Al via la prima rete Wi-Fi quantistica

Un progetto finanziato dalla Difesa americana spinge verso network considerati immuni da ogni attacco. DARPA implementerà questa tecnologia come standard nella creazione delle WAN quantistiche del futuro


Londra – Forse è troppo presto per esultare ma sembra che l’alone utopico attorno al binomio “sicurezza e libertà” stia per sbiadire. Almeno così vogliono far credere i ricercatori della DARPA, l’avanzatissima fucina statunitense della Difesa USA che sforna idee e prototipi dimostratisi capaci di rivoluzionare la telematica. Adesso gli americani, dopo il successo del progetto Internet, stanno raggiungendo una versione definitiva per un sistema di telecomunicazione quantistica : l’ultimo passo è stato raggiunto combinando crittografia e wireless, utilizzando la tecnologia FreeSpace prodotta dai britannici di QinetiQ per la distribuzione senza fili di chiavi quantistiche.

Grazie anche all’aiuto dei laboratori BBN , il prototipo del network quantistico finanziato dal DARPA diventa svincolato dai fili : i dati potranno volare tranquilli, in assoluta sicurezza, fino ad oltre venti chilometri di distanza .

Il dott. Brian Lowans, direttore del centro di ricerca per la microfotonica di QinetiQ, non esita a definire questo ultimo passo in avanti come epocale : “E’ il primo passo verso una rete globale a crittografia quantistica, il futuro delle telecomunicazioni”. Per il momento il network sperimentale di nodi a crittografia quantistica, chiamati QKD (acronimo di Quantum Key Distribution ), è costituito da 8 server connessi tra loro in maniera tradizionale, con fibra ottica, e 2 server che utilizzano FreeSpace. I nodi si trovano tutti negli USA e collegano l’università di Harvard, di Boston e gli uffici dela BBN.

Come il governo britannico ha reso noto , le reti basate sul sistema QKD sembrano offrire incredibili potenzialità per garantire un’ottima infrastruttura comunicativa in ambito bancario, ma soprattutto militare. Specie quando le informazioni da salvaguardare sono riservatissime, come ricorda Chip Elliot, ingegnere dei laboratori BBN: “Un sistema informativo immune ad ogni assalto è un obiettivo decisivo per tutte le istituzioni governative e finanziarie”.

Tuttavia, la sicurezza dei network a crittografia quantistica è stata resa pubblica soltanto nel corso di dimostrazioni pratiche organizzate dal Cambridge Research Laboratory : allo stato attuale, i segreti delle telecomunicazioni fotoniche rimangono ben nascosti in cassaforti sorvegliate a vista dai servizi segreti americani e britannici.

Ma esattamente come avvenne per Internet, rete nata nella guerra fredda per essere ” a prova di attacco atomico ” e che ci ha messo anni prima di diventare la “madre di tutte le reti”, tutti concordano che si dovranno attendere decadi prima che le reti quantistiche prendano finalmente piede.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • caponord100 scrive:
    e allora sapete cosa vi dico?!
    ..che visto che non so' ne' leggere ne scrivere (e conosco ancora programmatori che usano egregiamente 98)...posso capire che sia veramente obsoleto,ma credo fermamente che tentero' di potenziare meglio il mio vecchio p4 e continuare a lavorare con quello...sbaglio? o strategicamente e' corretto?! :
  • Garson Poole scrive:
    Esatto...stanno testando e
    Stano tastando il terreno: certi discorsi possono influire sull'immagine e sul marketing quindi ci vanno con i piedi di piombo...inoltre la notizia si raffredda: ormai sanno che tutto, qualsiasi notizia sta "focus on" per massimo qualche mese (ad essere esageratamente ottimista)...e così le acque si raffreddano, le orecchie drizzate si rilassano (erano solo rumours) poi del resto "palladium non esiste,son tutte paranoie di qualche complottaro...scoppiato:DCosì quando il tutto sarà preparato a puntino gli chef (espressione del volere della grande alleanza di produttori hardware, software e le rappresentanze dell'industria dell'entertainement, con l'interesse sicuro ma non ufficiale di NSA e governo USA) ce lo serviranno con abbondanza di decorazioni e vini di classe...nessuno (quasi nessuno) si renderà conto di quello che starà accadendo. Sarà come Ulisse e il cavallo di Troia solo che la terra bruciata sarà la nostra privacy e la nostra possibilità di scelta...Godiamocela finchè possiamo:D"Enjoy yourself, it's later than you think.."(The Specials)
  • Anonimo scrive:
    non ci credo
    credo piuttosto che l'introduzione graduale di meccanismi di controllo hardware (leggi palladium) avvenga in maniera graduale e lenta;il responsabile intel che s'è lasciato sfuggire la notizia dell'introduzione di meccanismi di protezione del genere ha detto la verità;la ritrattazione è solo un modo di tappare la falla;
  • Anonimo scrive:
    si faccia lo stesso x Longhorn
    nel momento in cui includerà i DRM !D'altra parte lo dice il nome stesso, ha le corna, e molto lunghe ...:D
    • Anonimo scrive:
      Re: si faccia lo stesso x Longhorn
      - Scritto da: Anonimo
      nel momento in cui includerà i DRM !
      D'altra parte lo dice il nome stesso, ha le
      corna, e molto lunghe ...chissa', sarebbe la volta buona che linux decolla anche sui desktop e si arriva ad avere la parita' di supporto.intanto MS sta censsando garanzia e supporto a win2000 dove rimarranno soltato le patch periodiche per la sicurezza, ma i nuovi software potrebbero no nessere piu' compatibili sebbene i kernel di 2000 e xp siano quasi identici e quindi molto compatibili (e questo chiarisce la volonta' di MS di liberarsene).Quando longhorn sara' diffuso a sufficenza faranno lo stesso con Xp.
      • Anonimo scrive:
        Re: si faccia lo stesso x Longhorn
        Se passa la legge sui brevetti software MS fara' fare un brutta fine a linux.
        • Rex1997 scrive:
          Re: si faccia lo stesso x Longhorn
          - Scritto da: Anonimo

          Se passa la legge sui brevetti software MS fara'
          fare un brutta fine a linux.E' un'arma a doppio taglio: chiunque operi in open-source può (d'accordo...soldi permettendo...::'( ) se ha il sospetto che un software close-source usi in modo illeggittimo codice open, denunciare per violazione di copyright (se non di uso improprio di codice non brevettabile in un software brevettato!) la software-house sospetta, chiedendo di controllare se è o no usato il codice open-source...Ne vedremo delle belle!
  • Anonimo scrive:
    Io fossi in AMD...
    ... approfitterei della situazione per guadagnare quote di mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io fossi in AMD...
      Ritiro quanto scritto nel post precedente. Visto che anche AMD è coinvolta nel progetto. :(
  • Anonimo scrive:
    Sicurezza per chi?
    http://www.complessita.it/tcpa/
    • Garson Poole scrive:
      Re: Sicurezza per chi?
      No! E' per noi...devono difenderci dai virus e difenderci da noi stessi: siamo tuttii come bambini e loro, da bravi genitori vigileranno affinchè non possiamo farci del male, coinvolgerci con cattive compagnie, essere assaliti da ciurme di pirati, copiare contenuti non autorizzati! Che diamine! Il peggiore dei nemici siamo noi stessi e il peggior crimine è la copia e diffusione di contenuti non autorizzati! E ora ringraziamo il Grande Fratello, lodiamo il Big Brother, confessiamo le nostre colpe al BB...- Scritto da: Anonimo
      http://www.complessita.it/tcpa/Sovversivi! Verrete denunciati al BigB :D==================================Modificato dall'autore il 07/06/2005 18.54.13
  • Crazy scrive:
    Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!
    CIAO A TUTTIpotete ben immaginare con quanta somma gioia abbia appreso questa notizia, anche se non so quanto fidarmi... non vorrei mai che ora Intel si mettesse a dire che il nuovo processore non ha Palladium ed in realta` ce lo ha, cosi` intanto ce lo ritroviamo tutti in casa... meglio evitare, come da sempre dico e ripeto " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1013659&r=PI" .Comunque sia questo e` un buon passo avanti, in ogni caso, dobbiamo assolutamente rifiutarci di acquistare i processore che contengono il DRM, quindi, continuerei ad avere un bell'occhio di riguardo verso i nuovi prodotti.Teniamo presente che un pezzettino di Palladium gia` ce lo abbiamo nelle nostre case " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI " ma non dobbiamo permettergli di andare oltre.Continuiamo a rifiutare il DRM e con esso il TCPA, e non dimentichiamoci che la Intel e` una delle promotrici di questa iniziativa " https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/members " quindi vediamo di non fidarci troppo di cio` che ci dice.Cerchiamo di continuare a far girare Email e pubblicare Documenti in Internet affinche` tutti vengano a conoscenza di questo progetto ed imparino ad evitarlo.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!
      - Scritto da: Crazy
      Continuiamo a rifiutare il DRM e con esso il
      TCPA, e non dimentichiamoci che la Intel e` una
      delle promotrici di questa iniziativa "Come del resto AMD, però...https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member
    • Anonimo scrive:
      Re: Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      potete ben immaginare con quanta somma gioia
      abbia appreso questa notizia, anche se non so
      quanto fidarmi... non vorrei mai che ora Intel si
      mettesse a dire che il nuovo processore non ha
      Palladium ed in realta` ce lo ha,Ok ce lo ha, però io avevo letto diverse smentite già il giorno in cui hai iniziato la tua campagna anti DRM qua sopra.Quindi il "tenere duro" il "ce l'abbiamo fatta" ecc... non è che è servito a togliere il drm, semplicemente non ce l'avevano. I processori non è che li progettano 2 giorni prima.
      • The FoX scrive:
        Re: Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!
        - Scritto da: AnonimoOk ce lo ha, però io avevo letto diverse smentite
        già il giorno in cui hai iniziato la tua campagna
        anti DRM qua sopra.
        Quindi il "tenere duro" il "ce l'abbiamo fatta"
        ecc... non è che è servito a togliere il drm,
        semplicemente non ce l'avevano. I processori non
        è che li progettano 2 giorni prima.Infatti il progettone Palladium ha gia' diversi anni...Il primo "prototipo" (fortunatamente riuscito male, xche' ancora non c'era l'integrazione nell'hardware) e' la Xbox, che non e' proprio uscita sul mercato ieri...E le basi risalgono a proposte molto, ma molto, piu' vecchie; di oltre 10 anni fa'...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!
          - Scritto da: The FoX
          Infatti il progettone Palladium ha gia' diversi
          anni...
          Il primo "prototipo" (fortunatamente riuscito
          male, xche' ancora non c'era l'integrazione
          nell'hardware) e' la Xbox, che non e' proprio
          uscita sul mercato ieri...

          E le basi risalgono a proposte molto, ma molto,
          piu' vecchie; di oltre 10 anni fa'...Si ma non lanciano i processori con il drm e poi due secondi dopo dicono "ah non ce l'ha" solo perché sui forum la gente va in paranoia...
      • Crazy scrive:
        Re: Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!

        Ok ce lo ha, però io avevo letto diverse smentite
        già il giorno in cui hai iniziato la tua campagna
        anti DRM qua sopra.
        ... l'altro giorno?La "mia campagna" anti Palladium la ho iniziata nel 2000 mentre Palladium affonda leue radici nei lontani anni 90'... se tu avessi leoo i link che ho dato nel mio post iniziale te ne saresti accorto.Comunque e` ovvio che non riprogettano il processore, mamagari disabilitano la funzionalita` DRM o se ci va meglio, non mettono quel processore in produzione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!
          - Scritto da: Crazy


          Ok ce lo ha, però io avevo letto diverse
          smentite

          già il giorno in cui hai iniziato la tua
          campagna

          anti DRM qua sopra.



          ... l'altro giorno?
          La "mia campagna" anti Palladium la ho iniziata
          nel 2000 mentre Palladium affonda leue radici nei
          lontani anni 90'... se tu avessi leoo i link che
          ho dato nel mio post iniziale te ne saresti
          accorto.Sarà, ma te è anche vero che per un sacco di tempo ci hai parlato bene di microsoft, quindi la tua campagna che parte dal 2000 non è il simbolo della coerenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non dobbiamo Mollare, forza cosi`!!!
            basta "bruciare i contatti" o non/in inserire un istruzione nel processore.e questo si puo fare a posteriori come la programmazione di eprom o eeprom (il che vuol dire che si puo abilitare e disabilitare a piacere)pesatevi solo se un terrorista scopre la private key del palladium (e c'e' gente pagata per crakkare) e mette in rete qualsiasi codice compresa la disabilitazione dei computer della centrale elettrica o della telecom o delle poste, li si che un paese e' fregato, oppure un concorrente sleale (pensate alla cina, ecc....)non solo ma a questo ci saranno tanti ma tanti di quei casini (pensate che il tcpa poteri firmare un documento e questo avra' valore, e se e' la vendita della tua casa ?)IMHO questo a casa mia si chiama rischio, e il riscio in questo caso e' TROPPO ALTO
  • sk scrive:
    Intel, salva per un pelo
    Stai attenta che ti teniamo sotto controllo... @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Intel, salva per un pelo
      Dopo quest'altro scherzo ho deciso di mandarli a cagare, adesso agli amici che mi chiedono aiuto comincero' a spingere per la concorrenza....
  • ElfQrin scrive:
    ballon d'essai
    E' quello che in gergo giornalistico si chiama "ballon d'essai" ("pallone sonda"): si lasciano trapelare delle voci per valutarne l'effetto. Se non ci sono vibranti proteste allora si passa alla pratica.==================================Modificato dall'autore il 07/06/2005 0.33.53
  • Anonimo scrive:
    Bene, hanno fatto la prova...
    ...ed ora per quanto mi riguarda, ne pagheranno comunque le conseguenze. Smentite o meno.A tutte le persone a cui ho comunicato la notizia dei giorni scorsi, non comunicherò, volutamente, la smentita da parte di Intel.E non si tratta di gente che frequenta forum o si informa su qualche ezine. E' il classico utente che prima di comprare un floppy, chiede consiglio all'amico "esperto".Non porterò certo al fallimento Intel, in questo modo, ma faccio media statistica e conto sul fatto che come me, anche altri utenti si siano sentiti presi in giro, ed usati, al punto da boicottare comunque Intel.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, hanno fatto la prova...
      per sicurezza passero' alla concorrenza.Non mi piace questo metodo di fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, hanno fatto la prova...
        Caschi male, perché se AMD vuole far girare il software Palladium o vuole decodificare le musica e i film protetti con Palladium, allora dovrà includere Palladium.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene, hanno fatto la prova...
          - Scritto da: Anonimo
          Caschi male, perché se AMD vuole far girare il
          software Palladium o vuole decodificare le musica
          e i film protetti con Palladium, allora dovrà
          includere Palladium.Amd ha un parco utilizzatori differente da Intel, incorporare tecnologie dello stesso livello e' per loro antieconomico e controproducente; potrebbero anche essere obbligati ad inserire un supporto ma sarebbe molto piu' blando o dosattivabile.pensa solo alla campagna di boicottaggio che rischia il pentiumD per questa storia che ha allarmato un sacco di gente.
  • Anonimo scrive:
    Il passa parola....FUNZIONA!!
    Specie se dall' altra parte vi son buoni intenditor........e non fessi.http://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?t=16094
    • Anonimo scrive:
      Re: Il passa parola....FUNZIONA!!
      Non saprei se definire "buon intenditor" gente che si scatena pavlovianamente non appena sente le solite parole d'ordine: palladium, DRM e palle varie... quelli schioccano la frusta, e tutti lì a latrare. Per quanto mi riguarda palladium va benissimo, soprattutto se serve a stasare un po' la rete e a legare le mani agli untori involontari. Io non uso certo il PC per ascoltare musica o guardare filmetti: possiedo gli appositi elettromestici dedicati all'uopo, da qualche annetto. Quindi che blindino pure il processore contro i copioni, chissenefrega...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il passa parola....FUNZIONA!!
        Se non ti fai avanti ti fregano come hanno sempre fatto finora.Anche gli appositi elettrodomestici sono a rischio Drm , Ipod e alcuni masterizzatori dvd gia' incorporano tali tecnologie, poi basta guardare le nuove imposizioni della FCC per capire che la situazione butta male (attualmente le imposizioni della FCC sono oggetto di controversia legale, ma se vincessero i prossimi elettrodomestici conterranno molti limiti).Il problema non e' adesso ma i prossimi anni, cerchiamo di prevenirli.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il passa parola....FUNZIONA!!
        - Scritto da: Anonimo
        Io non uso certo il PC per ascoltare musica o
        guardare filmettiIo lo uso anche per ascoltare musica rippata dai miei cd originali legalmente acquistati via internet. Pero' l'uscita audio entra nell'amplificatore stereo. Il computer fa da jukebox ed e' molto comodo per non cambiare i cd.Non ci vedo niente di male. Il computer fa anche quello e non vedo il motivo per non sfruttare questa funzione.
        Quindi che blindino pure il processore
        contro i copioni, chissenefrega...La mia paura non è tanto quella che non si potrà piu' copiare anche se la copia persona per mè é più che legittima ma, quella di un inalzamento di prezzo dei vari prodotti software e scusa se è poco.Ti spiego la mia opinione con un esempio.Se tu vuoi un computer adesso hai quasi sempre bisogno di window, specialmente con computer recenti. Se la gente non ha altri modi per ottenerlo o rinuncia al computer in generale o per forza di cose deve acquistarlo anche al doppio del prezzo attuale.Con la pirateria i prezzi dovrebbero essere più bassi per non invitare la gente che acquista a passare al mercato pirata.Se avrei la sicurezza che non ci fosse questo inconveniente sarei anche daccordo con tè.Ma chi lo garantisce. Già sono raddoppiati i prezzi in generale con l'euro. Ci manca solo un innalzamento pure in questo campo e siamo a posto. Bisognerebbe avere almeno 2 o 3 stipendi altro che 1.Ti saluto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il passa parola....FUNZIONA!!
        - Scritto da: Anonimo
        Non saprei se definire "buon intenditor" gente
        che si scatena pavlovianamente non appena sente
        le solite parole d'ordine: palladium, DRM e palle
        varie... quelli schioccano la frusta, e tutti lì
        a latrare.
        Per quanto mi riguarda palladium va benissimo,
        soprattutto se serve a stasare un po' la rete e a
        legare le mani agli untori involontari.
        Io non uso certo il PC per ascoltare musica o
        guardare filmetti: possiedo gli appositi
        elettromestici dedicati all'uopo, da qualche
        annetto. Quindi che blindino pure il processore
        contro i copioni, chissenefrega...Tipico ragionamente di chi è aduso a pestarsi martellate dui coglioni da solo......
      • Anonimo scrive:
        Re: Il passa parola....FUNZIONA!!
        - Scritto da: Anonimo
        Non saprei se definire "buon intenditor" gente
        che si scatena pavlovianamente non appena sente
        le solite parole d'ordine: palladium, DRM e palle
        varie... quelli schioccano la frusta, e tutti lì
        a latrare.
        Per quanto mi riguarda palladium va benissimo,
        soprattutto se serve a stasare un po' la rete e a
        legare le mani agli untori involontari.
        Io non uso certo il PC per ascoltare musica o
        guardare filmetti: possiedo gli appositi
        elettromestici dedicati all'uopo, da qualche
        annetto. Quindi che blindino pure il processore
        contro i copioni, chissenefrega...Forse non hai le idee troppo chiare: qui non si tratta di difendere lo scopiazzamento di musica e film (che è comunque illegale) ma di evitare di trasformare il PC in un decoder su cui non hai controllo.La prospettiva finale di palladium (nel lungo periodo) è quella.SalutiProspero
Chiudi i commenti