Apple e Cisco, uniti per iOS nelle aziende

I due colossi annunciano una partnership pensata per facilitare l'adozione dei dispositivi iOS nel settore enterprise, un accordo che prevede non meglio precisate "ottimizzazioni" sul fronte delle comunicazioni di rete

Roma – Apple e Cisco hanno stabilito il comune obiettivo di facilitare l’adozione estesa di iOS nel settore enterprise, un target per cui le due aziende lavoreranno creando una “corsia preferenziale” tramite cui ottimizzare i network Cisco per l’utilizzo con i gadget e le app dell’ecosistema di Cupertino.

Dai turbolenti trascorsi legali degli anni passati , quando “iPhone” era un marchio da contendersi nei tribunali statunitensi, Apple e Cisco sono ora passati a rapporti amichevoli che più collaborativi non potrebbero essere: iOS è la prima piattaforma mobile al mondo, ha dichiarato Tim Cook, mentre da Cisco si sottolinea come i suoi apparati di rete siano utilizzati dal 95 per cento delle aziende presenti nella lista Fortune 500.

I gadget iOS sono sempre più richiesti in ambito enterprise, e per sostenere questa richiesta Cisco e Apple “ottimizzeranno” i rispettivi prodotti così da poter lavorare assieme in maniera più efficiente e con maggiore affidabilità, “con l’obiettivo di garantire agli utenti performance ancora maggiori”.

Per quanto riguarda queste cosiddette “ottimizzazioni”, Cisco e Apple non forniscono particolari dettagli: a essere improbabile , in ogni caso, è il fatto che Cisco decida di fornire un vantaggio tecnologico ai gadget di Cupertino penalizzando le prestazioni dei prodotti della concorrenza (cioè Microsoft e Google).

Sia come sia, la partnership con Cisco sancisce l’ennesimo sforzo di Apple di affermarsi nel mercato enterprise con iniziative specifiche concentrate sulla promozione di iOS come piattaforma adatta anche al lavoro oltre che allo svago, uno sforzo che segue quello già posto in essere nei mesi passati con la partnership con IBM .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    sembra utile (per fregare qualcuno)
    entro con mio (o "mio" tra virgolette) logincreo paypal.me/stevejobs , metto la foto di giobbe e poi mando il link in giro PS: bonus addon... i mobile browser tendono a non far vedere neanche l'url
  • Pietro scrive:
    e in sostituzione del POS?
    Qualcuno sa se è in grado di sostituire il pagamento tramite POS che è ora richiesto obbligatoriamente per i liberi professionisti?
    • AxAx scrive:
      Re: e in sostituzione del POS?
      Sicuramente no, perchè i parassiti bancari devono continuare ad esistere e lucrare, e pertanto, tramite gli uomini che fanno eleggere o semplicemente piazzare presso i vari governi nazionali e dell'ue, fanno emettere leggi e regolamenti in tal senso.
      • EnricoR scrive:
        Re: e in sostituzione del POS?
        - Scritto da: AxAx
        Sicuramente no, perchè i parassiti bancari devono
        continuare ad esistere e lucrare, e pertanto,
        tramite gli uomini che fanno eleggere o
        semplicemente piazzare presso i vari governi
        nazionali e dell'ue, fanno emettere leggi e
        regolamenti in tal
        senso.Banche .... se le conosci le eviti..... e torni al baratto.
      • Alfio Digati scrive:
        Re: e in sostituzione del POS?
        - Scritto da: AxAx
        Sicuramente no, perchè i parassiti bancari devono
        continuare ad esistere e lucrare, e pertanto,In tutta onestà, per il pos, la mia banca mi fa pagare meno di quanto chiede il "non parassita" paypal
    • panda rossa scrive:
      Re: e in sostituzione del POS?
      - Scritto da: Pietro
      Qualcuno sa se è in grado di sostituire il
      pagamento tramite POS che è ora richiesto
      obbligatoriamente per i liberi
      professionisti?Sostituire non credo, per obblighi di legge.Affiancare invece credo proprio di si.
    • ephestione scrive:
      Re: e in sostituzione del POS?
      Intanto non è più obbligatorio, puoi verificare tu stesso, e poi l'obbligo era per il bancomat, mentre paypal accetta solo carte di credito (senza contare le commissioni stellari e la macchinosità rispetto a strisciare la carta)
Chiudi i commenti