Apple spende per gli operai Foxconn

La polemica spinge Cupertino ad impegnarsi finanziariamente. Assieme all'appaltatore proverà a migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti cinesi

Roma – Apple collaborerà con Foxconn investendo capitali per il miglioramento delle condizioni di lavoro dei dipendenti nelle fabbriche che producono i dispositivi con la Mela.

Si tratta di un nuovo passo lungo il processo avviato con l’inchiesta effettuata da Fair Labour Association ( FLA ) sulle condizioni di lavoro dei dipendenti Foxconn, a cui è seguito ad aprile l’ accordo tra Apple e il suo appaltatore cinese finalizzato al miglioramento delle stesse.

Per il momento la cifra messa sul piatto da Cupertino e da Foxconn rimane riservata, così come la percentuale rispettiva di spesa rispetto al totale.

In ogni caso il vertice dell’azienda cinese Terry Gou ha detto di aver scoperto che il miglioramento delle condizioni di lavoro “non rappresenta un costo, ma un vantaggio competitivo” e di credere che Apple la veda allo stesso modo e che per questo abbia scelto di condividere i costi iniziali.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • devnull scrive:
    Privacy? Questo è per i paranoici.
    Che senso ha mettere su un accrocchio del genere per la privacy, quando la crittografia risolve il problema in modo molto più efficente ed economico? No, secondo me questa roba è fatta per i paranoici "tinfoil hat" e per i fricchiettoni new age, per permettrgli di farsi una gabbia di faraday in casa.
    • krane scrive:
      Re: Privacy? Questo è per i paranoici.
      - Scritto da: devnull
      Che senso ha mettere su un accrocchio del genere
      per la privacy, quando la crittografia risolve il
      problema in modo molto più efficente ed
      economico? No, secondo me questa roba è fatta per
      i paranoici "tinfoil hat" e per i fricchiettoni
      new age, per permettrgli di farsi una gabbia di
      faraday in casa.Qua in azienda (una grossa azienda it) sono venuti a certificare la cosa non piu' di un mese fa, mettendosi di fuori con grosse paraboliche per fare analisi di intercettazione dei server.
  • Lorenzo scrive:
    ditegli che esiste la stagnola
    come da oggetto
  • Luther_Blissett scrive:
    ehm.
    Ma un segnale crittografato in WPA non è più economico?
  • gio scrive:
    finestre
    la celofan ci metti alvaro hahahahahahahache cretinate che ti inventano pur di fare soldi!!
  • alvaro scrive:
    finestre
    si e sulle finestre che ci metto? la carta da parati?
    • Vitali scrive:
      Re: finestre
      RTFA
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: finestre
        contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: finestre
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Eggià:
          "In caso di presenza di finestre la copertura
          finisce per essere
          inutile"

          Grazie a Dio le finestre sono rarissime.
          Mai vista una, personalmente.
          Anzi, se non sbaglio c'è una legge sull'edilizia
          che ne impone l'assenza in tutti i locali
          abitabili.

          @^Pensa che invece c'e' un monopolista che abusa da anni della propria posizione dominante e le preinstalla a forza in tutti i pc.
Chiudi i commenti