Caccia al pianeta col P2P

Una rete di calcolo distribuito simile a quella di SETI@home consentirà presto agli utenti di Internet di scandagliare il cielo alla ricerca di pianeti ancora sconosciuti, pianeti a cui gli scopritori potranno assegnare un proprio nome


Roma – Una caccia al pianeta via Internet. E’ questa, in sostanza, l’iniziativa che sta per essere lanciata da un’organizzazione non profit, PlanetQuest, il cui obiettivo è scoprire nuovi pianeti al di fuori del nostro sistema solare.

Quello di PlanetQuest è un progetto di calcolo distribuito che, similmente a SETI@home e altri network analoghi, sfrutterà una rete di computer peer-to-peer per dar vita ad una sorta di potentissimo supercomputer virtuale capace di aggregare le risorse di calcolo inutilizzate di migliaia di PC. Il compito di questo supercomputer sarà analizzare le immagini astronomiche provenienti da 10 differenti telescopi e tentare di individuare la presenza di pianeti ancora sconosciuti.

Uno degli aspetti senza dubbio più stimolanti per chi parteciperà alla ricerca sarà dato dalla possibilità di battezzare il pianeta eventualmente scoperto: un’opportunità più unica che rara per un astronomo dilettante.

I promotori del progetto hanno spiegato che negli ultimi 15 anni sono stati scoperti “soltanto” 136 nuovi pianeti, un numero che entro il 2010 si spera di portare almeno a 150.

Gli sviluppatori di PlanetQuest stanno ancora ultimando lo sviluppo del software che, una volta installato su di un PC, permetterà agli utenti di partecipare alla ricerca donando cicli di CPU. Il software si baserà sulla stessa piattaforma BOINC già utilizzata da SETI@home e altri progetti scientifici di calcolo distribuito.

In attesa che venga rilasciato il client P2P con cui prendere parte al progetto, è possibile conoscere tutti i dettagli dell’iniziativa visitando il sito di PlanetQuest .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma...i bambini!Nessuno pensa ai bambini?
    Dove l'ho già sentita? o vista?
  • Anonimo scrive:
    Guardate un bel gioco famoso....
    ......un nome che, senza pubblicità, scriverò abbreviato : GTA. Già, secondo me è il peggior gioco violento e immorale che ci sia sul mercato. Per non parlare di altri (es. L.Larry). Il mercato richiede pornografia e violenza ???? Perche invece di venderla al giornalaio non la si vende attraverso i giochi ?? Bah che mondo assurdoPaolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate un bel gioco famoso....
      - Scritto da: Anonimo
      ......un nome che, senza pubblicità, scriverò
      abbreviato : GTA. Già, secondo me è il peggior
      gioco violento e immorale che ci sia sul mercato.
      Per non parlare di altri (es. L.Larry). Il
      mercato richiede pornografia e violenza ????
      Perche invece di venderla al giornalaio non la si
      vende attraverso i giochi ?? Bah che mondo
      assurdoPrimo: Se non ti piace non lo compri.Secondo: Se questi giochi si vendono e si vendono bene evidentemente è questo che il pubblico vuole.Terzo: Il fatto che altri non la pensino come te non significa che il mondo sia "assurdo".Quarto: Cosa c'è di male nella pornografia? (No, quello che dice il tuo dio non mi interessa)Quinto: Cosa c'è di male nella violenza se questa è finta? Mai pensato che può essere un modo per rilassare i propri nervi e non andare a far fuori qualcuno di reale invece?Bye, Luca
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate un bel gioco famoso....
      - Scritto da: Anonimo
      ......un nome che, senza pubblicità, scriverò
      abbreviato : GTA. Già, secondo me è il peggior
      gioco violento e immorale che ci sia sul mercato.
      Per non parlare di altri (es. L.Larry). Il
      mercato richiede pornografia e violenza ????
      Perche invece di venderla al giornalaio non la si
      vende attraverso i giochi ?? Bah che mondo
      assurdo
      Paolopercaso se iscritto al moige?
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate un bel gioco famoso....
      - Scritto da: Anonimo
      ......un nome che, senza pubblicità, scriverò
      abbreviato : GTA. Già, secondo me è il peggior
      gioco violento e immorale che ci sia sul mercato.
      Per non parlare di altri (es. L.Larry). Il
      mercato richiede pornografia e violenza ????
      Perche invece di venderla al giornalaio non la si
      vende attraverso i giochi ?? Bah che mondo
      assurdo
      PaoloL.Larry (cosi' come lo hai scritto), se è quel gioco (serie) che conosco io non è assolutamente pornografico...piuttosto, perchè non una crociata per abolire la respirazione bocca a bocca dai manuali di pronto soccorso?Quella si' che è pornografia e mi ha traumatizzato da piccolo!(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate un bel gioco famoso....
      - Scritto da: Anonimo
      ......un nome che, senza pubblicità, scriverò
      abbreviato : GTA. Già, secondo me è il peggior
      gioco violento e immorale che ci sia sul mercato.Ci sono giochi violenti e immorali migliori?Fuori i nomi!Ops, no che altrimenti gli si fa pubblicità!
      Per non parlare di altri (es. L.Larry). Il
      mercato richiede pornografia e violenza ????
      Perche invece di venderla al giornalaio non la si
      vende attraverso i giochi ??Non condivido queste tue affermazioni!Se il mercato richiede pornografia e violenza, perchè venderle solo al giornalaio (ma quale?) e non a tutti quelli che ne fanno richiesta?!?E poi, soprattutto, non mi sembra affatto carina la tua idea di non venderle nemmeno più al giornalaio (che ci resterà molto male, poverino!), ma di venderle attraverso i giochi! Bah che mondo
      assurdoChe post assurdo, direi
      PaoloPitta?
  • Bombardiere scrive:
    I genitori si guardassero i propri figli
    I genitori devono guardare e tutelare i propri figli. Non deveono pensarci il mercato e le istituzioni, perchè altrimenti, a mio modestissimo parere, siamo veramente messi male.... MALISSIMO!!
    • The FoX scrive:
      Re: I genitori si guardassero i propri figli
      - Scritto da: Bombardiere
      I genitori devono guardare e tutelare i propri
      figli. Non deveono pensarci il mercato e le
      istituzioni, perchè altrimenti, a mio
      modestissimo parere, siamo veramente messi
      male.... MALISSIMO!!Infatti in italia abbiamo movimenti come il MOIGE!!!!:@ :@ :@ :@
      • Anonimo scrive:
        Re: I genitori si guardassero i propri f
        - Scritto da: The FoX
        Infatti in italia abbiamo movimenti come il
        MOIGE!!!!
        :@ :@ :@ :@Sono io che sbaglio o sono quel gruppetto di razzisti che ha avuto il coraggio di affermare che parlare di gay in TV farebbe in qualche modo (che vedono solo loro evidentemente) male ai bambini? O mi sto confondendo con qualche altra associazione genitori?Bye, Luca
        • The FoX scrive:
          Re: I genitori si guardassero i propri f
          - Scritto da: Segfault
          - Scritto da: The FoX

          Infatti in italia abbiamo movimenti come il

          MOIGE!!!!

          :@ :@ :@ :@

          Sono io che sbaglio o sono quel gruppetto di
          razzisti che ha avuto il coraggio di affermare
          che parlare di gay in TV farebbe in qualche modo
          (che vedono solo loro evidentemente) male ai
          bambini? O mi sto confondendo con qualche altra
          associazione genitori?

          Bye,
          LucaSi... sono proprio quel simpatico gruppetto di persone immafiato che manco Provenzano e con una mentalita' tipica dei Borg...
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f
            - Scritto da: The FoX
            Si... sono proprio quel simpatico gruppetto di
            persone immafiato che manco Provenzano e con una
            mentalita' tipica dei Borg...Ah ecco, allora ricordavo bene.Bye, Luca
    • Anonimo scrive:
      Re: I genitori si guardassero i propri f
      Povero italiano!I genitori si GUARDINO i propri figli, questo è corretto!
    • Anonimo scrive:
      Re: I genitori si guardassero i propri f
      - Scritto da: Bombardiere
      I genitori devono guardare e tutelare i propri
      figli. Non deveono pensarci il mercato e le
      istituzioni, perchè altrimenti, a mio
      modestissimo parere, siamo veramente messi
      male.... MALISSIMO!!Ti do piena ragione, non è lo Stato né il mercato che deve pensare a nascondere alcuni contenuti, ognuno è nato libero su questo mondo e libero di scegliere deve rimanere. Piuttosto sono i genitori che devono capire che se vogliono insegnare qualcosa ai loro figli devono farlo in prima persona e non delegare questo alla TV o ai videogiochi, ecc.Bye, Luca
      • Anonimo scrive:
        Re: I genitori si guardassero i propri f
        Il moige e anche quello che ha fatto togliere da una pubblicità la parola "che figata" con siderata da loro una parolaccia.....cmq per loro i gay sono malati mentali.
        • Anonimo scrive:
          Re: I genitori si guardassero i propri f
          - Scritto da: Anonimo
          Il moige e anche quello che ha fatto togliere da
          una pubblicità la parola "che figata" con
          siderata da loro una parolaccia.....Quella che fa "ma che figata la barretta filettata" sostituita con "ma che trovata la barretta filettata"? L'ho notata anche io... ridicoli. (Certo la pubblicità non era un granché ma fare censura persino sui termini comunemente usati da bambini di 3 anni mi pare ancora più ridicolo).
          cmq per loro i gay sono malati mentali.Si, anche per i Nazisti gli Ebrei erano malati mentali/subumani... a casa mia queste persone si chiamano "razziste".Bye, Luca
          • The FoX scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f
            - Scritto da: Segfault
            - Scritto da: Anonimo

            Il moige e anche quello che ha fatto togliere da

            una pubblicità la parola "che figata" con

            siderata da loro una parolaccia.....

            Quella che fa "ma che figata la barretta[CUT]
            Si, anche per i Nazisti gli Ebrei erano malati
            mentali/subumani... a casa mia queste persone si
            chiamano "razziste".Invece a casa mia, se gia' non si fosse capito dal mio precedente post, simili "persone" di definiscono pericolose !!!==================================Modificato dall'autore il 05/03/2005 20.27.57
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f

            Invece a casa mia, se gia' non si fosse capito
            dal mio precedente post, simili "persone" di
            definiscono pericolose!!!

            ==================================
            Modificato dall'autore il 05/03/2005 20.27.57e pensare che quelle Pericolose, le danno pure retta!!!!Cercate su Google "Moige and Fantastici 5" per far vedere che malati mentali sono quelli del moige.....ps: e pensare che questi post si possono beccare su google :P
        • Anonimo scrive:
          Re: I genitori si guardassero i propri f
          - Scritto da: Anonimo
          Il moige e anche quello che ha fatto togliere da
          una pubblicità la parola "che figata" con
          siderata da loro una parolaccia.....


          cmq per loro i gay sono malati mentali.beh che c'è di strano???
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f
            - Scritto da: Anonimo

            cmq per loro i gay sono malati mentali.

            beh che c'è di strano???Ti posso consigliare uno psicologo se ti interessa. È bene che ti curi presto perché spesso l'omofobia indica un ben più profondo problema psicologico di incapacità ad accettare la realtà, paura/odio del prossimo, tendenza ad impicciarsi dei fatti altrui, pensare di essere super-uomini (ariani) e può anche sfociare in comportamenti violenti con l'andare del tempo.Bye, Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f
            - Scritto da: Segfault
            - Scritto da: Anonimo


            cmq per loro i gay sono malati mentali.



            beh che c'è di strano???

            Ti posso consigliare uno psicologo se ti
            interessa. È bene che ti curi presto perché
            spesso l'omofobia indica un ben più profondo
            problema psicologico di incapacità ad accettare
            la realtà, paura/odio del prossimo, tendenza ad
            impicciarsi dei fatti altrui, pensare di essere
            super-uomini (ariani) e può anche sfociare in
            comportamenti violenti con l'andare del tempo.

            Bye,
            Lucacome hai fatto la E con l'apostrofo?
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f
            Rispondo all'OT.
            come hai fatto la E con l'apostrofo?In Linux basta premere CAPS-LOCK e poi la lettera è e compare magicamente È.In Windows mi sembra devi tener premuto il pulsante ALT e poi scrivere (con il tastierino numerico, quello a destra per intendersi) il numero 0200, poi lasci il pulsante ALT e la lettera È compare.Il metodo di Linux mi sembra molto ma molto più semplice ed intuitivo... tuttavia dicono tutti che Linux è più difficile quindi probabilmente sarà così.Ciao, Luca
          • visionx scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f
            - Scritto da: Segfault
            Rispondo all'OT.

            come hai fatto la E con l'apostrofo?

            In Linux basta premere CAPS-LOCK e poi la lettera
            è e compare magicamente È.Tradizionalmente le lettere maiuscole accentate andrebbero scritte utilizzando l'apostrofo.
          • Anonimo scrive:
            Re: I genitori si guardassero i propri f
            - Scritto da: Segfault[CUT]Rispondo all'OT di visionx.Tradizionalmente anche le lettere minuscole accentate si facevano con l'apostrofo... questo perché era piuttosto difficile farlo con la macchina da scrivere che non erano dotate di lettere accentate.Tuttavia un giorno intervenne una cosa che d'ora in poi chiameremo semplicemente "progresso" e le lettere accentate vennero rese disponibili sulle tastiere dei PC e delle macchine da scrivere. Da allora le lettere minuscole accentate si scrivono con l'accento e non con l'apostrofo.Allo stesso modo, il nostro bravo "progresso" (almeno per quello che riguarda Linux) ha permesso di trovare metodi semplici per scrivere le lettere accentate maiuscole con gli accenti anziché impropriamente con gli apostrofi, nonostante ci si ostini a creare tastiere che non sono dotate di questi simboli.Ecco quindi che io mi sto avvalendo di questo "progresso" tecnologico che evidentemente, in Windows, non è ancora stato recepito (visto che l'utente è costretto a memorizzarsi codici assurdi per ottenere lo stesso risultato che in Linux si fa senza alcuna fatica né bisogno di memoria).Bye, Luca==================================Modificato dall'autore il 07/03/2005 15.11.30
  • Anonimo scrive:
    (OT) Immagine degli italiani all'estero
    "Il ministro Gasparri si è pronunciato a sfavore di un prodotto che infangherebbe 'l'immagine degli Italiani all'estero'"Finalmente levano dalla circolazione l'Unto del Signore?:D:D:D:D:D:D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT) Immagine degli italiani all'estero
      La lista delle persone da eliminare per salvaguardare l'immagine dell'italia all'estero è lunga:L'untoil ministro ex-picchiatore fascistatutti i parlamentari condannati per vari reati...
Chiudi i commenti