AMD rivoluziona la propria roadmap

Uscite anticipate e linee di produzione aggiunte: di seguito tutti i dettagli


Sunnyvale (USA) ? AMD rivede la propria roadmap presentata poco tempo fa, ritoccandola non di poco. Incoraggiata dal buon andamento delle vendite, ha deciso di allargare la produzione per piazzare nuovi modelli in tutte le fasce.

La nuova roadmap punta su un forte allargamento di produzione. Mentre una prima previsione che l’azienda americana aveva fatto dava spazio a pochi Athlon 64 X2 su core M2 disponibili al lancio ? ovvero il 4800+ e il 5000+ con clock rispettivi di 2,4GHz e 2,6GHz ? ora i modelli da lanciare sul mercato saranno decisamente molti di più.

Infatti, entro la metà del prossimo anno, il chipmaker di Sunnyvale prevede di commercializzare 4 processori Athlon 64 X2 dual-core socket M2. Basati su core Windsor, la loro numerazione andrà dal 4200+ fino al 5000+.

Il single-core Windsor, che ha come nome in codice Orleans, sarà invece la base per i nuovi Athlon 64 con numerazioni 3500+, 3700+, 3800+ e 4000+. Il core Windsor sarà anche la base del nuovo Athlon 64 X-62, mentre per la fascia entry level verranno prodotti ben 5 Sempron basati su core Manila e socket M2. Con numerazioni che vanno dal 3000+ al 3600+ è previsto anche un sesto processore, il 3800+, che potrebbe fare la sua comparsa entro l’autunno del prossimo anno. Entro fine anno sarà invece disponibile l’A64 X2 5000+ per la fascia alta. Novità inoltre anche per i vecchi socket 754 e 939. Per il primo è prevista un’uscita entro metà anno del Sempron 3700+, mentre per il secondo ci sarà un Ahtlon 64 5000+.

I core Windsor, Orleans e Manila supporteranno la nuova tecnologia di virtualizzazione AMD ” Pacifica “, mentre nessuna informazione è ancora trapelata sul supporto della tecnologia di sicurezza ” Presidio “.

Oltre all’aumento delle linee di produzione, i consumatori potranno anche godere in anticipo dei nuovi 3 core di AMD. Infatti, mentre secondo la precedente roadmap i nuovi processori sarebbero dovuti essere sul mercato entro metà del 2006, ora AMD ha deciso di tagliare i tempi e dare disponibilità entro la fine del 2005 .

Dario Panzeri

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    OLED che non consumano elettricità ?????
    "Differentemente da quest'ultimi, gli OLED non hanno bisogno di essere illuminati da luce esterna al display. I materiali stessi che compongono gli OLED emettono luce senza che venga fornita corrente."Mi chiedo come abbiate fatto ad inciampare in modo tanto mostruoso su una semplice spiegazione.Gli OLED sono composti da una matrice di led che emettono luce quando vengono percorsi da una lieve corrente elettrica differenziandosi dai led tradizionali per la particolare natura organica che li compongono.Se emettono luce senza la fornitura di corrente allora quale forma di energia utilizzano ?O sono loro stessi fonti di energia luminosa ?
    • la redazione scrive:
      Re: OLED che non consumano elettricità ?
      Il nostro collaboratore ha sistemato quella frase ;-)Grazie della segnalazione, un saluto.- Scritto da: Anonimo
      "Differentemente da quest'ultimi, gli OLED non
      hanno bisogno di essere illuminati da luce
      esterna al display. I materiali stessi che
      compongono gli OLED emettono luce senza che venga
      fornita corrente."

      Mi chiedo come abbiate fatto ad inciampare in
      modo tanto mostruoso su una semplice spiegazione.
      Gli OLED sono composti da una matrice di led che
      emettono luce quando vengono percorsi da una
      lieve corrente elettrica differenziandosi dai led
      tradizionali per la particolare natura organica
      che li compongono.
      Se emettono luce senza la fornitura di corrente
      allora quale forma di energia utilizzano ?
      O sono loro stessi fonti di energia luminosa ?
Chiudi i commenti