C'è Blu-ray sul PC iMac-like di Sony

Il PC/TV della linea VAIO è ora provvisto di masterizzatore Blu-ray, capace quindi di registrare dischi fino a 50 GB e di riprodurre film in alta definizione. Il sistema si ispira al design all-in-one dell'iMac

Tokyo – Anticipando le mosse di Apple , che ha promesso ai suoi fan un Mac dotato di drive a laser blu, Sony ha lanciato un PC/TV all-in-one, il VAIO LT , che nella configurazione di fascia alta integra un masterizzatore Blu-ray.

Il VAIO LT sfoggia un display LCD da 22 pollici con superficie lucida e risoluzione nativa di 1.680 x 1.050 pixel. Similmente ad un iMac, il monitor cela al proprio interno tutti i componenti di un tipico PC: processore (Core 2 Duo), RAM (2 GB di base), GPU 2D/3D, hard disk e moduli di rete (Gigabit Ethernet e 802.11 b/g/n). Sulla parte esterna è invece presente una piccola webcam da 1,3 megapixel, un paio di porte USB e il lettore ottico slot-in.

Va notato come la risoluzione del display non sia sufficiente per godere della piena risoluzione dei film Blu-ray, pari a 1.920 x 1.080 pixel, e purtroppo il sistema non fornisce alcuna porta HDMI a cui eventualmente collegare un televisore Full HD. Ma del resto il VAIO LT viene proposto proprio a coloro che desiderano una soluzione PC e TV integrata, caratteristica esaltata dalla possibilità di dotare il sistema di un decoder per l’HDTV via cavo (dedicata al mercato statunitense) e dall’opzionale supporto VESA per l’installazione del display a muro. Come ci si può aspettare, il PC è inoltre corredato di telecomando e funzionalità di registrazione dei programmi TV, queste ultime fornite dal sistema operativo Vista Ultimate od Home Premium.

Oltre che sull’hard disk, il modello di VAIO LT con masterizzatore Blu-ray consente di registrare i programmi TV anche su di un supporto BD-R/RE a singolo (25 GB) o doppio layer (50 GB). Il fatto che Sony abbia optato per un masterizzatore al posto di un più economico lettore a laser blu, ha fatto notevolmente lievitare il prezzo del modello top di gamma: quest’ultimo costa infatti 2.900 dollari contro i 1.900 del modello base, privo di unità Blu-ray. Entrambi i sistemi saranno disponibili sul mercato giapponese e americano a partire da ottobre.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Claudio Falcone scrive:
    Se poi si pensa a cosa fa la SIAE...
    Leggete (e firmate, e fate firmare...) questa petizione:www.petitiononline.com/StopSIAE/petition.htmlPer ulteriori informazioni:www.serialsinger.net/stopsiae/Oppure contattatemi (l'email è sul sito sopra indicato).
  • Paolo Giacchetti scrive:
    e non possiamo andare tutti li?
    Non possiamo lavorare direttamente con loro finché la siae non si sveglia?mi pare ci sia tanta gente che lavora direttamente con la gema (germania) ... perchè non mostrare cosa significa concorrenza anche a loro?
  • mik.fp scrive:
    Olanda sempre avanti
    La libertà bisogna conoscerla per implementarla... qui da noi nemmeno si conosce, come si fa a coniugarla con le altre necessità?
  • Fabrizio Mondo scrive:
    Una nazione civile
    Resterà solo l'italia...
    • Maurizio scrive:
      Re: Una nazione civile
      Anni luce dalla nostra situazione. Siamo e saremo sempre indietro.
    • carnacki scrive:
      Re: Una nazione civile
      e gli USA
    • Grink scrive:
      Re: Una nazione civile
      - Scritto da: Fabrizio Mondo
      Resterà solo l'italia...dipende dai punti di vistaio ad esempio reputo l'uomo egoista per necessità e natura, tutto il resto è solo falso buonismo e propaganda da 4 soldisi cavalcano le onde del momento per paura di affondare per sempre, e questo lucubre meccanismo non risparmia nemmeno la SIAEl'europa affonderà tutta, stai tranquillo... l'italia verrà per ultima
    • Pippo scrive:
      Re: Una nazione civile
      Nazione civile l'olanda, ma fino ad un certo punto: questo provvedimento è giusto, ma nei paesi bassi sono permesse certe amenità veramente orrende, da lasciare senza parole
Chiudi i commenti