Antitrust, i giorni più caldi per Microsoft

Vince una causa negli USA ma perde contro le autorità in Corea del Sud. Intanto emerge in modo non ufficiale la scelta dell'antitrust europeo, che decide una nuova megamulta per il big di Redmond

Roma – Ore incandescenti per Microsoft sul fronte antitrust. A fronte di una importante vittoria negli USA in un caso portato avanti da Go Computing , il big di Redmond deve fronteggiare l’offensiva delle autorità di controllo del mercato sudcoreane e, soprattutto, di quelle europee.

Go Computing, come qualcuno ricorderà, aveva accusato Microsoft di aver esercitato il proprio potere di mercato per impedire all’azienda di entrare nel settore dei sistemi operativi. Secondo Go, Microsoft avrebbe fatto indebite pressioni sui suoi partner, da Intel a Compaq, da Fujitsu a Toshiba, affinché le proposte di Go non trovassero sbocchi commerciali. Non solo, l’azienda accusava Microsoft di essersi impadronita di proprie tecnologie.

Un giudice federale del Maryland, però, ha bocciato queste tesi , sostenendo che Microsoft non ha abusato della propria leadership sul mercato. L’unica cosa che il magistrato ha concesso a Go, che aveva denunciato BigM nel 2005, è di presentare una nuova denuncia per possibili danni che l’azienda potrebbe aver subito nei quattro anni precedenti alla denuncia ora archiviata.

Comprensibile la soddisfazione di Microsoft, che in una dichiarazione ha ricordato come Go si riferisca a vicende vecchie di 20 anni: “Questo caso contro Microsoft – ha spiegato uno dei legali della maggiore softwarehouse del mondo – non avrebbe mai dovuto avere luogo, siamo felici che la corte abbia deciso di bocciarla senza consentire che venisse portata avanti”. MS ha anche sottolineato che l’unico altro procedimento aperto sul fronte della concorrenza è quello con Novell relativo a WordPerfect, che sarebbe “boicottato” da Microsoft.

In Corea invece le cose non vanno come sperato dall’azienda fondata da Bill Gates. Un tribunale di Seoul, infatti, ha deciso che è priva di fondamento la richiesta della società di una ingiunzione capace di sospendere la decisione dell’antitrust del paese. Quest’ultima, come noto, ha imposto che Microsoft commercializzi in Corea del Sud una versione di Windows priva del media player e dei software di messaggistica istantanea , tradizionalmente incorporati nel sistema operativo distribuito dalla casa di Redmond.

Oltre a questa sanzione, l’antitrust sudcoreano ha anche stabilito una multa da 34,5 milioni di dollari (32,5 miliardi di won) per abuso di posizione dominante. Rimane per ora in piedi un appello presentato da Microsoft in sede separata all’Alta corte di Seoul, che non ha però ancora deciso se occuparsene. Dopo la dismissione della richiesta di ingiunzione la Commissione per l’equo commercio, che controlla il mercato sudcoreano, ha rilasciato una nota per dichiarare che la sentenza “è importante perché dimostra che le severe misure intraprese per tutelare il mercato possono essere portate avanti senza ulteriori sospensioni”.

Sebbene Microsoft possa ora scegliere di appellarsi anche contro l’ultima decisione sudcoreana, le grane più serie per il big di Redmond sembrano arrivare dall’Europa. Ecco perché. Stando alle indiscrezioni seguite ad una riunione a porte chiuse che si è tenuta a Bruxelles lunedì scorso, le autorità antitrust europee avrebbero ormai deciso di comminare una grossa multa a Microsoft perché ritengono che l’azienda non abbia fatto abbastanza per ottemperare alle richieste dell’antitrust comunitario.

A quanto pare, ma per ora sono fonti non ufficiali a parlare, vi sarebbe unanimità tra i regolatori europei nella scelta di andare avanti con il procedimento di sanzione, e questo nonostante il big di Redmond abbia annunciato l’imminente consegna di nuova ed ulteriore documentazione a seguito della richiesta da Bruxelles.

Il nodo del contendere è stranoto: lo scorso dicembre la Commissione si è detta insoddisfatta su due fronti essenziali dei “rimedi” imposti a Microsoft dopo la condanna dell’azienda. I “nodi” sono quello della documentazione tecnica che dovrebbe consentire ai rivali del big di Redmond di realizzare middleware da integrare al meglio in Windows, in modo tale da competere con il software Microsoft, e quello dei prezzi di licenza imposti da Microsoft ai rivali che intendessero avvalersi della possibilità di “buttare un occhio” nelle profondità di quella documentazione e del codice per realizzare i propri programmi.

Si conoscono anche le forti tensioni che nel tempo hanno diviso autorità regolatorie e Microsoft: quest’ultima è infatti certa di aver fornito una documentazione non solo confacente alle richieste della Commissione ma anche ben più completa.

Le cose sono cambiate di recente quando, dopo l’ennesimo braccio di ferro tra Bruxelles e Microsoft, quest’ultima si è messa al lavoro su una nuova versione di quella documentazione, nominando anche un esperto che fungesse da “garante” del lavoro svolto. Il risultato di quest’opera, che richiede al big di Redmond un dispiegamento di ingenti risorse, dovrebbe essere consegnato a breve ma, a quanto pare, i regolatori europei non intendono aspettare.

Sull’ entità della multa la partita è peraltro apertissima. Dovrebbe essere resa nota tra lunedì e mercoledì prossimi e dovrà tenere conto non solo dei due fattori in gioco, documentazione e prezzi di licenza, ma anche del fatto che la Commissione aveva adombrato la possibilità di assegnare una sanzione di 2 milioni di euro al giorno a partire dal dicembre scorso e fino a quando Microsoft non avesse ottemperato appieno alle proprie richieste.

Di questi due milioni, però, potrebbero essere comminati solo una parte: la documentazione infatti è in arrivo e, sebbene siano considerati elevati, i prezzi “giusti” delle licenze, fonte di polemiche vivaci tra Redmond e Bruxelles, non sono ancora stati decisi dall’antitrust europeo.

Per conoscere l’orientamento ufficiale dell’antitrust comunitario, come accennato, si dovrà dunque attendere lunedì prossimo, quando si terrà la prossima riunione, o mercoledì, quando verrà formalizzata la decisione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Un po' a tutti è sfuggito un particolare
    Andando sul sito di allofmp3, e guardando i vari album, avrete certamente notato i prezzi.si va da i 50-60 centesimi di album ad un massimo circa di 1.90-2.10 euro, in base a quanti brani ci sono in quell'album. In pratica si paga un tanto al chilo in base alla quantità di dati che si scarica (infatti il prezzo varia anche in base al bitrate del file che si scarica).Bene.Considerando che comunque il sito paga le dovute tasse russe e che certamente su ogni mp3 venduto, ci guadagnano anche (perché se li regalassero o andassero in perdita avrebbero ovviamente chiuso i battenti da un bel pezzo), non vi sorge spontanea una domanda?A me si.Ma quanto razzo di tasse, diritti, e ammenicoli vari paga chi usa gli altri siti? E a quanto ammonta il guadagno degli altri siti?Cioè come è possibile una differenza di prezzo 10 volte inferiore tra allofmp3, e qualunque altro music store? Quanto ci mangiano gli altri music store?E dato che la risposta la conosciamo tutti, un'altra domanda mi nasce spontanea: ma sti ladri quando spariranno dalla faccia della terra?
    • Giambo scrive:
      Re: Un po' a tutti è sfuggito un partico
      - Scritto da:
      Quanto ci mangiano gli altri music
      store?Non credo molto. Chi ci mangia sono le major e gli artisti ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' a tutti è sfuggito un partico
      - Scritto da:
      Andando sul sito di allofmp3, e guardando i vari
      album, avrete certamente notato i
      prezzi.
      si va da i 50-60 centesimi di album ad un massimo
      circa di 1.90-2.10 euro, in base a quanti brani
      ci sono in quell'album. In pratica si paga un
      tanto al chilo in base alla quantità di dati che
      si scarica (infatti il prezzo varia anche in base
      al bitrate del file che si
      scarica).

      Bene.

      Considerando che comunque il sito paga le dovute
      tasse russe e che certamente su ogni mp3 venduto,
      ci guadagnano anche (perché se li regalassero o
      andassero in perdita avrebbero ovviamente chiuso
      i battenti da un bel pezzo), non vi sorge
      spontanea una
      domanda?

      A me si.

      Ma quanto razzo di tasse, diritti, e ammenicoli
      vari paga chi usa gli altri siti? E a quanto
      ammonta il guadagno degli altri
      siti?

      Cioè come è possibile una differenza di prezzo 10
      volte inferiore tra allofmp3, e qualunque altro
      music store? Quanto ci mangiano gli altri music
      store?

      E dato che la risposta la conosciamo tutti,
      un'altra domanda mi nasce spontanea: ma sti ladri
      quando spariranno dalla faccia della
      terra?Vabbè non pagano i diritti, le major su una canzone che Itunes vende a 0.99$ ne prendono circa 0.70$, la Apple 0.10$, il resto son costi/tasse.
  • Anonimo scrive:
    ma la preview?
    E' qualche giorno che non funziona... me lo confermate? Grazie alla preview dei brani ho comprato interi dischi di gruppi a me sconosciuti... mi dispiacerebbe non averla più :( Sicuramente senza spenderò moooolto di meno.
  • Anonimo scrive:
    si però QUESTA è qualità
    leggete: What is Online Encoding? Why dont you simply offer a fixed bit rate?Online Encoding is a unique technology developed by AllofMP3.com, allowing our users to download high quality audio files in the format and bit rate of their choice. Also, we've come up with several ingenious technological solutions that allow us to charge a minimum for such downloading.With Online Encoding, you can choose the file format (MPEG-1 Layer 3 - MP3, Windows Media Audio - WMA, Ogg Vorbis - OGG, MusePack - MPC, MPEG-4 AAC, etc.) and quality of a song you want to download. We offer a wide choice of encoding formats and bit rates for any audio player: from an MP3player to a sophisticated acoustic system.Why dont we simply offer pre-encoded MP3 files at a standard 192 Kbps bit rate? We believe it's worth giving you the option to get audio files in the quality and format of your choice rather than restrict it to some standard quality to save everybodys time. QUESTO e non il DRM è quello che vogliamo!!!!prezzo corretto, corretto formato, scelta, qualità.e sicuramente il ripping è perfetto.... ci scommettereise le ditte di qui competessero in quel modo, io credo che le straccerebbero di brutto
    • Alucard scrive:
      Re: si però QUESTA è qualità
      - Scritto da:
      leggete:

      What is Online Encoding? Why dont you simply
      offer a fixed bit
      rate?
      Online Encoding is a unique technology developed
      by AllofMP3.com, allowing our users to download
      high quality audio files in the format and bit
      rate of their choice. Also, we've come up with
      several ingenious technological solutions that
      allow us to charge a minimum for such
      downloading.

      With Online Encoding, you can choose the file
      format (MPEG-1 Layer 3 - MP3, Windows Media Audio
      - WMA, Ogg Vorbis - OGG, MusePack - MPC, MPEG-4
      AAC, etc.) and quality of a song you want to
      download. We offer a wide choice of encoding
      formats and bit rates for any audio player: from
      an MP3player to a sophisticated acoustic
      system.

      Why dont we simply offer pre-encoded MP3 files
      at a standard 192 Kbps bit rate? We believe it's
      worth giving you the option to get audio files in
      the quality and format of your choice rather than
      restrict it to some standard quality to save
      everybodys
      time.


      QUESTO e non il DRM è quello che vogliamo!!!!
      prezzo corretto, corretto formato, scelta,
      qualità.

      e sicuramente il ripping è perfetto.... ci
      scommetterei

      se le ditte di qui competessero in quel modo, io
      credo che le straccerebbero di
      brutto
      Io sono rimasto piacevolmente sorpreso dall'OEEX che da la possibilità di scaricare il cd in wav in qualità CDDA. Se solo avessi la carta di credito ho già visto un paio di cd figosi **Ma a cover come stiamo messi? Danno anche quelle o devo cercarle altrove?
      • Wakko Warner scrive:
        Re: si però QUESTA è qualità
        - Scritto da: Alucard
        Se solo avessi la carta di
        credito ho già visto un paio di cd figosi
        **Se non sbaglio la PostePay funziona... (c'è qualcuno che può confermare?)
        • pierpaolopezzo scrive:
          Re: si però QUESTA è qualità
          Confermo io, proprio stamane l'ho utilizzata per caricare il balance(credito residuo).
          • Alucard scrive:
            Re: si però QUESTA è qualità
            - Scritto da: pierpaolopezzo
            Confermo io, proprio stamane l'ho utilizzata per
            caricare il balance(credito
            residuo).Bwa ci farò un giretto allora :D
        • Anonimo scrive:
          Re: si però QUESTA è qualità
          - Scritto da: Wakko Warner
          - Scritto da: Alucard

          Se solo avessi la carta di

          credito ho già visto un paio di cd figosi

          **

          Se non sbaglio la PostePay funziona... (c'è
          qualcuno che può
          confermare?)Confermo. Ma io preferisco la carta anonima che si compra da Banca Intesa (Moneta on line). E' del tutto equivalente ad una VISA, ma è anonima. Nessun problema se un giorno le autorità russe cambiassero idea o se le major riescono a copiarsi la lista degli utenti.La privacy assoluta del contante, che ogni giorno cercano di toglierci, e la comodità di una prepagata accettata da tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: si però QUESTA è qualità
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Alucard


            Se solo avessi la carta di


            credito ho già visto un paio di cd figosi


            **



            Se non sbaglio la PostePay funziona... (c'è

            qualcuno che può

            confermare?)

            Confermo. Ma io preferisco la carta anonima che
            si compra da Banca Intesa (Moneta on line). E'
            del tutto equivalente ad una VISA, ma è anonima.
            Nessun problema se un giorno le autorità russe
            cambiassero idea o se le major riescono a
            copiarsi la lista degli
            utenti.
            La privacy assoluta del contante, che ogni giorno
            cercano di toglierci, e la comodità di una
            prepagata accettata da
            tutti.


            Manca solo il jingle di Banca Intesa adesso (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: si però QUESTA è qualità
          Si! La PostePay funziona. Io ho un account da più di un anno su AllofMP3 è uso la Postepay per ricaricare il mio credito. Inoltre la qualità dei file è eccellente e tra l'altro mi sono accorto di aver speso più soldi a comprare MP3 in questo anno che all'epoca dei vinili e dei cd. Rifletteci bene care major, il giusto prezzo, la qualità e la scelta non faranno altro che incrementare le vendite. Vi dirò di più, la velocità di download è sempre al massimo consentito dalla mia connessione, cosa che con i programmi di file sharing me la sogno, e per questo la musica invece di prenderla gratis dal P2P preferisco pagarla a prezzi ragionevoli (Stracciati!....direbbero i discografici).
  • MeMedesimo scrive:
    un'(altra) occasione perduta
    AllOfMP3 dimostra a tutti che la gente è disposta a PAGARE per scaricare MP3, tanto è vero che c'è sempre l'alternativa del P2P gratuito, che però non viene preferito. Ed è persino disposta a mettere i dati della propria carta di credito...La gente è disposta a pagare un prezzo EQUO però! (anche 10 volte il prezzo di AllOfMP3 sarebbe ok, a mio modo di vedere...)Invece le major impongono dei prezzi maggiori (20/30 volte AllOfMp3) per offrire una qualità inferiore e delle limitazioni talvolta anche alle copie private (DRM docet).Se una major volesse davvero creare problemi ad AllOfMP3, potrebbe, ad esempio, cominciare ad offrire bitrate superiori a 128. Inoltre, cominciare ad abbassare i prezzi di un 40/50%, introdurre offerte, sicuramente questo si che pagherebbe.Alla fine su AllOfMP3 rimarrebbero solo gli utenti che, in mancanza di Internet comunque si registrerebbero le canzoni dalla radio, perché non sono disposti a spendere più di 1, 2 euro in musica al mese...Ma io dico: è così ovvio!
    • Wakko Warner scrive:
      Re: un'(altra) occasione perduta
      - Scritto da: MeMedesimo
      AllOfMP3, potrebbe, ad esempio, cominciare ad
      offrire bitrate superiori a 128. Inoltre,
      cominciare ad abbassare i prezzi di un 40/50%,
      introdurre offerte, sicuramente questo si che
      pagherebbe.
      Alla fine su AllOfMP3 rimarrebbero solo gli
      utenti che, in mancanza di Internet comunque si
      registrerebbero le canzoni dalla radio, perché
      non sono disposti a spendere più di 1, 2 euro in
      musica al
      mese...
      Ma io dico: è così ovvio!E perché dovrebbe farlo?È così facile sparare nel mucchio e derubare la gente grazie a leggi incoscenti e criminali fatte da politici/legislatori corrotti e/o incapaci...È molto più semplice... non devono abbassare i prezzi... non devono fare offerte... non hanno nessuno contro cui dover competere... possono recuperare migliaia di dollari da cause fatte a ragazzini pescati a caso su Internet quando e come vogliono... possono diffondere il panico a loro piacimento per obbligare la gente a pagare i loro prezzi...Insomma... spiegami perché dovrebbero fare quanto dici...
    • Giambo scrive:
      Re: un'(altra) occasione perduta
      - Scritto da: MeMedesimoSottoscrivo al 100%allofmp3 dimostra chiaramente che cosa vogliono i comsumatori: Prezzi onesti e niente DRM.Da quando ho scoperto allofmp3 non prelevo praticamente piu' dal P2P: Ieri sera ho comperato un'intero album di de Andrè ("In direzione ostinata e contraria") per una decina di dollari senza dovermi cercare le singole traccie, senza rischiare fake o qualita' bassa.Ma i vecchi tromboni delle major questo non lo capiscono, sono avidi, avidi, avidi !!
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno mi chiarisce?
    E' tanto che lo chiedo ma nessuno mi ha mai risposto in modo esauriente.Una volta che si è pagato un mp3 scaricato da un sito legale, come si fa a dimostrare che quell'mp3 è legale? Cosa lo differenzia da uno scaricato dal p2p? Vi rilasciano una fattura da stampare? E cosa lega quell'mp3 a quella fattura? Altrimenti con una fattura ci fai infinite copie di quell'mp3. C'è un codice interno al file?Se arriva la Finanza, come fate a dimostrare che ciascun singolo mp3 è stato pagato regolarmente?Davvero, io non capisco chi scarica questi file a pagamento se non hanno nessun modo per dimostrarne la legalità essendo perciò uguali a quelli scaricati via p2p.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno mi chiarisce?
      - Scritto da:
      E' tanto che lo chiedo ma nessuno mi ha mai
      risposto in modo
      esauriente.

      Una volta che si è pagato un mp3 scaricato da un
      sito legale, come si fa a dimostrare che
      quell'mp3 è legale? Cosa lo differenzia da uno
      scaricato dal p2p? Vi rilasciano una fattura da
      stampare? E cosa lega quell'mp3 a quella fattura?la ricevuta d'acquisto come per qualsiasi altro prodotto.
      Altrimenti con una fattura ci fai infinite copie
      di quell'mp3. C'è un codice interno al
      file?
      dipende dallo store
      Se arriva la Finanza, come fate a dimostrare che
      ciascun singolo mp3 è stato pagato
      regolarmente?
      mostri la fattura
      Davvero, io non capisco chi scarica questi file a
      pagamento se non hanno nessun modo per
      dimostrarne la legalità essendo perciò uguali a
      quelli scaricati via
      p2p.finite le domande retoriche e la confusione?
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualcuno mi chiarisce?
        - Scritto da:

        Vi rilasciano una fattura da

        stampare? E cosa lega quell'mp3 a quella
        fattura?


        la ricevuta d'acquisto come per qualsiasi altro
        prodotto.



        Altrimenti con una fattura ci fai infinite copie

        di quell'mp3. C'è un codice interno al

        file?



        dipende dallo storeDunque accade spesso che molti mp3 non siano riconducibili a quella fattura. Basta che uno acquisti un mp3 poi passa fattura (modificabile) e copia dell'mp3 a tutti gli amici. Paragone coi CD: il bollino SIAE non è riproducibile.Soluzione: Windows VISTA con TC (Chip Fritz). Adesso capisco a cosa serve. :-)


        Se arriva la Finanza, come fate a dimostrare che

        ciascun singolo mp3 è stato pagato

        regolarmente?



        mostri la fatturaDato che la fattura sarà una pagina html, a quel punto basta farne una e poi cambiare il testo scrivendoci una canzone diversa. Con un mp3 ce ne regolarizzo 3000? :-D

        Davvero, io non capisco chi scarica questi file
        a

        pagamento se non hanno nessun modo per

        dimostrarne la legalità essendo perciò uguali a

        quelli scaricati via

        p2p.

        finite le domande retoriche e la confusione?No. :-DMessa così sono soldi buttati. Fra l'altro non costano pochissimo questi mp3 singoli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Qualcuno mi chiarisce?
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Vi rilasciano una fattura da


          stampare? E cosa lega quell'mp3 a quella

          fattura?





          la ricevuta d'acquisto come per qualsiasi altro

          prodotto.






          Altrimenti con una fattura ci fai infinite
          copie


          di quell'mp3. C'è un codice interno al


          file?






          dipende dallo store

          Dunque accade spesso che molti mp3 non siano
          riconducibili a quella fattura. Basta che uno
          acquisti un mp3 poi passa fattura (modificabile)
          e copia dell'mp3 a tutti gli amici.
          ho scritto dipende perchè vi sono store che vendono mp3 liberi da drm e altri con drm leggeri tipo fairplay.la fattura come fai a passarla visto che ci sono le tue coordinate bancarie?l'mp3 puoi ripparlo e liberarlo dai drm e poi riripparlo in mp3 senza drm...contravvieni alle disposizioni contrattuali se per uno store non puoi farlo, ma dubito che vengano a controllare a casa tua che ci fai con quell'mp3 se lo hai pagato.
          Paragone coi CD: il bollino SIAE non è
          riproducibile.quid?impedisce la contraffazione? non mi pare
          Soluzione: Windows VISTA con TC (Chip
          Fritz). Adesso capisco a cosa serve.
          :-)
          superficialone




          Se arriva la Finanza, come fate a dimostrare
          che


          ciascun singolo mp3 è stato pagato


          regolarmente?






          mostri la fattura


          Dato che la fattura sarà una pagina html, a quel
          punto basta farne una e poi cambiare il testo
          scrivendoci una canzone diversa. Con un mp3 ce ne
          regolarizzo 3000?
          :-D
          dato che non è un html...e che la finanza controllerebbe i tuoi estratti bancari...trova un sistema migliore


          Davvero, io non capisco chi scarica questi
          file

          a


          pagamento se non hanno nessun modo per


          dimostrarne la legalità essendo perciò uguali
          a


          quelli scaricati via


          p2p.



          finite le domande retoriche e la confusione?

          No. :-D
          Messa così sono soldi buttati. Fra l'altro non
          costano pochissimo questi mp3
          singoli.messa così non sai che scrivere allora ci riempi con leggerezze il post
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualcuno mi chiarisce?

            l'mp3 puoi ripparlo e liberarlo dai drm e poi
            riripparlo in mp3 senza drm...?????????????????il ripping si riferisce al trasferimento dell'audio del cd o di una cassetta in un formato audio digitalee comunque... mp3 non ha drm (mp3pro può averlo, se ricordo bene) ...ma supponendo tu parli di WMA... come fai a "rippare il wma" ?intendi dire ri-registrarlo analogicamente play / rec con lo stesso pc?
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualcuno mi chiarisce?
            - Scritto da:



            l'mp3 puoi ripparlo e liberarlo dai drm e poi

            riripparlo in mp3 senza drm...


            ?????????????????

            il ripping si riferisce al trasferimento
            dell'audio del cd o di una cassetta in un formato
            audio
            digitale
            allora usa derippa o converti...per rispondere si vede che hai capito lo stesso...tanto non cambia il contenuto..sofista
            e comunque... mp3 non ha drm (mp3pro può averlo,
            se ricordo bene)
            ...ma come l'mp3 non ha drm...ma che cavolo dici?al limite mp3 (con drm) -
            wav/aiff -
            mp3 (senza drm)

            ma supponendo tu parli di WMA... come fai a
            "rippare il wma"
            ?
            http://www.wma-mp3.com/
            intendi dire ri-registrarlo analogicamente play /
            rec con lo stesso
            pc?intendevo dire (e seppur spiegato male non era difficile da intuire visto che hai polemizzato al primo paragrafo)mp3 (con drm) -
            wav/aiff -
            mp3 (senza drm)
  • Wakko Warner scrive:
    Uuuuh che paura!
    Vediamo un po'... In Russia AllOfMP3 è *legale*. Gli inglesi denunciano AllOfMP3 in un tribunale inglese.Se i giudici inglesi hanno ancora un po' di sale nel cervello sanno che non hanno la minima giurisdizione su AllOfMP3 che nel suo paese è, come ho detto, del tutto legale.Nel caso AllOfMP3 venisse condannata da qualche sciocco giudice malato di onnipotenza cosa mai potrebbe accadere? A parte mandargli una lettera con su scritto "butti brutti brutti cattivi ecco!" intendo (più o meno come le lettere mandate a ThePirateBay).Vogliono che la gente smetta di piratare la musica? Vogliono che la gente smetta di comprare da AllOfMP3? Abbassino i prezzi e la smettano di usare i soldi di chi paga per finanziare cause e cacce alle streghe, per sbattere ragazzini in prima pagina o in TV (come la VERGOGNOSA pubblicità anti-pirateria mandata in onda durante il superbowl americano, pubblicità che oltre ad aver racontato un sacco di menzogne ha sputtanato i ragazzini che ha ripreso senza che mai ci fosse nemmeno stato un processo nei loro confronti e solo perché non avevano i soldi per pagarsi la difesa), smettano di considerare i propri utenti come dei criminali e la smettano di RUBARE loro con prezzi tenuti alti artificiosamente per potersi permettere di acquistare Ferrari, barconi e ville al mare per poi fare la parte delle povere vittime che muoiono di fame.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uuuuh che paura!
      entrambi i paesi hanno l'atomica, ma la russia ne ha molte di più ed ha anche i sottomarini nuclearivediamo come andrà a finire
      • Anonimo scrive:
        Re: Uuuuh che paura!
        Si, perché la Russia secondo te farà una guerra nucleare per difendere AllofMP3, certo.La Russia ha bisogno di commerciare con l'Occidente, e se l'Occidente dice "chiudete AllofMp3", lo chiuderà. Quello e tutti i siti simili. Punto.Cresci, che é meglio.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Uuuuh che paura!
      - Scritto da: Wakko Warner
      come la VERGOGNOSA
      pubblicità anti-pirateria mandata in onda durante
      il superbowl americanoE per chi non lo avesse vistohttp://homepage.mac.com/brianflemming/iblog/movies/apple1984.movMentre qui potete trovare lo spot Apple originale del 1984 http://video.google.com/videoplay?docid=4431023771693015128
      • Alucard scrive:
        Re: Uuuuh che paura!
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da: Wakko Warner

        come la VERGOGNOSA

        pubblicità anti-pirateria mandata in onda
        durante

        il superbowl americano

        E per chi non lo avesse visto
        http://homepage.mac.com/brianflemming/iblog/movies

        Mentre qui potete trovare lo spot Apple originale
        del 1984

        http://video.google.com/videoplay?docid=4431023771Forse sono stupido ma non capisco una cosa. I ragazzi sono stati beccati e non hanno potuto difendersi a causa dei costi però la pubblicità non mi sembra fatta proprio contro voglia, e non penso li abbiano obbligati. Io avrei fatto la faccia felice dicendo "don't buy this, download it illegally" XDComunque ho visto stanotte 1984... che film.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Uuuuh che paura!
          - Scritto da: Alucard
          Forse sono stupido ma non capisco una cosa. I
          ragazzi sono stati beccati e non hanno potuto
          difendersi a causa dei costi però la pubblicità
          non mi sembra fatta proprio contro voglia, e non
          penso li abbiano obbligati. Io avrei fatto la
          faccia felice dicendo "don't buy this, download
          it illegally"
          XD
          Comunque ho visto stanotte 1984... che film.Quei ragazzini sono stati *obbligati* a partecipare a quel video. Sono stati obbligati per via del fatto che una causa contro la RIAA costerebbe decine di migliaia di dollari.Nessuno di quei ragazzini è mai stato condannato per nulla.Avevano quindi una sola scelta: fare quello che diceva loro di fare la RIAA e starsene zitti.
          • Alucard scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Alucard

            Forse sono stupido ma non capisco una cosa. I

            ragazzi sono stati beccati e non hanno potuto

            difendersi a causa dei costi però la pubblicità

            non mi sembra fatta proprio contro voglia, e non

            penso li abbiano obbligati. Io avrei fatto la

            faccia felice dicendo "don't buy this, download

            it illegally"

            XD

            Comunque ho visto stanotte 1984... che film.

            Quei ragazzini sono stati *obbligati* a
            partecipare a quel video. Sono stati obbligati
            per via del fatto che una causa contro la RIAA
            costerebbe decine di migliaia di
            dollari.
            Nessuno di quei ragazzini è mai stato condannato
            per
            nulla.
            Avevano quindi una sola scelta: fare quello che
            diceva loro di fare la RIAA e starsene
            zitti.Una specie di ricatto allora. Bella merda. Ma quelli della RIAA avranno mai pensato seriamente di andare a lavorare? :
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Alucard
            Una specie di ricatto allora. Bella merda. Ma
            quelli della RIAA avranno mai pensato seriamente
            di andare a lavorare?
            :Quale altro lavoro gli garantisce tutti i privilegi che hanno adesso? Perché mai dovrebbero anche solo "pensarci"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: Alucard

            Una specie di ricatto allora. Bella merda. Ma

            quelli della RIAA avranno mai pensato seriamente

            di andare a lavorare?

            :

            Quale altro lavoro gli garantisce tutti i
            privilegi che hanno adesso? Perché mai dovrebbero
            anche solo
            "pensarci"?ma tu hai delle testimonianze dirette o dobbiamo crederti sulla fiducia?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            ma tu hai delle testimonianze dirette o dobbiamo
            crederti sulla
            fiducia?In particolare rispetto a cosa?
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            ma tu hai delle testimonianze dirette o dobbiamo

            crederti sulla

            fiducia?

            In particolare rispetto a cosa?secondo te?http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1554598&id=1553937&r=PI
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            ma tu hai delle testimonianze dirette o
            dobbiamo


            crederti sulla


            fiducia?



            In particolare rispetto a cosa?

            secondo te?

            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1554598&iÈ un fatto noto.Basta una ricerca su Internet... uno fra i tanti risultatihttp://p2pnet.net/story/677"The 16 teenagers were identified by the RIAA as alleged 'copyright violators' - 'alleged' because they never appeared before a judge . They, or their parents, settled out of court rather than risk much larger financial penalties had they gone head-to-head with the RIAA's heavyweight legal team , and lost."
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            ma tu hai delle testimonianze dirette o

            dobbiamo



            crederti sulla



            fiducia?





            In particolare rispetto a cosa?



            secondo te?




            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1554598&i

            È un fatto noto.
            Basta una ricerca su Internet... uno fra i tanti
            risultati
            http://p2pnet.net/story/677

            "The 16 teenagers were identified by the RIAA as
            alleged 'copyright violators' - 'alleged'
            because they never appeared before a judge .
            They, or their parents, settled out of court
            rather than risk much larger financial penalties
            had they gone head-to-head with the RIAA's
            heavyweight legal team , and
            lost."
            noto forse a te che vivi di forum e di queste diatribe.se permetti altri hanno interessi diversi dai tuoi.ad ogni modo grazie per il link
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            noto forse a te che vivi di forum e di queste
            diatribe.Io non vivo di queste diatribe... di queste diatribe farei volentieri a meno, ma NON posso permettermi di farlo.È l'ignoranza e la paura l'arma che questi signori usano per perpetrare i loro abusi dunque l'ignoranza e la paura sono le cose che mi stanno più sulle b**le in assoluto. Quello spot in particolare è un miscuglio di balle ed ignoranza realizzato appositamente per diffondere il dubbio e la paura.Ti dirò, del P2P, di AllOfMP3, ecc. non me ne frega una mazza, per quello che lo uso io potrebbero anche scomparire del tutto domani e non me ne renderei nemmeno conto.Quello che interessa a me è la libertà degli individui, in particolare di ragazzi e ragazzini che sono le vittime principali di questi (e altri) "signori" per arricchire le loro già grasse tasche e portare avanti guerre contro chiunque si metta sulla loro strada.Le cacce alle streghe appartengono al passato, ad un epoca buia della storia umana e non intendo permettere senza combattere che si continuino a portare avanti anche oggi. Non posso fare molto, ma quello che posso fare lo faccio. Anche violando la legge, anche rischiando in prima persona.
            se permetti altri hanno interessi diversi dai
            tuoi.Su questo non discuto, ma non vedo proprio per quale ragione tu debba dubitare di quello che dico quando esiste una cosa che si chiama "Google" che ti permette di verificare di prima mano tutto quello che ti pare.
            ad ogni modo grazie per il linkPrego.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!


            se permetti altri hanno interessi diversi dai

            tuoi.

            Su questo non discuto, ma non vedo proprio per
            quale ragione tu debba dubitare di quello che
            dico quando esiste una cosa che si chiama
            "Google" che ti permette di verificare di prima
            mano tutto quello che ti
            pare.
            perchè se scrivi senza portarmi delle prove non vedo perchè debba credere per fiducia e non vedo perché debba smazzularmi google quando è molto più rapido per te e per chi legge postare dei link visto che conosci la situazione.

            ad ogni modo grazie per il link

            Prego.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            perchè se scrivi senza portarmi delle prove nonIo non sono un giornalista, non sono obbligato a controllare le mie fonti e non sono obbligato a fornire prove di nessun tipo. Ben venuto su Internet.
            vedo perchè debba credere per fiducia e non Non serve, esiste Google.
            vedo
            perché debba smazzularmi google quando è molto
            più rapido per te e per chi legge postare dei
            link visto che conosci la
            situazione.Chi ti dice che sia più rapido per me?Questa notizia ha almeno 2 anni (2 ANNI, non 2 giorni), l'ho postata perché me la ricordo ma non è affatto detto che ricordi i link in cui se ne era parlato né che tali link esistano ancora.Quindi come vedi io ho la stessa difficoltà tua nel trovare informazioni circa fatti vecchi di due anni ed infatti ho dovuto usare google per trovare il link che ti ho dato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uuuuh che paura!
      - Scritto da: Wakko Warner
      Vediamo un po'...
      In Russia AllOfMP3 è *legale*.
      Gli inglesi denunciano AllOfMP3 in un tribunale
      inglese.

      Se i giudici inglesi hanno ancora un po' di sale
      nel cervello sanno che non hanno la minima
      giurisdizione su AllOfMP3 che nel suo paese è,
      come ho detto, del tutto
      legale.

      Nel caso AllOfMP3 venisse condannata da qualche
      sciocco giudice malato di onnipotenza cosa mai
      potrebbe accadere? A parte mandargli una lettera
      con su scritto "butti brutti brutti cattivi
      ecco!" intendo (più o meno come le lettere
      mandate a
      ThePirateBay).

      Vogliono che la gente smetta di piratare la
      musica? Vogliono che la gente smetta di comprare
      da AllOfMP3? Abbassino i prezzi e la smettano di
      usare i soldi di chi paga per finanziare cause e
      cacce alle streghe, per sbattere ragazzini in
      prima pagina o in TV (come la VERGOGNOSA
      pubblicità anti-pirateria mandata in onda durante
      il superbowl americano, pubblicità che oltre ad
      aver racontato un sacco di menzogne ha sputtanato
      i ragazzini che ha ripreso senza che mai ci fosse
      nemmeno stato un processo nei loro confronti e
      solo perché non avevano i soldi per pagarsi la
      difesa), smettano di considerare i propri utenti
      come dei criminali e la smettano di RUBARE loro
      con prezzi tenuti alti artificiosamente per
      potersi permettere di acquistare Ferrari, barconi
      e ville al mare per poi fare la parte delle
      povere vittime che muoiono di
      fame.


      veramente la problematica è la seguente...per le leggi attuali la vendita da parte di allofmp3 di mp3 senza rispettare i diritti d'autore vigenti nei paesi terzi presso i quali vende è legale?se si, non si spiega allora come mai per l'ITMS apple abbia dovuto prendere accordi con le majors dei singoli paesi per poi poter aprire i sui store localizzati
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Uuuuh che paura!
        - Scritto da:
        veramente la problematica è la seguente...per le
        leggi attuali la vendita da parte di allofmp3 di
        mp3 senza rispettare i diritti d'autore vigenti
        nei paesi terzi presso i quali vende è
        legale?Questo non cambia di una virgola la legittimità di AllOfMP3 che, nel suo paese, offre un servizio legale.AllOfMP3 non può essere incriminato di nulla visto che la vendita avviene attraverso un server russo.Semmai c'è il dubbio sulla legalità di importare materiale *forse* illegale da parte dei clienti... ma ancora una volta AllOfMP3 con questo non c'entra nulla.È un po' come se io andassi in russia, mi comprassi un CD lì del tutto legale e lo importassi in Italia ritornando dal mio viaggio. È chiaro che chi mi ha venduto il CD non è certo responsabile di questo mio comportamento.
        se si, non si spiega allora come mai per l'ITMS
        apple abbia dovuto prendere accordi con le majors
        dei singoli paesi per poi poter aprire i sui
        store
        localizzatiSi spiega per il fatto che le leggi sul copyright oggi sono del tutto squilibrate. Sono state create dalla RIAA per la RIAA da politici/legislatori corrotti ed incoscenti che hanno posto in primo piano il proprio rendiconto personale ai danni di quello di tutti gli altri.
        • Anonimo scrive:
          Re: Uuuuh che paura!
          - Scritto da: Wakko Warner
          - Scritto da:

          veramente la problematica è la seguente...per le

          leggi attuali la vendita da parte di allofmp3 di

          mp3 senza rispettare i diritti d'autore vigenti

          nei paesi terzi presso i quali vende è

          legale?

          Questo non cambia di una virgola la legittimità
          di AllOfMP3 che, nel suo paese, offre un servizio
          legale.peccato che il punto non è la legalità nel suo paese, ma all'estero.per cui di virgole ce ne sono e parecchie...
          AllOfMP3 non può essere incriminato di nulla
          visto che la vendita avviene attraverso un server
          russo.discutibile..visto che vi sono verosimilmente lacune legislative in merito.
          Semmai c'è il dubbio sulla legalità di importare
          materiale *forse* illegale da parte dei
          clienti... ma ancora una volta AllOfMP3 con
          questo non c'entra
          nulla.discutibile come liberare dalle responsabilità quel sito
          È un po' come se io andassi in russia, mi
          comprassi un CD lì del tutto legale e lo
          importassi in Italia ritornando dal mio viaggio.non è la stessa cosa.
          È chiaro che chi mi ha venduto il CD non è certo
          responsabile di questo mio
          comportamento.
          non è questo il discorso

          se si, non si spiega allora come mai per l'ITMS

          apple abbia dovuto prendere accordi con le
          majors

          dei singoli paesi per poi poter aprire i sui

          store

          localizzati

          Si spiega per il fatto che le leggi sul copyright
          oggi sono del tutto squilibrate. Sono state
          create dalla RIAA per la RIAA da
          politici/legislatori corrotti ed incoscenti che
          hanno posto in primo piano il proprio rendiconto
          personale ai danni di quello di tutti gli
          altri.non è questo il discorso...puoi discutere a lungo sulla opportunità di tali disposizioni, ma la questione è diversa: se esse ci sono (giuste o sbagliate) vanno rispettatecerchiamo di non ricamare attorno al problema che poi va tutto OT
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            non è questo il discorso...puoi discutere a lungo
            sulla opportunità di tali disposizioni, ma la
            questione è diversa: se esse ci sono (giuste o
            sbagliate) vanno
            rispettateLOL. Mi dispiace, non sono d'accordo. Io non rispetto le leggi solo perché "sono leggi". Se ritengo che una legge sia ingiusta io non la rispetto, fine della questione.Poi sono affari miei se finirò nei problemi, ma rimane il fatto che io NON rispetto leggi che ritengo ingiuste e anzi criminali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            non è questo il discorso...puoi discutere a
            lungo

            sulla opportunità di tali disposizioni, ma la

            questione è diversa: se esse ci sono (giuste o

            sbagliate) vanno

            rispettate

            LOL. Mi dispiace, non sono d'accordo. Io non
            rispetto le leggi solo perché "sono leggi". Se
            ritengo che una legge sia ingiusta io non la
            rispetto, fine della
            questione.
            e si vede il tuo alto rispetto della democrazia.se non ti sta bene una legge segui i percorsi per modificarla...oppure scegli un altro paese che abbia leggi che ti stanno bene.
            Poi sono affari miei se finirò nei problemi, ma
            rimane il fatto che io NON rispetto leggi che
            ritengo ingiuste e anzi
            criminali.e rimane il fatto che che quello che pensi tu non valga una cippa...per fortuna.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: [CUT idiozie]La mia opinione conta quanto la tua. Io le mie scelte le so fare e ho anche la forza di seguirle.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            [CUT idiozie]azzo non rimane nulla dei tuoi post
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            [CUT idiozie]

            azzo non rimane nulla dei tuoi postVedo che hai finito le argomentazioni, era ora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            [CUT idiozie]



            azzo non rimane nulla dei tuoi post

            Vedo che hai finito le argomentazioni, era ora.siamo in 2 eh furbone
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            [CUT idiozie]





            azzo non rimane nulla dei tuoi post



            Vedo che hai finito le argomentazioni, era ora.

            siamo in 2 eh furboneOh per nulla, io di argomenti ne ho a quintali, sei tu che li eviti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            non è questo il discorso...puoi discutere a

            lungo


            sulla opportunità di tali disposizioni, ma la


            questione è diversa: se esse ci sono (giuste o


            sbagliate) vanno


            rispettate



            LOL. Mi dispiace, non sono d'accordo. Io non

            rispetto le leggi solo perché "sono leggi". Se

            ritengo che una legge sia ingiusta io non la

            rispetto, fine della

            questione.


            e si vede il tuo alto rispetto della democrazia.

            se non ti sta bene una legge segui i percorsi per
            modificarla...oppure scegli un altro paese che
            abbia leggi che ti stanno
            bene.



            Poi sono affari miei se finirò nei problemi, ma

            rimane il fatto che io NON rispetto leggi che

            ritengo ingiuste e anzi

            criminali.

            e rimane il fatto che che quello che pensi tu non
            valga una cippa...per
            fortuna.Per fortuna è il tuo discorso a non valere una cippa, altrimenti staremmo peggio che adesso. La democrazia non è nata perché le leggi debbano essere rispettate per forza, è nata semplicemente perché le leggi possano essere cambiate. Che le leggi debbano o non debbano essere rispettate è un problema che non c'entra nulla con la democrazia, ma con la coscienza del singolo. Purtroppo questo singolo con la coscienza è unico e il suo nome è wakko warner... A parte gli scherzi, spero che ti svegli dal sonno(anonimo)
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner


            - Scritto da:



            non è questo il discorso...puoi discutere a


            lungo



            sulla opportunità di tali disposizioni, ma
            la



            questione è diversa: se esse ci sono
            (giuste
            o



            sbagliate) vanno



            rispettate





            LOL. Mi dispiace, non sono d'accordo. Io non


            rispetto le leggi solo perché "sono leggi". Se


            ritengo che una legge sia ingiusta io non la


            rispetto, fine della


            questione.




            e si vede il tuo alto rispetto della democrazia.



            se non ti sta bene una legge segui i percorsi
            per

            modificarla...oppure scegli un altro paese che

            abbia leggi che ti stanno

            bene.






            Poi sono affari miei se finirò nei problemi,
            ma


            rimane il fatto che io NON rispetto leggi che


            ritengo ingiuste e anzi


            criminali.



            e rimane il fatto che che quello che pensi tu
            non

            valga una cippa...per

            fortuna.


            Per fortuna è il tuo discorso a non valere una
            cippa, altrimenti staremmo peggio che adesso. altro giro altra cippaLa
            democrazia non è nata perché le leggi debbano
            essere rispettate per forza, è nata semplicemente
            perché le leggi possano essere cambiate.la democrazia è nata perchè le regola possano essere definite e modificate con l'accordo di molti...una volta definite vanno rispettate.se non ci si trova d'accordo si opta per cambiarle, non per farsi i cavolacci propri. Che le
            leggi debbano o non debbano essere rispettate è
            un problema che non c'entra nulla con la
            democrazia, ma con la coscienza del singolo.che se uno ha spirito democratico le rispetta altrimenti ne assume le conseguenze delle sue violazioni.la coscienza interviene anche per la definizione delle regole.
            Purtroppo questo singolo con la coscienza è unico
            e il suo nome è wakko warner...bah spero che tu non voglia apparire irresponsabile quanto lui nel non rispettare le leggi. A parte gli
            scherzi, spero che ti svegli dal
            sonno
            (anonimo)o forse dovresti evitare di farti di stupefacienti tu piuttosto
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            LOL!Scommetto che tu saresti stato uno di quei bravi ed onesti cittadini tedeschi che attorno al 1940 hanno denunciato e causato la morte di migliaia di ebrei perché "le leggi vanno rispettate".Mi dispiace, io ho un cervello, non funziono con il vostro cervello condiviso, se scelgo di non rispettare una legge non la rispetto punto e basta, che ti piaccia o no, fattene una ragione.Se io ritengo che una legge sia insensata, sbagliata o criminale io non la rispetto. Tu fai pure la pecorella e segui il tuo bravo gregge.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            non come un gregge ma come le processionarie del pino
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!



            La

            democrazia non è nata perché le leggi debbano

            essere rispettate per forza, è nata
            semplicemente

            perché le leggi possano essere cambiate.

            la democrazia è nata perchè le regola possano
            essere definite e modificate con l'accordo di
            molti...una volta definite vanno
            rispettate.Ti ripeto, che non è sull'opportunità di rispettare le regole che la democrazia si differenzia dalla dittatura, si differenzia semplicemente sull'opportunità che si possano cambiare per volere di molti

            se non ci si trova d'accordo si opta per
            cambiarle, non per farsi i cavolacci
            propri.

            Se una legge è ingiusta è ingiusta sia in iuna dittatura sia in una democrazia. Prima di cambiare una legge ingiusta uno può valutare l'opportunità di non obbedire ad essa. La dittatura non è una scusante per fare ciecamente quello che dice una legge ingiusta, nonostante si rischi grosso, TANTO MENO è una scusante la democrazia, dove si suppone che la disobbedienza civile non sia repressa con la violenza. Addirittura da qualche parte ho letto che per alcune infrazioni non c'è reato se commesse con l'espresso motivo di protesta contro una legge ingiusta
            Che le

            leggi debbano o non debbano essere rispettate è

            un problema che non c'entra nulla con la

            democrazia, ma con la coscienza del singolo.

            che se uno ha spirito democratico le rispetta
            altrimenti ne assume le conseguenze delle sue
            violazioni.Ripeto: rispettare o non rispettare una legge non c'entar nulla, ma proprio nulla, con lo spirito democratico. Pensaci e vedrai che è così.

            la coscienza interviene anche per la definizione
            delle
            regole.
            Si spera. Ma non è detto che sempre avvenga. I fatti diimostrano che raramente avviene. Ma può intervenire anche per la disobbedienza alle regole. Non dico che bisogna disobbedire sempre. E' giusto obbedire alle regole, quando sono giuste. Ovviamente uno mette le sue azioni sulla bilancia dei propri valori. Ci sono cose a cui uno è disposto a rinunciare per queto vivere altre per cui non è disposto e per cui può addirittura essere disposto a rinunciare ad altro.
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Uuuuh che paura!
        - Scritto da:

        veramente la problematica è la seguente...per le
        leggi attuali la vendita da parte di allofmp3 di
        mp3 senza rispettare i diritti d'autore vigenti
        nei paesi terzi presso i quali vende è
        legale?

        se si, non si spiega allora come mai per l'ITMS
        apple abbia dovuto prendere accordi con le majors
        dei singoli paesi per poi poter aprire i sui
        store
        localizzatiSe in russia cè la vendita libera di armi, non significa che le armi possano essere esportate liberamente altrove.Quindi significa che i diritti d'autore non sono altro che il volere di major e enti (SIAE) e non sono rispettate in russia (dove non hanno nessun potere del genere).Significa quindi che il sito dovrebbe essere utilizzabile sono da cittadini russi e non all' estero o dove ci siano legge contrarie.Pero' il problema non stà qui. Il problema stà sul dare la possibilità a delle multinazionali di legiferare per i loro interessi. Infatti mentre la vendita libera di armi è negata perchè ci sono troppi individui pronti a creare ingenti danni con il loro utilizzo, il negare l' utilizzo di prorietà intellettuali per _uso_personale_ perchè alimenti major e co. non soddisfano i loro interessi è alla fine contro l' umanità, ovvero per il diritto di pochi, molti restano ignoranti o inabilitati.Sarà anche una palla questo post, ma alla fine contiene il succo di tutto il discorso, ovvero che sono entrambi in torto marcio: major/entri detengono poteri non loro, il sito russo esporta materiale non esportabile.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Uuuuh che paura!
          - Scritto da: nattu_panno_dam
          Se in russia cè la vendita libera di armi, non
          significa che le armi possano essere esportate
          liberamente
          altrove.Quindi secondo te, se in Russia esiste un negozio in cui la vendita delle armi è libera e io ne ordino una per posta allora le autorità italiane fanno "causa" a tale negozio e forzano la Russia a chiuderlo?O invece bloccano il pacco al confine ed eventualmente intervengono su chi ha cercato di acquistarle all'estero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            Se in russia cè la vendita libera di armi, non

            significa che le armi possano essere esportate

            liberamente

            altrove.

            Quindi secondo te, se in Russia esiste un negozio
            in cui la vendita delle armi è libera e io ne
            ordino una per posta allora le autorità italiane
            fanno "causa" a tale negozio e forzano la Russia
            a
            chiuderlo?
            chiuderlo alla vendita interna no, ma di sicuro non gli permettono la vendita internazionale di armi laddove è vietato farlogli accordi internazionali servono a qualcosa...che poi a te piacciano o meno è irrilevante.
            O invece bloccano il pacco al confine ed
            eventualmente intervengono su chi ha cercato di
            acquistarle
            all'estero?bloccano il pacco, vanno a verificare il cliente e pure il venditore.non è difficile da capire
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            chiuderlo alla vendita interna no, ma di sicuro
            non gli permettono la vendita internazionale di
            armi laddove è vietato
            farloEvidentemente la legge russa non la pensa così visto che AllOfMP3 è da ANNI che vende musica online.
            gli accordi internazionali servono a
            qualcosa...che poi a te piacciano o meno è
            irrilevante.Evidentemente non piacciono nemmeno alla russia. Non vedo poi cosa c'entro io.
            bloccano il pacco, vanno a verificare il cliente
            e pure il
            venditore.Non se si trova in uno stato in cui quello che fa è LEGALE.
            non è difficile da capireGià, e infatti non capisco come fai a non arrivarci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            chiuderlo alla vendita interna no, ma di sicuro

            non gli permettono la vendita internazionale di

            armi laddove è vietato

            farlo

            Evidentemente la legge russa non la pensa così
            visto che AllOfMP3 è da ANNI che vende musica
            online.
            evidentemente perchè nessuno ha interesse a rompere le balle a chi sta dietro a quel sito.si meno naif

            gli accordi internazionali servono a

            qualcosa...che poi a te piacciano o meno è

            irrilevante.

            Evidentemente non piacciono nemmeno alla russia.
            Non vedo poi cosa c'entro
            io.
            evidentemente non ricordi quello che semini per il 3ad

            bloccano il pacco, vanno a verificare il cliente

            e pure il

            venditore.

            Non se si trova in uno stato in cui quello che fa
            è
            LEGALE.
            immagino che nella costituzione russa o nelle varie leggi non sia regolata la vendita di armi all'estero eh

            non è difficile da capire

            Già, e infatti non capisco come fai a non
            arrivarci.certo..continua a scrivere sciocchezze...poi ovvio che nessuno ci arriva a capirle
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!



            bloccano il pacco, vanno a verificare il
            cliente


            e pure il


            venditore.



            Non se si trova in uno stato in cui quello che
            fa

            è

            LEGALE.



            immagino che nella costituzione russa o nelle
            varie leggi non sia regolata la vendita di armi
            all'estero
            eh




            non è difficile da capire



            Già, e infatti non capisco come fai a non

            arrivarci.

            certo..continua a scrivere sciocchezze...poi
            ovvio che nessuno ci arriva a
            capirleGli accordi internazionali sono una cosa diversa dall'intentare causa
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:




            bloccano il pacco, vanno a verificare il

            cliente



            e pure il



            venditore.





            Non se si trova in uno stato in cui quello che

            fa


            è


            LEGALE.






            immagino che nella costituzione russa o nelle

            varie leggi non sia regolata la vendita di armi

            all'estero

            eh







            non è difficile da capire





            Già, e infatti non capisco come fai a non


            arrivarci.



            certo..continua a scrivere sciocchezze...poi

            ovvio che nessuno ci arriva a

            capirle

            Gli accordi internazionali sono una cosa diversa
            dall'intentare
            causaprova a violare gli accordi sulla proprietà intelletuale dell'OMC poi vediamo se non esistno conseguenze. Una causa interna si iscrive nella serie di possibili misure sanzionatorie se verificata l'illecitoper favore evitiamo di confondere le regole e le procedure per farle rispettare o per sanzionare
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            evidentemente perchè nessuno ha interesse a
            rompere le balle a chi sta dietro a quel
            sito.
            si meno naifTu dici? Ritieni veramente che RIAA e amici non abbiano fatto tutto quello che era in loro potere per dimostrare l'illegalità di tale sito?
            evidentemente non ricordi quello che semini per
            il
            3adIo ricordo benissimo tutto quello che ho detto, e continuo a non vedere cosa c'entro io con quello che è o meno legale in Russia.

            Non se si trova in uno stato in cui quello che
            fa

            è

            LEGALE.



            immagino che nella costituzione russa o nelle
            varie leggi non sia regolata la vendita di armi
            all'estero
            ehIo ho affermato una cosa semplice: se queste "regolamentazioni" di cui parli non ci sono allora puoi fare quello che ti pare... è uno stato estero con le sue leggi e le sue regole e né tu né l'inghilterra potete nulla contro di esso. Non vedo proprio quale sia il tuo scopo nel cercare di cambiare il significato di quello che dico se non la tua cattiva fede.
            certo..continua a scrivere sciocchezze...È quello che intendo fare, pur non essendo d'accordo sul termine "sciocchezze".
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            evidentemente perchè nessuno ha interesse a

            rompere le balle a chi sta dietro a quel

            sito.

            si meno naif

            Tu dici? Ritieni veramente che RIAA e amici non
            abbiano fatto tutto quello che era in loro potere
            per dimostrare l'illegalità di tale
            sito?
            veramente mi riferivo ad altro...ma vabbeh.forse che dietro a quell'allofmp3 che è una gallina dalle uova d'oro possono esserci personaggi influenti anche sul mondo politico, da cui il fatto che le istituzioni non rompono loro le balle

            evidentemente non ricordi quello che semini per

            il

            3ad

            Io ricordo benissimo tutto quello che ho detto, e
            continuo a non vedere cosa c'entro io con quello
            che è o meno legale in
            Russia.
            veramente era riferito alla tua innata incapacità di stare alle regole.ma se capisci altro..pazienza


            Non se si trova in uno stato in cui quello che

            fa


            è


            LEGALE.






            immagino che nella costituzione russa o nelle

            varie leggi non sia regolata la vendita di armi

            all'estero

            eh

            Io ho affermato una cosa semplice: se queste
            "regolamentazioni" di cui parli non ci sono
            allora puoi fare quello che ti pare...veramente ogni paese regola la vendita d'armi. è uno
            stato estero con le sue leggi e le sue regole e
            né tu né l'inghilterra potete nulla contro di
            esso.ah no?prova a fare un traffico di armi russia-italia poi vediamo se non succede nulla. Il diritto internazionale non è così monco come credi. Non vedo proprio quale sia il tuo scopo nel
            cercare di cambiare il significato di quello che
            dico se non la tua cattiva
            fede.
            veramente sei tu che in malafede rispondi in modo poco pertinente e addirittura trai considerazioni su cose non scrite.

            certo..continua a scrivere sciocchezze...

            È quello che intendo fare, pur non essendo
            d'accordo sul termine
            "sciocchezze".intanto rimangono tali...sempre che tu non voglia cambiare pure il dizionario
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            veramente mi riferivo ad altro...ma vabbeh.E allora impara ad esprimerti.
            forse che dietro a quell'allofmp3 che è una
            gallina dalle uova d'oro possono esserci
            personaggi influenti anche sul mondo politico, da
            cui il fatto che le istituzioni non rompono loro
            le
            balleQuindi sei d'accordo con me che la causa della GB non avrà alcun effetto su AllOfMP3.
            veramente era riferito alla tua innata incapacità
            di stare alle
            regole.1) Io "sto alle regole" quando queste regole sono sensate. Quando non lo sono io mi riservo di "non stare alle regole".2) Continuo a non capire cos'ha questo TUO giudizio personale su di me a che fare con la notizia o con quello che ho scritto io riguardo alla notizia.
            ma se capisci altro..pazienzaImpara ad esprimerti.
            veramente ogni paese regola la vendita d'armi.Allora continui a guardare il dito e NON quello che indico. Lo vuoi capire si o no che della vendita delle armi non me ne frega assolutamente nulla e che è solo *un esempio*?
            ah no?No.
            prova a fare un traffico di armi russia-italia
            poi vediamo se non succede nulla. Il diritto
            internazionale non è così monco come
            credi.E che gli fanno alla Russia? (newbie) Se non sbaglio la Russia ha venduto armi ai Talebani per anni... che gli hanno fatto? Evidentemente il tuo "diritto internazionale" non vale un fico o vale solo e unicamente quando entrambe le nazioni coinvolte vogliono farlo valere.Un tribunale inglese non può assolutamente nulla.
            veramente sei tu che in malafede rispondi in modo
            poco pertinente e addirittura trai considerazioni
            su cose non
            scrite.Certo, come vuoi tu (rotfl)
            intanto rimangono tali...sempre che tu non voglia
            cambiare pure il
            dizionarioL'unico che ha sparato sciocchezze qui sei tu.
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner.

            Quindi secondo te, se in Russia esiste un negozio
            in cui la vendita delle armi è libera e io ne
            ordino una per posta allora le autorità italiane
            fanno "causa" a tale negozio e forzano la Russia
            a
            chiuderlo?

            O invece bloccano il pacco al confine ed
            eventualmente intervengono su chi ha cercato di
            acquistarle
            all'estero?Nel caso del pacco puo' essere bloccato al confine, sempre che si riesca a capirne il contenuto. Ho idea comunque che sia il governo russo a dover intervenire, ma per far questo bisogna che ci sia qualcuno che glielo vada a dire, in questo caso quello italiano. Se il processo va in porto, il governo inglese farà pressioni su quello russo, che si aagiungeranno alle pressioni di quello statunitense. Alla fine Putin cederà e dovrà fare in modo che non sia accessibile dall' estero. Sembra una cazzata, ma come dicevo prima, qualcuno ha dato in mano poteri a delle multinazionali che non le competono con questi effetti del tutto negativi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 luglio 2006 13.54-----------------------------------------------------------
          • Alucard scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            - Scritto da: Wakko Warner.



            Quindi secondo te, se in Russia esiste un
            negozio

            in cui la vendita delle armi è libera e io ne

            ordino una per posta allora le autorità italiane

            fanno "causa" a tale negozio e forzano la Russia

            a

            chiuderlo?



            O invece bloccano il pacco al confine ed

            eventualmente intervengono su chi ha cercato di

            acquistarle

            all'estero?

            Nel caso del pacco puo' essere bloccato al
            confine, sempre che si riesca a capirne il
            contenuto. Ho idea comunque che sia il governo
            russo a dover intervenire, ma per far questo
            bisogna che ci sia qualcuno che glielo vada a
            dire, in questo caso quello italiano. Se il
            processo va in porto, il governo inglese farà
            pressioni su quello russo, che si aagiungeranno
            alle pressioni di quello
            statunitense.Tra poco scoppia la WW III. E quando in futuro i nostri nipoti ne leggeranno le cause sui libri.... p2p e mp3 illegali. Looooooool
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Alucard

            Tra poco scoppia la WW III. E quando in futuro i
            nostri nipoti ne leggeranno le cause sui
            libri.... p2p e mp3 illegali.
            LoooooooolSomiglia di piu' alla guerra fredda, è un modo di fare tutto statunisense e a molti da pesantemente fastidio, io compreso.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: nattu_panno_dam
            Nel caso del pacco puo' essere bloccato al
            confine, sempre che si riesca a capirne il
            contenuto. Ho idea comunque che sia il governo
            russo a dover intervenire, ma per far questo
            bisogna che ci sia qualcuno che glielo vada a
            dire, in questo caso quello italiano. Se il
            processo va in porto, il governo inglese farà
            pressioni su quello russo, che si aagiungeranno
            alle pressioni di quello
            statunitense.Certo, ma è il governo *russo* che deve agire, il governo inglese può condannare quello che gli pare, il giudizio del governo britannico, su affari interni russi, non vale la carta su cui è scritto.Certo, possono anche fare pressioni, ma è tutto quello che possono fare... e oramai stanno facendo pressioni da anni contro AllOfMP3.La morale della favola è che la GB non ha nessuna autorità per condannare AllOfMP3, indipendentemente da quello che i giudici inglesi stabiliscano. Non è pensabile che uno stato estero vada a dettar legge in un altro stato... semmai può chiedere *per favore* e questo è tutto quello che può fare al riguardo.
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner

            Certo, ma è il governo *russo* che deve agire, il
            governo inglese può condannare quello che gli
            pare, il giudizio del governo britannico, su
            affari interni russi, non vale la carta su cui è
            scritto.

            Certo, possono anche fare pressioni, ma è tutto
            quello che possono fare... e oramai stanno
            facendo pressioni da anni contro
            AllOfMP3.

            La morale della favola è che la GB non ha nessuna
            autorità per condannare AllOfMP3,
            indipendentemente da quello che i giudici inglesi
            stabiliscano. Non è pensabile che uno stato
            estero vada a dettar legge in un altro stato...
            semmai può chiedere *per favore* e questo è tutto
            quello che può fare al
            riguardo.Se Putin tiene botta, ci farà sicuramente un piacere a noi, ma non ai suoi affari esteri.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: nattu_panno_dam
            Se Putin tiene botta, ci farà sicuramente un
            piacere a noi, ma non ai suoi affari
            esteri.Dipende... quanti dindini porta nelle casse russe AllOfMP3? :D Immagina di avere un negozio online... che copre il 15% delle vendite di musica mondiali... quanti dindini sono?
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            Se Putin tiene botta, ci farà sicuramente un

            piacere a noi, ma non ai suoi affari

            esteri.

            Dipende... quanti dindini porta nelle casse russe
            AllOfMP3? :D


            Immagina di avere un negozio online... che copre
            il 15% delle vendite di musica mondiali... quanti
            dindini
            sono?Boh, penso che Putin abbia molti interessi, ma di che tipo non so :).
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            Se Putin tiene botta, ci farà sicuramente un

            piacere a noi, ma non ai suoi affari

            esteri.

            Dipende... quanti dindini porta nelle casse russe
            AllOfMP3? :D


            Immagina di avere un negozio online... che copre
            il 15% delle vendite di musica mondiali... quanti
            dindini
            sono?pochi se confrontati agli investimenti itnernazionali in Russia...dindini di cui non può fare a meno da anni.senza contare che ormai la russia è nelle organizzazioni mondiali principali..e vi sono delle regole da rispettare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            Se Putin tiene botta, ci farà sicuramente un
            piacere a noi, ma non ai suoi affari
            esteri.Ragazzi, porto alla vostra attenzione che da due giorni il rublo russo è CONVERTIBILE. Quando l'ho saputo ci sono rimasto di sasso. Significa che le banconote russe non vanno più al dopo incasso, oggi chiunque te le cambia in euro o in dollari, sicuro che la banca centrale russa a sua volta caccerà fuori valuta pregiata in cambio dei suoi rubli.Tutto questo, per dire che la Russia è adesso uno schiacciasassi. Basta vedere le pressioni e le intimidazioni che stiamo subendo per via del gas. Altro che farsela sotto per la sentenza di un giudice inglese. Basta un giro di manetta - come il 1' gennaio scorso - e Putin ci mette alla... Siberia!Per favore, non facciamo l'errore, dopo aver sottovalutato la Cina e l'India, di sottovalutare anche la Russia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:

            - Scritto da: nattu_panno_dam



            Se Putin tiene botta, ci farà sicuramente un

            piacere a noi, ma non ai suoi affari

            esteri.

            Ragazzi, porto alla vostra attenzione che da due
            giorni il rublo russo è CONVERTIBILE.


            Quando l'ho saputo ci sono rimasto di sasso.

            Significa che le banconote russe non vanno più al
            dopo incasso, oggi chiunque te le cambia in euro
            o in dollari, sicuro che la banca centrale russa
            a sua volta caccerà fuori valuta pregiata in
            cambio dei suoi
            rubli.

            Tutto questo, per dire che la Russia è adesso uno
            schiacciasassi. Basta vedere le pressioni e le
            intimidazioni che stiamo subendo per via del gas.
            Altro che farsela sotto per la sentenza di un
            giudice inglese. Basta un giro di manetta - come
            il 1' gennaio scorso - e Putin ci mette alla...
            Siberia!

            Per favore, non facciamo l'errore, dopo aver
            sottovalutato la Cina e l'India, di sottovalutare
            anche la
            Russia.guarda che la convertibilità a loro torna utile per raccogliere ancora più finanziamenti...più dindini da investire in russia
        • Anonimo scrive:
          Re: Uuuuh che paura!
          e quindi tutto sto minestrone per dire quanto sostengono alcuni, ovvero la dubbia legalità all'estero dei confini russi di quel sito?mah
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:
            e quindi tutto sto minestrone per dire quanto
            sostengono alcuni, ovvero la dubbia legalità
            all'estero dei confini russi di quel
            sito?

            mahNon dubbia, ma illegale (ovvero va contro le stupidi leggi sul diritto d' autore degli altri stati). Non so quanti altri stati non diano potere alle lobby oltre alla Russia, ma penso pochissimi ormai.Nei paesi messi a 90° vendono DRM/SUPPORTI non musica, noi paghiamo un inutile contenitore e "cortesemente" ci danno il diritto di ascoltare il contenuto, ma solo quello e solo a noi. Patetico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            - Scritto da:

            e quindi tutto sto minestrone per dire quanto

            sostengono alcuni, ovvero la dubbia legalità

            all'estero dei confini russi di quel

            sito?



            mah

            Non dubbia, ma illegale (ovvero va contro le
            stupidi leggi sul diritto d' autore degli altri
            stati). Non so quanti altri stati non diano
            potere alle lobby oltre alla Russia, ma penso
            pochissimi
            ormai.
            il discorso non verte sulle regole stupide o meno...queste sono considerazioni tue che si scontrano con quelle di chi ci fa affari dentro e con quelle organizzazioni.il discroso verte sulla legalità o sulla illegalità PUNTO.se le regole fanno schifo si cambiano, ma a prescindere da cio, se ci sono tali regole, non ci si può lagnare se vi è chi vuole che vengano rispettate.
            Nei paesi messi a 90° vendono DRM/SUPPORTI non
            musica, noi paghiamo un inutile contenitore e
            "cortesemente" ci danno il diritto di ascoltare
            il contenuto, ma solo quello e solo a noi.
            Patetico.
            patetico è il non rendersi conto che è sempre stato così fin dal 33 giri...solo che oggi il formato non è più fisico e allora vi scatenate.dove eravate 10-15-20 anni fa con questa lotta?si vede che prima vi andava bene di stare a 90.forse era bene svegliarsi prima. forse è meglio finirla di giare con gli abiti di armani. forse è bene rendersi conto che ti/ci fregano ovunque e nel campo della musica forse ci fregano meno che in altri settori.forse...
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Uuuuh che paura!
            - Scritto da:

            il discorso non verte sulle regole stupide o
            meno...Se le leggi di un paese per te sono regole stupide son solo cazzi tuoi, non loro ne miei.
            queste sono considerazioni tue che si
            scontrano con quelle di chi ci fa affari dentro e
            con quelle
            organizzazioni.

            il discroso verte sulla legalità o sulla
            illegalità
            PUNTO.e di cosa stavo parlando? Mah..

            se le regole fanno schifo si cambiano, ma a
            prescindere da cio, se ci sono tali regole, non
            ci si può lagnare se vi è chi vuole che vengano
            rispettate.
            Le leggi non si cambiano come e con la velocità che tu pensi, il diritto d' autore è roba vecchia decrepita.

            patetico è il non rendersi conto che è sempre
            stato così fin dal 33 giri...solo che oggi il
            formato non è più fisico e allora vi
            scatenate.
            dove eravate 10-15-20 anni fa con questa lotta?
            si vede che prima vi andava bene di stare a 90.
            forse era bene svegliarsi prima. forse è meglio
            finirla di giare con gli abiti di armani. forse è
            bene rendersi conto che ti/ci fregano ovunque e
            nel campo della musica forse ci fregano meno che
            in altri
            settori.
            forse...Io non ho niente di tutto cio' anche perchè non ha senso comprare dei supporti già scritti, preferisco pagare il diritto di ascoltare il brano come e quando voglio, in questo caso dovrebbero darmi la possibilità di ascoltarlo in qualsiasi modo, e i DRM andrebbero a farsi fottere.Io non ho mai dato soldi alle major/enti, mi dispiace per gli autori che si rendono conto su che sistema si appoggiano, a scapito dei loro fan.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uuuuh che paura!
      - Scritto da: Wakko Warner
      Vediamo un po'... ..........
      Nel caso AllOfMP3 venisse condannata da qualche
      sciocco giudice malato di onnipotenza cosa mai
      potrebbe accadere? A parte mandargli una lettera
      con su scritto "butti brutti brutti cattivi
      ecco!" intendo (più o meno come le lettere
      mandate a
      ThePirateBay).Beh, il passo logico successivo potrebbe essere che comincino a muoversi per costringere gli ISP inglesi a bloccare l'accesso all'IP del sito in questione. Come è avvenuto da noi per i siti delle scommesse. Con tutto il corollario di mosse e contromosse tecniche che conseguono, di polemiche etc. etc.In fondo quello che stanno cercando di mettere in piedi le Major, è un corpus giuridico e una cinghia di trasmissione politica e tecnica che tuteli per l'eternità la loro antistorica pretesa di conservazione. Antistorica, nel senso che tutto quello che è possibile, facile e conveniente fare, prima o poi qualcuno lo fa, e a nulla valgono divieti e protezionismo. In fondo, i tessitori inglesi annegarono l'inventore del telaio meccanico, nondimeno il telaio meccanico esiste.
      • borg_troll scrive:
        Re: Uuuuh che paura!

        a nulla valgono divieti e protezionismo. In
        fondo, i tessitori inglesi annegarono
        l'inventore del telaio meccanico, nondimeno il
        telaio meccanico esiste.Il telaio meccanico ha fatto perdere lavoro agli operai, non ha intaccato gli utili dei padroni delle fabbriche che sono passate al telaio meccanico. Anzi, questi hanno guadagnato ancora di più non dovendo pagare gli operai.Stesso discorso per i robot.Alla tecnologia é permesso avanzare solo per arricchire chi ricco é già, non per sollevare chi é povero.
  • Anonimo scrive:
    Se queste major...
    fossero solo PIU' INTELLIGENTI E MENO INGORDE!!!!!Devono ficcarselo nella zucca che la gente NON SPENDE più di qualche cent per un brano e finché continueranno ad agire così ci sarànno p2p e marokkini a regnare!!!! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se queste major...
      - Scritto da:
      fossero solo PIU' INTELLIGENTI E MENO INGORDE!!!!!
      Devono ficcarselo nella zucca che la gente NON
      SPENDE più di qualche cent per un brano e finché
      continueranno ad agire così ci sarànno p2p e
      marokkini a
      regnare!!!!
      8)seh col semplie fatto che il ciddi del marocchino vale quello che lo paghi..con la sorpresa che spesso è poi difettato
      • Anonimo scrive:
        Re: Se queste major...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        fossero solo PIU' INTELLIGENTI E MENO
        INGORDE!!!!!

        Devono ficcarselo nella zucca che la gente NON

        SPENDE più di qualche cent per un brano e finché

        continueranno ad agire così ci sarànno p2p e

        marokkini a

        regnare!!!!

        8)


        seh col semplie fatto che il ciddi del marocchino
        vale quello che lo paghi..con la sorpresa che
        spesso è poi
        difettatovale quello che lo paghi ?!MOLTO MENO! :D
  • Anonimo scrive:
    Non ho ancora capito una cosa...
    ...per noi italiani e' reato comprare su questo sito?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho ancora capito una cosa...
      il sito e' in perfetto accordo con la legge russa sul diritto d'autore, quindi la ricettazione e' pressoche' impossibile da dimostrare.Il resto sono solo problemi dati da accordi commerciali di distribuzione che non possono sfociare nel penale ne tantomeno toccare i clienti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ho ancora capito una cosa...
        è discutibileaspettiamo che qualcuno compri, venga beccato, processato; e poi vedremo cosa dirà il giudice
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ho ancora capito una cosa...
        Pero', scusa, facciamo un esempio prendendo una situazione simile: l'olanda e la cannabis.In Olanda la cannabis e' legale e fin qui non ci piove. Se pero' io mi compro della cannabis via internet e me la faccio arrivare in italia, mi fanno un c**o a capanna, perche' essendo io in italia devo rispettare le leggi italiane. Se non erro, per mettere in regola gli mp3 russi (che in italia sono ilegali) dovrei applicare pagandolo di mio il mitico "bollino siae". Ho ragione o sto farneticando (ho i postumi della partita di ieri sera... ;) ) ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ho ancora capito una cosa...
          Io penso che non ci siano problemi, se compri qualche cosa da un sito estero nessuno ti può chiedere niente, se compro un film in un altro paese la siae non mi chiede niente, qui succede la stessa cosa.- Scritto da:
          Pero', scusa, facciamo un esempio prendendo una
          situazione simile: l'olanda e la
          cannabis.

          In Olanda la cannabis e' legale e fin qui non ci
          piove. Se pero' io mi compro della cannabis via
          internet e me la faccio arrivare in italia, mi
          fanno un c**o a capanna, perche' essendo io in
          italia devo rispettare le leggi italiane.


          Se non erro, per mettere in regola gli mp3 russi
          (che in italia sono ilegali) dovrei applicare
          pagandolo di mio il mitico "bollino siae". Ho
          ragione o sto farneticando (ho i postumi della
          partita di ieri sera... ;) )
          ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            - Scritto da:

            Io penso che non ci siano problemi, se compri
            qualche cosa da un sito estero nessuno ti può
            chiedere niente, se compro un film in un altro
            paese la siae non mi chiede niente, qui succede
            la stessa
            cosa.
            si peccato che se ti costa meno quel dvd il suo prezzo rispetta comunque i diritti d'autore.nel caso russo è poco chiara la cosa..


            - Scritto da:

            Pero', scusa, facciamo un esempio prendendo una

            situazione simile: l'olanda e la

            cannabis.



            In Olanda la cannabis e' legale e fin qui non ci

            piove. Se pero' io mi compro della cannabis via

            internet e me la faccio arrivare in italia, mi

            fanno un c**o a capanna, perche' essendo io in

            italia devo rispettare le leggi italiane.





            Se non erro, per mettere in regola gli mp3 russi

            (che in italia sono ilegali) dovrei applicare

            pagandolo di mio il mitico "bollino siae". Ho

            ragione o sto farneticando (ho i postumi della

            partita di ieri sera... ;) )

            ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ho ancora capito una cosa...
          - Scritto da:
          Pero', scusa, facciamo un esempio prendendo una
          situazione simile: l'olanda e la
          cannabis.

          In Olanda la cannabis e' legale e fin qui non ci
          piove. Se pero' io mi compro della cannabis via
          internet e me la faccio arrivare in italia, mi
          fanno un c**o a capanna, perche' essendo io in
          italia devo rispettare le leggi italiane.


          Se non erro, per mettere in regola gli mp3 russi
          (che in italia sono ilegali) dovrei applicare
          pagandolo di mio il mitico "bollino siae". Ho
          ragione o sto farneticando (ho i postumi della
          partita di ieri sera... ;) )
          ?La seconda che hai detto ... :-)L'esempio della cannabis non vale: in Italia e' vietato DETENERE cannabis, non comprare.Mentre non e' vietato detenere file musicali.Altra cosa sono le tasse di importazione (ma per i privati non ci sono su beni con prezzi cosi' bassi come la musica) e altra cosa ancora il bollino SIAE, che serve se VENDI musica proveniente dall'estero ma non se la importi per uso personale (altrimenti comprare CD all'estero sarebbe fuori legge).Tra l'altro, poi, se fosse fuorilegge comprare da Allofmp3 perche' non paga la SIAE, allora lo sarebbe anche comprare da un sito extra-UE che non paga la SIAE come ... iTunes Music Store!!! :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Pero', scusa, facciamo un esempio prendendo una

            situazione simile: l'olanda e la

            cannabis.



            In Olanda la cannabis e' legale e fin qui non ci

            piove. Se pero' io mi compro della cannabis via

            internet e me la faccio arrivare in italia, mi

            fanno un c**o a capanna, perche' essendo io in

            italia devo rispettare le leggi italiane.





            Se non erro, per mettere in regola gli mp3 russi

            (che in italia sono ilegali) dovrei applicare

            pagandolo di mio il mitico "bollino siae". Ho

            ragione o sto farneticando (ho i postumi della

            partita di ieri sera... ;) )

            ?

            La seconda che hai detto ... :-)

            L'esempio della cannabis non vale: in Italia e'
            vietato DETENERE cannabis, non
            comprare.ma per detenere devi comprare e quindi presumo che anche la vendita non sia proprio così legale.
            Mentre non e' vietato detenere file musicali.
            ma è vietato possederli se non li hai pagati
            Altra cosa sono le tasse di importazione (ma per
            i privati non ci sono su beni con prezzi cosi'
            bassi come la musica) e altra cosa ancora il
            bollino SIAE, che serve se VENDI musica
            proveniente dall'estero ma non se la importi per
            uso personale (altrimenti comprare CD all'estero
            sarebbe fuori
            legge).
            ma infatti sul cd comprato all'estero hai pagato nel prezzo i diritti d'autore su quel bene venduto in quel paese
            Tra l'altro, poi, se fosse fuorilegge comprare da
            Allofmp3 perche' non paga la SIAE, allora lo
            sarebbe anche comprare da un sito extra-UE che
            non paga la SIAE come ... iTunes Music Store!!!
            :-)peccato che ITMS ha i siti localizzati per i paesi dai quali puoi acquistare e ha dovuto negoziare in ogni paese per poterlo aprire.e peccato che hai torto, dato che un europeo non poteva acquistare dal primo ITMS usa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            amazon, emusic, napster... tutto fuorilegge?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            - Scritto da:
            amazon, emusic, napster... tutto fuorilegge?hai per caso sottomano i verbali di negoziazione delle licenze, soprattutto quelli relativi alla negoziazione con le "etichette" locali che in altri paesi non trovi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            io no tu?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...


            Mentre non e' vietato detenere file musicali.



            ma è vietato possederli se non li hai pagatiRecentemente, alcuni miei amici, sapendo che amo scaricare musica fresca, mi hanno regalato un account MP3search.ru con un credito precaricato.Io posso scaricare fino all'esaurimento del credito, ma non ho nulla di cartaceo che certifichi il mio acquisto, così come non l'avrei se mi avessero regalato dei CD musicali...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            - Scritto da:


            Mentre non e' vietato detenere file musicali.






            ma è vietato possederli se non li hai pagati

            Recentemente, alcuni miei amici, sapendo che amo
            scaricare musica fresca, mi hanno regalato un
            account MP3search.ru con un credito
            precaricato.

            Io posso scaricare fino all'esaurimento del
            credito, ma non ho nulla di cartaceo che
            certifichi il mio acquisto, così come non l'avrei
            se mi avessero regalato dei CD
            musicali...si certo però qualcuno avrà la ricevuta o la traccia sul conto bancario...se sei nella kakken vai dai tuoi amici e vedrai che un pezzettino di carta con le info che ti servono salta fuorinon ti è mai capitato che l'elettrodomestico che ti hanno regalato si rompe ed è ancora in garanzia e quindi chiedi a chi te lo ha regalato se per cortesia ti consegna lo scontrino/garanzia per procedere alla riparazione ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            in teoria dovrebbe rimanere il movimento della precarica sull'estratto conto della carta ma niente di più. Con emusic, dove paghi un tot al mese per avere un numero fisso di mp3, rimane il movimento mensile ma null'altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ho ancora capito una cosa...
          La cannabis è illegale, anche se oltre una certa misura. Da quando gli mp3, russi o non russi, lo sono? Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            - Scritto da:
            La cannabis è illegale, anche se oltre una certa
            misura. Da quando gli mp3, russi o non russi, lo
            sono?
            Ciaoda quando non li paghi se scarichi sul P2P e da quando paghi un prezzo a una società che poi non versa i diritti a chi di dovere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho ancora capito una cosa...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            La cannabis è illegale, anche se oltre una certa

            misura. Da quando gli mp3, russi o non russi, lo

            sono?

            Ciao


            da quando non li paghi se scarichi sul P2P e da
            quando paghi un prezzo a una società che poi non
            versa i diritti a chi di
            dovere.Dimmi una qualsiasi legge che parli di mp3 illegali. Mi sembra che la Urbani parli di condivisione di file: posso anche essermi fatto prestare un Cd da un amico. Che poi i diritti non vengano versati da allofmp3 è tutto da dimostrare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ho ancora capito una cosa...
        - Scritto da:
        il sito e' in perfetto accordo con la legge russa
        sul diritto d'autore, quindi la ricettazione e'
        pressoche' impossibile da
        dimostrare.
        discutibile...in quanto vendendo al di fuori dei confini senza rispettare i diritti d'autore vigenti al di fuori della russia dubito che sia perfettamente legale, se non che vi siano lacune legislative in meritoaltrimenti non mi spiego perché altri siti di vendita online (e penso a ITMS) hanno dovuto prendere accordi localizzati per aprire stores localizzati.
        Il resto sono solo problemi dati da accordi
        commerciali di distribuzione che non possono
        sfociare nel penale ne tantomeno toccare i
        clienti.
        l'aspetto clienti è marginale..la questione tocca il sito e chi lo gestisce in primis. gli accordi commerciali di distribuzione non sono il cuore del discorso, bensi il rispetto del diritto d'autore al di fuori della russia
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho ancora capito una cosa...
      In molti Paesi non esiste una legge sul (c), il 99% del software nella PA è illegale, comprarsi un cd pirata è perfettamente legale, comprare da uno di questi Paesi un cd pirata è legale in Italia ? Assolutamente no.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ho ancora capito una cosa...
        NON SO CHI E' CHE SI FA TUTTI QUESTI SCRUPOLI COMUNQUE E' PROPRIO UN BELL'IMBECILLE!! IO HO COMPRATO NELLA MIA VITA OLTRE 350 CD E SE ORA HO MODO DI COMPRARE MUSICA SU UN SITO A MIO PARERE LEGALE FINTANTO CHE NON VIENE DIMOSTRATO IL CONTRARIO NE APPROFITTO ALLA GRANDE. a PARTE IL FATTO CHE, DA AUDIOFILO NAVIGATO, PAGARE 1 EURO PER UN FILE DI MERDA CON QUALITà DI MERDA (NON MI DITE CHE I FILE MP3 SU UN IMPIANTO DA 5.000 EURO SUONANO COME UN SUPER AUDIO CD COMPRATO A NEGOZIO) E' VERAMENTE RIDICOLO. sCARICHI UN FILE CHE STA LI', TE LO ASCOLTI, TE LO MASTERIZZI MA ALLA FINE NON HAI NIENTE IN MANO ANCHE SE TI STAMPI LA COPERTINA O TUTTE LE MINCHIATE CHE VUOI. IL PREZZO GIUSTO PER QUESTA MUSICA DI QUALITà DISCUTIBILE E' QUELLO PRATICATO DAL SITO RUSSO: LO SCARICO ME LO ASCOLTO E SE PROPRIO MI PIACE ME LO VADO A COMPRARE (IO FACCIO COSI').SE VOLETE CONTINUARE A FARVI LE SEGHE MENTALI CONRINUATE PURE!
  • SardinianBoy scrive:
    Non toccate quel sito!
    Se le majors della musica ( dei miei stivali) fossero state più furbe,ma non lo sono,avrebbero fatto loro un sito così in italia ( per esempio) vendendo a prezzi come quelli di allofmp3.com, non si sarebbe parlato poi tanto di p2p e guerre ai fantasmi! Invece le majors(dei miei stivali) non hanno ancora capito una sega delle nuove tecnologie.Io avrei comprato il disco vuoto,loro mi vendono gli mp3 e gli albums a quei prezzi della russia o poco più,masterizzo il mio cd e il gioco è fatto! Ieri un articolo su P.I. diceva: La SIAE ringrazia i cellulari.I contenuti multimediali per telefonini sono una fetta importante degli incassi della Società Italiana Autori ed Editori ; " Poi si lamentano che non hanno profitti " !!La SIAE, ripeto ..la SIAE dovrebbe ringraziare il governo ma anche il parlamento che non fa nulla per togliere potere a quell'ingiustizia sociale che si chiama SIAE. Ma non c'è proprio niente che si può fare? Siae non fa rima con protezione dei diritti d'autore, ci deve pur essere un modo per ridurre l'autorità di questo "ente", se non eliminarla. Niente? Democrazia diretta, minacce di togliere voti ai parlamentari, fiorello cortiana?...Lo so che in italia c'è di peggio, ma non possiamo passarci sopra ed essere clementi solo perchè la SIAE è una realtà minore. Bisogna iniziare anche dalle piccole cose. E purtroppo ancora non lo vogliono capire che a usare il p2p sono i loro stessi clienti cioèchi acquista anche materiale originale, oppurecredono veramente che quella minoranza che impilacentinaia di cd/dvd masterizzati una volta cheil p2p sarà debbellato si getta in massa adacquistare i loro prodotti? Pura illusione ! per venderebene basta contenere i prezzi. E poi, ci sono altre cose molto importanti, anzi importantissime in italia e nel mondo che dovrebbero essere affrontate,altro che p2p e file sharing! Il mondo ha bisogno di spazzare via le guerre, di spazzare via la porno pedofilia via web, rapine, omicidi..ecc..; Queste sono le cose che, i poliziotti, i topi grigi della finanza e la polpost devono affrontare.Cordiali saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Non toccate quel sito!
      - Scritto da: SardinianBoy
      Se le majors della musica ( dei miei stivali)
      fossero state più furbe,ma non lo sono,avrebbero
      fatto loro un sito così in italia ( per esempio)
      vendendo a prezzi come quelli di allofmp3.com,
      non si sarebbe parlato poi tanto di p2p e guerre
      ai fantasmi! Invece le majors(dei miei stivali)
      non hanno ancora capito una sega delle nuove
      tecnologie.Io avrei comprato il disco vuoto,loro
      mi vendono gli mp3 e gli albums a quei prezzi
      della russia o poco più,masterizzo il mio cd e il
      gioco è fatto! Ieri un articolo su P.I. diceva:
      La SIAE ringrazia i
      cellulari.
      I contenuti multimediali per telefonini sono una
      fetta importante degli incassi della Società
      Italiana Autori ed Editori ; " Poi si lamentano
      che non hanno profitti "
      !!

      La SIAE, ripeto ..la SIAE dovrebbe ringraziare il
      governo ma anche il parlamento che non fa nulla
      per togliere potere a quell'ingiustizia sociale
      che si chiama SIAE. Ma non c'è proprio niente che
      si può fare? Siae non fa rima con protezione dei
      diritti d'autore, ci deve pur essere un modo per
      ridurre l'autorità di questo "ente", se non
      eliminarla. Niente? Democrazia diretta, minacce
      di togliere voti ai parlamentari, fiorello
      cortiana?...Lo so che in italia c'è di peggio, ma
      non possiamo passarci sopra ed essere clementi
      solo perchè la SIAE è una realtà minore. Bisogna
      iniziare anche dalle piccole cose. E purtroppo
      ancora non lo vogliono capire che a usare il p2p
      sono i loro stessi clienti
      cioè
      chi acquista anche materiale originale, oppure
      credono veramente che quella minoranza che impila
      centinaia di cd/dvd masterizzati una volta che
      il p2p sarà debbellato si getta in massa ad
      acquistare i loro prodotti? Pura illusione ! per
      vendere
      bene basta contenere i prezzi. E poi, ci sono
      altre cose molto importanti, anzi importantissime
      in italia e nel mondo che dovrebbero essere
      affrontate,altro che p2p e file sharing! Il mondo
      ha bisogno di spazzare via le guerre, di spazzare
      via la porno pedofilia via web, rapine,
      omicidi..ecc..; Queste sono le cose che, i
      poliziotti, i topi grigi della finanza e la
      polpost devono
      affrontare.
      Cordiali salutiE poi parlano DELLA MAFIA RUSSA!!!!:'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Non toccate quel sito!
        - Scritto da:

        - Scritto da: SardinianBoy

        Se le majors della musica ( dei miei stivali)

        fossero state più furbe,ma non lo sono,avrebbero

        fatto loro un sito così in italia ( per esempio)

        vendendo a prezzi come quelli di allofmp3.com,

        non si sarebbe parlato poi tanto di p2p e guerre

        ai fantasmi! Invece le majors(dei miei stivali)

        non hanno ancora capito una sega delle nuove

        tecnologie.Io avrei comprato il disco vuoto,loro

        mi vendono gli mp3 e gli albums a quei prezzi

        della russia o poco più,masterizzo il mio cd e
        il

        gioco è fatto! Ieri un articolo su P.I. diceva:

        La SIAE ringrazia i

        cellulari.

        I contenuti multimediali per telefonini sono una

        fetta importante degli incassi della Società

        Italiana Autori ed Editori ; " Poi si lamentano

        che non hanno profitti "

        !!



        La SIAE, ripeto ..la SIAE dovrebbe ringraziare
        il

        governo ma anche il parlamento che non fa nulla

        per togliere potere a quell'ingiustizia sociale

        che si chiama SIAE. Ma non c'è proprio niente
        che

        si può fare? Siae non fa rima con protezione dei

        diritti d'autore, ci deve pur essere un modo per

        ridurre l'autorità di questo "ente", se non

        eliminarla. Niente? Democrazia diretta, minacce

        di togliere voti ai parlamentari, fiorello

        cortiana?...Lo so che in italia c'è di peggio,
        ma

        non possiamo passarci sopra ed essere clementi

        solo perchè la SIAE è una realtà minore. Bisogna

        iniziare anche dalle piccole cose. E purtroppo

        ancora non lo vogliono capire che a usare il p2p

        sono i loro stessi clienti

        cioè

        chi acquista anche materiale originale, oppure

        credono veramente che quella minoranza che
        impila

        centinaia di cd/dvd masterizzati una volta che

        il p2p sarà debbellato si getta in massa ad

        acquistare i loro prodotti? Pura illusione ! per

        vendere

        bene basta contenere i prezzi. E poi, ci sono

        altre cose molto importanti, anzi
        importantissime

        in italia e nel mondo che dovrebbero essere

        affrontate,altro che p2p e file sharing! Il
        mondo

        ha bisogno di spazzare via le guerre, di
        spazzare

        via la porno pedofilia via web, rapine,

        omicidi..ecc..; Queste sono le cose che, i

        poliziotti, i topi grigi della finanza e la

        polpost devono

        affrontare.

        Cordiali saluti

        E poi parlano DELLA MAFIA RUSSA!!!!
        :'(se si chiama mafia avrà pur un origine italica o no?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non toccate quel sito!
          - Scritto da:


          se si chiama mafia avrà pur un origine italica o
          no?In Russia si chiama Kombinatsija. I giornalisti non possono pronunciarla perché 1) ha troppe sillabe e 2) nessuno saprebbe di cosa si parla e spiegarlo ogni volta costa minuti, così la chiamano "mafia russa".
    • Anonimo scrive:
      Re: Non toccate quel sito!
      Ma quel sito dovrebbe fornirli gratis gli mp3...cioè se non pagano 1 centesimo di diritti d'autore agli autori perché dovrei pagare loro per avere il prodotto? Me li prendo gratis dal P2P se non voglio pagare il diritto d'autore...Sono pienamente d'accordo su tutto ciò che è stato detto della Socità Italiana Autorizzata in Estorsioni, e concordo sul fatto che dovrebbero applicare prezzi ridotti a 1/10 rispetto a quelli di iTunes MS perché a 1 a canzone mi compro il CD originale (almeno ho pure la confezione e il libretto...). Però sto sito è giusto farlo chiudere. Si prendono soldi dagli utenti illegalmente e non pagano uno straccio di diritto d'autore. Come ripeto, dovrebbero darli gratis i brani...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non toccate quel sito!
        - Scritto da:
        Ma quel sito dovrebbe fornirli gratis gli
        mp3...cioè se non pagano 1 centesimo di diritti
        d'autore agli autori perché dovrei pagare loro
        per avere il prodotto?L'informazione viene dall'oste che si lamenta che il suo vicino regala il vino e lo mette fuori mercato. Francamente non credo che allofmp3 possa essere allo stesso tempo legale e non pagare niente agli autori. Se ho capito bene, la legge russa impone una licenza obbligatoria agli autori e fissa lei la cifra da corrispondere, e le major, alle quali la cifra sembra troppo bassa, vanno in giro a dire di non essere pagate.In pratica i russi hanno già risolto il problema del copyright in favore sia degli autori che dei consumatori, ma i distributori, questo ramo secco e improduttivo, non ci stanno.E vai di cause, che dove non riesce la violenza economica (tangenti e varie) può sempre riuscire la violenza del diritto (o del rovescio, secondo i punti di vista).
        • Anonimo scrive:
          Re: Non toccate quel sito!
          in questo paragrafo c'è tutto il succo del problema dall'ottica delle majors:"Dal loro punto di vista, dunque, quella di AllofMp3 è una rapina in quanto nulla di ciò che viene incassato va agli autori o ai produttori della musica né questi ultimi hanno alcun controllo su modalità di vendita e prezzi di distribuzione. Prezzi peraltro bassissimi: interi album in testa alle classifiche di mezzo mondo sono acquistabili a cifre che in qualche caso sono inferiori ad 1 euro."oltre a cio crediamo che Putin preferisca tutelare allofmp3 piuttosto che rischiare di perdere l'OMC?http://politics.slashdot.org/article.pl?sid=06/06/03/1727232qualche articolo in inglese in più sull'argomento...anche se magari datatohttp://www.out-law.com/page-6956http://en.wikipedia.org/wiki/Allofmp3http://www.slyck.com/news.php?story=1187
Chiudi i commenti