Anche il Perù sulla via dell'open source

Una proposta di legge in questo senso arriva anche nel paese andino dove si punta su sicurezza, trasparenza e compatibilità nel software libero. Microsoft interviene con una lettera ma non sembra ottenere grande ascolto


Roma – Il Perù si unisce a quei paesi che dimostrano una crescente attenzione verso il software libero e l’open source: una proposta di legge per la sua promozione nella Pubblica Amministrazione ha infatti iniziato il proprio iter.

La notizia, rimbalzata in Italia con un articolo di Paolo Didoné su freego.it, arriva dalle pagine della divisione peruviana del Progetto GNU che, in questa pagina , racconta come siano ben tre le proposte di legge in materia presentate al Parlamento peruviano.

I progetti, come già accade in quei paesi europei, come l’Italia, dove l’idea del software libero nella PA sembra iniziare a farsi largo, nascono dalla considerazione che le tecnologie proprietarie non rispondono ai requisiti di sicurezza che in un ambito pubblico può essere garantita solo dalla trasparenza dell’open source.

Non solo, vengono messe al centro le altre questioni di grande rilievo, come la compatibilità dei formati, i minori costi, la più facile gestione delle licenze, lo sviluppo libero e personalizzato come opportunità per le comunità locali, l’accessibilità dei documenti prodotti dalla PA.

Sempre sulle pagine peruviane del Progetto GNU è pubblicata una lettera con cui la divisione locale di Microsoft Corporation, che distribuisce le piattaforme proprietarie sotto Windows, spiega al senatore Nunez, che difende il software libero, la convenienza di una scelta proprietaria. Una lettera alla quale Nunez ha risposto punto su punto…

In passato Microsoft ha tentato di intervenire anche nel dibattito che ha poi portato ad una prima introduzione di sistemi open source nel Bundestag, il parlamento tedesco.

Come si ricorderà, in Italia è stata di recente presentata una proposta di legge analoga che si propone scopi analoghi a quelli peruviani.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PI CANCELLA I POST CHE NON GRADISCE(?)
    Come da titolo.
    • Anonimo scrive:
      NO....solo i vostri soldi!!!!
      No tranquilli....non mangerò i vostri dati.....ci accontentiamo sool dei vostri soldi....
    • Anonimo scrive:
      Re: PI CANCELLA I POST CHE NON GRADISCE(?)
      Sei OT e non leggi la policy
    • Anonimo scrive:
      Re: PI CANCELLA I POST CHE NON GRADISCE(?)
      - Scritto da: ZioBill
      Come da titolo.Nessun messaggio viene cancellato.Quando invii qualcosa sottoscrivi una policy che fra l altro dice chiaramente (nella pagina in cui digiti il messaggio)"I testi non devono contenere pubblicità, essere offensivi, ledere la dignità altrui o essere palesemente off topic.I messaggi off-topic, quelli rivolti alla redazione, le segnalazioni o gli annunci verranno inseriti nei rispettivi forum dedicati."La stessa policy, che ti consiglio di leggere *prima* di postare o lamentarti inutilmente e nel forum sbagliato, non prevede la cancellazione dei messaggi.ciao!LucaS
      • Anonimo scrive:
        Re: PI CANCELLA I POST CHE NON GRADISCE(?)
        Allora mi dici perche' ieri ho postato un messaggio in questo topic, intitolato 'PI come Fede e Liguori' e non ne ho trovato traccia??Nel messaggio dicevo che anche nella pagina di ieri c'erano tre articoli anti-microsoft, come spesso succede da queste parti... e rivendicavo la richiesta per una regolamentazione della stampa online che mi sembra un far-west strisciante oramai, peggio dei telegiornali...Ragion per cui...ZioBillPS Ho postato il titolo di questo thread VOLUTAMENTE col punto di domanda perche' potrei anche essermi sbagliato io a postare il messaggio che non e' comparso... (io almeno sono in buona fede...). Mi sembrava di capire che i post off-policy venivano solamente rimandati con il disclaimer ma non cancellati del tutto. QUESTA DIVENTEREBBE UNA VERA E PROPRIA CENSURA!A me il dubbio rimane.- Scritto da: LucaSchiavoni
        - Scritto da: ZioBill

        Come da titolo.

        Nessun messaggio viene cancellato.
        Quando invii qualcosa sottoscrivi una policy
        che fra l altro dice chiaramente (nella
        pagina in cui digiti il messaggio)

        "I testi non devono contenere pubblicità,
        essere offensivi, ledere la dignità altrui o
        essere palesemente off topic.
        I messaggi off-topic, quelli rivolti alla
        redazione, le segnalazioni o gli annunci
        verranno inseriti nei rispettivi forum
        dedicati."

        La stessa policy, che ti consiglio di
        leggere *prima* di postare o lamentarti
        inutilmente e nel forum sbagliato, non
        prevede la cancellazione dei messaggi.

        ciao!
        LucaS
  • Anonimo scrive:
    [OT: Pagine PI offline]
    [OFF TOPIC mi scuso]Se posso permettermi una piccola critica nei confronti di PI: a me dà un po' fastidio il fatto che da un po' di tempo a questa parte le pagine di PI non siano visibili offline; capisco un probabile cambiamento nell'organizzazione del sito, ma è scomodo doversi salvare tutte le pagine che interessano oppure spendere fior di $ per leggerle online.Non so, può essere solo una mia opinione. Chi è d'accordo con me?Mi scuso ancora per l'OT
  • Anonimo scrive:
    Strano
    "[...]mondo aziendale che, a quanto pare, non ha accolto di buon grado l'idea che a controllare e gestire i dati dei propri dipendenti e delle proprie attività fosse una sola, gigantesca entità."Strano...
  • Anonimo scrive:
    che barzelletta
    se un'azienda che non riesce nemmeno a salvaguardare la propria attivita', perche' richiamata all'ordine in tribunale dai suoi avversari che usano le SUE mail interne per sputtanarli..se un'azienda non ha neanche la capacita' di gestire i suoi dns e tenere lontano "visitatori" esterni dai propri dati...se un'azienda rilascia almeno 8 patch al mese per problemi di SICUREZZA sui SUOI prodotti costantemente da piu' di un decennio...se un'azienda ogni agosto e vittima di qualche virus inter-aziendale..beh, forse questa azienda sta' puntando al target sbagliato(cioe' farebbe meglio a dire meno vaccate)i soldi li lascio in banca solo se la banca non si fa' derubare ogni 2 minuti.... i miei dati li lascio a chi ha una reputazione di serieta', stabilita' e sicurezza, non all'ultimo babbuino che si e' inventato il lavoro ieri (managment e gestione dati che necessiato di SICUREZZA) e che non ha ne esperienza nel campo, ne una nomea di affidabilita' nel campo sicurezza.si intende che questo discorso per MS non centra niente perche' ovviamente loro sono cosi' bravi ed affidabili, tant'e' che anch'io uso il loro sw (l'ho pagato), e mi affido alla loro tecnologia nel mio campo per gestire al meglio la mia vasta attivita'. Anzi a dire il vero non so' nemmeno perche' mi e' venuto in mente di scriverlo qui.Firmato:Jimmi il gelataio.(gelati senza acqua e latte, per una vita sana
  • Anonimo scrive:
    Siamo seri
    ...Chi di voi affiderebbe i propri dati ai server di un'azienda famosa per avere brecce di sicurezza anche nelle tazze del caffè?ragazzi, ti entrano nel sistema anche quando ascolti la musica!
  • Anonimo scrive:
    Big Brother Award
    Scommettiamo chi lo vince quest'anno?
    • Anonimo scrive:
      Re: Big Brother Award
      - Scritto da: NETNET
      Scommettiamo chi lo vince quest'anno?Sara' meglio SourceForge che ha i dati di tutti gli sviluppatori linuzzari bella roba
      • Anonimo scrive:
        Re: Big Brother Award
        - Scritto da: Ian
        - Scritto da: NETNET

        Scommettiamo chi lo vince quest'anno?

        Sara' meglio SourceForge che ha i dati di
        tutti gli sviluppatori linuzzari bella robaPulisciti la bocca prima di parlare, lobotomizzato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Big Brother Award
        - Scritto da: Ian
        - Scritto da: NETNET

        Scommettiamo chi lo vince quest'anno?

        Sara' meglio SourceForge che ha i dati di
        tutti gli sviluppatori linuzzari bella robaLa prossima volta, prima di scrivere, inserisci il cervello...
  • Anonimo scrive:
    Per quanto mi riguarda...
    ...non affiderei mai i miei dati personali a una multinazionale, che sia MS o qualsiasi altra...
  • Anonimo scrive:
    sempre piu' uguale a...
    S.Y.N.A.P.S.E. (il film...)
  • Anonimo scrive:
    Ce li prenderanno lo stesso perche' saremo tutti i
    scritti a Passport Hotmail e compagnia bella. In pratica gia' ora con XP prendi il bollino Microsoft. NON C'E' SCAMPOSARETE ASSIMILATI
    • Anonimo scrive:
      Re: Ce li prenderanno lo stesso perche' saremo tut
      Storie! Defunto per sempre il mio vecchio PC, che avevo acquistato di seconda mano, ne ho ora uno nuovo. Ovviamente *non* ci ho reinstallato sopra il vecchio Winzozz 98 (oltretutto sarebbe pure stato illegale), ma solo Linux.Che volete che vi dica: prima Winzozz l'avevo e non lo usavo. Ora ho dello spazio in piu', ed il mio sistema operativo, che peraltro e' molto piu' comodo e flessibile dell'altro, non cerca neppure di assimilarmi.Grazie pinguino!:-))
  • Anonimo scrive:
    Lo fara' SUN MICROSYS
    Questione di tempo, quella con gli altri del gruppetto dei contestatori sta mettendo su un po' di roba uguale uguale. Poi dicono che e' M$ che copia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo fara' SUN MICROSYS
      Solo che stanno facendo un sistema distribuito invece che centralizzato.Sì, MS ha copiato l'approccio distribuito da loro e da www.dotgnu.org che ha iniziato a lavorare molto tempo fa ad una alternativa distribuita al sistema centralizzato proposto da MS.Nessuno si fiderà mai ad affidare dati sensibili ad un sistema centralizzato esterno, che sia gestito da MS o da chiunque altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo fara' SUN MICROSYS
        - Scritto da: A.C.
        Solo che stanno facendo un sistema
        distribuito invece che centralizzato.
        Sì, MS ha copiato l'approccio distribuito da
        loro e da www.dotgnu.org che ha iniziato a
        lavorare molto tempo fa ad una alternativa
        distribuita al sistema centralizzato
        proposto da MS.
        Nessuno si fiderà mai ad affidare dati
        sensibili ad un sistema centralizzato
        esterno, che sia gestito da MS o da chiunque
        altro.Dipende se converra' economicamente e quali garanzie saranno offerte o i termini di contratto. Difficile dirlo ora secondo me.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo fara' SUN MICROSYS
          - Scritto da: SunWho?
          Dipende se converra' economicamente e quali
          garanzie saranno offerte o i termini di
          contratto. Difficile dirlo ora secondo me.Non credo che alla microsoft convenga fornire alcuna garanzia. Nell'eventualita` che qualcuno riuscisse a penetrare nel sistema infatti avrebbero dei grossissimi problemi (la privacy di tutti gli utenti potenzialmente compromessa).
  • Anonimo scrive:
    Era proprio una cazzata
    E` chiaro che non glielo fanno fare.
Chiudi i commenti