Bill Gates, la Cina e il nucleare

L'ex CEO di Microsoft è in trattative con Pechino per la costruzione di un reattore nucleare super-sicuro. Vietate le battute sulle schermate blu della morte

Roma – Bill Gates potrebbe contribuire allo sviluppo di tecnologia per il passaggio alla produzione di energia nucleare della Cina.

Zio Bill aveva già contribuito al dibattito sulle nuove prospettive in campo energetico, schierandosi a favore del nucleare che a differenza delle rinnovabili (definite “soluzioni attraenti per il mondo ricco”) riuscirebbe a rispondere al problema energetico dei paesi in via di sviluppo .

Ora l’ex CEO di Microsoft si potrebbe trovare a collaborare con la Cina per lo sviluppo degli impianti nucleari a cui sta lavorando TerraPower , progetto profondamente finanziato dalle sue tasche e che punta a creare un reattore nucleare super-sicuro che promette una produzione con un impatto ambientale minimo e che intende ridurre quasi a zero l’elemento umano.

In realtà i responsabili dell’energia nucleare in Cina e Terrapower sono solo appena entrati in trattativa : così come i reattori Traveling wave reactors ( TWR ) su cui si sta lavorando sono ancora alle prime fasi di sviluppo.

Intanto, però, Bill Gates avrebbe già presentato il progetto al Ministro della scienza e della tecnologia cinese.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti