American Pie, minaccia per il file-sharing?

di L. Assenti. Hollywood spinge ovunque la notizia del pirataggio del sequel della commediola miliardaria. Uno strumento in più per crocifiggere i sistemi che incarnano il senso stesso di una rete informatica


di L. Assenti – Si chiama “American Pie 2” il filmetto che Hollywood sta brandendo con chiodi e martello per tentare di crocifiggere gli ambienti peer-to-peer (p2p), cioè i sistemi che consentono agli utenti di condividere file digitali.

Eh già, perché sui media americani la notizia che una copia pirata di questo film si sta diffondendo in rete proprio grazie ai sistemi di condivisione dei file, rimbalza da qualche ora con un fragore sospetto, quasi fosse “pilotato”. Un modo in più, nelle settimane della più dura offensiva anti-p2p dopo le crociate anti-Napster, per spingere il Congresso verso nuove leggi restrittive delle libertà digitali.

Come se non bastasse, il film uscirà nelle sale solo il 10 agosto, cosa che apparentemente manda in bestia Hollywood ma che getta un’ombra proprio sui suoi schiamazzi: che sia tutta una manovra pubblicitaria ai danni del file-sharing? Due piccioni con una fava?

E tutto questo, poche ore dopo le accuse di pornografia rivolte ai sistemi peer-to-peer, presentati da alcune tristi voci della politica americana come strumenti capaci di portare la pornografia sui monitor dei minori “che si avventurano in rete”.

Solo due settimane fa, la RIAA, l’associazione di discografici che lavora gomito a gomito con l’antipirateria hollywoodiana, ha inviato una lettera a molti provider statunitensi, chiedendo loro di chiudere i server “open”, grazie ai quali utenti di mezzo mondo scambiano materiali digitali. A difendere “questo” file-sharing c’è solo il timore dei fornitori di servizi di perdere utenti che proprio quegli ambienti cercano e utilizzano. Ma quanto manca ad un accordo liberticida di cartello tra i diversi provider in chiave anti-P2P, un accordo che nasca dalle richieste sempre più pressanti dei numi industriali della musica e del cinema?

Oggi i produttori gridano come oche capitoline impazzite, appoggiandosi sulla faciloneria di certa stampa, e questo perché una commediola che deve sbancare il botteghino, culturalmente deprimente, il sequel di una sciocchezza chiamata “American Pie”, sta girando tra gli utenti di sistemi di file-sharing, pardon, tra i “pirati informatici”. È addirittura la Reuters a farsi portavoce della “preoccupazione” che circolerebbe nelle lussuose stanze del potere cinematografico.

E così, il jolly mediaticamente vincente della pirateria soffoca le grida della rete, quella cosa che ha un senso solo quando consente di far passare file digitali tra due o più computer. Non è davvero facile, a questo punto, dormire sonni tranquilli.

Lamberto Assenti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e chi paga?
    La rete viene intasata da un worm che attacca i server bacati della microsoft.Alla M$ quando scoprono che i loro costosissimi sistemi sono dei groviera di difetti, rilasciano patch e poi si lamentano che la gente non e' veloce a installarle.Ma fatemi capire, io pago due milioni per avere un software che non mi faccia perdere tempo (altrimenti installerei linux, che mi fa perdere piu' tempo, ma e' praticamente gratis), e poi OGNI GIORNO devo passare ore a leggere forum di sicurezza nel timore che scoprano un nuovo difetto in quello che mi hanno fatto pagare cosi' caro???Allora per cosa pago cosi' profumatamente quel software? Per avere l'"onore" di fare da beta tester?Adesso la rete internet sta venendo saturata SOLO per colpa di errori della M$. I danni dovrebbero pagarli loro.Dopo scommettiamo che cominciano a stare un po' piu' attenti prima di rilasciare programmi in pre-alpha, spacciandoli per versioni definitive (e costose)?Fatemi capire perché l'utente ha solo doveri (pagare il software, pena infinite conseguenze legali), ma la Microsoft non deve essere responsabile di cio' che succede per propria negligenza!
    • Anonimo scrive:
      Re: e chi paga?

      costosissimi sistemi sono dei groviera di
      difetti, rilasciano patch e poi si lamentano
      che la gente non e' veloce a installarle.E quindi? comunque loro mica si lamentano ,se non sei veloce a installarla a microsoft non ne puo' fregare di meno ...sono fatti tuoi.
      Ma fatemi capire, io pago due milioni per
      avere un software che non mi faccia perdere
      tempo (altrimenti installerei linux, che mi
      fa perdere piu' tempo, ma e' praticamente
      gratis), e poi OGNI GIORNO devo passare oreDato che il tempo e' denaro ,comunque chi ti vieta di installare linux? Fallo no?
      a leggere forum di sicurezza nel timore che
      scoprano un nuovo difetto in quello che mi
      hanno fatto pagare cosi' caro???Quello dovresti farlo comunque.
      Allora per cosa pago cosi' profumatamente
      quel software? Per avere l'"onore" di fare
      da beta tester?No paghi per avere un programma e perche' qualcuno corregge i bug al posto tuo. Linux e' gratis ma se nessuno si prende la briga di sistemare i buchi o te lo fai da solo o te li tieni.
      Adesso la rete internet sta venendo saturata
      SOLO per colpa di errori della M$. I danni
      dovrebbero pagarli loro.Si ,si e' visto come la rete e' stata saturata.
      Dopo scommettiamo che cominciano a stare un
      po' piu' attenti prima di rilasciare
      programmi in pre-alpha, spacciandoli per
      versioni definitive (e costose)?Quella e' abitudine della apple.
      Fatemi capire perché l'utente ha solo doveri
      (pagare il software, pena infinite
      conseguenze legali), ma la Microsoft non
      deve essere responsabile di cio' che succede
      per propria negligenza!Perche' se microsoft ti fornisce i mezzi per ovviare ai problemi e tu non lo fai la negligenza e' tua. Oppure vai dal giudice e dimostra che microsoft ha intenzionalmente rilasciato il software sapendo che c'era quel bug di sicurezza.
  • Anonimo scrive:
    Code Rosso che sei in INTERNET..........
    sia attivato il tuo codice, fai anche oggi il tuo lavoro quotidiano, attacca i SO DEL DRAGA e LIBERCI DAGLI UTONTI.amen.
    • Anonimo scrive:
      Re: Code Rosso che sei in INTERNET..........
      Ciao Alien scommettiamo che Linux il tuo caro sistema operativo tra qualche mese incomincierà a patire gli stenti in seguito a virus ed exploit vari?Vai tranquillo fin quando puoi e dopo non metterti le mani nei capelli se per installare una patch dovrai chiedere lumi al programmatore sconosciuto che ha fatto uno dei tanti tool per Linux.Attento a quello che dici perchè fin quando un sistema operativo funziona bene siamo tutti fenomeni ma quando incomincia a non funzionare allora son dolori.Il Pinguino piano piano si sta rivelando come Windows ma contrariamente agli utenti windows che sono abituati ad incazzarsi per i vari problemi quotidiani a cui vanno incontro voi linuxari(tra l'altro con il paraocchi) decantate linux e quando inizierete a scottarvi con i primi problemi,che per adesso sono poca roba,allora non andate dalla mamma a chiedere aiuto perchè non ce ne è bisogno siete dei fenomeni no?Ciao sapientone vedrai che con il passare del tempo anche linux avrà molti problemi come windows.Cerca di dire meno stronzate e di ragionare in maniera più obbiettiva e ricordati che chi vola troppo in alto alla fine fa anche un botto più grosso.Ora ti saluto e ti lascio con il tuo pinguino e mi raccomando quando sei in rete non spendere soldi a dire queste cazzate ma leggi nei siti tecnici cose interessanti e utili ma giusto tu sei un fenomeno mi dimenticavo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Code Rosso che sei in INTERNET..........
        - Scritto da: ERIC
        Ciao Alien scommettiamo che Linux il tuo
        caro sistema operativo tra qualche mese
        incomincierà a patire gli stenti in seguito
        a virus ed exploit vari?
        Vai tranquillo fin quando puoi e dopo non
        metterti le mani nei capelli se per
        installare una patch dovrai chiedere lumi al
        programmatore sconosciuto che ha fatto uno
        dei tanti tool per Linux.
        Attento a quello che dici perchè fin quando
        un sistema operativo funziona bene siamo
        tutti fenomeni ma quando incomincia a non
        funzionare allora son dolori.
        Il Pinguino piano piano si sta rivelando
        come Windows ma contrariamente agli utenti
        windows che sono abituati ad incazzarsi per
        i vari problemi quotidiani a cui vanno
        incontro voi linuxari(tra l'altro con il
        paraocchi) decantate linux e quando
        inizierete a scottarvi con i primi
        problemi,che per adesso sono poca
        roba,allora non andate dalla mamma a
        chiedere aiuto perchè non ce ne è bisogno
        siete dei fenomeni no?
        Ciao sapientone vedrai che con il passare
        del tempo anche linux avrà molti problemi
        come windows.
        Cerca di dire meno stronzate e di ragionare
        in maniera più obbiettiva e ricordati che
        chi vola troppo in alto alla fine fa anche
        un botto più grosso.
        Ora ti saluto e ti lascio con il tuo
        pinguino e mi raccomando quando sei in rete
        non spendere soldi a dire queste cazzate ma
        leggi nei siti tecnici cose interessanti e
        utili ma giusto tu sei un fenomeno mi
        dimenticavo!Mi spiace per te.Mai detto che LINUX sia INVULNERABILE a VIRUS, dico solo che è molto meno permeabile e con minime precauzioni adottabili pure da UTONTI, eventuali VIRUS per LINUX non potranno che fare piccoli danni e LIMITATI.Dico, INVECE, che LINUX e INSUPERABILE rispetto ai SO WINDRAGA in: TRASPARENZA e SICUREZZA.
        • Anonimo scrive:
          Re: Code Rosso che sei in INTERNET..........
          OK allora ho parlato a vuoto comunque accetto le tue idee e ne riparleremo presto.Attenzione a non scottarsi però mi raccomando
        • Anonimo scrive:
          Re: Code Rosso che sei in INTERNET..........

          Dico, INVECE, che LINUX e INSUPERABILE
          rispetto ai SO WINDRAGA in: TRASPARENZA e
          SICUREZZA.Nel senso che non si vede e che e' sicuro che sparira' entro due anni?
  • Anonimo scrive:
    internet in crisi? no-oo solo M$
    caro P.I.scambi IIS e W2K per tutta internet benche' Apache e Linux siano "leggermente" piu' diffusi ed immuni, e oltretutto ti presti a far pubblicita' ad una fantasmagorica feature del futuro OS di Redmond...Ma chi inserisce le notizie? un bot?
    • Anonimo scrive:
      Re: internet in crisi? no-oo solo M$
      - Scritto da: Luther Blisset (e chi senno'?)
      caro P.I.
      scambi IIS e W2K per tutta internet benche'
      Apache e Linux siano "leggermente" piu'
      diffusi ed immuni, e oltretutto ti presti a
      far pubblicita' ad una fantasmagorica
      feature del futuro OS di Redmond...
      Ma chi inserisce le notizie? un bot?riformula la domanda: su che server gira P.I.?e chi paga banner senza problemi di portafoglio?ROFL :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: internet in crisi? no-oo solo M$
      - Scritto da: Luther Blisset (e chi senno'?)
      caro P.I.
      scambi IIS e W2K per tutta internet benche'
      Apache e Linux siano "leggermente" piu'
      diffusi ed immuni, e oltretutto ti presti a
      far pubblicita' ad una fantasmagorica
      feature del futuro OS di Redmond...
      Ma chi inserisce le notizie? un bot?M I T I C O !!!!!!!!!!!!!! S T U P E N D A Z Z O!!!!!!!!!!Accidenti....Non è mica da tutti giorni avere di fronte un Luther Blisset!?
    • Anonimo scrive:
      Re: internet in crisi? no-oo solo M$
      Per quanto ne so io IIS è il più diffuso, con una quota intorno al 40 per cento...
      • Anonimo scrive:
        Re: internet in crisi? no-oo solo M$
        - Scritto da: Bill Gotes
        Per quanto ne so io IIS è il più diffuso,
        con una quota intorno al 40 per cento...Ne sai poco. Il + diffuso è Apache
        • Anonimo scrive:
          Re: internet in crisi? no-oo solo M$
          allora fornisci dei dati.... no?
          • Anonimo scrive:
            Re: internet in crisi? no-oo solo M$
            - Scritto da: Bill Gotes
            allora fornisci dei dati....
            no?Pronti:Apache 59%IIS 26%Netscape 4%Fonte:http://www.netcraft.com/survey/
          • Anonimo scrive:
            Re: internet in crisi? no-oo solo M$
            Uff, preceduto...
          • Anonimo scrive:
            Re: internet in crisi? no-oo solo M$
            - Scritto da: -rj-
            Uff, preceduto...:-D
          • Anonimo scrive:
            Re: internet in crisi? no-oo solo M$
            Ok, hai ragione!Comunquen IIS è l'unico in crescita, gli altri sono tutti con segno negativo...
          • Anonimo scrive:
            Re: internet in crisi? no-oo solo M$
            - Scritto da: Bill Gotes
            Ok, hai ragione!
            Comunquen IIS è l'unico in crescita, gli
            altri sono tutti con segno negativo...Dunque .. apache ha perso diciamo un 5%, se perdesse il 5% per 10 anni sarebbe ancora a circa al 40%, cioe piu' di quanto e' IIS adesso ...Ottimista sei mi pare.
          • Anonimo scrive:
            Re: internet in crisi? no-oo solo M$
            consolate co' l'ajetto
      • Anonimo scrive:
        Re: internet in crisi? no-oo solo M$
        Ignorante, prima di parlare informati, il + diffuso è Apache su piattaforma GNU-Linux.Va be', cose che capitano...
  • Anonimo scrive:
    Possibile ?
    Non vorrei fare l'avvocato del Diavolo......ma non é forse che la notizia di questo " beneamato " Red Code é stata data solo x creare inutitli allarmismi e chaos ???Premetto di essere un profano x quello che riguarda i bug di Windows e tutto cio' che gli va dietro...Statemi tutti bene....
  • Anonimo scrive:
    Re: quante storie......
    Dopo tante stronzate, finalmente incontro qualcuno intelligente...
  • Anonimo scrive:
    millennium bug II : la vendetta
    e vai con le bufale ...
  • Anonimo scrive:
    Forse possiamo aiutarci un po'...
    Ricevo anch'io parecchie mail infette da almeno 15gg. , per fortuna sono prudente e poco curioso quindi ho visto subito che le estensioni dell'allegato erano sospette (il virus mette un finta estensione e poi quella vera di seguito es. . L'indirizzo di chi invia senza saperlo quelle mail perche' infetto mi pare sia sempre quello esatto dell'utente , quindi , correggetemi se sbaglio, rispondendogli (senza aprire l'allegato!) l'utente infetto dovrebbe ricevere l'email di risposta regolarmente.Per questo io ho educatamente risposto a tutti gli infetti piu' o meno cosi':1)ATTENZIONE : ho ricevuto da parte tua alcune email infette da un virus.Sei infetto da un virus di tipo worm chiamato "Code Red" che invia da solo le email a tua insaputa e si propaga in questo modo, vai all'idirizzo per maggiori informazioni.2) RIMUOVI SUBITO IL MIO INDIRIZZO DALLA TUA RUBRICA!3)Dopo esserti informato all'indirizzo che ti ho dato sopra , usa un antivirus aggiornato per rimuovere il virus ( per es. , )Prendi SUBITO provvedimenti! Stai disturbando e mettendo in pericolo tutte le persone con cui corrispondi via email, inoltre il tuo computer potrebbe avere gravi danni se non rimuoverai il virus immediatamente! Che dite , ho fatto bene o il virus e' cosi' furbo da bloccare anche le risposte ai suoi messaggi?paolox,www.kontrokultura.org
    • Anonimo scrive:
      ...Scusate parlavo di SirCam e non di CodeRed
      Scusate , parlavo di SirCam e non di Code red! ...il caldo mi sta dando alla testa .. :-(- Scritto da: Paolox

      Ricevo anch'io parecchie mail infette da
      almeno 15gg. , per fortuna sono prudente e
      poco curioso quindi ho visto subito che le
      estensioni dell'allegato erano sospette (il
      virus mette un finta estensione e poi quella
      vera di seguito es. .
      L'indirizzo di chi invia senza saperlo
      quelle mail perche' infetto mi pare sia
      sempre quello esatto dell'utente , quindi ,
      correggetemi se sbaglio, rispondendogli
      (senza aprire l'allegato!) l'utente infetto
      dovrebbe ricevere l'email di risposta
      regolarmente.

      Per questo io ho educatamente risposto a
      tutti gli infetti piu' o meno cosi':

      1)ATTENZIONE : ho ricevuto da parte tua
      alcune email infette da un virus.Sei infetto
      da un virus di tipo worm chiamato "SirCam"
      che invia da solo le email a tua insaputa e
      si propaga in questo modo, vai all'idirizzo
      per maggiori informazioni.

      2) RIMUOVI SUBITO IL MIO INDIRIZZO DALLA TUA
      RUBRICA!

      3)Dopo esserti informato all'indirizzo che
      ti ho dato sopra , usa un antivirus
      aggiornato per rimuovere il virus ( per es.
      , )


      Prendi SUBITO provvedimenti! Stai
      disturbando e mettendo in pericolo tutte le
      persone con cui corrispondi via email,
      inoltre il tuo computer potrebbe avere gravi
      danni se non rimuoverai il virus
      immediatamente!

      Che dite , ho fatto bene o il virus e' cosi'
      furbo da bloccare anche le risposte ai suoi
      messaggi?

      paolox,

      www.kontrokultura.org
      • Anonimo scrive:
        Re: ...Scusate parlavo di SirCam e non di CodeRed
        - Scritto da: poalox
        Scusate , parlavo di SirCam e non di Code
        red! ...il caldo mi sta dando alla testa ..
        :-(E vai di incasinameti successivi...Ho guardato il tread giusto con il tuo post e non trovavo la mia risposta che era qua :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse possiamo aiutarci un po'...
      - Scritto da: Paolox
      Ricevo anch'io parecchie mail infette da
      almeno 15gg. ,
      Che dite , ho fatto bene o il virus e' cosi'
      furbo da bloccare anche le risposte ai suoi
      messaggi?Si, solo un appunto: l'intestazione della mail e il'indirizzo di provenienza possono essere cambiati senza eccessiva difficolta; quindi non e' detto che il virus possa, ad esempio, far risultare che meta' della tua rubrica abbia scritto all'altra meta'.Dipende dal virus.
  • Anonimo scrive:
    Do Not Plug WXP In Your Cisco Network Yet: Crash W
    Do Not Plug WXP In Your Cisco Network Yet: Crash WarningComputer Reseller News reported something 'interesting'. MS found out about an incompatibility between Windows XP and Cisco Systems' Catalyst 5000 switch. The conflicts can cause your corporate networks to crash. The unexpected incompatibility sits between the 802.1x wireless security feature in Windows XP and the Cisco switch software that has a bug. Cisco has a fix on its website. This week, Redmond sent an e-mail to all of Microsoft Consulting Services (MCS) to not plug Windows XP machines into any network without explicit approval of the client's IT department. What seems to have happened is that a Microsoft consultant plugged a laptop running Windows XP into a site and took the entire company down. Some adventurous souls in Xerox did the same, and brought the whole network down. Xerox sent an email to all 50,000 employees and told them that if they plugged in WXP and brought the network down, they would pay for the damage out of their paycheck. Sounds like they mean it. More at: http://www.w2knews.com/rd/rd.cfm?id=041601-Cisco-WXP-Crash
    • Anonimo scrive:
      Re: Do Not Plug WXP In Your Cisco Network Yet: Crash W
      - Scritto da: GrayLord
      Do Not Plug WXP In Your Cisco Network Yet:
      Crash Warning

      Computer Reseller News reported something
      'interesting'. MS found out about an
      incompatibility between Windows XP and Cisco
      Systems' Catalyst 5000 switch. The conflicts
      can cause your corporate networks to crash.
      The unexpected incompatibility sits between
      the 802.1x wireless security feature in
      Windows XP and the Cisco switch software
      that has a bug. Cisco has a fix on its
      website.

      This week, Redmond sent an e-mail to all of
      Microsoft Consulting Services (MCS) to not
      plug Windows XP machines into any network
      without explicit approval of the client's IT
      department. What seems to have happened is
      that a Microsoft consultant plugged a laptop
      running Windows XP into a site and took the
      entire company down.

      Some adventurous souls in Xerox did the
      same, and brought the whole network down.
      Xerox sent an email to all 50,000 employees
      and told them that if they plugged in WXP
      and brought the network down, they would pay
      for the damage out of their paycheck. Sounds
      like they mean it. More at:
      http://www.w2knews.com/rd/rd.cfm?id=041601-CiMa sbaglio o wxp e' ancora in release candidate e queste persone sono li proprio per fare test?
      • Anonimo scrive:
        Re: Do Not Plug WXP In Your Cisco Network Yet: Crash W
        - Scritto da: Ciao
        http://www.w2knews.com/rd/rd.cfm?id=041601-Ci
        Ma sbaglio o wxp e' ancora in release
        candidate e queste persone sono li proprio
        per fare test? Infatti; era solo per dire a chi ha reti del genere di non mettersi nei guai :) comunq come hai visto se vuoi saperne di + c'e' anche un link.
      • Anonimo scrive:
        Re: Do Not Plug WXP In Your Cisco Network Yet: Crash W
        - Scritto da: Ciao
        Ma sbaglio o wxp e' ancora in release
        candidate e queste persone sono li proprio
        per fare test? Si, ma anche noi ne abbiamo 3 copie perche' servono agli sviluppatori. Certo il tizio con il laptop l'ha fatta piccola la ca..... :-)Adesso sicuro sicuro nessuno ha WXP attaccato alla rete perche' mi sa che solo il CEO puo' permettersi di pagare eventuali danni.Ad ogni modo credo che diverse societa' abbiano alcune macchine per test e le tengono nel network per praticita'....
  • Anonimo scrive:
    L' ALLARME ROSSO RIMANE PER GLI UTONTI
    DIECI ANNI DI LAVAGGIO DEL CERVELLO MICROSOFT E QUESTI SONO I BRILLANTI RISULTATIPASSATE A LINUX.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' ALLARME ROSSO RIMANE PER GLI UTONTI
      A Linux?Bwahahahahahaha!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: L' ALLARME ROSSO RIMANE PER GLI UTONTI
        Ciao Pogoboy,ti invito a leggere questa guida on line in italiano:http://www.trovaguide.it/winlinuxè stata scritta da un esperto informatico.Se la leggi (e ti consiglio di farlo) verrai a conoscenza di tante cose che non sapevi su Winzoz e se sei una persona ragionevole cambierai ideasu Linux, altrimenti continuerai ad usare a tuo rischio e pericolo un sistema operativo che non offre nulla in quanto a sicurezza e usabilità.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: L' ALLARME ROSSO RIMANE PER GLI UTONTI
          - Scritto da: GT
          Ciao Pogoboy,

          ti invito a leggere questa guida on line in
          italiano:

          http://www.trovaguide.it/winlinux

          è stata scritta da un esperto informatico.Mi pare che "l'esperto informatico" sia un buzzurro come tanti, ha solo avuto il coraggio (imprudenza) di scrivere quel poco che balenava nel suo cervello, se credi che lui sia un "esperto informatico" allora guarda in altro che prima o poi passerà un asinello volando.Non confondiamo la M***a con la cioccolata, gli "esperti informatici" sono altri e scrivono di linux o windows in manera professionale non come il soggetto che citi.
          Se la leggi (e ti consiglio di farlo) verrai
          a conoscenza di tante cose che non sapevi su
          Winzoz e se sei una persona ragionevole
          cambierai ideaSe si è delle persone ragionevoli non si leggono certe stupidate: "Se potete, non installate la versione 7.0" (Linux Red Hat ndr.) chissà perchè afferma che linux non ha buchi e poi dice che linux red hat 7.0 non funziona...
          su Linux, altrimenti continuerai ad usare a
          tuo rischio e pericolo un sistema operativo
          che non offre nulla in quanto a sicurezza e
          usabilità.Vabbe' e' come sparare sull'ambulanza e mi astengo dal commentare sta ca**ata.SalutiP.S.Invece dei fumetti ti consiglierei un buon libro sui sistemi operativi ad esempio: A. Silbershatz, P. Galvin, "Sistemi Operativi,"Addison-Wesley, 1998.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' ALLARME ROSSO RIMANE PER GLI UTONTI
      Allora non mettere nessuna patch e continua cosi
      • Anonimo scrive:
        Re: L' ALLARME ROSSO RIMANE PER GLI UTONTI
        - Scritto da: SilvS
        Allora non mettere nessuna patch e continua
        cosiIn realta' mi sembra che dica il contrario: e' l'utonto che non mette patch.
  • Anonimo scrive:
    PROVIDER INFETTA PC DEL CLIENTE?SCATTA LA DENUNCIA
    A quanto pare la patch per evitare di esserecolpiti da Code Red sarebbe disponibileda tempo sul sito della Microsoft.Questo vorra`dire che se il provider che ospita le pagine dei propri clienti vienecolpito si prendera`una bella denuncia pernon aver adottato le norme di sicurezzapreviste dalla legge sulla privacy.Se per un privato potrebbe essere una (comunque controversa) attenuante la cattiva conoscenza del mezzo informatico in caso di infezione da virus informaticonon si puo`parlare altro che di colpevole leggerezza un provider che non mantiene aggiornate le versioni dei software e dei sistemi operativi.Avv.Giuseppe Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: PROVIDER INFETTA PC DEL CLIENTE?SCATTA LA DENUNCIA
      Bravo, solo che i providers generalmente si tutelano in fase contrattuale per fenomeni di questo tipo...
      • Anonimo scrive:
        non è giuseppe. è solo pino
        ... e in fatti se fosse avvocato saprebbe queste sciocchezze.tsk!
      • Anonimo scrive:
        PROVIDER E VIRUS,LA LEGGE VAL MENO DI UNA CLAUSOLA
        Io ho scritto:
        Questo vorra`dire che se il provider che
        ospita le pagine dei propri clienti viene
        colpito si prendera`una bella denuncia per
        non aver adottato le norme di sicurezza
        previste dalla legge sulla privacy.In risposta, scritto da: DHS
        Bravo, solo che i providers generalmente si
        tutelano in fase contrattuale per fenomeni
        di questo tipo...Questo solo nel caso in cui i dati sull'hostdel provider non contengano dati sensibilitutelati dalla famosa legge, cosa questa impossibile su qualunque sito di qualcheimportanza economica; anche una "semplice"password memorizzata in un db e` un dato sensibile.In questo caso il cliente non e`responsabiledella mancata adozione delle misure disicurezza che spettano al provider ed a luisoltanto; le clausole di questo tipo nonpossono andare contro la legislazione esistente.Avv.Giuseppe Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: PROVIDER INFETTA PC DEL CLIENTE?SCATTA LA DENUNCIA
      Hei, sei Pino Silvestre? Hai tolto l'anonimato?Ciao.
    • Anonimo scrive:
      gente come te
      che cavolo c'entra la legge sulla privacy.magari (dato che si un azzeccagarbugli) riesci anche a farcela c'entrare. Che ne so, perché hanno le stesse vocali nella parola.Comunque qui si sta parlando di ben altro e di buon senso... tu cerchi solo di infinocchiare altra gente e guadagnarci.Non è così che si risolvono i problemi. L'informatica non è il marciume in cui vivi.I bit non si sporcano.
  • Anonimo scrive:
    GRATIS.
    Si allarmano tanto e pretendono che le aziende si muovano contro questo e quello.Che mettano a disposizione GRATUITA sul sito dell'FBI NortonAntivirus o Mc Afee o F-Secure o Trend Micro ... quello che vuoi...Download gratuito di antivirus valido.Non hanno forse tecnici nella pubblica amministrazione da mettere a lavorare come in una Symantec?Se tanto si tratta del "bene dell'umanità", della sicurezza nazionale ed internazionale (perché è inutile proteggere i server degli USA - e basta)... allora dovranno calare le brache alla VERA-E-PROPRIA solidarietà gratuita.Alla fine si tratta di egoismo, non di altruismo... non stai solo regalando uno strumento per fare del bene agli altri... salvi il culo anche a te stesso...[finale eccessivo]un po' quello che si dovrebbe fare con il vaccino per l'AIDS... se davvero esiste la cura... e non la vogliono distribuire a prezzi GIUSTI (bassi) per motivi di mercato... spero che gli si infili la PESTE NERA nel culo a questi bastardi!
    • Anonimo scrive:
      Re: GRATIS.

      un po' quello che si dovrebbe fare con il
      vaccino per l'AIDS... se davvero esiste la
      cura... e non la vogliono distribuire a
      prezzi GIUSTI (bassi) per motivi di
      mercato... spero che gli si infili la PESTE
      NERA nel culo a questi bastardi!Il disegno politico da parte delle multinazionali e' diabolico. Fare morire piu' gente possibile in Africa per avere un bel continente libero da sfruttare (diamanti, rame, oro, ferro, ecc.)Anche' cio' e' figlio della globalizzazione.
  • Anonimo scrive:
    Che palle
    Ci siamo rotti le balle delle vulnerabilita' dei sistemi Microsoft. Ormai ho tutto il soft e hardware per PC se no compravo un Mac, e se Linux fosse pronto per il desktop passerei definitivamente a quello (ma non sono una cima e non sono uno smanettone quindi ciao ciao).Niente, era solo uno sfogo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Che palle
      Cima non c'e' nato nessuno... :-)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Che palle
      perdonami, ma ti posso assicurare che i problemi dei mac sono meno noti (e meno attaccati) soltanto per la loro minore diffusione.nella rete che amministro quotidianamente ho decine e decine di pc e mac laptop e desktop, ma i miei server sono tutti linux e solaris, tranne un solo microsoft con IIS (per imposizione dall'alto e per programmi tipo microsoft project).dopo svariati anni posso constatare senza ricorrere a proclami che l'unico che mi da problemi e richiede un intervento continuativo e' quello microsoft (a onor del vero, rare volte ho avuto probs anche con le patch di solaris)
  • Anonimo scrive:
    la problematica
    La problematica di tutto questo è causata dal basso livello su cui si muovono le piattaforme microsoft.. Speriamo arrivino tempi migliori... anche perchè microsoft sembra farlo a posta: fa di tutto per mostrare bachi ed emanare patch che spesso superano anche 100 mega ... Questa è la politica economica di microsoft: fare impazzire gli utenti. Anche per questo la flessione di mercato su piattaforme unix sta aumentando a dismisura!!Perchè? Perchè gli utenti stanno riscoprendo il gusto del computer in qualità di macchina e non più in qualità di insieme di wizards pazzi ed autogestiti ... Grazie (un programmatore)
    • Anonimo scrive:
      Re: la problematica

      impazzire gli utenti. Anche per questo la
      flessione di mercato su piattaforme unix sta
      aumentando a dismisura!!Perchè? Perchè gliDavvero? E i dati di mercato che confermano la flessione dove sono? No sai non vorremmo poi scoprire che si tratta solo di aria fritta...
  • Anonimo scrive:
    Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
    La corte suprema contro Microsoft :Per l'accusa di favoreggiamento alla creazione dell'utont-admin, questa corte dichiara Microsoft COLPEVOLE.Per l'accusa di far pagare dei software che fanno ridere i polli, questa corte dichiara Microsoft COLPEVOLE.La pena è di 50 anni di prigione per BG e 20 per tutti quelli alle sue dipendenze. La sentenza è tolta.---Chi era che aveva qualcosa da dire sul baco del telnetd l'altro giorno? Lo sapete che NetBSD non ha bachi da 2 anni (ora si ricomincia il conteggio grazie al telnetd, si, ma restano sempre 2 anni!! ).
    • Anonimo scrive:
      Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
      La SEDUTA è tolta.non la sentenza è tolta.banana.Ma lo sai cos'è una sentenza??Cordialità
    • Anonimo scrive:
      Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
      Eddai Alex, con questa "politica" anti MS hai proprio rotto!Ho capito che non ti piace MS, solo dacci un po di tregua! Se i prodotti (SO e programmi) non ti piacciono, non comprarli! Purtroppo io per lavorare sono obbligato ad usarli perchè l'unica alternativa (linux!) è poco diffusa ed i cross-compiler che mi VENDONO A 20.000$ non vanno bene sotto Linux. Certo non è che la cosa mi piaccia, ma venirmi a dire che un sysadmin se lavorava sotto unix anzichè win diventava una persona "seria" ... beh, spero seria anche se faceva il ricottaro! Certo MS nopn mi cambia il carattere nè la serietà.E dammi retta, rilassati e pensa un po (anche) alla f..a che ne rovina più quella del tuo Bill!Ps. cos'era che ha più di due anni senza bachi? win 2000 è uscito in febbraio del 2000, qundi 18 mesi fa ... Non sarà una figata, ma io ci lavoro bene (workstation, non server). E questo mi basta (per ora!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
        - Scritto da: The Raptus!
        Ps. cos'era che ha più di due anni senza
        bachi? win 2000 è uscito in febbraio del
        2000, qundi 18 mesi fa ... Non sarà una
        figata, ma io ci lavoro bene (workstation,
        non server). E questo mi basta (per ora!)Ma anche voi cominciate a sentire sintomi di instabilita' sui win 2000 installati per primi... Mi sa che a Redmont fanno uscire XP per evitare l'effetto "reinstallare ogni anno" tipico dei winzoz.E pensare che la mia slack ha 5 anni !
        • Anonimo scrive:
          Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000

          Ma anche voi cominciate a sentire sintomi di
          instabilita' sui win 2000 installati per
          primi... Mi sa che a Redmont fanno uscire XPInstache'? L'unico sistema che ho installato e che ha dimostrato instabilita' o meglio che ha distrutto il suo bootrecord e' stato linux (mandrake) ,w2k e' su da quando e' uscito e continua ad andare perfettamente.
          per evitare l'effetto "reinstallare ogni
          anno" tipico dei winzoz.No lo fanno per evitare il fenomeno , "usiamo software vecchio di 5 anni perche' non abbiamo di meglio" tipico dei linux.
          E pensare che la mia slack ha 5 anni !CVD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
            - Scritto da: Ciao

            Ma anche voi cominciate a sentire sintomi

            di instabilita' sui win 2000 installati per

            primi... Mi sa che a Redmont fanno uscire

            XP
            Instache'? L'unico sistema che ho installato
            e che ha dimostrato instabilita' o meglio
            che ha distrutto il suo bootrecord e' stato
            linux (mandrake) ,w2k e' su da quando e'
            uscito e continua ad andare perfettamente.Instabilita' e' un win98 installato da un anno, c'e' qualcuno qui che ha un win 98 installato da 4 anni ?????????????????

            per evitare l'effetto "reinstallare ogni

            anno" tipico dei winzoz.
            No lo fanno per evitare il fenomeno ,
            "usiamo software vecchio di 5 anni perche'
            non abbiamo di meglio" tipico dei linux. Io non ho software vecchio: tutti i componenti che necessitavano di aggiornamento sono stati aggiornati in automatico dalla versione successiva, la slacware 8 non l'ho ancora scaricata, sono alla 7.1.Al contrario i dati, le cartelle, insomma la mia roba che non riguarda il S.O. non ha mai subito traumi da riformattazione dell'HD. O da reinstallazione completa.

            E pensare che la mia slack ha 5 anni !Funziona perfettamente pur avendo tutti i componenti aggiornati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000

            Instabilita' e' un win98 installato da un
            anno, c'e' qualcuno qui che ha un win 98
            installato da 4 anni ?????????????????Essendo uscito nel 98 la vedo un po' difficile... comunque la mia ragazza ha windows 95 installato da 4 anni e non ha mai reinstallato.
            Al contrario i dati, le cartelle, insomma la
            mia roba che non riguarda il S.O. non ha mai
            subito traumi da riformattazione dell'HD. O
            da reinstallazione completa.Guarda che non ci vuole molto a salvare dati e cartelle anche se per caso formatti, io in 4 anni ho cambiato 3 hard disk e i miei dati me li sono sempre tranquillamente portati in giro.


            E pensare che la mia slack ha 5 anni !
            Funziona perfettamente pur avendo tutti i
            componenti aggiornati.Quindi non ha 5 anni ... hai semplicemente patchato un sistema (esattamente quello che farei io con 2k se ne avessi bisogno) .
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
            - Scritto da: Ciao

            Instabilita' e' un win98 installato da un

            anno, c'e' qualcuno qui che ha un win 98

            installato da 4 anni ?????????????????
            Essendo uscito nel 98 la vedo un po'
            difficile... comunque la mia ragazza ha
            windows 95 installato da 4 anni e non ha mai
            reinstallato.mmm e lo ha mai acceso da allora ? :)

            Al contrario i dati, le cartelle, insomma

            la mia roba che non riguarda il S.O. non ha

            mai subito traumi da riformattazione

            dell'HD. O da reinstallazione completa.
            Guarda che non ci vuole molto a salvare dati
            e cartelle anche se per caso formatti, io in
            4 anni ho cambiato 3 hard disk e i miei dati
            me li sono sempre tranquillamente portati in
            giro.Parli come se fosse normale avendo un computer reinstallare il S.O., per te e' cosi' ?? ??


            E pensare che la mia slack ha 5

            anni !

            Funziona perfettamente pur avendo tutti i

            componenti aggiornati.
            Quindi non ha 5 anni ... hai semplicemente
            patchato un sistema (esattamente quello che
            farei io con 2k se ne avessi bisogno) . Alcuni componenti sono ancora quelli originali, solo quelli che servivano sono stati aggiornati; se tu mi avessi detto "ho il mio vecchio win NT 3 e l'ho portato a win 2000 a forza di service pack" sarebbe stata la stessa cosa, invece hai dovuto comprartene un'altro.Noti una piccola differenza tra le due affermazioni ??
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000


            Essendo uscito nel 98 la vedo un po'

            difficile... comunque la mia ragazza ha

            windows 95 installato da 4 anni e non ha
            mai

            reinstallato.
            mmm e lo ha mai acceso da allora ? :)Certo ,mica e' un sistema linux si puo' tranquillamente accendere e usare senza avere una laurea in informatica.
            Parli come se fosse normale avendo un
            computer reinstallare il S.O., per te e'
            cosi' ?? ??Normalmente se cambio l'hard disk il sistema operativo ce lo reinstallo.
            Alcuni componenti sono ancora quelli
            originali, solo quelli che servivano sono
            stati aggiornati; se tu mi avessi detto "ho
            il mio vecchio win NT 3 e l'ho portato a win
            2000 a forza di service pack" sarebbe stata
            la stessa cosa, invece hai dovuto
            comprartene un'altro.No sarebbe stata la stessa cosa se avessi NT4 e l'avessi portato a NT4 SP6 a forza di componenti. Invece ho preferito comprare un nuovo sistema operativo.
            Noti una piccola differenza tra le due
            affermazioni ??Si ,che tu hai un sistema vecchio patchato ,io un sistema nuovo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
            - Scritto da: Ciao

            Parli come se fosse normale avendo un

            computer reinstallare il S.O., per te e'

            cosi' ?? ??
            Normalmente se cambio l'hard disk il sistema
            operativo ce lo reinstallo.Non parlo di cambiare hd, parlo di reinstallare ogni 2 anni causa nuova versione o collasso del SO.

            Alcuni componenti sono ancora quelli

            originali, solo quelli che servivano sono

            stati aggiornati; se tu mi avessi detto

            "ho il mio vecchio win NT 3 e l'ho portato a

            win 2000 a forza di service pack" sarebbe

            stata la stessa cosa, invece hai dovuto

            comprartene un'altro.
            No sarebbe stata la stessa cosa se avessi
            NT4 e l'avessi portato a NT4 SP6 a forza di
            componenti. Invece ho preferito comprare un
            nuovo sistema operativo. Hai un nuovo sistema operativo ????Fai un trova per data dei files datati tra il 1997 e il 1998 e vedi quanto e' nuovo il tuo sistema

            Noti una piccola differenza tra le due

            affermazioni ??

            Si ,che tu hai un sistema vecchio patchato
            ,io un sistema nuovo.Non mi sembra che il tuo sia un sistema nuovo, e' un WinNT rivestito, e' stato davvero necessario reinstallare ? A livello logico sarebbe bastato un service pack.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000

            Non parlo di cambiare hd, parlo di
            reinstallare ogni 2 anni causa nuova
            versione o collasso del SO.L'unico sistema operativo che mi e' collassato negli ultimi 2 anni e che mi ha costretto a formattare la partizione e' stato linux ,distribuzione mandrake 8 .Dopo aver cambiato bootmanager da lilo a grub ed essere tornato a lilo a ogni boot del pc una simpatica fila di 01010010101010101 riempiva il mio schermo. E la cosa divertente e' che reinstallando linux senza formattare non cambiava nulla.
            Hai un nuovo sistema operativo ????Gia.
            Fai un trova per data dei files datati tra
            il 1997 e il 1998 e vedi quanto e' nuovo il
            tuo sistemaMi ha trovato solo una oleaut32.dll datata 20-7-1998 in una directory temporanea del disco C.
            Non mi sembra che il tuo sia un sistema
            nuovo, e' un WinNT rivestito, e' stato
            davvero necessario reinstallare ? A livello
            logico sarebbe bastato un service pack.Ha senso un service pack che cambia tutto? Certo,forse notepad e' lo stesso che c'e' sotto NT4...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
            - Scritto da: Ciao

            Ma anche voi cominciate a sentire sintomi
            di

            instabilita' sui win 2000 installati per

            primi... Mi sa che a Redmont fanno uscire
            XP

            Instache'? L'unico sistema che ho installato
            e che ha dimostrato instabilita' o meglio
            che ha distrutto il suo bootrecord e' stato
            linux (mandrake) ,w2k e' su da quando e'
            uscito e continua ad andare perfettamente.


            per evitare l'effetto "reinstallare ogni

            anno" tipico dei winzoz.

            No lo fanno per evitare il fenomeno ,
            "usiamo software vecchio di 5 anni perche'
            non abbiamo di meglio" tipico dei linux.


            E pensare che la mia slack ha 5 anni !

            CVD.Concordo pienamente.
      • Anonimo scrive:
        lcèlvdf
        la calma è la virtù dei forti.ce ne fossero di più come te.un po' rilassato... ma competente... sai comunque usare il sistema che hai sotto il culo (non per scelta) ... questo per me significa essere competente. Vorrei averti come amministratore di sistema.^___^se avessi un sistema da amministrare!:-)
    • Anonimo scrive:
      netbsd non se lo caga nessuno
      è il solito discorso del menga: il 90% dell'umanità usa m$. Se il 90% dell'umanità usasse linux o unix (una scelta un po' inconsueta comunque per un utEnte home) ... inizierebbero a venire fuori bachi, incompetenze ecc... come su M$.Ormai usare M$ è un po' come sapere andare in macchina, solo che la macchina è sempre (FACCIO UN ESEMPIO) Fiat.
      • Anonimo scrive:
        Re: netbsd non se lo caga nessuno
        - Scritto da: Procton

        è il solito discorso del menga: il 90%
        dell'umanità usa m$. Se il 90% dell'umanità
        usasse linux o unix (una scelta un po'
        inconsueta comunque per un utEnte home) ...
        inizierebbero a venire fuori bachi,
        incompetenze ecc...
        come su M$.Quello che dici è vero solo per il campo home. La maggioranza dei web server utilizza apache sotto un qualsiasi *nix (*bsd, linux, solaris...) eppure la maggioranza dei bachi vengono fuori per winfott e IIS.
        • Anonimo scrive:
          Re: netbsd non se lo caga nessuno

          Quello che dici è vero solo per il campo
          home. La maggioranza dei web server utilizza
          apache sotto un qualsiasi *nix (*bsd, linux,
          solaris...) eppure la maggioranza dei bachi
          vengono fuori per winfott e IIS.Ahaha bella ... hai idea della marea di bachi ed exploit che ci sono per i vari solaris, linux e persino bsd? No ? Perche' PI non li riporta ma ce ne sono a tonnellate. SSH e' roba di pochi giorni fa...
          • Anonimo scrive:
            Re: netbsd non se lo caga nessuno
            Verissimo hai perfettamente ragione, nessun SO è perfetto anzi, però come la mettiamo col fatto che i bachi x sistemi Open Source vengono corretti nel giro di pochi giorni, se non ore, mentre x i buchi M$(ricordiamoci che M$ ha il copyright anche sui bachi :-) occorrono mesi di attesa x i service pack?
          • Anonimo scrive:
            Re: netbsd non se lo caga nessuno
            - Scritto da: Paperinik
            Verissimo hai perfettamente ragione, nessun
            SO è perfetto anzi, però come la mettiamo
            col fatto che i bachi x sistemi Open Source
            vengono corretti nel giro di pochi giorni,
            se non ore, mentre x i buchi M$(ricordiamoci
            che M$ ha il copyright anche sui bachi :-)
            occorrono mesi di attesa x i service pack?Questo non affatto vero, forse tu sei un pò trolliano come tanti altri del forum. L'uscita delle patch è sempre stata tempestiva sul sito della Microsoft e solo gli incompetenti di sysAdmin si fanno bucare i sistemi mentre stanno nelle chat erotiche...
          • Anonimo scrive:
            Re: netbsd non se lo caga nessuno
            Se sei un tantino abile puoi scrivere exploit (che è una cosa ben diversa da un bug) per buttare giù anche la muraglia cinese. Che c'entra?Ed ammesso che gli *X abbiano tanti bachi, se gli unici server a crollare come le pere cotte sono quelli M$ vuol dire che... il tipico SysAdmn M$ è come il sistema che amministra.Simil cum similibus facillime congregantur.
      • Anonimo scrive:
        Re: netbsd non se lo caga nessuno
        - Scritto da: Procton

        è il solito discorso del menga: il 90%
        dell'umanità usa m$. Se il 90% dell'umanità
        usasse linux o unix (una scelta un po'
        inconsueta comunque per un utEnte home) ...
        inizierebbero a venire fuori bachi,
        incompetenze ecc...
        come su M$.

        Ormai usare M$ è un po' come sapere andare
        in macchina, solo che la macchina è sempre
        (FACCIO UN ESEMPIO) Fiat.
        Scusa se mi intrometto, ma sono pienamente d'accordo...anzi, probabilmente la percentuale di problematiche Unix/Linux sarebbe più alta di quella Win. Ciao, Ivan.
      • Anonimo scrive:
        Re: netbsd non se lo caga nessuno
        Il 90% di quelli come te, la cui massima elucubrazione tecnica è installare un driver col setup.exe.Sai su cosa girava HotMail prima che l'acquisisse M$? Su FreeBSD. Sai su cosa ha girato dopo tale acquisizione? Su NT4. E sai su cosa ha girato di nuovo dopo meno di una settimana? Di nuovo si FreeBSD. Già, perché NT4 non reggeva manco l'avvio.Ma vattene a giocare a Pinball, che è meglio, va...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
      Oltretutto uno dev'essere un bel fesso per girare con il telnet attivo...!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
      Amministrare server non è una cosa facile. Windows cerca di semplificare il compito incrementando la diffusione dei computer nel mondo.Purtroppo questo ha la conseguenza che si trovano sempre più spesso amministratori di sistema ai quali mancano le basi per svolgere correttamente il loro lavoro.Per amministrare un server Unix le basi bisogna conoscerle per forza, altrimenti non si riesce nemmeno ad accendere la macchina!Non pretendo certo con queste considerazioni di sedare l'eterna diatriba tra utilizzatori MS e Unix, ma certo sono convinto che un po' più di obiettività nel valutare le situazioni ed attribuire ai veri responsabili le vere colpe (leggi amministratori incompetenti) potrebbe forse aiutare a sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000

        Per amministrare un server Unix le basi
        bisogna conoscerle per forza, altrimenti non
        si riesce nemmeno ad accendere la macchina!Si e' visto... bucato sourceforge e subito dopo bucato apache.org perche' l'amministratore usava la stessa password di root su entrambi i sistemi (almeno cosi' vogliono far credere quelli di apache) . Probabilmente non aveva letto how-to-choose-passwords.txt .
        • Anonimo scrive:
          Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
          Vai a leggerti quello che e' successo ad Apache.Ricordatene per il giorno in cui bucheranno il tuo sito, se gli vorra' interessare. Indipendentemente dal SO che monti.Sourceforge ed Apache sono stati bucati "di persona", non grazie ad un worm.E qualcuno mi contraddica, se affermo che *verificare* la corretta installazione delle patch con MS non e' cosi' immediato ... talvolta pensi di essere a posto e sei un colabrodo.Hanno reso disponibile Qfecheck per Windows 2000, ma vuole la versione inglese (e in Italia ci vendono Win2K server in ITALIANO!)Qualcuno mi contraddica, per favore ...
          Si e' visto... bucato sourceforge e subito
          dopo bucato apache.org perche'
          l'amministratore usava la stessa password di
          root su entrambi i sistemi (almeno cosi'
          vogliono far credere quelli di apache) .
          Probabilmente non aveva letto
          how-to-choose-passwords.txt .
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000

            Sourceforge ed Apache sono stati bucati "di
            persona", non grazie ad un worm.Ho parlato per caso di worm? mi stupivo del fatto che gli espertissimi sysadmin linux usassero la stessa password di root su sistemi diversi... ossia la prima cosa che insegnano alla scuola del perfetto amministratore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il worm colpisce i sistemi Windows NT/2000
            caio, sei veramente noioso.se non hai altro da fare che criticare, vai dalla tua ragazza a scassare la min**ia.
  • Anonimo scrive:
    Aridaje...
    Dall'articolo:_________________________________________________Il fatto che dopo più di un mese dal rilascio della patch siano ancora così numerosi i sistemi vulnerabili, preoccupa molto sia gli esperti di sicurezza sia Microsoft, tanto che quest'ultima sta pensando ad un sistema di aggiornamento delle patch più rapido ed efficace di quello attuale. _________________________________________________Il fatto è che nella maggior parte delle aziende ci sono dei Sistemisti/Amministratori di rete incompetenti. Gente che lavora su sistemi Microsoft che non ha mai visto il sito di MSDN o di TechNet...Eppure non è così difficile tenere aggiornato un sistema (il che ovviamente non vuol dire renderlo sicuro... [vale per tutti!]).Mah, tanto stiamo qui a dire sempre le stesse cose e alla fine ce lo facciamo mettere nel kulo da ragazzini di 16 anni che vivono nei paesetti disastrati della Malesia o nei monti gelidi dell'ex Unione Sovietica... (ma sarà poi così vero?!?).
    • Anonimo scrive:
      Re: Aridaje...
      - Scritto da: JP
      Il fatto è che nella maggior parte delle
      aziende ci sono dei
      Sistemisti/Amministratori di rete
      incompetenti.Chi li ha creati questi saputelli? Chi ? Vuoi scommettere che sanno usare il pc solo perchè ha le icone da spostare incollare copiare ecc ecc ecc?? Vuoi scommettere che la stessa persona su uno Unix 1) Lasciava perdere 2) Sarebbe diventato un sysadmin serio ???FUCK M$!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Aridaje...
        - Scritto da: Alex


        - Scritto da: JP


        Il fatto è che nella maggior parte delle

        aziende ci sono dei

        Sistemisti/Amministratori di rete

        incompetenti.

        Chi li ha creati questi saputelli? Chi ?
        Vuoi scommettere che sanno usare il pc solo
        perchè ha le icone da spostare incollare
        copiare ecc ecc ecc?? Vuoi scommettere che
        la stessa persona su uno Unix 1) Lasciava
        perdere 2) Sarebbe diventato un sysadmin
        serio ???


        FUCK M$!!!!
        Si ma devi pensare anche che, ad esempio, per configurare il NAT su Win2k basta veramente cliccare su due icone.
        • Anonimo scrive:
          Re: Aridaje...
          - Scritto da: JP
          Si ma devi pensare anche che, ad esempio,
          per configurare il NAT su Win2k basta
          veramente cliccare su due icone.Il punto, che ti sfugge, è che quasi qualsiasi coglione è in grado di cliccare su due icone, ma non è detto che capisca i risultati di quello che fa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aridaje...
            - Scritto da: IlGrillo


            - Scritto da: JP


            Si ma devi pensare anche che, ad esempio,

            per configurare il NAT su Win2k basta

            veramente cliccare su due icone.

            Il punto, che ti sfugge, è che quasi
            qualsiasi coglione è in grado di cliccare su
            due icone, ma non è detto che capisca i
            risultati di quello che fa.Non ti do assolutamente torto.Però non bisogna incriminare un sistema per la sua facilità di creare degli smanettoni...La colpa è solo delle aziende che non sanno valutare le effettive capacità del dipendente, di certo non di Microsoft.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aridaje...
            - Scritto da: JP
            - Scritto da: IlGrillo

            - Scritto da: JP




            Si ma devi pensare anche che, ad


            esempio, per configurare il NAT su Win2k


            basta veramente cliccare su due icone.

            Il punto, che ti sfugge, è che quasi

            qualsiasi coglione è in grado di cliccare

            su due icone, ma non è detto che capisca i

            risultati di quello che fa.
            Non ti do assolutamente torto.
            Però non bisogna incriminare un sistema per
            la sua facilità di creare degli
            smanettoni...Personalmente io incrimino il sistema per la sua facilita' a creare LAMER.
            La colpa è solo delle aziende che non sanno
            valutare le effettive capacità del
            dipendente, di certo non di Microsoft.I commerciali di M$ pero convincono tutti che con M$ diventi un sysadmin, e su questo si basano le scelte delle aziende.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aridaje...


            Personalmente io incrimino il sistema per la
            sua facilita' a creare LAMER.
            quando e se linux si diffondera' nelle case e tra gli utenti "normali" sfornera' lamer e smanettoni quanto winzoz

            I commerciali di M$ pero convincono tutti
            che con M$ diventi un sysadmin, e su questo
            si basano le scelte delle aziende...questo fa la differenza ..i commerciali di M$ sanno fare il loro lavoro ..meglio del team di sviluppo di winzoz
          • Anonimo scrive:
            Re: Aridaje...
            - Scritto da: Ka Bi KotuZu

            Personalmente io incrimino il sistema per

            la sua facilita' a creare LAMER.
            quando e se linux si diffondera' nelle case
            e tra gli utenti "normali" sfornera' lamer e
            smanettoni quanto winzozSpero un pochino meno: indubbiamente un sacco di gente lo usera' come fosse un winzoz, ma la sua natura aperta spero sara', come e' stato per me a suo tempo, un invito a scoprire cosa c'e' sotto; anche perche' i meccanismi non verranno mai nascosti dai wizard, semmai i wizard configurano parti del SO, ma non ti viene impedito di fare le cose a mano o di vedere cosa fanno i wizard stessi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aridaje...


            quando e se linux si diffondera' nelle
            case

            e tra gli utenti "normali" sfornera'
            lamer e

            smanettoni quanto winzoz

            Spero un pochino meno: indubbiamente un
            sacco di gente lo usera' come fosse un
            winzoz, ma la sua natura aperta spero sara',
            come e' stato per me a suo tempo, un invito
            a scoprire cosa c'e' sottoCapisco che la tua sia una speranza, ma non vedi che è una contraddizione? Credi che tutti quelli che usano il computer siano degli smanettoni? O forse che Linux è intriso di un misterioso flusso magico che invoglia qualunque persona lo usi a diventare un programmatore? Ma dai... si potrebbe dire che se Linux si diffonderà nelle case, le probabilità che la _maggior parte_ della gente che lo utilizzerà "scoprirà quello che c'è sotto" saranno le stesse che l'utente medio attuale di Windows si metta a modificare il registro di configurazione (quanti sono?).Cmq non mi pare di un'intelligenza mostruosa criticare un sistema per la semplicità di utilizzo... che semmai è da elogiare! Oppure sei contro il progresso e vuoi egoisticamente essere l'unico guru di un'ipotetica interfaccia ipercomplicata?Saludos
          • Anonimo scrive:
            Re: Aridaje...
            - Scritto da: RideTheSky

            Spero un pochino meno: indubbiamente un

            sacco di gente lo usera' come fosse un

            winzoz, ma la sua natura aperta spero

            sara', come e' stato per me a suo tempo, un

            invito a scoprire cosa c'e' sotto
            Capisco che la tua sia una speranza, ma non
            vedi che è una contraddizione? Credi che
            tutti quelli che usano il computer siano
            degli smanettoni? O forse che Linux è
            intriso di un misterioso flusso magico che
            invoglia qualunque persona lo usi a
            diventare un programmatore? Ma dai... si
            potrebbe dire che se Linux si diffonderà
            nelle case, le probabilità che la _maggior
            parte_ della gente che lo utilizzerà
            "scoprirà quello che c'è sotto" saranno le
            stesse che l'utente medio attuale di Windows
            si metta a modificare il registro di
            configurazione (quanti sono?).E io che cos'ho detto ????Esattamente la stessa cosa: l'unica differenza e' che quell 1 su 1/100000000000 che inizia ad interessarsene su win al massimo capisce come funziona il registro, e neanche tanto perche' non esiste documentazione al riguardo a meno di essere molto addentro all'argomento.
            Cmq non mi pare di un'intelligenza mostruosa
            criticare un sistema per la semplicità di
            utilizzo... che semmai è da elogiare! Oppure
            sei contro il progresso e vuoi
            egoisticamente essere l'unico guru di
            un'ipotetica interfaccia ipercomplicata?Non ne critico la semplicita' d'uso, viva la playstation, critico il fatto che vuole da una parte presentarsi come un computer con cui si puo' fare tutto; dall'altra vuole essere semplice da usare come un walkeman. E come fa ad ottenere questo ? Facile: castra via tutto quello che non ci sta nei pulsanti play,stop, on, off.Allori se mi vuoi fare una playstation2 la fai ci metti la sua interfaccina e vai; se vuoi fare un computer puoi fare i wizard che ti semplificano la vita, ma non a prezzo di non poterlo piu' usare come una macchina programmabile multifunzionale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aridaje...
        - Scritto da: Alex


        - Scritto da: JP


        Il fatto è che nella maggior parte delle

        aziende ci sono dei

        Sistemisti/Amministratori di rete

        incompetenti.

        Chi li ha creati questi saputelli? Chi ?
        Vuoi scommettere che sanno usare il pc solo
        perchè ha le icone da spostare incollare
        copiare ecc ecc ecc?? No, non sanno fare nemmeno quello, visto che sarebbe bastato che avessero fatto clicksull'icona di Windows Update per avere il sistemapatchato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aridaje...

        la stessa persona su uno Unix 1) Lasciava
        perdere 2) Sarebbe diventato un sysadmin
        serio ???Si come no ... proprio l'altro giorno ho fatto girare un simpatico programmino sul sistema unix della nostra universita' e, che storia, mi ha decodificato meta' file delle password compresa la mia ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Aridaje...

          Si come no ... proprio l'altro giorno ho
          fatto girare un simpatico programmino sul
          sistema unix della nostra universita' e, che
          storia, mi ha decodificato meta' file delle
          password compresa la mia ... Evidentemente non e' un sysadmin serio... ce ne sono anche su *nux, sai? (Se nel 2001 non hanno ancora provveduto ad installare le shadow... "E' una cosa indegna!!!"TM)Ma questo è un altro problema... è cioè il sintomo di un'altra "guerra di fazione":Programmatori Applicativi vs. Sistemisti...come e' noto, questi ultimi (se non sono a loro volta Utenti e Sviluppatori del loro stesso sistema) passano tutto il tempo a:A) garantire disponibilita';B) scaricare .jpg, .mp3, .mpg, .avi, ecc.;C) rispondere con "appena possibile, siamo impegnati" a tutte le richieste degli Utenti/Sviluppatori.Tralascio la catergoria dei "B@stard Operator" che curiosano nelle aree degli utenti, magari cancellando (dopo averli copiati, ovviamente) eventuali file "inopportuni".Cheese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aridaje...
      Sacrosanto.Comunque sarebbe già una gran cosa se chi installa e configura Windows 2000 e IIS si preoccupasse ALMENO di seguire le raccomandazioni di MS (vedi: Secure IIS 4/5 Checklist).E' sempre bene disabilitare tutto ciò che non serve. Ad esempio mi pare di capire che bastava disabilitare l'accesso a files di tipo .ida e .idq per non rendere exploitabile il buco.- Scritto da: JP
      Il fatto è che nella maggior parte delle
      aziende ci sono dei
      Sistemisti/Amministratori di rete
      incompetenti. Gente che lavora su sistemi
      Microsoft che non ha mai visto il sito di
      MSDN o di TechNet...
      Eppure non è così difficile tenere
      aggiornato un sistema (il che ovviamente non
      vuol dire renderlo sicuro... [vale per
      tutti!]).
      • Anonimo scrive:
        Re: Aridaje...
        Indubbiamente i sys admin possono scaricare le patch per difendersi ma il problema è:Come mai una società che vanta miliardi di dollaridi fatturato continua ad immettere sul mercatosistemi pieni di buchi ?Conta di più guadagnare a più non posso che realizzare software sicuro ?Lo sapete che lo zio bill guadagna 600.000 lire al secondo ?E' il caso di contribuire a farlo guadagnare tale cifra se i suoi prodotti non sono per niente affidabili ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Aridaje...

          E' il caso di contribuire a farlo guadagnare
          tale cifra se i suoi prodotti non sono per
          niente affidabili ?Se non ci sono alternative serie si.
Chiudi i commenti