BNL, sicurezza by Microsoft

Uno dei maggiori gruppi bancari italiani ha adottato Microsoft Operations Manager per il monitoraggio dell?intera infrastruttura IT, composta da più di 800 server distribuiti su tutto il territorio nazionale


Milano – Microsoft Italia ha annunciato un accordo con uno dei maggiori gruppi bancari italiani, BNL , per la fornitura della propria piattaforma Microsoft Operations Manager. Un colpo grosso, quello portato a termine dalla filiale italiana del colosso di Redmond, che affiderà alla tecnologia di Microsoft la gestione e il monitoraggio di una delle più grandi infrastrutture IT italiane, composta da più di 800 server distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Microsoft ha spiegato che attraverso la propria soluzione, sviluppata in partnership con NetlQ e Proge Software, il Gruppo BNL potrà gestire tutte le operazioni dei propri server Windows 2000, SQL e Exchange da una singola postazione centralizzata, garantendo ai propri utenti l?accesso ininterrotto e continuo ai sistemi e ai servizi dell?istituto bancario e inviando agli amministratori di rete allarmi in caso di anomalie e accessi non autorizzati.

“Microsoft Operations Manager – ha affermato il big di Redmond – permetterà alla società di migliorare l?affidabilità, la sicurezza e le prestazioni dei propri sistemi IT, riducendo sensibilmente il costo totale di possesso”.

?L?accordo con il Gruppo BNL, che darà avvio alla più significativa implementazione a livello italiano ed europeo della piattaforma di gestione Microsoft per ambienti mission critical, rappresenta un?ulteriore conferma del valore che le soluzioni Microsoft offrono alle aziende in termini di affidabilità, scalabilità, sicurezza e ritorno sugli investimenti”, ha dichiarato Davide Viganò, Vice Direttore Generale – Marketing, Enterprise & Partner di Microsoft Italia.

Microsoft Operations Manager è in grado, secondo Microsoft, di offrire al dipartimento IT sistemi di analisi dettagliata sul funzionamento dell?intera rete aziendale e di ogni singolo server, permettendo di ottimizzare i carichi di lavoro e migliorare le prestazioni dell?infrastruttura IT.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Considerando che sono 12 anni ...
    ... che ci lavorano... ;-)Mi ricordo ancora gli articoli di MC-Microcomputer (sigh! non c'e' piu' neanche lui...)Mah, speriamo finalmente in un successo della ricerca italiana (con conseguenti sviluppi commerciali: a no, l'Olivetti l'hanno gia' fatta a pezzi e svenduta, BLEAH!!)Bye!
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerando che sono 12 anni ...
      ah, i bei tempi di MC...quando si sperimentava e col computersi lavorava sul serio !ogni volta che ci penso divento un poco più luddista : abbasso le UI, viva il listati di Bo Arnlitk
  • Anonimo scrive:
    Ing. Ingegnere Cane
    attenti allo strillo in copertina: 10mila op/secsembra Ing Cane di Mai Dire Domenica:"Mille migliaia!!!!" ( cmq è corretto nella notizia )
    • Anonimo scrive:
      Re: Ing. Ingegnere Cane
      10 mila op al secondo, che e' !??!Un C64 ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ing. Ingegnere Cane
        - Scritto da: Anonimo
        10 mila op al secondo, che e' !??!
        Un C64 ?Impossibile... Quello era cloccato ad 1Mhz... Ne faceva molte di più di 10000 .... :-))Hot
        • Anonimo scrive:
          1 MhZ se...
          beh, andava a 0,64Mhz, se disabilitavi il video sfiorava il MHz :)Quante volte per avere più velocità nei calcoli l'ho dovuto fare :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ing. Ingegnere Cane
      - Scritto da: Anonimo
      attenti allo strillo in copertina: 10mila
      op/sec
      sembra Ing Cane di Mai Dire Domenica:
      "Mille migliaia!!!!"
      ( cmq è corretto nella notizia )comunque solo lui poteva scegliere un nome cosi adatto per un progetto di supercomputing...ape...mah...next generation forse...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ing. Ingegnere Cane
      - Scritto da: Anonimo
      attenti allo strillo in copertina: 10mila
      op/sec
      sembra Ing Cane di Mai Dire Domenica:
      "Mille migliaia!!!!"
      ( cmq è corretto nella notizia )Non sono né 10mila op/sec né 10 miliardi (come citato nell'articolo). Sono 10 tera flops (fonte: il pdf)Ora, a meno che non mi sia rincoglionito in questi ultimi istanti:1 Kilo = 10^3 = 10001 Mega = 10^6 = mille migliaia (quelle dell'ing cane) = 1 milione1 Giga = 10^9 = mille milioni (cifre da far girare la testa)1 Tera = 10^12 = mille miliardi (sono ottimista!) = mille miliardiQuindi 10 Tera flops si potrebbe dire diecimila miliardi di operazioni al secondo, non 10 miliardi.Cmq sul serio sembrano cifre da Ingengniere Cane
Chiudi i commenti