BT Italia è in arrivo

Già presente nel nostro Paese con un brand abbinato ad altre aziende di cui ha acquisito il controllo, l'operatore intende mostrarsi col proprio volto british. Il quadro


Milano – Si presenterà come BT Italia, probabilmente entro la fine del 2006, la filiazione nostrana del colosso britannico delle TLC British Telecom , coronando in questo modo la campagna di colonizzazione attuata in questi anni nel mercato del nostro Paese.

Non dimenticando l’appartenenza di I.Net al Gruppo BT (che dal 1999 controlla la società, forte di una quota del capitale pari al 50,82%), le ultime operazioni portate a termine dall’operatore britannico sono storia piuttosto recente. A fine 2004 c’era stata ufficialmente l’acquisizione della maggioranza del capitale di Albacom , a cui BT ha abbinato il proprio nome nel nuovo brand BT Albacom , consentendo così una graduale introduzione del proprio marchio in terra italiana, strategia già conosciuta e utilizzata da altri gruppi (come ad esempio nella staffetta dei brand Omnitel-Vodafone).

A fine 2005, più o meno ad un anno di distanza, l’acquisizione del controllo di Atlanet , operatore che attualmente mantiene “intatto” il proprio brand, pur avendo recentemente comunicato a tutta la propria clientela l’ingresso nel Gruppo BT (annunciando l’assoggettamento di Atlanet all’attività di direzione e coordinamento di Albacom SpA).

Se si aggiunge a tutto ciò il controllo di Basictel, società dotata di una rete in fibra di oltre 8.500 km già controllata al 100% da Albacom dalla fine del 2003 (dopo l’acquisizione delle quote che facevano capo alle Ferrovie dello Stato), il Gruppo BT dispone oggi in Italia di un’infrastruttura eterogenea, formata dalle reti detenute da operatori che, separatamente, avevano come target la clientela business e che oggi, con un opportuno sfruttamento di sinergie tecnologiche e finanziarie, possono consentire al Gruppo BT di estendere la propria offerta anche alla clientela residenziale. Con il nome di BT Italia, già registrato da Albacom anche come dominio di secondo livello (“btitalia” e “bt-italia”) con i TLD.it e.com.

Probabilmente BT importerà anche in Italia tecnologie già utilizzate e commercializzate sul patrio suolo, come BT Fusion , che fonde telefonia tradizionale e VoIP in una soluzione che potrebbe competere con soluzioni convergenti già in fase di sviluppo come il cosiddetto supertelefono di Telecom Italia basato su tecnologia UMA.

Per completare l’opera, BT avrebbe bisogno di un appoggio “mobile”. Ma non è un mistero la sua “confidenza” con Vodafone , operatore anch’esso con radici britanniche e ramificazioni italiane, e che con la propria rete potrebbe fornire un valido supporto. Chissà che un’apertura sul fronte dell’ operatore virtuale non contribuisca proprio a favorire progetti di questo tipo.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • jkx scrive:
    COLLASSO
    Aspettiamo il collasso del sistema delle royalties.Tanto collassare, dovrà collassare.sveglia!!!!jkx
  • Anonimo scrive:
    1cent a download? NO GRAZIE.
    W la TV satellitare.
    • Anonimo scrive:
      Re: 1cent a download? NO GRAZIE.
      - Scritto da: Anonimo
      W la TV satellitare.Siii tutto gratis che bello!!!!Guarda che i centisimi li chiedono a quelli che trasmettono non a te. E comunque questa mania imperante qua sopra di vedere gli artisti come degli sfaticati che devono dare tutto gratis è veramente triste.La tv via internet sarà superiore a quella satellitare, via internet potrai scegliere tu cosa vedere e quando.
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: 1cent a download? NO GRAZIE.
        - Scritto da: Anonimo

        La tv via internet sarà superiore a quella
        satellitare, via internet potrai scegliere tu
        cosa vedere e quando.Hai un idea quale sia la bandwidth di uno steam audio/video satellitare?==================================Modificato dall'autore il 20/04/2006 14.10.09
        • Anonimo scrive:
          Re: 1cent a download? NO GRAZIE.
          - Scritto da: nattu_panno_dam
          - Scritto da: Anonimo



          La tv via internet sarà superiore a quella

          satellitare, via internet potrai scegliere tu

          cosa vedere e quando.

          Hai un idea quale sia la bandwidth di uno steam
          audio/video satellitare?

          ==================================
          Modificato dall'autore il 20/04/2006 14.10.09te lo dico io °_°con 2ghz si va da 128 kbps a un massimo 20 mbpsma con il packet loss enorme che ha il satellite non arrivi nemmeno a 8 mbps già adesso con adsl2 nn cè paragone figuriamoci tra 5 anni con sdsl ^_^
  • Anonimo scrive:
    a quanti internauti interessa la TV web?
    C'è un solo schermo a casa mia ed è quello del computer, la TV rottasi lo scorso giugno non è stata volutamente rimpiazzata, in fondo a cosa mi serve un oggetto che per altro non uso? quel poco che ogni tanto vedevo erano solo porcherie, informazione pilotata e antica alcune volte di 3 giorni di notizie già visionate nel web, il calcio? beh quello lo lascio a chi è malato di oseoporosi che ne ha più bisogno di me, cosce e tette in TV preferisco toccarle che vederle, film e telefilm sono riciclati da un canale all'altro sotto il periodo natalizio e non, tolk show creati solo per persone che agognano di mostrarsi ed una volta conosciuti ti rendi conto che non averlo fatto è meglio. Probabilmente agli albori la TV è stata una forma di progresso e di rilassamento, la gente si radunava al bar e non più nei bunker per proteggersi dalle bombe ed il sorriso prese il posto della paura, col passare del tempo la pubblicità è divenuta la vera padrona dello schermo, prima ogni ora, ogni mezzora, ogni quarto d'ora, ogni cinque minuti... in parole povere "una vera rottura di cogl...ni" ma è servita al suo scopo, oggi giorno non si compra più quel che ci suffice, si compera il surplus per magari abbandonarlo nell'armadio o sgabuzzino per poi gettarlo tra i rifiuti tra qualche anno per far posto al nuovo oggetto reclamizzato, che non ci serve, però serve nel caso che il vicino lo abbia comperato e noi non siamo da meno. Quanto è stupida e superficiale questa società, che punta ai valori del niente dimenticando quelli fondamentali.Tv non avrai il mio cavo, allo stesso modo come il mio computer non avrà alcuna scheda o programma per visualizzare in stremming, non me ne può fregar di meno.Ultimo appunto: è inutile studiare a scuola per tornare a casa ed apprezzare l'ignoranza che trasmette la TV, rifletteteci.Buona giornata e che il sole vi svegli.
    • Anonimo scrive:
      Re: a quanti internauti interessa la TV
      piu che il sole servirebbe una vera e propria mazzata in testa ad alcuni :D
    • Anonimo scrive:
      Re: a quanti internauti interessa la TV
      Approfittane per smettere di pagare il canone TV, se non hai schede particolari nel computer!
    • Anonimo scrive:
      Re: a quanti internauti interessa la TV
      Tu parli della tv generalista di adesso. La tv via internet ti pare sia la stessa cosa?Metti che amazon (fra l'altro sta già partendo con la vendita dei film) metterà un catalogo enorme da cui potrai prendere qualunque cosa, anche il documentario strararissimo che non vendono più da nessuna parte. Ecco questo è il futuro del mondo digitale, chi dice che non gli interessa presto cambierà idea.
      • Anonimo scrive:
        Re: a quanti internauti interessa la TV
        ciao, sono l'autore del post al quale hai risposto ebbene posso riconfermarti con franchezza che ne oggi ne domani mi interessa ne interesserà la TV, Amazzon o altro che sia. Preferisco la vita fatta di uscite all'aria aperta piuttosto che un film di paura o azzione, due ore spese a vedere cose lontano dalla realtà. A me paura mette rimanere senza soldi o rimanere senza il braccio con cui mangio, mi mette paura dovessi diventare impotente e vanificare la bellezza di una donna, non certo un film. Provo piacere a vedere gente che fa arrampicata sportiva, non mi interessa minimamente vedere dei commandos che attaccano e si sbrandellano su delle mine, per il piacere dell'azzione. Chi sta con i piedi per terra ha meno occasione di prendere fregature di chi vaneggia. La politica la raccolgo parlando con i problemi della gente che deve tirare avanti la carretta, non mi faccio prendere in giro da chi pensa che tutti siano cogl...ni o chi con la faccia da prete non sa neanche quanto vale la sua casa in Roma e vuole tassare la prima casa di chi se l'è fatta con i sacrifici. Le mie idee sono uniche perchè escono ragionate dal mio pensiero, non mi faccio influenzare da dicerie. Mi dispiace la TV via etere o cavo non avrà mai niente da insegnare di concreto a nessuno ed a me questo già basta per escluderla senza dolore dalla mia vita.
        • Anonimo scrive:
          Re: a quanti internauti interessa la TV

          Mi dispiace la TV via etere o cavo non avrà mai
          niente da insegnare di concreto a nessuno ed a me
          questo già basta per escluderla senza dolore
          dalla mia vita.Su questa TV hai perfettamente ragione!!!L'unico uso per cui la terrei in piedi è per l'educazione remota, ma anche li internet è decisamente superiore.P.S. anch'io non ho la tv e sto benissimo
        • Anonimo scrive:
          Re: a quanti internauti interessa la TV
          Sinceramente vedo della grande ignoranza in ciò che dici e un voler essere superiori al 99% di Italiani che guardano (purtroppo o per fortuna) la televisione via etere. Ci può stare il tuo discorso offensivo verso le trasmissioni che vengono passate a qualsiasi ora della giornata (vedi reality e talk-show), ma arrivare a dire che il cinema e' spazzatura e perdita di tempo, bhe... fai pure a toglierti la tv e ad odiare tutto cio' che e' finzione, ma esso caro mio e' arte, pura arte, e se non ci fosse come se non ci fossero altre forme di intrattenimento e di svago, come si farebbe?- Scritto da: Anonimo
          ciao, sono l'autore del post al quale hai
          risposto ebbene posso riconfermarti con
          franchezza che ne oggi ne domani mi interessa ne
          interesserà la TV, Amazzon o altro che sia.
          Preferisco la vita fatta di uscite all'aria
          aperta piuttosto che un film di paura o azzione,
          due ore spese a vedere cose lontano dalla realtà.
          A me paura mette rimanere senza soldi o rimanere
          senza il braccio con cui mangio, mi mette paura
          dovessi diventare impotente e vanificare la
          bellezza di una donna, non certo un film. Provo
          piacere a vedere gente che fa arrampicata
          sportiva, non mi interessa minimamente vedere dei
          commandos che attaccano e si sbrandellano su
          delle mine, per il piacere dell'azzione. Chi sta
          con i piedi per terra ha meno occasione di
          prendere fregature di chi vaneggia. La politica
          la raccolgo parlando con i problemi della gente
          che deve tirare avanti la carretta, non mi faccio
          prendere in giro da chi pensa che tutti siano
          cogl...ni o chi con la faccia da prete non sa
          neanche quanto vale la sua casa in Roma e vuole
          tassare la prima casa di chi se l'è fatta con i
          sacrifici. Le mie idee sono uniche perchè escono
          ragionate dal mio pensiero, non mi faccio
          influenzare da dicerie.

          Mi dispiace la TV via etere o cavo non avrà mai
          niente da insegnare di concreto a nessuno ed a me
          questo già basta per escluderla senza dolore
          dalla mia vita. ;) ;) ;) ;) ;) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: a quanti internauti interessa la TV

            Sinceramente vedo della grande ignoranza in ciò
            che dici e un voler essere superiori al 99% di
            Italiani che guardano (purtroppo o per fortuna)
            la televisione via etere. Ci può stare il tuo
            discorso offensivo verso le trasmissioni che
            vengono passate a qualsiasi ora della giornata
            (vedi reality e talk-show), ma arrivare a dire
            che il cinema e' spazzatura e perdita di tempo,
            bhe... fai pure a toglierti la tv e ad odiare
            tutto cio' che e' finzione, ma esso caro mio e'
            arte, pura arte, e se non ci fosse come se non ci
            fossero altre forme di intrattenimento e di
            svago, come si farebbe?La vita è fuori dal cinema e dalla tv, impara a godertela!
          • Anonimo scrive:
            Re: a quanti internauti interessa la TV
            - Scritto da: Anonimo
            La vita è fuori dal cinema e dalla tv, impara a
            godertela!Ma che discorsi! Come se uno che va al cinema e guarda la tv non si gode la vita!Diciamo che tu sei una persona un po' arida e disinteressata di ciò che succede nel mondo, perché il cinema è anche arte e la tv è anche un mezzo per informarsi e sapere cosa accade al di là del proprio orticello. Poi una tv come quella tramite internet che non è legata a un palinsesto, ma solo alla propria curiosità perché permetterà di accedere ad archivi enormi è estremamente interessante.Però col fatto che dire "ah non guardo la tv" fa tanto snob a te piace dirlo, ma non mi sembri molto diverso da quelle mucche che brucano il prato.
          • Anonimo scrive:
            Re: a quanti internauti interessa la TV


            La vita è fuori dal cinema e dalla tv, impara a

            godertela!

            Ma che discorsi! Come se uno che va al cinema e
            guarda la tv non si gode la vita!No, semplicemente non si limita a guardare quella degli altri, ma vive la SUA!
            Diciamo che tu sei una persona un po' arida e
            disinteressata di ciò che succede nel mondo,
            perché il cinema è anche arte e la tv è anche un
            mezzo per informarsiTutte cose per cui la tv non è indispensabile.P.S La parola magica è: "anche arte" normalmente è spazzatura :D
          • Anonimo scrive:
            Re: a quanti internauti interessa la TV
            ma vai a pascolare! la tv e' uno strumento di comunicazione, alcune informazioni sono interessanti altre no. Finisce li poi ognuno faccia quello che vuole della propria vita ma ad insegnare agli altri ci vuole coraggio specialmente da chi non vede altro che bianco e nero.
          • Anonimo scrive:
            Re: a quanti internauti interessa la TV


            La vita è fuori dal cinema e dalla tv, impara a

            godertela!
            Ma che discorsi!E' un troll, lascia perdere.
        • Anonimo scrive:
          Re: a quanti internauti interessa la TV
          mai dire mai, un video che ti spiega come fare meglio il tuo lavoro non vorresti vederlo neppure fosse in tv ? e poi credi veramente che l'avere tutto a disposizione su internet sia un modo migliore di informarsi ? finirai col guardare solo le cose che interessano a te perdendo di vista tutto il resto del mondo. La tv generalista di qualita' puo' avere ancora molto da dire, ovviamente non il grande fratello e compagnia.
    • Anonimo scrive:
      Re: a quanti internauti interessa la TV
      - Scritto da: Anonimo
      C'è un solo schermo a casa mia ed è quello del
      computerBravo stai appiccicato al computer e poi dici che la vita è fuori.
      • Anonimo scrive:
        Re: a quanti internauti interessa la TV
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        C'è un solo schermo a casa mia ed è quello del

        computer

        Bravo stai appiccicato al computer e poi dici che
        la vita è fuori.credo che tu abbia sbagliato interlocutore, infatti i miei due post sono il primo alle 5.13 dopodichè sono uscito alle 6 per rientrare alle 16, il secondo è delle 16.28 e poi sono uscito alle 17 circa per rientrare ora, mangio mi lavo e riesco. Che dici me la vivo la vita?Buona serata davanti alla TV e buona visione, che stupidaggine danno stasera?
  • Anonimo scrive:
    Ma gli artisti non erano
    quelli poveri sfruttati dalle demoniache majors, e vittime (con ferrari, villa, piscine e putt@ne al seguito si intende) del sistema perverso messo in piedi dalle capitalistiche e demoniache majors dell'audio/video?Non erano i compagni (d'ispirazione social-populista-comunista) pronti a condividere gratuitamente la propria "arte" con tutti, in cambio di un bicchiere di birra ai concerti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma gli artisti non erano
      - Scritto da: Anonimo
      quelli poveri sfruttati dalle demoniache majors,
      e vittime (con ferrari, villa, piscine e putt@ne
      al seguito si intende) del sistema perverso messo
      in piedi dalle capitalistiche e demoniache majors
      dell'audio/video?
      Non erano i compagni (d'ispirazione
      social-populista-comunista) pronti a condividere
      gratuitamente la propria "arte" con tutti, in
      cambio di un bicchiere di birra ai concerti?Stocazzo, non so se ti ricordi il discorso della meretrice Gino Paola... e anche altri articoli, dove se ne escono con delle cazzate senza senso.
  • uguccione500 scrive:
    ...ehm ehm...
    ...fetta di kulo, con i pinoli o una spruzzatina di limone???
  • Anonimo scrive:
    NIente iptv
    Finché non avremo tutti un'adsl veloce, e per veloce intendo qualcosa oltre i 24Mega, la tv via internet per tutti resterà una pura utopia.Basta vedere quante tv abbiamo in casa. C'è chi ne ha 2, 3, magari 4 o 5. E se ne possono tenere accese anche 3 insieme. Bene, l'adsl dovrebbe avere banda a sufficienza per tutte queste tv, nonché per internet.Ma quando mai avremo tutto questa banda se ancora oggi molti vanno col 56k o a 640k?Parliamoci chiaro, la tv via etere (analogica o digitale terrestre che siano) resteranno ancora per moltissimo tempo la vera tv free per tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: NIente iptv
      free?tutte sono adware, o a adware + pagamento. rai inclusa (nel secondo gruppo trall'altro)
      • Anonimo scrive:
        Re: NIente iptv


        Parliamoci chiaro, la tv via etere (analogica o digitale

        terrestre che siano) resteranno ancora per moltissimo

        tempo la vera tv free per tutti.
        free?

        tutte sono adware, o a adware + pagamento. rai
        inclusa (nel secondo gruppo trall'altro)Beh Sky ed altre televisioni via satellite o via digitale terrestre sono contemporaneamente:1 ) a pagamento;2) ANCHE ADWARE;3) ed e oltre alle varie offerte a forfait, anche pay per view per alcuni contenuti; La RAI è adware + un pagamento imposto a prescindere dalla visione dei propri canali, mascherato, non troppo, come tassa per il possesso del televisore.Le uniche adware sono:1) Mediaset;2) La7;3) le TV locali.Si noti altresì, che l'adware ha dei costi surrettizi, difficili da quantificarsi, (da parte sia utenti della TV, che dei non utenti) al verificarsi dell'acquisto dei prodotti pubblicizzati, che incorporano il prezzo dei costi pubblicitari.
    • Anonimo scrive:
      Re: NIente iptv
      - Scritto da: Anonimo
      Finché non avremo tutti un'adsl veloce, e per
      veloce intendo qualcosa oltre i 24Mega, la tv via
      internet per tutti resterà una pura utopia.Si in Italia si, altrove invece e' gia' possibile.
Chiudi i commenti