Android Ice Cream Sandwich è pubblico

Google ne rilascia il codice sorgente: sviluppatori OEM e modder indipendenti possono quindi ripartire da Android 4.0

Roma – Il codice sorgente di Honeycomb , l’OS mobile indirizzato ai tablet, non è mai arrivato nelle mani di sviluppatori e modder perché Google sapeva che si trattava dell’ennesima fase di transizione. Ma il colosso di Mountain View torna ad onorare l’etica open con i file di Android 4.0, compromesso anti-frammentazione pensato per unificare le caratteristiche della versione smartphone con quella tablet.

La ricetta di Ice Cream Sandwich è disponibile per il download sotto licenza AOSP (Android Open Source Project). Il rilascio di questa attesa major release precede di qualche giorno il lancio di Galaxy Nexus , primissimo smartphone equipaggiato con Ice Cream Sandwich.

Il codice sorgente si riferisce alla versione 4.0.1 di Android, che è proprio la versione specifica montata sullo smartphone Samsung in arrivo. Oltretutto il rilascio include “full_maguro”, una build che serve a generare un file immagine dedicato esclusivamente al Nexus. La possibilità di assemblare immagini con diverse configurazioni, per altri dispositivi, arriverà in un secondo momento.

Gli appassionati di ROM custom saranno comunque contenti di sapere che scaricando i sorgenti dal sito ufficiale non si accede soltanto all’ultima versione di Android (4.0.1) perché la pubblicazione include anche tutto il codice precedente. Questo significa che sarà anche possibile curiosare tra i file interni di quel sistema (Android 3.x, Honeycomb) che Google considera “incompleto”.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti