Bing, alle mappe piace open(streetmap)

Steve Coast, founder del progetto collaborativo di mappatura, dirigerà la divisione mappe del motore di ricerca made in Redmond. Microsoft ricambierà con le sue ortofoto

Roma – Una piccola bomba lanciata sull’intera comunità open source. C’è chi ha descritto così un recente, inatteso annuncio da parte di Steve Coast, founder del progetto OpenStreetMap (OSM). “Ho accettato il ruolo di Principal Architect di Bing Mobile”, si può leggere in un post sul suo blog .

Coast si trasferirà dunque a Seattle per lavorare a quelle che sono state definite in inglese maptastic things , invitato da Microsoft ad assumere una posizione di guida nel team di sviluppo mappe del motore di ricerca made in Redmond . L’annuncio prepara così il terreno ad una stretta collaborazione tra Bing Maps e il progetto collaborativo di mappatura OSM.

E Coast ha parlato di novità ancora migliori del suo nuovo impiego. “Microsoft fornirà l’accesso a tutte le sue ortofoto per aiutare la comunità degli OpenStreetMapper a realizzare mappe ancora migliori di quelle già disponibili”. Si tratta, secondo il founder del progetto, solo della prima di una serie elettrizzante di novità.

“È un grande accordo – ha spiegato Coast – Attualmente OSM possiede un miscuglio di immagini a disposizione, non sempre a grande risoluzione. Ovviamente nelle mappe di Bing si potrà sfruttare OSM”. Infine una precisazione: “Ovviamente questo non vuol dire che Microsoft avrà il controllo su OSM, che resterà indipendente. Continuerò a spingere la nostra causa”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti