ARM si arma per i 2,5Ghz

Presentato il processore mobile del futuro dedicato a smartphone, netbook, tablet e server a basso consumo. In arrivo tra due anni

Roma – ARM non sembra avere alcuna intenzione di rimanere fossilizzata sul mercato degli smartphone per l’eternità e ha iniziato già da tempo a lavorare con logiche costruttive differenti, per soddisfare ulteriori esigenze di mercato. L’architettura dietro al nuovo processore Cortex “Eagle” A15, pensato anche per notebook, internet tablet e piccoli server web, risponde alla sfida lanciata da Intel, AMD e Qualcomm proprio sul territorio del multi-core a basso consumo energetico. Per ottimizzare le performance dei device portatili dotati di uno schermo ampio, senza incidere troppo sulla durata della batteria.

Naturale evoluzione del neonato Cortex A9, questo processore di nuova generazione sarà in grado di lavorare fino alla frequenza record di 2,5 GHz in configurazione quad-core. Ogni core del chip disporrà di una memoria cache L1 dedicata e di una cache L2 condivisa che potrà arrivare fino a 4MB.

Il Cortex A15 verrà prodotto in diverse versioni , anche per rispettare i limiti di consumo imposti dai vari hardware. La versione destinata a smartphone e piccoli dispositivi portatili dovrebbe ad esempio lavorare tra 1 e 1,5 GHz in configurazione single o dual-core, mentre il chip diretto a netbook e notebook arriverà ad un massimo di 2 Ghz, dual o quad-core. Il top di gamma del Cortex A15 resterà presumibilmente riservato ai server a basso consumo, home e web.

ARM promette una migliore gestione della virtualizzazione (ideale, ad esempio, per far girare più sistemi operativi sullo stesso device) e delle istruzioni SIMD che processano più dati in contemporanea per velocizzare l’esecuzione di applicazioni multimediali. Assicurata anche una compatibilità totale con Java, Flash, Android, Linux, Symbian, Ubuntu e la versione embedded di Windows 7.

A quanto pare però i Cortex A15 non arriveranno sul mercato prima del 2013, prodotti su licenza con un processo a 32/28 nm da Samsung, Texas Instruments, e ST-Ericsson. Marchi che hanno anche collaborato alla messa a punto dell’ambizioso progetto.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vincenzo MAZZOLA scrive:
    ecco un'altra arma !!!
    temo che questa scoperta venga utilizzata per realizzare armi di nuovo tipo e maggiore efficacia. Spero proprio di no.
  • Davide277 scrive:
    Fantascienza e scienza diventano sottili
    Come da titolo la cosa è semplice la fantascienza e la scienza sono due cose ormai sottili ovverò non c'è distinzione tra le due coseSe vedete tutta la tecnologia di Star track o quasi esiste i famosi giornali di bordo non vi siete accorti che sono gli Ipad di Apple!!!!I raggi laser esistono ,bhè i siluri fotonici non come la curvatura per viaggiare ma il telestraporto esiste chissà si sono invenzioni primitive per ora ma chissa un giorno le utlizzeremo nella vita di tutti i giorni
    • The Dude scrive:
      Re: Fantascienza e scienza diventano sottili
      - Scritto da: Davide277
      Come da titolo la cosa è semplice la fantascienza
      e la scienza sono due cose ormai sottili ovverò
      non c'è distinzione tra le due
      cose
      Se vedete tutta la tecnologia di Star track o
      quasi esiste i famosi giornali di bordo non vi
      siete accorti che sono gli Ipad di
      Apple!!!!
      I raggi laser esistono ,bhè i siluri fotonici non
      come la curvatura per viaggiare ma il
      telestraporto esiste chissà si sono invenzioni
      primitive per ora ma chissa un giorno le
      utlizzeremo nella vita di tutti i
      giorniVà che per scrivere un commento così ci vuol del genio! Termini azzeccati, punteggiatura finemente distribuita, frasi chiarissime.Solo non ho capito cos'è Star track...
    • anonimo scrive:
      Re: Fantascienza e scienza diventano sottili
      - Scritto da: Davide277
      Come da titolo la cosa è semplice la fantascienza
      e la scienza sono due cose ormai sottili ovverò
      non c'è distinzione tra le due
      cose
      Se vedete tutta la tecnologia di Star track o
      quasi esiste i famosi giornali di bordo non vi
      siete accorti che sono gli Ipad di
      Apple!!!!
      I raggi laser esistono ,bhè i siluri fotonici non
      come la curvatura per viaggiare ma il
      telestraporto esiste chissà si sono invenzioni
      primitive per ora ma chissa un giorno le
      utlizzeremo nella vita di tutti i
      giorniitaGliano allo stato puro
    • The Dude scrive:
      Re: Fantascienza e scienza diventano sottili
      - Scritto da: Davide277
      Come da titolo la cosa è semplice la fantascienza
      e la scienza sono due cose ormai sottili ovverò
      non c'è distinzione tra le due
      cose
      Se vedete tutta la tecnologia di Star track o
      quasi esiste i famosi giornali di bordo non vi
      siete accorti che sono gli Ipad di
      Apple!!!!
      I raggi laser esistono ,bhè i siluri fotonici non
      come la curvatura per viaggiare ma il
      telestraporto esiste chissà si sono invenzioni
      primitive per ora ma chissa un giorno le
      utlizzeremo nella vita di tutti i
      giorniCommento chiaro, conciso e limpido. Tu sei un genio!
    • ndr scrive:
      Re: Fantascienza e scienza diventano sottili
      Haha...troll.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Fantascienza e scienza diventano sottili
      - Scritto da: Davide277
      Star track (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • Domenico scrive:
    Traente/spingente
    Anche io, all'inizio ero convinto che l'articolo fosse sbagliato, ma poi ho realizzato che "spingente" non è necessariamente il contrario di "traente": l'attrazione è una "spinta" verso il laser.Quindi direi che l'articolo è forse poco chiaro, ma non sbagliato... magari andrebbe corretto, ma dare dell'ignorante all'articolista mi sembra esagerato :/
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Raggio traente o... spingente?
    Dalla descrizione sembra più un raggio "spingente" che "traente" :)
  • alessio pagano scrive:
    raggio
    http://www.ditadifulmine.com/2010/09/il-raggio-traente-dalla-fantascienza.html
  • Anonimo scrive:
    Maruccia ma sai di cosa parli???
    Peccato che in Star Trek il raggio TRAENTE svolga la funzione di attrarre non di respingere anche se in una puntata di TNG Wesley Crusher (uno dei protagonisti) ne inverte il funzionamento!
    • john john scrive:
      Re: Maruccia ma sai di cosa parli???
      ragazzi un po' di elasticità mentale, era solo un gioco di parole quello dell'autore.
    • ndr scrive:
      Re: Maruccia ma sai di cosa parli???
      - Scritto da: Anonimo
      Peccato che in Star Trek il raggio TRAENTE svolga
      la funzione di attrarre non di respingere anche
      se in una puntata di TNG Wesley Crusher (uno dei
      protagonisti) ne inverte il
      funzionamento!Dannazione è quello che ho pensato io! Ora non dormirò la notte sapendo che hanno offeso Star Trek e tutti i popoli dell'universo...chiamate i vulcaniani!
      • attonito scrive:
        Re: Maruccia ma sai di cosa parli???
        - Scritto da: ndr
        - Scritto da: Anonimo

        Peccato che in Star Trek il raggio TRAENTE
        svolga

        la funzione di attrarre non di respingere anche

        se in una puntata di TNG Wesley Crusher (uno dei

        protagonisti) ne inverte il

        funzionamento!

        Dannazione è quello che ho pensato io! Ora non
        dormirò la notte sapendo che hanno offeso Star
        Trek e tutti i popoli dell'universo...chiamate i
        vulcaniani!ocio che se si arrabbiano partono con la "presa mortale" e sono XXXXX per tutti.....
    • N&C scrive:
      Re: Maruccia ma sai di cosa parli???
      Fatti una vita.
  • The Dude scrive:
    Altro che GPS!
    Dici al tuo TomTom dove devi andare e direttamente dal satellite ti bombardano con 'sto raggio spostandoti al punto di arrivo.Ecosostenibile!
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che GPS!
      Sperando ovviamente che il TomTom sia aggiornato in tempo reale con gli oggetti presenti,..Se per errore non aveva previsto un palazzo appena costruito, è la fine!
      • The Dude scrive:
        Re: Altro che GPS!
        - Scritto da: Anonimo
        Sperando ovviamente che il TomTom sia aggiornato
        in tempo reale con gli oggetti
        presenti,..
        Se per errore non aveva previsto un palazzo
        appena costruito, è la
        fine!Allora la vedo male! Secondo il mio TomTom son sempre in mezzo ad un prato!
  • Anonimo scrive:
    Traente?
    Ma il raggio traente non veniva usato nei film per attrarre gli oggetti?Qui vengono respinti...Comunque sembra magia ma forse tra pochi anni sarà normale avere attrezzature che vengono spostate con questa tecnica. Bisogna vedere quanta energia ci vuole in più rispetto al classico metodo meccanico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Traente?
      Beh traente vuol dire che non devi essere dalla parte opposta per spingere...Magari con una differente temperatura si può attrarre (sono un po' ignorante in materia, non so se è fattibile).
    • rb1205 scrive:
      Re: Traente?
      Premesso che non ho ben capito come funziona il proXXXXX, per il solo fatto che si debba passare da energia elettrica a elettromagnetica a termica e a meccanica, posso stimare un'efficenza energetica ridicolmente bassa, probabilmente inferiore al millesimo.
      • The Dude scrive:
        Re: Traente?
        - Scritto da: rb1205
        Premesso che non ho ben capito come funziona il
        proXXXXX, per il solo fatto che si debba passare
        da energia elettrica a elettromagnetica a termica
        e a meccanica, posso stimare un'efficenza
        energetica ridicolmente bassa, probabilmente
        inferiore al
        millesimo.Tipo un paio di AAA gialle dell'Ikea? Ce le ho! Mi manca solo l'ambaradan e poi via a spostare di tutto!
    • p4bl0 scrive:
      Re: Traente?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma il raggio traente non veniva usato nei film
      per attrarre gli
      oggetti?
      Qui vengono respinti...guarda.. non so cosa capisci tu ma"Una parte dei raggi luminosi filtra all'interno del percorso cavo riscaldando l'aria e spingendo l'oggetto per tutta la lunghezza del raggio laser."forse "spingendo" è un termine infelice ma "per tutta la lunghezza del raggio laser" io capisco che va verso la sorgente del raggio, quindi è traente. forse le particelle che "spingono" fanno il giro dell'oggetto per spingere
      • Anonimo scrive:
        Re: Traente?
        Io capisco molto poco... per quello ho chiesto spiegazioni ;DAspettiamo che sviluppino qualcosa di decente senza usare delle centrali elettriche per farlo, poi che spinga o che attragga non è così fondamentale.
      • attonito scrive:
        Re: Traente?
        - Scritto da: p4bl0
        - Scritto da: Anonimo

        Ma il raggio traente non veniva usato nei film

        per attrarre gli

        oggetti?

        Qui vengono respinti...

        guarda.. non so cosa capisci tu ma

        "Una parte dei raggi luminosi filtra all'interno
        del percorso cavo riscaldando l'aria e spingendo
        l'oggetto per tutta la lunghezza del raggio
        laser."

        forse "spingendo" è un termine infelice ma "per
        tutta la lunghezza del raggio laser" io capisco
        che va verso la sorgente del raggio, quindi è
        traente. forse le particelle che "spingono" fanno
        il giro dell'oggetto per
        spingereda come l'ho capita io, il raggio laser fa da "tubo" all'interno del quale l'aria si surriscalda e surriscaldandosi, si espande, e espandendosi non puo tornare indietro verso il "XXXX" del tubo (cioe' la sorgente di radiazione), non puo' espandersi "all'infuori" perche' le pareti del "tubo laser" lo impediscono, resta quindi una unica direzione: in avanti, contro l'oggetto che quindi viene spostato. man mano che si sposta l'oggetto, il tubo laser si allunga ed ecco che l'aria si deve scaldare sempre piu' per continuare a spingere. Ammesso che quanto ho detto abbia un senso, se ne deduce che oltre un certo limite questo meccanismo non funzionera' pu in qunato l'aria nel tubo diventera' sempre piu' rarefatta e, per qunato carica d'energia, non riuscira' piu a spingere il bersaglio.
Chiudi i commenti