Anche San Paolo IMI sceglie Microsoft

Sono ormai quattro i gruppi bancari italiani ad aver scelto i prodotti dell'azienda di Redmond


Roma – Dopo Gruppo Intesa BCI, UniCredito Italiano e Monte dei Paschi di Siena, anche il Gruppo San Paolo IMI ha deciso di rinnovare il proprio sistema informativo scegliendo il software Microsoft quale piattaforma standard per le proprie postazioni desktop e i sistemi server.

Gli accordi siglati con i quattro gruppi bancari prevedono complessivamente la dotazione Microsoft BackOffice su 12.000 server aziendali e l’installazione di Windows 2000 Professional e Microsoft Office su 110.000 PC.

Il processo di standardizzazione dei software, secondo i responsabili dei progetti delle banche, dovrebbe consentire di uniformare i sistemi sia nel front-end che nel back-end, di fatto creando un’unica piattaforma tecnologica di riferimento in grado di agevolare l’integrazione dei processi interni. L’idea è dunque quella di ridurre le spese di implementazione e gestione e fornire più facilmente nuovi servizi alla clientela.

“Il Gruppo San Paolo IMI – si legge in una nota – con 1.350 filiali in tutta Italia, ha tra i principali obiettivi quello di offrire ai clienti un’alta qualità dei servizi e per questo motivo deve far affidamento sulle migliori infrastrutture e soluzioni IT disponibili sul mercato. La scelta della piattaforma server e client di Microsoft da parte del gruppo bancario è maturata grazie alla riconosciuta stabilità e affidabilità del software, considerato ai massimi livelli qualitativi e pronto per l’utilizzo in ambito enterprise.”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ????????
    Ma kos'è il cyberterrorismo? Hacker? Cracker? Lamer? Maddai!!!! E ci sono ancora persone che si ostinano a difenderli! Attenzione gente, attenzione ECHELON vi vede, ma non è il solo! "Ciò che è fatto da un uomo può essere distrutto da un altro uomo"!
  • Anonimo scrive:
    se continuano cosi...
    tutte queste agenzie continueranno a darsi le bastonatte uno all'altro per prendersi i meriti e i fondi e il pirla del turno sparira come sempre...piccolo tirste mondo malato...
Chiudi i commenti