Bologna, l'università accusata di censura

Autistici/Inventati rimane irraggiungibile dall'interno dell'ateneo. Preoccupati i docenti di UniBO. Una incomprensione? Una burla? Avvisata la Polpost

Roma – Dallo scorso 30 maggio l’intero dominio www5.autistici.org di Autistici/Inventati risulta non raggiungibile dalla rete di ateneo dell’Università di Bologna. Una spiegazione ufficiale è stata fornita dalla stessa UniBO in un comunicato del 1 giugno, in cui sostiene che il mancato accesso si sarebbe reso necessario per allontanare una presunta minaccia per gli studenti.

Secondo l’Alma Mater il sito www.unibologna.eu , ospitato sui server di Autistici/Inventati, si sarebbe reso responsabile di un tentato attacco di phishing ai danni dell’università e dei suoi studenti. Il navigatore è accolto da una pagina del tutto identica a quella del sito universitario (preceduta però da una schermata di avvertenze), ma con in più un annuncio su una sedicente caccia al bollino per ottenere un credito formativo (CFU) da scontare dal proprio piano di studi.

Nel sito non viene richiesta alcuna informazione personale o dato sensibile: l’immagine del volantino, circolato negli scorsi giorni nei corridoi e nelle aule dell’ateneo, invita invece a collezionare questi bollini e presentarsi in Segreteria per ottenerne la registrazione. Il tutto è “chiaramente una presa in giro “, come svelato alcuni giorni dopo dall’autore “Graziano Pepone” (nome collettivo dietro cui si cela un piccolo gruppo di studenti) sulle stesse pagine.

Lo scopo dichiarato dell’iniziativa è “mettere in luce l’assurdità del sistema dei crediti formativi”. Secondo gli organizzatori dello scherzo “se può esistere un’unità di misura dell’apprendimento, se la laurea è una raccolta punti, perché non organizzare anche una caccia al tesoro?”. Una iniziativa che a quanto pare non ha convinto UniBO, che ha denunciato l’accaduto alla Polizia Postale .

La vicenda è stata raccontata anche sul blog di Autistici/Inventati. L’associazione, che ospita tra l’altro sui propri server diversi collettivi studenteschi , non concorda con l’ateneo nel giudicare phishing quello di unibologna.eu. Ironizza sostenendo invece che “sarebbe stata più realistica una denuncia a piede libero per circonvenzione di incapace”.

Si legge sulle pagine del blog : “Non sapremmo infatti come definire una persona che trovando un volantino in terra, si presenti veramente allo sportello della segreteria studenti dell’ateneo, dicendo scusate ho visto su Internet che regalate un credito formativo a chi riconsegna questa coupon entro il 15 luglio “.

Si tratterebbe quindi di un malinteso, che ha fatto finire di colpo l’intero dominio www5.autistici.org nella black list del firewall di UniBO e tagliato fuori gli studenti che utilizzano la rete interna per navigare da molti strumenti di uso quotidiano.

Perplessità sull’operato dell’Università è stata espressa anche da un docente della stessa, Renzo Davoli , già noto per il suo impegno a favore del free software: secondo il professore si tratta soltanto di “studenti che hanno qualcosa da dire, ideali, e chiedono attenzione per le loro rivendicazioni e le loro proposte”.

Prosegue il professore: “Spero per la mia istituzione che ci sia in ballo molto di più della satira degli studenti per arrivare a simili azioni e proclami. (…) A quando l’oscuramento dei siti di chi non plaude a tutte le decisioni degli organi accademici?” E conclude: “A questo punto potremmo creare una rete virtuale fra l’università e la rete nazionale cinese, loro sono bravi a gestire i loro firewall per questi scopi.”.

Mentre scriviamo il dominio www5.autistici.org non risulterebbe ancora raggiungibile dall’interno dell’ateneo. Di seguito un video che racconta i dettagli della burla dei bollini da 1 CFU:

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lepaca scrive:
    Dottori... avete cotto il razzo!!!
    Ma che vogliono sti dottori?Possibile che non gli vada bene mai niente?Ci hanno frantumato i gioielli, dicendoci che conducevamo una vita troppo sedentaria, ed ora che iniziamo a muoverci, ci consigliano di stare piu' a riposo...
    • anonymus scrive:
      Re: Dottori... avete cotto il razzo!!!
      amen
    • gippese scrive:
      Re: Dottori... avete cotto il razzo!!!
      In effetti si mettano d'accordo... finalmente una console che bisogna veramente "sudare" e dicono che fa male . . . ma che tocca fà se quando si finisce di lavorare le passeggiate per correre "veramente" sono tutte chiuse o mal frequentate??- Scritto da: Lepaca
      Ma che vogliono sti dottori?
      Possibile che non gli vada bene mai niente?

      Ci hanno frantumato i gioielli, dicendoci che
      conducevamo una vita troppo sedentaria, ed ora
      che iniziamo a muoverci, ci consigliano di stare
      piu' a
      riposo...
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: Dottori... avete cotto il razzo!!!
      i dottori sono come le distro Linux ... non si va mai d'accordo lol
  • Den Lord Troll scrive:
    ma anche...
    ...in South Park c'é una puntata dove Cartman si iberna perché non riesce ad attendere 3 settimane prima che venga il lanciato il Wii ... lol mi son fatto grasse risate, guardatevela é la 10x11 o 10x12 nn ricordo
  • TheGynius scrive:
    Sedentarietà
    Meglio uno stiramento ogni tanto che le tante malattie causate dall'attività sedentaria al computer o alla consolle.Si va dai problemi cardiocircolatori all'obesità, dall'infiammazione del nervo sciatico ai problemi alla vista...In ogni caso il problema è nell'abuso che si fa dello strumento di gioco, non nello strumento in sè.
  • Matteo scrive:
    nds
    per esperienza personale posso dire che anche il nintendo ds provoca dolori similici passo un'oretta al giorno, la sera prima di andare a dormire, da sdraiato sul letto tenendo il pennino con la mano destra..devo ammettere che provo quasi subito fastidio al polso (e vi assicuro che non dipende da altro :D ) dato dal continuo pennicchiare sul display!causa alla nientendo!?? :Dciao a tutti
  • alexjenn scrive:
    Un po' OT
    Ma perché voi redattori di PI scrivete - tutti quanti - gli articoli con una quantità immensa di errori ortografici? È la moda dell'era moderna?
  • Sgabbio scrive:
    hmmm errore!!!
    il Super nitendo aveva dei comando tutt'altro che scomodi rispetto al Nes.... :DHmmm è una nuova forma di marketing? Ohhh bhe... però caccio il wii mote non sembrava cosi dannoso...... pensa a quelli che lo usano per RE4...
  • ottomano scrive:
    La soluzione...
    ...piombare il controller di gioco con almeno mezzo chilo di metallo (un chilo per i soggetti adulti)Dopo mezzora sei costretto a fermarti per la stanchezza. E comunque alleni bicipiti, deltoidi e dorsali. :Dbye-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 giugno 2007 00.42-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti