Anche se costa, gli americani la privacy la pagano

Una ricerca appena presentata sorprende: molti statunitensi sono disponibili a pagare un sovrapprezzo quando le condizioni di utilizzo dei propri dati personali sono chiare e trasparenti

Washington – Il nuovo studio sulla e-privacy e gli esercenti elettronici realizzato dalla Carnegie Mellon University contiene indicazioni per certi versi sorprendenti: i consumatori tendono a fidarsi di chi offre una politica di trattamento dei dati personali chiara e comprensibile, al punto da pagare volentieri di più per fare acquisti online .

Gli autori della ricerca , focalizzata sul solo mercato statunitense, hanno chiesto ai partecipanti di effettuare alcuni acquisti su siti di commercio elettronico con la propria carta di credito, rimborsando i suddetti solo a spesa avvenuta. È stato persino previsto che i soldi risparmiati con l’utilizzo di un esercente più economico potessero rimanere sul conto degli acquirenti .

I consumatori sono stati divisi in tre gruppi distinti: al primo non è stata fornita alcuna informazione aggiuntiva oltre al sito web dell’e-store dal quale compiere gli acquisti, al secondo sono state comunicate informazioni sul sito del tutto irrilevanti ai fini dell’acquisto e al terzo sono state fornite le informative sulla privacy degli esercenti, recuperate attraverso il servizio Privacy Finder sviluppato alla stessa Carnegie Mellon per classificare i risultati delle ricerche in base alle policy.

Come conseguenza di questa distinzione, riporta ars technica , alla richiesta di acquistare delle batterie e un vibratore i primi due gruppi si sono comportati in mood del tutto analogo. Il terzo, invece, quello informato a puntino da Privacy Finder sul trattamento dei dati personali, ha preferito pagare 59 centesimi di dollaro in più per le batterie e 62 centesimi in più per il vibratore.

Lo studio scardina dunque l’idea che gli americani non siano interessati alla propria privacy , un fenomeno che peraltro viene considerato epidemico in tutto l’Occidente. Sostiene anzi che sono pronti a spendere di più in cambio di trasparenza sull’uso dei propri dati personali . Non solo: come ben esemplificato dall’insolita accoppiata di vibratore e batterie, questo principio vale non solo per gli acquisti “sensibili” ma anche per gli acquisti di oggetti più “banali”.

Dati interessanti per tutti, a cominciare evidentemente dagli shop online. Informazioni che potrebbero fungere da incentivo per gli esercenti a rinforzare la propria policy di trattamento dei dati sensibili anche a costo di un aumento del prezzo dei beni offerti. Non gabbare gli utenti, rivela lo studio della Carnegie Mellon, almeno in questo caso paga .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • peppino scrive:
    re: Anche in Russia!
    Ehmm.. veramente e' da un po' che ce l'hanno.. si chiama GLONASS.Quindi, gli ammeregani ce l'hanno, i russi pure, i cinesi idem.. ovviamente chi se non noi poveri pirlotti europei potevamo rimanere in coda? -__-
  • Crazy scrive:
    Tasse che resteranno
    CIAO A TUTTIla storia Italiana insegna: quando una tassa viene inserita anche provvisoriamente, alla fine restera` per sempre.Guardasi la tassa per il terremoto in irpinia... ogni volta che facciamo benzina dedichiamo 5 centesimi, stesso valesi per i mezzi in guerra... della seconda guerra mondiale!!!Se mettono una tassa su Galileo, nell'anno 3000 gli Italiani del Futuro staranno ancora pagando per Galileo che sara` gia` stato ripagato per intero piu` e piu` volte, in relta`, quel denaro, se lo mangeranno i politici, come sempre.DISTINTI SALUTI
  • localhost scrive:
    Unione europea?
    Più un progetto è complesso, più forte deve essere il controllo a livello centrale.Quando ci sono troppe prime donne, le attività vanno a rotoli. La comunità EU non è la Cina, non è la Russia, non è gli USA. Da loro quando lo stato decide che una cosa si fa, si fa, non c'è un altro interlocutore. Si sceglie un PM che gestisce l'intero progetto, che è solitamente di estrazione tecnica ed è pagato e controllato dallo stato ed è responsabile del budget e delle risorse e dei tempi.Da noi (in EU intendo) si fa un comitato multi-nazionale politicheggiante, in cui si decide a malapena che parcentuale della gestione del progetto deve andare a che nazione. Poi si avvia un carrozzone mostruoso in cui il controllo del budget è distribuito (a differenza che in Internet, le reti peer-to-peer nel caso del PM non funzionano) e nessuno ha la responsabilità diretta di niente.Il progetto, alla fine, costato 3 volte il preventivo a causa di overhead allucinanti per la gestione dei conflitti politico/istituzional/social/clientelari tra le 25 nazioni partecipanti (ognuna con i suoi porci interessi in mente), viene affossato o ridimensionato o semplicemente avvizzisce e si perde come un canale di acqua nel deserto del sahara.E questa sarebbe l'"unione" europea? Unione implica interessi comuni, desiderio di passare sopra gli interessi nazionali per ottenere risultati più grandi, e invece si finisce sempre così, come nella più classica delle "torte" all'Italiana.Altre tasse per foraggiare questo pastrocchio? Meglio chiudere bottega e lasciar perdere, i soldi li daremo alle solite sovvenzioni per l'agricoltura nelle tenute della regina Elisabetta o per le vigne nella Loira.Di una ventina di satelliti ne hanno lanciato uno (di test) e non si sa nemmeno se e quando lanceranno gli altri. Poi ci lamentiemo, in perfetto stile latino, di quanto sono brutti e cattivi gli USA che controllano il GPS? Intanto quello c'è e funziona, e a noi nessuno ha chiesto tasse per farlo.
  • Nilok scrive:
    Ma CHI lo vuole sto' progetto?
    Ave.Posso esprimere la mia opinione su questa buffonata?Ma CHI ha voluto questo Progetto?Beh, chi lo ha voluto ora lo paghi.....quì non c'è trippa per gatti!E poi qualcuno potrebbe anche degnarsi di spiegare che cavolo è stò progetto, a che cosa serve e le tasche di CHI deve rimpinguare...Questo: http://informati.blog.tiscali.it/gg3292584/è un punto di vista sulle TASSE.A presto.Nilok
    • Piero scrive:
      Re: Ma CHI lo vuole sto' progetto?
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Posso esprimere la mia opinione su questa
      buffonata?Un sistema di navigazione satellitare non e' una buffonata.
      Ma CHI ha voluto questo Progetto?L'UE
      Beh, chi lo ha voluto ora lo paghi.....quì non
      c'è trippa per
      gatti!

      E poi qualcuno potrebbe anche degnarsi di
      spiegare che cavolo è stò progetto, a che cosa
      serve e le tasche di CHI deve
      rimpinguare...Ma informarsi prima, no?Trovi tutte le informazioni riguardo al progetto in decine e decine di siti internet.Parlare senza sapere di cosa si sta parlando e' una abitudine di troppi.
      Questo:
      http://informati.blog.tiscali.it/gg3292584/

      è un punto di vista sulle TASSE.E' un pounto di vista sulle tasse oppure semplice Spam?anche per quelle ne parli senza saperne nulla come fai per Galileo?
  • Andrea Gardini scrive:
    All versus Imperialismo USA
    Cosa non si fa per non utilizzare il gps americano! Questo progetto non è altro che una grossa pubblicità contro l'imperialismo USA e una farsa enorme sul desiderio di essere indipendenti! La piccola Europa ha paura che gli USA stacchino il GPS da un momento all'altro?? Balle! Conviene agli USA non farlo come conviene a noi! Peccato che queste belle pubblicità le paghiamo noi tutti
    • Rex1997 scrive:
      Re: All versus Imperialismo USA
      - Scritto da: Andrea Gardini
      Cosa non si fa per non utilizzare il gps
      americano! Questo progetto non è altro che una
      grossa pubblicità contro l'imperialismo USA e una
      farsa enorme sul desiderio di essere
      indipendenti! La piccola Europa ha paura che gli
      USA stacchino il GPS da un momento all'altro??
      Balle! Conviene agli USA non farlo come conviene
      a noi! Peccato che queste belle pubblicità le
      paghiamo noi
      tuttiAl di la di idee politiche più o meno di variegata dislocazione spaziale, alla UE avere un suo sistema di localizzazione indipendente da quello USA conviene assai...Il sistema americano è gestito dagli USA che possono, dato che il sistema lo gestiscono loro, impederne l'uso, diminuire la risoluzione, alterane la precisione a chi vogliono e come vogliono...Nessuno si ricorda più la diminuzione di risoluzione del sistema durante la guerra in Kossovo? Eppure per gli Usa funzionava perfettamente...
  • eymerich scrive:
    Illuso
    Progetto pubblico ... è solo l'ennesima scusa per cavare fuori dindi dalle NOSTRE tasche, per un inutilissimo duplicato di un sistema già esistente e ben funzionante.
    • Obbligatorio scrive:
      Re: Illuso
      Dipendere dalle decisioni di una forza (fra l'altro belligerante) straniera secondo te è una cosa buona?
    • Davide scrive:
      Re: Illuso
      tanto già dipendiamo da loro per il carburante...che fa muovere tutto...
    • Obbligatorio scrive:
      Re: Illuso
      È una ragione per peggiorare la nostra situazione? Non dovremo puntare a migliorare la nostra indipendenza invece?
    • Non_autenticato scrive:
      Re: Illuso
      See, bravo. Così ci roviniamo a forza di comprare armamenti, aerei e navi per essere in pari con loro. Nel frattempo quelli hanno già un vantaggio enorme.No, grazie. La sicurezza è un posto di lavoro e più socialità, non progetti campati in aria perchè qualche politicante vuol sentirsi "grande" o perchè all'UE serve il suo lebensraum.Tanto se mai ci trovassimo in guerra con gli USA, ci atterrano in due ore.
    • anonimo scrive:
      Re: Illuso
      Contro il patto di varsavia la resistenza italiana era calcolata in minuti non in ore.Contro gli USA si passa ai secondi...
  • Enjoy with Us scrive:
    Bravo Bersani!
    Non bastavano le tasse introdotte dall'ineffabile duo Schioppa - Visco, ora ci pensa anche Lui.L'Italia in prima fila per il salvataggio di Galileo, disponibili ad introdurre una nuova tassa, gia', tanto mica paga Lui.Io avrei una controproposta, perche' gli europarlamentari + i parlamentari dei vari parlamenti nazionali non si autotassano per i prossimi 10 o 20 anni, visto che il progetto gli sta tanto a cuore?
    • Energia scrive:
      Re: Bravo Bersani!
      La tecnica è "Prima si crea il servizio pagando con soldi pubblici, poi si vende ad un privato (compiacente) a prezzi stracciati".E' già successo per le autostrade e la telefonia.
    • Energia scrive:
      Re: Bravo Bersani!
      La tecnica è "Prima si crea il servizio pagando con soldi pubblici, poi si vende ad un privato (compiacente) a prezzi stracciati".E' già successo per le autostrade e la telefonia.
    • Davide scrive:
      Re: Bravo Bersani!
      hahahahaha effettivamente se si autotassassero, nessuno obietterebbe, e loro sarebbero tanto contenti per il loro "caro" progetto...!
  • Crawler scrive:
    Anche in Russia!
    persino la Russia che sta con le pezze al kiul sta per fare la sua constellation :S
    • Piero scrive:
      Re: Anche in Russia!
      - Scritto da: Crawler
      persino la Russia che sta con le pezze al kiul
      sta per fare la sua constellation
      :SPerche' semplicemente, come ha ben illustrato un altroutente, la Russia ha il proprio interesse nazionale: decide un progetto e lo fa.In UE si decide cosa fare poi lo si spezzetta e si litiga per chi avere la propria parte, con tutti i problemi che comporta. Gia' sono progetti complessi, spezzettati in diversi stati diventa ancora peggio! (Pensa solo a come far collaborare le varie parti del progetto...)Si innescano una serie di problemi che fanno lievitare costi e tempi.
  • whitemagic scrive:
    accettate solo lettori già informati?
    cosa è il "progetto galileo" ?un ignorante
    • Satman scrive:
      Re: accettate solo lettori già informati?
      google è tuo amico oppure search su pi ma saro' buono: pg e' l'alternativa europea al gps, sistema sat di geolocationing
    • Paolo scrive:
      Re: accettate solo lettori già informati?
      - Scritto da: whitemagic
      cosa è il "progetto galileo" ?
      un ignoranteConcordo in pieno. E non è la prima volta purtroppo.Basta aggiungere qualke link, non è molto difficle...un altro ignorante
    • Alessio scrive:
      Re: accettate solo lettori già informati?
      - Scritto da: whitemagic
      cosa è il "progetto galileo" ?
      un ignoranteIl progetto Galileo è in sintesi striganta, la messa in orbita di sattelliti geostazionari che tra le varie cose servono per calcolare le coordinate terrestri, simile ma più preciso al sistema GPS (Global Positioning System vedi voce in wikipedia all'indirizzo http://it.wikipedia.org/wiki/GPS) che finnora è l'unico sistema di posizionamento sattelitare in uso (i vari tomtom e simili si basano su di esso per le coordinate) Link wikipedia per il progetto Galileo http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_di_posizionamento_Galileo
    • Stargazer scrive:
      Re: accettate solo lettori già informati?
      Te lo spiego in modo semplice visto tutti i siti ultra tecnici non lo diconoCome i treni ad alta velocità servono per portare le mozzarelle in mezz'ora in meno nel resto d'euorpa (le persone vengono per ultime)il sistema gps galileo serve per avere una precisione di puntamento fino a 5m uso civile) e 10cm uso criptato a pagamento (militare) perché l'attuale gps usa ha una precisione di 10m (sempre uso civile). E' semplice constatarlo visto con gli attuali gps da veicolo quando passa una strada laterale capita che ti segna su quella strada invece che quella che percorriA parte questa parentesi non serve a nulla imho salvo guadagnarci negli appalti.Il jap poi ha specificato che se si fa Galileo allora anche loro faranno il loro, idem india cina e così dicendo (altrimenti che concorrenza è?)Giusto da aumentare la spazzatura sopra la nostra testa che ci irradia
  • Luca Astolfi scrive:
    la verita
    idioti imbecilli stupidi ignoranti.oh.
    • fulmine scrive:
      Re: la verita
      La società anonima, abbreviata SA (in tedesco AG) (= società per azioni) Questo tipo di società deve essere costituita con un capitale minimo pari a franchi svizzeri 100'000.--, http://www.miralux.ch/soc_it.htmOra chi piange in cinese ;) ?
    • fulmine scrive:
      Re: la verita
      Risposto al thread sbagliato ... Maledetta nuova impaginazione di PI :( ...
  • Mario Rossi scrive:
    NO TASSE!!!
    Cosa sentono le mie orecchie!!!Per carità di Dio in questa schifosa italietta abbiamo già troppe tasse e non mi pare proprio il caso di aggiungerne un'altra per avere un sistema gps europeo.Per la cronaca fra 10 giorni dovrò versare 6.500 euro fra irpef irpef regionale irpef comunale irap e inps!E sono soltanto un piccolo libero professionista, un programmatore web!Ancora una tassa e apro una società con sede legale in svizzera e va......o all'italia! Poi vediamo come lo pagano il gps europeo...
    • fulmine scrive:
      Re: NO TASSE!!!
      - Scritto da: Mario Rossi
      Cosa sentono le mie orecchie!!!
      Per carità di Dio in questa schifosa italietta
      abbiamo già troppe tasse e non mi pare proprio il
      caso di aggiungerne un'altra per avere un sistema
      gps
      europeo.In questo modo le tue tasse andranno a finire in qualcosa di utile, e non per metà nelle tasche del politicante di turno e l'altra metà in un'opera incompiuta.Sosteniamo Galileo, facciamolo anche per il Gabibbo :D !
      Ancora una tassa e apro una società con sede
      legale in svizzera e va...Necessiti di un prestanome, di centomila franchi di fondo e qualche migliaio di spese di avvocatura.
    • Mario Rossi scrive:
      Re: NO TASSE!!!
      Ma quali 100.000 franchi per aprire una società con sede legale in svizzera? Non ci credo neanche se piangi in cinese! Ho addirittura un amico che lui sì ha davvero già una società con sede a lussemburgo e fa il consulente informatico di alto livello (responsabile ced di grandi aziende).L'italia dovrebbe stare molto attenta. Chi ha cervello di opportunità per sfuggire alle assurde sprecone tasse italiote ne ha sempre di più.
    • Mario Rossi scrive:
      Re: NO TASSE!!!
      Pigozzi ciccio se pago TROPPE tasse e troppi contributi previdenziali è anche perchè quello st....o di prodi appena arrivato al governo ha pensato bene di aumentare di 5 PUNTI PERCENTUALI l'aliquota contributiva della gestione separata a cui sono iscritti tutti gli informatici e in generale chi non ha una propria cassa previdenziale, cosa dovuta al fatto che non ha il c..o parato da una associazione che fa pressioni politiche e sindacali.Se agli statali avessero aumentato di 5 punti percentuali anche solo il costo del caffè alla macchinetta sarebbe crollato il cielo!Invece i liberi professionisti li si possono anche tartassare, tanto - penserà prodi - quelli sono dei bas....i che non mi votano.E ha ragione prodi, non lo voto e non lo voterò mai, ladro! Ladro di vita! Prodi mi ruba la vita. Ho moglie e un figlio piccolo, vivo in affitto e queste tasse inutilmente altissime mi rubano la vita, mia e della mia famiglia!
    • fulmine scrive:
      Re: NO TASSE!!!
      La società anonima, abbreviata SA (in tedesco AG) (= società per azioni) Questo tipo di società deve essere costituita con un capitale minimo pari a franchi svizzeri 100'000.--, http://www.miralux.ch/soc_it.htmOra chi piange in cinese ;) ?
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: NO TASSE!!!
      il problema é la bigorda mentalità italiana, ivi meglio ricordare che ci sono sempre Belgio, Norvegia e Svezia con una tassazione superiore a quella nostrana, ma evidentemente là ne fanno un diverso uso dei fondi che raccolgono (in italia avete mai sentito parlare di moduli "tax refunds" ? io no...), l'italia oggi come oggi é il peggio della UE25 ma anche dei paesi "in via di sviluppo" ... come disse una nota persona (e non un nostro politico cazzone): "Non chiedete quello che il vostro paese può fare per voi, chiedetevi cosa potete fare voi per il vostro paese" ... nel caso dell'italia la risposta é una: ANDARSENE! :fuck all you nerds:- Scritto da: Mario Rossi
      Cosa sentono le mie orecchie!!!
      Per carità di Dio in questa schifosa italietta
      abbiamo già troppe tasse e non mi pare proprio il
      caso di aggiungerne un'altra per avere un sistema
      gps europeo.
    • Skywalker scrive:
      Re: NO TASSE!!!
      Beh, 100.000 SFR sono 61.000 Euro. Non sono bruscolini ma non sono nemmeno una cifra. Se invece si vuole avere la residenza in Svizzera (e quindi pagare le tasse in Svizzera), avendo il lavoro in Italia, serve un reddito annuo di almeno 150.000 SFR (91.000 Euro) e un capitale accertabile di 1.000.000 SFR (610.000 Euro).In teoria, stando alle ultime dichiarazioni dei redditi, solo lo 0.8% degli italiani guadagna da 100.000 LORDI Euro in su. Certo che se tu sei uno di quei 480.000, tutto sommato non stai male neanche se resti a vivere in Italia con uno stipendio MENSILE NETTO di 4805 Euro.Se invece guadagni 1.250 Euro NETTI mensili, ovvero 20.000 EURO LORDI ANNUI, in Svizzera non ti ci fanno entrare neanche per turismo... Tutti i calcoli ovviamente fatti nell'ipotesi di pagare TUTTE le tasse fino all'ultimo. Niente fatture in nero, niente "rimborsi spesa non documentati", un cellulare per le telefonate di lavoro e uno per gli amici/fidanzata, auto di lavoro usata solo per lavoro, etc, etc.Se fossi nato solo 20 Km più a nord...
    • anonimo scrive:
      Re: NO TASSE!!!
      quoto
  • Comet scrive:
    Si ma, poi lo privatizzano per 2 lire?
    Non vorrei fossimo alle solite. Ogni qual volta i cosidetti "investitori" (quelli che non dobbiamo spaventare, quando parliamo di diritti sul lavoro) non riescono a realizzare qualcosa, servono i soldi dello stato (cioè i nostri).Dopodichè, si passa alla fase 2: i governi mettono le mani in tasca a noi.La fase 3 è la privatizzazione del suddetto progetto a quelli che non erano riusciti a realizzarla, laddove tutto il progetto viene svenduto.Dobbiamo pagare per Galileo? E va bene, se è un progetto veramente importante, ma allora che rimanga PUBBLICO!!
    • borg_troll scrive:
      Re: Si ma, poi lo privatizzano per 2 lire?
      Non si può. In Europa TUTTO deve essere privatizzato. Se necessario lo si pagherà con i tuoi soldi, poi lo si venderà per un tozzo di pane al privato disposto a sganciare, e tu non puoi farci NULLA!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 giugno 2007 12.58-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti