Assistenza a domicilio via PC

Migliorare il servizio sanitario e diminuire i costi: con l'IT si può. Nel Regno Unito e negli Stati Uniti si segue questa strada, in Italia solo ora via libera ai referti online

Roma – Nel Regno Unito e negli Stati Uniti si provano nuovi strumenti per migliorare l’erogazione del servizio sanitario e diminuirne i costi, mentre in Italia il Garante per la Privacy da il via libera ai referti medici online. Qualche novità sembra in particolare arrivare da Oltremanica con alcune proposte di Intel.

Non vi è bisogno di arrivare a sostituire il necessario rapporto medico-pazienze con un database elettronici di sintomi e malattie, come per esempio nei siti Web che propongono diagnosi automatizzate o via email utili solo in determinati casi. Migliorare la sanità attraverso l’IT è possibile, diminuendo i costi e rendendo più efficiente il servizio, sfruttando a pieno le opportunità di connessione e gestione informatizzata dei pazienti.

Nel Regno Unito da novembre 2008 è disponibile l’ Intel Health Guide , dispositivo medicale installato a domicilio collegato online all’equipe di assistenza del paziente ed a un hosting dei dati di back-end tramite la piattaforma Intel Health Care Mangement Suite .

Disponibile per il momento per le cure delle persone anziane e delle malattie croniche o di lunga durata, permette al paziente di farsi le analisi più semplici con uno strumento facile da utilizzare e di interagire rapidamente con gli operatori sanitari, ricevendo suggerimenti di auto-assistenza senza bisogno di interminabili file e diminuendo i costi ed i tempi delle visite cliniche. Non ci sarà inoltre bisogno di sintetizzare la propria storia medica: l’interfaccia online permette agli operatori sanitari di recuperare le informazioni sulle condizioni dei pazienti (catalogate ed ordinate), potendo così personalizzare l’assistenza e assegnare priorità a pazienti e dati.

“Con oltre l’80 per cento delle spese di assistenza sanitaria destinate a pazienti affetti da una o più patologie croniche , dobbiamo collaborare tutti per cambiare integralmente il sistema di erogazione dell’assistenza sanitaria – ha detto il vicepresidente Intel Louis Burns – e riteniamo che, installando questa tecnologia a domicilio, sia possibile preparare il terreno per un sistema di assistenza sanitaria maggiormente personalizzato e a costi contenuti”.

Ora Health Guide offrirà anche la possibilità di collegare i pazienti e l’equipe di assistenza non solo attraverso la banda larga originariamente supportata, ma anche con wireless mobile o appositi servizi telefonici, i cosiddetti POTS (Plain Old Telephone Service), permettendo così l’accesso al servizio anche a coloro che non sono forniti di connessione via cavo/DSL, come molti degli anziani assistiti dal servizio sanitario del Regno Unito e che risiedono in zone rurali.

Negli Stati Uniti alcuni strumenti, come Google Health , raccolgono online le cartelle cliniche di migliaia di pazienti o forniscono, come Microsoft HealthVault , una serie di servizi (come suggerimenti, raccolta dati sanitari e diete). La società di venture capital Chrysalis Ventures sta inoltre investendo sulle startup più promettenti nel campo dell’assistenza sanitaria che con la loro ricerca rendono i trattamenti più produttivi e la gestione delle informazioni sanitarie meno costosa e più accessibile ai pazienti.

Fra le aziende del suo portfolio entrano almeno cinque startup l’anno. Fra di esse, per esempio, figura la HealthMedia (in ottobre acquisita dalla Johnson&Johnson) che fornisce un servizio di assistenza per pazienti affetti da disturbi cronici o che vogliono prevenire l’insorgere di determinate malattie.

In Italia , intanto, in mancanza di una normativa ad hoc, il Garante per la Privacy ha stabilito che è possibile ricevere i “referti medici sulla propria e-mail o consultabili online, ma solo con il consenso dell’assistito”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • aPenguin scrive:
    Tutto x la violazione della licenza GPL
    Prego leggere:http://www.osnews.com/story/21882/Microsoft_s_Linux_Kernel_Code_Drop_Result_of_GPL_Violation
  • pabloski scrive:
    guarda un pò
    http://www.osnews.com/story/21882/Microsoft_s_Linux_Kernel_Code_Drop_Result_of_GPL_Violation
  • qwerty scrive:
    Forum dei troll
    basta solo leggere i titoli dei commenti.
  • Zucca Vuota scrive:
    Alcuni chiarimenti su Hyper-V
    Dai post si evince che ci sono un bel po' di idee confuse su Hyper-V e su ciò che Microsoft ha fatto. Tanto per chiarire:1) Hyper-V è un ipervisore di livello 1 (bare metal) come VMWare ESX 3 (mentre Virtual PC e Virtual Server lo sono di livello 2). In altri termini Hyper-V non gira su Windows ma il contrario (anche quando installate quello compreso in Windows).2) Hyper-V supporta la paravirtualizzazione.3) Quello che MS ha rilasciato sono i codici sorgenti per i driver paravirtualizzati di Linux. In altri termini questi driver permettono alle macchine virtuali Linux ospitate su Hyper-V di usare in modo più efficiente l'ipervisore. Windows qui c'entra poco.4) Hyper-V è gratuito e scaricabile dai siti Microsoft.Ovviamente questa operazione rende Hyper-V (e vi assicuro che è ottimo) una piattaforma di paravirtualizzazione per macchine Linux (già succedeva con SuSE). Questo non può che aiutare a diffondere il sistema di virtualizzazione Microsoft (che peraltro a conti fatti costa molto meno di quello di VMWare).
    • nemo scrive:
      Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
      Non ho capito.Hyper-V non gira solo su Windows?
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
        - Scritto da: nemo
        Non ho capito.

        Hyper-V non gira solo su Windows?Hyper-V gira anche da solo. E Windows gira su Hyper-V (non il contrario).
        • nemo scrive:
          Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
          Bene, gira su windows e gira anche da solo.Ma da solo come? "Sotto" Hyper-V non c'è un kernel windows server? Sennò come fa a funzionare?Windows c'entra dunque, eccome se c'entra.
          • XXX scrive:
            Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
            - Scritto da: nemo
            Bene, gira su windows e gira anche da solo.

            Ma da solo come? "Sotto" Hyper-V non c'è un
            kernel windows server? Sennò come fa a
            funzionare?

            Windows c'entra dunque, eccome se c'entra.Un hypervisor gira prima del kernel. Il kernel gira sull'hypervisor.
          • pabloski scrive:
            Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
            no un attimo...l'hypervisor gestisce direttamente l'hardware e deve occuparsi di ripartire le risorse tra le varie virtual machine, quindi è di fatto un sistema operativo per quanto minimalenel caso di vmware esx c'è linux sotto, nel caso di hyperv c'è windows
    • Zeross scrive:
      Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
      Si, ma tanto qui sopra non ti ascoltano... per farti capire il livello di taluni personaggi, prendi una qualsiasi distribuzione Linux, mettici il logo Microsoft (solo il logo, senza cambiare nulla), e molti qui ti diranno che è una immensa cloaca. :-o
      • pabloski scrive:
        Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
        confondi l'astio che alcuni provano nei cofronti di ms con la qualità dei loro softwarevatti a leggere cosa ho scritto un paio di mesi fa di windows 7 beta e capirai che molti linari non parlano a spropositonoto invece un'invasione di troll winari proprio in questa newsnon venermi a dire che non ci sono i bimboXXXXXXX anche nel mondo windows
        • Zeross scrive:
          Re: Alcuni chiarimenti su Hyper-V
          Infatti ho parlato di "taluni personaggi"... dove hai letto di un discorso generale? Non certo da me.L'idiozia è trasversale a qualunque categorizzazione possibile, concordo.
  • Porco Zio scrive:
    X LA REDAZIONE!
    Vorrei sapere come mai oggi sono stati cancellati tantissimi post di diversi utenti anche se a mio modo di vedere rispettavano i 3 punti sovraesposti?Non c'è più la libertà di pensiero?Ci stiamo trasformando in Grande Fratello (non la XXXXXXXta di Mediaset, ma il libro di Orwell)?Piuttosto che cancellare ogni giorno il 50% dei messaggi, non sarebbe meglio annullare la possibilità di postare come "anonimo" (io sarei il primo ad iscrivermi, ovviamente con un altro nick, sempre che ciò non l'abbia gia fatto...)?
  • scuio3890sd k scrive:
    Chi ama Linux non lo conosce....
    Linux e' il programma piu' orrido mai concepito, oltre ad essere fatto da nerd XXXXioli incompetenti, ha pure le pretese di essere un so decente, quando e' solo un accozzaglia di codice sviluppato da ragazzini downogni cagata che installi ha 1000 versioni diverse (quindi non c'e' mai qualcosa di standard e non si e' mai sicuri che qualcosa funzioni veramente)... avendolo usato a livello professionale posso dire che non c'e' mai stato niente che abbia veramente funzionato bene su Linux, qualunque cosa fai porta con se una catena di problemi da risolvere... cosa che per carita' puo essere divertente.. ma spesso no.E' spesso solo tempo della tua vita che butti via, non capisco perche' uno dovrebbe scegliere Linux, rispiarmare quattro euro x la licenza Windows quando anche su Windows puoi avere tutto il software open source che vuoi, il tutto per un pugno di sfigati che non l'hanno mai vista??!!!
    • quota scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      - Scritto da: scuio3890sd k[XXXXXXX TAGLIATE]E ti sei dimenticato che non ci gira AutoCAD, ogni utente di winXXXXX lo usa a casa insieme con i giochi e se non ci gira autocad non vale una mazza come sistema operativo!!!E poi non ha la palla a quattro colori di vista.E poi non si accende in 12 minuti come vistaEppoi quando lo butto dalla finestra non fa crash ma scrackEppoi non va in crash ogni 20 minutiEccomecavolo faccio se non ci gira internet explorere i virus?? io senza non posso vivere... un so senza virus è come una mela senza verme dentroLinux è proprio uno schifo!!!!
    • ObaOba scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      - Scritto da: scuio3890sd k
      Linux e' il programma piu' orrido mai concepito,
      ...
      ..., il tutto per un
      pugno di sfigati che non l'hanno mai
      vista??!!!Sul resto non so se hai ragione, ma sull'ultima frase dovresti chiedere a tua madre per averne la conferma.
    • francofait scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      Discorso da utonto valido per utonti , ma utonti forte. Dubito che anche sui SO di Microsoft tu ci capisca qualcosa.
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      Mi chiedo come mai PI abbia cancellato oggi un sacco di normali messaggi e abbia invece lasciato questo delirio di un povero XXXXXXXXXX ...
    • Andreabont scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      Mi sa che quallo che non lo conosce sei tu.Nessuno ha mai detto che Linux è perfetto, si è sempre parlato di "comparazione" con windows. E in molti capmpi mi sembra che sia evidente l'avanguardia di Linux.Ok, voi vedere i suoi difetti? Ci sono per carità...Poi se tu guardi solo il settore PC mi dirai... wow 1% Linux 8% Mac e tutto il resto Windows...E io ti rispoderò: è vero, l'utente medio è abituato al modello windows, e va bene così per lui. Ma eci in pò dal mondo dell' user medio... vai nel campo server, in quello mainframe, in quello dei supercomputer ecc... Li Mircosoft quasi è sconosciuta tanto è monopolista linux (mi sembra quasi una parolaccia XD)Se non accetti Linux, allora non collegarti a internet: per un buon 80% di probabilità ti ritroverai ad essere connesso ad un server che monta Linux. (Esempio: Google, Facebook, Youtube ecc.. ce ne sono a centinaia)Poi, se vuoi trollare, fai pure, ma rimarresti nell'ignoranza (non prenderla come un'offesa) della situazione attuale di mercato.
    • pabloski scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      strano credevo stessi parlando di windowshttp://blogs.computerworld.com/london_stock_exchange_suffers_net_crashhttp://blogs.computerworld.com/london_stock_exchange_to_abandon_failed_windows_platform
    • pennuto lacustre scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      - Scritto da: scuio3890sd k
      Linux e' il programma piu' orrido mai concepito,Non è un programma è un kernel.
      oltre ad essere fatto da nerd XXXXioli
      incompetenti, ha pure le pretese di essere un so
      decente, quando e' solo un accozzaglia di codice
      sviluppato da ragazzini
      downPerchè insulti certe categorie di persone sfortunate? Che ti hanno fatto? Lo sai che sono molto più intelligenti di te?
      ogni cagata che installi ha 1000 versioni diverse
      (quindi non c'e' mai qualcosa di standard e non
      si e' mai sicuri che qualcosa funzioni
      veramente)...Si chiama scelta.
      avendolo usato a livello professionale Hahahaha questa è da inquadrare!!
      posso
      dire che non c'e' mai stato niente che abbia
      veramente funzionato bene su Linux, Ricorda che il problema al 99% sta tra la tastiera e lo schienale dell sedia...
      qualunque
      cosa fai porta con se una catena di problemi da
      risolvere... cosa che per carita' puo essere
      divertente.. ma spesso
      no.Ti divertono di più le schermate blu?
      E' spesso solo tempo della tua vita che butti
      via, non capisco perche' uno dovrebbe scegliere
      Linux, rispiarmare quattro euro x la licenza
      Windows quando anche su Windows puoi avere tutto
      il software open source che vuoi, il tutto per un
      pugno di sfigati che non l'hanno mai
      vista??!!!Windows: un sistema su cui esiste ancora il registro di sistema e richiede spesso di deframmentare il disco per non rallentare troppo... no grazie!!
    • contestator e scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      - Scritto da: scuio3890sd k
      Linux e' il programma E' inutile andare avanti.
    • Darkat scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      mmm per "professionale" intendi che hai provato un live-cd di qualche distribuzione sul tuo vecchio pc mentre stavi giocando a world of warcraft sul tuo nuovo pc con windows? perchè altrimenti non si spiega il delirio...
    • ciccio scrive:
      Re: Chi ama Linux non lo conosce....
      Già solo per il fatto che hai definito Linux un PROGRAMMA, hai fatto pubblicamente capire che tu di informatica non capisci assolutamente niente, poi il fatto che tu non sia riuscito a installare i tuoi quattro pidocchiosi programmi proprietari di Windows su Linux non sta a significare che non ci siano alternative decenti e libere, ma se ti reputi bravo aiuta lo sviluppo di qualche programma che utilizzi o che ti piacerebbe utilizzare anche a livello open source, non puoi pretendere di avere la pappa pronta come su Windows visto che paghi tanto per avere di fatto poco (vedi i 200 fix e KNOWELEGE BASE e 3 service pack che riempiono voragini nel sistema, ma questo solo per xp, per vista non mi spreco neanche a parlare) e come hai ben detto tu: "...oltre ad essere fatto da nerd XXXXioli e incompetenti..." siccome Linux a TUO parere è fatto da incompetenti ecc ecc, fai una cosa illuminaci con la tua capacità di programmazione, anche perchè se sei così bravo a giudicare presumo che tu abbia le basi per tirar fuori codice in grado di salire in testa sia a linux sia a windows. Poi sappi che se non conosci qualcosa e non riesci ad usarla nei tre minuti post installazione non significa che non funzioni, significa che non hai voglia di sbatterti. Il fatto è questo: l'open source sta di fatto passi da gigante anche perchè quando avevo installato per la prima volta linux (nel lontano 1999) era lontano anni lunce da windows (allora Windows 98 se) e ti posso garantire che se lo sviluppo continua in questo senso e Microsoft continua a tirar fuori cagate tipo Vista e 7 penso che bastino una decina di anni per vedere un capovolgimento paradossale della situazione. Windows è obsoleto, è troppo pesante, è troppo costoso ed è troppo tardi perchè ci sono alternative open source che offrono le stesse cose, basta solo sbattersi un pochino. Ovviamente se devi solo leggere le mail, navigare, giocare e ascoltare musica va bene anche Windows ma quando si fa sul serio, e bisogna progrmmare fidati che Windows è macchinoso e anche tanto, io ci programmo col pc e ci studio all'università dato che faccio informatica e non sai quante volte il laboratorio con pc linux mi ha salvato le chiappe, e di fatto il laboratorio linux è sempre pieno a differenza di quello windows...
  • Peppe scrive:
    eh?
    Ma cosa ha detto o cercato di dire?Sembra che si sia fumato 1 kg di erba!!-"open source e Microsoft sono cresciute assieme fino ad oggi"-Ma se fino a ieri stavate a farci causa!!!http://punto-informatico.it/1986484/PI/News/microsoft-linux-viola-un-mare-brevetti.aspx-"perché quel che conta davvero, alla fine, è quel che serve al cliente o all'utente finale"-Anche le violazioni fatte dal WGA sono utili al cliente finale?http://punto-informatico.it/2668899/PI/News/indirizzo-ip-non-identifica-nessuno.aspx-E quando la gente vi ha chiesto di mantenere XP invece di costringeli a usare Vista?http://punto-informatico.it/2310701/PI/News/xp-non-si-salvera-ballmer-infrange-speranze.aspx-"il mondo si evolve, se io ne faccio parte non posso far finta di nulla"-Davvero? E allora perche' frenate il mercato rifutandovi di aprire pezzi del vostro codice garantendo libera concorrenza? Oilare i politici costa di meno?Compare Boccadamo, dammi retta, buttati in politica hai un futuro!!!!
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: eh?
      Tieni presente che Boccadamo è un noto parac...; guardalo in questo video dove ci spiega l'accordo Microsoft Novell di qualche anno fa:http://video.msn.com/video.aspx?mkt=nb-no&vid=35af10b3-0c25-40f5-95ae-871b53aa9362Come sanno gli psicologi, quel modo di gesticolare è tipico di chi sta cercando di prendere per i fondelli il proprio interlocutore.Patetica poi la scena dove gli lanciano il pinguino ...
      • Peppe scrive:
        Re: eh?
        Aaaaaahhhh che schifo!!!!Microsoft e Novell coopereranno insieme [arriva il pinguino] ecco si tratta proprio di questo.Sti XXXXX!! Uno fa il bersaglio e l'altro cerca di abbatterlo? :DMa chi l'ha lanciato sto pinguino? Il tizio iracheno che ha tirato la scarpa a Bush?? Si vede che mira!!!
  • jabber scrive:
    Virtualizzano Linux
    E scappa da ridere sul "contributo" dato da M$ all'opensource.Contribuiscono sostanzialmente ai caxxi loro.L'interoperabilità a senso unico made in Redmond.Leggendo il titolo dell'articolo, pensavo avessero aperto il codice delle DirectX :-D
  • cvb scrive:
    Re: proprio vero che l'ideologia...
    In italia... oddio credo nel mondo... si vive con l'idea del nero o bianco.... il buono è solo buono e il cattivo è solo cattivo e quindi chi è contro il cattivo è automaticamente buono e viceversa....quindi se google o apple si oppongono a microsoft sono automaticamente buoni....falso... buongiorno... sono tutti cattivi... anzi... egoisti.cercano il sistema, al limite della legalità di fare soldi.MS è scarsina sulla virtualizzazione... "che me ne faccio di ms per virtualizzare 20 server linux quando posso farlo con xen e mi va molto meglio??"E trakkete... facciamo andare meglio linux su MS cosi si guadagna mercato e, quando sarà il momento, quando sotto sistemi ms girerà linux al meglio ma i sistemi windows alla perfezione e la concorrenza sarà schiacciata... trakkete cambiamo nome al prodotto e 20mila righe di codice e facciamo un prodotto blindato che faccia girare dinuovo male linux.... oh... abbiamo guadagnato il monopolio dei sw di virtualizzazione....
  • ViagraPower scrive:
    Re: proprio vero che l'ideologia...
    Il tuo è il classico discorso da winaro insoddisfatto e incapace di cercarsi un'alternativa, che fa finta di amare Unix,Linux,Mac ma in realtà si mette a pigrego-mezzi in direzione MS.Ricorda MS non ha MAI inventato nulla!MS = fotocopiatrice!
  • pabloski scrive:
    Re: proprio vero che l'ideologia...
    fors perchè nel '94 alla sbarra finì Gates non Sculleycomunque sia MS non ha fatto la storia dell'informatica, ha semplicemente implementato tecnologie preesistenti nel mondo unix da anni e le ha commercializzatead esempio molti winari "esperti" parlano tanto della virtualizzazione del layout dello spazio di indirizzamento introdotta con Vista, senza però sapere che tale funzionalità è presente in Linux da 13 anniquindi non venerci a dire che MS ha inventato l'informatica perchè non è vero....alla MS sono abili marchettari niente di più niente di menoè come dire che un produttore cinese di rolex abbia inventato il rolex
    • Zeross scrive:
      Re: proprio vero che l'ideologia...
      - Scritto da: pabloski
      ad esempio molti winari "esperti" parlano tanto
      della virtualizzazione del layout dello spazio di
      indirizzamento introdotta con Vista, senza però
      sapere che tale funzionalità è presente in Linux
      da 13 anniEssì: "In Linux, a weak form of ASLR has been enabled by default since kernel version 2.6.12."Il kernel 2.6.12 è del 17 giugno 2005.Qualche mese dopo (mi pare a ottobre) verrà integrato il codice del PaX team che porterà una più completa implementazione della tecnologia ASLR.Stamattina ho guardato il calendario e mi pareva fossimo ancora nel 2009, non nel 2018...
      • pabloski scrive:
        Re: proprio vero che l'ideologia...
        ah quanti danni fà questa wikipedia :D
        • Zeross scrive:
          Re: proprio vero che l'ideologia...
          Guarda, la puoi girare quanto e come vuoi (la frase presa da wiki l'ho verificata, tu?), ma di solito più la si rimescola e più puzza, quindi il mio consiglio è di lasciarla stare e ammettere di aver detto una XXXXXXXta colossale.Il lavoro del PaX team, quello che è tutt'ora l'implementazione "ufficiale" dell'ASLR sotto Linux, è stato completato nell'autunno del 2005. Con buona pace mia, tua, dei "13 anni" che hai sparato e dell'altro ignorante che m'ha risposto sotto ignorando la materia e senza documentarsi al riguardo.È così difficile affrontare la realtà? Mah... :-o-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2009 19.30-----------------------------------------------------------
          • pabloski scrive:
            Re: proprio vero che l'ideologia...
            in ogni caso il punto rimane sempre lo stessoe cioè che MS nel mondo IT ha sempre copiato e ha proposto tecnologie già vecchie spacciandole per nuove e di sua creazioneanche su questo credo che non ci sia nulla da ridire
          • Zeross scrive:
            Re: proprio vero che l'ideologia...
            Mi posti un link dove Microsoft dice di aver inventato ASLR, per favore?Grazie.
          • pabloski scrive:
            Re: proprio vero che l'ideologia...
            a parte tutto il marketing intendi? e il fatto che la maggioranza degli "addetti ai lavori" siano convinti che sia così?del resto Bill nemmeno ha mai detto di aver inventato internet, ma non ha mai neanche fatto nulla per smentire questa leggenda metropolitanase vai a guardare le campagne marketing di ms vedrai che spesso lasciano intendere di avere il primato su tecnologie in realtà copiate da altri
          • Zeross scrive:
            Re: proprio vero che l'ideologia...
            Questa è una tua libera, ed errata, interpretazione.Se il marketing dice che "ASLR è una novità" solo quelli dal basso QI possono capire si stia parlando in termini assoluti, come se quanto affermato avesse validità in tutto questo universo, e forse in una buona parte di quelli paralleli.Molto semplicemente, poichè si parla di prodotti MS, quanto affermato si applica solo ed esclusivamente a questo ambito, se non specificato altrimenti.I neuroni son fatti per essere usati, non come zavorra, grazie.
      • cvb scrive:
        Re: proprio vero che l'ideologia...
        abilitato by default non significa che prima non fosse presente o che non ci fosse una patch da aggiungere...
        • Zeross scrive:
          Re: proprio vero che l'ideologia...
          Puoi facilmente verificarlo da solo sul sito del PaX team che ci ha lavorato.Se poi dopo volete continuare a sostenere che son 13 anni che Linux ha questa cosa, è poi un problema vostro. Non a caso "Manicomio" è scritto all'esterno... :-o
  • Wolf01 scrive:
    Fa un certo effetto
    "ma vedere accostati nella stessa frase Windows Server 2008 e il kernel Linux fa un certo effetto"Si, fa effettivamente venire qualche conato di vomito :D :DSinceramente preferisco virtualizzare windows piuttosto che avere un linux virtualizzato in una macchina appesantita e probabilmente instabileSe non altro ci sarà un motivo se vmware ha scelto un kernel linux per il suo os di virtualizzazione?
    • Pippo Lacoca scrive:
      Re: Fa un certo effetto
      Perche; un kernel windows non lo potevano usare, essendo chiuso. forse eh....
    • nome e cognome scrive:
      Re: Fa un certo effetto

      Se non altro ci sarà un motivo se vmware ha
      scelto un kernel linux per il suo os di
      virtualizzazione?Forse perché è gratis? Ma forse eh...
      • Wolf01 scrive:
        Re: Fa un certo effetto
        Penso che non userebbero un kernel windows a prescindere anche se gli dessero soldi per usarlo.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Fa un certo effetto
        Più che gratis perchè è libero da oneri di licenza e cose simili.Insomma usi i programmi e li modifichi a tuo piacimento senza alcun problema.
    • az nock scrive:
      Re: Fa un certo effetto
      Di certo, per grandi server, non usano le macchine che abbiamo noi nella nostra cameretta...Hai mai visto usare una sede centrale di una grande azienda usare un laptop come server?Siamo seri...
    • NomeCognome scrive:
      Re: Fa un certo effetto
      si', anche a me fa conato di vomito! ;-Pinteressante che nessuno pensa che la scelta del kernel linux sia dettata anche da una questione di qualita', oltre che al fatto che e' gratis ... per chi se ne intende, il kernel linux e' la summa massima dello stato della programmazione ... per il kernel Windows non ci giurerei, ma non posso dirlo perche' non lo si puo' vedere, e tuttosommato non mi sembra nemmeno un grande peccato ... lasciate ogni Microcraps o voi che entrate ...
      • biagio scrive:
        Re: Fa un certo effetto
        - Scritto da: NomeCognome
        si', anche a me fa conato di vomito! ;-P
        interessante che nessuno pensa che la scelta del
        kernel linux sia dettata anche da una questione
        di qualita', oltre che al fatto che e' gratis ...
        per chi se ne intende, il kernel linux e' la
        summa massima dello stato della programmazioneAddirittura.. quando escono i bug allora a cosa son dovuti? Al fatto che dio si è sbagliato a scrivere qualche riga? Windows Server si è guadagnata almeno il 20% dei server WEB, tutto ciò con le sue mani, senza la scusa dell'OEM. Linux non ha mai raggiunto l'1% dei desktop , manco il mercato dei netbook ha fatto qualcosa. QUando dovremmo aspettare per decretare Linux flop?
        ... per il kernel Windows non ci giurerei, ma non
        posso dirlo perche' non lo si puo' vedere, e
        tuttosommato non mi sembra nemmeno un grande
        peccato ... lasciate ogni Microcraps o voi che
        entrate
        ...
        • NomeCognome scrive:
          Re: Fa un certo effetto
          ma l' hai mai letto? fallo allora, e poi ne riparliamo ... poi, non ho mai detto che il kernel sia bug free, sarebbe impossibile; ho detto che e' scritto benissimo, e che la qualita' del codice e' estremamente alta, quasi raffinatissima ... inoltre, alcuni bugs non dipendono direttamente dal kernel, ma qui scendiamo troppo nel sottile ... infine, quando te dici:Linux non ha mai raggiunto l'1% dei desktopvedo che confondi ancora Linux ed il kernel linux, che sono due cose diverse e ben distinte. Riguardo alla tua affermazione poi, non vorrei nemmeno replicare, sai benissimo che la qualita' del kernel non e' direttamente proporzionale alla fetta di mercato raggiunta: un esempio e' Microcrap, che raggiunge quote sempre piu' alte con una qualita' di codice che e' pari a quella del mio scolapasta. O del mio scodellapiselli, a scelta.
        • bollito scrive:
          Re: Fa un certo effetto

          Windows Server si è guadagnata almeno il 20% dei
          server WEB, tutto ciò con le sue mani, senza la
          scusa dell'OEM. Linux non ha mai raggiunto l'1%
          dei desktop , manco il mercato dei netbook ha
          fatto qualcosa. QUando dovremmo aspettare per
          decretare Linux flop?Solo grazie a manager legacy che sono decisamente rimasti indietro. Le scuse per installare SW Microsoft sono infinite ed improbabili : 1) Abbiamo un'assistenza 2) sappiamo a chi addossare le responsabilita' 3) ci evita di non stravolgere tutto 4) ci fa stare tranquilli e senza pensieri 5) si sviluppa piu' veloce 6) e' tutto piu' compatibile 7) etc etcSi tratta di ignoranza informatica per la maggior parte dei casi.Si tratta di scelte obbligate per tutto il resto.Della serie siamo talmente tanto invischiati nelle XXXXX che per uscirne dovremmo fare talmente tanti sacrifici da disintegrare l'intero sistema.
        • Darkat scrive:
          Re: Fa un certo effetto
          forse perchè microsoft ha speso milioni e milioni per pubblicizzare microsoft server con cartelloni dove diceva che era più veloce di linux? anche sul sito web lo diceva...addirittura mandava lettere con "promozioni" alle aziende che fossero passate a microsoft da linux...dici forse è questo?
          • Darkat scrive:
            Re: Fa un certo effetto
            e comunque linux senza mai spendere un solo centesimo ha occupato il 98% del mercato dei supercomputer...un motivo ci sarà o no?
          • ZERO TOLERANCE scrive:
            Re: Fa un certo effetto
            - Scritto da: Darkat
            e comunque linux senza mai spendere un solo
            centesimo ha occupato il 98% del mercato dei
            supercomputer...un motivo ci sarà o
            no?Certo, perchè è gratis, nient'altro perchè è gratis.
          • pabloski scrive:
            Re: Fa un certo effetto
            cioè fammi capire, la NASA che spende centinaia di milioni di dollari per l'hardware non ha i soldi per comprare un os proprietario?il sucXXXXX di linux è dovuto alla sua flessibilità, avanguardia tecnologica, compattezza del codice e performance elevate
          • Zeross scrive:
            Re: Fa un certo effetto
            Forse perchè, per motivi di architettura derivata da un design simil-VMS, e corretti solo ora in NT 6.1, Windows scalava in maniera inefficiente su questo tipo di macchine?
          • pabloski scrive:
            Re: Fa un certo effetto
            mmm in pratica stai ammettendo che linux sotto questo aspetto è migliore di windowsun bel passo in avanti per un winaro :De comunque sulla non scalabilità di vms ho molto da ridire
          • Zeross scrive:
            Re: Fa un certo effetto
            Si parlava di un "design simil-VMS" dei primi anni 90, non di VMS.
          • pabloski scrive:
            Re: Fa un certo effetto
            campagna che tra l'altro meritò una sospensione da parte dell'advertising bureau londinese perchè sparavano palesemente fud
        • pabloski scrive:
          Re: Fa un certo effetto
          - Scritto da: biagio
          Addirittura.. quando escono i bug allora a cosa
          son dovuti? Al fatto che dio si è sbagliato a
          scrivere qualche riga?
          ah ecco tu sei il classico tipo per cui una cosa o è superfiga o vale zeroil fatto che quando si giudica del software lo si fa secondo un numero determinato di parametri ti sfugge?e ti sfugge pure l'assioma fondamentale dell'informatica e cioè che il software bug free non esistecosì come ti sfugge quanto è evoluto il sistema di gestione del plug&play in linux, roba da far impallidire windowsoppure quale e quanti algoritmi innovativi sono stati implementati per lo scheduling cpu e quello i/o ( su sistemi single cpu, multi cpu, eterogenei, numa, multicore )
          Windows Server si è guadagnata almeno il 20% dei
          server WEB, tutto ciò con le sue mani, senza la
          scusa dell'OEM. Linux non ha mai raggiunto l'1%
          dei desktop , manco il mercato dei netbook ha
          fatto qualcosa. QUando dovremmo aspettare per
          decretare Linux flop?
          ti sfugge che la restante parte dei server web gira su linuxe ti sfugge che invece nel mercato oem si installa solo windowsquindi perchè dovremmo considerare linux un flop? e in base a cosa soprattutto?un flop commerciale? un flop tecnologico? un flop filosofico?

          ... per il kernel Windows non ci giurerei, ma
          non

          posso dirlo perche' non lo si puo' vedere, e

          tuttosommato non mi sembra nemmeno un grande

          peccato ... lasciate ogni Microcraps o voi che

          entrate

          ...si è potuto vedere col furto del codice di windows 2000 e francamente sarebbe stato meglio non averlo visto
    • Stein Franken scrive:
      Re: Fa un certo effetto
      vmware mica usa un suo kernel specializzato? Linux mi sembrava serviva solo per comandare la console...
  • FDG scrive:
    La verità
    La verità è che Microsoft sta facendo questo perché ha paura che la gente smetta di usare il suo software e si vada a fare un giro in bicicletta. La verità è che Microsoft ha paura dei ciclisti!!!Ora, prima che qualcuno scriva che il mio non è un argomento serio, chiedo perché dovrebbe essere meno serio di altri tirati in ballo su questa notizia :D
    • ViagraPower scrive:
      Re: La verità
      - Scritto da: FDG
      La verità è che Microsoft sta facendo questo
      perché ha paura che la gente smetta di usare il
      suo software e si vada a fare un giro in
      bicicletta. La verità è che Microsoft ha paura
      dei
      ciclisti!!!Ecco chi è che ha sparato ai corridori del Tour: era Ballmer nascosto tra i tifosi!!http://www.gazzetta.it/Ciclismo/17-07-2009/tre-colpi-pistola-tour-50792495168.shtml
  • a n o n i m o scrive:
    [articolo] Installa silverlight
    **NEANCHE SE MI PAGATE** :)c'è qualche buona anima che mi può fare un travaso su yt, pivideo o dove volete voi? grazie :)
    • anonimo scrive:
      Re: [articolo] Installa silverlight
      - Scritto da: a n o n i m o
      **NEANCHE SE MI PAGATE** :)



      c'è qualche buona anima che mi può fare un
      travaso su yt, pivideo o dove volete voi? grazie
      :)Sino a qualche ora fa lo vedevo benissimo con moonlight. Ora invece vedo mplayer embedato che non riesce a farlo andare.
      • anonimo scrive:
        Re: [articolo] Installa silverlight
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: a n o n i m o

        **NEANCHE SE MI PAGATE** :)







        c'è qualche buona anima che mi può fare un

        travaso su yt, pivideo o dove volete voi?
        grazie


        :)

        Sino a qualche ora fa lo vedevo benissimo con
        moonlight. Ora invece vedo mplayer embedato che
        non riesce a farlo
        andare.ok come non detto, ho eliminato il plugin di mplayer e ora è tutto come prima
    • Screwdriver er scrive:
      Re: [articolo] Installa silverlight
      - Scritto da: a n o n i m o
      **NEANCHE SE MI PAGATE** :)



      c'è qualche buona anima che mi può fare un
      travaso su yt, pivideo o dove volete voi? grazie
      :)A me fanno solo una grazia. Almeno un po' di pubblicità in meno su PI. Poi non si lamentino che usiamo adblock e loro perdono in introiti pubblicitari...
      • anonimo scrive:
        Re: [articolo] Installa silverlight
        - Scritto da: Screwdriver er
        - Scritto da: a n o n i m o

        **NEANCHE SE MI PAGATE** :)







        c'è qualche buona anima che mi può fare un

        travaso su yt, pivideo o dove volete voi?
        grazie


        :)

        A me fanno solo una grazia. Almeno un po' di
        pubblicità in meno su PI. Poi non si lamentino
        che usiamo adblock e loro perdono in introiti
        pubblicitari...Non è pubblicità, ma un video che riguarda l'articolo
  • Nome e cognome scrive:
    Re: Niente deliri o guerra di religione
    La risposta si riferisce ad un altro post, ho sbagliato link...
  • attonito scrive:
    abbraccia, estendi, estingui.
    Il solito giochino Microsoft.
    • pabloski scrive:
      Re: abbraccia, estendi, estingui.
      stavolta sembrano aver imbroccato la strada sbagliatahanno rilasciato il codice sotto gplv2 e quella non è come la loro "promise"e a quanto pare la fsf non è caduta nella loro ultima trappola http://www.fsf.org/news/2009-07-mscp-mono
  • fabianope scrive:
    forse e' il caldo...
    d'accordo datemi pure del pazzo...ma io penso sempre di piu' -in futuro- a qualcosa del tipo windows+linux come opposto a "MacOS+BSD"... sono il solo pazzo qui in giro?? :=))ciao,fabianope
    • Sogno scrive:
      Re: forse e' il caldo...
      Non è impossibile, ma prima di farlo MS dovrà essere alla disperazione.Se oggi dicessero che Windows o Linux sono uguali e i clienti possono scegliere l'uno o l'altro e lavorare bene lo stesso, passato lo sconcerto sai quanti clienti perderebbero verso il sistema più economico?Per dire una cosa del genere prima dovranno aver già perso quei clienti. Quando la quota Windows negli OS sarà scesa dalle parti di quella di IE oggi nei browser allora forse inizieranno a pensarci, ma ci vorrà ancora tanto tempo.
    • quota scrive:
      Re: forse e' il caldo...
      - Scritto da: fabianope
      d'accordo datemi pure del pazzo...
      ma io penso sempre di piu' -in futuro- a qualcosa
      del tipo windows+linux come opposto a
      "MacOS+BSD"... sono il solo pazzo qui in giro??
      :=))

      ciao,

      fabianopeIn realtà è più che probabile, non nell'immediato ma penso che il futuro Win9 sarà esattamente cosi, probabilmente anche loso useranno codice BSD esattamente come ha fatto apple.Da quanto si vocifera nei corridoi (quindi non confermato da niente e nessuno) sono in analisi di fattibilità insieme a novell
    • pokeroso scrive:
      Re: forse e' il caldo...
      Non credo che converrebbe con la licenza GPL, molto meglio imparare da Apple e utilizzare sistemi *BSD.
    • Wolf01 scrive:
      Re: forse e' il caldo...
      ReactOS
  • CSOE scrive:
    Linux rimarcato ?
    Sarebbe un'idea, Microsoft potrebbe aggiungerlo ai prodotti in portafoglio, un Linux rimarcato con sopra una GUI sviluppata da Redmond. Cancellerebbe in un soffio tutte le altre distribuzioni desktop e sicuramente venderebbe bene.E renderebbe finalmente chiaro quanto è sciocco regalare il proprio lavoro rilasciando software open source, solo per far guadagnare qualcun'altro.
    • Mr. X scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      - Scritto da: CSOE
      Sarebbe un'idea, Microsoft potrebbe aggiungerlo
      ai prodotti in portafoglio, un Linux rimarcato
      con sopra una GUI sviluppata da Redmond.
      Ben venga, se sia adegua al modello di sviluppo e ne rilascia le componenti che lo necessitano sotto licenza GPL

      Cancellerebbe in un soffio tutte le altre
      distribuzioni desktop e sicuramente venderebbe
      bene.
      Questo è tutto da valutare...
      E renderebbe finalmente chiaro quanto è sciocco
      regalare il proprio lavoro rilasciando software
      open source, solo per far guadagnare
      qualcun'altro.Che secondo il tuo ragionamento è quello che microsoft ha appena fatto regalando il proprio lavoro al kernel linux
      • CSOE scrive:
        Re: Linux rimarcato ?

        Ben venga, se sia adegua al modello di sviluppo e
        ne rilascia le componenti che lo necessitano
        sotto licenza GPLSi, come Apple.
        • mattomattom atto scrive:
          Re: Linux rimarcato ?
          - Scritto da: CSOE

          Ben venga, se sia adegua al modello di sviluppo
          e

          ne rilascia le componenti che lo necessitano

          sotto licenza GPL

          Si, come Apple.apple per mac os x ha perlopiu' attinto da codice sottto bsd (che e' ben diverso da gpl)
    • kennozzz scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      ahahahahah, ma l'hai letto l'articolo? è la negazione di tutte le tue strambe teorie!P.S. ancora usi un falso storico come avatar?
    • Sogno scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      - Scritto da: CSOE
      Sarebbe un'idea, Microsoft potrebbe aggiungerlo
      ai prodotti in portafoglio, un Linux rimarcato
      con sopra una GUI sviluppata da Redmond.Magari Win8 sarà fatto così: kernel linux, gui windows, virtualizzatore per far girare le applicazioni windows preesistenti e non portate al nuovo sistema.Non è tanto diverso da quel che ha fatto Apple al passaggio dal suo sistema operativo proprietario a Unix/BSD. Ha preso Unix, ci ha messo sopra la sua GUI e le sue API, ha di fatto obbligato tutti gli sviluppatori a fare il porting dei loro software e la maggior parte degli utenti non ha neppure notato il cambiamento del kernel.Sogno però, perché se la Apple non è mai stata in contrapposizione con Unix e si poteva permettere lo switch, per MS sarebbe uno smacco tecnologico immenso, roba da mettere in pericolo grosse quote di mercato.
      • chojin_a scrive:
        Re: Linux rimarcato ?
        - Scritto da: Sogno
        - Scritto da: CSOE

        Sarebbe un'idea, Microsoft potrebbe aggiungerlo

        ai prodotti in portafoglio, un Linux rimarcato

        con sopra una GUI sviluppata da Redmond.

        Magari Win8 sarà fatto così: kernel linux, gui
        windows, virtualizzatore per far girare le
        applicazioni windows preesistenti e non portate
        al nuovo
        sistema.

        Non è tanto diverso da quel che ha fatto Apple al
        passaggio dal suo sistema operativo proprietario
        a Unix/BSD. Ha preso Unix, ci ha messo sopra la
        sua GUI e le sue API, ha di fatto obbligato tutti
        gli sviluppatori a fare il porting dei loro
        software e la maggior parte degli utenti non ha
        neppure notato il cambiamento del
        kernel.

        Sogno però, perché se la Apple non è mai stata in
        contrapposizione con Unix e si poteva permettere
        lo switch, per MS sarebbe uno smacco tecnologico
        immenso, roba da mettere in pericolo grosse quote
        di
        mercato.WindowsNT è l'evoluzione di VMS che girava su CPU Alpha. Microsoft assunse i programmatori di VMS per creare NT. Per la cronaca VMS all'epoca era l'antagonista di Unix nel settore professionale serve e workstation di fascia alta.
        • chojin_a scrive:
          Re: Linux rimarcato ?
          - Scritto da: chojin_a
          - Scritto da: Sogno

          - Scritto da: CSOE


          Sarebbe un'idea, Microsoft potrebbe
          aggiungerlo


          ai prodotti in portafoglio, un Linux rimarcato


          con sopra una GUI sviluppata da Redmond.



          Magari Win8 sarà fatto così: kernel linux, gui

          windows, virtualizzatore per far girare le

          applicazioni windows preesistenti e non portate

          al nuovo

          sistema.



          Non è tanto diverso da quel che ha fatto Apple
          al

          passaggio dal suo sistema operativo proprietario

          a Unix/BSD. Ha preso Unix, ci ha messo sopra la

          sua GUI e le sue API, ha di fatto obbligato
          tutti

          gli sviluppatori a fare il porting dei loro

          software e la maggior parte degli utenti non ha

          neppure notato il cambiamento del

          kernel.



          Sogno però, perché se la Apple non è mai stata
          in

          contrapposizione con Unix e si poteva permettere

          lo switch, per MS sarebbe uno smacco tecnologico

          immenso, roba da mettere in pericolo grosse
          quote

          di

          mercato.

          WindowsNT è l'evoluzione di VMS che girava su CPU
          Alpha. Microsoft assunse i programmatori di VMS
          per creare NT. Per la cronaca VMS all'epoca era
          l'antagonista di Unix nel settore professionale
          serve e workstation di fascia
          alta.server e workstation.. (ovviamente)
    • FDG scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      [CUT]Povero troll sfigato
    • Shiba scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      - Scritto da: CSOE
      Sarebbe un'idea, Microsoft potrebbe aggiungerlo
      ai prodotti in portafoglio, un Linux rimarcato
      con sopra una GUI sviluppata da Redmond.Pfft! La gui fatta da loro no dai! XDUn altro obbrobrio tutto trasparente come vista o 7 e soprattutto con i colori di vista o 7...
      • Wolf01 scrive:
        Re: Linux rimarcato ?
        Secondo me non sarebbe troppo diversa da KDE4 (tanto che con il tema giusto sembra proprio Vista)
    • pabloski scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      e i driver? dovrebbero farli sviluppare, oppure adottare il modello di driver di windows e fare modifiche al kernel, ergo fornire il tutto come gplv2 rilasciando i sorgenti alla comunitàinoltre sarebbero costretti a fare un porting del software windows oppure un emulatore windows completamente funzionante, anche questo permetterebbe alla comunità di mettere la mani sui segreti di NTgpl non è bsd e da un'operazione del genere chi ci guadagna è proprio la comunitàcome faranno a stare al passo con networkmanager ad esempio? ma ovviamente ci sono mille altri componentisviluppare una gui da zero non è mica facile e ad oggi ubuntu è mille volte più facile da usare di windows, soprattutto nel setup dell'hardware ubuntu grazie al perfetto sistema plug&play di linux riesce a settare l'hardware supportato dal kernel in un istante e senza bisogno di driver di terze parti, software di terze parti e altre menate similipotrebbero basarsi su gnome? a quel punto dovrebbero rilasciare come gplv2 tutto il codice da loro sviluppatoinsomma, non c'è modo di XXXXXXX la gpl e a quel punto diventerebbe semplice per gli utenti passare da un ipotetico ms linux a ubuntu, suse, fedora, ecc....il vero ostacolo al passaggio sono i driver e i programmi, ma se ms scende in campo quest'ostacolo verrà rimossosecondo te in un mondo del genere la gente installerebbe chrome os o ms linux?io dico il primo....ed inoltre ms lo venderebbe il suo linux? se si perchè la gente non dovrebbe optare per ubuntu ad esempio?
    • francofait scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      Evidentemente per te OpenSource significa agratis, Informati meglio.
    • Andreabont scrive:
      Re: Linux rimarcato ?
      Se il modello non ti piace non sei mica costretto ad usarlo.Dietro c'è la filosofia che cide: più si contribuisce maggiori possibilità abbiamo di creare qualcosa di buono: e questo implica che non ci siano "chiusure", infatti si chiama "open" XDXDTu usa quello che vuoi, ma lascia la stessa libertà che ti è data anche agli altri :-)
  • LuNa scrive:
    Come se valesse qualcosa ....
    Dai commenti che leggo sembra quasi che virtualizzare Linux sotto Windows sia una perdita di onore o qualcosa di simile.Chi lo dice ? con quali basi ? Parliamo di convenienza: Windows Server è più facile da gestire per una IT, a conti fatti costa di meno virtualizzare Linux che non il contrario, non fosse altro che se non hai esigenze (prettamente relative all'assistenza specializzata) specifiche non virtualizzerai mai sistemi Enterprise come RH o SuSe ma distribuzioni senza alcun costo come Debian.Nello specifico caso di esigenze particolari, oltretutto, il server Linux non sarà mai virtualizzato ma installato direttamente.Questa scelta di liberare quei moduli del kernel è un grande passo verso l'interoperabilità. Smettiamola perfavore di delirare stile Stallman, è finita l'ora della guerra di religione, grande XXXXXXX che ROVINA Linux.
    • Fabio Albani scrive:
      Re: Come se valesse qualcosa ....
      Quoto in pieno!!! Smettiamola coi discorsi comunisti che fanno solo scappare gli investitori, Linux è un ottimo sistema, di cui spero in una capillare diffusione :) senza invasati come Stallmann ciò è molto più facile!!!
      • markoer scrive:
        Re: Come se valesse qualcosa ....
        - Scritto da: Fabio Albani
        Quoto in pieno!!! Smettiamola coi discorsi
        comunisti che fanno solo scappare gliE smettiamola di fare i Papi Berlusconi, mica tutto quello che non ci garba è comunista. Mica ci sono le elezioni su P.I., puoi pure darti una calmata :-)Cordiali saluti
      • jojob scrive:
        Re: Come se valesse qualcosa ....
        - Scritto da: Fabio Albani
        Quoto in pieno!!! Smettiamola coi discorsi
        comunisti che fanno solo scappare gli
        investitori, Linux è un ottimo sistema, di cui
        spero in una capillare diffusione :) senza
        invasati come Stallmann ciò è molto più
        facile!!!Prima di nominare Stallmann dovresti sciacquarti bene la bocca e le ditina che trollescamente batti sulla tastiera.
    • pabloski scrive:
      Re: Come se valesse qualcosa ....
      se non fosse stato per Stallman oggi non staremmo nemmeno qui a discutere di opensourcecomunque in ambito enterprise ha maggior senso usare un hypervisor snello e performante basato su un sistema robusto e procedere nello svolgimento tramite vm basate su windows...è uno dei concetti fondamentali della security by isolationil punto è: "hyperv può garantire che non ci saranno bug bestiali che comprometteranno la sicurezza dell'intera infrastruttura?"....a giudicare dai trascorsi di ms direi proprio di noinoltre sistemi come vmware esx sono configurabili con due click e lo stesso vale per distribuzioni come centos o rhelil tuo discorso sulla facilità d'uso fa acqua, è un discorso che vale a mala pena in ambito desktop ( anche se ubuntu ad esempio supera di molto windows in fatto di usabilità ) ed inoltre semplificare le cose spinge le aziende ad affidarsi a tecnici incapaci con i risultati ovvi che sono oggi sotto gli occhi di tutti
      • Nedanfor scrive:
        Re: Come se valesse qualcosa ....
        - Scritto da: pabloski
        se non fosse stato per Stallman oggi non staremmo
        nemmeno qui a discutere di
        opensourceStallman la ritengo una grandissima mente... Solo, lo preferivo prima della FSF e prima della GPL. La licenza ha un suo perché, ma la sua incompatibilità con diverse altre licenze è un grandissimo limite... E di per sé, limita la libertà del programmatore. Ma sinceramente detesto anch'io sentire critiche vuote verso di lui.
        • krane scrive:
          Re: Come se valesse qualcosa ....
          - Scritto da: Nedanfor
          - Scritto da: pabloski

          se non fosse stato per Stallman oggi non

          staremmo nemmeno qui a discutere di

          opensource
          Stallman la ritengo una grandissima mente...
          Solo, lo preferivo prima della FSF e prima della
          GPL. La licenza ha un suo perché, ma la sua
          incompatibilità con diverse altre licenze è un
          grandissimo limite... E di per sé, limita la
          libertà del programmatore.Se un programmatore ha altre preferenze scegliera' un'altra licenza, qual e' il problema ?Ogni licenza ha i suoi limiti e le sue limitazioni.
          Ma sinceramente detesto anch'io sentire critiche
          vuote verso di lui.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Come se valesse qualcosa ....
            Sì sì... Ma il punto è che te la spacciano per l'unica veramente 'Free', quando lo è solo in parte. È una questione d'atteggiamento, tutto qui.
          • krane scrive:
            Re: Come se valesse qualcosa ....
            - Scritto da: Nedanfor
            Sì sì... Ma il punto è che te la spacciano per
            l'unica veramente 'Free', quando lo è solo in
            parte. È una questione d'atteggiamento, tutto
            qui.Ma tu credi a tutto quello che dicono le pubblicita' ?
  • l inforNatic o scrive:
    Step 1...
    Abbraccia...
  • pippo343 scrive:
    IL DIAVOLO & L' ACQUA SANTA.
    IL DIAVOLO & L' ACQUA SANTA.Io preferisco usare solo software libero al 100%: http://www.gnewsense.itVedi anche:http://stallman.orghttp://www.fsf.orghttp://www.sorbaioli.org/it
  • Funz scrive:
    Dove sono perdenti...
    ...allora ben venga l'interoperabilità.Rilascino piuttosto il loro SW per il desktop, dove sono monopolisti...che ne dite di .net, directX, silverlight, eccetera?
    • Blackstorm scrive:
      Re: Dove sono perdenti...
      - Scritto da: Funz
      ...allora ben venga l'interoperabilità.
      Rilascino piuttosto il loro SW per il desktop,
      dove sono
      monopolisti...
      che ne dite di .net, directX, silverlight,
      eccetera?Silverlight ha specifiche pubbliche. E su linux Moonlight si avvale della collaborazione di MS. Il codice in se c'entra relativamente, dal momento che a te interessa sapere come implementarlo, non come è scritto.
    • az nock scrive:
      Re: Dove sono perdenti...
      Interoperabilità dei frameworks sarebbe un'ottima cosa guarda.Implementare le DX all'interno di Linux significa automaticamente avere tutti i drivers di tutte le schede video. Inoltre anche i software grafici ne gioverebbero in quanto esisterebbe una comune libreria di funzioni.Qualcuno dirà che esiste la validissima libreria OpenGL, è vero. Tuttavia il mercato consumer delle schede video, soprattutto nel gaming, è orientato verso le DX.
      • Nedanfor scrive:
        Re: Dove sono perdenti...
        ATI svilupperà driver open, nVidia ne fa già di proprietari... Quanto al gaming, le DirectX hanno preso piede con dei contratti osceni della Microsoft verso le aziende... E tutt'ora continuano, basti pensare ai giochi che richiedono DirectX 10 e funzionano benissimo anche con le DX9. Non penso che le rilascerebbero mai e poi mai open, il parco giochi di Windows gli garantisce un numero impressionante di utenti.
    • ViagraPower scrive:
      Re: Dove sono perdenti...
      - Scritto da: Funz
      che ne dite di .net, directX, silverlight,
      eccetera?Tutta m...a!
  • Andreabont scrive:
    Se non riesci a sconfiggerlo...
    Se non riesci a sconfiggerlo, diventagli amico?Bhe, a parte le battute XDIn generale mi sembra una cosa abbastanza positiva che ci sia un tentativo di "deporre le armi", almeno a parole, nei fatti solo in futuro saprà dirci.Certo, non che quello che ha rilasciato sia molto utile, è vero XD Anzi... voglio vedere che osa virtualizzare Linux sotto Windows sui server, semmai la gente fa il contrario XD.Però non sottovaluterei il fatto che Microzozz ha rilasciato codice sotto GPL, non è una cosa molto frequente, e se lo fa vuol dire che Linux inizia ad essere riconosciuto, come è stato qualche tempo fa con Mac.
    • pabloski scrive:
      Re: Se non riesci a sconfiggerlo...
      non bisogna fidarsi troppoMS fa solo ed esclusivamente i propri interessi....ad esempio la recente community promise su .net è stata smontata pezzo per pezzo dalla fsf che ha mostrato come molti brevetti fondamentali per l'implementazione del cli non sono inclusi....ms ha compiuto questo passo perchè ha paura di linux e sa che in ambito server, dove il preinstallato non determina il sucXXXXX di un prodotto, linux è stato riconosciuto come il miglior sistema possibiledunque il fatto che ms abbia rilasciato codice gpl non ci autorizza a credere che non impugnerà un domani i famosi 200 e rotti brevetti o che prenderà a mazzette i poveri sprovveduti sviluppatori di software per mono
      • Andreabont scrive:
        Re: Se non riesci a sconfiggerlo...
        Hehe, vero, ma non puoi negare quanto sia divertente vedere che la Microsoft è anche lei uno sviluppatore Linux di fatto XDIn pratica aiuta il nemico, ok lo aiuta aiutandosi, però fa sempre effetto XDXD
  • DuffMan scrive:
    Ecco chi guida M$
    21 marzo 2001 - Ballmer: Linux è un giocattolo04 giugno 2001 - Ballmer: Linux è un cancro26 settembre 2002 - Ballmer: Linux non è all'altezza15 ottobre 2002 - Ballmer: Linux è solo un clone29 ottobre 2004 - Ballmer: Linux è oute questi sono solo i primi risultati su Punto Informatico....Vai così Ballmer che prima del 2012 la M$ è già estinta!
  • Il Profeta scrive:
    Ma chi virtualizza su un host Windows?
    MS mi fa proprio ridere...Tante belle parole e questo "regalo" inutile alla community. Inutile perchè solo un pazzo creerebbe un server di virtualizzazione basandosi su Windows: la gente con un minimo di cervello usa Linux come host e un sistema di virtualizzazione basato su VMware o VirtualBox, non di certo quella ciofeca di HyperV.
    • Alberto scrive:
      Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
      Da ciò che hai scritto si evince che:a) non hai mai avuto la necessità di virtualizzare delle macchine che devono stare sempre accese e fornire servizi reali (e non parlo di virtualizzare XP per usare msn sotto linux bumbutu)b) non hai MAI provato HyperV.c) (solo nel caso di vmware) hai soldi da buttare via.
      • Il Profeta scrive:
        Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
        - Scritto da: Alberto
        a) non hai mai avuto la necessità di
        virtualizzare delle macchine che devono stare
        sempre accese e fornire servizi reali (e non
        parlo di virtualizzare XP per usare msn sotto
        linux
        bumbutu)
        Perchè secondo te Windows Server ha un uptime superiore a Linux e HyperV e superiore a VMware (ps: VMware fa anche prodotti server, non solo client)... ma per favore!!
        b) non hai MAI provato HyperV.
        No, e non ci tengo a farlo!!
        c) (solo nel caso di vmware) hai soldi da buttare
        via.
        VMware Server ha una versione gratuita.---PS: Documentati prima di sparare a zero, bello!
        • mura scrive:
          Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
          - Scritto da: Il Profeta
          - Scritto da: Alberto

          a) non hai mai avuto la necessità di

          virtualizzare delle macchine che devono stare

          sempre accese e fornire servizi reali (e non

          parlo di virtualizzare XP per usare msn sotto

          linux

          bumbutu)


          Perchè secondo te Windows Server ha un uptime
          superiore a Linux e HyperV e superiore a VMware
          (ps: VMware fa anche prodotti server, non solo
          client)... ma per favore!!Beh guarda obiettivamente non lo farei nemmeno io di mettere su una macchina win come host ma devo dire di essere favorevolmente impressionato da come hanno fatto l'ultimo WS2008.Finalmente hanno capito che un server per girare non ha bisogno di un sacco di roba come interfacce grafiche o lettori multimediali ma puoi installarlo in versione "minima" giusto per tenere in piedi l'hypervisor di virtualizzazione ed impegnare il minimo possibile di risorse all'avvio.

          b) non hai MAI provato HyperV.


          No, e non ci tengo a farlo!!
          Beh dagli almeno una chance non è poi così malvagio almeno se lo si intende solo come host per delle virtual, poi che il sistema virtual pc su cui si basa non sia il meglio sulla piazza concordo ma dipende sempre da cosa devi farci alla fine.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            Corcordo che tutti devono avere almeno un'occasione (nel caso MS ne hanno avute anche più di una).Ma Windows 2008 ha un costo di licenza, chi lo paga?Metto in piedi un dominio Windows? Ok, magari funziona anche bene come quello che abbiamo in azienda, ma quanto costa tutto questo in termini di licenza se hai centinaia di utenti? Le prove si fanno sempre, ma ha senso mettere un sistema in test quando sai che alla fine, se lo volessi adottare, mi accollerei decine di migliaia di euro solo in licenze?Qui hanno scelto SQLServer come db principale, salvo poi "ripiegare" su PostgreSQL tenuto in piedi da una Debian 4.Ma perchè mai? Il costo!!!!! Con la configurazione attuale possiamo permetterci un cluster di pc Linux e prestazioni da urlo, senza aver "buttato" 40 mila euro in licenza. Avete sentito bene: 40 mila euro!!! E ci avevano fatto pure un megasconto.Abbiamo dato un calcio a MS, con quei soldi ci paghiamo quasi un anno di un sistemista, e l'esperienza rimarrà in azienda.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            Cavolo se con 40k gli pagate *quasi* un anno vengo anche io lì, è già tanto se arrivo a 15k io
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            C'è una persona dedicata a tempo pieno, più uno che ogni tanto lo sostituisce quando è in ferie, quindi circa una persona e mezzo (come stipendio lordo non è tanto 40k).
          • markoer scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            - Scritto da: Nome e cognome
            C'è una persona dedicata a tempo pieno, più uno
            che ogni tanto lo sostituisce quando è in ferie,
            quindi circa una persona e mezzo (come stipendio
            lordo non è tanto 40k).Direi che è da fame :-)
          • suppini scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: Nome e cognome

            C'è una persona dedicata a tempo pieno, più uno

            che ogni tanto lo sostituisce quando è in ferie,

            quindi circa una persona e mezzo (come stipendio

            lordo non è tanto 40k).

            Direi che è da fame :-)si perchè con le tasse diventano tranquillamente 20...
          • markoer scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            - Scritto da: suppini
            - Scritto da: markoer

            - Scritto da: Nome e cognome


            C'è una persona dedicata a tempo pieno, più
            uno


            che ogni tanto lo sostituisce quando è in
            ferie,


            quindi circa una persona e mezzo (come
            stipendio


            lordo non è tanto 40k).



            Direi che è da fame :-)


            si perchè con le tasse diventano tranquillamente
            20...Esatto :-)
          • ViagraPower scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            Con la differenza si possono affittare le escord di Berlusconi come premio per i dipendendi ;)
          • mura scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            Guarda sono perfettamente d'accordo con te anzi sono il primo a dire che vmware è imho il top delle soluzioni di virtualizzazione al momento disponibili, ma è anche vero che HyperV di MS non è poi così malvagio, sono sulla buona strada per avere una soluzione di tutto rispetto (se solo non fosse che per averlo devi pagare la licenza Win server 2008).Il prob di MS in questo settore è che pensavano secondo me di potersi mettere in concorrenza con vmware solo comprando connectix mentre invece sono arrivati estremamente lunghi a pareggiare il passo con vmware workstation che questi ultimi erano già alla generazione successiva e MS si è trovata di nuovo a correre dietro al concorrente.
          • pabloski scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            ma soprattutto il deployment come funziona? vmware è riuscita a creare un hypervisor estremamente compatto ed efficiente, hyperv necessità di windows server?se è così nascono tre problemi- costi- gli immancabili bug di windows che minano la sicurezza del vmm- le minori performance rispetto ai concorrentise stanno così le cose gli unici a poter pensare ad una soluzione del genere sono coloro che hanno hardware non compatibile con linux
          • mura scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            - Scritto da: pabloski
            ma soprattutto il deployment come funziona?
            vmware è riuscita a creare un hypervisor
            estremamente compatto ed efficiente, hyperv
            necessità di windows
            server?
            Quello che secondo me manca ad HyperV per essere tecnicamente a livello di Vmware ESX sono tutti gli strumenti avanzati di gestione delle virtual che permettono il recovery in casi di blocco degli host, per il deploy in senso puro sono dei file che si possono spostare avanti e indietro come si vuole basta farli vedere al sistema.
            se è così nascono tre problemi

            - costia questo non si scappa c'è da pagare la licenza di win server 2008 ma se vuoi il full anche da parte di vmware devi pagare pure li
            - gli immancabili bug di windows che minano la
            sicurezza del vmme qua non si scappa ma di bachi può non esserne esente qualsiasi sistema, perfino linux ;)
            - le minori performance rispetto ai concorrenti
            su questo punto non saprei dirti anche perchè non ho testato molto in dettaglio la cosa ma posso dirti che in fase di installazione del sistema puoi decidere di metterlo su in modalità console only per cui presumo che molta spazzatura e motivo di rallentamento/utilizzo improprio di risorse se ne vada.
            se stanno così le cose gli unici a poter pensare
            ad una soluzione del genere sono coloro che hanno
            hardware non compatibile con linuxGuarda io sono sempre più convinto che alla fine chi decide non è quello che ne sa ma quello che paga per cui alla fine quando un'azienda chiede preventivi per installare una soluzione di virtualizzazione, si ferma al prezzo che gli fa tra licenze e costi di installazione il partner, indipendentemente dalla tecnologia che gli sta vendendo.
        • non so scrive:
          Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
          - Scritto da: Il Profeta
          No, e non ci tengo a farlo!!Sbagli, dovresti provarlo prima di parlarne.Tuttavia concordo con te che pagare una licenza MS per virtualizzare server Linux è paradossale. Comunque non possiamo escludere che chi per qualche motivo scegli la piattaforma Ms per la viertualizzazione, possa aver bisogno un giorno o l'altro di Linux ed è un bene che possa girare bene anche su Hyper-V.
          • ViagraPower scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            - Scritto da: non so
            Sbagli, dovresti provarlo prima di parlarne.Cosa?? :$
        • coschizza scrive:
          Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?

          Perchè secondo te Windows Server ha un uptime
          superiore a Linux e HyperV e superiore a VMware
          (ps: VMware fa anche prodotti server, non solo
          client)... ma per favore!!
          noi siamo al 99,99% e anche i prodotti MS anno versioni gratuiteoggi abbiamo vmware ESX ma stiamo pensando di migrare alla controparte MS perche a parità di funzionamento ci costerebbe la metà.
          • Respect scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            - Scritto da: coschizza
            oggi abbiamo vmware ESX ma stiamo pensando di
            migrare alla controparte MS perche a parità di
            funzionamento ci costerebbe la metà.Il che mi sembra giustichi lo switch. Per curiosità, avete valutato soluzioni di virtualizzazione su Linux, che vi costerebbero zero? Se sì, come mai le avete scartate? Se no, come mai non le avete considerate?Lo chiedo non per polemizzare, ma per imparare qualcosa.
          • coschizza scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?

            Lo chiedo non per polemizzare, ma per imparare
            qualcosa.l'abbiamo valutato ma non avendo competenze interne per una soluzione simile il costo e il problema di aver in gestione esterna una cosa cosi vitale per l'azienda l'ha fatta scartare. Inoltre abbiamo bisogno di software certificati e le versioni free oggi funzionano e domani magari no cosa che non è accettabile e che accade comunemente anche con le versioni free dell'ESX di vmware.la formazione sarebbe stata impraticabile per problemi di tempo visto che la realtà dove operiamo ha migliaia di utenti e le cose da fare non mancano mai. Inolte siamo tutti sistemisti esperti MS quindi restare in ambito MS ci da solo vantaggi visto che la gestione per personale competente è molto semplice e economica visto che si fa in casa praticamente tutto.
          • Respect scrive:
            Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
            Ti ringrazio per la risposta.Sostanzialmente si tratta di una questione di competenze interne, del tutto comprensibile.Quanto al sw certificato, i sistemi di virtualizzazione non sono in mano a quattro ragazzini ma ad aziende ben strutturate. Un'azienda delle dimensioni che mi pare abbiate dovrebbe riuscire a strappare un impegno al supporto per un numero ragionevole di anni. Si tratta però di una questione secondaria rispetto a quella delle competenze e un'azienda con tanti sistemisti Unix sarebbe andata nell'altra direzione.
        • markoer scrive:
          Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
          - Scritto da: Il Profeta[...]
          VMware Server ha una versione gratuita.Ma non credo che sia molto utile alle grandi aziende che "partono" da ESX.Oltretutto, le citate grandi aziende hanno contratti enterprise con Microsoft, oppure sono partner, o entrambe le cose - e spesso gli costa molto meno usare prodotti Microsoft solo per questo.Tutte le volte che MS entra in un campo, le avversarie devono avere paura anche solo per questo: quando hai una base di installato enorme, stai già spendendo un sacco di soldi in una azienda, è più facile continuare sulla stessa strada.Cordiali saluti
      • mal93 scrive:
        Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
        a dir la verità il vmware player è free
        • Blackstorm scrive:
          Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
          - Scritto da: mal93
          a dir la verità il vmware player è freeSi, ma mica puoi andare avanti a creare macchine virtuali con la trial di vmware.
      • Alexx scrive:
        Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
        Che buffone sei, prima di sparare affermazioni accertati di avere le competenze per farlo!
      • asd scrive:
        Re: Ma chi virtualizza su un host Windows?
        sisi altro che butti i soldi..... vmware per ora e' il miglior prodotto........
  • Giambo scrive:
    Noooo !!
    Il cancro della GPL (Come l'ha definito Ballmer) ha intaccato pure Microsoft :'( !! La fine del mondo e' vicina ! 2012, scie chimiche, Giacobbo salvaci tu :'( !!!
    • MAH scrive:
      Re: Noooo !!
      Infatti la verità è che BalmerRIDE DI GUSTO della GPL, altro che minaccia.Ma per creare un competitor1) Bisogna dire che la GPL è un cancro2) Bisogna sembrare in difficoltà scagliando sedie3) Bisogna far uscire qualche mail di Microsoft con scritto che Linux ci fa paura4) Bisogna pagare ex dipendenti Microsoft affinché descrivano l'azienda in difficoltàaltrimenti chi ci crederebbe?Cosa dovrebbero dire? La verità? "Linux ci fa ridere" - per poi beccarsi megamulte dall'antitrust? Non conviene apparire monopolisti, il massimo è esserlo facendo sembrare il contrario ;)
      • Giambo scrive:
        Re: Noooo !!
        - Scritto da: MAH
        Cosa dovrebbero dire? La verità? "Linux ci fa
        ridere" - per poi beccarsi megamulte
        dall'antitrust? Non conviene apparire
        monopolisti, il massimo è esserlo facendo
        sembrare il contrario
        ;)Mi sa che tu ci credi alle scie chimiche e a tutta l'altra fuffa : ...
      • Gaicobbo scrive:
        Re: Noooo !!
        - Scritto da: MAH
        Infatti la verità è che Balmer
        RIDE DI GUSTO della GPL, altro che minaccia.

        Ma per creare un competitor
        1) Bisogna dire che la GPL è un cancro
        2) Bisogna sembrare in difficoltà scagliando sedie
        3) Bisogna far uscire qualche mail di Microsoft
        con scritto che Linux ci fa
        paura
        4) Bisogna pagare ex dipendenti Microsoft
        affinché descrivano l'azienda in
        difficoltà

        altrimenti chi ci crederebbe?

        Cosa dovrebbero dire? La verità? "Linux ci fa
        ridere" - per poi beccarsi megamulte
        dall'antitrust? Non conviene apparire
        monopolisti, il massimo è esserlo facendo
        sembrare il contrario ;)Noi di Voyager la pensiamo come te
      • ViagraPower scrive:
        Re: Noooo !!
        - Scritto da: MAH
        Infatti la verità è che Balmer
        RIDE DI GUSTO della GPL, altro che minaccia.

        Ma per creare un competitor
        1) Bisogna dire che la GPL è un cancro
        2) Bisogna sembrare in difficoltà scagliando sedie
        3) Bisogna far uscire qualche mail di Microsoft
        con scritto che Linux ci fa
        paura
        4) Bisogna pagare ex dipendenti Microsoft
        affinché descrivano l'azienda in
        difficoltà

        altrimenti chi ci crederebbe?

        Cosa dovrebbero dire? La verità? "Linux ci fa
        ridere" - per poi beccarsi megamulte
        dall'antitrust? Non conviene apparire
        monopolisti, il massimo è esserlo facendo
        sembrare il contrario
        ;)Fuma meno (o roba migliore)...
  • mes.id scrive:
    LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
    brevetti, eula umilianti, monopolio, formati chiusi, in una sola parola microsoft. Liberta',possibilita' di adattarsi alle proprie esigenze, gratuicita' ovvero LINUX.Basta questo breve ma efficace riassunto per far capire che nessuno crede alla panzane prima espresse, soprattutto se vengono pronunciare da chi ha la lingua biforcuta come i padroni di redmond.L'opsn source non e' in vendita, linux e' portavoce della liberta' e non cadra' nella trappola del nemico. Proprio ora che gli imperi informatici si stanno gratolando sotto il peso delle loro contraddizioni, linux sta crescendo e aumentando la sua quota in modo esponenziale. Nessuno degli amici di linux vorra' mai dialogare, nessuno degli amanti della liberta' sara' disposto anche solo a stare nbella stessa stanza con uno dei massimi esponenti della teoria dei brevetti e del closed source.Diffidate inoltre dai falsi moderati, d quelli che vivono per convenienza con un piede in due scarpe. Gente che ccampa con il compromesso di sfruttare l'open source favorendo pero' i programmi a codice chiuso,questi buffoni non meritano ospitalita' nella comunity linux.Vanno espulsi, perche' compe untori informatici, spargono il germe del dubbio, la pulce del compromesso. Cose inaccettabili, la gente vuole liberta' la gente deve usare linux, la gente ha detto basta al closed source.Linux sara' sempre contro ogni forma di collaborazione che puo' ledere o minare la nostra liberta'. Linux sara' sempre veramente dalla nostra parte. Chi fa profitto, cerchera' solo di farne ancora.
    • zio Tobia scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEsicuro di non esagerare... sembra una calendula greca(win)(win)(win)(win)
      • next scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        - Scritto da: zio Tobia
        EEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
        sicuro di non esagerare... sembra una calendula
        greca(win)(win)(win)(win)Ma quali calende greche la cosa raccappricciante è che il tono e lo stesso dei comunicati delle brigate rosse.
        • LaNberto scrive:
          Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
          - Scritto da: next
          - Scritto da: zio Tobia

          EEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

          sicuro di non esagerare... sembra una calendula

          greca(win)(win)(win)(win)

          Ma quali calende greche la cosa raccappricciante
          è che il tono e lo stesso dei comunicati delle
          brigate
          rosse.ma avete una vaga idea di cosa siano le calende greche? e le calendule?
          • next scrive:
            Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
            - Scritto da: LaNberto
            ma avete una vaga idea di cosa siano le calende
            greche? e le
            calendule?Non può essere usato quando si parla di un qualcosa che non accadrà mai?
          • LaNberto scrive:
            Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
            - Scritto da: next
            - Scritto da: LaNberto


            ma avete una vaga idea di cosa siano le calende

            greche? e le

            calendule?

            Non può essere usato quando si parla di un
            qualcosa che non accadrà
            mai?esatto, ma zio tobia l'ha usato in un'altra accezione (lasciamo perdere le calendule che sono fiori:) ) del tutto errata.Comunque il commento era divertente :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2009 12.01-----------------------------------------------------------
          • Utente 77 scrive:
            Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
            Modificato dall' autore il 21 luglio 2009 12.01
            --------------------------------------------------Non sapevo cosa fossero le calende greche, e ringrazio per l'informazione ma sono sicuro che, sia le calende greche che i comunicati delle BR, erano scritti in Italiano corretto, leggibile e senza orrori (passatemi il termine non proprio corretto) ortografici. Soprattutto rileggevano quanto avevano scritto.Qualcuno passi a mes.id il link per una distro che insegni a scrivere in Italiano. Grazie :(
    • amo Linux scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      si piega il tuo Linux.Poi Linux è di tutti e quindi anche di Microsoft
    • mura scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      Non ho ancora capito se tu ci credi veramente nelle XXXXXte pseudo politico/propagandistico che spari mah.Tornando IT ti vorrei far notare solo una cosa, iniziative come queste, indipendentemente che partano da MS o da sun o da Oracle o da ... aggiungere un nome a caso tra i big IT, è solo un bene perchè aiuta ad estendere l'interoperabilità delle piattaforme creando dei legami che portano vantaggi a tutti quanti.La tua propaganda è solo aria fritta e nulla di più perchè se ti decidessi ad accendere il cervello prima di dire certe boiate te ne accorgeresti.Ah dimenticavo tu ti riempi la bocca della parola libertà, sei solo un ipocrita. Se tutto il mondo utilizzerebbe solo ed esclusivamente linux quella non sarebbe libertà perchè non ci sarebbe altra scelta, mentre ad oggi a livello desktop ci sono almeno 3 concorrenti maggiori ed a livello server anche di più; questa è libertà, la libertà di poter scelgiere quello che offre il miglior rapporto caratteristiche-prezzo-facilità di implementazione-facilità di manutenzione-estendibilità.Tutto il resto sono solo parole da guerra di religione come quella che sembri portare aventi te tutte le volte che intervieni.
      • polter scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        io invece sono convinto che ci creda davvero. il mondo e' pieno di gente che ha bisogno di conferme o di credere cecamente in qualcosa piu' grande di loro.questa di linux e' una religione a tutti gli effetti, perche' molti vedeono l'open source come una verita' assoluta da anteporre a qualcos'altro.Putroppo e' difficile ragionare, ma mi vien da ridere se penso che c'e' gente che considera una licenza software una filosofia di vita.cmq linux e' un buon os ma non e' eprfetto e probabilmente a livello desktop non lo sara' mai.ma per questo esiste il mac ;.)
        • mura scrive:
          Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
          - Scritto da: polter
          io invece sono convinto che ci creda davvero. il
          mondo e' pieno di gente che ha bisogno di
          conferme o di credere cecamente in qualcosa piu'
          grande di
          loro.
          Si beh la mia era una domanda retorica, ne sono convinto quanto te che lui ci creda veramente, un troll al suo posto si stancherebbe prima di postare XXXXXte o si contraddirebbe prima o poi ma lui no.
          questa di linux e' una religione a tutti gli
          effetti, perche' molti vedeono l'open source come
          una verita' assoluta da anteporre a
          qualcos'altro.

          Putroppo e' difficile ragionare, ma mi vien da
          ridere se penso che c'e' gente che considera una
          licenza software una filosofia di
          vita.Non è solo questione di licenza secondo me, ma di sistema operativo in se, quanti fanboy di questo o di quello senti parlare (spesso a sproposito) ognuno con il suo bel canto del cigno da sciolinare ? Qua su PI un sacco e ognuno decanta questo o quello anteponendolo come dici tu a qualcos'altro.
          cmq linux e' un buon os ma non e' eprfetto e
          probabilmente a livello desktop non lo sara'
          mai.

          ma per questo esiste il mac ;.)Quoto in pieno :D (apple)
      • pabloski scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        - Scritto da: mura
        aggiungere un nome a caso tra i big IT, è solo un
        bene perchè aiuta ad estendere l'interoperabilità
        delle piattaforme creando dei legami che portano
        vantaggi a tutti
        quanti.
        anzi, se facessero di più sarebbe gradito
        La tua propaganda è solo aria fritta e nulla di
        più perchè se ti decidessi ad accendere il
        cervello prima di dire certe boiate te ne
        accorgeresti.
        infatti sono affermazioni talmente assurde che nemmeno Stallman condividerebbe mai :D
        utilizzerebbe solo ed esclusivamente linux quella
        non sarebbe libertà perchè non ci sarebbe altra
        scelta, mentre ad oggi a livello desktop ci sonoe ci sarebbe un singolo punto vulnerabile, non oso pensare alle conseguenze....beh oddio windows ci ha dato un assaggio ;)
        almeno 3 concorrenti maggiori ed a livello servere ce ne vorrebbero di più e soprattutto basta con le solite architetture, kernel monolitici, solita tecnologia....ma ahimè mi sa che è più facile convincere il Papa a diventare musulmano :D
      • markoer scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        - Scritto da: mura
        Se tutto il mondo
        utilizzerebbe solo ed esclusivamente linux quellaSe almeno gli Italiani IMPARASSERO il congiuntivo, risulterebbero più credibili nelle cose che scrivono.E magari sei pure laureato in Ingegneria o in Informatica... sigh!!!Cordiali saluti
    • az nock scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      Si sono piegati quelli di ThePirateBay figuriamoci TorvaldVabbè che è tutt'altra cosa!
    • markoer scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      Linux è un pezzo di software e basta.È come accusare le auto se i loro conducenti guidano troppo veloce... siete come quelli che guardano il dito, quando gli si indica la luna!Cordiali saluti
      • ViagraPower scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        - Scritto da: markoer
        Linux è un pezzo di software e basta.
        e M$ è un pezzo di m...a e basta!
      • pabloski scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        e direi che è un ottimo pezzo di software, che ha da poco cominciato a mostrare le sue potenzialità e sicuramente lascerà un'impronta importante nell'IT del 21° secolo
        • markoer scrive:
          Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
          - Scritto da: pabloski
          e direi che è un ottimo pezzo di software, che ha
          da poco cominciato a mostrare le sue potenzialità
          e sicuramente lascerà un'impronta importante
          nell'IT del 21° secoloper carità nessun dubbio, ma non attribuitegli caratteristiche ideologiche che non ha. Il suo stesso inventore ha preso la distanza da molte delle cose che vengono dette in questo thread, basti pensare per esempio al suo categorico rifiuto della GPLv3 perché non gli permette di far usare Linux in progetti con DRM...Cordiali saluti
    • Blackstorm scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      - Scritto da: mes.id
      bre[PLONK]Perchè anche quest'anno è l'anno di linux. Festeggia anche tu con noi il 10° anniversario della frase "Questo è l'anno di linux". Scrivi una XXXXXta delirante, la migliore sarà premiata con una distro linux in assembly. La giuria è composta da kamikaze ed estremisti islamici.
      • Ciano scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        - Scritto da: Blackstorm
        Perchè anche quest'anno è l'anno di linux.
        Festeggia anche tu con noi il 10° anniversario
        della frase "Questo è l'anno di linux". Scrivi
        una XXXXXta delirante, la migliore sarà premiata
        con una distro linux in assembly. La giuria è
        composta da kamikaze ed estremisti islamici.(rotfl)Anche il 2012 sarà l'anno di linux. (linux)
    • aPenguin scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      Hai ragione....IT'S A TRAP!!!!! ;)(linux)
    • zaza scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      - Scritto da: mes.id
      brevetti, eula umilianti, monopolio, formati
      chiusi, in una sola parola microsoft.
      Liberta',possibilita' di adattarsi alle proprie
      esigenze, gratuicita' ovvero
      LINUX.
      Bast
      a questo breve ma efficace riassunto per far
      capire che nessuno crede alla panzane prima
      espresse, soprattutto se vengono pronunciare da
      chi ha la lingua biforcuta come i padroni di
      redmond.

      L'opsn source non e' in vendita, linux e'
      portavoce della liberta' e non cadra' nella
      trappola del nemico. Proprio ora che gli imperi
      informatici si stanno gratolando sotto il peso
      delle loro contraddizioni, linux sta crescendo e
      aumentando la sua quota in modo esponenziale.
      Nessuno degli amici di linux vorra' mai
      dialogare, nessuno degli amanti della liberta'
      sara' disposto anche solo a stare nbella stessa
      stanza con uno dei massimi esponenti della teoria
      dei brevetti e del closed
      source.

      Diffidate inoltre dai falsi moderati, d quelli
      che vivono per convenienza con un piede in due
      scarpe. Gente che ccampa con il compromesso di
      sfruttare l'open source favorendo pero' i
      programmi a codice chiuso,questi buffoni non
      meritano ospitalita' nella comunity
      linux.
      Vanno espulsi, perche' compe untori informatici,
      spargono il germe del dubbio, la pulce del
      compromesso. Cose inaccettabili, la gente vuole
      liberta' la gente deve usare linux, la gente ha
      detto basta al closed
      source.

      Linux sara' sempre contro ogni forma di
      collaborazione che puo' ledere o minare la nostra
      liberta'. Linux sara' sempre veramente dalla
      nostra parte. Chi fa profitto, cerchera' solo di
      farne
      ancora.Dio Linux salverà il pianeta dai brutti ceffi, amen.
      • ZERO TOLERANCE scrive:
        Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
        - Scritto da: zaza
        - Scritto da: mes.id

        brevetti, eula umilianti, monopolio, formati

        chiusi, in una sola parola microsoft.

        Liberta',possibilita' di adattarsi alle proprie

        esigenze, gratuicita' ovvero

        LINUX.

        Bast

        a questo breve ma efficace riassunto per far

        capire che nessuno crede alla panzane prima

        espresse, soprattutto se vengono pronunciare da

        chi ha la lingua biforcuta come i padroni di

        redmond.



        L'opsn source non e' in vendita, linux e'

        portavoce della liberta' e non cadra' nella

        trappola del nemico. Proprio ora che gli imperi

        informatici si stanno gratolando sotto il peso

        delle loro contraddizioni, linux sta crescendo e

        aumentando la sua quota in modo esponenziale.

        Nessuno degli amici di linux vorra' mai

        dialogare, nessuno degli amanti della liberta'

        sara' disposto anche solo a stare nbella stessa

        stanza con uno dei massimi esponenti della
        teoria

        dei brevetti e del closed

        source.



        Diffidate inoltre dai falsi moderati, d quelli

        che vivono per convenienza con un piede in due

        scarpe. Gente che ccampa con il compromesso di

        sfruttare l'open source favorendo pero' i

        programmi a codice chiuso,questi buffoni non

        meritano ospitalita' nella comunity

        linux.

        Vanno espulsi, perche' compe untori informatici,

        spargono il germe del dubbio, la pulce del

        compromesso. Cose inaccettabili, la gente vuole

        liberta' la gente deve usare linux, la gente ha

        detto basta al closed

        source.



        Linux sara' sempre contro ogni forma di

        collaborazione che puo' ledere o minare la
        nostra

        liberta'. Linux sara' sempre veramente dalla

        nostra parte. Chi fa profitto, cerchera' solo di

        farne

        ancora.

        Dio Linux salverà il pianeta dai brutti ceffi,
        amen.Avete sei seri problemi poveri cantinari da due soldi. MICROSOFT RULEZ!!!!
    • Tucacincill a scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      Guarda, volevo ringraziarti.A volte (per fortuna raramente) mi capita di parlare con amici che mi chiedono perchè continui a programmare in .NET sotto Windows e non voglia passare a Linux.A loro rispondo mostrando gli anatemi da invasati estremisti che si trovano a migliaia nei forum dedicati a linux (e compagni di merenda free/open).NO GRAZIE.La libertà di usare un ottimo software closed source come Opera, e non il solito Firefox ciucciaram, io me la tengo stretta.Linux? Non è male, ma la possibilità di usare Visual Studio sotto Windows per me, per il mio lavoro, non ha prezzo.Concludendo. Grazie e tutti gli invasati!E' per merito vostro che riesco a dimostrare ai miei amici che sotto la patina lucente del mondo free/open, non c'e' tutta quella libertà che si vuol far credere.Pace e bene.
    • markoer scrive:
      Re: LINUX NON SI PIEGERA' MAI AL MALE
      http://rationaltester.wordpress.com/2009/07/03/london-stock-exchange-and-windows/"Having been involved in hundreds of system deployments, I have seen systems fail for a multitude of reasons; poor design and inefficient coding being the primary suspects. Rarely can one solely blame the underlying platform or operating system. To suggest that the only problem here is Microsoft, and that the same programmers, following the same design and methodologies, but implementing on a Linux platform would not have suffered an equivalent fate is myopic."Cordiali saluti
  • Enjoy with Us scrive:
    Polpetta avvelenata...
    ... si tratta solo dell'ennesimo tentativo di M$ di entrare nel mercato dei server... dato che il mercato nel mondo server è in mano a Linux con questa mossa M$ spera che la comunity di Linux gli sviluppi gratis la possibilità di migliorare l'intercompatibilità con il suo SO.... che detiene appunto una quota di minoranza tra l'altro in via di erosione!
    • zerouno scrive:
      Re: Polpetta avvelenata...
      forse la metafora cavallo di XXXXX era più adatta allora...un regalino per tentare l'invasione uahhaahh
    • pabloski scrive:
      Re: Polpetta avvelenata...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      detiene appunto una quota di minoranza tra
      l'altro in via di
      erosione!il motivo è proprio questo ovvero la perdita di sharein pratica ms sta dicendo ai propri clienti: "potete pure passare a linxu basta che pagate a noi almeno la licenza di hyperv"il succo è che il loro è un disperato tentativo di riuscire a far cassa nel mercato linuxavrà sucXXXXX? si vedrà e dipenderà molto dalla sicurezza di hyperv....se per windows ormai sia accettano intrusioni quotidiane nei pc e nei server, non tutti saranno disposti a veder bucato il proprio datacenter
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Polpetta avvelenata...
        - Scritto da: pabloski
        il motivo è proprio questo ovvero la perdita di
        shareSul lato server lo share non lo perdono proprio.
        in pratica ms sta dicendo ai propri clienti:
        "potete pure passare a linxu basta che pagate a
        noi almeno la licenza di
        hyperv"Hyper-V è gratuito.
        • pabloski scrive:
          Re: Polpetta avvelenata...
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: pabloski

          il motivo è proprio questo ovvero la perdita di

          share

          Sul lato server lo share non lo perdono proprio.
          beh insomma....hanno perso vari clienti tra cui la già citata borsa di Londra, il ministero della giustizia francese, vari lander in Germaniadel resto pure sui PC hanno perso circa il 6% di share e pensare che lì la loro posizione è garantita dagli OEM
  • Fred Master scrive:
    Opportunismo
    Dove non puoi battere il tuo nemico, cerchi di rendertelo amico.Per me questo è opportunismo.Mai e poi mai la chiusura mentale peculiare di M$ permetterà una'apertura del genere in campi dove il nemico non fa (ancora) paura, ma nei server la cosa è ben diversa e la paura "fa 90". A questo aggiungasi che M$ comincia a capire (in ritardo) l'antipatia (spesso avversione) che si è tirata addosso con la sua atavica politica di totale chiusura...
  • z f k scrive:
    frists!
    Microsoft, sembra di capire, è giunta alla conclusione che non tutto quello che accade nel mondo IT sia diretta conseguenza delle sue scelte: "Pensate proprio alla virtualizzazione, una tecnologia di cui certo non siamo stati all'inizio i principali promotori - precisa Boccadamo Mi pareva di capire che MS fosse _sempre_ arrivata _dopo_, qua invece sembrano dire "si, vabbe', la virtualizzazione non l'abbiamo inventata noi", sottintendendo "ma tutto il resto si'".CYA
    • pabloski scrive:
      Re: frists!
      il punto è che nelle altre tecnologie hanno sempre dato l'impressione all'utenza di essere loro i primitant'è che l'utonto crede che il pc e internet siano stati inventati da Bill Gatesin quel campo invece è palese il loro essere secondi, tutti sanno che loro sono secondi e stanno cercando di scavarsi una nicchia
  • WAt scrive:
    Investimenti Microsoft..solite badanti
    Il vostro difetto è che il marketing non sà fare il suo lavoro!!!Reinventare da zero nuovi modelli di business!!!Rendete gratuito il vostro software e contate meno sul personale che fornisce servizi ai vostri Drivers americani, con meno commesse marchiate e sempre raffreddate!!!Accelerate i vostri tempi!L'Europa è sempre la vostra amica.Bel cognome...http://punto-informatico.it/2613969/PI/News/microsoft-risponde-all-antitrust-europeo.aspx
  • edenroz scrive:
    Buffoni
    Buffoni M$ ma chi li vuole i vostri driver? E poi a quanto ho capito stiamo parlando di 20mila righe mica dei 9milioni di Open Office.Non stanno rilasciandfo le specifiche per leggere quei XXXXXXX docx...rilasciano i driver per far girare Linux in virtual su quella chiavica di Windows Server? Stallman intervieni tu per favore!
    • Nedanfor scrive:
      Re: Buffoni
      Stallman starà stappando una bottiglia di champagne. E glielo concedo volentieri: dopo anni di lotte la Microsoft ha rilasciato software sotto GPL. La battaglia del Software Libero non è contro la Microsoft, ma contro degli atteggiamenti presenti anche nella Microsoft... Ma non demonizziamo ogni cosa, per piacere...
    • Blackstorm scrive:
      Re: Buffoni
      - Scritto da: edenroz
      Buffoni M$ ma chi li vuole i vostri driver?Un sacco di aziende, probabilmente, che non possono permettersi di dedicare 20 server fisici.
      E poi
      a quanto ho capito stiamo parlando di 20mila
      righe mica dei 9milioni di Open
      Office.
      E quindi?
      Non stanno rilasciandfo le specifiche per leggere
      quei XXXXXXX docx...rilasciano i driver per far
      girare Linux in virtual su quella chiavica di
      Windows Server?Si. E quindi? Hai mai provato ws2008?


      Stallman intervieni tu per favore!Ah, siamo messi bene. Quel povero ubriacone è proprio la persona giusta: equilibrato, con vedute ampie, astemio, educato.
      • pabloski scrive:
        Re: Buffoni
        - Scritto da: Blackstorm
        Un sacco di aziende, probabilmente, che non
        possono permettersi di dedicare 20 server
        fisici.
        e che possono optare per vmware, xen, kvm e compagnia

        Non stanno rilasciandfo le specifiche per
        leggere

        quei XXXXXXX docx...rilasciano i driver per far

        girare Linux in virtual su quella chiavica di

        Windows Server?
        Si. E quindi? Hai mai provato ws2008?
        anche i russi l'hanno provato e lo trovano FAVOLOSO :D
        Ah, siamo messi bene. Quel povero ubriacone è
        proprio la persona giusta: equilibrato, con
        vedute ampie, astemio,
        educato.un ubriacone che tra le altre cose ha creato emacs e gcc....quando arriverai ad avere un decimo della sua intelligenza allora potrai criticarlo
        • Agente Tripper scrive:
          Re: Buffoni
          - Scritto da: pabloski
          anche i russi l'hanno provato e lo trovano
          FAVOLOSO
          :DMa continuano a preferire Linux: molto meno faticoso da bucare quando sopra c'è MySQL e PHP.
          • pabloski scrive:
            Re: Buffoni
            non direi visto che la stragrande maggioranza di siti web compromessi per sparare malware sono hostati su iis e sql serverc'è un bell'articolo su PI dello scorso Settembre a proposito, mi sa che dovresti leggerloinoltre il ; nei comandi SQL di sql server ti dice nulla? se non ti dice nulla allora non hai titolo e competenze per sputare sentenze
          • Zeross scrive:
            Re: Buffoni
            Il ; come terminatore di uno statement è definito nello standard ANSI SQL-92.Quindi?
          • DAvideiona scrive:
            Re: Buffoni
            Lascialo stare, è solo un troll di professione.Appena qualcuno lo mette all'angolo scappa via.Come vedi non ti ha risposto!
          • pabloski scrive:
            Re: Buffoni
            tu invece cosa sei? un troll winaro?
          • pabloski scrive:
            Re: Buffoni
            quindi permette di semplificare le sql injectionil fatto che sia scritto da qualche parte non implica automaticamente che sia una cosa positivase Berlusconi fa una legge in cui si dice che devi buttarti in un pozzo tu che fai? ti ci butti?
          • Zeross scrive:
            Re: Buffoni
            Come spesso accade, sbagli bersaglio... scrivi all'ISO le tue rimostranze: http://www.iso.org/iso/home.htm
        • Blackstorm scrive:
          Re: Buffoni
          - Scritto da: pabloski
          - Scritto da: Blackstorm


          Un sacco di aziende, probabilmente, che non

          possono permettersi di dedicare 20 server

          fisici.



          e che possono optare per vmware, xen, kvm e
          compagniaE che potrebbero non volerlo fare per via dei contratti di assistenza.


          Ah, siamo messi bene. Quel povero ubriacone è

          proprio la persona giusta: equilibrato, con

          vedute ampie, astemio,

          educato.

          un ubriacone che tra le altre cose ha creato
          emacs e gcc....Emacs non mi è mai piaciuto. Gcc a quanto ne so è stato completamente riscritto.
          quando arriverai ad avere un
          decimo della sua intelligenza allora potrai
          criticarloUh, scusa tanto, einstein.
          • pabloski scrive:
            Re: Buffoni
            - Scritto da: Blackstorm
            E che potrebbero non volerlo fare per via dei
            contratti di
            assistenza.
            problemi loro, ma il punto è che nella maggior parte dei casi chi usa linux non necessita di windows, altrimenti userebbe direttamente windowsnon ha senso virtualizzare linux, perdi la sicurezza di un sistema robusto e virtualizzi un qualcosa che può benissimo essere sostituito da windows
            Emacs non mi è mai piaciuto. Gcc a quanto ne so è
            stato completamente
            riscritto.
            il fatto che non ti piaccia non vuol dire che non sia un gran software e il fatto che gcc sia stato riscritto non vuol dire che Stallman sia un fesso

            quando arriverai ad avere un

            decimo della sua intelligenza allora potrai

            criticarlo
            Uh, scusa tanto, einstein.no non sono Einstein, ma almeno non mi permette di criticare gente con le OO solo per leccare il fondoschiena a Ballmer
    • BlueSky scrive:
      Re: Buffoni
      - Scritto da: edenroz
      Stallman intervieni tu per favore!Il codice è rilasciato sotto glp, quindi dubito che abbia qualcosa da ridire. Forse, e ripeto forse, si può lamentare che non è gpl3, cosa che impedirebbe l'uso di drm, però il codice è cumunque libero. Quindi dubito abbia davvero qualcosa su cui intervenire, se non per dire che ne è contento.
    • amo Linux scrive:
      Re: Buffoni
      Stallman interviene, dice due cavolate, appare sui giornali e sparisce.Se microsoft non rilascia il codice è maleSe microsoft rilascia il codice è maleMa cosa dovrebbero mai fare?
      • Elf scrive:
        Re: Buffoni
        - Scritto da: amo Linux
        Stallman interviene, dice due cavolate, appare
        sui giornali e
        sparisce.

        Se microsoft non rilascia il codice è male
        Se microsoft rilascia il codice è male

        Ma cosa dovrebbero mai fare?Come direbbero gli alieni in Independence Day:"MOOOOOOOOOOOOOOORIIIIIIIIIIIIIIIIIIIREEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!" :P
        • amo Linux scrive:
          Re: Buffoni
          sai quanta gente a casa poi?lascia stare
          • Elf scrive:
            Re: Buffoni
            - Scritto da: amo Linux
            sai quanta gente a casa poi?

            lascia stareEheh era ironico, ma dipendesse da lui... :)
          • pabloski scrive:
            Re: Buffoni
            la stessa cosa la dovresti dire a MS quando strangola le aziende concorrentiMorro dice nulla? sai quanta gente a casa se Symantec non vende più?come dicono loro "è il mercato baby"
          • lroby scrive:
            Re: Buffoni
            - Scritto da: pabloski
            Morro dice nulla? sai quanta gente a casa se
            Symantec non vende
            più?sai quanta gente salvata se Symantec non vende più?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • pabloski scrive:
            Re: Buffoni
            ehm stavolta te la sei cercata :Dpensa a quante carte di credito salvate se non ci fosse più windows
          • lroby scrive:
            Re: Buffoni
            - Scritto da: pabloski
            ehm stavolta te la sei cercata :D

            pensa a quante carte di credito salvate se non ci
            fosse più
            windowsLOL :D
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Buffoni
      - Scritto da: edenroz
      Non stanno rilasciandfo le specifiche per leggere
      quei XXXXXXX docx...rilasciano i driver per far
      girare Linux in virtual su quella chiavica di
      Windows Server?
      Ma hai provato a rinominare un .docx in .zip?Prima di scrivere... verificare che il cervello sia collegato :)
  • Mdoppiaemme scrive:
    20 mila righe di codice non sono niente
    Sembra solo una uscita per fare notizia, 20 mila righe di codice sono una quantita' irrisoria!
    • Nedanfor scrive:
      Re: 20 mila righe di codice non sono niente
      Meglio di un calcio nel sedere di sicuro!
      • Federico scrive:
        Re: 20 mila righe di codice non sono niente
        Preferisco un calcio nel XXXX che avere 20.000 linee di codice che mi fanno interagire meglio con i software di Micro$oft.Ad ogni modo spero che verranno tagliate fuori da Linux Libre, insieme a tante XXXXXte che sono incluse nel kernel ufficiale.
        • Blackstorm scrive:
          Re: 20 mila righe di codice non sono niente
          - Scritto da: Federico
          Preferisco un calcio nel XXXX che avere 20.000
          linee di codice che mi fanno interagire meglio
          con i software di
          Micro$oft.
          Si, bravo. Vallo a dire a chi ha bisogno di tenere applicativi lato server non disponibili su linux e nel contempo vuole usare anche una infrastruttura linux. Sai, non tutti possono dedicare un singolo server per ogni XXXXXta.
          Ad ogni modo spero che verranno tagliate fuori da
          Linux Libre, insieme a tante XXXXXte che sono
          incluse nel kernel
          ufficiale.Cioè, stiamo parlando di codice rilasciato sotto licenza gpl2, e ti lamenti ancora? E' proprio vero che a certe frange estremiste non va mai bene niente.
          • belzebu scrive:
            Re: 20 mila righe di codice non sono niente
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: Federico

            Preferisco un calcio nel XXXX che avere 20.000

            linee di codice che mi fanno interagire meglio

            con i software di

            Micro$oft.


            Si, bravo. Vallo a dire a chi ha bisogno di
            tenere applicativi lato server non disponibili su
            linux e nel contempo vuole usare anche una
            infrastruttura linux. Sai, non tutti possono
            dedicare un singolo server per ogni
            XXXXXta.



            Ad ogni modo spero che verranno tagliate fuori
            da

            Linux Libre, insieme a tante XXXXXte che sono

            incluse nel kernel

            ufficiale.

            Cioè, stiamo parlando di codice rilasciato sotto
            licenza gpl2, e ti lamenti ancora? E' proprio
            vero che a certe frange estremiste non va mai
            bene
            niente.Vero, tuttavia aspettiamo prima di vederlo il codice (aspettiamo anche di vedere ooxml). Non vorrei fossero righe di codice vecchie ed ormai inutili
          • Blackstorm scrive:
            Re: 20 mila righe di codice non sono niente
            - Scritto da: belzebu

            Vero, tuttavia aspettiamo prima di vederlo il
            codice (aspettiamo anche di vedere ooxml). Non
            vorrei fossero righe di codice vecchie ed ormai
            inutiliSarebbe un suicidio: dichiarare che servono ad una migliore integrazione e poi rilasciare codice inutile è alquanto stupido, specie se si definisce la cosa "storica".
          • Wolf01 scrive:
            Re: 20 mila righe di codice non sono niente
            Non mi sorprenderei se avessero rilasciato qualche sorgente di NT4
          • coschizza scrive:
            Re: 20 mila righe di codice non sono niente
            - Scritto da: Wolf01
            Non mi sorprenderei se avessero rilasciato
            qualche sorgente di
            NT4e a cosa servirebbero ?hanno rilasciato il codice di windows 2008 r2 perche è quello che devono ottimizzare
          • pabloski scrive:
            Re: 20 mila righe di codice non sono niente
            codice di windows 2008 r2? mi sono perso qualcosa? l'ultima volta che ho controllato era closed source :D
        • ballmer scrive:
          Re: 20 mila righe di codice non sono niente
          - Scritto da: Federico
          Preferisco un calcio nel XXXX che avere 20.000
          linee di codice che mi fanno interagire meglio
          con i software di
          Micro$oft.

          Ad ogni modo spero che verranno tagliate fuori da
          Linux Libre, insieme a tante XXXXXte che sono
          incluse nel kernel
          ufficiale.Linux Libre...hahahhah i pinguini dell'america latrina!!!!
          • ViagraPower scrive:
            Re: 20 mila righe di codice non sono niente
            - Scritto da: ballmer
            Linux Libre...hahahhah i pinguini dell'america
            latrina!!!!Meglio che windows: le finestre XXXXXVIGLIOSE!
    • Blackstorm scrive:
      Re: 20 mila righe di codice non sono niente
      - Scritto da: Mdoppiaemme
      Sembra solo una uscita per fare notizia,
      20 mila righe di codice sono una quantita'
      irrisoria!Per niente, considerato che provengono da un'azienda storicametne così abbottonata da non rilasciare nemmeno l'ora.
    • Nifft scrive:
      Re: 20 mila righe di codice non sono niente
      - Scritto da: Mdoppiaemme
      Sembra solo una uscita per fare notizia,
      20 mila righe di codice sono una quantita'
      irrisoria!Quoto.
    • Respect scrive:
      Re: 20 mila righe di codice non sono niente
      In 20.000 righe si scrivono un sacco di cose.Non sono niente? "Scrivile te", mi verrebbe da dire.
      • Anonimo scrive:
        Re: 20 mila righe di codice non sono niente
        Di certo ci fai qualcosa, ma considerato il contesto 20000 righe sono davvero un inezia. Quel numero di righe le scrive da solo un normale programmatore in qualche mese.
      • Mdoppiaemme scrive:
        Re: 20 mila righe di codice non sono niente
        Gia' fatto, quando avevo scritto un driverino mica tanto complicato con qui il kernel interagiva con una scheda PCI. Ci metti niente ad arrivare a quel numero di righe. Se sei un programmatore di professione (io ho mollato perche' non mi piacveva) e ci lavori a tempo pieno in qualche settimana le superi abbondantemente.Se vuoi un'idea vai su LXR e apri un paio di sorgenti e vedi che in media siamo a 1k-2k linee di codice per file. Quindi M$ che ha rilasciato? 20 file??
  • Becero scrive:
    Bastone e carota
    Ballmer è il Duce del software! (cylon) O)
  • nomeisaname scrive:
    tutti vogliono linux
    google vuole linuxMS vuole linuxapple vorrà linuxpotere alle community
    • Nedanfor scrive:
      Re: tutti vogliono linux
      Apple vuole e ha già voluto BSD. Che è free software anche quello... Più di Linux dal mio punto di vista (la libertà è anche il poter scegliere la licenza per il programma).
      • Federico scrive:
        Re: tutti vogliono linux
        No, è la libertà di IMPORRE AGLI ALTRI la licenza che vuoi tu. Libertà di imporre. Bell'ossimoro.Sembra un po' la libertà di sfruttare i lavoratori fino all'osso riventicata dalle ideologie di destra, la libertà di ammazzare gli arabi rivendicata dai radicali, etc etc etc. Complimenti, conosci proprio bene il significato di questa parola :)
        • Kag8 scrive:
          Re: tutti vogliono linux
          Che idiozia!I tuoi esempi non centrano un CIUFFOLO!La puzza di estremismo si sente lotnano un miglio.E si sa benissimo che libertà ed estremismo NON vanno d'accordo.
        • pokeroso scrive:
          Re: tutti vogliono linux
          Guarda che anche la GPL ti IMPONE di rislasciare le tue modifiche sotto tale licenza....Mi sembra ben più restrittivo.
      • mattomattom atto scrive:
        Re: tutti vogliono linux
        - Scritto da: Nedanfor
        Apple vuole e ha già voluto BSD. Che è free
        software anche quello... Più di Linux dal mio
        punto di vista (la libertà è anche il poter
        scegliere la licenza per il
        programma).bhe di bsd ha solo parte del kernel e pochissimo altro; di gpl ha molte piu' cose (a partire da khtml incluso in safari e dalla pletora di utility gnu)
        • Nedanfor scrive:
          Re: tutti vogliono linux
          BSD non come licenza, come il kernel di FreeBSD. Linux =! GNU. Linux è il kernel, il progetto GNU un'altra cosa. Le distro non per nulla si chiamano GNU/Linux.
          • Gennaro Tangari scrive:
            Re: tutti vogliono linux
            Aggiungiamo però che il kernel da cui deriva XNU (il kernel di OS X) è Mach tra i cui padri c'era Tevanian, "creatore" di NeXTStep l'OS che da cui Mac OS X discende e di cui è stato "capo progetto" fino al 2004 (mi pare).
          • Nedanfor scrive:
            Re: tutti vogliono linux
            XNU prende buone parti dal kernel BSD (cosa più che lecita, data la licenza); tanto per fare un esempio: l'API POSIX, le basi di sicurezza, l'NFS... Non è tutto frutto del loro lavoro, alcune parti sono frutto di copia-incolla. Nulla da ridire sul prodotto finale, il kernel è molto stabile, ma preferisco comunque quello di FreeBSD.
      • pabloski scrive:
        Re: tutti vogliono linux
        - Scritto da: Nedanfor
        Apple vuole e ha già voluto BSD. Che è free
        software anche quello... Più di Linux dal mio
        punto di vista (la libertà è anche il poter
        scegliere la licenza per il
        programma).si ma la libertà da tutelare è quella di che il software lo scrive non di chi lo commerciae se io scrivo software voglio la libertà di scegliere la licenza e di far si che il software segua la strada che io ho voluto non la strada che Apple, MS e chi per esse ha volutola BSD non è una licenza, è un modo per dire "prendete e fate soldi, tanto ci sono i fessi che programmano aggratis"
        • pokeroso scrive:
          Re: tutti vogliono linux

          la BSD non è una licenza, è un modo per dire
          "prendete e fate soldi, tanto ci sono i fessi che
          programmano
          aggratis"Io non ci vedo niente di male a far pagare le modifiche che qualcuno si e dato la pena di apportare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2009 15.36-----------------------------------------------------------
          • pabloski scrive:
            Re: tutti vogliono linux
            ok ma il resto non viene pagato? e comunque non mi pare che lo stack tcp/ip di freebsd, a suo tempo, fosse stato così tanto modificato, anzi mi pare che fu preso pari pari e copiato nel codice di windows nt
          • pokeroso scrive:
            Re: tutti vogliono linux
            - Scritto da: pabloski
            ok ma il resto non viene pagato? Sarebbe gradito un bel gesto per la comunità finanziandola in qualche modo.
            e comunque non
            mi pare che lo stack tcp/ip di freebsd, a suo
            tempo, fosse stato così tanto modificato, anzi mi
            pare che fu preso pari pari e copiato nel codice
            di windows ntIn effetti non è stato un bel comportamento, ma non tutti agiscono così, Google per esempio, tramite i progetti SummerOfCode dovrebbe aiutarne lo sviluppo.
      • vavava scrive:
        Re: tutti vogliono linux
        - Scritto da: Nedanfor
        Apple vuole e ha già voluto BSD. Che è free
        software anche quello... Più di Linux dal mio
        punto di vista (la libertà è anche il poter
        scegliere la licenza per il
        programma).Guarda che è BSD-Legacy NON è il BSD free o Open.Il BSD-Legacy è CLOSE! Controlla pure...
    • Blackstorm scrive:
      Re: tutti vogliono linux
      - Scritto da: nomeisaname
      google vuole linux
      MS vuole linux
      apple vorrà linux
      potere alle community(rotfl)
    • az nock scrive:
      Re: tutti vogliono linux
      Linux? Tienitelo...
      • steveacab scrive:
        Re: tutti vogliono linux
        tu usi win vero? :D:D:D (rotfl)w (linux)
        • az nock scrive:
          Re: tutti vogliono linux
          Certo che uso Win... Ci lavoro!Mi produce una montagna di soldi a causa degli utonti che si beccano i virus e mi vengono a chiedere di formattare i loro PC.... Ognitanto faccio pure qualche sparagestionale e altre cavolate... Giusto per arrotondare il mio stipendioTu goditi pure il tuo Linux ultrasicuro e ultrapotente!Tanto non hai bisogno di me, ma sei una goccia nel mare!
    • Trollallero trollalla scrive:
      Re: tutti vogliono linux
      - Scritto da: nomeisaname
      google vuole linux
      MS vuole linux
      apple vorrà linuxTrollallero vuole la moglie del gnocco invece :-)
    • sub scrive:
      Re: tutti vogliono linux
      - Scritto da: nomeisaname
      google vuole linux
      MS vuole linux
      apple vorrà linux
      potere alle communitytutti vogliono le scimmie che lavorano gratis ;)
  • MAH scrive:
    La spiegazione piu' semplice
    Ve la sto dicendo da un anno almeno:Microsoft vuole abbattere Apple.Dato che Apple deve morire,bisogna creare un nuovo competitor: LINUX.Microsoft vuole portare Linux al 10%per fingere che il monopolio non sia totalee abbindolare l'antitrust.Tutto qui.Inutile cercare spiegazioni particolari ogni volta"per promuovere .net" "per promuovere hyperv".E' tutto molto piu' semplice.
    • Andrea scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      Beh qua si sta parlando di server etc. non sta dando delle righe di codice di windows 7..quindi non credo che gli utenti possano aumentare
    • chojin_a scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      - Scritto da: MAH
      Ve la sto dicendo da un anno almeno:
      Microsoft vuole abbattere Apple.

      Dato che Apple deve morire,
      bisogna creare un nuovo competitor: LINUX.

      Microsoft vuole portare Linux al 10%
      per fingere che il monopolio non sia totale
      e abbindolare l'antitrust.

      Tutto qui.

      Inutile cercare spiegazioni particolari ogni volta
      "per promuovere .net" "per promuovere hyperv".
      E' tutto molto piu' semplice.Linus Torvalds è un pupazzo di Gates. Linux fu creato per far fuori OS/2 e gli UNIX commerciali dal mercato e permettere l'introduzione di WindowsNT nelle aziende e negli uffici federali negli USA, era l'epoca di Clinton con i Democratici che aiutarono Gates ad attuare la distruzione della competizione commerciale ed il consolidamento del monopolio Microsoft.
      • Blackstorm scrive:
        Re: La spiegazione piu' semplice
        - Scritto da: chojin_a
        - Scritto da: MAH

        Ve la sto dicendo da un anno almeno:

        Microsoft vuole abbattere Apple.



        Dato che Apple deve morire,

        bisogna creare un nuovo competitor: LINUX.



        Microsoft vuole portare Linux al 10%

        per fingere che il monopolio non sia totale

        e abbindolare l'antitrust.



        Tutto qui.



        Inutile cercare spiegazioni particolari ogni
        volta

        "per promuovere .net" "per promuovere hyperv".

        E' tutto molto piu' semplice.

        Linus Torvalds è un pupazzo di Gates. Linux fu
        creato per far fuori OS/2 e gli UNIX commerciali
        dal mercato e permettere l'introduzione di
        WindowsNT nelle aziende e negli uffici federali
        negli USA, era l'epoca di Clinton con i
        Democratici che aiutarono Gates ad attuare la
        distruzione della competizione commerciale ed il
        consolidamento del monopolio
        Microsoft.Yup. E l'uomo non è mai stato sulla luna, le riprese sono state fatte in studio. Come no.
        • Daniele S. scrive:
          Re: La spiegazione piu' semplice
          Questa tua ironia potrebbe aver scavato verita' che nemmeno comprendi.
          • Blackstorm scrive:
            Re: La spiegazione piu' semplice
            - Scritto da: Daniele S.
            Questa tua ironia potrebbe aver scavato verita'
            che nemmeno
            comprendi.Mai fatto ricerche in proposito, vero?
        • _kaiser_ scrive:
          Re: La spiegazione piu' semplice
          - Scritto da: Blackstorm
          Yup. E l'uomo non è mai stato sulla luna, le
          riprese sono state fatte in studio. Come
          no.hai prove del contrario?
          • Blackstorm scrive:
            Re: La spiegazione piu' semplice
            - Scritto da: _kaiser_
            - Scritto da: Blackstorm


            Yup. E l'uomo non è mai stato sulla luna, le

            riprese sono state fatte in studio. Come

            no.

            hai prove del contrario?Si, esiste chi ha raccolto tutte le prove necessarie. Tu invece hai qualche prova decente che siano state fatte in studio?
      • logicaMente scrive:
        Re: La spiegazione piu' semplice
        LOL (non eri serio, vero?)
      • Giambo scrive:
        Re: La spiegazione piu' semplice
        - Scritto da: chojin_a
        Linus Torvalds è un pupazzo di Gates. Linux fu
        creato per far fuori OS/2 e gli UNIX commerciali
        dal mercato e permettere l'introduzione di
        WindowsNT nelle aziende e negli uffici federali
        negli USA, era l'epoca di Clinton con i
        Democratici che aiutarono Gates ad attuare la
        distruzione della competizione commerciale ed il
        consolidamento del monopolio
        Microsoft.E le scie chimiche (newbie) ?
      • whistler_ma ster scrive:
        Re: La spiegazione piu' semplice
        - Scritto da: chojin_a
        era l'epoca di Clinton con i
        Democratici che aiutarono Gates ad attuare la
        distruzione della competizione commerciale ed il
        consolidamento del monopolio
        Microsoft.E' tutto vero, ma non dimentichiamo la storia: anche le marmotte che incartavano la cioccolata hanno contribuito a tutto ciò!
        • mr.mambo scrive:
          Re: La spiegazione piu' semplice

          E' tutto vero, ma non dimentichiamo la storia:
          anche le marmotte che incartavano la cioccolata
          hanno contribuito a tutto
          ciò!quoto
      • Lord Kap scrive:
        Re: La spiegazione piu' semplice
        - Scritto da: chojin_a
        Linus Torvalds è un pupazzo di Gates. [ecc.]http://lostsoulmind.altervista.org/_altervista_ht/marmotta.gif-- Saluti, Kap
    • Blackstorm scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      - Scritto da: MAH
      Ve la sto dicendo da un anno almeno:
      Microsoft vuole abbattere Apple.
      Ed è da un anno che ti sbagli.
      Dato che Apple deve morire,
      bisogna creare un nuovo competitor: LINUX.
      Eh, infatti Apple è fastidiosissima sul mercato server.
      Microsoft vuole portare Linux al 10%
      per fingere che il monopolio non sia totale
      e abbindolare l'antitrust.

      Tutto qui.E perchè dovrebbe farlo sul mercato server dove linux è già molto sopra il 10%?

      Inutile cercare spiegazioni particolari ogni volta
      "per promuovere .net" "per promuovere hyperv".
      E' tutto molto piu' semplice.Si, non hai capito una cippa di quello che succede. E non hai la più pallida idea della percentuale di mercato di linux sul lato server.
    • MAH scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      Come avevo previsto gia' nel post,tutte le obiezioni sono state "ma qui si sta parlando di server", ossia della specifica tecnologia in questione.Quando si parlava del C#, era per promuovere .NET.YAWN cercate di cogliere la linea generale!Una spiegazione è meglio di 100!Cosa vi manca per credere a quanto dico?Che Microsoft finanzi Firefox o KDE?Ci crederete, poi? Per me no, continuerete a negarel'evidenza.
      • Blackstorm scrive:
        Re: La spiegazione piu' semplice
        - Scritto da: MAH
        Come avevo previsto gia' nel post,Dove?
        tutte le obiezioni sono state "ma qui si sta
        parlando di server", ossia della specifica
        tecnologia in
        questione.Considerando che il codice rilasciato riguarda tecnologie di virtualizzazione, ti aspettavi commenti sul consumo energetico?

        Quando si parlava del C#, era per promuovere .NET.
        E cosa c'entra? A parte che in C# si può programmare anche senza .NET
        YAWN cercate di cogliere la linea generale!
        Una spiegazione è meglio di 100!
        Mai sentito parlare di marketing, tu, vero?
        Cosa vi manca per credere a quanto dico?La stessa lobotomia frontale che hai subito tu, credo.
        Che Microsoft finanzi Firefox o KDE?
        Ci crederete, poi? Per me no, continuerete a
        negare
        l'evidenza.Quale evidenza? Non hai ancora spiegato perchè MS dovrebbe creare un competitor su un mercato in cui lo stesso competitor da "creare" è già fortissimo. Quando riuscirai a dare una spiegazione decente che escluda le marmotte che incartano le pellicole delle riprese in studio dello sbarco sulla luna, magari potremo prendere in considerazione il tuo punto di vista.
        • MAH scrive:
          Re: La spiegazione piu' semplice
          Non hai scritto nulla che obietti la tesi:- Microsoft vuole abbattere Apple- Serve un altro competitor SUL MERCATO DESKTOP (era ovvio, dato che stavo parlando di Apple)- Microsoft ha scelto di far diventare Linux questo competitor.Sei d'accordo con questa tesi?La tua obiezione continua ad essere "qui si sta parlando di server".Ma il c#? Non è una tecnologia prettamente server, e come tu dici è pure slegata da .NET...Come tu dici "Linux è già fortissimo sui server", eppure Microsoft finanzia Apache. E allora perché?Semplicemente, Microsoft sta aiutando Linux SU TUTTI I FRONTI. Dal desktop al server.E in ogni caso, pensi forse che desktop/server/mobile siano scollegati? Uno fa da traino agli altri!Qualsiasi aiuto Microsoft dia in qualsiasi ambito, la credibilità di Linux aumenta e la quota desktop aumenterà.Se hai spiegazioni migliori... ah già, le soluzioni di virtualizzazione ;) LOL
          • Shu scrive:
            Re: La spiegazione piu' semplice
            - Scritto da: MAH
            - Microsoft vuole abbattere Apple
            - Serve un altro competitor SUL MERCATO DESKTOP
            (era ovvio, dato che stavo parlando di
            Apple)
            - Microsoft ha scelto di far diventare Linux
            questo
            competitor.

            Sei d'accordo con questa tesi?Io no.MS non ha alcuna intenzione di uccidere Apple, perche` non gli dà alcun fastidio, finché rimane al 8-10%Ha più interesse ad uccidere Linux, perché non può controllarlo in nessun modo, e gli sta rosicchiando quote in tutti i settori, da quote molto piccole (desktop) a quote molto grandi (embedded, palmari, smartphone).Sta "tenendo il fronte" nel settore server, facendo "l'amicona" e contribuendo ad apache, php e al kernel di Linux con driver per la virtualizzazione, semplicemente per non perdere quote anche qui, dove Linux ha già percentuali invidiabili, e dove non può combatterlo in alcun modo (se non facendo S.O. più stabili e sicuri, cosa che non riesce o non vuole fare).Bye.
          • MAH scrive:
            Re: La spiegazione piu' semplice
            MS non ha alcuna intenzione di uccidere Apple, perche` non gli dà alcun fastidio, finché rimane al 8-10%E il mobile?Uccidendo apple sul desktop, anche il mobile cala
          • pabloski scrive:
            Re: La spiegazione piu' semplice
            - Scritto da: MAH
            Non hai scritto nulla che obietti la tesi:

            - Microsoft vuole abbattere Apple
            - Serve un altro competitor SUL MERCATO DESKTOP
            (era ovvio, dato che stavo parlando di
            Apple)
            - Microsoft ha scelto di far diventare Linux
            questo
            competitor.

            Sei d'accordo con questa tesi?
            no, perchè ms non sta facendo nulla per diffondere linux sui desktop, anzi sta cercando di ostacolarlo in tutti i modimi pare che invece siano intel, ibm, google che vogliano linux sul desktopinoltre ms se ad esempio rende il software windows e magari pure i driver portabili su linux, poi come fa a mantenerlo al tuo famoso 10%?perchè l'utente non dovrebbe optare per chromeos con supporto ai driver e al software windows?a quel punto windows morirebbe in pochi anni, visto che linux garantisce maggiore sicurezza e migliori performance
          • Blackstorm scrive:
            Re: La spiegazione piu' semplice
            - Scritto da: MAH
            Non hai scritto nulla che obietti la tesi:

            - Microsoft vuole abbattere Apple
            - Serve un altro competitor SUL MERCATO DESKTOP
            (era ovvio, dato che stavo parlando di
            Apple)
            - Microsoft ha scelto di far diventare Linux
            questo
            competitor.Rilasciando righe di codice che servono quasi solo al mercato server. Eh, questa sì che è furbizia.

            Sei d'accordo con questa tesi?
            No.
            La tua obiezione continua ad essere "qui si sta
            parlando di
            server".
            Ma il c#? Non è una tecnologia prettamente
            server, e come tu dici è pure slegata da
            .NET...E infatti non c'entra niente con il discorso in atto, l'hai tirato fuori tu.
            Qualsiasi aiuto Microsoft dia in qualsiasi
            ambito, la credibilità di Linux aumenta e la
            quota desktop
            aumenterà.
            Certo. Come se quel codice non potesse essere utilizzato anche da apple. Ma tranquillo, tu si che hai capito tutto.
    • LaNberto scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      - Scritto da: MAH
      Ve la sto dicendo da un anno almeno:
      Microsoft vuole abbattere Apple.

      Dato che Apple deve morire,
      bisogna creare un nuovo competitor: LINUX.

      Microsoft vuole portare Linux al 10%
      per fingere che il monopolio non sia totale
      e abbindolare l'antitrust.

      Tutto qui.

      Inutile cercare spiegazioni particolari ogni volta
      "per promuovere .net" "per promuovere hyperv".
      E' tutto molto piu' semplice.e la marmotta della cioccolata? che ruolo ha in tutto questo?
    • Trollallero trollalla scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      - Scritto da: MAH
      Ve la sto dicendo da un anno almeno:
      Microsoft vuole abbattere Apple.

      Dato che Apple deve morire,
      bisogna creare un nuovo competitor: LINUX.

      Microsoft vuole portare Linux al 10%
      per fingere che il monopolio non sia totale
      e abbindolare l'antitrust.

      Tutto qui.

      Inutile cercare spiegazioni particolari ogni volta
      "per promuovere .net" "per promuovere hyperv".
      E' tutto molto piu' semplice.beeeeelllissssima ihihihi
    • FDG scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      - Scritto da: MAH
      ...
      Tutto qui.Hai dimenticato la parte degli alieni che rapiscono i programmatori.
    • ViagraPower scrive:
      Re: La spiegazione piu' semplice
      - Scritto da: MAH
      Ve la sto dicendo da un anno almeno:
      Microsoft vuole abbattere Apple.

      Dato che Apple deve morire,
      bisogna creare un nuovo competitor: LINUX.

      Microsoft vuole portare Linux al 10%
      per fingere che il monopolio non sia totale
      e abbindolare l'antitrust.

      Tutto qui.

      Inutile cercare spiegazioni particolari ogni volta
      "per promuovere .net" "per promuovere hyperv".
      E' tutto molto piu' semplice.Ti serve l'indirizzo di una psicologa? Magari non ti fa pagare nulla, ti usa come caso di studio!
  • nomeisaname scrive:
    bando alle ciance
    Il futuro è una convivenza totale tra gnu/linux e microsoft. Il kernel linux e la modalità di lavoro Unix sono quanto di meglio ci sia. Microsoft ha dalla sua tutti i drivers, la maggior parte delle applicazioni desktop e i giochi.Quindi è solo questione di tempo, Windows girerà con un kernel linux. L'alternativa è perdere quote di mercato in favore di Google, che guarda caso sviluppa il suo OS su linux, manco si sogna di inventarsi un nuovo kernel o delle nuove utility alla GNU.
    • Federico scrive:
      Re: bando alle ciance
      - Scritto da: nomeisaname
      Il futuro è una convivenza totale tra gnu/linux e
      microsoft.Orwell non avrebbe saputo dipingere scenari più cupi.
    • Funz scrive:
      Re: bando alle ciance
      - Scritto da: nomeisaname
      Quindi è solo questione di tempo, Windows girerà
      con un kernel linux. questa sarebbe bellahttp://www.mslinux.org/
  • pennuto padulo scrive:
    notizie di oggi
    quattro (come un missile!) per MSuna (bug) per firefoxe un po' di fanghetto anche per google(rotfl)punto-markettatico.it
    • Federico scrive:
      Re: notizie di oggi
      Ma loro fanno bene. Chissà quanto guadagnano per fare queste XXXXXte. Gli XXXXXXXXX siamo noi che ci ritroviamo di nuovo qui a leggere un articolo di L.A., come se fosse una persona intelligente e intellettualmente onesta.
    • DioFa scrive:
      Re: notizie di oggi
      PI deve parlare di MS, per pagarsi la licenza di SQL Server e Windows Server su cui gira il sito! :DAltri soldi gli arriveranno da ogli click effettuato in alto sul motore di ricerca Bing (cosa che io evito categoricamente)...
  • Siria scrive:
    Che si parlino è un bene
    anche che continuino a farlo. Chiaro che si sta dando enfasi ad una operazione che interessa solo una nicchia, ma si vuole forse dire che si tratta di una nuova politica?Se è la varietà che fa bene al mercato, non è il caso di aprire un po' il codice e permettere al mondo degli sviluppatori di confrontarsi con il core di windows realizzando varie applicazioni? Al limite capisco una licenza sul core, le funzioni di base, non le applicazioni di un so che potrebbero anche essere commerciali. Aprire la gui, così che il mercato possa scegliere.
    • pabloski scrive:
      Re: Che si parlino è un bene
      infatti non c'è nessun cambiamento di politica, ma semplicemente la presa di coscienza da parte di ms che nel settore enterprise non riescono a sfondare e perdono consensi e licenze e ovviamente soldise ms fosse seriamente intenzionata a parlare con linux comincerebbe col far cadere i brevetti su .net e darebbe al pubblico quel bel manuale che descrive il funzionamento dell'api ntma ms ha intenzione di parlare con linux solo quando si sente in pericolo
  • Marameo scrive:
    FUNERALE
    ... Microsoft si sta scavando la fossa con le sue stesse mani e ancora non se rendono conto. Poveracci!
    • lellykelly scrive:
      Re: FUNERALE
      invece compreranno linux, metteranno delle chiavi hardware e voi rimmarrete con un pc senza niente.
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: FUNERALE
        Come si fa a "comprare linux"?Si danno soldi a tutti gli sviluppatori Open Source?No, dimmelo, perche' mi premunisco e butto li' un paio di righe di codice (che vendero' carissime) pure io :D
        • lellykelly scrive:
          Re: FUNERALE
          hai già parlato di soldi.mi dispiace ma sei stato assimilato.
        • ballmer scrive:
          Re: FUNERALE
          - Scritto da: Momento di inerzia
          Come si fa a "comprare linux"?

          Si danno soldi a tutti gli sviluppatori Open
          Source?
          No, dimmelo, perche' mi premunisco e butto li' un
          paio di righe di codice (che vendero' carissime)
          pure io
          :DCoi soldi che guadagno, mi compro anche la coscienza pulita...figurati Linux!!!E ora devo portare Stallman a fare la pipì nel parco...si, ho comprato anche lui! L'ho preso al posto del barboncino che avevo e che ho "sperso" in autostrada (mi aveva sXXXXXto la moquette della mia nuova Porsche Panamera).
        • wasix scrive:
          Re: FUNERALE
          - Scritto da: Momento di inerzia
          Come si fa a "comprare linux"?tutto ha un prezzo, è una legge universalelinux di per se' non vale nulla, è solo un vecchio kernel monolitico anni 70', con piccoli aggiornamentiquello che conta è la massa delle mucche open source, massa critica di asini che lavorano gratis per svariate motivazioni ideologichese solo potessi averne una fetta pure io :$
          • lellykelly scrive:
            Re: FUNERALE
            esatto, far cambiare modo di vedere le cose a quelli farebbe un botto enorme.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: FUNERALE
            hai presente a cosa serve ammazzare tutti gli esemplari di un virus tranne uno?Ecco, stessa cosa...
      • Nedanfor scrive:
        Re: FUNERALE
        - Scritto da: lellykelly
        invece compreranno linux, metteranno delle chiavi
        hardware e voi rimmarrete con un pc senza
        niente.Pluralia maiestatis? Inoltre, chi metterà le chiavi hardware? Come lo farà? Così, tanto per farmi un po' di cultura.PS. Un software sotto una licenza libera lo puoi usare anche per applicazioni proprietarie... La GPL non è totalmente libera, perché è totalmente vincolata alla necessità di mantenere la libertà del software. Basterebbe leggere le licenze, a volte...
      • Fred Master scrive:
        Re: FUNERALE
        - Scritto da: lellykelly
        invece compreranno linux, metteranno delle chiavi
        hardware e voi rimmarrete con un pc senza
        niente.Il bello di Linux è proprio questo: non lo puoi comprare!
        • ballmer scrive:
          Re: FUNERALE
          - Scritto da: Fred Master
          - Scritto da: lellykelly

          invece compreranno linux, metteranno delle
          chiavi

          hardware e voi rimmarrete con un pc senza

          niente.

          Il bello di Linux è proprio questo: non lo puoi
          comprare!Lo dici tu, ho appena staccato un assegno da un fantamilardo di dollari al mio amico Daryl McBride per vincere la causa SCO vs Linux.
          • Smurf scrive:
            Re: FUNERALE
            - Scritto da: ballmer
            Lo dici tu, ho appena staccato un assegno da un
            fantamilardo di dollari al mio amico Daryl
            McBride per vincere la causa SCO vs
            Linux.Ma non ti senti stupido a impersonare balmer?Non ti caga nessuno... e se lo fanno penso che sia per insultarti o chiedersi se sei stupido o cosa...Quindi che ci guadagni?
    • Alessandro scrive:
      Re: FUNERALE
      No, semplicemente cercano di far virtualizzare i server linux su server windows. E' solo un modo di conquistare fette di mercato.Non so chi sceglierà tale strada, mi sembra strana; probabilmente ci sono aziende che vogliono passare da linux a windows server ma il cui unico ostacolo è il fatto di avere applicativi sviluppati sotto il primo.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: FUNERALE
        Noi usiamo soprattutto Windows (2008 e 2003) ma abbiamo un paio di server con Linux (su Hyper-V). Mi sembra una situazione normale che condividiamo con molti nostri clienti. Il mondo non è bianco e nero ma ha diversi colori.
        • pabloski scrive:
          Re: FUNERALE
          ecco il punto è proprio quello, che ci fa linux in un'infrastruttura windows?non penso che ci siano applicazioni linux che non hanno un'equivalente windowsquindi la vostra scelta è più che altro una curiositàe non è nemmeno giustificabile con la sicurezza, perchè in quel caso la sicurezza parte dall'hypervisor, che nel tuo caso è molto giovane e potrebbe riservare spiacevoli sorprese
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: FUNERALE
            - Scritto da: pabloski
            ecco il punto è proprio quello, che ci fa linux
            in un'infrastruttura
            windows?
            non penso che ci siano applicazioni linux che non
            hanno un'equivalente
            windowsHai quasi ragione: non ci sono molte soluzioni che non hanno corrispondenti Windows ma qualcosa c'è.
            quindi la vostra scelta è più che altro una
            curiositàAd esempio ho un cliente il cui sito web è LAMP e il fornitore (una web agency) non è in grado di offrire un supporto adeguato a Windows.
            e non è nemmeno giustificabile con la sicurezza,
            perchè in quel caso la sicurezza parte
            dall'hypervisor, che nel tuo caso è molto giovane
            e potrebbe riservare spiacevoli
            sorpreseQuesto è FUD. Hyper-V è un pezzo di codice molto testato anche da quel lato. E Microsoft ha notoriamente un kernel molto sicuro (i buchi stanno sopra purtroppo e sempre più spesso nelle applicazioni anche non Microsoft).
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: FUNERALE
            - Scritto da: pabloski
            capisco che ms abbia fatto qualcosa di
            interessante, ma non è nemmeno lontanamente
            paragonabile la sicurezza di hyperv con quella di
            uno xen o vmware
            esxCi sono dei fatti a riguardo o solo parole? BTW xen è più o meno contemporaneo di Hyper-V e VMWare ESX 3.
          • pabloski scrive:
            Re: FUNERALE
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Ci sono dei fatti a riguardo o solo parole? BTW
            xen è più o meno contemporaneo di Hyper-V e
            VMWare ESX
            3.beh c'è il fatto che hyperv è basato su windows e che è un software giovane e non rodatoxen non è nemmeno paragonabile in termini di età....è del 2003 infatti
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: FUNERALE
            - Scritto da: pabloski
            ecco il punto è proprio quello, che ci fa linux
            in un'infrastruttura
            windows?
            non penso che ci siano applicazioni linux che non
            hanno un'equivalente
            windowsHai quasi ragione: non ci sono molte soluzioni che non hanno corrispondenti Windows ma qualcosa c'è.
            quindi la vostra scelta è più che altro una
            curiositàAd esempio ho un cliente il cui sito web è LAMP e il fornitore (una web agency) non è in grado di offrire un supporto adeguato a Windows.
            e non è nemmeno giustificabile con la sicurezza,
            perchè in quel caso la sicurezza parte
            dall'hypervisor, che nel tuo caso è molto giovane
            e potrebbe riservare spiacevoli
            sorpreseQuesto è FUD. Hyper-V è un pezzo di codice molto testato anche da quel lato. E Microsoft ha notoriamente un kernel molto sicuro (i buchi stanno sopra purtroppo e sempre più spesso nelle applicazioni anche non Microsoft).
      • sfortunato scrive:
        Re: FUNERALE
        - Scritto da: Alessandro
        No, semplicemente cercano di far virtualizzare i
        server linux su server windowsma non sarebbe più sicuro il contrario?
        • Blackstorm scrive:
          Re: FUNERALE
          - Scritto da: sfortunato
          - Scritto da: Alessandro

          No, semplicemente cercano di far virtualizzare i

          server linux su server windows

          ma non sarebbe più sicuro il contrario?La sicurezza non è un software. A parte questo, è molto più difficile il porting di un intero applicativo da una piattaforma ad un'altr ache la virtualizzazione della piattaforma di destinazione.
    • Blackstorm scrive:
      Re: FUNERALE
      - Scritto da: Marameo
      ... Microsoft si sta scavando la fossa con le sue
      stesse mani e ancora non se rendono conto.
      Poveracci!Eh. E non dimentichiamoci che anche questo è l'anno di linux.
      • harvey scrive:
        Re: FUNERALE
        - Scritto da: Blackstorm
        Eh. E non dimentichiamoci che anche questo è
        l'anno di
        linux.Secondo il calendario Maya?
        • az nock scrive:
          Re: FUNERALE
          - Scritto da: harvey
          - Scritto da: Blackstorm

          Eh. E non dimentichiamoci che anche questo è

          l'anno di

          linux.

          Secondo il calendario Maya?No, quello dei Flinstones...
    • amo Linux scrive:
      Re: FUNERALE
      Hai ragione! dai vai a dirigere la microsft! manda il curriculum
Chiudi i commenti