AllofMP3.com, RIAA abbandona la crociata

Sconfitta o vittoria? Le interpretazioni divergono, ma un fatto appare certo: l'industria discografica statunitense ha dismesso la causa legale contro lo store russo di MP3 a prezzi stracciati

Roma – Questa volta la telenovela AllofMP3.com è davvero finita. Braccato, perseguito dai potentati economici del mercato del disco statunitensi, tagliato fuori dai maggiori circuiti finanziari e infine risorto dalle proprie ceneri in nuovi siti spara-MP3, l’anti-iTunes russo non è più l’interesse principale di RIAA , che ha fatto decadere le accuse con cui aveva dato vita ad una causa legale che ha infiammato le cronache informatiche per un anno e mezzo.

Le major della musica si sono dunque dovute arrendere all’impossibilità concreta di porre un freno alla distribuzione di brani non autorizzati – o presunti tali – da parte di Media Services LLC ? Tutt’altro: “Abbiamo abbandonato il caso contro AllofMP3.com perché il sito è defunto e non più in affari. Questa è una buona notizia e un risultato positivo” ha dichiarato un portavoce di RIAA commentando il fatto.

In effetti, AllofMP3.com è da tempo “out of business”, e il portale sembra essersi trasformato in una sorta di rassegna stampa di notizie sulla imperante guerra del copyright tra industria e operatori di rete non allineati allo status quo . Una rassegna che, ironicamente, include anche la notizia della dismissione della causa di RIAA contro AllofMP3.com stesso.

Della promessa, fatta tempo fa, di ripristinare il fluire di brani musicali a costi modici ancora non si vede una traccia concreta, e a questo punto appare improbabile un ritorno in grande stile del vecchio store tale e quale a come era un tempo. Anche perché nel frattempo Media Services non ha mai interrotto le vendite , sfruttando canali alternativi come MP3sparks grazie ai quali lo “spirito” di AllofMP3.com ha continuato a vivere. Così come hanno continuato a circolare i soldi ancora presenti negli account attivi sul precedente portale.

La lettura positiva della vicenda da parte di RIAA non prende dunque in considerazione quella che è la realtà effettiva , mostrando anzi di volerla tralasciare del tutto per indugiare nelle minacciose dichiarazioni di intenti che tanto piacciono all’organizzazione. “Il governo russo dovrà presto prendere in seria considerazione la necessità di perseguire chi si trova dietro AllofMP3.com”, dicono da RIAA, mostrando evidente fastidio per l’ assoluzione dell’ex-proprietario del portale Denis Kvasov nell’agosto del 2007.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ilmassi scrive:
    Non Capisco questa Battaglia..
    ...di PI contro taser...è uscito pure un video dove gli stessi poliziotti si sparano addosso con lo strumento per provare di persona le conseguenze. Credo che sia molto più incivile assistere come in questi giorni a manifestanti che lanciano pietre e molotov contro poliziotti divenuti ormai carne da macello e impossibilitati a reagire con armi di difesa non mortali.
    • Fai il login o Registrati scrive:
      Re: Non Capisco questa Battaglia..
      Il fatto e' che se i taser venissero usati AL POSTO delle armi letali, quindi limitatamente a quelle situazioni in cui normalmente si sarebbe usata la pistola, non ci sarebbero problemi, nessuno.Ma stando alle cronache i taser vengono usati come storditori per animali, zio cantante...
    • Arma Letale scrive:
      Re: Non Capisco questa Battaglia..

      Credo che sia molto più incivile
      assistere come in questi giorni a manifestanti
      che lanciano pietre e molotov contro poliziotti
      divenuti ormai carne da macello e impossibilitati
      a reagire con armi di difesa non
      mortali.Ah ah ah ah ah ah!Questa è la più bella della giornata.Non vale nemmeno la pena di rispondere citando la quantità di gente manganellata a morte o sparata "per sbaglio"...
  • Cassio scrive:
    Lo facevano anche a metà novecento
    e si chiamava elettroshock! Hanno inventato l'acqua calda?
    • Parolaro scrive:
      Re: Lo facevano anche a metà novecento
      - Scritto da: Cassio
      e si chiamava elettroshock! Hanno inventato
      l'acqua
      calda?Cosa c'entra l'elettroshock con il cuore?
  • Jo Pa scrive:
    Praticamente....
    ..un defibrillatore . Da oggi tutte le unità coronariche si doteranno di un Taser . :D
  • Venkman scrive:
    Precisazione...
    Il defibrillatore può essere utile solo in due condizioni:1. fibrillazione ventricolare;2. tachicardia ventricolare senza polsoIn tutti gli altri casi di aritmie la defibrillazione precoce non riporta ad un normale ritmo cardiaco il muscolo.Il teaser in questione secondo me non c'entra nulla.
    • Gandalf scrive:
      Re: Precisazione...
      Per la verità quello che dici non è completo. La Fibrillazione Atriale, aritmia cardiaca benigna, può essere arrestata proprio attraverso una scarica elettrica di intensità appena inferiore a quella usata per la defibrillazione delle aritmie maligne di cui parlavi. Questo intervento, effettuato attraverso l'uso di un defibrillatore, prende il nome di cardioversione elettrica e viene effettuato di routine in tutte le unità coronariche ed i pronto soccorso del mondo...
      • DocMax scrive:
        Re: Precisazione...
        Vero, cardioversione elettrica, joule inferiori od uguali alla defibrillazione, ma in modalità Synchro, ovvero la scarica avviene in un preciso momento del QRS in modo tale da non rischiare di innescare una tachicardia ventricolare o una fibrillazione ventricolare, rischio che invece corri se ti taserizzano.Ciao
  • Raven scrive:
    Ma allora sono veramente stupidi...
    Cioè, con il dottore li, la sicurezza ha usato un Taser con un soggetto che SICURAMENTE, in quel momento, aveva problemi di cuore?Questo è tentato omicidio...
    • shezan74 scrive:
      Re: Ma allora sono veramente stupidi...
      - Scritto da: Raven
      Cioè, con il dottore li, la sicurezza ha usato un
      Taser con un soggetto che SICURAMENTE, in quel
      momento, aveva problemi di
      cuore?
      Questo è tentato omicidio...Ci ho pensato anche io... a parte il fatto che in un ospedale gli agenti NON dovrebbero andare armati di taser, per tutta una serie di motivi tra i quali il fatto che alcuni pazienti possono essere collegati a macchine o apparecchiature o contenitori di liquidi infiammabili o erogatori di ossigeno che potrebbero esplodere...
      • ExTrEmE scrive:
        Re: Ma allora sono veramente stupidi...

        Ci ho pensato anche io... a parte il fatto che in
        un ospedale gli agenti NON dovrebbero andare
        armati di taser, per tutta una serie di motiviCerto.. meglio una bella pistola. Così l'effetto calmante è assicurato :-/
        tra i quali il fatto che alcuni pazienti possono
        essere collegati a macchine o apparecchiature o
        contenitori di liquidi infiammabili o erogatori
        di ossigeno che potrebbero
        esplodere...ma che stai a dì?Non dovrebbero esserci nemmeno gli interruttori se fosse così. Gli erogatori di gas infiammabili sono a muro, con valcove di sicurezza. Non ci sono liquidi infiammabili (e che è un distributore di benzina?) ne tantomeno rischio di esplosioni.Tanto più che un teaser non rilascia scariche a distanza.. e per ottenere un effetto potenzialmente esplosivo dovresti avere una stanza SATURA di gas infiammabile.. e non mi pare il caso di una stanza di un'ospedale.. che ne dici?
        • koshien scrive:
          Re: Ma allora sono veramente stupidi...
          - Scritto da: ExTrEmE
          Certo.. meglio una bella pistola. Così l'effetto
          calmante è assicurato
          :-/Ah, si? Il tizio taserato aveva anche lui una pistola? Ma bloccarlo no? Una manganellata...un cazzottone...un calcio!Ce ne sono tanti di modi, bisogna per forza rischiare di ucciderla una persona?
  • Caio Iulio Caesar scrive:
    Ma scherziamo?!?!?
    Gli effetti della terapia elettrica sulle aritmie cardiache sono ben noti da tempo...Qui si stà dicendo che un'esposizione ad un attrezzo pensato per altri scopi ha avuto un effetto collaterale positivo, in realtà è stata solo questione di cu... fortuna!Il tizio in questione probabilmente sarebbe stato trattato con un defibrillatore, ma con la giusta combinazione di tensione/corrente/energia, come stabilito dai protocolli cardiologici.Qui invece è arrivato il solito Cowboy Bebop della situazione, gli ha scaricato 50.000 volt a secco e gli è andata bene. Ma non scherziamo... sono un fibrillatore cronico da anni... credetemi che una certa esperienza ce l'ho!Il Taser applicato alla cieca è potenzialmente mortale, specie in casi di patologie cardiache non note allo sparatore.Volémose 'bbene!
    • Funz scrive:
      Re: Ma scherziamo?!?!?
      - Scritto da: Caio Iulio Caesar
      Qui invece è arrivato il solito Cowboy Bebop
      della situazione, gli ha scaricato 50.000 volt aCiao, scusa ma mi ha fatto ridere questa tua frase... se fosse arrivato il "Cowboy Bebop" (Spike) gli avrebbe sparato una scarica di plasma dallo Swordfish, oppure gli avrebbe svuotato il caricatore della pistola addosso, o si sarebbe limitato a stenderlo col jeet-kune-do ^_^
  • Alessandrox scrive:
    NON facciamo confusione....
    Il taser ha avuto effetto benefico su un cuor dal ritmo GIA' alterato... e per alterato non si intende semplicemente un ritmo cardiaco accelerato (ad esempio da ansia o da uno sforzo), qui' si parla di ARITMIA.Cosa sarebbe successo se il taser avesse colpito un cuore "normale"? L' avrebbe reso pericolosamente ARITMICO?
  • Gaglia scrive:
    L'AVEVANO DETTO: IL TASER FA BENE!!!
    Altro che strumento di tortura, il taser e' la nuova frontiera della medicina :rotfl:
    • ottomano scrive:
      Re: L'AVEVANO DETTO: IL TASER FA BENE!!!
      - Scritto da: Gaglia
      Altro che strumento di tortura, il taser e' la
      nuova frontiera della medicina
      :rotfl:A: Il taser fa male!B: Shhhhhh! Prima faceva male! Adesso fa bene!A: AAAAAAAAHIA! Fa male!B: Fa male? Allora vuol dire che fa bene!A: Ma chi lo dice?B: Shhhhh... "loro"...
  • Strano scrive:
    Ma il taser non si carica
    il defibrillatore ha dei tempi di caricail taser e' immediatoma fare lo stesso ai defibrillatori ?
    • Parolaro scrive:
      Re: Ma il taser non si carica
      - Scritto da: Strano
      il defibrillatore ha dei tempi di carica
      il taser e' immediato
      ma fare lo stesso ai defibrillatori ?Il principio di funzionamento delle due cose è diverso. In pratica i defibrillatori sono dei grossi condensatori, che devono fornire un'energia di qualche centinaio di joule al cuore, e operano con voltaggi decine di volte inferiori a quelle di un taser. Per il cuore è molto importante la corrente che lo attraversa, che nei taser è volutamente tenuta bassa.
      • Uno di passaggio scrive:
        Re: Ma il taser non si carica
        300 joule per l'esattezza... almeno quello semi-automatico... e in corrente continua e non alternatanon credo che un taser possa essere così potente
    • .... scrive:
      Re: Ma il taser non si carica
      Si tratta di fortuna se sei sfortunato gli impulsi del taser possono anche arrestare il cuore dopo poco tutto dipende dall'intensità e dal periodo degli impulsi, anche il defribillatore se lo dai a una persona sana può arrestare il cuore (oltre a fare un male altroce per via delle contrazioni muscolari)
Chiudi i commenti