C'è Potenza nei nuovi Power Mac

Apple sforna nuovi modelli di computer professionali della linea Power Mac dotandoli di processori più veloci e nuove funzionalità di connessione. Arrivano anche tagli di prezzo e un nuovo display LCD


Cupertino (USA) – Apple ha rivitalizzato la propria linea di computer professionali introducendo nuovi modelli di Power Mac G4 con velocità di clock più elevate e un rapporto qualità/prezzo assai più competitivo.

I nuovi Power Mac hanno una frequenza di clock compresa fra 1 e 1,42 GHz, sono equipaggiati con quattro porte USB e una porta Firewire 800 e supportano Bluetooth e Airport Extreme (802.11g).

Il modello entry level ha un processore a 1 GHz e costa 1.499 dollari (pari a 1.799 euro IVA inclusa), circa 200 dollari in meno del precedente modello low-end a 876 MHz. Apple sostiene di aver ridotto i prezzi, complessivamente, di una percentuale che supera il 40%.

Tutti i nuovi modelli possono essere esaminati su questa pagina del sito Apple Store.

I tagli di prezzo hanno riguardato, oltre ai Power Mac, il display LCD da 17″, che è passato da 1.379 euro a 839 euro, e quella del monitor Cinema Display da 23 pollici, passato da 5.159 euro dollari a 2.639 euro. Come previsto, Apple ha smesso di produrre il modello da 22 pollici a favore di un nuovo display LCD da 20 pollici in grado di raggiungere una risoluzione di 1680×1050 pixel e dal prezzo di 1.679 dollari. Tutti i prezzi sono IVA inclusa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Midi
    Mi consigliate un buon software per registrare la voce su file midi?
  • TADsince1995 scrive:
    Caro buon vecchio Fast Tracker!
    Ma perchè comprare programmi di questo bassissimo livello, quando ti puoi scaricare un eseguibile da nemmeno un mega chiamato Fast Tracker??? C'è gente che ci ha fatto musica incredibile con questo programma, e non solo i soliti tump tump tump...Ah, che ricordi il mitico Protracker su Amiga...TAD since 1995
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: Caro buon vecchio Fast Tracker!
      - Scritto da: TADsince1995

      Ma perchè comprare programmi di questo
      bassissimo livello, quando ti puoi scaricare
      un eseguibile da nemmeno un mega chiamato
      Fast Tracker??? C'è gente che ci ha fatto
      musica incredibile con questo programma, e
      non solo i soliti tump tump tump...

      Ah, che ricordi il mitico Protracker su
      Amiga...E OctaMed?fantastico :-)comunque fasttracker è TROPPO datato... attendevamo tutti una evoluzione ... dio mio, persino Octamed è più facile da usare con il mouse e i tasti ... FastTracker era davvero promettente ma... hanno stoppato tutto :(Si può ancora scaricare gratis comunque :-)Il fatot che sia popolare comunque è dimostrato anceh dal fatto che WinAmp legge sia i MOD che gli XM :)Ciao ciao!!!i tracker non li fanno più! :-(
      • napodano scrive:
        chissà..

        i tracker non li fanno più! :-(ti sbagli di grosso:www.renoise.comciao da un membro onorario del team di sviluppo
  • Anonimo scrive:
    Ma che cavolo dite?...Programmi?!
    io suono con amici ed insieme piano piano ci siamo "tirati su" una piccola saletta dove "partorire la nostra creatività"tutto quello che serve per suonare non è un programma...ma gli strumenti musicali!io suono il bassoenrico tastiere e cantavittorio (che studia pure conposizione) suona tastiere chitarra basso e canta.il computer serve SOLO per registrare in multitraccia il resto sono solo trucchetti software che non sono paragonabili a niente di specializzato (basso, chitarra, piano, ecc.)e di questo sono sicuro visto che abbiamo pure speso i soldi per un viaggio a londra per assistere ad un fiera specializzata.Lo volete un consiglio.....compratevi uno strumento imparate a suonarlo e trovatevi degli amici.... vi divertirete mooooolto di piu e produrrete meglio.Questo è suonare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che cavolo dite?...Programmi?!
      Si ma oggi se non lo sai non va di moda la musica, ma la fuffa audio....quindi se vuoi fare carriera devi fare come Molella e gli Eiffel 65...Oppure come quei cretinetti che cantano e ballano come scimmie ammaestrate, o ancora fare canzoni insulse e melense come quelle di Nek e della Pausini che è disco d'oro in Usa se non sbaglio... (infatti in Usa non capiscono una sega di musica).Divertiti con gli strumenti, ma se vuoi essere qualcuno o cavarci 4 lire, caro amico.....fai musica di merda!!!Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che cavolo dite?...Programmi?!
        - Scritto da: Anonimo
        Si ma oggi se non lo sai non va di moda la
        musica, ma la fuffa audio....quindi se vuoi
        fare carriera devi fare come Molella e gli
        Eiffel 65...
        Oppure come quei cretinetti che cantano e
        ballano come scimmie ammaestrate, o ancora
        fare canzoni insulse e melense come quelle
        di Nek e della Pausini che è disco d'oro in
        Usa se non sbaglio... (infatti in Usa non
        capiscono una sega di musica).
        Divertiti con gli strumenti, ma se vuoi
        essere qualcuno o cavarci 4 lire, caro
        amico.....fai musica di merda!!!grazie per la lezione di vita, ora torno ad ascoltarmi Aphex Twin
  • Anonimo scrive:
    Molella fai ridere
    Doremix?!?samples made in Molella?!? Che tamarrata......ci gioca il mio cuginetto tamarro maranza truzzo di tre anni.......Vai Molletta continua così...l'Europa ride di noi DJ's italiani......Grazie!!!! P.S.: torna a FARE I DISCHI!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Molella fai ridere
      Molella fai ridere?Pensavo facesse ballare... ahahah che fine umorista che sono!
      • Anonimo scrive:
        Re: Molella fai ridere
        A me fa cagare, con tutto il rispetto.Abbassa la qualità media della musica Italiana del 5% da solo (è tantissimo il 5% se calcoliamo che escono decine di migliaia di dischi/anno).Diciamo che metà della "fuffa" e delle "compilation fuffa" che ci sono, sono le sue, o comunque lui vi è implicato!Cmq in fondo in fondo lo ammiro perchè è un grande, riesce fare i soldi vendendo quella robaccia da discoteca e riesce a farlo pure molto bene!!! E con lui gli Eiffel65 che sono riusciti a vendere musica schifosa agli americani che della spazzatura audio sono maestri!!! Beati loro a sto punto!!!
  • Anonimo scrive:
    livello intermedio/avanzato
    1) se volete creare accompagnamenti professionali e in maniera semplicissima:Band In A Box 12* centinaia di ritmi pronti all'uso* inserimento degli accordi semplicissimo* una marea di funzioni accessorie fra cui - generazione automatica della melodia o di assoli (con stili personalizzati che ricalcano quelli di noti musicisti di tutti i generi) - gestione di una traccia per melodia e una per parte solista e registrazione in tempo reale (audio o midi) - guitar tutor (accordi jazz "advanced" compresi) - esportazione file midi o wav - ... sono troppe per elencarle tutte2) per la gestione completa e professionale di tracce audio e tracce MIDI (registrazione, missaggio, effetti, ecc.):CAKEWALK STUDIO HOME 2002anche qui le feature sono moltissime1 + 2 dovrebbero bastare per ogni esigenza "home"Poi se qualcuno vuol smanettare con i tracker (ideali per disco/techno) i seguenti sono ottimi prodotti free:* modplug tracker* fasttracker II* buzz... tutto il resto è noia.Ciao, Marzio
  • Anonimo scrive:
    Complimenti al titolista
    "Chi fermerà la musica?": dei software presentati non so nulla, ma il titolo è grandioso!!!ciao!
  • Anonimo scrive:
    Please,il nome di un sw per mio figlio
    HA sei anni e vuole imparare a fare musica: maker, mixer e syntetizzatore(tastiera virutale)grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Please,il nome di un sw per mio figl

      HA sei anni e vuole imparare a fare musica:
      maker, mixer e syntetizzatore(tastiera
      virutale)Per un bambino piccolo ti consiglioMusic Factory, distribuito in italia da Anastasishttp://www.anastasis.it
  • Anonimo scrive:
    Per chi fa musica sul serio...
    http://www.kvr-vst.comhttp://www.steinberg.nethttp://www.virtualsoundstudio.comAh, ovviamente, di Linux neanche l'ombra....ZioBill***no linux and no open source software were used to write this post (and to make my music...)***
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi fa musica sul serio...
      - Scritto da: Anonimo
      Ah, ovviamente, di Linux neanche l'ombra....I Linuzzari sono tutti sotto al tavolo a sokare.......
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi fa musica sul serio...
        Ora capisco perche' hanno tutti il camice 'bianco' da nero che era... ;-)ZioBill***pennarone che scrive in bianco***- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Ah, ovviamente, di Linux neanche
        l'ombra....

        I Linuzzari sono tutti sotto al tavolo a
        sokare.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi fa musica sul serio...
      Direi che chi non sa l'inglese si troverebbe male, no?In italiano:www.cubase.itcon un ricchissimo forum con più di 2000O post nei quasi tre anni di vitaClaudio
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi fa musica sul serio...
        Si, scusa, l'avevo dimenticato...ZioBill- Scritto da: Anonimo
        Direi che chi non sa l'inglese si troverebbe
        male, no?

        In italiano:

        www.cubase.it

        con un ricchissimo forum con più di 2000O
        post nei quasi tre anni di vita

        Claudio
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi fa musica sul serio...
        ah, dimenticavo:La versione più leggera di Cubase, Cubasis, secondo me è molto meglio di Musik Maker. E' un ottimo punto di partenza specie se poi ci si appassiona e si vuole iniziare a lavorare sul serio. Sopratutto perchè il funzionamento è simile se non identico a quello delle versioni più professionali. Costa 100 Euro.Lo stesso dicasi per la versione leggera di Logic Audio.Infine per mac e pc, c'è una versione FREE di Pro Tools: Pro Tolls free, appunto.Il midi non è proprio trattato bene come in Cubase/Logic (e fratelli minori) ma resta il fatto che è un ottimo audio/midi sequencer ed è scaricabile da http://www.digidesign.comCiaoClaudio
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi fa musica sul serio...
      Ti dò ragione. Cubase SX è a questo punto, per PC, il meglio che ci sia.Ovviamente, posso dirti che Machintosh è superiore al PC in questo momento, anche se ci si avvicina.
      Ah, ovviamente, di Linux neanche l'ombra....ardour.sf.net: Non punta a superare CubaseSx, ma a superare ProTools...... attualmente è ancora beta release, ma questo significa che comunque non è che in Linux neanche l'ombra.......
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi fa musica sul serio...
        - Scritto da: Anonimo
        Ti dò ragione. Cubase SX è a questo punto,
        per PC, il meglio che ci sia.E su questo siamo tutti d'accordo (tranne, ovviamente i piccoli e grandi bug di gioventu', ma si fara'). Sicuramente Nuendo 2.0, che dentro contiene tutte quante le risorse dell'SX piu' tutta una serie di novita' succose, segnera' il passo.
        Ovviamente, posso dirti che Machintosh è
        superiore al PC in questo momento, anche se
        ci si avvicina.Non penso proprio: un Pentium4 2.53 GHz e superiori, pur costando mooolto meno di un G4, offre molte piu' risorse di calcolo per i VSTi e i VST, quindi piu' plugin usabili contemporaneamente e con polifonie importanti. Te lo dico perche' uso entrambi e certe volte i Mac sono francamente imbarazzanti in questo senso (prova Halion o Kontakt ad esempio).Nemmeno in termini di stabilita' posso dire che i Mac sono superiori all'ultimo Windows (XP) che sembra proprio il primo sistema operativo x86 dedicato ai musicisti.


        Ah, ovviamente, di Linux neanche
        l'ombra....

        ardour.sf.net:
        Non punta a superare CubaseSx, ma a superare
        ProTools...... attualmente è ancora beta
        release, ma questo significa che comunque
        non è che in Linux neanche l'ombra.......Beh, si, ma niente a livello dei pacchetti di cui sopra: questi pacchetti contengono tutto il know how di aziende attive da piu' di un decennio nel settore e che fondano il proprio core business proprio sull'innovazione dei loro prodotti. Non si puo' pensare che qualche hobbista, anche se volenteroso, possa nemmeno avvicinarsi alla pletora di funzionalita' (e di standard supportati) da pacchetti come Cubase SX e Nuendo...Comunque, noto che qualcuno si sta muovendo anche per il pinguino anche se fino a che non si muoveranno le Case storicamente importanti, e non e' detto che succeda, Linux non sara' assolutamente interessante per i professionisti.ZioBill
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi fa musica sul serio...
      usare strumenti musicali no ?*** nessuna musica elettronica nel mio stereo ***
  • tekNico scrive:
    Una sola URL
    http://linuxsound.at/
    • Anonimo scrive:
      Re: Una sola URL
      ...che non va, pure!Linux per l'audio professionale e' out.ZioBill***no linux and no open source software....***- Scritto da: tekNico
      http://linuxsound.at/
      • Anonimo scrive:
        Re: Una sola URL
        - Scritto da: Anonimo
        ...che non va, pure!

        Linux per l'audio professionale e' out.
        Si vede quanto che sei poco informato....E' brutto parlare di open source e non sapere di cosa si sta parlando.Da gente che confonde ancora free con gratis, cosa vuoi aspettarti...Eppure su internet c'e' un sacco di roba per documantarsi...Ma non serve, vero?CiaoFabio
        • Anonimo scrive:
          Re: Una sola URL
          Cosa c'entra?Ho detto, e ribadisco, che linzozz per l'audio professionale e' assolutamente out.Free?? Gratis??? Lo so benissimo che sono due cose diverse: GNU/Linux e' il tipico esempio di sofware free ma non gratis (altrimenti che razza di business ci possono costruire redhat e soci). E' un business, fallimentare (Mandrake lo dimostra) che punta a farti spendere pochi soldi inizialmente e moooolti in assistenza.Gratis??? IE e' gratis, outlook express e' gratis, i kit di sviluppo delle DirectX sono gratis. Opera NON e' gratis.Free+gratis??? Mozilla ad esempio. Col semplice problema che paghi con incompatibilita' varie (nei confronti dell'html standard de facto, ovvero quello di IE) quello che ottieni gratis e free... A questo punto, rinuncerei volentieri al 'free'....ZioBill- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ...che non va, pure!



          Linux per l'audio professionale e' out.



          Si vede quanto che sei poco informato....
          E' brutto parlare di open source e non
          sapere di cosa si sta parlando.
          Da gente che confonde ancora free con
          gratis, cosa vuoi aspettarti...
          Eppure su internet c'e' un sacco di roba per
          documantarsi...
          Ma non serve, vero?

          Ciao
          Fabio
          • Anonimo scrive:
            Re: Una sola URL

            Free?? Gratis??? Lo so benissimo che sono
            due cose diverse: GNU/Linux e' il tipico
            esempio di sofware free ma non gratis
            (altrimenti che razza di business ci possono
            costruire redhat e soci). E' un business,
            fallimentare (Mandrake lo dimostra) cheSì, certo. E IBM continua a fare pubblicità alla tivù delle loro soluzioni Linux. Falliranno anche loro, giusto?
            Gratis??? IE e' gratis, outlook express e'
            gratis,E ci credo... non spenderei un centesimo di centesimo di euro per un mailer così scadente.
            Opera NON e' gratis.Non è gratis solo perché la versione scaricabile contiene dei banner. Ti chiede informazioni a fini statistici e non contiene spyware. Meglio di così c'è solo l'open-source.
            Free+gratis??? Mozilla ad esempio. Col
            semplice problema che paghi con
            incompatibilita' varie (nei confronti
            dell'html standard de facto, ovvero quello
            di IE) quello che ottieni gratis e free... .................(mi trattengo)(mi trattengo)(non ce la faccio più)HAWHAWHWAHHWAHWAHAWHAHWHAWWAHHWAHAWHAWWAHAWHAWHAWHHWAHAWHHAHWHAWHAWHAHWHAHWHAWHHAWHHAWHAWHHAWHIE rappresenta l'HTML standard????????ROTFLASC!!!!!!!Se certi siti vanno bene solo su IE e non su Mozilla, è solo perché i webmaster si attengono al modo contorto che ha IE di interpretare certi dati, dato che IE resta il browser più diffuso. Per esempio, ha un modo tutto suo per interpretare le dimensioni delle caselle di testo (boxes) in CSS. Mozilla rispetta gli standard, IE no e per questo bisogna ricorrere alla cosiddetta "tecnica di Tantek" che a sua volta sfrutta un bug di IE (!) per dare il valore adatto per lui, e il valore "reale" agli altri browser CSS-compliant.Ulteriori informazioni qui:http://www.constile.org/tutorial/IE5_box_model/
            A questo punto, rinuncerei volentieri al
            'free'....Ti voglio vedere se il pane avesse il copyright.Nastero
      • Anonimo scrive:
        Re: Una sola URL
        - Scritto da: Anonimo
        ...che non va, pure!Bastava aggiungere il www davanti. Bisogna abbituarsia non bere tutto così come sta...Cmq per i più pigrihttp://www.linuxsound.at/Fritz
        • Anonimo scrive:
          Re: Una sola URL
          Lo so bene, pero' la precisione e' importante e i linuzzari danno troppe cose per scontate...Comunque su quella pagina, di professionale, all'altezza di ProTools, CubaseSX, Nuendo, Logic Audio e, soprattutto, dei virtual instruments commerciali ( vedi www.nativeinstruments.com ), per non parlare delle schede audio pro e dei driver ALSA (che fanno ancora pena).Fatti un giro anche su www.creamware.comFra le altre cose, tutte (TUTTE) le grandi case, interpellate personalmente, non hanno manifestato ALCUNA intenzione a fare dei porting su linzozz dei loro pacchietti, per cui...ZioBill- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ...che non va, pure!
          Bastava aggiungere il www davanti. Bisogna
          abbituarsi
          a non bere tutto così come sta...
          Cmq per i più pigri
          http://www.linuxsound.at/

          Fritz
  • Anonimo scrive:
    Demo?
    ci sono dei demo di questi prog da scaricare?
  • Anonimo scrive:
    allora citiamo anche
    dato che l'articolo è pubblicitario, non mi potete citare la policy ... sono palesemente IN TOPICOvviamente non possiamo dimenticare CUBASE VST della stainberg, IL VERO MUST per il musicistae cool edit pro, diventato lo standard per la modifica diretta dei campioni , che comprende anche un piccolo multitraccia
    • Anonimo scrive:
      Re: allora citiamo anche
      - Scritto da: Anonimo
      e cool edit pro, diventato lo standard per
      la modifica diretta dei campioni Naaaa........ meglio Wavelab.
    • Anonimo scrive:
      Re: allora citiamo anche
      - Scritto da: Anonimo
      dato che l'articolo è pubblicitario, non mi
      potete citare la policy ... sono palesemente
      IN TOPIC
      Ovviamente non possiamo dimenticare CUBASE
      VST della stainberg, IL VERO MUST per il
      musicista
      e cool edit pro, diventato lo standard per
      la modifica diretta dei campioni , che
      comprende anche un piccolo multitracciaIo sono un negoziante. In tutta onestà, non vedo il problema se Punto tratta assieme tre applicativi di Magix, tanto che per quello che costano vanno piuttosto bene. Chi mi chiede software per fare musica non sarebbe neppure capace di installarsi Cubase, tanto meno spenderebbe gli Euri necessari per comprarlo. Quindi ben venga che qualcuno di importante parli di questi applicativi.L'ideale sarebbe che uscissero la prove, anche brevi, di molti altri applicativi destinati agli utenti poco esperti.Vi saluto,Franco
      • Anonimo scrive:
        Re: allora citiamo anche


        Ovviamente non possiamo dimenticare CUBASE

        VST della stainberg, IL VERO MUST per il

        musicistaehm... cubase?? fossi in te farei un giretto in qualche studio... a quanto pare è stato superato da Logic, software un pò complicato da "smanettare", ma sicuramente più versatile!Per il principiante consiglierei Fruity Loops...
        • Anonimo scrive:
          Re: allora citiamo anche
          - Scritto da: Anonimo


          Ovviamente non possiamo dimenticare
          CUBASE


          VST della stainberg, IL VERO MUST per
          il


          musicista

          ehm... cubase?? fossi in te farei un giretto
          in qualche studio... io non devo fare giretti in qualche studio.me ne devo stare a casa mia e continuare a fare i lavori che in molti studi continuano a fare con Cubase :-)risparmiando e producendo molto bene :);-)comunque ti ringrazio.Di fruityloops ho sentito parlare ... ma ... serve per il tunz tunz, vero?Sorry, ma non lo conosco, me ne vuoi parlare?
    • mshuttle scrive:
      Re: allora citiamo anche
      Diciamo pure che per un utilizzo semplice e immediato vanno benissimo i software citati nell'articolo.Ovviamente per un utilizzo professionale si va ben oltre! E' necessaria una buona conoscenza del MIDI, di psicoacustica ecc.. anche se affermo che la cosa più importante è la cretività dell'artista.Concordo nel dire che Cubase SX di Steinberg e la tecnologia VST hanno rivoluzionato il modo di fare musica; non dimentichiamoci però che siamo ancora un tantino indietro rispetto alle sonorità che si riescono ad ottenere con synth hardware. Nel mio home studio utilizzo Cubase, SCOPE/SP di Creamware più 3 synth esterni (Virus C - NorthLead 2 e TB303 Roland) + la maggior parte dei VST di Native Instruments. Consiglio a tutti di provare i nuovi VST prodotti da Spectrasonic, sono semplicemente fantastici.Per quanto riguarda altri sistemi, beh quando ho l'occasione, vado in uno studio dove utilizzano Protools HD completo.. ma qui siamo già su un altro mondo (oltre che su un altro prezzo ehehehe)Ribadisco cmq che l'importante è essere creativi con gli strumenti che si hanno a disposizone!Ciao, Dav
Chiudi i commenti