Bucata NTT DoCoMo

Brutta figura per l'azienda che non riesce ad impedire ad un cracker di entrare sui propri server e giocare con i dati del sito


Roma – Alla NTT DoCoMo, il più importante operatore wireless del Mondo, ammettono che un fatto così non sarebbe dovuto accadere, specificano che è la prima volta che accade e giurano che non accadrà più. Già, perché l’azienda ha dovuto registrare nelle scorse ore un accesso non autorizzato sui propri server.

Stando ad una ricostruzione apparsa su Wireless Week uno o più sconosciuti cracker sono riusciti ad entrare nel sito dell’azienda e a modificare una parte dei contenuti offerti dal sito su una pagina dedicata ai clienti business. Una pagina di servizio che è stata poi resa inaccessibile agli utenti.

Stando ai funzionari di DoCoMo, il cracker avrebbe lasciato un nome sulla pagina corrotta e la frase “never die”.

L’azienda ha poi voluto sottolineare che il cracker non ha ottenuto alcun accesso ad informazioni personali o aziendali, sebbene siano ancora in corso tutti gli accertamenti del caso.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sequestro dei virus
    .. che razza di pena è?Al di là della stranezza, mi pare decisamente inutile e stupida: sembra proprio che quando la giustizia deve deliberare su casi di "crimini informatici" ci dia dentro per sembrare al passo con i tempi e tira fuori queste menate..Mi ricorda quello che diceva di Mitnick, che si temeva che potesse comandare i computer militari fischiando nel telefono.
Chiudi i commenti