Amazon, hardware che è tutto un fuoco

Il colosso americano rinnova la linea Fire con nuovi tablet, TV e accessori, un rilancio che mette fine alle voci di dismissione del business hardware circolate di recente. E che vuole ovviamente spingere gli utenti ad acquistare contenuti

Roma – Terminate le vendite del fallimentare Fire Phone , Amazon ha subito rilanciato il proprio business di prodotti e accessori hardware con ben sei nuovi dispositivi accompagnati dai rispettivi accessori. La ragion d’essere dei nuovi gadget? Fornire all’utente un accesso privilegiato all’ecosistema di contenuti digitali della corporation per acquisti impulsivi a non finire.

Gli annunci pubblicati in queste ore da Amazon servono a chiudere definitivamente il conto con le voci di corridoio circa la fine del business hardware dell’ e-retailer americano, e partono prima di tutto dal nuovo tablet Fire : presto disponibile anche in Italia al costo di 60 euro, secondo Amazon il tablet “stabilisce un nuovo standard” per i gadget a tavoletta nella stessa fascia di prezzo.
Equipaggiato con Fire OS 5 “Bellini” (versione modificata di Android Lollipop), Fire è dotato di uno schermo IPS da 7″ e processore quad-core MediaTek da 1,3 GHz, 1 GB di RAM, 8 GB di storage e slot microSD per lo spazio aggiuntivo. Amazon sottolinea come Fire rappresenti la via di ingresso entry level ma di qualità verso un ecosistema di contenuti digitali dove è possibile acquistare – blindati dalle restrizioni DRM e non – 38 milioni di canzoni, libri, app e giochi.

Salendo di prezzo si passa poi ai due nuovi Fire HD da 8 e 10 pollici , tablet da 150 dollari e 230 dollari pensati con lo stesso scopo del Fire base – accesso economico ai contenuti a pagamento su Amazon – ma equipaggiati con hardware meno grossolano, inclusivo di processore quad-core a 1,5GHz, storage da 8 o 16 GB, speaker Dolby, connettività WiFi 802.11ac.

Fire HD è caratterizzato da una robustezza maggiore rispetto a Fire, ma per i genitori desiderosi di fare un regalo hi-tech ai loro figli c’è una versione apposita del tablet ( Fire Kids Edition ) con tanto di astuccio gomma protettiva, browser Web con siti gestiti tramite whitelist e 10.000 titoli “pre-approvati” per la fruizione da parte dei più piccoli.

I nuovi tablet Fire saranno accompagnati da alcuni accessori che includono cover e tastiere Bluetooth, un costo aggiuntivo in piena linea con la politica di Amazon di spingere l’utente alla spesa perenne dopo l’acquisto dell’hardware di base.

Dopo i tablet è poi la volta del set-top box Fire TV , dispositivo dal costo di 100 dollari che promette di aprire la porta su contenuti a pagamento in risoluzione 4K, giochini casual e app da cellulare sul piccolo grande schermo domestico. C’è anche un joypad per fruire dei giochi di cui sopra, anche se gli utenti interessati a questo genere di attività avranno a disposizione una versione specifica del box chiamata prevedibilmente Fire TV Gaming Edition .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    L'importante è crederci
    [img]http://vignette4.wikia.nocookie.net/nonciclopedia/images/5/5f/Struzzo_con_testa_sotto_la_sabbia.jpg[/img]
  • rico scrive:
    chiunque
    Prima i tribunali di tutta italia, poi l' AGCOM. Fra poco ache gli amministratori di condominio potranno inibire un sito. Nel solito, inutile, modo.
  • Tomato scrive:
    macaroni
    L'italia è campionessa di tutto ciò che è negativo.Ed è naturale, essendo abitata da italioti e governata da figli di italioti.
  • ex ex ex scrive:
    Cultura
    Italia, inversamente proporzionale.
  • ex ex ex scrive:
    Di cosa stiamo parlando?
    Diritti di che? Delle cose occultate?
  • Pianeta Video scrive:
    ...
    [img]http://www.fluentu.com/english/blog/wp-content/uploads/sites/4/2014/06/trophy.jpg[/img]Campioni del mondo! @^
  • Lince scrive:
    Lacrimoni da coccorillo
    Dopo non lamentatevi se i film o altri contenuti non arrivano piu' in Italia, nessuno si prende la briga di tradurli/doppiarli e il cinema nel nostro paese e' in piena crisi e ogni giorno le sale del cinema chiudono. Non venite dopo a fare i lacrimoni del coccodrillo accontentatevi propio dei blockbuster americani che arrivano dalle major Sony, Warner e compagnia bella perche' arriveranno solo quelli con un appiattimento verso il basso e senza precedenti, naturalmente il tutto e' gia in atto e si muove in quella direzione.
    • m5s scrive:
      Re: Lacrimoni da coccorillo
      - Scritto da: Lince
      Dopo non lamentatevi se i film o altri contenuti
      non arrivano piu' in Italia, nessuno si prende la
      briga di tradurli/doppiarli e il cinema nel
      nostro paese e' in piena crisi e ogni giorno le
      sale del cinema chiudono. Non venite dopo a fare
      i lacrimoni del coccodrillo accontentatevi propio
      dei blockbuster americani che arrivano dalle
      major Sony, Warner e compagnia bella perche'
      arriveranno solo quelli con un appiattimento
      verso il basso e senza precedenti, naturalmente
      il tutto e' gia in atto e si muove in quella
      direzione.Ma chi si lamenta ?Tanto ci sono i ragazzini che subbano, guarda che ci siam già visti tutto il mondo dei manga jappo grazie ai ragazzini che subbano.
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Lacrimoni da coccorillo
        Con il simulcast che è sbarcato in italia di recente, ha decimato il fansubbing.
        • m5s scrive:
          Re: Lacrimoni da coccorillo
          - Scritto da: Sg@bbio
          Con il simulcast che è sbarcato in italia di
          recente, ha decimato il fansubbing.HahahahahaCioè l'arrivo delle cose direttamente in ita ha decimato il fansub !!!!Oh che sfortuna :D :D :D :D Lo dici proprio come se fosse una cosa brutta.
    • hhhh scrive:
      Re: Lacrimoni da coccorillo
      - Scritto da: Lince
      Dopo non lamentatevi se i film o altri contenuti
      non arrivano piu' in Italia, nessuno si prende la
      briga di tradurli/doppiarli e il cinema nel
      nostro paese e' in piena crisi e ogni giorno le
      sale del cinema chiudono. Non venite dopo a fare
      i lacrimoni del coccodrillo accontentatevi propio
      dei blockbuster americani che arrivano dalle
      major Sony, Warner e compagnia bella perche'
      arriveranno solo quelli con un appiattimento
      verso il basso e senza precedenti, naturalmente
      il tutto e' gia in atto e si muove in quella
      direzione.se in cambio di tutto ciò i parassiti del copyright italioti faranno la fame, allora è un prezzo RAGIONEVOLISSIMO da pagare.
    • panda rossa scrive:
      Re: Lacrimoni da coccorillo
      - Scritto da: Lince
      Dopo non lamentatevi se i film o altri contenuti
      non arrivano piu' in Italia, Non mi pare proprio che ci sia questa possibilita'.
      nessuno si prende la
      briga di tradurli/doppiarliCosi' magari la gente imparera' l'inglese, visto che il nostro e' il paese europeo messo peggio in quanto a conoscenza dell'inglese.
      e il cinema nel
      nostro paese e' in piena crisi e ogni giorno le
      sale del cinema chiudono.E la colpa della crisi e' la pirateria!Di sicuro non e' il fatto che la gente e' senza lavoro e non ha soldi per l'affitto.
      Non venite dopo a fare
      i lacrimoni del coccodrillo accontentatevi propio
      dei blockbuster americani che arrivano dalle
      major Sony, Warner e compagnia bella perche'
      arriveranno solo quelli con un appiattimento
      verso il basso e senza precedenti, naturalmente
      il tutto e' gia in atto e si muove in quella
      direzione.Abbiamo centinaia e centinaia di opere pregresse, sufficienti per intrattenere per giorni e giorni.E comunque gli unici che si lamentano sono gli INTERMEDIARI PARASSITI, come si evince pure dal tuo post.
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Lacrimoni da coccorillo
        Tu pensi che è colpa dei film doppiati che la gente non sa l'inglese ? -_-
        • aggro scrive:
          Re: Lacrimoni da coccorillo
          - Scritto da: Sg@bbio
          Tu pensi che è colpa dei film doppiati che la
          gente non sa l'inglese ?
          -_-in spagna le serie tv sono in lingua originale sottotitolate, ci sta una badante che va dai miei genitori che parla inglese imparato dalla tv
        • Funz scrive:
          Re: Lacrimoni da coccorillo
          - Scritto da: Sg@bbio
          Tu pensi che è colpa dei film doppiati che la
          gente non sa l'inglese ?
          -_-Perché ti stupisci? E' un dato di fatto che nei Paesi dove non si usa doppiare la gente sappia meglio l'inglese. Il 14% dei quindicenni italiani lo padroneggia contro il 99% dei danesi.Non è l'unica ragione, certo, ma è importante.http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/04/lezioni-frontali-a-scuola-e-film-doppiati-ecco-perche-gli-italiani-non-sanno-linglese/1826724/
      • Izio01 scrive:
        Re: Lacrimoni da coccorillo
        - Scritto da: panda rossa

        E comunque gli unici che si lamentano sono gli
        INTERMEDIARI PARASSITI, come si evince pure dal
        tuo post.Mega quotone!
    • prova123 scrive:
      Re: Lacrimoni da coccorillo
      Si vive tranquillamente senza film. I film sono un retaggio del passato dei nostri nonni/padri. Preferisco una buona vecchia avventura (videoludica o no) ad un film senza pensarci due volte.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Lacrimoni da coccorillo
      Il cinema italiano soffre di gravi problemi già da prima delle lagne sulla pirateriaaaaahhh.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Lacrimoni da coccorillo
      - Scritto da: Lince
      Dopo non lamentatevi se i film o altri contenuti
      non arrivano piu' in Italia,Perché, ci arrivano? la maggioranza dei film decenti neanche arriva nelle sale. Qualcuno arriva dopo ANNI su Sky. La maggioranza neanche lì.Vogliamo fare un esempio banale?Quanti dei film partecipanti e quanti dei film vincitori ai GIFFONI FILM FESTIVAL negli ultimi 20 anni (quindi un lasso di tempo lungo e che prende anche un'era precedente al p2p) esiste in DVD/BR in Italia?Eppure il GIFFONI FILM FESTIVAL è in ITALIA.
  • prova123 scrive:
    Italia, campione di inibizioni
    ma i download illegali sono diminuiti, rimasti uguali o aumentati? Perchè se non sono diminuiti allora le inibizioni non servono a nulla.
    • hhhh scrive:
      Re: Italia, campione di inibizioni
      - Scritto da: prova123
      ma i download illegali sono diminuiti, rimasti
      uguali o aumentati? Perchè se non sono diminuiti
      allora le inibizioni non servono a
      nulla.Tranquillo. Appena arriverà Netflix e la pirateria comincerà ad avere la banda in calo a favore di quella del famoso servizio, grideranno trionfalmente che è grazie alle loro 'soluzioni' che la pirateria è stata debellata!Il fatto che ora c'è un'offerta legale ragionevole, la cui mancanza in passato è stato il vero motivo del proliferare della pirateria, verrà incidentalmente omesso (rotfl)
      • ........... ...... scrive:
        Re: Italia, campione di inibizioni
        - Scritto da: hhhh
        - Scritto da: prova123

        ma i download illegali sono diminuiti,
        rimasti

        uguali o aumentati? Perchè se non sono
        diminuiti

        allora le inibizioni non servono a

        nulla.

        Tranquillo. Appena arriverà Netflix e la
        pirateria comincerà ad avere la banda in calo a
        favore di quella del famoso servizio, grideranno
        trionfalmente che è grazie alle loro 'soluzioni'
        che la pirateria è stata
        debellata!No no, io continuerò a scaricare pirata lo stesso. Inoltre non credo proprio che sarebbe legale tagliare la banda per favorire Netflix.
        • hhhh scrive:
          Re: Italia, campione di inibizioni
          - Scritto da: ........... ......
          No no, io continuerò a scaricare pirata lo
          stesso. Inoltre non credo proprio che sarebbe
          legale tagliare la banda per favorire
          Netflix.Non stavo parlando del tuo caso specifico, ma di quello che succede nei paesi toccati da Netflix, che è un risultato della media delle persone, e non delle eccezioni.Una certa percentuale si abbona e lascia perdere (o comunque sfrutta molto meno) la pirateria.Quindi la banda sui torrent (per esempio) diminuisce, ovviamente a causa della diminuzione degli utenti, non certo per interventi di terzi.La banda di streaming legale invece aumenta.Niente di strano.Peccato che il risultato avvenga per merito dell'offerta legale che è per la prima volta decente, e non certo per merito di blocchi del tutto inutili.Ma i nostri amici dell'AGCOM, vedrai, non tarderanno a autoglorificarsi attribuendosene tutti i meriti.
          • prova123 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            Condivido, ma se questo si raggiunge grazie alla pirateria allora questa diventa necessaria.
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: prova123
            Condivido, ma se questo si raggiunge grazie alla
            pirateria allora questa diventa
            necessaria.Senza la pirateria saremmo ancora a comprare CD a 20 euro, non esisterebbe lo streaming audio o video a prezzo fisso, non esisterebbe nemmeno iTunes. Netflix non sarebbe neppure immaginabile. Steam avrebbe solo prodotti da 79 euro (prezzo dei titoli console).E il kebab sarebbe molto più difficile da trovare.Tutta colpa della pirateria!
          • panda rossa scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            E il kebab sarebbe molto più difficile da trovare.Ad ogni modo io azzardo una previsione.Diamo a Netflix un anno di tempo poi nell'ordine succederanno le seguenti cose:1) Strilli e urla dalla presidenza piddina della Rai, per estendere il canone anche a coloro che fruiscono di Netflix senza avere un TV2) Strilli e urla dalla siae che pretenderanno (e otterranno) un equo compenso aggiuntivo
          • Izio01 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: hhhh


            E il kebab sarebbe molto più difficile da
            trovare.


            Ad ogni modo io azzardo una previsione.

            Diamo a Netflix un anno di tempo poi nell'ordine
            succederanno le seguenti
            cose:
            1) Strilli e urla dalla presidenza piddina della
            Rai, per estendere il canone anche a coloro che
            fruiscono di Netflix senza avere un TV
            Guarda che se puoi guardare Netflix, il canone lo devi già pagare. Sì, basta un PC, in quanto "adattabile" alla visione di programmi TV.Inutile che tu mi dica che anche una lavatrice può essere "adattata" a vedere i programmi TV, basta metterci dentro un monitor e i circuiti, non sono io a fare certe leggi... :(
            2) Strilli e urla dalla siae che pretenderanno (e
            otterranno) un equo compenso
            aggiuntivo
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Izio01
            Inutile che tu mi dica che anche una lavatrice
            può essere "adattata" a vedere i programmi TV,
            basta metterci dentro un monitor e i circuiti,
            non sono io a fare certe leggi... Mi spiace correggerti, ma la legge non parla di 'vedere'.Parla di 'ricevere'.Ed essendo segnali elettromagnetici qualunque oggetto fisico li riceve senza bisogno di adattare alcunché.
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: Izio01


            Inutile che tu mi dica che anche una
            lavatrice

            può essere "adattata" a vedere i programmi
            TV,

            basta metterci dentro un monitor e i
            circuiti,

            non sono io a fare certe leggi...

            Mi spiace correggerti, ma la legge non parla di
            'vedere'.
            Parla di 'ricevere'.
            Ed essendo segnali elettromagnetici qualunque
            oggetto fisico li riceve senza bisogno di
            adattare alcunché.Eccone un altro, raga ci sono le FAQ eh...http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/ilCanoneOrdinari.aspx#Apparec1
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            Eccone un altro, raga ci sono le FAQ eh...

            http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/ilCanoneOrdAscolta genialoide, secondo te conta di più la FAQ di un sito WEB o la definizione usata dalla legge stessa?La legge dice quello che ho scritto io.Il sito può dire quello che vuole, ma non è la realtà: possono pretendere il canone anche per una forchetta visto che riceve perfettamente il segnale.Da nessuna parte di parla di decodificarlo.Che poi oggi non lo facciano è un altro discorso.
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: m5s

            Eccone un altro, raga ci sono le FAQ eh...
            http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/ilCanoneOrd
            Ascolta genialoide, secondo te conta di più la
            FAQ di un sito WEB o la definizione usata dalla
            legge stessa?La faq è la tabella elaborata dal Ministero, forse ti è sfuggito ?
            La legge dice quello che ho scritto io.Allora cerca la relativa tabella che specifica esattamente quello che dice la legge.
            Il sito può dire quello che vuole, ma non è la
            realtà: possono pretendere il canone anche per
            una forchetta visto che riceve perfettamente il
            segnale.Arriva in fondo alla pagina: Il testo integrale della nota del Dipartimento Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico è possibile scaricarlo in formato pdf nel link sottostante.
            Da nessuna parte di parla di decodificarlo.
            Che poi oggi non lo facciano è un altro discorso.
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5sla legge dice:"Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento del canone di abbonamento"RICEZIONE.Non decodifica, non visione, non audizione.RICEZIONE.Una forchetta riceve perfettamente il segnale.E in ogni caso, come già detto qualsiasi cosa è ADATTABILE. Un PC in particolare è facilmente adattabile a fare qualunque cosa riguardi l'audio-video.
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: m5s

            la legge dice:
            "Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od
            adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è
            obbligato al pagamento del canone di
            abbonamento"


            RICEZIONE.
            Non decodifica, non visione, non audizione.
            RICEZIONE.
            Una forchetta riceve perfettamente il segnale.
            E in ogni caso, come già detto qualsiasi cosa è
            ADATTABILE. Un PC in particolare è facilmente
            adattabile a fare qualunque cosa riguardi
            l'audio-video.Guarda: se credi di saperne più del Dott. Attilio BEFERA Direttore dellAgenzia delle Entrate, cosa ti devo dire ?La soluzione è molto semplice: se lo ritieni giusto e retto paga anche per le forchette che hai in casa, personalmente io invece mi comporto in base alle specificazioni riguardo al tema fornite dall'Agenzia delle Entrate.
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            Guarda: se credi di saperne più del Dott. Attilio
            BEFERA Direttore
            dell
            Agenzia delle Entrate, cosa ti devo dire ?Io so leggere l'italiano.E l'italiano in quelle frase è piuttosto chiaro.'RICEZIONE' e 'ATTO O ADATTABILE'.Un PC è ATTO O ADATTABILE, una forchetta riceve perfettamente.I chiarimenti arrivano appunto perché la legge prevede 'qualsiasi cosa' quindi per evitare di riscriverla, arrivano i 'no, no, non è così, giurin giurello' (a parole), ma i chiarimenti NON SONO LA LEGGE.I chiarimenti possono essere considerati ciò di cui OGGI si accontentano. Ma non hanno bisogno di alcuna NUOVA legge per farti pagare per il PC o per la forchetta.
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: m5s


            Guarda: se credi di saperne più del Dott.

            Attilio BEFERA Direttore dell

            Agenzia delle Entrate, cosa ti devo dire ?
            Io so leggere l'italiano.
            E l'italiano in quelle frase è piuttosto chiaro.
            'RICEZIONE' e 'ATTO O ADATTABILE'.
            Un PC è ATTO O ADATTABILE, una forchetta riceve
            perfettamente.

            I chiarimenti arrivano appunto perché la legge
            prevede 'qualsiasi cosa' quindi per evitare di
            riscriverla, arrivano i 'no, no, non è così,
            giurin giurello' (a parole), ma i chiarimenti NON
            SONO LA
            LEGGE.
            I chiarimenti possono essere considerati ciò di
            cui OGGI si accontentano. Ma non hanno bisogno di
            alcuna NUOVA legge per farti pagare per il PC o
            per la forchetta.E allora come mai le aziende non pagano anche se hanno pc e videoconferenze ? Dici che nessuno sospetta che nelle aziende vi sono Pc, e in quelle con le mense addirittura forchette ?
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            E allora come mai le aziende non pagano anche se
            hanno pc e videoconferenze ? Dici che nessuno
            sospetta che nelle aziende vi sono Pc, e in
            quelle con le mense addirittura forchette
            ?Non so come ripetertelo: il beneficiario dice, A PAROLE, (non come modifica della legge) 'mi accontento di questo'.Ma nulla gli impedisce di dire "ed anche le forchette". Il tutto senza dover modificare la legge di una virgola.
          • Passante scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: m5s


            E allora come mai le aziende non pagano
            anche
            se

            hanno pc e videoconferenze ? Dici che nessuno

            sospetta che nelle aziende vi sono Pc, e in

            quelle con le mense addirittura forchette

            ?

            Non so come ripetertelo: il beneficiario dice, A
            PAROLE, (non come modifica della legge) 'mi
            accontento di
            questo'.
            Ma nulla gli impedisce di dire "ed anche le
            forchette".

            Il tutto senza dover modificare la legge di una
            virgola.E no... Il beneficiario dice PER ISCRITTO ed ha tutta l'autorità di farli, quindi finchè PER ISCRITTO un altro che abbia l'autorità di farlo non contraddice il primo resta ufficiale.
          • panda rossa scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            La soluzione è molto semplice: se lo ritieni
            giusto e retto paga anche per le forchette che
            hai in casa, personalmente io invece mi comporto
            in base alle specificazioni riguardo al tema
            fornite dall'Agenzia delle
            Entrate.Si, ma io ancora non ho capito se uno che non possiede TV e non paga iil canone, venga considerato evasore quando si abbona a NetFlix.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: m5s


            La soluzione è molto semplice: se lo ritieni

            giusto e retto paga anche per le forchette
            che

            hai in casa, personalmente io invece mi
            comporto

            in base alle specificazioni riguardo al tema

            fornite dall'Agenzia delle

            Entrate.

            Si, ma io ancora non ho capito se uno che non
            possiede TV e non paga iil canone, venga
            considerato evasore quando si abbona a
            NetFlix.No, come non lo è se si abbona es. a Sky Online o a Infinity.
          • Doctor scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh

            RICEZIONE.
            Non decodifica, non visione, non audizione.
            RICEZIONE.
            Una forchetta riceve perfettamente il segnale.
            E in ogni caso, come già detto qualsiasi cosa è
            ADATTABILE. Un PC in particolare è facilmente
            adattabile a fare qualunque cosa riguardi
            l'audio-video.Ricezione del "segnale" te lo sei inventato tu.La legge invece parla di ricezione delle radioaudizioni o trasmissioni radiotelevisive... Che implicano la decodifica del segnale elettromagnetico.
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Doctor
            Ricezione del "segnale" te lo sei inventato tu.e lasciami trollare in pace, su...
          • ... scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            Senza contare il fatto che una forchetta non riceve, ma riflette.L'antenna è quello strumento progettato al fine di catturare, cioè ricevere, e processare quel determinato tipo di onde.Non si può dire altrettanto di una forchetta, che di sicuro non è progettata a tal fine, e sulla quale quindi non vi può essere alcun canone.
          • asdasd scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            [img]https://anonm.gr/28fa.jpg[/img]
          • prova123 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            Non è così. Qui è specificato cosa significa atto a ricevere.http://www.abbonamenti.rai.it/doc/nota-Agenzia-Entrate-canone-rai-22-02-2012.pdf
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: prova123
            Non è così. Qui è specificato cosa significa atto
            a
            ricevere.

            http://www.abbonamenti.rai.it/doc/nota-Agenzia-EntGliel'ho già passato io, è di coccio...
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: hhhh




            E il kebab sarebbe molto più difficile
            da

            trovare.





            Ad ogni modo io azzardo una previsione.



            Diamo a Netflix un anno di tempo poi
            nell'ordine

            succederanno le seguenti

            cose:

            1) Strilli e urla dalla presidenza piddina
            della

            Rai, per estendere il canone anche a coloro
            che

            fruiscono di Netflix senza avere un TV



            Guarda che se puoi guardare Netflix, il canone lo
            devi già pagare. Sì, basta un PC, in quanto
            "adattabile" alla visione di programmi
            TV.
            Inutile che tu mi dica che anche una lavatrice
            può essere "adattata" a vedere i programmi TV,
            basta metterci dentro un monitor e i circuiti,
            non sono io a fare certe leggi...
            :(Non le fai nè le conosci, in compenso spargi disinformazione in giro:http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/ilCanoneOrdinari.aspx#Apparec1
          • panda rossa scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: hhhh






            E il kebab sarebbe molto più
            difficile

            da


            trovare.








            Ad ogni modo io azzardo una previsione.





            Diamo a Netflix un anno di tempo poi

            nell'ordine


            succederanno le seguenti


            cose:


            1) Strilli e urla dalla presidenza
            piddina

            della


            Rai, per estendere il canone anche a
            coloro

            che


            fruiscono di Netflix senza avere un TV






            Guarda che se puoi guardare Netflix, il
            canone
            lo

            devi già pagare. Sì, basta un PC, in quanto

            "adattabile" alla visione di programmi

            TV.

            Inutile che tu mi dica che anche una
            lavatrice

            può essere "adattata" a vedere i programmi
            TV,

            basta metterci dentro un monitor e i
            circuiti,

            non sono io a fare certe leggi...

            :(

            Non le fai nè le conosci, in compenso spargi
            disinformazione in
            giro:

            http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/ilCanoneOrdQuindi attualmente, in base a quella tabella, un PC senza sintonizzatore TV, ma in grado di visualizzare gli stream di Netflix, non deve pagare il canone.Scommettiamo che modificheranno quella tabellina?
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: panda rossa
            Scommettiamo che modificheranno quella tabellina?non ne hanno bisogno visto che il sito WEB non è la legge.Se sul sito dei vigili scrivono che si può andare a 200 all'ora in autostrada (per errore o per per qualsiasi altro motivo), poi se ci vai, la multa te la fanno lo stesso.Quello che conta è il regolamento/legge, mica il sito.
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: panda rossa

            Scommettiamo che modificheranno quella

            tabellina?
            non ne hanno bisogno visto che il sito WEB
            non è la legge.Il sito riporta: " la tabella elaborata dal Ministero "
            Se sul sito dei vigili scrivono che si può andare
            a 200 all'ora in autostrada (per errore o per per
            qualsiasi altro motivo), poi se ci vai, la multa
            te la fanno lo stesso.
            Quello che conta è il regolamento/legge, mica il
            sito.Cioè conta la tabella elaborata dal Ministero.Ma quando leggi cosa leggi ?
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            Cioè conta la tabella elaborata dal Ministero.No, la tabella è solo un suggerimento di interpretazione.Nulla impedisce poi di interpretare in modo opposto, sia ai signori della RAI che al giudice in caso di causa.
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: m5s

            Cioè conta la tabella elaborata dal

            Ministero.


            No, la tabella è solo un suggerimento di
            interpretazione.
            Nulla impedisce poi di interpretare in modo
            opposto, sia ai signori della RAI che al giudice
            in caso di causa.Se il giudice ritiene di saperne di più del direttore dell'agenzia delle entrate...
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            Se il giudice ritiene di saperne di più del
            direttore dell'agenzia delle
            entrate...perché non dovrebbe: c'è una legge scritta, sta la giudice darne l'interpretazione, mica al beneficiario o ad altre categorie in conflitto di interessi.
          • m5s scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: m5s


            Se il giudice ritiene di saperne di più del

            direttore dell'agenzia delle

            entrate...

            perché non dovrebbe: c'è una legge scritta, sta
            la giudice darne l'interpretazione, mica al
            beneficiario o ad altre categorie in conflitto
            di interessi.Perchè se è il ministero competente a dare delle specificazioni, come in questo caso, dovrebbe tenerne conto.
          • hhhh scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            Perchè se è il ministero competente a dare delle
            specificazioni, come in questo caso, dovrebbe
            tenerne
            conto.Al massimo può essere usato per determinare la buona intenzione dell'utente ('ho letto l'interpretazione del ministero e l'ho rispettata') e quindi abbassargli la multa al minimo, ma non è legge.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: m5s


            Perchè se è il ministero competente a dare
            delle

            specificazioni, come in questo caso, dovrebbe

            tenerne

            conto.

            Al massimo può essere usato per determinare la
            buona intenzione dell'utente ('ho letto
            l'interpretazione del ministero e l'ho
            rispettata') e quindi abbassargli la multa al
            minimo, ma non è
            legge.Il MINISTERO ha detto che un computer senza sintonizzatore non è né atto e né adattabile.Sul non essere atto spero tu sia d'accordo, se non sei d'accordo sul non essere adattabile, scrivi al ministero e fai presente le tue ragioni.Fino a che il ministro (che ora è un altro, per inciso) non dirà diversamente in una circolare ufficiale, la tua rimane una semplice opinione (stupida tra l'altro) ma comunque non suffragata dalle fonti ufficiali (la RAI, l'Agenzia delle Entrate e il Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento per le Comunicazioni) che hanno dato un'interpretazione molto diversa dalla tua, e che, essendo la loro l'opinione di chi è atto a decidere nonché a riscuotere, l'importanza della loro opinione è ben diversa da quella di un anonimo "hhhh" che scrive sul forum di Punto Informatico.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: hhhh
            non ne hanno bisogno visto che il sito WEB non è
            la legge.Ma una CIRCOLARE DEL MINISTERO da cui è presa quella tabella lo è. O meglio, pur non essendolo ha lo stesso valore di un decreto legge. E' una cosa fatta dal Governo che non necessita dell'approvazione delle Camere, quindi non è tecnicamente una legge, ma vale come se lo fosse.
          • Izio01 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: m5s
            - Scritto da: Izio01



            Guarda che se puoi guardare Netflix, il
            canone
            lo

            devi già pagare. Sì, basta un PC, in quanto

            "adattabile" alla visione di programmi

            TV.

            Inutile che tu mi dica che anche una
            lavatrice

            può essere "adattata" a vedere i programmi
            TV,

            basta metterci dentro un monitor e i
            circuiti,

            non sono io a fare certe leggi...

            :(

            Non le fai nè le conosci, in compenso spargi
            disinformazione in
            giro:

            http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/ilCanoneOrdC'hai ragione, ma stai un po' tranquillino, perché pochissimi anni fa le cose stavano come dicevo io, non me lo sono sognato. Buono a sapersi che non sia più così.
          • ... scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Izio01
            C'hai ragione, ma stai un po' tranquillino,
            perché pochissimi anni fa le cose stavano come
            dicevo io, non me lo sono sognato.No, perché le cose che conoscevi tu erano solo disinformazione messa in giro da tipi come <b
            hhhh </b
            .
          • Izio01 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Izio01


            C'hai ragione, ma stai un po' tranquillino,

            perché pochissimi anni fa le cose stavano
            come

            dicevo io, non me lo sono sognato.

            No, perché le cose che conoscevi tu erano solo
            disinformazione messa in giro da tipi come
            <b
            hhhh </b

            .In realtà ho letto solo dopo quello che ha scritto hhhh, altrimenti avrei evitato di dire che hai ragione. La legge è esattamente come la ricordavo io, e il tuo specchietto per le allodole non vale un'emerita cippa. E' la legge che fa testo e non un sito che oggi c'è e domani è cambiato. La legge dice esattamente quello che dico io (anzi, ancora più precisamente quello che dice hhhh) e un giudice si basa su quella e non sulla tua paginetta. Fine.Chi sparge disinformazione sei tu - ma non lo fai intenzionalmente, semplicemente ti rifiuti di capire la differenza tra legge e sitarello.
          • ... scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Izio01
            La legge dice esattamente quello che
            dico io (anzi, ancora più precisamente quello che
            dice hhhh).Quando si sentirà di gente punita per non aver pagato il canone sul loro set di forchette da fonduta comprato l'anno prima, allora <u
            e solo allora </u
            si potrà dire che <b
            hhhh </b
            abbia ragione.
            Chi sparge disinformazione sei tu.Sicuro!Qui c'è gente che afferma che si può pretendere il canone dalle forchette -mi domando come mai non l'abbiano ancora fatto? gli schifano i soldi in più che ne ricaverebbero?- ma naturalmente il disinformatore è il sottoscritto.Non fa una piega. ;)
          • Izio01 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Izio01


            La legge dice esattamente quello che

            dico io (anzi, ancora più precisamente
            quello
            che

            dice hhhh).

            Quando si sentirà di gente punita per non aver
            pagato il canone sul loro set di forchette da
            fonduta comprato l'anno prima, allora <u

            e solo allora </u
            si potrà dire che
            <b
            hhhh </b
            abbia
            ragione.
            Uhm, no.Il potere legislativo è in mano alla RAI? No, quindi non sono loro che fanno le leggi. Quello esecutivo? Nemmeno. Quello giudiziario? Nisba.Quello sul loro sito è unicamente un parere, ma non sono loro a decidere l'intrepretazione della legge.Il "sentire di gente punita" è irrilevante.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Izio01
            In realtà ho letto solo dopo quello che ha
            scritto hhhh, altrimenti avrei evitato di dire
            che hai ragione. La legge è esattamente come la
            ricordavo io, e il tuo specchietto per le
            allodole non vale un'emerita cippa.Infatti la legge non è mai cambiata.
            E' la legge
            che fa testo e non un sito che oggi c'è e domani
            è cambiato. La legge dice esattamente quello che
            dico io (anzi, ancora più precisamente quello che
            dice hhhh) e un giudice si basa su quella e non
            sulla tua paginetta.La "sua paginetta" è il sito di chi dovrebbe prendere quei soldi e soprattutto è LA CIRCOLARE DEL MINISTERO.Che ha posto fine ai numerosi RICORSI presentati da ASSOCIAZIONI DI CONSUMATORI che di fronte ai ridicoli prestampati della RAI (che presume sempre e comunque che esista un televisore) hanno fatto causa.
          • Izio01 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Izio01

            In realtà ho letto solo dopo quello che ha

            scritto hhhh, altrimenti avrei evitato di
            dire

            che hai ragione. La legge è esattamente come
            la

            ricordavo io, e il tuo specchietto per le

            allodole non vale un'emerita cippa.

            Infatti la legge non è mai cambiata.
            La sua interpretazione sì.

            E' la legge

            che fa testo e non un sito che oggi c'è e
            domani

            è cambiato. La legge dice esattamente quello
            che

            dico io (anzi, ancora più precisamente
            quello
            che

            dice hhhh) e un giudice si basa su quella e
            non

            sulla tua paginetta.

            La "sua paginetta" è il sito di chi dovrebbe
            prendere quei soldi Esatto. Chi dovrebbe prendere i soldi non è chi fa la legge, né chi la interpreta. Il valore legale del sito della RAI per quanto riguarda l'interpretazione della legge è zero.
            e soprattutto è LA CIRCOLARE
            DEL MINISTERO.
            Che ha posto fine ai numerosi RICORSI presentati
            da ASSOCIAZIONI DI CONSUMATORI che di fronte ai
            ridicoli prestampati della RAI (che presume
            sempre e comunque che esista un televisore) hanno
            fatto causa.Boh, speriamo, se è così, tanto meglio.E comunque che prima le cose fossero diverse, lo leggi qui:http://punto-informatico.it/1573821/PI/Lettere/si-paga-canone-rai-pc.aspx"la risposta è che sì, devi pagare. O almeno questa è l'interpretazione corrente che viene data agli art. 1 e 2 del regio decreto 246 del 21 febbraio 1938 e successive integrazioni e modifiche. Il concetto, infatti, è che debba pagare chiunque possegga "apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive". Da tempo, infatti, il canone non si applica più soltanto a chi materialmente possiede un televisore. <b
            Il computer, secondo l'interpretazione corrente, è "adattabile" </b
            ."Vediamo quanto passerà fino al prossimo cambio di interpretazione. Intanto il precedente c'è.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Izio01
            Boh, speriamo, se è così, tanto meglio.
            E comunque che prima le cose fossero diverse, lo
            leggi
            qui:
            http://punto-informatico.it/1573821/PI/Lettere/si-

            "la risposta è che sì, devi pagare. O almeno
            questa è l'interpretazione corrente che viene
            data agli art. 1 e 2 del regio decreto 246 del 21
            febbraio 1938 e successive integrazioni e
            modifiche. Il concetto, infatti, è che debba
            pagare chiunque possegga "apparecchi atti o
            adattabili alla ricezione delle trasmissioni
            radio televisive". Da tempo, infatti, il canone
            non si applica più soltanto a chi materialmente
            possiede un
            televisore.
            <b
            Il computer, secondo l'interpretazione
            corrente, è "adattabile" </b

            ."

            Vediamo quanto passerà fino al prossimo cambio di
            interpretazione. Intanto il precedente
            c'è.E quindi?Quell'articolo è del 2006.OGGI il SITO RAI, L'AGENZIA DELLE ENTRATE e il MINISTERO, con una circolare ben più recente, dicono di no.Se domani cambieranno le cose, torneranno i ricorsi che hanno portato all'attuale interpretazione.Che un computer sia sempre e comunque adattabile è comunque una castroneria dal punto di vista tecnico, possono esservi limitazioni hardware o software.Tecnicamente parlando anche un Commodore 64 è un computer (anzi, il C64C era proprio un "personal computer" come scritto sull'etichetta stessa), ma ciò non lo rende minimamente adattabile (e potrebbe essere collegato benissimo ad un monitor 1084, quindi non necessita del televisore).
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            - Scritto da: Izio01
            Guarda che se puoi guardare Netflix, il canone lo
            devi già pagare. Sì, basta un PC, in quanto
            "adattabile" alla visione di programmi TV.Sbagliato.Questo lo diceva la RAI fino al 2012, prima che il Ministero uscisse con una circolare. Vedi questo link:http://www.abbonamenti.rai.it/Speciali/IlCanoneSpeciali.aspxCon nota del 22 febbraio 2012 il Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento per le Comunicazioni ha precisato cosa debba intendersi per apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni ai fini dellinsorgere dellobbligo di pagare il canone radiotelevisivo ai sensi della normativa vigente (RDL 246/1938).In sintesi, debbono ritenersi assoggettabili a canone tutte le apparecchiature munite di sintonizzatore per la ricezione del segnale (terrestre o satellitare) di radiodiffusione dallantenna radiotelevisiva. <b
            Ne consegue ad esempio che di per sé i personal computer, anche collegati in rete (digital signage o simili), se consentono lascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare, non sono assoggettabili a canone. </b
            Per contro, un apparecchio originariamente munito di sintonizzatore -come tipicamente un televisore- rimane soggetto a canone anche se successivamente privato del sintonizzatore stesso (ad esempio perché lo si intende utilizzare solo per la visione di DVD). Riportiamo di seguito la tabella <b
            elaborata dal Ministero </b
            - dove si elencano, a titolo esemplificativo, gli apparecchi atti ed adattabili, soggetti al pagamento del canone TV, e gli apparecchi che non lo sono in quanto né atti né adattabili alla ricezione del segnale radiotelevisivo.(...)APPARECCHIATURE <b
            NE' ATTE NE' ADATTABILI </b
            ALLA RICEZIONE DELLA RADIODIFFUSIONE: <b
            - PC senza sintonizzatore TV- Monitor per computer- Casse acustiche- Videocitofoni </b
            Va precisato che per i canoni ordinari in ambito familiare la detenzione esclusiva di apparecchi radio non comporta il pagamento del canone.Il testo integrale della nota del Dipartimento Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico è possibile scaricarlo in formato pdf nel link sottostante.http://www.abbonamenti.rai.it/doc/nota-Agenzia-Entrate-canone-rai-22-02-2012.pdf
          • prova123 scrive:
            Re: Italia, campione di inibizioni
            Dici dunque che i pirati sono tutti appassionati di kebab ? ... ma questo sarebbe un gomblotto ... :D
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Italia, campione di inibizioni
        - Scritto da: hhhh
        Tranquillo. Appena arriverà Netflix e la
        pirateria comincerà ad avere la banda in calo a
        favore di quella del famoso servizio,A parte che è impossibile avere "la banda in calo" visto che ad esempio il p2p avviene tra singoli utenti (puoi pure rallentarmi il tracker, ma una volta che ho conosciuto il link magnet, il tracker per quanto mi serve può andare pure offline, tanto va tutto in DHT)...Ti sfuggono due paroline, su cui le associazioni di consumatori hanno lottato e lottano ovunque nel mondoLe due paroline sono *NET NEUTRALITY* e in sostanza significano che nessun provider può limitare la banda da/verso un servizio/sito/ip piuttosto che di altri.
    • panda rossa scrive:
      Re: Italia, campione di inibizioni
      - Scritto da: prova123
      ma i download illegali sono diminuiti, rimasti
      uguali o aumentati? Perchè se non sono diminuiti
      allora le inibizioni non servono a
      nulla.Si sono praticamente azzerati.Pensa che qui da me un ex videotecaro fallito e' tornato alla sua ex bottega, ora kebab con un sacco di clientela, a chiedere ad Amhed quanto vuole per i locali, che vuole riaprire il videonoleggio.
  • Piratone arrapatiss imo scrive:
    Terminator Genysis e Mr. Robot in HD
    Scaricati negli ultimi giorni. E tutto grazie a siti che se non fosse per AGCOM non avrei mai conosciuto! Da quando c'è questa pacchia del regolamento AGCOM ho riempito 4 TB di dischi!Infinitamente Grazie!!! Per favore, continuate a "bloccare"!
  • bubba scrive:
    ma MPAA fa parte delle FFOO?
    l'ultima volta che ho guardato tra i corpi delle forze dell'ordine MPAA non risultava proprio..... anzi addirittura non sembra nemmeno italiana...
  • MagicKnight scrive:
    Ed il sicondo primato è...
    ...nel numero di utenti che usano DNS open in barba ai siti che vantano di aver "bloccato" (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Thepassenge r scrive:
      Re: Ed il sicondo primato è...
      Se non altro ha reso un poco più intelligenti gli italioti ignoranti che prima sapevano giusto accendere il pc spingendo un tasto.- Scritto da: MagicKnight
      ...nel numero di utenti che usano DNS open in
      barba ai siti che vantano di aver "bloccato"
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • panda rossa scrive:
      Re: Ed il sicondo primato è...
      - Scritto da: MagicKnight
      ...nel numero di utenti che usano DNS open in
      barba ai siti che vantano di aver "bloccato"
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Mi hai tolto le parole di bocca.Infatti secondo parecchi sondaggisti, l'italia e' il paese in cui le inibizioni percepite di siti internet tende a zero.
  • hhhh scrive:
    sgominata la pirateria
    PirateriaItalianaAttualmenteNeutralizzataETuttiAllegri!FinalmenteE'StataSgominataOvunque!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti