Ballmer: iPad, ti spiezzo in Seven

L'istrionico CEO di Microsoft parla agli analisti e conferma: a Redmond nessuno dorme più fin quando Windows 7 non sarà pronto per l'integrazione con i tablet. Apple ha fatto bene, pure troppo per i miei gusti dice Ballmer

Roma – Preoccupazioni sul futuro di Windows, i PC e il software in scatola? Don’t worry be happy , suggerisce il CEO di Microsoft Steve Ballmer. Ballmer parla agli analisti snocciolando qualche dato sugli ultimi successi di Redmond – Xbox 360 e Windows 7 in primis – e sul perché la società fondata da Bill Gates continuerà a rappresentare un punto di riferimento per i consumatori anche in futuro. Sui PC come sugli smartphone e anche altrove.

Un cruccio in particolare toglie il sonno a Ballmer, e vale a dire lo strepitoso successo commerciale di iPad. Apple ha venduto il suo gadget “più di quanto avrei voluto che vendessero”, confessa Ballmer, ed è per questo che il perfezionamento di Windows 7 in versione slate/tablet è al momento “la priorità numero uno” in quel di Redmond.

“Nessuno ci dorme su”, dice Ballmer, Microsoft deve darsi una mossa e commercializzare Windows 7 – o Windows Embedded Compact 7 – quanto prima è possibile. La corporation è attualmente al lavoro con i suoi partner per la finalizzazione di un progetto che spinga le persone a voler comprare una tavoletta Windows , dice Ballmer, e in quanto ai tempi l’amministratore si limita a dire “non appena saranno pronti”.

E il cloud computing? Ne parla Kevin Turner, COO di Redmond, tratteggiando una situazione che rappresenterebbe un’accelerata rispetto alle posizioni espresse in precedenza dall’azienda. Microsoft ha sin qui preferito spingere sulla possibilità di scelta tra applicazioni tra le nuvole e software in scatola data ai suoi clienti, dice Turner, ma d’ora in poi la musica cambia e BigM intende giocare la partita del cloud computing tutta da protagonista.

Resta garantito il fatto che il modello di “software come servizio” fornirà a Microsoft l’opportunità di vendere una quantità ancora superiore di “software come prodotto” , continua Turner, mentre i clienti avranno l’indubbio vantaggio di minimizzare i problemi connessi al passaggio alle versioni più recenti degli applicativi di produttività commercializzati da Redmond.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luther_Blissett scrive:
    Nitruro di boro...
    Nitrato di sodioNitrito di cavalloIIIIIIHHHHIHIHIHHHH!
  • attonto scrive:
    non e' una legge!!!
    La legge di moore di qua, la legge di moore di la...... non e' una legge, quante volte devo dirtelo, luca?!?!?!? ebbasta!!!!
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: non e' una legge!!!
      http://en.wikipedia.org/wiki/Moore's_lawhttp://en.wikipedia.org/wiki/Law
      • Lemon scrive:
        Re: non e' una legge!!!
        - Scritto da: Luca Annunziata
        http://en.wikipedia.org/wiki/Moore's_law

        http://en.wikipedia.org/wiki/LawNon serve andare in Internet, parlane direttamente con la tua redazione ed il tuo collega:http://punto-informatico.it/69101/Hardware/Commenti/gandalfit-leggenda-moore.aspx
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: non e' una legge!!!
          conosco perfettamente quell'articolo (che risale al 2001 per altro)ma non è questo il punto: se TUTTI la chiamano legge di moore, perché cambiare?se io mi riferisco a quella come legge di moore, tu capisci di cosa parlo no?e se capisci di cosa parlo, sai pure che non è una legge (non in senso stretto, ma l'asserto al momento regge la prova empirica) ecc eccquestioni onomastiche e semantiche che lasciano il tempo che trovano, imhoma chi sono io per dire a qualcuno che la sua pedanteria è mal riposta? ;)
          • Francesco scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            - Scritto da: Luca Annunziata
            se io mi riferisco a quella come legge di moore,
            tu capisci di cosa parlo
            no?Neanche la legge di Murphy è una legge, ma chi si azzarderebbe a chiamarla in un altro modo? Sono con te Luca :)Francesco
          • Be&O scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            Qualcuno ha provato...........ma in un colpo di sfiga..........l'è morto !!
          • attonito scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            - Scritto da: Luca Annunziata
            conosco perfettamente quell'articolo (che risale
            al 2001 per altro)

            ma non è questo il punto: se TUTTI la chiamano
            legge di moore, perché cambiare?per amore di verita' e precisione?
            se io mi riferisco a quella come legge di moore,
            tu capisci di cosa parlo no?istruire la gente sulla realta' delle cose non e' nelle tue corde, vedo. Ok ognuno e' fatto a modo suo.
            e se capisci di cosa parlo, sai pure che non è
            una legge (non in senso stretto, ma l'asserto al
            momento regge la prova empirica) ecc
            ecc

            questioni onomastiche e semantiche che lasciano
            il tempo che trovano,
            imho
            ma chi sono io per dire a qualcuno che la sua
            pedanteria è mal riposta?
            ;)Seguendo il tuo ragionamento, da oggi comincero' a riferirmi ad un certo gruppo di persone come "prezzolati al soldo degli inserzionisti", tanto poi la gente capisce a chi mi riferisco.
          • Pippo Lacoca scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            La tua definizione manca dell'universalità di riconoscimento di cui gode l'espressione "legge di moore". Altrimenti io e altri quattro amici potremmo convenire di chiamare la sede della polizia "ministero dell'amore" in omaggio ad Orwell, e XXXXXXXrci se il primo pincopallo trovato in strada non ci capisse.....che sarebbe in fallo, noi o il pincopallo? io dico noi.
          • attonito scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            - Scritto da: Pippo Lacoca
            La tua definizione manca dell'universalità di
            riconoscimento di cui gode l'espressione "legge
            di moore". Altrimenti io e altri quattro amici
            potremmo convenire di chiamare la sede della
            polizia "ministero dell'amore" in omaggio ad
            Orwell, e XXXXXXXrci se il primo pincopallo
            trovato in strada non ci capisse.....che sarebbe
            in fallo, noi o il pincopallo? io dico
            noi.l'universalita' nasce dalla diffusione nel tempo.All'inizio la "legge" di moore era nota a lui, sua mamma e i suoi colleghi. Poi a furia di ripeterlo, lui lo diceva a uno, quello ad altri due e cosi via', la "legge" ha assunto valenza universale.Per cui e' sufficente ripetere abbastanza a lungo e ad un sufficente numero di persone la mia affermazione affinche diventi universale. Bast aspettare.
          • Pippo Lacoca scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            non sono. Nasce anche dal fatto cheuna certa massa di persone, meglio se di una certa influenza, approvi, e quindi cominci ad usare, la definizione. Tu sei uno solo e non conti niente, quindi il tuo ragionamento crolla :P
          • attonito scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            - Scritto da: Pippo Lacoca
            non sono. Nasce anche dal fatto cheuna certa
            massa di persone, meglio se di una certa
            influenza, approvi, e quindi cominci ad usare, la
            definizione. Tu sei uno solo e non conti niente,
            quindi il tuo ragionamento crolla
            :Pnon crolla, e ti spiego il perche'.io lo dico a te, tu a d altri due e -idealmente- in pochi passaggi di progressione geometrica hai una massa X di gente che ne parla.Ora in questa massa hai Y persone importanti che cominciano a parlarne, ora loro innescano un circolo virtuoso che si auto alimenta.La cosa da fare e' solamente innescare la situazione che si alimentera' da se'.Ora torniamo seri: "Tutti lo dicono" != "E' vero"Anche se TUTTO IL PIANETA dicesse che "Quella di moore e' una legge" oppure, per assurdo, "2+2=5" cio' non sarebbe comunque vero: la verita' e' che quella di moore NON e' una legge ma solo una previsione che quel tale fece nei primi anni sessanta e 2+2=4.Finche' le parole hanno un senso e la matematica pure, ho ragione io, al di la' della pedanteria o di altri pruriti semantici: Quella di Moore e' una previsione / estrapolazione e basta, inutile menarla: sono le aziende dei microproXXXXXri che si impegnano per ottenere miglioramenti prestazionali in linea con tale previsione, non il contrario. Restassi il solo al mondo a dire quello che ho detto e tutto gli altri a dirmi "zitto scemo" resterei comunuqe io dalla parte della ragione e gli altri dalla parte del torto. Ripetere una bugia all'infinito non la trasformera' comunque in una verita' checche' ne dicano certi prezzolati al soldo degli inserzionisti.
          • attonito scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            scusate, ho dimenticato il linkhttp://web.mclink.it/MC8216/uman/moore.htm
        • Max scrive:
          Re: non e' una legge!!!
          - Scritto da: Lemon
          - Scritto da: Luca Annunziata

          http://en.wikipedia.org/wiki/Moore's_law



          http://en.wikipedia.org/wiki/Law

          Non serve andare in Internet, parlane
          direttamente con la tua redazione ed il tuo
          collega:

          http://punto-informatico.it/69101/Hardware/Commentcomputer che durano 10 o 20 anni...magari!continuo a pensare che sarebbe auspicabile e che oggi è tutto terribilmente soprapotenziato, almeno per l'utente medio domestico.colpa del SW inutilmente pesante, a cominciare dagli OS.è un delirio senza senso
          • Be&O scrive:
            Re: non e' una legge!!!
            Be dai Windows a 100fps e 1pico/s di ritardo di risposta...... LOL !!
    • Gegio Giorgetti scrive:
      Re: non e' una legge!!!
      - Scritto da: attonto
      La legge di moore di qua, la legge di moore di
      la...... non e' una legge, quante volte devo
      dirtelo, luca?!?!?!?
      ebbasta!!!!non è la solita legge ad personam ? strano ...
  • Enjoy with Us scrive:
    Questa volta sembra una vera notizia!
    Non la solita fuffa vaporosa.Se è vero quello che scrivono l'era del silicio ha gli anni contati, chissà a quanti Ghz riusciranno a spingere le future cpu!
    • vega scrive:
      Re: Questa volta sembra una vera notizia!
      Non tanti: il problema non è solo il silicio. Le frequenze sono diventate così grandi che le lunghezze d'onde si avvicinano sempre di più alle dimensioni dei conduttori. Esiste un limite fisico/meccanico all'integrazione sotto il quale non si può scendere. Questo limita fisicamente anche le dimensioni dei core. Con un core di 1cm x 1 cm si arriva a 30Ghz.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Questa volta sembra una vera notizia!
        - Scritto da: vega
        Non tanti: il problema non è solo il silicio. Le
        frequenze sono diventate così grandi che le
        lunghezze d'onde si avvicinano sempre di più alle
        dimensioni dei conduttori. Esiste un limite
        fisico/meccanico all'integrazione sotto il quale
        non si può scendere. Questo limita fisicamente
        anche le dimensioni dei core. Con un core di 1cm
        x 1 cm si arriva a
        30Ghz.beh visti i nuovi limiti portati a livello atomico un proXXXXXre di classe icore quanti decimi di mm avrebbe? Poi dai 3 Ghz attuali a 30 Ghz il salto non mi sembra tanto piccolo....
      • Pippo Lacoca scrive:
        Re: Questa volta sembra una vera notizia!
        Solo 30 Ghz? ma che roba da barboni.......
    • attonito scrive:
      Re: Questa volta sembra una vera notizia!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Non la solita fuffa vaporosa.
      Se è vero quello che scrivono l'era del silicio
      ha gli anni contati, chissà a quanti Ghz
      riusciranno a spingere le future
      cpu!tranquillo, la "pubblicita' su iphone travestita da articlo" lo hanno gia pubblicato.
    • attonito scrive:
      Re: Questa volta sembra una vera notizia!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Non la solita fuffa vaporosa.
      Se è vero quello che scrivono l'era del silicio
      ha gli anni contati, chissà a quanti Ghz
      riusciranno a spingere le future
      cpu!non ti basta tutta la publbicita' palese che gia c'e', per non parlare di altre scritte indulgenti nei confronti degli inserzionisti?
  • attonito scrive:
    arìdagli con 'sta "legge" di Moore
    mai paghi di sventrare il significato delle parole, eh?Ah gia', per far capire tutti senza scendere nei dettagli, gia' gia.
Chiudi i commenti