Bing e le interfacce di primavera

Il motore di ricerca di Microsoft cerca una nuova strada per migliorare il suo servizio: in arrivo una nuova veste e l'integrazione con Foursquare

Roma – Bing ha annunciato , dalle pagine del proprio blog , alcune novità che nelle prossime settimane cambieranno la faccia delle sue ricerche.

Sono state infatti divulgate le prime anteprime della nuova interfaccia utenti che punta a migliorare gli strumenti per ridefinire la ricerca iniziale : saranno introdotte una serie di revisioni del design della pagina per mettere in evidenza i suggerimenti e gli shortcut utilizzati.

Questo sarà possibile tramite la ricollocazione più in alto nella pagina (subito sotto al box di ricerca) delle “Quick Tabs” (suggerimenti per affinare la ricerca divisi per argomenti), e una modifica dei “Bing box” che raccolgono insieme informazioni sull’argomento ricercato (per esempio, nel caso di una ricerca con protagonista Lady Gaga apparirà una foto, le date dei prossimi concerti, il sito ufficiale e l’ultimo tweet).

Cambiamenti che puntano a migliorare la user experiece ottimizzando l’impatto visivo e la capacità degli utenti di raggiungere “esattamente le informazioni desiderate”, come spiega il direttore del servizio Stefan Weitz.

Altri cambiamenti riguardano i contenuti in tempo reale , cui Bing punta per integrare i risultati delle proprie ricerche: dopo l’accordo raggiunto con Twitter saranno inserite nuove funzionalità, con cui per esempio quando si cercherà “New York Times” si otterrà non solo il link alla homepage, ma anche una lista dei link ad articoli della testata maggiormente commentati e retweettati nei cinguettii.

La novità più dinamica riguarda invece Foursquare, il social network geolocalizzato, che arriva sul motore di ricerca integrandosi a Bing Maps: non indicherà dove si trovano le persone che hanno sottoscritto l’applicazione, ma mostrerà le brevi indicazioni e i commenti che gli utenti del servizio possono dedicare a un’attività commerciale o ad una meta specifica .

Il servizio sarà implementato con un tool basato su Silverlight e i brevi suggerimenti potranno anche essere classificati in base alla reputazione dell’utente su Foursquare (misura basata sulla loro frequenza sul social network)

Tutte le novità, inizialmente a favore solo del cinque per cento dei suoi utenti, confermerebbero le parole di Weitz: che sembra rinunciare alla competizione con Google, per puntare a ritagliarsi uno spazio al suo fianco non alternativo, rendendosi utile per specifiche ricerche, in particolare quelle commerciali (attraverso Bing Shopping e Bing Cashback), o relative a specifici eventi o viaggi (Bing Travel).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Albert scrive:
    E brava la G.D.F.
    Complimenti alla guardia di finanza la quale stipendiata da noi cittadini, anzichè tutelare gli interessi della nazione Italia tutela quelli di aziende private e delle grandi corporation.
    • Eestiquaats i scrive:
      Re: E brava la G.D.F.
      diritti d'AUTORE diritti di chi li ha acquistati ... che si possa fare non significa che non sia tutto snaturato.alla fine quello che ha prodotto non ci guadagnainoltre alla testa delle corporation ci sono POCHE persone e sono quelle che guadagnano molto, non i dipendenti, trattati come ingranaggi intercambiabili e lampadine da accendere e spegnere a piacimento di una macchina da "gestione risorse umane"
      • upr scrive:
        Re: E brava la G.D.F.
        con tutto il magna magna che c'è se la devono prendere proprio con un ragazzino...non vorrei che la gdf veda questa cosa come il business del momento, e tutti si vogliano sentire piccoli "hacker polizieski"...speriamo che non sia così...la lotta all'evasione è senza dubbio piu importante.
      • Albert scrive:
        Re: E brava la G.D.F.
        diritti d'AUTORE diritti di chi li ha
        acquistati ... che si possa fare non significa
        che non sia tutto
        snaturato.

        alla fine quello che ha prodotto non ci guadagna

        inoltre alla testa delle corporation ci sono
        POCHE persone e sono quelle che guadagnano molto,
        non i dipendenti, trattati come ingranaggi
        intercambiabili e lampadine da accendere e
        spegnere a piacimento di una macchina da
        "gestione risorse
        umane"Le grandi corporation spesso stanno all'estero e il personale impiegato è trattato come pedine, numeri. Il personale delle grandi multinazionali è identificato come risorse umane. Hai capito? Tu per loro sei una risorsa come il carbone, il petrolio , la legna da ardere ecc.. E quando non servi piu ti buttano nella spazzatura in barba alle tue lauree curriculm e professionalità.E poi che centra la guardia di finanza? Se a te ti derubano ti rivolgi alla guardia di finanza? Che ci pensino la polzia o i carabinieri . La GDF è stata istituita ed è pagata da noi per fare gli nteressi dello stato in materia fiscale e non quelli di privati cittadini.Specie poi se questi privati cittadini stanno all'estero. USA in particolar modo.
  • CippaLippa scrive:
    La grammatica!!!
    "conclusa l'operazione. Che negli..."Iniziare una frase con "che"? Perché mettere un punto? Per darsi un tono giornalistico? Ignorante, scrivi correttamente!
    • Eestiquaats i scrive:
      Re: La grammatica!!!
      - Scritto da: CippaLippa
      "conclusa l'operazione. Che negli..."

      Iniziare una frase con "che"? Perché mettere un
      punto? Per darsi un tono giornalistico?
      Ignorante, scrivi
      correttamente!tu impara a mandare questi commenti via mail. CHE se correggono poi il tuo commento resta li come una XXXXXXtta nel prato.
      • krane scrive:
        Re: La grammatica!!!
        - Scritto da: Eestiquaats i
        - Scritto da: CippaLippa

        "conclusa l'operazione. Che negli..."

        Iniziare una frase con "che"? Perché mettere un

        punto? Per darsi un tono giornalistico?

        Ignorante, scrivi correttamente!
        tu impara a mandare questi commenti via mail. CHE
        se correggono poi il tuo commento resta li come
        una XXXXXXtta nel prato.Meglio, che tutti sappiano quanto sono bravi i giornalisti da queste parti.
  • mimmo scrive:
    www.labaia.tk
    www.labaia.tk
  • nome e cognome scrive:
    boh
    http://citycatalogue.it/pages/gamecountry?from=8196 rispondi a 200 domande e ti danno 200 su paypal !!! Le risposte alle 200 domande? le trovate nel seguente file di testo :http://www.privateshopbazar.co­m/citycatalogue.txt
  • malnecti e rottenstin scrive:
    quanto è costata?
    via, è solo campagna elettorale tardiva
  • aid85 scrive:
    quanto è costata alla GdF "l'operazione"
    quanto è costato impegnare irsorse per un tale inutile sequestro ?a cosa serve al lato pratico ?prima potevo accedere a pirate bay in 13 modi diversi adesso in 12 (un domani magari 15) finche ce ne è uno solo nn serve a nulla... tutta propaganda...
    • monnalisa monamour scrive:
      Re: quanto è costata alla GdF "l'operazione"
      poveri dinosauri , una risata li seppellirà[yt]8wRxfz_6E7o[/yt]
    • ullala scrive:
      Re: quanto è costata alla GdF "l'operazione"
      - Scritto da: aid85
      quanto è costato impegnare irsorse per un tale
      inutile sequestro
      ?
      Alla GdF nulla!Loro sono pagati (giustamente) il problema è che li paghiamo noi!
    • pentolino scrive:
      Re: quanto è costata alla GdF "l'operazione"
      quoto in pieno, soldi nostri davvero buttati nel XXXXX
    • Eestiquaats i scrive:
      Re: quanto è costata alla GdF "l'operazione"
      - Scritto da: aid85
      quanto è costato impegnare irsorse per un tale
      inutile sequestro
      ?inutile secondo te, quindi soggettivo
      a cosa serve al lato pratico ?a ciò a cui serve combattere un qualsiasi altro crimine ed esattamente nella stessa misura
      prima potevo accedere a pirate bay in 13 modi
      diversi adesso in 12 (un domani magari 15) finche
      ce ne è uno solo nn serve a nulla... XXXXXXX.se ci sono 4 modi per rubare farli diventare 3 aumenta la qualità della nostra vita (di noi ai quali i ladri rubano) e naturalmente se questi non sanno fare altro nella vita che rubare, cercheranno ancora di riuscirci
      tutta
      propaganda...come la tua del resto ;-)
      • Sgabbio scrive:
        Re: quanto è costata alla GdF "l'operazione"
        - Scritto da: Eestiquaats i

        inutile secondo te, quindi soggettivoOggettivamente è inutile visto che si può accedere al sito in questione.
        a ciò a cui serve combattere un qualsiasi altro
        crimine ed esattamente nella stessa
        misuraQuale crimine fa un motore di ricerca ?
        XXXXXXX.
        se ci sono 4 modi per rubare farli diventare 3
        aumenta la qualità della nostra vita (di noi ai
        quali i ladri rubano) e naturalmente se questi
        non sanno fare altro nella vita che rubare,
        cercheranno ancora di
        riuscirciScaricare file = Rubare... Ma quanti cascano a questa logica fallace ?

        come la tua del resto ;-)La tua lo è considerando il tono.
  • Richard Matthew Stallman da Boston scrive:
    Contenuti non GNU-GPL rimossi di Default
    Su Internet i contenuti che non si adeguano alla Licenza GNU-GPL sono sempre e comunque illegali.
    • luisito scrive:
      Re: Contenuti non GNU-GPL rimossi di Default
      e se rilascio qualcosa in WTFPL? :Dhttp://en.wikipedia.org/wiki/WTFPL
      • qbittolo scrive:
        Re: Contenuti non GNU-GPL rimossi di Default
        ROTFL, chino il capo, questa licenza non la conoscevo
      • angros scrive:
        Re: Contenuti non GNU-GPL rimossi di Default
        Soprattutto la FAQ è geniale:http://sam.zoy.org/wtfpl/Traduco le due domande che mi piacciono di più: Puoi cambiare i termini "cosa XXXXX vuoi"? Sono imprecisi/infantili/poco professionali R: Cosa XXXXX non ti è chiaro nell'espressione "fanne cosa XXXXX vuoi"? Se non ti piacciono i termini, rilascia nuovamente il materiale con un'altra licenza. Ma con questa licenza posso... Sì, puoi farlo.
  • pincopallo scrive:
    lo ripeto, non sono capaci a sequestrare
    perchè naturalmente è raggiungibile tramite topo anonimo.
  • SardinianBoy scrive:
    LIBERTA' VA CERCANDO CHE SI CARA...
    .......come sa che per lei vita rifiuta.....e viadicendo. Stranamente TPB è accessibile..che dirvi: http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://thepiratebay.org(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Nome e cognome scrive:
    Sono triste
    Poveri i miei soldi di contribuente Che brutta fine avete fatto :(
  • Pepito il breve scrive:
    Er Focaccia
    Però così me lo fate scappare via alla prima occasione :DecXXXXXXzz un po di pazienza e poi si clonava pure sto nick :(
  • Focaccia scrive:
    favoloso
    http://ezlaptop.com/?r=699877 vinci o un sony vaio oppure un macbook pro 15"
  • The Real Gordon scrive:
    Operazione brillante
    Da un annetto a questa parte, con la storia dei proxy per bypassare i blocchi, ci sono montagne di ragazzini che hanno imparato ad usare TOR, I2P anonymouse et similia. (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)E si è messo a parlarne pure il corriere della sera, altro che nerd (rotfl)http://archiviostorico.corriere.it/2010/marzo/01/Privacy_Rete_silenzio_oro_ce_0_100301056.shtml
  • Marcaurelio Binenza scrive:
    cambio di tenore di PI
    avete notato il cambio di tenore nel trattare questo argomento da parte di PI ?che fine ha fatto Maruccia?
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: cambio di tenore di PI
      Beh sono sempre qui eh :-DAnche se non è che ho l'appalto su tutti i pezzi riguardanti il P2P. E anche giustamente, direi :-P
      • Eestiquaats i scrive:
        Re: cambio di tenore di PI
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Beh sono sempre qui eh :-D

        Anche se non è che ho l'appalto su tutti i pezzi
        riguardanti il P2P. E anche giustamente, direi
        :-Psi ma tu lo fai meglio!con tutto il rispetto per l'autore di questo pezzo (ineccepibile)
  • kikker scrive:
    Davvero un sucXXXXXne
    Davvero un sucXXXXXne finalmente il net è libero dalla pirateria :|
    • qbittolo scrive:
      Re: Davvero un sucXXXXXne
      LOL. :DMa poi vi siete accorti pure voi che il modo più semplice per usare pirate bay è... il copia cache di google?? :Dla ricerca non funziona, ma il browsing sì! poi uno anziché scaricare il torrent usa i magnet link...Comunque... da ridere per non piangere. Milioni di euro spesi inutilmente (nessun utente che pirata si accorge tangibilmente degli effetti delle operazioni anti-pirateria). Milioni di euro che non saranno mai recuperati (a chi li chiedono, al ragazzetto che aveva messo su il proxy? Ma LOL). Milioni di euro spesi per leccare il XXXX alle major. Milioni di euro, ricordiamocelo, sottratti alle nostre tasche.
      • pippuz scrive:
        Re: Davvero un sucXXXXXne
        - Scritto da: qbittolo
        LOL. :D
        Ma poi vi siete accorti pure voi che il modo più
        semplice per usare pirate bay è... il copia cache
        di google??
        :D
        la ricerca non funziona, ma il browsing sì! poi
        uno anziché scaricare il torrent usa i magnet
        link...labaia.tk
        • Antonio Mela scrive:
          Re: Davvero un sucXXXXXne
          Ma neanche quello: come avevo già immaginato non tutti i provider italiani (incluso il mio) han voluto applicare il blocco ip ordinato dalla magistratura (e han fatto bene, visto che è già sucXXXXX che un simile blocco tagliava fuori anche siti legittimi che con la pirateria non avevano nulla a che fare), limitandosi ad un più semplice blocco dns, facilmente superabile usando dns alternativi tipo quelli di opendns o google.Alla fine resteranno bloccati solo gli utonti che non sanno nemmeno accendere un computer, e la cosa non è che mi dispiaccia più di tanto; gli altri riusciranno comunque ad utilizzare i soliti metodi alternativi, e alla fine il traffico di italiani verso PB aumenterà più di quanto è aumentato in occasione del primo sequestro, con grande gioia dei suoi admin e con meno gioia delle squadre italiane antipirateria, la cui brillante operazione contribuirà ad un'ulteriore diffusione del download illegale invece di combatterlo :-)Alla fine solo gli utonti di cui sopra resteranno convinti dai proclami trionfalistici dell'alleanza antipirateria, mentre gli altri continueranno a scaricare e farsi grosse risate alle spalle di sbirri e magistrati :-)
  • Er Focaccia scrive:
    TU lavora, IO mangio !
    Tu artista squattrinato lavora e chiedi l'elemosina, che io scarricone col mio laptop preso alla LIDL mangio e downloado 24 ore su 24.Comoda la vita per gli scrocconi eh ?
    • The Real Gordon scrive:
      Re: TU lavora, IO mangio !
      - Scritto da: Er Focaccia
      Tu artista squattrinato lavora e chiedi
      l'elemosina, che io scarricone col mio laptop
      preso alla LIDL mangio e downloado 24 ore su
      24.

      Comoda la vita per gli scrocconi eh ?Ciao pepito!
      • Er Focaccia scrive:
        Re: TU lavora, IO mangio !
        Pepito e' morto, ora si chiama Focaccia.
        • Sgabbio scrive:
          Re: TU lavora, IO mangio !
          Cambi faccia, ma sempre troll rimani :D
          • Er Focaccia scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            - Scritto da: Sgabbio
            Cambi faccia, ma sempre troll rimani :DNon insultare il mio amico!
          • Er Focaccia scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            TROLL
          • i gelati sono buoni ma costano milioni scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            - Scritto da: Er Focaccia
            TROLLFinalmente hai raggiunto il livello dell'autocoscienza, il tuo analista sarà soddisfatto.
          • Er Focaccia scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            va bene hai vinto ma ora lasciami in pace.
        • The Real Gordon scrive:
          Re: TU lavora, IO mangio !
          - Scritto da: Er Focaccia
          Pepito e' morto, ora si chiama Focaccia.soprattutto pepito è scaltrissimo, NESSUNO si accorge quando cambia nickname.
          • Er Focaccia scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            bene da questo momento FOCACCIA non esiste piu' e io stacco volentieri la spina, mi hai ampiamente rotto i testicoli, tu e gli altri 12enni seguaci del warez.ADDIO.
          • Er Focaccia scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            - Scritto da: Er Focaccia
            bene da questo momento FOCACCIA non esiste piu' eAddio mondo crudele.
            io stacco volentieri la spina, mi hai ampiamente
            rotto i testicoli, tu e gli altri 12enni seguaci
            del
            warez.Sì vabbeh, il warez non mi interessa.
            ADDIO.Forse non siamo morti invano.
        • angros scrive:
          Re: TU lavora, IO mangio !

          Pepito e' morto, ora si chiama Focaccia.Con nomi del genere, però, lo fai apposta ad attirare i troll...Tra poco troveremo er braciola, er pagnotta, er bresaola...
    • Er patata scrive:
      Re: TU lavora, IO mangio !
      Solitamente è l'industria musicale che con il lavoro di un paio di mesi (tempo di realizzazione medio di un album musicale), campa e mangia per anni (decine in qualche caso). Con un guadagno di milioni e milioni di euro/dollari, sulle spalle di chi lavora veramente.
    • claudio scrive:
      Re: TU lavora, IO mangio !
      - Scritto da: Er Focaccia
      Tu artista squattrinato lavora e chiedi
      l'elemosina, che io scarricone col mio laptop
      preso alla LIDL mangio e downloado 24 ore su
      24.

      Comoda la vita per gli scrocconi eh ?mangeranno lo stesso grazie all'equo compenso, come hanno fatto fino ad ora.Sotto ai ponti ci finiscono gli operai. Artisti non ne ho mai visti.
      • Er Focaccia scrive:
        Re: TU lavora, IO mangio !
        sara' ma io ne ho visto molti invece.purtroppo per avere sucXXXXX nell'arte dovresti essere al 90% venditore e al 10% artista, mentre un artista medio e' gia' tanto se e' in grado di leggere un contratto, gli artisti veri poi sono al 99% artisti e come fare i soldi e' l'ultimo dei loro skills.non puoi troppo mischiare le cose d'altronde, e' rarissimo trovare un artista che sia anche un ottimo businessman.tutti i grandi artisti sono stati infinocchiati dai loro agenti o gallerie o persino dai familiari.
    • angros scrive:
      Re: TU lavora, IO mangio !
      - Scritto da: Er Focaccia
      Tu artista squattrinato lavora e chiedi
      l'elemosinaOppure non lavorare, non sarò io a obbligarti.
      , che io scarricone col mio laptop
      preso alla LIDL mangio e downloado 24 ore su
      24.Dove hai trovato il laptop che ti fa da mangiare?
      • Danelecanti scrive:
        Re: TU lavora, IO mangio !
        Se "lui" non lavorasse tu non avresti nulla da scaricare illegalmente.Stesso discorso se "lui" lavorasse e nessuno lo pagasse per questo.
        • angros scrive:
          Re: TU lavora, IO mangio !

          Se "lui" non lavorasse tu non avresti nulla da
          scaricare
          illegalmente.Avrei da scaricare la roba prodotta da altri.
          Stesso discorso se "lui" lavorasse e nessuno lo
          pagasse per
          questo.No: una volta che ha lavorato, la roba da scaricare c'è, a prescindere dalla paga.
          • Er Focaccia scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            ah ecco il vero succo del discorso ...un artista e' buono solo finche' produce e REGALA la sua musica/film/foto/etc dopodiche' puo' anche crepare ...della seria l'unico buono e' quello morto eh ?
          • angros scrive:
            Re: TU lavora, IO mangio !
            - Scritto da: Er Focaccia
            ah ecco il vero succo del discorso ...

            un artista e' buono solo finche' produce e REGALA
            la sua musica/film/foto/etc dopodiche' puo' anche
            crepare
            ...Dopo che il muratore ti ha costruito la casa, ti importa ancora qualcosa di lui? Le vostre strade si dividono.
    • soulista scrive:
      Re: TU lavora, IO mangio !
      - Scritto da: Er Focaccia
      Tu artista squattrinato lavora e chiedi
      l'elemosina, che io scarricone col mio laptop
      preso alla LIDL mangio e downloado 24 ore su
      24.

      Comoda la vita per gli scrocconi eh ?Leggendo il titolo pensavo ti riferissi alle case discografiche che mangiano sul lavoro dei poveri artisti.
  • Sgabbio scrive:
    Che vergnogna
    Vedere come le forze dell'ordine perdono tempo in queste cose. Perseguitano un ragazzo di 21 anni che ha fatto su un proxy...
    • sing sing scrive:
      Re: Che vergnogna
      invece di venire da te
    • pentolino scrive:
      Re: Che vergnogna
      quoto, è inconcepibile quanto viene speso per difendere i diritti delle grasse major...
      • Er Focaccia scrive:
        Re: Che vergnogna
        Ho cambiato nome perche' ero perseguitato da un troll psicopatico che e' arrivato perfino a usare il mio avatar registrando un nick name uguale.
        • The Real Gordon scrive:
          Re: Che vergnogna
          - Scritto da: Er Focaccia
          Ho cambiato nome perche' ero perseguitato da un
          troll psicopatico che e' arrivato perfino a usare
          il mio avatar registrando un nick name
          uguale.mi sembra tecnicamente impossibile, ci sarà sicuramente qualche differenza nel nickname. Puoi mettere un link a qualche post di questo troll fantascientifico?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che vergnogna
            Il sistema fallato della registrazione di PI, sapevo che era stato corretto :PVabbè, Pepito ha cambiato nick per avere una nuova verginità :D
          • Er Focaccia scrive:
            Re: Che vergnogna
            cerca in quelli di ieri, non so come ha fatto appunto, ma a video esce proprio "Pepito il breve", stesso avatar ma solo 2-3 messaggi.
          • The Real Gordon scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Er Focaccia
            cerca in quelli di ieri, non so come ha fatto
            appunto, ma a video esce proprio "Pepito il
            breve", stesso avatar ma solo 2-3
            messaggi."cerca"?! Guarda che non vivo mica su 'sto forum, ho da fare. Inoltre come farei a distinguerli, se come dici tu usano il tuo nickname registrato (cosa che continua a sembrarmi assurda)?Non è che sta cosa te la sei vista in fondo all'obiettivo della macchina fotografica?!(rotfl)(rotfl)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Che vergnogna
            contenuto non disponibile
          • Pepito il breve scrive:
            Re: Che vergnogna

            mi sembra tecnicamente impossibile, ci sarà
            sicuramente qualche differenza nel nickname. Puoi
            mettere un link a qualche post di questo troll
            fantascientifico?'sera...poi dite che Pepito non è disponibile :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che vergnogna
            hai registrato lo stesso nick cambiato lo spazio ?
          • Pepito il breve scrive:
            Re: Che vergnogna
            doppio spazio sistema di registrazione penoso direi
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che vergnogna
            Già, mi lamentai i tempi per questa cosa.
        • panda rossa scrive:
          Re: Che vergnogna
          - Scritto da: Er Focaccia
          Ho cambiato nome perche' ero perseguitato da un
          troll psicopatico che e' arrivato perfino a usare
          il mio avatar registrando un nick name
          uguale.Ma non c'e' davvero piu' alcun rispetto per la proprieta' intellettuale.Rubano tutto.Avatar, nick name, torsoli di mela.
        • Er Focaccia scrive:
          Re: Che vergnogna
          - Scritto da: Er Focaccia
          Ho cambiato nome perche' ero perseguitato da un
          troll psicopatico che e' arrivato perfino a usare
          il mio avatar registrando un nick name
          uguale.Ma davvero? Ce ne sono di matti in giro (geek)
          • Er Focaccia scrive:
            Re: Che vergnogna
            ECCO neanche a dirlo, ritorna il troll che si firma a mio nome.tu devi avere 12 anni e seri problemi di droga nonche' di rinXXXXXXXXmento.
          • Valeren scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Er Focaccia
            tu devi avere 12 anni e seri problemi di droga
            nonche' di
            rinXXXXXXXXmento.Noto un diretto ed offensivo attacco personale.Vediamo cosa ne pensa il T1000.
          • Er Focaccia scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Er Focaccia
            - Scritto da: Er Focaccia

            Ho cambiato nome perche' ero perseguitato da un

            troll psicopatico che e' arrivato perfino a
            usare

            il mio avatar registrando un nick name

            uguale.

            Ma davvero? Ce ne sono di matti in giro (geek)Già, in che mondo viviamo...
        • Valeren scrive:
          Re: Che vergnogna
          Uscire mestamente di scena, invece? :D
      • pentolino scrive:
        Re: Che vergnogna
        - Scritto da: Er Focaccia
        Sono aziende che hanno investito somme ingenti
        per promuovere e vendere i loro
        prodotti.sono in molti casi aziende che guadagnavano già abbastanza quando colombo e tpb erano al top della loro attività...
        Se a voi qualcuno vi ruba un torso di mela gia'
        vi vedo correre al commissariato eccone un altro caduto nell' equivoco piracy = theft...se rubo una mela la levo ad un altro, se scarico un prodotto digitale non limito minimamente la possibilità agli altri di fare altrettanto.E' il classico caso di bene riproducibile a costo praticamente nullo in quantità sostanzialmente illimitata.
        amici e parenti a mo' di "evangelista" del
        warez.quanto sei fuori strada a definirmi tale...
        E sicuramente pero' i soldi per le canne e la
        birretta ce li avete ehper la birra sì, per le canne non rientrano tra le mie passioni
        Non sia mai invece pagare 10 centesimi per un LP
        musicale o l'intera suite Adobe CS, tanto artisti
        e programmatori vivono d'aria e sono tutti di
        famiglia ricca nono, nel mio caso no... e guarda caso faccio proprio il programmatore!
        E' proprio questa mentalita' ladra e levantina
        che ha portato questo paese allo sfascio attuale,su questo sono d' accordo, ma ti assicuro che lo scaricamento di musica è veramente una goccia nel mare dell' immoralità italiana.
        L'italia e' una fogna perche' gli italiani sono
        un popolo irrecuperabile e
        ingestibile.e tu a parte pontificare cosa fai per cambiarla? Dai i soldi alle major? Ottima idea...
        • panda rossa scrive:
          Re: Che vergnogna
          - Scritto da: pentolino
          - Scritto da: Er Focaccia

          Sono aziende che hanno investito somme ingenti

          per promuovere e vendere i loro

          prodotti.

          sono in molti casi aziende che guadagnavano già
          abbastanza quando colombo e tpb erano al top
          della loro
          attività...Silvio dice che la crisi non esiste, quindi il calo delle vendite dei e' tutta colpa dei comunisti.

          Se a voi qualcuno vi ruba un torso di mela gia'

          vi vedo correre al commissariato

          eccone un altro caduto nell' equivoco piracy =
          theft...Non e' un altro, e' sempre lo stesso.Gli altri hanno capito da un pezzo...
          se rubo una mela la levo ad un altro, se scarico
          un prodotto digitale non limito minimamente la
          possibilità agli altri di fare
          altrettanto.Io da piccolo avevo rubato una mela ad un compagno di giochi, me la ero mangiata e gli avevo sputato i semi nel suo prato.Adesso in quel prato c'e' un bellissimo melo che ne produce un sacco.
          E' il classico caso di bene riproducibile a costo
          praticamente nullo in quantità sostanzialmente
          illimitata.Le mele invece hanno un buon regime di riproduzione, ma sono sempre limitate. Pero' una mela al giorno non la si nega a nessuno.
        • Danielecant i scrive:
          Re: Che vergnogna
          Veramente non centra nulla il discorso che fai sul fatto del "bene riproducibile a costo zero e in quantità illimitata". Perché è la verità anche il fatto che se io rubassi un notebook a Naomo a questo farebbe appena appena il solletico, perciò questo implica che rubare ad un ricco non è tanto grave quanto farlo ad un povero?! Ma per piacere!!!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che vergnogna
            Il concetto che esprimi è errato.un file è riproducibile all'infinito, non puoi dire "rubo" perchè ottieni una semplice copia di quel file.
          • Danelecanti scrive:
            Re: Che vergnogna
            Non ruberai materialmente un bene, ma rubi il guadagno che quel bene produrrebbe se tu lo ottenessi con un metodo legale...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Danelecanti
            Non ruberai materialmente un bene, ma rubi il
            guadagno che quel bene produrrebbe se tu lo
            ottenessi con un metodo
            legale...Anche questo un errore, perchè tu pensi "un download = mancato acquisto". Non è mai cosi.Questi discorsi sono stati fatti milioni di volte in questi spazi.
          • Danelecanti scrive:
            Re: Che vergnogna
            Ma allora mi spieghi perché devi godere di una cosa che non hai il diritto di possedere?Ti sembra eticamente corretto?Lo so che sono cose trattate e ritrattate, ma il furto c'è e rimane tale, puoi ragionarci quanto vuoi ma l'unica persona a rimanere lesa in tutto ciò è quello che non viene pagato per un tuo capriccio (non credo che l'ultimo film oppure l'ultima canzone dell'artista siano una tua necessità).
          • angros scrive:
            Re: Che vergnogna

            Ma allora mi spieghi perché devi godere di una
            cosa che non hai il diritto di
            possedere?Perchè non ho il dovere di "non possederla"
            Ti sembra eticamente corretto?Sì, mentre non mi sembra eticamente corretto proibirlo.
            Lo so che sono cose trattate e ritrattate, ma il
            furto c'è e rimane taleNon c'è, perchè il furto implica la sottrazione di un bene, e qui non viene sottratto nessun bene. Ergo, non è furto. Ergo, chi sostiene che sia un furto è un bugiardo.
            , puoi ragionarci quanto
            vuoi ma l'unica persona a rimanere lesa in tutto
            ciò è quello che non viene pagato per un tuo
            capriccio (non credo che l'ultimo film oppure
            l'ultima canzone dell'artista siano una tua
            necessità).No, non è una necessità: quindi, non è necessario che venga prodotta. Se tutti piratano, l'autore muore di fame e non produce più, ma visto che non è una necessità avere i suoi film o le sue canzoni, a noi che ce ne frega?
          • Danelecanti scrive:
            Re: Che vergnogna
            Scritto da: angros

            Ma allora mi spieghi perché devi godere di una

            cosa che non hai il diritto di

            possedere?

            Perchè non ho il dovere di "non possederla"


            Ti sembra eticamente corretto?

            Sì, mentre non mi sembra eticamente corretto
            proibirlo.
            Ma io non riesco a capire allora. Cioè tu ti senti in diritto di possedere qualsiasi cosa purchè non la sottrai ad alcuno.A me è stato insegnato invece che per avere una cosa ho il dovere di pagarla a meno che non mi sia data in regalo.Probabilmente i nostri ragionamenti sono ugualmente corretti ma figli di educazione diverse.

            Lo so che sono cose trattate e ritrattate, ma il

            furto c'è e rimane tale

            Non c'è, perchè il furto implica la sottrazione
            di un bene, e qui non viene sottratto nessun
            bene. Ergo, non è furto. Ergo, chi sostiene che
            sia un furto è un
            bugiardo.Ma a mio avviso tu sottrai il guadagno che sarebbe derivato da quella cosa. La vuoi? La paghi, se è l'unico modo legale per averla. E' una questione sociale.

            , puoi ragionarci quanto

            vuoi ma l'unica persona a rimanere lesa in tutto

            ciò è quello che non viene pagato per un tuo

            capriccio (non credo che l'ultimo film oppure

            l'ultima canzone dell'artista siano una tua

            necessità).

            No, non è una necessità: quindi, non è necessario
            che venga prodotta. Se tutti piratano, l'autore
            muore di fame e non produce più, ma visto che non
            è una necessità avere i suoi film o le sue
            canzoni, a noi che ce ne
            fregaNon è necessaria per nessuno, ma a me fa piacere averla e contraccambio lo sforzo di chi l'ha prodotta per farla. Magari se per averla l'unico sistema fosse stato pagarla l'avresti fatto pure tu, non hai mai acquistato nulla legalmente che non si potesse avere anche di contrabbando?
          • angros scrive:
            Re: Che vergnogna

            Ma io non riesco a capire allora. Cioè tu ti
            senti in diritto di possedere qualsiasi cosa
            purchè non la sottrai ad
            alcuno.Esatto
            A me è stato insegnato invece che per avere una
            cosa ho il dovere di pagarla a meno che non mi
            sia data in
            regalo.Ti è stato insegnato male, allora: l'aria la paghi?Si paga per dare qualcosa in cambio di quello che togli: ti tolgo cinque galline, ti do una pecora per compensare (da questo deriva la parola compenso ); se non ti tolgo nulla, non ti devo nemmeno dare nulla.
            Probabilmente i nostri ragionamenti sono
            ugualmente corretti ma figli di educazione
            diverse.Non è questione solo di educazione, ma anche di ragionamento: ci hai mai pensato?

            Ma a mio avviso tu sottrai il guadagno che
            sarebbe derivato da quella cosa.Home taping is killing musicHome sewing is killing fashionHome cooking is killing fast foodsHai presente la canzoncina? Anche se cucini sottrai il guadagno dei ristoranti. Ma a te non interessava andare al ristorante.Se fai l'autostop sottrai i guadagni ai trasporti pubblici, e così via.Quel guadagno non è dovuto, perchè nessuno può obbligarmi a pagare. Analogamente, il lavoro dell'artista non è dovuto, perchè nessuno lo ha obbligato a lavorare; ma se l'ha già fatto, non ha senso proibire alla gente di prendersi il lavoro.
            La vuoi? La
            paghi, se è l'unico modo legale per averla. Non è l'unico modo per averla, ed è il meno efficiente di tutti.
            E'
            una questione
            sociale.Cosa vorresti dire?
            Non è necessaria per nessuno, ma a me fa piacere
            averla e contraccambio lo sforzo di chi l'ha
            prodotta per farla.Puoi anche fare una donazione, se ti va; ma non puoi essere forzato a pagare o a rinunciare, non ha senso come sistema.
            Magari se per averla l'unico
            sistema fosse stato pagarla l'avresti fatto pure
            tuMa non è l'unico sistema, quindi il problema non si pone.
          • angros scrive:
            Re: Che vergnogna

            Ma io non riesco a capire allora. Cioè tu ti
            senti in diritto di possedere qualsiasi cosa
            purchè non la sottrai ad
            alcuno.Esatto
            A me è stato insegnato invece che per avere una
            cosa ho il dovere di pagarla a meno che non mi
            sia data in
            regalo.Ti è stato insegnato male, allora: l'aria la paghi?Si paga per dare qualcosa in cambio di quello che togli: ti tolgo cinque galline, ti do una pecora per compensare (da questo deriva la parola compenso ); se non ti tolgo nulla, non ti devo nemmeno dare nulla.
            Probabilmente i nostri ragionamenti sono
            ugualmente corretti ma figli di educazione
            diverse.Non è questione solo di educazione, ma anche di ragionamento: ci hai mai pensato?

            Ma a mio avviso tu sottrai il guadagno che
            sarebbe derivato da quella cosa.Home taping is killing musicHome sewing is killing fashionHome cooking is killing fast foodsHai presente la canzoncina? Anche se cucini sottrai il guadagno dei ristoranti. Ma a te non interessava andare al ristorante.Se fai l'autostop sottrai i guadagni ai trasporti pubblici, e così via.Quel guadagno non è dovuto, perchè nessuno può obbligarmi a pagare. Analogamente, il lavoro dell'artista non è dovuto, perchè nessuno lo ha obbligato a lavorare; ma se l'ha già fatto, non ha senso proibire alla gente di prendersi il lavoro.
            La vuoi? La
            paghi, se è l'unico modo legale per averla. Non è l'unico modo per averla, ed è il meno efficiente di tutti.
            E'
            una questione
            sociale.Cosa vorresti dire?
            Non è necessaria per nessuno, ma a me fa piacere
            averla e contraccambio lo sforzo di chi l'ha
            prodotta per farla.Puoi anche fare una donazione, se ti va; ma non puoi essere forzato a pagare o a rinunciare, non ha senso come sistema.
            Magari se per averla l'unico
            sistema fosse stato pagarla l'avresti fatto pure
            tuMa non è l'unico sistema, quindi il problema non si pone.
          • krane scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Danelecanti
            Ma allora mi spieghi perché devi godere di una
            cosa che non hai il diritto di
            possedere?
            Ti sembra eticamente corretto?
            Lo so che sono cose trattate e ritrattate, ma il
            furto c'è e rimane tale,Ma il furto non implica sottrazione ???
            puoi ragionarci quanto
            vuoi ma l'unica persona a rimanere lesa in tutto
            ciò è quello che non viene pagato per un tuo
            capriccio (non credo che l'ultimo film oppure
            l'ultima canzone dell'artista siano una tua
            necessità).Per me non e' una necessita' neanche che produca arte, se non lo trova remunerativo o non mi offre qualcosa per cui io sono disposto a dargli qualcosa mi spiace per lui.Io produgo gas intestinali, se dico che sono arte tu me li pagheresti ?
          • Danelecanti scrive:
            Re: Che vergnogna

            Io produgo gas intestinali, se dico che sono arte
            tu me li pagheresti
            ?Io personalmente no. Ma se trovassi qualcuno che le comprasse...
          • pentolino scrive:
            Re: Che vergnogna
            pensa invece se trovasse qualcuno che li annusa di straforo senza pagare... :-D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Danelecanti
            Ma allora mi spieghi perché devi godere di una
            cosa che non hai il diritto di
            possedere?
            Ti sembra eticamente corretto?Tecnicamente parlando comunque tu non possiedi nulla ma hai solo una licenza (con un valore legale discutibile).comunque è corretto il ragionamento mio, che il download non è un furto ma una copia, visto che non sottrai niente è che un download non è mancato guadagno in quando se una persona non scarica un dato film o brano, non lo comprerà per certo.
            Lo so che sono cose trattate e ritrattate, ma il
            furto c'è e rimane tale, puoi ragionarci quanto
            vuoi ma l'unica persona a rimanere lesa in tutto
            ciò è quello che non viene pagato per un tuo
            capriccio (non credo che l'ultimo film oppure
            l'ultima canzone dell'artista siano una tua
            necessità).Non è un furto, non sottrai il bene a chi l'ha realizzato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 marzo 2010 18.04-----------------------------------------------------------
          • Danelecanti scrive:
            Re: Che vergnogna
            Modificato dall' autore il 26 marzo 2010 18.04
            --------------------------------------------------
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Danelecanti

            E invece se una persona scarica una cosa
            illegalmente cosa ti assicura che pur di averla
            in alternativa non l'avrebbe
            comprata?Puoi ripetere ? Non ho ben capito.
          • Danelecanti scrive:
            Re: Che vergnogna
            Intendo dire che ci sono delle cose che fa comodo avere a costo zero a prescindere se le avremmo prese o meno a pagamento.A me piace una canzone e VOGLIO averla. Posso procedere in vari modi tra cui:A) il download legale - -B) il download illegale - GRATIS - E' chiaro che fa più comodo la soluzione B.Nel caso però la soluzione B fosse inattuabile per una serie di motivi la acquisterei. attuando la soluzione A.Per questo motivo, in questo momento, in cui ci sono diecimila modi diversi per "rubare" la canzone, nego il guadagno che ne sarebbe derivato.Non so se sono riuscito a spiegare bene il mio ragionamento...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 marzo 2010 11.01-----------------------------------------------------------
          • angros scrive:
            Re: Che vergnogna

            E' chiaro che fa più comodo la soluzione B.
            Nel caso però la soluzione B fosse inattuabile
            per una serie di motivi la acquisterei.Il punto è che la soluzione B è attuabile, ed è impossibile impedirlo. Prima di internet, e prima delle cassette, l'unico modo per sentirsi la musica in casa era con i dischi in vinile, quindi la soluzione B era inattuabile. Ma ora non è più così, la realtà è cambiata, e quando la realtà cambia esistono solo due opzioni: adattarsi, o soccombere. Chi parla ancora di vendere la musica sta dimostranddi non sapersi adattare: quale opzione gli resta, allora, se non di estinguersi?
            Per questo motivo, in questo momento, in cui ci
            sono diecimila modi diversi per "rubare" la
            canzone, nego il guadagno che ne sarebbe
            derivato.Evita il termine "rubare", perchè non è affatto appropriato.
            Non so se sono riuscito a spiegare bene il mio
            ragionamento...Certo, ma spero che tu capisca il mio: e spero che tu capisca che quel guadagno non è affatto dovuto: tu guadagni se fai qualcosa di utile: e fai qualcosa di utile se, nel momento stesso in cui tu smetti di farla, qualcuno se ne accorge e ne viene danneggiato (se io guido l'autobus, posso decidere di smettere, e se lo faccio tutti quelli che aspettano alla fermata saranno danneggiati)Se tu smetti di vendere musica, io posso continuare a scaricarla, e manco mi accorgo che tu hai smesso, quindi non ne vengo danneggiato; nessuno viene danneggiato (a parte te), quindi il lavoro di vendere musica è inutile.
          • angros scrive:
            Re: Che vergnogna

            E invece se una persona scarica una cosa
            illegalmente cosa ti assicura che pur di averla
            in alternativa non l'avrebbe
            comprata?Niente: ma non era obbligata a comprarla.Mettiamola così: tu, nel tuo negozio, vendi un prodotto che si trova anche al supermercato, a metà prezzo. Io vado a comprarlo al supermercato: chi ti assicura che, se non ci fosse il supermercato, io non sarei venuto a comprarla da te?Il supermercato ti danneggia, ma non puoi farci niente: e la gente trova giusto andare al supermercato, e non da te, perchè le condizioni sono migliori. Se tu offri a condizioni peggiori, sei inefficiente, e nessuno ha interesse a sostenerti.
          • Danelecanti scrive:
            Re: Che vergnogna
            Ok, sono d'accordo che il supermercato mi danneggia però quella cosa tu comunque la comperi in modo legale e nessuno ti può dire niente.Mettiamola che tu ti vai a vedere un film al cinema ed entri senza pagare, al proprietario del cinema neghi il guadagno dal tuo biglietto, e a me, che sono il pubblico pagante, mi rode perchè se facessero tutti come te non potrei più gustarmi i film sul grande schermo, a questo punto sarebbe giusto (come minimo) che ti prendessero e ti sbattessero fuori.Non ci si può lamentare secondo me se lo stato reagisce in un certo modo, d'accordo ci saranno mille problemi più gravi in Italia che andrebbero presi prima di questo, ma ciò non toglie che questo è comunque un reato.
          • angros scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Danelecanti
            Ok, sono d'accordo che il supermercato mi
            danneggia però quella cosa tu comunque la comperi
            in modo legale e nessuno ti può dire
            niente.
            Lascia perdere il discorso "legale" o "illegale": a parte il fatto che tu, potendo, cercheresti di far rendere illegale il supermercato per difendere i tuoi interessi (come le major hanno fatto rendere illegale la pirateria per difendere i loro: ti ricordo che alcuni anni fa la pirateria senza fini di lucro era permessa), e che quindi tale legge non è fatta per il bene comune, e non è etica; io posso scaricare la musica in modo legale, da youtube, aggirando le proibizioni.
            Mettiamola che tu ti vai a vedere un film al
            cinema ed entri senza pagare, al proprietario del
            cinema neghi il guadagno dal tuo bigliettoE lui può decidere di non accendere il proiettore finchè non me ne vado: non esiste nessun contratto, io non sono obbligato a pagare, lui non è obbligato ad accendere il proiettore; nel momento in cui compro il biglietto, si ha un contratto: io pago, lui si impegna a proiettare il film., e a
            me, che sono il pubblico pagante, mi rode perchè
            se facessero tutti come te non potrei più
            gustarmi i film sul grande schermo, a questo
            punto sarebbe giusto (come minimo) che ti
            prendessero e ti sbattessero
            fuori.Vedi sopra.Il discorso cambia, però, se mi scarico il film o lo vedo su megavideo; il proprietario del cinema non può spegnerlo, perchè il server di megavideo non è suo.
            Non ci si può lamentare secondo me se lo stato
            reagisce in un certo modo, d'accordo ci saranno
            mille problemi più gravi in Italia che andrebbero
            presi prima di questoLasciamo da parte il benaltrismo
            , ma ciò non toglie che
            questo è comunque un
            reato.Un reato che prima non era tale, che non può essere definito (perchè è difficile, se non impossibile, distinguere tra legale e illegale), e che non può essere punito. Un non-reato, in pratica.
          • uiop scrive:
            Re: Che vergnogna
            - Scritto da: Danielecant i
            rubare ad un ricco non è tanto
            grave quanto farlo ad un povero?!esatto
        • discorde scrive:
          Re: Che vergnogna
          per non parlare del fatto che scaricano in tutto il mondo, francia ed usa compresi!
        • Zoom scrive:
          Re: Che vergnogna
          - Scritto da: pentolino
          se rubo una mela la levo ad un altro, se scarico
          un prodotto digitale non limito minimamente la
          possibilità agli altri di fare
          altrettanto.
          E' il classico caso di bene riproducibile a costo
          praticamente nullo in quantità sostanzialmente
          illimitata.A me fa pensare una cosa, che le biblioteche non sono illegali. Prendi un libro, lo leggi, lo riporti e non paghi nulla. Sarebbe meglio se dopo pochi anni, non 70 o 100, un'opera potesse girare liberamente e il diritto d'autore a quel punto si limitasse a fare in modo che qualcuno non faccia soldi sfruttando il frutto del tuo ingegno e sudore, senza darti un centesimo. Dopo un secolo può scadere anche quello.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Che vergnogna
        contenuto non disponibile
      • ubuntu9.04 scrive:
        Re: Che vergnogna
        - Scritto da: Er Focaccia
        L'italia e' una fogna perche' gli italiani sono
        un popolo irrecuperabile e incorreggibile,
        neppure a colpi di
        bastone."governare gli italiani non è difficile, è inutile"(cit.)
      • soulista scrive:
        Re: Che vergnogna
        - Scritto da: pentolino
        quoto, è inconcepibile quanto viene speso per
        difendere i diritti delle grasse
        major...Tra l'altro ottenendo lo stesso risultato che si otterrebbe cercando tappare un colapasta usando le dita...
      • picard12 scrive:
        Re: Che vergnogna
        le stesse case che qualche anno fa furono multate per aver fatto cartello?Questo ovviamente solo in america.. in italia facciamo associazioni su associazioni per i discografici, fonografici etc?ma dai..
      • xbomber scrive:
        Re: Che vergnogna
        Hai toccato il tasto più dolente! Il problema è il sistema intero!Diamo la colpa alla politica, ma la politica è solo lo specchio del paese, oltretutto strumentalizzata a proprio comodo. Se le cose vanno come adesso il problema è da ricercare a monte, se le persone fossero corrette la repressione non servirebbe e si vivrebbe in un mondo più libero, pacifico e pulito.
      • Zoom scrive:
        Re: Che vergnogna
        - Scritto da: Sgabbio
        Sinceramente La suite di adobe è orientata verso
        i professionisti è il suo costo è proibitivo per
        i comuni mortali
        :DCurioso però che sia anche la più diffusa fra i comuni mortali e che le suite per comuni mortali siano snobbate e che poi si critichi certi SO (GNU/Linux, *BSD, ...) su cui non gira Photoshop. Come ha fatto un prodotto costosissimo a creare un vendor lock-in e a sterminare la concorrenza? Adobe ringrazia.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Che vergnogna
          Infatti la stessa adobe se ne frega se uno qualunque si scarichi a gratis tutta la sua suite professionale, perchè tanto gli studi che usano quei software devono pagare comunque la licenza d'uso altrimenti al primo controllo gli fanno il sedere a strisce.
      • io come io scrive:
        Re: Che vergnogna
        Non sono d'accordo! I ricchi arricchiscono con i nostri denari sudati e noi rimaniamo sempre poveri..
      • Lord Kap scrive:
        Re: Che vergnogna
        - Scritto da: Er Focaccia
        Sono aziende che hanno investito somme ingenti
        per promuovere e vendere i loro prodotti.Trollata scarsa...-- Saluti, Kap
    • Wolf01 scrive:
      Re: Che vergnogna
      Praticamente è così... e devo ancora capire se mettere su un proxy sia illegale.O lo è, o non lo è.Non è "illegale solo se lo usi in un certo modo" perchè anche i coltelli, le pistole, le macchine e le mani stesse sono illegali se li usi in un certo modo.E come dicono altri, tappato un buco ce ne sono altri 99, e non li tapperanno mai tutti perchè è impossibile, come appunto tappare uno scolapasta con le dita.
    • Thepassenge r scrive:
      Re: Che vergnogna
      Ehi devono pur fare qualcosa anche loro per passarsi il tempo, siccome prendere i veri criminali è difficile meglio con bersagli facili come bloccare indirizzi internet, meno faticoso e più notorietà. :)
Chiudi i commenti