Alunni potenziati dai videogame

15 minuti di videogaming prima delle lezioni migliorano concentrazione e abilità logico-matematiche

Dundee (Scozia) – Dieci settimane di allenamento cognitivo videogiocato possono condurre a risultati sorprendenti: per i bimbi delle elementari matematica e logica non sono più uno scoglio difficile da superare.

Questi i risultati di un piacevole esperimento raccontato da BBC e condotto dai ricercatori di Learning and Teaching Scotland ( LTS ) su una classe di trenta alunni fra i nove e i dieci anni di una scuola primaria di Dundee. Sono bastati quindici minuti al giorno di allenamento: prima delle lezioni i ragazzi venivano sottoposti a sessioni di gioco a base di Nintendo DS e di Dr. Kawashima ‘s More Brain Training , un titolo che raccoglie esercizi mnemonici, logici, percettivi e linguistici.

Una partecipante all'esperimento Per verificare l’efficacia del trattamento, per confermare come i ritmi serrati di allenamento consentano di far affluire una maggiore quantità di sangue alla corteccia prefrontale del cervello, stimolando prontezza e abilità nei bimbi in età scolare, si sono confrontate le performance del gruppo sottoposto alla cura dei videogame con altri due gruppi, uno esercitato alla Brain Gym , attività fisica volta a sviluppare una mens sana , l’altro lasciato a digiuno di attività scolastiche integrative, fisiche o mentali che fossero.

Terreno della sfida, un test che ha valutato le abilità logico-matematiche dei piccoli. Se i risultati ottenuti dai tre gruppi nella prova pre-allenamento sono stati sostanzialmente comparabili, hanno sorpreso gli esiti dei test somministrati dopo dieci settimane di trattamento . Prima classificata, la classe della scuola scozzese esercitata giornalmente con i 15 minuti di gaming. I risultati ottenuti dai ragazzi sono migliorati in media di dieci punti ; nessuno è sceso sotto il 65 per cento di risposte esatte. Dr Kawashimàs More Brain Training si è rivelato un ottimo supporto all’apprendimento anche per un ragazzino disabile: se nel primo test aveva conseguito un punteggio di 25 risposte esatte su 100, nella prova che è seguita all’allenamento a base di videogiochi ha risposto correttamente a 68 domande.

Non è solo una questione di punteggi: globalmente, la classe si dimostrata più reattiva , riducendo di quasi 5 minuti il tempo impiegato per completare il test. Anche i due gruppi di controllo hanno migliorato sensibilmente le loro performance, senza però ottenere i risultati conseguiti dai giovani gamer.

Inaspettatamente, riporta SPOnG , l’allenamento a base di Nintendo DS ha condotto ad altri interessanti risultati: sono migliorate autostima e spigliatezza dei ragazzi, insieme alla loro capacità di restare concentrati durante le ore di lezione.

Ma i videogiochi non erano considerati il fattore scatenante delle ondate di violenza che di tanto in tanto investono le persone più giovani e sensibili? I ricercatori del settore non sono sempre concordi: quello condotto da LTS è solo l’ultimo degli studi che hanno fatto emergere le potenzialità di un certo tipo di gaming nell’ambito dell’apprendimento e dello sviluppo di abilità cognitive. Uno studio che l’addetto ai lavori Derek Robertson auspica si possa replicare su scala più ampia per confermarne i risultati. E magari per introdurre la console portatile e Dr. Kawashima ‘s More Brain Training nell’elenco del materiale didattico di cui gli scolari non possono fare a meno.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ........... .......... .......... ...... scrive:
    sito
    salve vorrei sapere un sito dove posso scrivere dei contatti msn dove ci sono dietro delle persone che potrebbero essere pedofili naturalmente io glio ho gia bloccatima vorrei sapere se è possibile segnalarli
    • krane scrive:
      Re: sito
      - Scritto da: ........... .......... .......... ......
      salve vorrei sapere un sito dove posso scrivere
      dei contatti msn

      dove ci sono dietro delle persone che potrebbero
      essere pedofili

      naturalmente io glio ho gia bloccati
      ma vorrei sapere se è possibile segnalarlihttp://poliziadistato.it/
  • catani federica scrive:
    sesso
    vuoi fare sesso con me
  • lllllll scrive:
    Re: Luoghi comuni
    - Scritto da: Necron
    OK, i pedofili sono cattivi, su questo siamo
    tutti d'accordo, ma, quanti agiscono via
    internet, specialmente in Italia che l'uso della
    rete non è molto diffuso,In Italia l'uso della rete non è diffuso? Secondo te fastweb, Alice, tele2, libero infostrada vivono di gloria?
  • lo chiamavano .. Machete scrive:
    Re: Luoghi comuni

    Perchè internet si
    demonizza e la chiesa cattolica è
    intoccabile?Internet e' scomoda per chi sta al potere, e tutte queste notizie su pedofilia e terrorismo in rete serviranno come giustifica per poterle mettere un bavaglio, gia' ci stanno provando.. La chiesa cattolica invece va preservata, e' uno strumento per tenere in riga il popolo babbione.. altro che divisione tra potere temporale e spirituale..
  • Sgabbio scrive:
    Siamo alle solite
    Prima di tutto rispetto a questa persona che fa sicuramente un lavoro molto stressante e psicologicamente devastante (hmmm un pò di distacco aiuterebbe secondo me), forse farebbe meglio a cambiare mestiere per la sua salute al meno che non sia spinto da forti idee interiori.Ma siamo alle solite, si spreca tante energia contro la Rete quando gli abusi Reali accadono altrove... mica i bambini vengono violentati via MSN(ICQ, AIm, Jabber, IRc ecc ecc...)!!! Qui in italia l'argomento Pedofilia è fin troppo strumentalizzato per far accettare alle persone, leggi a dir poco idiote, che possono sbatterti in galera pure per ciò che può sembrare minore di anni 18 Oo.Basta pure vedere cosa hanno tentato di fare a quelli di molleindustria, dove uno dei prodi difensori dei bambini, Don Fortunato di Noto ha chiesto la chiusura di quel sito per un gioco che denunciava il comportamento della chiesa verso i preti pedofili....Per non parlare di queste stra nominate Onlus anti pedofili che si fanno concorrenza tra di loro per intascare più soldi e rovinando la vita di persone innocenti che vengono accusate ingiustamente per via di una psicosi collettiva su questo argomento(la citazione della Prometeo e Di Massimiliano Frassi è puramente voluta).
    • Stef scrive:
      Re: Siamo alle solite
      Non vengono violentati in MSN, IRC, ecc...Vengono adescati lì...Prova a metterti un nick femminile ed un'età che va dai 10 ai 14 anni ed entra nelle più famose chat per ragazzini (TIM, ecc...) e vedi che succede...Iniziano con il diventarti amici, magari si spacciano per ragazzini della tua età oppure per uomini che cercano di metterti in guardia dai veri pedofili... Dopo aver conquistato la tua fiducia, si fanno dare il tuo numero di cellulare (ormai in Italia ogni ragazzino ha un cellulare)... Iniziano gli sms e poi piano piano, sempre più confidenza... Ti ricaricano il cellulare ed in cambio vogliono fotografie... Fino a quando riescono ad avere un appuntamento...http://www.primadanoi.it/modules/bdnews/article.php?storyid=7776http://primapagina.regione.toscana.it/index.php?CODICEANSA=2683Bisogna ricordarsi che il mondo virtuale è popolato da gente reale!
      • alfa beta scrive:
        Re: Siamo alle solite
        ma sopratutto che il mondo reale e' popolato da gente virtuale, e che l'importante e' costruire supporti avanziati per un futuro migliore
    • ivenoname ivenosurna me scrive:
      Re: Siamo alle solite
      - Scritto da: Sgabbio

      Qui in italia l'argomento Pedofilia è fin troppo
      strumentalizzato per far accettare alle persone,
      leggi a dir poco idiote, che possono sbatterti in
      galera pure per ciò che può sembrare minore di
      anni 18
      Oo.

      Basta pure vedere cosa hanno tentato di fare a
      quelli di molleindustria, dove uno dei prodi
      difensori dei bambini, Don Fortunato di Noto ha
      chiesto la chiusura di quel sito per un gioco che
      denunciava il comportamento della chiesa verso i
      preti
      pedofili....

      Per non parlare di queste stra nominate Onlus
      anti pedofili che si fanno concorrenza tra di
      loro per intascare più soldi e rovinando la vita
      di persone innocenti che vengono accusate
      ingiustamente per via di una psicosi collettiva
      su questo argomento(la citazione della Prometeo e
      Di Massimiliano Frassi è puramente
      voluta).Senza dubbio hai perfettamente ragione, e sono assolutamente d'accordo con quanto affermi! Totalmente, guarda...Ma sai com'è...Purtroppo la, a mio parere, schifosa mentalità democristiana è troppo diffusa in questo Paese...Sarebbe anche l'ora di cambiare le cose, quindi dico volentieri:W I RADICALI E LA ROSA NEL PUGNO!!!
  • olandese volante scrive:
    Oh poverinooooo...
    L'ho già detto, in altre occasioni, e lo ripeto: Nessuno è costretto a fare il poliziotto. Se il sig. Waters ha scelto di fare questo mestiere, sono cavoli suoi. Faccia il suo lavoro e zitto. Chi è causa del suo mal...Invece, il tenore del articolo originale sta sulla falsariga "Guarda quanto sono cattivi questi pedofili. Non solo abusano minorenni, ma fanno pure taaaanto soffrire questi poveri poliziotti..." La vita come le telenovelas, insomma.Non fraintendere per favore: La mia non è un'apologia dell'abuso. Ma francamente credo che si sta esagerando un poco. Settant'anni fa la scusa erano gli ebrei, comunisti, omosessuali, e via dicendo. Adesso sono i musulmani (cioè, terroristi) e pedofili. La storia si ripete.Intanto vale la pena di ribadire: La maggior parte degli abusi accade nell'ambito familiare, coperta dall'omertà. Perciò riempiendo di solveglianza gli spazi pubblici - nel mondo reale o virtuale che sia - non si riuscirà più di tanto ad arginare il fenomeno dell'abuso. Si rischia invece di arrivare ad un tipo di società che farebbe invidia alla DDR anni ottanta. In Gran Bretagna già si è arrivato al punto che un ufficiale di polizia dichiarò che chi possiede libri fotografici di David Hamilton potrebbe essere imputato per possesso di materiale pedopornografico...Ciliegina sulla torta, un breve citato dall'articolo originale:"When you speak to kids who have been victimized and they say they met the man who assaulted them on the Internet, you think, 'Boy, that's a dangerous weapon in the hands of the wrong people'"Parlando di armi pericolose... negli U.S. of A. si può acquistare, per corrispondenza, questo fighissimo fucile d'assalto AK-47 decorato in tema "Hello Kitty", alla modesta cifra di $1000 circa...http://boingboing.net/2007/10/18/hello-kitty-assault.htmlOttimo regalo di natale per la figliola dodicienne, direi. I proiettili che spara sono veri.
    • sathia scrive:
      Re: Oh poverinooooo...
      sei un pochino sciocchino sotto diversi punti di vista,il primo è che vorrei vedere te a sorbirti tutto il giorno quelle nefandezze.devi valutare che è un lavoro lodevole (con un grandissimo onore) e un grandissimo onere.il secondo è che quell'articolo che hai postato è una burla al pari di bonsaikitten:NOTE: This site is a parody for humor purposes only. No actual weapons may be bought on this site.http://www.glamguns.com/mylittleponycarbine.htmlbah-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 ottobre 2007 03.21-----------------------------------------------------------
      • olandese volante scrive:
        Re: Oh poverinooooo...
        Il punto rimane sempre quello: nessuno costringe (nel senso di una pistola puntata alla nuca) il sig. Waters a fare quel lavoro. Se non ne ha lo stomaco, farebbe meglio a occuparsi di altro invece di soddisfare la sete del pubblico e dei mass-media per gustose non-notizie dalle emozioni facili, al livello delle mutandine di Britney. A questo passo, i giornali si riempiranno di interviste lagnose con ad es. operatori di pronto soccorso -- hai mai provato a raccogliere i pezzetti di un motociclista fatto a fettine da un guardrail? -- e via dicendo. La vita è poco piacevole a volte, lo sappiamo tutti, non è una notizia.Anche fare lo spazz^H^H^H^H "operatore ecologico" è un lavoro lodevole...Per quanto riguarda i giocattoli preferiti del pubblico statunitense, rimane il fatto che in gran parte degli stati un qualsiasi pinco pallino può entrare in un negozio o recarsi su un sito web e acquistare vari tipi di artiglieria letale, senza il minimo (effettivo) controllo. La rete invece, è "un'arma pericolosa" da tenere sotto stretto controllo...
        • sathia scrive:
          Re: Oh poverinooooo...
          --He spoke of a video of a toddler on a changing table who is penetrated by an unknown adult male, of pictures of "a young girl, about six or seven, nude and tied to a chair, who is being sexually assaulted by a dog."--dimmi ora se non è perfettamente legittimo dichiarare che è un lavoro stressante, che c'è bisogno di uno psicologo.-- "When you speak to kids who have been victimized and they say they met the man who assaulted them on the Internet, you think, 'Boy, that's a dangerous weapon in the hands of the wrong people,'" he said.----"It's disturbing when you see what these people do but it's rewarding when you're able to stop them," he said.--cosa c'è che non va in questo?essere cinici è cool lo so, ma non è che tutto si riduce a un "te lo sei scelto, ora pedala"perché sono convinto che quel che vedono queste persone disturba ENORMEMENTE più di ogni altro ciclista spappolato.certe cose ti rimangono impresse a fuoco, specie quando sei sotto copertura e devi stare al loro gioco. poi vedi tu superman
          • Dioniso scrive:
            Re: Oh poverinooooo...

            cosa c'è che non va in questo?
            essere cinici è cool lo so, ma non è che tutto si
            riduce a un "te lo sei scelto, ora
            pedala"
            perché sono convinto che quel che vedono queste
            persone disturba ENORMEMENTE più di ogni altro
            ciclista
            spappolato.
            certe cose ti rimangono impresse a fuoco, specie
            quando sei sotto copertura e devi stare al loro
            gioco. poi vedi tu
            supermanQuotone, anche gli infermieri (io lo ho fatto per tre anni, poi era diventato troppo stressante) fanno corsi e sono preparati a degli shock, personlamente vi posso dire che tutt'ora ricordo due o tre scene che mi sono rimaste impresse ed il cui ricordo mi rimarrà per sempre dentro, a questo qui capita la stessa cosa...non ci vedo nulla di male, inoltre mica si lamenta nè fa vittimismo, anzi
            "It's disturbing when you see what these people
            do but it's rewarding when you're able to stop
            them," he
            said.
          • anonymous scrive:
            Re: Oh poverinooooo...

            [descrizione raccapricciante]
            dimmi ora se non è perfettamente legittimo
            dichiarare che è un lavoro stressante, che c'è
            bisogno di uno
            psicologo.

            cosa c'è che non va in questo?
            essere cinici è cool lo so, ma non è che tutto si
            riduce a un "te lo sei scelto, ora
            pedala"
            perché sono convinto che quel che vedono queste
            persone disturba ENORMEMENTE più di ogni altro
            ciclista
            spappolato.
            certe cose ti rimangono impresse a fuoco, specie
            quando sei sotto copertura e devi stare al loro
            gioco. poi vedi tu
            supermanNon metterei la discussione tanto su quanto orrore si può o si deve soppportare. IMHO il problema è quando le leggi o i media pretendono di discriminare l'indignazione.Quando il raccapriccio si presenta in maniera selettiva, io vedo censura.I torturatori di guantanamo e quelli che facevano corsi di tortura nell'ex scuola delle americhe hanno un assistente psicologo ?E i soldati in iraq che ammazzano brutalmente bambini ?E l'ex segretaria di stato (considerata di estrema sinistra oltreoceano) che commentando le cifre (più di 500.000 bambini morti) e osservando le foto di neonati deformi per uranio e altre schifezze in iraq disse "ne valeva la pena", chiese lo psicologo ? I cops che manganellano a morte i teppistelli neri hanno lo psicologo ?E da noi ? Avete notato come l'assistente psicologo dell'esercito affianca da un po' di tempo i parenti dei soldati uccisi ? Lo farà per aiutarli o per evitare reazioni imbarazzanti o in grado di orientare l'opinione pubblica in direzione opposta alle scelte del governo ? E se è lì per assistere la famiglia, come mai non c'è mai uno psicologo per i militari uccisi dalla mafia ?
        • minnow scrive:
          Re: Oh poverinooooo...
          suvvia, sul lavoro siamo tutti vittima di vittimismo, mai sentito nessuno non dire frasi del tipo "mi sfruttano", "lavoro per 4", "mollo tutto scappo ai Caraibi", ecc. anche lo spazzino sarà stufo di pulire strade che gli altri sporcano per disprezzo e menefrghismo
          Per quanto riguarda i giocattoli preferiti del
          pubblico statunitense, rimane il fatto che in
          gran parte degli stati un qualsiasi pinco pallino
          può entrare in un negozio o recarsi su un sito
          web e acquistare vari tipi di artiglieria letale,
          senza il minimo (effettivo) controllo. La rete
          invece, è "un'arma pericolosa" da tenere sotto
          stretto
          controllo...e in ogni cucina ci sono coltelli da 15+ centimetri e allora?questo che diavolo centra?
    • petone scrive:
      Re: Oh poverinooooo...
      - Scritto da: olandese volante(cut)
      Parlando di armi pericolose... negli U.S. of A.
      si può acquistare, per corrispondenza, questo
      fighissimo fucile d'assalto AK-47 decorato in
      tema "Hello Kitty", alla modesta cifra di $1000
      circa...
      http://boingboing.net/2007/10/18/hello-kitty-assau

      Ottimo regalo di natale per la figliola
      dodicienne, direi. I proiettili che spara sono
      veri.Meglio il galil[img]http://www.israeli-weapons.com/weapons/small_arms/galil/galil_f.GIF[/img]http://www.israeli-weapons.com/weapons/small_arms/galil/Galil.html :p ;)
  • onir scrive:
    quando in galera i genitori?
    se esistono bambini colpiti dai pedofili spesso , quasi sempre, la colpa e' dei genitori che no fanno bene il loro dovere, che lasciano soli i piccoli senza preoccuparsi di difenderli. i pedofili sono come i bambini delle vittime , vittime del menefreghismo dei genitori. Se i padri e le madri sorvegliassero meglio i loro figli , se li seguissero meglio ci sarebbero meno bambini vittime e anche meno malati in giro. Inutile inventarci storie, mancano i genitori.
    • Zak Oltre scrive:
      Re: quando in galera i genitori?
      concordo
    • Marco scrive:
      Re: quando in galera i genitori?
      Anch'io concordo, purtroppo si pensa sempre a reprimere e non ad educare.Reprimere costa meno fatica per tutti, dai politici al bigotto della strada.
    • Massimo Truscelli scrive:
      Re: quando in galera i genitori?
      Educare è più faticoso che proibire tout court o delegare ad altri le proprie responsabilità.Mio figlio da qualche tempo usa il computer in una partizione gestita e dalla quale posso controllare per quanto tempo lo usa, in quali ore e cosa fa, ma oltre questo abbiamo parlato a lungo (per mesi) di quali possono essere i rischi di Internet ancor prima che usasse il PC.I contenuti negativi su Internet si trovano solo se si vanno a cercare, e se proprio li si vuole cercare per forza, in alcuni casi basta semplicemente configurare le protezioni che già esistono e sono in dotazione con i sistemi operativi o più semplicemente nei motori di ricerca.Internet non è la peste del XXI secolo, come da più parti si vuole far intendere, ma come tutti i mezzi necessita del rispetto di alcune regole basilari di buon senso paragonabili, ad esempio, al non mettersi alla guida quando si è ubriachi...Basterebbe così poco.
    • max59 scrive:
      Re: quando in galera i genitori?
      - Scritto da: onir
      i pedofili sono come i bambini delle vittime ,
      vittime del menefreghismo dei genitori. semmai sono profittatori del menefreghismo dei genitori nei processi indagherei sui genitori come colposamente corresponsabili dell'aggressione subita dai minori
  • sathia scrive:
    alcuni video online
    si chiamano "sex predators" su tutubo.http://www.youtube.com/results?search_query=sex+predator&search=Search
Chiudi i commenti