Apple: i dati su Android mentono

Cupertino risponde alla ricerca che mette iPhone OS al terzo posto dietro BlackBerry e Android: a ingannare sarebbero la modalità di raccolta dei dati e il mercato di riferimento

Roma – La ricerca effettuata da NPD Group relativa alle vendite del primo quarto 2010 sanciva il sorpasso di Android nei confronti di iPhone OS, scalzato ora al terzo posto nella classifica degli OS mobile più usati negli Stati Uniti (che vede al vertice RIM e i suoi BlackBerry). La ricerca è stata ora criticata da Apple , secondo cui sarebbe “molto limitata”, dal momento che si basa esclusivamente sull’intervista di 150mila consumatori statunitensi a mezzo di un sondaggio online.

Inoltre anche le considerazioni che eventualmente si possono trarre da tale studio secondo Cupertino dovrebbero essere viste alla luce di ulteriori dati: innanzitutto la predominanza del sistema operativo Apple sarebbe indiscutibile su scala mondiale, su cui deterrebbe il 16,1 per cento del market share con 85 milioni di iPhone e iPod Touch venduti globalmente.

Né si parla, colpevolmente secondo Apple, di come i numeri di NPD Group sono stati considerati: RIM e Nokia, per esempio, sono protagonisti di offerte e vendite promozionali (prendi due paghi uno), mentre Apple no.

Inoltre, ricorda il portavoce di Cupertino Natalie Harrison, una crescita delle vendite di iPhone del 131 per cento ha permesso comunque di far registrare una trimestrale da record che con l’arrivo di iPhone OS 4.0 (annunciato per questa estate) “non sembra lasciare ai concorrenti molte chance di recuperare terreno prossimamente”.

Le due statistiche, peraltro, hanno punti di vista differenti: quella portata ad esempio da Apple si riferisce ai produttori, mentre quella di NDP ai sistemi operativi degli smartphone (non considera dunque né iPod Touch né iPad che hanno il medesimo OS).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Carlo R. scrive:
    Non funziona più Windows Mail.
    Utilizzo Win7 32bit, dopo i 2 aggiornamneti effetuati, Windows Mail non funziona più, ma quelli di Microsoft fanno qualche test prima di rilasciare questi aggiornamenti, che risolvono un problema ma ne creano altri???
    • Ivan scrive:
      Re: Non funziona più Windows Mail.
      questo capita solo su win7 perchè windows mail è stato estrapolato e importato un po' bruscamente da vista. come ricorderai, windows mail non l'hai istallato ma semplicemente importato come cartellaMicrosoft non prevede il funzionamento di windows mail su win7 ed è per questo motivo che la correzzione della dll lo mette fuori gioco.non ti resta che passare a live mail (che fa schifo) oppure usare outlook di office o meglio ancora Thunderbird
  • Eretico scrive:
    Tanto per cambiare...
    " L'aggiornamento viene comunque offerto anche per Windows 7, poiché il componente vulnerabile è una DLL di sistema (inetcomm.dll)... ".Ma non mi dire... una DLL di sistema. Toh ma va che roba !Ma ne esiste una in questo "sistema" che non sia vulnerabile a qualcosa ?
    • collione scrive:
      Re: Tanto per cambiare...
      statisticamente nessuna delle dll di sistema è invulnerabileche poi si voglia criticare ms e i suoi fanboy perchè negli ultimi mesi ci hanno rotto con la storia del windows 7 invulnerabile è giustowindows 7 non è invulnerabile come non lo sono i suoi predeXXXXXrila nota positiva è che almeno le vulnerabilità le patchano, in passato le negavano
      • Eretico scrive:
        Re: Tanto per cambiare...
        - Scritto da: collione
        statisticamente nessuna delle dll di sistema è
        invulnerabile

        che poi si voglia criticare ms e i suoi fanboy
        perchè negli ultimi mesi ci hanno rotto con la
        storia del windows 7 invulnerabile è
        giustoLa mia non è una critica. E' una costatazione ironica ! :)
        windows 7 non è invulnerabile come non lo sono i
        suoi
        predeXXXXXriOvvio. In fondo non è cambiato molto. Vecchie tecnoligie, vecchi mali.
        la nota positiva è che almeno le vulnerabilità le
        patchano, in passato le
        negavanoSi, infatti. Oggi non le negano, le patchano di nascosto. :D
    • angros scrive:
      Re: Tanto per cambiare...
      La scelta é tra un eseguibile di sistema o una dll di sistema. Non vedo molta scelta su come cercare di attaccare un OS...
      • Eretico scrive:
        Re: Tanto per cambiare...
        Di un certo SO non c'è dubio ! Ovviamente attacchi queste due fonti inesauribili di debolezze perchè forse c'è altro da attaccare ? Il fatto è che siano vulnerabili sempre.
  • MeX scrive:
    oh finalmente...
    qualche news eccitante dal mondo Microsoft :)
  • ruppolo scrive:
    Tirare il fiato?
    Si, l'ultimo respiro:http://www.macitynet.it/macity/articolo/Khobe-un-malware-per-Windows-XP-che-bypassa-gli-antivirus/aA43700
    • angros scrive:
      Re: Tirare il fiato?

      I computer con Linux e Mac OS X non sono ovviamente vulnerabili a questo tipo di attacchi.L'hai letto l'articolo? :-)
    • Rover scrive:
      Re: Tirare il fiato?
      Premesso che Macos non è attaccabile perchè nessuno si prende la briga di scrivere virus e malware per un OS che rappresenta il 5% del mercato contro il 90% di Windows, ho appena installato le 2 patch nel giro di pochi secondi.Invece ieri sera MacOs ha voluto installare oltre 600Mb di aggiornamenti!!!!L'ho mandato a quel paese; non avevo tempo da perdere.Stasera provvedo e li installo.Mai preso virus seri neppure con Windows, ma è chiaro che ci sono un po' di precauzioni in atto.
      • ruppolo scrive:
        Re: Tirare il fiato?
        - Scritto da: Rover
        Premesso che Macos non è attaccabile perchè
        nessuno si prende la briga di scrivere virus e
        malware per un OS che rappresenta il 5% del
        mercato contro il 90% di Windows, ho appena
        installato le 2 patch nel giro di pochi
        secondi.
        Invece ieri sera MacOs ha voluto installare oltre
        600Mb di
        aggiornamenti!!!!
        L'ho mandato a quel paese; non avevo tempo da
        perdere.Forse ti è sfuggito il fatto che Mac OS fa da solo.
        Stasera provvedo e li installo.Tu cosa? Devi solo dire "OK" quando ti chiede se vuoi installare gli aggiornamenti.
        Mai preso virus seri neppure con Windows, ma è
        chiaro che ci sono un po' di precauzioni in
        atto.E tu come fai a sapere che non hai mai preso virus? Pensi che i milioni di utenti con i pc infetti che costituiscono le botnet e gli spara-spam, siano a conoscenza che le loro macchine sono in quello stato?
      • Sgabbio scrive:
        Re: Tirare il fiato?
        A dire il vero ne hanno fatti in passato è ne hanno fatti 2 o 3 (che non erano proof in compcet o come si dice) per OSX!La storia delle diffuzione è solo in parte vera comunque.
  • vac scrive:
    ...non contengano un client email predef
    "non contengano un client email predefinito."Quando anche I.E. non sarà più il browser predefinito e quando windows non sara' + il sistema operativo predefinito saremo + al sicuro!
Chiudi i commenti