si associa la parola "comunismo" a Stalin, si dissociano, non dal comunismo, che amano troppo, ma da quello che considerano un estremismo totalitarista.Quindi i cattivi non sono mai comunisti.

        dovrebbe camminare a testa alta.

        Anzi sono certo che solo dei pazzi in
        Italia

        non voterebbero per i comunisti, visti i

        luminosi esempi di democrazia
        parlamentare

        che i suddetti capi di stato hanno

        generosamente instaurato nei loro paesi.
        purtroppo dove i comunisti hanno messo una
        democrazia parlamentare...sono arrivati i
        carri armati, i terroristi, i golpisti, il
        sabotaggio industriale e agricolo...(a volte
        fascista,a volte Gringo, a volte Sovietico a
        volte combinato) in Spagna e in Cile , in
        Indonesia e Iran , in Irak e Nicaragua, in
        Bolivia e Guatemala, nell'ex Congo Belga e
        in Algeria... senza dimenticare la Grecia o
        l'EgittoQuindi qui si dimostra che il comunismo non è irrealizzabile, è che non glielo lasciano fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        - Scritto da: Sandino

        stalin non era comunista! non sto a spiegare
        le motivazioni
        per non fare un trattato sul Marxismo
        Lninismonon c'è bisogno di nessun trattato, c'è una cosa molto chiara: in un parlamento comunista non è ammessa opposizione se non comunista. Questo basta!
        Pol Pot il criminale appoggiato da USA e dai
        fascisti indonesiani abbattuto dal Vietnam
        di Ho Chi MinBravo, proprio lui. Bello il comunismo, eh?

        Korea. Sappiamo che il grande capo nord

        coreano Kim Jong-il ha in realtà
        vedi commento su Stalinvedi commento su Pol Pot
        castro con tutti i suoi errori ha fatto
        uscire cuba dalla fame e
        dall'analfabetismo...Anche Mussolini con l'Italia. Però Mussolini non condannava a morte le persone ogni stromir di fronda, Castro ha fatto una vera e propria strage. A proposito, ma voi comunisti che fate tanta cagnara quando in USA viene attuata un'esecuzione, come mai non dite niente quando a Cuba o in Cina mandano a morte qualcuno? Sicuramente perché lì ce ne sono troppi e si passerebbe il tempo in piazza!
        un comunista conosce l'importanza dello
        studio si, infatti si vede cosa ha prodotto il '68: all'università arriva gente che parla quasi solo dialetto, ignoranti come capre su cose basilari. Vieni a Bologna a vedere quanto studiano al DAMS o a lettere. E quanto sono esigenti i docenti (non certo fascisti) di quelle facoltà. Quei docenti hanno tanta dignità che riescono a mandare fuori dei laureati che non riescono a comunicare decentemente neanche un proprio pensiero.In cultura siamo i penultimi in Europa davanti solo al Portogallo, non so se ti sei informato. E' questa l'amore per la cultura dei comunisti? Cultura posticcia, approssimativa e superficiale: questa si che la trovi!
        e anche quando non puo andare a scuola studiainfatti in Piazza Verdi a Bologna sono tutti fascisti
        CERTO! Fiero di essere comunista come Lenin,
        il Che, Lumumba, Gemano Nicolini,Trozky, la
        Comandante Tania, Daniel Ortega,Gramsci
        veramente fierosoccia, complimenti
        purtroppo dove i comunisti hanno messo una
        democrazia parlamentare...sono arrivati i
        carri armati, i terroristi, i golpisti, il
        sabotaggio industriale e agricolo...(a volte
        fascista,a volte Gringo, a volte Sovietico a
        volte combinato) in Spagna e in Cile , in
        Indonesia e Iran , in Irak e Nicaragua, in
        Bolivia e Guatemala, nell'ex Congo Belga e
        in Algeria... senza dimenticare la Grecia o
        l'Egittoun bel minestrone.ti faccio presente che i carri armati, i terroristi, i golpisti, il sabotaggio industriale e agricolo, e tutto quello che vuoi sono arrivati dappertutto, non lagnartidei mali che tutti hanno dovuto affrontare. Se non ha retto evidentemente ci sono dei concetti in "comunismo democratico parlamentare" che non possono convivere. Escludendo i concetti "democratico" e "parlamentare", che convivono da decenni in tanti paesi del mondo, scegli tu quali.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"
          NON POTETE IMMAGINARE QUANTO MI PIACE LEGGERE commenti di gente intelligente!! (non sto scherzando scherzo).10 e lode per questa frase: "si, infatti si vede cosa ha prodotto il '68: all'università arriva gente che parla quasi solo dialetto, ignoranti come capre su cose basilari."Ti offro da bere, anche se solo virtualmente.- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Sandino



          stalin non era comunista! non sto a
          spiegare

          le motivazioni

          per non fare un trattato sul Marxismo

          Lninismo

          non c'è bisogno di nessun trattato,
          c'è una cosa molto chiara: in un
          parlamento comunista non è ammessa
          opposizione se non comunista. Questo basta!


          Pol Pot il criminale appoggiato da USA
          e dai

          fascisti indonesiani abbattuto dal
          Vietnam

          di Ho Chi Min

          Bravo, proprio lui. Bello il comunismo, eh?



          Korea. Sappiamo che il grande capo
          nord


          coreano Kim Jong-il ha in
          realtà

          vedi commento su Stalin

          vedi commento su Pol Pot


          castro con tutti i suoi errori ha fatto

          uscire cuba dalla fame e

          dall'analfabetismo...

          Anche Mussolini con l'Italia. Però
          Mussolini non condannava a morte le persone
          ogni stromir di fronda, Castro ha fatto una
          vera e propria strage. A proposito, ma voi
          comunisti che fate tanta cagnara quando in
          USA viene attuata un'esecuzione, come mai
          non dite niente quando a Cuba o in Cina
          mandano a morte qualcuno? Sicuramente
          perché lì ce ne sono troppi e
          si passerebbe il tempo in piazza!


          un comunista conosce l'importanza dello

          studio

          si, infatti si vede cosa ha prodotto il '68:
          all'università arriva gente che parla
          quasi solo dialetto, ignoranti come capre su
          cose basilari. Vieni a Bologna a vedere
          quanto studiano al DAMS o a lettere. E
          quanto sono esigenti i docenti (non certo
          fascisti) di quelle facoltà. Quei
          docenti hanno tanta dignità che
          riescono a mandare fuori dei laureati che
          non riescono a comunicare decentemente
          neanche un proprio pensiero.

          In cultura siamo i penultimi in Europa
          davanti solo al Portogallo, non so se ti sei
          informato. E' questa l'amore per la cultura
          dei comunisti? Cultura posticcia,
          approssimativa e superficiale: questa si che
          la trovi!


          e anche quando non puo andare a scuola
          studia

          infatti in Piazza Verdi a Bologna sono tutti
          fascisti


          CERTO! Fiero di essere comunista come
          Lenin,

          il Che, Lumumba, Gemano
          Nicolini,Trozky, la

          Comandante Tania, Daniel Ortega,Gramsci

          veramente fiero

          soccia, complimenti


          purtroppo dove i comunisti hanno messo
          una

          democrazia parlamentare...sono arrivati
          i

          carri armati, i terroristi, i golpisti,
          il

          sabotaggio industriale e agricolo...(a
          volte

          fascista,a volte Gringo, a volte
          Sovietico a

          volte combinato) in Spagna e in Cile ,
          in

          Indonesia e Iran , in Irak e Nicaragua,
          in

          Bolivia e Guatemala, nell'ex Congo
          Belga e

          in Algeria... senza dimenticare la
          Grecia o

          l'Egitto

          un bel minestrone.
          ti faccio presente che i carri armati, i
          terroristi, i golpisti, il sabotaggio
          industriale e agricolo, e tutto quello che
          vuoi sono arrivati dappertutto, non
          lagnartidei mali che tutti hanno dovuto
          affrontare. Se non ha retto evidentemente ci
          sono dei concetti in "comunismo democratico
          parlamentare" che non possono convivere.
          Escludendo i concetti "democratico" e
          "parlamentare", che convivono da decenni in
          tanti paesi del mondo, scegli tu quali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"

        Lenin, il Che, Lumumba, Gemano Nicolini,Trozky, la Comandante Tania, Daniel Ortega,GramsciMa ke belle persone!!! Lenin ha ucciso migliaia di persone, chevara ha ucciso con le sue azioni militari un sacco di gente innocente!!! Per te sono eroi!!???
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"
          Puoi quantificarle?Secondo me Bush ha già ucciso moltte più persone del Che con la differenza che Bush fa il liberatore con il culo degli altri ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo
            Puoi quantificarle?
            Secondo me Bush ha già ucciso moltte
            più persone del Che con la differenza
            che Bush fa il liberatore con il culo degli
            altri ...Il Che, fra le altre cose, ha fatto impantanare Cuba in Angola per anni, penso che i soldati cubani più vecchi smoccolino ancora a sentirlo nominare.Non tolgo nulla al suo idealismo e buona fede, ma è un esempio lampante che anche un marxista in perfetta buona fede riesce a creare casini inenarrabili, tant'è che Castro faceva di tutto per tener lontani da Cuba lui e le sue utopie irrealizzabili (giurerei che Woody Allen in Bananas non prende in giro solo Castro, ma anche il Che).
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Puoi quantificarle?

            Secondo me Bush ha già ucciso
            moltte

            più persone del Che con la
            differenza

            che Bush fa il liberatore con il culo
            degli

            altri ...
            Il Che, fra le altre cose, ha fatto
            impantanare Cuba in Angola per anni, pensoil che in Angola non e' mai stato
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Puoi quantificarle?


            Secondo me Bush ha già
            ucciso

            moltte


            più persone del Che con la

            differenza


            che Bush fa il liberatore con il
            culo

            degli


            altri ...

            Il Che, fra le altre cose, ha fatto

            impantanare Cuba in Angola per anni,
            penso
            il che in Angola non e' mai statoE' stato sia in Angola che in Congo, poi, deluso dalla riluttanza africana ad abbracciarte una rivoluzione di tipo cubano, ha fatto il suo ultimo tentativo in Bolivia e sappiamo come è finita.Tra l'altro, come ha fatto lo scalcagnato esercito boliviano a catturare un imprendibile asso della guerriglia e dei travestimenti, i cui movimenti erano noti solo a quelli che lui considerava i compagni più fedeli e a Castro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"
      - Scritto da: Anonimo
      ...
      Anzi sono certo che solo dei pazzi in Italia
      non voterebbero per i comunisti, visti i
      luminosi esempi di democrazia parlamentare
      che i suddetti capi di stato hanno
      generosamente instaurato nei loro paesi.posso solo dirti una cosa:parla per te !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        ...

        Anzi sono certo che solo dei pazzi in
        Italia

        non voterebbero per i comunisti, visti i

        luminosi esempi di democrazia
        parlamentare

        che i suddetti capi di stato hanno

        generosamente instaurato nei loro paesi.

        posso solo dirti una cosa:

        parla per te !!!Antirivoluzionario! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"

        Parla per te!E perke?? Siamo in una democrazia...!!! Puoi dire ciò ke vuole!!! E poi era una presa in giro al comunismo..leggila tutta!Veramente bellissima!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"
          - Scritto da: Anonimo

          Parla per te!

          E perke?? Siamo in una democrazia...!!! Puoi
          dire ciò ke vuole!!! nessuno gli ha tappato la bocca mi sembra ed io ho espresso il mio pensiero . . . problemi ?Impara a scrivere prima di farlo e poi odio quelli che scrivono con la 'k' ne sa molto di "centro sociale okkupato"
          E poi era una presa in giro al comunismo..leggila tutta!
          Veramente bellissima!!lo avevo gia' fatto, quindi ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"
      Ma scusate qualcuno sa veramente che significa la parola"comunista"Chi associa il comunismo alle dittatura russa ...secondo me di storia non ha mai capito un granchè...magari tali persone credono anche che ...non so.. che le crociate erano fatte per difendere la causa cristiana...Il caso russo (come altri) sono state intrerpretazioni deviate e strumentali di marxAllora non ho capito...uno interpreta male la bibbia e fa fuori un pò di gente convinto di portare la giustizia divina...allora i cattolici sono cattivi? cavolo centra? La verità è una sola: chi ha soldi e potere se ne sbatte delle ideologie...vuole solo più soldi e più potereCercare di difendere i più deboli e di mantenere in piedi questa baracca chiamata mondo chiamatelo come vi pare...Io lo chiamo comunismoe mi sento comunista.p.s. leggete il capitale di Marx prima di giudicarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"

        magari tali persone credono anche che ...non so.. che le crociate erano fatte per difendere la causa cristiana...A no non era cosii???? Ti rcordo ke i saraceni (o l'impero turco)si presero tutta la regione uccidendo e distuggendo villaggi!!! Quindi mi pare ke essi sia andati la per un motivo logico!!! Rioprendersi i loro territori!! Ora qualke bel comunista dira ke le crociate sono state fatte per il petrolio!! Ci scommetto!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'è di male in "comunista!"
          Normalmente non mi lascio trascinare in polemiche, putroppo la situazione mondiale e italiana secondo me sta precipitando sempre di più...insomma è una questione di coscienza.Allora rispondo prima alla considerazione sulle crociate...Magari i contadini che partivano...ci credevano pureDal mio punto di vista le crociate medioevali e quelle di oggi non sono cambiate di una virgola...intanto non sarò cosi ovvio nel citare solo la causa petrolio (cmq innegabile) ....le crociate sono state una gran soluzione a tutta una serie di problemi interni nella gestione del territorio...I conflitti hanno sempre causa occasionale e causa reale...la causa occasionale è quella che indicava lei la causa reale era ben altra...Daltronde per attualizzare il discorso si guardi in giro... crociate religiose e "Bushiane" hanno avuto e hanno lo stesso obiettivo :distrarre dai problemi interni che negli stati uniti (come nel medioevo di allora) imperversavano...quale miglior metodo per controllare le masse?E perchè non citare le crociate che sò contro il fumo...tipicamente tatunitensi e da poco riprese dal nostro buon Sirchia: negli Usa se non hai l'assicurazione puoi anche morire in mezzo alla strada (bella democrazia) , qui in italia la situazione della sanità precipita e che facciamo?LA CROCIATA CONTRO IL FUMO!!!Del resto - 1 fa pubblicità 2 Non costa una ceppaPremettendo che sono d'accordo a che non si fumi nei luoghi pubblici, la sanità italiana a ben altri problemi (non ti becchi il fumo passivo nel locale però le onde di radiomaria che bucano i parametri limite europei si...)All'altro anonimo che ha risposto al mio post precedente intanto complimenti per la critica REALE agli argomenti dandomi del barzellettiere ha dimostrato la qualità delle sue argomentazioni (bastava dire che non era d'accordo come l'educazione che lei pare non conoscere vorrebbe).Russia Korea...ma abbasso tutte le dittature...il problema è che probabilmente non è chiaro il fatto che o la baracca la mandiamo avanti tutti insieme o crolla. E glielo ripeto a me non frega nulla della Korea e della Russia, so che se non aiutiamo la parte povera di questo mondo allo sfascio (la cui unica sopravvivenza economica pare siano le guerre), finiremo veramente male.Invitando i partecipanti al forum quantomai a mantenere un minimo di educazione ( anche perchè credo in caso contrario le loro argomentazioni perderebbero sicuramente del meritato valore) un salutoabbasso tutte le stupide guerre di religione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo
            All'altro anonimo che ha risposto al mio
            post precedente intanto complimenti per la
            critica REALE agli argomenti
            dandomi del barzellettiere ha dimostrato la
            qualità delle sue argomentazioni
            (bastava dire che non era d'accordo come
            l'educazione che lei pare non conoscere
            vorrebbe).Ha parlato quello che dice che chi osa dire che comunismo ha qualcosa a che fare con dittature sanguinarie è un cretino ignorante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            Cretino ignorante? mai usato queste parole!Secondo me chi associa il comunismo a una strumentale applicazione e deformazione di una secondo me valida teorie economica e analisi della società, fa un errore!PUNTO!E' ancora un paese libero (nonstante tutto) ..oppure come accade in questi periodi bui, se non sono d'accordo con lei sono terrorista, amico di saddam e ho armi di distruzione di massa in cantina?D'altronde giusto per tornare all'argomento del forum, pare che anche fotocopia gates abbia cominciato ad utilizzare questo metodo di marketing (mi sembra l'avesse brevettato pierino con il lupo)Speriamo bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            Lo ripeto ..la storia è piena di esaltati mentali che testi sacri alla mano hanno fatto i peggiori scempi, (per me bush è uno di quelli) ciò non significa che il dio cristiano è un guerrafondaio!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            - Scritto da: Anonimo
            Lo ripeto ..la storia è piena di
            esaltati mentali che testi sacri alla mano
            hanno fatto i peggiori scempi, (per me bush
            è uno di quelli) ciò non
            significa che il dio cristiano è un
            guerrafondaio!!!!E quindi dopo il comunismo marxista scopriamo che anche la parola del vangelo è esente da difetti.Ma se i mali vanno attribuiti agli esaltati e non alla dottrina, dobbiamo dedurne che la dottrina o è valida e non è mai stata applicata, o non è valida.Prendiamolo per buono, non vogliamo togliere a comunisti e cristiani la certezza di avere qualcosa di buono molto in fondo in quei sacri libri, ma auspichiamo, visti i risultati, che entrambi non vengano più applicati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'è di male in "comunista!"
            Solo una correzione:"fotocopia gates" lo modificherei in "Scontrino" Gates,rende meglio l'individuo!Dopotutto non lo chiamano tutti "Bill"??
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'è di male in "comunista!"
        Un po' ridicolo il tuo commento... non trovi?Un po' ricco di luoghi comuni... non trovi?
    • Garson Poole scrive:
      Re: Che c'è di male in
      - Scritto da: Anonimo
      Che c'è di male in "comunista!". Sono
      persone come tutti, mica assassini come
      Stalin. Stalin non era veramente comunista,
      era solo comunista. Ora anche il significato
      del termine è cambiato e non fa
      più pensare alle persone morte di
      freddo e fatica nei campi di lavori in
      Siberia o alle indagini politiche contro i
      nemici del partito con tanti bei morti presi
      a pugni nelle prigioni russe per confessare
      delitti inesistenti, oppure non pensiamo
      certo ai morti ammazzati da Pol Pot (ma chi
      vuoi che pensi oggi giorno alle montagne di
      teschi, si sa che erano di gesso), o alla
      gente affamata dal ricchissimo capo in Nord
      Korea. Sappiamo che il grande capo nord
      coreano Kim Jong-il ha in realtà un
      cuore d'oro e ha collettivizzato
      l'agricoltura causando una delle più
      grandi carestie del paese e si è
      privatizzato le miniere di argento per il
      bene e la libertà di tutti. Non
      pensiamo affatto al paradiso tropicale di
      Castro, dove ogni voce libera ha spazio, non
      importa chi sia o cosa dica, tutti possono
      esprimersi e votare, ma non vogliono, amano
      Castro.
      Oggi i comunisti sono diversi, davvero
      di-ver-si! In Italia per esempio sono dei
      paladini delle libertà. Non solo,
      sono anche i più acculturati, sono
      quelli che sono veramente in grado di
      decidere, perché sono talmente
      acculturati che sanno tutto di storia, di
      geografia, di economica, di società.
      Quindi per gli Italiani, "comunista"
      è un bel complimento, una cosa di cui
      essere fieri. Ed è giusto di essere
      fieri di sentirsi comunista, penso che
      chiunque abbia amici così importanti,
      saggi e giusti come Stalin, Pol Pot, Castro,
      Mao, dovrebbe camminare a testa alta.
      Anzi sono certo che solo dei pazzi in Italia
      non voterebbero per i comunisti, visti i
      luminosi esempi di democrazia parlamentare
      che i suddetti capi di stato hanno
      generosamente instaurato nei loro paesi.LOL
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"
      - Scritto da: Anonimo
      Che c'è di male in "comunista!". Sono
      persone come tutti, mica assassini come
      Stalin...Ne hai tempo da perdere, vero? Mai lavorato in vita tua invece di trollare nei forum? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'è di male in "comunista!"
      Grazie!Ottima risposta!(per i mal pensanti: non sono ironico!)
  • Anonimo scrive:
    Bill Gates = Leonardo Da Vinci
    La questione è seria. Bill Gates è un genio che ha sempre visto le cose prima degli altri. Ha inventato il computer col mouse, internet e i sistemi operativi a finestre.Credo che le sue argomentazioni non siano affatto inquinate da un suo interesse personale, perché lui è sì l'uomo più ricco del mondo ma ha detto che quando muore ai figli lascerà solo 10 milioni di dollari a testa e il resto lo darà alla CSF (Closed Software Foundation). Se dice che quelli lì sono comunisti e che ci possono invadere con i loro eserciti c'è da farsela sotto sul serio...
    • jokanaan scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      sei un genio!:D:D:D:D- Scritto da: Anonimo
      La questione è seria. Bill Gates
      è un genio che ha sempre visto le
      cose prima degli altri. Ha inventato il
      computer col mouse, internet e i sistemi
      operativi a finestre.
      Credo che le sue argomentazioni non siano
      affatto inquinate da un suo interesse
      personale, perché lui è
      sì l'uomo più ricco del mondo
      ma ha detto che quando muore ai figli
      lascerà solo 10 milioni di dollari a
      testa e il resto lo darà alla CSF
      (Closed Software Foundation).
      Se dice che quelli lì sono comunisti
      e che ci possono invadere con i loro
      eserciti c'è da farsela sotto sul
      serio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      - Scritto da: Anonimo
      La questione è seria. Bill Gates
      è un genio che ha sempre visto le
      cose prima degli altri. Ha inventato il
      computer col mouse, internet e i sistemi
      operativi a finestre.manco ne avessi presa una ..... M$ non ha inventato nulla di quanto hai scrittoin particolare l'"internet" di M$ è probabilmente il più grosso ivestimento andato in fumo di questa aziendatra l'altro non ricordo manco il nome "Micro$oft Network?", in parole povere ha cercato di monopolizzare la rete creandone una privata, per nostra fortuna è durata ben poco ..... saresti qui a lamentarti del fatto che la tua adsl costa 100 euro al mese .....ma tu probabilmente sei troppo giovane per ricordare ......
      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
        L'ironia, questa sconosciuta!!!:D:D- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La questione è seria. Bill Gates

        è un genio che ha sempre visto le

        cose prima degli altri. Ha inventato il

        computer col mouse, internet e i sistemi

        operativi a finestre.

        manco ne avessi presa una ..... M$ non ha
        inventato nulla di quanto hai scritto

        in particolare l'"internet" di M$ è
        probabilmente il più grosso
        ivestimento andato in fumo di questa azienda
        tra l'altro non ricordo manco il nome
        "Micro$oft Network?", in parole povere ha
        cercato di monopolizzare la rete creandone
        una privata, per nostra fortuna è
        durata ben poco ..... saresti qui a
        lamentarti del fatto che la tua adsl costa
        100 euro al mese .....
        ma tu probabilmente sei troppo giovane per
        ricordare ......

      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      - Scritto da: Anonimo
      La questione è seria. Bill Gates
      è un genio che ha sempre visto le
      cose prima degli altri. Ha inventato il
      computer col mouse, internet e i sistemi
      operativi a finestre.
      Credo che le sue argomentazioni non siano
      affatto inquinate da un suo interesse
      personale, perché lui è
      sì l'uomo più ricco del mondo
      ma ha detto che quando muore ai figli
      lascerà solo 10 milioni di dollari a
      testa e il resto lo darà alla CSF
      (Closed Software Foundation).
      Se dice che quelli lì sono comunisti
      e che ci possono invadere con i loro
      eserciti c'è da farsela sotto sul
      serio... Eh eh, bella la storia della Closed Software Foundation ...;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      Quello che mi dispiace davvero e` che sei disinformato.Tuto quello che scrivi e` falso.Spero che sia uno scherzo di cattivo gusto.Quante da te affermato dimostra come una testata di eccellenza come P. I. sia purtroppo superflua per chi come te si fa influenzare dai "soliti potenti".Saluti
      • edc scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
        Ma dico l'ironia, del tutto sconosciuta?
        • ammatwain scrive:
          Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
          - Scritto da: edc
          Ma dico l'ironia, del tutto sconosciuta?Già, è davvero desolante.Parecchie persone leggono qualsiasi cosa come se leggessero una guida utente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
            - Scritto da: ammatwain
            - Scritto da: edc

            Ma dico l'ironia, del tutto sconosciuta?

            Già, è davvero desolante.

            Parecchie persone leggono qualsiasi
            cosa come se leggessero una guida utente.Stai forse suggerendo che quando un utente si comporta in modo tale da far sembrare sobrio ed equilibrato Salvador Dalì è perché prende alla lettera dei manuali tradotti in italiano da una traduzione in taiwenglish dal cinese o dal coreano? :D
          • ammatwain scrive:
            Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci

            Stai forse suggerendo che quando un utente
            si comporta in modo tale da far sembrare
            sobrio ed equilibrato Salvador Dalì
            è perché prende alla lettera
            dei manuali tradotti in italiano da una
            traduzione in taiwenglish dal cinese o dal
            coreano? :DCribbio! Mi hai letto nel pensiero!
        • Anonimo scrive:
          Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
          - Scritto da: edc
          Ma dico l'ironia, del tutto sconosciuta?Già, però a discolpa di chi non ha capito l'ironia occorre dire che ci sono, puntualmente quando si parla di MS, interventi come quelli del mattacchione anonimo, che però ironici non sono.C'è gente che scrive cose del genere credendoci, e la cosa è molto triste.Anch'io stavo per cascarci, poi ho letto il riferimento alla Closed Software Foundation.E comunque, restando nel tema della notizia: l'anonimo mattacchione era ironico, qualcun'altro, in questo forum, non lo è, e quello che è veramente allucinante è che sono serie le affermazioni di Gates, almeno secondo lui, ma anche secondo il pubblico americano abituato a reagire in modo pavloviano alla parola "comunista".Si scherza, si ride, ma neanche tanto: bisogna mettersi nell'ordine di idee che, pian piano, sta arrivando il giorno in cui affermazioni così saranno Verbo e Legge, e chi sarà scoperto a riderci sopra pagherà caro.==================================Modificato dall'autore il 10/01/2005 9.44.52==================================Modificato dall'autore il 10/01/2005 9.45.14
          • Mechano scrive:
            Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
            - Scritto da: YureW
            affermazioni di Gates, almeno secondo lui,
            ma anche secondo il pubblico americano
            abituato a reagire in modo pavloviano alla
            parola "comunista".
            Si scherza, si ride, ma neanche tanto:
            bisogna mettersi nell'ordine di idee che,
            pian piano, sta arrivando il giorno in cui
            affermazioni così saranno Verbo e
            Legge, e chi sarà scoperto a riderci
            sopra pagherà caro.Per fortuna Easy Rider ha segnato il tempo del cambiamento e l'America e' un po' piu' aperta.Pero' e' vero che fare leva su certi termini e affermazioni funziona su una buona percentuale della massa poco "alfabetizzata".Ma le affermazioni di quell'uomo non fanno altro che accrescere la mia convinzione di quanto sia cattivo, opportunista, spietato, ipocrita e malvagio l'uomo delle posizioni di potere, sia questi angolsassone che di altra estrazione sociale o etnica.La gente ma soprattutto i mass media sono molto stupidi, perche' bisogna dar credito solo agli uomini di scienza non ai mercanti e a chi riveste posizioni di potere economico...-- Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 10/01/2005 10.51.30
      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
        belin ma la mamma dei cretini e' sempre incinta?e fattece na risata
      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
        Testata d'eccelenza?? Testata comunista
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      - Scritto da: Anonimo
      La questione è seria. Bill Gates
      è un genio che ha sempre visto le
      cose prima degli altri.
      Ha inventato il computer col mouse,Ahahah
      internet eDoppio ahahah
      i sistemi operativi a finestre.Triplo ahahah
      Credo che le sue argomentazioni non siano
      affatto inquinate da un suo interesse
      personale, perché lui èQuadri ROTFL
      sì l'uomo più ricco del mondo
      ma ha detto che quando muore ai figli
      lascerà solo 10 milioni di dollari a
      testa e il resto lo darà alla CSF
      (Closed Software Foundation). Tu sia maledetto! :-D Ero in ufficio e devo tornare a casa per cambiarmi, mi sono pisciato sotto dalle risate...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      Per favore, quando fai ironia metti il faccino che ride alla fine (quello é il suo utilizzo), perché su punto informatico ci sono quelli che queste cose le pensano sul serio, e non scherzano quando le dicono... :
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Anonimo

      La questione è seria. Bill Gates

      è un genio che ha sempre visto le

      cose prima degli altri. Ha inventato il

      computer col mouse, internet e i sistemi

      operativi a finestre.
      Sei un troll ben poco informato.
      Sappiamo bene che Gates é un
      eccellente magnate, ma quelle cose non le ha
      inventate lui, lo dovresti sapere...Probabilmente era ironico.
    • Jul scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      - Scritto da: Anonimo
      La questione è seria. Bill Gates
      è un genio che ha sempre visto le
      cose prima degli altri. Ha inventato il
      computer col mouse, internet e i sistemi
      operativi a finestre.Computer col mouse: AppleInternet: Darpa (quando M$ non esisteva ancora)Sistemi operativi a finestre: XeroxSe parliamo di prorietà intellettuali zio Bill ha RUBATO invenzioni altrui e non ha mai pagato loro i diritti
      Credo che le sue argomentazioni non siano
      affatto inquinate da un suo interesse
      personale, perché lui è
      sì l'uomo più ricco del mondo
      ma ha detto che quando muore ai figli
      lascerà solo 10 milioni di dollari a
      testa e il resto lo darà alla CSF
      (Closed Software Foundation).
      Se dice che quelli lì sono comunisti
      e che ci possono invadere con i loro
      eserciti c'è da farsela sotto sul
      serio... Se era ironico sei molto divertente, se parlavi sul serio mi fai un po' pena
      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
        - Scritto da: Jul
        - Scritto da: Anonimo

        La questione è seria. Bill Gates

        è un genio che ha sempre visto le

        cose prima degli altri. Ha inventato il

        computer col mouse, internet e i sistemi

        operativi a finestre.

        Computer col mouse: AppleDavvero? Mi pareva che anche questo fosse un'invenzione Xerox ma che non ebbe sviluppi, e che ad Apple spetti più precisamente il merito di aver introdotto sul mercato computer con mouse.Tanto per chiaccherare, sia ben inteso, non ne facciamo polemica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci


        Computer col mouse: Apple
        Internet: Darpa (quando M$ non esisteva
        ancora)
        Sistemi operativi a finestre: Xerox
        Aggiungerei ancheWorld Wide Web: Tim Berners-Lee (al CERN)
    • Anonimo scrive:
      basta con gli stupefacenti ..
      - Scritto da: Anonimo
      La questione è seria. Bill Gates
      è un genio che ha sempre visto le
      cose prima degli altri. Ha inventato il
      computer col mouse, internet e i sistemi
      operativi a finestre.
      Credo che le sue argomentazioni non siano
      affatto inquinate da un suo interesse
      personale, perché lui è
      sì l'uomo più ricco del mondo
      ma ha detto che quando muore ai figli
      lascerà solo 10 milioni di dollari a
      testa e il resto lo darà alla CSF
      (Closed Software Foundation).
      Se dice che quelli lì sono comunisti
      e che ci possono invadere con i loro
      eserciti c'è da farsela sotto sul
      serio...
    • francescor82 scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      post bellissimo e divertentissimo! l'unico appunto che ho da farti: avresti dovuto rendere più chiaro che era ironico, perchè ci siamo capitati in molti, a quanto pare, compreso me.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
        ma si sa che dietro Bill Gates c'è Berlusconi!
        • Anonimo scrive:
          per chi ha risposto seriamente
          ...consiglio di prendersi un mese di vacanza , le festivita' natalizie si sa possono causare seri stati di stress. Complimenti invece a l'autore , un grande;)
          • Anonimo scrive:
            Re: per chi ha risposto seriamente
            - Scritto da: Anonimo
            ...consiglio di prendersi un mese di vacanza
            , le festivita' natalizie si sa possono
            causare seri stati di stress. Complimenti
            invece a l'autore , un grande;)E' bello però rivivere ogni volta le situazioni e i flame dei bei tempi andati dell'Associazione S.Carlo Borromeo :)
          • Anonimo scrive:
            Re: per chi ha risposto seriamente
            - Scritto da: Anonimo
            ...consiglio di prendersi un mese di vacanza
            , le festivita' natalizie si sa possono
            causare seri stati di stress. O forse sono semplicemente tonti...
            Complimenti
            invece a l'autore , un grande;)Condivido.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
      Troppo divertente. Chiunque tu sia ti ho dato 5...il massimo... CSF (Closed Software Foundation)....:D....da morire!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
        ammaza ma veramente c'è gente che non è stata in grado di cogliere il senso ironico dell'autore!!!spaventoso!
        • liberx scrive:
          Re: Bill Gates = Leonardo Da Vinci
          - Scritto da: Anonimo
          ammaza ma veramente c'è gente che non
          è stata in grado di cogliere il senso
          ironico dell'autore!!!Sono gli ingegneri. in una folla li riconosci facendo una battuta ironica. Quelli che non ridono sono loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Gates = ATTILA
      - Scritto da: Anonimo
      La questione è seria. purtroppo è cosìvorrei riderci sopra, ma non ci riesco
  • Anonimo scrive:
    Il solito "copione ..."
    Caro Bill ...La tua mi sembra partita di Risiko, obiettivo finale ... il mondo .Prima ti ritrovi monopolista sul desktop grazie alle conoscenze di tua mamma in IBM (che non ha voluto royality sul DOS copiato da CPM , copiato da Unix ).Poi copi gli standard aperti e li modifichi (a volte pure male) per farli diventare chiusi. Poi sfrutti questa posizione nel desktop per distruggere una decina di altre aziende che possono competere con te e dopo inizi la tua partita ....Sistemi Embedded AudioVideo Server AziendaliPagamenti OnlineStraming VideoServer WebPublishingTelefonia Il mondo ...tutti brutalmente copiati da cose già esistenti ....( tranne il mondo che è stato creato in 7 giorni da Berlusconi).Poi ti lamenti della gente che copia e invochi una legge in modo che tutte queste cose siano solo tue .È normale che tu riceva il sostegno dei politici e presidenti che hai finanziato (all'antitrust che negli anni 70 spezzò la AT&T, oggi ci pensa Arbusto ).Quello che però continua a stupirmi, è la quantità di gente che ti sostiene perchè ha una visibilità dello spazio/tempo limitata a 20 metri e 45 secondi e che cresce in quantità proporzionale al numero di reality show che vengono trasmessi.Se questo è il TUO particolare capitalismo in cui sono utili solo le leggi che fanno comode , lasciatelo dire .... l'Unione Sovietica per fortuna non c'è più e sentirsi un pò comunisti oggi non è male : se non altro significa essere agli antipodi rispetto a Tremaglia.
    • oscarfc scrive:
      Re: Il solito "copione ..."
      - Scritto da: Anonimo
      Caro Bill ........ (che non ha voluto royality sul DOS copiato
      da CPM , copiato da Unix ).

      Francamente, mi pare un'affermazione alquanto arrischiata, paragonare il DOS, CP/M, con UNIX non ha prezzo.....Ciao Oscar.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il solito "copione ..."
        Quoto un utente:Che c'è di male in "comunista!". Sono persone come tutti, mica assassini come Stalin. Stalin non era veramente comunista, era solo comunista. Ora anche il significato del termine è cambiato e non fa più pensare alle persone morte di freddo e fatica nei campi di lavori in Siberia o alle indagini politiche contro i nemici del partito con tanti bei morti presi a pugni nelle prigioni russe per confessare delitti inesistenti, oppure non pensiamo certo ai morti ammazzati da Pol Pot (ma chi vuoi che pensi oggi giorno alle montagne di teschi, si sa che erano di gesso), o alla gente affamata dal ricchissimo capo in Nord Korea. Sappiamo che il grande capo nord coreano Kim Jong-il ha in realtà un cuore d'oro e ha collettivizzato l'agricoltura causando una delle più grandi carestie del paese e si è privatizzato le miniere di argento per il bene e la libertà di tutti. Non pensiamo affatto al paradiso tropicale di Castro, dove ogni voce libera ha spazio, non importa chi sia o cosa dica, tutti possono esprimersi e votare, ma non vogliono, amano Castro.Oggi i comunisti sono diversi, davvero di-ver-si! In Italia per esempio sono dei paladini delle libertà. Non solo, sono anche i più acculturati, sono quelli che sono veramente in grado di decidere, perché sono talmente acculturati che sanno tutto di storia, di geografia, di economica, di società. Quindi per gli Italiani, "comunista" è un bel complimento, una cosa di cui essere fieri. Ed è giusto di essere fieri di sentirsi comunista, penso che chiunque abbia amici così importanti, saggi e giusti come Stalin, Pol Pot, Castro, Mao, dovrebbe camminare a testa alta.Anzi sono certo che solo dei pazzi in Italia non voterebbero per i comunisti, visti i luminosi esempi di democrazia parlamentare che i suddetti capi di stato hanno generosamente instaurato nei loro paesi
        • oscarfc scrive:
          Re: Il solito "copione ..."
          Mai provato i cavoli a merenda?Sapessi come sono buoni!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito "copione ..."
            Ma scusate qualcuno sa veramente che significa la parola"comunista"Chi associa il comunismo alle dittatura russa ...secondo me di storia non ha mai capito un granchè...magari tali persone credono anche che ...non so.. che le crociate erano fatte per difendere la causa cristiana...Il caso russo (come altri) sono state intrerpretazioni deviate e strumentali di marxAllora non ho capito...uno interpreta male la bibbia e fa fuori un pò di gente convinto di portare la giustizia divina...allora i cattolici sono cattivi? cavolo centra? La verità è una sola: chi ha soldi e potere se ne sbatte delle ideologie...vuole solo più soldi e più potereCercare di difendere i più deboli e di mantenere in piedi questa baracca chiamata mondo chiamatelo come vi pare...Io lo chiamo comunismoe mi sento comunista.p.s. leggete il capitale di Marx prima di giudicarlo.
          • oscarfc scrive:
            Re: Il solito "copione ..."
            Prima di intervenire assicurarsi di essere nel thread giusto!!!Sembra banale, ma a quanto pare per qualcuno non lo è.Io sono intervenuto su un paragnone (vedi post capostipite)che mi pareva alquanto azzardato, che non trattava in alcun modo di politica ed in particolare di Comunismo.Trovo quindi alquanto strano, che altri intervengano proponendo interventi adatti ad altri thread, nei quali non ritengo di intervenire, infarciti di luoghi comuni e molto partigiani, non strettamente legati all'informatica.Per la politica ci sono siti più adatti di PI !!Ciao Oscar.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito "copione ..."

            Io sono intervenuto su un paragnone (vedi
            post capostipite)che mi pareva alquanto
            azzardato ....
            Ritornando alle normali discussioni :Mi ero chiesto perchè è azzardato.Ovvio che non si può comparare il sistema UNIX con DOS , però è alquanto ovvio che la shell sia una emulazione (finta) dell'altro.Mi sempra che storicamente il DOS (1.0 che ho avuto la (s)fortuna di provare) sia un porting del CPM su macchine a 16 bit.Per altro mi ricordo che il DOS 1.0 non poteva caricare programmi più grandi di 64K (perchè non aveva il sistema di gestione dinamica dei segnmenti) introdotta poi in 2.0.In fondo la struttura del file system e della gestione dei files è una riduzione minimale del sistema Unix e quindi è comunque una scopiazzatura .... no sei d'accordo ?
          • oscarfc scrive:
            Re: Il solito "copione ..."
            - Scritto da: Anonimo


            Io sono intervenuto su un paragnone
            (vedi

            post capostipite)che mi pareva alquanto

            azzardato ....



            Ritornando alle normali discussioni :

            Mi ero chiesto perchè è
            azzardato.
            Ovvio che non si può comparare il
            sistema UNIX con DOS , però è
            alquanto ovvio che la shell sia una
            emulazione (finta) dell'altro.
            Mi sempra che storicamente il DOS (1.0 che
            ho avuto la (s)fortuna di provare) sia un
            porting del CPM su macchine a 16 bit.
            Per altro mi ricordo che il DOS 1.0 non
            poteva caricare programmi più grandi
            di 64K (perchè non aveva il sistema
            di gestione dinamica dei segnmenti)
            introdotta poi in 2.0.
            In fondo la struttura del file system e
            della gestione dei files è una
            riduzione minimale del sistema Unix e quindi
            è comunque una scopiazzatura .... no
            sei d'accordo ?

            No, non sono d'accordo.Unix era ed è multitasking e multiutente, CP/M e DOS al contrario erano monotasking e monoutente.Per carità l'hardware dei PC di allora (1980-1985) non è neppure paragonabile ai PC odierni, e quindi il CP/M e il DOS non potevano certo fare i miracoli.Ma in ogni caso la differenza che ho detto all'inizio sono sufficienti, per me, per definirli diversi, poi se vuoi di punti in comune ne puoi anche trovare.Ciao Oscar.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito "copione ..."
            - Scritto da: oscarfc
            Prima di intervenire assicurarsi di essere
            nel thread giusto!!!

            Sembra banale, ma a quanto pare per qualcuno
            non lo è.

            Io sono intervenuto su un paragnone (vedi
            post capostipite)che mi pareva alquanto
            azzardato, che non trattava in alcun modo di
            politica ed in particolare di Comunismo.Tratto dal "post capostipite":"Se questo è il TUO particolare capitalismo in cui sono utili solo le leggi che fanno comode , lasciatelo dire .... l'Unione Sovietica per fortuna non c'è più e sentirsi un pò comunisti oggi non è male : se non altro significa essere agli antipodi rispetto a Tremaglia."Se c'è uno che ha sbagliato thread sei tu.... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il solito "copione ..."

      ( tranne il mondo che è stato creato in 7 giorni da Berlusconi)Ma ke sti dicendo?? Il mondo è stato creato in soli 6 giorni!!! Il primo il pianeta Il secondo gli animaliil terzo le pianteil quarto la sinistra (ma gli è venuta male e alllora ha creato la destra)il quinto la destra (sbagliando si impara)il sesto si è fatto crescere i capelliil settimo si è riposato W SILVIOOOOOOOOOOOOOOOO
  • Cavallo GolOso scrive:
    Siae o legge? Mi pare in tema.
    Scusate, non mi sento troppo OT.A volte impilo i giornali pensando che li leggerò "prima o poi" ... ed ecco cosa ho trovato su "Musica" di Repubblica del 30 Settembre 2004, pagina 7, rubrica "posta", titolo "L'avvocato risponde"e sottotitolo "La siae o la legge? Ecco chi ti tutela" "Non sono iscritto alla SIAE. Vuol dire che le mie canzoni non sono tutelate?" ; risponde (l'avvocato?) Giovanni Zilli: " Non essere iscritti alla SIAE e non aver depositato presso la sua sezione musica le proprie composizioni, non significa essere privi di diritti. Infatti la nostra legge tutela le opere musicali dotate di carattere creativo (nuove ed originali), e attribuisce all'autore diritti esclusivi (patrimoniali e morali) su di esse per il solo fatto di averle create. Ciò a prescindere da adempimenti burocratici . Tuttavia il deposito di una canzone alla SIAE è utile: favorisce la percezione dei proventi dovuti all'autore per la pubblica esecuzione e diffusione di un'opera e per la riproduzione su dischi. Inoltre agevola la prova in giudizio in caso di contestazioni ".Ora ci mancherebbero un po' di riferimenti precisi, ma io lo trovo comunque interessante. Voi?Per non dimenticarcene mai, ricordiamo quanto la registrazione alla siae nella sua utilità favorisca la percezione di proventi anche se non si è un big della canzone, leggendo qui: http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82Vorrei inoltre sapere allora da dove viene l'OBBLIGO di mettere il bollino siae su un'opera che non è tutelata.E poi? Ah si, che sicuramente vorrete dirmi "si ma Repubblica ne dice di cotte e di crude sulla tecnologia" ... si ma... l'avvocato Zilli? Non credo che firmino un articolo del genere, per quanto striminzito sia in quella pagina e nascosto in quella rubrica, senza avere a supporto le prove o i documenti. Mi rattrista però un po' che ancora una volta sia la carta stampata, il mezzo tradizionale a dare forza alla notizia. Ma tant'é.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Siae o legge? Mi pare in tema.

      " Non essere iscritti alla SIAE e non
      aver depositato presso la sua sezione musica
      le proprie composizioni, non significa
      essere privi di diritti. Infatti la nostra
      legge tutela le opere musicali dotate di
      carattere creativo (nuove ed originali), e
      attribuisce all'autore diritti esclusivi
      (patrimoniali e morali) su di esse per il
      solo fatto di averle create. Fai molta confusione. La SIAE non è un ente di tutela dei diritti degli autori (per quello basta la legge), ma di raccolta economica.Bastava questo per confermare quanto dice l'avvocato. Anzi, non c'era proprio nemmeno da avere il dubbio.Infatti la SIAE non interviene, appunto, in casi di plagio o simili, come dichiarato nei suoi statuti. Non rientra tra i suoi compiti, puramente economici.==================================Modificato dall'autore il 10/01/2005 2.01.36==================================Modificato dall'autore il 10/01/2005 2.01.50
      • Anonimo scrive:
        Re: Siae o legge? Mi pare in tema.
        - Scritto da: Ekleptical
        Fai molta confusione. La SIAE non è...
        ==================================
        Modificato dall'autore il 10/01/2005 2.01.36
        ==================================
        Modificato dall'autore il 10/01/2005 2.01.50Tu sì che non fai confusione, modifica l'articolo altre dieci volte così tanto per mostrare che hai le idee chiare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Siae o legge? Mi pare in tema.
        - Scritto da: Ekleptical
        Fai molta confusione. La SIAE non è
        un ente di tutela dei diritti degli autori
        (per quello basta la legge), ma di raccolta
        economica.e la confusione dove sta?a me pare che il tipo qui abbia solo esposto dei fatti, in tema o meno.e la confusione la stai facendo tu.
    • HotEngine scrive:
      Re: Siae o legge? Mi pare in tema.
      - Scritto da: Cavallo GolOso
      Ora ci mancherebbero un po' di riferimenti
      precisi, ma io lo trovo comunque
      interessante. Voi?Il riferimento è la legge 633 del 1941. Quel che afferma l'avvocato è corretto.http://www.giustizia.it/cassazione/leggi/l633_41.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Siae o legge? Mi pare in tema.
        - Scritto da: HotEngine
        - Scritto da: Cavallo GolOso



        Ora ci mancherebbero un po' di
        riferimenti

        precisi, ma io lo trovo comunque

        interessante. Voi?

        Il riferimento è la legge 633 del
        1941.
        Quel che afferma l'avvocato è
        corretto.
        www.giustizia.it/cassazione/leggi/l633_41.htmma allora perchè è obbligatorio pagare la siae per la diffusione in pubblico se non sai se l'autore che diffondi è tutelato e vuole esserlo? E perchè è necessario mettere il bollino argentato sui cd, se non sei iscritto?in quale modo entrano in gioco questi soggetti?tu o cavallo sapete qualcosa in merito?
        • Anonimo scrive:
          Re: Siae o legge? Mi pare in tema.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: HotEngine

          - Scritto da: Cavallo GolOso






          Ora ci mancherebbero un po' di

          riferimenti


          precisi, ma io lo trovo comunque


          interessante. Voi?



          Il riferimento è la legge 633 del

          1941.

          Quel che afferma l'avvocato è

          corretto.


          www.giustizia.it/cassazione/leggi/l633_41.htm

          ma allora perchè è
          obbligatorio pagare la siae per la
          diffusione in pubblico se non sai se
          l'autore che diffondi è tutelato e
          vuole esserlo? E perchè è
          necessario mettere il bollino argentato sui
          cd, se non sei iscritto?

          in quale modo entrano in gioco questi
          soggetti?

          tu o cavallo sapete qualcosa in merito?La SIAE gode per volontà divina di diritti economici su ogni opera dell'ingegno prodotta e/o diffusa in Italia.E' così e basta e a conferma di ciò fu anche ribadito da una visione mistica avuta in punto di morte da Don Giuseppe Paternazzo (cercate su Google per conferma).
        • HotEngine scrive:
          Re: Siae o legge? Mi pare in tema.
          - Scritto da: Anonimo
          ma allora perchè è
          obbligatorio pagare la siae per la
          diffusione in pubblico se non sai se
          l'autore che diffondi è tutelato e
          vuole esserlo? E perchè è
          necessario mettere il bollino argentato sui
          cd, se non sei iscritto?Per colpa dell'art 171bis credo:"1. Chiunque abusivamente duplica, per trarne profitto, programmi per elaboratore o ai medesimi fini importa, distribuisce, vende, detiene a scopo commerciale o imprenditoriale o concede in locazione programmi contenuti in supporti non contrassegnati dalla Società italiana degli autori ed editori (SIAE), è soggetto alla pena della reclusione da sei mesi a tre anni e della multa da lire cinque milioni a lire trenta milioni....."
      • leocor scrive:
        Re: Siae o legge? Mi pare in tema.
        Attenzione: fatto che sia corretto non significa che sia giusto.Al di là di questo non vedo perchè SIAE si debba prendere soldi quando io faccio un backup su cd del MIO gestionale al MIO cliente.Allora compro i supporti in AUSTRIA così li fotto!Non vedo perchè la SIAE non multi se fischietto una canzone di ELVIS per strada: non sto facendo fonodiffusione abusivamente?E la canzone non è registrata nel mio cervello?Perchè il soldi della SIAE,la RIAA o la MPAA vanno al detentore del diritto, al figlio e ai pronipoti e la pensione del mio bisnonno no? :)
  • Anonimo scrive:
    Niente di nuovo...
    Si tratta di vecchia propaganda:http://modernhumorist.com/mh/0004/propaganda/mp3.jpgBill Gates non riesce a essere originale neanche quando offende.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente di nuovo...
      - Scritto da: Anonimo
      Si tratta di vecchia propaganda:

      modernhumorist.com/mh/0004/propaganda/mp3.jpg

      Bill Gates non riesce a essere originale
      neanche quando offende.Il Silvio si invece. Beh almeno ci possiamo consolare di avere per una volta surclassato gli ammerigani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente di nuovo...
        - Scritto da: Anonimo
        Il Silvio si invece.Mi pare ci siano molti più caproni che offendono Silvio che viceversa.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    E' fuori moda
    Oggi si dice "terroristi" per denigrare gratuitamente l'avversario.
  • afiorillo scrive:
    Che offesa!
    AHAHAAHAHAHAAH
  • Anonimo scrive:
    E' alla frutta.
  • Anonimo scrive:
    ah si? leggete un po qui
    il link che segue contiene il testo della conferenza tenuta presso Microsoft a Redmond il 17 Giungno 2004http://www.softwarelibero.it/GNU/opinioni/msftdrm.it.shtml
    • Ekleptical scrive:
      Re: ah si? leggete un po qui

      www.softwarelibero.it/GNU/opinioni/msftdrm.itCito:"Alla fine, tutti i sistemi per il DRM condividono un errore comune: forniscono a chi li vuole infrangere il dato criptato, il metodo per criptare e la chiave. A questo punto, il segreto non è più tale."In realtà l'impostazione è sbagliata. L'esperienza dimostra che il DRM in stile sicurezza "aperta" è fallimentare.I produttori si sono fatti furbi e nel nuovo standard Sony-Philips del SACD, sono tornati al sano "by obscurity": non si sa che algortimo usa, non si sa come venga encodata la cifratura, non si ha nessun accesso alle specifiche da parte di esterni perchè il chip per il decoding è esclusivamente prodotto da Sony o Philips e venduto a scatola chiusa, non sarà mai prodotta per parole esplicite loro una versione software del decoder, nè un masterizzatore SACD.Ora craccamelo! Auguri! :PPer altro farei notare che il nuovo DRM Microsoft (ossia quello in uso da almeno 2 anni a questa parte, adottato da tutti i negozi online in WMA) che è del tutto segreto (ma ha la debolezza di risiedere in software) è a tutt'oggi ancora inviolato!In altre parole la security by obscurity in campo DRM funziona molto meglio! (Nonostante il mantra di moda nel periodo a causa dei sostenitori Open Source)
      • Anonimo scrive:
        Re: ah si? leggete un po qui
        - Scritto da: Ekleptical[...]
        In realtà l'impostazione è
        sbagliata. L'esperienza dimostra che il DRM
        in stile sicurezza "aperta" è
        fallimentare.uhm deduco che di crittografia ne sai ben poco, in qualsiasi corso universitario che tratti crittografia la prima cosa che si insegna e' che la robustezza di un algoritmo _NON_ deve dipendere dalla segretezza di quest'ultimo; spero tu non lavori nel settore del IT, altrimenti cambia mestiere.
        • Anonimo scrive:
          Re: ah si? leggete un po qui
          - Scritto da: Anonimo
          uhm deduco che di crittografia ne sai ben
          poco, in qualsiasi corso universitario che
          tratti crittografia la prima cosa che si
          insegna e' che la robustezza di un algoritmo
          _NON_ deve dipendere dalla segretezza di
          quest'ultimo; Certo. Significa che quando progetti un algoritmo di crittografia devi progettarlo *come se* tale algoritmo non fosse segreto, ovvero non devi basare la tua sicurezza sulla segretezza di tale algoritmo. Una volta che lo hai progettato sotto queste ipotesi, direi che il passo successivo per garantire maggiore sicurezza è proprio quello di non rivelarlo.
          spero tu non lavori nel
          settore del IT, altrimenti cambia mestiere.Spero nemmeno tu. Non darei mai il lavoro a qualcuno che pubblica in giro per la rete come funzionano i software di sicurezza della mia ditta.
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            uhm deduco che di crittografia ne sai
            ben

            poco, in qualsiasi corso universitario
            che

            tratti crittografia la prima cosa che si

            insegna e' che la robustezza di un
            algoritmo

            _NON_ deve dipendere dalla segretezza di

            quest'ultimo;

            Certo. Significa che quando progetti un
            algoritmo di crittografia devi progettarlo
            *come se* tale algoritmo non fosse segreto,
            ovvero non devi basare la tua sicurezza
            sulla segretezza di tale algoritmo. Una
            volta che lo hai progettato sotto queste
            ipotesi, direi che il passo successivo per
            garantire maggiore sicurezza è
            proprio quello di non rivelarlo.si buonanotte, il passo successivo e' proprio pubblicarlo, qualsiasi ricercatore in materia ti dira' la stessa cosa, ma tu ovviamente ne sai di piu'

            spero tu non lavori nel

            settore del IT, altrimenti cambia
            mestiere.

            Spero nemmeno tu. Non darei mai il lavoro a
            qualcuno che pubblica in giro per la rete
            come funzionano i software di sicurezza
            della mia ditta.OpenBSD che e' uno dei sistemi piu' sicuri in circolazione, guarda caso, e' a sorgente aperto, le specifiche di tutti gli algoritmi crittografici piu' sicuri usati ad oggi (3DES, Blowfish, RSA, ecc..) son aperte, ecc..Ma tu ovviamente ne sai di piu'...dammi retta, cambia mestiere.
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo
            si buonanotte, il passo successivo e'
            proprio pubblicarlo, qualsiasi ricercatore
            in materia ti dira' la stessa cosa, ma tu
            ovviamente ne sai di piu'
            Ovvio che qualsiasi ricercatore ti dirà di pubblicarlo: loro vivono di pubblicazioni.Per il resto, ti ricordo che esistono le dimostrazioni. Per fortuna in ambiti matematici conta di più una dimostrazione che gli occhi di centomila scimmie.

            Spero nemmeno tu. Non darei mai il
            lavoro a

            qualcuno che pubblica in giro per la
            rete

            come funzionano i software di sicurezza

            della mia ditta.

            OpenBSD che e' uno dei sistemi piu' sicuri
            in circolazione, guarda caso, e' a sorgente
            aperto, le specifiche di tutti gli algoritmi
            crittografici piu' sicuri usati ad oggi
            (3DES, Blowfish, RSA, ecc..) son aperte,
            ecc..
            Ma tu ovviamente ne sai di piu'...
            dammi retta, cambia mestiere.Bene, prova andare in una banca e chiedigli di farti dare le specifiche dei loro sistemi di sicurezza software. Tanto per capire come gira il mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo[...]
            Ovvio che qualsiasi ricercatore ti
            dirà di pubblicarlo: loro vivono di
            pubblicazioni.vabbe' vedo che probabilente ne sai piu' di marketing che di crittografia in senso stretto; continua a fare il tuo lavoro e non disturbare gli altri, grazie.
            Per il resto, ti ricordo che esistono le
            dimostrazioni. Per fortuna in ambiti
            matematici conta di più una
            dimostrazione che gli occhi di centomila
            scimmie.la dimostrazione e' gli algoritmi crittografici piu' robusti attualmente in circolazione sono TUTTI aperti

            OpenBSD che e' uno dei sistemi piu'
            sicuri

            in circolazione, guarda caso, e' a
            sorgente

            aperto, le specifiche di tutti gli
            algoritmi

            crittografici piu' sicuri usati ad oggi

            (3DES, Blowfish, RSA, ecc..) son aperte,

            ecc..

            Ma tu ovviamente ne sai di piu'...

            dammi retta, cambia mestiere.

            Bene, prova andare in una banca e chiedigli
            di farti dare le specifiche dei loro sistemi
            di sicurezza software. Tanto per capire come
            gira il mondo.prova ad andare in ambito militare a dirgli che non devono usare 3DES ma il tuo algoritmo chiuso e vedi quello che otterrai
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo

            Per il resto, ti ricordo che esistono le

            dimostrazioni. Per fortuna in ambiti

            matematici conta di più una

            dimostrazione che gli occhi di centomila

            scimmie.

            la dimostrazione e' gli algoritmi
            crittografici piu' robusti attualmente in
            circolazione sono TUTTI aperti
            Diciamo che le dimostrazioni degli algoritmi crittografici più usati sono tutte aperte. Comunque non capisco cosa vuoi dire: una dimostrazione non resa pubblica è meno valida di una pubblica? Io credo proprio di no, se una dimostrazione è corretta è corretta punto e basta.Comunque stiamo sviando dal punto: mi devi spiegare perché rendere pubblico il funzionamento dei sistemi di crittografia renda più sicuro il tutto. Bada bene, come avevo premesso, parlo di sistemi progettati tenendo bene in considerazione il principio di Kerckhoffs
          • Riot scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui

            Comunque stiamo sviando dal punto: mi devi
            spiegare perché rendere pubblico il
            funzionamento dei sistemi di crittografia
            renda più sicuro il tutto. Bada bene,
            come avevo premesso, parlo di sistemi
            progettati tenendo bene in considerazione il
            principio di KerckhoffsPerchè renderlo pubblico significa anche accessibile ad un numero sterminato di persone che proveranno a violarlo.Se nessuno riesce a farlo, e sta sicuro che in caso di successo lo vanno a dire ai quattro venti, allora l'algoritmo è sicuro.
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo[..]
            Diciamo che le dimostrazioni degli algoritmi
            crittografici più usati sono tutte
            aperte. Comunque non capisco cosa vuoi dire:
            una dimostrazione non resa pubblica è
            meno valida di una pubblica?esatto, un algoritmo pubblicamente noto verra' analizzato e testato da migliaia di persone, se regge e' robusto, se non regge lo si migliora; per un algoritmo non pubblico non hai la stessa sicurezza che possa esser robusto.
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo
            esatto, un algoritmo pubblicamente noto
            verra' analizzato e testato da migliaia di
            persone, se regge e' robusto, se non regge
            lo si migliora; per un algoritmo non
            pubblico non hai la stessa sicurezza che
            possa esser robusto.Le dimostrazioni formali non sono un'opinione, renderle pubbliche a migliaia di persone non serve a niente.Ritornando al discorso sicurezza di un sistema: se un sistema è veramente sicuro, lo è pure se vengono resi pubblici i suoi meccanismi. Questo non vuol dire che bisogna rendere pubblici i dettagli, significa solamente che bisogna progettarlo sapendo che deve resistere bene anche se lo si rende pubblico. Quel surplus di sicurezza ottenuto oscurando all'attaccante i dettagli, ovvero rendendo il sistema da attaccare una black-box, io direi che non è proprio da buttare.
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            vabbe' torna a coltivar patate, lascia perdere l'informatica, non fa per te fidati.
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo
            vabbe' torna a coltivar patate, lascia
            perdere l'informatica, non fa per te fidati."Ritornando al discorso sicurezza di un sistema: se un sistema è veramente sicuro, lo è pure se vengono resi pubblici i suoi meccanismi." Guarda che la frase non è mia, se conosci un po' di storia della crittografia moderna sai a chi mi riferisco.
        • Ekleptical scrive:
          Re: ah si? leggete un po qui

          uhm deduco che di crittografia ne sai ben
          poco, in qualsiasi corso universitario che
          tratti crittografia la prima cosa che si
          insegna e' che la robustezza di un algoritmo
          _NON_ deve dipendere dalla segretezza di
          quest'ultimo; spero tu non lavori nel
          settore del IT, altrimenti cambia mestiere.No, infatti, non me ne frega niente di lavorare nell'IT, anche se la mia tesi di laurea (non in Informatica) era sulla sicurezza nelle WLAN (la cui storia, riletta criticamente, dimostra quanto sia fallimentare il sistema di sicurezza aperto! Hanno dovuto riprogettare tutti gli algoritmi nel giro di 4 anni dalla prima uscita, 2 considerando la reale diffusione delle apparecchiature! Neanche il più colabrodo dei sistemi by obscurity avrebbe retto così poco!!!).Quella della sicurezza aperta è solo una moda come tante altre. Le mode esistono in tutti gli ambiti, università comprese.E poi non ho capito perchè un algoritmo non possa essere progettato in modo robusto (indipendentemente dalla segretezza) e allo stesso tempo segreto.Soprattutto in apparecchiature che non possono subire pezze e aggiornamenti continui per rimediare alle nuove falle, ma devono essere prodotte una volta per tutte.La filosofia aperta non può andar bene in questo caso, per il semplice motivo che anche una singola debolezza manda tutto all'aria. Il miglioramento continuo alla base dell'aperto non è applicabile ed espone il sistema a rischi esagerati! Una volta compromesso il sistema, lo è per sempre e non si possono applicare rimedi. L'unica è buttare via il vecchio e comprare un aggeggio nuovo! Non molto pratico e appetibile.I progettisti del Wi-Fi l'hanno provato amaramente col WEP!
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Ekleptical[...]
            Quella della sicurezza aperta è solo
            una moda come tante altre. Le mode esistono
            in tutti gli ambiti, università
            comprese.cerrrto anche in ambito militare ove si usano algoritmi come 3DES, RSA, ecc.. che come spero saprai sono aperti.Ovviamente il fatto che OpenBSD sia uno dei sistemi piu' sicuri e nel contempo sia completamente aperto e' anche esso un caso.
            E poi non ho capito perchè un
            algoritmo non possa essere progettato in
            modo robusto (indipendentemente dalla
            segretezza) e allo stesso tempo segreto.perche' o al progetto ci lavorano n-mila persone (con n molto grande), oppure apri le specifiche e permetti al resto del mondo di fare auditing.
          • Ekleptical scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui

            Ovviamente il fatto che OpenBSD sia uno dei
            sistemi piu' sicuri e nel contempo sia
            completamente aperto e' anche esso un caso.Non c'entra una fava col caso in questione.Te lo sei letto il documento in link?Come, giustamente, fa notare, in un sistema DRM aperto viene tendenzialmente messo tutto nelle mani del potenziale craccatore: algoritmo, chiave, dati cifrati (e pure in chiaro, direi!). In più l'algoritmo è "ora e per sempre", non patchabile.In una situazione come questa, molto diversa dal BSD o altri software, adottare una metodologia open è semplicemente, una vaccata.Aggiungo, infine, che, nonostante quello che hai appreso, il metodo più sicuro in assoluto per rendere il meccanismo di cifratura inattaccabile è inventarselo di sana pianta e non rendere noto a nessuno il suo funzionamento (purchè sia complesso...se uso il ROT13 non ci vuole molto a capirlo).Se hai studiato saprai che in questo caso, semplicemente, non esiste NESSUNA metodologia di attacco! E vorrei ben vedere!==================================Modificato dall'autore il 10/01/2005 1.55.24
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Ekleptical

            Ovviamente il fatto che OpenBSD sia uno
            dei

            sistemi piu' sicuri e nel contempo sia

            completamente aperto e' anche esso un
            caso.

            Non c'entra una fava col caso in questione.
            Te lo sei letto il documento in link?
            Come, giustamente, fa notare, in un sistema
            DRM aperto viene tendenzialmente messo tutto
            nelle mani del potenziale craccatore:
            algoritmo, chiave, dati cifrati (e pure in
            chiaro, direi!). In più l'algoritmo
            è "ora e per sempre", non patchabile.proprio per questo il concetto stesso di DRM e' un'idiozia (chiuso o aperto che sia) che non sta in piedi di fronte ad un attacco serio
            In una situazione come questa, molto diversa
            dal BSD o altri software, adottare una
            metodologia open è semplicemente, una
            vaccata.adottare un sistema DRM come quelli che si usano oggi e' una vaccata
            Aggiungo, infine, che, nonostante quello che
            hai appreso, il metodo più sicuro in
            assoluto per rendere il meccanismo di
            cifratura inattaccabile è
            inventarselo di sana pianta e non rendere
            noto a nessuno il suo funzionamento
            (purchè sia complesso...se uso il
            ROT13 non ci vuole molto a capirlo).cerrrto per questo in ambito militare si usano algoritmi aperti
            Se hai studiato saprai che in questo caso,
            semplicemente, non esiste NESSUNA
            metodologia di attacco! E vorrei ben vedere!reverse engineering questo sconosciuto
          • Ekleptical scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui

            cerrrto per questo in ambito militare si
            usano algoritmi apertiIn ambito militare è molto difficile mantenere il segreto per sempre, in quanto il numero di persone coinvolte nella gestione di questo segreto diventa incontrollabile. L'unica vera fonte di debolezza del sistema è che qualcuno spifferi il segreto, cosa direttamente proporzionale al numero di persone che devono conoscerlo per usare l'algoritmo.Infatti le ultime guerre si sono sempre vinte, crittograficamente, perchè in modo più o meno fortuito finivano nelle mani del nemico chiavi, pezzi di algoritmo e via andando.In un contesto simile un sistema segreto è un segreto che rischia di essere di pulcinella.
            reverse engineering questo sconosciutoIl reverse engineering è applicabile in software, non in hardware.Mi spiego. Se ti do un foglio di carta, ti do la chiave, il testo in chiaro, quello cifrato e quant'altro, eccetto l'algoritmo, che ti dico di trovare, non arriverai mai ad una soluzione in mille anni (se non per puro culo).Se il processo avviene in software potrai debuggare il programma e pian piano tentare di ricavare il metodo di funzionamento. La Microsoft ha fatto di tutto per farti passare la voglia, in questo caso. Basta leggersi com'era fatta la versione iniziale del loro DRM, sparso fra un tot di file, combinati in modo incasinatissimo. Non oso immaginare come sia la nuova (appunto, ancora intonsa, nonostante si siano vendute decine di milioni di brani WMA con questo DRM, mentre il DRM 1 non l'aveva mai usato praticamente nessuno).Se il processo avviene in hardware con un chip integrato che fa tutto lui, prendo in ingresso il cifrato e, in modo ignoto, come nel caso SACD, ti tira fuori il decifrato, la situazione torna verso il foglio di carta. Non puoi analizzare il funzionamento di una benemerita!
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            E alla fine l'ideatore dell'algoritmo e i sui collaboratori verranno calati in una vasca di cemento e andranno a far parte della colonna portante del nuovo edificio della Società che ne sfrutterà il lavoro ...Ovviamente perché un segreto rimane tale solo se lo conosce un nemero di persone
          • Giambo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Ekleptical

            reverse engineering questo sconosciuto

            Il reverse engineering è applicabile
            in software, non in hardware.Doh !
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Ekleptical
            Il reverse engineering è applicabile
            in software, non in hardware.gia' gia', e i driver linux per tutte le periferiche attualmente supportate, ma di cui la casa costruttrice non rilasciava le specifiche, son stati fatti grazie ad un rito magico; ripeto: cambia mestiere (o almeno astieniti dal commentare certe notizie)
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Ekleptical

            Il reverse engineering è
            applicabile

            in software, non in hardware.

            gia' gia', e i driver linux per tutte le
            periferiche attualmente supportate, ma di
            cui la casa costruttrice non rilasciava le
            specifiche, son stati fatti grazie ad un
            rito magico; ripeto: cambia mestiere (o
            almeno astieniti dal commentare certe
            notizie)Certo, perché attualmente le periferiche criptano i segnali....Sono due ambiti completamente diversi. C'è gente che si è preoccupata di fare reverse engineering di dispositivi che si comportano in modo "prevedibile", e non sempre ci è riuscita (esiste ancora diverso hardware non supportato sotto linux), non certo di periferiche che criptano dati!
          • Anonimo scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            Spiacente, ma è l'attuale meccanismo del DRM che è insicuro.Con i metodi aperti o chiusi, ammesso che siano sicuri, una parte irrinunciabile della sicurezza è che solo chi sia autorizzato abbia a disposizione la chiave di decodifica.Con tutti gli attuali DRM abbiamo un sistema "security by obscurity" in cui il soggetto a cui si vorrebbe nascondere alcune delle informazioni ha fisicamente nelle sue mani dati crittati memorizzati su supporto write once e durevole, algoritmo di decodifica e chiave di decodifica: scoprire questi ultimi due è solo questione di tempo. Anche avendo solo i dati crittati, in realtà sarebbe solo questione di tempo, ma sarebbe anche il caso pessimo dei tempi della decodifica "forza bruta".Avendo tutto nelle proprie mani, anche se nascosto, non si è assolutamente nel caso pessimo.E' anche vero che se lo spazio dell'uscita ha dimensione inferiore a quello delle variabili di stato del sistema, questo non è totalmente osservabile, quindi senza accedere all'interno in qualche modo potremmo non riuscire a scoprirel'equazione del sistema, ma avendo il sistema nelle proprie mani si potrà comunque craccare i singoli titoli uno alla volta, visto che dal chip devono uscire i dati decodificati e comunque l'apparecchio di riproduzione deve poter interagire col chip, ha un sia pur limitato accesso ad esso.C'è poi anche la questione della chiave: abbiamo un limitato set di chiavi memorizzate nel chip e valide per tutti i possibili CD e DVD? Ahiahiahi! La chiave è unica per ogni CD o DVD, quindi è nel supporto stesso? Doppio ahiahiahi!Nel CD o DVD c'è una sorta di indice crittato da cui poi il chip DRM calcola la chiave? Appena un po' meno ahiahiahi che nei casi precedenti e solo finché dura la totale obscurity del sistema, cosa non garantita, visto che è fisicamente nelle mani dell'attaccante.
      • gerry scrive:
        Re: ah si? leggete un po qui
        - Scritto da: Ekleptical
        I produttori si sono fatti furbi e nel nuovo
        standard Sony-Philips del SACD, sono tornati
        al sano "by obscurity": non si sa che
        algortimo usa, non si sa come venga encodata
        la cifratura, non si ha nessun accesso alle
        specifiche da parte di esterni perchè
        il chip per il decoding è
        esclusivamente prodotto da Sony o Philips e
        venduto a scatola chiusa, non sarà
        mai prodotta per parole esplicite loro una
        versione software del decoder, nè un
        masterizzatore SACD.
        Ora craccamelo! Auguri! :pIl problema è che un siffatto sistema produrrebbe probabilmente situazioni di trust.E le situazioni di trust non stanno simpatiche a nessun governante sano di mente (UE docet)
      • Riot scrive:
        Re: ah si? leggete un po qui

        In realtà l'impostazione è
        sbagliata. L'esperienza dimostra che il DRM
        in stile sicurezza "aperta" è
        fallimentare.Più che altro dimostra che se qualcosa può essere riprodotto allora il sistema di protezione è inutile.
        I produttori si sono fatti furbi e nel nuovo
        standard Sony-Philips del SACD, sono tornati
        al sano "by obscurity": non si sa che
        algortimo usa, non si sa come venga encodata
        la cifratura, non si ha nessun accesso alle
        specifiche da parte di esterni perchè
        il chip per il decoding è
        esclusivamente prodotto da Sony o Philips e
        venduto a scatola chiusa, non sarà
        mai prodotta per parole esplicite loro una
        versione software del decoder, nè un
        masterizzatore SACD.
        Ora craccamelo! Auguri! :pPenso che tu ignori il fatto che sia necessario che un prodotto sia piratabile per rendere diffusa una piattaforma.E' successo con le vhs, con i dvd, con i cd audio, con la playstation e così via.Penso anche che tu ignori che uno dei pochi vantaggi del libero mercato è che tutti portano acqua al loro mulino, quindi i produttori di hardware hanno tutto l'interesse a creare prodotti in grado di aggirare le protezioni (ovviamente non in modo appariscente) per aumentarne le vendite.E' il caso dei lettori dvd che hanno firmware per rimuovere il controllo del regioncode o impostazioni "segrete" per disattivare il macrovision.Anche questa è una cosa sempre esistita, pensa ai motorini che non potevano per legge superare i 50 all'ora, le case li facevano in modo che potessero raggiungere velocità maggiori e poi inserivano un limitatore facilmente rimuovibile.
        Per altro farei notare che il nuovo DRM
        Microsoft (ossia quello in uso da almeno 2
        anni a questa parte, adottato da tutti i
        negozi online in WMA) che è del tutto
        segreto (ma ha la debolezza di risiedere in
        software) è a tutt'oggi ancora
        inviolato!Veramente il più grande negozio di musica online è ITunes e usa degli AAC criptati (la cui protezione può essere aggirata).
        In altre parole la security by obscurity in
        campo DRM funziona molto meglio! (Nonostante
        il mantra di moda nel periodo a causa dei
        sostenitori Open Source)Se ne sei convinto, buon per te.
        • gerry scrive:
          Re: ah si? leggete un po qui
          - Scritto da: Riot
          Penso che tu ignori il fatto che sia
          necessario che un prodotto sia piratabile
          per rendere diffusa una piattaforma.
          E' successo con le vhs, con i dvd, con i cd
          audio, con la playstation e così via.Questo è probabilmente vero. ma non è detto che lo rimanga.Se i produttori di contenuti trovano un accordo per adottare una piattaforma garantita non ci sarebbe più scelta per l'utente. o quello o niente.
          Penso anche che tu ignori che uno dei pochi
          vantaggi del libero mercato è che
          tutti portano acqua al loro mulino, quindi i
          produttori di hardware hanno tutto
          l'interesse a creare prodotti in grado di
          aggirare le protezioni (ovviamente non in
          modo appariscente) per aumentarne le
          vendite.Il problema è che il suo concetto va contro il libero mercato.Do not trust Anyone, questo porta inevitabilmente a dover rivolgersi ad un'unico produttore hardware o ad un'unico licenziatario della tecnologia.Per cui si creerebbe un incumbent in maniera automatica.
          • Riot scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui

            Questo è probabilmente vero. ma non
            è detto che lo rimanga.
            Se i produttori di contenuti trovano un
            accordo per adottare una piattaforma
            garantita non ci sarebbe più scelta
            per l'utente. o quello o niente.Non credo sia nel loro interesse, se così fosse ora Palladium sarebbe implementato in tutti i processori ed in tutti i sistemi operativi commerciali.Quella a cui stiamo assistendo è solo una lotta per tentare di giustificare la propria esistenza di organizzazioni nate già inutili.
            Il problema è che il suo concetto va
            contro il libero mercato.
            Do not trust Anyone, questo porta
            inevitabilmente a dover rivolgersi ad
            un'unico produttore hardware o ad un'unico
            licenziatario della tecnologia.
            Per cui si creerebbe un incumbent in maniera
            automatica.Non ho compreso bene quello che hai scritto qui.
          • gerry scrive:
            Re: ah si? leggete un po qui
            - Scritto da: Riot
            Non ho compreso bene quello che hai scritto
            qui.Il security by obscurity presuppone che l'hardware venga fornito solo da una ditta che baderà bene di non lasciare buchi in quello che produce.Come hai detto tu non verrebbero coinvolte altre aziende perchè rivelare loro la tecnologia prima o poi porterebbe al rilascio di prodotti non sicuri. Una ditta furbetta o un progettista poco onesto potrebbero portare al breaking del sistema.Per cui quella ditta monopolizzerà il mercato, sarà l'unico produttore di quell'hardware. In pratica un monopolista.
      • Anonimo scrive:
        Re: ah si? leggete un po qui

        Per altro farei notare che il nuovo DRM
        Microsoft (ossia quello in uso da almeno 2
        anni a questa parte, adottato da tutti i
        negozi online in WMA) che è del tutto
        segreto (ma ha la debolezza di risiedere in
        software) è a tutt'oggi ancora
        inviolato!Fino a pochi mesi fa pensavo che pure il formato WMV si potesse aprire solo con programmi licenzati MS, eppure ho scoperto che sebbene é poco diffuso, il crack c'é.Penso che sia questione di tempo e diffusione: se hanno attaccato i chip delle playstation, ci riusciranno anche con questi.
  • Marte2 scrive:
    Comunisti!
    rotfl:D
    • Anonimo scrive:
      E ne vanno anche fieri...
      Come si vede, i comunisti ci sono eccome, e ne vanno anche fieri...(solo per rispondere a parecchi che dicono "e smettetela con il comunismo, che non c'è più").In effetti quella di Gates è una battutaccia (commons - communist ), se voluta , ma niente di più: i due concetti sono troppo lontani tra loro per essere, spero, confusi.
      • Anonimo scrive:
        Re: E ne vanno anche fieri...
        - Scritto da: Anonimo
        Come si vede, i comunisti ci sono eccome, e
        ne vanno anche fieri...Osservando questi commenti, uno o due su una trentina... Come percentuale é miserella visto le accuse... o forse di sostenitori dell'OS ce ne sono solo due ogni trenta?Evidentemente non c'é legame tra OS e comunisti.
  • Anonimo scrive:
    Caduta di stile
    "Non si tratta del resto di una novità: anche il nostro premier ogni qualvolta i tempi si rabbuiano estrae dal cilindro la stessa magica parolina, evidentemente dotata di misteriose virtù taumaturgiche."Perché far entrare per forza anche la politica, quella fastidiosa dei partiti, anche su queste questioni, che sono si politiche, ma che nulla dovrebbero aver a che fare con partiti nostrani, premier e compagnia bella?
    • Anonimo scrive:
      Re: Caduta di stile
      - Scritto da: Anonimo
      "Non si tratta del resto di una
      novità: anche il nostro premier ogni
      qualvolta i tempi si rabbuiano estrae dal
      cilindro la stessa magica parolina,
      evidentemente dotata di misteriose
      virtù taumaturgiche."

      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?Perché la pasta di cui sono fatti Mimì & Cocò è la stessa: deiezione di ovino.Ps: "caduta di stile" spero sia riferita, anche se ingiustamente, all'autore dell'articolo, dacché il CEO di Microsoft non ha mai avuto stile non può neanche perderlo.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Caduta di stile
      Perchè guardacaso la tattica usata da Bill Gates è la stessa che usa molto più spesso Berlusconi, questa non è una politica dei partiti perchè non credo che a scrivere l'articolo sia stato Fassino, e i partiti dell'opposizione non sono capaci di fare critiche sensate a Berlusconi
      "Non si tratta del resto di una
      novità: anche il nostro premier ogni
      qualvolta i tempi si rabbuiano estrae dal
      cilindro la stessa magica parolina,
      evidentemente dotata di misteriose
      virtù taumaturgiche."

      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?
      • Anonimo scrive:
        Re: Caduta di stile
        so tutti amici di bush. che caduta di stile ulteriore potrebbero mai avere?
        • Anonimo scrive:
          Re: Caduta di stile
          ma siete tutti comunisti qui?
          • Marte2 scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo
            ma siete tutti comunisti qui?La rete ne è piena!:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo
            ma siete tutti comunisti qui?In buona parte sì, e fanno parte della stessa compagnia di giro che ronza attorno ai blog del Mantellini ed al 90% di quelli da lui linkati, tutti fatalmente attratti dalla stessa carta moschicida ideologica. Di colore rosso, naturalmente. Poi proprio loro parlano della "terzietà" e "indipendenza" dei blog... ROFLASTC !
      • Anonimo scrive:
        Re: Caduta di stile
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè guardacaso la tattica usata da
        Bill Gates è la stessa che usa molto
        più spesso Berlusconi, questa non
        è una politica dei partitiE' la stessa cosa che fanno tutti i politici o chiunque voglia avere ragione su di un argomento. Ovvero denigra e/o ridicolizza l'avversario appellandolo con un termine che ha dei significati non positivi. Lo fanno tutti.Il fatto che sia citato quindi Berlusconi e solo lui, fa pensare che l'autore dell'articolo sia di parte.Liberissimo, ovviamente di essere di qualsiasi parte voglia, ma non è elegante.
        • Anonimo scrive:
          Re: Caduta di stile


          Perchè guardacaso la tattica usata da

          Bill Gates è la stessa che usa molto

          più spesso Berlusconi, questa non

          è una politica dei partiti

          E' la stessa cosa che fanno tutti i politici
          o chiunque voglia avere ragione su di un
          argomento.Citali (ovviamente non valgono i leccaculo di Berlusconi).
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo


            Perchè guardacaso la
            tattica usata da


            Bill Gates è la stessa che
            usa molto


            più spesso Berlusconi,
            questa non


            è una politica dei partiti



            E' la stessa cosa che fanno tutti i
            politici

            o chiunque voglia avere ragione su di un

            argomento.

            Citali (ovviamente non valgono i leccaculo
            di Berlusconi)."Tutti i politici" e "chiunque voglia avere ragione" in italiano cosa significa?
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile



            E' la stessa cosa che fanno tutti i politici o chiunque voglia avere ragione su di un argomento.

            Citali (ovviamente non valgono i leccaculo di Berlusconi).
            "Tutti i politici" e "chiunque voglia avere ragione" in italiano cosa significa?Non ho mai sentito Fassino dare a quelli di destra dei comunisti
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo



            E' la stessa cosa che fanno
            tutti i politici o chiunque voglia avere
            ragione su di un argomento.



            Citali (ovviamente non valgono i
            leccaculo di Berlusconi).


            "Tutti i politici" e "chiunque voglia
            avere ragione" in italiano cosa significa?

            Non ho mai sentito Fassino dare a quelli di
            destra dei comunistiMi dispiace, se non ha mai sentito Fassino denigrare e/o ridicolizza l'avversario appellandolo con un termine che ha dei significati non positivi (questo ho scritto, non si inventi altro). Legga di più i giornali. In particolare le consiglio il Manifesto. Troverà tutte le aggressioni verbali che desidera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            Io parlavo solo della parola "comunisti".




            E' la stessa cosa che
            fanno

            tutti i politici o chiunque voglia avere

            ragione su di un argomento.





            Citali (ovviamente non
            valgono i

            leccaculo di Berlusconi).




            "Tutti i politici" e "chiunque
            voglia

            avere ragione" in italiano cosa
            significa?



            Non ho mai sentito Fassino dare a
            quelli di

            destra dei comunisti

            Mi dispiace, se non ha mai sentito Fassino
            denigrare e/o ridicolizza l'avversario
            appellandolo con un termine che ha dei
            significati non positivi (questo ho scritto,
            non si inventi altro). Legga di più i
            giornali. In particolare le consiglio il
            Manifesto. Troverà tutte le
            aggressioni verbali che desidera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo
            Io parlavo solo della parola "comunisti".Io invece ho esordito parlando di come denigrare o ridicolizzare un avversario sia cosa comune,cosa che Berlusconi - ma anche Di Pietro, D'Alema, Fini - compie e che a sua volta subisce. Come da sempre in politica. E' da poco accaduto, per esempio che il Sen. Luzi ha detto che Berlusconi è come Mussolini.E quindi Mantellini nel citare solo Berlusconi nell'articolo ha una caduta di stile. O quanto meno è fazioso.Liberissimo di esprimersi, ma fazioso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile


            Io parlavo solo della parola
            "comunisti".

            Io invece ho esordito parlando di come
            denigrare o ridicolizzare un avversario sia
            cosa comune,cosa che Berlusconi - ma anche
            Di Pietro, D'Alema, Fini - compie e che a
            sua volta subisce. Come da sempre in
            politica. E' da poco accaduto, per esempio
            che il Sen. Luzi ha detto che Berlusconi
            è come Mussolini.Luzi non mi piace, ma i paragoni di Berlusconi con Mussolini sono motivati, Berlusconi invece da del comunista a TUTTI i suoi avversari solo per il fatto di essergli avversari e con lo solo scopo di denigrarli per mantenere il potere. C'è da notare anche che Luzi non è un politico, e quelli che criticano pesantemente Berlusconi non sono certamente i leader del centrosinistra (che fanno solo critiche strumentali a loro stessi) . I giornali di sinistra è vero che offendono più pesantemente, ma il punto è che le critiche e l'odio non viene solo da quelli di sinistra, a chi non piace Berlusconi non è detto che piaccia il comunismo, a differenza di quello che Berlusconi vuole intendere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo
            Luzi non mi piace, ma i paragoni di
            Berlusconi con Mussolini sono motivati,Motivati o no, come ho dimostrato, gli appellativi denigratori non sono esclusivi di Berlusconi. Lo fanno in tantissimi. Quindi Mantellini che ci segnala Berlusconi e solo lui, ci da una visione di parte.
            Berlusconi invece da del comunista a TUTTI i
            suoi avversari solo per il fatto di essergli
            avversari e con lo solo scopo di denigrarli
            per mantenere il potere.Ma dai che baggianate che ci racconti.Ma perché gli avversari di Berlusconi invece quando appellano gli avversari in altri modi lo fanno per il bene della democrazia? Dire che Berlusconi o chiunque altro è come Mussolini, ci rende più civili o mira a denigrare qualcuno?
            C'è da
            notare anche che Luzi non è un
            politico,Mai detto che sia una esclusiva politica, sarebbe una sciocchezza. E infatti io dico che lo fanno tutti. Si denigra un avversario, che sia in una disputa verbale o un confronto politico. E' ovvio che questo non accade solo in politica.
            e quelli che criticano
            pesantemente Berlusconi non sono certamente
            i leader del centrosinistra (che fanno solo
            critiche strumentali a loro stessi) .Infatti come ho detto, non si tratta di un comportamento esclusivo dei politici ma di una strategia dialettica: si denigra o si ridicolizza un avversario. Mica ho scritto che lo fanno solo i cattivoni del centro sinistra. Sembra proprio una excusatio non petita.
            giornali di sinistra è vero che
            offendono più pesantemente, ma il
            punto è che le critiche e l'odio non
            viene solo da quelli di sinistra,Ciò non cambia di un grammo il fatto che si tratti - lo ribadisco - di una tecnica di scontro dialettico d'uso generale - e come ci dici tu stesso - frequente in molta stampa - che il nostro Mantellini ha voluto illustrarci con solo l'esempio specifico di Berlusconi.
            a chi non
            piace Berlusconi non è detto che
            piaccia il comunismo, a differenza di quello
            che Berlusconi vuole intendere.Beh, che discorsi, altrimenti sarebbe un complimento, o a limite sarebbe dire le cose come stanno. ;)E' ovvio che chiamando gli avversari politici "comunisti" lo fa con intenti denigratori, al pari di quando le persone di sinistra chiamano "fascisti" i loro avversari, i quali non è affatto detto che si eccitino al pensiero di un fascio littorio.E' semplicemente prassi che si usino gli estremismi di campo e gli scheletri nell'armadio per avere ragione sull'avversario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo


            Perchè guardacaso la
            tattica usata da


            Bill Gates è la stessa che
            usa molto


            più spesso Berlusconi,
            questa non


            è una politica dei partiti



            E' la stessa cosa che fanno tutti i
            politici

            o chiunque voglia avere ragione su di un

            argomento.

            Citali (ovviamente non valgono i leccaculo
            di Berlusconi).E' del 4 gennaio la notizia che le dichiarazioni del Senatore a vita Mario Luzi hanno sollevato lo sdegno della maggiornaza:infatti aveva invitato in un'intervista a non drammatizzare troppo l'aggressione del 31 dicembre ai danni di Silvio Berlusconi. E soprattutto di aver paragonato lo stile propagandistico del cavaliere a quello di Benito Mussolini. «Luzi - afferma Di Pietro - ha detto quel che molti di noi pensano».
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo
            E' del 4 gennaio la notizia che le
            dichiarazioni del Senatore a vita Mario Luzi
            hanno sollevato lo sdegno della maggiornaza:
            infatti aveva invitato in un'intervista a
            non drammatizzare troppo l'aggressione del
            31 dicembre ai danni di Silvio Berlusconi. E
            soprattutto di aver paragonato lo stile
            propagandistico del cavaliere a quello di
            Benito Mussolini.
            «Luzi - afferma Di Pietro - ha detto quel
            che molti di noi pensano».Pensa che furbo, gli capita questa cosa e subito mette in moto i suoi "pensatori", il berlusca ne ha molti di questi "penstori". Sono professionisti, molto ben pagati che lo aiutano a curare le questioni legali, quelle economiche, ma soprattutto l'immagine e quindi anche il look.Lui sara' stato incacchiato ed avra' avuto voglia di pestarlo e pisciargli addosso, ma i suoi "pensatori" gli hanno detto che e' molto meglio frenare i propri istinti ed averne un buon ritorno d'immagine e popolarita' che una sana vendetta e gratificazione emotiva...Quindi non lo denuncia, lo va a trovare e forse forse gli trova pure un lavoro.Tutta ottima propaganda!A questo punto mi chiedo se non erano addirittura daccordo e il tizio non sia stato pagato per tirargli il cavalletto, ma mi raccomando senza fargli troppo male...Quello che mi rammarica e' il fatto che il tizio, se lo ha fatto spontaneamente, lo ha fatto per mettersi in mostra con la ragazza e non lo abbia fatto perche' ritiene che il berlusca stia affamando l'Italia...E' davvero deprimente vedere a cosa si e' ridotta l'Italia.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Caduta di stile

      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?Perchè Mantellini è palesemente (anzi, dichiaratamente, credo) di sinistra? Come del resto (palesemente) questa testata informatica?E' tutto un gioco delle parti. Ognuno fa la sua, da un lato e dall'altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Caduta di stile
        - Scritto da: Ekleptical

        Perché far entrare per forza
        anche la

        politica, quella fastidiosa dei partiti,

        anche su queste questioni, che sono si

        politiche, ma che nulla dovrebbero aver
        a

        che fare con partiti nostrani, premier e

        compagnia bella?

        Perchè Mantellini è
        palesemente (anzi, dichiaratamente, credo)
        di sinistra? Come del resto (palesemente)
        questa testata informatica?Il fatto e' che e' la difesa stessa delle liberta' ad essere una questione di sinistra.
        • Anonimo scrive:
          Re: Caduta di stile
          - Scritto da: Anonimo
          Il fatto e' che e' la difesa stessa delle
          liberta' ad essere una questione di
          sinistra.Ecco, bravi, continuate pure a fare i paladini della libertà. Ovviamente solo chi è di sinistra presta attenzione alle libertà
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Il fatto e' che e' la difesa stessa
            delle

            liberta' ad essere una questione di

            sinistra.

            Ecco, bravi, continuate pure a fare i
            paladini della libertà. Ovviamente
            solo chi è di sinistra presta
            attenzione alle libertàDato di fatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo

            Ecco, bravi, continuate pure a fare i

            paladini della libertà.
            Ovviamente

            solo chi è di sinistra presta

            attenzione alle libertà


            Dato di fatto.Un po' come D'Alema. Tiene molto in considerazione la libertà di stampa e di espressione. Ad esempio, se per caso fai una vignetta satirica su di lui, si congratula persino con te tramite i suoi avvocati. Direi che è un dato di fatto, e nessuno lo può mettere in discussione.Che dire poi della sinistra fuori dall'Italia? A Cuba sono molto interessati alle libertà delle persone. Tutti sono contenti di questo, è un dato di fatto. Anzi, direi non tutti. C'è qualche schifoso nazi-capitalista che vorrebbe la dittatura, e per questo emigra negli stati uniti d'america su degli splendidi yatch.Nell'ex-URSS, o anche nella Cina, non ti dico come rispettano o hanno rispettato le libertà. Ci tengono proprio, si vede, è un dato di fatto. Ad esempio, negli anni 90, 4 studentelli fascisti sono sciesi in piazza a pechino. Erano stanchi di tutta questa libertà, preferivano morire o vivere in un carcere piuttosto che rimanere liberi. Così il governo di sinistra cinese li ha accontentati. E' un dato di fatto, direi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ecco, bravi, continuate pure a
            fare i


            paladini della libertà.

            Ovviamente


            solo chi è di sinistra
            presta


            attenzione alle libertà





            Dato di fatto.

            Un po' come D'Alema. Tiene molto in
            considerazione la libertà di stampa e
            di espressione. Ad esempio, se per caso fai
            una vignetta satirica su di lui, si
            congratula persino con te tramite i suoi
            avvocati. Direi che è un dato di
            fatto, e nessuno lo può mettere in
            discussione.

            Che dire poi della sinistra fuori
            dall'Italia? A Cuba sono molto interessati
            alle libertà delle persone. Tutti
            sono contenti di questo, è un dato di
            fatto. Anzi, direi non tutti. C'è
            qualche schifoso nazi-capitalista che
            vorrebbe la dittatura, e per questo emigra
            negli stati uniti d'america su degli
            splendidi yatch.

            Nell'ex-URSS, o anche nella Cina, non ti
            dico come rispettano o hanno rispettato le
            libertà. Ci tengono proprio, si vede,
            è un dato di fatto. Ad esempio, negli
            anni 90, 4 studentelli fascisti sono sciesi
            in piazza a pechino. Erano stanchi di tutta
            questa libertà, preferivano morire o
            vivere in un carcere piuttosto che rimanere
            liberi. Così il governo di sinistra
            cinese li ha accontentati. E' un dato di
            fatto, direi.quoto
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            Parlando di negazione della libertà di stampa, è un dato di fatto anche il progetto di legge approvato al Senato per imbavagliare gli inviati di guerra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo
            Parlando di negazione della libertà
            di stampa, è un dato di fatto anche
            il progetto di legge approvato al Senato per
            imbavagliare gli inviati di guerra.Credo nessuno qui abbia asserito che la destra è paladina delle Libertà. Sei pregato di non svincolare
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo

            Ecco, bravi, continuate pure a fare i

            paladini della libertà.
            Ovviamente

            solo chi è di sinistra presta

            attenzione alle libertà


            Dato di fatto.Stalin, Mao, Castro, ... RaiTreSi, dato di fatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo
            Stalin, Mao, Castro, ... RaiTre
            Si, dato di fatto.Per favore non toccarmi RaiTre. L'unica rete televisiva ancora guardabile in Italia!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile


            Stalin, Mao, Castro, ... RaiTre

            Si, dato di fatto.

            Per favore non toccarmi RaiTre. L'unica rete
            televisiva ancora guardabile in Italia!!!Ma per favore
        • Ekleptical scrive:
          Re: Caduta di stile

          Il fatto e' che e' la difesa stessa delle
          liberta' ad essere una questione di
          sinistra.Che gran vaccata! La sinistra ha come suo cardine di pensiero lo Stato (con la S maiuscola) che fa da grande padre-padrone per tutti, educando, imponendo e livellando. E' lontanissimo dalla libertà.Infatti la sinsitra, portata alle sue estreme conseguenze, ha generato il comunismo sovietico.Il mondo occidentale, generalmente, si divide in conservatori, progressisti e liberali. Sono questi ultimi a rientrare nella categoria iniziale, non la sinistra, nè la destra. I sostenitori della libertà non piacciono a nessuno dei 2 (tant'è che le frange più libertarie della sinistra, gli anarchici, hanno fatto una brutta fine, storicamente).
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Ekleptical[...]
            Che gran vaccata! La sinistra ha come suo
            cardine di pensiero lo Stato (con la S
            maiuscola) che fa da grande padre-padrone
            per tutti, educando, imponendo e livellando.
            E' lontanissimo dalla libertà.un po come molte forme di monopolio e protezionismo (se togli il livellare), non so perche' mi viene in mente il WTO e la microsoft :-D
          • Anonimo scrive:
            Ekleptical: il p2p vive :D
            come da oggetto, alla facciazza tua :D
          • Vide scrive:
            Re: Caduta di stile
            Ma che minchia stai dicendo??Tu trasformi in sinonimi "sinistra" e "comunismo". La sinistra odierna occidentale E' progressista per dato di fatto (e se non ci credi guarda in tutto il resto d'Europa come girano i partiti)
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Vide
            Ma che minchia stai dicendo??
            Tu trasformi in sinonimi "sinistra" e
            "comunismo". La sinistra odierna occidentale
            E' progressista per dato di fatto (e se non
            ci credi guarda in tutto il resto d'Europa
            come girano i partiti)La sinistra odierna occidentale è progressista a parole, nei fatti è molto conservatrice. "Andate e fate la rivoluzione" dice la sinistra.Io credo che ci siano pochissime forze progressiste in politica e che siano distribuite sotto forma di singoli politici in vari partiti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile

            Il mondo occidentale, generalmente, si
            divide in conservatori, progressisti e
            liberali. Sono questi ultimi a rientrare
            nella categoria iniziale, non la sinistra,
            nè la destra. I sostenitori della
            libertà non piacciono a nessuno dei 2
            (tant'è che le frange più
            libertarie della sinistra, gli anarchici,
            hanno fatto una brutta fine, storicamente).io però di liberisti conosco solo1) gli usa che vogliono abbattere le barriere doganali nel terzo mondo ma mettono dazi sul loro acciaio e danno contributi ai loro contadini2) gli italiani che hanno facoltà di farsi fare leggi ad aziendam alla faccia delle libertà delle altre aziende3) i radicali che vogliono rendere libero il costo del lavoro (notoriamente il dipendente ha lo stesso potere contrattuale dell'azienda) , certi anarchici radicali che dicono tutti facciano come gli pare ma poi quando soffocano la loro casetta con grattacieli ai 4 lati mettono le bombemi sa che il VERO liberismo è un'utopia come il vero comunismo o la monarchia veramente costtuzionale e illuminata...
          • Anonimo scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Ekleptical

            Il fatto e' che e' la difesa stessa
            delle

            liberta' ad essere una questione di

            sinistra.

            Che gran vaccata! La sinistra ha come suo
            cardine di pensiero lo Stato (con la S
            maiuscola) che fa da grande padre-padrone
            per tutti, educando, imponendo e livellando.Guarda che hai appena descritto un regime fascista...
        • Anonimo scrive:
          Re: Caduta di stile
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Ekleptical


          Perché far entrare per forza

          anche la


          politica, quella fastidiosa dei
          partiti,


          anche su queste questioni, che
          sono si


          politiche, ma che nulla dovrebbero
          aver

          a


          che fare con partiti nostrani,
          premier e


          compagnia bella?



          Perchè Mantellini è

          palesemente (anzi, dichiaratamente,
          credo)

          di sinistra? Come del resto
          (palesemente)

          questa testata informatica?

          Il fatto e' che e' la difesa stessa delle
          liberta' ad essere una questione di
          sinistra.Sinistra desta e centro vogliono il potere. La difesa delle libertà o il pane o la salute pubblica, sono solo argomenti di demagogia. Nessuna ala politica è veramente il paladino della libertà. Anzi, molti che si professano difensori, se potessero manderebbero volentieri in galera tutti gli avversari per qualche reato fittizio o d'opinione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Caduta di stile
          - Scritto da: Anonimo

          Il fatto e' che e' la difesa stessa delle
          liberta' ad essere una questione di
          sinistra.Complimenti. Una puttanata così sesquipedale uno non riesce mica a scriverla tutti i giorni... questa è di proporzioni galattiche, a dir poco, e rivela un'ignoranza universale. Come se Dahl, Popper, Rawls ed un paio di secoli di movimenti intellettuali liberali non fossero mai esistiti, o potessero essere spicciativamente bollati come "di sinistra". Puah.Meriteresti di essere sepolto vivo in qualche biblioteca ed uscirne solo quando avrai imparato non solo vita morte e miracoli dei succitati, ma anche che l'idea stessa di "libertà" di cui le vestali della sinistra si riempiono la bocca, oltre a dar luogo ai paradossi di Arrows e Sen, è assolutamente incompatibile con tutte le spaventose forme di governo messe in atto dalla sinistra, a partire da un secolo e centomilioni di morti fa.
      • Marte2 scrive:
        Re: Caduta di stile
        - Scritto da: Ekleptical

        Perché far entrare per forza
        anche la

        politica, quella fastidiosa dei partiti,

        anche su queste questioni, che sono si

        politiche, ma che nulla dovrebbero aver
        a

        che fare con partiti nostrani, premier e

        compagnia bella?

        Perchè Mantellini è
        palesemente (anzi, dichiaratamente, credo)
        di sinistra?Mantellini forse:D
        Come del resto (palesemente) questa testata informatica?Ma PI sta coi Radicali:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Caduta di stile
          - Scritto da: Marte2
          ...

          Ma PI sta coi Radicali:DImmagino che ora verrai bannato a vita...
          • Marte2 scrive:
            Re: Caduta di stile
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Marte2


            ...



            Ma PI sta coi Radicali:D

            Immagino che ora verrai bannato a vita...Nel fantastico mondo dei macachi certamente!:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Caduta di stile
        - Scritto da: Ekleptical
        Perchè Mantellini è
        palesemente (anzi, dichiaratamente, credo)
        di sinistra? Come del resto (palesemente)
        questa testata informatica?No perche' credo che l'analogia esista realmente e sia azzeccata!Berlusconi lo ha fatto spesso, accusando di complotto rosso perfino giornali occidentali come il Times o l'Inquirer che tutto sono fuorche' comunisti.Al tedesco del parlamento europeo che aveva sollevato il problema del conflitto d'interessi non e' riuscito a dargli del comunista, e allora gli ha dato del nazista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caduta di stile
      - Scritto da: Anonimo
      "Non si tratta del resto di una
      novità: anche il nostro premier ogni
      qualvolta i tempi si rabbuiano estrae dal
      cilindro la stessa magica parolina,
      evidentemente dotata di misteriose
      virtù taumaturgiche."

      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?Perche' sia Bill che Silvio hanno la stessa mentalita', sono entrambi monopolisti e sono costituiti della stessa sostanza marrone...
    • afiorillo scrive:
      Re: Caduta di stile
      Giuro, mi sto rotolando dalle risate! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA AH AHAHAH AHA HA AHAHAHAH AHA HAHAHA HA AH AHHHAAHAHA AH AHAHHAAHHA HAAHHAHA HAHA HA HAHAHAH
      • Vide scrive:
        Re: Caduta di stile
        Dai, sentiamo, perché?Se vuoi apriamo pure un thread di la che é molto piú comodo da leggere e seguire..
    • Anonimo scrive:
      Re: Caduta di stile
      - Scritto da: Anonimo
      "Non si tratta del resto di una
      novità: anche il nostro premier ogni
      qualvolta i tempi si rabbuiano estrae dal
      cilindro la stessa magica parolina,
      evidentemente dotata di misteriose
      virtù taumaturgiche."

      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?perchè lo stampo è talmente identico che sarebbe davvero da ciechi non vederlo.ce ne sono a bizzeffe, persino nel mio comune. Non ti cito il personaggio perchè per te sarebbe ignoto. Eppure si assomigliano tremendamente tutti quanti... seguono una certa ideologia, si stimano a vicenda se e quando seguono proprio quelle linee-guida."morte al comunista" fa sempre fico tra giaccaecravattati azzurri. Lampada, stretta di mano, ridondanza mediatica e zero interesse per la gente.
    • jokanaan scrive:
      Re: Caduta di stile
      se due uomini ricchissimi, quando si tratta di discutere due problemi puranche molto differenti fra loro, ma entrambi ad elevato tasso di complessità, utilizzano entrambi la parola "comunista" per sviare la cosa, allora evidentemente un punto in comune esiste.Del resto, la caduta di stile non è certo di Mantellini e del suo presunto voler parlare di politica quando non c'entra (in quest'articolo); semmai potrei rigirarti che la caduta di stile la fa ogni volta il premier quando evita di parlare di politica quando servirebbe, e tira invece fuori la famosa parolina magica.- Scritto da: Anonimo
      "Non si tratta del resto di una
      novità: anche il nostro premier ogni
      qualvolta i tempi si rabbuiano estrae dal
      cilindro la stessa magica parolina,
      evidentemente dotata di misteriose
      virtù taumaturgiche."

      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?
    • Anonimo scrive:
      Re: Caduta di stile
      Perche' e' un problema politico. Non e' che solo perche' non ci sono di mezzo i politicanti di partito italiani, non si tratti di un problema politico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caduta di stile
      - Scritto da: Anonimo
      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?Compagni arrestate questo eversivo!
    • Mechano scrive:
      Re: Caduta di stile
      - Scritto da: Anonimo
      Perché far entrare per forza anche la
      politica, quella fastidiosa dei partiti,
      anche su queste questioni, che sono si
      politiche, ma che nulla dovrebbero aver a
      che fare con partiti nostrani, premier e
      compagnia bella?Ma e' un paragone reale.Non si parla di politica, ma di un individuo che quando si vede minacciato utilizza il termine "comunista" per identificare un potenziale pericolo per la propria liberta' ma facendola percepire come una minaccia alle liberta' di tutti.Sia Bill Gates che Berlusconi sono molto furbi in questo e possono godere di ingenti investimenti o meglio su persone che calcolano, statisticizzano e analizzano a livello siciale, economico e politico.E poi avete gia' visto che sia Gates che Ballmer non sono nuovi a questo genere di "sparate". Solo Mc Bride di SCO e' riuscito a fare di meglio dichiarando l'opensource oltre che comunista anche anti-americano. Si' perche' la liberta altrui di condividere lede la loro di guadagnare o meglio dire speculare e mopolizzare.--Mr. Mechano
Chiudi i commenti