Brasile, la banda del Boleto

Scoperta una truffa miliardaria che si insinua nel meccanismo di pagamento molto popolare in Sudamerica. Le cifre sciorinate da RSA parlano di miliardi di fondi sottratti ai legittimi proprietari

Roma – Cambiano i paesi, cambiano i tempi, ma non cambiano le cattive abitudini dei creatori di malware: a essere oggetto delle nefaste attenzioni dei malintenzionati sono in questo caso i navigatori brasiliani, colpiti sfruttando le pieghe di uno dei sistemi più popolari per il trasferimento di fondi nel loro paese. Il cosiddetto boleto bancario altro non è che un meccanismo simile a una carta prepagata, impiegato anche per fare acquisti online: attraverso le infezioni di sistemi Windows che ospitano versioni vulnerabili di alcuni browser molto popolari, alcune bande di malintenzionati sarebbero riuscite a sottrarre oltre 2,75 miliardi di euro dirottando le transazioni .

Stando a quanto riferito da RSA, i risultati della sua operazione Bolware parlano chiaro: 30 differenti plugin di altrettante banche brasiliane sarebbero stati clonati e modificati per ingannare gli utenti , così da indurli a effettuare pagamenti convinti di essere del tutto al sicuro, mentre le informazioni sulla transazione e persino le loro credenziali finivano nelle mani dei malintenzionati. I fondi trasferiti solo apparentemente finivano al destinatario prefissato: in realtà erano dirottati su un conto riferibile alla gang criminale, che pochi euro alla volta (i boleto sono erogabili anche per piccole cifre) avrebbero messo insieme una fortuna. In totale i computer infettati sarebbero circa 192mila, con non meno di 83mila set di credenziali sottratte ai legittimi proprietari. Le transazioni violate sfiorano l’incredibile cifra di 500.000 in due anni.

La truffa è stata perpetrata attraverso diversi canali: i computer sono stati infettati attraverso tecniche consolidate, ad esempio trojan horse , ingegneria sociale, oppure codice iniettato attraverso siti inconsapevoli, ma oltre a questi metodi ortodossi sono stati scovati anche delle estensioni disponibili nei marketplace ufficiali di alcuni browser molto diffusi ( citati Firefox e Chrome) che avevano lo stesso scopo e funzione. In altre parole, in taluni casi potrebbero essere state le stesse vittime a scegliere di scaricare e installare gli strumenti che le gang utilizzano per sottrargli il denaro . La truffa comunque sarebbe circoscritta ai PC desktop: chi utilizza sistemi operativi differenti da Windows o altri tipi di device non dovrebbe essere stato coinvolto in questa offensiva.

Una piccola polemica si innesta sulle cifre in ballo: Brian Krebs , noto giornalista esperto di sicurezza, afferma di aver visto in prima persona un singolo pannello di controllo di una delle botnet che ruba i boletos che da solo valeva 250mila dollari in pochi mesi di attività. La cifra suggerita da RSA, 2,75 miliardi di euro, non trova invece sponda nelle cifre snocciolate dall’associazione bancaria brasiliana: in quel caso FEBRABAN parla di circa 700 milioni di dollari, circa 515 milioni di euro, spariti nel corso di truffe telematiche, segno che comunque il problema sussiste ed è reale. Quanto alla quantificazione del danno, ci sarà tempo per farla: per ora è più urgente provvedere alla bonifica dei PC infetti per salvaguardare le transazioni future.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • BOICOTTARE LA SIAE scrive:
    Federconsumatori e Abusbef con la Siae
    Federconsumatori e Adusbef stanno dalla parte della Siae invece che dalla parte dei cittadini... che schifo. Dopo Apple anche Samsung scarica sui consumatori l'aumento dell'equo compenso per la copia privata. Il ministro franceschini faccia sentire la voce del governo. ...Federconsumatori e Adusbef, che hanno già assunto iniziative con la Siae per fare in modo che a pagare non siano ancora una volta i consumatori, chiedono al ministro Franceschini di far sentire la propria voce, richiamare i produttori di apparecchiature elettroniche al rispetto delle indicazioni governative e - se necessario - ad adottare adeguati provvedimenti e sanzioni... http://www.federconsumatori.it/ShowDoc.asp?nid=20140801144009Meno male che c'è Altroconsumo Tassa sul telefonino: dai nuovi prezzi Apple la conferma che la paghiamo noi http://www.altroconsumo.it/hi-tech/cellulari/news/equo-compenso-firma-la-petizione Tassa sul telefonino: Altroconsumo chiede al Governo la revoca del decreto sull'equo compenso https://www.altroconsumo.it/organizzazione/media-e-press/comunicati/2014/revoca-decreto-equo-compensoFirma la petizione No alla tassa sul telefonino, l'ennesimo regalo alla Siae https://www.change.org/it/petizioni/no-alla-tassa-sul-telefonino-l-ennesimo-regalo-alla-siae BOICOTTARE LA SIAE p)
  • Sky scrive:
    Una cosa che mi chiedevo...
    Ma se la SIAE non è "lo Stato", cioè se al mio Stato posso pagare una tassa, giusta o iniqua che sia, ad una Società Italiana Autori ed Editori (alla quale, peraltro, non è nemmeno obbligatorio associarsi) non dovrei pagare "tasse"... a questo punto, e con considerazioni assolutamente simili (presunzione di colpevolezza), perchè non far pagare a tutti quelli che comprano un PC, un tablet, uno smartphone o anche solo un cellulare, il costo di una licenza di Windows?Seguendo il discorso di alcuni, qui in forum, non ci credo che tutti quelli che hanno Windows installato sul proprio PC l'hanno anche pagato e non, più semplicemente "scaricato" applicando un serial di comodo: sarebbe quindi giusto che Microsoft venisse indennizzata contro tali furti.Siccome però non è possibile (e nemmeno voluto, dalla stessa Microsoft e per i motivi che ben sappiamo o possiamo immaginare) individuare uno per uno i pirati, allora è giusto che a pagare siano tutti... magari, in questo caso, un pò meno del costo della licenza, che so, un 50 euro potrebbero bastare.Mi aspetto che una legge che preveda qualcosa di simile possa passare tranquillamente in Parlamento: si tratta di combattere la pirateria eh, mica pizza e fichi.
    • Leguleio scrive:
      Re: Una cosa che mi chiedevo...

      Seguendo il discorso di alcuni, qui in forum, non
      ci credo che tutti quelli che hanno Windows
      installato sul proprio PC l'hanno anche pagato e
      non, più semplicemente "scaricato" applicando un
      serial di comodo: sarebbe quindi giusto che
      Microsoft venisse indennizzata contro tali
      furti.Hai dato un'idea allo Stato italiano. :|In ogni caso, la SIAE è un ente riconosciuto dallo Stato da tempo immemore, e a questa sono delegate precise funzioni; la Microsoft no.
      Mi aspetto che una legge che preveda qualcosa di
      simile possa passare tranquillamente in
      Parlamento: si tratta di combattere la pirateria
      eh, mica pizza e
      fichi.Ciò che non è proibito dalla Costituzione si può approvare.
      • Sky scrive:
        Re: Una cosa che mi chiedevo...
        - Scritto da: Leguleio

        Seguendo il discorso di alcuni, qui in
        forum,
        non

        ci credo che tutti quelli che hanno Windows

        installato sul proprio PC l'hanno anche
        pagato
        e

        non, più semplicemente "scaricato"
        applicando
        un

        serial di comodo: sarebbe quindi giusto che

        Microsoft venisse indennizzata contro tali

        furti.

        Hai dato un'idea allo Stato italiano. :|Son sicuro che avevano proprio bisogno di me, per pensarci. :D
        In ogni caso, la SIAE è un ente riconosciuto
        dallo Stato da tempo immemore, e a questa sono
        delegate precise funzioni; la Microsoft
        no.SIAE non è "lo Stato", come non lo è Microsoft (anche se, negli USA, pare sia piuttosto sfumata, questa differenza, visto che dal ministro dell'istruzione venezuelano ci andò, a suo tempo, l'ambasciatore USA a far gli interessi di Microsoft).

        Mi aspetto che una legge che preveda
        qualcosa
        di

        simile possa passare tranquillamente in

        Parlamento: si tratta di combattere la
        pirateria

        eh, mica pizza e

        fichi.

        Ciò che non è proibito dalla Costituzione si può
        approvare.Il Sole sorgerà da est anche domani, grazie.Ma certamente tu potrai ribattere che, essendo l'"est" una convenzione umana e non qualcosa di oggettivo "a prescindere", questo potrebbe anche non avverarsi. ;)
  • Thepassenge r scrive:
    Non compro in Italia
    Ignobile, prima un HDD da 500 Gb si pagava 5 mentre ora ne devo pagare 30 e passa? Praticamente raddoppiano i prezzi degli hdd di piccola taglia?E questo accade sfruttando una tassa per un ipotetica copia privata che io nemmeno faccio?Se vogliono il balzello che dimostrino che ho una copia dell'originale, altrimenti farmi pagare per IPOTESI è un furto bello e buono che non sta ne in cielo e ne in terra, ne ora ne mai.In ogni caso non mi tange, si fregano con le loro stese mani, hanno voluto tanto l'europa e io allora compro all'estero dove questa la hanno anche loro ma almeno non è un FURTO, e non raggiunge il 70% di sovrapprezzo.Essere ladri va bene ma a tutto c'è un limite.Per la cronaca non possiedo tonnellate di hdd da 2T ma 1 SOLO da 500 gb diviso in 2 partizioni (os e programmi/giochi nell'altra), è il minimo attuale che ti vendono e che uso principalmente per giocare online e installarci i giochi.Quindi cari delinquenti che non siete altro io a quel prezzo i supporti non li compro più in italia ma li compro all'estero e grazie all'europa il pacco mi arriva a casa bello sigillato. Tiè criminali legalizzati.
    • pippo scrive:
      Re: Non compro in Italia
      Se ti riferisci agli HD interni dei PC, l'ammontare della gabella non e' cambiato rispetto agli anni scorsi:HD interni: max 5 euro (0.09/GB) COME PRIMA HD esterni: max 20 euro (0.01/GB) COME PRIMAUSB stick: max 9 euro (0.10/GB) 1 CENT/GB IN PIU'Continuo a rimanere sconcertato per tutto questo clamore mediatico, per i 3 euro in piu' sugli smartphone?????????mah....pippo
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Non compro in Italia
        - Scritto da: pippo
        Se ti riferisci agli HD interni dei PC,
        l'ammontare della gabella non e' cambiato
        rispetto agli anni
        scorsi:

        HD interni: max 5 euro (0.09/GB) COME PRIMA
        HD esterni: max 20 euro (0.01/GB) COME PRIMA
        USB stick: max 9 euro (0.10/GB) 1 CENT/GB IN
        PIU'

        Continuo a rimanere sconcertato per tutto questo
        clamore mediatico,

        per i 3 euro in piu' sugli smartphone?????????

        mah....
        pipponon importa nulla che sia bassa: si tratta comunque di sfruttare chi muove il mercato (e crea occupazione) per finanziare corporazioni monolitiche da dittatura comunista, che hanno il solo interesse di arricchirsi, bloccando concorrenza ed innovazione (non parlo solo di SIAE)
        • Sky scrive:
          Re: Non compro in Italia
          - Scritto da: il solito bene informato
          non importa nulla che sia bassa: si tratta
          comunque di sfruttare chi muove il mercato (e
          crea occupazione) per finanziare corporazioni
          monolitiche da dittatura comunista, che hanno il
          solo interesse di arricchirsi, bloccando
          concorrenza ed innovazione (non parlo solo di
          SIAE)Economicamente, per il singolo, è una banalità. Poi lorsignori raccoglieranno milioncini di euro, ok.Eticamente invece è tutt'altro: considerando illegale la "presunzione di colpevolezza" (altrimenti perchè impormi una tassa "perchè forse potrei usare per piratare il dispositivo/memoria/ecc." e non chiamarla, più semplicemente, "contributo alla SIAE che è povera"?) questo è un implicito invito alla pirateria: se vengo giudicato e condannato (tant'è che mi tocca pure pagare) allora tanto vale che commetta anche il reato, così almeno recupero sul fronte economico.A me, in generale, non frega quasi nulla, però se vogliamo parlare di etica e di correttezza le cose stanno così.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Eticamente invece è tutt'altro: considerando
            illegale la "presunzione di colpevolezza"
            (altrimenti perchè impormi una tassa "perchè
            forse potrei usare per piratare il
            dispositivo/memoria/ecc." e non chiamarla, più
            semplicemente, "contributo alla SIAE che è
            povera"?) questo è un implicito invito alla
            pirateria: se vengo giudicato e condannato
            (tant'è che mi tocca pure pagare) allora tanto
            vale che commetta anche il reato, così almeno
            recupero sul fronte
            economico.Non paghi per le copie scaricate illegalmente. Paghi per la copia privata per un CD che hai regolarmente acquistato.
          • krane scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio

            Eticamente invece è tutt'altro: considerando

            illegale la "presunzione di colpevolezza"

            (altrimenti perchè impormi una tassa "perchè

            forse potrei usare per piratare il

            dispositivo/memoria/ecc." e non chiamarla,
            più

            semplicemente, "contributo alla SIAE che è

            povera"?) questo è un implicito invito alla

            pirateria: se vengo giudicato e condannato

            (tant'è che mi tocca pure pagare) allora
            tanto

            vale che commetta anche il reato, così almeno

            recupero sul fronte

            economico.
            Non paghi per le copie scaricate illegalmente.
            Paghi per la copia privata per un CD che hai
            regolarmente acquistato.Se c'e' il diritto di backup perche' devo pagare una tassa ?
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio


            Eticamente invece è tutt'altro:
            considerando


            illegale la "presunzione di
            colpevolezza"


            (altrimenti perchè impormi una tassa
            "perchè


            forse potrei usare per piratare il


            dispositivo/memoria/ecc." e non
            chiamarla,

            più


            semplicemente, "contributo alla SIAE
            che
            è


            povera"?) questo è un implicito invito
            alla


            pirateria: se vengo giudicato e
            condannato


            (tant'è che mi tocca pure pagare) allora

            tanto


            vale che commetta anche il reato, così
            almeno


            recupero sul fronte


            economico.


            Non paghi per le copie scaricate
            illegalmente.

            Paghi per la copia privata per un CD che hai

            regolarmente acquistato.

            Se c'e' il diritto di backup perche' devo pagare
            una tassa
            ?Oh bella: hai anche il diritto di acquistare benzina al distributore, ma la tassa c'è pure lì, ed è oltre il 50 % del valore del bene. Se prendi l'aereo, paghi la tassa aeroportuale:http://travel.allweb360.com/le-tasse-aeroportuali-e-la-carta-dei-diritti-del-passeggero/
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Forse perchè il backup me lo faccio da solo, a differenza della benzina e dell'aereo che devo prendere.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Forse perchè il backup me lo faccio da solo, a
            differenza della benzina e dell'aereo che devo
            prendere.Esistono i self service ai distributori di benzina. E poi questo criterio francamente mi sfugge: una tassa dipende da quello che uno può fare da sé o meno?
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Boh, a me la differenza pare semplice:1) mi compro un supporto di memorizzazione (HD, CD, DVD, nastro, tavoletta di cera), compio del lavoro elettro-meccanico (processo di backup) per registrarci sopra i miei dati, che sono "parcheggiati" su un altro dispositivo (HD, CD, DVD, RAM, ecc.), cioè "faccio tutto in casa", a parte aver bisogno del supporto di memorizzazione in questione (sul quale, guarda caso, pago GIA' le tasse, correttamente: l'IVA).2) vado alla pompa del distributore, NON c'è l'omino, scendo dall'auto e nel suo "supporto di memorizzazione" (il serbatoio) "scarico" la benzina... che NON è mia ma di altri: mi pare ovvio che pago, sia benzina che IVA sulla stessa (se poi pago o meno il costo dell'assente omino è da vedere) ed altrettanto ovvio è che, quando ho comprato l'automobile ho pagato l'IVA sulla stessa e, quindi, anche sul serbatoio.Diverso sarebbe se, per il fatto che io un "carburante" (leggi, addizionati ad olio di colza, idrogeno, ecc.) me lo posso anche fare in casa, dovessi pagare alle compagnie petrolifere che distribuiscono benzina un "obolo" a causa del mancato guadagno: non mi pare venga richiesto, mentre i soldi per SIAE e compagnia bella, sullo stesso ragionamento, vengono chiesti eccome.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Diverso sarebbe se, per il fatto che io un
            "carburante" (leggi, addizionati ad olio di
            colza, idrogeno, ecc.) me lo posso anche fare in
            casa, dovessi pagare alle compagnie petrolifere
            che distribuiscono benzina un "obolo" a causa del
            mancato guadagno: non mi pare venga richiesto,
            mentre i soldi per SIAE e compagnia bella, sullo
            stesso ragionamento, vengono chiesti
            eccome.Ogni ambito commerciale è un caso a sé, dal punto di vista del diritto, e anche delle tasse. Vuoi insegnare ai governi come si mettono le tasse?In particolare, nell'ambito del diritto d'autore, non è ammesso fotocopiare spartiti. Non si parla di uso personale o non personale: nessuno spartito, a parte quelli di musica in pubblico dominio, è ammesso alla fotocopia. Se ti pizzicano c'è una multa che altro che equo compenso...La copia di musicassette e di videocassette nel 1992 è stata messa in deroga al principio generale, ma c'è da pagare un contrappeso. Tutto qui.
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Forse non leggi quello che scrivo (nel qual caso mi sorge il dubbio sia sensato risponderti): se scrivo musica e copio un MIO spartito sono assolutamente nella legalità, punto.Agisco in modo illegale se copio un TUO spartito.Però presumere che lo copierò ed applicarmi una tassa "per il caso in cui", invece di copiarne uno mio, a mio parere come minimo non è etico, se non proprio illegale del tutto.Non posso parlare di illegalità in quanto sta cosa è legge, però posso (e lo faccio) discuterne sotto il profilo dell'etica.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Forse non leggi quello che scrivo (nel qual caso
            mi sorge il dubbio sia sensato risponderti): se
            scrivo musica e copio un MIO spartito sono
            assolutamente nella legalità,
            punto.???Io parlavo di fotocopia di spartiti regolarmente stampati dalle società editrici musicali, un tipo di società che vivono solo di quello.Nessuno commercia o distribuisce più spartiti fatti a mano, o con la stampante laser.E comunque no, se sei un musicista e fotocopi lo spartito della tua composizione edito dalla casa editrice, fai un illecito esattamente come tutti gli altri. L'obiezione quindi non è pertinente.
            Agisco in modo illegale se copio un TUO spartito.Ah, ecco, meno male.Ogni tanto qualcuno riesce a distinguere fra legale e illegale, anche su PI, secondo i criteri della legge, e non i suoi personali.
            Però presumere che lo copierò ed applicarmi una
            tassa "per il caso in cui", invece di copiarne
            uno mio, a mio parere come minimo non è etico, se
            non proprio illegale del
            tutto.Prendiamo atto del tuo parere e andiamo avanti.Nella politica delle scelte quotidiane non sempre si possono fare leggi perfette ed eticamente ineccepibili. Ci si accontenta di leggi che funzionano, e già è difficile così.
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio
            Prendiamo atto del tuo parere e andiamo avanti.Guarda che è solo ed unicamente per esprimere questo mio parere, sul quale tu sembri passare a volo d'uccello quasi non fosse poi così necessario, che ho scritto il mio intervento: sta tutto e solamente lì.Poi se ti piace scrivere dell'altro ok, ma magari non come commento a questo mio parere.
            Nella politica delle scelte quotidiane non sempre
            si possono fare leggi perfette ed eticamente
            ineccepibili. Ci si accontenta di leggi che
            funzionano, e già è difficile
            così.Non ti dò torto, semplicemente non è pertinente al mio parere, tutto qui.Non mi son messo a tirar fuori il solito "piove Governo ladro": il mio è un discorso di etica, ed è forzatamente un discorso personale ed in controtendenza ad una legge dello Stato, che tu sembri considerare come "dominante su tutto".Il caso vuole che siano le leggi ad essere fatte dalle persone e non viceversa. Queste persone si presume agiscano in base a motivazioni, ad un'etica (mi piacerebbe pensare) e non in base ad altre leggi che li obbligano a scrivere quel che scrivono.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Non mi son messo a tirar fuori il solito "piove
            Governo ladro": il mio è un discorso di etica, ed
            è forzatamente un discorso personale ed in
            controtendenza ad una legge dello Stato, che tu
            sembri considerare come "dominante su
            tutto".
            Il caso vuole che siano le leggi ad essere fatte
            dalle persone e non viceversa. Queste persone si
            presume agiscano in base a motivazioni, ad
            un'etica (mi piacerebbe pensare) e non in base ad
            altre leggi che li obbligano a scrivere quel che
            scrivono.Il tuo discorso filerebbe in un mondo perfetto in cui tutte le leggi sono perfette, tranne quella dell'equo compenso. Allora sì.In realtà di leggi del genere ce ne sono a centinaia; qui ci si concentra, e giustamente, sull'equo compenso perché ha attinenza con i temi trattati da PI. In altri forum ci si concentra su altro. Un esempio fra mille, i 40 milioni di euro all'anno che i contribuenti attraverso le tasse devono sborsare per la quantità abnorme di errori giudiziari:http://www.silvioscaglia.it/it/2010/05/26/ingiustizia-costa-424-milioni/E i milioni da sborsare per il risarcimento di cause durate un tempo abnorme:http://www.tempi.it/giustizia-lumaca-lo-stato-ha-un-debito-di-340-milioni-di-euro-con-le-vittime-dei-processi-interminabili#.U8fgJUBfbn4E tutti vorrebbero uno Stato che fa meno errori e che emette sentenze in tempi umani, è sottinteso. Ma siccome non accade, è un dato di fatto incontrovertibile, pagano tutti, ognuno secondo il suo reddito.Lo stesso vale per le copie personali...
          • xifkuibw scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio
            Ogni ambito commerciale è un caso a sé, dal punto
            di vista del diritto, e anche delle tasse.Stai ammettendo di aver portato un esempio di me*da che non c'entra nulla?
            In particolare, nell'ambito del diritto d'autore,
            non è ammesso fotocopiare spartiti. Non si parla
            di uso personale o non personale: nessuno
            spartito, a parte quelli di musica in pubblico
            dominio, è ammesso alla fotocopia. Se ti
            pizzicano c'è una multa che altro che equo
            compenso...Ed eccone un altro...
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Per l'appunto: ci sono persone che, piuttosto di ammettere d'averla fatta fuori dal vaso, farebbero volentieri seppuku.Una delle tecniche maggiormente adottate è di cambiare continuamente i termini di riferimento, in modo che dopo una ventina di post si finisce per parlare della Vita, dell'Universo e di Tutto Quanto... ovviamente qualsiasi pretesa di scambio d'opinioni diventa pleonastica. E poi si va via dall'Italia "per come son fatti gli italiani"... mah...
          • krane scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Leguleio



            Eticamente invece è tutt'altro:

            considerando



            illegale la "presunzione di

            colpevolezza"



            (altrimenti perchè impormi una
            tassa

            "perchè



            forse potrei usare per piratare il



            dispositivo/memoria/ecc." e non

            chiamarla,


            più



            semplicemente, "contributo alla
            SIAE

            che

            è



            povera"?) questo è un implicito
            invito

            alla



            pirateria: se vengo giudicato e

            condannato



            (tant'è che mi tocca pure pagare)
            allora


            tanto



            vale che commetta anche il reato,
            così

            almeno



            recupero sul fronte



            economico.




            Non paghi per le copie scaricate

            illegalmente.


            Paghi per la copia privata per un CD
            che
            hai


            regolarmente acquistato.



            Se c'e' il diritto di backup perche' devo
            pagare

            una tassa

            ?

            Oh bella: hai anche il diritto di acquistare
            benzina al distributore, ma la tassa c'è pure lì,
            ed è oltre il 50 % del valore del bene.Se vado a piedi o in bici non devo pagare nessun equo compenso al benzinaio.
            Se prendi l'aereo, paghi la tassa aeroportuale:
            http://travel.allweb360.com/le-tasse-aeroportuali-Se vado con il mio aereo privato non devo pagare nessun equo compenso a nessuna compagnia.
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Esattamente.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia


            Oh bella: hai anche il diritto di acquistare

            benzina al distributore, ma la tassa c'è
            pure
            lì,

            ed è oltre il 50 % del valore del bene.

            Se vado a piedi o in bici non devo pagare nessun
            equo compenso al
            benzinaio.E ci mancherebbe altro.Acquistare CD e DVD vergini non è un obbligo, così come non lo è per smartphone e per PC con masterizzatori. Chi non li acquista, è lapalissiano, questa tassa non la paga.L'unico problema sono gli HD interni (non esistono più i PC che si avviano da floppy), ma si può ovviare acquistandone uno con un HD di vecchia generazione, dell'epoca che ancora l'equo compenso non era applicato.

            Se prendi l'aereo, paghi la tassa
            aeroportuale:


            http://travel.allweb360.com/le-tasse-aeroportuali-

            Se vado con il mio aereo privato non devo pagare
            nessun equo compenso a nessuna
            compagnia.Se atterri e decolli da un prato, sì.Se passi da un aeroporto, la tassa la paghi, secondo aliquote diverse:http://www.aereimilitari.org/forum/topic/12858-aereo-privato/?p=237275
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Legu, è un (bel) pò che ne parliamo, di sta cosa, e dovresti sapere come la penso, quand'anche lecitamente non esser d'accordo: se NON compro un accidente di niente di DVD con musica, film, ca%%i & ma%%i, MA compro un DVD v-e-r-g-i-n-e da masterizzare con le foto della mia cresima (eh si, ne avrei dei gigabait... se avessi fatto la cresima) vengo di fatto "multato" (o tassato, come ti pare) per un qualcosa che NON faccio... e, nella mia personalissima visione dell'etica, è enormemente (e-n-o-r-m-e-m-e-n-t-e) diverso dal pagare una tassa per sistemare/tenere in buono stato una strada che non uso o una cura medica della quale non abbisogno.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Legu, è un (bel) pò che ne parliamo, di sta cosa,
            e dovresti sapere come la penso, quand'anche
            lecitamente non esser d'accordo: se NON compro un
            accidente di niente di DVD con musica, film,
            ca%%i & ma%%i, MA compro un DVD v-e-r-g-i-n-e da
            masterizzare con le foto della mia cresima (eh
            si, ne avrei dei gigabait... se avessi fatto la
            cresima) vengo di fatto "multato" (o tassato,
            come ti pare) per un qualcosa che NON faccio...
            e, nella mia personalissima visione dell'etica, è
            enormemente (e-n-o-r-m-e-m-e-n-t-e) diverso dal
            pagare una tassa per sistemare/tenere in buono
            stato una strada che non uso o una cura medica
            della quale non
            abbisogno.Scrivi così perché sei su PI.Se fossi su un forum di automobilisti, ti lamenteresti delle tasse cavate ai possessori di auto e agli utilizzatori di autostrade che non finiscono alla manutenzione delle strade, ma ad altro.E se fossi su un forum che parla di salute e cure mediche parleresti male del ticket sanitario.Dai, siamo tutti adulti e vaccinati qui dentro, almeno spero, e sappiamo capire se dietro un ragionamento apparentemente nobile si nasconde il più bieco e antico desiderio dell'italiano: "Io le tasse non le pago". Tanti giri per una frase di 6 parole...
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio
            Scrivi così perché sei su PI.
            Se fossi su un forum di automobilisti, ti
            lamenteresti delle tasse cavate ai possessori di
            auto e agli utilizzatori di autostrade che non
            finiscono alla manutenzione delle strade, ma ad
            altro.
            E se fossi su un forum che parla di salute e cure
            mediche parleresti male del ticket
            sanitario.

            Dai, siamo tutti adulti e vaccinati qui dentro,
            almeno spero, e sappiamo capire se dietro un
            ragionamento apparentemente nobile si nasconde il
            più bieco e antico desiderio dell'italiano: "Io
            le tasse non le pago". Tanti giri per una frase
            di 6
            parole...A me, in tutta franchezza, un pò dispiace che tu mi consideri in questa maniera, con questa mancanza di buona fede (che non capisco poi da dove arrivi, visto che manco ci conosciamo: mi hai mai visto parlare bene E razzolare male?).Credo anche che la buona fede della controparte sia indispensabile per un confronto serio e sensato: se non ti ritenessi una "controparte in buona fede" (a parte come ti esprimi su di me, giudicandomi e condannandomi per principio) nemmeno ti risponderei.Gradirei lo stesso trattamento da parte tua, quando parlo di etica. Ovviamente "gradirei" significa una speranza, non ovviamente un obbligo: non esiste "obbligo di cortesia", come per l'educazione, se uno ce l'ha ce l'ha, altrimenti nisba.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            A me, in tutta franchezza, un pò dispiace che tu
            mi consideri in questa maniera, con questa
            mancanza di buona fede (che non capisco poi da
            dove arrivi, visto che manco ci conosciamo: mi
            hai mai visto parlare bene E razzolare
            male?).

            Credo anche che la buona fede della controparte
            sia indispensabile per un confronto serio e
            sensato: se non ti ritenessi una "controparte in
            buona fede" (a parte come ti esprimi su di me,
            giudicandomi e condannandomi per principio)
            nemmeno ti
            risponderei.

            Gradirei lo stesso trattamento da parte tua,
            quando parlo di etica. Ovviamente "gradirei"
            significa una speranza, non ovviamente un
            obbligo: non esiste "obbligo di cortesia", come
            per l'educazione, se uno ce l'ha ce l'ha,
            altrimenti
            nisba.Nessuna mancanza di buona fede nei tuoi confronti in particolare. Ho gli occhi per vedere, conosco gli italiani e l'Italia, incidentalmente me ne sono andato proprio per questo. E so fare 2+2.Se i CD e i DVD vergini servissero davvero per il backup dei dati personali i produttori sarebbero già falliti. Oppure, forse, sarebbero sopravvissuti grazie a coloro che fanno un uso professionale di questi supporti, e spesso hanno necessità di ingenti quantitativi ogni mesi: ma loro l'equo compenso lo possono scaricare, la legge lo prevede.
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Mettiamola così: io faccio un discorso che verte sull'etica, mentre tu non credi che questo discorso possa esser fatto.In questi termini è forse più chiara la cosa, però ognuno sta portando avanti due discorsi diversi.Traduco: se avessi scritto "io sono integerrimo e non ho mai usato un DVD per piratare, QUINDI questa legge è ingiusta blablabla yaddayadda" avresti anche ragione di scrivere quel che scrivi. Siccome non ho mai scritto una cosa simile, non hai ragione manco da lontano.Puoi scrivere di "cose pratiche" fino a consumare tutte le tastiere che hai o avrai e tutti gli zettabyte dei dischi di P.I. ma questo non cambia il fatto che io stia facendo un discorso etico e teorico mentre tu stia parlando d'altro.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Ma cosa c'entra l'etica con le tasse e le leggi? :|
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            La domanda giusta è: cosa c'entra quel che scrivi tu con quel che scrivo io?Per brevità ti fornisco anche la risposta: niente.Però se, come pare, ti piace aver l'ultima parola puoi anche replicare, il fatto è e rimane quello.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            La domanda giusta è: cosa c'entra quel che scrivi
            tu con quel che scrivo
            io?
            Per brevità ti fornisco anche la risposta: niente.Ecco, e per chi s'è perso l'inizio di ciò che scrivevi tu, lo riporto qui per comodità:" <I
            Eticamente invece è tutt'altro: considerando illegale la "presunzione di colpevolezza" (altrimenti perchè impormi una tassa "perchè forse potrei usare per piratare il dispositivo/memoria/ecc." e non chiamarla, più semplicemente, "contributo alla SIAE che è povera"?) questo è un implicito invito alla pirateria: se vengo giudicato e condannato (tant'è che mi tocca pure pagare) allora tanto vale che commetta anche il reato, così almeno recupero sul fronte economico </I
            ".Il reato di pirateria non c'entra, non è quello il presupposto della legge, come ampiamente ripetuto in più occasioni. Ma per parlare di etica tutto fa brodo. E anche per non pagare le tasse.
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            L'avevo appunto detto che a te interessa avere l'ultima parola e non altro.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            L'avevo appunto detto che a te interessa avere
            l'ultima parola e non
            altro.In effetti ho sempre pensato che si va in un forum per il gusto di avere torto. L'altro dice una cosa sbagliata, ma pazienza! mi sarò sbagliato io...
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            E' quel che stavo dicendo, sì.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            E' quel che stavo dicendo, sì.Mah... per la verità dicevi anche altro. In prima battuta accostavi l'etica a una tassa su una violazione di legge presunta.Poi la violazione di legge presunta non c'era più, ma l'etica è rimasta lì.Qualità costante nel tempo...
          • krane scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio

            E' quel che stavo dicendo, sì.
            Mah... per la verità dicevi anche altro.
            In prima battuta accostavi l'etica a una tassa su
            una violazione di legge presunta.Ma tanto sei di coccio...
            Poi la violazione di legge presunta non c'era
            più, ma l'etica è rimasta lì.Ma tanto sei di coccio...
            Qualità costante nel tempo...Ma tanto sei di coccio...
          • krane scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Sky
            La domanda giusta è: cosa c'entra quel che scrivi
            tu con quel che scrivo io?
            Per brevità ti fornisco anche la risposta: niente.
            Però se, come pare, ti piace aver l'ultima parola
            puoi anche replicare, il fatto è e rimane
            quello.Essenzialmente parlare con lui e' come consultare un bignamino delle leggi...
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Si, mi sembra di parlare con Eliza...
          • krane scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Sky
            Si, mi sembra di parlare con Eliza...Infatti...
          • krane scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio
            Ma cosa c'entra l'etica con le tasse e le leggi?
            :|Beh, se non fosse per l'etica chi pagherebbe le tasse ?Se non fosse per l'etica come uscirebbero leggi giuste ?
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Perchè parli di leggi "giuste"? a Legu importa solo che siano "leggi": esula totalmente dall'etica, dal giusto e dall'ingiusto.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Perchè parli di leggi "giuste"? a Legu importa
            solo che siano "leggi": esula totalmente
            dall'etica, dal giusto e
            dall'ingiusto.Anche chi le leggi le scrive.È meglio scoprirlo oggi, che a 80 anni.
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Già... immagina se tu lo scoprissi fra 70 anni, che fregatura eh.
          • Leguleio scrive:
            Re: Non compro in Italia

            Già... immagina se tu lo scoprissi fra 70 anni,
            che fregatura
            eh.Se TU lo scoprissi.Io già l'ho capito da tempo, purtroppo o per fortuna.
          • krane scrive:
            Re: Non compro in Italia
            - Scritto da: Leguleio

            Già... immagina se tu lo scoprissi fra

            70 anni, che fregatura eh.
            Se TU lo scoprissi.
            Io già l'ho capito da tempo, purtroppo o
            per fortuna.Ma se non fai altro che ripetere a pappagallo leggi del momento... cosa vuoi capire ? Sei un registratore impazzito.
          • Sky scrive:
            Re: Non compro in Italia
            Eh già... che fortuna eh...
      • scettico scrive:
        Re: Non compro in Italia
        - Scritto da: pippo
        Se ti riferisci agli HD interni dei PC,
        l'ammontare della gabella non e' cambiato
        rispetto agli anni
        scorsi:

        HD interni: max 5 euro (0.09/GB) COME PRIMA
        HD esterni: max 20 euro (0.01/GB) COME PRIMA
        USB stick: max 9 euro (0.10/GB) 1 CENT/GB IN
        PIU'

        Continuo a rimanere sconcertato per tutto questo
        clamore mediatico,

        per i 3 euro in piu' sugli smartphone?????????

        mah....
        pippoma è proprio così? In una cosa sicuramente sbagli:
        USB stick: max 9 euro (0.10/GB) 1 CENT/GB IN PIU'per il resto non so, ma le premesse non sono incoraggianti.Ora tuttavia mi documento perché ho bisogno di un HD nuovo.
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Doppio schifoso vantaggio
    Doppio schifoso vantaggio per le lobby dell'infame copyright: Dichiarato Un fiume di soldi direttamente dalle tasche dei cittadini. Nascosto Aumento dei prezzi per rallentare la diffusione dei dispositivi digitali e quindi di Internet, in quanto colpevoli di aver letteralmente disintegrato il loro infame lucro monopolista sul Sapere . Il libro, in quanto libro, appartiene all'autore, ma in quanto pensiero appartiene - senza voler esagerare - al genere umano. Tutti gli intelletti ne hanno diritto. Se uno dei due diritti, quello dello scrittore e quello dello spirito umano, dovesse essere sacrificato, sarebbe certo quello dello scrittore, dal momento che la nostra unica preoccupazione è l'interesse pubblico e tutti, lo dichiaro, vengono prima di noi "Victor Hugo, discorso d'apertura al Congresso letterario internazionale del 1878) ABOLIRE IL COPYRIGHT p)
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Doppio schifoso vantaggio
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      <i
      Il libro, in quanto libro, appartiene
      all'autore, ma in quanto pensiero appartiene -
      senza voler esagerare - al genere umano. Tutti
      gli intelletti ne hanno diritto. Se uno dei due
      diritti, quello dello scrittore e quello dello
      spirito umano, dovesse essere sacrificato,
      sarebbe certo quello dello scrittore, dal momento
      che la nostra unica preoccupazione è l'interesse
      pubblico e tutti, lo dichiaro, vengono prima di
      noi </i
      "
      Victor Hugo, discorso d'apertura al Congresso
      letterario internazionale del
      1878)"la pirateria è bbrutta!"*ovazione*(Giorgio Faletti)
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    Poi ci lamentiamo dei PM
    Come azione punitiva per essermi lamentato del comportamento di Leguleio e della censura insensata nei miei confronti, la redazione di PI ha deciso per un ban del mio indirizzo IP.Un blocco inutile e insensato in quanto come potete leggere lo aggiro in mezzo secondo.Ecco è così che operano anche i PM quando "sequestrano" i siti, fanno qualcosa di inutile ed inefficace, penalizzando una intera classe di IP, per pura ripicca.Ma se i PM li possiamo giustificare con l'ignoranza del mondo IT, nel caso di PI, se dovessimo trovare la stessa giustificazione, dovremmo accettare il fatto che come rivista tecnologica questa vale meno di niente.A mente fredda, però, io non farò come i siti "pirata", non aggirerò il blocco demenziale fatto per proteggere Leguleio e la sua occupazione trollesca del forum, ma mi asterrò sia di commentare, tanto i miei interventi sono sgraditi, ma soprattutto di leggere, considerando il livello infimo tanto degli articoli quanto delle discussioni, monopolizzate da quel subumano di Leguleio.Questo messaggio vale come ordine perentorio, non solo di cancellare il mio account, ma di distruggere tutti i miei dati personali, e ogni mio intervento in queste pagine, come impone la legge sulla privacy.
    • tommasocrociera scrive:
      Re: Poi ci lamentiamo dei PM
      ti stimo fratello....io leggo PI solo per farmi due risate per i commenti di ruppolo- Scritto da: dont feed the troll - Back Again
      Come azione punitiva per essermi lamentato del
      comportamento di Leguleio e della censura
      insensata nei miei confronti, la redazione di PI
      ha deciso per un ban del mio indirizzo
      IP.

      Un blocco inutile e insensato in quanto come
      potete leggere lo aggiro in mezzo
      secondo.

      Ecco è così che operano anche i PM quando
      "sequestrano" i siti, fanno qualcosa di inutile
      ed inefficace, penalizzando una intera classe di
      IP, per pura
      ripicca.

      Ma se i PM li possiamo giustificare con
      l'ignoranza del mondo IT, nel caso di PI, se
      dovessimo trovare la stessa giustificazione,
      dovremmo accettare il fatto che come rivista
      tecnologica questa vale meno di
      niente.

      A mente fredda, però, io non farò come i siti
      "pirata", non aggirerò il blocco demenziale fatto
      per proteggere Leguleio e la sua occupazione
      trollesca del forum, ma mi asterrò sia di
      commentare, tanto i miei interventi sono
      sgraditi, ma soprattutto di leggere, considerando
      il livello infimo tanto degli articoli quanto
      delle discussioni, monopolizzate da quel subumano
      di
      Leguleio.

      Questo messaggio vale come ordine perentorio, non
      solo di cancellare il mio account, ma di
      distruggere tutti i miei dati personali, e ogni
      mio intervento in queste pagine, come impone la
      legge sulla
      privacy.
  • MicroShit Supporter scrive:
    Parassiti & Strozzini Associati
    Giornalmente ho a che fare con numerose persone sempre diverse.In passato, molto saltuariamente, a quelli più simpatici cortesi e gentili ma tecnologicamente analfabeti, davo, a voce, qualche buon suggerimento. Siti e forum "interessanti", software e procedure "utili".Vista la piega presa negli ultimi anni dallo Studio Parassiti & Strozzini Associati ho pensato che "l'hobby" di cui sopra richiedeva un salto di qualità.Da tempo ormai stampo quattro/cinque paginette con "ottimi consigli" che lascio direttamente e gratuitamente.Ogni singolo giorno la Parassiti & Strozzini nonstante la sua arroganza e ipocrisia perde quello che nessuna azienda vorrebbe mai perdere. CLIENTI!Li perde per sempre perchè, una volta vista la luce :D indietro non si torna!Per me è solo un hobby. Per loro sono tante spine nel qubo che gli pianto ogni singolo giorno in tutta leggerezza e divertimento.Effetto collaterale di questo hobby è che ho scoperto persone piacevolissime che mi ringraziano infinitamente.Fra i tanti che potrei citare, uno non più giovanissimo e informaticamente primitivo, mi continua a portare verdura e frutta dal suo orto e se mai provo a fare la mossa di volerlo pagare risponde: "Dare è avere. Questa è roba tua. Grazie e alla prossima."Che siano già arrivati alcuni suoi amici a chiedere suggerimenti penso lo abbiate capito tutti da soli.Vabbè, proprio proprio tutti tutti no...Legù non ce la può proprio fare :DBuon divertimento a tutti e che il dio di Ruzzolo benedica la Natura.Muli e Torrenti compresi :D
  • bubba scrive:
    ripesco una RELIQUIA (per gli storici)
    http://www.attivissimo.net/antibufala/afdigitale/afdigitale.htmanno 2002NIENTE e' cambiato (cfr vedere la considerazione in fondo all'articolo). Questa roba era, e', e rimarra' una MULTA PREVENTIVA (su base statistica). Anche chiamarla tassa e' un insulto.
    • Leguleio scrive:
      Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)

      http://www.attivissimo.net/antibufala/afdigitale/a

      anno 2002
      NIENTE e' cambiato (cfr vedere la considerazione
      in fondo all'articolo). Questa roba era, e', e
      rimarra' una MULTA PREVENTIVA (su base
      statistica). Anche chiamarla tassa e' un
      insulto.Bubba, le tasse sono così. Fino a che è esistita, la cosiddetta tassa sulla salute che cos'era? Pagavi perché stavi bene. E non ne senti più parlare non perché ci sia stata una sollevazione popolare o perché qualche Corte l'ha considerata assurda, ma perché l'hanno inglobata in un'altra tassa, l'IRAP. L'hanno camuffata, non è sparita, di fatto. Cercare una logica nelle tasse é tempo perso.
      • bubba scrive:
        Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)
        - Scritto da: Leguleio


        http://www.attivissimo.net/antibufala/afdigitale/a



        anno 2002

        NIENTE e' cambiato (cfr vedere la
        considerazione

        in fondo all'articolo). Questa roba era, e',
        e

        rimarra' una MULTA PREVENTIVA (su base

        statistica). Anche chiamarla tassa e' un

        insulto.

        Bubba, le tasse sono così. per fortuna quelle "cosi'" sono poche....
        Fino a che è esistita,
        la cosiddetta tassa sulla salute che cos'era?
        Pagavi perché stavi bene.
        E non ne senti più parlare non perché ci sia
        stata una sollevazione popolare o perché qualche
        Corte l'ha considerata assurda, ma perché l'hanno
        inglobata in un'altra tassa, un po azzardato paragonare il foraggiamento al servizio sanitario nazionale, alle tasche di gino paoli, non trovi? l'ssn e' un servizio universalistico tipico di uno stato sociale decente... ovvio che vi contribuisce anche chi non lo sta' usando in quel momento... se no saremmo gli Usa. (che poi ci siano 1000 ruberie variegate ok... la sanita' draga enormi risorse)
        l'IRAP. L'hanno
        camuffata, non è sparita, di fatto.idem molto diversa dalla multa preventiva. si applica alle sole imprese ed e' proporzionata al fatturato. se ne potrebbe fare a meno? magari si.. ma la ratio e l'applicazione resta MOLTO diversa dalla multa sui supporti digitali
        Cercare una logica nelle tasse é tempo perso.si ovvio... ma c'e' una differenza fondamentale tra questa e il 99%? delle altre... qui si paga per compensare un futuro possibile comportamento che, secondo loro, danneggerebbe una specifica categoria (scorrelata da quella dei supporti). il tutto tenuto insieme da bizantinismi assurdi (compri dvd -
        FORSE potresti copiarlo -
        si, puoi farne una copia personale ma anche no xche violi i DRM -
        tutti sappiamo che i dvd vendono poco, infatti in realta' ti puniamo preventivamente per la roba forse potresti scaricare da megaupload).
        • Leguleio scrive:
          Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)

          http://www.attivissimo.net/antibufala/afdigitale/a





          anno 2002


          NIENTE e' cambiato (cfr vedere la

          considerazione


          in fondo all'articolo). Questa roba era,
          e',

          e


          rimarra' una MULTA PREVENTIVA (su base


          statistica). Anche chiamarla tassa e' un


          insulto.



          Bubba, le tasse sono così.
          per fortuna quelle "cosi'" sono poche....No, sei tu che a furia di leggere gli articoli e i commenti di PI ti sei convinto che sia il male assoluto.Nella storia d'Italia di tasse odiate ce ne sono state, la più famosa delle quali è quella sul macinato. Questa qui non provoca né manifestazioni di piazza né un'opposizione parlamentare feroce e costante. È una fissazione di pochissimi, e niente di più.

          Fino a che è esistita,

          la cosiddetta tassa sulla salute che cos'era?

          Pagavi perché stavi bene.

          E non ne senti più parlare non perché ci sia

          stata una sollevazione popolare o perché qualche

          Corte l'ha considerata assurda, ma perché
          l'hanno

          inglobata in un'altra tassa,
          un po azzardato paragonare il foraggiamento al
          servizio sanitario nazionale, alle tasche di gino
          paoli, non trovi? Non lo è. La Costituzione stabilisce il diritto alla salute (art. 32).Ora, se questo diritto è garantito, perché ogni cittadino dovrebbe contribuirvi con una tassa apposita che per giunta esiste solo dal 1992? Ricordo che il SSN per tutti in Italia è nato nel 1978, quindi dal 1978 al 1992 i soldi li hanno evidentemente trovati in altro modo.Nell'ambito di questa analogia andrebbe fatto un cenno anche al ticket sanitario, ma siamo abbondantemente fuori tema.
          l'ssn e' un servizio
          universalistico tipico di uno stato sociale
          decente... ovvio che vi contribuisce anche chi
          non lo sta' usando in quel momento... se no
          saremmo gli Usa. Ma certo, non stavo parlando di quell'aspetto. È proprio l'istituzione di una tassa "in più" ad un servizio già pagato dalle tasse che faceva mugugnare molti, finché è rimasto in vigore come tributo a sé stante.In ogni caso, il riferimento al sistema sanitario Usa non è fuori luogo: in Italia anche chi non si avvarrà mai della sanità pubblica, o perché sta bene, o perché si fida solo di quella privata, paga la tassa sulla salute come gli altri.Come vedi il principio è identico.

          l'IRAP. L'hanno

          camuffata, non è sparita, di fatto.
          idem molto diversa dalla multa preventiva. si
          applica alle sole imprese ed e' proporzionata al
          fatturato. se ne potrebbe fare a meno? magari
          si.. ma la ratio e l'applicazione resta MOLTO
          diversa dalla multa sui supporti
          digitali

          Cercare una logica nelle tasse é tempo perso.
          si ovvio... ma c'e' una differenza fondamentale
          tra questa e il 99%? delle altre... qui si paga
          per compensare un futuro possibile comportamento
          che, secondo loro, danneggerebbe una specifica
          categoria (scorrelata da quella dei supporti). Togli il condizionale. Sono malfidente, mi rendo antipatico con quello, lo so, ma alla favoletta dei dischi da 2 TB che contengono le fotine della comunione e il video del tornei di karate non ci credo, ma proprio per niente. Come non credo che la maggioranza acquisti CD e DVD vergini solo per i propri dati. Anche per quello, eventualmente, ma non solo.
          il
          tutto tenuto insieme da bizantinismi assurdi
          (compri dvd -
          FORSE potresti copiarlo -
          si,
          puoi farne una copia personale ma anche no xche
          violi i DRM -
          tutti sappiamo che i dvd vendono
          poco, infatti in realta' ti puniamo
          preventivamente per la roba forse potresti
          scaricare da
          megaupload).Fai tutte le dietrologie che credi. La legge è lì da 22 anni, e non crollerà per queste insinuazioni da pettegoli.Lo sviluppo di questo tributo l'ho già spiegato e rispiegato: la copia prima del 1992 non era concessa, al di fuori dei diritti di citazione. Nel 1992 hanno derogato al principio: è legale quella ad uso personale, compensata però da una cifra fissa sui supporti vergini (all'epoca videocassette VHS e audiocassette: i sistemi digitali in Italia erano sconosciuti), ed è punita severamente negli altri casi.
          • bubba scrive:
            Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)
            - Scritto da: Leguleio


            http://www.attivissimo.net/antibufala/afdigitale/a







            anno 2002



            NIENTE e' cambiato (cfr vedere la


            considerazione



            in fondo all'articolo). Questa
            roba
            era,

            e',


            e



            rimarra' una MULTA PREVENTIVA (su
            base



            statistica). Anche chiamarla tassa
            e'
            un



            insulto.





            Bubba, le tasse sono così.

            per fortuna quelle "cosi'" sono poche....

            No, sei tu che a furia di leggere gli articoli e
            i commenti di PI ti sei convinto che sia il male
            assoluto.
            Nella storia d'Italia di tasse odiate ce ne sono
            state, la più famosa delle quali è quella sul
            macinato. Questa qui non provoca né
            manifestazioni di piazza né un'opposizione
            parlamentare feroce e costante. È una
            fissazione di pochissimi, e niente di
            più.secondo te, tra i seguenti punti [ http://www.ilpost.it/2014/01/03/lista-fallacie-logiche/ ], quali dovrei applicare al tuo pezzo?a) a furia niente. conosco la bestialita' dell'iniqua multa senza i commenti di p.i.b) questo tipo di balzelli (multe preventive) E' certamente il male. stiamo parlando di una vessazione odierna, nel campo del copyright. NON di qualunque balzello di qualunque tempo, ne del fatto che non ne esistano altri, iniqui. BTW, ho sempre amato la dicitura di "tassa sul macinato digitale", coniata da Nuti ai bei tempi... si riferiva essenzialmente alla idiozia di pagare per fischiare in fonia tramite modem (il monopolio sip era micidiale)


            Fino a che è esistita,


            la cosiddetta tassa sulla salute che
            cos'era?


            Pagavi perché stavi bene.


            E non ne senti più parlare non perché
            ci
            sia


            stata una sollevazione popolare o
            perché
            qualche


            Corte l'ha considerata assurda, ma
            perché

            l'hanno


            inglobata in un'altra tassa,


            un po azzardato paragonare il foraggiamento
            al

            servizio sanitario nazionale, alle tasche di
            gino

            paoli, non trovi?

            Non lo è. La Costituzione stabilisce il diritto
            alla salute (art.
            32).
            Ora, se questo diritto è garantito, perché ogni
            cittadino dovrebbe contribuirvi con una tassa
            apposita che per giunta esiste solo dal 1992?
            Ricordo che il SSN per tutti in Italia è nato nel
            1978, quindi dal 1978 al 1992 i soldi li hanno
            evidentemente trovati in altro
            modo.
            Nell'ambito di questa analogia andrebbe fatto un
            cenno anche al ticket sanitario, ma siamo
            abbondantemente fuori tema.veramente e' tutto fuori tema. un principio generale, per essere concretamente applicato, va gestito organizzato finanziato. finanziare vuol dire $$. i $$ li prendi in vari modi. la sanita' universalistica paragonata alle esigenze di gino paoli e' un insulto.





            l'ssn e' un servizio

            universalistico tipico di uno stato sociale

            decente... ovvio che vi contribuisce anche
            chi

            non lo sta' usando in quel momento... se no

            saremmo gli Usa.

            Ma certo, non stavo parlando di quell'aspetto.
            È proprio l'istituzione di una tassa "in
            più" ad un servizio già pagato dalle tasse che
            faceva mugugnare molti, finché è rimasto in
            vigore come tributo a sé
            stante.
            In ogni caso, il riferimento al sistema sanitario
            Usa non è fuori luogo: in Italia anche chi non si
            avvarrà mai della sanità pubblica, o perché sta
            bene, o perché si fida solo di quella privata,
            paga la tassa sulla salute come gli
            altri.
            Come vedi il principio è identico. ma manco per niente. una multa preventiva per finanziare le tasche di gino paoli non assomiglia neanche lontanamente al finanziare le cure mediche di stampo universalistico. Uno puo leggitimamente pensare che l'idea di stato sociale sia una idiozia. Deve pero' migrare e/o crearsi uno stato suo.Sopratutto convince pochissimo l'idea che una norma e' valida [non formalmente valida, per quello bastano 2 lobbysti] perche' sostenuta da un'altra norma (che pero' a sua volta era una idiozia e/o obsoleta sovrabbondante anacronistica gonfiata ecc. Parliamo del solito combinato disposto della convenzione di berna + 633/41 + 9/2001/CE ecc)



            l'IRAP. L'hanno


            camuffata, non è sparita, di fatto.

            idem molto diversa dalla multa preventiva. si

            applica alle sole imprese ed e'
            proporzionata
            al

            fatturato. se ne potrebbe fare a meno? magari

            si.. ma la ratio e l'applicazione resta MOLTO

            diversa dalla multa sui supporti

            digitali



            Cercare una logica nelle tasse é tempo
            perso.

            si ovvio... ma c'e' una differenza
            fondamentale

            tra questa e il 99%? delle altre... qui si
            paga

            per compensare un futuro possibile
            comportamento

            che, secondo loro, danneggerebbe una
            specifica

            categoria (scorrelata da quella dei
            supporti).


            Togli il condizionale. Sono malfidente, mi rendo
            antipatico con quello, lo so, ma alla favoletta
            dei dischi da 2 TB che contengono le fotine della
            comunione e il video del tornei di karate non ci
            credo, ma proprio per niente. Come non credo che
            la maggioranza acquisti CD e DVD vergini solo per
            i propri dati. Anche per quello, eventualmente,
            ma non
            solo.spider sense tingling! ancora sto argomento... questa e' una specie di scusa SIAE per giustificare la bestialita'. Ma e' totalmente irrilevante.La societa' autostrade non mi piazza una multa preventiva perche' potrei trasportare droga sulle 'sue' strade, idem telecom ecc.Compro l'hd, ci metto spiderman.avi scaricato da mega.co.za. Embe'? Mi multerai quando la Postale mi individua. Multarmi PRIMA che eventualmente commetta il gesto, e' ABERRANTE. Il fatto che abbiano dovuto creare continui bizantinismi per dare una parvenza di senso a questa cosa, gia' spiega molto.Paradossalmente avrebbe molto piu' senso togliere questa idiozia (assieme alle norme contradittorie sulla copia privata e drm) e piazzare una bella nuova "tassa sui dispositivi elettronici consumer". Una delle tante tasse sui consumi. Ovviamente pero' non potrebbero ridirigerlo tutto alla siae, ma andrebbe nelle tasche generali. :P
          • Leguleio scrive:
            Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)


            No, sei tu che a furia di leggere gli articoli e

            i commenti di PI ti sei convinto che sia il male

            assoluto.

            Nella storia d'Italia di tasse odiate ce ne sono

            state, la più famosa delle quali è quella sul

            macinato. Questa qui non provoca né

            manifestazioni di piazza né un'opposizione

            parlamentare feroce e costante. È una

            fissazione di pochissimi, e niente di

            più.
            secondo te, tra i seguenti punti [
            http://www.ilpost.it/2014/01/03/lista-fallacie-log
            a) a furia niente. conosco la bestialita'
            dell'iniqua multa senza i commenti di
            p.i.Sì, qui su PI ognuno ragiona con la sua testa e non si fa influenzare dalla maggioranza.Come sono impudente io, a pensare certe cose. :P
            b) questo tipo di balzelli (multe preventive) E'
            certamente il male. stiamo parlando di una
            vessazione odierna, nel campo del copyright. NON
            di qualunque balzello di qualunque tempo, ne del
            fatto che non ne esistano altri, iniqui. BTW, ho
            sempre amato la dicitura di "tassa sul macinato
            digitale", coniata da Nuti ai bei tempi... si
            riferiva essenzialmente alla idiozia di pagare
            per fischiare in fonia tramite modem (il
            monopolio sip era
            micidiale)Gli italiani sono sopravvissuti alla tassa sul macinato reale e anche alla tassa sul celibato.Sopravviveranno anche a questa.

            Non lo è. La Costituzione stabilisce il diritto

            alla salute (art.

            32).

            Ora, se questo diritto è garantito, perché ogni

            cittadino dovrebbe contribuirvi con una tassa

            apposita che per giunta esiste solo dal 1992?

            Ricordo che il SSN per tutti in Italia è nato
            nel

            1978, quindi dal 1978 al 1992 i soldi li hanno

            evidentemente trovati in altro

            modo.

            Nell'ambito di questa analogia andrebbe fatto un

            cenno anche al ticket sanitario, ma siamo

            abbondantemente fuori tema.
            veramente e' tutto fuori tema. un principio
            generale, per essere concretamente applicato, va
            gestito organizzato finanziato. finanziare vuol
            dire $$. i $$ li prendi in vari modi.Insomma, stai dicendo quello che sospettavo fin dall'inizio: "date i soldi a chi volete, ma non all'odiata SIAE". Perché di soldi stai parlando, e non di princìpi.Non potevi essere chiaro fin da subito?

            Togli il condizionale. Sono malfidente, mi rendo

            antipatico con quello, lo so, ma alla favoletta

            dei dischi da 2 TB che contengono le fotine
            della

            comunione e il video del tornei di karate non ci

            credo, ma proprio per niente. Come non credo che

            la maggioranza acquisti CD e DVD vergini solo
            per

            i propri dati. Anche per quello, eventualmente,

            ma non

            solo.
            spider sense tingling! ancora sto argomento...
            questa e' una specie di scusa SIAE per
            giustificare la bestialita'. La SIAE non ha bisogno di giustificare nulla. La SIAE è un ente pubblico economico a base associativa e viene ascoltata dal ministero, anche se non esaudiscono tutti i loro desideri.Il forum di PI è un gruppo di scimmiette urlanti e capricciose a cui non bada nemmeno il guardiano dello zoo. Sta' al tuo posto, e accontentati delle banane che qualcuno ti lancia. Altri ruoli non li avrai mai.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2014 14.10-----------------------------------------------------------
          • bubba scrive:
            Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)
            - Scritto da: Leguleio


            No, sei tu che a furia di leggere gli
            articoli
            e


            i commenti di PI ti sei convinto che
            sia il
            male


            assoluto.


            Nella storia d'Italia di tasse odiate
            ce ne
            sono


            state, la più famosa delle quali è
            quella
            sul


            macinato. Questa qui non provoca né


            manifestazioni di piazza né
            un'opposizione


            parlamentare feroce e costante. È
            una


            fissazione di pochissimi, e niente di


            più.

            secondo te, tra i seguenti punti [


            http://www.ilpost.it/2014/01/03/lista-fallacie-log

            a) a furia niente. conosco la bestialita'

            dell'iniqua multa senza i commenti di

            p.i.

            Sì, qui su PI ognuno ragiona con la sua testa e
            non si fa influenzare dalla
            maggioranza.
            Come sono impudente io, a pensare certe cose. :Pprendo atto che non hai letto l'articolo. Pensare che c'erano anche dei commenti interessanti (su verita' vs validita' per es). pazienza.Cmq io non sono "ognuno" e non stavi rispondendo a "ognuno". e velatamente suggerire che possa essere influenzato da delle capre stile maxsix e' offensivo :)(tra l'altro poi ho fatto male a inerpicarmi in un thread.. era solo un post di 'informazione storica'... tant'e' che non ho preso praticamente parte a nessuna discussione legata questa notizia.... Direi di terminare con questo post, quindi )


            b) questo tipo di balzelli (multe
            preventive)
            E'

            certamente il male. stiamo parlando di una

            vessazione odierna, nel campo del copyright.
            Gli italiani sono sopravvissuti alla tassa sul
            macinato reale e anche alla tassa sul
            celibato.
            Sopravviveranno anche a questa.altro salto argomentativo. Cmq, si, sicuro. Almeno sinche', botta dopo botta, non si diventi come la germania degli anni '20.



            Non lo è. La Costituzione stabilisce il
            diritto


            alla salute (art.


            32).


            Ora, se questo diritto è garantito,
            perché
            ogni


            cittadino dovrebbe contribuirvi con una
            tassa


            apposita che per giunta esiste solo dal
            1992?

            veramente e' tutto fuori tema. un principio

            generale, per essere concretamente
            applicato,
            va

            gestito organizzato finanziato. finanziare
            vuol

            dire $$. i $$ li prendi in vari modi.

            Insomma, stai dicendo quello che sospettavo fin
            dall'inizio: "date i soldi a chi volete, ma non
            all'odiata SIAE". Perché di soldi stai parlando,
            e non di
            princìpi.e sospettavi male. infatti leggendo il quotato c'e' scritta una cosa diversa. Cmq sospettavo gia' dall'inizio il tuo incunearsi in quella mia frase sintetica. Mica si puo' fare un romanzo ogni volta.... paragonare un idea di Stato, nel quale, come principio ci metti quello della sanita' pubblica e del diritto alla salute [che quindi i cittadini tutti, in base a yaddayadda, devono finanziare], con l'ingrassarsi delle tasche di gino paoli sulla base di continui arzigogoli legali, basati su un idea del 1992, che gia' era demenziale (=multare per l'uso ipotetico dei cd in modo non conforme alle paturnie siae) sin dall'inizio, e' un po' infame.


            Togli il condizionale. Sono malfidente,
            mi
            rendo


            antipatico con quello, lo so, ma alla
            favoletta


            dei dischi da 2 TB che contengono le
            fotine

            della


            comunione e il video del tornei di
            karate non
            ci


            credo, ma proprio per niente. Come non
            credo
            che


            la maggioranza acquisti CD e DVD
            vergini
            solo

            per


            i propri dati. Anche per quello,
            eventualmente,


            ma non


            solo.


            spider sense tingling! ancora sto
            argomento...

            questa e' una specie di scusa SIAE per

            giustificare la bestialita'.

            La SIAE non ha bisogno di giustificare nulla. La
            SIAE è un ente pubblico economico a base
            associativa e viene ascoltata dal ministero,
            anche se non esaudiscono tutti i loro
            desideri.come no? la siae agisce da protettore degli interessi dei cosidetti aventi diritto d'autore (autori editori... insomma i lobbyisti soliti, per semplificare) e incidentalmente(?) dei propri (= dirigenti burocrati impiegati e roba varia). Fa lobbying per peggiorare una normativa anacronistica, obesa e contradittoria a favore (di alcuni) dei suoi iscritti. Il lobbying funziona benissimo, visto che, per dire, rappresentanti mediaset e sipra siedono in parlamento.Tralasciamo il fatto che la siae ha un inquadramento legale piuttosto bizzarro (e che io abbia usato "SIAE" a titolo di esempio, per indicare tutti i dragasaccocce della categoria... da imaie (ah no e' morto :D) a univideo a scf. Che tra l'altro non sono neanche sempre d'accordo tra loro... tranne che per proteggere privilegi arcaici )In questo caso il peggioramento e' fuori scala... perche' trattasi di fatto di una multa preventiva.
            Il forum di PI è un gruppo di scimmiette urlanti
            e capricciose a cui non bada nemmeno il guardiano
            dello zoo.

            Sta' al tuo posto, e accontentati delle banane
            che qualcuno ti lancia. Altri ruoli non li avrai
            mai.punto sul vivo?
          • Leguleio scrive:
            Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)


            Sì, qui su PI ognuno ragiona con la sua testa e

            non si fa influenzare dalla

            maggioranza.

            Come sono impudente io, a pensare certe cose. :P
            prendo atto che non hai letto l'articolo. Pensare
            che c'erano anche dei commenti interessanti (su
            verita' vs validita' per es).
            pazienza.Adesso dovrei commentare qui su PI gli articoli del <I
            Post </I
            (che ogni tanto linko anche io). Hai delle belle pretese.
            Cmq io non sono "ognuno" e non stavi rispondendo
            a "ognuno". e velatamente suggerire che possa
            essere influenzato da delle capre stile maxsix e'
            offensivo
            :)La maggioranza dei commenti di PI non ha le posizioni di Maxsix, e nemmeno le mie.Quindi avanzare qualche dubbio sulle tue posizioni, che chissà perché non vengono rispecchiate né al parlamento né nella società civile, era doveroso.

            Gli italiani sono sopravvissuti alla tassa sul

            macinato reale e anche alla tassa sul

            celibato.

            Sopravviveranno anche a questa.
            altro salto argomentativo. Argomento dell'uomo di paglia, prego.
            Cmq, si, sicuro.
            Almeno sinche', botta dopo botta, non si diventi
            come la germania degli anni
            '20.La Germania degli anni Venti aveva anche debiti di guerra onerosissimi ed era paralizzata da scioperi incontrollabili. La questione delle tasse era un sintomo, più che la causa.


            veramente e' tutto fuori tema. un principio


            generale, per essere concretamente

            applicato,

            va


            gestito organizzato finanziato. finanziare

            vuol


            dire $$. i $$ li prendi in vari modi.

            Insomma, stai dicendo quello che sospettavo fin

            dall'inizio: "date i soldi a chi volete, ma non

            all'odiata SIAE". Perché di soldi stai parlando,

            e non di

            princìpi.
            e sospettavi male. Il famoso argomento dell'uomo di paglia, siamo sempre lì.
            infatti leggendo il quotato
            c'e' scritta una cosa diversa. Cmq sospettavo
            gia' dall'inizio il tuo incunearsi in quella mia
            frase sintetica. L'uomo di paglia colpisce ancora.
            Mica si puo' fare un romanzo
            ogni volta.... paragonare un idea di Stato, nel
            quale, come principio ci metti quello della
            sanita' pubblica e del diritto alla salute [che
            quindi i cittadini tutti, in base a yaddayadda,
            devono finanziare], con l'ingrassarsi delle
            tasche di gino paoli sulla base di continui
            arzigogoli legali, basati su un idea del 1992,
            che gia' era demenziale (=multare per l'uso
            ipotetico dei cd in modo non conforme alle
            paturnie siae) sin dall'inizio, e' un po'
            infame.Il principio contabile è lo stesso, identico: pagano anche quelli che di quel servizio non usufruiscono. Fine dell'analogia.Poi è vero, la salute è un diritto sancito dalla Costituzione; ma anche il diritto a vedersi pagati i proventi del lavoro lo è (art. 35 comma 1: "La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni"). Qui sembra che l'unico lavoro esistente sia quello dipendente.


            spider sense tingling! ancora sto

            argomento...


            questa e' una specie di scusa SIAE per


            giustificare la bestialita'.

            La SIAE non ha bisogno di giustificare nulla. La

            SIAE è un ente pubblico economico a base

            associativa e viene ascoltata dal ministero,

            anche se non esaudiscono tutti i loro

            desideri.
            come no? la siae agisce da protettore degli
            interessi dei cosidetti aventi diritto d'autore
            (autori editori... insomma i lobbyisti soliti,
            per semplificare) e incidentalmente(?) dei propri
            (= dirigenti burocrati impiegati e roba varia).E quindi di scuse non ne ha proprio bisogno per incassare: una legge glielo permette, e un ministero gli aggiorna le aliquote. Di scuse hai bisogno tu, e altri partecipanti al forum di PI, bisogno di un alibi morale, loro scaricano per fare un dispetto alla SIAE.
            Fa lobbying per peggiorare una normativa
            anacronistica, obesa e contradittoria a favore
            (di alcuni) dei suoi iscritti. Il lobbying
            funziona benissimo, visto che, per dire,
            rappresentanti mediaset e sipra siedono in
            parlamento.Vedi?Tu non potrai mai aspirare a tanto. Né in questa, né in una prossima vita.Quindi stai al tuo posto. Agitarsi su PI ti mostra solo per quello che sei veramente: una scimmietta strillante, e che non conterà mai nulla.
            Tralasciamo il fatto che la siae ha un
            inquadramento legale piuttosto bizzarro (e che io
            abbia usato "SIAE" a titolo di esempio, per
            indicare tutti i dragasaccocce della categoria...
            da imaie (ah no e' morto :D) a univideo a scf.
            Che tra l'altro non sono neanche sempre d'accordo
            tra loro... tranne che per proteggere privilegi
            arcaici
            )Un consiglio per la prossima volta che devi parlare male della SIAE: di' che il direttore generale ha un porro gigantesco sul naso. Funziona. :D
            In questo caso il peggioramento e' fuori scala...
            perche' trattasi di fatto di una multa
            preventiva.Ma non era un'estorsione, con tanto di cittadini innocenti rapiti e privati per lunghi periodi della libertà?Mi par di ricordare in una discussione precedente questo termine. Si va sempre sul leggero, qui su PI.
          • panda rossa scrive:
            Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)
            - Scritto da: Leguleio
            Vedi?
            Tu non potrai mai aspirare a tanto. Né in questa,
            né in una prossima
            vita.Vedo cosa?Io ho avuto la maggioranza relativa alle ultime elezioni politiche, e tu ti sei defecato addosso!E a differenza tua, io ce l'ho una prossima vita.Tu invece sei un misero fallito, un morto che cammina.
            Quindi stai al tuo posto. E' questo il mio posto.
            Agitarsi su PI ti
            mostra solo per quello che sei veramente: una
            scimmietta strillante, e che non conterà mai
            nulla.La scimmietta urlante di questo forum lo sanno tutti chi e'.Tranne forse la scimmietta medesima.
          • Leguleio scrive:
            Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)


            Vedi?

            Tu non potrai mai aspirare a tanto. Né in
            questa,

            né in una prossima

            vita.

            Vedo cosa?
            Io ho avuto la maggioranza relativa alle ultime
            elezioni politiche, e tu ti sei defecato
            addosso!Ma tu chi? Bello, hai dei problemi di identità, ti confondi con bubba, a cui è dedicata la frase di cui sopra.
            E a differenza tua, io ce l'ho una prossima vita.
            Tu invece sei un misero fallito, un morto che
            cammina.Questa l'ho già sentita. :)Chi lo diceva oggi non solo è stato ospite da uno dei tanti morti che camminano, cioè la televisione, ma ha anche chiesto un incontro per discutere con un partito morto deambulante.Chissà, forse è meglio un morto che cammina che uno mai nato, che mai uscirà dal grembo materno.

            Quindi stai al tuo posto.

            E' questo il mio posto.L'ospedale psichiatrico?

            Agitarsi su PI ti

            mostra solo per quello che sei veramente: una

            scimmietta strillante, e che non conterà mai

            nulla.

            La scimmietta urlante di questo forum lo sanno
            tutti chi
            e'.
            Tranne forse la scimmietta medesima.Ecco, a proposito del verbo scimmiottare e dell'etimologia...Ti regalerò uno specchio: scoprirai molte cose che prima non sospettavi di te.
          • panda rossa scrive:
            Re: ripesco una RELIQUIA (per gli storici)
            - Scritto da: Leguleio


            Vedi?


            Tu non potrai mai aspirare a tanto. Né
            in

            questa,


            né in una prossima


            vita.



            Vedo cosa?

            Io ho avuto la maggioranza relativa alle
            ultime

            elezioni politiche, e tu ti sei defecato

            addosso!

            Ma tu chi? Bello, hai dei problemi di identità,
            ti confondi con bubba, a cui è dedicata la frase
            di cui sopra.Non mi confondo.Semplicemente io e lui la pensiamo allo stesso modo: diverso dal tuo.E questo e' un forum pubblico.Se vuoi fare una conversazione privata scrivi privatamente.

            E a differenza tua, io ce l'ho una prossima
            vita.

            Tu invece sei un misero fallito, un morto che

            cammina.

            Questa l'ho già sentita. :)
            Chi lo diceva oggi non solo è stato ospite da uno
            dei tanti morti che camminano, cioè la
            televisione, ma ha anche chiesto un incontro per
            discutere con un partito morto
            deambulante.
            Chissà, forse è meglio un morto che cammina che
            uno mai nato, che mai uscirà dal grembo materno.Non c'e' controprova.Quindi accontentati.


            Quindi stai al tuo posto.



            E' questo il mio posto.

            L'ospedale psichiatrico?Non basta la tua presenza per fare di un forum un ospedale psichiatrico.Ritenta.


            Agitarsi su PI ti


            mostra solo per quello che sei
            veramente:
            una


            scimmietta strillante, e che non
            conterà
            mai


            nulla.



            La scimmietta urlante di questo forum lo
            sanno

            tutti chi

            e'.

            Tranne forse la scimmietta medesima.

            Ecco, a proposito del verbo scimmiottare e
            dell'etimologia...
            Ti regalerò uno specchio: scoprirai molte cose
            che prima non sospettavi di
            te.Aspettero' lo specchio con piacere, ma sappi che lo specchio ha una caratteristica: quello che vedi tu e' diverso da quello che vedo io...
  • TEOFILATTO DEI LEONZI scrive:
    non votateli più
    Scusate l'ignoranza: ma questo prima li mandate a governare poi gli date il 40% e alla fine vi lamentate se fanno delle cavolate?????
  • The Dude scrive:
    Vocazioni
    Metti che vai, tipo, allEsselunga. O alla Coop. O dove ti pare. Metti tutta la tua roba nel carrello, poi vai alla cassa. La tipa ti fa passare le cose, paghi, e quando guardi lo scontrino leggi che cè un sovrapprezzo per il furto. "Mi scusi, dici alla cassiera quale furto?" "Quello ipotetico." "Cioé?" "Bé, mettiamo che lei si sia messo in saccoccia una confezione di wurstel..." "Cosa?" "O magari ha rubato dello smalto per sua moglie" "Per mia moglie? Ma io..." "Oppure si è bevuto un estathé e mangiato delle patatine mentre era dentro..." "Io non ho fatto niente di tutto questo!" "Eh, ma noi non lo sappiamo, così facciamo pagare a tutti una bella tassa sul furto ipotetico e chi sè visto sè visto..." Metti che entri in autostrada e ti ferma la stradale dieci metri dopo il casello. Ti fanno i regolari controlli, patente e libretto...tutto a posto. Luci a posto, cinture a posto, documenti a posto.Il poliziotto ti restituisce la patente e ti passa una multa da 50 euro. "Prego, questa è la multa per leccesso di velocità ipotetico." "Come?" "Sa, non è che possiamo controllare tutti, lungo la strada, così al casello facciamo subito pagare una multa minima e siamo a posto." "Ma almeno posso andare più veloce adesso?" "No, è illegale, se la cucchiamo paga la multa." "Cioé, io da fermo sto pagando una multa per eccesso di velocità e se poi vado davvero oltre i limiti la pago ancora?" "Eh." Metti che vai a comprare una chiavetta e ti chiedono una tassa perché ipoteticamente ci copierai materiale coperto da copyright.Dici "Ma io non ho nessuna intenzione di scaricare materiale coperto da copyright..." E allora la SIAE ti risponde: "(...) la nostra vocazione è far pagare più soldi possibile, siamo valutando tutti i mezzi per incassare di più (...)" E tu pensi: "Ma queste cose accadono realmente? E tutto vero o sto sognando?" No, tranquillo: stai sognando. Per le prime due. La terza invece è vera.Libero adattamento da cinico.net.Leggitelo qui: http://www.cinico.net/2007/03-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2014 17.25-----------------------------------------------------------
    • Leguleio scrive:
      Re: Vocazioni

      Metti che vai a comprare una chiavetta e ti
      chiedono una tassa perché ipoteticamente ci
      copierai materiale coperto da
      copyright.
      Dici "Ma io non ho nessuna intenzione di
      scaricare materiale coperto da copyright..."Solita disinformazione su cui cadono tutti.L'equo compenso esiste dal 1992: ti pare che la preoccupazione fosse internet all'epoca? In italia ancora un po' non si sapeva che cosa fosse.È un tributo per la copia privata di quanto acquisti, e non per la copia non autorizzata.Poi è diventatao anche la seconda cosa, aumento dopo aumento. Ma non c'entra qui.
      • The Dude scrive:
        Re: Vocazioni
        - Scritto da: Leguleio

        Metti che vai a comprare una chiavetta e ti

        chiedono una tassa perché ipoteticamente ci

        copierai materiale coperto da

        copyright.

        Dici "Ma io non ho nessuna intenzione di

        scaricare materiale coperto da copyright..."

        Solita disinformazione su cui cadono tutti.
        L'equo compenso esiste dal 1992: ti pare che la
        preoccupazione fosse internet all'epoca? In
        italia ancora un po' non si sapeva che cosa
        fosse.
        È un tributo per la copia privata di quanto
        acquisti, e non per la copia non
        autorizzata.Ah, e quindi ti pare un tributo giusto? Pagare per copiare qualcosa di mio? Non cambia nulla, sempre di furto stiamo parlando.
        Poi è diventatao anche la seconda cosa, aumento
        dopo aumento. Ma non c'entra
        qui.Come sopraPerò in effetti, ripensandoci, in un paese dove tutti credono che sia corretto pagare una tassa per i rifiuti ci può stare anche il tuo ragionamento.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2014 17.37-----------------------------------------------------------
        • Leguleio scrive:
          Re: Vocazioni



          Metti che vai a comprare una chiavetta
          e
          ti


          chiedono una tassa perché
          ipoteticamente
          ci


          copierai materiale coperto da


          copyright.


          Dici "Ma io non ho nessuna intenzione di


          scaricare materiale coperto da
          copyright..."



          Solita disinformazione su cui cadono tutti.

          L'equo compenso esiste dal 1992: ti pare che
          la

          preoccupazione fosse internet all'epoca? In

          italia ancora un po' non si sapeva che cosa

          fosse.

          È un tributo per la copia privata di
          quanto

          acquisti, e non per la copia non

          autorizzata.

          Ah, e quindi ti pare un tributo giusto? Non è mai giusto uno che dice le bugie. E ciò che hai detto riguardo all'equo compenso è una bugia. Bastava una ricerca di 15 secondi con Google per giungere alla storia della norma in esame. Detto questo, se trovi un italiano che ritiene giusto un tributo <B
          che lui deve pagare </B
          , portamelo. Lo mettiamo in formalina, una mosca bianca così non ci capita per i prossimi 500 anni! :)Nulla da eccepire invece per gli italiani che ritengono giusti i tributi pagati dagli altri. Di quelli ce ne sono moltissimi, pensa che strano.
          • The Dude scrive:
            Re: Vocazioni
            - Scritto da: Leguleio



            Metti che vai a comprare una
            chiavetta

            e

            ti



            chiedono una tassa perché

            ipoteticamente

            ci



            copierai materiale coperto da



            copyright.



            Dici "Ma io non ho nessuna
            intenzione
            di



            scaricare materiale coperto da

            copyright..."





            Solita disinformazione su cui cadono
            tutti.


            L'equo compenso esiste dal 1992: ti
            pare
            che

            la


            preoccupazione fosse internet
            all'epoca?
            In


            italia ancora un po' non si sapeva che
            cosa


            fosse.


            È un tributo per la copia privata
            di

            quanto


            acquisti, e non per la copia non


            autorizzata.



            Ah, e quindi ti pare un tributo giusto?

            Non è mai giusto uno che dice le bugie. E ciò che
            hai detto riguardo all'equo compenso è una bugia.
            Bastava una ricerca di 15 secondi con Google per
            giungere alla storia della norma in esame.


            Detto questo, se trovi un italiano che ritiene
            giusto un tributo <B
            che lui deve pagare
            </B
            , portamelo. Lo mettiamo in formalina,
            una mosca bianca così non ci capita per i
            prossimi 500 anni!
            :)
            Nulla da eccepire invece per gli italiani che
            ritengono giusti i tributi pagati dagli altri. Di
            quelli ce ne sono moltissimi, pensa che
            strano.cosa c'entra internet con una chiavetta? una pen drive, intendo.
          • Leguleio scrive:
            Re: Vocazioni

            cosa c'entra internet con una chiavetta? una pen
            drive,
            intendo.Non più di quanto c'entri un CD-R o un DVD-R. Nulla.E infatti, il verbo scaricare lo hai usato tu, non io:" <I
            Ma io non ho nessuna intenzione di <B
            scaricare </B
            materiale coperto da copyright... </I
            " (grassetto mio).
          • The Dude scrive:
            Re: Vocazioni
            - Scritto da: Leguleio

            cosa c'entra internet con una chiavetta? una
            pen

            drive,

            intendo.

            Non più di quanto c'entri un CD-R o un DVD-R.
            Nulla.
            E infatti, il verbo scaricare lo hai usato tu,
            non
            io:
            " <I
            Ma io non ho nessuna intenzione di
            <B
            scaricare </B
            materiale coperto
            da copyright... </I
            " (grassetto
            mio).Scaricare mica vuol dire solo fare download da internet. Io scarico i dati del mio PC su un HD esterno una volta alla settimana. Come fai a cavillare se sei così poco attento alle parole? :)
          • Leguleio scrive:
            Re: Vocazioni
            - Scritto da: The Dude
            - Scritto da: Leguleio


            cosa c'entra internet con una
            chiavetta?
            una

            pen


            drive,


            intendo.



            Non più di quanto c'entri un CD-R o un DVD-R.

            Nulla.

            E infatti, il verbo scaricare lo hai usato
            tu,

            non

            io:

            " <I
            Ma io non ho nessuna intenzione
            di


            <B
            scaricare </B
            materiale
            coperto

            da copyright... </I
            " (grassetto

            mio).

            Scaricare mica vuol dire solo fare download da
            internet. Io scarico i dati del mio PC su un HD
            esterno una volta alla settimana.Ah, ecco... (idea)Non ci ero arrivato. :p
            Come fai a cavillare se sei così poco attento
            alle parole?
            :)Eh sì, è un bel problema. Dovrò fare un corso. (rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Vocazioni
            - Scritto da: Leguleio

            Come fai a cavillare se sei così poco attento

            alle parole?

            :)

            Eh sì, è un bel problema.
            Dovrò fare un corso. (rotfl)Ti consiglio un bel corso di lingua italiana per adulti.La mia regione li fa gratis.
          • the profession al scrive:
            Re: Vocazioni
            dallo psichiatra.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Vocazioni
            Nel concetto di tributo non ci vedo nulla di male; ovviamente, mi aspetto che l'imposizione sia stabilita con criteri di proporzionalità rispetto al reddito; che non vi siano abusi e diseguaglianze; che le somme percepite si utilizzino a vantaggio della collettività, diretto o indiretto.Purtroppo, in Italia non sempre questi parametri sono rispettati. In questo caso specifico, poi ...
          • Leguleio scrive:
            Re: Vocazioni
            - Scritto da: Joe Tornado
            Nel concetto di tributo non ci vedo nulla di
            male; ovviamente, mi aspetto che l'imposizione
            sia stabilita con criteri di proporzionalità
            rispetto al reddito; che non vi siano abusi e
            diseguaglianze; che le somme percepite si
            utilizzino a vantaggio della collettività,
            diretto o
            indiretto.

            Purtroppo, in Italia non sempre questi parametri
            sono rispettati. In questo caso specifico, poi
            ...C'è ancora una differenza fra sostenere "Questa legge è iniqua" e "Decido io come deve essere la legge, chi deve pagare e chi no".Una differenza che molti commentatori di PI proprio non percepiscono. E infatti dicono solo la seconda frase.
    • ... scrive:
      Re: Vocazioni
      Modificato dall' autore il 08 luglio 2014 17.25
      --------------------------------------------------[img]http://i0.kym-cdn.com/photos/images/original/000/168/900/9bc.gif[/img]
  • collione scrive:
    eh ragazzi ragazzi
    ma allora non avete capito niente?Franceschini lo fa per il vostro bene, perchè dovete capire che bisogna studiare storia medievale, roba solida, che serve SEMPRE, nel mondo della scuola e in quello del lavoroperchè diavolo volete buttare ore ed ore in questo digi...ehm...come cavolo si chiama? comunque sia, spegnete quella scatola grigia...il com...comodino o come cavolo si chiamala volete finire di stare sui siti porno? che poi siti? siti come silos? roba nuculare ( si dice così no!?! )?loro lo fanno per voi, per farvi aprire la mente...ehm...la testa ( poi ci defecheranno dentro ) lo volete capire insomma insomma???dovete comprare i libri, leggerli, che c'hanno la carta bianca che profuma d'inchiostro e solventi velenosissimi e dannosissimi per la saluteinvece no, state là a pornificare con la scatola grigia, ma accoppiatevi con le femmine invece di stare a pornificarvi tutto il giorno (rotfl)uessebì? divviddi? ardisc? ar come i pirati? ahhhrrrma va ma va, ma siete tutti criminali pedofili terroristi scariconi puah puah, W Franceschini, W l'Itaglia, W la lasagnaabbasso il digimon, digiporc, come si chiama???? Scmitt? ma chi è questo? Enrico Scmitt? mah, Forza Renzi fuck 'em all
  • leguleio bastardo scrive:
    va bene vorrà dire
    che visto che non posso discutere in quanto appestato, passerò il tempo a segnalare tutti i post di leguleio.Così tanto per
  • leguleio bastardo scrive:
    Re: una strana commistione
    secondo me è proprio uno della redazione, è ho una certa idea su chi sia in particolare.
  • leguleio bastardo scrive:
    una strana commistione
    Perchè Leguleio imperversa in questi forum occupando manu militari queste pagine senza non solo che la redazione non intervenga, ma addirittura proteggendolo da chiunque metta in dubbio il suo comportamento?Perchè la redazione attua una schifosa discriminazione verso alcuni utenti?Cosa c'è dietro?Cui Prodest?
    • krane scrive:
      Re: una strana commistione
      - Scritto da: leguleio bastardo
      Perchè Leguleio imperversa in questi forum
      occupando manu militari queste pagine senza non
      solo che la redazione non intervenga, ma
      addirittura proteggendolo da chiunque metta in
      dubbio il suo comportamento?
      Perchè la redazione attua una schifosa
      discriminazione verso alcuni utenti?
      Cosa c'è dietro?
      Cui Prodest?L'ipotesi che va per la maggiore e' che legu sia un troll prezzolato in caramelle con un contratto a lungo ternine.
  • leguleio bastardo scrive:
    Leguleio e una storia di discriminazione
    Ha fatto cassare alcuni miei messaggi a caso, perchè rosica come un castoro, in quanto l'ho identificato subito come monumentale fallito.Mai falliti però come quelli della redazione che lo assecondo, gentaglia di pessima risma che non ha nemmeno le palle di rispondere alle mie richieste di chiarimento a questi comportamenti al limite, se non oltre il criminale.
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    Leguleio e la redazione
    Ha fatto cassare alcuni miei messaggi a caso, perchè rosica come un castoro, in quanto l'ho identificato subito come monumentale fallito.Mai falliti però come quelli della redazione che lo assecondo, gentaglia di pessima risma che non ha nemmeno le palle di rispondere alle mie richieste di chiarimento a questi comportamenti al limite, se non oltre il criminale.
    • krane scrive:
      Re: Leguleio e la redazione
      - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
      Ha fatto cassare alcuni miei messaggi a caso,
      perchè rosica come un castoro, in quanto l'ho
      identificato subito come monumentale fallito.Ma no e' un caso che su 100 persone lui compreso in 99 lo insultano in diversi e fantasioni modi (rotfl)
      Mai falliti però come quelli della redazione che
      lo assecondo, gentaglia di pessima risma che non
      ha nemmeno le palle di rispondere alle mie
      richieste di chiarimento a questi comportamenti
      al limite, se non oltre il criminale.Contratto troppo lungo.
      • leguleio bastardo scrive:
        Re: Leguleio e la redazione
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

        Ha fatto cassare alcuni miei messaggi a caso,

        perchè rosica come un castoro, in quanto l'ho

        identificato subito come monumentale fallito.

        Ma no e' un caso che su 100 persone lui compreso
        in 99 lo insultano in diversi e fantasioni modi
        (rotfl)Si ma censurano solo me?Il comportamento è discriminatorio.Mi hanno pure bloccato l'ip, come se questo possa fermare un esperto come me
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    Leguleio
    Ha fatto cassare alcuni miei messaggi a caso, perchè rosica come un castoro, in quanto l'ho identificato subito come monumentale fallito.Mai falliti però come quelli della redazione che lo assecondo, gentaglia di pessima risma che non ha nemmeno le palle di rispondere alle mie richieste di chiarimento a questi comportamenti al limite, se non oltre il criminale.
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    Il piagnone Leguleio
    Ha fatto cassare alcuni miei messaggi a caso, perchè rosica come un castoro, in quanto l'ho identificato subito come monumentale fallito.Mai falliti però come quelli della redazione che lo assecondo, gentaglia di pessima risma che non ha nemmeno le palle di rispondere alle mie richieste di chiarimento a questi comportamenti al limite, se non oltre il criminale.
    • krane scrive:
      Re: Il piagnone Leguleio
      - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
      Ha fatto cassare alcuni miei messaggi a caso,
      perchè rosica come un castoro, in quanto l'ho
      identificato subito come monumentale
      fallito.
      Mai falliti però come quelli della redazione che
      lo assecondo, gentaglia di pessima risma che non
      ha nemmeno le palle di rispondere alle mie
      richieste di chiarimento a questi comportamenti
      al limite, se non oltre il criminale.Credo che il problema sia che la redazione ha fatto un contratto troppo lungo con il legotroll...
  • pippo scrive:
    Demagogia su HD esterni e chiavette.
    Che ridere questa vicenda.Si è scatenata negli ultimi giorni una corsa folle all'accaparramento di HD esterni e chiavette, complici gli articoli demagogici dei pennivendoli di un po' tutte le testate giornalistiche.Quello che sta succedendo è che la domanda di HD sta salendo in questi giorni e i venditori stanno già alzando i prezzi, quasi increduli di fronte a questa psicosi immotivata.Ma come, griderà qualcuno, se fra 10 giorni un HD da 2TB costerà 20 euro in più!!!!Ci siamo cascati tutti (o quasi) in questa campagna demagogica (poi si può anche essere contrari in toto a questo odioso balzello).Anche PI è caduto nel tranello degli HD (ma non in quello delle chiavette).Perchè?Perchè se andate a vedervi il decreto sull'equo compenso del 2009 scoprirete che le chiavette sono aumentate di appena 1 cent/GB mentre la tassazione sugli HD esterni è rimasta IDENTICA, 1 cent/GB max 20Euro.Cioè è dal 2009 che stiamo pagando questo balzello sugli HD e nessuno se ne è accorto. Quindi appena passa la buriana i prezzi degli HD esterni torneranno esattamente allo stesso livello di prezzo di qualche giorno fa.Per tutti quelli che hanno abboccato (me compreso), il link al decreto del 2009:http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1263481888506_d1.pdfpippo
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Demagogia su HD esterni e chiavette.
      - Scritto da: pippo
      Che ridere questa vicenda.

      Si è scatenata negli ultimi giorni una corsa
      folle all'accaparramento di HD esterni e
      chiavette, complici gli articoli demagogici dei
      pennivendoli di un po' tutte le testate
      giornalistiche.

      Quello che sta succedendo è che la domanda di HD
      sta salendo in questi giorni e i venditori stanno
      già alzando i prezzi, quasi increduli di fronte a
      questa psicosi
      immotivata.

      Ma come, griderà qualcuno, se fra 10 giorni un HD
      da 2TB costerà 20 euro in
      più!!!!

      Ci siamo cascati tutti (o quasi) in questa
      campagna demagogica (poi si può anche essere
      contrari in toto a questo odioso
      balzello).

      Anche PI è caduto nel tranello degli HD (ma non
      in quello delle
      chiavette).

      Perchè?
      Perchè se andate a vedervi il decreto sull'equo
      compenso del 2009 scoprirete che le chiavette
      sono aumentate di appena 1 cent/GB mentre la
      tassazione sugli HD esterni è rimasta IDENTICA, 1
      cent/GB max
      20Euro.

      Cioè è dal 2009 che stiamo pagando questo
      balzello sugli HD e nessuno se ne è accorto.
      Quindi appena passa la buriana i prezzi degli HD
      esterni torneranno esattamente allo stesso
      livello di prezzo di qualche giorno
      fa.

      Per tutti quelli che hanno abboccato (me
      compreso), il link al decreto del
      2009:

      http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC

      pippoHai letto la notizia, vero?
    • panda rossa scrive:
      Re: Demagogia su HD esterni e chiavette.
      - Scritto da: pippo

      Per tutti quelli che hanno abboccato (me
      compreso), il link al decreto del
      2009:Di tutti i frequentatori di questo forum (te compreso) direi che hai abboccato solo tu. Complimenti!
  • pippo scrive:
    demagogia
    prova
  • BOICOTTARE LA SIAE scrive:
    La grande famiglia dei dipendenti Siae
    <b
    La grande famiglia dei dipendenti Siae. Quattro su dieci legati da parentela </b
    http://www.corriere.it/cronache/12_giugno_26/grande-famiglia-dipendenti-siae-quattro-su-dieci-legati-da-parentela-sergio-rizzo_37f7a81e-bf53-11e1-8089-c2ba404235e2.shtml <b
    BOICOTTARE LA SIAE </b
    p)
  • BOICOTTARE LA SIAE scrive:
    BOICOTTARE LA SIAE
    <b
    BOICOTTARE LA SIAE </b
    Comprare all'estero tutto ciò che in Italia sarebbe schifosamente tassato con l'iniquo compenso.Non comprare in Italia cd, dvd, biglietti del cinema, biglietti per i concerti, biglietti del teatro, ecc. che possano far arrivare soldi alla siae. <b
    BOICOTTARE LA SIAE </b
    p)
    • Nome e cognome scrive:
      Re: BOICOTTARE LA SIAE
      - Scritto da: BOICOTTARE LA SIAE
      <b
      BOICOTTARE LA SIAE </b


      Comprare all'estero tutto ciò che in Italia
      sarebbe schifosamente tassato con l'iniquo
      compenso.Si vado all'estero a comprarmi dei dvd vuoti.
      Non comprare in Italia cd, dvd, biglietti del
      cinema, biglietti per i concerti, biglietti del
      teatro, ecc. che possano far arrivare soldi alla
      siae.Scusa e dove devo andare? In Svizzera?
      • panda rossa scrive:
        Re: BOICOTTARE LA SIAE
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: BOICOTTARE LA SIAE

        <b
        BOICOTTARE LA SIAE </b




        Comprare all'estero tutto ciò che in Italia

        sarebbe schifosamente tassato con l'iniquo

        compenso.

        Si vado all'estero a comprarmi dei dvd vuoti.Spedizionieri, questi sconosciuti.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: BOICOTTARE LA SIAE
        contenuto non disponibile
  • dont feed the troll - Back Again scrive:
    Digital Delivery e "equo compenso"
    Il meso scorso ho comprato 3 album da amazon in formato digitale.Ok ho sbagliato a foraggiare la SIAE, ma gli album mi piacevano e volevo premiare l'autore.Cmq nel prezzo d'acquisto ho pagato i diritti d'autore,no?Ma scaricando ciò che ho comprato ho dovuto memorizzarli su un supporto (Hard Disk) per il quale ho pagato l'equo compenso.Quindi ho remunerato due volte per una copia.E c'è anche chi ha il coraggio di dire che non è un abominio.
    • pillola scrive:
      Re: Digital Delivery e "equo compenso"
      - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
      Ok ho sbagliato a foraggiare la SIAE, ma gli
      album mi piacevano e volevo premiare
      l'autore.Se l'autore è iscritto alla SIAE non merita nessun "premio" a prescindere
    • tommasocrociera scrive:
      Re: Digital Delivery e "equo compenso"
      ma di ruttolo.....non ha idea della parola abominio.....lui ci convive
  • unaDuraLezione scrive:
    Re: Ritassare, ma con classe.
    contenuto non disponibile
    • bradipao scrive:
      Re: Ritassare, ma con classe.
      - Scritto da: unaDuraLezione
      - Scritto da: rico

      E questa tassa a chi andrà? Ovvio, ai
      burocrati
      purtroppo no: andrà alla cricca di privati
      capeggiata da Gino PaoliPer la precisione, stimano un maggiore introito di 150 milioni di euro all'anno, che finirà a ripianare parzialmente il debito da 1 miliardo di euro della SIAE.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Ritassare, ma con classe.
        contenuto non disponibile
        • bradipao scrive:
          Re: Ritassare, ma con classe.
          - Scritto da: unaDuraLezione
          beh, ma con gente tanto in gamba da fare busone
          da un miliardo senza avere praticamente spese e
          senza dover praticamente lavorare, direi che il
          busone si allargherà ulteriormente col passare
          degli anni.Sarebbe il momento di far vedere come viene fatta la gestione interna di queste "collecting society".Quando hai 10 minuti da perdere, con tutta calma leggiti bene questa testimonianza: http://artisti7607.blogspot.it/2013/03/il-vecchio-e-il-nuovo-imaie.html
  • MicroShit Supporter scrive:
    Parassiti & Strozzini Associati
    Giornalmente ho a che fare con numerose persone sempre diverse.In passato, molto saltuariamente, a quelli più simpatici cortesi e gentili ma tecnologicamente analfabeti, davo, a voce, qualche buon suggerimento. Siti e forum "interessanti", software e procedure "utili".Vista la piega presa negli ultimi anni dallo Studio Parassiti & Strozzini Associati ho pensato che "l'hobby" di cui sopra richiedeva un salto di qualità.Da tempo ormai stampo quattro/cinque paginette con "ottimi consigli" che lascio direttamente e gratuitamente.Ogni singolo giorno la Parassiti & Strozzini nonstante la sua arroganza e ipocrisia perde quello che nessuna azienda vorrebbe mai perdere. CLIENTI!Li perde per sempre perchè, una volta vista la luce :D indietro non si torna!Per me è solo un hobby. Per loro sono tante spine nel qubo che gli pianto ogni singolo giorno in tutta leggerezza e divertimento.Effetto collaterale di questo hobby è che ho scoperto persone piacevolissime che mi ringraziano infinitamente.Fra i tanti che potrei citare, uno non più giovanissimo e informaticamente primitivo, mi continua a portare verdura e frutta dal suo orto e se mai provo a fare la mossa di volerlo pagare risponde: "Dare è avere. Questa è roba tua. Grazie e alla prossima."Che siano già arrivati alcuni suoi amici a chiedere suggerimenti penso lo abbiate capito tutti da soli.Vabbè, proprio proprio tutti tutti no...Legù non ce la può proprio fare :DBuon divertimento a tutti.
    • carlo scrive:
      Re: Parassiti & Strozzini Associati
      Come posso fare per avere una copia di questo tuo documento?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Parassiti & Strozzini Associati
        - Scritto da: carlo
        Come posso fare per avere una copia di questo tuo
        documento?Che tipo di ortaggi hai?
      • MicroShit Supporter scrive:
        Re: Parassiti & Strozzini Associati
        Prova a chiedere in videoteca o prossimamente al kebabbaro che ti sostiturà @^
        • krane scrive:
          Re: Parassiti & Strozzini Associati
          - Scritto da: MicroShit Supporter
          Prova a chiedere in videoteca o prossimamente al
          kebabbaro che ti sostiturà
          @^Ma dici che e' "quel" carlo ? Mi sembra troppo educato e civile...
          • panda rossa scrive:
            Re: Parassiti & Strozzini Associati
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: MicroShit Supporter

            Prova a chiedere in videoteca o
            prossimamente
            al

            kebabbaro che ti sostiturà

            @^

            Ma dici che e' "quel" carlo ? Mi sembra troppo
            educato e
            civile...E' un altro carlo, a cui avevo gia' raccomandato di non firmarsi con quel nome se non voleva ricevere insulti preventivi.Forse potrebbe essere un altro carlo ancora.
  • GrandeGeppo scrive:
    A rimetterci saranno la nostra economia
    Non entro neanche nel merito giusto/sbagliato perché è irrilevante.Rimane il fatto che diventerà sempre piú conveniente comprare dall'estero (cosa peraltro perfettamente legale). Ma a chi ha partorito questo abominio non viene il sospetto che avvantaggeremo sempre di piú i commercianti o assemblatori stranieri a discapito dei nostri?
    • panda rossa scrive:
      Re: A rimetterci saranno la nostra economia
      - Scritto da: GrandeGeppo
      Non entro neanche nel merito giusto/sbagliato
      perché è
      irrilevante.

      Rimane il fatto che diventerà sempre piú
      conveniente comprare dall'estero (cosa peraltro
      perfettamente legale). Ma a chi ha partorito
      questo abominio non viene il sospetto che
      avvantaggeremo sempre di piú i commercianti
      o assemblatori stranieri a discapito dei
      nostri?Secondo te alla tenia importa qualcosa se l'organismo che la ospita deperisce a causa sua?
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: A rimetterci saranno la nostra economia
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: GrandeGeppo

        Non entro neanche nel merito giusto/sbagliato

        perché è

        irrilevante.



        Rimane il fatto che diventerà sempre piú

        conveniente comprare dall'estero (cosa
        peraltro

        perfettamente legale). Ma a chi ha partorito

        questo abominio non viene il sospetto che

        avvantaggeremo sempre di piú i
        commercianti

        o assemblatori stranieri a discapito dei

        nostri?

        Secondo te alla tenia importa qualcosa se
        l'organismo che la ospita deperisce a causa
        sua?Concordo al 100%
    • anverone99 scrive:
      Re: A rimetterci saranno la nostra economia
      - Scritto da: GrandeGeppoMa a chi ha partorito
      questo abominio non viene il sospetto che
      avvantaggeremo sempre di piú i commercianti
      o assemblatori stranieri a discapito dei
      nostri?L'ha firmato Franceschini e ho detto tutto
  • Coldzero scrive:
    Com'era quella fesseria su Renzi
    com'era quella fesseria su Renzi che "regalava 80 euro"? o che non avrebbe assolutamente aumentato le tasse? continuate a dare 40% a sta gente, bravi...
  • giuda scrive:
    continuate
    a votare pd puttanelle da 80 euro
  • panda rossa scrive:
    E allora pagheremo!
    Pagheremo le spese di spedizione per acquistare i supporti nei paesi civili.Si spendera' di piu'? Pazienza.I buoni disinfestanti e antiparassitari hanno un costo che occorre pagare se si vogliono eliminare i parassiti.
    • ruppolo scrive:
      Re: E allora pagheremo!
      - Scritto da: panda rossa
      Pagheremo le spese di spedizione per acquistare i
      supporti nei paesi
      civili.
      Si spendera' di piu'? Pazienza.
      I buoni disinfestanti e antiparassitari hanno un
      costo che occorre pagare se si vogliono eliminare
      i
      parassiti.Senti chi parla di "parassita"...
      • giuda scrive:
        Re: E allora pagheremo!
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: panda rossa

        Pagheremo le spese di spedizione per
        acquistare
        i

        supporti nei paesi

        civili.

        Si spendera' di piu'? Pazienza.

        I buoni disinfestanti e antiparassitari
        hanno
        un

        costo che occorre pagare se si vogliono
        eliminare

        i

        parassiti.

        Senti chi parla di "parassita"...tipo chi guadagna grazie all'idiozia degli utenti apple? conosci qualcuno così ruppolo?
      • Sg@bbio scrive:
        Re: E allora pagheremo!
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: panda rossa

        Pagheremo le spese di spedizione per
        acquistare
        i

        supporti nei paesi

        civili.

        Si spendera' di piu'? Pazienza.

        I buoni disinfestanti e antiparassitari
        hanno
        un

        costo che occorre pagare se si vogliono
        eliminare

        i

        parassiti.

        Senti chi parla di "parassita"...Senti chi parla di diffamazione...
      • giuda scrive:
        Re: E allora pagheremo!
        tipo chi frega la gente con database apple? giusto applefag?
      • Sg@bbio scrive:
        Re: E allora pagheremo!
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: panda rossa

        Pagheremo le spese di spedizione per
        acquistare
        i

        supporti nei paesi

        civili.

        Si spendera' di piu'? Pazienza.

        I buoni disinfestanti e antiparassitari
        hanno
        un

        costo che occorre pagare se si vogliono
        eliminare

        i

        parassiti.

        Senti chi parla di "parassita"...Diffamazione, codesta sconosciuta.
    • NemoTizen scrive:
      Re: E allora pagheremo!
      io manco i dvd compro da tempo in italia :Dse compri cose di un certo valore ci guadagni comprandole all'estero ora più che mai anche pagandoci le spese di spedizioni e eventuali dogane (per robba fuori dall'europa), rigordo che malta,inglghiltera sono ottimi posti dove acquistare :D
      • maxsix scrive:
        Re: E allora pagheremo!
        - Scritto da: NemoTizen
        io manco i dvd compro da tempo in italia :D
        se compri cose di un certo valore ci guadagni
        comprandole all'estero ora più che mai anche
        pagandoci le spese di spedizioni e eventuali
        dogane (per robba fuori dall'europa), rigordo che
        malta,inglghiltera sono ottimi posti dove
        acquistare
        :DQuante stupidate una dietro l'altra.
      • collione scrive:
        Re: E allora pagheremo!
        io i dischi ottici non li compro proprio più :Dcomunque l'Inghilterra è cara, molto meglio la Germania
        • Sg@bbio scrive:
          Re: E allora pagheremo!
          - Scritto da: collione
          io i dischi ottici non li compro proprio più :D

          comunque l'Inghilterra è cara, molto meglio la
          GermaniaDipende da cosa acquisti.
      • carlo scrive:
        Re: E allora pagheremo!
        Ma esistono ancora i supporti fisici?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: E allora pagheremo!
          contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: E allora pagheremo!
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: carlo

            Ma esistono ancora i supporti fisici?

            il tuo PC come credi che faccia a partire?Magia!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: E allora pagheremo!
            contenuto non disponibile
  • ABOLIRE LA SIAE scrive:
    Pubblicato l'infame decreto
    Determinazione del compenso per la riproduzione privata di fonogrammi e di videogrammi ai sensi dell'art. 71-septies della legge 22 aprile 1941, n. 633.http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/07/07/14A05171/sg ABOLIRE LA SIAE p)
    • ruppolo scrive:
      Re: Pubblicato l'infame decreto
      - Scritto da: ABOLIRE LA SIAE
      Determinazione del compenso per la riproduzione
      privata di fonogrammi e di videogrammi ai sensi
      dell'art. 71-septies della legge 22 aprile 1941,
      n.
      633.
      http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/07/07/

      <b
      ABOLIRE LA SIAE </b


      p)Raccogli ciò che hai seminato.
      • tucumcari scrive:
        Re: Pubblicato l'infame decreto
        - Scritto da: ruppolo
        Raccogli ciò che hai seminato.E se io avessi "seminato" un orticello in UK?che facciamo?(rotfl)(rotfl)
        • tucumcari scrive:
          Re: Pubblicato l'infame decreto
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: ruppolo


          Raccogli ciò che hai seminato.
          E se io avessi "seminato" un orticello in UK?
          che facciamo?Oppure una coppia d'asini da traino, da usare per un cocchio?
        • legulazzo scrive:
          Re: Pubblicato l'infame decreto
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: ruppolo


          Raccogli ciò che hai seminato.
          E se io avessi "seminato" un orticello in UK?E noi ci cagheremo sopra! (rotfl)
          • krane scrive:
            Re: Pubblicato l'infame decreto
            - Scritto da: legulazzo
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: ruppolo


            Raccogli ciò che hai seminato.

            E se io avessi "seminato" un orticello in UK?
            E noi ci cagheremo sopra! (rotfl)Tutto concime !
      • giuda scrive:
        Re: Pubblicato l'infame decreto
        muto coglione
        • krane scrive:
          Re: Pubblicato l'infame decreto
          - Scritto da: giuda
          muto coglionePensa che sostiene perfino di essere certo che dio e' contro la condivisione (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Pubblicato l'infame decreto
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: ABOLIRE LA SIAE

        Determinazione del compenso per la
        riproduzione

        privata di fonogrammi e di videogrammi ai
        sensi

        dell'art. 71-septies della legge 22 aprile
        1941,

        n.

        633.


        http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/07/07/



        <b
        ABOLIRE LA SIAE </b




        p)

        Raccogli ciò che hai seminato.Impossibile. Il fruttivendolo toglie i semi dalla frutta ed impedisce la libera copia.
  • bradipao scrive:
    hard disk interni
    Sbaglio o si rischia di una gabella di oltre il 30% nel caso di hard disk interno da 2TB ? (+20 su un oggetto che se non sbaglio costa 60)
    • Leguleio scrive:
      Re: hard disk interni
      - Scritto da: bradipao
      Sbaglio o si rischia di una gabella di oltre il
      30% nel caso di hard disk interno da 2TB ? (+20
      su un oggetto che se non sbaglio costa
      60)Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le foto delle vacanze e il filmino della cresima. Si riempie così. Che abominio, l'equo compenso su simili dispositivi.
      • Elohim scrive:
        Re: hard disk interni
        Sì. Ad esempio, io, quando sono stato in India in vacanza, ho fatto con la mia videocamera che registra in full HD a 50 fps un totale di 1,5 TB circa di registrato. E per elaborare una tale mole di video ho bisogno di un altrettanto capiente hard disk. Quindi due hard disk che uso per scopi puramente personali, su cui mai ci saranno stupide canzonette di presunti autori italiani o stranieri e su cui invece dovrò pagare l'iniquo compenso.Che comunque non pagherò perchè, grazie all'UE e a Internet andrò a comprare legalmente gli hard disk all'estero, evitando quindi l'iniquo compenso e l'IVA all'Italia.
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni

          Sì. Ad esempio, io, quando sono stato in India in
          vacanza, ho fatto con la mia videocamera che
          registra in full HD a 50 fps un totale di 1,5 TB
          circa di registrato. E per elaborare una tale
          mole di video ho bisogno di un altrettanto
          capiente hard disk. Ti credo sulla parola, ma la maggior parte degli acquirenti non ha mai queste esigenze. Sei un'eccezione, non certo la regola.
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            Ma dati invece che la tua opinione che vale come il 2 di coppe con briscola a denari?
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            Ma dati invece che la tua opinione che vale come il 2 di coppe con briscola a denari?
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Ti credo sulla parola, ma la maggior parte degli
            acquirenti non ha mai queste esigenze. Sei
            un'eccezione, non certo la
            regola.Si ma a parte la tua opinione Dati (oggettivi) di sostegno della suddetta opinione?
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Leguleio


            Ti credo sulla parola, ma la maggior parte
            degli

            acquirenti non ha mai queste esigenze. Sei

            un'eccezione, non certo la

            regola.
            Si ma a parte la tua opinione Dati (oggettivi) di
            sostegno della suddetta
            opinione?[img]http://www.vectors4all.net/preview/red-vector-dice.jpg[/img]
        • prova123 scrive:
          Re: hard disk interni
          Non è necessario andare all'estero, li compri a prezzi più vantaggiosi anche di Amazon in una qualunque fiera dell'elettronica che trovi in giro per l'italia e con tanto di scontrino fiscale ...
      • Izio01 scrive:
        Re: hard disk interni
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: bradipao

        Sbaglio o si rischia di una gabella di oltre
        il

        30% nel caso di hard disk interno da 2TB ?
        (+20

        su un oggetto che se non sbaglio costa

        60)
        Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le foto
        delle vacanze e il filmino della cresima. Si
        riempie così.
        No, no, certo: si riempie facendo il CD rip de "Il cielo in una stanza" e "Nata sotto il segno dei pesci", 2 TB li riempi in un attimo!
        Che abominio, l'equo compenso su simili
        dispositivi.DIREI! Guadagnano più queste zecche sul potenziale utilizzo che uno ne fa (rip del materiale legalmente acquistato) di quello che guadagnano i produttori e quelli che ne sviluppano la tecnologia. Secondo me è davvero un abominio.
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni



          Sbaglio o si rischia di una gabella di
          oltre

          il


          30% nel caso di hard disk interno da
          2TB
          ?

          (+20


          su un oggetto che se non sbaglio costa


          60)

          Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le
          foto

          delle vacanze e il filmino della cresima. Si

          riempie così.



          No, no, certo: si riempie facendo il CD rip de
          "Il cielo in una stanza" e "Nata sotto il segno
          dei pesci", 2 TB li riempi in un
          attimo!Non direi. Ci vogliono anni, a seconda del tempo che uno ha di dedicarsi al P2P e di sorbirsi il materiale, dopo che lo ha scaricato.Oppure copiato da CD e da DVD, per la legge non cambia.Il punto centrale è che il filmino della cresima non c'è quasi mai. E nemmeno le foto della vacanze a Pompu (OR).

          Che abominio, l'equo compenso su simili

          dispositivi.

          DIREI! Guadagnano più queste zecche sul
          potenziale utilizzo che uno ne fa (rip del
          materiale legalmente acquistato) di quello che
          guadagnano i produttori e quelli che ne
          sviluppano la tecnologia. No, l'equo compenso sul totale degli incassi della SIAE incide per il 10 % circa. Il 90 % sono introiti da fonti dirette.
          • Izio01 scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio



            Sbaglio o si rischia di una
            gabella
            di

            oltre


            il



            30% nel caso di hard disk interno
            da

            2TB

            ?


            (+20



            su un oggetto che se non sbaglio
            costa



            60)


            Perché in un hard disk da 2 TB si
            mettono
            le

            foto


            delle vacanze e il filmino della
            cresima.
            Si


            riempie così.






            No, no, certo: si riempie facendo il CD rip
            de

            "Il cielo in una stanza" e "Nata sotto il
            segno

            dei pesci", 2 TB li riempi in un

            attimo!

            Non direi. Ci vogliono anni, a seconda del tempo
            che uno ha di dedicarsi al P2P e di sorbirsi il
            materiale, dopo che lo ha scaricato.Ma l'equo compenso nulla ha a che vedere con il P2P, si parla di copia di materiale legalmente acquistato. Giusto?Il mio intervento era ironico, giustappunto: raramente si compra un HD da 2 TB per ripparci i propri CD/DVD/BluRay, che è l'unico tipo di utilizzo per cui si paga l'iniquo compenso.
            Oppure copiato da CD e da DVD, per la legge non
            cambia.
            Il punto centrale è che il filmino della cresima
            non c'è quasi mai. E nemmeno le foto della
            vacanze a Pompu (OR).
            Non capisco come tu possa fare di queste affermazioni.Secondo te la gente non copia foto e filmati amatoriali sul proprio HD?



            Che abominio, l'equo compenso su simili


            dispositivi.



            DIREI! Guadagnano più queste zecche sul

            potenziale utilizzo che uno ne fa (rip del

            materiale legalmente acquistato) di quello
            che

            guadagnano i produttori e quelli che ne

            sviluppano la tecnologia.

            No, l'equo compenso sul totale degli incassi
            della SIAE incide per il 10 % circa. Il
            90 % sono introiti da fonti dirette.Il che nulla c'entra con quello che ho detto io, e cioè che il guadagno della SIAE sull'HD di cui sopra è superiore a quello che ci fanno Western Digital o Seagate.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            No, no, certo: si riempie facendo il CD
            rip

            de


            "Il cielo in una stanza" e "Nata sotto
            il

            segno


            dei pesci", 2 TB li riempi in un


            attimo!



            Non direi. Ci vogliono anni, a seconda del
            tempo

            che uno ha di dedicarsi al P2P e di sorbirsi
            il

            materiale, dopo che lo ha scaricato.

            Ma l'equo compenso nulla ha a che vedere con il
            P2P, si parla di copia di materiale legalmente
            acquistato.
            Giusto?Sulla carta è così.Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare parte degli introiti sfuggiti a causa del P2P, perché i file scaricati finiscono anch'essi sugli HD, così come quelli copiati legalmente.Insomma, la legge non impedisce a priori anche questo uso dell'equo compenso.

            Il punto centrale è che il filmino della
            cresima

            non c'è quasi mai. E nemmeno le foto della

            vacanze a Pompu (OR).



            Non capisco come tu possa fare di queste
            affermazioni.
            Secondo te la gente non copia foto e filmati
            amatoriali sul proprio
            HD?No. Li tiene sulla propria videocamera o sulla memoria della macchina fotografica digitale.Questo passaggio non serve più.

            No, l'equo compenso sul totale degli incassi

            della SIAE incide per il 10 % circa. Il

            90 % sono introiti da fonti dirette.

            Il che nulla c'entra con quello che ho detto io,
            e cioè che il guadagno della SIAE sull'HD di cui
            sopra è superiore a quello che ci fanno Western
            Digital o
            Seagate.Western Digital e Seagate li producono, quegli oggetti.Leggo dal decreto aggiornato:" <I
            l) Supporti digitali non dedicati riscrivibili, idonei allaregistrazione di contenuti audio e video quali Blu-Ray RW: 0.20ogni 25 GB. Il compenso e' aumentato proporzionalmente per i supportidi capacita' superiore. </I
            (...certo che usare il punto per i decimali in una pubblicazione legale italiana è proprio da <I
            Gazzetta ufficiale </I
            ! :@ )Secondo te Western Digital e Seagate incassano dalla vendita dei loro hard disk da 2 TB meno di 20 cent di euro ogni 25 GB (cioè, se non ho sbagliato i calcoli, 16 )?
          • Izio01 scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio



            No, no, certo: si riempie facendo
            il
            CD

            rip


            de



            "Il cielo in una stanza" e "Nata
            sotto

            il


            segno



            dei pesci", 2 TB li riempi in un



            attimo!





            Non direi. Ci vogliono anni, a seconda
            del

            tempo


            che uno ha di dedicarsi al P2P e di
            sorbirsi

            il


            materiale, dopo che lo ha scaricato.



            Ma l'equo compenso nulla ha a che vedere con
            il

            P2P, si parla di copia di materiale
            legalmente

            acquistato.

            Giusto?

            Sulla carta è così.
            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare parte
            degli introiti sfuggiti a causa del P2P, perché i
            file scaricati finiscono anch'essi sugli HD, così
            come quelli copiati legalmente.
            Insomma, la legge non impedisce a priori anche
            questo uso dell'equo compenso.
            Il ragionamento non fila, non ha senso dire che "la legge non impedisce a priori". Se l'equo compenso serve a ripagare gli autori delle perdite legate alla pirateria, che LO DICANO APERTAMENTE! In questo modo la gente saprà di aver già pagato per un utilizzo potenziale del proprio materiale informatico e di conseguenza si farà delle idee precise sulla presunta comparazione tra il furto di un'auto e lo scaricamento di materiale protetto (già profumatamente pagato).




            Il punto centrale è che il filmino della

            cresima


            non c'è quasi mai. E nemmeno le foto
            della


            vacanze a Pompu (OR).






            Non capisco come tu possa fare di queste

            affermazioni.

            Secondo te la gente non copia foto e filmati

            amatoriali sul proprio

            HD?

            No. Li tiene sulla propria videocamera o sulla
            memoria della macchina fotografica digitale.
            Questo passaggio non serve più.
            Totale disaccordo. Copia su HD e backup periodico, e dubito fortemente di essere l'unico.



            No, l'equo compenso sul totale degli
            incassi


            della SIAE incide per il 10 %
            circa.
            Il


            90 % sono introiti da fonti
            dirette.



            Il che nulla c'entra con quello che ho detto
            io,

            e cioè che il guadagno della SIAE sull'HD di
            cui

            sopra è superiore a quello che ci fanno
            Western

            Digital o

            Seagate.

            Western Digital e Seagate li producono, quegli
            oggetti.
            Leggo dal decreto aggiornato:
            " <I
            l) Supporti digitali non dedicati
            riscrivibili, idonei
            alla
            registrazione di contenuti audio e video quali
            Blu-Ray RW:
            0.20
            ogni 25 GB. Il compenso e' aumentato
            proporzionalmente per i
            supporti
            di capacita' superiore. </I

            (...certo che usare il punto per i decimali in
            una pubblicazione legale italiana è proprio da
            <I
            Gazzetta ufficiale </I
            ! :@
            )
            Secondo te Western Digital e Seagate incassano
            dalla vendita dei loro hard disk da 2 TB meno di
            20 cent di euro ogni 25 GB (cioè, se non ho
            sbagliato i calcoli, 16 )?Se le cifre sono quelle, i calcoli li ha sbagliati Bradipao, che parlava di 30 euro. In ogni caso non credo proprio che i produttori ci guadagnino su poi tanto eh, i margini sono molto risicati e i materiali e la produzione hanno un costo! Sì, sospetto che ci guadagnino meno di Gino Paoli & la Confraternita delle Piangine, nonostante il loro ruolo produttivo e di sviluppo.
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Izio01
            Il ragionamento non fila, non ha senso dire che
            "la legge non impedisce a priori". Se l'equo
            compenso serve a ripagare gli autori delle
            perdite legate alla pirateria, che LO DICANO
            APERTAMENTE! Non fila no!Per forza dato l'autore...Se speri che lo ammetta... ora ti subissa di "straw man arguments"
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Sulla carta è così.

            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare
            parte

            degli introiti sfuggiti a causa del P2P,
            perché
            i

            file scaricati finiscono anch'essi sugli HD,
            così

            come quelli copiati legalmente.

            Insomma, la legge non impedisce a priori
            anche

            questo uso dell'equo compenso.



            Il ragionamento non fila, non ha senso dire che
            "la legge non impedisce a priori". Se l'equo
            compenso serve a ripagare gli autori delle
            perdite legate alla pirateria, che LO DICANO
            APERTAMENTE! Attenzione a prendere alla lettera una legge, le cantonate sono all'ordine del giorno.Le accise sulla benzina portano ancora i nomi e le motivazioni di quando vennero istituite:http://www.corriere.it/economia/12_maggio_30/benzina-accise-straordinarie-rimangono-sempre-terremoto-friuli-alluvione-vajont-guerra-abissinia_81bc4a26-aa5f-11e1-8196-b3ccb09a7f99.shtmlMa nessuno al ministero dell'economia pensa che sia necessario continuare a finanziare la guerra d'Abissinia, oppure risarcire il disastro del Vajont. La tassa si tiene così com'è, tanto non è che gli italiani paghino più volentieri se una tassa la si chiama in un altro modo...
            In questo modo la gente saprà di
            aver già pagato per un utilizzo potenziale del
            proprio materiale informatico e di conseguenza si
            farà delle idee precise sulla presunta
            comparazione tra il furto di un'auto e lo
            scaricamento di materiale protetto (già
            profumatamente
            pagato).No, non è un calcolo alla portata di molti. Pochissimi sono in grado di farlo.


            Non capisco come tu possa fare di queste


            affermazioni.


            Secondo te la gente non copia foto e
            filmati


            amatoriali sul proprio


            HD?



            No. Li tiene sulla propria videocamera o
            sulla

            memoria della macchina fotografica digitale.

            Questo passaggio non serve più.



            Totale disaccordo. Copia su HD e backup
            periodico, e dubito fortemente di essere
            l'unico.Ma sai, qui su PI è pieno di angeli che queste cose non le farebbero mai e poi mai. Ci ho fatto il callo.Alla dogana, come di dovere, il doganiere chiede a ogni persona "nulla da dichiarare?"; e poi, a campione, controlla il bagaglio dei passeggeri per verificare se è proprio vero che non c'è nulla da dichiarare, o se magari qualcosina c'è. ;)Ecco, mi piacerebbe fosse possibile un controllo a sorpresa degli utenti di PI che si atteggiano a vittime innocenti dell'equo compenso, un controllo totalmente senza preavviso e non declinabile. Ne vedremmo delle belle: quanto occupano davvero i filmini della cresima e le foto delle vacanze sull'hard disk, se e quando ci sono? 8)

            Leggo dal decreto aggiornato:

            " <I
            l) Supporti digitali non
            dedicati


            riscrivibili, idonei

            alla

            registrazione di contenuti audio e video
            quali


            Blu-Ray RW:

            0.20

            ogni 25 GB. Il compenso e' aumentato

            proporzionalmente per i

            supporti

            di capacita' superiore. </I


            (...certo che usare il punto per i decimali
            in

            una pubblicazione legale italiana è proprio
            da


            <I
            Gazzetta ufficiale </I
            ! :@

            )

            Secondo te Western Digital e Seagate
            incassano

            dalla vendita dei loro hard disk da 2 TB
            meno
            di

            20 cent di euro ogni 25 GB (cioè, se non ho

            sbagliato i calcoli, 16 )?

            Se le cifre sono quelle, i calcoli li ha
            sbagliati Bradipao, che parlava di 30 euro. Ma anche con 30 : gli hard disk di quella capacità costano un bel po' di più. Certo, parte va al rivenditore al minuto e parte al trasporto, ma anche così i calcoli non tornano.
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Attenzione a prendere alla lettera una legge, le
            cantonate sono all'ordine del
            giorno.
            Le accise sulla benzina portano ancora i nomi e
            le motivazioni di quando vennero
            istituite:E mettiamoci pure "l'equo compenso" per gli amanuensi..Gutemberg ha fatto "un disastro"!!(rotfl)(rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Attenzione a prendere alla lettera una legge, le
            cantonate sono all'ordine del
            giorno.
            Le accise sulla benzina portano ancora i nomi e
            le motivazioni di quando vennero
            istituite:E mettiamoci pure "l'equo compenso" per gli amanuensi:Gutemberg "ha fatto un disastro"!!!(rotfl)(rotfl)
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            Qui spariscono commenti come piovesse....


            Ma l'equo compenso nulla ha a che
            vedere
            con

            il


            P2P, si parla di copia di materiale

            legalmente


            acquistato.


            Giusto?



            Sulla carta è così.

            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare
            parte

            degli introiti sfuggiti a causa del P2P,
            perché
            i

            file scaricati finiscono anch'essi sugli HD,
            così

            come quelli copiati legalmente.

            Insomma, la legge non impedisce a priori
            anche

            questo uso dell'equo compenso.



            Il ragionamento non fila, non ha senso dire che
            "la legge non impedisce a priori". Se l'equo
            compenso serve a ripagare gli autori delle
            perdite legate alla pirateria, che LO DICANO
            APERTAMENTE! Non capisco questa esigenza di dichiarazione di intenti da parte dello Stato.Diverse accise sulla benzina portano ancora il nome dell'epoca in cui furono introdotte. Una per tutte, la guerra d'Abissinia (ma c'è anche il disastro del Vajont).Si potrebbe anche cambiar nome, ma non ha alcuna utilità pratica: mica si paga di meno con un nome alternativo. :|
            In questo modo la gente saprà di
            aver già pagato per un utilizzo potenziale del
            proprio materiale informatico e di conseguenza si
            farà delle idee precise sulla presunta
            comparazione tra il furto di un'auto e lo
            scaricamento di materiale protetto (già
            profumatamente
            pagato).No, sono considerazioni da esperto contabile e da esperto di reati contro la proprietà.La maggior parte delle persone fa ragionamenti molto più terra-terra, o è bianco o è nero. E lo abbiamo già detto qui su PI, la maggior parte degli italiani nemmeno sa dell'equo compenso. Non è che i tg e i quotidiani abbiano sparato questo aumento in prima pagina.

            No. Li tiene sulla propria videocamera o
            sulla

            memoria della macchina fotografica digitale.

            Questo passaggio non serve più.



            Totale disaccordo. Copia su HD e backup
            periodico, e dubito fortemente di essere
            l'unico.Può darsi che sia così nel tuo caso. In ogni caso, non occupano 2 TB di disco.

            Secondo te Western Digital e Seagate
            incassano

            dalla vendita dei loro hard disk da 2 TB
            meno
            di

            20 cent di euro ogni 25 GB (cioè, se non ho

            sbagliato i calcoli, 16 )?

            Se le cifre sono quelle, i calcoli li ha
            sbagliati Bradipao, che parlava di 30 euro. Ehm no, ho sbagliato io. Guardavo l'articolo di legge sbagliato. :$In ogni caso, per gli hard disk integrati oltre i 400 MB si paga l'aliquota massima, che è 32,20 . Davvero Seagate e Western Digital guadagnano così poco da un Hard disk da 2 TB? Io ho guardato i prezzi in giro per tutte le marche:http://www.kelkoo.it/c-116701-hard-disk-esterni/capacita/2-terabyte?sortby=priceVanno dai 61,29 in su. Non ho trovato i prezzi per quelli interni.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Qui spariscono commenti come piovesse....E la gallina che canta ha fatto l'uovo.

            Se l'equo

            compenso serve a ripagare gli autori delle

            perdite legate alla pirateria, che LO DICANO

            APERTAMENTE!

            Non capisco questa esigenza di dichiarazione di
            intenti da parte dello
            Stato.Non capisci tante cose, non c'e' bisogno che ce lo ricordi ogni volta: lo sappiamo.
            Diverse accise sulla benzina portano ancora il
            nome dell'epoca in cui furono introdotte. Una per
            tutte, la guerra d'Abissinia (ma c'è anche il
            disastro del
            Vajont).
            Si potrebbe anche cambiar nome, ma non ha alcuna
            utilità pratica: mica si paga di meno con un nome
            alternativo.
            :|No, ma sarebbe meno ipocrita.Dicessero "Accisa unica" e buonanotte.Ne trarrebbe giovamento anche la partita doppia del bilancio dello stato.

            In questo modo la gente saprà di

            aver già pagato per un utilizzo potenziale
            del

            proprio materiale informatico e di
            conseguenza
            si

            farà delle idee precise sulla presunta

            comparazione tra il furto di un'auto e lo

            scaricamento di materiale protetto (già

            profumatamente

            pagato).

            No, sono considerazioni da esperto contabile e da
            esperto di reati contro la
            proprietà.Questo e' un forum tecnico. Qui siamo esperti e facciamo ragionamenti da esperti.
            La maggior parte delle persone fa ragionamenti
            molto più terra-terra, o è bianco o è nero.La maggior parte delle persone ha un winzombie-PC.
            E lo
            abbiamo già detto qui su PI, la maggior parte
            degli italiani nemmeno sa dell'equo compenso. Non
            è che i tg e i quotidiani abbiano sparato questo
            aumento in prima
            pagina.La maggior parte degli italiani non frequenta il forum di PI.Preferiscono quelli con i gattini, le ricette di cucina, gli oroscopi, il meteo e ovviamente il porno.Non scrivamo commenti per la maggior parte degli italiani qui dentro.


            No. Li tiene sulla propria videocamera o

            sulla


            memoria della macchina fotografica
            digitale.


            Questo passaggio non serve più.






            Totale disaccordo. Copia su HD e backup

            periodico, e dubito fortemente di essere

            l'unico.

            Può darsi che sia così nel tuo caso. E' cosi' nel caso di tanti che vorrebbero una spiegazione.
            In ogni caso, non occupano 2 TB di disco. Puo' darsi che sia cosi' nel tuo caso.


            Secondo te Western Digital e Seagate

            incassano


            dalla vendita dei loro hard disk da 2 TB

            meno

            di


            20 cent di euro ogni 25 GB (cioè, se
            non
            ho


            sbagliato i calcoli, 16 )?



            Se le cifre sono quelle, i calcoli li ha

            sbagliati Bradipao, che parlava di 30 euro.


            Ehm no, ho sbagliato io. Guardavo l'articolo di
            legge sbagliato.
            :$Sei inaffidabile.
            In ogni caso, per gli hard disk integrati oltre i
            400 MB si paga l'aliquota massima, che è 32,20 .
            Davvero Seagate e Western Digital guadagnano così
            poco da un Hard disk da 2 TB? Io ho guardato i
            prezzi in giro per tutte le
            marche:

            http://www.kelkoo.it/c-116701-hard-disk-esterni/ca

            Vanno dai 61,29 in su. Non ho trovato i prezzi
            per quelli
            interni.I dischi interni costano come quelli esterni meno 5 dollari di guscio, visto che sono la stessa cosa.L'hardware che ha un costo di produzione 99 viene venduto a 100 (a parte apple che lo vende a 1000).Quindi ci aspettiamo a breve che ruppolo & c. verranno qui a farci il pippone per dire quanto sia corretta apple che sara' l'unica a poter assorbire il balzello siae senza rigirarlo sugli adepti, se volesse farlo.
          • p4bl0 scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            In ogni caso, per gli hard disk integrati oltre i
            400 MB si paga l'aliquota massima, che è 32,20 .
            Davvero Seagate e Western Digital guadagnano così
            poco da un Hard disk da 2 TB? Io ho guardato i
            prezzi in giro per tutte le
            marche:

            http://www.kelkoo.it/c-116701-hard-disk-esterni/ca

            Vanno dai 61,29 in su. Non ho trovato i prezzi
            per quelli
            interni.se consideri che un HDD interno da 500GB su amazon lo trovi a 36.50 (e sono sicuro che si può fare di meglio, ho cercato rapidamente) questo "equo" compenso da 32.20 è quasi quanto il costo dell'HDD.anche volendo togliere il precedente "equo" compenso che per 500GB era 5, si passa da 36.50 a 63.70, cioè un aumento del 75%, e una suddivisione costo HDD - "equo" compenso di 31.5 - 32.20, cioè è più l'"equo" compenso dell'HDDquindi per rispondere alla tua affermazione "Che abominio, l'equo compenso su simili dispositivi." direi assolutamente SI! una cosa del genere è abominevole!
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            In ogni caso, per gli hard disk integrati
            oltre
            i

            400 MB si paga l'aliquota massima, che è
            32,20
            .

            Davvero Seagate e Western Digital guadagnano
            così

            poco da un Hard disk da 2 TB? Io ho guardato
            i

            prezzi in giro per tutte le

            marche:




            http://www.kelkoo.it/c-116701-hard-disk-esterni/ca



            Vanno dai 61,29 in su. Non ho trovato i
            prezzi

            per quelli

            interni.

            se consideri che un HDD interno da 500GB su
            amazon lo trovi a 36.50 (e sono sicuro che si
            può fare di meglio, ho cercato rapidamente)
            questo "equo" compenso da 32.20 è quasi quanto
            il costo
            dell'HDD.Eh sí.
            anche volendo togliere il precedente "equo"
            compenso che per 500GB era 5, si passa da 36.50
            a 63.70, cioè un aumento del 75%, e una
            suddivisione costo HDD - "equo" compenso di 31.5
            - 32.20, cioè è più l'"equo" compenso
            dell'HDDDipende dalla marca ovviamente. Sugli HD l'equo compenso è un costo fisso.
            quindi per rispondere alla tua affermazione "Che
            abominio, l'equo compenso su simili dispositivi."
            direi assolutamente SI! una cosa del genere è
            abominevole!Anche la benzina che acquisti al distributore è gravata per oltre il 50 % da tasse, e l'energia elettrica ci va vicino. Di abomini ce ne sono molti, in Italia. :|
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            quindi per rispondere alla tua affermazione
            "Che

            abominio, l'equo compenso su simili
            dispositivi."

            direi assolutamente SI! una cosa del genere è

            abominevole!

            Anche la benzina che acquisti al distributore è
            gravata per oltre il 50 % da tasse, e l'energia
            elettrica ci va vicino.

            Di abomini ce ne sono molti, in Italia. :|Dunque sei contrario. Ma guarda un po', mi sto impegnando da giorni in un mega battibecco con uno che la pensa come me. Si può essere tanto stupidi?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Anche la benzina che acquisti al
            distributore
            è

            gravata per oltre il 50 % da tasse, e
            l'energia

            elettrica ci va vicino.



            Di abomini ce ne sono molti, in Italia. :|
            Dunque sei contrario. Ma guarda un po', mi sto
            impegnando da giorni in un mega battibecco con
            uno che la pensa come me. Si può essere tanto
            stupidi?No, un attimo: si può definire abominio un prelievo tributario sproporzionato e oneroso, se proprio la parola piace.Non si può giocare a fare la povera vittima quando si possiede un hard disk da 2 TB, usato per scopi estranei alla copia. Perché 'ccà nisciuno è fesso, come dicono a Napoli. E tornando all'esempio della benzina: non si può nemmeno giocare alla vittima dei rincari quando si possiede un Hummer.
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            No. Li tiene sulla propria videocamera o sulla
            memoria della macchina fotografica
            digitale.
            Questo passaggio non serve più.Quindi ammesso (non concesso) che il tuo "ragionamento" non supportato da altri dati che la tua opinione sia vero non paghiamo "l'equo compenso" ne per la macchina fotografica ne per la telecamera giusto? :D
          • ... scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio



            No, no, certo: si riempie facendo
            il
            CD

            rip


            de



            "Il cielo in una stanza" e "Nata
            sotto

            il


            segno



            dei pesci", 2 TB li riempi in un



            attimo!





            Non direi. Ci vogliono anni, a seconda
            del

            tempo


            che uno ha di dedicarsi al P2P e di
            sorbirsi

            il


            materiale, dopo che lo ha scaricato.



            Ma l'equo compenso nulla ha a che vedere con
            il

            P2P, si parla di copia di materiale
            legalmente

            acquistato.

            Giusto?

            Sulla carta è così.
            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare parte
            degli introiti sfuggiti a causa del P2P, perché i
            file scaricati finiscono anch'essi sugli HD, così
            come quelli copiati
            legalmente.
            Insomma, la legge non impedisce a priori anche
            questo uso dell'equo compenso.





            Il punto centrale è che il filmino della

            cresima


            non c'è quasi mai. E nemmeno le foto
            della


            vacanze a Pompu (OR).






            Non capisco come tu possa fare di queste

            affermazioni.

            Secondo te la gente non copia foto e filmati

            amatoriali sul proprio

            HD?

            No. Li tiene sulla propria videocamera o sulla
            memoria della macchina fotografica
            digitale.
            Questo passaggio non serve più.memoria da 8G, la videocamera fa 1G per 10minuti.Bagnetto bimbi, festa di compenanno, doppio arcobaleno dopo temporale, gita in montagna etc etc ... ho quanche decina di ore di filmati su vari dischi. Che faccio, compro dizzine di memorie da 8G? e secondo te non devo riversare su HD? sei fuori come un balcone, amico!
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: ...
            sei fuori come un balcone,
            amico!Quale parte di "Scritto da: Leguleio" non ti e' chiara?
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Ma l'equo compenso nulla ha a che vedere con
            il

            P2P, si parla di copia di materiale
            legalmente

            acquistato.

            Giusto?

            Sulla carta è così.
            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare parte
            degli introiti sfuggiti a causa del P2P, perché i
            file scaricati finiscono anch'essi sugli HD, così
            come quelli copiati
            legalmente.
            Insomma, la legge non impedisce a priori anche
            questo uso dell'equo compenso.Certo che redistribuire in base agli introiti sarebbe una cosa del tutto idiota, se questo fosse lo scopo. Gli artisti più danneggiati dal P2P sarebbero anche i più penalizzati da questo meccanismo di distribuzione.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            Ma l'equo compenso nulla ha a che
            vedere
            con

            il


            P2P, si parla di copia di materiale

            legalmente


            acquistato.


            Giusto?



            Sulla carta è così.

            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare
            parte

            degli introiti sfuggiti a causa del P2P,
            perché
            i

            file scaricati finiscono anch'essi sugli HD,
            così

            come quelli copiati

            legalmente.

            Insomma, la legge non impedisce a priori
            anche

            questo uso dell'equo compenso.

            Certo che redistribuire in base agli introiti
            sarebbe una cosa del tutto idiota, se questo
            fosse lo scopo. Gli artisti più danneggiati dal
            P2P sarebbero anche i più penalizzati da questo
            meccanismo di
            distribuzione.E perché? Mi sfugge il modello matematico, francamente.
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            E perché? Mi sfugge il modello matematico,
            francamente.Ok. Vuoi giocare al piccolo matematico? Tu mi dici che l'equo compenso viene distribuito in base agli introiti, dunque:eq = k*idove eq è la quota spettante di equo compenso, k una costante, e i l'introito, che è dato dal numero di copie vendute v per il prezzo p:i = p*vPartendo dal principio che le copie scaricate illegalmente (s) sono mancate vendite abbiamo:v = d - sdove d è il numero totale di copie distribuite attraverso canali legali e illegali. Per cui alla fine si ha:eq = (k*p*d)-(k*p*s)Come vedi la quota spettante di equo compenso decresce con il crescere del numero di copie della propria opera scaricate illegalmente. D + B, dove D è il danno, e B è la beffa. Ti convince?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2014 18.21-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: jaro
            Come vedi la quota spettante di equo compenso
            decresce con il crescere del numero di copie
            della propria opera scaricate illegalmente. D +
            B, dove D è il danno, e B è la beffa. Ti
            convince?E secondo te una raffinatissima mente matematica come quella di Legu' che non si e' vergognato di dichiarare di non saper confrontare un caso ogni sette anni contro 1000 casi all'anno, si fa convincere da due banali espressioni che non e' in grado di interpretare?
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: jaro

            Come vedi la quota spettante di equo compenso

            decresce con il crescere del numero di copie

            della propria opera scaricate illegalmente.
            D
            +

            B, dove D è il danno, e B è la beffa. Ti

            convince?

            E secondo te una raffinatissima mente matematica
            come quella di Legu' che non si e' vergognato di
            dichiarare di non saper confrontare un caso ogni
            sette anni contro 1000 casi all'anno, si fa
            convincere da due banali espressioni che non e'
            in grado di
            interpretare?A propos, proprio ieri: http://lastampa.it/2014/07/09/cronaca/prima-vittima-del-maltempo-camionista-ucciso-da-un-fulmine-dmBYg4gm0Ze4q5YkvAO7SN/pagina.html
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: jaro



            Come vedi la quota spettante di equo
            compenso


            decresce con il crescere del numero di
            copie


            della propria opera scaricate
            illegalmente.

            D

            +


            B, dove D è il danno, e B è la beffa. Ti


            convince?



            E secondo te una raffinatissima mente
            matematica

            come quella di Legu' che non si e'
            vergognato
            di

            dichiarare di non saper confrontare un caso
            ogni

            sette anni contro 1000 casi all'anno, si fa

            convincere da due banali espressioni che non
            e'

            in grado di

            interpretare?

            A propos, proprio ieri:
            http://lastampa.it/2014/07/09/cronaca/prima-vittimHo letto.E quanti sono stati invece accusati (non condannati, solo accusati) di aver infranto il copyright?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            E perché? Mi sfugge il modello matematico,

            francamente.

            Ok. Vuoi giocare al piccolo matematico? Tu mi
            dici che l'equo compenso viene distribuito in
            base agli introiti,
            dunque:

            eq = k*i

            dove eq è la quota spettante di equo compenso, k
            una costante, e i l'introito, Il modello è molto rozzo, perché non tutti gli iscritti alla SIAE ricevono i diritti e l'equo compenso, anche se vendono. Esiste una soglia, che nessuno conosce, al di sotto della quale non si percepisce nulla. Sarebbe stato meglio basarsi sulla percentuale, cioé sulla fetta di mercato calcolata per ogni anno.
            che è dato dal
            numero di copie vendute v per il prezzo
            p:

            i = p*vNo, gli introiti di cui parlo sono quelli da diritto d'autore, e sono indipendenti dal prezzo al minuto del CD, o della traccia audio. Conta solo il numero di copie vendute.
            Partendo dal principio che le copie scaricate
            illegalmente (s) sono mancate vendite
            abbiamo:

            v = d - s

            dove d è il numero totale di copie distribuite
            attraverso canali legali e illegali. Anche qui, hai trascurato un fattore. Le copie vendute sono le copie distribuite meno le copie invendute, che tornano al produttore dopo tot mesi. Non hai messo la parte di invenduto nel calcolo.Rifai meglio il calcolo, e avrai un risultato diverso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 luglio 2014 08.11-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            E perché? Mi sfugge il modello
            matematico,


            francamente.



            Ok. Vuoi giocare al piccolo matematico? Tu mi

            dici che l'equo compenso viene distribuito in

            base agli introiti,

            dunque:



            eq = k*i



            dove eq è la quota spettante di equo
            compenso,
            k

            una costante, e i l'introito,

            Il modello è molto rozzo, perché non tutti gli
            iscritti alla SIAE ricevono i diritti e l'equo
            compenso, anche se vendono. Esiste una soglia,
            <b
            che nessuno conosce </b
            , al di sotto della quale non
            si percepisce nulla.Alla faccia della trasparenza.
            Sarebbe stato meglio basarsi sulla percentuale,
            cioé sulla fetta di mercato calcolata per ogni
            anno.



            che è dato dal

            numero di copie vendute v per il prezzo

            p:



            i = p*v

            No, gli introiti di cui parlo sono quelli da
            diritto d'autore, e sono indipendenti dal prezzo
            al minuto del CD, o della traccia audio. Conta
            solo il numero di copie
            vendute.Quindi l'autore che vende di piu' (magari perche' i suoi CD si svendono a pochi centesimi) riceve di piu' rispetto a quello che vende meno perche' i suoi CD sono prezzati 20 euro.

            Partendo dal principio che le copie scaricate

            illegalmente (s) sono mancate vendite

            abbiamo:



            v = d - s



            dove d è il numero totale di copie
            distribuite

            attraverso canali legali e illegali.

            Anche qui, hai trascurato un fattore. Le copie
            vendute sono le copie distribuite meno le copie
            invendute, che tornano al produttore dopo tot
            mesi. Non hai messo la parte di invenduto nel
            calcolo.Quindi mi stai dicendo che due edizioni di CD, una con tiratura 1000 pezzi, l'altra con tiratura 10.000, se entrambe vendono 1000 pezzi, il secondo autore becca di meno perche' l'editore parassita ha sbagliato?
            Rifai meglio il calcolo, e avrai un risultato
            diverso.Anche se moltiplico il numero di copie vendute per la temperatura media dell'estate avro' un risultato diverso.
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            eq = k*i

            Il modello è molto rozzo, perché non tutti gli
            iscritti alla SIAE ricevono i diritti e l'equo
            compenso, anche se vendono. Esiste una soglia,
            che nessuno conosce, al di sotto della quale non
            si percepisce nulla.Ok
            Sarebbe stato meglio basarsi sulla percentuale,
            cioé sulla fetta di mercato calcolata per ogni
            anno.Va bene, allora concentriamoci sugli autori che superano la soglia, per ora. A ognuno di questi spetta, in un dato anno, una percentuale di equo compenso pari alla percentuale di introiti ottenuti dalle vendite, quindi:eq = eq_tot * i% / 100dove eq_tot è l'equo compenso totale, e i% è la percentuale di introiti. Quest'ultima è data da:i% = i * 100 / i_totdove i è l'introito percepito dall'autore, e i_tot sono gli introiti totali percepiti dall'intera l'industria discografica, sempre in quel determinato anno. Sostituendo nella prima si ha:eq = eq_tot * i / i_totMa siccome eq_tot e i_tot sono gli stessi per tutti gli autori, anche eq_tot/i_tot sarà un valore costante. Chiamiamo tale costante k e otteniamo:eq = k*iOra, prendi l'equazione qui sopra, confrontala con la mia iniziale e cerca le differenze. Il raffronto potrebbe farti capire qual'è il valore matematico dei cavilli.

            che è dato dal

            numero di copie vendute v per il prezzo

            p:



            i = p*v

            No, gli introiti di cui parlo sono quelli da
            diritto d'autore, e sono indipendenti dal prezzo
            al minuto del CD, o della traccia audio. Conta
            solo il numero di copie
            vendute.Bene, allora anziché il prezzo al minuto consideriamo gli introiti da diritto d'autore. Li chiamiamo p e abbiamo:i = p*v

            Partendo dal principio che le copie scaricate

            illegalmente (s) sono mancate vendite

            abbiamo:



            v = d - s



            dove d è il numero totale di copie
            distribuite

            attraverso canali legali e illegali.

            Anche qui, hai trascurato un fattore. Le copie
            vendute sono le copie distribuite meno le copie
            invendute, che tornano al produttore dopo tot
            mesi. Non hai messo la parte di invenduto nel
            calcolo.Che rilevanza ha l'invenduto? Non dirmi che l'autore avrebbe il diritto di guadagnare anche da quello? Ora mi viene un dubbio ... Non è che se l'autore si fa delle copie e se le chiude in un cassetto, anche su quelle avrebbe il diritto di percepire un introito? Altro che abolizione dell'equo compenso, allora. Dovremmo mettere un equo compenso su qualsiasi merce venduta, perché i soldi spesi per comprare, diciamo, una tavoletta del water nuova, sono soldi non spesi per comprare un cd di Vasco Rossi, e bisogna indennizzare il buon Vasco per il mancato guadagno.
            Rifai meglio il calcolo, e avrai un risultato
            diverso.Mah, a me sembra lo stesso, se si eccettua la soglia misteriosa. Ma su questa basta una considerazione. Visto che le copie piratate sono mancate vendite (fonti: SIAE, RIAA, MPAA e compagnia cantante ... E recitante) più alto è il numero di copie della tua opera che vengono piratate, più alta sarà la probabilità che le vendite non siano sufficienti a superare la soglia e che tu non veda un centesimo di equo compenso. Altro che compenso per le perdite dovute al P2P.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Che rilevanza ha l'invenduto? Non dirmi che
            l'autore avrebbe il diritto di guadagnare anche
            da quello? No, ma è un fattore da mettere nella formula.
            Mah, a me sembra lo stesso, se si eccettua la
            soglia misteriosa. Ma su questa basta una
            considerazione. Visto che le copie piratate sono
            mancate vendite (fonti: SIAE, RIAA, MPAA e
            compagnia cantante ... E recitante) più alto è il
            numero di copie della tua opera che vengono
            piratate, più alta sarà la probabilità che le
            vendite non siano sufficienti a superare la
            soglia e che tu non veda un centesimo di equo
            compenso. Non solo di equo compenso. Di diritti d'autore in generale.In effetti è così, per la musica: oggi sotto un certo numero di copie previste in vendita nemmeno conviene iscriversi alla SIAE. Concerti, e basta. Riguardo al calcolo che hai fatto al commento precedente: il passaggio sbagliato è l'introduzione di un valore che rappresenta il numero di copie diffuse illecitamente, da te indicato con s. Nessuno conosce questo numero, né come è ripartito. Sì, possiamo ipotizzare che sia proporzionale al successo di un artista certificato dalla classifica FIMI: cioè più viene scaricato dai canali come Deezer, Spotify e Amazon, più viene condiviso sul P2P. Ma non è una certezza, e in ogni caso non abbiamo numeri, ma percentuali, frazioni. Inserendo un fattore arbitrario in un'espressione otterrai necessariamente un'espressione arbitraria.
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Che rilevanza ha l'invenduto? Non dirmi che

            l'autore avrebbe il diritto di guadagnare
            anche

            da quello?

            No, ma è un fattore da mettere nella formula.Ok, se insisti, la formula diventav = d - (in * 0) - sdove in è l'invenduto. Siccome è irrilevante lo moltiplico per zero.

            Mah, a me sembra lo stesso, se si eccettua la

            soglia misteriosa. Ma su questa basta una

            considerazione. Visto che le copie piratate
            sono

            mancate vendite (fonti: SIAE, RIAA, MPAA e

            compagnia cantante ... E recitante) più alto
            è
            il

            numero di copie della tua opera che vengono

            piratate, più alta sarà la probabilità che le

            vendite non siano sufficienti a superare la

            soglia e che tu non veda un centesimo di equo

            compenso.

            Non solo di equo compenso. Di diritti d'autore in
            generale.Bene, dunque sei d'accordo con la mia tesi iniziale, cioé che "Redistribuire in base agli introiti sarebbe una cosa del tutto idiota, se questo fosse lo scopo. Gli artisti più danneggiati dal P2P sarebbero anche i più penalizzati da questo meccanismo di distribuzione."Anzi, magari ora mi verrai a dire che non l'avevi mai negato.
            Riguardo al calcolo che hai fatto al commento
            precedente: il passaggio sbagliato è
            l'introduzione di un valore che rappresenta il
            numero di copie diffuse illecitamente, da te
            indicato con s. Nessuno conosce questo numero, né
            come è ripartito.Avrai notato che s non è un valore, ma una variabile. Valori non ne ho messi. E non ho fatto calcoli.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Riguardo al calcolo che hai fatto al commento

            precedente: il passaggio sbagliato è

            l'introduzione di un valore che rappresenta
            il

            numero di copie diffuse illecitamente, da te

            indicato con s. Nessuno conosce questo
            numero,


            come è ripartito.

            Avrai notato che s non è un valore, ma una
            variabile. Valori non ne ho messi. E non ho fatto
            calcoli.Qui ho l'impressione che ribatti alle mie osservazioni per il gusto di avere l'ultima parola.Per calcolare un valore utilizzabile in pratica non mi faccio nulla delle variabili. O mi appoggio su valori, misurati oppure stimati, altrimenti tanto vale che i calcoli matematici li lasci nei libri di matematica, e che faccia un ragionamento a braccio.
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Riguardo al calcolo che hai fatto al
            commento


            precedente: il passaggio sbagliato è


            l'introduzione di un valore che
            rappresenta

            il


            numero di copie diffuse illecitamente,
            da
            te


            indicato con s. Nessuno conosce questo

            numero,




            come è ripartito.



            Avrai notato che s non è un valore, ma una

            variabile. Valori non ne ho messi. E non ho
            fatto

            calcoli.

            Qui ho l'impressione che ribatti alle mie
            osservazioni per il gusto di avere l'ultima
            parola.Mi chiedevo in effetti chi me lo facesse fare a continuare a rispondere a uno che chiaramente non è interessato a un confronto serio.
            Per calcolare un valore utilizzabile in pratica
            non mi faccio nulla delle variabili. O mi
            appoggio su valori, misurati oppure stimati,Davvero dovevo calcolare un valore utilizzabile in pratica? E quale? Evidentemente a forza di fare passaggi mi sono perso, perché davvero ero convinto che il mio scopo fosse quello di mostrarti che più è alto il numero di copie delle opere di un autore che vengono piratate, meno soldi quell'autore vedrà dall'equo compenso. Il numero di copie piratate lo chiamo s, e mi chiedo, cosa succede se s è più alto? Cosa succede se s è più basso? Più alto, più basso, capisci? Si chiamano "variazioni". E sì, per parlare di quantità che variano, una variabile è proprio quello che ci vuole.
            altrimenti tanto vale che i calcoli matematici li
            lasci nei libri di matematica, e che faccia un
            ragionamento a
            braccio.Volevi il modello matematico e io ti ho preso in parola. Ora però mi devi dire dov'è che secondo te ho fatto calcoli, perché ho riletto i miei passaggi e sinceramente non ne vedo.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            perché davvero ero
            convinto che il mio scopo fosse quello di
            mostrarti che più è alto il numero di copie delle
            opere di un autore che vengono piratate, meno
            soldi quell'autore vedrà dall'equo compenso. Ora è più chiaro. Riporto per comodità la tua frase precedente, che così chiara non era:" <I
            Certo che redistribuire in base agli introiti sarebbe una cosa del tutto idiota, se questo fosse lo scopo. Gli artisti più danneggiati dal P2P sarebbero anche i più penalizzati da questo meccanismo di distribuzione. </I
            ".Ho capito, dicevo, ma usi un modello sbagliato. La pirateria colpisce <B
            tutti allo stesso modo </B
            , non è che si accanisca in particolare su un artista, che quindi non vende quasi nulla, e lasci immune un altro, che invece venderà magari poco, ma quel poco solo attraverso i canali ufficiali. Non accade così. Tutte le nuove uscite discografiche si trovano con uguale facilità e con uguale rapidità sul P2P e sui cyberlocker.Ciò che cambia quindi è solo il numero di persone che li scaricano, e lì sì, ci sono artisti molto scaricati e altri di meno, quindi l'obiezione avrebbe anche un senso. Ma come avevo già ipotizzato, il successo avuto attraverso il P2P è direttamente proporzionale a quello registrato dalle vendite ufficiali, quindi anche l'equo compenso, pur essendo totalmente slegato da questo valore s, tende a essere direttamente proporzionale <B
            anche </B
            al numero di download.
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Ho capito, dicevo, ma usi un modello sbagliato.
            La pirateria colpisce <B
            tutti allo
            stesso modo </B
            , non è che si accanisca
            in particolare su un artista, che quindi non
            vende quasi nulla, e lasci immune un altro, che
            invece venderà magari poco, ma quel poco solo
            attraverso i canali ufficiali. Non accade così.

            Tutte le nuove uscite discografiche si trovano
            con uguale facilità e con uguale rapidità sul P2P
            e sui
            cyberlocker.
            Ciò che cambia quindi è solo il numero di persone
            che li scaricano, e lì sì, ci sono artisti molto
            scaricati e altri di meno, quindi l'obiezione
            avrebbe anche un senso.Se la tua canzone qualcuno la mette in un cyberlocker a disposizione di tutti ma nessuno la scarica il danno che ne ricevi è piuttosto limitato. Tra l'altro, tra i due atti (condividere e scaricare, intendo), il primo è quello sanzionato dalla legge, e non il secondo, sebbene il secondo è quello che teoricamente danneggia l'artista. E' un bel paradosso.
            Ma come avevo già
            ipotizzato, il successo avuto attraverso il P2P è
            direttamente proporzionale a quello registrato
            dalle vendite ufficiali, quindi anche l'equo
            compenso, pur essendo totalmente slegato da
            questo valore s, tende a essere direttamente
            proporzionale <B
            anche </B
            al
            numero di
            download.Lo affermi come se fosse una cosa accertata e dimostrata, dopo aver affermato che non possiamo conoscere qual'è il numero di copie piratate. Ogni artista ha un pubblico diverso, quindi direi che ci sono molti fattori da prendere in considerazione. Il più ovvio che mi viene in mente è l'età. Un artista che ha molto più appeal verso persone anziane, di quelle che hanno difficoltà ad accedere alla posta elettronica senza dover chiamare il figlio a casa, credo che venda molte più copie, in proporzione al successo, di un artista che si rivolge a un pubblico più giovane, e quindi vedrà molti più soldi dall'equo compenso, pur essendo stato meno danneggiato dalla pirateria.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            direttamente proporzionale a quello
            registrato

            dalle vendite ufficiali, quindi anche l'equo

            compenso, pur essendo totalmente slegato da

            questo valore s, tende a essere direttamente

            proporzionale <B
            anche </B
            al

            numero di

            download.

            Lo affermi come se fosse una cosa accertata e
            dimostrata, dopo aver affermato che non possiamo
            conoscere qual'è il numero di copie piratate. Non ci interessa il numero assoluto, ma la proporzione rispetto al successo avuto. L'equo compenso è basato su quello. Sottolineando di nuovo che fra i due fenomeni non esiste alcuna correlazione matematica, quindi qualsiasi formula applicata non è adatta, per pura logica io sostengo che il numero di download è grosso modo direttamente proporzionale al successo dell'artista sui canali ufficiali. Mi parrebbe molto strano che Giovanni Truppi sia più scaricato di Gigi D'Alessio, nello stesso periodo di tempo preso in esame.
            Ogni artista ha un pubblico diverso, quindi direi
            che ci sono molti fattori da prendere in
            considerazione. Il più ovvio che mi viene in
            mente è l'età. Un artista che ha molto più appeal
            verso persone anziane, di quelle che hanno
            difficoltà ad accedere alla posta elettronica
            senza dover chiamare il figlio a casa, credo che
            venda molte più copie, in proporzione al
            successo, di un artista che si rivolge a un
            pubblico più giovane, e quindi vedrà molti più
            soldi dall'equo compenso, pur essendo stato meno
            danneggiato dalla
            pirateria.No, è una idea. Gli anziani non comprano più molta musica, massimo i successi passati dei loro idoli, ed eventualmente vanno ai concerti rigorosamente nei teatri, e infatti è li che Ornella Vanoni e Gino Paoli li tengono:http://www.genovatoday.it/eventi/concerti/gino-paoli-teatro-corte.htmlhttp://www.teatrocaranisassuolo.it/news/ornella-vanoni-in-concerto-2/
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Lo affermi come se fosse una cosa accertata e

            dimostrata, dopo aver affermato che non
            possiamo

            conoscere qual'è il numero di copie
            piratate.


            Non ci interessa il numero assoluto, ma la
            proporzione rispetto al successo avuto. L'equo
            compenso è basato su quello.

            Sottolineando di nuovo che fra i due fenomeni non
            esiste alcuna correlazione matematica, quindi
            qualsiasi formula applicata non è adatta,"Ogni copia piratata è una mancata vendita" è una correlazione esprimibile in termini matematici. Se poi non è vero allora la correlazione non esiste. Io l'avevo presa per buona.
            per
            pura logica io sostengo che il numero di download
            è grosso modo direttamente proporzionale al
            successo dell'artista sui canali ufficiali. Mi
            parrebbe molto strano che Giovanni Truppi sia più
            scaricato di Gigi D'Alessio, nello stesso periodo
            di tempo preso in esame.A me parrebbe molto strano se "Mi parrebbe molto strano" fosse un argomento logico. Infatti non lo è.
            No, è una idea. Gli anziani non comprano più
            molta musica, massimo i successi passati dei loro
            idoli, ed eventualmente vanno ai concerti
            rigorosamente nei teatri, e infatti è li che
            Ornella Vanoni e Gino Paoli li
            tengono:Mah. Qua vedo anche due piazze:http://www.ginopaoli.it/musica/concerti.aspComunque, mi sbagliavo? Ok. Evidentemente i fattori in gioco sono molti, complessi e difficili da valutare, per cui che la relazione tra guadagno effettivo e copie piratate sia lineare è una cosa di cui mi permetto di dubitare.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            Lo affermi come se fosse una cosa
            accertata
            e


            dimostrata, dopo aver affermato che non

            possiamo


            conoscere qual'è il numero di copie

            piratate.





            Non ci interessa il numero assoluto, ma la

            proporzione rispetto al successo avuto.
            L'equo

            compenso è basato su quello.



            Sottolineando di nuovo che fra i due
            fenomeni
            non

            esiste alcuna correlazione matematica, quindi

            qualsiasi formula applicata non è adatta,

            "Ogni copia piratata è una mancata vendita" è una
            correlazione esprimibile in termini matematici.
            Se poi non è vero allora la correlazione non
            esiste. Io l'avevo presa per
            buona.No, non è vera. Molti acquistano il CD o le tracce .mp3 dopo averle scaricate col P2P, é un modo per esprimere il sostegno ai loro idoli.E al di là di questo, non sarebbe vera comunque in base alle dinamiche degli articoli ricreativi: se qualcuno ha interesse in una certa canzone o un certo cantante del passato, e la trova gratis, bene. Se non ci riesce, a volte ahimè capita, non spende soldi: ne fa a meno, non esiste solo quella.Diverso sarebbe il caso per l'acquisto di farmaci salvavita. Ogni merce fa storia a sé.

            per

            pura logica io sostengo che il numero di
            download

            è grosso modo direttamente proporzionale al

            successo dell'artista sui canali ufficiali.
            Mi

            parrebbe molto strano che Giovanni Truppi
            sia
            più

            scaricato di Gigi D'Alessio, nello stesso
            periodo

            di tempo preso in esame.

            A me parrebbe molto strano se "Mi parrebbe molto
            strano" fosse un argomento logico. Infatti non lo
            è.In mancanza del cavallo va bene anche l'asino.Se trovi un modo per ottenere i dati di download attraverso il P2P e i cyberlocker ti diamo il Nobel. In assenza di questi dati si parla per ipotesi, possibilmente non quelle campate in aria. Ipotesi coi piedi per terra, grazie.
          • jaro scrive:
            Re: hard disk interni
            (oops. Ho sbagliato)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 luglio 2014 17.00-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            No, l'equo compenso sul totale degli incassi
            della SIAE incide per il 10 % circa. Il
            90 % sono introiti da fonti
            dirette.Hai dimenticato di mettere un link alla fonte delle tue affermazioni Legu'.Lo riporto io per tua comodita'.[img]http://hqwide.com/wallpapers/m/77/black_dices_m76597.jpg[/img]
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni




            No, l'equo compenso sul totale degli incassi

            della SIAE incide per il 10 % circa. Il

            90 % sono introiti da fonti

            dirette.

            Hai dimenticato di mettere un link alla fonte
            delle tue affermazioni
            Legu'.

            Lo riporto io per tua comodita'.

            [img]http://hqwide.com/wallpapers/m/77/black_dicesNo le fonti ci sono: ne ho parlato qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4079467&m=4080564#p4080564
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio





            No, l'equo compenso sul totale degli
            incassi


            della SIAE incide per il 10 %
            circa.
            Il


            90 % sono introiti da fonti


            dirette.



            Hai dimenticato di mettere un link alla fonte

            delle tue affermazioni

            Legu'.



            Lo riporto io per tua comodita'.




            [img]http://hqwide.com/wallpapers/m/77/black_dices

            No le fonti ci sono: ne ho parlato qui:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4079467&m=408Si, certo, ma una bella foto con lo strumento di rilevazione che mostra le inequivocabili percentuali di 90% e 10% toglie ogni dubbio anche ai piu' scettici.Non occorre che mi ringrazi.
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            No le fonti ci sono: ne ho parlato qui:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4079467&m=408Belle fonti i dati sulla SIAE comunicati dalla SIAE stessa!Un tantinello tautologico?
          • anverone99 scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Non direi. Ci vogliono anni, a seconda del tempo
            che uno ha di dedicarsi al P2P e di sorbirsi il
            materiale, dopo che lo ha
            scaricato.Io ho il mulo acceso 24/24h, 7 giorni su 7, 12 mesi all'anno.. da 23 anni.Fai un comticino te di quanti HD dispongo.
      • ruppolo scrive:
        Re: hard disk interni
        - Scritto da: Leguleio
        Che abominio, l'equo compenso su simili
        dispositivi.Abominio per abominio.Si raccoglie ciò che si semina. Ora è giunto il tempo della raccolta.
        • tucumcari scrive:
          Re: hard disk interni
          Da me raccolgono poco...Quel che mi serve viene dall UK. :D
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: tucumcari
            Da me raccolgono poco...
            Quel che mi serve viene dall UK.
            :DE dal Pinocchistan.(rotfl) (rotfl)
          • Nauseato scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: tucumcari
            Da me raccolgono poco...
            Quel che mi serve viene dall UK.
            :DDa me raccolgono ancor meno, anzi nulla: sono già servito da un po', con oltre 10 TB complessivi, essenzialmente HD acquistati senza iniquo compenso, e pieni di tutto quel che mi interessa (e niente di illegale). Ne ho finchè vivo e da tramandare alla discendenza, e non mi occorre stockare altro materiale visto il degrado dei contenuti e dei valori attuali ed il trend degli stessi!
          • Nauseato scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Nauseato
            - Scritto da: tucumcari

            Da me raccolgono poco...

            Quel che mi serve viene dall UK.

            :D

            Da me raccolgono ancor meno, anzi nulla: sono già
            servito da un po', con oltre 10 TB complessivi,
            essenzialmente HD acquistati senza iniquo
            compenso, e pieni di tutto quel che mi interessa
            (e niente di illegale). Ne ho finchè vivo e da
            tramandare alla discendenza, e non mi occorre
            stockare altro materiale visto il degrado dei
            contenuti e dei valori attuali ed il trend degli
            stessi!Mi autoquoto per anticipare una critica che mi sento tra capo e collo: "in capo a qualche anno ci pensa il degrado fisico dei contenuti sui miei 10 tera di supporti magnetici a prendersi beffe di quanto faticosamente accumulato in barba ai pizzi che ho evitato di pagare!"Sissignori, è il mio cruccio, e spesso e volentieri devo dare una rinfrescatina ai miei dati, non ecludendo futuri travasi e conversioni su futuri supporti quando gli attuali saranno troppo obsoleti ed incompatibili con i futuri sistemi di fruizione (mannaggia alla mode, più che al progresso tecnologico stesso, che ormai troppo spesso è solo un paravento di politiche commerciali volte a carpire i nostri soldi... e fessi noi che glieli diamo!).
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Nauseato
            - Scritto da: tucumcari

            Da me raccolgono poco...

            Quel che mi serve viene dall UK.

            :D

            Da me raccolgono ancor meno, anzi nulla: sono già
            servito da un po', con oltre 10 TB complessivi,
            essenzialmente HD acquistati senza iniquo
            compenso, e pieni di tutto quel che mi interessa
            (e niente di illegale). Ne ho finchè vivo e da
            tramandare alla discendenza, e non mi occorre
            stockare altro materiale visto il degrado dei
            contenuti e dei valori attuali ed il trend degli
            stessi!Io ho stoccato tutto sul rack da 19 pollici di un server nel Delaware. La' l'equo compenso non c'è.
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: tucumcari
            Io ho stoccato tutto sul rack da 19 pollici di un
            server nel Delaware. La' l'equo compenso non
            c'è.Sbagliato il server è nel Pinocchistan e il rack è da 9 alluci.
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguf Iussef Khalifa
            - Scritto da: tucumcari


            Io ho stoccato tutto sul rack da 19 pollici
            di
            un

            server nel Delaware. La' l'equo compenso non

            c'è.
            Sbagliato il server è nel Pinocchistan e il rack
            è da 9
            alluci.Però il rack per i file personali c'è davvero.Almeno su una cosa l'ha azzeccata. ;)
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguf Iussef Khalifa
            Però il rack per i file personali c'è davvero.
            Almeno su una cosa l'ha azzeccata. ;)No neanche quella non sono file "personali"0 è la copia di tutti i post di Leguleio.Io sono un suo grande ammiratore. :D
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            Sagliato è nel pinocchistan e il rack è da 9 alluci
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            Sbagliato è nel pinocchistan e il rack è da 9 alluci
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            Sbagliato il server è nel pinocchistan e il rack è da 9 alluci
          • Leguf Iussef khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            Sbagliato il server è nel pinocchistan e il rack è da 9 alluci
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            Sbagliato il server è nel pinocchistan e il rack è da 9 alluci
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: hard disk interni
            Sbagliato il server è nel Pinocchistan e il rack è da 9 alluci
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            Sbagliato è in Pinocchistan e il rack è da 9 alluci
        • panda rossa scrive:
          Re: hard disk interni
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Leguleio

          Che abominio, l'equo compenso su simili

          dispositivi.

          Abominio per abominio.
          Si raccoglie ciò che si semina. Ora è giunto il
          tempo della
          raccolta.E tu raccogli, che vuoi da me?Questo infame balzello e' per quelli come te abituati a pagare tutto e ringraziare per aver pagato.
        • ... scrive:
          Re: hard disk interni
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Leguleio

          Che abominio, l'equo compenso su simili

          dispositivi.

          Abominio per abominio.
          Si raccoglie ciò che si semina. Ora è giunto il
          tempo della raccolta.PArole sante, ecco qui quanto ti spetta: VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO! VAFFANCULO!
      • panda rossa scrive:
        Re: hard disk interni
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: bradipao

        Sbaglio o si rischia di una gabella di oltre
        il

        30% nel caso di hard disk interno da 2TB ?
        (+20

        su un oggetto che se non sbaglio costa

        60)
        Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le foto
        delle vacanze e il filmino della cresima. Si
        riempie così.Io sui dischi ci conservo giga e giga di log.Come quasi tutte le aziende che hanno un reparto IT.
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Leguleio

          - Scritto da: bradipao


          Sbaglio o si rischia di una gabella di
          oltre

          il


          30% nel caso di hard disk interno da
          2TB
          ?

          (+20


          su un oggetto che se non sbaglio costa


          60)

          Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le
          foto

          delle vacanze e il filmino della cresima. Si

          riempie così.

          Io sui dischi ci conservo giga e giga di log.

          Come quasi tutte le aziende che hanno un reparto
          IT.L'uso professionale degli hard e di altri dispositivi di memorizzazione è già contemplato: si scarica l'equo compenso.È un tributo che riguarda l'uso privato.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: bradipao



            Sbaglio o si rischia di una
            gabella
            di

            oltre


            il



            30% nel caso di hard disk interno
            da

            2TB

            ?


            (+20



            su un oggetto che se non sbaglio
            costa



            60)


            Perché in un hard disk da 2 TB si
            mettono
            le

            foto


            delle vacanze e il filmino della
            cresima.
            Si


            riempie così.



            Io sui dischi ci conservo giga e giga di log.



            Come quasi tutte le aziende che hanno un
            reparto

            IT.

            L'uso professionale degli hard e di altri
            dispositivi di memorizzazione è già contemplato:
            si scarica l'equo
            compenso.
            È un tributo che riguarda l'uso privato.Purtroppo per te non e' cosi' netta la linea di demarcazione tra l'uso pubblico e privato di strumenti di memorizzazione.Come teniamo i porno sul disco di rete dell'ufficio, cosi' ci portiamo a casa i files di log.E in caso di cloud, come facciamo?La cosa piu' semplice e' una presunzione di innocenza, e se proprio uno ci tiene, firma una bella autocertificazione in cui afferma sotto propria responsabilita' che sul suo disco ha degli mp3, e in tal caso paga quanto dovuto.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Leguleio



            - Scritto da: bradipao




            Sbaglio o si rischia di una

            gabella

            di


            oltre



            il




            30% nel caso di hard disk
            interno

            da


            2TB


            ?



            (+20




            su un oggetto che se non
            sbaglio

            costa




            60)



            Perché in un hard disk da 2 TB si

            mettono

            le


            foto



            delle vacanze e il filmino della

            cresima.

            Si



            riempie così.





            Io sui dischi ci conservo giga e giga
            di
            log.





            Come quasi tutte le aziende che hanno un

            reparto


            IT.



            L'uso professionale degli hard e di altri

            dispositivi di memorizzazione è già
            contemplato:

            si scarica l'equo

            compenso.

            È un tributo che riguarda l'uso privato.

            Purtroppo per te non e' cosi' netta la linea di
            demarcazione tra l'uso pubblico e privato di
            strumenti di
            memorizzazione.

            Come teniamo i porno sul disco di rete
            dell'ufficio, cosi' ci portiamo a casa i files di
            log.Ma un lavoratore può portare a casa materiale aziendale, come un hard disk. Mica ci deve pagare l'IVA che é stata scaricata a suo tempo.Basta che poi lo riporti, che non rimanga nella sua disponibilitá per sempre.
            E in caso di cloud, come facciamo?Il cloud non è contemplato nel decreto, a quanto ne so.
            La cosa piu' semplice e' una presunzione di
            innocenza, Ma non siamo mica di fronte a un reato. :)È un tributo.
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Ma non siamo mica di fronte a un reato. :)
            È un tributo.Infatti no è di questo che si discute ma della sua <b
            iniquità </b
            Anche quello sul tè che ha fatto arrabbiare i Bostoniani pare fosse un tributo... ma purtroppo questo non ha contribuito alla sua sopravvivenza nel tempo. ;)
          • ... scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: Leguleio




            - Scritto da: bradipao





            Sbaglio o si rischia di
            una


            gabella


            di



            oltre




            il





            30% nel caso di hard disk

            interno


            da



            2TB



            ?




            (+20





            su un oggetto che se non

            sbaglio


            costa





            60)




            Perché in un hard disk da 2
            TB
            si


            mettono


            le



            foto




            delle vacanze e il filmino
            della


            cresima.


            Si




            riempie così.







            Io sui dischi ci conservo giga e
            giga

            di

            log.







            Come quasi tutte le aziende che
            hanno
            un


            reparto



            IT.





            L'uso professionale degli hard e di
            altri


            dispositivi di memorizzazione è già

            contemplato:


            si scarica l'equo


            compenso.


            È un tributo che riguarda l'uso
            privato.



            Purtroppo per te non e' cosi' netta la linea
            di

            demarcazione tra l'uso pubblico e privato di

            strumenti di

            memorizzazione.



            Come teniamo i porno sul disco di rete

            dell'ufficio, cosi' ci portiamo a casa i
            files
            di

            log.

            Ma un lavoratore può portare a casa materiale
            aziendale, come un hard disk. Mica ci deve pagare
            l'IVA che é stata scaricata a suo
            tempo.
            Basta che poi lo riporti, che non rimanga nella
            sua disponibilitá per
            sempre.




            E in caso di cloud, come facciamo?

            Il cloud non è contemplato nel decreto, a quanto
            ne so.




            La cosa piu' semplice e' una presunzione di

            innocenza,

            Ma non siamo mica di fronte a un reato. :)
            È un tributo.disse al popolo oppresso lo sceriffo di nottingham per conto dell'usurpatore Giovanni....[img]http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/nottingham.jpg[/img]
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            disse al popolo oppresso lo sceriffo di
            nottingham per conto dell'usurpatore
            Giovanni....

            [img]http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamentGuardi troppe leggende trasposte in disegno animato.La realtà storica dello scriffo di Nottingham è molto meno romanzesca.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            disse al popolo oppresso lo sceriffo di

            nottingham per conto dell'usurpatore

            Giovanni....




            [img]http://www.beppegrillo.it/movimento/parlament

            Guardi troppe leggende trasposte in disegno
            animato.
            La realtà storica dello scriffo di Nottingham è
            molto meno romanzesca.Ma non mi dire... E ora verrai a dirci che non era neanche un orso ?E meno male che non ha citato topolino altrimenti gli facevi notare che le pantegane normlmente non aiutano la polizia nelle indagini...
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            La realtà storica dello scriffo di
            Nottingham
            è

            molto meno romanzesca.

            Ma non mi dire... E ora verrai a dirci che non
            era neanche un orso
            ?

            E meno male che non ha citato topolino altrimenti
            gli facevi notare che le pantegane normlmente non
            aiutano la polizia nelle
            indagini...Non bisogna avere timore di essere scontati, qui su PI.Ho dovuto sottolineare, e più di una volta, che in Italia il governo non lo scelgono gli elettori, e che ciò è scritto nella Costituzione.Se tanto mi dà tanto, gli stessi che sono convinti da qualche guru da weblog che si possa scegliere il governo con le elezioni sono gli stessi che pensano che la questione "sceriffo di Nottingham" si limitasse a una questione fiscale. :|
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Non bisogna avere timore di essere
            scontati, qui su PI.
            Ho dovuto sottolineare, e più di una
            volta, che in Italia il governo non
            lo scelgono gli elettori, e che ciò
            è scritto nella Costituzione.
            Se tanto mi dà tanto, gli stessi che sono
            convinti da qualche guru da weblog che si possa
            scegliere il governo con le elezioni sono gli
            stessi che pensano che la questione "sceriffo di
            Nottingham" si limitasse a una questione fiscale.
            :|Che tu lo specifichi senza notare che poi ti insultano dandoti dello sciacquadiscorsi e' un problema tuo.Vomunque vorrei farti notare e ribadire, visto che anche tu convieni che cio' sia necessario, che lo sceriffo di nottingam storico non era un orso bruno che indossava vestiti.Ah e ricordiamo anche che il Re Giovanni storico non era un leone fratello di un serpente... Ah vogliamo ricordare che leoni e serpenti non possono essere fratelli ? Lascio a te le spiegazioni sul motivo di quest'ultima... Nel caso qualcuno degli stessi cui alludi sopra non fossero informati meglio specificarglielo no ?
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio



            Non bisogna avere timore di essere

            scontati, qui su PI.

            Ho dovuto sottolineare, e più di una

            volta, che in Italia il governo non

            lo scelgono gli elettori, e che ciò

            è scritto nella Costituzione.

            Se tanto mi dà tanto, gli stessi che sono

            convinti da qualche guru da weblog che si
            possa

            scegliere il governo con le elezioni sono gli

            stessi che pensano che la questione
            "sceriffo
            di

            Nottingham" si limitasse a una questione
            fiscale.

            :|

            Che tu lo specifichi senza notare che poi ti
            insultano dandoti dello sciacquadiscorsi e' un
            problema
            tuo.

            Vomunque vorrei farti notare e ribadire, visto
            che anche tu convieni che cio' sia necessario,
            che lo sceriffo di nottingam storico non era un
            orso bruno che indossava
            vestiti.

            Ah e ricordiamo anche che il Re Giovanni storico
            non era un leone fratello di un serpente... Ah
            vogliamo ricordare che leoni e serpenti non
            possono essere fratelli ? Lascio a te le
            spiegazioni sul motivo di quest'ultima... Nel
            caso qualcuno degli stessi cui alludi sopra non
            fossero informati meglio specificarglielo no
            ?Beh a dirla tutta Re Giovanni e Sir Pent non erano fratelli nemmeno nel film Disney. Sei confuso.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Leguleio






            Non bisogna avere timore di essere


            scontati, qui su PI.


            Ho dovuto sottolineare, e più di una


            volta, che in Italia il governo non


            lo scelgono gli elettori, e che ciò


            è scritto nella Costituzione.


            Se tanto mi dà tanto, gli stessi che
            sono


            convinti da qualche guru da weblog che
            si

            possa


            scegliere il governo con le elezioni
            sono
            gli


            stessi che pensano che la questione

            "sceriffo

            di


            Nottingham" si limitasse a una questione

            fiscale.


            :|



            Che tu lo specifichi senza notare che poi ti

            insultano dandoti dello sciacquadiscorsi e'
            un

            problema

            tuo.



            Vomunque vorrei farti notare e ribadire,
            visto

            che anche tu convieni che cio' sia
            necessario,

            che lo sceriffo di nottingam storico non era
            un

            orso bruno che indossava

            vestiti.



            Ah e ricordiamo anche che il Re Giovanni
            storico

            non era un leone fratello di un serpente...
            Ah

            vogliamo ricordare che leoni e serpenti non

            possono essere fratelli ? Lascio a te le

            spiegazioni sul motivo di quest'ultima... Nel

            caso qualcuno degli stessi cui alludi sopra
            non

            fossero informati meglio specificarglielo no

            ?

            Beh a dirla tutta Re Giovanni e Sir Pent non
            erano fratelli nemmeno nel film Disney. Sei
            confuso.Cugini ??E' disney son tutti cugini :D Ahhhh il serpente era un consigliere !!! Non era il re !Beh, l'ho visto che avro' avuto 12 anni...
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Leguleio









            Non bisogna avere timore di essere



            scontati, qui su PI.



            Ho dovuto sottolineare, e più di
            una



            volta, che in Italia il governo non



            lo scelgono gli elettori, e che ciò



            è scritto nella Costituzione.



            Se tanto mi dà tanto, gli stessi
            che

            sono



            convinti da qualche guru da weblog
            che

            si


            possa



            scegliere il governo con le
            elezioni

            sono

            gli



            stessi che pensano che la questione


            "sceriffo


            di



            Nottingham" si limitasse a una
            questione


            fiscale.



            :|





            Che tu lo specifichi senza notare che
            poi
            ti


            insultano dandoti dello
            sciacquadiscorsi
            e'

            un


            problema


            tuo.





            Vomunque vorrei farti notare e ribadire,

            visto


            che anche tu convieni che cio' sia

            necessario,


            che lo sceriffo di nottingam storico
            non
            era

            un


            orso bruno che indossava


            vestiti.





            Ah e ricordiamo anche che il Re Giovanni

            storico


            non era un leone fratello di un
            serpente...

            Ah


            vogliamo ricordare che leoni e serpenti
            non


            possono essere fratelli ? Lascio a te le


            spiegazioni sul motivo di
            quest'ultima...
            Nel


            caso qualcuno degli stessi cui alludi
            sopra

            non


            fossero informati meglio
            specificarglielo
            no


            ?



            Beh a dirla tutta Re Giovanni e Sir Pent non

            erano fratelli nemmeno nel film Disney. Sei

            confuso.

            Cugini ??
            E' disney son tutti cugini :D Ahhhh il serpente
            era un consigliere !!! Non era il re
            !
            Beh, l'ho visto che avro' avuto 12 anni...Io ho nipoti piccoli.Conosco pure tutti gli episodi di peppa pig.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Non bisogna avere timore di essere
            scontati, qui su PI.Vorrei farti notare che il cielo e' blu, sempre che non sia nuvolo o non si stia alzando o tramontando il sole.Cosi' nel caso non ci avessi mai fatto caso.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio


            Non bisogna avere timore di essere

            scontati, qui su PI.

            Vorrei farti notare che il cielo e' blu, sempre
            che non sia nuvolo o non si stia alzando o
            tramontando il
            sole.
            Cosi' nel caso non ci avessi mai fatto caso.Qualche utente di PI potrebbe aver bisogno anche di questa spiegazione, ahimè. :
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Leguleio




            Non bisogna avere timore di essere


            scontati, qui su PI.



            Vorrei farti notare che il cielo e' blu,
            sempre

            che non sia nuvolo o non si stia alzando o

            tramontando il

            sole.

            Cosi' nel caso non ci avessi mai fatto caso.

            Qualche utente di PI potrebbe aver bisogno anche
            di questa spiegazione, ahimè.
            :A parer mio quest'affermazione lascia trasparire una superbia degna di ruppolo.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Leguleio






            Non bisogna avere timore di essere



            scontati, qui su PI.





            Vorrei farti notare che il cielo e' blu,

            sempre


            che non sia nuvolo o non si stia
            alzando
            o


            tramontando il


            sole.


            Cosi' nel caso non ci avessi mai fatto
            caso.



            Qualche utente di PI potrebbe aver bisogno
            anche

            di questa spiegazione, ahimè.

            :

            A parer mio quest'affermazione lascia trasparire
            una superbia degna di
            ruppolo.E lo stesso amore per il prossimo.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Leguleio






            Non bisogna avere timore di essere



            scontati, qui su PI.





            Vorrei farti notare che il cielo e' blu,

            sempre


            che non sia nuvolo o non si stia
            alzando
            o


            tramontando il


            sole.


            Cosi' nel caso non ci avessi mai fatto
            caso.



            Qualche utente di PI potrebbe aver bisogno
            anche

            di questa spiegazione, ahimè.

            :

            A parer mio quest'affermazione lascia trasparire
            una superbia degna di
            ruppolo.Trovi? A me sembrava una citazione autoreferenziale.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: kraneAndando OT: http://www.tomshw.it/cont/news/adblock-plus-denunciato-bloccare-la-pubblicita-e-illegale/57634/1.html
          • Sg@bbio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Leguleio




            Non bisogna avere timore di essere


            scontati, qui su PI.



            Vorrei farti notare che il cielo e' blu,
            sempre

            che non sia nuvolo o non si stia alzando o

            tramontando il

            sole.

            Cosi' nel caso non ci avessi mai fatto caso.

            Qualche utente di PI potrebbe aver bisogno anche
            di questa spiegazione, ahimè.
            :Considerando come ti sei messi a disquisire su un esempio o modo di dire...
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            Disquisizioni!Censure!Chiudono le bocche!Chiudono occhi e orecchi!Le dita e i satelliti!Le frittate dritte e le frittate ribaltate!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: hard disk interni
            Il fatto che ti metti a disquisire su un esempio retorico...
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Sg@bbio
            Il fatto che ti metti a disquisire su un esempio
            retorico...Ora non puo' risponderti, sta correndo in strada per citofonare alla redazione per far cancellare un po' di messaggi.
      • bradipao scrive:
        Re: hard disk interni
        - Scritto da: Leguleio
        Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le foto
        delle vacanze e il filmino della cresima. Si riempie così.Da questo deduco che sei uno di quelli che ne fa l'abuso per cui tutti noi siamo puniti.
        Che abominio, l'equo compenso su simili dispositivi.Si, l'equo compenso è un abominio come principio, perchè punisce maggiormente il consumatore onesto, che paga per un (ab)uso che non compie.
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni


          Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le
          foto

          delle vacanze e il filmino della cresima. Si
          riempie
          così.

          Da questo deduco che sei uno di quelli che ne fa
          l'abuso per cui tutti noi siamo
          puniti.No guarda: non esistono innocenti e colpevoli qui, fra coloro che usano internet. Non siamo venuti giù dalla valle. Scarica come e quando ti pare, ma non atteggiarti a vergine delle rocce: non ne hai il fisico.

          Che abominio, l'equo compenso su simili
          dispositivi.

          Si, l'equo compenso è un abominio come principio,
          perchè punisce maggiormente il consumatore
          onesto, che paga per un (ab)uso che non
          compie.Poveri consumatori onesti. :'(Ne avranno maggior gloria, mi auguro, nella vita eterna.
          • tucumcari scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            No guarda: non esistono innocenti e colpevoli
            qui, fra coloro che usano internet. Non siamo
            venuti giù dalla valle."Non siamo" chi? :D
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Leguleio


            No guarda: non esistono innocenti e colpevoli

            qui, fra coloro che usano internet. Non siamo

            venuti giù dalla valle.

            "Non siamo" chi?
            :DMa poi si viene giù dalla montagna, che per definizione è su.La valle è già giù come si fa a scendere ancora più in basso, scavando?
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Scarica come e quando ti pare, ma non atteggiarti
            a vergine delle rocce: non ne hai il fisico.
            "Vergine delle Rocce" va scritto maiuscolo e virgolettato essendo il titolo di piu' di un quadro.Non siamo mica alla gara di rutti in osteria, qua. @^
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio




            Scarica come e quando ti pare, ma non
            atteggiarti

            a vergine delle rocce: non ne hai il fisico.



            "Vergine delle Rocce" va scritto maiuscolo e
            virgolettato essendo il titolo di piu' di un
            quadro.

            Non siamo mica alla gara di rutti in osteria,
            qua.
            @^No, no, va benissimo minuscolo. È il personaggio che il quadro raffigura che mi interessa, e non il quadro in sé.
          • bubba scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio







            Scarica come e quando ti pare, ma non

            atteggiarti


            a vergine delle rocce: non ne hai il
            fisico.






            "Vergine delle Rocce" va scritto maiuscolo e

            virgolettato essendo il titolo di piu' di un

            quadro.



            Non siamo mica alla gara di rutti in osteria,

            qua.

            @^

            No, no, va benissimo minuscolo. È il
            personaggio che il quadro raffigura che mi
            interessa, e non il quadro in
            sé..... cmq sei bravo nel tuo lavoro, legu. Li trascini quasi sempre in "discussioni pavloviane"...l'esca in questo thread era < Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le foto delle vacanze e il filmino della cresima. Si riempie così.Che abominio, l'equo compenso su simili dispositivi
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            .... cmq sei bravo nel tuo lavoro, legu. Sono quello dell'argomento dell'uomo di paglia.
            Li
            trascini quasi sempre in "discussioni
            pavloviane"...In discussioni dell'uomo di paglia, vorrai dire.
            l'esca in questo thread era < Perché in un
            hard disk da 2 TB si mettono le foto delle
            vacanze e il filmino della cresima. Si riempie
            così.
            Che abominio, l'equo compenso su simili
            dispositivi
            Che esca di paglia!Blah!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: hard disk interni
            Parli senza conoscere.
          • Zack scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Sg@bbio
            Parli senza conoscere.E' legu ... cosa pretendi
          • ... scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            .... cmq sei bravo nel tuo lavoro, legu.

            Sono quello dell'argomento dell'uomo di paglia.



            Li

            trascini quasi sempre in "discussioni

            pavloviane"...

            In discussioni dell'uomo di paglia, vorrai dire.



            l'esca in questo thread era < Perché in
            un

            hard disk da 2 TB si mettono le foto delle

            vacanze e il filmino della cresima. Si
            riempie

            così.

            Che abominio, l'equo compenso su simili

            dispositivi


            Che esca di paglia!
            Blah!ma ti verra' prima o poi un cagotto, o un mal ditesta, o un tumore al pancreas, o un mal di denti, o un tir che ti porta via... ti deve venire quacosa prima o poi, cazzo!Una sola preghiera: avvisaci.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Leguleio
            ma ti verra' prima o poi un cagotto, o un mal
            ditesta, o un tumore al pancreas, o un mal di
            denti, o un tir che ti porta via... ti deve
            venire quacosa prima o poi,
            cazzo!
            Una sola preghiera: avvisaci.Ma non ti sembra gia' ridotto cosi' ??Riesci ad immaginare una vita peggiore di essere schiavo di un forum come questo ? Postare pure a natale e capodanno ? Ma pensa te che vita deve avere considerera' noi i suoi migliori amici...
          • Joshthemajor scrive:
            Re: hard disk interni
            Non per difendere Legu, sia mai. Ma Capodanno e Natale sono così importanti per te da dover dimostrare di non essere su punto informatico?I mean, durante l'anno festeggio 10-20-30 volte il capodanno, magari il 31 dicembre me ne sto a casa e scrivo anche su PI, non per questo devo esser targhettato come il cantinaro nerd con i brufoli.Riguardo la festa dell'ipocrisia non commento.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Joshthemajor
            Non per difendere Legu, sia mai.
            Ma Capodanno e Natale sono così importanti
            per te da dover dimostrare di non essere
            su punto informatico?Guarda... Io a parte quando sto in ufficio tendenzialmente ho di meglio da fare che stare su un forum a fare "aggiorna" sulla pagina, credo che se il lavoro non mi costringesse a tenere aperte tante finestre su cui fare "aggiorna" o fosse piu' interessante o impegnativo non terrei aperto pi. Il problema non e' certo un natale o un capodanno, anche se sono sintomatici, il problema sono le 24/24 tutti i giorni fino a mezzanotte - le due. Il tutto con una passione degna di un maestro di scuola, forse crede veramente di parlare a dei bambini.Per me ognuno puo' fare quello che vuole, personalmente ci sono limiti oltre i quali penso che uno stia "gettando via la propria vita" ditro un forum o dietro faccialibro, al che lo avverto e ci si ride dietro con gli amici poi affari suoi.
            I mean, durante l'anno festeggio 10-20-30 volte
            il capodanno, magari il 31 dicembre me ne sto a
            casa e scrivo anche su PI, non per questo devo
            esser targhettato come il cantinaro nerd con i
            brufoli.Infatti secondo me per essere targhettato come legu dovresti:- passare una media di almeno 16 ore al gg su pi.- postare anche quando non hai niente da dire solo per ribadire l'ovvio.- annacquare i discorsi facendo sembrare che parli con bambini delle elementari (a sproposito) e scrivendo assolute banalita'.- andare avanti nel discorso come un ariete anche quando e' evidente a tutti che hai torto e non ci credi neanche piu' tu a quello che scrivi.- cambiare argomento piuttosto che ammettere di avere torto.- riportare gli stessi argomenti che ti erano gia' stati smontati piu' volte: o non capisci o fai finta... Delle due l'una, tentando di far ripartire il discorso dall'inizio e ignorando chi ti fa notare che ti hanno gia' dato le risposte da mo. - non esprimere mai idee proprie ma andare avanti di : "la legge dice cosi", " sul giornale e' scritto cosa' ", ma che sei un bot ?
            Riguardo la festa dell'ipocrisia non commento.Quale festa dell'ipocrisia ?
      • xifkuibw scrive:
        Re: hard disk interni
        - Scritto da: Leguleio
        Che abominio, l'equo compenso su simili
        dispositivi.L'abominio sta nel dover ripagare qualcosa che ho già pagato.
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni


          Che abominio, l'equo compenso su simili

          dispositivi.
          L'abominio sta nel dover ripagare qualcosa che ho
          già
          pagato.Il prezzo per avere il diritto di copia personale.Pensa che nessuna Costituzione impedisce di vietare categoricamente ogni copia, ad uso personale o meno non importa, di opera dell'ingegno. Reparti specializzati della polizia postale verrebbero a casa tua a controllare che di ogni opera esista solo una e un'unica copia autentica. Oppure due copie, ma acquistate regolarmente, e a prezzo pieno. Diversamente ti arrestano. Con la pornografia con protagonisti minori fanno esattamente questo, già adesso.Sorbisciti l'equo compenso, che è meglio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2014 10.12-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Che abominio, l'equo compenso su simili


            dispositivi.

            L'abominio sta nel dover ripagare qualcosa
            che
            ho

            già

            pagato.

            Il prezzo per avere il diritto di copia personale.La legge garantisce tale diritto, e il proprio intelletto ne consente l'attuazione.Nulla e' dovuto a terzi.
            Pensa che nessuna Costituzione impedisce di
            vietare categoricamente ogni copia, ad uso
            personale o meno non importa, di opera
            dell'ingegno.Pensa che ogni costituzione sancisce l'inviolabilita' del proprio domicilio, che tradotto nella tua lingua significa che in casa mia, con le mie cose, faccio quel caxxo che mi pare!
            Reparti specializzati della polizia
            postale verrebbero a casa tua a controllare che
            di ogni opera esista solo una e un'unica copia
            autentica. Oppure due copie, ma acquistate
            regolarmente, e a prezzo pieno. Diversamente ti
            arrestano. Si, certo. Irruzione all'alba in tenuta antisommossa per quattro canzonette.
            Con la pornografia con protagonisti
            minori fanno esattamente questo, già
            adesso.Pure con terroristi, mafiosi, narcotrafficanti, e sfruttatori di prostitute.Mi rendo conto che questi reati siano quisquilie nei confronti di cose abnormi come la copia di un mp3. E' davvero uno scandalo che importanti risorse di polizia vengano distolte da questo odioso crimine per dare la caccia a chi commette reati di sangue.
            Sorbisciti l'equo compenso, che è meglio.Quale parte di "compro all'estero" non ti e' chiara?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Il prezzo per avere il diritto di copia
            personale.

            La legge garantisce tale diritto, e il proprio
            intelletto ne consente
            l'attuazione.La legge attuale lo garantisce, sì. Ma non è sempre stato così.Il diritto d'autore esiste dagli inizi del Settecento. La possibilità di fare copie domestiche solo dal 1936 (per quanto riguarda le fotocopie, un po' dopo). Come vedi è un recente sviluppo, che si è risolto, per ora, con il compromesso di permettere una copia personale e di proibire le altre, compensando gli autori.Ma non è detto che questo compromesso duri per sempre.
            Nulla e' dovuto a terzi.La legge sul diritto d'autore non la pensa così. Solo il legittimo detentore di diritti può copiare a piacimento la propria opera, al fine di venderla.

            Pensa che nessuna Costituzione impedisce di

            vietare categoricamente ogni copia, ad uso

            personale o meno non importa, di opera

            dell'ingegno.

            Pensa che ogni costituzione sancisce
            l'inviolabilita' del proprio domicilio, che
            tradotto nella tua lingua significa che in casa
            mia, con le mie cose, faccio quel caxxo che mi
            pare!No, è un'interpretazione anarcoide dell'inviolabilità del domicilio. Secondo questa interpretazzione, potrei picchiare la moglie oppure abusare dei figli e dei nipoti perché il tutto avviene nel chiuso delle quattro mura. L'invasione del domicilio personale da parte delle autoritá deve essere un'eccezione, e utilizzata solo quando altri mezzi di indagine non sono possibili. Ma è prevista dalla Costituzione.

            Reparti specializzati della polizia

            postale verrebbero a casa tua a controllare
            che

            di ogni opera esista solo una e un'unica
            copia

            autentica. Oppure due copie, ma acquistate

            regolarmente, e a prezzo pieno. Diversamente
            ti

            arrestano.

            Si, certo.
            Irruzione all'alba in tenuta antisommossa per
            quattro
            canzonette.Eh sì.In Giappone lo fanno già, anche se per ora è limitato a quelli che fanno download di file protetti da diritto d'autore.Per ora, appunto: in futuro non si sa. In Giappone c'è la Sony.

            Con la pornografia con protagonisti

            minori fanno esattamente questo, già

            adesso.

            Pure con terroristi, mafiosi, narcotrafficanti, e
            sfruttatori di
            prostitute.
            Mi rendo conto che questi reati siano quisquilie
            nei confronti di cose abnormi come la copia di un
            mp3. E' davvero uno scandalo che importanti
            risorse di polizia vengano distolte da questo
            odioso crimine per dare la caccia a chi commette
            reati di
            sangue.Faranno l'uno, e l'altro, se vogliono.La Costituzione lo permette.
          • xifkuibw scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            La legge sul diritto d'autore non la pensa così.
            Solo il legittimo detentore di diritti può
            copiare a piacimento la propria opera, al fine di
            venderla.E io una volta che l'ho comprata me ne faccio copie personali a mio piacimento
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            La legge sul diritto d'autore non la pensa
            così.

            Solo il legittimo detentore di diritti può

            copiare a piacimento la propria opera, al
            fine
            di

            venderla.
            E io una volta che l'ho comprata me ne faccio
            copie personali a mio
            piacimentoCopie?La legge sul diritto d'autore parla di una sola, e del resto non vedo che cosa servirebbero 10 o 20 copie. Attento, che sei già nella zona rossa:http://www.palermotoday.it/cronaca/brancaccio-centro-masterizzazione-illegale-denunciato-uomo-33-anni.html
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            La legge sul diritto d'autore


            non la pensa così.


            Solo il legittimo detentore


            di diritti può copiare a piacimento


            la propria opera, al fine di


            venderla.

            E io una volta che l'ho comprata

            me ne faccio copie personali a mio

            piacimento
            Copie?
            La legge sul diritto d'autore parla di una
            sola, e del resto non vedo che cosa
            servirebbero 10 o 20 copie.Buona pratica di backup consiglia di tenere copia ed originale in luoghi fisicamente diversi.
            Attento, che sei già nella zona rossa:
            http://www.palermotoday.it/cronaca/brancaccio-centE siamo alle solite: vendita vendita vendita, il solito paragone che c'entra come un calcio nel cxlx con un calcio nelle gengive...Se non comprendi le implicazioni di avere 29 masterizzatori in casa hai dei problemi... E alludo a te legu eh non al tizio...
          • xifkuibw scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Copie?
            La legge sul diritto d'autore parla di una solaPoi faccio una copia della copia(e così via...) ;)
            http://www.palermotoday.it/cronaca/brancaccio-centCosa non ti è chiaro di "copia personale"?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Copie?

            La legge sul diritto d'autore parla di una
            sola
            Poi faccio una copia della copia(e così via...)
            ;)Non si può.


            http://www.palermotoday.it/cronaca/brancaccio-cent
            Cosa non ti è chiaro di "copia personale"?A me è chiarissimo, e sono qua per spiegarlo.Sono gli utenti di PI che inventano definzioni molto personali del concetto di personale, scusa il bisticcio. E quindi ribadisco: per la legge l'uso e il possesso di una copia personale è permessa solo a chi ha acquistato l'originale, al massimo alle persone che vivono nella stessa abitazione. Nient'altro.
          • Ovvio... scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Copie?


            La legge sul diritto d'autore parla di
            una

            sola

            Poi faccio una copia della copia(e così
            via...)


            ;)

            Non si può.







            http://www.palermotoday.it/cronaca/brancaccio-cent


            Cosa non ti è chiaro di "copia personale"?

            A me è chiarissimo, e sono qua per spiegarlo.
            Sono gli utenti di PI che inventano definzioni
            molto personali del concetto di personale, scusa
            il bisticcio.Tra un po' ci verrai perfino a raccontare che non si può farsi le canne e fumare nei bar.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Tra un po' ci verrai perfino a raccontare che non
            si può farsi le canne e fumare nei
            bar.E perché no? Alcuni sul forum lo ignorano.E nota bene, non lo ignorano perché sia difficile sapere cosa dice la legge, con due clic si trova. Ma per il desiderio di vivere in un mondo separato, fatto per loro.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Tra un po' ci verrai perfino a

            raccontare che non si può farsi le

            canne e fumare nei bar.

            E perché no? Alcuni sul forum lo ignorano.Ma parti dalle basi: dai lezioni di bianco / nero e le loro differenze, potrebbe essere interessantissimo, perche' non apri un blog ? Cosi' puoi scrivere li' un sacco di cose ovvie... Basta che non le scrivi qua.Ah, nel caso non lo sapessi volevo raccontarti che il cielo di giorno mediamente è blu, ma solo nel caso non ci siano nuvole o il tramonto.
            E nota bene, non lo ignorano perché sia difficile
            sapere cosa dice la legge, con due clic si trova.
            Ma per il desiderio di vivere in un mondo
            separato, fatto per loro.A me sembra che quello che vive in un mondo separato sei proprio tu: un mondo in cui tu sei un gradino sopra gli altri, gradino cosi alto che, poverini, bisogna spiegare loro anche le banalità e che se per caso qualcuno ti dà torto è sicuramente ed evidentemente perchè lui non ha capito qualcosa.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            A me è chiarissimo, e sono qua per spiegarlo.Con una autorita' che nessuno ti riconosce: e' meglio specificarlo bene, che non sia mai che qualcuno, leggendo distrattamente, possa equivocare.
            Sono gli utenti di PI che inventano definzioni
            molto personali del concetto di personale, scusa
            il bisticcio.C'e' una sola definizione di "personale".
            E quindi ribadisco: per la legge l'uso e il
            possesso di una copia personale è permessa solo a
            chi ha acquistato l'originale, al massimo alle
            persone che vivono nella stessa abitazione.Poi il buon senso suggerisce che la conservazione di detta copia personale, debba essere fatta in luogo diverso da dove sta l'originale, in modo che in caso di alluvione, incendio, cavallette, furto, la copia non venga coinvolta.Io, come gia' detto, la mia copia personale la conservo a casa di krane.In cambio custodisco la sua copia personale di un altro film.E siccome sono coscienzioso, verifico settimanalmente l'integrita' di tali copie che custodisco.E siccome ho sempre il terrore di danneggiarle, ne ho fatte altre copie che amici miei si sono offerti di custodire.
            Nient'altro.Nient'altro.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            A me è chiarissimo, e sono qua per spiegarlo.

            Con una autorita' che nessuno ti riconosce: e'
            meglio specificarlo bene, che non sia mai che
            qualcuno, leggendo distrattamente, possa
            equivocare.Ecco, fai una bella cosa: se non riconosci nessuna autorità, evitati il disturbo di inserirti nelle discussioni che io ho con gli altri.Perché quanto ad autorità, se si dovesse rievocare la saga del sistemista alle prese coi file aux, ne vedremmo delle belle. :D
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            A me è chiarissimo, e sono qua


            per spiegarlo.

            Con una autorita' che nessuno ti

            riconosce: e' meglio specificarlo

            bene, che non sia mai che qualcuno,

            leggendo distrattamente, possa

            equivocare.
            Ecco, fai una bella cosa: se non riconosci
            nessuna autorità, evitati il disturbo di
            inserirti nelle discussioni che io ho con gli
            altri.
            Perché quanto ad autorità, se si dovesse
            rievocare la saga del sistemista alle prese coi
            file aux, ne vedremmo delle belle.
            :DGiusto qualche gg fa ero a fare un lavoro noioso su windwos per cui dovevo salvare delle immagini e poi inviarle via email... Salvo a cdc buttando le prime 3 lettere del nome della persona e a un certo punto !!! Tada !!! Nome riservato (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) 'zzzo di windows...
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            Tu non sei un sistemista. Puoi anche ignorare il fatto.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Tu non sei un sistemista. Puoi anche
            ignorare il fatto.Potessi... Ma mi pagano per fare quello che faccio, altrimenti si chiamerebbe hobby e non mi pagherebbero. I sistemi che uso per interesse personale non hanno di questi problemi.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            A me è chiarissimo, e sono qua per
            spiegarlo.



            Con una autorita' che nessuno ti riconosce:
            e'

            meglio specificarlo bene, che non sia mai che

            qualcuno, leggendo distrattamente, possa

            equivocare.

            Ecco, fai una bella cosa: se non riconosci
            nessuna autorità,Accusare qualcuno di non riconoscere nessuna autorità, significa attribuirgli tendenza anarcoidi, se non antisociali.Ma non è quello che ha, pur chiaramente, scritto pandarossa.Ha affermato, a pienissimo titolo, che nessuno riconosce a TE nessuna autorità.Giudizio che, peraltro condivido, non hai autorità a spiegare alcunché a nessuno, non ne hai nemmeno titolo, e sicuramente no ne hai l'autorevolezza.
            evitati il disturbo di
            inserirti nelle discussioni che io ho con gli
            altri.Qui tutte le discussioni sono pubbliche, non esistono discussioni che tu possiedi, come nessun altro, d'altronde.Se ti infastidisce che la gente partecipi, come crede, in discussioni pubbliche, evita tu di parteciparvi.D'altronde la tua presenza qui è motivo di dispiacere per i più.
            Perché quanto ad autorità, se si dovesse
            rievocare la saga del sistemista alle prese coi
            file aux, ne vedremmo delle belle.
            :DUn attacco personale, e infantile, che a punta di policy farebbe meritare all'intero messaggio di essere censurato.Ma per tua fortuna, chissà come mai, ti viene permessa ogni tipo di violazione.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            Be', parliamo dell'autorità del sistemista, allora.Visto che la mia è messa in discussione. Più precisamente di file aux.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Be', parliamo dell'autorità del sistemista,
            allora.
            Visto che la mia è messa in discussione.
            Più precisamente di file aux.Giusto un paio di gg fa al lavoro mi e' capitato di scontrarmici, fastidioso...
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio

            Be', parliamo dell'autorità del sistemista,

            allora.

            Visto che la mia è messa in discussione.

            Più precisamente di file aux.

            Giusto un paio di gg fa al lavoro mi e' capitato
            di scontrarmici,
            fastidioso...se ti accontenti della cartella:md \.c:aux
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: solo mio dovere
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Leguleio


            Be', parliamo dell'autorità del
            sistemista,


            allora.


            Visto che la mia è messa in
            discussione.



            Più precisamente di file aux.



            Giusto un paio di gg fa al lavoro mi e'
            capitato

            di scontrarmici,

            fastidioso...

            se ti accontenti della cartella:
            md \.c:auxSeee... ero li' a salvare immagini con le iniziali degli user e devo aprire la shell, ma che siamo su linux ? E comunque no non mi accontento della cartella.
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            Seee... ero li' a salvare immagini con le
            iniziali degli user e devo aprire la shell, ma
            che siamo su linux ? E comunque no non mi
            accontento della
            cartella.e allora, crepi l'avarizia, abbiamo un'utility creata apposta! :Dhttp://www.thewindowsclub.com/create-restricted-files-folders-con-aux-nul-click-windows
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            mi correggo, ho messo insieme due soluzioni parziali e....tadah!type NUL
            \.c:auxp.s.per cancellare:rd \.c:aux
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: solo mio dovere

            p.s.
            per cancellare:
            rd \.c:auxdel, rd serve per cancellare cartelle
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: solo mio dovere
            - Scritto da: krane


            Seee... ero li' a salvare immagini con le

            iniziali degli user e devo aprire la shell,
            ma

            che siamo su linux ? E comunque no non mi

            accontento della

            cartella.


            e allora, crepi l'avarizia, abbiamo un'utility
            creata apposta!
            :D
            http://www.thewindowsclub.com/create-restricted-fiIl solito accrocchio closed di terze parti, vanti, vanti, vanti, stalla senza il quale winsozz sarebbe un sistema inusabile.
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            Il solito accrocchio closed di terze parti,
            vanti, vanti, vanti, stalla senza il quale
            winsozz sarebbe un sistema
            inusabile.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4089264&m=4090368#p4090368
          • passo di qua per caso scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            Il solito accrocchio closed di terze partihttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=4087484&m=4088433#p4088433"Intanto il workaround c'è"
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: solo mio dovere

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Leguleio



            Be', parliamo dell'autorità del

            sistemista,



            allora.



            Visto che la mia è messa in

            discussione.





            Più precisamente di file aux.





            Giusto un paio di gg fa al lavoro mi e'

            capitato


            di scontrarmici,


            fastidioso...



            se ti accontenti della cartella:

            md \.c:aux

            Seee... ero li' a salvare immagini con le
            iniziali degli user e devo aprire la shell, ma
            che siamo su linux ?Se fossimo su linux basterebbe mkdir auxsenza tutta quella incomprensibile sequenza di backslash
            E comunque no non mi
            accontento della
            cartella.Giusto, parliamo di come fare a decomprimere uno zip che contiene un file aux.pdf, per esempio.
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            Giusto, parliamo di come fare a decomprimere uno
            zip che contiene un file aux.pdf, per
            esempio.pkunzip archizio.ZIP \.c:aux.pdf
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: solo mio dovere
            - Scritto da: panda rossa


            Giusto, parliamo di come fare a decomprimere
            uno

            zip che contiene un file aux.pdf, per

            esempio.

            pkunzip archizio.ZIP \.c:aux.pdf"pkunzip" non è riconosciuto come comando interno o esterno, un programma eseguibile o un file batch.Riprova.
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            "pkunzip" non è riconosciuto come comando interno
            o
            esterno,
            un programma eseguibile o un file batch.Non importa, il sistema operativo è fatto unicamente per gestire i processi, tutto il resto va installato con coscienza e giudizio.Pkunzip esiste dagli albori della command line ed è gratuito, ogni utente onesto dovrebbe averlo nella propria installazione e nella propria chiavetta USB
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: solo mio dovere
            - Scritto da: panda rossa


            "pkunzip" non è riconosciuto come comando
            interno

            o

            esterno,

            un programma eseguibile o un file batch.

            Non importa, il sistema operativo è fatto
            unicamente per gestire i processi, tutto il resto
            va installato con coscienza e
            giudizio.
            Pkunzip esiste dagli albori della command line ed
            è gratuito, ogni utente onesto dovrebbe averlo
            nella propria installazione e nella propria
            chiavetta
            USBPKUNZIP non e' affatto gratuito ne' lo e' mai stato.E' uno shareware. Dovresti mandare 25 dollari all'autore se lo utilizzi.L'utente ONESTO non dovrebbe affatto usarlo, ma usare alternative open e freeware, come 7z, per esempio, o come gzip.E poi mi pare di ricordare che la sintassi per estrarre un singolo file non e' quella che hai indicato tu, ma ti concedo il beneficio del dubbio perche' pkunzip non lo uso dallo scorso millennio.
          • solo mio dovere scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            PKUNZIP non e' affatto gratuito ne' lo e' mai
            stato.ma a noi le licenze non interessano: sono solo caratteri incomprensibili che mirano a diminuire i diritti delle persone senza dare in cambio nulla.
            L'utente ONESTO non dovrebbe affatto usarlo, ma
            usare alternative open e freeware, come 7zvada per 7zip in versione commandline, ma pkunzip è molto più storico anche se probabilmente ormai non funziona con file troppo grossi e con le successive implementazioni di crittografia dello zip
          • Joe Tornado scrive:
            Re: hard disk interni
            Ma non era morto, l'autore ?
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Joe Tornado
            Ma non era morto, l'autore ?Si, ma lo shareware e' diverso dal diritto d'autore.Non c'e' scadenza.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane
            Giusto, parliamo di come fare a decomprimere
            uno zip che contiene un file aux.pdf, per
            esempio. :| :| : (newbie)Siiiii lo scherzone da fare ai winari (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          • leguleio bastardo scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Be', parliamo dell'autorità del sistemista,
            allora.
            Visto che la mia è messa in discussione. La tua non è messa in discussione, è inesistente
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Il prezzo per avere il diritto di copia

            personale.



            La legge garantisce tale diritto, e il
            proprio

            intelletto ne consente

            l'attuazione.

            La legge attuale lo garantisce, sì. Ma non è
            sempre stato
            così.Gia'. Prima del 1994 gli hacker per legge non esistevano.
            Il diritto d'autore esiste dagli inizi del
            Settecento.Si, ma non e' ovunque stato cosi'.
            La possibilità di fare copie
            domestiche solo dal 1936 (per quanto riguarda le
            fotocopie, un po' dopo). La possibilita' non ha niente a che vedere con la legge.Esistono copie della Gioconda precedenti al 1936, per esempio.
            Come vedi è un recente
            sviluppo,Recente secondo il tuo metro di tempo-
            che si è risolto, per ora, con il
            compromesso di permettere una copia personale e
            di proibire le altre, compensando gli
            autori.Non si e' risolto proprio niente.
            Ma non è detto che questo compromesso duri per
            sempre.Ce lo auguriamo.Intanto Faletti se n'e' andato.Altri lo seguiranno.

            Nulla e' dovuto a terzi.

            La legge sul diritto d'autore non la pensa così.La legge non pensa.
            Solo il legittimo detentore di diritti può
            copiare a piacimento la propria opera, <b
            al fine di
            venderla. </b
            Nessuno qui vuole fare copie al fine di venderle.Stiamo parlando di cose diverse.

            tradotto nella tua lingua significa che in
            casa

            mia, con le mie cose, faccio quel caxxo che
            mi

            pare!

            No, è un'interpretazione anarcoide
            dell'inviolabilità del domicilio. L'inviolabilita' del domicilio non e' affatto anarcoide.E' inviolabilita', punto e basta.
            Secondo questa
            interpreta <b
            zz </b
            ione, potrei picchiare la moglie
            oppure abusare dei figli e dei nipoti perché il
            tutto avviene nel chiuso delle quattro mura.Per quale motivo dovrei rispondere ad uno sgrammaticato ignorante? @^E comunque una volta il <i
            pater familias </i
            poteva picchiare la moglie, abusare dei figli e dei nipoti, perche' il tutto avveniva nel chiuso delle quattro mura.
            L'invasione del domicilio personale da parte
            delle autoritá deve essere un'eccezione, e
            utilizzata solo quando altri mezzi di indagine
            non sono possibili. Ma è prevista dalla
            Costituzione.Quindi muto e porta rispetto alla costituzione.In casa mia, senza indizio di reato e senza mandato non si entra.

            Si, certo.

            Irruzione all'alba in tenuta antisommossa per

            quattro

            canzonette.

            Eh sì.
            In Giappone lo fanno già, anche se per ora è
            limitato a quelli che fanno download di file
            protetti da diritto
            d'autore.
            Per ora, appunto: in futuro non si sa. In
            Giappone c'è la
            Sony.In giappone i politici non rubano, e se lo fanno, poi applicano il tradizionale suicidio d'onore, loro!


            Con la pornografia con protagonisti


            minori fanno esattamente questo, già


            adesso.



            Pure con terroristi, mafiosi,
            narcotrafficanti,
            e

            sfruttatori di

            prostitute.

            Mi rendo conto che questi reati siano
            quisquilie

            nei confronti di cose abnormi come la copia
            di
            un

            mp3. E' davvero uno scandalo che importanti

            risorse di polizia vengano distolte da questo

            odioso crimine per dare la caccia a chi
            commette

            reati di

            sangue.

            Faranno l'uno, e l'altro, se vogliono.
            La Costituzione lo permette.Ecco bravo.Se vogliono.L'obbligatorieta' dell'azione penale, esiste solo nei tuoi sogni bagnati.Questo chiude la questione.
          • xifkuibw scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Il prezzo per avere il diritto di copia personale.Il punto è proprio questo: la copia personale è interamente a mio carico, l'opera l'ho già pagata, ergo, non devo niente a nessuno.
            Pensa che nessuna Costituzione impedisce di
            vietare categoricamente ogni copiaE ci mancherebbe anche questa...
            Reparti specializzati della polizia
            postale verrebbero a casa tua a controllare che
            di ogni opera esista solo una e un'unica copia
            autentica.Inutili seghe mentali basate su scenari inverosimili
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: xifkuibw
            - Scritto da: Leguleio
            Inutili seghe mentali basate su scenari
            inverosimiliAma molto ribadire l'ovvio e sciacquare i discorsi
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Il prezzo per avere il diritto di copia
            personale.
            Il punto è proprio questo: la copia personale è
            interamente a mio carico, l'opera l'ho già
            pagata, ergo, non devo niente a
            nessuno.La legge stabilisce altrimenti.Decidi tu se seguirla o violarla, ma consapevolmente. Inventarsi un'altra legge che non esiste porta solo guai.

            Pensa che nessuna Costituzione impedisce di

            vietare categoricamente ogni copia
            E ci mancherebbe anche questa...Ciò che è permesso dalla Costituzione si può fare. Basta la maggioranza in parlamento.

            Reparti specializzati della polizia

            postale verrebbero a casa tua a controllare
            che

            di ogni opera esista solo una e un'unica
            copia

            autentica.
            Inutili seghe mentali basate su scenari
            inverosimiliAh certo. Lo si pensava anche il giorno prima che mettessero fuorilegge la pornografia virtuale con minori.E quando dico fuorilegge, dico che si rischiano anni e anni di galera. Mica una multa e il sequestro dei disegni.
          • sciaquati la mi scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Inutili seghe mentali basate su scenari

            inverosimili

            Ah certo. Certo e il controesempio che hai fatto non c'entra un tubo perchè è <u
            pensato </u
            per arginare un fenomeno sociale di gran lunga più grave rispetto al diritto di autore.Al contrario i controlli in casa di cui blateravi per verificare non eccedenza della singola copia privata li faranno solo nel boschetto della tua fantasia.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Ah certo. Lo si pensava anche il giorno prima che
            mettessero fuorilegge la pornografia virtuale con
            minori.
            E quando dico fuorilegge, dico che si rischiano
            anni e anni di galera. Mica una multa e il
            sequestro dei
            disegni.[img]http://img2.xbooru.com//images/182/20ae1626873c22be8569a49b4e9a1158.jpeg[/img]
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Ah certo. Lo si pensava anche il giorno
            prima
            che

            mettessero fuorilegge la pornografia
            virtuale
            con

            minori.

            E quando dico fuorilegge, dico che si
            rischiano

            anni e anni di galera. Mica una multa e il

            sequestro dei

            disegni.

            [img]http://img2.xbooru.com//images/182/20ae162687Poi non so come è andata a finire con la corretta interpretazione: il disegno di cui sopra è legale o no, in Italia?
          • sciaquati la mi scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Poi non so come è andata a finire con la corretta
            interpretazione: il disegno di cui sopra è legale
            o no, in
            Italia?La condizione di illegittimità è la realisticità del disegno.Secondo te tre semi ellissi sono realistiche?
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Ah certo. Lo si pensava anche il giorno

            prima

            che


            mettessero fuorilegge la pornografia

            virtuale

            con


            minori.


            E quando dico fuorilegge, dico che si

            rischiano


            anni e anni di galera. Mica una multa e
            il


            sequestro dei


            disegni.




            [img]http://img2.xbooru.com//images/182/20ae162687

            Poi non so come è andata a finire con la corretta
            interpretazione: il disegno di cui sopra è legale
            o no, in
            Italia?Sei tu l'avvocato.C'e' una ipotesi di reato?E se si, quale?E se si, chi lo avrebbe commesso?Chi ha immesso l'immagine in rete?Il server che la ospita?Chi l'ha linkata?Il server che ospita il link?Oppure tu che ne hai fruito?
          • ... scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Poi non so come è andata a finire con la corretta
            interpretazione: il disegno di cui sopra è legale
            o no, in Italia?E' legalissimo.In Italia sono illegali solo i fotomontaggi o gli elaborati in Photoshop, ma sempre utilizzanti materiale "reale" come fonte.
          • Prozac scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: ...
            E' legalissimo.
            In Italia sono illegali solo i fotomontaggi o gli
            elaborati in Photoshop, ma sempre utilizzanti
            materiale "reale" come
            fonte.Confermo
          • Sg@bbio scrive:
            Re: hard disk interni
            Nonostante un ministro delle pari opportunità diceva il contrario :D
          • xifkuibw scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            La legge stabilisce altrimenti.Trolli o davvero non ci arrivi?Stiamo discutendo del fatto che la legge è una maialata e tu te ne vieni fuori con "ma la legge dice così"? Ci sei o ci fai?
            Ah certo. Lo si pensava anche il giorno prima che
            mettessero fuorilegge la pornografia virtuale con
            minori.Pere con mele appunto
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: xifkuibw
            - Scritto da: Leguleio

            La legge stabilisce altrimenti.
            Trolli o davvero non ci arrivi?
            Stiamo discutendo del fatto che la legge è una
            maialata e tu te ne vieni fuori con "ma la legge
            dice così"? Ci sei o ci fai?Come ti scrivevo da un'altra parte la sua missione e' ribadire l'ovvio e sciacquare i discorsi.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: hard disk interni
            Mi spiace deluderti, ma i disegni non sono illegali in italia, visto che si parla di fotomontaggi realistici :DComunque stai non solo parlando do cose improbabili (polizia postale che entra di casa in casa per vedere se hai copie pirata o meno), ma stai facendo un mischione di varie cose.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            Censura!Chiusura di bocca!Chiusura di blog!Il dito e la Luna!La frittata e l'unto!Susine con nespole!
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni


          Che abominio, l'equo compenso su simili

          dispositivi.
          L'abominio sta nel dover ripagare qualcosa che ho
          già
          pagato.Non è proprio così. I soldi dell'equo compenso vanno agli artisti italiani in base al successo che già hanno, non vanno a quelli di cui tu hai acquistato l'originale, ammesso lo abbia acquistato.E se fai il calcolo di quanto costa un CD musicale in vendita e quanto è l'equo compenso sul supporto vergine, ti accorgi anche che non ripaghi interamente quello chei già pagato: è una frazione.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Che abominio, l'equo compenso su simili


            dispositivi.


            L'abominio sta nel dover ripagare qualcosa
            che
            ho

            già

            pagato.

            Non è proprio così. I soldi dell'equo compenso
            vanno agli artisti italiani in base al successo
            che già hanno, non vanno a quelli di cui tu hai
            acquistato l'originale,Quindi sentiamo.Un film di Fellini, un disco di De Andre', un libro di Faletti, in quali tasche vanno i soldi? E per quale merito?
            ammesso lo abbia
            acquistato.Mi e' stato regalato per il compleanno.Va bene lo stesso?
            E se fai il calcolo di quanto costa un CD
            musicale in vendita e quanto è l'equo compenso
            sul supporto vergine, ti accorgi anche che non
            ripaghi interamente quello chei già pagato: è una
            frazione.Per quanto riguarda il cd musicale, c'e' il cartellino col prezzo.L'equo compenso sul supporto vergine invece quant'e'?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Non è proprio così. I soldi dell'equo
            compenso

            vanno agli artisti italiani in base al
            successo

            che già hanno, non vanno a quelli di cui tu
            hai

            acquistato l'originale,

            Quindi sentiamo.
            Un film di Fellini, un disco di De Andre', un
            libro di Faletti, in quali tasche vanno i soldi?
            E per quale
            merito?Agli eredi. Sono morti tutti e tre.

            ammesso lo abbia

            acquistato.

            Mi e' stato regalato per il compleanno.
            Va bene lo stesso?Sí.

            E se fai il calcolo di quanto costa un CD

            musicale in vendita e quanto è l'equo
            compenso

            sul supporto vergine, ti accorgi anche che
            non

            ripaghi interamente quello chei già pagato:
            è
            una

            frazione.

            Per quanto riguarda il cd musicale, c'e' il
            cartellino col
            prezzo.
            L'equo compenso sul supporto vergine invece
            quant'e'?Ma consulta la legge e lo sai! Sono il tariffario ambulante?Tra l'altro bastava leggere l'articolo di PI. (Rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Quindi sentiamo.

            Un film di Fellini, un disco di De Andre', un

            libro di Faletti, in quali tasche vanno i
            soldi?

            E per quale

            merito?

            Agli eredi. Sono morti tutti e tre.Quindi nessun merito.Quindi la litania "per il giusto compenso agli autori" e' la solita balla.


            ammesso lo abbia


            acquistato.



            Mi e' stato regalato per il compleanno.

            Va bene lo stesso?

            Sí.Ecco, allora d'ora in avanti non dire piu' "acquistato", ma semplicemente "in possesso".Per amor di precisione.

            Per quanto riguarda il cd musicale, c'e' il

            cartellino col

            prezzo.

            L'equo compenso sul supporto vergine invece

            quant'e'?

            Ma consulta la legge e lo sai! Sono il tariffario
            ambulante?
            Tra l'altro bastava leggere l'articolo di PI.
            (Rotfl)Perche' dovrei perdere tempo a leggere gli articoli se tanto posso chiedere a te?Dalle non risposte traggo la mia conclusione.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            Quindi sentiamo.


            Un film di Fellini, un disco di De
            Andre',
            un


            libro di Faletti, in quali tasche vanno
            i

            soldi?


            E per quale


            merito?



            Agli eredi. Sono morti tutti e tre.

            Quindi nessun merito.Mai parlato di merito.Né ne ha mai parlato la legge sul diritto d'autore.Anzi, per dirla tutta, in Italia non credo ne faccia menzione nessuna legge. È un concetto alieno. ;)
            Quindi la litania "per il giusto compenso agli
            autori" e' la solita
            balla.No, in genere gli autori viventi hanno più successo di quelli deceduti, e quindi il grosso dell'equo compenso va a loro.La legge stabilisce che il diritto d'autore continui dopo la morte, quindi, se le vedite di quei tre autori superano una soglia minima stabilita dalla SIAE, parte dell'equo compenso può andare agli eredi.
            Ecco, allora d'ora in avanti non dire piu'
            "acquistato", ma semplicemente "in
            possesso".
            Per amor di precisione.Signorsì, signor sistemista.AUX, ho preso lo spigolo della scrivania!

            Tra l'altro bastava leggere l'articolo di PI.

            (Rotfl)

            Perche' dovrei perdere tempo a leggere gli
            articoli se tanto posso chiedere a
            te?Perché non ho tempo da perdere.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Perché non ho tempo da perdere.Questa la incorniciamo.
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni
          - Scritto da: xifkuibw
          - Scritto da: Leguleio

          Che abominio, l'equo compenso su simili

          dispositivi.
          L'abominio sta nel dover ripagare qualcosa che ho
          già
          pagato.Vedi qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4089264&m=4091090#p4091090
      • fred scrive:
        Re: hard disk interni
        devo pagare la tassa anche sui giochi regolarmente aquistati su Steam...
      • ... scrive:
        Re: hard disk interni
        - Scritto da: Leguleio
        Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le foto
        delle vacanze e il filmino della cresima. Si
        riempie così.Bene, allora onestà vuole che si smetta di perseguire le violazioni di copyright online. Tanto già si paga a prescindere.
        • Leguleio scrive:
          Re: hard disk interni


          Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le
          foto

          delle vacanze e il filmino della cresima. Si

          riempie così.

          Bene, allora onestà vuole che si smetta di
          perseguire le violazioni di copyright online.
          Tanto già si paga a
          prescindere.Ehm, no.L'equo compenso che paghi è per la copia effettuata da un originale regolarmente acquistato.Il fenomeno dei file messi in condivisione online è un argomento a parte, non è previsto dal diritto d'autore, ed è quindi un reato. Quando la magistratura mette le mani sui responsabili di quelle violazioni ci sono anche lì i compensi, nel senso di risarcimento alle parte: ma sono decisamente più pesanti, in termini di somme di denaro. Citofonare Jammie Thomas-Rasset.
          • Cesta di Tazzo scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Ehm, no.
            L'equo compenso che paghi è per la copia
            effettuata da un originale regolarmente
            acquistato.quindi la frase che hai scritto:" <i
            Perché in un hard disk da 2 TB si mettono le foto delle vacanze e il filmino della cresima. Si riempie così. </i
            "è completamente fuori tema con la notizia.Come al solito, diciamocelo.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Perché in un hard disk da 2 TB si
            mettono
            le

            foto


            delle vacanze e il filmino della
            cresima.
            Si


            riempie così.



            Bene, allora onestà vuole che si smetta di

            perseguire le violazioni di copyright online.

            Tanto già si paga a

            prescindere.

            Ehm, no.
            L'equo compenso che paghi è per la copia
            effettuata da un originale regolarmente
            acquistato.
            Il fenomeno dei file messi in condivisione online
            è un argomento a parte, non è previsto dal
            diritto d'autore, ed è quindi un reato. Quando la
            magistratura mette le mani sui responsabili di
            quelle violazioni ci sono anche lì i compensi,
            nel senso di risarcimento alle parte: ma sono
            decisamente più pesanti, in termini di somme di
            denaro. Citofonare Jammie
            Thomas-Rasset.Per scoprire che i soldi non glie li hanno ancora scuciti.Ma sara' perche' e' una nativa americana ?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Quando
            la

            magistratura mette le mani sui responsabili
            di

            quelle violazioni ci sono anche lì i
            compensi,

            nel senso di risarcimento alle parte: ma sono

            decisamente più pesanti, in termini di somme
            di

            denaro. Citofonare Jammie

            Thomas-Rasset.
            Per scoprire che i soldi non glie li hanno ancora
            scuciti.
            Ma sara' perche' e' una nativa americana ?Non li scucirà mai, non li ha. Però vita natural durante possono pignorare parte di ogni guadagno da lavoro dipendente, e anche quelli da lavoro autonomo. Il concetto è che le poche volte che la magistratura riesce a far applicare quell'articolo di legge, di sconti non ne fa. Altro che "equo".
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Quando la magistratura mette le


            mani sui responsabili di quelle


            violazioni ci sono anche lì i


            compensi, nel senso di risarcimento


            alle parte: ma sono decisamente più


            pesanti, in termini di somme di


            denaro. Citofonare Jammie


            Thomas-Rasset.

            Per scoprire che i soldi non glie li

            hanno ancora scuciti.

            Ma sara' perche' e' una nativa americana ?

            Non li scucirà mai, non li ha. Però vita natural
            durante possono pignorare parte di ogni guadagno
            da lavoro dipendente, e anche quelli da lavoro
            autonomo.
            Il concetto è che le poche volte che la
            magistratura riesce a far applicare
            quell'articolo di legge, di sconti non ne fa.
            Altro che "equo".Quindi tutto il tuo pippolotto iniziale che concludi con "Citofonare Jammie Thomas-Rasset." te la sei smontato da solo senza neanche bisogno di contributi esterni...
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Quindi tutto il tuo pippolotto iniziale che
            concludi con "Citofonare Jammie Thomas-Rasset."
            te la sei smontato da solo senza neanche bisogno
            di contributi
            esterni...Non so cosa intendi per pippolotto.Il contrasto alla pirateria dei file protetti dal diritto d'autore è reale, e le cifre da pagare sono consistenti. Se chi perde la causa queste cifre non le ha, non le potrà pagare, lapalissiano: ma vale per tutte le cause.Il succo del discorso era che le somme in gioco per l'equo compenso e per il danno da pirateria sono molto, molto diverse. Senza pippolotti, e nemmeno pippolini.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Quindi tutto il tuo pippolotto

            iniziale che concludi con "Citofonare

            Jammie Thomas-Rasset."

            te la sei smontato da solo senza

            neanche bisogno di contributi

            esterni...
            Non so cosa intendi per pippolotto.
            Il contrasto alla pirateria dei file
            protetti dal diritto d'autore è reale, e
            le cifre da pagare sono consistenti. Ma poi non si pagano !
            Se chi perde la causa queste
            cifre non le ha, non le potrà pagare,
            lapalissiano: ma vale per tutte le
            cause.
            Il succo del discorso era che le somme in
            gioco per l'equo compenso e per il danno
            da pirateria sono molto, molto diverse.
            Senza pippolotti, e nemmeno pippolini.Il succo e' che le multe possono essere di millemila spaventobilioni di petobiliardi, ma tanto poi se non si pagano e tutti amici come prima e' come se non ci fossero.Quindi alla domanda: perche' non dovrei scaricare ?La risposta e' perche' altrimenti... niente.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Il succo e' che le multe possono essere di
            millemila spaventobilioni di petobiliardi, ma
            tanto poi se non si pagano e tutti amici come
            prima e' come se non ci
            fossero.

            Quindi alla domanda: perche' non dovrei scaricare
            ?

            La risposta e' perche' altrimenti... niente.Vabbè, perdi apposta una causa milionaria da nullatentente e poi raccontaci come ci si sente dopo: nello specifico, quali conseguenza pratiche ha.Se non si rischia niente...
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Il succo e' che le multe possono essere di

            millemila spaventobilioni di petobiliardi, ma

            tanto poi se non si pagano e tutti amici come

            prima e' come se non ci fossero.

            Quindi alla domanda: perche' non dovrei

            scaricare ?

            La risposta e' perche' altrimenti... niente.
            Vabbè, perdi apposta una causa milionaria da
            nullatentente e poi raccontaci come ci si sente
            dopo: nello specifico, quali conseguenza pratiche
            ha.
            Se non si rischia niente...Hai dimostrato che se non sei miliardario non rischi granche se scarichi dalla rete, non rischi piu' di quanto rischia un processato che risulti innocente.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Hai dimostrato che se non sei miliardario non
            rischi granche se scarichi dalla rete, non rischi
            piu' di quanto rischia un processato che risulti
            innocente.Ah certo. Un innocente, soprattutto se ha passato dei giorni privato della libertà, può richiedere un indennizzo.La Rassett non può chiedere niente, e vivrà vita natural durante con un debito colossale sulle spalle.Se le condizioni di assoluzione dalle accuse sono queste, credo che molti preferirebbero essere condannati. ;)
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Hai dimostrato che se non sei miliardario non

            rischi granche se scarichi dalla rete, non
            rischi

            piu' di quanto rischia un processato che
            risulti

            innocente.

            Ah certo. Un innocente, soprattutto se ha passato
            dei giorni privato della libertà, può richiedere
            un
            indennizzo.
            La Rassett non può chiedere niente, e vivrà vita
            natural durante con un debito colossale sulle
            spalle.
            Se le condizioni di assoluzione dalle accuse sono
            queste, credo che molti preferirebbero essere
            condannati.
            ;)Ma dimmi: il fatto che becchino 1 persona su un miliardo e questa pur dopo il processo non abbia scucito un centesimo quanta paura dovrebbe fare agli scariconi ?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio


            Hai dimostrato che se non sei
            miliardario
            non


            rischi granche se scarichi dalla rete,
            non

            rischi


            piu' di quanto rischia un processato che

            risulti


            innocente.



            Ah certo. Un innocente, soprattutto se ha
            passato

            dei giorni privato della libertà, può
            richiedere

            un

            indennizzo.

            La Rassett non può chiedere niente, e vivrà
            vita

            natural durante con un debito colossale sulle

            spalle.

            Se le condizioni di assoluzione dalle accuse
            sono

            queste, credo che molti preferirebbero essere

            condannati.

            ;)

            Ma dimmi: il fatto che becchino 1 persona su un
            miliardo e questa pur dopo il processo non abbia
            scucito un centesimo quanta paura dovrebbe fare
            agli scariconi
            ?Non cambiare discorso.Ho parlato di un precedente, reale, e anche di un caso in corso, quello di Joel Tenenbaum.Non potranno pagare? È un precedente lo stesso. Secondo me le case discografiche lo sapevano fin dall'inizio che la Rassett non sarebbe stata in grado, e che avrebbero solo buttato via soldi in spese legali: hanno voluto andare fino in fondo per mettere in chiaro chi comanda, e come. E in futuro i casi potrebbero essere ben diversi. Sempre rari, ma con un esito meno "asciutto" per gli attori.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane
            Non cambiare discorso.Non ho assolutamente cambiato discorso, lo stai facendo tu.
            Ho parlato di un precedente, reale, e anche
            di un caso in corso, quello di Joel Tenenbaum.
            Non potranno pagare? È un precedente lo
            stesso.Precedente che ci insegna che nonostante si possa anche venire processati alla fine le multe sono inconsistenti.
            Secondo me le case discografiche lo sapevano fin
            dall'inizio che la Rassett non sarebbe stata in
            grado, e che avrebbero solo buttato via soldi in
            spese legali: hanno voluto andare fino in fondo
            per mettere in chiaro chi comanda, e come.E l'hanno messo in chiaro benissimo, si vede dalle percentuali di uso del p2p.
            E in futuro i casi potrebbero essere ben diversi.
            Sempre rari, ma con un esito meno "asciutto" per
            gli attori.In francia ad esempio non mi sembra sia successo granche, a parte che il traffico criptato e' aumentato di botto.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Non cambiare discorso.

            Non ho assolutamente cambiato discorso, lo stai
            facendo
            tu.Ah no, eh?!?Inizio discorso:"Per scoprire che i soldi non glie li hanno ancora scuciti.Ma sara' perche' e' una nativa americana ?"Ultima obiezione:"Ma dimmi: il fatto che becchino 1 persona su un miliardo e questa pur dopo il processo non abbia scucito un centesimo quanta paura dovrebbe fare agli scariconi ?"Non ho mai parlato né della paura che dovrebbe fare la sentenza, né della probabilità che ciò avvenga di nuovo.Però capisco che negare un fatto storico come la sentenza definitiva sia un po' arduo, e allora si infarcisce il discorso di "ma" "però" "chissà" e "se fosse".Come se io fossi nato ieri.

            Ho parlato di un precedente, reale, e anche

            di un caso in corso, quello di Joel
            Tenenbaum.

            Non potranno pagare? È un precedente lo

            stesso.

            Precedente che ci insegna che nonostante si possa
            anche venire processati alla fine le multe sono
            inconsistenti.Le multe sono molto alte.Che poi non le possano pagare, è un discorso a parte, che potenzialmente riguarda <B
            qualsiasi causa </B
            .

            Secondo me le case discografiche lo sapevano
            fin

            dall'inizio che la Rassett non sarebbe stata
            in

            grado, e che avrebbero solo buttato via
            soldi
            in

            spese legali: hanno voluto andare fino in
            fondo

            per mettere in chiaro chi comanda, e come.

            E l'hanno messo in chiaro benissimo, si vede
            dalle percentuali di uso del
            p2p.Fra poco tirerai fuori anche i numeri primi e la costante di Planck. :)Quando non si vuole accettare un fatto compiuto, tutto fa brodo.

            E in futuro i casi potrebbero essere ben
            diversi.

            Sempre rari, ma con un esito meno "asciutto"
            per

            gli attori.

            In francia ad esempio non mi sembra sia successo
            granche, a parte che il traffico criptato e'
            aumentato di
            botto.Ecco, come dicevo...
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Non cambiare discorso.

            Non ho assolutamente cambiato

            discorso, lo stai facendo tu.
            Ah no, eh?!?
            Inizio discorso:
            "Per scoprire che i soldi non glie li hanno
            ancora scuciti.
            Ma sara' perche' e' una nativa americana ?"
            Ultima obiezione:
            "Ma dimmi: il fatto che becchino 1 persona su un
            miliardo e questa pur dopo il processo non abbia
            scucito un centesimo quanta paura dovrebbe fare
            agli scariconi ?"
            Non ho mai parlato né della paura che dovrebbe
            fare la sentenza, né della probabilità che ciò
            avvenga di nuovo.Veramente si piu' volte e anche con il panda.
            Però capisco che negare un fatto storico come la
            sentenza definitiva sia un po' arduo, e allora si
            infarcisce il discorso di "ma" "però" "chissà" e
            "se fosse".Ma nessuno nega il fatto storico, mentre tu neghi che sia altrettanto storico che mediamente 1000 persone l'anno vengono uccise da un fulmine.Per ora continuamo a essere 1 contro annate e annate di 1000 e tu continui ridicolmente a sostenere che uno e' piu' di mille.
            Come se io fossi nato ieri. Ma tu parli spesso come se lo fossi, infatti ti si ride dietro.
            Le multe sono molto alte.
            Che poi non le possano pagare, è un discorso a
            parte, che potenzialmente riguarda <B

            qualsiasi causa </B
            .Per te e' un discorso a parte, per me no: semplice constatazione le varie RIAA ci hanno perso con il processo, pur vincendo.
            Fra poco tirerai fuori anche i numeri primi
            e la costante di Planck.
            :)Con te bisogna tirare fuori somme e sottrazioni altro che.
            Quando non si vuole accettare un
            fatto compiuto, tutto fa brodo.Sei tu che non vuoi accettare che il fatto compiuto e' talmente improbabile da essere 1000 volte piu' probabile essere colpiti da un fulmine.
            Ecco, come dicevo...Dicevi che 1 e' piu' di 1000 l'anno.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane


            Ecco, come dicevo...

            Dicevi che 1 e' piu' di 1000 l'anno.E a me e' arrivato a dire che morire e' meglio che essere condannati per violazione di copyrght.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane


            Ecco, come dicevo...

            Dicevi che 1 e' piu' di 1000 l'anno.
            E a me e' arrivato a dire che morire e' meglio
            che essere condannati per violazione di
            copyrght.Ho letto... Ma quindi se gli mettiamo dei CD pirata nella buca delle lettere con un bigliettino: "abbiamo gia' chiamato la finanza". Dici che si spara e ce ne liberiamo ??
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Il succo e' che le multe possono essere di

            millemila spaventobilioni di petobiliardi, ma

            tanto poi se non si pagano e tutti amici come

            prima e' come se non ci

            fossero.



            Quindi alla domanda: perche' non dovrei
            scaricare

            ?



            La risposta e' perche' altrimenti... niente.

            Vabbè, perdi apposta una causa milionaria da
            nullatentente e poi raccontaci come ci si sente
            dopo: nello specifico, quali conseguenza pratiche
            ha.Per esempio la prima cosa che mi viene in mente sono le ospitate in tv, qualcuno che viene a chiederti di scrivere l'autobiografia, il plastico di casa alla trasmissione di vespa...
            Se non si rischia niente...Come gia' detto, sono piu' rischiosi i fulmini.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio


            Il succo e' che le multe possono essere
            di


            millemila spaventobilioni di
            petobiliardi,
            ma


            tanto poi se non si pagano e tutti
            amici
            come


            prima e' come se non ci


            fossero.





            Quindi alla domanda: perche' non dovrei

            scaricare


            ?





            La risposta e' perche' altrimenti...
            niente.



            Vabbè, perdi apposta una causa milionaria da

            nullatentente e poi raccontaci come ci si
            sente

            dopo: nello specifico, quali conseguenza
            pratiche

            ha.

            Per esempio la prima cosa che mi viene in mente
            sono le ospitate in tv, qualcuno che viene a
            chiederti di scrivere l'autobiografia, il
            plastico di casa alla trasmissione di
            vespa...Boh...Della Rassett non ho trovato una sola comparsata tv. Probabilmente è una persona riservata.

            Se non si rischia niente...

            Come gia' detto, sono piu' rischiosi i fulmini.Non lo so cosa sia più rischioso. Tieni presente che il caso della Rassett é finito in tribunale perché lei, in tutte le fasi, ha sempre rifiutato di scendere a patti con l'accusa, professandosi innocente anche di fronte a prove evidenti.Negli Usa di accuse di violazione di copyright a privati ce ne sono state diverse, ma si è sempre giunti ad un accordo stragiudiziale. Sempre, tranne nei casi di Jammie Rassett-thomas e di Joel Tenembaum.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa


            Se non si rischia niente...

            Come gia' detto, sono piu' rischiosi

            i fulmini.
            Non lo so cosa sia più rischioso.http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/cronaca/colpito-da-fulmine/fulmini-killer/fulmini-killer.htmlOggi uccisa una donna in Umbria durante un'escursione sul monte VettoreIn totale 15 vittime l'anno in italia. I decessi legati alla fulminazione non sono pochi: circa 1000 all'anno in tutto il mondo.Ora prendi fiato, riflettici e poi dicci la tua opinione: e' piu' probabile essere colpiti da un fulmine o no ?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Non lo so cosa sia più rischioso.

            http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/cronaca/c

            Oggi uccisa una donna in Umbria durante
            un'escursione sul monte
            Vettore
            In totale 15 vittime l'anno in italia.
            I decessi legati alla fulminazione non sono
            pochi: circa 1000 all'anno in tutto il
            mondo.

            Ora prendi fiato, riflettici e poi dicci la tua
            opinione: e' piu' probabile essere colpiti da un
            fulmine o no
            ?Chi viene colpito da un fulmine, in genere, non ha la possibilità di raccontarlo. Chi si becca una multa come quella, invece, anche se lo tiene nascosto deve vivere con la gente che ridacchia dietro le spalle. Essendo finito sui giornali è di dominio pubblico.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Chi viene colpito da un fulmine, in genere, non
            ha la possibilità di raccontarlo.

            Chi si becca una multa come quella, invece, anche
            se lo tiene nascosto deve vivere con la gente che
            ridacchia dietro le spalle. Essendo finito sui
            giornali è di dominio
            pubblico.Vuoi forse dare ad intendere che sia meglio morire di fulmine?No, sai, da te mi aspetto di tutto.Se per te morire e' meglio che pagare una multa, prendiamo atto e ce ne faremo una ragione.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio



            Chi viene colpito da un fulmine, in genere,
            non

            ha la possibilità di raccontarlo.



            Chi si becca una multa come quella, invece,
            anche

            se lo tiene nascosto deve vivere con la
            gente
            che

            ridacchia dietro le spalle. Essendo finito
            sui

            giornali è di dominio

            pubblico.

            Vuoi forse dare ad intendere che sia meglio
            morire di
            fulmine?No, non meglio. Si soffre una volta sola, e poi basta.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Chi viene colpito da un fulmine, in genere, non
            ha la possibilità di raccontarlo.Sindrome di fonzie...
            Chi si becca una multa come quella, invece, anche
            se lo tiene nascosto deve vivere con la gente che
            ridacchia dietro le spalle. Essendo finito sui
            giornali è di dominio pubblico.Tutti lo festeggiano e lo trattano da eroe, quando sequestrarono il pc di un amico tempo zero glie ne assemblammo un'altro gratis il pomeriggio stesso in cui e' uscito dall'interrogatorio.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Non lo so cosa sia più rischioso. Non dubitiamo affatto che tu non lo sappia.Del resto confrontare due casi in 7 anni da una parte contro centinaia di morti per fulmini dall'altra e' un calcolo troppo complesso per le tue capacita'.Non sei tenuto a fidarti dei nostri calcoli, comunque.Resta pure delle tue convinzioni.
            Tieni presente
            che il caso della Rassett é finito in tribunale
            perché lei, in tutte le fasi, ha sempre rifiutato
            di scendere a patti con l'accusa, professandosi
            innocente anche di fronte a prove
            evidenti.Tanto che aveva da perdere? Era nullatenente.Ha fatto solo bene.
            Negli Usa di accuse di violazione di copyright a
            privati ce ne sono state diverse, ma si è sempre
            giunti ad un accordo stragiudiziale. Di cui tu ignori le condizioni, quindi e' inutile che ti metti a lanciare i dadi per sparare cifre a caso.
            Sempre,
            tranne nei casi di Jammie Rassett-thomas e di
            Joel
            Tenembaum.Quindi gli unici dati certi che abbiamo sono questi due casi qua, che sommati fanno .... zero.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Non lo so cosa sia più rischioso.

            Non dubitiamo affatto che tu non lo sappia.Quando hai finito col sarcasmo me lo dici.Adesso fa parte della cultura personale il numero di fulmini che colpiscono le persone.Ecco un'altra delle tue perle.

            Tieni presente

            che il caso della Rassett é finito in
            tribunale

            perché lei, in tutte le fasi, ha sempre
            rifiutato

            di scendere a patti con l'accusa,
            professandosi

            innocente anche di fronte a prove

            evidenti.

            Tanto che aveva da perdere? Era nullatenente.
            Ha fatto solo bene.No, da perdere c'è sempre qualcosa.Nessuno vuole rimanere nullatenente a vita. Capita, ovviamente, ma a nessun giovane piace la prospettiva di avere sulle spalle un debito tanto grande da non poter essere ripagatao con tutta una vita di lavoro, e che quindi é preferibile non avere affatto un lavoro.E il debito potrebbe essere trasmesso ai figli, se non rinunciano all'eredità.

            Negli Usa di accuse di violazione di
            copyright
            a

            privati ce ne sono state diverse, ma si è
            sempre

            giunti ad un accordo stragiudiziale.

            Di cui tu ignori le condizioni, quindi e' inutile
            che ti metti a lanciare i dadi per sparare cifre
            a
            caso.Cifre a caso? Guarda che quella è la tua specialità. I dadi compaiono in un tuo commento su tre.http://www.wired.com/2011/05/biggest-bittorrent-case/http://pctechtalk.com/topic/85516-p2p-news-rightscorp-finds-scary-shortcut-to-expose-alleged-bittorrent-pirates/Poi essendo l'accordo stragiudiziale un accordo fra privati di numeri esatti non ce ne sono. Il succo del discorso è che non c'è solo Jammie Rassett-Thomas.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Non lo so cosa sia più rischioso.



            Non dubitiamo affatto che tu non lo sappia.

            Quando hai finito col sarcasmo me lo dici.
            Adesso fa parte della cultura personale il numero
            di fulmini che colpiscono le
            persone.
            Ecco un'altra delle tue perle.Il numero dei fulmini che colpiscono le persone e' un dato noto.Che tu non sappia reperirlo e' un tuo limite.Ma a te non e' stato richiesto di reperire il dato.A te sono stati sbattuti in faccia i due numeri da confrontare e hai risposto:"Non lo so cosa sia più rischioso."Poi sarei io quello che fa sarcasmo.

            Tanto che aveva da perdere? Era nullatenente.

            Ha fatto solo bene.

            No, da perdere c'è sempre qualcosa.
            Nessuno vuole rimanere nullatenente a vita.Un conto e' essere nullatenenti per il fisco, un altro conto e' esserlo per davvero.Per esempio il sig. Tanzi Calisto e' risultato essere nullatenente.
            Capita, ovviamente, ma a nessun giovane piace la
            prospettiva di avere sulle spalle un debito tanto
            grande da non poter essere ripagatao con tutta
            una vita di lavoro, e che quindi é preferibile
            non avere affatto un lavoro.E' sicuramente preferibile non avere affatto un lavoro: tutti quelli che si sono arricchiti parecchio in poco tempo non avevano un lavoro.Per contro nessuno di coloro che ha un lavoro e un salario arricchisce in poco tempo.
            E il debito potrebbe essere trasmesso ai figli,
            se non rinunciano
            all'eredità.Certo, se tu fossi il figlio, ci sarebbe bisogno di spiegarti il concetto piu' e piu' volte.

            Di cui tu ignori le condizioni, quindi e'
            inutile

            che ti metti a lanciare i dadi per sparare
            cifre

            a

            caso.

            Cifre a caso? Guarda che quella è la tua
            specialità. I dadi compaiono in un tuo commento
            su
            tre.
            http://www.wired.com/2011/05/biggest-bittorrent-ca

            http://pctechtalk.com/topic/85516-p2p-news-rightscI dadi li posto sempre in risposta ad un tuo commento in cui hai vomitato cifre senza prove.
            Poi essendo l'accordo stragiudiziale un accordo
            fra privati di numeri esatti non ce ne sono. Il
            succo del discorso è che non c'è solo Jammie
            Rassett-Thomas.Quindi spiegami un po' questa cosa curiosa.La ricca major che non ha certo bisogno di quei quattro soldi che estorce in un accordo extragiudiziale per migliorare il bilancio, e che si lancia in questi processi farsa solo per fare da monito agli altri che non risce a beccare, che motivo avrebbe a far passare sotto silenzio l'accordo?Sarebbe un bel deterrente sventolare la cifra estorta in modo da scoraggiare altri a scaricare, no?Eppure non lo fa.A me vien da pensare che se si sapesse la cifra dell'accordo, invece di un deterrente, sarebbe motivo di generale ilarita'.Tu che ne dici?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            Non dubitiamo affatto che tu non lo
            sappia.



            Quando hai finito col sarcasmo me lo dici.

            Adesso fa parte della cultura personale il
            numero

            di fulmini che colpiscono le

            persone.

            Ecco un'altra delle tue perle.

            Il numero dei fulmini che colpiscono le persone
            e' un dato
            noto.
            Che tu non sappia reperirlo e' un tuo limite.
            Ma a te non e' stato richiesto di reperire il
            dato.A te invece si richiede di non insistere sul punto, perché perdo la pazienza e il tasto delle segnalazioni è lì sotto.
            Un conto e' essere nullatenenti per il fisco, un
            altro conto e' esserlo per
            davvero.Il fisco negli Usa funziona.
            E' sicuramente preferibile non avere affatto un
            lavoro: tutti quelli che si sono arricchiti
            parecchio in poco tempo non avevano un
            lavoro.Lo avevano, ma non era legale.
            Per contro nessuno di coloro che ha un lavoro e
            un salario arricchisce in poco
            tempo.Ma no, ci sono dei casi.Pensa ai due che hanno inventato Skype:http://www.menstyle.it/cont/hi-tech/hi-tech/0801/2101/gli-inventori-di-skype.asp/

            Cifre a caso? Guarda che quella è la tua

            specialità. I dadi compaiono in un tuo
            commento

            su

            tre.


            http://www.wired.com/2011/05/biggest-bittorrent-ca




            http://pctechtalk.com/topic/85516-p2p-news-rightsc

            I dadi li posto sempre in risposta ad un tuo
            commento in cui hai vomitato cifre senza
            prove.Va' là, bauscia.Come se non ti conoscessi.L'hai scritto per fare lo spiritoso, ma non fai ridere alla millesima volta.

            Poi essendo l'accordo stragiudiziale un
            accordo

            fra privati di numeri esatti non ce ne sono.
            Il

            succo del discorso è che non c'è solo Jammie

            Rassett-Thomas.

            Quindi spiegami un po' questa cosa curiosa.
            La ricca major che non ha certo bisogno di quei
            quattro soldi che estorce in un accordo
            extragiudiziale per migliorare il bilancio, e che
            si lancia in questi processi farsa solo per fare
            da monito agli altri che non risce a beccare, che
            motivo avrebbe a far passare sotto silenzio
            l'accordo?Quasi tutti questi accordi Usa hanno la clausola di riservatezza. I motivi possono essere i più vari.
            Sarebbe un bel deterrente sventolare la cifra
            estorta in modo da scoraggiare altri a scaricare,
            no?Ogni casa discografica adotta le sue misure strategiche, non è che tutte hanno come scopo far paura alla gente.E non sono sicuro che la cifra "estorta" in un accordo sia così spaventosa. Guarda qui:http://www.hypebot.com/hypebot/2012/09/courts-want-9250-per-pirated-song-but-bmg-will-settle-for-20.htmlL'aspetto minaccioso è la cifra che ci si ritroverà a pagare quando verrà decisa da un giudice al processo, anziché fra avvocati in una stanzetta riservata. È chiaro che se sparano in alto già al <I
            settlement </I
            ognuno andrà al processo, se tanto gli dà tanto...
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio



            Non dubitiamo affatto che tu non lo

            sappia.





            Quando hai finito col sarcasmo me lo
            dici.


            Adesso fa parte della cultura personale
            il

            numero


            di fulmini che colpiscono le


            persone.


            Ecco un'altra delle tue perle.



            Il numero dei fulmini che colpiscono le
            persone

            e' un dato

            noto.

            Che tu non sappia reperirlo e' un tuo limite.

            Ma a te non e' stato richiesto di reperire il

            dato.

            A te invece si richiede di non insistere sul
            punto, perché perdo la pazienza e il tasto delle
            segnalazioni è lì sotto.Naturalmente.Ce l'avesse avuto pure il brasile ieri sera il tasto delle segnalazioni, forse sarebbe finita diversamente.

            Un conto e' essere nullatenenti per il
            fisco,
            un

            altro conto e' esserlo per

            davvero.

            Il fisco negli Usa funziona.Ma qui siamo in Bungaland.

            E' sicuramente preferibile non avere affatto
            un

            lavoro: tutti quelli che si sono arricchiti

            parecchio in poco tempo non avevano un

            lavoro.

            Lo avevano, ma non era legale.Quindi artisti, calciatori, e gente simile che arriva a 20 anni ricca sfondata e' tutta gente che ha commesso illegalita'?

            Per contro nessuno di coloro che ha un
            lavoro
            e

            un salario arricchisce in poco

            tempo.

            Ma no, ci sono dei casi.
            Pensa ai due che hanno inventato Skype:E in che cosa consisterebbe il lavoro?

            I dadi li posto sempre in risposta ad un tuo

            commento in cui hai vomitato cifre senza

            prove.


            Va' là, bauscia.
            Come se non ti conoscessi.
            L'hai scritto per fare lo spiritoso, ma non fai
            ridere alla millesima
            volta.Io non devo far ridere te.Io devo far ridere <b
            di </b
            te.
            Quasi tutti questi accordi Usa hanno la clausola
            di riservatezza. I motivi possono essere i più
            vari.Quasi.Nel caso in oggetto, quale potrebbe essere la motivazione?

            Sarebbe un bel deterrente sventolare la cifra

            estorta in modo da scoraggiare altri a
            scaricare,

            no?

            Ogni casa discografica adotta le sue misure
            strategiche, non è che tutte hanno come scopo far
            paura alla gente.Sarei curioso di conoscere qualche ipotesi di queste misure.
            E non sono sicuro che la cifra "estorta" in un
            accordo sia così spaventosa. Guarda
            qui:

            http://www.hypebot.com/hypebot/2012/09/courts-want

            L'aspetto minaccioso è la cifra che ci si
            ritroverà a pagare quando verrà decisa da un
            giudice al processo, anziché fra avvocati in una
            stanzetta riservata.Tanto se uno e' nullatenente, paga zero in entrambi i casi.
            È chiaro che se sparano in alto già al
            <I
            settlement </I
            ognuno andrà al
            processo, se tanto gli dà
            tanto...Quindi non si capisce il motivo di questo accanimento.Punirne uno per farne scappare cento?
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio



            Non dubitiamo affatto che tu non lo

            sappia.





            Quando hai finito col sarcasmo me lo
            dici.


            Adesso fa parte della cultura personale
            il

            numero


            di fulmini che colpiscono le


            persone.


            Ecco un'altra delle tue perle.



            Il numero dei fulmini che colpiscono le
            persone

            e' un dato

            noto.

            Che tu non sappia reperirlo e' un tuo limite.

            Ma a te non e' stato richiesto di reperire il

            dato.

            A te invece si richiede di non insistere sul
            punto, perché perdo la pazienza e il tasto
            delle segnalazioni è lì sotto.Grazie di averci confermato che quando inizi ad avere torto fai cancellare il tread, e' quella che noi che ti prendiamo in giro chiamiamo "la sindrome di fonzie del legu'", ti ricordo inoltre che c'e' sempre la possibilita' di spostarsi in altri forum sicuramente piu' degni del tua sicumera.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Perché in un hard disk da 2 TB si
            mettono
            le

            foto


            delle vacanze e il filmino della
            cresima.
            Si


            riempie così.



            Bene, allora onestà vuole che si smetta di

            perseguire le violazioni di copyright online.

            Tanto già si paga a

            prescindere.

            Ehm, no.
            L'equo compenso che paghi è per la copia
            effettuata da un originale regolarmente
            acquistato.Visto che non si e' tenuti a conservare lo scontrino, diciamo pure "originale di cui si ha la disponibilita'".
            Il fenomeno dei file messi in condivisione online
            è un argomento a parte, non è previsto dal
            diritto d'autore, ed è quindi un reato.Online?Quindi il disco da 2 TB che porto avanti e indietro dall'ufficio, coi backup da distribuire ai colleghi va bene.
            Quando la
            magistratura mette le mani sui responsabili di
            quelle violazioni ci sono anche lì i compensi,
            nel senso di risarcimento alle parte: ma sono
            decisamente più pesanti, in termini di somme di
            denaro. Citofonare Jammie
            Thomas-Rasset.Caso che risale al 2007. Ben 7 (sette) anni fa.Quanta gente e' morta colpita da un fulmine negli ultimi 7 anni?Cosi', giusto per una comparazione del rischio...
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Ehm, no.

            L'equo compenso che paghi è per la copia

            effettuata da un originale regolarmente

            acquistato.

            Visto che non si e' tenuti a conservare lo
            scontrino, diciamo pure "originale di cui si ha
            la
            disponibilita'".Originale vero, però.Tarocchi non accettati.

            Il fenomeno dei file messi in condivisione
            online

            è un argomento a parte, non è previsto dal

            diritto d'autore, ed è quindi un reato.

            Online?Sì, la legge specifica condivisione in una rete. Suppongo sia riferito anche ad una intranet, ma si parla di cibernetica: non di filati.
            Quindi il disco da 2 TB che porto avanti e
            indietro dall'ufficio, coi backup da distribuire
            ai colleghi va
            bene.In un disco usato in ufficio non ci dovrebbero essere file protetti dal diritto d'autore. In ufficio si lavora, non si guardano film né si ascoltano canzoni, massimo la radio.Però, se parliamo di programmi, che sono anche protetti dal diritto d'autore, non dovrebbero esserci problemi. La licenza è stata pagata, ed è una licenza venduta ad un'azienda, non a un privato, quindi hanno messo in conto i backup.

            Quando la

            magistratura mette le mani sui responsabili
            di

            quelle violazioni ci sono anche lì i
            compensi,

            nel senso di risarcimento alle parte: ma sono

            decisamente più pesanti, in termini di somme
            di

            denaro. Citofonare Jammie

            Thomas-Rasset.

            Caso che risale al 2007. Ben 7 (sette) anni fa.La sentenza è un po' più recente.E poi è ancora in corso il caso Joel Tenenbaum:http://en.wikipedia.org/wiki/Sony_BMG_v._Tenenbaum
            Quanta gente e' morta colpita da un fulmine negli
            ultimi 7
            anni?
            Cosi', giusto per una comparazione del rischio...Non mi interessano i rischi. Mi interessano i soldi che sono in ballo, confrontati a quelli dell'equo compenso.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Non mi interessano i rischi. Mi interessano i
            soldi che sono in ballo, confrontati a quelli
            dell'equo compenso.Tranquillo, c'e' uno sopra con il nick come il tuo che ha appena scritto che i soldi non glie li scuciranno mai, quindi ....
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio


            Non mi interessano i rischi. Mi interessano i

            soldi che sono in ballo, confrontati a quelli

            dell'equo compenso.

            Tranquillo, c'e' uno sopra con il nick come il
            tuo che ha appena scritto che i soldi non glie li
            scuciranno mai, quindiSono io, il mio nome è registrato.siamo d'accordo che sono soldi teorici. Ma quando pesano sul capo di una persona che ha perso la causa, come è Jammie Thomas-rassett, sono reali: nel senso che ogni introito futuro potrà essere, almeno in parte, pignorato. Lo citavo solo come precedente, mica ho qualche tornaconto se le case discografiche incassano i soldi dovuti o meno.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Leguleio


            Non mi interessano i rischi.


            Mi interessano i soldi che sono in


            ballo, confrontati a quelli dell'equo


            compenso.

            Tranquillo, c'e' uno sopra con il

            nick come il tuo che ha appena scritto

            che i soldi non glie li scuciranno

            mai, quindi
            Sono io, il mio nome è registrato.
            siamo d'accordo che sono soldi teorici. Ma
            quando pesano sul capo di una persona che
            ha perso la causa, come è Jammie
            Thomas-rassett, sono reali: nel senso che
            ogni introito futuro potrà essere,
            almeno in parte, pignorato.Sempre se e quando il processo d'appello si fara'.
            Lo citavo solo come precedente, mica ho
            qualche tornaconto se le case discografiche
            incassano i soldi dovuti o meno.Beh hai citato il precedente, poi e' arrivato uno a far notare che ancora non ha cacciato una centesimo, quindi precedente di cosa ? Del fatto che non ha pagato.Al momento dimostra solo che chi scarica non paga.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            Tranquillo, c'e' uno sopra con il


            nick come il tuo che ha appena scritto


            che i soldi non glie li scuciranno


            mai, quindi


            Sono io, il mio nome è registrato.

            siamo d'accordo che sono soldi teorici. Ma

            quando pesano sul capo di una persona che

            ha perso la causa, come è Jammie

            Thomas-rassett, sono reali: nel senso che

            ogni introito futuro potrà essere,

            almeno in parte, pignorato.

            Sempre se e quando il processo d'appello si fara'.???Il processo a Jammie Rassett-Thomas è già terminato. Non ci sono più appelli pendenti.

            Lo citavo solo come precedente, mica ho

            qualche tornaconto se le case discografiche

            incassano i soldi dovuti o meno.

            Beh hai citato il precedente, poi e' arrivato uno
            a far notare che ancora non ha cacciato una
            centesimo, quindi precedente di cosa ? Del fatto
            che non ha
            pagato.Cosa c'entra il fatto che non abbia ancora pagato con la legge sulla pirateria, e in genere con le cause che si perdono in tribunale, lo sai solo tu.Non ha pagato perché i soldi non li ha, non certo perché potrebbe rifiutarsi di farlo, se li avesse.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Il processo a Jammie Rassett-Thomas è già
            terminato. Non ci sono più appelli
            pendenti.Perfetto, allora possiamo affermare con sicurezza che non le e' successo nulla, proprio come se fosse stata processata da innocente.
            Cosa c'entra il fatto che non abbia ancora pagato
            con la legge sulla pirateria, e in genere con le
            cause che si perdono in tribunale, lo sai solo
            tu.
            Non ha pagato perché i soldi non li ha, non certo
            perché potrebbe rifiutarsi di farlo, se li
            avesse.Sostanzialmente hai dimostrato che se ti fanno una causa del genere e non sei un miliardario non hai molto di che preoccuparti.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Il processo a Jammie Rassett-Thomas è già

            terminato. Non ci sono più appelli

            pendenti.

            Perfetto, allora possiamo affermare con sicurezza
            che non le e' successo nulla, proprio come se
            fosse stata processata da
            innocente.Bisognerebbe chiederlo a lei se è d'accordo con questa tua affermazione. Ma non ha mai rilasciato dichiarazioni.

            Cosa c'entra il fatto che non abbia ancora
            pagato

            con la legge sulla pirateria, e in genere
            con
            le

            cause che si perdono in tribunale, lo sai
            solo

            tu.

            Non ha pagato perché i soldi non li ha, non
            certo

            perché potrebbe rifiutarsi di farlo, se li

            avesse.

            Sostanzialmente hai dimostrato che se ti fanno
            una causa del genere e non sei un miliardario non
            hai molto di che
            preoccuparti.Non potrà avere nemmeno uno spillo intestato a lei, per tutta la vita, perché lo possono pignorare.E se i figli non faranno un rifiuto dell'eredità, i debiti andranno a loro. Una prospettiva allettante: forza, perdi anche tu una causa milionaria, per il gusto di vedere la controparte che non incassa nulla.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Sostanzialmente hai dimostrato che

            se ti fanno una causa del genere e

            non sei un miliardario non hai molto

            di che preoccuparti.
            Non potrà avere nemmeno uno spillo intestato a
            lei, per tutta la vita, perché lo possono
            pignorare.
            E se i figli non faranno un rifiuto dell'eredità,
            i debiti andranno a loro.
            Una prospettiva allettante: forza, perdi anche tu
            una causa milionaria, per il gusto di vedere la
            controparte che non incassa nulla.Continua pure, non puoi negare la realta': gia' beccano una persona su un miliardo, infatti questo caso e' parecchio famoso per la rarita' di queste cause, da queste pochissime cause le mayor non sono riuscire a vedere un cent e questo dovrebbe essere un esempio di quanta paura faccia lo spetto del reato di pirateria ? Beh, forse potrebbe spaventare giusto Get Real, un bambino gia' di 12 anni fatti i conti riaccenderebbe il mulo sghignazzando.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Continua pure, No, continua pure da solo. :)Tanto quello che dovevo dire l'ho detto, e chi ha letto s'è fatto un'idea.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2014 22.20-----------------------------------------------------------
          • ... scrive:
            Re: hard disk interni
            sì L'idea è che dovresti curarti
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Il processo a Jammie Rassett-Thomas è
            già


            terminato. Non ci sono più appelli


            pendenti.



            Perfetto, allora possiamo affermare con
            sicurezza

            che non le e' successo nulla, proprio come se

            fosse stata processata da

            innocente.


            Bisognerebbe chiederlo a lei se è d'accordo con
            questa tua affermazione. Ma non ha mai rilasciato
            dichiarazioni.E' stata pagata per non rilasciarne.Indovina un po' da chi.Di offerte ne ha avute, ma evidentemente ha preferito vendere il silenzio ad un miglior offerente.
            Non potrà avere nemmeno uno spillo intestato a
            lei, per tutta la vita, perché lo possono
            pignorare.E' la prima cosa che le ha spiegato l'avvocato e infatti ha provveduto di conseguenza.
            E se i figli non faranno un rifiuto dell'eredità,
            i debiti andranno a loro.E secondo te che cosa faranno i figli?
            Una prospettiva allettante: forza, perdi anche tu
            una causa milionaria, per il gusto di vedere la
            controparte che non incassa nulla.Faccio quello che posso, ma temo che sara' piu' probabile che mi colpisca un fulmine, come ti ho gia' spiegato piu' volte.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni




            Il processo a Jammie
            Rassett-Thomas
            è

            già



            terminato. Non ci sono più appelli



            pendenti.





            Perfetto, allora possiamo affermare con

            sicurezza


            che non le e' successo nulla, proprio
            come
            se


            fosse stata processata da


            innocente.





            Bisognerebbe chiederlo a lei se è d'accordo
            con

            questa tua affermazione. Ma non ha mai
            rilasciato

            dichiarazioni.

            E' stata pagata per non rilasciarne.
            Indovina un po' da chi.Da chi?Fonte?
            Di offerte ne ha avute, ma evidentemente ha
            preferito vendere il silenzio ad un miglior
            offerente.Non fare il misterioso.A chi ha venduto il silenzio?

            Non potrà avere nemmeno uno spillo intestato
            a

            lei, per tutta la vita, perché lo possono

            pignorare.

            E' la prima cosa che le ha spiegato l'avvocato e
            infatti ha provveduto di
            conseguenza.Non c'è da provvedere. Ogni trucco finanziario viene scoperto, finché lei se ne sta negli Usa.

            E se i figli non faranno un rifiuto
            dell'eredità,

            i debiti andranno a loro.

            E secondo te che cosa faranno i figli?Ma che ne so, lei è ancora viva, e giovane.Non è pertinente qui.

            Una prospettiva allettante: forza, perdi
            anche
            tu

            una causa milionaria, per il gusto di vedere
            la

            controparte che non incassa nulla.

            Faccio quello che posso, ma temo che sara' piu'
            probabile che mi colpisca un fulmine, come ti ho
            gia' spiegato piu'
            volte.L'ossessione degli esempi in kit fai-da-te. Cambiassi l'esempio ogni tanto, saresti almeno brillante.L'invito a farsi portare in tribunale per una causa milionaria era generale, non concentrato sulla questione del P2P e del copyright. Se davvero è una passeggiata, in ogni caso, non è un problema farsi beccare apposta con le mani nella marmellata. Oppure autodenunciarsi.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            E' stata pagata per non rilasciarne.

            Indovina un po' da chi.

            Da chi?Da chi non aveva alcun interesse a farsi ridere dietro dal mondo intero.
            Fonte?La stessa fonte che hai citato tu per affermare il contrario.

            Di offerte ne ha avute, ma evidentemente ha

            preferito vendere il silenzio ad un miglior

            offerente.

            Non fare il misterioso.
            A chi ha venduto il silenzio?A chi aveva interesse a non far sapere i termini dell'accordo per non farsi ridere dietro dal mondo.


            Non potrà avere nemmeno uno spillo
            intestato

            a


            lei, per tutta la vita, perché lo
            possono


            pignorare.



            E' la prima cosa che le ha spiegato
            l'avvocato
            e

            infatti ha provveduto di

            conseguenza.

            Non c'è da provvedere. Ogni trucco finanziario
            viene scoperto, finché lei se ne sta negli Usa.Anche l'assassino di JFK e' stato scoperto, finche' era negli USA.


            E se i figli non faranno un rifiuto

            dell'eredità,


            i debiti andranno a loro.



            E secondo te che cosa faranno i figli?

            Ma che ne so, lei è ancora viva, e giovane.
            Non è pertinente qui.La facciamo una scommessa?100 euro contro uno che rifiuteranno l'eredita'.Se la rifiutano mi dai un euro, se la accettano te ne do 100.


            Una prospettiva allettante: forza, perdi

            anche

            tu


            una causa milionaria, per il gusto di
            vedere

            la


            controparte che non incassa nulla.



            Faccio quello che posso, ma temo che sara'
            piu'

            probabile che mi colpisca un fulmine, come
            ti
            ho

            gia' spiegato piu'

            volte.

            L'ossessione degli esempi in kit fai-da-te.
            Cambiassi l'esempio ogni tanto, saresti almeno
            brillante.Non serve cambiarlo. E' un esempio calzante ed efficace.
            L'invito a farsi portare in tribunale per una
            causa milionaria era generale, non concentrato
            sulla questione del P2P e del copyright. Se
            davvero è una passeggiata, in ogni caso, non è un
            problema farsi beccare apposta con le mani nella
            marmellata. Oppure
            autodenunciarsi.E' un'idea.Potrebbero suggerire a tutti quei disperati che sbarcano a Lampedusa col gommone di autodenunciarsi per violazione di copyright cosi' non possono essere rimpatriati finche' non finisce il processo.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            E' stata pagata per non rilasciarne.


            Indovina un po' da chi.



            Da chi?

            Da chi non aveva alcun interesse a farsi ridere
            dietro dal mondo
            intero.???

            Fonte?

            La stessa fonte che hai citato tu per affermare
            il
            contrario.Vabbé, se e quando ti passa la voglia di giocare ritorna.Da dire non c'é più nulla.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio



            E' stata pagata per non
            rilasciarne.



            Indovina un po' da chi.





            Da chi?



            Da chi non aveva alcun interesse a farsi
            ridere

            dietro dal mondo

            intero.

            ???Major: "Ti abbiamo beccato, scarricone! Adesso pagherai per tutti."Tizio: "E denunciami. Tanto 'un cio' 'na lira."Major: "Allora facciamo cosi': la chiudiamo qua, tu pero' ti impegni a non scarricare piu' per un po', e tacere, che se si viene a sapere che quando vi becchiamo non riusciamo a scucirvi neanche un ghello anche quei pochi che si spaventano, non avranno piu' paura."Tizio: "Ma che 'mmimporta amme'. Andate ammuri' 'mmazzati. Iatavinne!"
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio




            E' stata pagata per non

            rilasciarne.




            Indovina un po' da chi.







            Da chi?





            Da chi non aveva alcun interesse a farsi

            ridere


            dietro dal mondo


            intero.



            ???

            Major: "Ti abbiamo beccato, scarricone! Adesso
            pagherai per
            tutti."
            Tizio: "E denunciami. Tanto 'un cio' 'na lira."

            Major: "Allora facciamo cosi': la chiudiamo qua,
            tu pero' ti impegni a non scarricare piu' per un
            po', e tacere, che se si viene a sapere che
            quando vi becchiamo non riusciamo a scucirvi
            neanche un ghello anche quei pochi che si
            spaventano, non avranno piu'
            paura."

            Tizio: "Ma che 'mmimporta amme'. Andate ammuri'
            'mmazzati.
            Iatavinne!"Ecco sì, supplisci pure agli argomenti con la sceneggiata napoletana.Oramai altro non ti rimane.
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossaEcco...L'hai di nuovo fatto piangere !!!Ma non ci pensi mai a quei poveri infermieri che devono sopportarlo ? Poracci...
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Ehm, no.


            L'equo compenso che paghi è per la copia


            effettuata da un originale regolarmente


            acquistato.



            Visto che non si e' tenuti a conservare lo

            scontrino, diciamo pure "originale di cui si
            ha

            la

            disponibilita'".

            Originale vero, però.
            Tarocchi non accettati.Originale verissimo.Ecco la denuncia di furto che ho fatto contro ignoti, quando ho trovato il finestrino della panda rotto.Come puoi vedere c'e' un lungo elenco di dvd originali, dei quali, per fortuna, ho fatto una legittima copia privata.


            Il fenomeno dei file messi in
            condivisione

            online


            è un argomento a parte, non è previsto
            dal


            diritto d'autore, ed è quindi un reato.



            Online?

            Sì, la legge specifica condivisione in una rete.
            Suppongo sia riferito anche ad una intranet, ma
            si parla di cibernetica: non di
            filati.In tal caso basta una bella dichiarazione che il file mi e' stato passato da chiavetta, brevi manu.Nessuna rete, ne' globale, ne' locale.

            Quindi il disco da 2 TB che porto avanti e

            indietro dall'ufficio, coi backup da
            distribuire

            ai colleghi va

            bene.

            In un disco usato in ufficio non ci dovrebbero
            essere file protetti dal diritto d'autore. L'uso del disco e' promiscuo.Il disco e' mio.L'ufficio non ha niente da dire.I colleghi mi offrono pure il caffe'.
            In
            ufficio si lavora, non si guardano film né si
            ascoltano canzoni, massimo la
            radio.Il mio lavoro prevede anche di verificare l'integrita' di alcuni files contenenti audiovisivi.Ogni tanto ascolto musica con le cuffiette e non e' affatto vietato ne' sconsigliato dai responsabili.La radio invece si', perche' potrebbe infastidire.Quindi chi vuole sentire la radio, cuffiette pure lui.
            Però, se parliamo di programmi, che sono anche
            protetti dal diritto d'autore, non dovrebbero
            esserci problemi. La licenza è stata pagata, ed è
            una licenza venduta ad un'azienda, non a un
            privato, quindi hanno messo in conto i backup.Tu vaneggi.Che relazione ci sarebbe tra una licenza e il fatto di doverla pagare.Io sul mio computer ho software con licenza GPL e non ho pagato un centesimo.Hai proprio ragione quando dici che bisogna precisare tutto perche' questo forum e' frequentato da gente che non capisce e non vuole capire.


            Quando la


            magistratura mette le mani sui
            responsabili

            di


            quelle violazioni ci sono anche lì i

            compensi,


            nel senso di risarcimento alle parte:
            ma
            sono


            decisamente più pesanti, in termini di
            somme

            di


            denaro. Citofonare Jammie


            Thomas-Rasset.



            Caso che risale al 2007. Ben 7 (sette) anni
            fa.

            La sentenza è un po' più recente.
            E poi è ancora in corso il caso Joel Tenenbaum:

            http://en.wikipedia.org/wiki/Sony_BMG_v._Tenenbaum



            Quanta gente e' morta colpita da un fulmine
            negli

            ultimi 7

            anni?

            Cosi', giusto per una comparazione del
            rischio...

            Non mi interessano i rischi.Ad altri interessano.E' bene precisare che uscire di casa la mattina e' molto piu' pericoloso che passare le giornate a scaricare la qualunque: la gente a volte non ha la giusta percezione dei pericoli.
            Mi interessano i
            soldi che sono in ballo, confrontati a quelli
            dell'equo compenso.Quindi stai confrontando pere con mele: un classico.Ti spiego: l'equo compenso serve per compensare gli artisti per una copia privata di un supporto ottenuto legittimamente.I casi che tu hai citato invece sono di gente che ha scaricato dalla rete.Nulla a che vedere con l'equo compenso.Quindi pere con mele.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            Ti spiego: l'equo compenso serve per compensare
            gli artisti per una copia privata di un supporto
            ottenuto
            legittimamente.

            I casi che tu hai citato invece sono di gente che
            ha scaricato dalla
            rete.
            Nulla a che vedere con l'equo compenso.

            Quindi pere con mele.Io?!?Leggi le discussioni per intero ogni tanto, e impareresti molte cose." <I
            Bene, allora onestà vuole che si smetta di perseguire le violazioni di copyright online. Tanto già si paga a prescindere. </I
            "Commento di ...Chi fa confusione?
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Ti spiego: l'equo compenso serve per
            compensare

            gli artisti per una copia privata di un
            supporto

            ottenuto

            legittimamente.



            I casi che tu hai citato invece sono di
            gente
            che

            ha scaricato dalla

            rete.

            Nulla a che vedere con l'equo compenso.



            Quindi pere con mele.

            Io?!?
            Leggi le discussioni per intero ogni tanto, e
            impareresti molte
            cose.

            " <I
            Bene, allora onestà vuole che si
            smetta di perseguire le violazioni di copyright
            online. Tanto già si paga a prescindere.
            </I

            "

            Commento di ...Io sono intervenuto per rispondere a te, mica a lui.
            Chi fa confusione?Tu fai confusione.In un messaggio dici che l'equo compenso si paga solo per le copie legittime, in un altro lo confronti con le multe per le copie pirata.E pensi di cavartela dando la colpa a ... ?Assumiti le tue responsabilita' di fronte al forum!
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            Mani nei capelli...[img]http://1.bp.blogspot.com/-Edi1n3lAnRs/Tgjsh57ZKFI/AAAAAAAAAZE/iPGfgVPI5nE/s1600/0511-1007-0917-3656_Black_and_White_Cartoon_of_a_Crazed_Man_with_His_Hands_on_His_Head_clipart_image.jpg[/img]
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio
            Tu fai confusione.
            In un messaggio dici che l'equo compenso si paga
            solo per le copie legittime, in un altro lo
            confronti con le multe per le copie pirata.
            E pensi di cavartela dando la colpa a ... ?
            Assumiti le tue responsabilita' di fronte al
            forum!Io ho portato la corda, chi si mette a cercare rami secchi per il fuoco ?
          • Passante scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio

            E pensi di cavartela dando la colpa a ... ?

            Assumiti le tue responsabilita' di fronte al

            forum!

            Io ho portato la corda, chi si mette a cercare
            rami secchi per il fuoco ?Ecco il mio contributo:[img]http://pixers.it/image/1/400/n8nLuEDUclW1vN2Z3N9185EFuRjLNz3excU13lWO2ZWFC7nFf1j12ckQ2i0QfNDXw79QhMUQhI0QhF0Qh72MhF3FqzSKhZkaMR3KhRGKm5dRkRHT0NnasiGaho2F0Rni/98/93/09/0098930964/1/macro-rami-secchi-isolato-su-bianco-tronco-fotomurale-quadro-poster-adesivo.jpg[/img]
          • Passante scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio


            Tu fai confusione.

            In un messaggio dici che l'equo compenso si
            paga

            solo per le copie legittime, in un altro lo

            confronti con le multe per le copie pirata.


            E pensi di cavartela dando la colpa a ... ?

            Assumiti le tue responsabilita' di fronte al

            forum!

            Io ho portato la corda, chi si mette a cercare
            rami secchi per il fuoco
            ?Ecco i miei:[img]http://oi39.tinypic.com/qz3pxg.jpg[/img]
          • un altro scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio


            Tu fai confusione.

            In un messaggio dici che l'equo compenso si
            paga

            solo per le copie legittime, in un altro lo

            confronti con le multe per le copie pirata.


            E pensi di cavartela dando la colpa a ... ?

            Assumiti le tue responsabilita' di fronte al

            forum!

            Io ho portato la corda, chi si mette a cercare
            rami secchi per il fuoco
            ?Vista la causa io sono pronto a sacrificare le sedie di legno del salotto buono !
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            Io?!?

            Leggi le discussioni per intero ogni tanto, e

            impareresti molte

            cose.



            " <I
            Bene, allora onestà vuole che si

            smetta di perseguire le violazioni di
            copyright

            online. Tanto già si paga a prescindere.

            </I


            "



            Commento di ...

            Io sono intervenuto per rispondere a te, mica a
            lui.Ecco, la prossima volta intervieni per rispondere a lui. La confusione è sua.

            Chi fa confusione?

            Tu fai confusione.Facessi almeno ridere... :|
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Io?!?


            Leggi le discussioni per intero ogni
            tanto,
            e


            impareresti molte


            cose.





            " <I
            Bene, allora onestà vuole
            che
            si


            smetta di perseguire le violazioni di

            copyright


            online. Tanto già si paga a prescindere.


            </I



            "





            Commento di ...



            Io sono intervenuto per rispondere a te,
            mica
            a

            lui.

            Ecco, la prossima volta intervieni per rispondere
            a lui. La confusione è
            sua.Con lui ho chiarito la confusione in separata sede.


            Chi fa confusione?



            Tu fai confusione.

            Facessi almeno ridere... :|Qualcuno ride.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio



            Io?!?



            Leggi le discussioni per intero
            ogni

            tanto,

            e



            impareresti molte



            cose.







            " <I
            Bene, allora onestà
            vuole

            che

            si



            smetta di perseguire le violazioni
            di


            copyright



            online. Tanto già si paga a
            prescindere.



            </I




            "







            Commento di ...





            Io sono intervenuto per rispondere a te,

            mica

            a


            lui.



            Ecco, la prossima volta intervieni per
            rispondere

            a lui. La confusione è

            sua.

            Con lui ho chiarito la confusione in separata
            sede.Impossibile, non è un utente registrato e non vedo commenti tuoi al suo intervento.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio

            Con lui ho chiarito la confusione in separata

            sede.


            Impossibile, non è un utente registrato e non
            vedo commenti tuoi al suo
            intervento.Devo forse giustificare a te le questioni tra me e altri?
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio


            Con lui ho chiarito la


            confusione in separata sede.

            Impossibile, non è un utente

            registrato e non vedo commenti

            tuoi al suo intervento.
            Devo forse giustificare a te le questioni
            tra me e altri?La paranoia del legu' peggiora...
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni



            Con lui ho chiarito la confusione in
            separata


            sede.





            Impossibile, non è un utente registrato e non

            vedo commenti tuoi al suo

            intervento.

            Devo forse giustificare a te le questioni tra me
            e
            altri?Direi di sì, per essere creduto.Uno che sostiene di aver risposto sul punto all'utente ..., e di commenti non se ne vedono, ha indubbiamente una gran faccia tosta, ma solo quella. Allora, dove hai risposto all'errore fatto da ...?
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio



            Con lui ho chiarito la confusione
            in

            separata



            sede.








            Impossibile, non è un utente registrato
            e
            non


            vedo commenti tuoi al suo


            intervento.



            Devo forse giustificare a te le questioni
            tra
            me

            e

            altri?

            Direi di sì, per essere creduto.
            Uno che sostiene di aver risposto sul punto
            all'utente ..., e di commenti non se ne vedono,
            ha indubbiamente una gran faccia tosta, ma solo
            quella.


            Allora, dove hai risposto all'errore fatto da ...?Hanno scoperto di essere vicini di scrivania e si son parlati alla macchinetta del caffe' tra una battuta e l'altra sul legu'.
          • p4bl0 scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio


            Perché in un hard disk da 2 TB si
            mettono
            le

            foto


            delle vacanze e il filmino della
            cresima.
            Si


            riempie così.



            Bene, allora onestà vuole che si smetta di

            perseguire le violazioni di copyright online.

            Tanto già si paga a

            prescindere.

            Ehm, no.
            L'equo compenso che paghi è per la copia
            effettuata da un originale regolarmente
            acquistato.
            Il fenomeno dei file messi in condivisione online
            è un argomento a parte, non è previsto dal
            diritto d'autore, ed è quindi un reato. Quando la
            magistratura mette le mani sui responsabili di
            quelle violazioni ci sono anche lì i compensi,
            nel senso di risarcimento alle parte: ma sono
            decisamente più pesanti, in termini di somme di
            denaro. Citofonare Jammie
            Thomas-Rasset.allora deciditi, prima hai affermato il contrario:

            Ma l'equo compenso nulla ha a che vedere con il

            P2P, si parla di copia di materiale legalmente

            acquistato.

            Giusto?
            Sulla carta è così.
            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare parte degli introiti sfuggiti
            a causa del P2P, perché i file scaricati finiscono anch'essi sugli HD,
            così come quelli copiati legalmente.
            Insomma, la legge non impedisce a priori anche questo uso dell'equo
            compenso.
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni


            L'equo compenso che paghi è per la copia

            effettuata da un originale regolarmente

            acquistato.

            Il fenomeno dei file messi in condivisione
            online

            è un argomento a parte, non è previsto dal

            diritto d'autore, ed è quindi un reato.
            Quando
            la

            magistratura mette le mani sui responsabili
            di

            quelle violazioni ci sono anche lì i
            compensi,

            nel senso di risarcimento alle parte: ma sono

            decisamente più pesanti, in termini di somme
            di

            denaro. Citofonare Jammie

            Thomas-Rasset.


            allora deciditi, prima hai affermato il contrario:



            Ma l'equo compenso nulla ha a che vedere
            con
            il


            P2P, si parla di copia di materiale
            legalmente


            acquistato.


            Giusto?


            Sulla carta è così.

            Ma nulla impedisce alla SIAE di recuperare
            parte degli introiti sfuggiti
            a causa del
            P2P, perché i file scaricati finiscono anch'essi
            sugli HD,
            così come quelli copiati
            legalmente.

            Insomma, la legge non impedisce a priori
            anche questo uso dell'equo

            compenso.Sono deciso, leggi bene: ho scritto "sulla carta". E quello che conta per la legge è la carta, non il dietro le quinte. Qui molti si sono messi in testa che l'imposizione di un tributo è un'esimente per il reato. Ma in quale mondo?Spiego con parole diverse: da un punto di vista squisitamente contabile, funziona così: i file di opere protette dal diritto d'autore vanno su un HD, o su un DVD riscrivibile, o su un dispositivo tipo iPod o su una pennetta USB. E tramite l'equo compenso il soldi di questi supporti vanno alla SIAE, che li ridistribuisce agli autori. Se poi questi file provengono dal P2P, come è probabile che sia, alla legge alla fine non interessa.
          • p4bl0 scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            Sono deciso, leggi bene: ho scritto "sulla
            carta". E quello che conta per la legge è la
            carta, non il dietro le quinte.

            Qui molti si sono messi in testa che
            l'imposizione di un tributo è un'esimente per il
            reato. Ma in quale
            mondo?d'accordo

            Spiego con parole diverse: da un punto di vista
            squisitamente contabile, funziona così: i file di
            opere protette dal diritto d'autore vanno su un
            HD, o su un DVD riscrivibile, o su un dispositivo
            tipo iPod o su una pennetta USB. E tramite l'equo
            compenso il soldi di questi supporti vanno alla
            SIAE, che li ridistribuisce agli autori. Se poi
            questi file provengono dal P2P, come è probabile
            che sia, alla legge alla fine non
            interessa.e invece dovrebbe. sbaglio o l'"equo" compenso copre la copia privata effettuata da un supporto che già legalmente si possiede ad un altro?
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni




            Spiego con parole diverse: da un punto di
            vista

            squisitamente contabile, funziona così: i
            file
            di

            opere protette dal diritto d'autore vanno su
            un

            HD, o su un DVD riscrivibile, o su un
            dispositivo

            tipo iPod o su una pennetta USB. E tramite
            l'equo

            compenso il soldi di questi supporti vanno
            alla

            SIAE, che li ridistribuisce agli autori. Se
            poi

            questi file provengono dal P2P, come è
            probabile

            che sia, alla legge alla fine non

            interessa.

            e invece dovrebbe. sbaglio o l'"equo" compenso
            copre la copia privata effettuata da un supporto
            che già legalmente si possiede ad un
            altro?La legge è stata istituita con quello scopo.Dopodiché nessuno in SIAE né altrove ha gli strumenti per monitorare che cosa fa ciascuno a casa sua. E quindi si incassano <B
            anche </B
            i proventi di HD e di pennette USB che contengono file scaricati. Non solo quelli, quindi, ma pure quelli. Lo possiamo chiamare un effetto collaterale. È impossibile istituire una tassa apposita per compensare la pirateria: dati affidabili sul P2P e sui cyberlocker non ne esistono, e i dispositivi su cui vanno i file sono gli stessi usati per la copia personale.
          • p4bl0 scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio





            Spiego con parole diverse: da un punto
            di

            vista


            squisitamente contabile, funziona così:
            i

            file

            di


            opere protette dal diritto d'autore
            vanno
            su

            un


            HD, o su un DVD riscrivibile, o su un

            dispositivo


            tipo iPod o su una pennetta USB. E
            tramite

            l'equo


            compenso il soldi di questi supporti
            vanno

            alla


            SIAE, che li ridistribuisce agli
            autori.
            Se

            poi


            questi file provengono dal P2P, come è

            probabile


            che sia, alla legge alla fine non


            interessa.



            e invece dovrebbe. sbaglio o l'"equo"
            compenso

            copre la copia privata effettuata da un
            supporto

            che già legalmente si possiede ad un

            altro?

            La legge è stata istituita con quello scopo.
            Dopodiché nessuno in SIAE né altrove ha gli
            strumenti per monitorare che cosa fa ciascuno a
            casa sua. E quindi si incassano <B
            anche
            </B
            i proventi di HD e di pennette USB
            che contengono file scaricati. Non solo quelli,
            quindi, ma pure quelli. Lo possiamo chiamare un
            effetto collaterale.


            È impossibile istituire una tassa apposita
            per compensare la pirateria: dati affidabili sul
            P2P e sui cyberlocker non ne esistono, e i
            dispositivi su cui vanno i file sono gli stessi
            usati per la copia
            personale.è anche concettualmente sbagliato istituire una tassa sulla pirateria. se la vieti non puoi pretendere di tassarla perchè devi assumere che non esista e che dove esiste eventualmente tu appoggi delle multe
          • Leguleio scrive:
            Re: hard disk interni

            è anche concettualmente sbagliato istituire una
            tassa sulla pirateria. se la vieti non puoi
            pretendere di tassarla perchè devi assumere che
            non esista e che dove esiste eventualmente tu
            appoggi delle
            multeSono d'accordo, ma in Italia sarebbero capaci anche di questo. :|Alcuni anni fa il parlamento era lì lì per approvare una tassa (salata) sulla pornografia. Solo all'ultimo istante si sono accorti che non si può tassare ciò che è proibito per legge (e sì, la produzione di pornografia è tuttora vietata, e ci sono pene detentive).
          • krane scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: Leguleio
            È impossibile istituire una tassa apposita
            per compensare la pirateria: dati affidabili sul
            P2P e sui cyberlocker non ne esistono, e i
            dispositivi su cui vanno i file sono gli stessi
            usati per la copia personale.E pensare che, come con le droghe leggere, basterebbe legalizzare per avere tutte le statistiche necessarie a suddividere equamente l'equo compenso.
          • panda rossa scrive:
            Re: hard disk interni
            - Scritto da: krane

            E pensare che, come con le droghe leggere,
            basterebbe legalizzare per avere tutte le
            statistiche necessarie a suddividere equamente
            l'equo
            compenso.Poi sarebbe evidente a tutti che i numeri sono quelli che abbiamo sempre detto noi e mai quelli urlati da loro.Meglio lasciare tutto nel vago e strillare.
  • ABOLIRE LA SIAE scrive:
    ABOLIRE LA SIAE
    ABOLIRE LA SIAEABOLIRE LA SIAEABOLIRE LA SIAE p)
Chiudi i commenti