Apple sotto la lente del fisco italiano

Le accuse mosse sono di aver eluso la tassazione sugli introiti sfruttando le pieghe del sistema. Non è la prima volta che Cupertino affronta gli investigatori del Belpaese: in passato ne è sempre uscita indenne

Roma – La procura di Milano ha aperto un’inchiesta nei confronti di due manager di Apple Italia: l’accusa è quella di frode nella dichiarazione dei redditi . I dirigenti della succursale italiana di Cupertino, i cui nomi restano per il momento riservati, avrebbero nascosto introiti tassabili per un totale di più di un miliardo di euro in appena due anni .

Secondo quanto si apprende dagli organi di informazione, in concorso tra loro e in maniera continuativa i manager di Apple avrebbero rappresentato falsamente le scritture contabili dell’azienda, nascondendo quelli che in gergo vengono chiamati gli “elementi attivi” che concorrono a formare l’imponibile fiscale. Si tratterebbe di una sottostima di 206 milioni di euro per il 2010 e di oltre 853 milioni di dollari per il periodo d’imposta 2011 . I due manager coinvolti avrebbero inoltre adottato specifici meccanismi fraudolenti di camuffamento atti a sviare gli accertamenti del fisco in particolare per imposizione IRES (l’imposta sui redditi delle società).

Per il fisco italiano il problema è legato al fatto che Apple contabilizzava i profitti realizzati in Italia attraverso la società di diritto irlandese Apple Sales International. In pratica, Apple dichiara di operare in Italia solo in funzioni di supporto al canale di vendita, di assistenza e di servizi accessori alla società irlandese, e di pagare dunque le tasse solo ed esclusivamente su tali attività: una sorta di trucco fiscale adottato anche da altri multinazionali, come per esempio Google, che sfrutta la libera circolazione all’interno dell’Unione Europea.

Per il fisco, tuttavia, dietro questa serie di passaggi si nasconde lo svolgimento di una vera e propria attività commerciale diretta, che in quanto tale deve essere tassata.

Tali stratagemmi, peraltro, sono ormai da anni sotto osservazione: in Italia nei confronti di Apple era già stato aperto in passato un altro fascicolo (subito archiviato) e nel Decreto Stabilità si pensa ad una misura ad hoc, già ribattezzata Google Tax , per limitare l’adozione di tali pratiche obbligando chi vende online a farlo attraverso intermediari con un profilo fiscale nazionale (una misura su cui peraltro Bruxelles potrebbe avere da ridire in base alle norme sulla libera circolazione dei lavoratori europei)

Inoltre, sono diversi i tribunali che stanno provando a contestare a chi mette in pratica questi stratagemmi le accuse di frode fiscale, mentre le stesse istituzioni europee hanno messo sotto osservazione le agevolazioni previste dalla legislazione di paesi come l’Irlanda e il Lussemburgo, e anche l’ Organization for Economic Cooperation and Development (OCSE), se pur a rilento, sembra volersi interessare della questione.

Nel frattempo, sulla base dei riscontri finora effettuati il sostituto procuratore titolare dell’inchiesta Adriano Scudieri ha ordinato prima la perquisizione della sede di Apple di piazza San Babila a Milano, poi il sequestro di un lotto di materiali targati Apple (computer e smartphone). Anche su questo provvedimento preliminare, tuttavia, dovrà esprimersi il tribunale del Riesame dal momento che Apple, attraverso il suo legale Paola Severino, ex-ministro della Giustizia, ne ha contestato la validità.

Apple, per il momento, si è limitata a confermare l’inchiesta e a respingere fermamente le accuse al mittente, spiegando tra l’altro che “il governo italiano aveva già svolto delle indagini su Apple Italia nel 2007, 2008 e 2009, confermando che siamo totalmente nella legalità e nel rispetto delle regole fissate dall’OCSE”.

Nel frattempo, è curioso osservare come i commenti degli utenti stranieri siano molto critici nei confronti dell’Italia, tanto che sembrano più concentrati sulla “fame di soldi” della penisola che sulla presunta evasione fiscale con la Mela: reazioni, queste, certamente segnate da reputazione internazionale italiana ai minimi storici, dal momento che Apple, Google e co. devono difendersi da accuse fiscali anche in altri paesi come Stati Uniti , Australia e Regno Unito .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fabiano Jobs scrive:
    da vedere ma mi aspettavo di più
    visto ieri sera, non male tutto sommato, però avrei preferito un film che rispecchiasse tutta la vita di Steve Jobs dalla nascita alla morte con alla fine le scene più memorabili e i discorsi più significativi, come il discorso ai laureati dell'università nel Giugno 2005, poi la scena dove presenta il Macintosh nel 1984 non ha lontanamento lo stesso effetto dell'originale, potevano metterci più impegno, basta guardare il video su youtube per rendersene conto della differenza abissale.In sostanza è un film da vedere per gli appassionati, tante scene sono belle, se non sbaglio il prossimo film in lavorazione è basato sul libro di Isaacson, non vedo l'ora di vederlo, poi essendo un film per appassionati spero sia lungo sufficientemente per apprezzare tutte le fasi della sua vita, anche se lo dividono in 2 film da 3 ore ciascuno va bene, tipo il Signore Degli Anelli per intenderci, però secondo me è importante tutta la sua vita, nel mio piaccolo sono un imprenditore da 15 anni e mi sono creato dal nulla, dal garage di casa dei miei, non sarò mai ai livelli di Jobs ma molte cose ci accomunano.Un film fatto bene ispirerebbe molti piccoli Jobs nascenti ad affrontare la vita in modo differente, specialmente in Italia dove le difficoltà sono molte.Chiudo con una frase che sul film doveva esserci, cavoli!SIATE AFFAMATI, SIATE FOLLICiao,Fabiano
    • nome e cognome scrive:
      Re: da vedere ma mi aspettavo di più

      Chiudo con una frase che sul film doveva esserci,
      cavoli!

      SIATE AFFAMATI, SIATE FOLLINon è una sua frase... ha solo citato un altro libro.
  • iRoby scrive:
    Jobs su Microsoft
    In onda su La Effe, CH 50 del DTT, hanno trasmesso un'intervista a Steve Jobs fatta negli anni '90 poco prima del suo rientro in Apple dopo la cessione della NeXT. Era un'intervista smarrita per cui mai andata in onda ma ritrovata una copia di recente su un nastro vhs.Molto interessante, consiglio di cercarla...Alla domanda su cosa ne pensasse di Microsoft Jobs ha risposto,sono degli opportunisti;e producono prodotti mediocri per le masse che sono composte per lo più da persone mediocri.
  • anverone99 scrive:
    ce ne sono dei migliori
    Lasciate perdere 'sto film e andate a vedere questo:http://divineayu.altervista.org/media/trailer.wmv
  • windows scrive:
    film già visto
    esiste già un film su di lorosi chiama: i pirati della silicon valley
    • MacGeek scrive:
      Re: film già visto
      - Scritto da: windows
      esiste già un film su di loro

      si chiama: i pirati della silicon valleyE probabilmente è molto migliore di tutti questi nuovi che stanno uscendo solo per fare sciacallaggio sulla morte di Jobs (infatti non ci penso nemmeno di andare a vedere questo).
      • Prozac scrive:
        Re: film già visto
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: windows

        esiste già un film su di loro



        si chiama: i pirati della silicon valley

        E probabilmente è molto migliore di tutti questi
        nuovi che stanno uscendo solo per fare
        sciacallaggio sulla morte di Jobs (infatti non ci
        penso nemmeno di andare a vedere
        questo).Visto ieri sera. L'attore ha caratterizzato Jobs molto bene. Il film, secondo me, non si sofferma su momenti importanti. Molto meglio "I pirati di Silicon Valley". Alla fine, però, il film mi è piaciuto. Jobs ne esce come un genio visionario stronzo, vendicativo, poco abile tecnicamente, che non ci pensa due volte a fregare gli amici
  • Fossi Matto scrive:
    a Quando...
    Un film invece sui veri pionieri dell'informatica ?Mi vengono in mente i vari Brian Kernighan, Dennis Ritchie, Jack Tramiel, Jay Miner, e perchè no, seppur ancora viventi, Nolan Bushnell, Sir clive Sinclair, Linus Torvalds, Richard Stallman, e restando in Apple, perchè non Steve Wozniak, che è stato lui con l'Apple I a lanciare la Apple nel firmamento della grande informatica, tanto che poi anche la IBM ha dovuto ricredersi ?Ma penso di voler troppo... gli appariscenti escono meglio al cinema.
    • divinatore scrive:
      Re: a Quando...
      - Scritto da: Fossi Matto
      Un film invece sui veri pionieri dell'informatica
      ?
      Mi vengono in mente i vari Brian Kernighan,
      Dennis Ritchie, Jack Tramiel, Jay Miner, e perchè
      no, seppur ancora viventi, Nolan Bushnell, Sir
      clive Sinclair, Linus Torvalds, Richard Stallman,
      e restando in Apple, perchè non Steve Wozniak,
      che è stato lui con l'Apple I a lanciare la Apple
      nel firmamento della grande informatica, tanto
      che poi anche la IBM ha dovuto ricredersi
      ?
      Ma penso di voler troppo... gli appariscenti
      escono meglio al
      cinema.Parlare di sconosciuti non garantisce il ritorno economico, mentre un film su jobbe, che sia di buona fattura o di pessima qualità, avrà comunque successo tra gli adepti della religione macaca (vedi maxsix, ruppolo e le loro brutte copie)
      • Lesto scrive:
        Re: a Quando...

        Parlare di sconosciuti non garantisce il ritorno
        economico, mentre un film su jobbe, che sia di
        buona fattura o di pessima qualità, avrà comunque
        successo tra gli adepti della religione macaca
        (vedi maxsix, ruppolo e le loro brutte
        copie)Difficile che abbia successo in ogni caso.Un film che parla di pionieri dell'informatica è molto poco interessante per le masse. Non è questione di religione.Comunque cominci ad essere pure tu estremamente noioso con questa solfa del macaco. Qui l'unica religione sembra essere quella degli AppleHaters.
        • fante lesto scrive:
          Re: a Quando...
          - Scritto da: Lesto

          Parlare di sconosciuti non garantisce il ritorno

          economico, mentre un film su jobbe, che sia di

          buona fattura o di pessima qualità, avrà
          comunque

          successo tra gli adepti della religione macaca

          (vedi maxsix, ruppolo e le loro brutte

          copie)
          Difficile che abbia successo in ogni caso.
          Un film che parla di pionieri dell'informatica è
          molto poco interessante per le masse. Non è
          questione di
          religione.

          Comunque cominci ad essere pure tu estremamente
          noioso con questa solfa del macaco. Qui l'unica
          religione sembra essere quella degli
          AppleHaters.Davvero?Vogliamo contare i post macachi (e sempre degli stessi) su ogni news riguardante Android?E poi è ora di ammettere come stanno le cose in realtà quasi nessuno hata apple in quanto tale ma tutti hatano il fanatismo macaco.e decisamente non è la stessa cosa.
          • ndr scrive:
            Re: a Quando...

            Davvero?
            Vogliamo contare i post macachi (e sempre degli
            stessi) su ogni news riguardante
            Android?Ma finitela tutti e due, avete stufato.Chissenefrega delle vostre guerre di religione, smettetela di intasare il forum con lo sfogo delle vostre personali frustrazioni reciproche...Un film su Jobs?Interessante.Forse lo vedo. Se mi piace bene, altrimenti amen. Esattamente come un qualsiasi altro film.
          • maxsix scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: fante lesto
            - Scritto da: Lesto


            Parlare di sconosciuti non garantisce il
            ritorno


            economico, mentre un film su jobbe, che sia di


            buona fattura o di pessima qualità, avrà

            comunque


            successo tra gli adepti della religione macaca


            (vedi maxsix, ruppolo e le loro brutte


            copie)

            Difficile che abbia successo in ogni caso.

            Un film che parla di pionieri dell'informatica è

            molto poco interessante per le masse. Non è

            questione di

            religione.



            Comunque cominci ad essere pure tu estremamente

            noioso con questa solfa del macaco. Qui l'unica

            religione sembra essere quella degli

            AppleHaters.
            Davvero?
            Vogliamo contare i post macachi (e sempre degli
            stessi) su ogni news riguardante
            Android?Vogliamo contare i post cantinari (e sempre degli stessi) su ogni news riguardante Apple?
          • collione scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: maxsix
            Vogliamo contare i post cantinari (e sempre degli
            stessi) su ogni news riguardante
            Apple?contiamo il numero di copie di l4 in tutti i SoC arm, che sicuramente sono molte di più :D
          • bubba scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: maxsix


            Vogliamo contare i post cantinari (e sempre
            degli

            stessi) su ogni news riguardante

            Apple?

            contiamo il numero di copie di l4 in tutti i SoC
            arm, che sicuramente sono molte di più
            :DE' inutile contare.Apple e' l'unica azienda ad una propria Religione certificata dagli anni '80http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_di_distorsione_della_realt%C3%A0E' un fatto.
          • collione scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: bubba
            Apple e' l'unica azienda ad una propria Religione
            certificata dagli anni
            '80
            http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_di_distorsione_
            sono seriamente preoccupatocos'accadra quando la Sacra Chiesa di Cupertino si scontrerà con Scientology?
          • maxsix scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: bubba


            Apple e' l'unica azienda ad una propria
            Religione

            certificata dagli anni

            '80


            http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_di_distorsione_



            sono seriamente preoccupato

            cos'accadra quando la Sacra Chiesa di Cupertino
            si scontrerà con
            Scientology?Scientology è già stata assimilata (cylon)
          • bubba scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: bubba




            Apple e' l'unica azienda ad una propria

            Religione


            certificata dagli anni


            '80





            http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_di_distorsione_






            sono seriamente preoccupato



            cos'accadra quando la Sacra Chiesa di
            Cupertino

            si scontrerà con

            Scientology?

            Scientology è già stata assimilata (cylon)quindi jobbe e' un alieno Xenu? questo spiegherebbe molte cose.
          • fante lesto scrive:
            Re: a Quando...
            contiamo pure quello che emerge è che in realtà nessuno ce la ha realmente con apple e neanche con jobs ma coi macachi.Il problema è che proprio siete comici, impresentabili, presuntuosi e ignoranti e a ulteriore aggravio vi vantate pure di esserlo.Il tuo caso poi è particolarmente pietoso perchè oltre alla totale ignoranza si aggiunge la totale incoscienza della stessa sostituita e alimentata da dosi massicce di trollaggine e allucinogeni
          • maxsix scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: fante lesto
            contiamo pure quello che emerge è che in realtà
            nessuno ce la ha realmente con apple e neanche
            con jobs ma coi
            macachi.Ah si?Ne facciamo una questione razziale insomma.
            Il problema è che proprio siete comici,
            impresentabili, presuntuosi e ignoranti e a
            ulteriore aggravio vi vantate pure di
            esserlo.Dimostralo.
            Il tuo caso poi è particolarmente pietoso perchè
            oltre alla totale ignoranza si aggiunge la totale
            incoscienza della stessa sostituita e alimentata
            da dosi massicce di trollaggine e
            allucinogeniDimostralo.
          • Omura Maki Thikacha scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: fante lesto

            contiamo pure quello che emerge è che in
            realtà

            nessuno ce la ha realmente con apple e
            neanche

            con jobs ma coi

            macachi.

            Ah si?
            Ne facciamo una questione razziale insomma.No sanitaria...I normodotati devono farsene carico purtroppo.
          • Omura Maki Thikacha scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: Omura Maki Thikacha
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: fante lesto
            No sanitaria...
            I normodotati devono farsene carico purtroppo.Tu ti devi far carico di una sola cosa, per ora: i commenti in automatico a questo. Col nome Marf, mi raccomando:http://punto-informatico.it/3915666/PI/News/droni-assassini-amnesty-contro-obama.aspxAl lavoro!
          • Lesto scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: fante lesto
            contiamo pure quello che emerge è che in realtà
            nessuno ce la ha realmente con apple e neanche
            con jobs ma coi
            macachi.Il tuo problema è che ritieni "da macaco" qualsiasi cosa sia al di fuori di quel che ritieni tu giusto/utile.Se una persona la pensa in modo diverso da te, non può che essere un macaco, se ritiene utile ciò che per te è effimero, allora è un macaco.La chiusura mentale è da parte tua, ovviamente non te ne rendi conto.
    • Protocollo nove scrive:
      Re: a Quando...
      Vi fa rosicare anche da sotto terra.era proprio un genio.
      • fante lesto scrive:
        Re: a Quando...
        - Scritto da: Protocollo nove
        Vi fa rosicare anche da sotto terra.

        era proprio un genio.Cambia rosicare con sbavare e riferiscilo ai macachi e avrai la rappresentazione esatta della realtà
      • maxsix scrive:
        Re: a Quando...
        - Scritto da: Protocollo nove
        Vi fa rosicare anche da sotto terra.

        era proprio un genio.10/10
    • ego scrive:
      Re: a Quando...
      Pensandoci la differenza che passa fra questo film e uno coi personaggi che dici tuè la stessa che passa fra un film di superman e un documentarioLa gente vuole vedere superman (con la differenza che lui, almeno, sarebbe un esempio da seguire)Non ho letto nessuna recensione ma potrebbe anche essere un film abbastanza scarso, a causa delle storie estremamente romanzate che il popolo vuole
      • bubba scrive:
        Re: a Quando...
        - Scritto da: ego
        Pensandoci la differenza che passa fra questo
        film e uno coi personaggi che dici
        tu
        è la stessa che passa fra un film di superman e
        un
        documentario
        balle col botto!jobbe e' un brand, ed e' un uomo ha una storia eclettica... e di cose cosi' ce ne sono altre decine e decine. Basta non avere un mononeurone e non scrivere una trama da ragioniere delle poste...per es prendiamo la Commodore.. l'Amiga commodore (brand noto a tutti i 30-40enni) .. la piccola hitoro che prepara in segreto, buttando sangue, il NextBigThing .. la tramiel-atari-commodore-guerra, i dancing pillow che codano senza dormire (tra l'altro tutti barbuti e/o capelluti i Mical, Luck, Miner ..che fa sempre scena :P) , la lotta contro il tempo e il denaro .. Oppure prendiamo Stallman ... brand "la liberta' del codice contro l'avidita' delle multinazionali" .. un hippy dottore all'MIT, che fa quel che fa'.. la 'guerra' interna all'MIT .. e poi la costruzione di (apparenti) UTOPIE come GNU project, la FSF ecc.. condito con l'amabile carattere del barbuto..O anche un nome veramente sconosciuto ai piu.. d.j.bernstein .. ottimo in questo periodo... uno studente di matematica della Berkeley, che crea un algo crittografico , che dichiara guerra legale al governo Usa, sulle restrizioni all'esportazione della crittografia (poi ok diventa il creatore dei noti software)... anche lui con un caratterino affabile e dolce ;)Ci sono decinaia di storie gustose, rappresentabili hollywodianamente.. SENZA sempre tirare fuori il solito afflato mistico reverenziale verso il markettaro Jobs.
        • collione scrive:
          Re: a Quando...
          - Scritto da: bubba
          Ci sono decinaia di storie gustose,
          rappresentabili hollywodianamente.. SENZA sempre
          tirare fuori il solito afflato mistico
          reverenziale verso il markettaro
          Jobs.hanno fatto i miliardi? no! quindi non sono degni di finire in tvovviamente non è quello che penso io, ma quello che pensa la società in generaleil genio moderno è quello che fa i miliardi, anche se col traffico illegale di rifiuti nucleariquesta è la mentalità distorta imposta dal capitalismo
        • nome e cognome scrive:
          Re: a Quando...

          Ci sono decinaia di storie gustose,
          rappresentabili hollywodianamente.. SENZA sempre
          tirare fuori il solito afflato mistico
          reverenziale verso il markettaro
          Jobs.La storia di Jobs è decisamente diversa, lui ha fondato un'azienda di enorme successo, ne è stato escluso, l'hanno pregato di rientrare l'ha riportata al successo. Solo merito suo? Ovviamente no, ma la storia è questa. Gli altri, hanno creato aziende di successo e poi o sono falliti o stanno ancora li... ma la parabola ascendente, discendente e infine trionfante di Jobs è unica.
    • aphex_twin scrive:
      Re: a Quando...
      - Scritto da: Fossi Matto
      Un film invece sui veri pionieri dell'informatica
      ?Nessuno butterebbe via soldi per fare un film che verrá visto da due nerd brufolosi. Qualsiasi film porno incasserebbe di piú. :D
      • Fossi Matto scrive:
        Re: a Quando...

        Qualsiasi film porno incasserebbe di piú. Se è per questo, i film porno, incassano (rispetto alla spesa= comunque molto di più di qualsiasi altro film, compresi quelli più famosi... solo che non si dice molto in giro.
        • maxsix scrive:
          Re: a Quando...
          - Scritto da: Fossi Matto

          Qualsiasi film porno incasserebbe di piú.

          Se è per questo, i film porno, incassano
          (rispetto alla spesa= comunque molto di più di
          qualsiasi altro film, compresi quelli più
          famosi... solo che non si dice molto in
          giro.Era.Dall'avvento di internet in generale e youporn in particolare anche li non c'è molto da cavar fuori.Lo dicono loro eh.
    • pietro scrive:
      Re: a Quando...
      - Scritto da: Fossi Matto
      Un film invece sui veri pionieri dell'informatica
      ?
      Mi vengono in mente i vari Brian Kernighan,
      Dennis Ritchie, Jack Tramiel, Jay Miner, e perchè
      no, seppur ancora viventi, Nolan Bushnell, Sir
      clive Sinclair, Linus Torvalds, Richard Stallman,
      e restando in Apple, perchè non Steve Wozniak,
      che è stato lui con l'Apple I a lanciare la Apple
      nel firmamento della grande informatica, tanto
      che poi anche la IBM ha dovuto ricredersi
      ?
      Ma penso di voler troppo... gli appariscenti
      escono meglio al
      cinema.nessuno di questi ha mai preso un'azienda sull'orlo del fallimento (che tra l'altro aveva fondato lui) e l'ha portata ad essere la prima nel mondo per capitalizzazione.In Usa solo questo interssa al pubblico: il successo, il sogno americano.I confronti con Jobs si possono fare solo con Edison e con Ford.
      • bubba scrive:
        Re: a Quando...
        - Scritto da: pietro
        - Scritto da: Fossi Matto

        Un film invece sui veri pionieri
        dell'informatica

        ?

        Mi vengono in mente i vari Brian Kernighan,

        Dennis Ritchie, Jack Tramiel, Jay Miner, e
        perchè

        no, seppur ancora viventi, Nolan Bushnell,
        Sir

        clive Sinclair, Linus Torvalds, Richard
        Stallman,

        e restando in Apple, perchè non Steve
        Wozniak,

        che è stato lui con l'Apple I a lanciare la
        Apple

        nel firmamento della grande informatica,
        tanto

        che poi anche la IBM ha dovuto ricredersi

        ?

        Ma penso di voler troppo... gli appariscenti

        escono meglio al

        cinema.
        nessuno di questi ha mai preso un'azienda
        sull'orlo del fallimento (che tra l'altro aveva
        fondato lui) e l'ha portata ad essere la prima
        nel mondo per
        capitalizzazione.
        In Usa solo questo interssa al pubblico: il
        successo, il sogno
        americano.
        I confronti con Jobs si possono fare solo con
        Edison e con
        Ford.ma assolutamente no... ai film di hollywood piacciono gli eroi... e sul tema "uomo/3 gatti vs multinazionali" o "vs governo" ci sono un sacco di storie vendibili, senza sempre tirare fuori il feticcio religioso di Cupertino
    • maxsix scrive:
      Re: a Quando...
      [cut]
      Linus Torvalds, Richard Stallman,Chiiiiiiii?????
      • Sg@bbio scrive:
        Re: a Quando...
        - Scritto da: maxsix
        [cut]

        Linus Torvalds, Richard Stallman,

        Chiiiiiiii?????Se vuoi trollare...
        • maxsix scrive:
          Re: a Quando...
          - Scritto da: Sg@bbio
          - Scritto da: maxsix

          [cut]


          Linus Torvalds, Richard Stallman,



          Chiiiiiiii?????

          Se vuoi trollare...Io?Avresti qualcosa da dire in merito per caso?
          • fante lesto scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: Sg@bbio

            - Scritto da: maxsix


            [cut]



            Linus Torvalds, Richard Stallman,





            Chiiiiiiii?????



            Se vuoi trollare...

            Io?

            Avresti qualcosa da dire in merito per caso?Pare lo abbia detto sembra inutile chiedere conferma.no? ;)
          • ... scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: fante lesto
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: Sg@bbio


            - Scritto da: maxsix



            [cut]




            Linus Torvalds, Richard
            Stallman,







            Chiiiiiiii?????





            Se vuoi trollare...



            Io?



            Avresti qualcosa da dire in merito per caso?
            Pare lo abbia detto sembra inutile chiedere
            conferma.
            no?
            ;)Ma che cazzo potrebbe fregarne alla gente comune di andare a vedere un film sulla vita di Stallman? E non è una critica alla persona, è che proprio non c'è nulla di "cinematografico" in un programmatore, che cazzo mostri, lui che scrive codice per Emacs o Hurd?Non che la vita di Jobs sia particolarmente interessante per un film, ma quella di Stallman è ancora peggio.
          • maxsix scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: fante lesto

            - Scritto da: maxsix


            - Scritto da: Sg@bbio



            - Scritto da: maxsix




            [cut]





            Linus Torvalds, Richard

            Stallman,









            Chiiiiiiii?????







            Se vuoi trollare...





            Io?





            Avresti qualcosa da dire in merito per
            caso?

            Pare lo abbia detto sembra inutile chiedere

            conferma.

            no?

            ;)

            Ma che cazzo potrebbe fregarne alla gente comune
            di andare a vedere un film sulla vita di
            Stallman? E non è una critica alla persona, è che
            proprio non c'è nulla di "cinematografico" in un
            programmatore, che cazzo mostri, lui che scrive
            codice per Emacs o
            Hurd?
            E trovare un attore altrettanto brutto non è facile.
            Non che la vita di Jobs sia particolarmente
            interessante per un film, Il sogno americano... sai quelle storie da dove si parte da un garage e da soli dopo mille peripezie si arriva ad essere uno degli uomini più potenti ed influenti del mondo.
            ma quella di Stallman è
            ancora
            peggio.Quello è inesistente. Un accozzaglia di se e di ma condito dall'atteggiamento da mosè che separa le acque per l'orda cantinara.
          • ... scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: maxsix

            Non che la vita di Jobs sia particolarmente

            interessante per un film,

            Il sogno americano... sai quelle storie da dove
            si parte da un garage e da soli dopo mille
            peripezie si arriva ad essere uno degli uomini
            più potenti ed influenti del
            mondo.Beh capirai, manco fosse il primo film che parla di storie come queste. Comunque a questo punto preferirei un documentario, magari con alcune parti anche recitate e ricostruite interpretate da attori, ma con una voce narrante e senza mostrarlo tutto come una semplice fiction; che mostri gli eventi salienti senza elucubrazioni su che cosa pensasse e chi fosse come persona.

            ma quella di Stallman è

            ancora

            peggio.

            Quello è inesistente. Un accozzaglia di se e di
            ma condito dall'atteggiamento da mosè che separa
            le acque per l'orda
            cantinaraIl problema è che una persona che come attività fa principalmente il programmatore e parla della sua visione riguardante le licenze d'uso non ha nulla di cinematografico, vederlo programmare è come sedersi di fianco a uno mentre programma, e di certo non si può vederlo parlare di licenze software per due ore (oltre al fatto che forse interesserebbe lo 0.1% delle persone) non avrebbe senso. Anche se uno è un personaggio importante e interessante non significa automaticamente che ne possa uscire un film interessante.
          • bubba scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: maxsix
            separa

            le acque per l'orda

            cantinara

            Il problema è che una persona che come attività
            fa principalmente il programmatore e parla della
            sua visione riguardante le licenze d'uso non ha
            nulla di cinematografico, vederlo programmare è
            come sedersi di fianco a uno mentre programma, e
            di certo non si può vederlo parlare di licenze
            software per due ore (oltre al fatto che forse
            interesserebbe lo 0.1% delle persone) non avrebbe
            senso. Anche se uno è un personaggio importante e
            interessante non significa automaticamente che ne
            possa uscire un film
            interessante.ma sei ancora a piede libero maxsix? Yawn :
          • maxsix scrive:
            Re: a Quando...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: maxsix



            Non che la vita di Jobs sia
            particolarmente


            interessante per un film,



            Il sogno americano... sai quelle storie da
            dove

            si parte da un garage e da soli dopo mille

            peripezie si arriva ad essere uno degli
            uomini

            più potenti ed influenti del

            mondo.

            Beh capirai, manco fosse il primo film che parla
            di storie come queste. Comunque a questo punto
            preferirei un documentario, magari con alcune
            parti anche recitate e ricostruite interpretate
            da attori, ma con una voce narrante e senza
            mostrarlo tutto come una semplice fiction; che
            mostri gli eventi salienti senza elucubrazioni su
            che cosa pensasse e chi fosse come
            persona.
            Il documentario c'è già.Edito da Discovery channel / World, si intitola "iGenius: Come Steve ha cambiato tutto".Tra l'altro stupendo e per chi ha vissuto quegli anni come il sottoscritto.Ti vedi una vita intera passare davanti.
          • Internetcrazia scrive:
            Re: a Quando...
            http://it.wikipedia.org/wiki/Revolution_OS
    • ruppolo scrive:
      Re: a Quando...
      - Scritto da: Fossi Matto
      Un film invece sui veri pionieri dell'informatica
      ?Perché non sono i pionieri.
      Mi vengono in mente i vari Brian Kernighan,
      Dennis Ritchie, Jack Tramiel, Jay Miner, e perchè
      no, seppur ancora viventi, Nolan Bushnell, Sir
      clive Sinclair, Linus Torvalds, Richard Stallman,
      e restando in Apple, perchè non Steve Wozniak,
      che è stato lui con l'Apple I a lanciare la Apple
      nel firmamento della grande informatica, tanto
      che poi anche la IBM ha dovuto ricredersi
      ?Perché è Jobs che ha "LANCIATO Apple nel firmamento...", non Woz.
      Ma penso di voler troppo... gli appariscenti
      escono meglio al
      cinema.Quello che tu chiami "appariscente" è un architetto, colui che "vede" l'opera prima che venga realizzata. Senza togliere meriti a tecnici ed esecutori, senza il maestro l'orchestra non produce alcunché, anche se sono tutti bravi musicisti.
      • maxsix scrive:
        Re: a Quando...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Fossi Matto

        Un film invece sui veri pionieri
        dell'informatica

        ?

        Perché non sono i pionieri.


        Mi vengono in mente i vari Brian Kernighan,

        Dennis Ritchie, Jack Tramiel, Jay Miner, e
        perchè

        no, seppur ancora viventi, Nolan Bushnell,
        Sir

        clive Sinclair, Linus Torvalds, Richard
        Stallman,

        e restando in Apple, perchè non Steve
        Wozniak,

        che è stato lui con l'Apple I a lanciare la
        Apple

        nel firmamento della grande informatica,
        tanto

        che poi anche la IBM ha dovuto ricredersi

        ?

        Perché è Jobs che ha "LANCIATO Apple nel
        firmamento...", non
        Woz.


        Ma penso di voler troppo... gli appariscenti

        escono meglio al

        cinema.

        Quello che tu chiami "appariscente" è un
        architetto, colui che "vede" l'opera prima che
        venga realizzata. Senza togliere meriti a tecnici
        ed esecutori, senza il maestro l'orchestra non
        produce alcunché, anche se sono tutti bravi
        musicisti.Siamo sempre alle solite.Quello che sa fare una cosa crede di essere in grado di inventarla.Non si pone il problema che è già stata inventata.Fa parte del homocantinarum-rosicantis, una specie molto diffusa qui su PI
        • bubba scrive:
          Re: a Quando...
          - Scritto da: maxsix
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: Fossi Matto


          Un film invece sui veri pionieri

          dell'informatica


          ?



          Perché non sono i pionieri.




          Mi vengono in mente i vari Brian
          Kernighan,


          Dennis Ritchie, Jack Tramiel, Jay
          Miner,
          e

          perchè


          no, seppur ancora viventi, Nolan
          Bushnell,

          Sir


          clive Sinclair, Linus Torvalds, Richard

          Stallman,


          e restando in Apple, perchè non Steve

          Wozniak,


          che è stato lui con l'Apple I a
          lanciare
          la

          Apple


          nel firmamento della grande informatica,

          tanto


          che poi anche la IBM ha dovuto
          ricredersi


          ?



          Perché è Jobs che ha "LANCIATO Apple nel

          firmamento...", non

          Woz.




          Ma penso di voler troppo... gli
          appariscenti


          escono meglio al


          cinema.



          Quello che tu chiami "appariscente" è un

          architetto, colui che "vede" l'opera prima
          che

          venga realizzata. Senza togliere meriti a
          tecnici

          ed esecutori, senza il maestro l'orchestra
          non

          produce alcunché, anche se sono tutti bravi

          musicisti.

          Siamo sempre alle solite.
          Quello che sa fare una cosa crede di essere in
          grado di
          inventarla.

          Non si pone il problema che è già stata inventata.

          Fa parte del homocantinarum-rosicantis, una
          specie molto diffusa qui su
          PInon ti stanchi mai di fare il Ron Hubbard de centocelle eh? guarda che e' gia stato inventato :)
    • iRoby scrive:
      Re: a Quando...
      Per quanto riguarda Linux e il FLOSS un film c'è già.[yt]1o9RaSdGlOI[/yt]
Chiudi i commenti