Apple aggiorna i MacBook Pro

Apple ha annunciato il tanto atteso aggiornamento alla sua linea di notebook professionali. Ora sfoderano nuove GPU, nuovi processori e promettono autonomie superiori

Roma – A fare da intermezzo tra l’appena lanciato iPad e il presunto iPhone next gen ci sono i nuovi modelli di MacBook Pro da 13, 15 e 17 pollici. Introdotti nelle scorse ore, i nuovi portatili con design unibody sono già disponibili su Apple Store con prezzi che partono da circa 1150 euro.

MacBook Pro 13 pollici Le due novità maggiori si trovano entrambe a bordo dei modelli da 15 e 17 pollici, e consistono nell’adozione dei nuovi processori Core i5 e Core i7 di Intel e della giovane tecnologia Optimus di Nvidia per la gestione automatizzata della doppia GPU di una tecnologia per il passaggio automatico da una GPU all’altra simile a Nvidia Optimus ( v. aggiornamento a fondo articolo ).

Le nuove CPU Intel, con frequenza compresa fra 2,4 e 2,66 GHz (senza contare il Turbo Boost), sono accreditate di fornire fino al 50% in più di prestazioni rispetto ai precedenti Core 2 Duo, questo senza incidere sulla durata della batteria.

La tecnologia Nvidia Optimus, parte di Hybrid SLI, per la gestione automatica delle due GPU introduce una miglioria molto attesa fra gli utenti della Mela: la possibilità di passare da una GPU all’altra senza la necessità di scollegarsi dal sistema ed effettuare nuovamente il login. Lo switch tra il chipset grafico integrato, un Intel HD Graphics, e la scheda grafica di Nvidia, una GeForce GT 330M, avviene ora in modo del tutto automatico e trasparente all’utente.

Come noto, Optimus Come Optimus di Nvidia, la tecnologia di Apple attiva l’una o l’altra GPU in base al carico di lavoro e al tipo di applicazione che sta girando in quel momento: normalmente il sistema usa il chipset Intel HD, il quale ha un consumo energetico molto ridotto, ma è pronto a “passare la palla” alla più potente GPU di Nvidia non appena si lancia un video in alta definizione o un gioco 3D.

MacBook Pro

“Due volte più veloce della GeForce 320M, la potente e nuova GeForce GT 330M fornisce una grafica incredibilmente fluida e incisiva sullo schermo per i giochi 3D ad alto sfruttamento grafico, software per la creatività e applicazioni tecniche” spiega Apple in un comunicato. L’azienda aggiunge poi che i nuovi MacBook Pro da 15 e 17 pollici garantiscono, anche grazie all’uso di una batteria di nuova generazione , un’autonomia compresa fra le 8 e le 9 ore.

Sui MacBook Pro da 13 pollici non c’è stato il passaggio alla nuova generazione di CPU Intel: questi sistemi si basano ancora, come i predecessori, sui Core 2 Duo. Apple ha invece aggiornato la sezione grafica, che ora può contare su una più veloce GPU integrata GeForce 320M : quest’ultima, insieme alla GT 330M montata sui modelli da 15 e 17 pollici, rimpiazza le precedenti GeForce 9400M e 9600M GT.

MacBook Pro 15 pollici Anche i MacBook Pro da 13 pollici possono avvantaggiarsi delle batterie di nuova generazione, in questo caso accreditate di fornire fino a 10 ore di autonomia .

Il MacBook Pro da 13 pollici è disponibile in due configurazioni: una con un processore Core 2 Duo a 2,4 GHz e hard disk da 250 GB al prezzo di 1149 euro, e una con Core 2 Duo a 2,66 GHz e hard disk da 320 GB al prezzo di 1449 euro. Tra le opzioni build-to-order c’è l’upgrade a 8 GB di RAM, un HD da 320 GB o da 500 GB con velocità di 5400 RPM, e un disco a stato solido da 128 GB, 256 GB o 512 GB.

Il MacBook Pro da 15 pollici è disponibile in tre modelli: uno con processore Core i5 a 2,4 e hard drive da 320 GB a 1749 euro; uno con processore Core i5 a 2,53 GHz e hard drive da 500 GB a 1949 euro; e uno con Core i7 a 2,66 GHz e hard disk da 500 GB a 2149 euro. In questo caso le opzioni build-to-order includono uno schermo da 1680 x 1050 pixel (quello standard è da 1440 x 900 punti) con superficie lucida antiriflesso e un hard disk da 500 GB e 7200 RPM (invece dei canonici 5400 RPM).

MacBook Pro 17 pollici Il nuovo MacBook Pro 17 pollici , dotato di uno schermo da 1920 x 1200 punti, è invece disponibile con processore Core i5 a 2,53 GHz e hard drive da 500 GB al prezzo di 2249 euro. Tra le opzioni, il processore Core i7 a 2,66 GHz.

Come detto, tutti i modelli di MacBook Pro da 15 e 17 pollici adottano la GPU GeForce GT 330M per le applicazioni grafiche e video più impegnative e il chipset grafico integrato Intel HD Graphics per le tradizionali applicazioni 2D.

Le configurazioni complete sono disponibili in questo comunicato .

Aggiornamento – Nvidia ha fatto sapere che, contrariamente a quanto riportato da più parti, i nuovi MacBook Pro non si avvalgono della tecnologia Optimus, ma di un meccanismo ad hoc sviluppato da Apple e concepito per lavorare al meglio con Mac OS X. La tecnologia di gestione della doppia GPU messa a punto da Apple opera in modo molto simile a Optimus, ciononostante differisce da quest’ultima per alcuni punti chiave spiegati in questo articolo di Ars Technica .

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Adalberti Giorgio scrive:
    WiMax 2!!!!!!
    Come al solito le cose italiane.Seil WiMax 1 (diciamo uno) lo si vede con il binocolo (almeno in Italia),il WiMax 2 lo vedremo con il Telescopio?
    • bye scrive:
      Re: WiMax 2!!!!!!
      Questo mese ho ricevuto la prima richiesta di installazione di un impianto WI-MAX. Cominciano ora...
      • albertobs88 scrive:
        Re: WiMax 2!!!!!!
        - Scritto da: bye
        Questo mese ho ricevuto la prima richiesta di
        installazione di un impianto WI-MAX. Cominciano
        ora...Appunto. Ora mettono la versione 1 dopo due anni che è uscita. Mentre il resto del mondo si attrezza per la 2.Come dice Beppe Grillo "... noi siamo in "leggera" controtendenza..."
        • Nome e cognome scrive:
          Re: WiMax 2!!!!!!
          Intanto, aspettando il wimax 3493049, c'è chi va ancora a 56k
          • ullala scrive:
            Re: WiMax 2!!!!!!
            - Scritto da: Nome e cognome
            Intanto, aspettando il wimax 3493049, c'è chi va
            ancora a
            56kE continuerà ad andarci finchè invece di aspettare godot non fa qualcosa!
          • stefano scrive:
            Re: WiMax 2!!!!!!
            oggi 08/01/2013 refrontolo treviso ITALIA un comune che conosce internet grazie alla tecnologia del filo di rame posato nei primi anni 1970,e con la sua centrale che non ha mai avuto bisogno di aggiornamenti,comune del fiorente nord est,dove si naviga nell'oro,dove tutti sono ricchi sfondati,tutti girano con ferrari maserati,qui c'è il lusso,qui si sta di un beneeee,specialmente con internet possiamo sfrecciare alla fantastica velocità di 56kbs una tecnologia che c'è stata fornita dal nostro antonio meucci più di 100 anni fa,e qui è ancora conservata come allora,uguale,intatta è stato solo sostituito qualche palo in legno marcio che è caduto,per il resto è tutto di quell'epoca,43 anni sono passati e ha subito solo qualche restauro,ma il filo è sempre lo stesso,nel 2020 festeggeremo il cinquantenario insieme,100 anni ancora!e le fabbriche,della zona industriale? felicissime!felicissime e giù di shdsl 1000 e 2000 euro al mese e c'è chi paga ancora perchè qui hehehehe è collina il wimax te lo sogni,ma qui paghi e sei contento di pagare,perchè qui un onore morire per la patria!solo i fifoni fuggono,qui 4 fifoni tipo l'indesit per fare un nome 200 posti di lavoro èèèè la zona industriale è mal servita,abbiamo le infrastrutture del 1970 strade telecomunicazioni,e sono andati in romania,che fifoni,poi le altre aziende,una 35 operai, una 110 anno chiuso o fallito,so rimaste 2 o 3 aziende ma si sono dati sfoltita,ma sono li èèèè secondo me bisogna insistere bisogna continuare fino alla fine,bisogna stare li,perchè il mattone in italia è un investimento vantaggiosissimo!però devo capire ancora per chi!e ho soldi anzi tra un pò ne avrò tanti ma cosi tanti che potrò fare un falò alla settimana,e sta pur certo che li investirò in italia...nel mattone specialmente,siiii come no....
  • Nome e cognome scrive:
    2012
    "Se ne riparlerà nel 2012, anno oltre il quale i provider (statunitensi) dicono di voler cominciare a testare WiMAX 2 sul campo."ecco a cosa si riferivano le profezie dei Maya... XD
    • Nicolaus scrive:
      Re: 2012
      Perchè credi che raggiungeranno mai la velocità "teorica" di 300 Mbps?? se valà...L'adsl raggiunge una "banda teorica" di 7 quà in italia.. ma c'è qualcuno che naviga a 7?? se valà.. Quindi da 300 sta sicuro che le prime implementazioni saranno da 50 Mbps, in quegli anni tra l'altro si parlerà di HD, 3d, siti sviluppati in 3d e tutto sarà lento come al solito poichè l'innovazione di internet è inversamente proporzionale alla connessione che ci propinano... da sempre è stato così...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2010 11.15-----------------------------------------------------------
      • rb1205 scrive:
        Re: 2012
        - Scritto da: Nicolaus
        Perchè credi che raggiungeranno mai la velocità
        "teorica" di 300 Mbps?? se
        valà...Se la chiamano teorica un motivo c'è :)
        L'adsl raggiunge una "banda teorica" di 7 quà in
        italia.. ma c'è qualcuno che naviga a 7?? se
        valà.. Io navigo a 7 a Brescia, 10 a Milano (fastweb fibra) e 3-4 sull'ADSL dei miei, in una zona montana. IMHO Il problema non è certo il 7 MBps piuttosto che i 4, ma l'analfabetismo informatico che permette ai gestori di vendere ADSL2 spazzatura a 20 MBPs in download e 0.3 in upload. (1.5%)
        Quindi da 300 sta sicuro che le prime
        implementazioni saranno da 50 Mbps, Ma anche meno, sicuramente. Ciò non toglie che abbia grandi potenzialità. 20 MBPs con basse latenze e upload almeno un decimo del download in qualunque punto coperto da un ripetitore ti pare poco?
        in quegli
        anni tra l'altro si parlerà di HD, 3d, siti
        sviluppati in 3d e tutto sarà lento come al
        solito poichè l'innovazione di internet è
        inversamente proporzionale alla connessione che
        ci propinano... da sempre è stato
        così...Beh è comprensibile che ai primi anni di internet l'innovazione sia delle connessioni quanto di internet in sè fosse ai massimi livelli, e ora si proceda a ritmi molto più tranquilli. Così come è comprensibile che aumenti la banda richiesta a parità di attività. D'altronde, cosa te ne fai di una connessione da 50MBPs se devi vedere un video in 640x480? :)Non capisco cosa intendi con "Lento come al solito"... ti riferisci alla connessione?
        • Nicolaus scrive:
          Re: 2012
          ti concedo i 10 della fibra che sinceramente non ho mai avuto l'occasione di provare... dubito che navighi a 7 a brescia e a 3-4 in montagna, fai veramente il test quì http://meter.mclink.it/cmeter2/applet.htmlpoi fammi sapere... anche a me quando non avevo il router e avevo il modem l'icona di connessione sulla barra mi indicava sempre il massimo ma quando facevo il test la cosa era sempre ben diversa...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2010 13.12-----------------------------------------------------------
          • rb1205 scrive:
            Re: 2012
            Un minimo di fiducia nel prossimo per favore... :DI numeri che ti dicevo sono riferiti a test online. Non parlo nè della velocità della connessione del PC con il modem/router nè del link ADSL con la centrale.
          • Nicolaus scrive:
            Re: 2012
            no no mai fiducia... :-p
Chiudi i commenti