Cala l'elettronica italiana

Lo afferma l'ultimo rapporto dell'ANIE, secondo cui la flessione del comparto elettrotecnico ed elettronico è arrivata al 4,8 per cento. Per il momento nessuna conseguenza occupazionale


Roma – Continua la tendenza negativa del settore elettrotecnico ed elettronico. Nel terzo trimestre del 2002 (luglio-settembre) il fatturato ha registrato una flessione del 3,9 per cento, discesa ancor più marcata nel confronto con il trimestre corrispondente del 2001 (- 4,8 per cento). Il calo degli ordini raggiunge gli oltre nove punti percentuali su base tendenziale (- 9,2 per cento), mentre la perdita del dato congiunturale è limitata al 2,5 per cento.

Ad affermare questi dati è l’ultimo rapporto dell’ANIE, Federazione aderente a Confindustria che raggruppa, attraverso 14 associazioni, oltre 850 aziende dei settori elettrotecnico ed elettronico.

Secondo l’ANIE segnali di ripresa arrivano sul fronte delle esportazioni. Queste hanno infatti riportato un lieve incremento rispetto al secondo trimestre dell’anno (+0,1 per cento), e un rallentamento del calo segnato da inizio anno per quanto riguarda il dato tendenziale (-1,7 per cento). Per il momento, comunque, l’occupazione complessiva risulta sostanzialmente stabile.

Stando al rapporto, gli ordini su base tendenziale risentono complessivamente della diminuzione significativa relativa all’elettronica (-10,7 per cento), mentre il livello degli ordini per l’elettrotecnica risulta sostanzialmente stabile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    [OT] Re: Lapsus da euro?
    1951 milioni di euro ? siete sicuri dei numeri che state dando ?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Re: Lapsus da euro?
      1,951,000 ? dovrebbe essere la cifra giusta- Scritto da: Anonimo
      1951 milioni di euro ? siete sicuri dei
      numeri che state dando ?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Re: Lapsus da euro?
        - Scritto da: Anonimo
        1,951,000 ? dovrebbe essere la cifra giusta

        - Scritto da: Anonimo

        1951 milioni di euro ? siete sicuri dei

        numeri che state dando ?La cifra riportata è 1,951 milioni di $ quindi sono 1.951.000,00 ? ( ponendo il cambio $ ? uguale a 1 )
  • Terra2 scrive:
    Lapsus da euro?
    Se si considera che nel trimestre precedente RedHat aveva dichiarato perdite per 1.951 dollari... ...nel senso che se l'utenza comprava altri 10 pacchetti chiudevano il trimestre in pareggio? :)))Non e' che per caso erano 1.951 milioni? :)
  • Anonimo scrive:
    La risposta e' no.
    E per una azienda linux-related che sopravvive (sopravvive, dato che 50 miliardi di fatturato equivalgono ad una aziendina-ina-ina) altre 10 ne chiudono per bancarotta.
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta e' no.
      spiacente per te, ma questo non significa che linux morirà. :-)significa che bisogna trovare nuove forme di business, non solo gpl. possibile? sì. ti ricordo che non sei obbligato a rilasciare il tuo prodotto linux-based o funzionante su linux sotto gpl per forza.molte di queste aziende sono cadute perchè hanno insistito nella politica del "completamente free" (anche nel senso di gratuito, stavolta).è un dato di fatto che linux si sta diffondendo sempre di più. quando le aziende avranno capito come usarlo per far soldi, ci sarà il boom.- Scritto da: Anonimo



      E per una azienda linux-related che
      sopravvive (sopravvive, dato che 50 miliardi
      di fatturato equivalgono ad una
      aziendina-ina-ina) altre 10 ne chiudono per
      bancarotta.
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta e' no.

        quando le aziende
        avranno capito come usarlo per far soldi, ci
        sarà il boom.Quando le aziende avranno capito come usarlo, Bill Gates verrà come un'angelo dal cielo e comprerà tutto per un tozzo di pane, poi lo rivenderà a peso d'oro, venderà i manuali a peso d'oro e l'assistenza a peso d'oro....ah dimenticavo, anche le certificazioni saranno vendute a peso d'oro......
        • Anonimo scrive:
          Re: La risposta e' no.

          Quando le aziende avranno capito come
          usarlo, Bill Gates verrà come un'angelo dal
          cielo e comprerà tutto per un tozzo di pane,
          poi lo rivenderà a peso d'oro, venderà i
          manuali a peso d'oro e l'assistenza a peso
          d'oro....ah dimenticavo, anche le
          certificazioni saranno vendute a peso
          d'oro......
          E quel che è peggio è che dirà di aver inventato l'open source! :-)))
        • kensan scrive:
          Re: La risposta e' no.
          - Scritto da: Anonimo
          Quando le aziende avranno capito come
          usarlo, Bill Gates verrà come un'angelo dal
          cielo e comprerà tutto per un tozzo di pane,Sorry, la GPL non si compra è indigesta a tutti i monopolisti provoca tumori e poi la morte per mancanza di copyright.
          poi lo rivenderà a peso d'oro, venderà i
          manuali a peso d'oro e l'assistenza a peso
          d'oro....ah dimenticavo, anche le
          certificazioni saranno vendute a peso
          d'oro......Bill fa fatica a digerire l'Open Source e perciò si limita allo Shared Source con i capi di governo europei e americani, figurati se può digerire un copyleft virale com'è la GPL, per lui sarebbe peggio della peste bubbonica!
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: kensan

            - Scritto da: Anonimo


            Quando le aziende avranno capito come

            usarlo, Bill Gates verrà come un'angelo
            dal

            cielo e comprerà tutto per un tozzo di
            pane,

            Sorry, la GPL non si compra è indigesta a
            tutti i monopolisti provoca tumori e poi la
            morte per mancanza di copyright. Ma la maggior parte delle librerie e` rilasciata sotto LGPL (Lesser General Public Licence), che permette di sviluppare applicazioni closed source linkando a queste. Un po` come la lic. FreeBSD.Quindi sviluppare closed e a pagamento per Linux si puo` e pure usando librerie free. Io non mi sono addentrato nei meandri della LGPL e dello sviluppo di applicazioni closed source su Linux, ma mi ricordo che questa licenza dice che sarebbe meglio usarla solo per le librerie, e/o quando si voglia un target piu` largo di utilizzatori, ma non bisogna esagerare nella sua diffusione. Si puo` essere + o - d'accordo su questo: per es. alla M$ piace molto la licenza di FreeBSD (ancora + permissiva della LGPL) che gli permette di attingere a piene mani dal codice senza rilasciare poi i sorgenti modificati. Questo mi pare un po' troppo.. Almeno che facessero donazioni agli sviluppatori di FreeBSD.. Ma nello stesso tempo mi pare ragionevole che sia possibile sviluppare applicazioni closed sui sistemi free (che, ricordo, eseguite da un user, al massimo fanno danni ai file di quell'utente).Es. di due applicazioni non-opensource che girano su Linux e altri s.o open: Mathematica e LinuxCAD. S.L.
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta e' no.
        - Scritto da: Anonimo
        spiacente per te, ma questo non significa
        che linux morirà. :-)Intanto mandrake chiude. Chi continuera' lo sviluppo dove lei lo ha abbandonato? Tu?
        significa che bisogna trovare nuove forme di
        business, non solo gpl.
        possibile? Raccontalo ai fanatici che vedono solo gpl.
        è un dato di fatto che linux si sta
        diffondendo sempre di più. quando le aziende
        avranno capito come usarlo per far soldi, ci
        sarà il boom.Finora e' stato e rimangono dati poco incoraggianti, che parlano di diffusione all'1% non in crescita.
        • hoff scrive:
          Re: La risposta e' no.

          Intanto mandrake chiude. La versione di Mandrake è leggermente diversa.
          Raccontalo ai fanatici che vedono solo gpl.L'importante per chi vende è farsi pagare, non nascondere il codice sorgente. Scommetto che sei di quelli che credono che gpl voglia dire gratis...
          Finora e' stato e rimangono dati poco
          incoraggianti, che parlano di diffusione
          all'1% non in crescita.Davvero? Allora saprai dirmi la fonte di questi dati, giusto?
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.


            Finora e' stato e rimangono dati poco

            incoraggianti, che parlano di diffusione

            all'1% non in crescita.

            Davvero? Allora saprai dirmi la fonte di
            questi dati, giusto?Eccoti accontentato:http://www.google.com/press/zeitgeist/zeitgeist-aug02.html
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo




            Finora e' stato e rimangono dati poco


            incoraggianti, che parlano di
            diffusione


            all'1% non in crescita.



            Davvero? Allora saprai dirmi la fonte di

            questi dati, giusto?

            Eccoti accontentato:
            http://www.google.com/press/zeitgeist/zeitgeiQuesto è più recente:http://www.google.com/press/zeitgeist/zeitgeist-dec02.htmlCome puoi notare linux è sempre lì INCHIODATO!
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.



            Finora e' stato e rimangono dati
            poco



            incoraggianti, che parlano di

            diffusione



            all'1% non in crescita.





            Davvero? Allora saprai dirmi la fonte
            di


            questi dati, giusto?



            Eccoti accontentato:


            http://www.google.com/press/zeitgeist/zeitgeiDio mio.Sono statistiche sui browser, quindi sull'uso di Linux come client.Sul lato server i numeri sono ben diversi.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.

            Dio mio.
            Sono statistiche sui browser, quindi
            sull'uso di Linux come client.
            Sul lato server i numeri sono ben diversi.Ci sarà un server ogni 1000 client...Le cifre rimangono quelle, modificate forse di qualche centesimo percentuale.Poi sui server ci sta apache che NON E' linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo

            Dio mio.

            Sono statistiche sui browser, quindi

            sull'uso di Linux come client.

            Sul lato server i numeri sono ben diversi.

            Ci sarà un server ogni 1000 client...
            Le cifre rimangono quelle, modificate forse
            di qualche centesimo percentuale.
            Poi sui server ci sta apache che NON E'
            linux.Ahahahahah, e secondo te Apache su che sistema operativo gira principalmente? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            Ahahahahah, e secondo te Apache su che
            sistema operativo gira principalmente? :-)Secondo netcraft i server web girano 50% su win, 50% su unix+linux+solaris.Apache al 70%, IIS al 30%. Posto che IIS gira sicuramente sotto win, significa che una percentuale intorno al 20% del totale sono win+apache.
        • Anonimo scrive:
          Re: La risposta e' no.

          Intanto mandrake chiude. Chi continuera' lo
          sviluppo dove lei lo ha abbandonato? Tu?lo sviluppo di che? del kernel linux??? di mozilla?? di kde??l'unico sviluppo che potrebbe interrompersi è quello dei tool specifici della mdk.
          Raccontalo ai fanatici che vedono solo gpl.io lo posto qua. lo legga chi ne ha voglia. this is my humble opinion: si possono sviluppare applicazioni non gpl/proprietarie per linux, usando linux.
          Finora e' stato e rimangono dati poco
          incoraggianti, che parlano di diffusione
          all'1% non in crescita.mah, io ho visto un paio di piccole aziende della mia zona che hanno iniziato a vendere una proprio distro (o meglio un adattamento di distro famose).e, sul fronte desktop, sui forum si trova molta più gente che dice di aver provato linux qualche mese e di non volerlo lasciare più, anche quando hanno problemi di configurazione : )
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            mah, io ho visto un paio di piccole aziende
            della mia zona che hanno iniziato a vendere
            una proprio distro (o meglio un adattamento
            di distro famose).A quanto le vendono? Sicuramente meno di una licenza di windows. Quindi cappiamo a 60?. Quante ne hanno vendute? Diciamo mille. 60'000? di fatturato? Vende di piu' la mia pizzeria di fiducia.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.

            A quanto le vendono? Sicuramente meno di una
            licenza di windows. Quindi cappiamo a 60?.
            Quante ne hanno vendute? Diciamo mille.
            60'000? di fatturato? Vende di piu' la mia
            pizzeria di fiducia.mica fanno solo quello, ovviamente.sai che si può vendere linux senza vendere l'anima?
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta e' no.
      - Scritto da: Anonimo
      E per una azienda linux-related che
      sopravvive (sopravvive, dato che 50 miliardi
      di fatturato equivalgono ad una
      aziendina-ina-ina) altre 10 ne chiudono per
      bancarotta.10 ne chiudono per bancarotta ?Avresti un link ? Non stai ovviamente parlando di Mandrake che sta entrando in regime di amministrazione controllata, il che è decisamente differente.A proposito di aziendine-ine-ine me ne dici una in Italia che fa 50 miliardi di fatturato ?Fantastico vedere l'Italia dietro a paesi come India e Russia nell'IT, poi leggi questo forum e un paio di hint ti arrivano.Gsam
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta e' no.

        A proposito di aziendine-ine-ine me ne dici
        una in Italia che fa 50 miliardi di
        fatturato ?L'altro giorno ho visto Bill Gates che pagava ai cessi dell'autogrill....ha lasciato appunto 50 miliardi di lire....voleva lasciare qualcosa di più ma si è scusato...in quel momento aveva solo spicci!
        • Anonimo scrive:
          Re: La risposta e' no.
          - Scritto da: Anonimo

          A proposito di aziendine-ine-ine me ne
          dici

          una in Italia che fa 50 miliardi di

          fatturato ?

          L'altro giorno ho visto Bill Gates che
          pagava ai cessi dell'autogrill....ha
          lasciato appunto 50 miliardi di
          lire....voleva lasciare qualcosa di più ma
          si è scusato...in quel momento aveva solo
          spicci!Il nesso dov'è ?Ora fa mente locale, recupera i 4 neuroni che ti sono rimasti e rispondi alla domanda.
        • Anonimo scrive:
          Re: La risposta e' no.

          L'altro giorno ho visto Bill Gates che
          pagava ai cessi dell'autogrill....ha
          lasciato appunto 50 miliardi di
          lire....voleva lasciare qualcosa di più ma
          si è scusato...in quel momento aveva solo
          spicci! ... per farlo ha bisogno prima di polli da spennare.
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta e' no.
        - Scritto da: Anonimo
        A proposito di aziendine-ine-ine me ne dici
        una in Italia che fa 50 miliardi di
        fatturato ?Forse non hai idea di come siano gli ordini di grandezza nelle aziende. Ripassa quando sarai maggiorenne.
        • Anonimo scrive:
          Re: La risposta e' no.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          A proposito di aziendine-ine-ine me ne
          dici

          una in Italia che fa 50 miliardi di

          fatturato ?

          Forse non hai idea di come siano gli ordini
          di grandezza nelle aziende. Ripassa quando
          sarai maggiorenne.Ok, adesso che hai fatto il fighetto mi dici un'azienda italiana che opera nell'IT ad avere 50 miliardi di fatturato ?Dai che voglio farmi 3 risate :Dgsam
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo

            Ripassa quando sarai maggiorenne.

            Ok, adesso che hai fatto il fighetto mi dici
            un'azienda italiana che opera nell'IT ad
            avere 50 miliardi di fatturato ?
            Dai che voglio farmi 3 risate :D

            gsamHint: passo i 40 e sono nell'IT da 14, evita di fare il figo con me, soprattutto su un forum, non fai una gran bella figura :D
          • kensan scrive:
            Re: La risposta e' no.


            Ok, adesso che hai fatto il fighetto mi
            dici

            un'azienda italiana che opera nell'IT ad

            avere 50 miliardi di fatturato ?

            Dai che voglio farmi 3 risate :D



            gsam

            Hint: passo i 40 e sono nell'IT da 14, evita
            di fare il figo con me, soprattutto su un
            forum, non fai una gran bella figura :DPosso dire che E-tree che fa siti web ed è nota a livello italiano con succursali per il mondo fa di fatturato non molto:"Si chiude il 2000: 100 persone, 4000mq di superficie occupata, 20 miliardi di fatturato e bilancio in attivo. E' un successo. "Di aziende che fanno programmazione in senso ampio e che guadagnano più di E-tree penso ce ne siano veramente poche altrimenti avrebbero avuto spazio sui media, poi forse giornali come Repubblica.it fanno più soldi in pubblicità oppure ISp come libero fa soldi con le connessioni oppure anche TIN ma non mi pare il caso di paragonare una old economy trasferita nel web con una new economy come REd-hat Mandrake E-tree.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: kensan
            Posso dire che E-tree che fa siti web ed è
            nota a livello italiano con succursali per
            il mondo fa di fatturato non molto:

            "Si chiude il 2000: 100 persone, 4000mq di
            superficie occupata, 20 miliardi di
            fatturato e bilancio in attivo. E' un
            successo. "

            Di aziende che fanno programmazione in senso
            ampio e che guadagnano più di E-tree penso
            ce ne siano veramente poche altrimenti
            avrebbero avuto spazio sui media, poi forse
            giornali come Repubblica.it fanno più soldi
            in pubblicità oppure ISp come libero fa
            soldi con le connessioni oppure anche TIN ma
            non mi pare il caso di paragonare una old
            economy trasferita nel web con una new
            economy come REd-hat Mandrake E-tree.Zucchetti, che fa gestionali mal funzionanti utilizzando tecnologie spesso obsolete e che da quando è nata è molto 'prona' a Microsoft, non credo fatturi molto di più.In Italia il massimo è questo.Il resto sono aziendine internet da 4/5 dipendenti (2 che usano flash e 2 che usano Dreamweaver) o piccole aziende che producono gestionali, strettamente legate alla legislatura locale che, ovviamente, non arriverebbero a fine mese se non si trattasse delle personalizzazioni locali dovute alle leggi locali, infine quelle aziende che essendosi accorte che effettivamente il cliente non è così idiota da bersi tutto quello che gli propinano, si sono riciclate e fanno corsi agli anziani per usare IE et al.Con questo abbiamo coperto il 95% dell'IT italiana.Tant'è che il grande uomo (quello maggiorenne, per intenderci) è misteriosamente scomparso :)gsam
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            Ho sul tavolo giusto ora due brochure di due aziende a me sconosciute (trovate sulle pagine gialle online!) per informatizzazione ed automazione magazzini. Una si chiama A##n (fatturato intorno ai 20 ml), un altra M###iC####t (fatturato intorno ai 50 ml). Se queste sono saltate fuori da una banale ricerca focalizzata e sulle pagine gialle, immagino ce ne saranno anche di più grosse, a cercarle. Comunque estendendo l'analisi a tutte le aziende, non solo a quelle legate all'informatica, 50 ml sono le dimensioni di una azienda medio-piccola. Noi, che produciamo servosistemi in olio pneumatico, ne fatturamo piu' di 140 all'anno.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo


            Ho sul tavolo giusto ora due brochure di due
            aziende a me sconosciute (trovate sulle
            pagine gialle online!) per informatizzazione
            ed automazione magazzini. Una si chiama A##n
            (fatturato intorno ai 20 ml), un altra
            M###iC####t (fatturato intorno ai 50 ml). Se
            queste sono saltate fuori da una banale
            ricerca focalizzata e sulle pagine gialle,
            immagino ce ne saranno anche di più grosse,
            a cercarle. Comunque estendendo l'analisi a
            tutte le aziende, non solo a quelle legate
            all'informatica, 50 ml sono le dimensioni di
            una azienda medio-piccola. Noi, che
            produciamo servosistemi in olio pneumatico,
            ne fatturamo piu' di 140 all'anno.Togliamo immediatamente l'estensione che hai fatto: non mi risulta al momento che in altri campi ci sia una crisi come nell'IT, ovviamente il discorso è stato volutamente limitato e perde immediatamente significato così.Io stesso lavoro per una azienda italiana (per una multinazionale) che fattura molto più di 50 miliardi.Per le altre direi che se si basano al 70% sui servizi (ovvero il software viene regalato) il discorso può reggere, altrimenti no, il modello economico è differente, gli *investimenti* sono differenti. Per gestire un magazzino non bisogna fare ricerca, ma appoggiarsi su piattaforme già esistenti (il che è un costo, ma non equivale certo alle spese che RH deve sostenere).Nient'altro all'orizzonte ?Ciao, gsam
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            A##n (fatturato intorno ai 20 ml), un altra
            M###iC####t (fatturato intorno ai 50 ml).Dimenticavo: stiamo ovviamente parlando di trimestri vero ?
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            Togliamo immediatamente l'estensione che hai
            fatto: non mi risulta al momento che in
            altri campi ci sia una crisi come nell'IT,Ma no, figurati! Quelli della fiat stanno a casa perche' fogliono fare vacanza!
            Per gestire un magazzino non
            bisogna fare ricerca, ma appoggiarsi su
            piattaforme già esistenti (il che è un
            costo, ma non equivale certo alle spese che
            RH deve sostenere).
            Nient'altro all'orizzonte ?Guarda che per "ricerca" intedeva:- apri browser- scrivi www.paginegialle.it + invio- nel form che ti viene fuori scrivi "gestione magazzino"non ricerca scientifica. Basta leggere togliendosi gli occhiali del fanatico e si evitano tante brutte figure.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Togliamo immediatamente l'estensione che
            hai

            fatto: non mi risulta al momento che in

            altri campi ci sia una crisi come nell'IT,

            Ma no, figurati! Quelli della fiat stanno a
            casa perche' fogliono fare vacanza!E' notizia di oggi, tra l'altro che secondo confindustria la produzione industriale è di nuovo in forte calo e con un PIL allo 0,4% tirato non è una bella prospettiva.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Togliamo immediatamente l'estensione che
            hai

            fatto: non mi risulta al momento che in

            altri campi ci sia una crisi come nell'IT,

            Ma no, figurati! Quelli della fiat stanno a
            casa perche' fogliono fare vacanza!*Una* azienda.Molti che lavorano nell'IT non escono da casa da mesi, e se ci escono ci escono con dei contratti da metalmeccanici o co.co.co, senza garanzie di alcun tipo e pagati un cazzo.Sempre che non superino i 35, altrimenti da casa non ci escono e punto.

            Per gestire un magazzino non

            bisogna fare ricerca, ma appoggiarsi su

            piattaforme già esistenti (il che è un

            costo, ma non equivale certo alle spese
            che

            RH deve sostenere).

            Nient'altro all'orizzonte ?

            Guarda che per "ricerca" intedeva:
            - apri browser
            - scrivi www.paginegialle.it + invio
            - nel form che ti viene fuori scrivi
            "gestione magazzino"
            non ricerca scientifica. Basta leggere
            togliendosi gli occhiali del fanatico e si
            evitano tante brutte figure.Ora mettiti tu gli occhiali da persona intelligente e rileggi.IO parlavo di ricerca. Per fare un gestionale non ne serve, per un sistema operativo si. Quindi Red Hat ha costi decisamente maggiori.Come vedi la figuraccia l'hai fatta tu :)C'è altro ?
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            Con questo abbiamo coperto il 95% dell'IT
            italiana.Per chi fa controlli, automazione, supervisione d'impianto 50 mld sono una dimensione ridicola. In questo genere di aziende il software fornito pesa per il 70% circa... non fanno paginette web e gestionali-cazzata, ma CAM/CAE e scheduler a capacità finita per restare nel campo delle applicazioni "comuni" che girano su PC e simili, più tutto il resto che fa il lavoro serio. Aziende del genere c'erano venti anni fa e ci saranno tra trenta. Il resto è solo moda, improvvisazione e sottoscala all'italiana...
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            Zucchetti, che fa gestionali mal funzionanti
            utilizzando tecnologie spesso obsolete e che
            da quando è nata è molto 'prona' a
            Microsoft, non credo fatturi molto di più.Non è più tanto "prona", anzi:http://www.zucchetti.it/novita/eventi.htm
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            Zucchetti, che fa gestionali mal funzionanti
            utilizzando tecnologie spesso obsolete e che
            da quando è nata è molto 'prona' a
            Microsoft, non credo fatturi molto di più.
            In Italia il massimo è questo.
            Il resto sono aziendine internet da 4/5
            dipendenti (2 che usano flash e 2 che usano
            Dreamweaver) o piccole aziende che producono
            gestionali, strettamente legate alla
            legislatura locale che, ovviamente, non
            arriverebbero a fine mese se non si
            trattasse delle personalizzazioni locali
            dovute alle leggi locali, infine quelle
            aziende che essendosi accorte che
            effettivamente il cliente non è così idiota
            da bersi tutto quello che gli propinano, si
            sono riciclate e fanno corsi agli anziani
            per usare IE et al.
            Con questo abbiamo coperto il 95% dell'IT
            italiana.E Finsiel che fattura oltre 1 miliardo e 200 milioni di Euro dove la metti?
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            E Finsiel che fattura oltre 1 miliardo e 200
            milioni di Euro dove la metti?Tra le finanziarie, essendo un *gruppo* di aziende sovvenzionato da Telecom.Ma ci può stare, sforzandosi.Siamo a uno.gsam
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.


            E Finsiel che fattura oltre 1 miliardo e
            200

            milioni di Euro dove la metti?

            Tra le finanziarie, essendo un *gruppo* di
            aziende sovvenzionato da Telecom.
            Ma ci può stare, sforzandosi.
            Siamo a uno.

            gsamallora redhat che e' finanziata da IBM?dove la metti?fra i broker?Finsiel e' un'azienda del gruppo Telecom, non e' un gruppo di aziende finanziato da telecom..fa differenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            allora redhat che e' finanziata da IBM?Non è *assolutamente* finanziata da IBM.Avresti un link ?
            Finsiel e' un'azienda del gruppo Telecom,
            non e' un gruppo di aziende finanziato da
            telecom..
            fa differenza...E' un gruppo di aziende.la Finsiel è composta da 15 società: Finsiel, Aspasiel, Banksiel, Carisiel, Centrosiel, Datasiel, EIS, Finsiel Romania ecc. ecc.Finsiel spa è la capogruppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.

            la Finsiel è composta da 15 società:
            Finsiel, Aspasiel, Banksiel, Carisiel,
            Centrosiel, Datasiel, EIS, Finsiel Romania
            ecc. ecc.
            Finsiel spa è la capogruppo.allora hai appena trovato 15 societa' che fatturano piu' di 50 miliardi di lire all'anno...non una come dicevi all'inizio...tra l'altro se in finsiel S.p.a. c'e' una societa' che si chiama finsiel, entrambe le definizioni sono esatteFinsiel S.p.a. e' un gruppo d societa', ma finsiel e' anche una societa' del gruppo....
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.

            Posso dire che E-tree che fa siti web ed è
            nota a livello italiano con succursali per
            il mondo fa di fatturato non molto:

            "Si chiude il 2000: 100 persone, 4000mq di
            superficie occupata, 20 miliardi di
            fatturato e bilancio in attivo. E' un
            successo. "

            Di aziende che fanno programmazione in senso
            ampio e che guadagnano più di E-tree penso
            ce ne siano veramente poche altrimenti
            avrebbero avuto spazio sui media, poi forse
            giornali come Repubblica.it fanno più soldi
            in pubblicità oppure ISp come libero fa
            soldi con le connessioni oppure anche TIN ma
            non mi pare il caso di paragonare una old
            economy trasferita nel web con una new
            economy come REd-hat Mandrake E-tree.in E-tree (controllata da etnoteam). hanno licenziato decine di persone offendo loro qualche mensilità... sono meno di cento proprio per questo.Esiste solo la sede di Treviso. le altre sono state sbaraccate.tutto questo per la precisione.Il web non e' tutto l'IT ....e' una burla durata per 2 anni.chi l'ha capito ha venduto in tempo.
          • proprioio scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo

            Posso dire che E-tree che fa siti web ed è

            nota a livello [...] Mandrake E-tree.

            in E-tree (controllata da etnoteam). hanno
            licenziato decine di persone offendo loro
            qualche mensilità
            [...]ha venduto in tempo. vero.ma 100 persone (cmq ancora di più, te l'assicuro) non sono poche visto il panorama nazionale, sbaglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.

            Posso dire che E-tree che fa siti web ed è
            nota a livello italiano con succursali per
            il mondo fa di fatturato non molto:

            "Si chiude il 2000: 100 persone, 4000mq di
            superficie occupata, 20 miliardi di
            fatturato e bilancio in attivo. E' un
            successo. "

            Di aziende che fanno programmazione in senso
            ampio e che guadagnano più di E-tree penso
            ce ne siano veramente poche altrimenti
            avrebbero avuto spazio sui media, poi forse
            giornali come Repubblica.it fanno più soldi
            in pubblicità oppure ISp come libero fa
            soldi con le connessioni oppure anche TIN ma
            non mi pare il caso di paragonare una old
            economy trasferita nel web con una new
            economy come REd-hat Mandrake E-tree.in E-tree (controllata da etnoteam). hanno licenziato decine di persone offendo loro qualche mensilità... sono meno di cento proprio per questo.Esiste solo la sede di Treviso. le altre sono state sbaraccate.tutto questo per la precisione.Il web non e' tutto l'IT ....e' una burla durata per 2 anni.chi l'ha capito ha venduto in tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ripassa quando sarai maggiorenne.



            Ok, adesso che hai fatto il fighetto mi dici

            un'azienda italiana che opera nell'IT ad

            avere 50 miliardi di fatturato ?

            Dai che voglio farmi 3 risate :D



            gsam

            Hint: passo i 40 e sono nell'IT da 14, evita
            di fare il figo con me, soprattutto su un
            forum, non fai una gran bella figura :DChe bello, abbiamo il nostro Bill nazionale..Passati i 40 e 14 nell'IT.. fatturi più di 50md?Se Si: mi assumi??Se No: 40 al vento?
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            Che bello, abbiamo il nostro Bill nazionale..
            Passati i 40 e 14 nell'IT.. fatturi più di
            50md?Decisamente no.
            Se Si: mi assumi??Dipende. Se sei bravo si.
            Se No: 40 al vento?40 miliardi io non li ho mai visti nemmeno in foto :)
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ripassa quando sarai maggiorenne.



            Ok, adesso che hai fatto il fighetto mi
            dici

            un'azienda italiana che opera nell'IT ad

            avere 50 miliardi di fatturato ?

            Dai che voglio farmi 3 risate :D



            gsam

            Hint: passo i 40 e sono nell'IT da 14, evita
            di fare il figo con me, soprattutto su un
            forum, non fai una gran bella figura :DQua l'unico a non far una gran bella figura sei tu, che a 40 e passa anni parli ancora come i ragazzini."Facciamo a chi ce l'ha più lungo?"...Prossima volta argomenta di più, please
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta e' no.
            - Scritto da: Anonimo
            Qua l'unico a non far una gran bella figura
            sei tu, che a 40 e passa anni parli ancora
            come i ragazzini.Classico :DNon avendo argomenti il troll tipo passa al ruolo di bacchettone e attacca la persona.Ah, hint è un normale termine inglese, non è parlare come i ragazzini.Capisco che il massimo contatto lavorativo che hai sia 'il salumiere sotto casa' ma non estendere la tua esperienza agli altri :)
            "Facciamo a chi ce l'ha più lungo?"...Non ho iniziato io a fare battutine sull'età, risparmiatela.
            Prossima volta argomenta di più, pleaseRispondi a queste intanto no ?Troppo difficile ?gsam
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta e' no.
        sottolineo : 50 mld di fatturato, trimestrale, vendendo praticamente solo servizi
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta e' no.
      Forse è meglio leggere con attenzione prima di parlare: stiamo parlando di 25 milioni di dollari per trimestre. 25*4=200 milioni di dollari che mi pare siano un buon fatturato per una società che non ha certo il mercato della Microsoft. Alla lunga ritengo che per valutare il business della Red Hat sia necessario verificare la creazione di valore sul mercato finanziario. C'era molta attesa circa la quotazione di questa società e il prezzo stabilito (forse per l'euforia della new economy) era troppo elevato. Ora si tratta di capire se ci possa essere una ripresa di generazione di valore. E ci sono diversi modi per farlo: i sorgenti li lasciamo disponibili e, come già si fa ora, facciamo pagare la disponibilità dei binari separando la fornitura dei vari servizi di assistenza e dei manuali. Insomma: ad ogni cosa il suo prezzo.P.S: Linus ha avuto la giusta fortuna di riceve gratuitamente delle azioni gratis di Red Hat che una volta vendute sul mercato gli hanno fornito una giusta ricompensa per il lavoro fatto in tutti questi anni.
Chiudi i commenti