Apple e Samsung, tempo di saldi

Nuovo appello nel caso che ha decretato la condanna miliardaria per l'azienda coreana: potrebbe valere un buono sconto per Samsung o un nuovo punto per Cupertino. Nel dubbio, entrambe cantano vittoria

Roma – L’ultimo punto nell’ infinita guerra che vede contrapposte Apple e Samsung è conteso: verrà ridiscussa la sentenza che aveva sospeso la condanna per violazione dei brevetti di design relativi al trade dress (l’aspetto, ma anche il packaging) dei prodotti mobile di Apple, ma con essa dovranno essere ridiscussi anche i danni calcolati a suo favore.

A stabilirlo è la Court of Appeals for the Federal Circuit degli Stati Uniti, l’ultima ad intervenire nello scontro brevettuale tra Apple e Samsung .

La questione, d’altronde, è sempre quella legata alle accuse di violazione brevettuale mosse da Apple a Samsung e in particolare ai brevetti di design relativi alla forma e al trade dress di iPhone e iPad, ricalcati secondo l’accusa (e poi secondo i giudici) dai dispositivi della linea Galaxy, ed ad alcuni titoli di proprietà industriale legati a funzionalità dei suoi dispositivi, il numero ‘414 , relativo alla sincronizzazione dei dati in background tra diversi dispositivi; il numero ‘172 che illustra il sistema di completamento automatico del testo digitato; il ‘959 , che copre il sistema di ricerca universale all’interno di un dispositivo; il ‘647 che rivendica la tecnologia per mostrare gli indirizzi e le date come link all’interno di un messaggio di testo; e forse il più noto, il ‘721 che protegge il sistema slide-to-unlock.
In forza di tutti questi brevetti nell’ agosto del 2012 in prima istanza l’azienda coreana era stata condannata a pagare più di un 1 miliardo di dollari.

Da allora le schermaglie tra le due sono continuate ad alternarsi, tra ricorsi , richieste di appello , richieste di blocchi alle importazioni e nuove accuse legate a diversi brevetti, facendo apparire velleitari i tentativi di chiudere lo scontro con un accordo stragiudiziale.

A proposito degli appelli contro la sentenza da un milione di dollari, già a dicembre la Corte di secondo grado aveva accolto le istanze di Samsung abbassando i danni dovuti a Cupertino a 929 milioni di dollari: da allora la battaglia si è infiammata circa il calcolo del dovuto, dal momento che il miliardo di dollari di danni era calcolato rispetto alle vendite dei singoli modelli Samsung trovati in violazione, senza specificare tuttavia l’ammontare generato dalle singole violazioni brevettuali.

Sulla questione, dunque, sono ora tornati i giudici a stelle e strisce stabilendo che deve essere riaffrontata la questione delle violazioni legate ai brevetti di design relativi al trade dress dei prodotti e che debba essere ricalcolato quanto dovuto per la loro (al momento presunta) violazione : per il momento sono stati stornati dai 929 milioni di dollari dovuti dalla coreana circa 382 milioni che saranno oggetto di questa nuova branca del processo.

Insomma, se dovesse essere stabilita la non violazione, Samsung potrebbe vedersi riconoscere un ulteriore sconto sui danni dovuti. Al contrario Cupertino spera che questo nuovo appello porti ad una consacrazione del proprio design e ad una conferma dei danni.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mr Bil scrive:
    Separate fino a un certo punto
    I casi sono 2:1 - O ci sono delle prese ethernet di servizio (es. citofoni, sensori di bordo ecc...) connesse al sistema dell'avionica, ma facilmente accessibili ai passeggeri, in quel caso sapendo dove si trovano, l'hacking è tutto in discesa2- Il sistema di video intrattenimento collocato nel poggia testa, in qualche maniera potrebbe essere connesso ai sistemi avionici, in quanto una delle tante informazioni che fornisce sono la posizione GPS, altitudine, velocità di crociera, velocità del vento ecc...Ma in questo caso, secondo me bisogna conoscere molto bene i sistemi e la loro interconnessione, ergo, dovresti avere a casa un sistema simile con cui fare le varie prove, per poter risalire dal monitor, fino ai sistemi di bordo per poterli riprogrammare.
    • willy scrive:
      Re: Separate fino a un certo punto
      Mai sentito parlare di informazioni privilegiate?
      • Ingenuo scrive:
        Re: Separate fino a un certo punto
        - Scritto da: willy
        Mai sentito parlare di informazioni privilegiate?Certo: sono quelle che dall'infoentertanement vanno all'avionica.
        • willy scrive:
          Re: Separate fino a un certo punto
          - Scritto da: Ingenuo
          - Scritto da: willy

          Mai sentito parlare di informazioni
          privilegiate?

          Certo: sono quelle che dall'infoentertanement
          vanno
          all'avionica.No, sono quelle che ti passa il personale interno di boeing e airbus. Alla modifica del connettore dubito che ci sia arrivato da solo.
          • Passante scrive:
            Re: Separate fino a un certo punto
            - Scritto da: willy
            - Scritto da: Ingenuo

            - Scritto da: willy


            Mai sentito parlare di informazioni


            privilegiate?

            Certo: sono quelle che dall'infoentertanement

            vanno

            all'avionica.
            No, sono quelle che ti passa il personale interno
            di boeing e airbus. Alla modifica del connettore
            dubito che ci sia arrivato da solo.Ma secondo te:- i monitor dei sedili hanno marca e modello limato via?- dici che li costruiscono su marte e non nella solita cina ?- dici che non trovi gli schemi ed i modelli della generazione prima ?Gli hacker hanno sempre trovato queste cose scavando nella spazzatura, non c'è bisogno di sfere di cristallo, magia o infiltrati.
  • spippolo scrive:
    leggi che è meglio!
    - Scritto da: bertuccia
    Lo sanno tutti che i veri acher non usano il Mac
    (rotfl)Peccato che non hai letto il documento ufficiale: ha usato kali linux.
    • bertuccia scrive:
      Re: leggi che è meglio!
      - Scritto da: spippolo

      Peccato che non hai letto il documento ufficiale:
      ha usato kali linux.numero uno impara come si usa un forum.c'è il tasto rispondi.numero due, leggi tu quello che ho scritto io:"Lo sanno tutti che i veri acher non usano il Mac"ha o non ha usato un macbook pro?
      • fanboy scrive:
        Re: leggi che è meglio!
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: spippolo



        Peccato che non hai letto il documento
        ufficiale:

        ha usato kali linux.

        numero uno impara come si usa un forum.
        c'è il tasto rispondi.
        Comincia tu a dare il buon esempio dato che per te è un' abitudine quotare in questo modo!
        numero due, leggi tu quello che ho scritto io:
        "Lo sanno tutti che i veri acher non usano il Mac"

        ha o non ha usato un macbook pro?Ha o non ha usato linux? Il ferro serve a poco.
        • aphex_twin scrive:
          Re: leggi che è meglio!
          - Scritto da: fanboy
          Ha o non ha usato linux? Il ferro serve a poco.Il ferro serve a poco ?Il ferro é il requisito minimo NECESSARIO, poi puoi usare Windows/OSX/Linux o quello che vuoi tu.
          • kab scrive:
            Re: leggi che è meglio!
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: fanboy

            Ha o non ha usato linux? Il ferro serve a
            poco.

            Il ferro serve a poco ?

            Il ferro é il requisito minimo NECESSARIO, poi
            puoi usare Windows/OSX/Linux o quello che vuoi
            tu.Ok, il ferro serve a poco se non c' è su linux.
  • bertuccia scrive:
    INNOCENTE!!!!!
    Lo sanno tutti che i veri acher non usano il Mac (rotfl)
  • Zibibbo scrive:
    Lapalisse
    Se ne parla da parecchio, e ormai è certo che sia possibile hackerare il computer di volo.Moltissimi aerei, specialmente Boeing (che ultimamente ne combina di ogni) non hanno separazione fisica fra rete passeggeri e rete aereo, ma solo logica.Una cosa illogica...
    • Ing Cane scrive:
      Re: Lapalisse
      Wow sei esperto in Cyber Security!Espertone se vai a leggere i dati dell attacco risulta che ha utilizzato un cavo eth modificato... Quale Wireless e sistema di intrattenimento...
      • ... scrive:
        Re: Lapalisse
        - Scritto da: Ing Cane
        Wow sei esperto in Cyber Security!

        Espertone se vai a leggere i dati dell attacco
        risulta che ha utilizzato un cavo eth
        modificato...E quindi? SE le reti fossero fisicamente <b
        S E P A R A T E </b
        non basterebbe il cavo ethernet del nazareno.
      • ... scrive:
        Re: Lapalisse
        - Scritto da: Ing Cane
        Wow sei esperto in Cyber Security!

        Espertone se vai a leggere i dati dell attacco
        risulta che ha utilizzato un cavo eth
        modificato...

        Quale Wireless e sistema di intrattenimento...Ma che corbellerie stai dicendo?????Se le reti fossero S E P A R A T E non ci sarebbe riuscito con nessun tipo di cavo o di modifica dello stesso.E ti dai pure le arie chiamando gli altri "espertone"....
        • Ing Cane scrive:
          Re: Lapalisse
          Prima di parlare... hai letto il documento ufficiale??
          • ... scrive:
            Re: Lapalisse
            - Scritto da: Ing Cane
            Prima di parlare... hai letto il documento
            ufficiale??puoi girarla come vuoi, ma se lui non era dentro la cabina di comando allora la rete non era S E P A R A T A
          • Passante scrive:
            Re: Lapalisse
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Ing Cane

            Prima di parlare... hai letto il documento

            ufficiale??

            puoi girarla come vuoi, ma se lui non era dentro
            la cabina di comando allora la rete non era S E P
            A R A T AE' un ingegnere non ce la può fare...
    • fishbrain scrive:
      Re: Lapalisse
      premesso che davo per scontato che le due reti fossero fisicamente divise per non correre rischi, ma come ha fatto? ha smontato il sistema di intrattenimento per trovare una sorta di presa eth?
      • olmo scrive:
        Re: Lapalisse
        - Scritto da: fishbrain
        premesso che davo per scontato che le due reti
        fossero fisicamente divise per non correre
        rischi, ma come ha fatto? ha smontato il sistema
        di intrattenimento per trovare una sorta di presa
        eth?https://www.wired.com/wp-content/uploads/2015/05/Chris-Roberts-Application-for-Search-Warrant.pdfPagina 13 c - d
        • Lanf scrive:
          Re: Lapalisse
          Si è collegato ad una presa del sedile davanti al suo, quindi le reti passeggeri non sono fisicamente separate da quelle di controllo dell'aereo.
Chiudi i commenti