Berners-Lee torna sulla carta dei diritti del Web

C'è bisogno di una rete senza spie e senza censura. C'è bisogno di una Magna Carta digitale, dice il padre del World Wide Web

Roma – Tim Berners-Lee è tornato a parlare di diritti online, chiedendo una Magna Carta a garanzia dei netizen . L’ ultima occasione in cui è intervenuto Tim Berners-Lee è il London Web We Want festival, ma già a marzo aveva avuto modo e spazio al TED per fare un discorso dal titolo “A Magna Carta for the Web”.

Da tempo schierato contro la brevettabilità delle tecnologie ed in generale il controllo della Rete da parte di governi e grandi corporazioni, il padre del Web Tim Berners-Lee torna a parlare della necessità di una “costituzione” di Internet che riconosca ai suoi cittadini principi fondamentali come privacy, net neutrality, libertà di espressione, garanzia di accesso ed infrastrutture open.

“Per molto tempo la natura democratica del Web è stata abusata, per questo adesso la Magna Carta appare necessaria: voglio un web in cui non essere spiati e in cui non ci sia la censura”. Berners-Lee si erge a paladino del navigatore comune, e nel suo discorso pare propugnare maggiore regolamentazione per Internet affinché se ne possa preservare la natura originaria.

Censura e privacy, in particolare dopo le rivelazioni dell’ex agente dell’NSA Edward Snowden, appaiono d’altra parte come le argomentazioni che più facilmente possono scuotere gli utenti reagendo all’appello di Berners-Lee. Sono armi potenti, che la propaganda a fin di bene degli attivisti ora prova a sfruttare.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • dendra75 scrive:
    diventerà l'arma preferita dai criminali
    Se dovesse arrivare qui in Italia, diventerebbe in breve tempo l'arma preferita dai criminali (come già mi sembra che accada in altri paesi): rapine, stupri, sequestri di persona ecc. basta stordire la vittima e via.In mano a certi "tutori dell'ordine" dal manganello facile poi non ne parliamo, basterebbe una parola "sbagliata" e vai con una bella scarica.Infine, capitasse in mano a qualche ragazzino sarebbe una vera catastrofe: ci ritroveremmo con lo stronzetto di 16 anni che ti tasera per divertimento, tanto "era solo uno scherzo" (vedi cronaca recente).
    • Passante scrive:
      Re: diventerà l'arma preferita dai criminali
      - Scritto da: dendra75
      Se dovesse arrivare qui in Italia, diventerebbe
      in breve tempo l'arma preferita dai criminali
      (come già mi sembra che accada in altri paesi):
      rapine, stupri, sequestri di persona ecc. basta
      stordire la vittima e via.Strano...L'italia è piena di alberi eppure non vedo masse di italiani farne bastoni per picchiarsi...Ma tu dove vivi esattamente ? In qualche quartiere strano ?
      In mano a certi "tutori dell'ordine" dal
      manganello facile poi non ne parliamo, basterebbe
      una parola "sbagliata" e vai con una bella
      scarica.Ma quanti film americani hai visto ?
      Infine, capitasse in mano a qualche ragazzino
      sarebbe una vera catastrofe: ci ritroveremmo con
      lo stronzetto di 16 anni che ti tasera per
      divertimento, tanto "era solo uno scherzo" (vedi
      cronaca recente).Si, ok è la fine dell'umanità, ma ora calmati che sembri il leguleo.
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    il t1000
    puzza
  • troll feeding scrive:
    Annunziata-T1000
    [img]http://www.lesigiardinaggio.it/album/foto_full/UM536K2_EBE_AS1.jpg[/img]
    • dont feed the troll - Back Again scrive:
      Re: Annunziata-T1000
      - Scritto da: troll feeding
      [img]http://www.lesigiardinaggio.it/album/foto_fulè una strategia per mantenere il livello della discussione a quello degli articoli.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 ottobre 2014 12.42-----------------------------------------------------------
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    Bum trhead segato
    Nonostante non violasse la policy.
    • Policy scrive:
      Re: Bum trhead segato
      - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
      Nonostante non violasse la policy.- "il commento sia sempre attinente all'argomento di cui si sta parlando"
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: Bum trhead segato
        - Scritto da: Policy
        - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

        Nonostante non violasse la policy.
        - "il commento sia sempre attinente all'argomento
        di cui si sta
        parlando"E lo era.
        • Policy scrive:
          Re: Bum trhead segato
          - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
          E lo era.Temo che intendano che i commenti devono essere in linea con l'argomento trattato dall'articolo
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Bum trhead segato
            - Scritto da: Policy
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            E lo era.
            Temo che intendano che i commenti devono essere
            in linea con l'argomento trattato
            dall'articoloMa gli articoli trattano solo di cagate inenarrabili, è impossibile!
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    caro nome e cognome
    Intanto ringrazia la redazione per il fatto che ti permette di insultarmi impedendo però la replica.Questo la dice lunga su quanto io sia libero di esprimermi in questo luogo a differenza di gente che mi è evidentemente inferiore tanto per cultura che per intelligenza e ultima ma non ultima educazione. Quanto al tuo delirio contro di me: forse non hai capito quello che ho scritto, sono io l'antidemocratico. E per quanto mi reputi abbastanza di sinistra non credo che siamo tutti uguali. No non credo che tutte le opinioni abbiano lo stesso valore. E credo che le opinioni comuni siano spazzatura tanto più vengono condivise. Questo è quello che penso e in generale quello che penso è frutto di tanta informazione seguita da tanta riflessione. Con questo non voglio dire che io abbia ragione per forza, dico solo che certi luoghi comuni spesso molto beceri sono figli di una grande pigrizia intellettuale.Ma torto o ragione io ci provo a ad avere una opinione degna di questo nome permettimi di ritenere il mio sforzo nell'automiglioramento meritorio.Ne si può dire che io non accetti il contraddittorio. Anzi a dirla tutta resto molto deluso quando vi ritirate nell'insulto o nell'invocare una salvifica censura.Non è l'atteggiamento di chi si reputa un semidio come sostieni.Poi sarà anche vero che sono poco umile.Si vede che me lo posso permettere, se mi concedi la battuta. Che è e resta una battuta. Tanto alla fine è il mio commento che verrà censurato mica il tuo.E sai perché? Perché io non chiedo mai la censura, sono così supponente e presuntuoso che sto qui a spiegarmi a chi mi ha appena attaccato.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: caro nome e cognome
      - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
      E sai perché? Perché io non chiedo mai la
      censura, sono così supponente e presuntuoso che
      sto qui a spiegarmi a chi mi ha appena
      attaccato.Nessuno ti ha attaccato né offeso. Le mie sono solo constatazioni dovute al modo in cui tu ti esprimi in questo forum. Per quanto riguarda la censura... io non sono neppure iscritto quindi figurati.
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: caro nome e cognome
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: dont feed the troll - Back Again


        E sai perché? Perché io non chiedo mai la

        censura, sono così supponente e presuntuoso che

        sto qui a spiegarmi a chi mi ha appena

        attaccato.

        Nessuno ti ha attaccato né offeso. Le mie sono
        solo constatazioni dovute al modo in cui tu ti
        esprimi in questo forum.
        Di come mi esprimo te ne ho appena dato esempio.Non mi sembra di essere nè poco umile, nè arrogante, nè presuntuoso.Ho l'orgoglio delle mie opinioni, su questo non c'è dubbio.Detto questo accetto la tua critica, rifletterò anche su questa e ti ringrazio di avermene dato occasione.Converrai con me, però che dire a qualcuno che si sente un semidio, che si atteggia al sapere personificato e che disprezza chi non la pensa come lui non è che siano proprio boccioli di rosa.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: caro nome e cognome
          Ribadisco che non era mia intenzione offendere nessuno, ma a volte la mia impressione è proprio questa leggendo i tuoi commenti. Detto questo amici come prima per quanto mi riguarda.
          • 2014 scrive:
            Re: caro nome e cognome
            - Scritto da: Nome e cognome
            Ribadisco che non era mia intenzione offendere
            nessuno, ma a volte la mia impressione è proprio
            questa leggendo i tuoi commenti.

            Detto questo amici come prima per quanto mi
            riguarda.DUE persone civili su pi???Bravi ;)
        • Izio01 scrive:
          Re: caro nome e cognome
          - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

          Di come mi esprimo te ne ho appena dato esempio.
          Non mi sembra di essere nè poco umile, nè
          arrogante, nè presuntuoso."Questo la dice lunga su quanto io sia libero di esprimermi in questo luogo a differenza di gente che <b
          mi è evidentemente inferiore tanto per cultura che per intelligenza </b
          e ultima ma non ultima educazione"Appassionato dell'ossimoro?
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: caro nome e cognome
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again



            Di come mi esprimo te ne ho appena dato
            esempio.

            Non mi sembra di essere nè poco umile, nè

            arrogante, nè presuntuoso.

            "Questo la dice lunga su quanto io sia libero di
            esprimermi in questo luogo a differenza di gente
            che <b
            mi è evidentemente inferiore tanto
            per cultura che per intelligenza </b
            e
            ultima ma non ultima
            educazione"

            Appassionato dell'ossimoro?E perchè non è un FATTO che qui c'è gente che mi è inferiore per cultura, intelligenza ed educazione?
          • Izio01 scrive:
            Re: caro nome e cognome
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: dont feed the troll - Back
            Again





            Di come mi esprimo te ne ho appena dato

            esempio.


            Non mi sembra di essere nè poco umile,



            arrogante, nè presuntuoso.



            "Questo la dice lunga su quanto io sia
            libero
            di

            esprimermi in questo luogo a differenza di
            gente

            che <b
            mi è evidentemente inferiore
            tanto

            per cultura che per intelligenza </b

            e

            ultima ma non ultima

            educazione"



            Appassionato dell'ossimoro?

            E perchè non è un FATTO che qui c'è gente che mi
            è inferiore per cultura, intelligenza ed
            educazione?Non è detto, visto che non li conosci e li stai giudicando solo sulla base di quello che scrivono in un forum. Magari è così, magari no. A mio modo di vedere, chi è davvero superiore per cultura ed intelligenza non ha bisogno di sottolinearlo, lo rende evidente con la qualità dei suoi contributi.In compenso, scrivere quello che hai scritto e poi aggiungere: "Non mi sembra di essere presuntuoso o arrogante" sono due concetti che fanno abbastanza a pugni.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: caro nome e cognome
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: Izio01


            - Scritto da: dont feed the troll - Back

            Again







            Di come mi esprimo te ne ho appena
            dato


            esempio.



            Non mi sembra di essere nè poco umile,





            arrogante, nè presuntuoso.





            "Questo la dice lunga su quanto io sia

            libero

            di


            esprimermi in questo luogo a differenza di

            gente


            che <b
            mi è evidentemente inferiore

            tanto


            per cultura che per intelligenza
            </b



            e


            ultima ma non ultima


            educazione"





            Appassionato dell'ossimoro?



            E perchè non è un FATTO che qui c'è gente che mi

            è inferiore per cultura, intelligenza ed

            educazione?

            Non è detto, visto che non li conosci e li stai
            giudicando solo sulla base di quello che scrivono
            in un forum.Che è esattamente quello che ha fatto Nome e Cognome nei miei confronti.
            Magari è così, magari no. A mio modo
            di vedere, chi è davvero superiore per cultura ed
            intelligenza non ha bisogno di sottolinearlo, lo
            rende evidente con la qualità dei suoi
            contributi.Assolutamente hai ragione.Quando però sei bersaglio sistematico del T1000, cioè Annunziata, un po' ti girano le balle.
            In compenso, scrivere quello che hai scritto e
            poi aggiungere: "Non mi sembra di essere
            presuntuoso o arrogante" sono due concetti che
            fanno abbastanza a
            pugni.Ok lo ammetto, c'era dell'ironia.
          • troll feeding scrive:
            Re: caro nome e cognome
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Assolutamente hai ragione.
            Quando però sei bersaglio sistematico del T1000,
            cioè Annunziata, un po' ti girano le
            balle.Quindi uno che si chiama dont feed the troll - Back Again sta ammettendo di "feedare" i troll. :D
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: caro nome e cognome
            - Scritto da: troll feeding
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Assolutamente hai ragione.

            Quando però sei bersaglio sistematico del
            T1000,

            cioè Annunziata, un po' ti girano le

            balle.
            Quindi uno che si chiama dont feed the troll -
            Back Again sta ammettendo di "feedare" i troll.
            :DWow dopo 5 o 6 anni state iniziando a comprendere la mia ironia.Magari tra 15- 16 capirete anche cosa scrivo.
          • troll feeding scrive:
            Re: caro nome e cognome
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Wow dopo 5 o 6 anni state iniziando a comprendere
            la mia
            ironia.Boh, io sono qui da poco :$
            Magari tra 15- 16 capirete anche cosa scrivo.Prova a spiegarti con espressioni e concetti più semplici che anche noi idioti possiamo capire, perché dai tuoi ultimi messaggi sembrerebbe proprio che tu sia vittima di trolling
  • Francesco scrive:
    La scoperta dell'acqua calda
    Il parlamento, le commissioni, gli studi, i ministeri, la sperimentazione, i "tavoli", i sindacati... l'intero processo decisionale di una democrazia, una democrazia malata.Basterebbe ammettere "siamo dei fessi come sempre in ritardo di 20 anni" e fare un salto a New York o Berlino a farsi spiegare cosa e come.Invece si spenderanno milioni, si impiegheranno anni per continuare a giustificare l'esistenza del solito circo autoreferenziale, magari per imporre regole assurde oppure l'impiego di un modello obsoleto.E poi: siamo sicuri che serva un atto del parlamento per decidere come fermare un criminale? Stabilito il principio di proporzionalità, tutto il resto è un tecnicismo da lasciare ai tecnici delle forze dell'ordine.Tutta questa fuffa è un esempio emblematico del perché questo paese ogni giorno affonda nelle sabbie mobili sempre più profondamente.Questo è quello che non va in Italia. E personalmente non capisco nemmeno perché serva un atto del parlamento per quello ceh secondo me
    • dont feed the troll - Back Again scrive:
      Re: La scoperta dell'acqua calda
      E' leggendo cose come questa che mi convinco sempre di + che la democrazia sia decisamente sopravvalutata.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: La scoperta dell'acqua calda
        Quelli che non la pensano come te sono antidemocratici, fascisti, ignoranti, inferiori... e chi piú ne ha piú ne metta, e non solo in questo thread.Ti atteggi a un semidio del forum: il Sapere personificato. Credo che un bel bagno di umiltá non ti farebbe affatto male!
    • Leguleio scrive:
      Re: La scoperta dell'acqua calda

      Il parlamento, le commissioni, gli studi, i
      ministeri, la sperimentazione, i "tavoli", i
      sindacati... l'intero processo decisionale di una
      democrazia, una democrazia
      malata.I sindacati qui non c'entrano nulla.
      E poi: siamo sicuri che serva un atto del
      parlamento per decidere come fermare un
      criminale? Più che altro: di quali armi equipaggiare la polizia.Sì serve: a lasciar loro mano libera, è facile che il giorno dopo vadano alle manifestazioni in assetto antisommossa con le bombe a grappolo.
      Stabilito il principio di
      proporzionalità, tutto il resto è un tecnicismo
      da lasciare ai tecnici delle forze
      dell'ordine.I dettagli non hanno mai fatto male a nessuno.Gli abusi sì. ;)
  • Plutarco scrive:
    Taser o la repressione che verrà.
    Taser o la repressione che verrà. Pistola elettrica alla Polizia, primo Ok.http://www.oltrelacoltre.com/?p=18044
    • 2014 scrive:
      Re: Taser o la repressione che verrà.
      - Scritto da: Plutarco
      Taser o la repressione che verrà. Pistola
      elettrica alla Polizia, primo
      Ok.Preferisci quella tradizionale a piombo caldo?
  • Magda Leguleio scrive:
    Scusatelo e Cercate di Capirmi
    [img]http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Immagini/Attualita%20ed%20Esteri/Attualita/2006/11/furio_magda_169x126.jpg?uuid=9fbb150e-7af7-11db-822e-00000e25108c[/img]Buongiono a tutti Sono Magda Leguleio .Lo so che è complicato averci a che fare (ditelo a me! :'( ) ma purtroppo sta vivendo un momento molto difficile.Vi chiedo solo di comprendere e se potete dategli ragione che altrimenti gli prendono le crisi gli viene la bava alla bocca strabuzza gli occhi e io sono disperata.Vi ringrazio ancora se vorrete capirmi e tante grazie a tutti.
  • Il Punto scrive:
    Il taser.
    Finalmente, negli U.S.A. sono 10-20 anni che hanno introdotto il taser ed e' molto utile, spero solo pero' che la legge non limiti le loro potenzialita' in base al principio della "legittima difesa"(per non dire suicidio).
    • asdf scrive:
      Re: Il taser.
      Invece probabilmente saranno taser tarati "all'italiana", per non infierire troppo sul "povero" criminale vittima della società.
      • sokolowski scrive:
        Re: Il taser.
        - Scritto da: asdf
        Invece probabilmente saranno taser tarati
        "all'italiana", per non infierire troppo sul
        "povero" criminale vittima della società.Tutti i criminali sono necessariamente vittime della società, altrimenti non farebbero certo i criminali. Se lo fanno è perché ci sono costretti.
        • asdf scrive:
          Re: Il taser.
          - Scritto da: sokolowski
          Tutti i criminali sono necessariamente vittime
          della società, altrimenti non farebbero certo i
          criminali. Se lo fanno è perché ci sono
          costretti.Ah veramente originale questo tua opinione.Io ho un posto di lavoro, ma voglio arricchirmi e fare la bella vita. Quindi mi metto nel giro di spaccio della coca o commetto altri crimini per arricchirmi.Domandina: chi mi costringe a farlo?
          • sokolowski scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: asdf
            Io ho un posto di lavoro,Molti il posto non ce l'hanno...
            ma voglio arricchirmi e
            fare la bella vita. Quindi mi metto nel giro di
            spaccio della coca o commetto altri crimini per
            arricchirmi.

            Domandina: chi mi costringe a farlo?Guarda che mi riferivo alla micro-criminalità, che è quello che s'intende generalmente quando si usa il termine "criminale".Non parlavo certo della criminalità organizzata, che è tutto un altro discorso.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Il taser.

            Molti il posto non ce l'hanno...Di conseguenza è giustificabile che uno vada a delinquere? Interessante teoria sociologica...
            Guarda che mi riferivo alla micro-criminalità,
            che è quello che s'intende generalmente quando si
            usa il termine
            "criminale".E' sicuramente vero che una parte dei micro-criminali lo facciano per estrema necessità, ma ci sono eserciti di persone che lo fanno solo per arricchirsi. Sai quanta gente c'è che non vuole proprio lavorare e vuole vivere a sbafo? C'è anche chi un posto di lavoro ce l'ha, però non gli permette di fare la bella vita (che invidia ad altri) e allora fa una "seconda attività" per arrotondare... Sono tantissimi e per questi altro che taser...
          • 2014 scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: TADsince1995

            Molti il posto non ce l'hanno...

            Di conseguenza è giustificabile che uno vada a
            delinquere? Interessante teoria
            sociologica...


            Guarda che mi riferivo alla
            micro-criminalità,

            che è quello che s'intende generalmente
            quando
            si

            usa il termine

            "criminale".

            E' sicuramente vero che una parte dei
            micro-criminali lo facciano per estrema
            necessità, ma ci sono eserciti di persone che lo
            fanno solo per arricchirsi. Sai quanta gente c'è
            che non vuole proprio lavorare e vuole vivere a
            sbafo?di solito si fanno eleggere...
          • panda rossa scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: TADsince1995


            Molti il posto non ce l'hanno...



            Di conseguenza è giustificabile che uno vada
            a

            delinquere? Interessante teoria

            sociologica...




            Guarda che mi riferivo alla

            micro-criminalità,


            che è quello che s'intende generalmente

            quando

            si


            usa il termine


            "criminale".



            E' sicuramente vero che una parte dei

            micro-criminali lo facciano per estrema

            necessità, ma ci sono eserciti di persone
            che
            lo

            fanno solo per arricchirsi. Sai quanta gente
            c'è

            che non vuole proprio lavorare e vuole
            vivere
            a

            sbafo?
            di solito si fanno eleggere......e trovano gente come te che li vota.
          • 2014 scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: 2014

            - Scritto da: TADsince1995



            Molti il posto non ce l'hanno...





            Di conseguenza è giustificabile che uno
            vada

            a


            delinquere? Interessante teoria


            sociologica...






            Guarda che mi riferivo alla


            micro-criminalità,



            che è quello che s'intende
            generalmente


            quando


            si



            usa il termine



            "criminale".





            E' sicuramente vero che una parte dei


            micro-criminali lo facciano per estrema


            necessità, ma ci sono eserciti di
            persone

            che

            lo


            fanno solo per arricchirsi. Sai quanta
            gente

            c'è


            che non vuole proprio lavorare e vuole

            vivere

            a


            sbafo?

            di solito si fanno eleggere...

            ...e trovano gente come te che li vota.se metti il tuo nome vero eleggiamo anche te :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: 2014


            - Scritto da: TADsince1995




            Molti il posto non ce
            l'hanno...







            Di conseguenza è giustificabile
            che
            uno

            vada


            a



            delinquere? Interessante teoria



            sociologica...








            Guarda che mi riferivo alla



            micro-criminalità,




            che è quello che s'intende

            generalmente



            quando



            si




            usa il termine




            "criminale".







            E' sicuramente vero che una parte
            dei



            micro-criminali lo facciano per
            estrema



            necessità, ma ci sono eserciti di

            persone


            che


            lo



            fanno solo per arricchirsi. Sai
            quanta

            gente


            c'è



            che non vuole proprio lavorare e
            vuole


            vivere


            a



            sbafo?


            di solito si fanno eleggere...



            ...e trovano gente come te che li vota.
            se metti il tuo nome vero eleggiamo anche te :DNon lo voglio il tuo voto. Io sono il tuo peggior nemico.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: TADsince1995

            Molti il posto non ce l'hanno...

            Di conseguenza è giustificabile che uno vada a
            delinquere? Interessante teoria
            sociologica...
            Non c'entra nulla la "giustificabilità".Quando si parla di fenomeni sociali, e quello della criminalità mi pare il più massivo e storico nonchè quello che influisce maggiormente sulle nostre vite, analizzarne le cause non c'entra nulla con il concetto di resposnabilità, giustificazione e repressione.Purtroppo moltissimi italiani(e non solo) ragionano come bambini piccoli o adolescenti.Semplificate il mondo dividendoli in "buoni e cattivi", e sempre allo scopo di dimostrare che voi appartenete ai buoni.Certo la retorica di sistema vi agevola in questo, i pulotti sono i buoi, gli eroi che ci difendono e bla bla bla, le solite menate, che leggiamo pure in queste pagine, dove si presumerebbe che il livello culturale sia + elevato.Invece no, siete cresciuti coi film ammerigani in cui il poliziotto buono viola le leggi in nome di una giustizia più grande, o quelli con Tomas Milian che da un paio di calci in culo a bombolo perchè è amico del cattivo di turno.Perchè non crescete un po', che francamente e lo dico con piena convinzione se questo mondo è una monnezza, non è tanto nè per i criminali nè per gli sbirri dal grilletto facile, ma per questi schemi di ragionamento, piuttosto infantili.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Il taser.
            Io sono d'accordo con te sul fatto che la criminalità è un fenomeno complesso, su cui sono stati scritti oceani di inchiostro e non si finirà mai di scriverne. Anzi, ritengo che le origini del fenomeno, sia quello della micro, che di quella organizzata, sia sempre un argomento affascinante e non riducibile a buoni e cattivi.Però, concedimelo, è anche vero che se ragioniamo a "grana grossa" giustificare la microcriminalità per ragioni di "bisogno" o "disagio" è una cosa che è solo parzialmente tollerabile, in particolare in un paese come il nostro, che sta diventando vittima del suo stesso codice penale, esageratamente garantista e bonaccione, un paese in cui ci sono precedenti giudiziari agghiaccianti, come gente che si è ritrovata denunciata (e magari ha pure vinto la causa) dal delinquente che li ha aggrediti e che nella colluttazione ha avuto la peggio...
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: TADsince1995
            Io sono d'accordo con te sul fatto che la
            criminalità è un fenomeno complesso, su cui sono
            stati scritti oceani di inchiostro e non si
            finirà mai di scriverne. Anzi, ritengo che le
            origini del fenomeno, sia quello della micro, che
            di quella organizzata, sia sempre un argomento
            affascinante e non riducibile a buoni e
            cattivi.Molto bene, meno male.

            Però, concedimelo, è anche vero che se ragioniamo
            a "grana grossa" giustificare la microcriminalità
            per ragioni di "bisogno" o "disagio" è una cosa
            che è solo parzialmente tollerabile,E' intollerabile finchè lo si legge in chiave giustificatoria.Tra l'altro sebbene bisogno e disagio siano i fattori scatenanti, ne andrebbero considerati molti altri, a braccio mi vengono in mente culturali ed educativi.Un comunità seria saprebbe bene che per affrontare i problemi di criminalità dovrebbe agire su molte altre leve che non meramente quella della repressione.Tanto più che in alcuni contesti la repressione è puramente velleitaria in quanto impossibile. in
            particolare in un paese come il nostro, che sta
            diventando vittima del suo stesso codice penale,
            esageratamente garantista e bonaccione, un paese
            in cui ci sono precedenti giudiziari
            agghiaccianti, come gente che si è ritrovata
            denunciata (e magari ha pure vinto la causa) dal
            delinquente che li ha aggrediti e che nella
            colluttazione ha avuto la
            peggio...Permettimi però anche questo è un luogo comune.Il problema del nostro codice penale e soprattutto (per la gioia di Leguleio) del codice di procedura penale non è che sia garantista e buonista, quanto che sia cervellotico, oscuro e iniquo. Al punto che l'esito di un procedimento è molto più spesso legato alle abilità del legale che non ai fatti in sè.A differenza di quello che pensano leghisti e fascisti, p.e., moltissimi immigrati sono in carcere banalmente perchè non hanno i mezzi nè economici nè culturali per permettersi una difesa adeguata. Di quanto sia terrificante la macchina della giustizia italiana ce ne rendiamo conto solo quando incappiamo nelle sue maglie, magari accusato incolpevolmente di qualcosa. Una esperienza che non auguro a nessuno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 ottobre 2014 12.58-----------------------------------------------------------
          • Voice of Reason scrive:
            Re: Il taser.
            Tante parole per giustificare... Cosa?Per spiegare... Cosa?Per nascondere... Cosa?
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: Voice of Reason
            Tante parole per giustificare... Cosa?

            Per spiegare... Cosa?

            Per nascondere... Cosa?Un italiano su 3 è un analfabeta funzionale.Grazie per la dimostrazione pratica.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: Voice of ReasonAnalfabeta funzionale.
          • Voice of Reason scrive:
            Re: Il taser.
            Tante parole per giustificare... Cosa?Per spiegare... Cosa?Per nascondere... Cosa?
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Il taser.
            Un italiano su 3 è un analfabeta funzionale.Grazie per la dimostrazione pratica.
          • Passante scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Un italiano su 3 è un analfabeta funzionale.
            Grazie per la dimostrazione pratica.Quoto
          • Un altro scrive:
            Re: Il taser.
            - Scritto da: asdf
            - Scritto da: sokolowski

            Tutti i criminali sono necessariamente vittime

            della società, altrimenti non farebbero certo i

            criminali. Se lo fanno è perché ci sono

            costretti.
            Ah veramente originale questo tua opinione.
            Io ho un posto di lavoro, ma voglio arricchirmi e
            fare la bella vita. Quindi mi metto nel giro di
            spaccio della coca o commetto altri crimini per
            arricchirmi.
            Domandina: chi mi costringe a farlo?I desideri che ti sono stati instillati dai media, insieme ai miti ed agli eroi preconfezionati e visioni appunto da film del tipo "spaccio coca e mi faccio ricco". Tutta una questione culturale.
      • Giovanni scrive:
        Re: Il taser.
        Se devono usarlo su di te massima potenza
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Il taser.
      Ma se negli usa ne abusano di quei cosi.
  • ... scrive:
    Re: No ad uno stato di Polizia!
    Hai ragione, è tutto un gombloddo![img]http://ceifan.org/036.jpg[/img]
    • Clacson scrive:
      Re: No ad uno stato di Polizia!
      che bel piccione, sei un complottista?!?http://www.youtube.com/watch?v=vQR2FmP7WVo
  • Clacson scrive:
    No ad uno stato di Polizia!
    a leggere i commenti, vedo ancora tanta gente inconsapevoledi cosa sia il potere e che certe armi in dotazione sono datenon per i criminali, ma per il popolo, ovvero per quella partedi popolo che si sveglia piano piano e che deve tornare adessere zittito, come da tempo avviene negli states e come dimostraquesto video:http://youtu.be/qRo57UV_-uAse oltretutto non sapete cosa è Eurogendfor e che poteri hanno nei confronti di un normale cittadino, è meglio che vi informiate...
  • cicciobello scrive:
    Dissuasore non letale
    Le forze dell'ordine hanno un compito ben preciso: fermare chi sta commettendo un crimine (o è sospettato di averlo commesso). Le armi che hanno in dotazione servono proprio a questo: fermare qualcuno.Le armi letali riescono ad ottenere questo risultato, perché fermano qualcuno per sempre; lo scopo di un'arma non letale è quello di fermare qualcuno facendogli il minor danno possibile. E per fermare qualcuno in fretta, senza fargli male, il metodo più semplice è un'arma che faccia paura: l'avversario la vede, e si ferma da solo (del resto, il periodo di pace mondiale più lungo si è avuto grazie alla paura della bomba atomica). L'arma diventa letale quando l'avversario non si ferma... perché a quel punto viene usata. Quello che mi chiedo è: un taser incute la stessa paura di una pistola? Di fronte ad una pistola, una uomo sana di mente si arrende (quindi, la polizia può arrestarlo senza fargli nemmeno un graffio), mentre di fronte a un taser, magari c'è chi decide di sfidare la sorte e prova a lottare o a fuggire, non lasciando altra scelta al poliziotto se non stordirlo.Certo, di fronte ad un pazzo che non si rende conto di avere un'arma puntata contro, o a un disperato che non ha paura di morire, ben venga il taser, perché tali persone non si fermerebbero spontaneamente.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Dissuasore non letale
      - Scritto da: cicciobello
      Quello che mi chiedo è: un taser incute la stessa
      paura di una pistola? Di fronte ad una pistola,
      una uomo sana di mente si arrende (quindi, la
      polizia può arrestarlo senza fargli nemmeno un
      graffio), mentre di fronte a un taser, magari c'è
      chi decide di sfidare la sorte e prova a lottare
      o a fuggire, non lasciando altra scelta al
      poliziotto se non
      stordirlo.Io direi il contrario: davanti ad una pistola, sapendo il delinquente che la polizia italiana non la puó usare, non si ferma, invece davanti al taser (che si puó utilizzare) si ferma, eccome.
      • Leguleio scrive:
        Re: Dissuasore non letale

        Io direi il contrario: davanti ad una pistola,
        sapendo il delinquente che la polizia italiana
        non la puó usare,È una vecchia leggenda urbana che risale agli anni Settanta. La polizia (e i carabinieri) le armi le può usare, eccome, in una serie di situazioni.Poi, sapendo che un proiettile di rimbalzo può colpire la persona sbagliata, e che può seguire un'inchiesta che dura mesi, ci pensano tre volte prima di premere il grilletto in mezzo alla folla, o comunque in presenza di persone estranee ai fatti. Ma nessuna regola glielo impedisce.
        • none e nome scrive:
          Re: Dissuasore non letale
          Le puo' usare se e solo se l'altra parte ha sparato per prima. Se ti viene addosso uno urlando con un macete, oppure 4 o 5 persone armate di bastoni e la estrai e la usi è già considerato eccesso colposo di difesa. Questo è quello che ti insegnano. E' anche vero che vige il detto "meglio un brutto processo che un bel funerale" quindi....
          • Leguleio scrive:
            Re: Dissuasore non letale

            Le puo' usare se e solo se l'altra parte ha
            sparato per prima.

            Se ti viene addosso uno urlando con un macete,
            oppure 4 o 5 persone armate di bastoni e la
            estrai e la usi è già considerato eccesso colposo
            di difesa.Assolutamente no. Ripeto, sono leggende urbane, probabilmente attinte da alcuni film degli anni Settanta denominati poliziotteschi, nei quali il regista si compiaceva nel mostrare le forze dell'ordine incatenate a regolamenti assurdi e antiquati. Un tempo ci credevo anche io, me l'avevano raccontata così. Il carabiniere Mario Placanica è stato assolto in fase istruttoria per aver sparato a un giovane che era armato solo da estintore, e che lo stava gettando contro la camionetta su cui si trovava, nemmeno contro di lui in particolare.Dubbi interpretativi rimangono solo nel caso che si spari a persone che stanno fuggendo: vedi:http://www.anfp.it/default.aspx?pagina=dettaglio_approfondimenti_2&IdLingua=1&Nascosto=IdNews&IdNews=38
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: Leguleio

            Il carabiniere Mario Placanica è stato assolto in
            fase istruttoria per aver sparato a un giovane
            che era armato solo da estintore, e che lo stava
            gettando contro la camionetta su cui si trovava,
            nemmeno contro di lui in
            particolare.Bhe ma questo non è affatto un esempio di comportamento cristallino da parte della magistratura.
          • ... scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Bhe ma questo non è affatto un esempio di
            comportamento cristallino da parte della
            magistratura.Il comportamento cristallino da parte della magistratura quindi consisterebbe nel condannare gli agenti che utilizzano l'arma senza se e senza ma.Chiaro, voi di sinistra non vi smentite mai.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again


            Bhe ma questo non è affatto un esempio di

            comportamento cristallino da parte della

            magistratura.

            Il comportamento cristallino da parte della
            magistratura quindi consisterebbe nel condannare
            gli agenti che utilizzano l'arma senza se e senza
            ma.

            Chiaro, voi di sinistra non vi smentite mai.Voi di destra nemmeno, sempre con la lingua ben piantata nel sedere delle divise.
          • ... scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Voi di destra nemmeno, sempre con la lingua ben
            piantata nel sedere delle
            divise.Molto offensivo il tuo commento. Ma non mi stupisco affatto.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again


            Voi di destra nemmeno, sempre con la lingua ben

            piantata nel sedere delle

            divise.

            Molto offensivo il tuo commento. Ma non mi
            stupisco
            affatto.Offensivo perché? Veritiero? !
          • ... scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Offensivo perché? "sempre con la lingua ben piantata nel sedere delle divise"...Non so, rileggi un po' i tuoi commenti no? Veritiero? !Forse dal tuo punto di vista. In realtá le forze dell'ordine contribuiscono assieme alla magistratura a mantenere ordinata la societá. Sono l'unica barriera all'anarchia piú totale. E scusa se é poco.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again


            Offensivo perché?

            "sempre con la lingua ben piantata nel sedere
            delle
            divise"...

            Non so, rileggi un po' i tuoi commenti no?
            Se siete dei servi dentro non è mica colpa mia.


            Veritiero? !

            Forse dal tuo punto di vista.
            In realtá le forze dell'ordine contribuiscono
            assieme alla magistratura a mantenere ordinata la
            societá. Sono l'unica barriera all'anarchia piú
            totale. E scusa se é
            poco.E tu credi sia un merito?
          • ... scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            E tu credi sia un merito?Assolutamente. Una societá priva di ordine e giustizia é destinata al fallimento.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again



            E tu credi sia un merito?

            Assolutamente. Una societá priva di ordine e
            giustizia é destinata al
            fallimento.Giustizia e ordine sono concetti disgiunti. Chi insegue il secondo a discapito della prima è nemico della democrazia.
          • ... scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Giustizia e ordine sono concetti disgiunti. Solo apparentemente. Non puó esservi giustizia senza ordine e viceversa.
            Chi
            insegue il secondo a discapito della prima è
            nemico della
            democrazia.Certo, ma lo é anche chi insegue la prima a discapito del secondo.
          • comunisti vaffanculo scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            E tu ti metti a discutere con questa sporca zecca da centro sociale?Ma lascia che si roda la bile e mandalo a fare in culo quello stronzo!Messaggio per "dont feed the troll - Back Again": MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA! MAVAFFANCULO BRUTTO COMUNISTA DI MERDA!
      • Senza Gemelli scrive:
        Re: Dissuasore non letale
        A parte il fatto che la polizia può usare la pistola fidati!Il principio generale che vale comunque per ogni polizia è che nelle circostanze che regolano comunemente "il vivere civile" gli è stata ceduta in esclusiva l'uso della forza.Secondo me il problema non è se chi sta dalla parte della canna o genericamente sulla linea di fuoco ha paura o no.Il problema di tutte le armi sta in chi le impugna e perchè e molto spesso anche nella paura (che chiunque non sia un deficiente deve avere) che può avere chi la impugna l'arma.Nel caso del taser che per la nostra legge è (giustamente dico io) una arma propria.Il problema sta forse più che altro nella asserita (in realtà se hai un pace maker o sei in certi contesti fisiologici può essere letale eccome!) non letalità.Il punto è che a me viene da chiedermi se la attenzione e le precauzioni necessarie al maneggio di una arma non vengano prese più "alla leggera" anche per effetto psicologico della asserita "non letalità".Lo dico perchè si vedono video in circolazione in cui il supposto malvivente con tanto di mani alzate viene colpito ugualmente con una certa "leggerezza" per "buona misura" cosa che è più complicato vedere con una pistola tradizionale.Ciò detto ripeto il problema delle armi "di uso individuale" è in misura molto marginale la tecnologia e in misura LARGAMENTE preponderante chi le usa perchè le usa e con che testa (intenzioni) le usa.
        • sokolowski scrive:
          Re: Dissuasore non letale
          - Scritto da: Senza Gemelli
          Lo dico perchè si vedono video in circolazione in
          cui il supposto malvivente con tanto di mani
          alzate viene colpito ugualmente con una certa
          "leggerezza" per "buona misura" cosa che è più
          complicato vedere con una pistola tradizionale.Beh, ma è ovvio no?Avendo il taser questa fama (ingiustificata) di assoluta "non-letalità", ecco che si presta ai più svariati abusi... Nulla di sorprendente, tutto regolare purtroppo.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Dissuasore non letale
      Il problema è che tale mezzo nei paesi dove è in dotazione, veniva usato con estrema leggerezza, negli usa ci sono stati non pochi casi di poliziotti che hanno usato tale strumento in situazione totalmente inappropriate.
      • Senza Gemelli scrive:
        Re: Dissuasore non letale
        è esattamente quello che intendevo.Il rischio non si può escludere.Speriamo che "gli facciano una capa tanta" su come limitarne l'uso all'indispensabile.
        • 2014 scrive:
          Re: Dissuasore non letale
          - Scritto da: Senza Gemelli
          è esattamente quello che intendevo.
          Il rischio non si può escludere.
          Speriamo che "gli facciano una capa tanta" su
          come limitarne l'uso
          all'indispensabile.Basterebbe mettere una telecamera sul taser
      • v1doc scrive:
        Re: Dissuasore non letale
        - Scritto da: Sg@bbio
        Il problema è che tale mezzo nei paesi dove è in
        dotazione, veniva usato con estrema leggerezza,
        negli usa ci sono stati non pochi casi di
        poliziotti che hanno usato tale strumento in
        situazione totalmente
        inappropriate.Hai perfettamente ragione, il taser negli USA è usato per torturare non solo chi commette crimini, ma anche contro chi protesta pacificamente.
    • Izio01 scrive:
      Re: Dissuasore non letale
      - Scritto da: cicciobello

      Quello che mi chiedo è: un taser incute la stessa
      paura di una pistola? Di fronte ad una pistola,
      una uomo sana di mente si arrende (quindi, la
      polizia può arrestarlo senza fargli nemmeno un
      graffio), mentre di fronte a un taser, magari c'è
      chi decide di sfidare la sorte e prova a lottare
      o a fuggire, non lasciando altra scelta al
      poliziotto se non stordirlo.
      CREDO che faccia un male incredibile, quasi roba da preferire la pallottola. E, come ti hanno già fatto notare, a momenti il carabiniere rischia il processo anche quando spara in propria difesa, figurati in casi dove è difficile dimostrarlo (vedi quello recente di Napoli, dove è morto Davide Bifolco). Un Mentana ti dice che siccome non siamo nella giungla, "...nulla può giustificare l'uccisione di un individuo disarmato, minore o no". Qualcuno gli spiega che è possibilissimo uccidere a mani nude?Finché permane questo modo di pensare, il taser POTREBBE essere utile. Lo sarà davvero? Io personalmente non ne ho idea, ma sono convinto che il principio di "proporzionalità della difesa", o come si chiama, sia assurdo. Se Mike Tyson si appresta a tirarvi un pugno, mi raccomando, non sparategli: è disarmato e quindi by definition non può farvi del male, sareste degli assassini!
      • 2014 scrive:
        Re: Dissuasore non letale
        - Scritto da: Izio01
        Se Mike
        Tyson si appresta a tirarvi un pugno, mi
        raccomando, non sparategli: è disarmato e quindi
        by definition non può farvi del male, sareste
        degli
        assassini!Sono sicuro che lo meriteresti il pugno
        • Izio01 scrive:
          Re: Dissuasore non letale
          - Scritto da: 2014
          - Scritto da: Izio01

          Se Mike

          Tyson si appresta a tirarvi un pugno, mi

          raccomando, non sparategli: è disarmato e
          quindi

          by definition non può farvi del male, sareste

          degli

          assassini!
          Sono sicuro che lo meriteresti il pugnoEcco, bravo, sono sicuro che quando ti fregano il portafoglio o la macchina tu dici: "Va benissimo così, è tutta colpa della società!".
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: 2014

            - Scritto da: Izio01


            Se Mike


            Tyson si appresta a tirarvi un pugno, mi


            raccomando, non sparategli: è disarmato
            e

            quindi


            by definition non può farvi del male,
            sareste


            degli


            assassini!

            Sono sicuro che lo meriteresti il pugno

            Ecco, bravo, sono sicuro che quando ti fregano il
            portafoglio o la macchina tu dici: "Va benissimo
            così, è tutta colpa della
            società!".No mi armo di kalshnikov e faccio una strage.E se poi mi arrestano faccio la piangina perchè la legge perseguita me che sono buono e non i cattivi criminali.
          • Izio01 scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            No mi armo di kalshnikov e faccio una strage.
            E se poi mi arrestano faccio la piangina perchè
            la legge perseguita me che sono buono e non i
            cattivi criminali.Nah, non credo: tu mi dai più l'idea di quello che giustifica l'immigrato che ammazza l'italiano perché è emarginato dalla società, e poi chiede la sedia elettrica per il fornaio che non ti fa 30 centesimi di scontrino. Poi fa la piangina perché l'immigrato non viene liberato il giorno dopo e al fornaio fanno solo ventimila euro di multa.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again



            No mi armo di kalshnikov e faccio una strage.

            E se poi mi arrestano faccio la piangina
            perchè

            la legge perseguita me che sono buono e non i

            cattivi criminali.

            Nah, non credo: tu mi dai più l'idea di quello
            che giustifica l'immigrato che ammazza l'italiano
            perché è emarginato dalla società, e poi chiede
            la sedia elettrica per il fornaio che non ti fa
            30 centesimi di scontrino. Poi fa la piangina
            perché l'immigrato non viene liberato il giorno
            dopo e al fornaio fanno solo ventimila euro di
            multa.Secondo me a quelli che non fanno gli scontrini andrebbero chiuse le attività e confiscati i beni personali.Sarà perchè io le tasse le pago, ma capisco che chi è abituato diversamente abbia una percezione diversa della faccenda.Voi leghisti/fascisti/razzisti siete per la legalità solo quando riguarda gli altri.Perchè poi sto fenomeno degli immigrati che uccidono gli italiani a sentirvi parlare sembra che sia massivo e quotidiano.Anzi sembra che da un lato un uccida in quanto negro, e dall'altro che uno venga ucciso in quanto italiano.Che è una stupidaggine, ma la si dice perchè fa tanto figo lamentarsene al bar in nordonia, mentre il bianchetto scorre a fiumi.(E' proprio stupido mettere la questione in questi termini, per me se uno ammazza un altro, è sempre un uomo che ne uccide un altro, non sto a vedere il passaporto dell'assassino e dell'assassinato. Ma lo so fa figo, per voi seguaci di Goebbles, farne una questione razziale)
          • Izio01 scrive:
            Re: Dissuasore non letale
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Secondo me a quelli che non fanno gli scontrini
            andrebbero chiuse le attività e confiscati i beni
            personali.
            Sarà perchè io le tasse le pago, ma capisco che
            chi è abituato diversamente abbia una percezione
            diversa della faccenda.
            Voi leghisti/fascisti/razzisti siete per la
            legalità solo quando riguarda gli altri.
            Perchè poi sto fenomeno degli immigrati che
            uccidono gli italiani a sentirvi parlare sembra
            che sia massivo e quotidiano.
            Anzi sembra che da un lato un uccida in quanto
            negro, e dall'altro che uno venga ucciso in
            quanto italiano.
            Che è una stupidaggine, ma la si dice perchè fa
            tanto figo lamentarsene al bar in nordonia,
            mentre il bianchetto scorre a fiumi.

            (E' proprio stupido mettere la questione in
            questi termini, per me se uno ammazza un altro, è
            sempre un uomo che ne uccide un altro, non sto a
            vedere il passaporto dell'assassino e
            dell'assassinato. Ma lo so fa figo, per voi
            seguaci di Goebbles, farne una questione
            razziale)Evvai con la tirata, hai scritto esattamente quello che pensavo, mio buon radical-chic "superiore per cultura ed intelligenza"!Ti informo, caro mio, che le tasse le pago quanto te, ma io NON dico che se uno delinque "è colpa della società", per me esiste la responsabilità personale, sia per il piccolo delinquente che per quello grosso. Poi sai, tu lo dici ma poi lo applichi solo quando vuoi tu, al piccolo delinquente con la pistola sì, al fornaio no, il primo lo giustifichi, al secondo "confischeresti l'attività e i beni personali". Evviva la coerenza, e poi sarei IO, ad applicare le leggi solo quando mi fa comodo!Mi accusi di razzismo e parli di "nordonia, dove il bianchetto scorre a fiumi". Fai la tirata sul fatto che un uomo che ne ammazza un altro è sempre uguale... see, ci credo proprio. Scommetto che quando il tizio sballato ha ammazzato due immigrati a Milano, tu hai trattato il suo caso con lo stesso atteggiamento di quello del picconatore nero. Ah, no , ma in quel caso, sicuramente "la violenza è figlia di un'ideologia deviata" e tutti quegli altri dogmi che ripeti a memoria e senza senso critico, come un gesuita inconsapevole."Superiore per cultura ed intelligenza", incredibile! E il bello è che ci credi pure! (rotfl)
  • Etype scrive:
    Taser
    Speriamo non lo si usi in modo improprio....Anche se non ci vuole molto per difendersi contro simili diavolerie....a quando sigle identificative sulle uniforme per gli scontri ?Ah no,c'è la giustiifcazione che così si può risalire all'identità del poliziotto che ti può spaccare la testa in 2 con una manganellata,non va bene...A proposito,in quel video viene fatto vedere proprio la demenzialità by USA ...
    • Senza Gemelli scrive:
      Re: Taser
      Io mi chiedo quanto tempo passerà prima del prossimo caso Cucchi col taser invece che col manganello i pugni e i calci.Ma purtroppo gli abusi sono abusi e fanno male ai cittadini e ai poliziotti che fanno bene il loro mestiere.Quello che fa rabbia è che di quelli bravi e coscienziosi non si parla mai mentre agli altri non gli si toglie almeno la divisa che non hanno certo onorato.
      • Etype scrive:
        Re: Taser
        - Scritto da: Senza Gemelli
        Io mi chiedo quanto tempo passerà prima del
        prossimo caso Cucchi col taser invece che col
        manganello i pugni e i
        calci.Già immagino la scusa "mis i è bloccato il grilletto e l'ho fritto,non è stata colpa mia"
        Quello che fa rabbia è che di quelli bravi e
        coscienziosi non si parla mai mentre agli altri
        non gli si toglie almeno la divisa che non hanno
        certo
        onorato.In qualsiasi settore vanno tolte le mele marce,anzichè promuovere il reintegro in altra posizione.Radiati da qualsiasi posizione pubblica,di vigilanza,ecc...
      • Leguleio scrive:
        Re: Taser

        Io mi chiedo quanto tempo passerà prima del
        prossimo caso Cucchi col taser invece che col
        manganello i pugni e i
        calci.Piuttosto, un caso Federico Aldrovandi.Stefano Cucchi morì alcuni giorni dopo, ricoverato in ospedale penitenziario. È vero che i segni di un pestaggio erano evidentissimi anche a un non medico, ma non morì per questo. Morì per denutrizione.
        Quello che fa rabbia è che di quelli bravi e
        coscienziosi non si parla mai Ma no, del poliziotto che é rimasto impassibile di fronte ad un'evidente provocazione hanno parlato per alcuni giorni:http://www.giornalettismo.com/archives/1219601/la-vera-storia-del-bacio-al-poliziotto-alla-manifestazione-no-tav/http://www.lastampa.it/2013/11/17/italia/cronache/quel-bacio-al-poliziotto-della-ragazza-no-tav-uxGBrGk94K0nQBD2g4W7HN/pagina.htmlDi questi tempi, è già qualcosa. :
        • Senza Gemelli scrive:
          Re: Taser
          Cucchi è stato pestato e al posto di essere pestato poteva tranquillamente essere taserato.Che sia morto in seguito al pestaggio o meno non sposta una virgola dell'abuso.Aldrovandi è un caso di un altro abuso forse ancora più grave (anzi togliamo pure il forse) ma non siamo qui a fare classifiche francamente tristi e triste!Quanto alla "notizia" del bacio è stato il bacio a fare notizia perchè era per il giornalista medio come l'uomo che morde il cane.Non è che è pieno di ragazze che vanno in giro alla manifestazioni a baciar poliziotti con casco visiera e annessi e connessi!
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser

            Cucchi è stato pestato e al posto di essere
            pestato poteva tranquillamente essere
            taserato.
            Che sia morto in seguito al pestaggio o meno non
            sposta una virgola
            dell'abuso.Ah be', io mi riferivo alla frase "Io mi chiedo quanto tempo passerà prima del prossimo caso Cucchi col taser invece che col manganello i pugni e i calci". Un caso Cucchi col taser sarebbe impossibile da dimostrare, visto che una scossa elettrica normalmente non lascia segni a lungo termine sul corpo, a differenza dei pugni, che infatti erano perfino più visibili il giorno della morte che il giorno del fermo. E ripeto, non è morto per i pugni, né le manganellate.
            Quanto alla "notizia" del bacio è stato il bacio
            a fare notizia perchè era per il giornalista
            medio come l'uomo che morde il
            cane.
            Non è che è pieno di ragazze che vanno in giro
            alla manifestazioni a baciar poliziotti con casco
            visiera e annessi e
            connessi!No, quello no.Però il resto della manifestazione è stato senza incidenti, quindi la notizia era anche quella.
          • Senza Gemelli scrive:
            Re: Taser
            Ti riferivi?e ti riferivi sbagliato Per 2 motivi1) L'abuso (botte da orbi) può avere o meno a che fare con la morte anche senza esserne in modo diretto la causa clinica ma resta abuso (e questo è il punto)2) il taser non lascia segni evidenti ma un esame clinico teso a rilevarne gli effetti li rileva sia in sede autoptica sia in sede clinica.Così come sono rilevabili elettrosock e altri usi di scariche di corrente elettrica tali da provocare spasmi muscolari e sintomi come quelli del taser.A meno che non siano passate parecchie settimane .Quindi a cosa tu ti "riferissi" è del tutto irrilevante.
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser

            Ti riferivi?
            e ti riferivi sbagliato
            Per 2 motivi
            1) L'abuso (botte da orbi) può avere o meno a che
            fare con la morte anche senza esserne in modo
            diretto la causa clinica ma resta abuso (e questo
            è il
            punto)Sul principio siamo entrambi d'accordo. Parlavo solo dell'esempio in questa precisa notizia. Di abusi da parte delle forze dell'ordine che non hanno portato alla morte ce ne sono di continuo, in Italia, senza scomodare il caso Cucchi.Detto in parole più semplici: di Stefano Cucchi hanno parlato i giornali perché alcuni giorni dopo è morto (per altra causa: ma si è scoperto dopo).Quale giornale avrebbe parlato di uno spacciatore pestato, in Italia? :(Cucchi non è insomma il caso paradigmatico di morte provocata direttamente dalla polizia e dai suoi abusi, come lo sono Federico Aldrovandi e Riccardo Rasman.
            2) il taser non lascia segni evidenti ma un esame
            clinico teso a rilevarne gli effetti li rileva
            sia in sede autoptica sia in sede
            clinica.Qui ti prego di essere più preciso, perché non ho trovato in letteratura casi del genere. Mi spiego: l'arma denominata taser (dal nome del produttore più celebre, la Taser international Inc.) emette dei dardi che si attaccano ai vestiti e alla pelle, connessi a fili elettrici. Se la scossa viene inflitta attraverso la pelle siamo d'accordo, rimane una traccia di ustione da folgorazione. Ma i taser in dotazione alla polizia funzionano anche attraverso i comuni vestiti, e in quel caso non mi risulta lascino segni visibili. Tipico esempio per analogia: la morte per asciugacapelli nella vasca da bagno: non è diagnosticabile da segni esterni, e, se uno sopravvive, non è diagnosticabile affatto a distanza di giorni.
            Così come sono rilevabili elettrosock e altri usi
            di scariche di corrente elettrica tali da
            provocare spasmi muscolari e sintomi come quelli
            del
            taser.Anche qui ti pregherei di esser più preciso: esistono modi di determinare se uno ha subito una scarica elettrica senza contatto localizzato sulla pelle 7 giorni prima? Dico 7 giorni, perché Stefano Cucchi è morto appunto dopo quel lasso di tempo.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Taser
            Pur non essendo mai d'accordo con Leguleio, anzi ritenendo la sua presenza in questo forum abusiva e dannosa per lo stesso, questa volta mi sento di ringraziarlo sentitamente per averi ricordato Federico Aldrovandi e soprattutto Riccardo Rasman.Due casi oscuri ma purtroppo molto emblematici di cosa siano la FdO oggi in Italia. Di come l'informazione protegga, insieme all'apparto istituzionale italiano, la devianza della gestione dell'ordine pubblico.(p.e. Di Federico ne sappiamo qualcosa grazie all'impegna di sua madre, ma del povero Rasman molti di voi non ne sapranno nulla, e vi prego di informarvi)Grazie Leguleio.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio

            Ti riferivi?

            e ti riferivi sbagliato

            Per 2 motivi

            1) L'abuso (botte da orbi) può avere o meno
            a
            che

            fare con la morte anche senza esserne in modo

            diretto la causa clinica ma resta abuso (e
            questo

            è il

            punto)

            Sul principio siamo entrambi d'accordo. Parlavo
            solo dell'esempio in questa precisa notizia.

            Di abusi da parte delle forze dell'ordine che non
            hanno portato alla morte ce ne sono di continuo,
            in Italia, senza scomodare il caso
            Cucchi.
            Detto in parole più semplici: di Stefano Cucchi
            hanno parlato i giornali perché alcuni giorni
            dopo è morto (per altra causa: ma si è scoperto
            dopo).
            Quale giornale avrebbe parlato di uno spacciatore
            pestato, in Italia?
            :(
            Cucchi non è insomma il caso paradigmatico di
            morte provocata direttamente dalla polizia e dai
            suoi abusi, come lo sono Federico Aldrovandi e
            Riccardo
            Rasman.Nonostante la tua follia censoria, ti ringrazio lo stesso per aver citato questi due casi.
          • Etype scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            Un caso Cucchi col taser sarebbe impossibile da
            dimostrare, visto che una scossa elettrica
            normalmente non lascia segni a lungo termine sul
            corpoun taser lascia i segni dei puntali che si conficcano nella carne....Un uso prolungato di corrente lettrica sicuramente lascia segni ad una attenta autopsia....
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser
            Ma insomma, non ci sono complotti da cui ci deve mettere in guardia Paolo Barnard:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4050221&m=4051371#p4051371Non ci sono bombe da gettare a qualche tribunale che punisce Microsoft, ma non per quello che vuoi tu:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4136682&m=4139830#p4139830Non capisco cosa stai a commentare a fare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            Non capisco cosa stai a commentare a fare.Ce lo stiamo chiedendo tutti.
          • Etype scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            Ma insomma, non ci sono complotti da cui ci deve
            mettere in guardia Paolo
            Barnard:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4050221&m=405Muahaha tu credi che pure che lo facciano per il nostro bene ahahah
            Non ci sono bombe da gettare a qualche tribunale
            che punisce Microsoft, ma non per quello che vuoi
            tu:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4136682&m=413Ma io sono un pacifista :)
            Non capisco cosa stai a commentare a fare.Ho risposto alle tue falsita che i taser non lasciano segni :D ,dovresti informati prima di cosa si sta parlando no ? mi meraviglio di te :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser
            Dai, una bella spiegazione delle tue sull'intrioduzione del taser nell'ambito delle strategie del nuovo ordine mondiale. Abbiamo bisogno di un po' di circo, ogni tanto.
          • Etype scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            Dai, una bella spiegazione delle tue
            sull'intrioduzione del taser nell'ambito delle
            strategie del nuovo ordine mondiale.Sei solo un povero illuso che crede di avere la verità assoluta tra le mani....che pena
            Abbiamo
            bisogno di un po' di circo, ogni
            tanto.E tu sei qui per questo :D naso rosso finto e scarponi di 2 taglie più grandi,vestiti larghi...ti assomiglia :D
          • Etype scrive:
            Re: Taser
            Pagliaccetto :D :D :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser
            Insomma, se non è Paolo Barnard va bene anche ComeDonChisciotte oppure Straker61. Basta che si rida un po'.La vita quotidiana é così grigia....
          • ... scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            Un caso Cucchi col taser sarebbe impossibile da
            dimostrare, visto che una scossa elettrica
            normalmente non lascia segni a lungo termine sul
            corpoHahahahahahahahahaha
        • Etype scrive:
          Re: Taser
          - Scritto da: Leguleio
          Ma no, del poliziotto che é rimasto impassibile
          di fronte ad un'evidente provocazione hanno
          parlato per alcuni
          giorni:

          http://www.giornalettismo.com/archives/1219601/la-Se vabbeh detto da un collega,sappiamo che sono pronti ad amazzarsi l'uno con l'altro per far usicre la verità vero ?caso strano fanno sempre la parte delle vittime i poliziotti...All'epoca avevo sentito addirittura che la donna doveva esere perseguita per molestie sessuali.....come ingigantire le cose... e che offesa poi...La verità : si vuol fare un opera che nessuno vuole (tranne a chi fa comodo),dai costi enormi,che non darà nessun beneficio in quanto la stessa area ferroviaria che è li è già ampiamente sottoutilizzata.
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser
            C'è una spiegazione più vera per tutto. Parola di Paolo Barnard:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4050221&m=4051371#p4051371E se Paolo Barnard non basta più, c'è Etype che ci delizia con il gruppo Bilderberg e la trilaterale. La realtà non é mai come appare, ma solo come vuole Etype.
          • Etype scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            C'è una spiegazione più vera per tutto. Parola di
            Paolo
            Barnard:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4050221&m=405Puoi solo baciargli le scarpe,tu non sei neanche un giornalista cosa parli a fare ?Tu credi a Repubblica ? Hai Tg della Rai ? :D :D :DTi si può intortare in maniera molto facile Legu :D
            E se Paolo Barnard non basta più, c'è Etype che
            ci delizia con il gruppo Bilderberg e la
            trilaterale.Apri la bocca e gli dai fiato nel vano tentativo di discreditare gli altri...che pena...Hai visto cosa ha detto oggi la Francia ? cade un'altro tabu :D :D :D
            La realtà non é mai come appare, ma solo come
            vuole
            Etype.La realtà è come viene dipinda da chi ha potere ed ha i mezzi per poterla spaccia come tale.... Vedia l' Ucraina o le falsità dette dagli USA,le armi di distruzione di massa a cui inizialmente tutti avevano creduto in Iraq,eccE' sintomo d'intelligenza porsi qualche domanda sulle informazioni che vengono fatte passare per i media...se invece te le bevi tutte ti chiami Leguleio :DVedo che quando non sai come rispondere passi a screditare maldestramente l'interlocutore..... per persona seria e coretta,che acume !!! :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser
            Cosa ha fatto oggi la Francia?Ma attenzione: nella erudita spiegazione ci deve essere almeno una di queste tre entità:BilderbergNuovo ordine mondialeEchelonDiversamente non è un intervento alla Etype (in pratica: non fa ridere a nessuno).
          • Etype scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            Cosa ha fatto oggi la Francia?Sforerà un certo rapportino preso per oro colato....eh dannosissimo :D
            Ma attenzione: nella erudita spiegazione ci deve
            essere almeno una di queste tre
            entità:

            Bilderberg
            Nuovo ordine mondiale
            Echelonno,sei proprio un pagliaccio che cerca di vantarsi della sua pseudocultura e ti rode che qualcuno ti contraddice o che dia una versione che tu non accetti,non c'è niente da fare....
            Diversamente non è un intervento alla Etype (in
            pratica: non fa ridere a
            nessuno).Ha parlato il mago otelma che non è ne giornalista,ne un avvocato,ne niente di niente,ma viene su PI per fare il saputellino...giusto su PI potevi durare,in altri forum ti avrebbero sbattuto fuori a calci al terzo commento.
          • Etype scrive:
            Re: Taser
            Ciao Pagliaccio fessacchiotto ;)
          • Izio01 scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Etype

            All'epoca avevo sentito addirittura che la donna
            doveva esere perseguita per molestie
            sessuali.....come ingigantire le cose... e che
            offesa poi...
            Il che sarebbe IMHO stato giustissimo, visto che sarebbe stato fatto senza alcuna esitazione nel caso in cui la femmina fosse stata la poliziotta e il maschio il provocatore. Si parla di parità dei sessi, c'è pure un ministero apposito, ma poi le leggi vanno sempre in una direzione sola.
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser

            Il che sarebbe IMHO stato giustissimo, visto che
            sarebbe stato fatto senza alcuna esitazione nel
            caso in cui la femmina fosse stata la poliziotta
            e il maschio il provocatore. Si parla di parità
            dei sessi, c'è pure un ministero apposito, ma poi
            le leggi vanno sempre in una direzione
            sola.Allora, l'iniziativa di querelare la donna per violenza sessuale era partita davvero, da parte del presidente di un sindacato di Polizia, il Coisp, tale Franco Maccari. Possiamo sentire la sua viva voce qui alla trasmissione radiofonica "La zanzara" (sì, è quella in cui Marco Pannella ha sfasciato lo studio):http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/12/12/coisp-mascari-ho-denunciato-ragazza-no-tav-per-violenza-sessuale/257891/Piccolo particolare: il reato di violenza sessuale è a querela di parte, e l'iniziativa spetta solo al destinatario delle attenzioni, in questo caso un poliziotto di 25 anni. Si può leggere una sua intervista qui:http://www.panorama.it/news/cronaca/vera-storia-salvatore-agente-baciato-no-tav/È proprio agli antipodi di qualcuno che non vede l'ora di sporgere querela. :)
          • Izio01 scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio

            Allora, l'iniziativa di querelare la donna per
            violenza sessuale era partita davvero, da parte
            del presidente di un sindacato di Polizia, il
            Coisp, tale Franco Maccari. Possiamo sentire la
            sua viva voce qui alla trasmissione radiofonica
            "La zanzara" (sì, è quella in cui Marco Pannella
            ha sfasciato lo studio):

            http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/12/12/coisp-ma

            Piccolo particolare: il reato di violenza
            sessuale è a querela di parte, e l'iniziativa
            spetta solo al destinatario delle attenzioni, in
            questo caso un poliziotto di 25 anni. Si può
            leggere una sua intervista qui:

            http://www.panorama.it/news/cronaca/vera-storia-sa

            È proprio agli antipodi di qualcuno che non
            vede l'ora di sporgere querela :)Meglio così. Io vorrei una certa "asessualità" nell'applicazione delle leggi, ma ho l'impressione che in certe aree, tra cui questa, questo tipo di simmetria non esista proprio per niente. Nella fattispecie, sono convinto che una denuncia sporta da un maschio nei confronti di una femmina verrebbe trattata in modo estremamente differente dal caso speculare. Naturalmente non ho modo di dimostrarlo, si tratta solo dell'idea che mi sono fatto leggendo qua e là notizie riguardo a sentenze e processi.
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser

            ma ho
            l'impressione che in certe aree, tra cui questa,
            questo tipo di simmetria non esista proprio per
            niente. Nella fattispecie, sono convinto che una
            denuncia sporta da un maschio nei confronti di
            una femmina verrebbe trattata in modo
            estremamente differente dal caso speculare.
            Naturalmente non ho modo di dimostrarlo, si
            tratta solo dell'idea che mi sono fatto leggendo
            qua e là notizie riguardo a sentenze e
            processi.In Norvegia un uomo ha querelato una donna per violenza sessuale, e questa donna è finita in carcere:http://www.theguardian.com/world/2005/apr/28/2Dici che queste cose è meglio lasciarle ai norvegesi? Quelli che rilasceranno Breivik alla fine della pena di 21 anni?
          • Izio01 scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio

            ma ho

            l'impressione che in certe aree, tra cui
            questa,

            questo tipo di simmetria non esista proprio
            per

            niente. Nella fattispecie, sono convinto che
            una

            denuncia sporta da un maschio nei confronti
            di

            una femmina verrebbe trattata in modo

            estremamente differente dal caso speculare.

            Naturalmente non ho modo di dimostrarlo, si

            tratta solo dell'idea che mi sono fatto
            leggendo

            qua e là notizie riguardo a sentenze e

            processi.

            In Norvegia un uomo ha querelato una donna per
            violenza sessuale, e questa donna è finita in
            carcere:

            http://www.theguardian.com/world/2005/apr/28/2
            ...e fa notizia, il che è di per sé indice di qualcosa. Attenzione: sicuramente sono molti di più i casi di violenza maschio su femmina, a causa della differenza di forza fisica, ovvio, quindi magari la notizia deriva proprio da questo. Ricordo però anni fa il caso di un dipendente che aveva querelato la datrice di lavoro per molestie, e l'articolista che lo definiva un furbo approfittatore, spiegando che un maschio non lo puoi forzare. Bè, i casi di molestie sul lavoro raramente si basano sulla forza fisica, più spesso derivano da rapporti di potere, e per me dovrebbero essere trattati alla stessa stregua indipendentemente dal sesso di molestatore e vittima.
            Dici che queste cose è meglio lasciarle ai
            norvegesi? Quelli che rilasceranno Breivik alla
            fine della pena di 21 anni?Bè, trovo ammirevole che abbiano resistito alla tentazione di fare una legge su misura per lui, al fine di tenerlo in carcere. E' qui in Italia che le leggi si piegano per tenere in carcere un Priebke ultranovantenne con un cavillo, quando avrebbe diritto a determinati trattamenti di favore, che agli altri detenuti non vengono negati.Troverei più facile obbedire alle leggi di uno stato sempre imparziale e inflessibile, anche se riconosco che questo a volte sarebbe controproducente. Uno stato dotato di leggi troppo elastiche irrita, quando ci si trova a cozzarci contro.
          • Gaio Giulio scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Leguleio
            Dici che queste cose è meglio lasciarle ai
            norvegesi? Quelli che rilasceranno Breivik alla
            fine della pena di 21
            anni?Tu quoque Legu...Ti lamenti per l' applicazione della legge, vorresti che venga cambiata in base al numero delle vittime?In questo sono più pratici gli americani, per ogni omicidio un singolo capo di imputazione e una condanna e nessun bisogno di leggi a persona.Comunque ricordati che per la mente umana:1 morto una tragedia10 morti una grande tragedia100 morti una immane tragedia1.000.000 di morti è statistica
          • Leguleio scrive:
            Re: Taser
            - Scritto da: Gaio Giulio
            - Scritto da: Leguleio

            Dici che queste cose è meglio lasciarle ai

            norvegesi? Quelli che rilasceranno Breivik alla

            fine della pena di 21

            anni?

            Tu quoque Legu...
            Ti lamenti per l' applicazione della legge,
            vorresti che venga cambiata in base al numero
            delle
            vittime?Ma no, chiedo.
Chiudi i commenti