Alfemminile, sequestrato il forum anoressizzante

Chiusa l'area di discussione del popolare sito in rosa. Alcuni utenti avevano distribuito farmaci illeciti e sostanze dopanti per ridurre la sensazione di fame. Messi sotto sequestro quasi 3 milioni di messaggi

UPDATE In una nota , alfemminile.com ha precisato che il giro d’affari riferito dagli organi di stampa, dell’ammontare di “alcune centinaia di migliaia di euro” è riferibile alle attività illecite intercorse sulle pagine del forum sottoposto a sequestro, e che nulla hanno a che fare con la struttura di alfemminile.com stesso. L’azienda si è inoltre riservata la possibilità di costituirsi parte civile nel procedimento giudiziario, al fine di vedere risarciti i danni di immagine riportati, e ha ribadito di aver collaborato attivamente con le FFOO per garantire lo svolgimento delle indagini. L’articolo è stato modificato per chiarire al meglio la questione oggetto delle precisazioni di alfemminile.com.

Roma – Le indagini erano state avviate da oltre un anno, con i Carabinieri del NAS di Roma a monitorare scrupolosamente le attività del forum forma, salute e benessere del sito web Alfemminile.com . L’area di discussione è stata ora sottoposta a sequestro, per aver permesso all’insaputa dei gestori la distribuzione illecita di sostanze anoressizzanti ad azione stupefacente e dopante .

Dunque sequestrati quasi 3 milioni di messaggi sul forum del sito Alfemminile , molti dei quali sfruttati illecitamente dagli utenti per piazzare a domicilio sostanze anoressizzanti come fendimetrazina e clorazepato di potassio. Medicinali spesso importati dall’estero e acquisiti per mezzo di ricette rubate o comunque compilate da medici compiacenti.

Un brutto colpo per uno dei forum più popolati nell’universo femminile, con quasi 4 milioni di utenti unici al mese e 3 milioni di contatti occasionali , vittima inconsapevole della situazione. Con un decreto legge del 2 agosto scorso, il ministero della Salute aveva vietato la prescrizione medica delle suddette sostanze, mentre l’Agenzia Italiana del Farmaco aveva disposto la sospensione della vendita di tutti i medicinali a base di sibutramina. I soggetti dediti all’illecito tra i meandri del forum, estranei alla sua gestione, sono così stati identificati e denunciati dal NAS di Roma, accusati di cessione illecita di sostanze stupefacenti , importazione illegale di farmaci nel territorio, falsità materiale commessa da privati e commercio di sostanze dopanti.

C’è così stato l’arresto di 3 persone e la denuncia a piede libero di altre 30. I NAS di Roma hanno inoltre sequestrato un migliaio di capsule contenenti sostanze anoressizzanti e 6 apparati informatici. Il giro d’affari illecito scoperto sui forum di Alfemminile.com è stato calcolato in alcune centinaia di migliaia di euro l’anno.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TuttoaSaldo scrive:
    Re: Mah...


    su questo in un certo senso hai ragione: solo che
    mentre prima l'essere umano di cui c'era bisogno
    per farti fuori (continuo l'esempio di prima)
    erano qualche spia, qualcuno che ti seguisse,
    qualche esperto di intelligence ecc., adesso
    l'essere umano che porta un drone a bombardarti
    mentre passeggi cercando un ristorante cinese nei
    pressi SEI TU STESSO...

    Cioè ?Per risparmiare sugli aerei senzienti facciamo una App di un videogioco a pagamento e la usiamo per reclutare piloti ignare che bombardano se stessi?Questa è bellissima, ci facciamo una sceneggiatura !!!
  • . . . scrive:
    Re: Mah...
    Sei un esempio di disinformazione paranoide-complottista perfetto. :-D
  • Roberto scrive:
    Terminator..
    Qualche tempo fà ho rivisto con mio figlio questo film, che mi entusiamò quando uscì perchè già allora anticipava la realtà , almeno agli occhi di un lettore di fantascienza che aveva visto realizzarsi cose lette da bambino.Mentre vedevamo la scena in cui gli umani guerriglieri si nascondevano tra le macerie cercando di abbattere le macchine che li cacciavano, ho osservato che con le attuali tecnologie i robot potevano tranquillamente individuare gli umani e farci il tiro a segno da remoto standosene con gli amici al bar dei robot.Questo mi ha permesso di riprendere discorsi sul tecnocontrollo a cui siamo esposti, e sull'importanza di investire quotidianamente un poco del nostro tempo per capire come funzionano strumenti che tutti i giorni abbiamo tra le mani, per usarli e non invece essere usati da loro e da chi da lontano li può in qualche modo controllare. Uomini, ma sempre + macchine.Ho avuto quindi l'opportunità x di risolverare in altra salsa il concetto che ciò che abbiamo è sempre frutto del sacrificio di qualcosa da parte nostra o di qualcuno che ci ha preceduto. Lo stesso concetto di cui avevamo parlato anni addietro quando, durante una passeggiato al Gianicolo di Roma, gli spiegai che quei buffi signori rappresentati in busti di marmo erano persone che, per una idea che ci avrebbe permesso oggi di vivere liberi, erano stati pronti a dare la vita.Spero che questa mia opera serva a far comprendere a mio figlio, e x suo tramite ad altri, l'importanza del dono che abbiamo ricevuto da chi ci ha preceduto, e la responsabilità di difenderlo con umiltà ed impegno da tutto ciò che ce ne possa privare.Uomini o macchine.Molti probabilmente staranno pensando mentre leggono questo post - Ma che dice questo?Spero che almeno uno di loro stia pensando.Ciao Marco, come vedi c'è qualcun altro ancora pervicacemente convinto che se semini quando è stagione qualcosa forse raccoglierai ;-)Roberto
    • alter54 scrive:
      Re: Terminator..
      Grazie Marco per lo spunto di riflessione che puntualmente susciti con i tuoi lanci da cinque salti.A supporto di quello che ho potuto capire dal tuo pezzo,ti porto un piccolo esempio.Siamo nei primi anni ottanta, come operatore di settore Stampaggio di materie plastiche sono invitato ad una conferenza di una nota ditta produttrice.L'ignorante perenne quale io sono deduce dall'esposizione svolta,dall'ing.e preposto che il genere umano l'omino per intenderci,risulta essere un orpello sostituibile con un braccio meccanico,computerizzato in sincronia con la pressa."La guerra dei bottoni"era iniziata su larga scala.4su5 risultavano "eliminabili".1 omino scelto per la sua capacità e attitudine alla ALIENAZIONE portava numeri "disumani" della stessa cifra con dispendio di risorse "PRAGMATICO".Sono andato distante dal tema?!credo di no .Il futuro!?con l'accelerazione in atto,vedi applicazioni e programmi in un susseguirsi di rilasci, vorticoso e incondizionato devo pensare da"pessimista ironico" corrente a cui appartengo,che purtroppo siamo costretti a perire O!!?prima che una serie di "doppio clic ci seppellirà"!Ciau Pais
    • The_GEZ scrive:
      Re: Terminator..
      Ciao Roberto !
      addietro quando, durante una passeggiato al
      Gianicolo di Roma, gli spiegai che quei buffi
      signori rappresentati in busti di marmo erano
      persone che, per una idea che ci avrebbe permesso
      oggi di vivere liberi, erano stati pronti a dare
      la vita.E noi ne abbiamo fatto un ottimo uso.Un tempo c'erano quegli stani personaggi "buffi" che hanno dato la vita perchè noi, oggi, possiamo vivere liberi e noi abbiamo deciso di onorarli così :[img]http://www.okroma.it/wp-content/uploads/2011/06/silvio-berlusconi1.jpg[/img]
  • collione scrive:
    Re: Mah...
    - Scritto da: . . .
    I droni utilizzati oggi sono tutti pilotati da
    personale qualificato e
    militare.non tutti e comunque lo sforzo attuale è renderli completamente autonominei prossimi anni vedremo sempre più droni completamente automatizzati, la cui capacità di autocontrollo è stata messa in dubbio da molti autorevoli personaggi del mondo dell'automazioneCalamari non è l'unico ad aver ragionato su questa tematica e aver dipinto un futuro quantomeno preoccupantegli stessi soldati in Iraq descrivono di droni impazziti a causa di bug che cominciano a fare cose strane e non previstevedi, basta un bug per fare un massacro, in fondo non sono cassoni con tastiera, mouse e monitor, ma cingolati armati fino ai dentic'è poi la volontà, nemmeno tanto nascosta, di avviare massicce campagne di deployment di cosidetti droni civili, ovvero in dotazione alla polizia per pattugliare, ma tra qualche anno cominceranno a parlare anche di arrestare e magari reagire alla resistenza all'arresto
    • . . . scrive:
      Re: Mah...
      Ma chi facciano degli esperimenti di questo tipo è probabile, che però entrino in funzione oggi o anche solo a breve termine la vedo dura.Infatti mi pare di capire, da quanto riporti (sarebbero da controllare anche le fonti), ci siano problemi non da poco che assillano questi mezzi.Ma poi la ricerca sull'intelligenza artificiale non era stata ufficialmente abbandonata perché troppo costosa e troppo complessa optando per la realtà aumentata o mi sono perso qualcosa... (magari si eh) ?
  • aldo scrive:
    a questi non serve il sindacato
    automatizzano tutto con investimenti miliardari in quanto le macchine non hanno festività, ferie e soprattutto non sono ancora iscritte a CIGL CISL UIL
    • collione scrive:
      Re: a questi non serve il sindacato
      - Scritto da: aldo
      e soprattutto non sono ancora iscritte a CIGL
      CISL
      UILmi spiace per loro, ma il i-droid ha appena creato il sindacato CIGR (rotfl)
      • gerry scrive:
        Re: a questi non serve il sindacato
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: aldo


        e soprattutto non sono ancora iscritte a CIGL

        CISL

        UIL

        mi spiace per loro, ma il i-droid ha appena
        creato il sindacato CIGR
        (rotfl)Quanto mi ricorda questo http://bit.ly/pNYOmP
        • Bad Sapper scrive:
          Re: a questi non serve il sindacato
          Ha ha ha ... mitico Benni ... altro che viaggi nel tempo, è lo scrittore che meglio di tutti è stato capace di prevedere il futuro dell'Italia, fin da quando scrisse Baol nel 1990.
          • gerry scrive:
            Re: a questi non serve il sindacato
            - Scritto da: Bad Sapper
            Ha ha ha ... mitico Benni ... altro che viaggi
            nel tempo, è lo scrittore che meglio di tutti è
            stato capace di prevedere il futuro dell'Italia,
            fin da quando scrisse Baol nel
            1990.Grandissimo libro, molto sottovalutato IMHO.
  • iupiter scrive:
    se cominciano
    se cominciano con ruppolo non fanno una lira di danno.
  • Bad Sapper scrive:
    Il Kybernetes di Calamari
    Eppure, il Kybernetes (dall'etimologia greca il "Timoniere") di Wiener, cioè la prima macchina "pensante" dell'era moderna da cui nasce un'intera scienza "cibernetica" appunto, aveva un scopo molto chiaro, quello di uccidere. Abbattere gli aerei "nemici" nel lontano 1947.La base della teoria del controllo ad anello chiuso, stimare gli effetti, modificare la causa per ottenere altri effetti.Dalla filosofia del controllo arriviamo al primo Kybernetes, quello cioè di Platone, che diventa il "governante".L'effetto voluto per esempio può essere il prodotto, che in politica si chiama voto, la stima in questo caso è il sondaggio, e l'input si chiama comunicazione di massa o televisione. Algoritmi anche abbastanza semplici (qualche somma, qualche statistica, il concetto matematico di "moda").Tutto ciò si è dimostrato perfettamente funzionante ha anche un nome : si chiama "Videocrazia" e ha preso il posto della irrealizzabile democrazia in moltissimi paesi del mondo. Ma forse anche la politica è roba vecchia, il Kybernetes oggi si è evoluto, così come la sua scienza che nell'immaginario collettivo resta però sempre e solo quella dei robot assassini.Abbiamo per esempio un enorme parco dati, fornito da cinquecentomilioni di persone che descrivono dettagliatamente la propria vita e i propri rapporti umani ad un mostro mimetizzato da innocuo nerd. Poi restano i classici archetipi, paure, sesso, fede e modelli irraggiungibili, insieme un ritorno rigido a modelli presocratici, in cui la cultura diventa fenomeno di costume e l'effetto maieutico per esempio della satira viene represso. Abbiamo nuovissimi e potentissimi mezzi di comunicazione che sono bidirezionali, cioè forniscono in tempo reale il rapporto causa effetto e tutto e tutti sono allineati come gli scout in fila indiana oppure emarginati. Abbiamo anche le rivoluzioni su Internet, la cui partecipazione dipende dall'ampiezza di banda, le indignazioni con scadenza e le finte azioni collettive, guidate da finti profeti che forniscono "speranze" e impediscono che la rabbia superi il livello di guardia e continui ad essere tenuta sotto controllo. Mah ... di tutto questo poi bisognerebbe capire lo scopo ultimo visto che l'ubuntu africano bene o male è una filosofia realistica, e la storia ci insegna che dopo che si è spenta la luce tutto resta al buio anche chi ha progettato il timoniere.Forse nell'essere umano in fondo c'è di più di quello che certa gente rimbambita dal potere e dalla ricchezza pensa, qualche variabile impazzita che non rientra perfettamente nel controllo, magari sono loro stessi e non se ne accorgono.
    • Roberto scrive:
      Re: Il Kybernetes di Calamari
      Citazioni e riflessioni sono interessanti, sebbene non alla portata di tutti, ma la situazione nel tempo messa a fuoco da Marco credo che possa essere affrontata, dopo riflessioni + o - dotte, con l'azione.E, a mio parere, l'unica possibilità di suscitare una azione collettiva passa x la consapevolezza. Ed è esattamente ciò a cui sono diretti articoli.Ciao.Roberto- Scritto da: Bad Sapper
      Eppure, il Kybernetes (dall'etimologia greca il
      "Timoniere") di Wiener, cioè la prima macchina
      "pensante" dell'era moderna da cui nasce
      un'intera scienza "cibernetica" appunto, aveva un
      scopo molto chiaro, quello di uccidere. Abbattere
      gli aerei "nemici" nel lontano
      1947.

      La base della teoria del controllo ad anello
      chiuso, stimare gli effetti, modificare la causa
      per ottenere altri
      effetti.

      Dalla filosofia del controllo arriviamo al primo
      Kybernetes, quello cioè di Platone, che diventa
      il
      "governante".

      L'effetto voluto per esempio può essere il
      prodotto, che in politica si chiama voto, la
      stima in questo caso è il sondaggio, e l'input si
      chiama comunicazione di massa o televisione.
      Algoritmi anche abbastanza semplici (qualche
      somma, qualche statistica, il concetto matematico
      di
      "moda").

      Tutto ciò si è dimostrato perfettamente
      funzionante ha anche un nome : si chiama
      "Videocrazia" e ha preso il posto della
      irrealizzabile democrazia in moltissimi paesi del
      mondo.


      Ma forse anche la politica è roba vecchia, il
      Kybernetes oggi si è evoluto, così come la sua
      scienza che nell'immaginario collettivo resta
      però sempre e solo quella dei robot
      assassini.

      Abbiamo per esempio un enorme parco dati, fornito
      da cinquecentomilioni di persone che descrivono
      dettagliatamente la propria vita e i propri
      rapporti umani ad un mostro mimetizzato da
      innocuo nerd.


      Poi restano i classici archetipi, paure, sesso,
      fede e modelli irraggiungibili, insieme un
      ritorno rigido a modelli presocratici, in cui la
      cultura diventa fenomeno di costume e l'effetto
      maieutico per esempio della satira viene
      represso.


      Abbiamo nuovissimi e potentissimi mezzi di
      comunicazione che sono bidirezionali, cioè
      forniscono in tempo reale il rapporto causa
      effetto e tutto e tutti sono allineati come gli
      scout in fila indiana oppure emarginati.


      Abbiamo anche le rivoluzioni su Internet, la cui
      partecipazione dipende dall'ampiezza di banda, le
      indignazioni con scadenza e le finte azioni
      collettive, guidate da finti profeti che
      forniscono "speranze" e impediscono che la rabbia
      superi il livello di guardia e continui ad
      essere tenuta sotto controllo.


      Mah ... di tutto questo poi bisognerebbe capire
      lo scopo ultimo visto che l'ubuntu africano bene
      o male è una filosofia realistica, e la storia ci
      insegna che dopo che si è spenta la luce tutto
      resta al buio anche chi ha progettato il
      timoniere.

      Forse nell'essere umano in fondo c'è di più di
      quello che certa gente rimbambita dal potere e
      dalla ricchezza pensa, qualche variabile
      impazzita che non rientra perfettamente nel
      controllo, magari sono loro stessi e non se ne
      accorgono.
      • Bad Sapper scrive:
        Re: Il Kybernetes di Calamari
        Condivido pienamente, Calamari resta una delle voci simpaticamente critiche in un mondo che da tutto per scontato, dove gli hacker sono orribili "pirati informatici", e tutti gli altri sono liberi di scegliere solo tra cose inutilmente uguali. Come diceva un omino coi baffi qualche decina di anni fa : "l'importante è non smettere mai di porsi delle domande" e mi sembra che Cassandra in questo sia una figura indispensabile.- Scritto da: Roberto
        Citazioni e riflessioni sono interessanti,
        sebbene non alla portata di tutti, ma la
        situazione nel tempo messa a fuoco da Marco credo
        che possa essere affrontata, dopo riflessioni + o
        - dotte, con
        l'azione.
        E, a mio parere, l'unica possibilità di suscitare
        una azione collettiva passa x la consapevolezza.

        Ed è esattamente ciò a cui sono diretti articoli.
        Ciao.
        Roberto

    • gerry scrive:
      Re: Il Kybernetes di Calamari
      - Scritto da: Bad Sapper
      Forse nell'essere umano in fondo c'è di più di
      quello che certa gente rimbambita dal potere e
      dalla ricchezza pensa, qualche variabile
      impazzita che non rientra perfettamente nel
      controllo, magari sono loro stessi e non se ne
      accorgono.Certo, perché questi sono solo strumenti usati da persone.Faccio notare che i nazisti hanno convinto i tedeschi ad uccidere 6 milioni di ebrei senza facebook, twitter e la televisione. E' bastata la paura, la propaganda e l'ideologia per scatenare vendetta, violenza, delazione e uno dei peggiori (e meglio organizzati) stermini di massa della storia dell'umanità.Gli strumenti sono solo strumenti, sono le persone che contano.
      • Bad Sapper scrive:
        Re: Il Kybernetes di Calamari
        Molti considerano il nazismo come una aberrazione del pensiero umano ma purtroppo rientra perfettamente nella logica del comportamento deviato della società, anche se fu uno dei casi più evidenti o quanto meno più conosciuti.La paura per la propria sopravvivenza che era la chiave per il sucXXXXX di Hitler (come lui stesso spiega nel Mein Kampf) non appartiene purtroppo al passato e resta comunque un mezzo che ancora oggi molti, se non in modo così eclatante, sfruttano per levare diritti fondamentali alla società umana. La chiave scatenante del nazismo fu la devastazione economica e sociale della Germania post bellica dopo la prima guerra mondiale.150 anni prima uno dei più grandi teorici e critici del concetto di democrazia, cioè Rousseau, scriveva che l'accettazione del patto di convivenza civile tra le persone è subordinato al benessere. Se il benessere manca, l'uomo si chiude su se stesso, degrada e bellum omnium contra omnes, e ritorna la figura del Leviatano di Hobbes cioè quel dio mortale a cui si deve obbedienza e sotto la cui ala si cerca protezione.In pratica quando il popolo si trova in condizioni di emergenza, passa sopra a tutto e tutti e si affida al primo idiota che alza la voce e che gli promette di stare un pò meglio. E siccome se ci pensi, se c'è qualcosa che nella società moderna non ci facciamo mancare, sono proprio gli idioti pieni di soldi, viviamo costantemente in una situazione di inutili guerre e di emergenza e ancora oggi che sono passati più di 200 anni da quando Rousseau scrisse quelle parole, riprendendo per altro antichi pensieri di Seneca e di altri prima di lui, continuiamo ad ignorarne il perché- Scritto da: gerry
        - Scritto da: Bad Sapper


        Forse nell'essere umano in fondo c'è di più
        di

        quello che certa gente rimbambita dal potere
        e

        dalla ricchezza pensa, qualche variabile

        impazzita che non rientra perfettamente nel

        controllo, magari sono loro stessi e non se
        ne

        accorgono.

        Certo, perché questi sono solo strumenti usati da
        persone.

        Faccio notare che i nazisti hanno convinto i
        tedeschi ad uccidere 6 milioni di ebrei senza
        facebook, twitter e la televisione.

        E' bastata la paura, la propaganda e l'ideologia
        per scatenare vendetta, violenza, delazione e uno
        dei peggiori (e meglio organizzati) stermini di
        massa della storia
        dell'umanità.
        Gli strumenti sono solo strumenti, sono le
        persone che
        contano.
        • Mimmus scrive:
          Re: Il Kybernetes di Calamari
          Quanta gente in gamba c'è su questi forum di PI! (Detto senza ironia)
        • . . . scrive:
          Re: Il Kybernetes di Calamari
          Tutto vero.Però mi sfugge una cosa.Ma se sono cosi idioti, come hanno fatto a fare un mucchio tale di soldi ed aver acquisito tutto questo potere e fama ?Allora vuol dore che ci sono una massa enorme di idioti molto, ma molto più idioti di loro, o sbaglio ?Perciò io, te e Calamari, visto che siamo consci di tutto ciò, siamo le persone più intelligenti del pianeta !!! CheXXXXXta !!! :-DSi... però non abbiamo una lira, ne tantomeno il potere o la fama... hummm allora come facciamo ?
  • say no scrive:
    povero marco
    povero marco...immagino la frustrazione nel leggere i commenti... dopo aver impiegato del tempo e delle energie mentali a scrivere un articolo con tanti riferimenti e spunti intelligenti che potrebbero stimolare tante considerazioni e ragionamenti, sembra di aver seminato nel deserto...non mollare!
  • MacGeek scrive:
    Le premesse sono sbagliate
    I "droni" sono guidati da una mano umana.Non hanno software intelligente, non prendono decisioni autonome.Sono solo un fucile un po' più lungo.Per Skynet bisognerà aspettare ancora un po'.
    • Incubo Notturno scrive:
      Re: Le premesse sono sbagliate
      - Scritto da: MacGeek
      I "droni" sono guidati da una mano umana.
      Non hanno software intelligente, non prendono
      decisioni
      autonome.

      Sono solo un fucile un po' più lungo.
      Per Skynet bisognerà aspettare ancora un po'.Per ora, ma (ri)leggiti il link citato dall'articolo (che a sua volta cita Washington Post):http://www.popsci.com/technology/article/2011-09/killer-drones-when-will-our-weaponized-robots-become-autonomousGli sviluppi vanno in quella direzione, dicono che già oggi ci sono gli algoritmi per permettere ad un drone volante di svolgere un'azione militare in autonomia, evitando la contraerea, colpendo l'obiettivo e atterrando da solo alla base, ma ancora non ci si fida. Lì azzardano 10 anni per avere robot letali autonomi. Intanto ho visto prototipi di robot quadrupedi spettacolari.http://www.youtube.com/watch?v=nUQsRPJ1dYwI militari volevano usare robot del genere come asino da soma in terreni difficili.
      • MacGeek scrive:
        Re: Le premesse sono sbagliate
        - Scritto da: Incubo Notturno
        Per ora, ma (ri)leggiti il link citato
        dall'articolo (che a sua volta cita Washington
        Post):
        http://www.popsci.com/technology/article/2011-09/k
        Gli sviluppi vanno in quella direzione, dicono
        che già oggi ci sono gli algoritmi per permettere
        ad un drone volante di svolgere un'azione
        militare in autonomia, evitando la contraerea,
        colpendo l'obiettivo e atterrando da solo alla
        base, ma ancora non ci si fida. Questo non significa niente.Il comando di attaccare lo da sempre un generale umano.I piani di volo li programmano gli umani.I COMPUTER NON PRENDONO INIZIATIVE.Ora, qualcuno che non capisce niente di computer e di software potrebbe anche credere che questi scenari di fantascienza tipo HAL 9000, Terminator o i più antichi racconti di robot di Asimov possano essere reali e magari ormai vicini. Ma allo stato attuale è una STR*NZATA.E lo sarà ancora per moltissimo tempo, se non per sempre. Quindi mi aspetterei simili disquisizioni più su Novella 2000 che su un blog di informatica. Il drone è semplicemente una macchina programmata. Gli puoi dare un po' di AI per svolgere la missione programmata senza guida continua, evitando i pericoli, ma sempre qualcuno ce lo deve mandare a fare quella missione, con quei target. Non se li inventa certo da solo, e MAI lo farà.
        • . . . scrive:
          Re: Le premesse sono sbagliate
          90 settimane di applausi !!! :-)Ohhh finalmente qualcuno che capisce... pensavo di essere l'unica voce fuori dal coro qua dentro !
          • bubba scrive:
            Re: Le premesse sono sbagliate
            - Scritto da: . . .
            90 settimane di applausi !!! :-)
            Ohhh finalmente qualcuno che capisce... pensavo
            di essere l'unica voce fuori dal coro qua dentro
            !mah.. il nick "macgeek" non promette niente di buono, per la verita'.
  • Gibbo scrive:
    [OT] T800 tech-specs
    la ricopertura di tessuto vivente serve alla mimetizzazione ed è un optional da ordinare a parte per i modelli di I&S (infiltrazione e sterminio). I nostri T800 restano assolutamente operativi nel passaggio attraverso un ponte Einstein-Rosen, anche senza copertura mimetica. Tutto è chiaramente indicato nel libretto di garanzia. -PID40010220, Skynet Customer Care Officer
    • Customer scrive:
      Re: [OT] T800 tech-specs
      - Scritto da: Gibbo
      la ricopertura di tessuto vivente serve alla
      mimetizzazione ed è un optional da ordinare a
      parte per i modelli di I&S (infiltrazione e
      sterminio). I nostri T800 restano assolutamente
      operativi nel passaggio attraverso un ponte
      Einstein-Rosen, anche senza copertura mimetica.
      Tutto è chiaramente indicato nel libretto di
      garanzia.
      -PID40010220, Skynet Customer Care OfficerGrazie, in effetti mi sembrava strano. Confermo che il mio T-800 è arrivato in perfette condizioni e questa sera lo collauderò con mia suocera. A proposito, si può fare qualcosa per quel T-1000 che si aggira per PI? Lo so che l'IA ha bisogno di ancora molti ritocchi per discernere i commenti buoni e quelli malvagi, ma il vostro script derivato da Hello World, ogni tanto sembra ucciderli a caso.
  • Deus Ex scrive:
    Re: Mah...
    Al confine tra le due Coree sono installate torrette armate automatizzate...non sono altro che punti di fuoco fissi, ma non credo siano controllate da esseri umani.Tra l'altro sono prodotte da Samsung.
    • . . . scrive:
      Re: Mah...
      Ma sarebbero senzienti ? Non penso... anche se le ha fatte la Samsung.Molto probabilmente si attivano appena attraversi una fotocellula.Non è che esce un Cilone (o Sifone ?) e ti insegue per tutto il confine, o si traveste da super-gnocca, per colpirti di sopresa (a brache calate) mentre tu pensi di essere la sicuro. :-DDai, dai mancano poche ore al weekend... tu e Calamari ce la potete ancora fare !!! :-D
      • prova123 scrive:
        Re: Mah...
        Penso che la supergnocca Silone sarebbe molto prima utilizzata per altri fini commerciali ... :D
        • prova123 scrive:
          Re: Mah...
          Inizierò a preoccuparmi a partire da queste supergnocche verranno pubblicizzate tra gli imperdibili di Euronova. (rotfl)
          • Incubo Notturno scrive:
            Re: Mah...
            A parte l'aggiornamento delle bambole gonfiabili, sarebbero anche utili come badanti e infermiere, senza riposo e malattie, perciò attive e sempre pronte 24/7, e senza dimenticanze, attacchi isterici e nevrosi varie, perciò anche più affidabili. Al solito, se si crea uno strumento, in sé non è né buono, né cattivo (né tutte le vie di mezzo), ma i modi di usarlo, che sono molteplici, invece sì. Spesso e volentieri (per non dire sempre) i beceri interessi superano qualsiasi idealismo e buon proposito iniziale.Anche se non infermiere, ci sono già dei robot negli ospedali, gli algoritmi fanno progressi, le auto con guida automatica sono sempre più vicine... ma anche i droni militari di cui parla l'articolo. Chissà se ad un certo punto creeranno davvero dei droni poliziotto per fare beta testing... fra i "non elettori". Il tutto sempre per la nostra "sicurezza". Manca solo il tocco finale "dell'aggiornamento" software? Forse, ma ora mi chiedo come faranno i droni a discernere i buoni dai cattivi (Manicheismo all'hollywoodiana con patate), quando anche gli umani fanno dei macelli come questo:http://www.collateralmurder.com/Uccidendo giornalisti e ignare persone che parlavano, solo perché essendo raggruppate ricordavano i guerriglieri e poi hanno ucciso anche quelli che sono andati a soccorrerli.Chissà, forse diranno che gli automi non faranno errori umani e un giorno ci sentiremo tutti più sicuri coi robot assassini che svolazzano sulle nostre teste tecnocontrollate. Li vedo già: faranno le ronde per le strade e chi farà un complimento ad una donna, verrà tosto terminato, come si conviene ad ogni lurido "rapist". L'unica speranza è Hancock (rotfl) Ma siccome non c'è, arriverà la singolarità tecnologica, diventeranno più intelligenti delle scimmie spelacchiate irrazionali e ci chiuderanno tutti in uno zoo, tutti ben tecnocontrollati, così che non ci facciamo troppo male da soli. Oh sì, tutto per la sicurezza delle unità organiche (cylon)
          • prova123 scrive:
            Re: Mah...
            Nuovi posti di lavoro ... cacciatore di lavori in pelle. Se qualcuno dovesse averne bisogno ... nome in codice Bryant :D
        • . . . scrive:
          Re: Mah...
          Ah ah ah :-D
  • eleirbag scrive:
    Re: Mah...
    Eheheh, ma propio perchè è venerdì potevialmeno avere la decenza di postare quetotuo commento lunedì.Così almeno gli lasciavi il weekend testarei droni. :-)
    • . . . scrive:
      Re: Mah...
      Nel senso che farebbero da bersagli ?
      • eleirbag scrive:
        Re: Mah...
        NO! :-)Nel senso che lasciavi agli a chi leggevadi divertirsi con sta panzana di articoloalmeno per il weekend.
        • il signor rossi scrive:
          Re: Mah...
          - Scritto da: eleirbag
          NO! :-)
          Nel senso che lasciavi agli a chi leggeva
          di divertirsi con sta panzana di articolo
          almeno per il weekend.invece pone una problematica molto seria. Per adesso, i droni sono pilotati. Ma nessuno può negare che lo scopo sia quello di arrivare, in futuro, a un esercito robotico (non è necessario immaginare robot umanoidi, bastano dei "rover" con una mitragliatrice montata sopra) controllati da un'intelligenza artificiale e che non richiedano intervento umano. Richerche di questo tipo si stanno già facendo, e prima o poi si arriverà a utilizzarle sul campo. Il problema è che il deterrente principale alle guerre è il fatto che entrambi i contendenti rischiano la vita. Chi più e chi meno, ovviamente, ma quando uno dei due contendenti dovesse disporre di un esercito robotico che per di più non si fa scrupoli di coscienza a mio avviso sarebbe un problema!
          • eleirbag scrive:
            Re: Mah...

            invece pone una problematica molto seria. Per
            adesso, i droni sono pilotati.Scusa lo sgarbo, ma ecco fermiamoci qua.Hai già detto tutto tu.Adesso è così un domani si vedrà.Poi ne riparleremo. Ma per il momento è erimane una panzana.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Mah...
            - Scritto da: eleirbag
            Scusa lo sgarbo, ma ecco fermiamoci qua.
            Hai già detto tutto tu.
            Adesso è così un domani si vedrà.
            Poi ne riparleremo. Ma per il momento è e
            rimane una panzana.Esatto, infatti tu quando cadi da un palazzo arrivi al secondo piano e pensi "beh ... fino qui tutto bene"
          • eleirbag scrive:
            Re: Mah...
            Beh si a cos'altro devi pensare se non a quello ?Se poi tu vuoi fermare quello che non esiste ancora,accomodati pure c'è spazio.
          • uno che passa per quaso scrive:
            Re: Mah...
            - Scritto da: eleirbag
            Beh si a cos'altro devi pensare se non a quello ?
            Se poi tu vuoi fermare quello che non esiste
            ancora,
            accomodati pure c'è spazio.Se mi capita di dovermi lanciare dall'ultimo piano di un palazzo ti chiamo, cosi` mi tiri su un po' il morale con queste panzane, mentre si va giu`.Resta pure sul tuo pero: il fatto che si vada nella direzione di dotare gli UAV di "capacita` decisionale" e` quanto di piu` scontato si possa immaginare.Ci sono tantissime ragioni tecniche e tattiche che richiedono una tale capacita` di gestione autonoma di una missione.Il fatto che non lo si faccia gia` ora non vuol dire che la ricerca non vada in quella direzione.Come la forza di gravita`, che quando sei arrivato al secondo piano certo non cambia direzione.
          • eleirbag scrive:
            Re: Mah...
            Chissa che non sia vero.Ma per il momento, lo ripeto per l'ennesima volta,non lo è.Per cui le chiacchiere stanno a 0, tutto il restoè storia.
          • . . . scrive:
            Re: Mah...
            Infatti.E' il solito modo arrogante di voler prevedere un futuro senza se e senza ma e volerlo a tutti i costi propinarlo al prossimo.Potere decisionale ? Ma per favore. Sapessero quali complicanze comporta una cosa del genere...Certa gente dovrebbe incominciare a scrivere qualche milionata di righe di codice per capire di cosa sto parlando.C'è gente che si riempie la bocca di cose senza aver mai fatto un'emerita mazza in campo informatico. Scrivono due scriptini accrocchiati quando va bene e si mettono a parlare di IA. Mah !Saranno gli stessi delle scie chimiche e dei mega complotti internazionali.
          • eleirbag scrive:
            Re: Mah...
            Guarda più che un problema tecnico pensosia un problema etico.Comunque tornado al tecnico, per realizzareil tutto, dovresti poter discernere amici/nemici,a per amici intendo tutto quello che è diversoda nemici(civili, strutture, altre forze militari,ecc.) in modo univoco ed universale e in modomolto più netto rispetto a quello che può fareocchio umano. Ricordo che le morti per fuocoamico, negli ultimi conflitti mondiali, sono stateelevatissime in %, propio per la natura stessadello scenario in cui si svolgono.Dunque per il momento non è possibile, quando e seci sarà la tecnologia per farlo ne riparleremo.Certo è che gridare a Terminator od a Bladerunnero a qualsiasi altro film/racconto di fantasciezafa sempre più fico del contrario. Dunque nessunproblema se uno lo fa, ma che accetti almeno un podi sano sarcasmo. Altrimenti siete come Vasco Rossi!:-D
          • uno che passa per quaso scrive:
            Re: Mah...
            - Scritto da: . . .
            Infatti.
            E' il solito modo arrogante di voler prevedere un
            futuro senza se e senza ma e volerlo a tutti i
            costi propinarlo al
            prossimo.Se ti riferisci a me, non ho certo inteso prevedere il futuro, ma semplicemente dire che la direzione dello sviluppo va chiaramente in una direzione.Vedi post sopra.
            Potere decisionale ? Ma per favore.
            Sapessero quali complicanze comporta una cosa del
            genere...Quindi immagino ti riferrissi a me. "Potere decisionale" (nota le virgolette) non significa necessariamente "intelligenza" (nota le virgolette).Ci sono tante "decisioni" che possono e devono essere prese durante una missione che non implicano l'essere dotati di intelligenza.
          • uno che passa per quaso scrive:
            Re: Mah...
            - Scritto da: eleirbag
            Chissa che non sia vero.
            Ma per il momento, lo ripeto per l'ennesima volta,
            non lo è.Se permetti, tra le mie affermazioni su un *possibile* futuro (il fatto che si vada in una direzione non e` infatti garanzia che necessariamente si raggiungano gli obiettivi), e la tua convinzione che certe tecnologie non siano *gia` ora* disponibili, sono piu` logiche le prime.A meno che tu non sia un alto papavero della lockheed martin o simili, non vedo quali elementi hai per dire che *per il momento non e` vero*.Mentre le prove che la direzione della ricerca e` abbastanza ben impostata sono un po' ovunque, nella letteratura scietifica. Es. a casohttp://ieeexplore.ieee.org/xpls/abs_all.jsp?arnumber=5375937&tag=1
            Per cui le chiacchiere stanno a 0, tutto il resto
            è storia.C'e` qualcuno qui che fa chiacchiere, mentre altri si basano su documenti scientifici per argomentare su un verosimile scenario prossimo venturo.A il compito a casa di individuare di chi si tratta. ;-)
          • eleirbag scrive:
            Re: Mah...
            Dunque secondo te al mondo ci sono macchine che uccidonouomini in modo senziente e autonomamente ?Ci sono governi che possiedono tali tecnologie, che forsesi possono contare su metà dita di una mano, che le impieganoin scenari reali e senza autorizzazione alcuna, ma anziin segreto ?Ci sono testimoni oculari che le hanno viste in azione ?Progettisti che le hanno costruite che possono testimoniarlo ?Cioè mi stai dicendo che questo è scienza e storia e che ile chi afferma il contrario fa solo chiacchiere ?Ma sei veramente convinto di questo ?! :-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 ottobre 2011 15.39-----------------------------------------------------------
  • Verso il baratro scrive:
    auto-disumanizzazione
    Pochi anni prima del grande collasso, non era importante quanto il prorio operato influisse positivamente sulla qualità della vita collettiva, ma in che modo poteva essere impiegato nel mondo che stavano delineando le nuove tecnologie. Un non senso dell'esistenza che portò ai nefasti risultati che oggi sono sotto gli occhi dei pochi sopravvissuti.[img]http://www.dnbonline.com.br/wp-content/uploads/2011/08/No_Future-e1312918668588-600x301.jpg[/img]
    • say no scrive:
      Re: auto-disumanizzazione
      - Scritto da: Verso il baratro
      Pochi anni prima del grande collasso, non era
      importante quanto il prorio operato influisse
      positivamente sulla qualità della vita
      collettiva, ma in che modo poteva essere
      impiegato nel mondo che stavano delineando le
      nuove tecnologie. Un non senso dell'esistenza che
      portò ai nefasti risultati che oggi sono sotto
      gli occhi dei pochi
      sopravvissuti.uhm... uhm...mi ricorda qualcosa... o sbaglio?
  • TuttoaSaldo scrive:
    Responsabilità
    Problema che hanno anche i droni dispiegati in afghanistan e manovrati dall'impiegato che timbra il cartellino in Florida. La responsabilità del fuoco è ancora umana, ma se sparo dalla florida, la Florida è zona di guerra? Se faccio saltare il comando, è un atto di guerra o terroristico?
    • . . . scrive:
      Re: Responsabilità
      Se fai parte di un'esercito regolare di uno stato riconosciuto a livello internazionale e che abbia ufficialmente dichiarato guerra, sarebbe considerato per l'appunto come un'atto di guerra altrimenti sarebbe considerato come un'atto terroristico.
      • H5N1 scrive:
        Re: Responsabilità
        E' quel "riconosciuto a livello internazionale" a fare la differenza?Riconosciuto da chi?Da oligarchie? Dalla maggioranza?Qundi torniamo al punto in cui la maggioranza ha sempre ragione anche quando sbaglia?E non venitemi a tirare fuori la storia della Democrazia...
        • . . . scrive:
          Re: Responsabilità
          Da uno stato sovrano.Mi sembra di essere stato chiaro... no ? Boh.Non mi pare di avere detto che se sei regolare hai ragione o se sei "terrorista" hai torto.Ho solo dato una definizione.Per i nazisti, ad esempio, i partigiani erano terroristi invece per li alleati erano uno strumento di guerriglia molto efficace. La faccio semplice ovviamente altrimenti ci dilunghiamo troppo e poi andiamo fuori tema.Non ti piace la democrazia (effettivamente ha dei limiti anche lei, però la preferisco di gran lunga) ? Bene, vai a vivere in uno stato con la monarchia o con la casta religiosa la potere o in uno stato dove il primo XXXXX che ha in mente qualcosa cerca di importela a bastonate solo perché è più forte di te.Ce ne sono eh... e cosi magari noterai delle differenze (se sarai ancora vivo per notarle).Il mondo è grande. ;-)
  • TuttoaSaldo scrive:
    Caprica
    Vorrei aggiornare la citazione filmica dell'ottimo Calamari con una più recente, anche i siloni di Caprica erano costruiti come oggetti militari.Il fatto che la tematica sia ripresa fa capire come il tema sia inquietante..
    • . . . scrive:
      Re: Caprica
      Si va beh...
    • Deus Ex scrive:
      Re: Caprica
      Meglio Battlestar Galactica, di cui Caprica è lo spin off...
      • Sailon scrive:
        Re: Caprica
        - Scritto da: Deus Ex
        Meglio Battlestar Galactica, di cui Caprica è lo
        spin
        off...Prequel.
        • Sukas scrive:
          Re: Caprica
          - Scritto da: Sailon
          - Scritto da: Deus Ex

          Meglio Battlestar Galactica, di cui Caprica
          è
          lo

          spin

          off...

          Prequel.A me fanno schifo entrambi
          • mikronimo scrive:
            Re: Caprica
            E dovevi postare per farcelo sapere... quindi dico la mia anche io; personalmente ho trovato BattleStar Galactica (vidi a suo tempo anche la prima, ma quest'ultima l'ho trovata infinitamente superiore, in particolare per la sua nettamente minore maschio-centricità, molto moderna) una delle più straordinarie serie scifi mai viste, dove è perfettamente chiaro che la nascita e l'evoluzione cyloni é condizionata dalla natura dei suoi creatori; come in tante vicende umane tutto corre sul filo del: "tu sei il mio opposto, la mia negazione e quindi ho diritto di trattarti come bestia [povere bestie!]", quando per chi guarda dall'esterno, è evidente che in realtà umani e "lavori in pelle" siano in realtà identici a livello psicologico, oltre che fisico: paure, complotti per il poter ed il dominio, tradimenti, atti di eroismo e "umanità"; insomma tutto il repertorio. Alla fine la morale qual'è? Sfruttamento, schiavitù e oppressione, quando applicati ad esseri senzienti, hanno sempre delle tragiche conseguenze e solo umiltà e rispetto possono risolvere i conflitti; anche Skynet, ha agito sulla base della conoscenza della natura umana e su quella si è basato (non avendo altri esempi): per sopravvivere si deve distruggere chiunque possa (ne abbia le capacità e lo faccia come abitudine) metterci in pericolo. Non c'è nulla di alieno in questo: è quello che la razza umana fa, con estremo sucXXXXX, da decine di migliaia di anni.
    • say no scrive:
      Re: Caprica
      - Scritto da: TuttoaSaldo
      Vorrei aggiornare la citazione filmica
      dell'ottimo Calamari con una più recente, anche i
      siloni di Caprica erano costruiti come oggetti
      militari.
      Il fatto che la tematica sia ripresa fa capire
      come il tema sia
      inquietante..anche se la citazione/fonte "originale" (la prima cronologicamente) sarebbe 'minority report', romanzo del 1956 di P. K. Dick... nel libro (da cui l'omonimo film) ci sono 3 computer 'precog' (codename: donna, mike e jerry) che sono programmati con algoritmi che, sulla base di dati provenienti da un completo e costante controllo in tempo reale di tutti gli individui (cosa che fa immediatamente pensare a facebook o google e via dicendo), <b
      predicono </b
      i crimini che stanno per essere compiuti redigendo, <b
      a maggioranza </b
      , dei "rapporti" sulla base dei quali i "criminali" in pectore vengono arrestati... *prima* ancora che compiano i reati...
      • Bad Sapper scrive:
        Re: Caprica


        nel libro (da cui l'omonimo film) ci sono 3
        computer 'precog' (codename: donna, mike e jerry)
        che sono programmati con algoritmi che, sulla
        base di dati provenienti da un completo e
        costante controllo in tempo reale di tutti gli
        individui (cosa che fa immediatamente pensare a
        facebook o google e via dicendo), <b

        predicono </b
        i crimini che stanno per
        essere compiuti redigendo, <b
        a
        maggioranza </b
        , dei "rapporti" sulla
        base dei quali i "criminali" in pectore vengono
        arrestati... *prima* ancora che compiano i
        reati...Wow ! Non lo sapevo, quindi vuol dire che il libro ha un senso a differenza del filmaccio di quel moralista panettonaro di Spielberg ?Vado subito a recuperarlo !
        • mikronimo scrive:
          Re: Caprica
          Oddio, il film male male non era, ma certo il libro di Dick ha sicuramente dei risvolti morali ed etici migliori; da un certo punto di vista la predizione basata sulle statistiche del libro è più moralmente sbagliata di quella basata sulla visione del futuro, ma viene poi dimostrato che l'errore, fraudolento, indotto conoscendo il funzionamento del sistema, o anche fortuito, possono rendere la cura quasi peggiore del male, perché ogni minimo dubbio mette in crisi il sistema di giudizio e punizione.
      • . . . scrive:
        Re: Caprica
        Facebook, che non mi piace sia chiaro..., non ha i mezzi per un controllo simultaneo ed in tempo reale delle strz... delle informazioni che uno immette come i computer di Minority Report.Per fare ciò servirebbero dei mezzi di una potenza tale che oggi e, anche domani, non sono minimamente disponibili. Senza contare poi dove stoccare la massa di informazioni pazzesca che si otterrebbe.Il controllo c'è effettivamente e sono d'accordo, ma procede molto lentamente è non è assolutamente sicuro ne altrettanto perfetto come molti immaginano ed è mirato non a strascico come uno può pensare, senza contare che la maggior parte dei suoi utenti VUOLE che le proprie strz... informazioni si propaghino per la rete.Della serie "I wanna be famous !!!". Contenti loro...Forse è questo il vostro problema.Mischiate l'ipotetico, per voi ovviamente, probabile/possibile futuro con il presente dandone per scontata l'esattezza e accettandola come verità assoluta ed inequivocabile, cercano poi di imporre la vostra visione al prossimo.Molto arrogante questo modo fi fare secondo me.
        • TuttoaSaldo scrive:
          Re: Caprica

          Facebook, che non mi piace sia chiaro..., non ha
          i mezzi per un controllo simultaneo ed in tempo
          reale delle strz... delle informazioni che uno
          immette come i computer di Minority
          Report.Orrore !! Se facebook raggiunsesse l'autocoscenza!!Speriamo arrivi prima SkyNet
Chiudi i commenti