BlueStacks, Windows e Android convolano a nozze

Entro luglio le app mobile di Google gireranno anche sulle piattaforme Microsoft, grazie all'ingegno di una startup e alla magia della virtualizzazione. Utile per gli sviluppatori o per chiunque?

Roma – Eseguire applicazioni Android sui PC con Windows? L’utopia del matrimonio potrebbe diventare realtà grazie al progetto della start-up BlueStacks . Un macchinoso emulatore per il computer esiste già, dedicato ai test degli sviluppatori , ma in questo caso si parla di pura virtualizzazione e della possibilità di saltare facilmente da un sistema operativo all’altro.

Lavorando in ambiente Android con questo runtime , scritto per l’architettura x86, l’interfaccia del computer si trasformerà in quella di un tipico tablet, con tutte le icone della applicazioni ordinate in una griglia. I pulsanti “fisici” tipici dei dispositivi mobile finiranno nella parte superiore dello schermo. A quanto sembra, il download delle app avverrà principalmente tramite il canale dello store Amazon.

BlueStacks supporterà tastiere, mouse, touchpad e webcam PC ma presumibilmente non potrà usare “trucchi” per rimediare alla mancanza di sensori come accelerometro e giroscopio, presenti in smartphone e tavolette. Grazie alla comunicazione a due vie sarà comunque possibile andare oltre: creare collegamenti per le app mobile di Google direttamente sul desktop Microsoft o richiamare i driver Windows per stampare una schermata su carta.

Ovviamente l’ambizioso software si prefigge di far girare l’OS Android anche sui tablet con Windows 7, senza rallentamenti di sorta, per l’unificazione definitiva. La release beta di BlueStacks verrà rilasciata entro luglio e scaricando la versione finale, a pagamento, ci si assicurerà il diritto a ricevere gli aggiornamenti automatici. Nel frattempo, qualcuno sta anche realizzando una console da salotto incentrata sul robottino verde.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bibbi scrive:
    Cina
    Il problema Cina, è che nessuna aziena occidentale fin'ora ha fatto affari, vendendo sul mercato cinese.
    • Stoppardi scrive:
      Re: Cina
      Beh, a guardare le migliaia di donne e uomini cinesi che entrano in negozi di borse, scarpe ecc. di marca italiana e ne escono con almeno 6 o 7 borse piene di roba... non direi! Poi ovvio che ci sono i fake market, ma lì ci vanno principalmente gli stranieri.
      • antani scrive:
        Re: Cina
        - Scritto da: Stoppardi
        Beh, a guardare le migliaia di donne e uomini
        cinesi che entrano in negozi di borse, scarpe
        ecc. di marca italiana e ne escono con almeno 6 o
        7 borse piene di roba... non direi! Poi ovvio che
        ci sono i fake market, ma lì ci vanno
        principalmente gli
        stranieri.Ridicolo. Turisti cinesi che vengono in Italia a comprare made in China.Mah...
        • cotton scrive:
          Re: Cina
          - Scritto da: antani
          - Scritto da: Stoppardi

          Beh, a guardare le migliaia di donne e uomini

          cinesi che entrano in negozi di borse, scarpe

          ecc. di marca italiana e ne escono con almeno 6
          o

          7 borse piene di roba... non direi! Poi ovvio
          che

          ci sono i fake market, ma lì ci vanno

          principalmente gli

          stranieri.

          Ridicolo. Turisti cinesi che vengono in Italia a
          comprare made in
          China.

          Mah...hem credo che lui si riferisca ai cinesi che "in Cina" vanno a comprare prodotti italiani...
          • Stoppardi scrive:
            Re: Cina
            - Scritto da: cotton
            - Scritto da: antani

            - Scritto da: Stoppardi


            Beh, a guardare le migliaia di donne e uomini


            cinesi che entrano in negozi di borse, scarpe


            ecc. di marca italiana e ne escono con almeno
            6

            o


            7 borse piene di roba... non direi! Poi ovvio

            che


            ci sono i fake market, ma lì ci vanno


            principalmente gli


            stranieri.



            Ridicolo. Turisti cinesi che vengono in Italia a

            comprare made in

            China.



            Mah...

            hem credo che lui si riferisca ai cinesi che "in
            Cina" vanno a comprare prodotti
            italiani...Sì, scusa, non avevo precisato. Io vivo a Shanghai. E quello che ho scritto è quello che vedo.
  • cotton scrive:
    win preinstallato
    win preinstallato e priori non è pirateria ? pare che sta cosa si mangi il 95% del mercato.....
    • Gilbyuiol scrive:
      Re: win preinstallato
      No, non è pirateria.Solo perchè usi Linux non vuol dire che sei più figo o più competente di chi usa windows, eh, anzi.
      • cotton scrive:
        Re: win preinstallato
        si si ma .... win preinstallato e priori non è pirateria ? pare che sta cosa si mangi il 95% del mercato.....
  • ciccio quanta ciccia scrive:
    Numeri...
    Il 5% del fatturato ... ma caro mio... cosa vuol dire? Nulla.... dipende a che prezzo vendi in USA e a che prezzo vendi in Cina, in Olanda ecc.... senza contare la penetrazione dell'informatica che non è la stessa tra le due nazioni. NOn è che per il solo fatto di essere qualche miliardo tutti hanno un PC e acquistano MS eh... poi il fatto che se uno ha i soldi per il PC ha automaticamente quelli per il sw è una pagliacciata colossale... dipende da quali e quanti sw... prova vendere a 2 dollari anche tu e magari vedi che dal 5% sali al 30%...
  • cicccio ciccio scrive:
    Se non fosse per la pirateria...
    I prodotti microsoft sono diffusi anche grazie alla pirateria!Voglio vedere quante persone, utenze domestiche intendo, avrebbero comprato office se avessero dovuto per forza pagarlo!Così i suoi standard del c@@o si diffondono e loro vendono le licenze alle aziende, e ci guadagnano lo stesso un botto con prodotti non eccellenti!
    • Fai il login o Registrati scrive:
      Re: Se non fosse per la pirateria...
      Quoto! Il 90% di tutti i pc che mi arrivano in riparazione hanno installato il binomio Office/Photoshop craccati! Una volta c'era anche il Windows, ora meno (+ che altro dei 7 al posto di Vista).
    • Rover scrive:
      Re: Se non fosse per la pirateria...
      Se devi fare delle cose serie non c'è altra scelta che office 2007/2010
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: Se non fosse per la pirateria...
        - Scritto da: Rover
        Se devi fare delle cose serie non c'è altra
        scelta che office 2007/2010Io l'anno passato sono andato in Francia, ed ho visto che OOo è molto diffuso ad es. lo usano da Leroy Merlin, in una catena di ipermercati che non ricordo mi sembra Auchan, la Police (mi hanno fregato il TOMTOM, mica succedono solo da noi 'ste cose) e addirittura negli Holiday Inn usano Red Hat. Quindi non credo sia questione che ci vuole per forza Office per fare le cose serie, ma piuttosto di fare degli investimenti su un prodotto/piattaforma, e sappiamo che l'imprenditoria italiana non brilla per coraggio/lungimiranza negli investimenti.Ciao
      • Funz scrive:
        Re: Se non fosse per la pirateria...
        - Scritto da: Rover
        Se devi fare delle cose serie non c'è altra
        scelta che office
        2007/2010Se devi fare cose serie usi software seri, non certo una suite office generalista.
    • ciccio ciccio scrive:
      Re: Se non fosse per la pirateria...
      Io uso Linux/LibreOffice... Jobs è un'altro che manderei in miniera a lavorare!
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Se non fosse per la pirateria...
      Ma nemmeno l'azienda... trova mille altri modi per spendere quei 1000 euro
    • Il maffone scrive:
      Re: Se non fosse per la pirateria...
      - Scritto da: cognome
      Questa italianetta, quanto patetica e ridicolaSi, leggendo commenti come il tuo, non si può che darti ragione!
    • collione scrive:
      Re: Se non fosse per la pirateria...
      e allora spiegami le statistiche della BSAti faccio notare che in Italia si parla di 50% e oltre di pirateria riguardo windowsvisto che tu sei fan di Ballmer perchè non provi ad eliminare quel 50% di pirateria e poi vediamo dova va a finire lo share di windows?è facile parlare e negare l'evidenza, eh!?!
      • pippo75 scrive:
        Re: Se non fosse per la pirateria...
        prendo spunto dai messaggi scritti non da me che leggo su PIPunto 1: Copiare è un diritto.- Scritto da: collione
        e allora spiegami le statistiche della BSA

        ti faccio notare che in Italia si parla di 50% e
        oltre di pirateria riguardo
        windowsquesti dati come li fanno ad avere, esiste un archivio o un registro di programmi copiati?
        visto che tu sei fan di Ballmer perchè non provi
        ad eliminare quel 50% di pirateria e poi vediamo
        dova va a finire lo share di windows?la gente vuole il diritto di copiare windows e i programmi per tale OS.
  • The Dude scrive:
    Non ti piace?
    Non vendere la tua roba in Cina.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Non ti piace?
      Basta non fare più l'edizione di windows in cinese.
    • collione scrive:
      Re: Non ti piace?
      così poi il mondo scoprirebbe che si può benissimo vivere senza windows? :Dpenso che Ballmer non sarebbe contento
      • Data scrive:
        Re: Non ti piace?
        Ma infatti non è un caso che in Cina usino quasi tutti solo Wimndows e IE (vedi StatCounter). Con la pirateria tanto è tutto "gratis": non si interessano neanche di eventuali alternative. Pensateci.
      • The Dude non loggato scrive:
        Re: Non ti piace?

        penso che Ballmer non sarebbe contentoBallmer deve capire che al mondo non esiste solo la legge fascista degli USA. Per esempio fino a qualche anno fa (è un pò che non ci vado) a Bali non esisteva il concetto di copyright. E allora? Ogni stato decide le sue leggi e se non violano i diritti umani (quelli veri) che non gli rompano le balle.
        • Rover scrive:
          Re: Non ti piace?
          Bali non è uno stato.E' Indonesia, oltre 200 mln di abitanti.E vedrai che anche lì esiste.I virus hanno il brutto vizio di allargarsi a macchia d'olio
          • The Dude non loggato scrive:
            Re: Non ti piace?
            - Scritto da: Rover
            Bali non è uno stato.
            E' Indonesia, oltre 200 mln di abitanti.
            E vedrai che anche lì esiste.
            I virus hanno il brutto vizio di allargarsi a
            macchia
            d'olioNon è che nel resto dell'Indonesia le cose fossero tanto diverse
    • cognome scrive:
      Re: Non ti piace?
      - Scritto da: The Dude
      Non vendere la tua roba in Cina.La copiano, è diverso.
      • The Dude non loggato scrive:
        Re: Non ti piace?
        - Scritto da: cognome
        - Scritto da: The Dude

        Non vendere la tua roba in Cina.

        La copiano, è diverso.Se per te non è un mercato non hai nessuna perdita se ti copiano delle cose.
Chiudi i commenti